Installazione del cavo scaldante autoregolante fai-da-te

Dalla strada fredda siamo sempre di fretta in una casa calda, dove possiamo goderci una piacevole chiacchierata davanti a una tazza di tè caldo. Ma non solo siamo freddi, ma tutto ciò che ci circonda. Sarà molto spiacevole scoprire che il tubo che alimenta l'acqua è congelato. Questo succede se è molto vicino alla superficie. Per evitare che ciò accada, è necessario installare un cavo scaldante autoregolante.

Principio di funzionamento

Certo, puoi discutere e dire che devi solo posare il tubo più a fondo e tutto andrà bene. Non possiamo che essere d'accordo con te, ma ci sono casi in cui, per qualche ragione, questo è impossibile. Ad esempio, una posizione molto ravvicinata delle falde acquifere, terreno molto duro con inclusioni rocciose, presenza di altre comunicazioni a maggiore profondità.

Perché questo filo si chiama autoregolante e qual è il principio del riscaldamento? Non ci sono soliti elementi di riscaldamento o spirali qui, perché danneggiano solo l'intera struttura. Tutto accade a causa dello strato semiconduttore, che si trova tra i conduttori di rame.

Il materiale con cui è realizzato ha caratteristiche interessanti. Si può sapere che una sostanza è considerata il conduttore ideale, che essendo ad una temperatura zero assoluta (-273º C), perde resistenza ed è in grado di trasmettere corrente senza perdita. Ma in realtà tutto succede in modo un po 'diverso. Ogni conduttore ha una certa resistenza, se è riscaldato, la resistenza aumenta, se si raffredda, avviene il processo inverso. Ecco come funziona la matrice. Più freddo è lo spazio in cui si trova il cavo scaldante, minore è la resistenza della matrice e maggiore è la sua potenza e la sua temperatura, e con l'aumentare della temperatura ambiente, tutto avviene esattamente all'opposto.

Scegliere l'opzione giusta

Per evitare costi inutili, è importante fare la giusta scelta di cavi per esigenze specifiche. La potenza può essere molto diversa: da 5 watt per metro a 150 watt per metro. Se scegli un'opzione troppo produttiva, puoi semplicemente sciogliere il tubo di plastica. Con potenza insufficiente non ci sarà alcun effetto. Il valore principale per un tubo in PP è 10 W per m, e per un tubo di metallo - 20-30 W per 1 m.

Metodi di montaggio

Un bel vantaggio di questo conduttore è che non è necessario fare segmenti di una certa lunghezza o accorciarlo solo sui segni applicati. Tutto è molto più facile - dove un po 'fuori, c'è buono. Esistono diversi modi per installare:

  • all'interno del tubo;
  • al di sopra o al di sotto, così come le bobine.

Prima di assemblare è importante assicurarsi di avere tutti i componenti di cui abbiamo bisogno: un cavo, un termostato che si spegne automaticamente quando raggiunge una determinata temperatura, un kit di isolamento e un tubo termoretraibile, un set di raccordi per l'installazione interna.

Posizione all'interno del tubo

Questo metodo di collocare un cavo scaldante è abbastanza efficace. Il conduttore è in contatto diretto con il liquido e, in caso di congelamento, non sarà necessario riscaldare prima il tubo, che successivamente riscalderà il ghiaccio. Conoscendo i componenti del cavo, è possibile procedere con azioni pratiche:

  • Decidi dove verrà montato il tuo termostato. È meglio iniziare con esso, semplificherà ulteriori misurazioni. Per installarlo, utilizzare una scatola speciale con binario din. Porta cibo ad esso. Se si impilano diversi metri di un elemento riscaldante, un cavo con una sezione trasversale di 0,5 mm 2 sarà sufficiente per il cablaggio. Se si prevede di eseguire grandi volumi, eseguire calcoli in base al fatto che per ogni 2 kW sarà necessario aumentare la sezione del cavo di alimentazione di 1 mm 2.
  • Taglia il filmato richiesto del cavo.
  • Tagliare con cura lo strato superiore di isolamento. Non esagerare per non agganciare la guaina di messa a terra. Per determinare quale parte di essa deve essere rimossa, misurare la distanza necessaria per collegare i conduttori al termostato.
  • Raccogli la guaina in un'anima, mettici sopra un cambric isolante o avvolgilo con del nastro adesivo, fissa la punta di rame.
  • Rimuovere lo strato interno di isolamento.
  • Separare il conduttore, isolare ciascuno e inserire i puntali di collegamento.
  • Ora è necessario isolare l'estremità che verrà posizionata nel tubo. Fai un taglio dritto. E rimuovere circa 10 mm di isolamento.
  • Tagliare il cavo schermato.
  • Per evitare che il cavo si rompa, fare un conduttore di 5 mm più corto dell'altro.
  • Indossare il tubo termoretraibile, ma in modo che non si adatti allo strato esterno di isolamento. Riscaldare l'asciugacapelli.
  • Installare la punta in plastica o gomma in dotazione con il kit.
  • Metti un pezzo di tubo termorestringente sulla punta, che è più grande di diametro, e riscaldalo con un asciugacapelli.
  • Ora attraverso il tee, infilare il cavo e posizionarlo all'interno del tubo, per fissarlo, utilizzare il set con i raccordi.
  • Collega il cavo al termostato e goditi il ​​risultato.

I primi 6 passaggi verranno ripetuti per qualsiasi tipo di installazione.

Posizione esterna

Per garantire una maggiore sicurezza, il filo può essere posato linearmente o a spirale con il tubo. Sai già come connettersi e isolare. Meglio di tutti, se vi è la possibilità di posare il cavo scaldante sotto il tubo, ma non sotto la base stessa, ma leggermente con offset, quindi l'ugello può fungere da protezione quando il terreno si abbassa o la pressione esterna. Se non passa il territorio, puoi montarlo dall'alto. In questi casi, la lunghezza è molto semplice da calcolare: corrisponderà al segmento effettivo del segmento. A spirale, sarà necessario prendere in considerazione il coefficiente mostrato nella tabella seguente. Per prevenire lo spostamento dell'elemento riscaldante, deve essere fissato. Questo dovrebbe essere fatto ogni 30 cm.

Utilizzare un nastro elettrico o clip di plastica in grado di resistere alle temperature. Non utilizzare materiali di consumo metallici, poiché potrebbero danneggiare l'isolamento e causare un cortocircuito.

Se il tubo è di plastica, è necessario stendere uno strato di nastro di alluminio che contribuirà a una distribuzione uniforme della temperatura, proprio come è necessario separare l'isolamento.

Isolamento del tetto

La portata del cavo scaldante è sufficientemente ampia e non limitata ai tubi. La sua installazione sarà molto utile per il tetto per i seguenti motivi:

  • Il manto nevoso non si attarderà sui pendii.
  • Saranno esclusi i ghiaccioli che potrebbero danneggiare gli esseri umani e gli animali.
  • La maggior parte del calore all'interno della stanza verrà salvato.
  • Le grondaie non saranno ostruite, il che contribuisce al libero flusso dell'acqua di fusione.
  • Non si accumulerà liquido in eccesso che danneggerà il rivestimento.

Consigli pratici

Ecco alcune regole per il fissaggio di un cavo scaldante autoregolante sul tetto:

  • Ispezionare attentamente il sistema di tempesta. In caso di necessità, installare ulteriori canali di gronda.
  • Se gli scarichi sono di plastica, il cavo deve essere selezionato con una potenza non superiore a 17 W per 1 m.
  • La posa è fatta meglio a partire dai vassoi.
  • Se è noto che una grande quantità di precipitazione di solito cade nella tua zona, allora dovrai posare il cavo in più file.
  • Particolare attenzione dovrebbe essere prestata alle connessioni di grondaie e tubi di scarico. È meglio rafforzare questi luoghi con turni aggiuntivi per accelerare lo scongelamento.
  • Successivamente, il cavo scaldante viene posizionato sul fondo del tetto. Per ripararlo è necessario nella forma di un serpente. L'altezza di ciascun ciclo è di 30-40 cm.
  • Se esiste un sistema di drenaggio del collettore, è importante che la parte inferiore del cavo raggiunga il punto in cui il tubo entra nello scarico, sotto il livello di congelamento. Quindi l'acqua non si accumula vicino alla fondazione.
  • Dopo aver posizionato la linea principale, vengono montati i sensori di temperatura.
  • Quando l'intero sistema è pronto, è collegato a un termostato, che automatizzerà l'intero processo di funzionamento.

Il portico

Sarebbe spiacevole lasciare la casa e invece di andare al lavoro scivolare e arrivare in ospedale. Per evitare che ciò accada, è importante evitare la formazione di ghiaccio in tali aree. Anche in questa situazione, può aiutare il cavo di calore. Per la sua installazione richiederà:

  • Determinare l'area di riscaldamento. Ma considera solo l'area libera. Luoghi dove ci saranno oggetti, il riscaldamento non ne vale la pena. Potresti voler riscaldare solo una certa area, e non l'intero portico.
  • Prepara la superficie. Se hai già deposto una tessera, sarà necessario smontarla. Sebbene questa sia una condizione opzionale, se è possibile sollevare il pavimento in base alla quantità del massetto futuro.
  • Per determinare il passo che l'installazione richiederà, l'area di riscaldamento deve essere moltiplicata per 100 e divisa per la lunghezza del cavo (R = (S × 100) / L). È possibile trovare la lunghezza del cavo effettuando i seguenti calcoli: scegliere la capacità di riscaldamento totale, quindi dividerla in un'area, in modo da conoscere l'unità di potenza per 1 m 2.
  • Come il substrato è isolato.
  • Dopo l'installazione, il massetto viene colato. Il suo valore con un rivestimento non deve essere superiore a 5 cm.
  • Il meccanismo di connessione al termostato è esattamente lo stesso dei casi precedenti.

Come avete visto, un cavo scaldante può essere una soluzione molto pratica per molte attività. Puoi proteggere la tua salute e aumentare il comfort. Il costo di implementare tali idee è molto più basso dell'eliminazione delle conseguenze di situazioni impreviste.

video

Guarda il video di installazione del riscaldamento del portico:

Installazione del cavo scaldante autoregolante

Contenuto dell'articolo

  • 1 Installazione all'interno del tubo
  • 2 Installazione sul tubo
  • 3 Lavori preparatori
  • 4 video

L'uso del cavo autoregolante è universale. Viene introdotto nel sistema di riscaldamento a pavimento, utilizzato per il riscaldamento di tubi, riscaldamento del portico, porte in inverno, ecc. L'obiettivo principale è fornire calore. Tali cavi vengono utilizzati sia nei tubi di scarico che nella normale fornitura d'acqua in modo che l'acqua in essi non si congeli. Altrimenti, all'interno del tubo si forma una glassa di diversi metri di lunghezza. Per eliminare questo tappo è necessario impegnarsi molto e passare molto tempo. Se l'inverno è abbastanza freddo, il semplice isolamento termico non è sempre efficace. Pertanto, è necessario ricorrere a un'opzione aggiuntiva - per riscaldare il tubo con un cavo di riscaldamento. Mantiene la giusta temperatura e affronta bene i suoi compiti. Non ci sarà condensa sui tubi. Diamo uno sguardo più da vicino su come installare un cavo scaldante autoregolante.

Montaggio all'interno del tubo

L'installazione del cavo scaldante avviene in due modi: all'interno e sopra il tubo. Per installare il cavo all'interno del tubo, è necessario attenersi scrupolosamente alle istruzioni e prendere le dovute precauzioni. L'installazione è la seguente:

  • Il primo passo è misurare la lunghezza del cavo, tenendo conto della lunghezza del tubo che deve essere riscaldato;
  • nel luogo in cui il cavo entrerà nel tubo, installare un tee o un altro adattatore che fornisca la tenuta;
  • un inserto speciale è avvitato nel tee;
  • Solo allora, il cavo viene introdotto nel tubo attraverso il telaio.

Non far passare mai il cavo attraverso le valvole di intercettazione. Dove è installato il sistema di riscaldamento, assicurarsi di inviare un segnale di avvertimento. Fare attenzione a non danneggiare il cavo durante l'installazione. Se ciò accade, dovrebbe essere sostituito o riparato.

L'installazione del cavo nel tubo è possibile nel caso in cui il suo diametro sia superiore a 40 mm. In caso contrario, il cavo avverrà nel tubo, impedendo il flusso dell'acqua.

Se nel corso del tempo il cavo diventasse inutilizzabile, o dovesse essere riparato, il primo passo è quello di spegnere il sistema di alimentazione idrica e la rete di alimentazione. Quindi, rimuovere la frizione dal raccordo a T e sostituire il cavo. Quindi l'intera struttura deve essere assemblata nell'ordine inverso.

Installazione sopra il tubo

Se l'interno del tubo non è accessibile, oppure è un tubo dal sistema di drenaggio, è possibile applicare un'installazione esterna dell'elemento riscaldante. Tale installazione viene eseguita in due modi:

  • lineare quando il cavo passa lungo il tubo;
  • arrotolato quando il cavo viene avvolto su un tubo con bobine.

Qualunque sia il metodo scelto, la prima cosa che devi fare è isolare il tubo con un elemento riscaldante per minimizzare la perdita di calore. Quando si sceglie lo spessore dell'isolante, considerare le condizioni e il luogo di posa dei tubi. Quando i tubi isolati sono sotterranei o in un edificio, lo strato di isolamento può essere più sottile. Se i tubi sono all'esterno, è necessario uno strato più spesso. Lo spessore varia da 20 a 50 mm. Lo schiumato in polietilene o polistirene espanso è perfetto per questo scopo. Questi materiali sono resistenti all'umidità e durevoli. Se si desidera proteggere lo strato isolante stesso da eventuali danni, posizionare la tubazione in un manicotto protettivo, che verrà servito da un tubo con un diametro maggiore.

L'opzione più semplice è installare il cavo usando un metodo lineare. Il cavo è collegato al fondo del tubo. Per facilità di installazione, l'inizio del cavo deve essere fissato con nastro o morsetti di costruzione, che sono resistenti alle temperature. Quindi, utilizzando il nastro adesivo in alluminio, è necessario fissare il cavo lungo l'intero tubo. Il nastro coprirà il cavo saldamente senza rilasciare calore e distribuendolo sulla superficie del tubo. Se è esterno o sotterraneo e vivete in un'area con inverni rigidi, è possibile utilizzare due cavi. Devono essere fissati non in basso, ma sui lati, appena sotto il centro. A causa di ciò, il riscaldamento sarà più forte e il tubo non si congelerà. E se è sotterraneo, il cavo sarà protetto dalla pressione e non si deteriorerà.

Non solo i nastri di alluminio possono essere utilizzati per gli elementi di fissaggio, ma anche i morsetti di costruzione e il nastro isolante. In questo caso, la distanza tra il supporto dovrebbe essere 30 cm. È impossibile fissare il cavo con clip metalliche. La lunghezza del cavo scaldante è facile da scegliere: misurare la distanza dei tubi da isolare, questo numero sarà necessario per l'isolamento.

Per quanto riguarda il tipo di installazione a spirale, richiede più tempo. Tuttavia, il contatto del cavo con il tubo sarà maggiore, il che fornirà un migliore riscaldamento dell'intero tubo. In questo caso, anche il consumo del cavo aumenterà, a seconda del passo della bobina. La tecnologia di fissaggio del cavo è la stessa del primo caso. La cosa principale è calcolare correttamente la lunghezza richiesta.

Lavoro preparatorio

Dopo aver determinato il metodo e il posizionamento del cavo, deve essere preparato per il funzionamento. Ecco una lista di strumenti che saranno necessari per questo scopo:

  • righello o metro a nastro;
  • coltello per assemblare;
  • pinze;
  • maniche di collegamento;
  • tronchesi;
  • cRIMPER;
  • tubi termorestringenti;
  • costruzione asciugacapelli.

L'estremità del cavo deve essere spogliata e collegata a un altro cavo per fornire elettricità. L'altra estremità è sigillata, protetta dall'acqua e dal circuito. Quindi, tutto è in ordine e in dettaglio.

Per collegare il cavo alla presa, deve essere rimosso dall'isolamento. Misurare 4,5-5 cm dalla fine e tagliare lo strato isolante superiore. Tagliare con cura in modo da non danneggiare la treccia del cavo. Quindi lo schermo intrecciato di fili di rame stagnato deve essere attorcigliato e arrotolato per formare un filo aggiuntivo. Servirà come terreno.

Quindi, rimuovere lo strato successivo di terreno, allontanandosi di 2 cm dall'isolamento esterno. Come risultato, vedrete una matrice di riscaldamento autoregolante, all'interno della quale ci sono due fili conduttori. Separare i conduttori dallo stampo in modo da ottenere fili esposti. Il cavo è pronto per la connessione.

Usando manicotti in rame stagnati nella guaina colleghiamo i fili dal cavo scaldante al filo elettrico. Se sono lunghi, mettere in anticipo i tubi termorestringenti. Due tubi sono utilizzati per sigillare, uno con un diametro più piccolo e l'altro con uno più grande. Sono necessarie tre maniche: 2 per fili e 1 per messa a terra. Inserire le estremità dei fili conduttivi nel manicotto e fissare i fili tra loro utilizzando un piegatore. Per fare questo, è necessario tenere i fili nella manica con l'attrezzo e controllare se sono ben saldi. Non toccare ancora il cavo di messa a terra.

Quindi, il tubo termoretraibile di diametro ridotto, è necessario posizionarlo in modo che copra tutti i fili visibili. Piegare le estremità del terreno nella direzione opposta in modo che non interferiscano, finché non sono isolate. Riscaldare il tubo con un essiccatore di costruzione. Sotto l'influenza del calore, si siederà saldamente sul filo, rendendo la connessione stretta. Colla che, una volta attivata, entra in azione, fissa saldamente la connessione, non permettendo all'acqua di entrare.

Successivamente, collegare i fili di messa a terra con un manicotto e un piegatore. Utilizzando un tubo termorestringente di diametro maggiore, sigillare il giunto sul primo strato.

Se non si dispone di un asciugacapelli, un asciugacapelli normale non funzionerà, in quanto il flusso d'aria non è abbastanza caldo. Inoltre, può bruciare. Utilizzare un accendino o fiammiferi. Questo dovrebbe essere fatto con attenzione in modo da non danneggiare il tubo.

Ora il cavo è pronto per essere collegato alla presa. Anche l'altra estremità del cavo deve essere sigillata. Ancora una volta, è necessario rimuovere il guscio esterno 2 cm dal bordo. Non hai bisogno di treccia, puoi morderla con le pinze e tagliare una parte del filo con un gradino in modo che un nucleo sia più alto dell'altro.

Del set di tubi termorestringenti, ne rimanevano due più piccoli. Mettine uno di loro sulla connessione e riscaldalo con movimenti familiari in modo che si appoggi saldamente sul filo. Dopo ciò, l'estremità del tubo è sigillata con una pinza. Basta premere per incollare. Taglio extra Fai lo stesso con il secondo portatile. Tale cavo può essere equipaggiato sia all'interno che all'esterno.

Ora l'impianto di riscaldamento è pronto. Include a una temperatura non inferiore a 5˚С. Non è desiderabile accendere il filo di riscaldamento ad una temperatura negativa. Per evitare il congelamento dei tubi, accendere il riscaldamento prima dell'inizio del gelo.

video

Puoi scoprire come collegare un cavo autoregolante per il riscaldamento dal video che offriamo: