Saldatura per tubi di pressione

Vuoi organizzare il rifornimento idrico di una casa di campagna collegandolo all'autostrada centrale esistente? L'approvvigionamento idrico automatico semplificherebbe enormemente la vita della famiglia, giusto? Ma per l'implementazione del tuo piano non c'è possibilità di bloccare l'acqua nella condotta principale e hai bisogno di un allacciamento alla rete idrica sotto pressione?

Vi diremo come eseguire una barra laterale nella pratica, evitando la disconnessione dei consumatori alimentati dalla linea principale - l'articolo descrive il processo di creazione della connessione con tutti i requisiti della legislazione. Il materiale è fornito con materiali fotografici tematici e consigli video utili.

Un accurato esame delle fasi di collegamento alla fornitura idrica centralizzata della vostra famiglia contribuirà ad evitare sanzioni per violazione delle norme esistenti in caso di inserimento non autorizzato nel gasdotto. Se lo desideri, puoi anche risparmiare denaro facendo da solo alcuni lavori di sterro.

Permesso di lavoro

Lavorare sull'inserto nella rete idrica, sia con la saldatura che senza di essa, non può essere eseguito senza ottenere permessi adeguati.

L'esecuzione di un vincolo illegale finisce tradizionalmente con l'attrazione del proprietario per la responsabilità finanziaria e amministrativa.

Il piano del sito può essere ottenuto presso il Federal Land Registration Center e le condizioni tecniche nel dipartimento centrale del servizio idrico.

Le condizioni tecniche per la connessione includeranno:

  • punto di connessione;
  • diametro del condotto principale;
  • dati richiesti per il tie-in.

Oltre alla struttura locale di Vodokanal, lo sviluppo della documentazione di progettazione e stima viene effettuato da organizzazioni di progettazione specializzate che dispongono della licenza appropriata.

È possibile ordinare da loro la progettazione e la stima della documentazione per creare un collegamento con la rete idrica centralizzata principale.

Forse i loro servizi saranno più economici, ma è possibile che sorgano problemi con l'approvazione dello sviluppo del design di Vodokanal.

Quindi la documentazione per la barra laterale dovrebbe essere registrata presso l'ufficio SES locale. Contemporaneamente alla presentazione del pacchetto di documenti assemblati alla filiale SES, per la registrazione è richiesto di lasciare una domanda per l'emissione di un parere sulla necessità di connettersi al sistema di approvvigionamento idrico.

Secondo gli standard generalmente accettati, l'implementazione di tubi di spillatura sotto pressione e l'installazione di dispositivi di misurazione devono essere eseguiti da specialisti qualificati che hanno l'approvazione appropriata. È vietato eseguire arbitrariamente tali lavori in modo indipendente.

Salvare, mettendo i propri sforzi per connettersi, funzionerà solo sulla produzione di sterri durante lo sviluppo e il riempimento della trincea.

Le condizioni in base alle quali non è possibile implementare una barra laterale:

  • se la rete di condotte ha un diametro grande;
  • se la proprietà della terra non è collegata a un sistema fognario centrale;
  • se il collegamento deve bypassare i dispositivi di misurazione.

Anche con tutti i permessi, il raccordo alla rete esistente deve essere eseguito solo da specialisti qualificati.

Questi includono: lavori di sterro (scavo e riempimento), consegna materiale e altri tipi di lavori ausiliari che non sono direttamente collegati alla procedura di vincolo.

Naturalmente, nessuno può vietare al proprietario di eseguire una barra laterale da soli. Pertanto, l'articolo descrive in dettaglio la sequenza di azioni.

Costruzione di un pozzo per la sistemazione del nodo

Per semplificare l'inserimento nella rete idrica esistente, è conveniente utilizzare un tombino. Il diametro della struttura dovrebbe essere di circa 70 cm.

Questo spazio è sufficiente per ospitare la valvola di intercettazione (nella forma di una valvola o di una valvola), nonché per eseguire tutte le manipolazioni necessarie per la maschiatura.

In futuro, durante l'operazione, la presenza di una tale struttura faciliterà il lavoro di riparazione della rete idrica domestica.

Per la costruzione del pozzo scavare una nuova fossa della dimensione appropriata. Il fondo del pozzo è coperto da un "cuscino" di ghiaia, che forma uno strato alto 10 cm.

Per creare una base affidabile, i tetti in feltro sono disposti su una discarica di ghiaia livellata e il massetto in cemento armato viene versato con uno spessore di 10 cm. Quando si crea il riempimento, vengono utilizzati calcestruzzo M150 e M200.

Dopo tre o quattro settimane, quando il calcestruzzo acquisisce la forza necessaria, un albero viene eretto sopra la lastra. Per questo, le pareti della fossa sono rivestite con mattoni, blocchi di cemento o anelli di cemento armato. Le strutture della gola devono raggiungere lo zero.

Se il pozzo deve essere installato in un sito in cui il livello delle acque sotterranee sale a un metro durante il periodo di piena, è necessario costruire una costruzione impermeabile.

Il modo più conveniente per questo scopo è acquistare un contenitore di plastica finito. Dal basso è ancorato a una lastra di cemento, in cima a questo disegno è ricoperta da una lastra in ghisa, dotata di un foro per l'installazione del portello.

Inserto a seconda del tipo di tubo

Dal momento che i principali sistemi di approvvigionamento idrico sono assemblati da tubi polimerici, zincati e in ghisa, prenderemo in considerazione tutte le opzioni disponibili per la disposizione dei collegamenti.

№1 - lavorare con rinforzo polimerico

Quando si tratta di rinforzo polimerico, la tecnologia di maschiatura viene eseguita in tale sequenza. Dopo aver deciso sul luogo di inserimento del tubo, preparare il sito.

Per fare questo, una zona piatta nella zona di puntura del corpo del tubo viene accuratamente pulita con carta vetrata da accumuli di ruggine e residui di vernice.

Al posto preparato per mezzo di bulloni fissare il collare, dotato di terminali per il collegamento della saldatrice. Dopo aver installato il gruppo e collegato i contatti della saldatrice ai terminali, viene applicata la tensione.

Quando installato su un tubo polimerico di un giogo collassabile saldato elettricamente, il progetto viene dapprima scollegato in un ugello verticale con una valvola, attraverso la cavità di cui è sepolta la testa di alesatura e gli ugelli dritti.

All'altra estremità del rivestimento nella zona in cui verrà approfondito il trapano, montare la valvola con il manicotto. L'attrezzatura per la perforazione è attaccata ad essa, dopodiché con l'aiuto di un normale trapano si fa accuratamente un foro nella linea.

Il trapano deve essere inserito solo attraverso una valvola di intercettazione in modo che dopo la "rottura" del corpo del tubo, interrompere il flusso di acqua e rimuovere liberamente l'utensile da taglio. Per garantire la tenuta del giunto durante la perforazione, viene utilizzato un ugello speciale.

Una nuova sezione del tubo di ingresso è collegata alla flangia posizionata sulla valvola. Il collare è montato sopra il punto di inserimento, e quindi riscaldando la spirale dell'apparato di saldatura si saldano il corpo del tubo. Il risultato è un'articolazione ermetica ad alta resistenza.

N. 2 - collegamento di tubi in ghisa

In presenza di un tubo in ghisa, che è molto più difficile degli analoghi polimerici, la procedura viene eseguita nella seguente sequenza:

  1. Nel luogo del futuro "guasto", l'area viene pulita dalla ruggine e rimossa dal trituratore uno strato di ferro caldo.
  2. Installa l'infermiera sul sito, senza dimenticare di appoggiare le guarnizioni in gomma.
  3. Una valvola di arresto è collegata all'uscita della flangia, nella cavità di cui è inserita una corona.
  4. Inizia a perforare il tubo, senza dimenticare di rinfrescare il punto di taglio e in tempo per cambiare le corone opache. È necessario eseguire diverse fasi: prima con un trapano di piccolo diametro e poi un po 'di più.
  5. Dopo aver rimosso la corona dalla valvola, chiudere la valvola, interrompendo l'erogazione di acqua dall'ugello.
  6. Ripristinare il rivestimento anticorrosione e l'isolamento.

Per creare fori nella cavità di tubi in ghisa, vengono utilizzate corone dotate di piastre di taglio in metallo duro o punte con affilatura di piume.

Quando si lavora con essi, è importante escludere il surriscaldamento dell'utensile, bagnando periodicamente il taglio di parti con acqua per questo.

Per proteggere l'utensile elettrico dall'ingresso di acqua al momento di rimuovere la parte tagliente del foro, da uno spesso cartone o gomma, erigere uno schermo protettivo. Si trova tra il corpo e la cartuccia.

Quando si aggancia il collare della sella per attingere a un tubo metallico, al fine di garantirne l'aderenza perfetta alla superficie, vengono utilizzate fasce di tenuta.

Una macchina speciale può essere aggiunta a tale dispositivo, i cui elementi principali sono:

  • bullone di bloccaggio;
  • maniglia a cricchetto;
  • rubinetto di scarico;
  • albero con un trapano.

Tutti gli elementi di design sono racchiusi in una custodia di metallo. La presenza del manicotto di guida consente di semplificare il processo di perforazione, in cui è conveniente avere la punta in qualsiasi direzione.

N. 3 - caratteristiche del lavoro con tubi in acciaio

I tubi di acciaio sulla rigidità degli anelli non sono inferiori ai raccordi in ferro. Ma l'acciaio è una lega ferro-carbonio più duttile.

Pertanto, la barra laterale può essere implementata implementando una tecnologia diversa, in cui il metodo di abbinamento assomiglia a quello utilizzato nell'installazione di tubi in polimero.

La tecnologia di attingere a una tubazione in acciaio include una serie di passaggi fondamentali:

  1. L'area da inserire, scavare e ripulire dalla ruggine.
  2. Un tubo filettato o flangiato è montato sulla sezione del tubo mediante saldatura.
  3. Saldare le cuciture.
  4. Controllare le cuciture per la tenuta.
  5. Una valvola flangiata o filettata è fissata all'ugello.
  6. Una valvola viene utilizzata per perforare un tubo attraverso una valvola.
  7. Dietro la valvola montata si stabilisce un ramo di un sistema di alimentazione idrica esterno.

Idealmente, l'ugello dovrebbe essere fatto di valvole "tronco". Ma è anche permesso di usare qualsiasi altra varietà di prodotti per tubi, la cui base è l'acciaio strutturale.

Determinare visivamente la tenuta delle cuciture aiuterà questo "trucco": dall'interno sono rivestiti di cherosene, e dall'esterno - segnato con contorni di gesso. Difetti nella tenuta del giunto saranno indicati da macchie d'olio che appaiono all'esterno della struttura.

Le fasi principali della procedura

La scelta del metodo di fissaggio dipende dal materiale di fabbricazione dei tubi, dalla pressione di esercizio nel sistema e dalle condizioni del suo funzionamento. Può essere eseguita con un angolo di 45 e 90 gradi, disposti in alto o di lato.

Passo 1 - Determinazione dell'area del tie-in

Prima di iniziare a inserire nel sistema di approvvigionamento idrico, è necessario definire chiaramente la posizione del percorso. L'autostrada centrale dovrebbe essere situata in linea retta.

Per le regioni di medie latitudini, questa cifra varia nell'intervallo di 1,2-1,5 metri.

In questa fase, è anche necessario determinare quali altre comunicazioni "si trovano" all'interno del sito, in modo da non danneggiarle accidentalmente durante il processo di scavo e installazione.

Passo 2: scelta dei materiali richiesti

Per collegare utilizzando tubazioni in polietilene, ghisa o acciaio zincato con un diametro di 50 mm o superiore. Lavorare sulle linee con tubazioni in polietilene, escludere l'uso di saldatura elettrica e gas.

Durante il lavoro con la ghisa, vale la pena considerare che è materiale abbastanza fragile. Pertanto, la pressione sullo strumento nel processo di lavoro dovrebbe essere minima e la perforazione dovrebbe essere eseguita a bassi regimi.

Quando si scelgono le tubazioni per l'implementazione di un tie-in, si deve tenere conto del fatto che il diametro del tubo di scarico non deve superare la dimensione del foro in cui è realizzato.

Per il collegamento alla tubazione di plastica, la cui pressione è di circa 1,6 MPa, utilizzare le selle.

I dispositivi sono dotati di una spirale di riscaldamento e un mulino necessario per la creazione di un'apertura. La presenza di un codice a barre sul corpo della parte consente di impostare i parametri di saldatura con la precisione richiesta.

Per eseguire un tie-in senza spegnere l'alimentazione idrica su tubi in cemento amianto, acciaio o ghisa, utilizzare una sella o una cinghia da sella.

Consiste di due parti ed è dotato di bulloni, grazie ai quali comprime saldamente il tubo da due lati. Il dispositivo è montato sulla pipeline con l'aiuto della staffa.

Recentemente spesso usano morsetti, i cui moduli sono dotati di un cutter e di valvole integrate. Sono utilizzati per la maschiatura di tubazioni con una pressione entro 16 bar. Tali dispositivi sono dotati di giunti e consentono l'inserimento mediante saldatura.

Il principale vantaggio dei collari è la resistenza alla corrosione, grazie alla quale sono in grado di servire per più di mezzo secolo.

Spesso per l'inserimento di tubi sotto pressione, i maestri utilizzano i morsetti pre-trapano. Sono venduti completi di ugelli e connettori girevoli.

In vendita ci sono diversi tipi di punte da trapano che possono essere installate su tubi con diametro da 80 a 300 mm.

Dagli strumenti devi anche preparare:

  • baionetta e pala;
  • perforatore con un trapano;
  • il dispositivo per un mulino;
  • corona;
  • bulgara;
  • taglio di carta vetrata.

Quando si sceglie il diametro della punta, seguire la regola di uguaglianza tra la dimensione dell'utensile e la sezione interna del tubo da tagliare.

Passo 3 - Scavando

Per scoprire il tronco, scavare una fossa. Può essere scavato manualmente o con un escavatore.

Ma anche quando si eseguono lavori di scavo mediante la meccanizzazione, non appena il nastro metallico posato sulla cima dell'autostrada è esposto, ulteriori manipolazioni devono essere eseguite manualmente.

Dopo aver scoperto una sezione del tubo, iniziano a scavare una fossa in direzione della casa. Giaceva sotto il livello di congelamento del suolo.

Qualsiasi manipolazione con una condotta sotto pressione richiede una stretta osservanza delle norme di sicurezza e una rigorosa implementazione di tutte le fasi dell'operazione.

Passo 4 - Allotment dal bagagliaio

Applicando uno dei suddetti metodi, eseguire un collegamento con la fornitura d'acqua esistente sotto pressione.

Nella fase finale, il tubo del ramo esterno dell'acquedotto viene deposto in una fossa e collegato a una valvola di intercettazione mediante un giunto a crimpare.

Quando si devia dalla linea di galleggiamento, l'inizio della nuova fornitura d'acqua si troverà sulla valvola del morsetto e l'estremità sul dispositivo di misurazione del flusso d'acqua.

Il contatore, il cui scopo principale è quello di registrare il volume di acqua in entrata, è posizionato in modo che si trovi tra le valvole di intercettazione.

Per proteggere il dispositivo di misurazione dal flusso inverso di fluido, è necessario installare una valvola di ritegno.

Se il tie-in nel sistema di alimentazione idrica implica il passaggio attraverso la parete, allora durante l'installazione dovrebbe essere previsto uno spazio nella struttura: uno spazio di 0,2 metri.

Dopo l'installazione, questo spazio è sigillato con ghiandole impermeabili o fili di resina. Per mascherare i sigilli formati, sono coperti con un rivestimento in cemento.

Passo 5 - Sistemi di regolazione e test

La correttezza della connessione e della connessione di tutti gli elementi del sistema viene controllata mediante test. Per fare questo, la pressione viene fornita alla nuova linea della condotta e l'aria accumulata nel sistema viene rilasciata attraverso una valvola situata all'altra estremità del tubo.

Convinto della tenuta dell'approvvigionamento idrico, rimane solo per seppellire la trincea, stesa dal luogo del tie-in alla casa.

Video utile sull'argomento

Mago dei suggerimenti: come fare un tie-in sotto pressione:

Il principio di funzionamento del dispositivo per la maschiatura:

Le conseguenze della scarsa installazione:

Le manipolazioni per l'inserimento sotto pressione devono essere effettuate tenendo conto di tutte le raccomandazioni e le regole elencate. Il mancato rispetto delle condizioni potrebbe violare l'integrità del sistema, che ridurrà tutti gli sforzi per "non" e porterà a conseguenze disastrose.

Requisiti per il funzionamento delle condotte

331. Nei luoghi di lavoro del personale addetto alla manutenzione del gasdotto, l'organizzazione operativa deve garantire la disponibilità di una serie di istruzioni necessarie e una copia dello schema esecutivo (disegno) del gasdotto.

332. Per evitare incidenti di condutture che funzionano a una temperatura che fa strisciare il metallo, l'organizzazione operativa deve stabilire un'osservazione sistematica della crescita delle deformazioni residue. Questo requisito si applica ai tubi di vapore di carbonio, manganese e acciaio kremnemargantsovistoy, azionato alla temperatura del vapore di 420 ° C o più, così come tubi di vapore di cromo-molibdeno e molibdeno vanadio, azionato alla temperatura del vapore di 500 ° C o più, di cromo e cromo-nichel (austenitico ) acciai a una temperatura del vapore di 540 ° C e oltre. La necessità di installare mezzi di monitoraggio della crescita del metallo deformazione residua scorrimento nelle aree sopra tubazioni diametro interno inferiore a 100 mm devono essere determinati dal progetto oleodotto. Anche questi oleodotti dovrebbero essere oggetto di diagnostica tecnica, non distruttive, prove distruttive, tra cui pre-produzione della risorsa assegnata (la vita), in conformità con i requisiti stabiliti nel manuale utente (manuale) di funzionamento, istruzioni di produzione e altri documenti normativi adottati nel funzionamento organizzazione.

333. Dopo una revisione completa, nonché le riparazioni associate alle sezioni di taglio e di ebollizione della tubazione, sostituire le valvole, installare i supporti e sostituire l'isolamento termico, prima di mettere in funzione l'apparecchiatura, controllare:

a) la mancanza di installazione temporanea e di riparazioni di massetti, strutture e dispositivi, impalcature;

b) manutenibilità di supporti fissi e scorrevoli e fissaggi a molla, scale e piattaforme per la manutenzione di condotte e raccordi;

c) le dimensioni delle sospensioni e dei supporti delle molle di sospensione allo stato freddo;

d) la salute degli indicatori dei movimenti termici;

d) la possibilità di libera circolazione delle condotte durante il loro riscaldamento e altre condizioni operative;

e) lo stato degli scarichi e degli sfiati, i dispositivi di sicurezza;

g) la magnitudo delle pendenze delle sezioni orizzontali dei gasdotti e la loro conformità alle disposizioni di questi PNP;

h) facilità di movimento delle parti mobili della valvola;

i) la conformità delle indicazioni delle posizioni estreme delle valvole (aperto-chiuso) sulle centrali alla sua posizione effettiva;

j) manutenibilità dell'isolamento termico.

334. Durante il funzionamento di condotte e valvole, in conformità con le attuali istruzioni, è necessario controllare quanto segue:

a) l'entità dei movimenti termici delle condotte e la loro conformità ai valori calcolati in base alle indicazioni degli indicatori (parametri di riferimento);

b) l'assenza di pizzicamento e aumento delle vibrazioni delle condotte;

c) densità di dispositivi di sicurezza, raccordi e collegamenti a flangia;

d) modalità di funzionamento a temperatura del metallo durante gli avviamenti e gli arresti;

e) il grado di serraggio delle molle di sospensione e dei supporti allo stato di lavoro e a freddo - almeno una volta ogni due anni;

e) tenuta delle guarnizioni della ghiandola delle valvole;

g) la conformità delle indicazioni degli indicatori della posizione della valvola di controllo sulle centrali di controllo con la sua posizione effettiva;

h) la presenza di lubrificazione di cuscinetti, gruppi di meccanismi di azionamento, coppie di viti con manicotto filettato, nei riduttori degli attuatori elettrici degli attuatori.

335. Quando il fluido è riempito con tubazioni di vapore non riscaldate, è necessario monitorare la differenza di temperatura tra le pareti della tubazione e il mezzo di lavoro, che deve essere mantenuta entro i valori calcolati.

336. Il sistema di drenaggio dovrebbe garantire la completa rimozione dell'umidità durante il riscaldamento, il raffreddamento e lo svuotamento delle condotte.

Quando si sostituiscono parti ed elementi di tubazioni è necessario mantenere la posizione di progetto dell'asse della tubazione.

Per la posa delle linee di drenaggio, è necessario tenere conto della direzione del movimento termico al fine di evitare il pizzicamento delle tubazioni.

Quando si combinano le linee di drenaggio di più condotte, è necessario installare le valvole di arresto su ciascuna di esse.

337. Sui raccordi o su un'etichetta metallica speciale, i nomi e i numeri devono essere registrati secondo gli schemi tecnologici delle condotte, nonché gli indicatori di direzione della rotazione del timone.

Le valvole di controllo devono essere dotate di un'indicazione del grado di apertura del regolatore e di valvole di arresto - con i segni "Aperto" e "Chiuso".

L'armatura dovrebbe essere disponibile per la manutenzione. Le piattaforme di servizio devono essere installate nei siti in cui sono installate le valvole e gli indicatori di spostamento termico.

L'armatura dovrebbe essere usata rigorosamente in conformità con il suo scopo funzionale.

338. La verifica della funzionalità dei manometri e delle valvole di sicurezza deve essere effettuata nei seguenti termini:

a) per condotte con una pressione di esercizio fino a 1,4 MPa inclusi - almeno una volta per turno;

b) per condotte con una pressione di esercizio compresa tra 1,4 e 4,0 MPa, almeno una volta al giorno;

c) per tubazioni con una pressione di esercizio superiore a 4 MPa, nonché per tutti i gasdotti installati nelle centrali termoelettriche, nei termini stabiliti dalle istruzioni approvate nel modo prescritto dal direttore tecnico (ingegnere capo) dell'organizzazione.

Ai risultati del controllo, inserire una voce nel registro rimovibile.

339. Quando si utilizzano tubazioni con una pressione di esercizio non superiore a 2,5 MPa, è necessario utilizzare manometri con una classe di precisione di almeno 2,5.

Quando si utilizzano tubazioni con una pressione di esercizio compresa tra 2,5 e 14 MPa inclusi, è necessario utilizzare manometri con classe di precisione di almeno 1,5.

Quando si utilizzano tubazioni con una pressione di esercizio superiore a 14 MPa, è necessario utilizzare manometri di classe di precisione non inferiori a 1.

La scala dei manometri viene scelta a condizione che, con la pressione di esercizio, la freccia del manometro si trovi nel secondo terzo della scala.

La scala dell'indicatore deve essere contrassegnata da una linea rossa che indica la pressione consentita.

Invece della linea rossa, è consentito attaccare un piatto di metallo o altro materiale di adeguata resistenza, dipinto in rosso e stretto al vetro del manometro, al corpo del manometro.

340. Il manometro deve essere installato in modo che le sue letture siano chiaramente visibili al personale di servizio e la sua scala deve essere posizionata verticalmente o inclinata in avanti di 30 ° per migliorare la visibilità delle letture.

Il diametro nominale del corpo dei manometri installati ad un'altezza inferiore a 2 m dal livello della piattaforma di osservazione deve essere di almeno 100 mm, ad un'altezza di 2 - 3 m - almeno 160 mm, ad un'altezza superiore a 3 - 5 m - almeno 250 mm. Se il manometro si trova a un'altezza superiore a 5 m, è necessario installare un manometro ridotto come riserva.

341. Prima di ogni indicatore deve esserci una valvola a tre vie o altro dispositivo simile per lo spurgo e lo spegnimento del misuratore. Di fronte a un manometro per misurare la tensione di vapore, deve esserci un tubo a sifone con un diametro interno di almeno 10 mm.

342. La manutenzione del manometro durante il funzionamento del gasdotto deve essere effettuata agli intervalli specificati nelle istruzioni di produzione, con l'aiuto di una valvola a tre vie o delle valvole di intercettazione che la sostituiscono impostando la freccia dell'indicatore su zero.

Almeno una volta ogni 12 mesi (se gli altri termini non sono stabiliti dalla documentazione sul manometro), i manometri devono essere controllati e su ciascuno di essi deve essere installato un timbro o un sigillo.

I manometri non possono essere utilizzati nei casi in cui:

a) non vi è alcun sigillo o timbro sul manometro con un segno di verifica;

b) il periodo di tempo per la calibrazione dell'indicatore è scaduto;

c) l'ago dell'indicatore quando è spento non ritorna alla tacca di zero della bilancia di una quantità superiore alla metà dell'errore tollerato per questo calibro;

d) il vetro è rotto o ci sono altri danni del manometro, che possono influenzare la correttezza delle sue letture.

343. La sicurezza delle valvole di sicurezza viene verificata forzandole per un breve periodo, indebolendo (aprendo) o controllando l'azionamento della valvola sui cavalletti, se l'apertura forzata della valvola è indesiderabile in base alle condizioni di processo.

I dispositivi di sicurezza devono essere progettati e regolati in modo che la pressione nell'elemento protetto non superi il consentito di oltre il 10% e con una pressione consentita fino a 0,5 MPa - non più di 0,05 MPa.

Il superamento della pressione ammissibile con un'apertura completa della valvola di sicurezza di oltre il 10% può essere consentito solo se è previsto dal calcolo della resistenza della condotta.

Se si consente alla condotta di funzionare a pressione ridotta, i dispositivi di sicurezza devono essere regolati a tale pressione e la capacità dei dispositivi deve essere controllata mediante calcolo.

La selezione del mezzo dall'ugello, su cui è installato il dispositivo di sicurezza, non è consentita. L'installazione di dispositivi di intercettazione sull'alimentazione del mezzo di lavoro al dispositivo di sicurezza e sulle tubazioni tra l'impulso e le valvole principali dei dispositivi di sicurezza a impulsi non è consentita. Le valvole di sicurezza devono avere le tubazioni di scarico per proteggere il personale dalle ustioni quando le valvole sono attivate. L'installazione di dispositivi di intercettazione sulle condotte di scarico non è consentita. Queste tubazioni devono essere protette dal congelamento e dotate di drenaggio per drenare la condensa che si accumula al loro interno. L'installazione di dispositivi di bloccaggio sul drenaggio non è consentita.

344. Quando si utilizza una tubazione, la cui pressione di progetto è inferiore alla pressione della sorgente che lo alimenta, per garantire la sicurezza, è necessario utilizzare un dispositivo di riduzione con un manometro e un dispositivo di sicurezza installato sul lato di bassa pressione dopo il dispositivo di riduzione (unità di raffreddamento di riduzione o altri dispositivi di riduzione). I dispositivi di riduzione devono avere il controllo automatico della pressione e, inoltre, i dispositivi di raffreddamento e raffreddamento devono avere il controllo automatico della temperatura.

345. Nell'organizzazione operativa dei gasdotti, devono tenere un registro di riparazione in cui, firmato dal responsabile delle buone condizioni e dal funzionamento sicuro dei gasdotti, devono immettere informazioni sui lavori di riparazione eseguiti che non comportano la necessità di un controllo tecnico straordinario.

Le informazioni sui lavori di riparazione che richiedono un'indagine straordinaria della condotta, i materiali utilizzati nella riparazione e informazioni sulla qualità della saldatura devono essere inserite nel passaporto del gasdotto.

346. Prima di iniziare i lavori di riparazione sulla condotta, deve essere separato da tutte le altre tubazioni con tappi o scollegato.

Se i raccordi per le tubazioni di acqua calda e vapore non sono flangiati, la tubazione deve essere spenta da due dispositivi di intercettazione con un dispositivo di drenaggio tra loro con un diametro nominale di almeno 32 mm, che ha un collegamento diretto con l'atmosfera. Gli attuatori delle valvole e le valvole di intercettazione degli scarichi aperti devono essere bloccati alla serratura in modo che sia esclusa la possibilità di aprirli o chiuderli con la serratura bloccata. Le chiavi delle serrature devono essere conservate dalla persona responsabile delle buone condizioni e dal funzionamento sicuro della condotta.

Lo spessore delle spine e delle flange utilizzate quando si disconnette la tubazione deve essere determinato dalla forza. Il cappuccio deve avere una parte sporgente (stelo), con la quale viene determinata la sua presenza.

Le guarnizioni tra le flange e la spina devono essere prive di attacchi.

347. La riparazione di condotte, valvole ed elementi per il controllo remoto delle valvole, l'installazione e la rimozione dei tappi che separano la sezione della tubazione da riparare, deve essere eseguita solo dopo una procedura di emergenza secondo la procedura stabilita dall'organizzazione operativa.

348. Le valvole dopo la riparazione devono essere sottoposte a prova di tenuta con una pressione pari a 1,25 pressione di lavoro - per essere rimosse dal sito e pressione di esercizio - per essere riparate senza rimozione dal sito di installazione.

349. L'isolamento termico delle tubazioni e delle valvole deve essere in buone condizioni. La temperatura sulla sua superficie a una temperatura ambiente di 25 ° C non deve superare i 55 ° C.

350. L'isolamento termico di giunti a flangia, valvole e sezioni di tubazioni che vengono ispezionate periodicamente (giunti saldati, alette di scorrimento) devono essere rimovibili.

351. L'isolamento termico delle condotte situate all'aperto e vicino a serbatoi di petrolio, oleodotti, oleodotti, dovrebbe avere un metallo o altro rivestimento per proteggerlo dall'umidità o dai prodotti petroliferi combustibili. Le tubazioni situate vicino alle linee dei cavi devono anche avere un rivestimento metallico.

352. Le tubazioni con la temperatura del fluido di lavoro al di sotto della temperatura dell'aria ambiente devono essere protette dalla corrosione e avere un isolamento idrico e termico.

Per l'isolamento termico, utilizzare materiali metallici non corrosivi.