Come eseguire l'installazione di tubi HDPE nel terreno

L'installazione di reti di ingegneria può essere effettuata in diversi modi. Tradizionale, e fino a poco tempo fa, uno dei più popolari, è la posa di tubi in HDPE con il metodo di trincea. È un elenco di operazioni eseguite in un ordine specifico. Affidabilità, durata e funzionalità dei sistemi di comunicazione dipendono dalla conformità con la tecnologia e la qualità del lavoro. Come è questo tipo di installazione, imparerai da questo articolo.

Sistema di fognatura a terra

Tecnologia che pone reti di ingegneria

Prima dell'installazione di sistemi di ingegneria esterni sotterranei, è necessario sviluppare un progetto che rifletta i principali parametri di comunicazione. Questo dovrebbe tener conto:

  • caratteristiche del suolo;
  • area del territorio in cui verranno posizionate le reti.

La tecnologia di posa della pipeline dipende dal suo scopo e una delle caratteristiche principali è la profondità. È regolato dalle disposizioni del SNiP ed è determinato da:

  • la nomina della rete di ingegneria;
  • la profondità del congelamento del suolo, che dipende dalla posizione geografica;
  • la presenza di roccia solida nel terreno.

L'installazione di tubi in HDPE per l'alimentazione idrica deve essere effettuata a una profondità non inferiore a 20 cm al di sotto del congelamento del terreno, poiché la posizione sopra descritta può causare danni alla rete a causa delle basse temperature. Se non c'è la possibilità di gettare la rete di approvvigionamento idrico a questo livello, allora dovrebbero essere riscaldati. I sistemi di fognatura non devono essere interrati oltre 2,5-3 m.

Algoritmo per la posa di acqua e fognature

I lavori per l'installazione delle reti di approvvigionamento idrico e fognario iniziano con un layout della loro posizione sul sito, che viene eseguita con l'aiuto di pioli e spago. Quindi eseguire le seguenti operazioni:

  • Lavori di scavo. A seconda del volume degli sterri e delle capacità del proprietario del terreno, può essere eseguito manualmente o con l'ausilio di attrezzature speciali. Allo stesso tempo, dovrebbe essere prevista una pendenza per tubi di fogna di 1-2 cm per metro di lunghezza.

Trincea con il coinvolgimento di attrezzature speciali

  • Preparazione del fondo della trincea. Dopo aver rimosso il terreno in eccesso, un cuscino di sabbia viene sistemato e compattato pigiando sulla giunzione con il tubo di ingresso e ad una distanza di 2 m dal pozzetto di osservazione. Oltre alla sabbia, è possibile utilizzare anche la ghiaia fine. La posa del tubo HDPE su tale base eviterà la sua deformazione durante ulteriori operazioni.

Fossa di conduttura

  • Installazione della pipeline. Viene eseguito in base al metodo scelto per collegare i singoli elementi utilizzando l'attrezzatura e i componenti necessari.
  • Isolamento della condotta Se i tubi dovessero essere posati più in alto della profondità alla quale il terreno si ghiaccia, allora è necessario eseguire lavori sul loro isolamento. Per proteggere il sistema fognario, è possibile utilizzare l'isolamento in rotoli avvolti attorno alla tubazione. La schiuma di poliuretano è ampiamente utilizzata come isolamento termico per le reti di approvvigionamento idrico, che forma un guscio protettivo intorno ai tubi HDPE e protegge in modo affidabile dal congelamento.
  • riempimento del suolo. La posa del tubo HDPE nella trincea si completa chiudendolo. Per fare questo, è possibile utilizzare il terreno scavato, ma è necessario innanzitutto rimuovere grandi pietre da esso per allentare i blocchi di terra densa in modo che non possano danneggiare la rete di comunicazione. Lo spessore degli strati della terra, con cui viene colata la trincea, non deve essere superiore a 5 cm Il trapano viene eseguito tra il tubo e le pareti dello scavo e la compattazione del suolo è proibita per le comunicazioni.

Posa cavi

Un'altra opzione per la posa di tubi in HDPE nel terreno è la tecnologia trenchless, che utilizza attrezzature per la perforazione profonda. Questo metodo viene utilizzato durante l'installazione di sistemi di alimentazione e comunicazioni di comunicazione. Il tubo HDPE in questo caso serve come custodia protettiva.

Metodi di installazione dei tubi HDPE

I principali metodi di fissaggio dei tubi HDPE per lo scavo comprendono:

  • saldatura di testa;
  • saldatura elettrofusione.

Se è necessario staccare la connessione, viene utilizzato un metodo a forma di socket o un raccordo di compressione. Per le curve, utilizzare raccordi saldati o colati, raccordi a T, boccole per flange e altri prodotti sagomati. Come installare i tubi HDPE dipende dalla loro posizione e scopo.

Saldatura testa a testa

Si riferisce a uno dei modi più diffusi per fissare i tubi HDPE tra di loro e viene utilizzato nei casi in cui vi sia spazio sufficiente per attrezzature e lavoro. Inoltre, è indispensabile per l'installazione di condotte di grande diametro. Il principio della saldatura di testa consiste nel riscaldare le estremità del tubo e quindi fissarle insieme. Per lo scioglimento del polimero viene utilizzata un'attrezzatura speciale e deve essere monitorato quanto segue:

  • tempo di riscaldamento e temperatura;
  • Altezza del riflusso dell'HDD;
  • la quantità di pressione nel processo.

elettrofusione

Viene eseguito con l'aiuto di costruzioni speciali con una spirale elettrica a bassa temperatura situata all'interno. Dopo aver applicato la tensione, viene riscaldato e le tubazioni sono collegate agli elementi sagomati. La saldatura elettrofusa consente di fornire una tenuta elevata e una forza di fissazione, ed è indispensabile se l'installazione di tubi in HDPE viene eseguita in condizioni ristrette: pozzi, camere e trincee strette.

Connessione raccordi a compressione

Con il loro aiuto ricevono collegamenti rimovibili di tubi il cui diametro non superi i 63 mm. Pertanto, il più delle volte raccordi a compressione vengono utilizzati durante la posa di comunicazioni interne. Tuttavia, gli elementi sagomati con un anello diviso consentono di fissare i tubi di diametro maggiore.

L'installazione di raccordi non richiede attrezzature complesse e può essere eseguita a mano, è sufficiente controllare la forza meccanica applicata per evitare danni ai componenti della tubazione. Inoltre, i raccordi devono essere posizionati in modo da avere libero accesso.

Connessione socket

Viene utilizzato durante l'installazione di acque reflue esterne a flusso libero da tubi HDPE, che sono dotati di un anello di tenuta in gomma per migliorare la tenuta. Per garantire la forza della fissazione, è necessario pulire la plastica dalle impurità e lubrificare le superfici di unione con sapone liquido o silicone.

Per una maggiore protezione dall'umidità, i giunti sono trattati con un sigillante.

Pipe PND per collegamento a campana

Il rispetto della tecnologia di posa dei tubi PND nel terreno garantirà un funzionamento a lungo termine ed efficace dei sistemi di ingegneria senza interventi di riparazione. Ciò ridurrà la complessità della manutenzione della pipeline e ridurrà il costo del suo funzionamento.

Posa di tubi in polietilene nel terreno

La posa sotterranea di condutture deve essere eseguita secondo determinate regole. I tubi sono posti in una trincea appositamente scavata per loro. L'ampiezza della trincea dipende dal diametro del tubo in polietilene. La posa di tubi in polietilene nel terreno è una questione importante e responsabile.

Come scegliere la larghezza della fossa

1. È necessario prendere una trincea di larghezza tale da rendere più conveniente la posa e il collegamento dei tubi.

2. Se si posa una trincea per un futuro sistema di fognatura o di approvvigionamento idrico, allora nella sua larghezza dovrebbe superare di 40 centimetri il diametro esterno del tubo di polietilene.

3. Se viene creata una trincea utilizzando un escavatore a catena, la sua larghezza potrebbe essere leggermente ridotta.

Quale dovrebbe essere il fondo della trincea

1. Nel caso in cui ci sia un terreno solido piuttosto denso sul fondo di una fossa scavata, deve essere cosparso di sabbia. Lo spessore dello strato di sabbia sul fondo della fossa dovrebbe essere di circa 10 centimetri.

2. I tubi di polietilene sono posati in una fossa nel terreno solo su una base uniforme. In fondo non ci dovrebbero essere irregolarità e massi di terra. Tutte le scanalature che rimangono dopo lo scavo delle pietre devono essere riempite e il fondo deve essere ben compattato e livellato.

3. Se il fondo di una trincea scavata è caratterizzato da una maggiore morbidezza e scioltezza, è necessario eseguire una serie di lavori sulla sua compattazione e rafforzamento. Il fondo della trincea è rinforzato con materiale geotessile.

Cuscino sotto i tubi in polietilene

Sotto tutti i tubi di polietilene che giacciono sul fondo della trincea, deve essere racchiusa una speciale guaina.

1. Il cuscino è realizzato in ghiaia (sabbia).

2. Lo spessore del cuscino dovrebbe essere compreso tra 10 e 15 centimetri.

3. Il cuscino non ha bisogno di essere sigillato. Dovrebbe essere il più agevole possibile.

4. Se il fondo di una fossa scavata per la posa di tubi in polietilene è molto liscio, non è necessario un cuscino. È possibile rimuovere solo lo strato solido superiore del terreno e sostituirlo con uno più morbido.

Spruzzatura tubi in polietilene che giace in una fossa

1. Per la spruzzatura iniziale di tubi in polietilene, è possibile utilizzare il terreno che non contiene grosse pietre, che è stato rimosso dalla fossa durante la sua scavo.

2. Se il terreno rimosso dalla trincea non è adatto per spolverare i tubi, può essere sostituito con ghiaia o sabbia. La dimensione maggiore delle frazioni di ghiaia in questo caso può essere di 20 millimetri. Anche per questi scopi, è possibile utilizzare la pietra frantumata con le dimensioni delle frazioni da 4 a 20 millimetri.

3. L'iniziale spolverata di tubi posati sul fondo della trincea dovrebbe essere effettuata su tutta la sua larghezza. L'altezza della polvere dovrebbe essere di almeno 15 centimetri dalla superficie del tubo di polietilene.

4. Il terreno può essere compattato durante il processo di spruzzatura. Il terreno è compattato in strati di 20 centimetri.

5. Il secondo strato di spolveramento dovrebbe chiudere completamente tutti i tubi. Lo spessore di questo strato non deve superare i 20 centimetri. Sigillare non è necessario.

6. Quando si cospargono tubi di polietilene giacenti in una trincea, si deve tenere presente che quando lo spessore dello strato protettivo di spolveramento è inferiore a 30 centimetri dal tubo, il valore delle pietre in esso contenute non deve superare i 6 centimetri.

Posa di tubi in polietilene

La ditta DVN-Stroy esegue lavori di posa di tubi in polietilene di vari diametri, da 50 a 630 mm.


I tubi in polietilene sono ampiamente usati nella costruzione. Vengono utilizzati per la posa di reti di condotte idriche, sistemi di distribuzione del gas, reti di acque reflue a gravità e gravità, come custodie protettive per cavi elettrici e telefonici. La posa dei tubi viene eseguita utilizzando il metodo tradizionale aperto o il metodo senza scavo di foratura direzionale orizzontale con HDD. La produzione di tubi in PE viene effettuata mediante estrusione continua di polietilene a bassa pressione.

La compagnia DVN-Stroy utilizza solo moderne attrezzature per la saldatura. I tubi italiani GF Omicron 315 sono utilizzati per tubi con diametro fino a 315 mm Per tubi 315-630 mm - Ritmo Delta 630. La saldatura di accoppiamento viene eseguita utilizzando il dispositivo Hurner HST300.

Metodi di montaggio dei tubi in polietilene.

I tubi in polietilene sono montati principalmente in tre modi: utilizzando la saldatura di testa, la saldatura per elettrofusione con i riscaldatori incorporati e l'utilizzo di raccordi a compressione. Le rotazioni di tubi e diramazioni vengono eseguite con raccordi saldati o colati: gomiti, croci, raccordi a T, manicotti per flange.

La saldatura testa a testa di tubi in polietilene, di regola, viene utilizzata per collegare i tubi PND in tutti i casi in cui è possibile posizionare tubi e apparecchiature di saldatura. Inoltre, la saldatura di testa collega tubi di grandi diametri (da 630 mm).

La saldatura per elettrofusione o la saldatura con l'aiuto di riscaldatori incorporati viene eseguita più spesso in condizioni anguste: in camere e pozzi, in trincee strette, ecc.

I raccordi a compressione consentono connessioni rimovibili di tubi con diametro fino a 63 mm. L'ovvio vantaggio di tali connessioni è l'installazione semplice e abbastanza rapida senza l'uso di attrezzature speciali. I raccordi a compressione sono spesso utilizzati nell'assemblaggio di sistemi idraulici interni.

Il costo di posa dei tubi in polietilene.

Il costo del lavoro su ciascun oggetto viene calcolato individualmente e dipende dai seguenti indicatori:

- la lunghezza del percorso del gasdotto;

- il numero e la complessità degli assiemi;

- metodo di installazione - posa di tubi in trincea o metodo di installazione senza scavo;

- la presenza o l'assenza di elettricità, ecc.

Un esempio di installazione di tubi in polietilene di approvvigionamento idrico.

La maggior parte delle comunicazioni di ingegneria urbana costruite durante l'era sovietica sono consumate del 70% e oltre. Quasi tutti i condotti di approvvigionamento idrico sono stati realizzati con tubi in acciaio, che sono i più suscettibili alla corrosione. Il deprezzamento di questi tubi è espresso in situazioni di emergenza permanenti: sfondamento dei tubi, riduzione della sezione del tubo e della sua portata e inquinamento idrico da parametri biologici.

La figura seguente mostra chiaramente le condizioni del tubo dell'acqua in acciaio dopo una lunga durata.

Una delle opzioni per la ricostruzione delle reti di approvvigionamento idrico usurate è la posa di tubi in polietilene. La sostituzione dei tubi può essere effettuata lungo il vecchio tubo, con distruzione, o stesa vicino al tubo esistente, senza interrompere l'approvvigionamento idrico di case residenziali e altri consumatori. I pozzetti e le camere, a seconda delle condizioni, sono soggetti a sostituzione, ricostruzione completa o parziale (ad esempio, sostituzione di colli, scale e botole).

Nella prima fase, dopo i lavori di scavo per scavare trincee e fosse, i tubi di polietilene sono saldati in una frusta mediante saldatura di testa, in una fossa o sulla superficie della terra.

Successivamente, il lavoro viene eseguito sulla posa di tubi in HDPE dalla linea principale alle case e ai luoghi di collegamento. I tubi sono montati sull'apparecchio di testa o utilizzando elementi incorporati.

L'installazione di tubi di polietilene tra di loro viene eseguita nella seguente sequenza.


1. I tubi sono allineati e centrati al massimo l'uno rispetto all'altro. Le superfici dei tubi sono preparate per l'installazione: pulite da sporco e sgrassate.

2. L'inserimento nel tubo principale può essere eseguito in diversi modi, ad esempio usando una flangia in ghisa TF o una maglietta in plastica. La figura seguente mostra un tie-in usando una sella. Alle estremità dei tubi con l'aiuto dell'elettrofusione, sono montate boccole PND con flange noiose.

È molto importante montare correttamente il gruppo su un tubo libero. La distanza tra le flange dovrebbe essere tale che in seguito, durante l'installazione della valvola e il serraggio dei bulloni, la connessione risulterebbe abbastanza stretta. In futuro, la connessione dovrebbe resistere alle prove idrauliche 8-12Atm, mentre i tubi in polietilene non dovrebbero subire sollecitazioni di trazione eccessive, il che garantirà una lunga durata delle tubazioni di erogazione dell'acqua.

3. Successivamente, la valvola della flangia è installata. Tutto il lavoro è fatto nella camera esistente. Dopo aver commutato l'alimentazione idrica alla nuova autostrada, le vecchie tubature logore devono essere smontate e lavate con una malta di cemento e sabbia.

L'impianto idraulico dei tubi in polietilene ha prestazioni elevate. Il polietilene ha un'elevata resistenza chimica, non soggetto a corrosione e basse temperature. A causa dell'elevata scorrevolezza delle pareti del tubo, il loro volume è superiore del 25-30% rispetto a quello dei tubi in acciaio.


La vita utile delle condotte in polietilene è di almeno 50 anni.

Regole per la posa e l'installazione di tubi in polietilene.

Quando si eseguono installazioni sotterranee di tubi in polietilene, è necessario ricordare e attenersi alle seguenti regole. La profondità di posa dei tubi dovrebbe essere maggiore di 0,2 metri, la profondità di congelamento della terra (nella Regione di Mosca è di 1,5 metri). La larghezza della trincea lungo il fondo dovrebbe essere di 40 centimetri più grande del diametro del tubo che viene posato. Se la saldatura dei tubi in HDPE sarà realizzata in una trincea, la sua larghezza dovrebbe consentire di posizionare una saldatrice lì.

Prima di installare i tubi, al fine di evitare il loro danneggiamento, il fondo della trincea deve essere accuratamente livellato. Se la base della trincea ha inclusioni solide, è necessario disporre un cuscino di sabbia di sabbia con uno spessore di 10-15 centimetri. Durante la posa senza scavo di tubi dell'acqua, non è necessario un dispositivo di base e il riempimento.

Dopo la posa dei tubi viene effettuato il riempimento. La levigatura iniziale è fatta con sabbia ad un'altezza di 15-30 centimetri sopra la parte superiore del tubo. Un ulteriore riempimento in cima alla trincea può essere effettuato con pietre locali o rifiuti di costruzione di dimensioni superiori a 20 mm. Sotto le strade proiettate e le strade carrabili, il riempimento delle trincee viene effettuato esclusivamente dalla sabbia con una compattazione strato per strato.

I vantaggi dei tubi in polietilene.

I moderni tubi in polietilene sono realizzati in polietilene di grado PE80 m PE100 secondo GOST 18599-2001 e hanno molti vantaggi rispetto ad altri tipi di tubi:

- il costo dei tubi di polietilene sotto i tubi d'acciaio;

- durata di almeno 50 anni;

- I tubi in HDPE non sono suscettibili alla corrosione e resistenti ai supporti aggressivi;

- in considerazione del basso peso, l'installazione di tubi in polietilene viene effettuata senza l'uso di attrezzature pesanti;

- l'installazione di tubi in polietilene per saldatura di testa o elettrofusione si distingue per semplicità e affidabilità;

- quando l'acqua si congela all'interno del tubo, non collassa;

Queste innegabili proprietà dei tubi in polietilene hanno permesso loro di trovare un'ampia applicazione in tutti i settori dei servizi di ingegneria edile.

Qualsiasi informazione aggiuntiva che puoi ottenere telefonicamente +7 (495) 226-18-50

Come si posano i tubi in una trincea e quali tubi sono adatti a questo

La posa del gasdotto in una trincea è una delle fasi del complesso processo di posa del gasdotto. Il successo di questa fase dipende dall'aderenza alla tecnologia durante le operazioni precedenti, dalla correttezza della scelta dei tubi e dalla considerazione delle loro caratteristiche durante l'installazione e l'installazione. La corretta installazione dei tubi in una trincea è la chiave per un ulteriore successo del funzionamento del sistema.

Il metodo di posa del tubo di trincea è utilizzato nella costruzione di autostrade per vari scopi.

Classificazione dei metodi di posa del gasdotto

La posa dipende da come viene posato il sistema di tubazioni. Esistono tre metodi principali di installazione, a seconda della posizione della pipeline:

I metodi di posa vengono scelti anche in base all'impatto di fattori quali:

  • struttura del suolo;
  • diametro del gasdotto;
  • metodi di lavoro;
  • intensità del traffico.

La combinazione dell'influenza di questi fattori determina il metodo di posa del gasdotto:

Molti fattori influenzano la scelta del metodo di posa dei tubi, la struttura del terreno è di grande importanza.

La sequenza di operazioni durante la posa di tubi di grande diametro in una trincea

I prodotti destinati alle condotte sono controllati due volte:

  1. Stabilimento di produzione
  2. Prima di posare in una trincea.

È importante! Durante l'ispezione, tutti i tubi con crepe, bolle, schizzi, inclusioni straniere e altri difetti che minacciano il funzionamento senza problemi del sistema vengono respinti.

Manualmente, con l'aiuto di semplici dispositivi, o con l'uso di meccanizzazione su piccola scala, vengono posati solo tubi di piccolo diametro, in altri casi è richiesto l'uso di gru. Abbassare il tubo o la sezione nello scavo è un processo laborioso e lento, che influenza i tempi e il costo del lavoro svolto. L'uso di elementi di fissaggio di grandi dimensioni contenenti:

  • scudi verticali;
  • piste orizzontali;
  • telai spaziatori, distanti tra loro 3-3,5 m.

Quando si utilizzano supporti di grandi dimensioni, viene utilizzato uno dei due layout:

  1. In due flussi. Innanzitutto, il tubo viene posato dagli installatori utilizzando una gru sul fondo, la sua posizione viene infine controllata e viene eseguita la fissazione temporanea. Poi un altro gruppo di installatori ha pugnalato le articolazioni usando un compressore e martelli pneumatici.
  2. In tre flussi. La posa, la saldatura, l'allineamento e la fissazione temporanea di due tubi in una volta vengono eseguiti utilizzando due rubinetti. Il terzo filo esegue un picchettamento delle articolazioni.

La posa del tronco, costituita da un ramo, viene prodotta in due flussi

Il fissaggio viene effettuato mediante polvere di messa a terra o con l'uso di cunei. I giunti dei tubi a flusso libero sono sigillati con sabbia catramata o miscele di cemento-amianto, tubi a pressione - con l'aiuto di anelli o polsini in gomma. I composti di prodotti di acciaio sono saldati, polimerici, incollati e saldati.

Posa di cemento, cemento armato e tubi di ceramica in una fossa

Per la posa di tubi in calcestruzzo e cemento armato con un diametro superiore a 250 mm, vengono utilizzate gru semoventi e strati di tubi. Per accelerare il processo, i prodotti sono pre-collegati in sezioni (link) di 2-5 pezzi. Fissando la posizione orizzontale delle sezioni quando si abbassa si ottiene usando una traversa.

Alla connessione prevista, una presa di cemento è installata nella presa in anticipo, sulla quale cade il primo collegamento. I tubi sono alimentati dalla gru con una presa nella direzione in avanti, mentre l'installazione si muove, e contro il flusso del mezzo di lavoro.

Fai attenzione! L'ancoraggio viene eseguito utilizzando giunti di accoppiamento e presa utilizzando anelli di tenuta in gomma, canapa incerata e miscela di cemento-amianto.

Per le giunzioni di giunzioni di prodotti con un diametro di 400-800 mm, viene utilizzata la soluzione di cemento applicata sulle cuciture. A diametri superiori a 1000 mm, l'intero perimetro della giunzione è sigillato con fili di canapa e sfregato con malta cementizia. La cassaforma è installata all'esterno del giunto, la rete di rinforzo viene posata e viene applicata la malta cementizia.

La posa di tubi di cemento e tubi di scarico in cemento-amianto è realizzata dalla parte anteriore della presa

Riempiendo i giunti di tubi di ceramica, a volte si ricorre alla preinstallazione di anelli di mastice bituminoso sulla superficie interna della presa e sulla superficie esterna dell'estremità liscia. La superficie degli anelli conici viene ammorbidita applicando solvente o bitume caldo fuso. Quindi, una connessione forte e stretta è fatta in modo freddo.

La scelta dei tubi in polimero per le tubazioni domestiche

Lo scopo funzionale del gasdotto determina le condizioni nella scelta del tipo di tubo, diametro e materiale utilizzato nella fabbricazione. I materiali tradizionalmente utilizzati per la posa di condotte lasciano il posto a polimeri che non sono inferiori in forza e tenuta, ma molto più leggeri, avendo un costo relativamente basso. La pipeline delle strutture polimeriche avrà un rendimento maggiore e la selezione di componenti e raccordi non è difficile e non richiede costi significativi.

I tubi in polietilene sono consigliati per la posa della condotta sotterranea, poiché il materiale di partenza è resistente alle differenze di temperatura e alla pressione al suolo. Per le tubature domestiche, è preferibile acquistare un modello di tubi in polietilene a bassa pressione PN10 in grado di resistere in modo sostenibile a pressioni costanti fino a dieci atmosfere. Non raccomandato per tubazioni interrate marca PN6 a bassa densità. L'installazione della pipeline in polietilene può essere eseguita senza attrezzi speciali.

Tenendo conto dell'espansione termica relativamente elevata del polietilene, il progetto della tubazione prevede curve a L o a U.

Per tubature domestiche e fognature possono essere utilizzati da diversi polimeri

I tubi in polipropilene sono più resistenti e resistenti del polietilene. Sono anche facili da installare, la mancanza di flessibilità è compensata dall'installazione di adattatori e angoli. Inoltre. Sono facili da combinare con oggetti realizzati con altri materiali.

Per tubature domestiche lunghe fino a 15 m, sono selezionati tubi con un diametro di 20 mm, con una lunghezza fino a 30 m - 25 mm, con una lunghezza maggiore - 32 mm. (Il calcolo è dato tenendo conto del valore medio della velocità dell'acqua nel sistema, non superiore a 2 m / s). Per la fornitura di acqua calda, sono necessari tubi in polipropilene con uno strato di rinforzo in foglio di alluminio o fibra di vetro (PN20 o PN25). Ponendo la pipeline da materiali polimerici, è opportuno selezionare tutti i suoi elementi da una società di produzione. Non dovrebbero avere irregolarità e ruvidità.

I vantaggi dell'utilizzo di tubi in polietilene

La pipeline in polietilene è la più economica e pratica per l'installazione in una famiglia. Posa del sistema di polietilene a bassa pressione promette:

  • nessun problema di corrosione;
  • facilità di taglio e accatastamento di singoli collegamenti;
  • aumento della produttività;
  • l'assenza di incrostazioni e sospensioni di intasamento contenute nel fluido di lavoro, che non aderiscono alle pareti interne elastiche;
  • nessuna necessità di protezione aggiuntiva di materiale chimicamente inerte da esposizione a sostanze corrosive e correnti elettriche vaganti;
  • risparmio su raccordi, design e posa grazie all'incredibile flessibilità del materiale, che consente di ottenere un raggio di curvatura minimo di 25 diametri di tubo;
  • la facilità di semplificare il trasporto, l'installazione e la posa;
  • resistenza a temperature estreme;
  • sicurezza igienica e igienica.

Uno dei vantaggi dell'utilizzo di tubi in polietilene è la loro elevata velocità di installazione.

Fai attenzione! La posa della pipeline in polietilene nel terreno ghiacciato richiede calcoli speciali del raggio di curvatura con diminuzione della temperatura. Ciò è dovuto al movimento irregolare della struttura in polietilene in un piano verticale quando il suolo si congela provocando deformazioni.

Installazione di reti ingegneristiche con tubi HDPE

La posa di trincee con l'HDPE richiede la considerazione delle seguenti circostanze:

  • l'area del territorio in cui i lavori saranno condotti;
  • caratteristiche del suolo, presenza di hard rock. Il terreno allentato si rafforza. Quando si posa in un terreno denso e duro, è consuetudine posare una sponda sabbiosa confezionata di almeno 10 cm di spessore sul fondo pulito della trincea, aggiungendovi la ghiaia di piccole frazioni;
  • la destinazione dell'oggetto;
  • profondità di congelamento del suolo. Questa è una circostanza molto importante, poiché la condotta dell'HDPE dovrebbe essere posta ad almeno 20 cm sotto il livello di congelamento massimo del suolo per evitare danni al sistema. Se la penetrazione richiesta è impossibile, è necessario effettuare l'isolamento del tubo. Si sconsiglia l'interramento del sistema fognario PND al di sotto del limite di 2,5-3 m.
  • saldatura di testa Utilizzato per collegare tubi di grande diametro;
  • saldatura elettrofusione. È riconosciuto indispensabile quando la posa è effettuata in condizioni ristrette;
  • metodo a campana. Utilizzare, posando le acque reflue esterne a flusso libero, la cui tenuta è potenziata dall'uso di anelli di tenuta in gomma e trattamento sigillante;
  • usando raccordi a compressione. Di solito si ricorreva a questo, spianando le comunicazioni interne. Il diametro del tubo con raccordi staccabili, secondo le regole, non supera i 63 mm.

I tubi in PE con un diametro maggiore di 63 mm vengono uniti solo mediante saldatura

La posa della pipeline mediante HDPE riduce il livello dei costi operativi e garantisce un funzionamento efficiente a lungo termine del sistema.

Utilizzo della saldatura durante l'installazione di tubi in polipropilene

La saldatura agisce come mezzo principale per collegare elementi durante la posa della condotta. La ricezione di connessioni permanenti, escluse le modifiche nel design, è estremamente comoda per lo scavo. La pipeline in polipropilene può essere posata utilizzando il metodo del percorso, che prevede la saldatura preliminare delle sezioni a una dimensione che può essere trasportata. La connessione finale è fatta sul sito.

Tubi con un diametro di 25 mm sono saldati per nove a dieci secondi, 32 mm - due o tre secondi più a lungo. Il saldatore si riscalda fino a 260-270 ° C. È necessario monitorare attentamente la temperatura e il tempo di riscaldamento. Con riscaldamento insufficiente non sarà in grado di raggiungere la forza desiderata della connessione. Il surriscaldamento si manifesta con l'annerimento della plastica, il che significa che l'area è danneggiata e deve essere rimossa.

Quando si collegano elementi in polipropilene mediante saldatura, questi vengono preventivamente puliti. Per evitare lacune nella giunzione, la profondità del raccordo è pre-marcata alla fine del tubo. Al completamento della saldatura, le inondazioni risultanti vengono lasciate raffreddare, poiché la rimozione frettolosa deforma il tubo.

Possibili problemi durante la posa di tubi in polimero

Posa di tubi in polimero con il metodo di trincea sembra essere la scelta ottimale per la pipeline. Se è necessario lavorare su un sito in cui il terreno è troppo duro e la scavo è difficile, vale la pena aspettare le condizioni climatiche con elevata umidità. Un effetto simile può essere ottenuto inumidendo il terreno sul sito della guarnizione.

In terreno sciolto per tubi sotterranei viene utilizzato un metodo di perforazione.

La posa del gasdotto in terreno sciolto è accompagnata da un costante spargimento del terreno. Questo può portare a deformazioni nel sistema e alla sua disattivazione. Pertanto, i terreni sciolti vengono solitamente rafforzati utilizzando, tra l'altro, geotessili speciali. Un altro modo per uscire da questa situazione è usare il metodo della puntura. Quindi il tubo da materiali polimerici verrà posizionato all'interno del tubo di acciaio precedentemente disposto come involucro protettivo.

Buono a sapersi! È necessario ricorrere al metodo di posa senza scavo quando un grosso oggetto si trova nella condotta della condotta. In questo caso, le strutture polimeriche possono essere ulteriormente isolate con un involucro in acciaio.

Conduzione dell'isolamento della condotta

La maggior parte delle condotte esterne richiede una protezione aggiuntiva dalle basse temperature. Durante lo scavo, al fine di evitare le conseguenze dello sbrinamento del sistema, il riscaldamento viene effettuato in precedenza, utilizzando metodi noti:

  • porre in un caso, cioè un tubo di diametro maggiore;
  • riempimento con uno strato monolitico di calcestruzzo espanso;
  • involucro isolante, come schiuma o schiuma di poliuretano, che non sarà danneggiato da umidità e piccoli roditori;
  • avvolgere un cavo scaldante che è racchiuso a spirale all'esterno o all'interno del tubo in una o due linee parallele;
  • aumentare la pressione nel sistema quando è impossibile condurre l'isolamento fisico.

I sistemi di riscaldamento per l'irrigazione non sono accettati, perché vengono utilizzati solo nella stagione calda. Ma la resistenza al gelo del sistema durante l'installazione dovrebbe essere presa in considerazione, poiché la struttura dei materiali di costruzione può essere danneggiata.

Il rispetto degli standard tecnologici durante la posa della condotta in una trincea consentirà di evitare problemi di manutenzione e funzionamento per decenni, soprattutto se si utilizzano materiali polimerici moderni.

SNiP III-42-80: posa del gasdotto in una trincea

7.1. La condotta dovrebbe essere posata in una trincea, in base alla tecnologia adottata e al metodo di produzione delle opere con i seguenti metodi:

abbassare la condotta con il suo isolamento simultaneo con il metodo meccanizzato (con il metodo combinato di produzione di isolamento e posa);

abbassando dal berm la trincea delle sezioni precedentemente isolate della condotta (con un metodo di lavoro separato);

trascinamento longitudinale delle ciglia precedentemente preparate lungo la trincea a galla con conseguente affondamento sul fondo.

7.2. Dovrebbe essere fornita la posa della condotta in una trincea:

la scelta corretta del numero e della disposizione dei posatubi per gru e il minimo richiesto per la produzione dell'altezza della condotta al di sopra del terreno per proteggere la condotta da sovratensioni, attorcigliamenti e ammaccature;

la sicurezza del rivestimento isolante della condotta;

la piena aderenza del gasdotto al fondo della trincea per tutta la sua lunghezza;

posizione di progettazione del gasdotto.

7.3. La produzione di coibentazione e posa in opera combinata dovrebbe essere effettuata con l'uso di posatubi per gru dotati di sospensioni a carrelli. Se è necessario sollevare (mantenere) una tubazione isolata, le gru per la posa di tubi dietro l'isolante dovrebbero usare asciugamani morbidi.

7.4. In caso di un metodo separato di isolamento e di installazione, la condotta isolata deve essere abbassata da una gru posatubi dotata di asciugamani morbidi.

I cretini affilati nell'operazione di posatubi di gru, che toccano la condotta contro le pareti della trincea e che la colpiscono contro il fondo non sono consentiti.

7.5. Le tolleranze per la posizione della condotta nella trincea: la distanza minima (spazio) tra la condotta e le pareti della fossa è di 100 mm e nelle aree in cui è prevista l'installazione di carichi o dispositivi di ancoraggio -0,45 D + 100 mm, dove D è il diametro della tubazione.

7.6. La scelta del progetto di zavorramento e fissaggio dei gasdotti è determinata dal progetto.

7.7. L'installazione di ancore in inverno, di regola, dovrebbe essere effettuata immediatamente dopo lo sviluppo delle fosse nei terreni scongelati.

7.8. La tubazione deve essere fissata dopo averla apposta sui segni di progettazione. Il collegamento delle cinghie di alimentazione con barre di ancoraggio deve essere effettuato saldandole o utilizzando dispositivi a incastro.

7.9. L'isolamento dei dispositivi di ancoraggio deve essere effettuato in condizioni base o di fabbrica. In condizioni di percorso è necessario isolare le sezioni del collegamento delle barre di ancoraggio con le cinghie di alimentazione.

7.10. Quando si eseguono lavori sull'installazione di dispositivi di ancoraggio sulla tubazione, è necessario osservare le seguenti tolleranze:

profondità di installazione degli ancoraggi nel terreno inferiore al design non è consentita. Possibile re-approfondimento di ancore fino a 20 cm;

non è consentito un aumento della distanza tra i dispositivi di ancoraggio rispetto al design. È possibile ridurre le distanze tra questi dispositivi a 0,5 m;

spostamenti relativi di ancore tra loro nel dispositivo non devono superare 25 cm;

le distanze dal tubo alla luce fino alla spinta dell'ancora non devono superare i 50 cm.

La costruzione della pipeline da tubi in polietilene

La maggior parte di tutti gli oleodotti installati nelle città appartengono al periodo sovietico. Il deterioramento della rete di riscaldamento, delle fognature, delle condutture del gas e dell'acqua raggiunge il 70%, dovuto al materiale con cui vengono realizzati i tubi. Questo è l'acciaio che è esposto a intensi effetti corrosivi. La costruzione di gasdotti in tubi di polietilene sta diventando più popolare oggi. Man mano che la vita operativa scade, molti incidenti si verificano in vari condotti: i tubi vengono strappati ad alta pressione, si formano numerose perdite che portano a notevoli perdite d'acqua. Le prestazioni operative peggiorano: riducendo la sezione trasversale dei tubi, la loro capacità è ridotta, l'acqua è inquinata e i suoi indicatori biologici sono ridotti.

La struttura dei tubi in polietilene.

I vantaggi dei tubi in polietilene

I tubi in polietilene (PE) sono un'alternativa moderna ai loro obsoleti predecessori fisici e morali. Hanno una serie di indiscutibili vantaggi rispetto ai prodotti in acciaio o ghisa.

  1. Mancanza di danni da corrosione, che riducono al minimo i costi di installazione, manutenzione e riparazione.
  2. Convenienza nel lavoro: i prodotti in polietilene sono facili da tagliare, quindi sono semplicemente personalizzati in termini di dimensioni sia in cantiere che in condizioni di campo durante la posa di condotte.
  3. Elevato rendimento grazie al fatto che le pareti interne dei prodotti in PE sono lisce.
  4. Le tubazioni realizzate in polietilene hanno una struttura elastica delle pareti interne, su cui non si forma una bilancia, e non sono otturate dall'interno da varie sospensioni contenute nel liquido.
  5. Il polietilene è chimicamente inerte, resiste con successo agli effetti aggressivi, quindi, non ha bisogno di protezione speciale aggiuntiva.
  6. Il polietilene non è elettricamente conduttivo, quindi non teme le correnti vaganti che distruggono i tubi metallici.
  7. Il raggio di curvatura di un tubo in polietilene può essere fino a 10 dei suoi diametri esterni a seconda della temperatura, il che riduce il costo dei raccordi e facilita la progettazione e la costruzione di condutture.
  8. Il tubo in polietilene ha un'elevata flessibilità: il raggio di curvatura minimo è di 25 diametri di tubo a 200 ° C.
  9. Significativamente meno peso rispetto ai tubi metallici, che facilitano l'installazione e l'installazione.
  10. I tubi in PE sono resistenti alle temperature estreme e presentano elevate caratteristiche igienico-sanitarie.

Lo schema di deformazione dei tubi in polietilene, a seconda del tipo di terreno.

Nota importante Il congelamento del terreno porta al movimento di condotte su un piano verticale. Questi movimenti sono irregolari, con conseguenti deformazioni (piegature). La previsione di queste condizioni dovrebbe determinare in che modo il raggio di curvatura del tubo in polietilene dipende dal livello di riduzione della temperatura. Per determinare il raggio di curvatura, è necessario effettuare calcoli speciali. Oppure fare riferimento alle tabelle speciali, che indicano il raggio minimo di curvatura per un particolare tipo di tubo.

Il raggio minimo di curvatura dei tubi in polietilene è raccomandato dal produttore per ogni tipo e grado di tubazione. Se non riesci a ottenere il raggio di curvatura desiderato, dovresti usare curve, tee, ecc.

Grazie alle sue caratteristiche tecnologiche e operative, i tubi in polietilene sono ampiamente utilizzati: sono utilizzati nella costruzione di nuove tubazioni e nella riparazione di vecchie comunicazioni che hanno servito il loro tempo.

Ambito di utilizzo dei tubi in polietilene

I prodotti in polietilene sono ampiamente usati nella costruzione moderna.

Sono utilizzati nella costruzione di condutture idriche, fognature, gasdotti. I tubi in PE trovano applicazione in fognature a pressione ea gravità, fungono da custodie protettive per cavi elettrici e telefonici.

Con l'aiuto di tubi in polietilene viene eseguita la ricostruzione di vecchie reti. La sostituzione può essere effettuata con la distruzione delle comunicazioni usurate, ma è possibile installarne di nuove in parallelo con quelle vecchie, che non richiedono l'interruzione della fornitura di acqua pubblica e il blocco del sistema fognario. La ricostruzione dei pozzi e di altre strutture di comunicazione e idraulici dipende dal grado di deterioramento. Parti singole (gole, valvole di arresto, ecc.) Possono essere soggette a sostituzione parziale, se necessario viene eseguita una revisione completa con sostituzione completa delle tubazioni.

Installazione di tubi in polietilene per acque reflue

Le reti di fognatura sono interne ed esterne. Il loro scopo è quello di raccogliere e trasportare fognature sanitarie e temporanee con diversa composizione chimica. Eventuali problemi alle fogne influiscono notevolmente sulla qualità della vita.

Elementi e assemblaggio per tubi in polietilene per liquami domestici

I tubi in polietilene per i liquami cominciarono a essere prodotti non molto tempo fa e oggi soddisfano pienamente i requisiti elevati dovuti alla loro inerzia agli effetti degli acidi minerali, degli alcali e di altre sostanze aggressive. I tubi per fognatura in PE hanno una grande capacità dovuta all'assenza di ruvidità interna. Per la sistemazione dei sistemi di fognatura esterni vengono utilizzati tubi in PE resistenti al gelo. L'installazione di acque reflue interne non richiede tubi con prestazioni così elevate.

I tubi per fognatura sono interessanti per i professionisti che lavorano sulla disposizione di tali sistemi perché la loro installazione è molto più semplice rispetto alle reti fognarie tradizionali. L'installazione di comunicazioni interne per le fogne quando si usano tubi in polietilene non richiede sofisticate apparecchiature speciali. Tubi di polietilene di piccolo diametro sono montati mediante raccordi a compressione.

Le attrezzature per le acque di scarico esterne sono prodotte con il metodo della saldatura di testa: speciali attrezzature di saldatura consentono l'installazione, riducendo il numero di giunti fino a cinque volte rispetto ai tubi metallici per acque luride

Collegamento di tubi dell'acqua in polietilene

I prodotti PE sono collegati in tre modi principali:

  1. saldatura di testa di resistenza,
  2. accoppiamento di saldatura con resistenze elettriche
  3. installazione tramite raccordi a compressione.

È anche possibile il collegamento rimovibile, che è fatto di flange di bloccaggio in acciaio. L'installazione delle spire e la diramazione delle condotte viene effettuata utilizzando raccordi saldati o colati.

Tipi di saldatura di tubi in polietilene

Diversi metodi di connessione vengono utilizzati a seconda delle condizioni di lavoro. Se esistono condizioni per il posizionamento di attrezzature per la saldatura, è necessaria la saldatura di testa. La saldatura testa a testa viene utilizzata quando si lavora con tubi di grandi diametri (da 630 mm).

Lo spazio di lavoro limitato (pozzi, camere, trincee) richiede la saldatura per elettrofusione mediante riscaldatori incorporati.

Se necessario, il collegamento di tubi con un diametro di 63 mm utilizza raccordi a compressione, che crea un design diviso. Questo composto è facile da lavorare, ha alte prestazioni, non richiede attrezzature speciali complesse. Il collegamento dei sistemi di tubazioni interne viene spesso effettuato in questo modo. La loro installazione è disponibile anche per i non professionisti.

Posa dei tubi

Posa di condotte in polietilene viene effettuata in due modi principali. Questa è la posa tradizionale di tubi in una trincea aperta e una posa senza scavo - un metodo di perforazione direzionale profonda.

Tubazioni realizzate in polietilene con un metodo aperto inserito in una trincea, la cui larghezza è determinata dalla necessità di creare condizioni di lavoro. Le attrezzature per acqua e fognature richiedono una larghezza della trincea maggiore di 40 cm rispetto al diametro esterno della tubazione. Questi parametri sono più spesso scritti nel progetto. Lunghi tubi di polietilene sono spesso disposti in una trincea scavata utilizzando un escavatore a catena stretta. La larghezza della trincea è ridotta.

Tipi di posa di tubi in polietilene.

La trincea dovrebbe essere adeguatamente preparata. La sua sistemazione dipende dalle condizioni del terreno. Se il fondo della trincea è solido e denso, è necessario un dispositivo cuscino. Il fondo viene riempito con uno strato (circa 10-15 cm) di sabbia o altro materiale granulare e livellato. A una distanza di 2 metri dal tombino, il cuscino è speronato. In fondo non ci dovrebbero essere pietre, zolle di terra ghiacciata. Quando si lavora con terreno sciolto, che presenta un rischio di spostamento, è necessario rafforzare il fondo. In questi casi, il fondo della trincea è rinforzato con geotessile.

Con un fondo uniforme della trincea con caratteristiche ottimali del terreno, il pad non è necessario. Puoi fare un piccolo scavo della terra alla base del tubo per la sua larghezza e sostituirlo con uno più morbido.

Trench di riempimento

Il terreno estratto dal dispositivo della trincea, in cui non ci sono pietre di dimensioni di 20 mm, viene utilizzato per l'aspersione primaria. Viene prodotto per l'intera lunghezza del tubo, alto circa 15 cm dalla sua sommità. Se è necessaria la compattazione, il terreno deve soddisfare determinati requisiti. È possibile utilizzare ghiaia di piccole frazioni (20-20 mm) o pietrisco (4-44 mm). Il suolo non può essere scaricato direttamente sul gasdotto. Le tubazioni poste sul fondo della trincea necessitano di compattazione. Il terreno versato viene speronato in strati di 20 cm su entrambi i lati del tubo per prevenirne lo spostamento. Direttamente sopra il terreno del tubo non è speronato.

Il backfilling viene eseguito dopo la compattazione e la ricezione di uno strato pressato di circa 30 cm sul tubo. La fossa può essere riempita con il terreno estratto, è consentita la dimensione delle pietre più grandi non superiore a 300 mm. Anche se c'è uno strato di polvere protettiva di circa 30 cm di spessore, la dimensione delle pietre nel terreno che viene utilizzato per il riempimento non può essere superiore a 60 mm.

Posa di tubi senza scavo

Schema di posa senza scavo di tubi in polietilene.

In alcuni casi, quando le linee del gasdotto si intersecano con la ferrovia, una rotta di trasporto trafficata, un fiume e altri ostacoli, la posa di una trincea aperta è impossibile. La ragione potrebbe anche essere la necessità di minimizzare il costo di scavare una fossa. Questa è la base per applicare il metodo di posa senza scavo di condotte in polietilene. Il metodo di posa senza scavo della perforazione direzionale orizzontale (metodo HDD) è diventato molto diffuso.

La perforazione orizzontale è un modo speciale per comunicare senza aprire il terreno. Il lavoro inizia dal sito del tubo alla superficie. La tecnologia garantisce un'elevata precisione dell'output della punta al punto di uscita previsto. Il metodo consente di posare tubi di lunghezza superiore a 100 me di diametro fino a 630 mm e più sottoterra. Esistono due modi principali di perforazione orizzontale: controllata e non controllata.

La foratura orizzontale guidata viene eseguita da macchine per il tunnelling, mediante lavaggio e perforazione pilota.

La perforazione orizzontale incontrollata viene eseguita in due modi: 1) senza rivestimento (pistone, spostamento di perforazione, trivellazione trivello) e 2) con rivestimento (foratura, foratura, perforazione a percussione e foratura).

I metodi di perforazione orizzontale e la posa senza scavo di tubi in polietilene sono considerati la tecnologia più moderna. Per l'espansione dell'espansione di perforazione speciale ben utilizzata. Per migliorare il cablaggio, il pozzo viene trattato con fango di perforazione, che forma e lubrifica il canale stesso.

Pertanto, le caratteristiche dei prodotti in polietilene ne consentono l'installazione e l'installazione utilizzando qualsiasi metodo attualmente noto, tenendo conto delle restrizioni imposte dal raggio minimo ammissibile della loro piegatura.

Un tubo in polietilene tirato attraverso o spinto in dentro è in grado di ripetere la configurazione di un vecchio percorso con un raggio di curvatura di oltre 120 diametri del tubo stesso. I prodotti in metallo non hanno praticamente tale raggio di curvatura.

Organizzazione del lavoro di installazione

Le operazioni di saldatura e assemblaggio con tubi in polietilene vengono eseguite secondo lo schema di base o con il metodo del percorso. Il metodo di base viene utilizzato nei casi in cui l'oggetto si trova vicino al luogo di saldatura, dove i tubi sono precollegati, e quindi vengono portati sul percorso della tubazione per sezioni già predisposte. La lunghezza della sezione può raggiungere più di 30 m. In luogo, sono saldati in un singolo filo, che deve quindi essere posato in una trincea in modo da non disturbare il raggio di curvatura.

La saldatura a binario inizia con la posa dei tubi lungo una trincea. Quindi, vengono eseguiti l'installazione e la saldatura con unità mobili di saldatura. Tubi di piccolo diametro possono essere posati a mano in una trincea. Tuttavia, i posatubi o le gru vengono spesso utilizzati. Il filo finito deve essere abbassato senza strappi, in modo uniforme, dopo averlo preventivamente fissato con corde di canapa o cinghie morbide, che dovrebbero essere posizionate a una distanza di 5-10 metri l'una dall'altra. Il filo saldato solido deve essere abbassato con attenzione nella trincea in modo che il raggio critico di piegatura non venga superato durante il processo di installazione. È necessario attendere almeno 2 ore dopo aver saldato l'ultimo collegamento.

Gli svantaggi dei tubi in polietilene

I problemi con i prodotti in plastica sono associati alle caratteristiche di tutti i materiali termoplastici viscoelastici. La loro forza dipende in gran parte dal grado di flessione e compressione, e in generale è relativamente piccola. Il polietilene è sensibile alla luce ultravioletta, che deve essere compensato con additivi coloranti (solitamente la fuliggine) e l'uso di vernice protettiva. La dilatazione termica del polietilene è piuttosto elevata e deve essere compensata dalla piegatura strutturale a L oa U del tubo.

Oggi gli oleodotti domestici sotterranei hanno una lunghezza di circa 2 milioni di km. Si tratta principalmente di condotte in acciaio. I tubi in polietilene rappresentano, ad esempio, circa il 10% della lunghezza totale dei gasdotti. Anche altre reti non hanno percentuali molto alte per questo parametro. Tuttavia, vi è una tendenza persistente per i gasdotti moderni a variare in percentuale a favore dei tubi in polietilene.

Posa di tubi in polietilene: regole, sfumature, suggerimenti

La posa dei tubi in polietilene deve essere effettuata tenendo conto delle proprietà del materiale e delle regole per lavorare con esso, o meglio, tenere presente che i tubi in polietilene sono flessibili, quindi devono essere protetti da eventuali spostamenti.

Se i tubi di polietilene sono posati in una trincea al di sotto del livello del suolo, il requisito principale per la posa è quello di fornire supporto per il tubo flessibile con l'aiuto di un letto e lettiera laterale. Se il tubo è installato sopra il terreno, devono essere installati supporti speciali e elementi di fissaggio.

Il tubo in polietilene durante il trasporto e l'installazione deve essere protetto da eventuali danni. Inoltre, si deve evitare il contatto con spigoli vivi di qualsiasi tipo - metallo, pietra, ecc.. Lo spostamento del tubo è spesso causato da un aumento o diminuzione del diametro e deve essere evitata la rottura o la spinta del tubo. Il processo di aumentare il diametro del tubo si chiama "rigonfiamento". Il terreno eccessivamente compattato attorno al tubo può causare una diminuzione del suo diametro. Quando si posano i tubi in polietilene, quando viene posato nella trincea, il materiale utilizzato per la compattazione deve essere scelto con cura, tenendo conto di tutti i requisiti di cui sopra.

Le condizioni tecniche del tubo in polietilene incorporato nel terreno dipendono molto dal fondo della trincea, che dovrebbe fornire il supporto necessario, la direzione del flusso e altre funzioni. Le proprietà del suolo in cui sono posate le tubazioni in polietilene, il cosiddetto "suolo nativo", non sono così importanti, poiché il materiale di riempimento, che viene utilizzato sia per creare il fondo che per sigillare nella fossa, svolge le funzioni principali.

Il progettista deve analizzare attentamente tutti i fattori relativi alla composizione del terreno quando si sceglie il materiale per il fondo della trincea e il riempimento. Quando si sceglie un materiale, è necessario prendere in considerazione nel complesso l'intero processo di installazione, posizionamento e disposizione del tubo, nonché i costi e le prestazioni del materiale.

I terreni di classe I e II sono considerati buoni materiali di riempimento e possono essere utilizzati per trincee, dove vengono posati tubi in polietilene. Questi materiali sono piuttosto granulari, quindi forniscono un buon supporto per il tubo.

Il materiale di classe I viene prodotto sotto forma di piccole particelle e nella maggior parte dei casi è una pietra frantumata.

I materiali di classe II sono materiali a base di sabbia. Con l'uso congiunto di questi due gruppi di materiali nel sistema fornisce un buon drenaggio. È importante che il materiale di riempimento corrisponda alle dimensioni del tubo. Ad esempio, per un tubo di 110 °, la dimensione del granello del materiale di riempimento non deve essere superiore a 2,5 cm e un tubo con un diametro di 400 mm o più deve essere circondato da materiali del terreno con un diametro non superiore a 4 cm.

La sabbia cementata viene talvolta utilizzata come letto. In questo caso, viene utilizzata una miscela di cemento e sabbia, dove il contenuto di cemento è in genere 3-5 per cento del volume di sabbia. La miscela preparata di cemento e sabbia viene posta in una trincea e quindi compattata, quindi l'acqua viene versata nella fossa. Quindi, mentre la sabbia non è ancora legata dal cemento e il tubo può muoversi, è necessario correggere la posizione del tubo nella trincea.

I terreni di classe III e IVa non offrono una tale rigidità come i terreni di classe I e II, poiché hanno un elevato contenuto di argilla. I materiali delle classi IVb e V danno pochissimo supporto, in questo caso la risalita del tubo in polietilene è molto probabile dopo l'irrigazione della fossa.

La compattazione del terreno di riempimento attorno al tubo è una delle fasi più importanti dell'installazione sotterranea di condutture. A volte è fatto a mano usando una speciale manomissione. Inoltre, vengono spesso utilizzati dispositivi di vibrazione alimentati da motori a benzina e altri dispositivi. In ogni caso, la cosa più importante è che nel processo di compattazione del terreno la condotta non è stata danneggiata.

Posa di tubi in polietilene. Scavo e recupero di trincee

Posa di tubi in polietilene in una fossa. Per la posa del tubo, la trincea viene scavata e riempita a più livelli, con un diverso posizionamento del materiale nella trincea. Per prima cosa è necessario preparare il letto (in basso), di solito è spesso meno di 10-15 cm di spessore e viene utilizzato come supporto per il gasdotto per tutta la sua lunghezza.

Il prossimo passo è riempire lo spazio libero tra le pareti della trincea e il tubo. In questo caso, il rinterro viene eseguito dalla base del letto fino a un punto situato all'incirca al livello della metà del diametro del tubo: questo è il riempimento iniziale. Quindi viene eseguito il backfill finale dell'intero pipe.

Posa di tubi in polietilene. Creare un letto

Creare un letto in una trincea è un'operazione importante, in quanto fornisce un supporto continuo all'intero tubo. Tuttavia, anche l'operazione di backfilling laterale è un punto molto importante, poiché la qualità del gasdotto e la possibilità di spostarlo lateralmente dipende in gran parte dalla qualità del suo funzionamento. Per una migliore fissazione del gasdotto, il riempimento deve essere sigillato. Il materiale utilizzato per il rinterro non deve contenere pietre, frammenti di cemento e altri oggetti appuntiti che potrebbero danneggiare la condotta.

Posa di tubi in polietilene nel letto di trincea

Il backfill iniziale deve essere fatto ad una profondità di circa 15 - 20 cm Questo strato di riempimento serve a proteggere il tubo. Il materiale per il successivo riempimento finale non deve contenere grosse pietre, pezzi di terra ghiacciata, ghiaia e altre inclusioni, che nel tempo possono causare deposizione di sedimenti, formazione di cavità nello strato di rinterro e altri problemi.