Norme su "acque reflue in ODN"

Il periodo dal 1 giugno 2013 al 30 giugno 2016, informa acato.ru.

Con il decreto del governo della Federazione Russa del 16 aprile 2013, n. 344, sono state apportate modifiche all'Articolo 354, in particolare, dai paragrafi "c" del paragrafo 4 delle presenti Norme, è stato escluso lo smaltimento dell'acqua dai locali appartenenti alla proprietà comune dell'MKD. Inoltre, il PP della Federazione Russa del 16 aprile 2013 n. 364, dal 27 aprile 2013, paragrafo 29 del Regolamento 306 ha escluso il paragrafo 2, che definisce la procedura per il calcolo del consumo standard di un servizio pubblico nello smaltimento delle acque reflue nell'impianto. Anche cancellata la menzione dell'unità di misura di tale norma dai paragrafi "c" del paragrafo 7 dello stesso documento. Queste modifiche sono entrate in vigore il 1 ° giugno 2013. Pertanto, dal 1 ° giugno 2013, la norma per il consumo di acque reflue nella sottostazione è abolita, vale a dire uguale a zero. Allo stesso tempo, la lettera "c" del paragrafo 21 del regolamento 124 stabiliva che il calcolo del costo delle risorse di utilità pagabili dai fornitori di servizi pubblici a favore del RIS è stato determinato tenendo conto delle disposizioni del regolamento 354. Pertanto, se uno è guidato dalle norme della legislazione della Federazione russa, in particolare - Regole 124, Regole 354, Regolamento 306, "il drenaggio dell'acqua ad ADF" dovrebbe essere scomparso non solo dalle ricevute di bollette pagabili ai consumatori di tali servizi, ma anche dalle bollette emesse dalle risorse dell'organizzazione Organizzazioni di gestione Iami (PP), TSZH, HBC.

Per la RNO che fornisce risorse di smaltimento dei rifiuti urbani, la situazione attuale ha comportato solo una diminuzione delle entrate, senza alcuna riduzione della parte di spesa del budget, non sono state apportate modifiche tecniche, nessun lavoro, non c'erano motivi per cambiare il numero di personale, ecc. n. Il governo della Federazione Russa praticamente ha semplicemente liquidato uno degli elementi del reddito del RNO, senza compensare questa perdita. Al fine di prevenire eventuali cadute (perdite), un certo numero di RSO ha deciso di continuare a emettere fatture IKU per pagare il drenaggio generale in MFB equipaggiati con dispositivi di misurazione domestici generici (di seguito - IED) per acqua calda e acqua fredda, ma non attrezzati per IWOD, in quantità pari alla quantità di consumo GVS e KhVS, definiti secondo la testimonianza delle CG rilevanti, in riferimento alle disposizioni della legge federale n. 416-ФЗ del 7 dicembre 2011 (di seguito - legge 416-ФЗ). Allo stesso tempo, non c'era più niente da fare nelle case che non erano dotate di un rifornimento di acqua calda e di un impianto di distribuzione dell'acqua fredda, non dovevano fare nulla, smettere di fermarsi per pagare "drenaggio dell'acqua in un pronto soccorso" - lo standard fu cancellato, ma per trovare una qualche giustificazione da remoto plausibile RNO non ha funzionato. Per le case dotate di un sistema di controllo del drenaggio (ad esempio, l'autore dell'articolo non ha incontrato tali case nella pratica) il calcolo è stato fatto utilizzando questi dispositivi, e nessuno ha avuto domande.

È ovvio che i tentativi dell'RSO di prevenire perdite sotto forma di cessazione del flusso di cassa a causa del pagamento di "drenaggio all'ODS" hanno portato a perdite simili per l'IKU - dopo tutto, la legge non prevedeva la presentazione del "drenaggio all'ODS" per pagare i consumatori di servizi di pubblica utilità risorse per la fornitura di questo servizio di utilità inesistente richiesto dal RNO. E in tutta la Russia sono iniziati procedimenti legali sulla questione se esiste o meno un "impianto di smaltimento delle acque reflue". L'uniformità della pratica giudiziaria è stata raggiunta solo un anno e mezzo dopo l'inizio di tali controversie - nel dicembre 2015, la Corte Suprema della Federazione Russa ha emesso diverse sentenze, che hanno rilevato che il "drenaggio dell'acqua a uno" non esiste, e tale servizio non è erogabile né a favore di ICI né a favore del RNO.

Vale la pena notare che inizialmente il Ministero delle Costruzioni della Russia, con lettera del 04/10/2014 n. 5942-MS / 04, sosteneva la RNO, che chiedeva che l'IKU pagasse per "fognature alle ODS", successivamente cambiò la sua opinione, indicando con lettera del 24.2.2014 n. 25364-OG / 04 che La tariffa per "drenaggio alla stazione" nelle case che non sono dotate di un pannello di controllo del drenaggio è pari a zero. Tuttavia, se la lettera di aprile del Ministero delle Costruzioni, molti tribunali accettarono come prova dell'obbligo della IKU di pagare "smaltimento delle acque reflue", poiché all'epoca non esisteva alcuna pratica giudiziaria uniforme e le spiegazioni del Ministero delle Costruzioni della Russia erano quasi l'unica posizione intelligibile degli organi del governo federale, quindi il dicembre la lettera del Ministero delle Costruzioni non fu più accettata dai tribunali con tale entusiasmo, poiché la lettera del Ministero delle Costruzioni non era un atto normativo, e la giurisprudenza che era stata stabilita entro dicembre ammetteva l'argomento La posizione di Rowan sull'obbligo di pagare l'ICU "drenaggio sul ODN".

E solo nel 2015 la situazione è cambiata: i tribunali hanno iniziato a stabilire l'assenza di "drenaggio all'ODS" e la mancanza di motivi per presentare una tale risorsa comunitaria per il pagamento da parte della RIS da parte del RIS, in un numero crescente di casi, e nel dicembre 2015 il Presidium delle Forze armate RF ha approvato questa posizione in " Revisione della pratica giudiziaria della Corte Suprema della Federazione Russa n. 4 (2015) ".

Pertanto, nel periodo dal 06/01/2013 al 30/06/2016, la presentazione per il pagamento del "drenaggio ad uno" non è basata sulla legge.

Il periodo dal 1 luglio al 31 dicembre 2016

Dopo l'approvazione da parte del Presidium delle Forze Armate della Federazione Russa del 23 dicembre 2015 del "Riesame della Pratica della Corte Suprema della Federazione Russa n. 4 (2015)", per tutti i tribunali della Federazione Russa è stata finalmente definita un'unica posizione che "non c'è drenaggio per l'ARF", questo servizio non è a carico dei consumatori a favore degli esecutori, o esecutori a favore del RNO, e nella prima metà del 2016 la gravità del problema ha cominciato a diminuire.

Tuttavia, il 29 giugno 2016, il governo della Federazione Russa ha adottato la Risoluzione 603 (progetto di legge sul progetto di RF elaborato dal Ministero delle Costruzioni della Russia), che ha modificato un certo numero di NPA nel settore abitativo. Tra le altre cose, la lettera "c" del paragrafo 21 del regolamento 124 è stata modificata, ossia: è stata esclusa la diffusione della norma specificata per la determinazione del volume di acque reflue durante i calcoli dell'unità di controllo della sottostazione con il RIS. Ricordiamo che la formula approvata dalla norma sopra riportata si riferisce all'Articolo 354. Con la modifica introdotta, sembrerebbe che la regolamentazione della procedura per il calcolo del costo del drenaggio, pagabile da ICS a favore dell'RNO, non fosse prevista dalla legislazione della Federazione Russa sugli alloggi. E poiché la legislazione sulla casa (con la massima priorità) non risolve il problema, allora le norme della legislazione civile, in particolare - la legge 416-FZ, sono soggette a richiesta. Per diversi anni, l'RSO ha chiesto che l'ICU pagasse per un inesistente servizio di "scarico delle acque reflue in acque reflue" a questa legge.

Va notato che la ragione per fare questo emendamento potrebbe essere (ed è semplicemente impossibile pensare ad altre opzioni!) Solamente dal desiderio di obbligare gli IKU a effettuare un pagamento di "acque reflue in ODS" a favore dell'RNO, aumentando così le entrate dei corrispondenti RNO. Qualche tempo dopo l'entrata in vigore delle modifiche, il Ministero delle Costruzioni della Russia con lettera del 09/02/2016 n. 28483-ACH / 04, firmato personalmente da A. Chibis, ha chiarito che il volume di drenaggio di un condominio (di seguito denominato MKD) in assenza di impianto di trattamento delle acque reflue e L'unità di controllo dell'acqua fredda e fredda è definita come la somma delle letture della fornitura di acqua calda e fredda e dell'unità di controllo. Cioè, infatti, il Ministero delle Costruzioni ha provato, nonostante la pratica giudiziaria precedentemente stabilita, a restituire il pagamento di "scarico di acqua alla sottostazione" dall'ICI a favore dell'RNO. È interessante notare che non sono stati apportati i corrispondenti emendamenti all'Articolo 354, che regolano le relazioni degli artisti con i consumatori. Cioè, il Ministero delle Costruzioni della Russia ha deliberatamente peggiorato la situazione del MA / HOA / HBC, tentando di obbligarli a pagare un servizio a favore dell'RsO che non è pagabile dai consumatori a favore dell'ICI.

Tuttavia, il Ministero delle Costruzioni della Russia tradizionalmente (come dimostra la pratica) nella preparazione del progetto di decreto governativo non ha ritenuto necessario effettuare un'analisi completa della legislazione, non ha iniziato a capire il proprio lavoro, ma semplicemente cambiato lo standard a cui i tribunali hanno fatto riferimento, riconoscendo l'assenza di ODN". Ma si è scoperto che non solo la sottoclausola "c" della clausola 21 del Regolamento 124 disciplinava la questione del pagamento dello "smaltimento dell'acqua alla sottostazione" che è così interessante per il Ministero delle Costruzioni.

Dall'analisi completa della legislazione sulla casa della Federazione Russa segue quanto segue:

Il governo della Federazione Russa ha adottato la risoluzione n. 253 del 28 marzo 2012, comma "b" della clausola 2 della quale stabilisce:

"2. Stabilire che i requisiti approvati dalla presente risoluzione:

b) si applicano ai rapporti derivanti da contratti per la fornitura di risorse necessarie per la fornitura di servizi pubblici conclusi da organizzazioni di gestione, associazioni di proprietari di case, cooperative edilizie e altre cooperative di consumatori specializzate con organizzazioni che forniscono risorse prima che entrino in vigore i requisiti approvati dalla presente risoluzione, in termini di diritti e obblighi che insorgono dopo l'entrata in vigore di questi requisiti. "

Il Decreto ha approvato i Requisiti per l'attuazione di regolamenti per le risorse necessarie per la fornitura di servizi pubblici, il paragrafo 4 del quale stabilisce:

"4. I fondi ricevuti dal consumatore dal consumatore per pagare le utenze, che devono essere trasferiti a favore delle organizzazioni fornitrici di risorse e dell'operatore regionale (di seguito "pagamenti al consumatore"), vengono trasferiti a tali organizzazioni nei modi specificati nell'accordo di fornitura di risorse, nel contratto per la fornitura di servizi di rifiuti solidi urbani e che non contraddicono la legislazione della Federazione Russa ".

Sulla base della norma di cui sopra, il pagamento delle risorse di utilità da parte del fornitore di servizi di pubblica utilità a favore della relativa organizzazione di fornitura di risorse viene effettuato precisamente dai fondi ricevuti dal consumatore dall'utility in pagamento per il servizio di utilità.

Il paragrafo 2 dell'articolo 13 del regolamento 354 stabilisce: "I termini dei contratti per l'acquisto di risorse di utilità ai fini dell'utilizzo di tali risorse per la fornitura di servizi di utilità ai consumatori sono determinati tenendo conto dei presenti regolamenti e di altri atti normativi della Federazione russa".

Questi standard sono correlati con la definizione del Supreme Arbitration Court della Federazione Russa No. YOU-6046/14 del 30 maggio 2014 ("Gli obblighi dell'impresa nei confronti dell'organizzazione delle risorse non possono essere maggiori degli obblighi dei proprietari e degli utenti dei locali di un condominio all'organizzazione di gestione per gli insediamenti per la risorsa fornita (eccetto specificamente previsto dalla legge) ") e con la definizione delle Forze Armate della Federazione Russa del 25 agosto 2015 nel caso n. 307-ЭС15-8761 (" In virtù della clausola 13 del regolamento n. 354, i termini dei contratti con le organizzazioni che forniscono risorse non dovrebbero contraddire mu normativo atto giuridico ").

Sulla base di quanto precede, il volume di acque reflue scaricate, pagabili da ICS a favore dell'RNO, è pari al volume di drenaggio che deve essere pagato dai consumatori di tale servizio a favore di ICI. Cioè, il calcolo dovrebbe essere condotto in conformità con le Regole 354. La legge 416-FZ in questo caso non è applicabile.

La posizione indicata è confermata anche da "nuove" decisioni giudiziarie - ad esempio, il decreto del tribunale arbitrale del distretto nord-occidentale del 31 luglio 2017 stabilisce nel caso n. A42-7455 / 2016:

"In virtù dell'indicazione diretta della clausola 13 del regolamento n. 354, i termini dei contratti per l'acquisto di risorse di utilità per l'utilizzo di tali risorse per la fornitura di servizi di utilità ai consumatori sono determinati tenendo conto delle suddette Regole e altri atti normativi della Federazione Russa.

In conformità con la clausola 3 dell'articolo 13 e la clausola 3 dell'articolo 14 della legge n. 416-FZ, i contratti di fornitura idrica e di servizi igienici sono pubblici e, in conformità con le clausole 4 e 5 dell'articolo 426 del codice civile della Federazione russa, nei casi previsti dalla legge, il governo della Federazione russa può emanare norme obbligatorie per le parti, al momento della conclusione e dell'esecuzione di appalti pubblici (modelli di contratto, regolamenti, ecc.), le condizioni di un appalto pubblico che non rispettano tali norme sono nulle.

Pertanto, le disposizioni del regolamento n. 354, che definisce la composizione delle pertinenti utility, dovrebbero essere applicate alle relazioni delle parti.

Determinare il volume di smaltimento dell'acqua per le esigenze domestiche generali in base alla quantità di acqua ricevuta dagli strumenti di misura ricevuti dall'abbonato da tutte le fonti di approvvigionamento idrico, compresa la fornitura di acqua calda, contraddice i requisiti del regolamento n. 354.

Tenendo conto del fatto che non c'erano dispositivi di misurazione delle acque reflue nei condomini, non c'erano motivi legali per l'addebito... una tassa per il servizio di smaltimento delle acque reflue in relazione alle esigenze di pulizia. In tali circostanze, la conclusione dei tribunali secondo cui il calcolo dei requisiti per il servizio di smaltimento dell'acqua è corretta non può essere considerata giustificata...

Il richiamo dei tribunali al decreto n. 603 è insostenibile, poiché l'introduzione di modifiche al regolamento n. 124 non ha comportato modifiche al regolamento n. 354, che disciplinava i rapporti delle parti durante il periodo controverso. Inoltre, prima di apportare modifiche alla lettera "c" del paragrafo 21 del regolamento n. 124, la formula indicata nel presente Principio non è stata applicata integralmente, poiché il valore dei volumi di smaltimento delle acque per il fabbisogno generale non è stato determinato (pari a zero). "

Pertanto, nel periodo dal 01/07/2016 al 31/12/2016, la presentazione per il pagamento di "drenaggio ad uno" non è basata sulla legge.

Il periodo dal 1 gennaio al 31 maggio 2017

01/01/2017, le modifiche apportate al Codice Housing della Federazione Russa dalla Legge Federale n. 176-FZ del 29 giugno 2015 (di seguito la Legge 176-FZ) sono entrate in vigore in termini di inclusione del costo delle utenze nell'ADF come parte della tassa di mantenimento degli alloggi. Inoltre, il 1 ° gennaio 2017 sono entrati in vigore i relativi emendamenti a un numero di risoluzioni del governo della Federazione russa, introdotto da RF PP in data 26 dicembre 2016 n. 1498. È interessante notare che la modifica precedentemente introdotta dal RF Border Code n. 603 del 29 giugno 2016, sottoparagrafo "c" del paragrafo 21 Il regolamento 124, il decreto 1498 è stato escluso da questa disposizione, cioè il governo della Federazione russa ha quindi riconosciuto l'errore della modifica introdotta in precedenza.

Secondo i nuovi emendamenti, dal 1 ° gennaio 2017 la manutenzione degli alloggi comprendeva, tra l'altro, "smaltimento delle acque reflue per il mantenimento della proprietà comune" (era questo componente precedentemente denominato "smaltimento delle acque reflue") e stabiliva la procedura per calcolare la quantità e il costo di detto "smaltimento delle acque reflue" acque ", a carico della persona che gestisce la palazzina in favore del RSO.

È necessario fare attenzione che i paragrafi 2-3 della RF PP del 26 dicembre 2016 n. 1498 stabiliscono:

"2. Alle autorità statali delle entità costituenti della Federazione Russa:

non oltre il 1 ° giugno 2017, approva gli standard per il consumo di acqua fredda, acqua calda, acque reflue ed energia elettrica per il mantenimento della proprietà comune in un condominio, tenendo conto delle disposizioni della presente risoluzione.

3. Fino all'approvazione delle norme per il consumo di acqua fredda, acqua calda, acque reflue, elettricità per il mantenimento della proprietà comune in un condominio, ma non oltre il 1 ° giugno 2017, quando si calcola l'importo del pagamento per le utenze fornite per esigenze abitative generali in casa, applicare stabilito dal soggetto della Federazione Russa a partire dal 1 novembre 2016, gli standard di consumo di utilità per esigenze generali della casa ".

Sulla base delle disposizioni precedenti, il volume di "drenaggio a ODS" pagabile da ICS a favore dell'RNO dovrebbe essere calcolato dall'inizio del 2017 secondo lo standard in vigore dal 1 ° novembre 2016 e non è stata fornita la definizione di tale standard, ovvero zero. Di conseguenza, dal 01/01/2017, come nei periodi precedenti, la presentazione per il pagamento di ICS a favore dell'RNO non prevede il costo di "smaltimento delle acque reflue nell'impianto".

Tuttavia, è necessario tenere conto del fatto che tale disposizione è valida solo fino all'approvazione da parte della Federazione russa dello standard per il consumo di acque reflue ai fini del mantenimento della proprietà comune, ma non oltre il 1 ° giugno 2017.

Periodo dal 01 giugno 2017

06/01/2017 è entrata in vigore un'altra modifica apportata all'articolo 21 del regolamento 124 - questa disposizione è stata integrata dalla sottoclausola "c.4", che stabilisce:

"21. Quando si stabilisce la procedura per determinare il volume di una risorsa comunale fornita nell'ambito di un contratto di fornitura di risorse concluso dal contraente per la fornitura di servizi pubblici e consumato quando si mantiene la proprietà comune in un condominio, salvo quanto previsto al paragrafo 21.1 del presente Regolamento, si tiene conto di quanto segue:

B.4) il volume di acque reflue scaricate per il periodo di fatturazione (mese di fatturazione) attraverso le reti centralizzate di ingegneria e supporto tecnico ai sensi del contratto per lo smaltimento dell'acqua da un condominio che non è dotato di un dispositivo di misurazione dei rifiuti collettiva (comune), nonché in caso di guasto, perdita Il dispositivo di misurazione collettiva (tutto interno) precedentemente commissionato per acque luride o la scadenza della sua durata di servizio, è determinato dalla formula:

VС = VHVS + VHVS, dove:

VС - il volume di acque reflue scaricate durante il periodo di fatturazione (mese di fatturazione) attraverso le reti centralizzate di ingegneria e supporto tecnico nell'ambito del contratto di smaltimento delle acque reflue;

VHVS - il volume di acqua fredda fornita nel periodo di fatturazione (mese di fatturazione) in base ad un contratto di fornitura di risorse ad un condominio;

VGVS - il volume di acqua calda fornita nel periodo di fatturazione (mese di fatturazione) in base ad un accordo di fornitura di risorse ad un condominio ".

Pertanto, dal 1 ° giugno 2017, le ICI sono obbligate ad effettuare il pagamento all'RSO per lo scarico delle acque reflue in quantità pari alla quantità di acqua fredda e fornitura di acqua calda fornita all'MFM. Si può dire che l'epopea con "smaltimento delle acque reflue in ODN" è finita e si conclude con una vittoria per le organizzazioni fornitrici di risorse e il Ministero dell'edilizia che li supporta - dal 01.06.2017 "smaltimento delle acque reflue in ODN" è dovuta al RNO ​​dalla persona che gestisce l'MFB.

Leggi anche le ultime notizie di alloggi e servizi pubblici della Russia

Un'alternativa all'indicizzazione delle tariffe di utilità in due fasi nel 2019 è la riduzione delle tariffe o la conversione in investimenti obbligatori, ha detto ai giornalisti Igor Artemyev, capo del servizio antimonopoli federale.

A Kaluga, dal 20 luglio 2018, la disponibilità del parco immobiliare per la stagione di riscaldamento per 10 società di gestione era solo dal 10 al 40%. Il procuratore aggiunto della città di Kaluga Dmitry Menkov ha dichiarato al corrispondente di REGNUM il 29 agosto che le tre società di gestione non si sono preparate affatto.

A San Pietroburgo, è stato deciso di aumentare del 30% le aliquote dei contributi per la revisione degli edifici residenziali, che i cittadini pagano per le entrate separate. Lo ha annunciato il 30 agosto il capo della città Housing Committee Valery Shiyan.

Nella Repubblica di Khakassia, il programma di revisione della proprietà comune nei condomini continua.

Nella regione di Saratov continua l'attuazione del programma di revisione della proprietà comune nei condomini. In particolare, è in corso la sostituzione di apparecchiature per ascensori che hanno sviluppato la sua vita operativa o sono in rovina. Ad oggi sono già stati installati 10 nuovi ascensori.

Il 28 agosto 2018, il presidente facente funzione del governo della Repubblica di Sakha (Yakutia), Vladimir Solodov, ha tenuto una riunione durante la quale sono stati esaminati i risultati dell'attuazione del programma di reinsediamento dei cittadini dagli alloggi di emergenza per il periodo 2013-2018 e i piani per il 2019-2024.

Nel territorio di Khabarovsk, un'attenzione particolare è dedicata alla qualità della revisione della proprietà comune nei condomini.

Nella città di Cheboksary della Repubblica Chuvash, nell'ambito degli eventi dedicati alla celebrazione del Giorno della Città, si è svolto un festival di risparmio energetico # TogetherYarche.

Nel distretto autonomo di Yamalo-Nenets, continua l'attuazione delle misure per il reinsediamento dei cittadini dagli alloggi di emergenza.

Gli esperti del Fronte popolare panrusso hanno fatto una valutazione delle regioni per l'attuazione dei programmi di revisione per la prima metà del 2018. La regione di Voronezh si è piazzata all'11 ° posto (su 70 possibili), segnando 233 punti.

Risposte popolari alle domande sulle utility

Libri su alloggi e servizi comunali

La privatizzazione del parco immobiliare nel paese ha portato all'emergere di nuove organizzazioni, l'HOA e le società di gestione (MC), che, insieme alle cooperative abitative, hanno assunto la funzione di gestire i condomini (MCD). La revisione delle case con le sue specifiche nella gestione del processo tecnologico è entrata nella sfera di attività di queste organizzazioni di gestione. Per non esperti nella costruzione di organizzazioni di gestione, in qualità di clienti del capitale.

Come distinguere tra alloggio e servizi? Chi stabilisce le tariffe per l'alloggio e i servizi comuni e determina gli standard per il loro consumo? Quando le utilità possono essere sospese o limitate? Chi è responsabile della qualità dei servizi pubblici e a chi lamentarsi in caso di fornitura di questi servizi con.

14/08/2017 | Di nuovo sul drenaggio di ONE

Il sito web AKATO ha pubblicato più volte articoli dedicati al servizio comunale di "smaltimento delle acque reflue" per le esigenze generali della casa (di seguito "UNO"). Ricordiamo che le gravi controversie tra i fornitori di servizi di utilità (in appresso denominati IKU) e le organizzazioni che forniscono risorse (in prosieguo "RSO") sono iniziate dopo che il Governo della Federazione Russa la Risoluzione n. 344 del 16 aprile 2013 ha modificato le Regole per la fornitura di servizi pubblici, approvate dal Governo della Federazione Russa Risoluzione 06.05..2011g. N. 354 (di seguito "Regolamento 354") e al Regolamento per la determinazione e determinazione degli standard di utilizzo delle utility, approvato dal Decreto del Governo della Federazione Russa del 23 maggio 2006 n. 306 (di seguito "Regolamento 306"). Il 23 dicembre 2015, il Presidium della Corte Suprema della Federazione Russa ha finalmente posto fine alle controversie tra la CCI e la RNO, approvando la "Revisione della pratica giudiziaria della Corte Suprema della Federazione Russa n. 4 (2015)", in cui affermava che in assenza di un dispositivo per acque di scarico della casa comune c'erano motivi per Non vi è alcun pagamento per il servizio di smaltimento delle acque reflue in relazione alle esigenze generali della famiglia di pagare i fornitori di servizi di utilità a favore dell'RMO. Tuttavia, il ministero della costruzione della Russia non ha accettato questo stato di cose e ha preparato un progetto di decreto governativo che prevede, tra l'altro, la modifica delle regole che sono obbligatorie quando un'organizzazione di gestione o una cooperativa di case popolari o cooperative di consumatori specializzati stipula accordi con organizzazioni di risorse, approvato dal RF PP del 14 febbraio 2012 n. 124 (di seguito "regolamento 124") in termini di calcolo del volume delle acque reflue. Questo progetto è stato approvato dal governo della Federazione russa e adottato sotto forma di risoluzione del governo della Federazione russa del 29 giugno 2016 n. 603.

In questo articolo sono presi in considerazione diversi periodi durante i quali sono in vigore varie norme che regolano la procedura per calcolare il volume di "acque reflue in ODS" che sono pagabili da ICS a favore del RIS.

Il periodo dal 1 giugno 2013 al 30 giugno 2016

Con il decreto del Governo della Federazione Russa del 16 aprile 2013 n. 344, sono stati apportati emendamenti all'Articolo 354, in particolare, dai paragrafi "in" della clausola 4 di detto Regolamento, è stato escluso lo smaltimento dell'acqua dai locali appartenenti alla proprietà comune dell'MKD. Inoltre, il PP della Federazione Russa del 16 aprile 2013 n. 364, dal 27 aprile 2013, paragrafo 29 del Regolamento 306 ha escluso il paragrafo 2, che definisce la procedura per il calcolo del consumo standard di un servizio pubblico nello smaltimento delle acque reflue nell'impianto. Anche cancellata la menzione dell'unità di misura di tale norma dai paragrafi "c" del paragrafo 7 dello stesso documento. Queste modifiche sono entrate in vigore il 1 ° giugno 2013. Pertanto, dal 1 ° giugno 2013, la norma per il consumo di acque reflue nella sottostazione è abolita, vale a dire uguale a zero. Allo stesso tempo, la lettera "c" del paragrafo 21 del regolamento 124 stabiliva che il calcolo del costo delle risorse di utilità pagabili dai fornitori di servizi pubblici a favore del RIS è stato determinato tenendo conto delle disposizioni del regolamento 354. Pertanto, se uno è guidato dalle norme della legislazione della Federazione russa, in particolare - Regole 124, Regole 354, Regolamento 306, "il drenaggio dell'acqua ad ADF" dovrebbe essere scomparso non solo dalle ricevute di bollette pagabili ai consumatori di tali servizi, ma anche dalle bollette emesse dalle risorse dell'organizzazione Organizzazioni di gestione Iami (PP), TSZH, HBC.

Per la RNO che fornisce risorse di smaltimento dei rifiuti urbani, la situazione attuale ha comportato solo una diminuzione delle entrate, senza alcuna riduzione della parte di spesa del budget, non sono state apportate modifiche tecniche, nessun lavoro, non c'erano motivi per cambiare il numero di personale, ecc. n. Il governo della Federazione Russa praticamente ha semplicemente liquidato uno degli elementi del reddito del RNO, senza compensare questa perdita. Al fine di prevenire eventuali cadute (perdite), un certo numero di RSO ha deciso di continuare a emettere fatture IKU per pagare il drenaggio generale in MFB equipaggiati con dispositivi di misurazione domestici generici (di seguito - IED) per acqua calda e acqua fredda, ma non attrezzati per IWOD, in quantità pari alla quantità di consumo GVS e KhVS, definiti secondo la testimonianza delle CG rilevanti, in riferimento alle disposizioni della legge federale n. 416-ФЗ del 7 dicembre 2011 (di seguito - legge 416-ФЗ). Allo stesso tempo, non c'era più niente da fare nelle case che non erano dotate di un rifornimento di acqua calda e di un impianto di distribuzione dell'acqua fredda, non dovevano fare nulla, smettere di fermarsi per pagare "drenaggio dell'acqua in un pronto soccorso" - lo standard fu cancellato, ma per trovare una qualche giustificazione da remoto plausibile RNO non ha funzionato. Per le case dotate di un sistema di controllo del drenaggio (ad esempio, l'autore dell'articolo non ha incontrato tali case nella pratica) il calcolo è stato fatto utilizzando questi dispositivi, e nessuno ha avuto domande.

È ovvio che i tentativi dell'RSO di prevenire perdite sotto forma di cessazione del flusso di cassa a causa del pagamento di "drenaggio all'ODS" hanno portato a perdite simili per l'IKU - dopo tutto, la legge non prevedeva la presentazione del "drenaggio all'ODS" per pagare i consumatori di servizi di pubblica utilità risorse per la fornitura di questo servizio di utilità inesistente richiesto dal RNO. E in tutta la Russia sono iniziati procedimenti legali sulla questione se esiste o meno un "impianto di smaltimento delle acque reflue". L'uniformità della pratica giudiziaria è stata raggiunta solo un anno e mezzo dopo l'inizio di tali controversie - nel dicembre 2015, la Corte Suprema della Federazione Russa ha emesso diverse sentenze, che hanno rilevato che il "drenaggio dell'acqua a uno" non esiste, e tale servizio non è erogabile né a favore di ICI né a favore del RNO.

Vale la pena notare che inizialmente il Ministero delle Costruzioni della Russia, con lettera del 04/10/2014 n. 5942-MS / 04, sosteneva la RNO, che chiedeva che l'IKU pagasse per "fognature alle ODS", successivamente cambiò la sua opinione, indicando con lettera del 24.2.2014 n. 25364-OG / 04 che La tariffa per "drenaggio alla stazione" nelle case che non sono dotate di un pannello di controllo del drenaggio è pari a zero. Tuttavia, se la lettera di aprile del Ministero delle Costruzioni, molti tribunali accettarono come prova dell'obbligo della IKU di pagare "smaltimento delle acque reflue", poiché all'epoca non esisteva alcuna pratica giudiziaria uniforme e le spiegazioni del Ministero delle Costruzioni della Russia erano quasi l'unica posizione intelligibile degli organi del governo federale, quindi il dicembre la lettera del Ministero delle Costruzioni non fu più accettata dai tribunali con tale entusiasmo, poiché la lettera del Ministero delle Costruzioni non era un atto normativo, e la giurisprudenza che era stata stabilita entro dicembre ammetteva l'argomento La posizione di Rowan sull'obbligo di pagare l'ICU "drenaggio sul ODN".

E solo nel 2015 la situazione è cambiata: i tribunali hanno iniziato a stabilire l'assenza di "drenaggio all'ODS" e la mancanza di motivi per presentare una tale risorsa comunitaria per il pagamento da parte della RIS da parte del RIS, in un numero crescente di casi, e nel dicembre 2015 il Presidium delle Forze armate RF ha approvato questa posizione in " Revisione della pratica giudiziaria della Corte Suprema della Federazione Russa n. 4 (2015) ".

Pertanto, nel periodo dal 06/01/2013 al 30/06/2016, la presentazione per il pagamento del "drenaggio ad uno" non è basata sulla legge.

Il periodo dal 1 luglio al 31 dicembre 2016

Dopo l'approvazione da parte del Presidium delle Forze Armate della Federazione Russa del 23 dicembre 2015 del "Riesame della Pratica della Corte Suprema della Federazione Russa n. 4 (2015)", per tutti i tribunali della Federazione Russa è stata finalmente definita un'unica posizione che "non c'è drenaggio per l'ARF", questo servizio non è a carico dei consumatori a favore degli esecutori, o esecutori a favore del RNO, e nella prima metà del 2016 la gravità del problema ha cominciato a diminuire.

Tuttavia, il 29 giugno 2016, il governo della Federazione Russa ha adottato la Risoluzione 603 (progetto di legge sul progetto di RF elaborato dal Ministero delle Costruzioni della Russia), che ha modificato un certo numero di NPA nel settore abitativo. Tra le altre cose, la lettera "c" del paragrafo 21 del regolamento 124 è stata modificata, ossia: è stata esclusa la diffusione della norma specificata per la determinazione del volume di acque reflue durante i calcoli dell'unità di controllo della sottostazione con il RIS. Ricordiamo che la formula approvata dalla norma sopra riportata si riferisce all'Articolo 354. Con la modifica introdotta, sembrerebbe che la regolamentazione della procedura per il calcolo del costo del drenaggio, pagabile da ICS a favore dell'RNO, non fosse prevista dalla legislazione della Federazione Russa sugli alloggi. E poiché la legislazione sulla casa (con la massima priorità) non risolve il problema, allora le norme della legislazione civile, in particolare - la legge 416-FZ, sono soggette a richiesta. Per diversi anni, l'RSO ha chiesto che l'ICU pagasse per un inesistente servizio di "scarico delle acque reflue in acque reflue" a questa legge.

Va notato che la ragione per fare questo emendamento potrebbe essere (ed è semplicemente impossibile pensare ad altre opzioni!) Solamente dal desiderio di obbligare gli IKU a effettuare un pagamento di "acque reflue in ODS" a favore dell'RNO, aumentando così le entrate dei corrispondenti RNO. Qualche tempo dopo l'entrata in vigore delle modifiche, il Ministero delle Costruzioni della Russia con lettera del 09/02/2016 n. 28483-ACH / 04, firmato personalmente da A. Chibis, ha chiarito che il volume di drenaggio di un condominio (di seguito denominato MKD) in assenza di impianto di trattamento delle acque reflue e L'unità di controllo dell'acqua fredda e fredda è definita come la somma delle letture della fornitura di acqua calda e fredda e dell'unità di controllo. Cioè, infatti, il Ministero delle Costruzioni ha provato, nonostante la pratica giudiziaria precedentemente stabilita, a restituire il pagamento di "scarico di acqua alla sottostazione" dall'ICI a favore dell'RNO. È interessante notare che non sono stati apportati i corrispondenti emendamenti all'Articolo 354, che regolano le relazioni degli artisti con i consumatori. Cioè, il Ministero delle Costruzioni della Russia ha deliberatamente peggiorato la situazione del MA / HOA / HBC, tentando di obbligarli a pagare un servizio a favore dell'RsO che non è pagabile dai consumatori a favore dell'ICI.

Tuttavia, il Ministero delle Costruzioni della Russia tradizionalmente (come dimostra la pratica) nella preparazione del progetto di decreto governativo non ha ritenuto necessario effettuare un'analisi completa della legislazione, non ha iniziato a capire il proprio lavoro, ma semplicemente cambiato lo standard a cui i tribunali hanno fatto riferimento, riconoscendo l'assenza di ODN". Ma si è scoperto che non solo la sottoclausola "c" della clausola 21 del Regolamento 124 disciplinava la questione del pagamento dello "smaltimento dell'acqua alla sottostazione" che è così interessante per il Ministero delle Costruzioni.

Dall'analisi completa della legislazione sulla casa della Federazione Russa segue quanto segue:

Il governo della Federazione Russa ha adottato la risoluzione n. 253 del 28 marzo 2012, comma "b" della clausola 2 della quale stabilisce:
"2. Stabilire che i requisiti approvati dalla presente risoluzione:
...
b) si applicano ai rapporti derivanti da contratti per la fornitura di risorse necessarie per la fornitura di servizi pubblici conclusi da organizzazioni di gestione, associazioni di proprietari di case, cooperative edilizie e altre cooperative di consumatori specializzate con organizzazioni che forniscono risorse prima che entrino in vigore i requisiti approvati dalla presente risoluzione, in termini di diritti e obblighi che insorgono dopo l'entrata in vigore di questi requisiti. "

Il Decreto ha approvato i Requisiti per l'attuazione di regolamenti per le risorse necessarie per la fornitura di servizi pubblici, il paragrafo 4 del quale stabilisce:
"4. I fondi ricevuti dal consumatore dal consumatore per pagare le utenze, che devono essere trasferiti a favore delle organizzazioni fornitrici di risorse e dell'operatore regionale (di seguito "pagamenti al consumatore"), vengono trasferiti a tali organizzazioni nei modi specificati nell'accordo di fornitura di risorse, nel contratto per la fornitura di servizi di rifiuti solidi urbani e che non contraddicono la legislazione della Federazione Russa ".

Sulla base della norma di cui sopra, il pagamento delle risorse di utilità da parte del fornitore di servizi di pubblica utilità a favore della relativa organizzazione di fornitura di risorse viene effettuato precisamente dai fondi ricevuti dal consumatore dall'utility in pagamento per il servizio di utilità.

Il paragrafo 2 dell'articolo 13 del regolamento 354 stabilisce: "I termini dei contratti per l'acquisto di risorse di utilità ai fini dell'utilizzo di tali risorse per la fornitura di servizi di utilità ai consumatori sono determinati tenendo conto dei presenti regolamenti e di altri atti normativi della Federazione russa".

Questi standard sono correlati con la definizione del Supreme Arbitration Court della Federazione Russa No. YOU-6046/14 del 30 maggio 2014 ("Gli obblighi dell'impresa nei confronti dell'organizzazione delle risorse non possono essere maggiori degli obblighi dei proprietari e degli utenti dei locali di un condominio all'organizzazione di gestione per gli insediamenti per la risorsa fornita (eccetto specificamente previsto dalla legge) ") e con la definizione delle Forze Armate della Federazione Russa del 25 agosto 2015 nel caso n. 307-ЭС15-8761 (" In virtù della clausola 13 del regolamento n. 354, i termini dei contratti con le organizzazioni che forniscono risorse non dovrebbero contraddire mu normativo atto giuridico ").

Sulla base di quanto precede, il volume di acque reflue scaricate, pagabili da ICS a favore dell'RNO, è pari al volume di drenaggio che deve essere pagato dai consumatori di tale servizio a favore di ICI. Cioè, il calcolo dovrebbe essere condotto in conformità con le Regole 354. La legge 416-FZ in questo caso non è applicabile.

La posizione indicata è confermata anche da "nuove" decisioni giudiziarie - ad esempio, il decreto del tribunale arbitrale del distretto nord-occidentale del 31 luglio 2017 stabilisce nel caso n. A42-7455 / 2016:

"In virtù dell'indicazione diretta della clausola 13 del regolamento n. 354, i termini dei contratti per l'acquisto di risorse di utilità per l'utilizzo di tali risorse per la fornitura di servizi di utilità ai consumatori sono determinati tenendo conto delle suddette Regole e altri atti normativi della Federazione Russa.

In conformità con la clausola 3 dell'articolo 13 e la clausola 3 dell'articolo 14 della legge n. 416-FZ, i contratti di fornitura idrica e di servizi igienici sono pubblici e, in conformità con le clausole 4 e 5 dell'articolo 426 del codice civile della Federazione russa, nei casi previsti dalla legge, il governo della Federazione russa può emanare norme obbligatorie per le parti, al momento della conclusione e dell'esecuzione di appalti pubblici (modelli di contratto, regolamenti, ecc.), le condizioni di un appalto pubblico che non rispettano tali norme sono nulle.

Pertanto, le disposizioni del regolamento n. 354, che definisce la composizione delle pertinenti utility, dovrebbero essere applicate alle relazioni delle parti.

Determinare il volume di smaltimento dell'acqua per le esigenze domestiche generali in base alla quantità di acqua ricevuta dagli strumenti di misura ricevuti dall'abbonato da tutte le fonti di approvvigionamento idrico, compresa la fornitura di acqua calda, contraddice i requisiti del regolamento n. 354.

Tenendo conto del fatto che non c'erano dispositivi di misurazione delle acque reflue nei condomini, non c'erano motivi legali per l'addebito... una tassa per il servizio di smaltimento delle acque reflue in relazione alle esigenze di pulizia. In tali circostanze, la conclusione dei tribunali secondo cui il calcolo dei requisiti per il servizio di smaltimento dell'acqua è corretta non può essere considerata giustificata...

Il richiamo dei tribunali al decreto n. 603 è insostenibile, poiché l'introduzione di modifiche al regolamento n. 124 non ha comportato modifiche al regolamento n. 354, che disciplinava i rapporti delle parti durante il periodo controverso. Inoltre, prima di apportare modifiche alla lettera "c" del paragrafo 21 del regolamento n. 124, la formula indicata nel presente Principio non è stata applicata integralmente, poiché il valore dei volumi di smaltimento delle acque per il fabbisogno generale non è stato determinato (pari a zero). "

Pertanto, nel periodo dal 01/07/2016 al 31/12/2016, la presentazione per il pagamento di "drenaggio ad uno" non è basata sulla legge.

Il periodo dal 1 gennaio al 31 maggio 2017

01/01/2017, le modifiche apportate al Codice Housing della Federazione Russa dalla Legge Federale n. 176-FZ del 29 giugno 2015 (di seguito la Legge 176-FZ) sono entrate in vigore in termini di inclusione del costo delle utenze nell'ADF come parte della tassa di mantenimento degli alloggi. Inoltre, il 1 ° gennaio 2017 sono entrati in vigore i relativi emendamenti a un numero di risoluzioni del governo della Federazione russa, introdotto da RF PP in data 26 dicembre 2016 n. 1498. È interessante notare che la modifica precedentemente introdotta dal RF Border Code n. 603 del 29 giugno 2016, sottoparagrafo "c" del paragrafo 21 Il regolamento 124, il decreto 1498 è stato escluso da questa disposizione, cioè il governo della Federazione russa ha quindi riconosciuto l'errore della modifica introdotta in precedenza.

Secondo i nuovi emendamenti, dal 1 ° gennaio 2017 la manutenzione degli alloggi comprendeva, tra l'altro, "smaltimento delle acque reflue per il mantenimento della proprietà comune" (era questo componente precedentemente denominato "smaltimento delle acque reflue") e stabiliva la procedura per calcolare la quantità e il costo di detto "smaltimento delle acque reflue" acque ", a carico della persona che gestisce la palazzina in favore del RSO.

È necessario fare attenzione che i paragrafi 2-3 della RF PP del 26 dicembre 2016 n. 1498 stabiliscono:

"2. Alle autorità statali delle entità costituenti della Federazione Russa:
...
non oltre il 1 ° giugno 2017, approva gli standard per il consumo di acqua fredda, acqua calda, acque reflue ed energia elettrica per il mantenimento della proprietà comune in un condominio, tenendo conto delle disposizioni della presente risoluzione.

3. Fino all'approvazione delle norme per il consumo di acqua fredda, acqua calda, acque reflue, elettricità per il mantenimento della proprietà comune in un condominio, ma non oltre il 1 ° giugno 2017, quando si calcola l'importo del pagamento per le utenze fornite per esigenze abitative generali in casa, applicare stabilito dal soggetto della Federazione Russa a partire dal 1 novembre 2016, gli standard di consumo di utilità per esigenze generali della casa ".

Sulla base delle disposizioni precedenti, il volume di "drenaggio a ODS" pagabile da ICS a favore dell'RNO dovrebbe essere calcolato dall'inizio del 2017 secondo lo standard in vigore dal 1 ° novembre 2016 e non è stata fornita la definizione di tale standard, ovvero zero. Di conseguenza, dal 01/01/2017, come nei periodi precedenti, la presentazione per il pagamento di ICS a favore dell'RNO non prevede il costo di "smaltimento delle acque reflue nell'impianto".

Tuttavia, è necessario tenere conto del fatto che tale disposizione è valida solo fino all'approvazione da parte della Federazione russa dello standard per il consumo di acque reflue ai fini del mantenimento della proprietà comune, ma non oltre il 1 ° giugno 2017.

Periodo dal 01 giugno 2017

06/01/2017 è entrata in vigore un'altra modifica apportata all'articolo 21 del regolamento 124 - questa disposizione è stata integrata dalla sottoclausola "c.4", che stabilisce:

"21. Quando si stabilisce la procedura per determinare il volume di una risorsa comunale fornita nell'ambito di un contratto di fornitura di risorse concluso dal contraente per la fornitura di servizi pubblici e consumato quando si mantiene la proprietà comune in un condominio, salvo quanto previsto al paragrafo 21.1 del presente Regolamento, si tiene conto di quanto segue:

B.4) il volume di acque reflue scaricate per il periodo di fatturazione (mese di fatturazione) attraverso le reti centralizzate di ingegneria e supporto tecnico ai sensi del contratto per lo smaltimento dell'acqua da un condominio che non è dotato di un dispositivo di misurazione dei rifiuti collettiva (comune), nonché in caso di guasto, perdita Il dispositivo di misurazione collettiva (tutto interno) precedentemente commissionato per acque luride o la scadenza della sua durata di servizio, è determinato dalla formula:

V ST = V HVS + V GVS

V ST - il volume di acque reflue scaricate per il periodo di fatturazione (mese di fatturazione) attraverso le reti centralizzate di ingegneria e supporto tecnico nell'ambito del contratto di smaltimento delle acque reflue;

V HVS - il volume di acqua fredda fornita nel periodo di fatturazione (mese di fatturazione) in base ad un contratto di fornitura di risorse ad un condominio;

V GVS - il volume di acqua calda fornita nel periodo di fatturazione (mese di fatturazione) in base ad un accordo di fornitura di risorse ad un condominio ".

Pertanto, dal 1 ° giugno 2017, le ICI sono obbligate ad effettuare il pagamento all'RSO per lo scarico delle acque reflue in quantità pari alla quantità di acqua fredda e fornitura di acqua calda fornita all'MFM. Si può dire che l'epopea con "smaltimento delle acque reflue in ODN" è finita e si conclude con una vittoria per le organizzazioni fornitrici di risorse e il Ministero dell'edilizia che li supporta - dal 01.06.2017 "smaltimento delle acque reflue in ODN" è dovuta al RNO ​​dalla persona che gestisce l'MFB.

UNO nel 2017: formule per il calcolo, gli standard e le tariffe di ricarica

Nuove regole per l'ADF dal 1 ° giugno 2017
Nell'estate del 2017, ogni regione avrà il proprio standard per ODN. Leggi di più -
UNO dal luglio 2017: l'introduzione di standard per il consumo.

Dal 1 ° gennaio 2017, l'industria abitativa e dei servizi pubblici del paese ha iniziato a vivere secondo regole diverse: è entrato in vigore un nuovo sistema per calcolare i fabbisogni di costruzione di abitazioni (ODN). In questo articolo vedremo come l'innovazione ha influenzato le attività delle società di gestione e quali misure dovrebbero essere prese per ridurre al minimo i rischi finanziari dell'MC, della HOA e dei proprietari di condomini.

ODN standard dal 1 ° gennaio 2017

Il settore abitativo e comunale della Russia è chiamato il "buco nero" nel quale volano miliardi di dollari - i soldi dei proprietari e dello stato. Le nuove regole per il calcolo dell'APF sono adottate per calcolare le risorse di utilità e allocare i costi in base al consumo effettivo. Tuttavia, anche la più buona iniziativa legislativa si trasforma spesso in un processo complesso e complicato, che pone domande sia ai cittadini ordinari sia ai dipendenti delle società di gestione e dell'HOA.

Nell'estate del 2015, la Duma di stato della Federazione Russa ha adottato la legge federale n. 176-FZ "sugli emendamenti allo schermo LCD della Federazione Russa e alcuni atti legislativi della Federazione Russa". La legge mirava a creare le condizioni necessarie per un lavoro efficace e migliorare la disciplina di pagamento del settore abitativo e dei servizi pubblici. I cambiamenti più rivoluzionari in esso sono stati il ​​risultato del quale, dal 1 gennaio 2017, il pagamento per il mantenimento della proprietà comune della città ha iniziato a includere il pagamento per le utenze consumate nel processo di utilizzo della proprietà comune di un condominio. Tale tassa dovrebbe essere addebitata in base alla quantità di consumo calcolata in base allo standard, che è stabilito a livello di repubbliche, territori e regioni.

ODN come pagamento abitativo

L'introduzione di nuove regole di competenza da gennaio 2017 è stata dettata dalla necessità di portare i calcoli al quadro reale del consumo. Lo sviluppatore del progetto di legge - il Ministero dell'edilizia e dell'edilizia abitativa e dei servizi pubblici della Federazione Russa - ritiene che il trasferimento di servizi pubblici alle abitazioni, dove sono in vigore standard severi, consentirà tariffe di ricarica solo per le risorse che effettivamente vanno a casa.

Ora ONE è il furto, lo squilibrio delle organizzazioni di utilità. Una persona riceve una ricevuta. Ha speso quattro metri cubici di acqua per i suoi bisogni, e sei gli sono accreditati, ognuno dei suoi vicini ha la stessa situazione. Questa truffa è molto difficile da dimostrare! Una persona ordinaria non può raccogliere la testimonianza di tutti i metri della casa.
Andrei Chibis, vice ministro dell'edilizia e dell'edilizia abitativa

L'obiettivo dei funzionari è chiaro: la motivazione per il risparmio energetico, la contabilità e il controllo. Questo è enfatizzato nel preambolo del documento:

Raccomandare alle autorità locali di assicurare tenendo le assemblee generali dei proprietari dei locali nei condomini per informare i proprietari dei locali che gestiscono direttamente i condomini sulle misure di risparmio energetico nel caso in cui il volume di servizi pubblici consumati per i bisogni delle famiglie sia determinato sulla base della testimonianza di dispositivi di misurazione collettivi (comuni), supera gli standard di consumo pertinenti.
Decreto governativo n. 603

Nuove regole sono state introdotte per fasi. Inizialmente, la data di transizione era prevista per il 1 aprile 2016. Quindi la partenza è stata posticipata al 1 ° luglio e anche più tardi - al 1 ° gennaio 2017. Questo divario era necessario in modo che le organizzazioni di gestione e i proprietari potessero prepararsi a modificare la procedura di pagamento.

Fino alla fine dell'anno, le società di gestione devono controllare ogni casa: identificare ed eliminare tutti i casi di errata allocazione delle risorse di utilità, svolgere lavori per migliorare l'efficienza energetica. Il termine per l'introduzione di un nuovo algoritmo di pagamento è stato esteso, incluso il fatto che gli MC eliminano la possibilità di un uso improprio delle risorse. I residenti non devono pagare per perdite d'acqua o connessione illegale alle reti elettriche.
Andrei Chibis, vice ministro dell'edilizia e dell'edilizia abitativa

Come verrà accumulato UNO nel 2017

Nel 2017, le spese per le esigenze generali della casa sono incluse nella tassa per la manutenzione della proprietà comune, non ci sarà più una linea separata di "IVA" nella ricevuta. Alla proprietà comune, secondo l'art. 36 p.1 del Codice Housing della Federazione Russa, sono locali che non fanno parte degli appartamenti e sono per uso generale. Queste strutture includono:

  • ascensori e ascensori;
  • tetti e pavimenti tecnici della casa;
  • scale e corridoi interroom;
  • soffitte e cantine in cui ci sono comunicazioni di ingegneria;
  • il terreno su cui si trova la casa, compresi gli elementi di miglioramento, situati sul territorio della casa (ad esempio, un'aiuola o un cortile per bambini).

Il pagamento viene calcolato sulla base delle letture dei dispositivi di misurazione della casa (CPFD) di calore, acqua ed elettricità. Ora sono installati nella maggior parte dei condomini.

In altre parole, ONE è la differenza tra le letture del dispositivo di misurazione generale e i contatori personali degli inquilini. Se i proprietari degli appartamenti non dispongono di dispositivi di misurazione individuali, il volume delle risorse consumate viene distribuito in proporzione alla quota di spazio appartamento come parte della somma di tutte le aree della proprietà comune.

Permettetemi di ricordarvi che ODN è chiamato utilità, che va a sostenere il funzionamento di un condominio. Ciò include il lavoro dell'ascensore, l'illuminazione del portico, l'area locale, la pulizia a umido e il risciacquo dei sistemi di ingegneria, ecc. La discussione sull'ADF è sorto a causa del fatto che le organizzazioni di gestione hanno iniziato a cancellare i loro debiti verso i fornitori di risorse e le spese di terzi. Dmitry Medvedev, Primo Ministro della Federazione Russa, ha richiamato l'attenzione su questo problema.
Alexander Sidyakin, primo vice presidente della commissione per la duma di stato in materia di politiche abitative, alloggi e servizi pubblici

Pagamento ODN standard dal 1 ° gennaio 2017

Come calcolare ONE per il calore nel 2017

Considerare come i calcoli sono effettuati pagamento ODN dal 1 ° gennaio 2017 sull'esempio di energia termica. Utilizziamo per il calcolo le seguenti formule:

Calcolo delle tariffe per il consumo di calore nell'appartamento:

Superficie piana * Norma del consumo di calore (Gcal / m² per gli ultimi 7 mesi) * Tariffa per l'energia termica

Calcolo delle tariffe per il consumo di calore nei locali generali della casa:

Quota di superficie nei comuni terreni edilizi * Regolazione del consumo di calore (Gcal / m² negli ultimi 7 mesi) * Tariffa per l'energia termica

Calcolo della quota dell'area dei locali inclusa nella composizione totale della proprietà comune:

Area dei locali comuni * Area dell'appartamento / Area di tutti gli appartamenti nella casa

Come calcolare ONE per l'acqua nel 2017

Come negli altri casi, il calcolo del TLA per acqua calda e fredda viene effettuato in base alla disponibilità di dispositivi di misurazione comuni (CPMD). La presenza di tali dispositivi con un trasferimento automatizzato di letture facilita il compito. In particolare, lo stesso codice penale - al fine di eliminare l'attrito con i fornitori di risorse che possono cancellare tutte le perdite tecnologiche sui proprietari di MCD. E anche per il rapido calcolo del consumo di risorse di utilità.

C'è un contatore generale di casa: formula ODN per l'acqua

In presenza del PDPU, la casa generale necessita della differenza tra l'indicazione del dispositivo di misurazione generale della casa e la somma dei valori dei singoli contatori. La somma dei valori ICS include le spese secondo gli standard nelle stanze non dotate di contatori. Il risultato risultante è distribuito in proporzione all'area dei locali tra tutti i proprietari. Di conseguenza, indipendentemente dal numero di persone che vivono in un appartamento con più camere, il costo di un appartamento per esso sarà più che per un monolocale.

Nessun contatore generale di casa: formula ODN per l'acqua

In assenza di calcolo ODPU è fatto secondo gli standard. La formula per calcolare l'ODN dell'acqua calda e fredda in questo caso è la seguente:

Come calcolare ONE per l'elettricità nel 2017

C'è un elettrodomestico generale: la formula ODE per l'elettricità

Il caso più comune per MCD: i locali sono parzialmente dotati di dispositivi di misurazione individuali e ODPU installato. In questo caso, la formula per calcolare l'ODN per ogni stanza sarà la seguente:

In altre parole, la quantità di ODN per l'elettricità, che ricade su una stanza specifica, è determinata in proporzione alla sua area alla superficie totale della casa e al resto del consumo "non pagato" in un condominio.

Nessun elettrodomestico comune: formula ODN per l'elettricità

Nel caso in cui non ci sia un comune dispositivo di misurazione dell'elettricità domestica, il calcolo viene effettuato utilizzando gli standard di consumo di elettricità per le esigenze generali della casa.

Dopo il calcolo della quota di elettricità consumata presso l'ODN, viene aggiunta al volume determinato dal TLI o dallo standard ed è inclusa nella ricevuta del proprietario. A sua volta, il proprietario dei locali deve effettuare il pagamento di OTD come parte del pagamento totale per l'energia elettrica.

Perdita: nascondi o trova

La tesi chiave delle innovazioni del Ministero delle Costruzioni è che il Codice Penale e l'HOA non saranno in grado di distribuire ai proprietari le spese che superano le dimensioni dell'ODD stabilite dallo standard. L'uso inappropriato delle risorse nelle case diventerà un onere di pagamento per le stesse organizzazioni di gestione. In queste condizioni, ci sono due modi in cui il Codice Penale e l'Associazione Proprietari di Casa possono prendere.

Il primo modo è fraudolento. Consiste nel "coprire" le spese per le risorse di utilità a scapito di altre voci o includendo "pagamenti nascosti" nelle ricevute.

Ma prima o poi il segreto diventa chiaro. Ad esempio, la società di gestione Zhilinvest (il nome è stato cambiato) dalla città siberiana di Krasnoyarsk con una popolazione di più di milioni negli anni ha "bloccato" i pagamenti alle organizzazioni di fornitura di calore dai fondi dei proprietari delle organizzazioni di edilizia abitativa raccolte sotto la voce "per riparazioni di capitali". Di conseguenza, il codice penale è fallito. Il responsabile della bancarotta, dopo aver condotto una verifica delle attività della società di gestione, scoprì che in pochi anni la società aveva messo in errore 2 miliardi di rubli raccolti per la revisione. Ora non sono gli auditor che si occupano della situazione, ma l'ufficio del procuratore e il comitato investigativo.

Ogni persona che riceve una ricevuta per l'alloggio e i servizi di pubblica utilità deve capire chiaramente che cosa paga e perché esattamente l'importo specificato nel calcolo. Naturalmente, lo strumento migliore per questo è l'uso di dispositivi di misurazione, e continueremo a stimolare la loro installazione, sia nei singoli appartamenti che nelle case nel loro complesso.
Andrei Chibis, vice ministro dell'edilizia e dell'edilizia abitativa

La responsabilità della gestione delle organizzazioni per il calcolo errato del canone mensile è regolata dalla legge federale n. 176-FZ del 29/06/2015. Secondo la legge, per la fornitura di servizi pubblici di scarsa qualità o il pagamento in eccesso dei pagamenti, nel calcolo del codice penale, è tenuto a pagare una penale ai consumatori. La più grave responsabilità amministrativa è stata commessa in violazione dei calcoli, che ha portato ad un aumento delle dimensioni delle spese per i proprietari. Le organizzazioni di gestione delle multe sono tenute a pagare ai consumatori. La punizione amministrativa può essere evitata solo se la violazione rivelata viene eliminata prima di contattare l'autorità di vigilanza o di pagare il consumatore.

Non sarà più possibile bypassare l'ODN standard concludendo accordi diretti con le organizzazioni che forniscono risorse. Inoltre, le società di gestione pagheranno una penale a titolo del RIS per il pagamento tardivo delle risorse consumate per ODN.

Tuttavia, le organizzazioni di gestione possono scegliere un secondo modo, in buona fede, per ridurre al minimo i rischi. Questo è un modo per migliorare l'efficienza della gestione, che include una serie di misure:

  • installazione di dispositivi di misurazione domestici (ОДПУ);
  • misure di risparmio energetico (riscaldamento di scantinati, scale, installazione di finestre moderne, ecc.);
  • testimonianza unica;
  • identificazione del consumo non contabilizzato.

Questo può essere ottenuto utilizzando sistemi di contabilità automatizzata. Negli ultimi anni, lo stato ha motivato attivamente le organizzazioni di gestione ad installare proprio tali sistemi.

Un'innovazione che permetterà di superare ONE è un sistema di contabilità intelligente, quando il dispositivo trasmette automaticamente le letture da tutti gli appartamenti. E tali sistemi contabili saranno installati dalle stesse società di gestione. Motiviamo la società di gestione a investire in tale sistema al fine di ridurre la sua redditività.
Andrei Chibis, vice ministro dell'edilizia e dell'edilizia abitativa

Opinioni di esperti sulle nuove regole per il calcolo dell'ODR

Il nuovo sistema di accumulo per ODN secondo gli standard è attivamente discusso dai rappresentanti delle organizzazioni di gestione e attivisti di MKD.

Secondo il presidente del comitato della casa di Ulyanovsk, Oksana Zinovyeva, l'ODN può essere ridotto a zero:

Per cominciare, abbiamo eliminato tutte le perdite e gli appartamenti identificati che non sono dotati di contatori. I proprietari di quegli appartamenti in cui vivono più persone di ciò che è stato scritto sono stati chiamati a rispondere. Ad esempio, secondo lo standard, ne pagavano uno e l'acqua veniva spesa in tre. E la differenza per loro era dispersa in tutta la casa. Hanno esercitato pressioni sull'opinione pubblica, hanno agganciato la società di gestione - di conseguenza, i contatori hanno installato tutto. Il passo successivo è stato quello di installare i nastri anti-magnetici sui dispositivi di misurazione in modo che non sottovalutassero le letture con l'aiuto dei magneti. Quindi abbiamo raggiunto il fatto che nei nostri pagamenti sono apparse indicazioni negative su ODN. Ma la cosa principale, penso, è la testimonianza comune. In un giorno, il Codice Penale prende le letture dai dispositivi di misurazione generici, attraversiamo gli appartamenti e rimuoviamo i singoli, compilo un registro generale e lo metto sul RIC per la ricarica.

Ilya Kostroma, il relatore del progetto educativo "School of the House Manager" a Izhevsk, ritiene che i dispositivi di misurazione su ciascun tubo di livello contribuiscano a ridurre il costo delle necessità domestiche generali:

Quando, sembrerebbe, le misure di cui sopra contro la "perdita" di risorse sono prese, e UNO è ancora in crescita, vi consiglio di installare i dispositivi di misurazione su riser separati. In uno dei condomini di Izhevsk, hanno scoperto che i vicini semplicemente non avevano un metro per diversi mesi. Quando i proprietari lo hanno sostituito, la cifra di ODN è immediatamente diminuita.

Quindi, il nuovo sistema di regolamento ODN è un fatto compiuto. La legge è entrata in vigore, non sarà cancellata e la scadenza spostata. In linea di massima, questo è l'ultimo tassello del lungo viaggio dal "sorteggio" dell'appartamento comunale alla responsabilità di ciascuna organizzazione di gestione e ciascun proprietario dell'MKD. Per vivere alla vecchia maniera, stimare "a occhio" e raccogliere la "temperatura media nel reparto" non funzionerà. Tuttavia, calcoli accurati, ottimizzazione delle attività e l'attrazione di nuove tecnologie contabili aiuteranno la Società di gestione e l'Associazione dei proprietari di case a non solo a "sopravvivere" al nuovo sistema di maturazione dei pagamenti compensativi, ma anche a migliorare la qualità della manutenzione domestica. E questo significa la qualità della vita di ciascun proprietario.

Come ridurre ONE e raccogliere le letture dei contatori dell'acqua online