Tipi di tubi in polipropilene per l'approvvigionamento idrico e metodi di installazione

Per molto tempo l'acciaio e la ghisa sono stati i principali materiali per la produzione di tubi dell'acqua. Con tutti gli ovvi vantaggi di queste leghe (elevata stabilità meccanica, capacità di lavorare con forti differenze di temperatura e alta pressione interna), i prodotti da questi hanno degli inconvenienti: peso elevato, possibilità di corrosione o intasamento, costi elevati.

Pertanto, i tubi in plastica, in particolare quelli in polipropilene, vengono sempre più utilizzati come tubi più economici, leggeri e chimicamente neutri rispetto ai tubi in acciaio o ghisa. Questo articolo descrive i vantaggi e gli svantaggi dei tubi in polipropilene per la fornitura di acqua calda e fredda, le gamme di dimensioni e la procedura di installazione.

Pro e contro dei tubi in polipropilene

I vantaggi di tali prodotti includono:

  • piccolo peso: l'installazione della condotta domestica può essere condotta da sola;
  • neutralità chimica alla maggior parte dei reagenti;
  • nessun rischio di corrosione;
  • superficie interna liscia - i depositi non si accumulano su di esso, rispettivamente, non dovrete pulire i tubi intasati;
  • la capacità di resistere allo standard per la pressione di rete principale dell'ambiente di lavoro;
  • l'assenza di deformazioni inevitabili quando si cambia la temperatura - quando l'interno del liquido si congela, il tubo si espande, dopo di che acquisisce le dimensioni originali;
  • facilità di montaggio - i tubi di plastica possono essere assemblati usando connessioni filettate, saldature o saldature (saldatura);
  • economicità relativa dei materiali di consumo.

Svantaggi dei tubi in polipropilene per l'approvvigionamento idrico:

  • instabilità ai danni meccanici - i tubi sono abbastanza facili da deformare o danneggiare la loro integrità con l'applicazione di un piccolo sforzo;
  • la soglia di temperatura superiore è + 95 ° С (poco più di + 110 ° С), che è molto inferiore rispetto agli analoghi indicatori di tubi in metallo, ceramica o cemento amianto.

Tipi di tubi

I tubi in polipropilene utilizzati per l'approvvigionamento idrico sono di tre tipi:

  1. PN10 - utilizzato per trasferire acqua fredda.
  2. PN20: utilizzato nelle reti di acqua calda e fredda.
  3. I tubi rinforzati sono protetti da una treccia metallica.

I prodotti dei primi due tipi sono notevolmente allungati quando la temperatura dell'ambiente di lavoro sale, quindi, per evitare la tenuta stagna del sistema di alimentazione dell'acqua e il suo guasto, accompagnata da riparazioni impreviste con sostituzione di parte dei tubi, la progettazione di tali sistemi dovrebbe comprendere elementi compensatori di qualsiasi tipo e la presenza di supporti scorrevoli.

I tubi di polipropilene rinforzati durante il trasferimento del fluido con una temperatura fino a + 60 ° C sono leggermente allungati, pertanto, in presenza di una soglia di temperatura superiore nel sistema, i compensatori non sono necessari.

Diametri dei tubi

I diametri più comuni di tubi in polipropilene per l'alimentazione idrica (fredda o calda) sono 20, 25 o 32 mm. È sotto questi parametri di prodotto che gli ugelli usati nel saldatore per tubi si incontrano più spesso.

Se il master che esegue il lavoro ha ugelli di altri diametri e il desiderio o la necessità di sperimentare, è possibile utilizzare altri parametri standard: 40, 50, 63, 75, 90 e per il sistema di fognatura - 110 mm.

L'uso di tali diametri è talvolta più giustificato di quelli più piccoli, ma comporta i corrispondenti problemi con punte di saldatura, tempo di lavoro e posizionamento della tubazione in uno spazio ristretto.

Algoritmo di lavoro di installazione

Il primo passo per l'installazione di una nuova pipeline sono i calcoli preliminari, la scelta del materiale da costruzione e l'acquisto di materiali di consumo e strumenti.

Dopo aver completato questi passaggi, la procedura è la seguente:

  1. In presenza di vecchi impianti idraulici - smontarlo.
  2. Tagliare sezioni di tubo della lunghezza richiesta (tuttavia, è possibile tagliare gli elementi necessari nel processo di assemblaggio).
  3. Se il progetto della condotta prevede l'uso di tubi metallici e di plastica, alle estremità di prodotti in lega, installare i giunti.
  4. I tubi di plastica sono saldati da una parte all'altra (il che è indesiderabile perché il rischio di depressurizzazione è elevato), o tramite raccordi (giunti, angolari, raccordi a T, ecc.).
  5. Gli elementi di bloccaggio (rubinetti) sono installati.
  6. Canali per l'installazione di tubi (in una versione nascosta) sono punzonati nelle pareti o supporti per i prodotti sono montati sulla superficie.
  7. L'impianto idraulico ispeziona e fissa i supporti o la muratura nel muro.

Va notato che una buona impermeabilizzazione è importante per qualsiasi sistema di approvvigionamento idrico, quindi, quando si uniscono elementi metallici per mezzo di raccordi, viene applicato un nastro sigillante sulla filettatura.

La piegatura della condotta può essere ottenuta utilizzando entrambi gli angoli e la deformazione termica del tubo in polipropilene. Per questo prodotto, l'asciugacapelli viene riscaldato a una temperatura di + 140 ° C, quindi piegato nella giusta direzione all'angolo richiesto.

Saldatura tubi in plastica

Il modo più affidabile e allo stesso tempo semplice per collegare tubi in polipropilene è la saldatura (saldatura). In questo caso, gli elementi vengono riscaldati da uno speciale saldatore alla temperatura di fusione, dopo di che sono collegati tra loro. Il risultato è una superficie altamente molecolare omogenea, completamente sigillata.

Procedura di saldatura del tubo:

  1. Gli ugelli delle dimensioni richieste sono montati sul saldatore, selezionato in modo tale che sia il tubo che il raccordo si adattino su di essi con un certo sforzo.
  2. Posizionato sugli elementi degli ugelli pianificati per il collegamento in futuro.
  3. Il saldatore viene riscaldato fino al raggiungimento della temperatura di fusione (per polipropilene - + 260 ° C), il tempo di riscaldamento viene impostato in base alle dimensioni dei segmenti da unire.
  4. Dopo che il timer è stato attivato, i prodotti vengono rimossi dagli ugelli e premuti l'uno contro l'altro per diversi minuti, evitando spostamenti l'uno rispetto all'altro.
  5. Se la connessione è sbagliata, puoi tagliare il giunto fallito e ri-saldare.
  6. Dopo la fine della saldatura la struttura dovrebbe raffreddarsi.

Con un'attenta opera di installazione, un tubo dell'acqua in tubi di polipropilene durerà a lungo, senza causare problemi sotto forma di perdite e riparazioni frequenti.

Tubi in polipropilene: tipi, scopo e installazione

La popolarità dei tubi in polipropilene si basa sulla loro alta qualità, prezzo ragionevole e installazione semplice. Oggi il polipropilene è il materiale più comune e sicuro non solo per le condotte esterne, ma anche per le reti interne. Sono utilizzati con successo nel dispositivo di qualsiasi impianto idraulico e di riscaldamento.

Tipi di tubi in polipropilene

  • acqua fredda;
  • acqua calda;
  • rete fognaria;
  • riscaldamento;
  • la ventilazione.

I tubi in polipropilene sono rinforzati e non rinforzati. Differiscono anche nella loro capacità di resistere alla pressione di lavoro:

  • 1 MPa (marca PN10) - utilizzato per acqua fredda (fino a + 20 ° C), aria condizionata e sistemi di ventilazione, nonché per il dispositivo "pavimento caldo" (fino a + 45 ° C);
  • 1.6 MPa (marca PN16) - è estremamente raro, è installato su tubazioni di acqua fredda e calda (fino a + 60С), nonché per riscaldamento a pavimento;
  • 2 MPa (marca PN20) - utilizzato per acqua calda (fino a + 80 ° C) e acqua fredda;
  • 2,5 MPa (marca PN25) - tubi appositamente rinforzati per il riscaldamento (non più di + 95 ° C), acqua calda e tubazioni di processo.

Ogni tipo di tubo in polipropilene ha le sue dimensioni:

  • PN10 - diametro esterno da 20 a 110 mm con uno spessore di parete di 1,9-10 mm;
  • PN16 - diametro esterno da 16 a 110 mm con uno spessore di parete di 2,3-15,1 mm;
  • PN20 - diametro esterno da 16 a 110 mm con uno spessore di parete di 16-18,4 mm;
  • PN25 - diametro esterno da 21,2 a 77,9 mm con uno spessore di parete di 4-13,3 mm.

Le caratteristiche tecniche dei tubi in polipropilene dipendono direttamente dalla plastica dalla quale sono realizzati:

  • PPH - propilene omopolimero;
  • PPB - copolimero a blocchi, o un copolimero di polipropilene, etilene;
  • РРРС (abbreviato come РРR) - copolimero casuale o copolimero statico con etilene.

Per la produzione di tubi, il terzo tipo di polimero viene utilizzato, di regola, poiché ha migliorato le proprietà di elasticità, così come la viscosità e la resistenza alle alte temperature. Il PPR appartiene alla plastica resistente al calore, ha un peso ridotto in combinazione con un'elevata resistenza, è resistente all'azione di quasi tutte le soluzioni acide e alcaline. La temperatura del fluido trasportato può essere compresa tra -10 e +90 gradi. I tubi PPR resistono a un'esposizione a breve termine a temperature fino a +110 gradi. L'acqua gelata al loro interno non porta alla distruzione del gasdotto.

Producono tubi in polipropilene, di norma, di colore bianco, nero, verde, rosso, blu, rosso e grigio, che non contraddistingue in alcun modo i prodotti. L'unica differenza è che il nero protegge i tubi dall'esposizione diretta ai raggi UV.

Caratteristiche dei tubi di fognatura

I tubi di scarico in polipropilene sono ampiamente utilizzati per i sistemi di scarico non a pressione:

Per le reti interne, i tubi vengono prodotti con un diametro fino a 110 mm e una lunghezza da 300 mm a 2 metri. Per il sistema di fognatura esterno, i tubi corrugati sono realizzati in sezioni di cinque metri e un diametro di 150 mm in più, e i prodotti con un diametro di 600 mm possono avere una lunghezza fino a 10 metri. L'ondulazione rende la condotta più resistente a qualsiasi cedimento del terreno e meno suscettibile ai carichi esterni.

L'installazione di condotte fognarie in polipropilene è piuttosto semplice. La fine di un prodotto è inserita nella presa dell'altro e la tenuta è assicurata da un anello di gomma di tenuta.

Tubi in polipropilene per ventilazione

La funzione principale dei tubi nel sistema di ventilazione è garantire il deflusso e il flusso d'aria. Pertanto, qui non è richiesta una forza speciale, ma un vantaggio come il peso ridotto è ben accetto, perché molto spesso non sono montati sulle pareti principali, ma su pareti divisorie o generalmente nascosti nella costruzione di controsoffitti.

I tubi di ventilazione possono essere di forma ovale, rettangolare, rotonda o complessa. Le loro dimensioni dipendono dalle dimensioni e dallo scopo della stanza. Negli edifici residenziali, la ventilazione è solitamente organizzata con un diametro di 100 o 125 mm. I tubi sono collegati da un metodo di presa senza la necessità di sigillare.

Polipropilene rinforzato

Per gli impianti di riscaldamento è necessario l'uso di tubi rinforzati PN25. I produttori usano diversi metodi di rinforzo:

  • avvolgere il tubo dall'esterno con uno strato continuo o perforato di fogli di alluminio;
  • il dispositivo dello strato di alluminio interno più vicino al bordo esterno, e il foglio forato consente di collegare gli strati senza l'uso di colla;
  • in fibra di vetro;
  • con uno strato interno di miscela composita costituito da polipropilene e vetro o fibra di vetro.

L'uso del foglio di alluminio riduce significativamente il coefficiente di dilatazione termica, ma ci sono alcune difficoltà nel saldare i tubi e collegarli ai raccordi. In questo caso, le estremità dei tubi devono essere pulite, in particolare nel primo metodo di rinforzo, per cui scopo utilizzare un ugello di saldatura speciale o sigillante di estremità.

Il rinforzo in fibra di vetro consente di saldare i tubi senza spogliarli, cosa che semplifica senza dubbio il lavoro di installazione. Il composito aggiunge durata ai prodotti e l'indicatore di espansione lineare viene praticamente ridotto a zero. Tali tecnologie consentono di ottenere prodotti la cui forza è due volte superiore a quella delle controparti in acciaio.

Pro e contro dei tubi in polipropilene

I vantaggi dei tubi in polipropilene sono molti. Il principale è, naturalmente, una lunga durata con installazione e funzionamento corretti. Nei sistemi di acqua fredda, questo periodo è garantito per essere 100 anni, e per i sistemi di acqua calda - 50 anni. Ci sono molti altri vantaggi innegabili:

  • resistenza agli sbalzi di pressione e temperatura;
  • eccellente assorbimento acustico;
  • bassa conduttività termica;
  • mancanza di corrosione e depositi;
  • installazione semplice e veloce;
  • il piccolo peso che consente di ridurre i costi di manodopera;
  • basso costo;
  • costi minimi di manutenzione;
  • resistenza a basse temperature;
  • resistenza chimica.

I tubi in polipropilene non hanno praticamente alcun inconveniente. L'unico inconveniente è l'alto tasso di espansione lineare, che è responsabile della modifica della loro lunghezza quando esposto all'acqua calda. Ma per ridurre i problemi sarà utile l'uso corretto delle opzioni di tubo per determinate temperature del liquido di raffreddamento, nonché l'installazione di supporti scorrevoli e compensatori.

A cosa servono gli accessori?

Il dispositivo di qualsiasi pipeline comporta la presenza di vari rami, connessioni e svolte. La possibilità dei loro dispositivi di fornire accessori. Sono suddivisi in diversi tipi, che differiscono nel metodo di attaccamento, materiali e scopo. Secondo il metodo di connessione, possono essere:

I raccordi in polipropilene sono del tipo saldato e filettato. Sulla loro superficie sono presenti tacche speciali che aiutano a determinare la posizione del raccordo durante la saldatura. Hanno gli stessi vantaggi dei tubi in polipropilene, ed è impossibile fare a meno di loro durante l'installazione di impianti idraulici e di riscaldamento.

La marcatura dei raccordi corrisponde alla marcatura dei tubi: PN10, PN16, PN20 e PN25. I produttori producono:

  • T;
  • rubinetti;
  • frizione;
  • supporti scorrevoli e fissi;
  • spine;
  • ginocchia (giri);
  • flange;
  • contorni;
  • valvole a sfera;
  • valvole e altro

In vendita ci sono anche raccordi elettrosaldati, nella cui costruzione vengono posate le resistenze elettriche. Sono usati nel caso in cui la saldatura di testa non si giustifichi. Di norma, ciò si verifica durante la riparazione di aree danneggiate, in condizioni climatiche ristrette o difficili.

I raccordi in polipropilene non solo collegano i tubi in polipropilene. Per il collegamento a tubi realizzati con altri materiali, sono disponibili vari adattatori, giunti e alberi. Raccordi con inserti cromati o in ottone facilitano il collegamento a qualsiasi apparecchio sanitario. Vale la pena notare che i raccordi e le tubazioni devono essere realizzati da un unico produttore, altrimenti è improbabile che qualcuno possa garantire la qualità delle connessioni.

Installazione di condotte in polipropilene

I tubi in polipropilene sono collegati mediante saldatura termica o saldatura. Per fare questo, utilizzare un ferro di saldatura speciale. Per ottenere la qualità della cucitura, è necessario esercitarsi su tubi e giunti economici o utilizzare qualsiasi rifilo per questo. Il fatto è che il processo di splicing avviene abbastanza rapidamente e se non si ha il tempo di saldare gli elementi rigidamente fissati nella posizione corretta per alcuni secondi, quindi ruotare il raccordo o il tubo senza danneggiare la cucitura non funzionerà.

Attualmente, ci sono tre tipi di saldatura, che si traducono in una cucitura omogenea:

  • polifusione o accoppiamento, per tubi fino a 63 mm di diametro;
  • calcio, o flangia, - per tubi con diametro superiore a 63 cm;
  • utilizzando elettro-raccordi.

Qualsiasi saldatura consente di ottenere una cucitura monopezzo, realizzata riscaldando le aree collegate al livello di fusione del polipropilene. Nel primo caso, un apparato per la saldatura a presa verrà in soccorso e nel secondo un dispositivo con un meccanismo idraulico a pressione.

I saldatori vengono completati con ugelli rivestiti di Teflon di vari diametri, che vengono utilizzati per fondere la superficie interna della parte presa o l'accoppiamento e la superficie esterna dell'estremità del tubo.

Prima della saldatura, i tubi in polipropilene con una disposizione esterna di un foglio di alluminio devono essere tagliati in base alle dimensioni dell'ingresso nell'accoppiamento o altro raccordo. Per altri tubi, questo non è necessario. Le parti saldate devono essere accuratamente pulite dalla polvere e poi sgrassate. Successivamente, è possibile procedere all'installazione della pipeline.

  1. Il tubo ad angolo retto viene tagliato con speciali forbici o un seghetto per metallo.
  2. Un ugello della dimensione richiesta viene installato sul saldatore e il dispositivo viene acceso per riscaldarsi fino alla temperatura richiesta di 250-270 gradi. Va notato che il tempo di riscaldamento è di 15-20 minuti.
  3. Su un lato dell'apparato, la tromba di montaggio è posta sul mandrino e, dall'altro, l'estremità del tubo viene inserita nel manicotto al livello della profondità di saldatura.
  4. Dopo aver riscaldato entrambi gli elementi, vengono rimossi dall'ugello e sicuramente collegati tra loro, osservando l'allineamento reciproco. Il tempo di riscaldamento richiesto dipende dal diametro del tubo.
  5. Il tempo di raffreddamento della saldatura è di pochi secondi, durante i quali non è consentita la rotazione o la piegatura. La connessione errata non può essere corretta, è semplicemente tagliata.

È importante sapere che quando il surriscaldamento del giunto sarà inaffidabile, e se surriscaldato, la forma del prodotto andrà persa e la giuntura sarà deformata.

Come saldare tubi in polipropilene, puoi vedere sul video:

Per il collegamento con tubi metallici o in metallo-plastica utilizzare raccordi con inserti filettati su un lato, utilizzando inoltre varie guarnizioni.


Vale la pena notare che i tubi in polipropilene possono cambiare le loro dimensioni quando vengono riscaldati, quindi quando li si utilizza nel sistema di erogazione dell'acqua calda, l'installazione viene eseguita utilizzando supporti scorrevoli e giunti di dilatazione diversi - rotondi, a forma di L e a forma di U.

conclusione

I tubi in polipropilene godono di una meritata attenzione da parte dei consumatori per le loro eccezionali caratteristiche e qualità. Pensando di sostituire le tubature interne dell'acqua e delle fognature nella tua casa o appartamento, dovresti prestare attenzione ai prodotti in polipropilene. Con una selezione adeguata e un'installazione corretta, non creeranno problemi per molto tempo.

Tubi di polipropilene per il riscaldamento: tipi, criteri di selezione, marcatura

Per la costruzione di sistemi di comunicazione necessari per il riscaldamento dell'aria negli spazi residenziali e degli uffici, viene utilizzata una varietà di materiali. È necessario considerare attentamente una delle opzioni più popolari: tubi in polipropilene per il riscaldamento.

Sono alquanto inferiori ai prodotti in acciaio e in plastica e metallo, ma superano le loro caratteristiche in una serie di indicatori.

Polipropilene e le sue proprietà

Polipropilene (PP) è un polimero che appartiene a un gruppo di materiali termoplastici, cioè sostanze le cui proprietà variano a seconda della temperatura dell'ambiente.

A 140 ° C, i prodotti di questo tipo di plastica si ammorbidiscono e a 170 ° C si sciolgono. La temperatura massima per il loro uso è 120 ° C.

Quando si utilizzano prodotti in PP, è importante notare che questo tipo di plastica ha un'espansione termica pronunciata. Ad alte temperature, le parti polimeriche possono espandersi in modo significativo, ad esempio, la lunghezza di un tubo di tre metri aumenta di 3 cm.

Vantaggi dei tubi in polipropilene

Realizzati con questo tipo di prodotti polimerici hanno molti vantaggi:

  • avere un design completo senza una cucitura longitudinale;
  • le parti in plastica non sono soggette a corrosione;
  • avere un peso leggero, facilitando il trasporto e lo stoccaggio;
  • può essere utilizzato anche ad alta pressione;
  • semplice da installare, che consente di assemblare le strutture da soli, senza il coinvolgimento di professionisti;
  • i prodotti in polipropilene possono essere utilizzati per lungo tempo (50 anni o più);
  • il costo di tali elementi è inferiore alle loro controparti (acciaio, metallo-plastica);
  • avere una bassa conduttività termica, riducendo così al minimo le perdite di calore;
  • non congelare a temperature sotto lo zero;
  • praticamente non creano resistenza idraulica, che consente al flusso d'acqua di muoversi senza rumori e vibrazioni;
  • i prodotti in polipropilene sono considerati rispettosi dell'ambiente, non emettono sostanze nocive e l'acqua non acquisisce odori estranei;
  • elementi simili sono igienici: i polimeri non contribuiscono allo sviluppo di piante e microbi unicellulari;
  • i prodotti in polipropilene hanno un aspetto estetico, non richiedono verniciatura o altre finiture.

Tuttavia, per sfruttare tutti questi vantaggi, è necessario scegliere i tubi giusti per l'approvvigionamento idrico o il riscaldamento.

GOST per tubi di plastica

Sebbene non vi sia uno standard separato per i tubi in polipropilene, la loro qualità e le loro caratteristiche sono rilevate in un singolo GOST R52134-2003. Elenca gli standard per gli elementi di montaggio (tubi e raccordi), realizzati in materiali termoplastici, che vengono utilizzati per il riscaldamento di utenze e acqua calda.

Queste norme si applicano ai prodotti costituiti dai seguenti tipi di polimeri:

  • polibutene (PB, PB);
  • polietilene (PE, PE);
  • Cloruro di polivinile clorurato (PVC-C, CPVH) e non plastificato (PVC-U, NPVH) (PVC);
  • polietilene reticolato (PE-X, PE-C);
  • polipropilene, polimeri dello stesso gruppo (copolimero a blocchi, omopolimero, copolimero casuale).

Il documento regola anche le caratteristiche dimensionali dei tubi, le condizioni d'uso e tutti i tipi di qualità tecniche, come fattore di sicurezza, temperatura / pressione massima (determinano la categoria a cui appartiene questo o quel prodotto).

GOST R 52134-2003, il cui sviluppo ha tenuto conto delle norme e dei requisiti internazionali per i tubi termoplastici, può essere utilizzato per valutare la qualità degli elementi polimerici.

Va notato che GOST R 52134-2003 non contraddice in alcun modo GOST 18599 (standard dei prodotti PE) e GOST 51613 (standard per PVC), ma li integra.

I tubi in PP sono utilizzati per vari lavori di costruzione:

  • alla disposizione del riscaldamento centralizzato;
  • organizzazione di impianti di caldaie;
  • acqua fredda / calda;
  • riser di dispositivo;
  • installazione di "pavimento caldo".

Inoltre, tali elementi possono essere utilizzati in agricoltura per la costruzione di sistemi di drenaggio e scarico di acque sotterranee, nonché nell'industria per il trasporto di prodotti chimici, compresi i mezzi corrosivi.

Tipi di tubi di propilene

Poiché i prodotti di questo tipo di plastica sono disponibili in una vasta gamma, esistono diversi tipi di classificazioni.

Colori diversi

L'assortimento di tubi in polipropilene sono prodotti di diversi colori. Gli elementi di assemblaggio più comuni sono bianco, verde, grigio e nero.

Di norma, l'ombra dei prodotti viene scelta arbitrariamente e dipende dalla progettazione di tubi e produttori (alcune aziende tradizionalmente producono tubi dello stesso colore, ad esempio verde).

L'unica eccezione sono i prodotti di plastica di una tonalità radicalmente nera. Di norma, questo colore è un indicatore del livello massimo di protezione dalle radiazioni ultraviolette.

Disegni di diversi tipi

Secondo la struttura interna, tutti i tubi in polipropilene possono essere distinti in due categorie fondamentali:

  • monostrato, costituito da uno strato di plastica;
  • multistrato (rinforzato) di diversi gusci, che consistono non solo di plastica, ma anche di materiali che rafforzano la struttura, creando una forte cornice.

Le strutture rinforzate sono preferibili al monostrato, poiché in questo caso l'allungamento della temperatura del tubo è significativamente ridotto.

Varietà di tubi multistrato

Ci sono diverse opzioni per tubi multistrato. L'alluminio e la vetroresina sono più comunemente usati per il rinforzo.

Tubi rinforzati con un foglio continuo di foglio di alluminio. Nella fabbricazione di tali prodotti sul lato esterno della billetta di polipropilene viene applicata una lamina sottile liscia di metallo argentato. Prima dell'installazione, tali tubi devono essere puliti tagliando il foglio ad una distanza di circa 1 mm dal bordo. Saltare questo processo influisce negativamente sulla qualità della cucitura, che si rivelerà sciolta e inaffidabile.

Elementi di montaggio, rinforzo con lamiera di alluminio perforata. Uno degli strati di tali tubi è una lamina con fori perforati. Come nel caso precedente, prima di utilizzare tali parti, dovrebbero essere pulite.

È importante considerare che i prodotti con lamina perforata sono caratterizzati da un alto coefficiente di permeabilità all'ossigeno, pertanto non dovrebbero essere combinati con caldaie o altri dispositivi simili.

Tubi con anima rinforzata con un foglio di alluminio. In questo caso, i prodotti sono amplificati nel mezzo o anche all'interno, in modo da poter fare a meno di stripping prima di iniziare il lavoro.

Parti rinforzate in vetroresina. Di questo materiale resistente, il nucleo del tubo viene prodotto più spesso, mentre le sue parti interne ed esterne sono in polipropilene.

Rinforzo composito. Per una maggiore resistenza nei tubi, viene realizzato anche uno strato intermedio di materiale composito, che combina la fibra di vetro in polipropilene. Tali tubi hanno anche elevate proprietà del consumatore e non richiedono la rimozione prima dell'uso.

Una varietà di elementi in PP multistrato sono tubi in cui è fornito un ulteriore strato di plastica. Tali prodotti possono resistere a temperature elevate, ma non esclude il contatto del liquido trasportato e dello strato rinforzato. Inoltre, i rivestimenti in tali prodotti sono spesso incollati insieme alla colla, che in determinate condizioni può portare alla delaminazione.

Marcatura di prodotti in polipropilene

Tutti i tubi realizzati con questo tipo di plastica sono rivestiti con una determinata combinazione di lettere e numeri, che contengono una caratteristica esaustiva di tali prodotti.

Designazione del materiale del tubo

In primo luogo viene solitamente applicato il nome della società del produttore, seguito dal tipo di materiale da cui viene prodotto il prodotto.

Esistono diversi tipi di plastica:

  • PPH (PPH, PP-tipo 1, PP-1). L'omopolyer è il tipo più semplice di polipropilene per cui le materie prime vengono utilizzate con una piccola quantità di additivi modificanti che aumentano la forza d'impatto. I prodotti di questa categoria di solito hanno un grande diametro. Sono utilizzati nei sistemi di ventilazione, drenaggio, fornitura di acqua esterna (a freddo).
  • PPB (PP-type 2, PP-2, PPB). Queste lettere indicano un tipo più complesso di misuratore di blocchi di PP, che è caratterizzato da una speciale struttura molecolare. Per questo motivo, la plastica ha un'elevata resistenza, che consente di utilizzarla per creare elementi ad alta resistenza, per installare sistemi di riscaldamento a pavimento e comunicazioni per la fornitura di acqua fredda.
  • PPR (PPRС, ППР, РР-3, PPR, PP-random). Un tipo di polipropilene è un copolimero statico (copolimero casuale). La disposizione cristallina delle molecole in questo materiale gli consente di sopportare ampie fluttuazioni di temperatura e carichi d'urto. I tubi in copolimero, il cui diametro può variare da 16 a 110 mm, vengono utilizzati per la posa di acqua, sistemi di riscaldamento, sistemi fognari.
  • PP (polifenilsolfuro). Il polimero ha una grande resistenza alle alte temperature e allo stress fisico, oltre a migliori indicatori di resistenza e durata. Il diametro di questo tipo di tubo può essere nel range di 20-1200 mm. I prodotti sono utilizzati in varie aree di lavori di costruzione: ventilazione, riscaldamento, acqua calda / fredda.

Diversi produttori possono utilizzare tutti i tipi di contrassegni materiali, ma le lettere PP indicano sempre che il tubo è in polipropilene.

Massima pressione di esercizio

Dopo la designazione del materiale, è obbligatorio indicare la pressione di esercizio, che è indicata da due lettere - PN - e i numeri che designano le barre (kg / centimetro quadrato).

Una tale combinazione di numeri e lettere riflette la pressione nominale che possono sopportare i tubi in cui l'acqua scorre con una temperatura di 20 ° C in 50 anni di funzionamento.

La gamma di produttori rappresentava prodotti con marchi PN25, PN20, PN16, PN10. Di questi, solo le prime due opzioni possono essere utilizzate per gli impianti di riscaldamento e la fornitura di acqua calda.

Va notato che la pressione massima che i tubi in PP possono sopportare è molto più alta. È anche importante notare che quando la temperatura dell'acqua aumenta, la resistenza del tubo ai carichi diminuisce in modo significativo (a 90 ° C, l'indicatore di pressione scende da 20 a 6,5 ​​bar).

Designazione del diametro del tubo

La seguente designazione numerica (da 10 a 1200) informa sul diametro esterno del tubo, specificato in millimetri.

I prodotti di vario tipo sono utilizzati in vari campi di lavori di costruzione e installazione:

  • I tubi da 20 mm sono utilizzati per i layout degli appartamenti interroom;
  • 25 mm per riser a cinque piani;
  • 32 millimetri - per i montanti degli edifici, con 9 o più piani.

Per sistemi di ventilazione e grondaie vengono utilizzati elementi con un diametro di 400 mm o superiore.

Il diametro dei tubi in polipropilene utilizzati per il riscaldamento dipende da fattori quali la temperatura e il volume del fluido che verrà trasportato attraverso l'elemento di montaggio. Questo valore è strettamente correlato allo spessore delle pareti dei tubi, nonché alla pressione che le parti in polipropilene possono sopportare.

Altri indicatori di prodotti in polipropilene

Inoltre, la marcatura include anche i seguenti dati:

  • Design del prodotto (singolo strato, etichettato).
  • Data di rilascio La combinazione consente di scoprire le ultime due cifre dell'anno, nonché il mese e il decennio in cui sono state prodotte le pipe.
  • Numero di lotto, numero di turno, serie della linea di produzione in cui sono stati fabbricati i prodotti.
  • Informazioni sul GOST, che corrisponde al prodotto (per i prodotti nazionali), nonché informazioni sulla certificazione e il marchio di qualità esistente.

Alcuni tipi di tubi in polipropilene possono contenere ulteriori informazioni sull'etichetta.

Installazione di sistemi da tubi e raccordi in PP

Le parti polimeriche sono facilmente interconnesse per mezzo di raccordi e adattatori o con il metodo della saldatura polifusione, per la cui realizzazione è necessaria una saldatrice speciale con ugelli. Utilizzando questi metodi, è possibile assemblare sistemi di varie configurazioni.

La disposizione del sistema di riscaldamento in polipropilene non richiede molto tempo e abilità speciali - è sufficiente avere alcune competenze nell'elaborazione della plastica, così come seguire alcune semplici regole.

  • Tutti i lavori devono essere eseguiti a temperatura positiva (> 5 °).
  • È necessario proteggere gli elementi in polipropilene dal contatto con il fuoco aperto.
  • La filettatura è vietata sulle parti in PP.
  • Prima di iniziare il lavoro è necessario ispezionare attentamente i prodotti per evitare contaminazioni e danni.

Poiché il polipropilene ha un'espansione lineare, quando si installano le parti è necessario prevedere l'uso di compensatori, che sono fatti dello stesso materiale del tubo. Tali elementi sono installati in luoghi nascosti agli occhi, che è meglio scegliere in anticipo.

Se l'installazione di un compensatore è difficile a causa della mancanza di spazio durante la posa di una sezione di comunicazioni su larga scala, è consigliabile fornire nello schema una distanza di 5-10 mm prevista per l'espansione lineare.

Va notato che il coefficiente di dilatazione è inferiore per i tubi rinforzati con alluminio che per i loro analoghi con fibra di vetro, ma questi ultimi non si rompono mai.

Saldatura di tubi di riscaldamento

Per la saldatura di elementi è necessario utilizzare uno speciale saldatore, il cui regolatore è impostato a 270 ° C. È importante tenere conto della temperatura ambiente: se la saldatura avviene all'esterno o in una stanza fredda, l'ugello si raffredderà rapidamente.

Per un lavoro confortevole in questo caso, è meglio aumentare la durata del processo o aumentare la temperatura di saldatura. E 'desiderabile allungare il tempo di saldatura anche nel caso di collegamento di tubi in PP aventi un diametro grande.

Istruzioni passo passo per la saldatura dei tubi

Per la saldatura di due sezioni del tubo, in polipropilene, è necessario eseguire una serie di operazioni.

Prima di tutto, devi misurare la parte inferiore del tubo e poi tagliarlo con uno strumento speciale. Se per l'installazione viene utilizzata una parte rinforzata in alluminio, è necessario innanzitutto eliminare gli strati superiore e intermedio. Le sbavature vengono rimosse anche dall'estremità tagliata e tagliata dell'elemento.

Per mezzo di un marcatore sul tubo, si nota la profondità dell'occorrenza pianificata del raccordo. Per evitare il restringimento del passaggio, è necessario fornire negli intervalli un intervallo di 1 mm tra la sporgenza e l'estremità del raccordo. Sulla superficie del tubo e del componente di fissaggio, il segno di giunzione è contrassegnato con un segno.

Gli elementi sono simultaneamente montati su due ugelli della saldatrice e riscaldati entro 5 secondi (il periodo può essere esteso quando si utilizzano parti di grandi dimensioni). Dopo che sono sufficientemente riscaldati, i grezzi devono essere rimossi dagli ugelli e collegati tra loro da segni applicati, che si muovono uno verso l'altro e premono uniformemente verso il basso (ma non avvitano, in quanto ciò potrebbe rompere lo strato).

È importante controllare gli elementi di fissaggio da tutti i lati per evitare distorsioni nelle direzioni radiali / assiali. L'accoppiamento dovrebbe raggiungere facilmente il cerchio, in conseguenza del quale apparirà sul tubo un rigonfiamento anulare, la cosiddetta flangiatura. La cucitura si raffredda in 10-30 secondi, durante i quali è necessario controllare l'uniformità della flangiatura e, se necessario, effettuare una leggera correzione del giunto.

Successivamente, è possibile passare a un'altra fase di lavoro, un piano che è meglio sviluppare in anticipo.

Quando si salda con tubi di plastica, è importante non surriscaldare i pezzi, che è facile da determinare oscurando il materiale. A temperature eccessivamente alte, il polipropilene può fondere e intasare il tubo, bloccando l'interno.

Produttori di tubi in polipropilene

Gli elementi di montaggio in polipropilene sono prodotti da varie società nazionali ed estere.

I prodotti più famosi sono le aziende tedesche: Akwatherm, Rehau, Banninger, Wefatherm, che si distingue per la massima qualità e un design eccellente. Lo svantaggio è che il prezzo è troppo alto.

Non meno popolari sono i marchi cechi FV-Plast, "Ecoplastic". Gli utenti sui forum si distinguono per un'elasticità speciale di prodotti simili, che facilita l'elaborazione (ad esempio il taglio) dei tubi di questi marchi e in alcuni casi consente anche di regolare le dimensioni della sezione tagliata allungandola di un paio di centimetri.

Tra i tanti prodotti cinesi vale la pena prestare attenzione agli elementi di montaggio Dizayn, Blue Ocean. Sono caratterizzati da prestazioni eccellenti e prezzi economici.

Non ignorare i prodotti delle compagnie russe. I prodotti delle società "Politek", Heisskraft, RVK, PRO AQUA, Santrade sono soddisfatti sia della qualità che del prezzo.

Video utile sull'argomento

Il video presentato ti dirà e ti mostrerà come navigare una vasta gamma di prodotti in plastica per il riscaldamento delle comunicazioni.

Scegliendo prodotti in polipropilene, è necessario conoscere le loro caratteristiche per determinare esattamente come il tubo di un tipo o un altro corrisponda allo scopo desiderato. Di norma, nelle descrizioni del prodotto sono presenti le caratteristiche tecniche dei prodotti, nonché la loro destinazione d'uso, che consente di effettuare una scelta senza errori.

Quali tubi in polipropilene sono migliori per l'impianto idraulico e il riscaldamento

Oggi il mercato dei sistemi di tubazioni, realizzati con materiali polimerici, è caratterizzato da un'enorme varietà di elementi e strutture proposte, sia di produzione interna che estera.

Un settore significativo di questo mercato è occupato da sistemi di condotte in polipropilene. Sorge la domanda: quali tubi in polipropilene sono migliori e, soprattutto, come scegliere i tubi in polipropilene?

Tubi in polipropilene

Caratteristiche generali dei tubi in polipropilene

Prima di scegliere quali tubi in polipropilene, dovresti familiarizzare con le loro proprietà positive, vale a dire:

  1. Resistenza alla corrosione. Ciò consente di mantenere indicatori di qualità delle condotte in polipropilene per molti anni.
  2. La durata dell'operazione consentita supera di tre o quattro volte la durata di vita dei tubi metallici.
  3. Eccellente resistenza agli effetti aggressivi biochimici, inerzia chimica, eccellente permeabilità.
  4. L'alto livello di affidabilità dimostrato dai tubi in polipropilene durante il funzionamento in inverno. Gli elementi in plastica delle condotte in polipropilene non sono soggetti a rotture.
  5. Il basso livello di rumore e vibrazione che contraddistinguono i tubi in polipropilene per il riscaldamento (il rumore dell'acqua in questo tipo di tubo non causa alcun disagio agli altri).
  6. Perdita di carico minima (basso coefficiente di resistenza idraulica).
  7. Il risparmio di calore dell'acqua calda nei tubi in polipropilene varia dal 10 al 20 percento rispetto ai tubi metallici.
  8. Semplicità ed efficienza di installazione, affidabilità delle connessioni.
  9. Una vasta selezione di accessori consente la disposizione di sistemi di qualsiasi configurazione e complessità.
  10. Sicurezza per la salute umana

Caratteristiche dei principali tipi di tubi in polipropilene

Tubi di polipropilene: come scegliere quali tipi di tubi sono?

I tipi di tubi in polipropilene sono tali strutture:

Caratteristiche comparative dei tubi in polipropilene monostrato

Tubi di polipropilene come scegliere correttamente, cosa dovrei cercare? Tubi in polipropilene monostrato che è meglio?

Esistono questi tipi:

  1. Tubo in PPH (tipo 1) - realizzato in homopolypropylene.
    Questo tipo di tubo viene utilizzato in questi casi:
    • per sistemi di acqua fredda;
    • per il sistema di ventilazione;
    • per condotte industriali.
  1. Tubo PPV (tipo 2) - realizzato in polipropilene copolimero a blocchi.
    Tali tubi sono utilizzati nelle seguenti aree:
    • condotte per acqua fredda;
    • impianti di riscaldamento a pavimento;
    • per la produzione di raccordi e tubi ad alto impatto.
  1. Tubo PPR (tipo 3) - realizzato in polipropilene copolimero casuale, che è in grado di distribuire uniformemente il carico sulla parete del tubo.
    Applicazione:
    • fornitura di acqua calda e fredda;
    • impianti di riscaldamento a pavimento;
    • riscaldamento dell'acqua

Suggerimento: a seconda di una certa pressione, le tubazioni di questo tipo possono essere utilizzate con esposizione prolungata a temperature fino a 70 gradi Celsius, il superamento del regime di temperatura è possibile solo per un breve periodo.

Suggerimento: per la posa di tubi del terzo tipo in aree aperte si consiglia di utilizzare tubi di questo tipo dotati di una guaina protettiva contro i raggi ultravioletti.

Tubo di tipo PPR di terzo tipo

  1. Il tubo in PP è un tipo di polipropilene speciale che è ignifugo con un limite massimo superiore della temperatura del mezzo di lavoro fino a 95 gradi sopra lo zero.

Caratteristiche della struttura rinforzata con tubi in polipropilene multistrato

Come scegliere tubi in polipropilene con struttura multistrato?

Ci sono un certo numero di caratteristiche di questo tipo di tubo:

  1. I tubi rinforzati offrono l'opportunità di ridurre l'allungamento della temperatura di un tubo termoplastico, che in un tubo di polipropilene monostrato appare in misura significativa.
  2. I tubi rinforzati, rinforzati con un foglio di alluminio, sono i seguenti:
    • liscio (a);
    • perforato (b).
  1. Il guscio di alluminio del tubo perforato presenta una perforazione sotto forma di una griglia con fori di piccolo diametro. Quando si estrude un tubo in polipropilene, il materiale viscoso scorre nei fori e crea adesione di metallo e polimero.

Suggerimento: secondo la tecnologia della saldatura a bussola, lo strato di rivestimento polimerico esterno e il guscio di alluminio prima di saldare i tubi di polipropilene devono essere rimossi con un attrezzo speciale e puliti ad un valore uguale alla profondità del tubo di polipropilene che entra nel raccordo.

Struttura rinforzata con tubi in polipropilene con guaina in alluminio (alluminio -1, polipropilene PPR - 2.3)

Tipi di tubi rinforzati in polipropilene

Tubi rinforzati in polipropilene cosa scegliere? Questo tipo di tubo presenta sia vantaggi che svantaggi. Ci sono tali tipi di tubi in polipropilene della struttura rinforzata che non richiedono la rimozione.

Tubo in polipropilene rinforzato, dotato di un foglio di alluminio al centro della parete del tubo

Suggerimento: prima della saldatura, tali tubi devono essere rifilati con uno speciale stripping per tubi in polipropilene. Ciò consentirà di evitare il contatto dello strato di alluminio con il mezzo trasportato dopo la saldatura, quando la superficie è chiusa con polipropilene fuso.

Ci sono anche svantaggi di questo tipo di tubo:

  • solo lo strato esterno del tubo è saldato al raccordo, che è uguale alla metà dello spessore della parete;
  • richiede un ugello sulla saldatrice;
  • invece di rimuovere lo strato esterno rinforzato, è necessario eseguire il rivestimento del tubo dopo i pezzi.

Tubo rinforzato in polipropilene con foglio di alluminio

Tubo in polipropilene, rinforzato con uno strato interno di polietilene

Questo tipo di tubo, infatti, è un tubo di metallo-plastica, con uno spesso strato esterno di polipropilene.

Suggerimento: tali tubi possono sopportare temperature più elevate.

Ma ci sono punti negativi:

  • multi-strato, con l'aiuto di colla tre materiali diversi sono collegati;
  • solo lo strato del tubo esterno è saldato al raccordo;
  • il contatto dello strato rinforzato con il mezzo trasportato non è escluso.

Il tubo rinforzato da polipropilene con uno strato sottile di polietilene

Tubo in polipropilene rinforzato con fibra di vetro

I migliori tubi in polipropilene di questo tipo di tubo hanno uno strato rinforzato, che si trova nella parete del tubo ed è costituito da polipropilene caricato con fibra di vetro, in cui viene aggiunto un colorante per lo scarico visivo.

I momenti positivi sono:

  • muri di costruzione monolitica;
  • espansione termica lineare ¾ inferiore ai tubi non rinforzati;
  • prima della saldatura non vi è alcuna operazione di pulizia;
  • grazie alla fibra di vetro aumenta la rigidità del tubo.

Tubo rinforzato in vetroresina

Caratteristiche della scelta di tubi e raccordi in polipropilene

Come scegliere tubi e raccordi in polipropilene?

I criteri principali per la selezione di tubi in polipropilene e raccordi sono:

  • caratteristiche dell'operazione futura;
  • Tipo di approvvigionamento idrico (freddo o caldo).

Tubi e raccordi in polipropilene come scegliere e assemblare una struttura?

Ci sono alcune caratteristiche della collezione di questo design:

  1. Il polipropilene grigio e bianco viene utilizzato principalmente per la produzione di raccordi e tubi, destinati all'uso nel riscaldamento e nell'impianto idraulico.
  2. Il montaggio finale prevede l'installazione di tubi in polipropilene e la saldatura l'uno con l'altro utilizzando raccordi in polipropilene e valvole di arresto.
  3. Sono in vendita raccordi in polipropilene, che sono angoli di 45 e 90 gradi, così come una varietà di giunti, valvole, tappi e così via.
  4. Per l'assemblaggio finale della pipeline in polipropilene, viene utilizzata una saldatrice speciale, che viene chiamata saldatore per tubi.

Consiglio: affinché una pipeline di prodotti in polipropilene duri per molti anni, è necessario affidare il lavoro della sua installazione a professionisti esperti.

Tubi e raccordi in polietilene

La scelta dei tubi in polipropilene non è un compito molto semplice: dalla varietà di prodotti, è necessario scegliere quei tubi che combinano tali indicatori come:

Se, tuttavia, la domanda "quali tubi in polipropilene scegliere?" Rimane aperta, quindi secondo il parere di esperti artigiani, è necessario utilizzare un tubo di polipropilene che è rinforzato con fibra di vetro.

Quale compagnia è meglio scegliere tubi in polipropilene?

I tubi in polipropilene (PPR) stanno gradualmente sostituendo il solito tubo d'acciaio. Sono più economici dei prodotti per tubi metallici, quindi sono sempre più preferiti.

È impossibile dire quale delle tubazioni è migliore, tutto dipende da dove vengono utilizzate, poiché ogni tipo di prodotto corrisponde a condizioni di lavoro specifiche. Nel mercato ci sono diversi tipi con diverse modalità di funzionamento.

Tipi e tipi di tubi in polipropilene

Innanzitutto, i tubi PPR sono suddivisi in base a una serie di caratteristiche di spessore della parete, condizioni di temperatura e pressione operativa:

  1. PN 10 è il prodotto con le pareti più sottili, che viene utilizzato per la fornitura di acqua fredda, meno spesso - per i pavimenti caldi. Intervallo di temperatura - fino a + 45 ° С, pressione - fino a 1 MPa.
  2. PN 16 può essere utilizzato per fornire acqua fino a + 60 ° C a pressioni fino a 1,6 MPa.
  3. PN 20 resiste a temperature di + 80 ° C e pressioni fino a 2 MPa.
  4. PN 25: i tubi più resistenti, i più adatti per acqua calda e riscaldamento. Intervallo di temperatura - fino a + 95 ° С, pressione di esercizio - fino a 2,5 MPa.

Inoltre, i tubi in polipropilene possono essere monostrato e multistrato (con fibra di vetro, foglio di alluminio o fibra di basalto). L'aggiunta di uno strato di rinforzo consente di resistere a grandi valori di pressione interna e limitare l'espansione lineare, che, purtroppo, si manifesta durante gli effetti termici sul prodotto.

Criteri di selezione per tubi in polipropilene

Quando si scelgono tubi in polipropilene è importante considerare le condizioni operative. Prima di tutto, decidere se sarà un approvvigionamento idrico per l'acqua potabile, o un sistema di acqua fredda o un sistema di approvvigionamento di acqua calda, un tubo di riscaldamento o pavimenti riscaldati.

Se il gasdotto si terrà all'interno, è necessario considerare se è riscaldato o meno.

Caratteristiche e ambito del tubo SPR

Ogni prodotto PPR ha un'etichetta in cui vengono crittografati i dati su diametro e spessore della parete, pressione di esercizio, classe di funzionamento, materiale dei tubi e molto altro.

Ci sono diverse modifiche del polipropilene, ognuna delle quali ha le sue caratteristiche di funzionamento:

  1. PPH - prodotti realizzati in omopolimero, utilizzati esclusivamente per la fornitura di acqua fredda.
  2. I tubi PPB sono realizzati in copolimero a blocchi, l'ambito di applicazione è la fornitura di acqua fredda e l'installazione di riscaldamento a pavimento.
  3. PPR - il materiale più comune - copolimero casuale di polipropilene, utilizzato nell'installazione di riscaldamento a pavimento, per il riscaldamento di acqua calda e acqua.
  4. PP - polipropilene con proprietà termoresistenti migliorate, raramente utilizzato nelle tubature domestiche.

Per l'approvvigionamento di acqua fredda e la fornitura di acqua potabile, è sufficiente utilizzare i tubi PN10 da un omopolimero, poiché l'ambiente a bassa temperatura praticamente non causa l'espansione lineare e la pressione nella tubazione domestica è inferiore a 1 MPa.

Negli impianti di riscaldamento e per la fornitura di acqua calda, è preferibile installare tubi rinforzati con fibra di vetro o fogli di alluminio (la fibra di basalto è apparsa solo di recente sul mercato dei tubi e non ha ancora ottenuto grande popolarità).

Il rinforzo nel condotto dell'acqua calda è necessario perché inibisce l'espansione lineare del polipropilene e impedisce la deformazione dei tubi. I prodotti con uno strato di alluminio possono essere utilizzati in qualsiasi condizione, poiché la lamina metallica fornisce ulteriore rigidità, mentre praticamente non aumenta il diametro esterno. La vetroresina è usata al meglio all'interno.

È importante! Se la sezione della condotta passerà attraverso l'aria aperta, è necessario proteggerla dai raggi ultravioletti. La soluzione ideale sarebbe l'uso di gusci in poliuretano.

Quali tubi PPR sono più convenienti da installare

I tubi in polipropilene monostrato più facili e veloci da installare. Per l'installazione è sufficiente:

  • tagliare il prodotto con un seghetto o tagliatubi,
  • pulire le sbavature sui bordi,
  • per collegare gli elementi strutturali con una colla adatta o speciale (saldatura a liquido).

Il principio di installazione dei tubi multistrato PPR è lo stesso, tuttavia, in questo caso la saldatura a freddo non è adatta, poiché incollerà solo gli strati esterni e non fornirà una connessione affidabile.

Pertanto, i tubi multistrato sono meglio collegati mediante saldatura a caldo o utilizzando raccordi speciali per prodotti multistrato con filettatura.

Attenzione! Non tentare di tagliare i fili sul tubo o sul raccordo. È probabile che i thread ottenuti non corrispondano, il che significa che la connessione non sarà stretta. È preferibile acquistare raccordi con filettatura standard finita.

La preparazione speciale prima dell'installazione richiede tubi con rinforzo in alluminio. Se gli strati di tubi in fibra di vetro sono letteralmente saldati l'uno con l'altro, allora il foglio di alluminio è collegato al polipropilene con l'aiuto della colla, il che significa che esiste una possibilità di delaminazione.

Per evitare questo effetto negativo, prima di saldare tubi in PPR con rinforzo in alluminio, è necessario rimuovere una piccola porzione della lamina e saldare tra loro gli strati interno ed esterno di polipropilene. A causa di questa azione, l'acqua non sarà in grado di penetrare tra gli strati, e quindi non ci sarà alcuna minaccia di deformazione e distruzione del gasdotto.

Panoramica dei produttori di tubi in polipropilene

Determinare il produttore è un compito difficile, poiché ognuno di essi ha prodotti per vari tipi di approvvigionamento idrico. La differenza principale è il prezzo. Ovviamente, di solito un costo più alto significa una migliore qualità, ma molte opzioni di budget sono anche abbastanza buone per l'uso nei gasdotti domestici.

I leader incondizionati nel mercato dei tubi PPR sono marchi tedeschi:

  1. Bänninger utilizza un copolimero casuale nella sua produzione. I tubi sono realizzati in un caratteristico colore verde.
  2. Aquatherm è considerata la pipa in polipropilene più ecologica al mondo oggi.
  3. Wefatherm è specializzato in tubi di rinforzo in alluminio. Una caratteristica è la mancanza di necessità di pulire il foglio di pellicola, che semplifica e velocizza notevolmente il processo di installazione.
  4. Rehau è ampiamente conosciuto nel nostro paese, produce una vasta gamma di prodotti in polipropilene.

Anche le posizioni di testa sono occupate dalle pipe dei produttori cechi. Hanno caratteristiche tecniche eccellenti, ma sono più economiche delle controparti tedesche:

  1. FV - Plast utilizza un copolimero casuale (PPR), che ha aumentato la flessibilità e la duttilità, che può essere molto utile per l'installazione complessa di un sistema di approvvigionamento idrico.
  2. Wavin Ekoplastik produce una vasta gamma di tubi in polipropilene. La peculiarità dell'azienda è che il foglio forato viene utilizzato in prodotti rinforzati con alluminio, che garantisce una migliore adesione degli strati del tubo.

Le società sopra elencate sono nel segmento dei prezzi costosi, ma sono leader riconosciuti nel settore dei tubi CPD, che garantiscono la qualità, l'affidabilità e la durata dei loro prodotti.

Le seguenti società possono essere annotate nelle categorie di prezzo medie e budget: BLUE OCEAN, Dizayn, Firat, Heisskraft, Jakko, Kalde, Pilsa, PRO AQUA, Santrade, TEBO, Valtek, Vesbo, RVK, Politek, Ecoplast. La qualità dei prodotti di questi produttori è in qualche modo inferiore a quella dei leader mondiali, ma piuttosto degna di un ampio consumatore e più accessibile.

Importante sapere! Più popolare è un produttore di tubi, più è probabile trovare un falso. Per evitare merci di bassa qualità, studia attentamente le caratteristiche dei prodotti di un particolare marchio e acquista tubi solo in negozi specializzati.