Soluzioni tecniche per l'organizzazione della contabilità delle acque reflue con flussometri ad ultrasuoni Dnepr-7

Direttore generale di Kompleks-Tekhno

Con l'avvento della legge sul risparmio energetico in Russia, era necessario organizzare la contabilità delle acque reflue nelle imprese e negli oggetti di alloggio e servizi comunali. Per molti, questo problema è diventato un compito completamente nuovo, informazioni sulla soluzione di cui è ancora difficile ottenere nei media. Questo materiale sarà utile sia per gli specialisti in questo campo, sia per le persone che, per la prima volta, si trovano di fronte a questo problema e stanno cercando le sue soluzioni con i moderni mezzi di contabilità. La Russia moderna ha ereditato dall'URSS un sistema fognario sviluppato negli anni '70 del secolo scorso e che ha affrontato bene il suo compito prima dei requisiti attuali per il risparmio energetico e l'installazione di moderni mezzi di contabilità delle acque reflue.

Inoltre, dopo la riforma del sistema di alloggi e servizi, l'organizzazione delle società di gestione, le associazioni di proprietari di case, inevitabilmente, si è trattato di delimitare la contabilità tra proprietari e scoprire i volumi effettivi di acque reflue tra loro e gli impianti di trattamento delle acque reflue. Questo problema non ha aggirato molte imprese in vari settori dell'economia russa. Nel seguente materiale, viene fatto un tentativo di spiegare metodi e metodi moderni per l'organizzazione della contabilità delle acque reflue, sia per le strutture abitative e di servizi pubblici, sia per le imprese russe che utilizzano dispositivi di misurazione Dnepr-7.

Contabilizzazione delle acque reflue in condotte a pressione

Oggi, l'organizzazione della contabilità delle acque reflue in condotte di pressione non sembra essere un compito intrattabile che utilizza i misuratori di portata ad ultrasuoni. Considerare questa domanda sull'esempio dell'applicazione per l'organizzazione di tale misuratore di portata ad ultrasuoni per acque reflue "Dnepr-7-01" -01.011.1. Il prezzo di un dispositivo simile da 34.000 rubli. In genere, il flussometro viene installato dopo la pompa che pompa le acque reflue direttamente all'organizzazione ospitante.

Il sito di installazione è selezionato in base alla disponibilità di una sezione accessibile della pipeline per l'installazione di sensori (trasduttori primari) utilizzando un metodo di posa direttamente sulla pipeline. Le informazioni provenienti dai sensori vanno ai moduli elettronici e vengono visualizzate sullo schermo. Inoltre, le informazioni sono disponibili nell'archivio dati nei moduli elettronici e possono essere memorizzate per un certo periodo. È possibile trasferire le informazioni tramite un modem GSM a un computer remoto. Talvolta ciò è rilevante in relazione alla posizione della sezione di misurazione ad una grande distanza dalla sala di controllo e all'incapacità di raggiungere rapidamente la stazione di misurazione per le letture.

I moduli elettronici stessi si trovano a una distanza massima di 1 km dal luogo di installazione dei sensori in una scatola di montaggio appositamente designata, che consente di prendere facilmente letture e monitorare il funzionamento dell'apparecchiatura.

Pertanto, il problema di organizzare la misurazione delle acque reflue in condotte di pressione con l'uso di un misuratore di portata ad ultrasuoni Dnepr-7.001.011.1 è stato risolto con successo, sebbene non sia privo di alcuni inconvenienti, ovvero la presenza di sezioni diritte per la misurazione in base al diametro della conduttura in alcuni casi, il dispositivo dell'intero pozzetto di misurazione per rilevare le letture nel caso in cui non ci sia un accesso diretto alla pipeline. Questo metodo è già stato utilizzato per più di 10 anni ed è ben noto alle organizzazioni che ricevono acqua di trattamento, nonché direttamente ai consumatori che hanno già installato tali stazioni di misurazione presso la loro impresa e sono riusciti a valutare le loro capacità tecniche e gli svantaggi.

Contabilizzazione delle acque reflue in condotte a gravità e fognature.

Sulle modalità di organizzazione della contabilità delle acque reflue in condotte a gravità e collettori è necessario soffermarsi più nel dettaglio. Oggi, ci sono diverse situazioni in condotte gravitazionali e collettori che hanno soluzioni tecniche moderne. Consideriamo queste situazioni in modo più dettagliato utilizzando esempi di misuratori di portata ad ultrasuoni Dnepr-7 per le loro soluzioni.

Soluzione 1:

Per tubazioni non rifornite e collettori installazione di misuratore di portata ad ultrasuoni "Dnepr-7" -03.011.1 con sensori di testa e indicatore di livello (tubo di livello). Una condizione necessaria per eseguire misurazioni corrette per tubazioni non riempite è la presenza di un flusso di liquido di almeno 30 mm. I sensori sono installati sulla tubazione tramite consegna. Il livello del liquido è misurato da un'unità speciale, il tubo da cui è posto direttamente nella pipeline. L'indicazione del riempimento viene visualizzata come percentuale del diametro della tubazione.

Lo svantaggio di questo metodo di soluzione non è sempre possibile installare sensori dal fondo del tubo. Un altro svantaggio di questo metodo è il requisito per un riempimento minimo della tubazione di almeno 30 mm.

I principali vantaggi sono: facilità di installazione, sensori di testa, l'installazione di cui rende possibile non interrompere il processo, l'uso di un metodo di misurazione del flusso diretto per eliminare l'influenza di backwaters, la capacità di recuperare le informazioni di archivio utilizzando un dispositivo di rimozione archivio, la possibilità di connettersi direttamente a un computer utilizzando una linea diretta via cavo o GSM modem.

Soluzione 2

Per tubazioni e collettori non riempiti installando un misuratore di portata ad ultrasuoni "Dnepr-7" -03.071.1 con un sensore sigillato come "mouse bianco", che elimina lo svantaggio del primo modo di risolvere il problema contabile - l'incapacità di installare sensori dal fondo del tubo. (livello del tubo). Una condizione necessaria per eseguire misurazioni corrette per tubazioni non riempite è la presenza di un flusso di liquido di almeno 30 mm. Un sensore del mouse bianco viene installato direttamente nella pipeline. Il livello del liquido è misurato da un'unità speciale, il tubo da cui è posto direttamente nella pipeline. L'indicazione del riempimento viene visualizzata come percentuale del diametro della tubazione.

Questo metodo è più complicato e richiede un tratteggio per installare il sensore. Il sensore stesso può essere installato sia con un attacco di tipo "a telaio" che con un attacco di tipo "core". Nonostante questo, il metodo ha trovato ampia applicazione in imprese e organizzazioni in Russia.

I principali vantaggi sono: la possibilità di recuperare le informazioni di archivio utilizzando un dispositivo di rimozione di archivi; la possibilità di connettersi direttamente a un computer utilizzando una linea diretta via cavo e un modem GSM; l'uso di un metodo diretto di misurazione della portata, che consente di eliminare l'influenza delle backwaters; possibilità di installazione su finestre di ispezione e tubi di scarico.

Un esempio di installazione del tipo di sensore "asta" viene visualizzato nelle immagini.

Entrambe queste soluzioni alla situazione sono applicabili per le fogne gravitazionali. Esempi di utilizzo dei misuratori di portata ad ultrasuoni "Dnepr-7" sui collettori a gravità sono riportati nelle immagini.

Il principale svantaggio di queste soluzioni è la necessità di un riempimento minimo della tubazione di almeno 30 mm. Inoltre, quando si utilizzano apparecchiature su collettori a gravità, è possibile "silt" un sensore sommerso del tipo "mouse bianco" - è necessario eseguire periodicamente interventi di manutenzione sulla sua pulizia.

Contabilizzazione delle acque reflue in situazioni che richiedono l'installazione di un pozzetto di misurazione separato.

Innanzitutto, la necessità di un dispositivo di misurazione separato è dovuta ai seguenti fattori:

1) l'incapacità di rilevare una sezione di condotta diretta per l'installazione di apparecchiature di misurazione;

2) in caso di trovare l'ultimo pozzo di fognatura disponibile fino al confine del bilancio dell'impresa e di collocarvi diverse condutture fognarie da cui provengono le acque reflue.

Spesso, la situazione è la seguente: l'azienda ha diverse condotte fognarie collegate da diversi pozzi, in cui, ad esempio, sono ubicate due condotte in entrata e una conduttura in uscita. Inoltre, esiste un'intera rete di strutture ingegneristiche simili. È molto importante valutare la posizione del pozzo di misurazione per l'organizzazione della contabilità. Il pozzo deve essere attrezzato all'ultimo punto del bilancio della condotta gravitazionale per tenere conto di tutte le acque reflue in arrivo dai singoli rami. Va notato che la disposizione del pozzetto di misurazione non provoca molta eccitazione tra i consumatori a causa del suo costo di costruzione relativamente alto e del tempo di messa in servizio. Nelle condizioni di sviluppo urbano denso, a volte è tecnicamente impossibile farlo. Lo scopo della disposizione del pozzetto di misurazione è quello di ottenere un accesso diretto alla pipeline per l'installazione di dispositivi di misurazione. Dopo aver sistemato il pozzo, il problema della contabilità viene risolto in diversi modi:

Soluzione 1

Installazione del misuratore di portata ad ultrasuoni "Dnepr-7" -03.011.1 con sensori di testa e indicatore di livello.

Soluzione 2

Installazione di un misuratore di portata ad ultrasuoni "Dnepr-7" -03.071.1 con un sensore sigillato come "mouse bianco".

La descrizione di queste soluzioni è riportata sopra. La principale differenza è la posizione delle condotte in un pozzo di misurazione attrezzato.

Esempi di utilizzo di questi metodi sono mostrati in figura:

Contabilità per piccoli scarichi e scarichi irregolari di fognature e piogge.

Fin dai tempi dell'URSS, il sistema fognario delle acque piovane e delle acque piovane è stato progettato in un unico modo, vale a dire, la tempesta e l'acqua piovana fluiscono nel gasdotto, quindi attraverso il flusso gravitazionale negli impianti di depurazione, ecc. Sulla via delle fognature ci sono pozzi con vassoi, attraverso i quali le acque reflue fluiscono da una sezione all'altra del gasdotto.

Il problema principale affrontato dalle persone in una tale situazione per l'organizzazione della contabilità è il flusso irregolare delle acque reflue in un certo periodo di tempo. Il riempimento della tubazione è possibile nell'intervallo da 0% a 100% in momenti diversi. Inoltre, il problema di organizzare un account di questo tipo è rilevante per molte entità commerciali che hanno solo un programma di lavoro giornaliero, singole case, insediamenti, ecc. Spesso tali situazioni sono le seguenti.

Considera il metodo per risolvere questo problema con l'uso del flussometro "Dnepr-7"

Soluzione 1 - installazione di un misuratore di portata ad ultrasuoni "Dnepr-7" -01.011.1 con sensori di testa con l'uso di mini-CNS a bassa efficienza

La principale differenza di questo metodo è il trasferimento di un sistema di tubazioni non a pressione in un sistema di pressione al sito di installazione del sensore per rilevare le letture e tenere conto del liquido di scarto.

Una mini pompa sommergibile con un galleggiante viene installata in un pozzetto di misurazione con un vassoio.

Al momento, queste pompe sono ampiamente rappresentate sul mercato da vari produttori e il loro prezzo varia da 6000 rubli. La pompa è completata con raccordi PND, in cui l'acqua reflua viene pompata alla tubazione successiva quando un pozzo viene riempito fino a un certo livello e durante questo processo, le letture vengono prese dai sensori situati sui raccordi.

Un esempio dell'uso di tale soluzione è presentato in figura.

Tutte le soluzioni di misurazione delle acque reflue proposte con i misuratori di portata Dnepr-7 hanno la capacità di organizzare un sistema per automatizzare il processo di misurazione delle acque reflue con il trasferimento delle informazioni in tempo reale a un centro di controllo remoto. Oggi, questa è una decisione tempestiva e verrà implementata nelle regioni della Russia, come l'implementazione di tale soluzione nelle reti di calore. Ciò consentirà di ricevere informazioni tempestive sull'equilibrio degli scarichi idrici e fognari delle utenze e dell'infrastruttura industriale, rispondere tempestivamente a malfunzionamenti e situazioni anomale nel sistema fognario, portando infine alla creazione di un intero sistema automatizzato locale per il monitoraggio e la contabilità degli scarichi con la possibilità di estenderlo a livello di intere città e territori amministrativi.

Va notato che il problema di organizzare la contabilità delle acque reflue in generale e la contabilizzazione dei deflussi piccoli e irregolari nei pozzetti, in particolare, è ancora lungi dall'essere risolto. In pratica, per risolverlo, non vengono utilizzati solo misuratori di portata Dnepr-7, ma anche un'intera gamma di altri strumenti, sia estranei che russi, a differenza dei misuratori di portata Dnepr-7 basati su metodi di misurazione indiretti. Ciò non consente di ottenere dati sufficientemente accurati sulla quantità di acque reflue, mostrando un quadro reale del bilancio idrico e fognario, il che ci consente di dire che il problema di organizzare la contabilità di scarichi piccoli e irregolari nei vassoi delle fognature non ha una strumentazione domestica seria, affidabile e poco costosa e richiede l'attenzione dei capi delle regioni e amministrazioni cittadine. Gli sviluppi scientifici in questa direzione sono condotti dall'azienda Dnipro, uno dei leader dell'industria di produzione di strumenti domestici in questo settore. Spero che il risultato di questo lavoro non debba aspettare un dispositivo che è molto lungo disponibile in termini di parametri di qualità del prezzo, risolve il problema della registrazione di acque reflue a livello variabile nei vassoi dei pozzi di scarico e attende i consumatori.

Spero che i metodi sopra menzionati per risolvere il problema della contabilità delle acque reflue risponderanno a una serie di domande che inevitabilmente si presentano nelle persone che per prime hanno riscontrato questo problema e li aiuteranno a scegliere un modo efficiente e praticabile per risolvere questo problema.

Spero che questo materiale venga compreso sia dagli specialisti che risolvono i problemi in questo settore, sia dai manager che sono direttamente responsabili di questi problemi a livello dei rispettivi poteri.

© 2007-2017 Kompleks-Tekhno LLC
Tutti i diritti riservati.

Contabilizzazione delle acque reflue da parte degli utenti dell'acqua e degli abbonati dei sistemi fognari

È illegale imporre alle imprese che scaricano acque reflue nel sistema fognario della città di conservare i propri registri nel modo prescritto per gli utenti dell'acqua.

Tenendo nel modo prescritto di contabilità per il volume di acque reflue e (o) acqua di drenaggio, la loro qualità, e fornendo i risultati di tale contabilità all'organo esecutivo federale autorizzato dal governo della Federazione Russa è una delle responsabilità dei proprietari di corpi idrici e utenti dell'acqua di cui al paragrafo 5, parte 2 dell'articolo. 39 del Codice dell'Acqua della Federazione Russa [1].

Mantenendo i proprietari di oggetti d'acqua e gli utenti di acqua tenere registri del volume di acque reflue e (o) acqua di drenaggio, la loro qualità è effettuata nel modo determinato dal Ministero delle risorse naturali della Russia; i risultati contabili sono forniti a Rosvodresursy (pagina 16 del regolamento sull'attuazione del monitoraggio statale dei corpi idrici [2]).

In ottemperanza a questa norma, l'Ordine del Ministero delle risorse naturali della Russia datato 8 luglio 2009 n. 205 ha approvato la Procedura [3].

L'obbligo di tenere registri dello scarico di acque reflue e (o) delle acque di drenaggio, della loro qualità conformemente alla clausola 2 della procedura [3] è imposto alle persone fisiche o giuridiche cui è concesso il diritto di utilizzare un corpo idrico ai fini del discarico.

In questo caso, gli utenti dell'acqua sono considerati persone a cui è stato concesso il diritto di utilizzare un corpo idrico (articolo 1 del Codice delle acque della Federazione russa [1]).

Il diritto di utilizzare un corpo idrico per lo scarico delle acque reflue è concesso dalle parti interessate per ottenere una decisione sulla concessione di un corpo idrico per l'uso (Sezione 2, Parte 2, Articolo 11 del Codice dell'Acqua della Federazione Russa [1]) o sulla base di una licenza d'uso dell'acqua rilasciata prima del 1 gennaio 2007 in conformità con il suo contratto (parte 1 dell'articolo 5 della legge federale "On the Actact of the Water Code della Federazione Russa" [4]).

Inoltre, per scaricare le acque reflue in un corpo idrico, l'utente dell'acqua deve sviluppare l'IVA, che è soggetta all'approvazione da parte di Rosvodresources in coordinamento con gli organi federali esecutivi autorizzati, nonché i permessi di scarico ottenuti.

Inoltre, la clausola 10 della Procedura [3] stabilisce che la composizione e le proprietà delle acque reflue scaricate e (o) dell'acqua di drenaggio sono determinate separatamente a ciascun rilascio nei corpi idrici, nonché nei punti di trasferimento delle acque reflue verso il sistema fognario (moduli 2.1, 2.2 dell'allegato ordinare [3]).

Modulo 2.2 "I registri della qualità delle acque reflue scaricate e (o) delle acque di drenaggio" dovrebbero essere applicati da tutti gli utenti dell'acqua che hanno acque reflue e (o) di drenaggio, nonché dal trasferimento dell'acqua nel sistema fognario della città in conformità con la clausola 2 delle note a questo modulo, approvato in Appendice ordinare [3].

Dalle norme specificate nella Procedura, ne consegue che l'obbligo per gli utenti dell'acqua di tenere un registro delle acque reflue è esteso alle persone che non scaricano direttamente il liquame direttamente nel corpo idrico, ma lo trasferiscono al sistema fognario comunale, come previsto dal Codice delle acque della Federazione Russa, il Regolamento sull'attuazione del monitoraggio statale dei corpi idrici [2].

Inoltre, in conformità con la clausola 4 delle note al modulo 2.2, il registro contabile di qualità dei rifiuti scaricati e (o) delle acque di drenaggio viene compilato in base ai risultati dell'analisi dell'acqua in conformità al programma concordato specificato nella clausola 13 della procedura [3]. In base a questa clausola, il programma per misurare la qualità delle acque reflue e (o) dell'acqua di drenaggio (frequenza, sito di campionamento, volume e elenco degli ingredienti da determinare) è concordato dall'autorità territoriale Rosvodresursy in un periodo di 30 giorni.

Di conseguenza, il mantenimento obbligatorio della contabilizzazione delle acque reflue secondo la procedura implica per coloro che trasferiscono le acque reflue al sistema fognario della città, la necessità di armonizzare il programma contabile con Rosvodresources e fornire i risultati della contabilità a Rosvodresursy.

Allo stesso tempo, va notato che le relazioni sull'uso dei sistemi di acque reflue municipali per lo scarico delle acque reflue industriali sono regolate dalle relative Regole [5].

Viene stipulato un contratto tra la persona che scarichi i liquami nel sistema fognario della città (l'abbonato) e l'organizzazione del WSS, che prevede, tra le altre cose, che l'abbonato tenga traccia delle acque reflue scaricate (clausola 13 delle Regole).

In questo caso, la procedura per l'implementazione di questa contabilità è regolata da una sezione speciale del Regolamento (Sezione IV). Inoltre, l'abbonato è tenuto a esercitare il controllo sulla composizione e le proprietà delle acque reflue scaricate nel sistema fognario, comprese le acque reflue, e a fornire all'organizzazione WSS informazioni sui risultati di tale monitoraggio (paragrafo 88 del Regolamento).

Pertanto, l'obbligo per l'abbonato di registrare le acque reflue trasferite al sistema fognario comunale è previsto dalla legislazione vigente, ma secondo le modalità previste dal Regolamento [5], con la fornitura del rapporto dell'organizzazione WSS.

Un'altra condizione del contratto tra l'abbonato e l'organizzazione WSS è l'istituzione di requisiti normativi per la composizione delle acque reflue per l'abbonato.

Va notato che i requisiti normativi per la composizione delle acque reflue sono parte integrante delle norme per lo smaltimento delle acque reflue, che sono stabilite dalle autorità locali e garantiscono il normale funzionamento dei sistemi fognari. Gli standard di smaltimento dell'acqua sono stabiliti per l'abbonato tenendo conto delle condizioni relative al rispetto delle norme di scarichi massimi consentiti di acque reflue in corpi idrici approvati per le organizzazioni di servizi idrici e fognari da parte delle autorità ambientali (clausola 1 e clausola 61 del Regolamento [5]).

Pertanto, quando scaricano acque reflue nel sistema fognario municipale, l'abbonato non è un utente di acqua - l'utente dell'acqua è l'organizzazione del trattamento dell'acqua e delle acque reflue, che fissa l'IVA e emette una decisione sulla concessione di un corpo idrico per l'uso, nonché il permesso di scarico.

A questo proposito, la distribuzione nella clausola 10 della Procedura, nella clausola 2 del modulo 2.2 dell'allegato alla Procedura [3] degli obblighi degli utilizzatori di acqua di tenere le registrazioni delle acque reflue a utenti non acquatici (trasferimento delle acque reflue nelle fognature cittadine) è illegale e contraria al Codice delle acque Della Federazione russa, nonché il regolamento sull'attuazione del monitoraggio statale dei corpi idrici [2], le Regole [5], paragrafo 2 della Procedura [3].

Va notato che quando un atto normativo normativo contraddice gli atti aventi maggiore forza giuridica, il tribunale, incluso l'arbitrato, decide in conformità con quest'ultimo (parte 2 dell'articolo 11 del codice di procedura civile della Federazione Russa [6], parte 2 dell'articolo 13 Codice di procedura di arbitrato della Federazione Russa [7]).

Pertanto, la clausola 10 della procedura [3], la clausola 2 del modulo 2.2 dell'allegato alla procedura [3] nella parte che prevede l'obbligo di tenere un registro delle acque di scarico da parte delle persone che trasferiscono liquami alle fognature municipali non dovrebbero essere applicate.

Inoltre, le disposizioni specifiche della Procedura possono essere dichiarate nulle in quanto in contraddizione con atti legislativi superiori da parte di persone i cui diritti sono violati da tali norme opponendoli alla Corte Suprema della Federazione Russa secondo le modalità previste dal cap. 24 del codice di procedura civile della Federazione Russa.

Atti normativi

1. The Water Code della Federazione Russa del 03.06.2006 n. 74-FZ.

2. Regolamento sull'attuazione del monitoraggio statale dei corpi idrici, approvato

Decreto del governo della Federazione russa del 10.04.2007 n. 219.

3. La procedura per il mantenimento dei conti dei proprietari di corpi idrici e utenti idrici

raccolta (rimozione) delle risorse idriche dai corpi idrici e il volume di scarico delle acque reflue

e (o) acque di drenaggio, la loro qualità, approvata per ordine del Ministero delle risorse naturali della Russia

08.07.2009 № 205.

4. Legge federale del 3 giugno 2006, n. 73-ФЗ "Attuazione del codice dell'acqua della Federazione russa"

5. Regole per l'uso della fornitura pubblica di acqua e servizi igienico-sanitari in Russia

Federazione, approvata dal governo della Federazione russa dal 12.02.1999

6. Codice di procedura civile della Federazione Russa del 14.11.2002 № 138-ФЗ.

7. Codice di Procedura Arbitrale della Federazione Russa n. 95-FZ del 24 luglio 2002.

Contabilità delle acque reflue

La quantità di acque reflue scaricate dalle imprese è l'indicatore principale per il calcolo con servizi specializzati. In particolare, con Vodokanal. Che purifica e trasporta le acque reflue. E la quantità di acqua piovana è l'unico parametro per controllare le emissioni nell'ambiente. Sembrerebbe che la contabilità commerciale delle acque reflue sia semplicemente necessaria per le imprese. Dopotutto, è l'unico strumento di controllo su quest'area. Ma le imprese stanno cercando di fare a meno della disposizione delle stazioni di misurazione delle acque reflue.

Contabilità delle acque reflue commerciali: perché è necessario?

In primo luogo, per risparmiare denaro. Conoscendo lo spreco delle acque reflue scaricate, la compagnia cercherà modi per ridurre il loro numero.

In secondo luogo, per soddisfare i requisiti delle organizzazioni ambientali.

Ma l'implementazione della contabilità delle acque reflue è una decisione tecnicamente difficile e richiede significativi costi materiali. Inoltre, le imprese sono ancora scettiche su questo tipo di contabilità. Le ragioni principali per questo sono:

  • le acque reflue non sono un vettore energetico;
  • nel campo della contabilità delle acque reflue non c'è abbastanza controllo.

Nessuna documentazione tecnica pertinente, specialisti rilevanti. Ma questo stato di cose sarà breve. I Vodokanals richiamano sempre più l'attenzione delle imprese sulla necessità di organizzare le stazioni di misurazione delle acque reflue. Presto, le organizzazioni ambientali acquisiranno specialisti e documentazione pertinente. È possibile che la contabilità delle acque reflue diventi obbligatoria.

Come è l'organizzazione della contabilità delle acque reflue?

Vi sono molti esempi in cui le indicazioni dei misuratori di portata per le acque reflue hanno consentito alle imprese di attuare misure di risparmio energetico e ridurre significativamente la quantità di acque reflue scaricate. Nonostante l'organizzazione della contabilità commerciale sia un compito tecnicamente difficile e costoso da attuare, le imprese lo fanno. Successivamente, le risorse di cassa verranno restituite sotto forma di risparmi per il pagamento.

Requisiti di base per l'installazione delle stazioni di misurazione delle acque reflue:

1. Organizzazione dei nodi sulle utenze sotterranee esistenti.

2. Utilizzare come conduttura a flusso libero della sezione di misura.

La ricostruzione della pipeline o della sua sezione è necessaria nei seguenti casi:

  • piccola pendenza del gasdotto;
  • ristagno dal lato del collettore;
  • la formazione di sedimento del suolo nel gasdotto;
  • mancanza di sezioni diritte;
  • l'inaccessibilità del gasdotto (passa sotto la strada, il terrapieno o l'edificio);
  • basso flusso di acque reflue.

Tipi di misuratori di acque reflue

I moderni misuratori di portata sono adatti per sistemi di fognatura in pressione e non in pressione. I principali tipi di dispositivi:

  • ultrasuoni, induzione magnetica e vortice;
  • portatile e portatile;
  • elettromagnetico, a leva a pendolo e ad anello meccanico.

Differiscono nelle caratteristiche tecniche e nel principio di azione. Quando si sceglie è necessario prendere in considerazione l'ambito. Considera le caratteristiche di alcuni strumenti.

Dispositivo di misurazione ad ultrasuoni

Utilizzato nelle seguenti aree:

  • canali aperti;
  • sistemi di gravità;
  • sistemi fognari;
  • condotte non sotto pressione;
  • impianti di depurazione delle imprese industriali.
  • contabilità commerciale;
  • rintracciare la rete fognaria;
  • controllo degli scarichi industriali;
  • analisi della parte di afflusso delle acque reflue.

Il metodo di lavoro è "area-speed" (misura simultaneamente il livello di flusso e velocità).

Parametri tecnici principali:

  • autoalimentato dalla rete; la capacità di riprendere gli indicatori da remoto;
  • dimensione della memoria, ma accesso limitato alle impostazioni;
  • errore di misura - 0,1%;
  • vita di servizio - 10 anni;
  • ogni 1-4 anni è necessario un assegno;
  • Interfaccia in lingua russa e possibilità di salvare letture su supporti esterni.

Il prezzo di un dispositivo di misurazione delle acque reflue di questo tipo è piuttosto alto. Ma i costi del materiale e del tempo sono convincenti nella sua massima efficienza.

Dispositivi di misurazione a pendolo

Campo di applicazione - acque reflue. Il principio di funzionamento è "area-speed". Con questo dispositivo è possibile misurare liquidi altamente contaminati.

Parti strutturali del flussometro:

  • leva con galleggiante sferico (convertitore di livello);
  • l'asse della sospensione su cui è fissato il sensore angolare (determina l'angolo di deflessione del trasmettitore di livello rispetto all'orizzonte);
  • lama rotante (convertitore di velocità);
  • asse di sospensione con sensore angolare per lama girevole.

Le letture di questo dispositivo non sono influenzate da depositi di fanghi e altri fattori.

Dispositivo di misurazione elettromagnetica

È caratterizzato da una minima conduttività elettrica e misura il volume delle acque reflue, l'acqua potabile. Vantaggi del flussometro:

  • stabilità di misura, resistenza alle vibrazioni;
  • facilità di installazione e controllo;
  • nessuna perdita di pressione, alta affidabilità.

La temperatura ammissibile dell'effluente per il funzionamento del dispositivo è di 80 gradi. Il principio di funzionamento è basato sulla legge dell'induzione magnetica:

  • attraverso la bobina magnetica passa il liquido che inizia la corrente;
  • il livello attuale è proporzionale al tasso di acque reflue.

Il misuratore di portata elettromagnetico è il miglior rapporto qualità-prezzo. Per scegliere il modello giusto, è meglio invitare uno specialista.

Contabilità delle acque reflue commerciali: problemi e caratteristiche

AG Popov, Ph.D., direttore di "RANET ENERGO" LLC

I pagamenti delle imprese per lo scarico delle acque reflue aumentano ogni anno. Pertanto, per i servizi energetici di molte imprese, il compito di organizzare la contabilità commerciale delle acque reflue e delle acque meteoriche sta diventando sempre più importante.

Inoltre, durante l'installazione e il funzionamento di stazioni di misurazione dell'energia (calore, vapore, ecc.) È diventato consuetudine per le imprese soddisfare i requisiti metrologici e controllare periodicamente i dispositivi di misurazione, mentre la costruzione e il funzionamento delle stazioni di misurazione delle acque reflue sono spesso trascurate.

Le acque reflue vengono scaricate attraverso condotte non a pressione (autoflusso) o raccolte presso le stazioni di pompaggio delle acque reflue e pompate attraverso le condotte di pressione.

In questo materiale, consideriamo le caratteristiche dell'organizzazione della contabilizzazione delle acque reflue in condotte non in pressione.

RANET ENERGO LLC ha iniziato la progettazione di stazioni di misurazione delle acque reflue e l'installazione di misuratori di portata dal 1991, ha acquisito una notevole esperienza nello svolgimento di tali lavori presso imprese di vari profili (cogenerazione, vodokanali, grandi impianti chimici e metallurgici, trasporto ferroviario, ecc. ) in diverse regioni e zone climatiche (comprese le regioni permafrost).

Tali lavori vengono eseguiti in più fasi: ispezione dell'oggetto; sviluppo e coordinamento dell'unità di contabilità del progetto; costruzione del pozzo di misurazione; misurazioni della portata; consegna e installazione di attrezzature; regolazione e messa in servizio.

Il compito del sondaggio è determinare la possibilità e la convenienza dell'organizzazione della contabilità; selezionare il sito di costruzione della stazione di misurazione e il tipo di dispositivo di misurazione (misuratore di portata); determinare la quantità di lavoro nella costruzione di misurazione.

Cosa significa in questo caso la possibilità e la convenienza dell'organizzazione della contabilità?

Alcune imprese scaricano così poca acqua che il suo livello nel gasdotto è di pochi mm. In altri siti, gli scarichi delle acque reflue passano in zone urbane densamente popolate (sotto edifici, strade).

In tali casi, sulla base dei risultati dell'indagine, viene emessa una conclusione motivata secondo cui non vi è alcuna possibilità tecnica o inopportunità di costruire una stazione di misurazione.

Quando si sceglie un tipo di misuratore di portata, non siamo legati a un produttore o tipo specifico di dispositivo di misurazione. La scelta determina le caratteristiche dell'oggetto. Vengono utilizzati flussometri domestici ECHO-R-02, ISCO 4250, ecc.

Di norma, le stazioni di misurazione delle acque reflue vengono installate nei pozzetti di misura sulle reti fognarie esistenti. I pozzetti di prova esistenti vengono spesso utilizzati come pozzi di misurazione. Nella maggior parte dei casi, si tratta di decisioni errate. I pozzi sono posti in luoghi di cambiamento di una direzione o di un pregiudizio di condutture. Di conseguenza, quando si installano i misuratori di portata in tali pozzetti, vengono violati i requisiti di rettilineità delle sezioni di misurazione.

Inoltre, i vassoi nei pozzetti che collegano gli ugelli di ingresso e di uscita non sono rigorosamente circolari. Umidità elevata e sporcizia in tali pozzetti non contribuiscono al normale funzionamento dei dispositivi.

Pertanto, è necessario costruire speciali pozzetti di misurazione (camere).

Un serio problema nell'organizzare la contabilità delle acque reflue in condotte non a pressione sono gli stagni e l'interramento delle condutture. In presenza di un ristagno o ristagno costante nel sito di misurazione, è difficile parlare di misurazioni corrette del flusso.

Possibili cause di backwaters:

1. intasamento - accumulo nei giacimenti della pipeline, detriti;

2. il collasso del gasdotto;

4. ristagno dal collettore della città (quando si tocca la tubazione dell'abbonato sotto il livello dell'acqua nel collettore).

Se la condotta è intasata, il ristagno viene eliminato a causa della pulizia.

In altri casi, di norma, è necessaria la ricostruzione o la riparazione del gasdotto.

L'interruzione delle condotte può verificarsi a seguito di:

1. distruzione parziale dei tubi (il terreno inizia a dilavarsi);

2. pregiudizi di costruzione di piccole dimensioni;

3. Ricevute con acque reflue di grandi quantità di sabbia, sabbia di modanatura, ecc.

L'eliminazione di questi motivi è anche solitamente associata a ingenti spese in conto capitale per il ricollocamento o la riparazione di tubi e l'organizzazione di vasche di decantazione.

Tuttavia, se l'azienda ha deciso di organizzare la contabilità delle acque reflue, è necessario lavorare per mettere in ordine lo scarico delle acque reflue.

Diamo esempi dalla pratica. Quando conducevano lavori sull'organizzazione della contabilità delle acque reflue in tre punti vendita del Torzhok Carriage Works, venivano costruiti i pozzetti di misurazione, le tubature venivano pulite dall'inquinamento, subito dopo veniva misurata la velocità del flusso, quindi i misuratori di flusso venivano montati e messi in funzione. Tuttavia, secondo le indicazioni dei misuratori di portata, il flusso delle acque reflue è stato chiaramente sovrastimato.

Un'analisi della situazione ha mostrato che nelle ultime 2 settimane dopo la pulizia delle condotte, sotto i flussometri è apparso un deposito di diversi cm di spessore sul fondo delle tubazioni, il livello dell'acqua è aumentato ei misuratori di flusso hanno iniziato a fornire valori di consumo di acqua sovrastimati.

Le condotte furono ripulite, ma dopo alcuni giorni si formò di nuovo un precipitato. Si è scoperto che la pendenza di costruzione effettiva delle emissioni era notevolmente inferiore al valore di 0,007 stabilito dallo SNiP, il che ha portato al rapido intasamento delle condotte.

In tali condizioni, a prescindere dal tipo di strumento scelto, è impossibile organizzare la contabilità commerciale, a nostro avviso.

Alcune aziende sostengono costi significativi nella costruzione di stazioni di misurazione delle acque reflue. Ad esempio, in Orenburg presso PO Strela ci sono 2 numeri di DN 1000 mm. Durante il sondaggio, è stato rilevato che in quei luoghi in cui è necessario costruire stazioni di misurazione (al confine del bilancio), le tubazioni sono supportate a causa del crollo parziale e dell'ostruzione dei tubi. La società ha sostituito i tubi e livellato le sezioni di misurazione, rendendo possibile organizzare la contabilità commerciale delle acque reflue.

Un altro problema sorge già nel funzionamento delle stazioni di misurazione. Questo è un problema di squilibrio quando si confrontano i dati aziendali sul consumo di acqua e sulle acque reflue. Per qualche ragione, in caso di rilevamento di squilibrio, l'impresa, prima di tutto, vede la ragione di ciò nelle letture errate del dispositivo di misurazione delle acque reflue.

Infatti, nella nostra esperienza, le cause dello squilibrio sono diverse:

1. vincoli (problemi) non registrati alle stazioni di misurazione delle acque reflue;

2. ingresso di acque sotterranee e superficiali in acque reflue;

3. utilizzo di acqua in entrata nell'azienda per esigenze tecnologiche;

4. calcolo errato della bilancia (ad esempio, l'acqua fredda in entrata viene presa in considerazione dal contatore dell'acqua, ma lo scarico dell'acqua calda dal sistema ACS non viene preso in considerazione);

5. letture errate dei dispositivi di misurazione del consumo di acqua;

6. Letture errate dei misuratori di fogna.

L'argomento di questo articolo di quelli elencati è il paragrafo 6. Pertanto, consideriamo questa posizione in modo più dettagliato.

Le letture del flussometro possono essere errate a causa di deviazioni dai requisiti metrologici (mancanza di sezioni diritte, backwaters, deviazioni della tubazione, inquinamento dei tubi) quando si sceglie un luogo e si costruisce una stazione di misurazione. Questo è scritto sopra. Inoltre, in questi casi, l'errore di misura può essere espresso non in unità, ma in decine di percento.

Un'altra fonte di errore di misurazione è il fattore soggettivo durante la misurazione del diametro interno della tubazione, portata. In effetti, è difficile misurare con precisione il diametro interno di una condotta in cemento armato, la cui superficie interna si è deteriorata nel corso degli anni. Pertanto, è necessario con particolare cura eseguire lavori di misurazione nella fase di indagine, per soddisfare i requisiti del documento normativo principale "Raccomandazioni. GSI. Consumo di rifiuti liquidi in condotte non in pressione. Il metodo di misurazione. MI-2220 ".

Come è noto, i misuratori di portata per condotte di pressione sono sottoposti a certificazione metrologica insieme a sezioni di misurazione. Non ci sono tali requisiti per i misuratori di portata per condotte non in pressione. Pertanto, le imprese che utilizzano tali misuratori di portata, al termine del periodo di calibrazione degli strumenti, li inviano alla calibrazione e le sezioni di misurazione rimangono senza controllo. Nel corso degli anni, il sedimento appare nelle condutture, le pareti dei tubi si logorano e, di conseguenza, le caratteristiche delle sezioni di misurazione cambiano significativamente.

A nostro avviso, prima della verifica periodica dei misuratori di portata, è necessario effettuare misurazioni di controllo dei parametri (diametro interno, livello e portata) nei siti di misurazione. E quando si modificano questi parametri, apportare le regolazioni appropriate alle impostazioni dei misuratori di portata durante la calibrazione periodica.

È inoltre necessario eseguire la pulizia periodica delle aree di misurazione dai depositi.

In generale, come si vede, è consigliabile equiparare la contabilità per le acque reflue con la contabilità energetica.

stampa | download gratuito Contabilità commerciale delle acque reflue - problemi e caratteristiche, Popov AG, Fonte: Energy Sovet.ru Energy Saving Portal,
www.energosovet.ru

Il copyright per i materiali pubblicati appartiene agli autori.
Tel. (495) 360-66-26 E-mail:
© EnergySovet.ru Portal - risparmio energetico, efficienza energetica, tecnologie per il risparmio energetico 2006-2018
Categoria di età del sito Web 18+
pubblicità | mappa del sito | sul progetto | contatti | regole di utilizzo dell'articolo

Decreto del Governo della Federazione Russa del 4 settembre 2013 n. 776 "In approvazione delle Regole per l'organizzazione della contabilità commerciale dell'acqua e delle acque reflue"

Il governo della Federazione russa decide:

1. Approvare il Regolamento allegato dell'organizzazione della contabilità commerciale dell'acqua, delle acque reflue.

2. I chiarimenti sull'applicazione del regolamento approvato dalla presente risoluzione sono forniti dal Ministero dello sviluppo regionale della Federazione russa.

3. Entro 3 mesi al Ministero dello Sviluppo Regionale della Federazione Russa per approvare:

istruzioni metodiche sul calcolo delle perdite di acqua calda, potabile e industriale nei sistemi centralizzati di approvvigionamento idrico durante la sua produzione e il trasporto;

istruzioni metodologiche per il calcolo del volume delle acque reflue ricevute (scaricate) utilizzando il metodo di tenere conto della capacità delle reti fognarie;

linee guida per il calcolo della quantità di acque reflue superficiali ricevute (scaricate).

regole
organizzazioni della contabilità commerciale di acqua, fognature
(approvato dal decreto del governo della Federazione russa del 4 settembre 2013 n. 776)

I. Disposizioni generali

1. Le presenti regole per l'organizzazione della contabilità commerciale dell'acqua e delle acque reflue determinano la procedura per la contabilizzazione commerciale delle acque e delle acque reflue utilizzando dispositivi di misurazione che soddisfano i requisiti della legislazione della Federazione Russa sull'assicurazione dell'uniformità delle misurazioni, nelle stazioni di misurazione progettate e consentite per il funzionamento secondo le modalità previste dal presente Regolamento. o mediante calcolo ai fini del calcolo dell'importo del pagamento per l'acqua fornita (ricevuta), l'acqua trasportata, accettata (scaricata), l'acqua di scarico trasportata sotto contratto fornitura di acqua fredda, accordi di fornitura di acqua calda (di seguito - accordi di approvvigionamento idrico), accordi per lo smaltimento dell'acqua, contratti di fornitura di acqua fredda e servizi igienico-sanitari, accordi per il trasporto di acqua fredda, accordi di trasporto di acqua calda, accordi per il trasporto di acque reflue e altri accordi conclusi con organizzazioni che effettuano attività nel campo dell'approvvigionamento idrico e (o) del drenaggio.

Le presenti Regole si applicano ai rapporti derivanti dalla fornitura di servizi pubblici, nella misura in cui tali rapporti non sono regolati dalla legislazione della Federazione Russa, comprese le Regole per la fornitura di servizi pubblici ai proprietari e agli utenti di locali in condomini e condomini approvati da un ordine del Governo della Federazione Russa del 6 maggio 2011 n. 354 "Sulla fornitura di servizi pubblici a proprietari e utenti di locali in condomini e case residenziali in".

2. La quantità (volume) è soggetta a contabilità commerciale dell'acqua, acque reflue:

a) acqua fornita (ricevuta) per un certo periodo agli abbonati nell'ambito di accordi di fornitura idrica, un unico accordo sull'approvvigionamento di acqua fredda e servizi igienico-sanitari;

b) acqua trasportata dall'organizzazione che gestisce le reti di approvvigionamento idrico nell'ambito di contratti per il trasporto di acqua calda, contratti per il trasporto di acqua fredda;

c) acque reflue ricevute dagli abbonati nell'ambito di un contratto di smaltimento delle acque reflue, compreso un unico contratto per la fornitura di acqua fredda e il drenaggio;

d) acque reflue trasportate dall'organizzazione che trasporta i liquami sotto il contratto per il trasporto di acque reflue;

e) acqua per la quale sono state svolte attività di trattamento delle acque nell'ambito di un accordo di trattamento delle acque;

f) acque reflue per le quali il trattamento è stato eseguito conformemente al contratto di trattamento delle acque reflue.

3. Contabilità commerciale dell'acqua, l'acqua di scarico viene effettuata misurando la quantità di acqua e acque reflue mediante dispositivi di misurazione (strumenti di misura) di acqua, acque reflue nelle stazioni di misurazione o mediante calcoli nei casi previsti dalla legge federale "Approvvigionamento idrico e igiene".

4. I contatori per la contabilizzazione delle acque, le acque reflue sono collocati dall'abbonato o dall'organizzazione impegnata nel trasporto di acqua calda, acqua fredda, acque reflue (di seguito denominata organizzazione di transito), alla frontiera della rete di bilancio o al confine della responsabilità operativa dell'abbonato e (o) dell'organizzazione di transito con l'organizzazione fornitura di acqua calda, fornitura di acqua fredda e (o) smaltimento di acqua (di seguito - l'organizzazione che effettua l'approvvigionamento idrico e (o) smaltimento dell'acqua), altre organizzazioni che gestiscono l'approvvigionamento idrico e (o) reti fognarie, salvo diversamente previsto da accordi di approvvigionamento idrico, accordi sullo smaltimento delle acque, fornitura unica di acqua fredda e servizi igienico-sanitari, accordo sul trasporto di acqua fredda, accordo sul trasporto di acqua calda, accordo sul trasporto delle acque reflue, centralizzato fornitura di acqua calda, fornitura di acqua fredda e sistemi di drenaggio, accordo sul trattamento delle acque, accordo sul trattamento delle acque reflue e altri accordi conclusi Mirare con le organizzazioni impegnate nella fornitura di acqua e (o) smaltimento delle acque.

Non è consentita la connessione (collegamento tecnologico) degli abbonati al sistema di alimentazione centralizzata dell'acqua calda e (o) il sistema di alimentazione centralizzata dell'acqua fredda (di seguito - il sistema di approvvigionamento idrico centralizzato) senza l'attrezzatura della stazione di misurazione con contatori dell'acqua.

Gli abbonati e le organizzazioni di transito sono obbligati a dotare i loro canali di scarico delle acque reflue nel sistema centralizzato di fognatura con i contatori delle acque reflue nei casi stabiliti dalle Norme per la fornitura e la sanificazione dell'acqua fredda, approvate dal governo della Federazione Russa del 29 luglio 2013 n. 644.

5. Contabilità commerciale di acqua fredda, acqua calda, energia termica nella composizione di acqua calda, acque reflue:

a) da parte dell'abbonato, se non diversamente previsto dagli accordi di fornitura d'acqua, dall'accordo di igiene e (o) dall'accordo unico di fornitura di acqua fredda e servizi igienico-sanitari;

b) organizzazione di transito, salvo diversa disposizione del contratto per il trasporto di acqua fredda, il contratto per il trasporto di acqua calda e (o) il contratto per il trasporto di acque reflue.

6. La contabilità commerciale dell'acqua per la quale sono state eseguite le misure di trattamento dell'acqua è svolta dall'organizzazione che gestisce i singoli impianti di sistemi centralizzati di approvvigionamento idrico, salvo diversamente previsto dal contratto di trattamento delle acque, dal contratto per il trasporto di acqua fredda e (o) dal contratto per il trasporto di acqua calda.

7. La contabilità commerciale delle acque reflue per le quali è stato effettuato il trattamento è effettuata dall'organizzazione che gestisce le singole strutture di sistemi fognari centralizzati, salvo diversamente disposto dal contratto di trattamento delle acque reflue, dal contratto di trasporto delle acque reflue e dal (o) contratto per il trattamento dei fanghi di depurazione.

8. L'installazione, il funzionamento, la verifica, la riparazione e la sostituzione delle stazioni di misurazione vengono eseguite nel seguente ordine:

a) ottenere le specifiche per la progettazione della stazione di misurazione;

b) progettazione della stazione di misurazione e installazione della stazione di misurazione per le stazioni di misurazione appena commissionate, compresa l'installazione di dispositivi di misurazione;

c) l'ammissione al funzionamento della stazione di misurazione;

d) funzionamento della stazione di misurazione, compresa la lettura dei dispositivi di misurazione della quantità di acqua fredda fornita (ricevuta, trasportata), acqua calda, energia termica nella composizione di acqua calda fornita (ricevuta, trasportata), delle acque reflue prelevate (dirottate, trasportate) e altre indicazioni stipulato dalla documentazione tecnica visualizzata dai dispositivi di misurazione, compreso l'uso di sistemi di telerilevamento (sistemi di telemetria), nonché la tenuta di registrazioni del numero e della durata di anomalie Lavorazioni derivanti dal lavoro dei misuratori di misurazione;

e) verifica, riparazione e sostituzione (se necessario) dei dispositivi di misurazione.

9. Dispositivi di misurazione usati per acqua fredda, acqua calda e energia termica nella composizione di acqua calda, le acque reflue devono soddisfare i requisiti della legislazione della Federazione Russa per garantire l'uniformità delle misurazioni in vigore al momento dei dispositivi di misurazione in funzione.

Dopo l'intervallo tra le calibrazioni o dopo il guasto o la perdita del dispositivo di misurazione, se si è verificato prima dell'intervallo di calibrazione, i dispositivi di misurazione che non soddisfano i requisiti della legislazione della Federazione Russa sull'assicurazione dell'uniformità delle misurazioni devono essere calibrati o sostituiti con nuovi dispositivi di misurazione. Queste disposizioni si applicano anche ai dispositivi di misurazione per acqua fredda, acqua calda e energia termica nella composizione di acqua calda, utilizzati per determinare la quantità di acqua calda e fredda, energia termica nella composizione di acqua calda fornita ai condomini e agli edifici residenziali.

II. Contabilità commerciale dell'acqua, acque reflue con dispositivi di misurazione

10. Raccolta di informazioni sulle letture dei contatori sulla quantità di acqua fredda, acqua calda, energia termica nella composizione di acqua calda fornita (ricevuta, trasportata), scarichi ricevuti (scaricati, trasportati), numero e durata delle situazioni di emergenza fornite derivanti dal lavoro dei dispositivi di misurazione e di altre informazioni fornite dalla documentazione tecnica visualizzata dai dispositivi di misurazione, nonché dalla lettura dei dispositivi di misurazione, compreso l'uso di sistemi remoti Stavo leggendo (sistema di telemetria), dall'organizzazione abbonato o di transito, salvo diverse disposizioni di accordi abbonati e (o) l'organizzazione di transito con il provider di approvvigionamento idrico e di scarico (o). L'abbonato o l'organizzazione di transito fornisce all'organizzazione la fornitura di acqua e (o) drenaggio, prima della fine del 2 ° giorno del mese successivo al mese di insediamento, con informazioni sulle letture del contatore a partire dal 1 ° giorno del mese successivo al mese di liquidazione, se altrimenti non stabilito dalla legislazione della Federazione Russa, nonché informazioni sulle letture correnti dei dispositivi di misurazione entro 2 giorni lavorativi dalla ricezione di una richiesta di fornitura di tali informazioni da parte dell'organizzazione che fornisce acqua e / o acqua diversione. Tali informazioni vengono inviate all'organizzazione che fornisce acqua e (o) smaltimento dell'acqua in qualsiasi modo disponibile (posta, fax, messaggio telefonico, messaggio elettronico utilizzando la rete di informazione e di telecomunicazione Internet), che consente di confermare la ricezione da parte dell'organizzazione di approvvigionamento idrico e idrico, informazioni specificate.

Nel caso in cui le caratteristiche tecniche dei dispositivi di misurazione utilizzati e le unità di misura consentano l'utilizzo di sistemi di telemetria per la trasmissione di letture dei contatori e vi sia un supporto finanziario e tecnico per l'installazione di moduli di telemetria e software di telemetria, la misurazione (misurazione) dei contatori di misurazione viene eseguita a distanza mediante tali sistemi di telemetria.

11. Un abbonato o un'organizzazione di transito deve fornire accesso senza ostacoli ai rappresentanti dell'organizzazione che forniscono acqua e (o) smaltimento dell'acqua, o alla direzione dell'organizzazione che fornisce acqua e (o) smaltimento dell'acqua ai rappresentanti di un'altra organizzazione alle stazioni di misurazione e ai dispositivi di misurazione per verificare le letture e le verifiche dei contatori conformità con le condizioni operative dei dispositivi di misurazione.

12. In caso di discrepanze nel processo di verifica, la testimonianza dei dispositivi di misurazione dell'abbonato o dell'organizzazione di transito sul volume di acqua fredda (ricevuta) fornita, acqua calda, energia termica nella composizione di acqua calda e acque reflue deviate (ricevute) con le informazioni fornite dagli abbonati o dalle organizzazioni di transito, Effettuare l'approvvigionamento idrico e (o) lo smaltimento delle acque, compila un atto di riconciliazione delle letture dei contatori, firmato dai rappresentanti dell'abbonato o dell'organizzazione di transito e dell'organizzazione che effettua l'acqua abzhenie rimozione dell'acqua e (o).

Se il rappresentante dell'abbonato o dell'organizzazione di transito non è d'accordo con il contenuto dell'atto di riconciliazione dei dispositivi di misura, il rappresentante dell'abbonato o dell'organizzazione di transito deve contrassegnare l'elemento "familiare" dell'atto e apporre la firma. Le obiezioni dell'abbonato o dell'organizzazione di transito sono indicate nell'atto o sono inviate all'organizzazione che fornisce acqua e (o) drenaggio per iscritto in qualsiasi modo che consenta di confermare la ricezione del documento da parte dell'abbonato o dell'organizzazione di transito. Nel caso in cui il rappresentante dell'abbonato o il rifiuto dell'organizzazione di transito firmino un atto di verifica dei dispositivi di misura, tale atto è firmato da un rappresentante dell'organizzazione che fornisce acqua e (o) smaltimento dell'acqua, con la nota "rappresentante dell'abbonato o dell'organizzazione impegnata nel trasporto di acqua e (o) acque reflue ".

L'atto di riconciliazione delle letture del contatore è la base per ricalcolare il volume di acqua (e acqua) fornita (ricevuta) nella composizione dell'acqua calda e delle acque reflue prelevate (accettate) dalla data della firma dell'ultimo atto di verifica delle letture del contatore fino al giorno della firma del nuovo atto.

13. Al fine di controllare il volume di acqua fornita (ricevuta), l'energia termica nella composizione dell'acqua calda e le acque reflue assegnate (accettate), l'organizzazione che fornisce acqua e (o) drenaggio, o un abbonato o un'organizzazione di transito ha il diritto di utilizzare misuratori di acqua fredda (paralleli) di controllo, acqua calda, energia termica nella composizione di acqua calda e acque reflue, previa notifica di una delle parti al contratto dell'altra parte in merito all'uso di tali dispositivi di misurazione.

Dispositivi di misurazione (paralleli) di controllo per acqua fredda, acqua calda, energia termica nella composizione di acqua calda e acque reflue sono installati sulle reti dell'organizzazione che forniscono acqua e (o) drenaggio, organizzazione di transito o abbonato in luoghi che consentono la misurazione commerciale dell'acqua fornita all'abbonato, termica energia nella composizione di acqua calda e acque reflue.

Se c'è una differenza nelle letture dei contatori dell'acqua (paralleli) di controllo, l'energia termica nella composizione di acqua calda e acque reflue e nei principali contatori dell'acqua, l'energia termica nell'acqua calda e nelle acque reflue supera l'errore di misurazione di tali dispositivi di misurazione per un periodo non inferiore a un mese di insediamento, la persona che ha installato il dispositivo di controllo (parallelo) di controllo può richiedere all'altra parte di eseguire una calibrazione straordinaria del dispositivo di misurazione gestito da questo lato. Le letture del dispositivo di controllo (parallelo) di controllo vengono utilizzate ai fini della misurazione commerciale dell'acqua, dell'energia termica nella composizione dell'acqua calda e delle acque reflue per il periodo di malfunzionamento, della calibrazione del dispositivo di misurazione principale e anche in caso di violazione dei termini per la fornitura delle letture dei contatori.

L'installazione, la sostituzione, il funzionamento e la verifica dei contatori dell'acqua (paralleli) di controllo, l'energia termica nella composizione dell'acqua calda e delle acque reflue vengono eseguite conformemente alle procedure previste per l'installazione, la sostituzione, il funzionamento e la taratura dei dispositivi di misurazione principali previsti in queste Regole.

La persona che ha installato il dispositivo di controllo (parallelo) deve fornire all'altra parte (abbonato, organizzazione di transito, organizzazione che fornisce acqua e (o) drenaggio) libero accesso alle apparecchiature di misurazione dell'acqua (parallele) di controllo, energia termica nella composizione di acqua calda e allocata ( accettato) acque reflue per monitorare l'installazione e il funzionamento corretti del dispositivo di controllo (parallelo).

III. Contabilità commerciale dell'acqua nel modo calcolato

14. La contabilità commerciale dell'acqua viene effettuata mediante calcolo nei seguenti casi:

a) in assenza di un dispositivo di misurazione, anche in caso di accessi non autorizzati e (o) utilizzo di sistemi centralizzati di alimentazione idrica;

b) in caso di malfunzionamento del dispositivo di misurazione;

c) in caso di violazione per più di 6 mesi del termine per la presentazione delle letture dei contatori del dispositivo di misurazione, che è di proprietà dell'abbonato o dell'organizzazione di transito, tranne nei casi di notifica preventiva da parte dell'abbonato o dell'organizzazione di transito dell'organizzazione che fornisce acqua calda, acqua fredda, circa l'interruzione temporanea del consumo di acqua.

15. Nel calcolo del metodo di contabilità commerciale dell'acqua si applicano:

a) il metodo di prendere in considerazione la capacità di trasporto dei dispositivi e delle strutture utilizzate per il collegamento ai sistemi centralizzati di approvvigionamento idrico;

b) il metodo della media mensile calcolata (media giornaliera, media oraria) della quantità di acqua fornita (trasportata);

c) il metodo di approvvigionamento idrico garantito;

d) il metodo per sommare i volumi d'acqua.

16. L'applicazione del metodo di prendere in considerazione la capacità di portata dei dispositivi e delle strutture utilizzate per collegarsi a sistemi di approvvigionamento idrico centralizzati, con la loro azione circolare di una sezione completa nel punto di connessione al sistema di approvvigionamento idrico centralizzato e ad una velocità dell'acqua di 1,2 metri al secondo, viene utilizzata nei seguenti casi:

a) in caso di accesso non autorizzato e (o) utilizzo di sistemi centralizzati di approvvigionamento idrico durante il periodo durante il quale tale connessione non autorizzata e (o) ha avuto luogo, ma non più di 3 anni. A questo punto, il periodo di tempo durante il quale è stata effettuata la connessione non autorizzata e (o) l'uso di sistemi centralizzati di approvvigionamento idrico è stato determinato dal giorno del precedente controllo delle condizioni tecniche degli impianti di approvvigionamento idrico centralizzato nel luogo in cui è stato successivamente scoperto il fatto di connessione non autorizzata e (o) l'uso di sistemi centralizzati di approvvigionamento idrico., fino al giorno dell'eliminazione dell'adesione non autorizzata (cessazione dell'uso non autorizzato). Se l'abbonato, entro 1 anno dall'entrata in vigore del presente regolamento, informa l'organizzazione che fornisce acqua calda, acqua fredda, connessione non autorizzata e (o) uso del sistema di approvvigionamento idrico centralizzato, il metodo calcolato per determinare la quantità di acqua fornita (ricevuta) viene utilizzato in non più di 6 mesi;

b) dopo 60 giorni dalla data in cui si è verificato un malfunzionamento del dispositivo di misurazione (inclusa la non calibrazione dopo la scadenza dell'intervallo di verifica) o lo smantellamento del dispositivo di misurazione prima che il dispositivo di misurazione sia autorizzato a funzionare o calibrato senza smontare il dosatore;

c) se l'abbonato o l'organizzazione di trasporto non dispone di contatori d'acqua approvati per l'uso nel modo prescritto, se entro 60 giorni dalla data di ricevimento dall'organizzazione di acqua calda, acqua fredda, notifiche sulla necessità di installare dispositivi di misurazione o dopo la data specificato nei contratti di approvvigionamento idrico, un unico contratto di fornitura di acqua e servizi igienico-sanitari, un accordo per il trasporto di acqua fredda e un contratto di trasporto di acqua calda, non sono stati installati contatori d'acqua;

d) in caso di violazione entro 6 mesi dalla data di scadenza per la presentazione delle letture del contatore, tranne nei casi di notifica preventiva da parte dell'abbonato o dell'organizzazione di transito dell'organizzazione che fornisce acqua calda, acqua fredda, a una cessazione temporanea del consumo di acqua.

17. Il metodo di calcolo della quantità media mensile (media giornaliera, media oraria) di acqua fornita (trasportata) utilizzata sulla base delle letture del contatore per l'ultimo anno viene utilizzato in caso di malfunzionamento o smontaggio di tale contatore in relazione alla sua taratura, riparazione o sostituzione, ma non oltre 60 giorni dopo il verificarsi di un malfunzionamento del dispositivo di misurazione o lo smantellamento del dispositivo di misurazione, se non è stato concordato un periodo diverso con l'organizzazione che fornisce la fornitura di acqua calda un rifornimento idrico e non è applicato in caso di utilizzo di dispositivi di controllo (parallelo).

Se il periodo di funzionamento del dispositivo di misurazione è inferiore a 1 anno, vengono utilizzati i dati del dispositivo di misurazione per il periodo effettivo del suo funzionamento.

Se il periodo effettivo di funzionamento del dispositivo di misurazione è inferiore a 60 giorni, non viene applicato il metodo di calcolo della media mensile (media giornaliera, media oraria) della quantità di acqua fornita (trasportata).

18. L'applicazione del metodo di approvvigionamento idrico garantito, definito dagli accordi di approvvigionamento idrico, un unico accordo di fornitura di acqua fredda e servizi igienico-sanitari, viene utilizzato nei seguenti casi:

a) se l'abbonato non ha un dispositivo di misurazione dell'acqua, ad eccezione dei casi previsti dalle clausole 16 e 17 del presente regolamento;

b) se il periodo effettivo di funzionamento del dispositivo di misurazione dalla data di ammissione al dispositivo di misurazione fino a quando il suo guasto non è inferiore a 60 giorni di calendario.

19. Se le letture dei contatori contengono informazioni sulle interruzioni temporanee nell'operazione del contatore che si sono verificate durante il funzionamento dello strumento, la quantità di acqua ricevuta per il periodo specificato viene calcolata in conformità al paragrafo 16 delle presenti Regole.

20. L'applicazione del metodo di riassunzione dei volumi di acqua forniti agli abbonati e (o) alle altre organizzazioni di transito, i cui volumi sono determinati in base alle letture dei contatori o ai calcoli, viene utilizzato dall'organizzazione che fornisce acqua calda e acqua fredda utilizzando le reti di approvvigionamento idrico di tali organizzazioni di transito. all'organizzazione di transito dei dispositivi di misurazione dell'acqua, nonché in caso di malfunzionamento del dispositivo di misurazione e smontaggio del dispositivo di misurazione per verificarlo, ripararlo o sostituirlo.

21. Se la stazione di misurazione dell'acqua non si trova al confine della responsabilità operativa dell'organizzazione che fornisce acqua calda, acqua fredda, abbonato e (o) organizzazione di transito, il volume di acqua fornita (ricevuta) viene calcolato tenendo conto delle perdite nella rete di approvvigionamento idrico dal confine della responsabilità operativa al luogo di installazione del dispositivo di misurazione.

IV. Contabilità commerciale del metodo di liquidazione delle acque reflue

22. La contabilità commerciale delle acque reflue viene effettuata mediante calcolo nei seguenti casi:

a) in assenza di un dispositivo di misurazione, anche in caso di collegamento non autorizzato e (o) uso di un sistema di drenaggio centralizzato;

b) in caso di malfunzionamento del dispositivo di misurazione;

c) in caso di violazione per più di 6 mesi del termine per la presentazione delle letture del dispositivo di misurazione all'organizzazione che effettua il drenaggio, tranne nei casi di notifica preventiva da parte dell'abbonato di tale organizzazione in merito alla risoluzione temporanea dello scarico delle acque reflue.

23. Se l'abbonato non ha un malfunzionamento del misuratore o del dispositivo di misurazione (incluso lo smontaggio del dispositivo di misurazione dovuto alla sua calibrazione, riparazione o sostituzione), i termini per la presentazione delle letture del contatore, salvo i casi di notifica preventiva da parte dell'abbonato all'organismo di smaltimento delle acque reflue, sono violati la cessazione temporanea dello scarico delle acque reflue, il volume delle acque reflue dirottate dall'abbonato è considerato pari al volume di acqua fornito a questo abbonato da tutte le fonti di approvvigionamento idrico, compreso un determinato metodo stimato om in conformità alla Sezione III del presente documento. Ciò tiene conto del volume delle acque reflue superficiali, che è calcolato in conformità al paragrafo 25 delle presenti norme, se il ricevimento di tali acque reflue nel sistema di drenaggio è previsto dal sistema di approvvigionamento idrico e di drenaggio o da un accordo di drenaggio, un unico accordo per l'approvvigionamento e il drenaggio dell'acqua fredda.

24. In caso di collegamento non autorizzato e (o) utilizzo di un sistema di drenaggio centralizzato, il volume delle acque reflue è determinato mediante un metodo di calcolo conforme alle linee guida metodologiche per il calcolo della quantità di acque reflue ricevute (scaricate) utilizzando il metodo di contabilità della capacità della rete fognaria, approvato dal Ministero dello sviluppo regionale della Federazione russa, per il periodo di tempo durante il quale tali accessi e / o usi non autorizzati sono stati effettuati, ma non più di 3 anni. Allo stesso tempo, il periodo di tempo durante il quale è stata effettuata la connessione non autorizzata e (o) l'uso di sistemi centralizzati di acque reflue è stato determinato dalla data del precedente controllo delle condizioni tecniche delle acque di scarico centralizzate nel luogo in cui è stato scoperto il collegamento non autorizzato e (o) l'uso di sistemi di acque reflue centralizzate., fino alla data di eliminazione dell'adesione non autorizzata (cessazione dell'uso non autorizzato). Se l'abbonato, entro 1 anno dall'entrata in vigore del presente regolamento, ha informato l'organizzazione che effettua il trattamento delle acque reflue, l'accesso non autorizzato e (o) l'uso di un sistema di drenaggio centralizzato, il metodo di calcolo per determinare la quantità di acque reflue (scaricate) ricevute viene utilizzato in non più di 6 mesi.

25. La contabilità commerciale delle acque reflue superficiali viene effettuata con il metodo di calcolo in conformità con le linee guida metodologiche per il calcolo del volume di acque reflue superficiali (scaricate) ricevute approvate dal Ministero dello sviluppo regionale della Federazione russa.

26. Il volume di acque reflue ricevute da proprietari o utenti di locali in condomini, in cui la gestione diretta di proprietari di locali in condomini o in cui il metodo di gestione non è selezionato, nonché organizzazioni di gestione, associazioni di proprietari di case, cooperative di alloggi o altre cooperative di consumo specializzate, come risorsa comune di un condominio che non è dotato di un edificio collettivo (comune) appropriato il dispositivo di misurazione è determinato in conformità con le Regole, che sono obbligatorie quando l'organizzazione di gestione o l'associazione di proprietari di case o cooperative cooperative o altri contratti di collaborazione di consumo specializzati con organizzazioni che forniscono risorse approvate dal governo della Federazione Russa del 14 febbraio 2012 n. 124, fanno.

27. Se l'organizzazione di trasporto non dispone di un dispositivo di misurazione, o se un dispositivo di misurazione non funziona correttamente o se si verifica un dispositivo di misurazione per la verifica, la riparazione o la sostituzione, il volume delle acque reflue trasportate attraverso le reti fognarie dell'organizzazione viene calcolato sommando il volume delle acque reflue assegnati dagli abbonati o ricevuti da altre organizzazioni di transito, nonché il volume di acque reflue superficiali ricevute dall'organizzazione di transito.

V. Progettazione della stazione di misurazione

28. La progettazione del dosaggio è effettuata sulla base di condizioni tecniche. Il risultato del progetto dell'unità contabile è la documentazione del progetto. Un abbonato o un'organizzazione di transito ha il diritto di coinvolgere persone giuridiche o individui nella preparazione della documentazione di progetto.

29. Le specifiche tecniche per la progettazione della stazione di misurazione sono rilasciate dall'organizzazione che fornisce acqua e (o) drenaggio, entro 10 giorni lavorativi dalla data di ricevimento da parte dell'abbonato o dell'organizzazione di transito di una domanda per il rilascio di specifiche tecniche contenenti le informazioni necessarie per emettere specifiche tecniche (la quantità di acqua consumata, scarico delle acque reflue, schema di localizzazione degli abbonati, schema di layout di rete).

30. Le specifiche per la progettazione della stazione di misurazione dovrebbero contenere:

a) requisiti per l'ubicazione della stazione di misurazione;

b) requisiti per lo schema di installazione del dispositivo di misurazione e di altri componenti della stazione di misurazione;

c) requisiti per le caratteristiche tecniche del dispositivo di misurazione, compresi precisione, intervallo di misurazione e livello di errore.

31. La documentazione di progetto per l'equipaggiamento della stazione di misurazione dovrebbe contenere:

a) un'indicazione della posizione della stazione di misurazione;

b) lo schema di installazione (collegamento) del dispositivo di misurazione e altri componenti della stazione di misurazione alle reti di approvvigionamento idrico e delle acque reflue;

c) informazioni sul tipo di dispositivo di misurazione utilizzato e informazioni che confermano la sua conformità ai requisiti della legislazione della Federazione Russa sull'assicurazione dell'uniformità delle misurazioni.

32. L'organizzazione impegnata nella fornitura di acqua e (o) smaltimento dell'acqua considera la documentazione di progetto per l'attrezzatura della stazione di misurazione entro 10 giorni lavorativi e informa l'iscritto o l'organizzazione di trasporto per iscritto circa l'approvazione della documentazione del progetto o la presenza di commenti e la necessità di finalizzare la documentazione del progetto. Nel caso in cui l'organizzazione che fornisce l'approvvigionamento idrico e (o) lo smaltimento dell'acqua non abbia inviato commenti entro il tempo prescritto, la documentazione del progetto è considerata accettata senza commenti.

33. L'organizzazione impegnata nella fornitura di acqua e (o) smaltimento di acqua, rifiuta di approvare la documentazione di progetto per l'equipaggiamento della stazione di misurazione nei seguenti casi:

a) non conformità della documentazione di progetto con i requisiti dei requisiti tecnici per la progettazione della stazione di misurazione, compreso il disallineamento tra la posizione della stazione di misurazione e la posizione specificata nello schema di installazione (collegamento) del dispositivo di misurazione e altri componenti della stazione di misurazione sulle reti di approvvigionamento idrico e (o) fognario;

b) non conformità dello schema di installazione del dispositivo di misurazione con i requisiti stabiliti per il tipo selezionato di dispositivo di misurazione dal produttore del dispositivo di misurazione.

VI. L'ammissione della stazione di misurazione all'operazione

34. L'ammissione della stazione di misurazione installata all'esercizio è effettuata dall'organizzazione che fornisce l'approvvigionamento idrico e (o) lo smaltimento dell'acqua, entro e non oltre 15 giorni lavorativi dalla data di ricevimento da parte dell'abbonato o dell'organizzazione di transito della domanda di ammissione della stazione di dosaggio all'esercizio (di seguito - l'applicazione).

Se la struttura dell'abbonato non è direttamente collegata alla rete idrica e alle (o) reti fognarie dell'organizzazione che fornisce acqua e (o) smaltimento dell'acqua, una copia della domanda inviata all'organizzazione che fornisce acqua e (o) smaltimento dell'acqua viene inviata all'organizzazione di transito per informazione. e / o la rete fognaria di cui è connesso l'oggetto dell'abbonato.

L'applicazione deve indicare:

dettagli dell'abbonato o dell'organizzazione di transito (per le persone giuridiche - il nome completo e il numero di registrazione principale dello stato nel registro dello Stato unificato delle persone giuridiche e la data della sua iscrizione nel registro, ubicazione, numero individuale del contribuente, per i singoli imprenditori - il principale numero di stato del registro unificato dello Stato imprenditori e la data di iscrizione nel registro, l'indirizzo di registrazione nel luogo di residenza, il numero del singolo contribuente persone ble - nome, cognome, patronimico, serie, numero e data di rilascio del passaporto o altro documento di identità in conformità con la legislazione russa, indirizzo di registrazione del luogo di residenza), recapiti, incluso l'indirizzo postale e numero di telefono di richieste presentate;

dettagli (numero, data di conclusione) dei contratti di approvvigionamento idrico, contratto di smaltimento delle acque, contratto di approvvigionamento e drenaggio dell'acqua fredda, contratto di trasporto per acqua fredda, contratto di trasporto di acqua calda, contratto di trasporto di acque reflue o contratto per l'allacciamento idrico centralizzato o sistema di smaltimento delle acque reflue;

La data e l'ora della procedura per l'ammissione della stazione di misurazione e (o) del dispositivo di misurazione al funzionamento, che non può essere anteriore a 5 giorni lavorativi e oltre 15 giorni lavorativi dalla data di deposito della domanda

3 5. Allegati all'applicazione:

a) una copia certificata da un abbonato o un'organizzazione di transito da un'organizzazione concordata che fornisce l'approvvigionamento idrico e (o) lo smaltimento dell'acqua, la documentazione di progetto per l'attrezzatura della stazione di misurazione;

b) certificato dall'abbonato o dall'organizzazione di transito delle copie dei passaporti per i dispositivi di misurazione inclusi nella stazione di misurazione;

c) certificato dall'abbonato o dall'organizzazione di transito copie dei documenti che confermano il passaggio dell'ultima calibrazione dei dispositivi di misura (ad eccezione dei nuovi dispositivi di misurazione);

d) documenti che confermano il diritto di una persona di firmare una domanda e (o) presentare una domanda per conto di un abbonato o un'organizzazione di transito.

36. L'ammissione della stazione di misurazione all'esercizio è effettuata dall'organizzazione che fornisce l'approvvigionamento idrico e (o) lo smaltimento dell'acqua, con la partecipazione del rappresentante dell'abbonato o dell'organizzazione di transito.

37. Nell'eseguire l'ammissione all'esercizio di una stazione di misurazione in un condominio, un rappresentante di un fornitore di servizi di utilità, rappresentato da un'organizzazione di gestione, un'associazione di proprietari di case, cooperativa per l'alloggio, cooperativa abitativa o altra cooperativa di consumatori specializzata, partecipa all'ammissione allo sfruttamento. proprietari di locali in un condominio - una persona autorizzata dalla decisione dell'assemblea generale di tali proprietari, o autorizzati da edstavitel persona ha chiamato i proprietari dei locali in un condominio in forza di contratti che prevedono il mantenimento e (o) la riparazione di approvvigionamento idrico intra-house e drenaggio (o) (se tali contratti).

38. L'organizzazione che effettua la fornitura di acqua e (o) lo smaltimento dell'acqua che ha ricevuto la domanda determina il suo rappresentante e, se necessario, entro 3 giorni dalla data di ricevimento della domanda determina una data e orario diversi per la procedura di ammissione alla stazione di misurazione per l'operazione, che non può essere precedente giorni lavorativi e successivi a 15 giorni lavorativi dalla data di ricevimento della domanda.

La nuova data e ora sono coordinate con l'abbonato o l'organizzazione di trasporto che ha inviato l'applicazione.

39. Quando si esegue l'ammissione della stazione di misurazione all'esercizio deve essere controllato:

a) la conformità dei numeri di fabbrica sui dispositivi di misura che compongono la stazione di misurazione con i numeri indicati nei loro passaporti;

b) conformità della stazione di misurazione con la progettazione e la documentazione tecnica, compresa la configurazione e lo schema di installazione dei dispositivi di misurazione per la stazione di misurazione;

c) la presenza dei più recenti segni di calibrazione (ad eccezione dei nuovi dispositivi di misurazione);

d) operabilità dei dispositivi di misurazione inclusi nella stazione di misurazione e nella stazione di misurazione;

e) operabilità dei dispositivi telemetrici (se presenti nella stazione di misurazione).

40. Se un'organizzazione che si occupa di approvvigionamento idrico e (o) smaltimento di acqua durante la verifica di incongruenze di informazioni, requisiti e condizioni con informazioni, requisiti e condizioni previsti dal paragrafo 39 delle presenti Norme, l'unità di misura non può essere accettata per il funzionamento.

41. Nel caso in cui l'organizzazione che fornisce l'approvvigionamento idrico e (o) lo smaltimento dell'acqua non abbia effettuato tale controllo entro 15 giorni dalla data di ricevimento della domanda, la stazione di misurazione è considerata approvata per il funzionamento.

42. Secondo i risultati dell'ispezione della stazione di misurazione, l'organizzazione che fornisce l'approvvigionamento idrico e (o) lo smaltimento dell'acqua, redige l'atto di ammissione della stazione di misurazione all'operazione, che indica:

a) data, ora e luogo dell'oggetto di verifica;

b) cognomi, nomi, nomi patronimici, posizioni e dati di contatto delle persone che hanno partecipato all'ispezione;

c) i risultati del controllo della stazione di misurazione;

d) la decisione sull'ammissione o il rifiuto di ammettere il funzionamento della stazione di misurazione, indicando il motivo del rifiuto;

e) se la stazione di misurazione è autorizzata a entrare in funzione, le letture dei contatori sono al momento del completamento della procedura di omologazione dell'unità di dosaggio e indicano i posti sulla stazione di misurazione in cui sono installati i sigilli numerici monouso di controllo (guarnizioni di controllo).

43. Il certificato di ammissione della stazione di misurazione all'esercizio deve essere firmato dalle persone che hanno partecipato all'ammissione della stazione di misurazione all'esercizio, in un numero di copie pari al numero di parti (organizzazioni) che hanno partecipato all'ammissione della stazione di misurazione all'esercizio. L'atto in caso di rifiuto delle suddette persone a firmarlo deve essere firmato dai rappresentanti dell'organizzazione che forniscono acqua e (o) smaltimento dell'acqua. Allo stesso tempo, tale organizzazione è obbligata a inviare l'atto alle parti che hanno partecipato all'ammissione in qualsiasi modo che confermerebbe la ricezione di questo atto.

44. Prima di firmare il certificato di ammissione della stazione di misurazione all'esercizio (in assenza di impedimenti per l'ammissione alla stazione di misurazione), un rappresentante dell'organizzazione che fornisce acqua e (o) smaltimento di acqua installa le tenute di controllo su dispositivi di misurazione, flange e valvole a saracinesca sulla stazione di misurazione del bypass.

45. L'installazione di dispositivi di misurazione viene effettuata dagli abbonati o dalle organizzazioni di transito in modo indipendente o in base ad un accordo con un'organizzazione che fornisce l'approvvigionamento idrico e (o) il drenaggio a spese dell'abbonato o dell'organizzazione di transito.

46. ​​In caso di installazione da parte di un'organizzazione che fornisce acqua e (o) smaltimento di acqua, dispositivi di misurazione in conformità con i requisiti della legge federale "Risparmio energetico ed efficienza energetica e modifiche ad alcuni atti legislativi della Federazione russa", l'unità di misura è autorizzata a operare di cui ai paragrafi da 36 a 45 del presente regolamento. L'organizzazione che effettua l'approvvigionamento idrico e (o) lo smaltimento dell'acqua, che ha stabilito la stazione di misurazione, invia all'abbonato una notifica della data e dell'ora della procedura per l'ammissione della stazione di misurazione all'operazione entro e non oltre 5 giorni lavorativi prima del giorno dell'ammissione alla stazione di dosaggio. Nel caso in cui un rappresentante dell'abbonato non partecipi alla procedura per l'ammissione della stazione di misurazione alla data e all'ora specificate nella notifica inviata all'abbonato dall'organizzazione che rifornisce l'acqua e (o) di smaltimento dell'acqua, l'organizzazione che fornisce l'approvvigionamento idrico e (o) lo smaltimento dell'acqua deve consentire alla stazione di misurazione di operazione senza la partecipazione di rappresentanti dell'abbonato, seguita dalla direzione del certificato di ammissione della stazione di misurazione all'indirizzo dell'abbonato Questo atto con l'allegato di una copia del passaporto ai dispositivi di misurazione viene inviato all'abbonato in qualsiasi modo, consentendo di confermare il fatto della sua ricezione. I dispositivi di misurazione sono considerati ammessi per il funzionamento nell'ordine stabilito dalla data di ricezione di un abbonato (consegnata all'abbonato) all'atto di ammissione della stazione di misurazione all'esercizio con una copia del passaporto ai dispositivi di misurazione.

VII. Funzionamento della stazione di misurazione (dispositivi di misurazione)

47. Il funzionamento della stazione di misurazione, nonché la riparazione e la sostituzione dei dispositivi di misurazione sono effettuati dall'abbonato o dall'organizzazione di transito in conformità con la documentazione tecnica. La calibrazione dei dispositivi di misurazione che compongono l'unità di misurazione viene effettuata in conformità con le disposizioni della legislazione della Federazione Russa per garantire l'uniformità delle misurazioni.

48. I dispositivi di misura e (o) le unità di misura devono essere protetti da interferenze non autorizzate con il loro lavoro.

49. L'unità di misura è considerata non riuscita (difettosa) nei seguenti casi:

a) non-display mediante strumenti di misura;

b) la presenza di segni di interferenza non autorizzata con il lavoro della stazione di misurazione, determinata dal rappresentante dell'organizzazione che fornisce l'approvvigionamento idrico e (o) drenaggio, sulla base di materiali fotografici e dal confronto visivo del dispositivo di misurazione prima e dopo l'intervento non autorizzato;

c) violazione dei sigilli di controllo o dei marchi di verifica;

d) danni meccanici ai dispositivi di misurazione e (o) altri elementi della stazione di misurazione;

e) superamento dell'errore consentito delle letture del contatore;

f) violazione della documentazione di progetto per l'attrezzatura della stazione di misurazione, in particolare l'implementazione di condotte di collegamento che fanno parte della stazione di misurazione, non previste dalla documentazione di progetto per l'apparecchiatura della stazione di misurazione;

g) la scadenza dell'intervallo di intertest della calibrazione dei dispositivi di misurazione.

50. La persona che gestisce la stazione di misurazione, in caso di unità di misurazione o dispositivo di misurazione non funzionante (malfunzionamento), deve immediatamente informare l'organizzazione che fornisce acqua e (o) drenaggio (abbonato o organizzazione di transito) e segnalare le letture del contatore a l'uscita della stazione di misurazione fuori servizio (occorrenza di un malfunzionamento), e anche per eliminare il malfunzionamento rivelato (effettuare riparazioni) entro 60 giorni dal giorno dell'uscita della stazione di misurazione o fuori servizio dei dispositivi di misurazione (il verificarsi di un malfunzionamento). L'organizzazione che effettua l'approvvigionamento idrico e (o) il drenaggio deve essere informata dello smantellamento dei dispositivi di misurazione almeno 2 giorni lavorativi. Lo smantellamento dei dispositivi di misurazione che fanno parte della stazione di misurazione o della stazione di misurazione, nonché la loro successiva installazione, sono effettuati in presenza di rappresentanti dell'organizzazione che forniscono acqua e (o) smaltimento dell'acqua, tranne nei casi in cui tali rappresentanti non sono arrivati ​​al momento dello smantellamento dei dispositivi di misurazione o della stazione di misurazione, specificato nell'avviso.

51. Installazione delle guarnizioni sul dispositivo di misurazione, che fa parte della stazione di misurazione, dopo la riparazione e (o) la sostituzione del dispositivo di misurazione, la sua calibrazione viene effettuata dall'organizzazione che fornisce acqua e (o) smaltimento dell'acqua.

Dispositivi di misurazione dell'acqua e (o) di acque reflue installate per determinare la quantità di acqua fornita a un abbonato in base a contratti di fornitura idrica, un unico sistema di approvvigionamento e drenaggio dell'acqua fredda, un refluo estratto da un abbonato nell'ambito di un contratto di drenaggio, un singolo contratto di approvvigionamento e drenaggio dell'acqua fredda, incluso dopo la calibrazione, sono sigillati organizzazioni che forniscono l'approvvigionamento idrico e (o) il drenaggio e con il quale gli accordi specifici sono conclusi, gratuitamente per l'abbonato, tranne i casi in cui si sigilla I dispositivi di misurazione adeguati prodotti da un'organizzazione più volte in relazione alla violazione dei sigilli o segni di controllare l'abbonato o di terze parti.

Panoramica del documento

È stata stabilita una procedura per la contabilizzazione commerciale dell'acqua, delle acque reflue mediante dispositivi di misurazione o mediante calcolo. Viene utilizzato per determinare l'ammontare del pagamento per il deposito (ricevuto), l'acqua trasportata, accettata (scaricata), l'acqua di scarico trasportata in base a contratti di fornitura di acqua (smaltimento dell'acqua, trasporto di acqua o acque reflue).

Requisiti prescritti per il posizionamento dei dispositivi di misurazione. Determinato chi dovrebbe tenere registri commerciali. Come regola generale, questi sono abbonati e organizzazioni di transito. Date stabilite e modi per presentare le letture del contatore. L'organizzazione di approvvigionamento delle risorse ha il diritto di effettuare la verifica delle indicazioni e utilizzare dispositivi di controllo (parallelo) di controllo (notificando l'altra parte).

Sono prescritti i requisiti per la progettazione delle stazioni di misurazione, nonché l'ordine di installazione, funzionamento, calibrazione, riparazione e sostituzione. Tutti i dispositivi di misurazione installati agli abbonati sono sigillati gratuitamente, anche dopo la calibrazione. L'eccezione si sta riempiendo a causa della rottura del sigillo.

Casi in cui viene determinata la contabilità commerciale dell'acqua (liquami) mediante un metodo di regolamento. Questa è l'assenza di dispositivi di misurazione, il loro malfunzionamento, violazione di oltre 6 mesi dalla scadenza per la presentazione delle letture dei contatori.