Vasche di sedimentazione a letto sottile

Strato sottile

Il pozzetto a strato sottile è una struttura rettangolare o tonda per la depurazione delle acque, il cui volume è suddiviso in livelli separati, con piastre parallele inclinate. In ognuno di essi si verifica la sedimentazione dell'acqua e, a causa dell'inclinazione delle piastre, la rimozione (scivolamento) del sedimento separato. L'unità di distribuzione dell'acqua tra i livelli è uno degli elementi principali del serbatoio di sedimentazione a strato sottile. Una distribuzione insufficiente del flusso d'acqua al suo interno riduce drasticamente l'effetto di pulizia, poiché aumenta la velocità del suo movimento in alcuni livelli a causa di una diminuzione in altri. Una grande influenza sull'efficienza del pozzetto a strato sottile ha un angolo di inclinazione delle piastre. Dovrebbe essere 55-60 °. Se l'angolo di inclinazione è inferiore a quello richiesto, i livelli vengono sbattuti e diventa necessario il loro lavaggio periodico. Se l'angolo di inclinazione è scelto con un ampio margine, la velocità di scorrimento del precipitato aumenta. Al confine tra il sedimento scorrevole e la corrente d'acqua in movimento, a causa di forze d'attrito, sorgono flussi inquietanti, che pesano le particelle della melma scorrevole e di nuovo inquinano il flusso d'acqua.

Esistono tre schemi per il funzionamento di un serbatoio di sedimentazione a strato sottile: controcorrente, flusso diretto e flusso incrociato. Con uno schema controcorrente, il sedimento si muove contro il movimento del flusso principale; con flusso diretto - la direzione di movimento di questi due flussi coincide; in un modello di sezione trasversale, il sedimento si muove attraverso la direzione del flusso principale. Vasche di sedimentazione conosciute di diversi tipi, che lavorano sullo schema controcorrente. In uno di essi, l'acqua si sposta verso l'alto verso il pescaggio, che scorre verso il basso e si accumula nella fossa. L'altro pozzetto a strato sottile è un normale pozzetto orizzontale, integrato con blocchi a strato sottile, che aumenta la produttività e aumenta l'efficienza della depurazione dell'acqua. Allo stesso scopo, i pozzetti radiali e verticali sono talvolta integrati con blocchi di piastre parallele che possono essere utilizzati nella ricostruzione di impianti di trattamento delle acque reflue.

Il movimento controcorrente dell'acqua e dei sedimenti chiarificati è più efficace del flusso diretto e del flusso incrociato, poiché si osserva un agglomerato più efficiente dei solidi sospesi. Un tipo di vasca di sedimentazione a strato sottile che opera in controcorrente e in sistemi a flusso diretto è un serbatoio di sedimentazione tubolare in cui i livelli sono suddivisi da partizioni verticali in canali di condotti indipendenti, il che consente un aumento del flusso laminare dell'acqua.

Un altro vantaggio del chiarificatore tubolare è la possibilità di utilizzare materiale film per la produzione di blocchi, poiché la struttura tubolare presenta un'elevata rigidità, poiché può essere costituita da fogli ondulati di forme diverse. La nota costruzione del blocco tubolare, realizzata in film di polietilene con uno spessore di 150-200 micron. Un blocco installato in una vasca di sedimentazione a strato sottile è allungato in una cornice rigida.

Lo svantaggio principale di un serbatoio di sedimentazione a strato sottile con uno schema di controcorrente è la soluzione non riuscita del nodo di distribuzione dell'acqua tra i livelli. Pertanto, il tasso di utilizzo di quest'ultimo nel calcolo di un serbatoio di sedimentazione a strato sottile operante secondo questo schema non richiede più di 0,5. Una migliore distribuzione dell'acqua tra i livelli controcorrente è assicurata quando l'acqua chiarificata viene raccolta uniformemente dalla superficie grazie alla coppa a strato sottile dotata di vassoi di raccolta supplementari o tubi perforati allagati. Questi ultimi sono collegati da una tubazione o da un vassoio comuni collegati a una camera di aspirazione dell'acqua con uno sfioratore regolabile in altezza, necessario per mantenere un determinato livello di acqua nello strato sottile del pozzetto.

La distribuzione più uniforme di acqua tra i livelli è prevista nel sottostrato sottile, lavorando sullo schema incrociato. In questo caso, il pozzetto a strato sottile ha una forma rettangolare, le piastre parallele sono disposte in modo tale che il sedimento strisciante è concentrato lungo l'asse del pozzetto a strato sottile. L'acqua di fonte viene fornita attraverso una tubazione di distribuzione con riser che terminano in prese rivolte verso la parete terminale del pozzetto a strato sottile.
Lo svantaggio della vasca di sedimentazione a strato sottile, che funziona secondo lo schema a croce, consiste nell'aumento del costo del materiale delle piastre parallele, poiché per evitare la flessione, devono essere fatte di lamiere spesse.

Ci sono diversi modelli di vasche di sedimentazione di strati sottili, che si differenziano tra loro per il metodo di installazione delle piastre. In alcuni progetti, le piastre sono combinate con un telaio in blocchi, in altri, nel volume delle vasche di sedimentazione a strato sottile, assemblano il telaio con strisce di metallo guida su cui sono posate le piastre. Con questa installazione si ottengono piastre di accoppiamento più affidabili che formano un livello. Si consiglia di realizzare serbatoi metallici di sedimentazione a strato sottile e di dimensioni ridotte e posizionarli su una rampa sopra il livello del terreno. In questo caso, la rimozione del sedimento e la fornitura di acqua purificata alle strutture successive possono essere effettuate per gravità.

Nella vasca di sedimentazione di uno strato sottile, lo stesso effetto di chiarificazione dell'acqua si ottiene come nelle vasche di decantazione orizzontali e verticali, il che significa che l'area che occupano è più piccola. Per questo motivo, a volte è conveniente utilizzarli all'interno della tecnologia, lo schema del processo di produzione del prodotto, evitando la perdita di materie prime o del prodotto con acque reflue.

Brevetto per invenzione №: 2082480

una tasca di raccolta 13 per raccogliere la fase di luce, a cui è attaccata la conduttura 14. Alla parte inferiore dell'alloggiamento 1, un nodo 15 è fissato per prelevare sedimento, e alla parte superiore dell'alloggiamento 1 è attaccata una tubazione 16 per drenare il liquido chiarificato, davanti al quale è installata una partizione 17.

Il principio di funzionamento del sottile strato della coppa.

Le acque reflue trattate vengono iniettate nell'avancomer 8 attraverso l'ingresso del dispositivo 10. Nel dispositivo di spegnimento automatico, l'energia cinematica del flusso e delle acque reflue viene distribuita uniformemente lungo la sua lunghezza. Dalla camera di avant 8, l'acqua di scarico sotto forma di un getto di film fluisce nella camera di distribuzione 7 attraverso una fenditura estesa 9, che assicura il movimento laminare del fluido.

Nella camera di distribuzione 7, l'acqua di scarico viene miscelata con un liquido in essa a bassa velocità ed è distribuita uniformemente all'ingresso del sacchetto inferiore 3 su tutta l'area della sua sezione trasversale. Sotto la pressione del liquido in arrivo, le acque reflue trattate attraversano dapprima gli spazi tra le piastre 4 del sacco inferiore 3, e quindi, cambiando la direzione del suo movimento a causa dell'inclinazione inversa delle piastre 6, passa attraverso gli spazi tra le piastre 6 del sacco superiore 5. particelle sospese si depositano sulle superfici delle placche 4 e 6. Grandi particelle pesanti e leggere sospese si depositano sulle superfici del raramente localizzate rispetto alle altre piastre 4 del sacco inferiore 3, e difficili da sistemare ore sospese Le particelle, insieme all'acqua che viene pulita, vengono sollevate nel sacchetto superiore 5 e depositate sulle superfici delle piastre 6 disposte in modo denso. Pertanto, nel sacchetto inferiore 3 vi è una pulizia approssimativa, e nel sacchetto superiore 5 vi è una depurazione fine delle acque reflue.

3. Celle radiali.

Con un aumento del rapporto D / H nei serbatoi di decantazione cilindrici verticali, i componenti orizzontali della velocità dell'acqua dal tubo centrale allo scivolo anulare aumentano e il volume di utilizzo del serbatoio di sedimentazione diminuisce rapidamente. Tuttavia, cambiando le condizioni di ingresso dell'acqua alla coppa, è possibile anche con un rapporto D / H elevato ottenere un uso relativamente buono del suo volume.

Una caratteristica del lavoro dei pozzi radiali è il cambiamento nella velocità del movimento dell'acqua dal valore massimo nel loro centro al valore minimo alla periferia.

I vantaggi dei chiarificatori radiali sono la loro profondità insignificante (anche a grandi capacità).

Attualmente, chiarificatori radiali sono stati utilizzati per la chiarificazione delle acque fluviali fluviali (senza coagulazione o con coagulazione).

Con una quantità significativa di sedimenti, la possibilità della sua rimozione continua è un grande vantaggio dei pozzetti radiali.

Figura 11 - Schema di una coppa radiale

1 - tubo di distribuzione centrale; 2 - grondaia circolare; 3 - tubo; 4 - raschietti; 5 - fattoria in movimento; 6 - buca; 7 - tubo dei fanghi.

4. Vasche di sedimentazione a letto sottile.

I serbatoi di sedimentazione a letto sottile sono serbatoi aperti e chiusi. Come le tradizionali vasche di sedimentazione, esse hanno una zona di distribuzione, sedimentazione e raccolta dell'acqua, nonché una zona di accumulo di sedimenti. La zona di sedimentazione è divisa da sezioni di scaffali o elementi tubolari in una serie di strati superficiali (fino a 15 cm). Le sezioni del ripiano sono montate su piastre piatte o ondulate, pratiche nel funzionamento. Le sezioni tubolari sono caratterizzate da una maggiore rigidità della struttura, garantendo la costanza delle dimensioni su tutta la lunghezza. Possono operare a velocità più elevate rispetto alle sezioni di scaffale, ma vengono più rapidamente silenziati, sono più difficili da pulire e richiedono un maggiore consumo di materiali.

La ricostruzione delle fosse settiche convenzionali in quelle a strato sottile consente di aumentare la produttività di 2 - 4 volte.

Per la deposizione di sostanze sospese dall'acqua in uno strato sottile, sia nel nostro paese che all'estero, è stato proposto un gran numero di fosse settiche a strato sottile di vari disegni. I principali schemi per il movimento reciproco dell'acqua e del sedimento sono i seguenti:

schema incrociato, quando il sedimento selezionato si muove perpendicolarmente al movimento del flusso del fluido di lavoro;

Figura 12 - Schema di un colono a strato sottile, che lavora sullo schema incrociato per rimuovere i sedimenti

schema controcorrente: il sedimento separato viene rimosso nella direzione opposta al movimento del flusso di lavoro;

a. impurità pesanti

b. impurità leggere (olii, prodotti petroliferi)

Figura 13 - Schema di un pozzetto dotato di blocchi a strato sottile, che lavora a uno schema controcorrente per la rimozione delle impurità

schema del flusso diretto - la direzione del movimento del sedimento coincide con la direzione del flusso d'acqua.

La progettazione più razionale di un pozzetto a strato sottile dovrebbe essere considerata una coppa con un circuito di movimento in fase controcorrente, dotato di un dispositivo di distribuzione proporzionale.

Queste fosse settiche dovrebbero essere utilizzate per il trattamento di acque reflue contenenti principalmente impurità precipitanti. A causa del movimento dell'acqua nelle sezioni in pendenza dal basso verso l'alto, si creano condizioni favorevoli per la deposizione di solidi sospesi lungo una traiettoria più corta.

Il sedimento scivola continuamente contro il movimento dell'acqua e, sotto forma di grandi agglomerati, precipita in una fossa di melma, da cui viene periodicamente rimosso attraverso un tubo di fango. Le sostanze galleggianti sono raccolte nel seno tra le sezioni e rimosse da un vassoio di immersione. Sostanze galleggianti per ridurre la quantità di acqua rimossa da esse, si adattano al vassoio con getti d'aria. L'aria è fornita da tubi perforati situati sulla periferia della coppa.

La modalità di funzionamento idraulica delle vasche di sedimentazione influisce in modo significativo sull'effetto del loro lavoro. Migliore è il design della coppa, maggiore è l'efficienza della ritenzione dei solidi sospesi. La perfezione delle strutture è legata alle condizioni per l'ingresso di acqua nella coppa, cioè con la velocità di ingresso dell'acqua e la profondità dell'involucro nella parte radiale o di distribuzione nella coppa orizzontale. La modalità operativa idraulica è stimata dai coefficienti di utilizzo volumetrico e dall'efficienza dei pozzi.

Il coefficiente di utilizzo volumetrico del serbatoio di decantazione è determinato misurando le portate di acqua sull'intera profondità della zona di sedimentazione (in diverse sezioni) e la determinazione del nucleo, e l'efficienza è definita come il rapporto dell'effetto chiarificatore nel bacino di sedimentazione alla chiarificazione sul modello (a riposo) con uguale durata di assestamento.

Apparecchiature di filtraggio

La filtrazione si riferisce al processo di passaggio dell'acqua chiarificata attraverso uno strato di materiale filtrante. La filtrazione, così come la sedimentazione, è usata per chiarificare l'acqua, cioè per trattenere i solidi sospesi nell'acqua. Il materiale filtrante dovrebbe essere un mezzo poroso con pori molto piccoli. Nella pratica idraulica, la sabbia viene utilizzata come materiale filtrante principale.

Il filtro è un serbatoio, nella parte inferiore del quale vi è un dispositivo di drenaggio di uno o un altro progetto per il drenaggio dell'acqua filtrata. Uno strato di materiale di supporto viene solitamente depositato sul drenaggio, e quindi uno strato del materiale filtrante stesso. Con i filtri a sabbia, il materiale di supporto è ghiaia, posato a strati con una dimensione del grano crescente verso il basso. Nel processo di filtraggio, il filtro viene costantemente riempito con acqua fino a un livello situato ad almeno 2 m sopra la superficie del materiale filtrante. Nei filtri convenzionali, l'acqua viene spinta dall'alto e drenata dal fondo attraverso un dispositivo di drenaggio.

Le prestazioni del filtro sono determinate dalla velocità del filtro. Sotto la velocità della filtrazione si deve intendere non la velocità del movimento dell'acqua nei pori e la velocità del movimento verticale dell'acqua sopra lo strato del filtro.

Nella maggior parte dei casi, la filtrazione è combinata con altri metodi di purificazione dell'acqua. Quindi, nelle stazioni di approvvigionamento idrico urbano, i filtri vengono solitamente utilizzati per trattare l'acqua che è passata (dopo la coagulazione) a sifoni o chiarificatori. I filtri sono anche usati per chiarificare l'acqua con il suo ammorbidente e deironing. In alcuni casi, i filtri vengono utilizzati per schiarire l'acqua naturale non coagulata e l'acqua coagulata, senza previa sedimentazione.

Per la natura del meccanismo di ritenzione delle particelle sospese, si possono distinguere due tipi principali di filtraggio:

a) filtrazione attraverso il film filtrante formato nel processo di filtrazione delle particelle di sospensione che cadono sulla superficie del carico;

b) filtraggio senza formare un film filtrante sulla superficie.

Quando si filtra il primo tipo sul filtro, inizialmente inizialmente solo tali particelle vengono sospese, la cui dimensione è maggiore della dimensione dei pori del materiale del filtro. Lo strato di sedimento (film), formato da particelle sospese della sospensione, è esso stesso un materiale filtrante e svolge un ruolo importante nella purificazione dell'acqua, e il caricamento sabbioso del filtro funge da supporto di supporto per le impurità depositate sulla sua superficie.

L'effetto della chiarificazione dell'acqua con i filtri durante il loro lavoro su questo principio aumenta gradualmente - mentre un film si forma sulla sabbia.

La filtrazione attraverso un film superficiale è un normale processo di lavoro dei filtri che illuminano l'acqua senza un precedente trattamento chimico con coagulanti. Questo processo è il più caratteristico dei cosiddetti filtri lenti. I filtri lenti sono caricati con sabbia fine e funzionano a basse velocità di filtrazione. Sono in grado di fornire un alto grado di chiarificazione dell'acqua, ritardando le più piccole particelle di sospensione.

Quando si filtra senza formazione di un film superficiale, la ritenzione di particelle che inquinano l'acqua si verifica nello spessore dello strato di sabbia filtrante, dove queste particelle vengono rimosse dall'acqua e trattenute sui granelli di sabbia sotto l'azione delle forze di adesione.

Non tutte le particelle sono in grado di aderire ai granelli di sabbia durante la filtrazione. Le particelle che inquinano l'acqua, nel loro stato naturale, hanno la cosiddetta resistenza aggregativa, che impedisce sia la loro reciproca adesione - la coagulazione, sia l'adesione a qualsiasi superficie. Tuttavia, dopo il trattamento dell'acqua con i coagulanti, viene eliminata la stabilità aggregativa delle particelle sospese e colloidali, a seguito della quale aumenta la loro capacità di aderire e aderire ai granuli di sabbia.

La filtrazione senza la formazione di un film superficiale è un normale flusso di lavoro di filtri rapidi che illuminano l'acqua dopo il trattamento chimico con coagulanti. In questo caso, i filtri ricevono acqua contenente particelle instabili aggregate - i fiocchi più piccoli, la cui dimensione è significativamente inferiore alla dimensione dei pori del carico del filtro. Queste particelle penetrano liberamente con l'acqua attraverso i canali dei pori nello spessore della sabbia, ma indugiano sotto l'azione delle forze di adesione.

Nel filtraggio delle sospensioni aggregate-instabili (in grado di attaccare), e consiste il principio del filtraggio veloce. Solo dopo il trattamento chimico preliminare dell'acqua, in seguito alla quale viene eliminata la stabilità aggregata della sospensione, è possibile ottenere un effetto di chiarificazione dell'acqua molto elevato su filtri ad alta velocità ad alte velocità di filtrazione.

OGT orizzontale sottile per vasca di sedimentazione

Il serbatoio è un OGT orizzontale a strato sottile destinato alla chiarificazione delle acque reflue e alla preparazione di acque industriali

Compra un pozzetto - [email protected]

  • Efficienza di installazione: in-va ponderata (0,5 mm / s) da 1.000 a 10 mg / l
  • Materiale cassa: acciaio 3, AISI304, AISI316, AISI321
  • Palancole in PVC
  • La presenza di coni di raccolta e compattazione dei sedimenti

scaletta

modifiche

Calcolo del pozzetto

Attrezzatura di base

Principio di funzionamento

L'acqua di fonte entra nella tasca di ricezione del pozzetto. Successivamente, il flusso di acqua chiarificata viene diretto alla zona con un blocco di strato sottile, in cui è organizzata una sequenza controcorrente di movimento dell'acqua e dei sedimenti. I fiocchi più grandi, che si depositano in strati di piccola altezza, catturano particelle più piccole e, accumulandosi, scivolano lungo la superficie inclinata degli elementi a strato sottile.

Il sedimento viene raccolto nella parte conica inferiore del serbatoio di decantazione, da dove viene periodicamente scaricato attraverso la tubazione di scarico dei fanghi. L'acqua chiarificata attraverso il dispositivo di troppopieno dell'ingranaggio superiore entra nella sezione dell'acqua chiarificata, da dove viene scaricata per gravità attraverso una tubazione di acqua chiarificata.

Vasche di sedimentazione a letto sottile

Maggiore è l'altezza della coppa, maggiore è il tempo necessario affinché la particella galleggi sulla superficie dell'acqua. E questo, a sua volta, è associato ad un aumento della lunghezza della coppa. Di conseguenza, è difficile intensificare il processo di insediamento nelle trappole petrolifere di strutture convenzionali. Con un aumento delle dimensioni delle vasche di decantazione, le caratteristiche idrodinamiche della sedimentazione si deteriorano. Più sottile è lo strato di liquido, il processo di risalita (sedimentazione) è più veloce a parità di altre condizioni. Questa situazione ha portato alla creazione di vasche di sedimentazione sottili, che per progetto possono essere suddivise in tubolari e lamelle.

Pozzetti tubolari. L'elemento di lavoro del sedimentatore tubolare è un tubo con un diametro di 2,5-5 cm e una lunghezza di circa 1 m. La lunghezza dipende dalle caratteristiche della contaminazione e dai parametri idrodinamici del flusso. Applicare i coloni tubolari con un'inclinazione piccola (10 °) e grande (fino a 60 °) dei tubi.

Le vasche di sedimentazione con una piccola pendenza del tubo lavorano su un ciclo periodico: chiarificazione dell'acqua e lavaggio dei tubi. Si consiglia di utilizzare queste fosse settiche per chiarire le acque reflue con una piccola quantità di impurità meccaniche. L'efficienza della chiarificazione è dell'80-85%.

Nei chiarificatori tubolari fortemente inclinati, la disposizione dei tubi porta ad uno strisciamento di sedimento lungo i tubi, e quindi non è necessario lavarli.

La durata del funzionamento dei pozzetti è praticamente indipendente dal diametro dei tubi, ma aumenta con l'aumentare della loro lunghezza. I blocchi tubolari standard sono realizzati in plastica polivinilica o polistirenica. Di solito vengono utilizzati blocchi con una lunghezza di circa 3 m, una larghezza di 0,75 m ed un'altezza di 0,5 m La dimensione dell'elemento tubolare in sezione è di 5x5 cm Le strutture di questi blocchi consentono di montare sezioni per qualsiasi capacità; sezioni o blocchi separati possono essere facilmente installati in bacini di decantazione verticali o orizzontali.

Vasche di sedimentazione lamellare. I serbatoi di sedimentazione lamellare consistono in una serie di piastre parallele, tra le quali scorre il fluido. A seconda della direzione del movimento dell'acqua e del sedimento (galleggiante) precipitato, i bacini di decantazione sono suddivisi in flusso diretto, in cui le direzioni di movimento dell'acqua e del sedimento coincidono; controcorrente, in cui acqua e sedimenti si spostano l'uno verso l'altro; croce, in cui l'acqua si muove perpendicolarmente alla direzione del movimento dei sedimenti. Le vasche di decantazione del tipo a piastre più diffuse. L'efficienza della chiarificazione dell'acqua nei serbatoi di sedimentazione delle placche aumenta con l'altezza decrescente.

I vantaggi dei coloni tubolari e lamellari sono la loro economicità a causa del piccolo volume di costruzione, la possibilità di utilizzare materiali plastici più leggeri del metallo e che non si corrodono in mezzi aggressivi.

Un inconveniente comune delle lagune sottili è la necessità di creare un serbatoio per pre-separare particelle di olio facilmente separabili e grossi grumi di olio, incrostazioni, sabbia, ecc. I coaguli hanno zero galleggiabilità, il loro diametro può raggiungere 10-15 cm ad una profondità di diversi centimetri. Tali coaguli inabilitavano molto rapidamente le fosse settiche a strato sottile. Se parte delle piastre o dei tubi sarà ostruita da coaguli simili, il resto aumenterà il flusso del fluido. Questa situazione porterà ad un deterioramento del funzionamento del sifone.

In GANG loro. IM Gubkin, nel dipartimento di trasporto e stoccaggio di petrolio e gas, ha sviluppato un impianto di trattamento delle acque reflue, che ha tenuto conto delle carenze di vecchie trappole petrolifere. Sulla nuova unità sono stati inseriti i seguenti requisiti: trattamento delle acque di scarico di alta qualità per i prodotti petroliferi; industrializzazione della costruzione; l'area minima occupata per gli impianti di trattamento; costi operativi minimi.

Questi requisiti sono soddisfatti da un'installazione multistadio con dispositivi di pulizia di vari design. L'unità è progettata per separare particelle di olio facilmente separabili. Per portare il contenuto di olio nell'acqua a meno di 1 mg / l, le acque reflue devono essere passate attraverso altri impianti destinati a una purificazione più profonda.

Per separare l'olio separato dall'acqua, viene utilizzata la capacità tampone, la velocità di movimento dell'acqua in cui è più volte inferiore alla velocità dell'acqua nella condotta di alimentazione. Questo serbatoio tampone differisce da tutti i precedenti non solo per le dimensioni, ma anche in presenza di un tetto ermetico, all'interno del quale vi è un tubo corto con una filettatura per avvitare il "vetro". Il tetto si trova molto al di sotto del livello del fluido nell'installazione. Con l'aiuto di una tazza avvitata, il livello del liquido nel tubo verticale è leggermente inferiore alla sommità della tazza. Pertanto, il livello dell'acqua nella pipeline verticale si trova sotto il punto superiore della pipeline.

Il serbatoio di accumulo è collegato al secondo impianto di trattamento delle acque reflue - un pozzetto a forte concentrazione. In contrasto con la laguna sottile di questa laguna, l'altezza è determinata da diverse decine di centimetri. La vasca di sedimentazione a letto spesso è progettata per separare le particelle di olio grossolano, nonché grossi grumi di olio e impurità meccaniche. Si tratta di una tubazione circolare o rettangolare, che parte dal serbatoio tampone e termina al di sotto del livello del liquido nell'impianto.

Il serbatoio di decantazione a flusso diretto può operare in piani orizzontali e inclinati. Nel primo caso, è necessario pochissimo spazio per l'installazione, ma il trappola dell'olio con elementi inseriti sarà praticamente ottenuto. Nel secondo caso, si trasforma in una coppa di pressione, che è la più economica, è facile da usare ed è facile da automatizzare.

Contemporaneamente allo studio dell'effetto della portata sul grado di purificazione, è stato anche considerato l'effetto dell'angolo di inclinazione della vasca di sedimentazione sul processo di separazione. Nel condurre esperimenti, l'angolo di inclinazione del colonizzatore è stato modificato da 0 ° a 25 °. I risultati degli esperimenti hanno dimostrato che il processo di separazione è più efficace quando il colono è inclinato con un angolo di 10 °.

Vasche di sedimentazione a letto sottile

È una struttura metallica destinata al trasporto della polpa, ad es. liquidi contenenti solidi sospesi di varie frazioni.

Utilizzato per il trasporto di sabbia da trappole di sabbia o sedimenti da un serbatoio di sedimentazione.

Materiale: costruzione o acciaio inossidabile. È coperto con un rivestimento anticorrosivo protettivo.

applicazione

Il chiarificatore a letto sottile viene utilizzato nei seguenti settori:

  • industria petrolchimica;
  • industria mineraria;
  • industria metallurgica;
  • costruzione di strade e ferrovie, compresi ponti e gallerie.

LLC NPK Tekhvodpolimer sviluppa e produce pozzi verticali, inclinati e orizzontali, dotati di moduli a strato sottile di produzione propria. L'uso di questa apparecchiatura aiuta a evitare problemi di perdita di particelle sospese, tra cui ferro colloidale, materia organica, a seguito della quale si verifica un frequente blocco dei filtri chiarificanti. La presenza di elementi a strato sottile fornisce le condizioni più favorevoli per l'efficace flocculazione, sedimentazione e separazione delle impurità contenute in esso.

scopo:

Separazione delle sospensioni in vari settori dell'industria, trattamento delle acque e trattamento delle acque reflue

Campi di applicazione:

  • Separare il fango crudo e il fango in eccesso dal trattamento delle acque reflue
  • Chiarificazione dell'acqua per le esigenze di processo e di consumo
  • La separazione della sospensione dopo il trattamento con reagente nel processo di pulizia degli effluenti industriali in vari settori
  • Purificazione preliminare da impurità sospese di produzione e scarichi di tempesta
  • Filiale di prodotti petroliferi liberi nel settore della raffinazione
  • Altre applicazioni

Principio di funzionamento:

Il principio della sedimentazione di strati sottili ha trovato applicazione nella costruzione di coloni a mensola, il cui volume di lavoro è diviso in altezza da piastre inclinate in un numero di zone di sedimentazione, mentre i processi di precipitazione sono intensificati aumentando la superficie di contatto di deposizione e riducendo l'altezza di sedimentazione della sospensione. La deposizione di contaminanti in strati sottili del flusso di un liquido procede rapidamente, poiché il percorso di movimento delle particelle fluttuanti o precipitanti è dieci volte inferiore rispetto alle fosse settiche convenzionali. L'introduzione di piastre parallele nella sezione vivente consente di distribuire e mantenere uniformemente questa distribuzione lungo la lunghezza, il che aumenta l'utilizzo del volume rispetto a un pozzetto convenzionale.

Materiale di produzione

  • Acciaio inossidabile
  • Acciaio al carbonio con rivestimento anticorrosione
  • polipropilene
  • - semplicità del design
  • piccole dimensioni con alte prestazioni
  • maggiore efficienza di pulizia fino al 98%
  • riduzione del tempo di assestamento del 50-70%
  • drenaggio per gravità degli escrementi
  • non c'è bisogno di una manutenzione costante.

Schema e disegno di un sedimentatore a strato sottile

Schema schematico del funzionamento del pozzetto a strato sottile

UNA DELLE OPZIONI DI SEN-LAYER SINNER

Informazioni generali

LLC NPK Tekhvodpolimer è un produttore nazionale di apparecchiature per la depurazione delle acque di vario tipo.

La produzione di apparecchiature per la depurazione delle acque è il principale, tuttavia, non l'unico modo di sviluppo dell'azienda. Siamo impegnati nella progettazione di linee tecnologiche, attrezzature di attrezzature di produzione, tenendo conto di fattori, attrezzature capacitive e serbatoio, sviluppo e installazione di impianti di trattamento delle acque reflue di qualsiasi capacità.

Informazioni dettagliate

Impresa industriale OOO NPK Tekhvodpolimer è specializzata nella costruzione di impianti biologici per il trattamento delle acque reflue, complessi per la pulizia, sedimentazione, trattamento aggiuntivo, filtraggio delle acque di scarico e di processo, trattamento delle acque reflue, impianti di trattamento delle acque reflue economici, di superficie, industriali, sistemi di approvvigionamento idrico, design vari e vari serbatoi, serbatoi, serbatoi. Inoltre, questa organizzazione può offrire ai propri clienti i seguenti servizi:
- offre e fornisce, a condizioni speciali, consulenza durante il periodo di funzionamento, fornitura di pezzi di ricambio, strumentazione e apparecchiature di controllo e singoli componenti, manutenzione preventiva;
- esegue una gamma completa di lavori su commissioning, installazione, audit, progettazione di sistemi di trattamento, dispositivi, strutture, moduli;
- effettua la modernizzazione, l'ispezione completa, la ricostruzione, la riparazione delle attrezzature precedentemente installate.

Per creare un funzionamento sicuro, efficiente, ininterrotto e affidabile di stazioni, strutture, sistemi, complessi, dispositivi per il trattamento delle acque reflue, ingegneri e personale tecnico della società eseguire lavori di messa in servizio. Poiché in questa fase è necessario mettere in funzione in modo competente e corretto il più diverso impianto di trattamento delle acque reflue.

Nel corso dell'audit dei moduli di pulizia, viene effettuata un'analisi completa del livello di depurazione degli effluenti industriali sull'efficienza della purificazione, rispetto delle norme statali e delle condizioni tecniche, idoneità dell'uso successivo. Dopo la fine dell'analisi, al cliente vengono forniti consigli sulle misure per garantire prestazioni più elevate del parco macchine o un'indicazione sulla modernizzazione delle unità obsolete del sistema di pulizia.

Al ricevimento di applicazioni non standard, un gruppo di ingegneri fornirà le possibilità più razionali di soluzioni progettuali, sia per la produzione di dispositivi per la pulizia di acque reflue, superfici, impianti industriali, sfioro economici nella produzione su larga scala, e unità locali per la purificazione dell'acqua ordinaria e per la casa di vodvuskov.

Per supportare il complesso di pulizia in modalità operativa, l'impresa LLC NPK Tekhvodpolimer fornisce servizi per la messa in servizio, il lancio e la riparazione della flotta di attrezzature, impianti tecnici e dispositivi di strumentazione e A.

Nella produzione di impianti di trattamento delle acque reflue e attrezzature per il trattamento delle acque, vengono utilizzati i metodi, le tecniche, i metodi e le tecnologie più moderni. I dispositivi acquistati tengono conto, in primo luogo, delle richieste del cliente e, cosa più importante, sono pronte a soddisfare tutti gli standard approvati definiti negli Standards e negli SNiP.

Il team di progettazione della società OOO NPK Tekhvodpolimer può fornire un pacchetto completo di documentazione, comprese le approvazioni degli enti statali per apparecchiature di depurazione delle acque di qualsiasi grado di complessità, tenendo conto delle richieste del cliente. Queste possono essere le caratteristiche del cantiere, il costo ammissibile della stima, il rispetto delle condizioni naturali di una particolare regione, i parametri del livello di pulizia, ecc.

Quando le stazioni di trattamento, depurazione o terziario autonomi sono già state costruite e sono state in funzione, nel tempo, l'apparecchiatura è obsoleta o la sua usura raggiunge il livello limite, in tal caso, è necessario un sondaggio completo durante il quale dovrebbero essere considerate tutte le possibilità, potenzialità e sfumature. e opzioni per la ricostruzione. La società NPK Tekhvodpolimer LLC è impegnata nello sviluppo e nella soluzione di tali compiti, garantendo nel contempo la qualità professionale del lavoro.

Il principio di funzionamento del sottostrato sottile

Chiarificazione delle acque reflue e trattamento delle acque industriali

Commenti

Premere CTRL + D per aggiungere la pagina ai segnalibri.
Premere CTRL + D per aggiungere un segnalibro alla pagina.

Video su questo argomento

Trattamento delle acque reflue presso una rete idrica

Tecnologia di trattamento delle acque reflue nel canale dell'acqua di Kaluga 3d-animation.

Trappole di grasso industriali KS-Zh - il principio di funzionamento, le regole di installazione e manutenzione. Leggi di più sul sito.

Il principio di funzionamento della coppa dell'acqua FO-1

Sito "Secchio" CENTO: http://kovsh.com Separatore dell'acqua filtro-pozzetto, installato davanti al tonk del filtro del carburante.

Vasca di sedimentazione a letto sottile. Prodotto da LLC "Eco-Polyhedron"

Principio di funzionamento dei lavelli circolari Conpura per la serie ConClar 537.

Coppa dell'olio. Descrizione e principio di funzionamento. Descrizione dettagliata http://promelectromash.ru/catalog/product?id=89.

Pozzetto secondario Esegui dopo il servizio.

Il principio di funzionamento del sottostrato sottile

Chiarificazione delle acque reflue e preparazione di acque industriali.

Ultime notizie

Come scegliere la giusta penna Vape Marijuana per te

Principio di funzionamento della sedimentazione a letto sottile

2.3. Strutture e apparecchi per la deposizione di impurità dalle acque reflue

Serbatoi di liquami

Il pozzo è la struttura principale per il trattamento meccanico delle acque reflue. Le fosse settiche sono usate per intrappolare i contaminanti non sciolti.

Lo scopo delle fosse settiche sono:

- primario (disposto di fronte a impianti di pulizia biologici o fisico-chimici);

- secondario (sistemato dopo gli impianti di trattamento biologico per separare l'acqua depurata dai fanghi attivi).

Per la natura del movimento dell'acqua (per caratteristiche del progetto), le fosse settiche sono divise in tre tipi:

Una varietà di serbatoi di sedimentazione sono anche:

In essi c'è una chiarificazione dei rifiuti liquidi e allo stesso tempo marcire dei sedimenti precipitati.

I serbatoi di sedimentazione primaria vengono utilizzati per estrarre sostanze insolubili dalle acque reflue che, sotto l'azione delle forze gravitazionali, si depositano sul fondo della vasca di sedimentazione o galleggiano sulla sua superficie. L'effetto di chiarificazione raggiunto sulle sostanze sospese è del 40-60% con una durata di sedimentazione di 1-1,5 ore Il processo è anche accompagnato da una diminuzione simultanea del valore di BOD nelle acque reflue chiarificate del 20-40% dal valore iniziale.

La scelta del tipo e della progettazione dei serbatoi di sedimentazione dipende dalla quantità e composizione delle acque reflue industriali che entrano nel trattamento, dalle caratteristiche del fango (compattazione, trasportabilità) e dalle condizioni locali del sito di costruzione dell'impianto di trattamento. In ogni caso, la scelta del tipo di vasche di decantazione dovrebbe essere determinata come risultato di un confronto di fattibilità di diverse opzioni. Il numero di serbatoi di sedimentazione accetta almeno due, ma non più di quattro.

A) Il serbatoio di decantazione orizzontale viene utilizzato per il trattamento delle acque reflue domestiche e di quelle adiacenti. Si tratta di un serbatoio in cemento armato a pianta rettangolare, diviso per partizioni in più scomparti (almeno due) per la possibilità di pulizia e riparazione. La larghezza del corridoio è 3-6 m, la profondità del serbatoio di sedimentazione varia da 1,5 a 4 m, la lunghezza del serbatoio di sedimentazione dovrebbe essere 8-12 volte la sua profondità.

Nel pozzetto, la sedimentazione gravitazionale delle particelle sospese si verifica a causa di una diminuzione (rispetto al canale di ingresso) della velocità del fluido. La velocità massima dell'acqua in una coppa orizzontale è di 0,7 mm / s. Vengono utilizzati in stazioni con una capacità di oltre 15.000 m 3 / giorno. La durata della sedimentazione è di 0,5 - 1,5 ore, durante questo periodo precipita la maggior parte dei solidi sospesi. L'efficienza di pulizia in una coppa orizzontale raggiunge il 50 - 60%.

Il sedimento viene raschiato nella fossa dei fanghi mediante un meccanismo raschiatore e rimosso mediante pompe, elevatori idraulici, prese o sotto pressione idrostatica. L'angolo di inclinazione delle pareti della fossa è pari a 50-60 °. Il fondo del pozzo ha una pendenza verso il pozzo almeno 0,005. Il serbatoio di sedimentazione orizzontale rispetto al radiale ha un consumo maggiore di cemento armato per unità di volume di costruzione.

Sono anche utilizzati serbatoi di sedimentazione dotati di meccanismi raschianti di tipo a carrello o a cinghia (figura 2.12), che spostano il sedimento depositato nei pozzetti. Il volume del pozzo è pari a due giorni (non più) quantità di precipitazioni. Dalla fossa, i sedimenti vengono rimossi dalle pompe, dagli ascensori idraulici, dalle gru a benna o dalla pressione idrostatica. L'angolo di inclinazione delle pareti della fossa è pari a 50 - 60 °.

Fig. 2.12. Coppa orizzontale:

1 - vassoio di alimentazione dell'acqua, meccanismo di raschiamento a 2 unità,

3 - meccanismo raschiaolio, 4 - bacinella di drenaggio, 5 - drenaggio dei fanghi

L'acqua di scarico entra nelle vasche di decantazione dal vassoio aerato di distribuzione, passa nel vassoio di ingresso e viene scaricata dal vassoio di raccolta con uno sbarramento bifacciale. Il sedimento viene scartato nella fossa del limo da un meccanismo raschiatore e rimosso dalle pompe a stantuffo. Le sostanze galleggianti vengono raccolte dal meccanismo raschiatore durante la corsa di ritorno e vengono rimosse all'estremità della coppa attraverso un tubo rotante con fessure a fessura. Le sostanze galleggianti che entrano nel pozzetto di raccolta vengono pompate per il trattamento congiunto con il sedimento.

Nella fig. 2.13 mostra uno schema assonometrico della coppa orizzontale.

Fig. 2.13. Schema assonometrico della coppa orizzontale

1 - afflusso di acque reflue; 2, 4 - la soglia per la formazione di un flusso laminare;

3 - tubo per rimuovere grasso e schiuma nel pozzo grasso; 5 - un dispositivo per rastrellare il fango depositato; 6 - rilascio di acqua chiarificata; 7 - tubo di troppo pieno; 8 - pozzo di raccolta del limo

B) Un serbatoio di sedimentazione verticale viene utilizzato per chiarire le acque reflue industriali, nonché le loro miscele con acque reflue domestiche contenenti impurità grossolane. Si tratta di un serbatoio di cemento armato rotondo o quadrato con un fondo conico o piramidale, rispettivamente. Il pozzo ha una profondità sufficientemente grande (circa 7 m), ma un'area più piccola della coppa orizzontale. Il diametro del serbatoio di sedimentazione varia da 4 a 9 m Le vasche di decantazione sono di design semplice e comode da utilizzare, la mancanza di esse è la grande profondità delle strutture, che ne limita il diametro massimo.

I serbatoi di sedimentazione più comuni con ingresso dell'acqua attraverso il tubo centrale con una campana. L'acqua di scarico entra nel tubo circolare centrale, terminando con uno scudo e uno schermo riflettente, che si sposta dall'alto verso il basso, quindi sale attraverso lo spazio anulare tra il tubo centrale e la parete della coppa. La deposizione avviene in un flusso verso l'alto, la cui velocità è 0,5-0,6 m / s. La separazione intensa delle fasi liquida e solida avviene a turno del flusso nella parte inferiore della coppa. L'altezza della zona di deposizione è di 4-5 m. Le acque chiarificate vengono scaricate attraverso uno stramazzo anulare in un vassoio di raccolta.

Nella fig. 2.14 mostra un disegno di lavoro di una coppa verticale.

Fig. 2.14. Disegno di un colono verticale

1 - afflusso di acque reflue; 2 - tubo centrale; Vassoio raccoglitore ad anelli 3;

4 - tubo di fango; 5 - condotta idrica chiarificata; 6 - tavole semi-sommerse

per assicurare il flusso laminare

Il serbatoio di sedimentazione verticale ha il più basso effetto schiarente (10-20% in meno rispetto ai serbatoi di sedimentazione orizzontali). Viene utilizzato nelle stazioni di piccola capacità (meno di 20.000 m 3 / giorno).

C) La vasca di decantazione radiale (Fig. 2.15) viene utilizzata per pulire le acque reflue domestiche e quelle adiacenti in termini di composizione. Si tratta di un serbatoio in cemento armato di forma circolare di grande diametro (18-60 m) e profondità relativamente bassa della parte del flusso (1,5-5 m). I serbatoi di sedimentazione più comuni con un fluido di ingresso centrale.

Fig. 2.15. Pozzetto radiale:

1 - tubo di approvvigionamento idrico; 2 - raschietti; 3 - ciotola di distribuzione;

4 - stramazzo; 5 - drenaggio dei sedimenti

Il liquido di scarico viene fornito attraverso un tubo centrale situato sotto il fondo della coppa. Il tubo ha una piccola estensione per compensare la velocità del fluido. Le acque reflue sono distribuite su tutto il volume della vasca di sedimentazione mediante una tazza di distribuzione. Quindi il flusso si sposta in direzione radiale con velocità decrescente dal centro alla periferia.

Quando questo si verifica precipitazioni, che è rastrellata al centro da raschietti sospesi dalla fattoria. Il sedimento viene rimosso dal pozzo da una pompa o dalla pressione idrostatica. L'acqua chiarificata viene scaricata attraverso uno scivolo di raccolta anulare. La durata della sedimentazione è di 1,5 ore, mentre la coppa radiale offre il massimo effetto schiarente (60% o più). Viene utilizzato in stazioni di elevata capacità (oltre 20.000 m 3 / giorno). Rispetto ai coloni radiali orizzontali, ci sono alcuni vantaggi: semplicità e affidabilità di funzionamento, economicità, possibilità di costruire strutture ad alta produttività. Lo svantaggio è la presenza di una fattoria mobile con raschietti.

Nella fig. 2.16 mostra un disegno di lavoro di una coppa radiale.

Fig. 2.16. Disegno di lavoro della coppa radiale

Gli svantaggi di tutti i tipi di serbatoi di sedimentazione considerati sono:

- ampi ingombri e notevole consumo di materiali per la loro fabbricazione, rispettivamente, il loro costo è molto alto;

- lunga durata di assestamento;

- efficienza di pulizia relativamente bassa;

- la presenza nel processo di chiarificazione del modo turbolento di movimento dell'acqua, che inibisce la sedimentazione delle sospensioni e riduce l'effetto di chiarificazione.

Queste carenze sono parzialmente eliminate nello strato sottile (Fig. 2.17) e nei pozzetti tubolari. Sono usati per aumentare l'efficienza della sedimentazione. I raccoglitori possono essere orizzontali, verticali, radiali; sono costituiti da zone di distribuzione idrica, bacini idrografici e sedimentazioni. Il movimento laminare al loro interno è ottenuto grazie alla separazione della zona di sedimentazione in strati sottili lungo l'altezza delle piastre (ripiani) di piccola profondità (fino a 150 mm) o di una serie di colli di tubi di piccolo diametro (25 - 50 mm). La pendenza degli elementi nei pozzetti di azione continua è 45 - 60 o. Allo stesso tempo, il processo di decantazione procede in 4-10 minuti, il che consente di ridurre le dimensioni del serbatoio di sedimentazione. Le fosse settiche specificate sono utilizzate in modo più efficiente per la chiarificazione delle acque reflue altamente concentrate.

Lo svantaggio dei serbatoi di sedimentazione sottili è la difficoltà di rimuovere i sedimenti dagli scaffali. Il sedimento accumulato viene rimosso mediante lavaggio con flusso inverso di acqua chiarificata. L'efficienza di pensiline tubolari e ripiani è quasi la stessa.

Fig. 17. Vasca di sedimentazione a letto sottile:

1 - tubo per rimuovere i sedimenti; 2 - tubo di scarico dell'aria;

3, 7 - drenaggio di acqua chiarificata dal precipitatore;

4 - conduttura di riscaldamento; 5 - fori nelle scanalature trasversali prefabbricate;

6 - vassoio saldato; 8 - caricamento multistrato; 9 - alloggio;

10 - muratura; 11 - fornitura di acqua alla sezione;

12 - camera galleggiante di ghiaia

I serbatoi di sedimentazione a letto sottile sono classificati in base alle seguenti caratteristiche:

- sulla costruzione di blocchi inclinati - tubolari e ripiani;

- secondo il modo di funzionamento - azione periodica (ciclica) e continua;

- sul movimento reciproco di acqua chiarificata e sedimento spostato - con flusso diretto, controcorrente e movimento misto (combinato).

La sezione trasversale delle sezioni tubolari può essere rettangolare, quadrata, esagonale o rotonda. Le sezioni delle mensole sono montate su fogli piani o ondulati e hanno una sezione trasversale rettangolare. Gli elementi della coppa sono realizzati in acciaio, alluminio e plastica (polipropilene, polietilene, fibra di vetro).

La pendenza dei blocchi nei punti di azione periodica (ciclica) è piccola. La pendenza degli elementi nei pozzetti di azione continua è 45 - 60 °. Il sedimento accumulato viene rimosso mediante lavaggio con flusso inverso di acqua chiarificata. L'efficienza di pensiline tubolari e ripiani è quasi la stessa.