Saldatrice per tubi in polietilene: quale è meglio comprare + come usare

I tubi in polietilene sono leggeri, facili da installare e relativamente economici. Per costruire questo tipo di comunicazione, è necessaria una saldatrice per tubi in polietilene. L'uso corretto delle attrezzature e la conformità con la tecnologia del lavoro consentono di ottenere un composto affidabile, quasi monolitico che durerà per molti anni.

Prima di scegliere l'attrezzatura giusta, dovresti familiarizzare con la tecnologia della saldatura.

Caratteristiche di saldatura di strutture in polietilene

Una delle caratteristiche utili dei tubi in polietilene è una certa flessibilità progettuale. La saldatura consente di mantenere questa proprietà nelle giunture dei singoli segmenti della linea, che fornisce caratteristiche uniformi per tutta la sua lunghezza. Tali tubi vengono bolliti sia per la posa in trincea che per la posa senza scavo.

Nella maggior parte dei casi vengono utilizzati due tipi di saldatura per collegare strutture in polietilene: saldatura di testa ed elettrofusione (noto anche come termistore). Quando si lavora con tubi in polietilene, le estremità delle strutture vengono prima riscaldate alla temperatura di fusione, quindi vengono unite e compresse sotto pressione. Sembra semplice, ma in pratica hai bisogno di buone capacità professionali per ottenere cordoni di saldatura di alta qualità.

È necessario determinare correttamente il tempo di ogni fase, nonché la pressione di esercizio che verrà applicata alla superficie di lavoro durante il riscaldamento e la connessione. Si consiglia di eseguire i lavori a una temperatura ambiente compresa tra -15... + 45 gradi. Questo metodo non è adatto per strutture con uno spessore della parete inferiore a 4,5 mm.

La saldatura testa a testa può essere eseguita da due specialisti, l'attrezzatura pesante non è necessaria. Il tempo di lavoro e i costi energetici per la loro implementazione in questo caso saranno molto moderati. Più in dettaglio lo schema delle operazioni durante la saldatura di testa è il seguente:

  1. Le estremità delle comunicazioni nei luoghi della loro connessione dovrebbero essere tagliate al fine di rimuovere le impurità ed eliminare le irregolarità.
  2. Successivamente, le estremità dei tubi vengono riscaldate utilizzando una saldatrice per formare una bava primaria.
  3. Il riscaldamento continua per qualche tempo per raggiungere il punto di fusione del polietilene.
  4. Ora la saldatrice viene rimossa e le estremità calde dei tubi vengono collegate con attenzione, formando la bava finale.
  5. Resta da attendere la struttura di raffreddamento e controllare la qualità della saldatura.

Per tagliare le estremità utilizzare uno strumento speciale - electrorotsevatel. Questo dispositivo consente di tagliare rigorosamente perpendicolarmente all'asse della struttura. La rasatura viene eseguita con microstrati per ottenere un nastro in polietilene continuo nel punto di taglio. La temperatura e il tempo di esposizione del riscaldatore alle estremità dei tubi sono determinati tenendo conto della qualità del materiale.

È molto importante che il rapporto tra questi indicatori e la pressione sulla superficie di lavoro sia stato mantenuto con la massima precisione. Questo è un momento decisivo per ottenere una saldatura di qualità. Alla fine della fase di riscaldamento, è necessario molto rapidamente e allo stesso tempo prendere attentamente il riscaldatore del dispositivo da parte in modo da non disturbare l'integrità delle superfici di lavoro ed evitare la contaminazione accidentale.

Quando si collega il riscaldamento alle estremità del livello desiderato, è necessario fornire la stessa pressione di quando si riscaldano le superfici. Anche il raffreddamento della saldatura deve essere fatto con molta attenzione. Non rimuovere i tubi collegati finché non precipita il polietilene riscaldato.

Se tutte le operazioni sono eseguite correttamente, un collare pulito e simmetrico si forma all'incrocio degli elementi. Se la cucitura appare irregolare o sciatta, significa che durante il processo di saldatura sono stati rilevati gravi difetti. La forza di un tale composto sarà molto dubbia.

Se è necessario collegare tubi con pareti sottili (inferiori a 4 mm), si consiglia di privilegiare la saldatura per elettrofusione, che viene anche chiamata termistore. Questa opzione consente anche di creare una connessione di qualità e il processo di esecuzione del lavoro è ancora più semplice rispetto all'utilizzo del metodo di testa.

Per eseguire la saldatura di questo tipo, attenersi alla seguente procedura:

  1. Pulire la superficie delle facce terminali e la parte del tubo che sarà sotto l'accoppiamento con un buon margine.
  2. Sgrassare le superfici di lavoro.
  3. Rimuovere lo strato di ossido.
  4. Installare il giunto sulle superfici di lavoro.
  5. Centra la costruzione.
  6. Riscaldare e saldare il giunto.
  7. Attendere fino a quando la saldatura è completamente raffreddata.

Tutti i lavori preparatori devono essere eseguiti con grande cura, poiché la presenza anche di una minima contaminazione può compromettere significativamente la qualità della connessione. Se, dopo la rimozione dello strato di ossido, le sostanze estranee vengono accidentalmente catturate sulla superficie, la pulizia deve essere ripetuta.

Il processo di raffreddamento ha gli stessi requisiti di quando si utilizza il metodo di testa. Qualsiasi cambiamento nella posizione del tubo durante questo periodo può essere fatale per la saldatura. La saldatura per elettrofusione viene eseguita con l'aiuto di raccordi in cui le spirali di riscaldamento del metallo vengono depositate durante la produzione.

Per avviare il processo, è necessario installare il raccordo sulla giunzione e collegarlo alla saldatrice, che eseguirà il riscaldamento. Durante il processo di saldatura, il materiale di montaggio si espande, fornendo la pressione necessaria e una tenuta sufficiente. Alla fine del lavoro, l'alimentazione è scollegata e il raccordo rimane sulla giunzione.

Un altro modo interessante per saldare tubi in polietilene sono le prese. Questa è l'opzione meno diffusa, che, a differenza delle tecnologie sopra descritte, può essere utilizzata solo per la posa di comunicazioni interne. È anche un metodo abbastanza semplice, tecnicamente molto simile al processo di saldatura dei tubi in polipropilene.

La saldatura dei tubi può essere raccomandata nei locali in cui lo schema di posa della condotta è complesso, pieno di inclinazioni e svolte. Per eseguire operazioni di questo tipo, viene utilizzato quasi lo stesso ferro di saldatura delle strutture in polipropilene e le impostazioni delle attrezzature non sono molto diverse.

Come cucinare il polietilene?

In base alle informazioni sulle caratteristiche delle strutture di saldatura in polietilene, è possibile determinare i punti principali da tenere in considerazione quando si sceglie l'attrezzatura giusta:

  • caratteristiche del tubo: qualità del polietilene, diametro, spessore della parete, ecc.;
  • caratteristiche di configurazione della pipeline;
  • il luogo di posa dei tubi (all'interno o all'esterno);
  • grado accettabile di automazione dei processi;
  • tecnologia di saldatura adatta, ecc.

Attrezzature speciali sono utilizzate per la saldatura di testa di tubi in polietilene. A disposizione dei maestri ci sono dispositivi con cui è possibile eseguire la saldatura in modalità manuale, automatica e semi-automatica. Il modo più semplice per padroneggiare il lavoro del dispositivo portatile, ma è destinato solo a tubi di piccolo diametro.

I parametri dovranno essere determinati utilizzando tabelle speciali. L'accuratezza della saldatura su apparecchiature portatili non è sempre sufficientemente elevata per funzionare con successo con questo tipo di aggregati: è necessaria una certa esperienza. I dispositivi semi-automatici sono molto più convenienti, sono dotati di impianto idraulico: una stazione e un centralizzatore, che semplifica notevolmente la manipolazione.

Questi dispositivi sono utilizzati per collegare tubi di diametro maggiore rispetto a quando si lavora con apparecchiature manuali. Sebbene il movimento degli elementi del dispositivo sia automatizzato con l'aiuto di dispositivi idraulici, i parametri di saldatura dovranno ancora essere mostrati nelle tabelle.

Qui il processo è completamente controllato dal processore del computer. Il master deve solo inserire i parametri necessari, ad esempio il materiale da cui viene ricavato il tubo, il diametro della struttura, l'SDR, ecc. Quando si usano tabelle speciali, i saldatori operano con concetti come:

  • spessore della parete del tubo;
  • temperatura di lavoro del riscaldatore;
  • diametro della struttura;
  • tempo di riscaldamento delle estremità;
  • dimensioni dei grata;
  • pressione di saldatura e riscaldamento supplementare;
  • tempi di riscaldamento e di cambio;
  • tempo di pressione nella fase di precipitazione della struttura;
  • tempo di raffreddamento

La temperatura del riscaldatore dipende principalmente dalle caratteristiche del materiale da cui provengono i tubi. Per determinare questo parametro, vengono utilizzate non solo le tabelle, ma anche i grafici.

L'attrezzatura per la saldatura di testa del produttore svizzero "Georg Fischer" si distingue per l'alta qualità. La gamma è molto diversificata, diversa qualità europea e prezzo ragionevolmente alto. Linee modello relativamente economiche KL Line e Weld Line. Consentono di cucinare disegni con un diametro di 630 mm o inferiore, si differenziano per un design semplificato che fornisce maggiore affidabilità dell'unità. Adatto per l'installazione di tubi per acqua e fognature, incl. e testa di pressione.

Le saldatrici della linea GF dello stesso produttore hanno un dispositivo più complesso e sono più costose. Questo è un dispositivo automatico, che lavora sulla tecnologia SUVI. Tali unità sono spesso utilizzate nella posa di gasdotti, sono adatte per il lavoro con tubi con un diametro di 160-1200 mm.

Per la saldatura per elettrofusione, è possibile utilizzare anche dispositivi che automatizzano il processo in vari gradi. La qualità della saldatura dipende non solo dal tipo di apparecchio, ma anche dalla qualità delle sue prestazioni, nonché dalle condizioni operative. I professionisti preferiscono utilizzare le unità di lavoro dotate di uno scanner che analizza il codice a barre fornito dal produttore del tubo.

È un blocco completo di informazioni crittografate sulle funzionalità di questo materiale. Dopo la scansione verranno impostate tutte le impostazioni necessarie. Se i tubi vengono puliti e preparati, è possibile procedere immediatamente alla saldatura. Le buone saldatrici per elettrofusione non controllano solo ogni fase della saldatura, ma danno anche un avvertimento in caso di errore.

Scegliendo il tipo di apparecchio, dovresti considerare la seguente caratteristica delle attrezzature per saldatura. I dispositivi a termistore sono adatti per il lavoro con tubi di quasi tutti i diametri, poiché il riscaldamento viene eseguito tramite un giunto di dimensioni appropriate. Ma i dispositivi per la saldatura di testa devono essere presi per un diametro specifico della struttura.

I dispositivi a termistore per saldatura, inoltre, si differenziano in prezzi molto ragionevoli rispetto agli analoghi per saldatura di testa. Ma va ricordato che quando vengono utilizzati, dovranno essere pagati separatamente per l'elettrofusione. Per tubi di piccolo diametro l'accoppiamento non è così costoso, ma quando si lavora con strutture di grandi dimensioni, la differenza di prezzo può diventare tangibile.

Il fatto è che tubi di polietilene di piccolo diametro (110 mm e meno) sono forniti in bobine. Pertanto, è possibile ottenere una comunicazione flessibile e senza interruzioni fino a 200 metri. Per l'installazione di questo progetto sarà necessario un numero minimo di connettori. Ma quando si tratta di tubi con un diametro superiore a 110 mm, non sono le bobine a disposizione dell'acquirente, ma segmenti di soli 12 mm o meno.

Ovviamente, per l'installazione di una tale condotta sarà necessaria una quantità significativa di elettrofusione per collegare una varietà di sezioni di 12 metri. L'attrezzatura per la saldatura elettrofusione è compatta. Se il lavoro deve essere svolto in condizioni ristrette, questa opzione potrebbe diventare l'unica possibile. Il diametro minimo delle strutture quando si utilizza la saldatura per elettrofusione può anche essere quasi tutto, a partire da 20 mm.

Occorre prestare attenzione anche alla possibilità di riparare il gasdotto in caso di necessità. Anche le caratteristiche geologiche della sezione in cui viene posato il gasdotto sono importanti. Ad esempio, in aree sismicamente pericolose, la saldatura di testa non è accettabile, il metodo del termistore è obbligatorio per l'uso.

Scegliendo l'attrezzatura per la saldatura, si dovrebbe prestare molta attenzione a questioni quali la disponibilità di garanzia, l'accesso al servizio, la possibilità di una valutazione regolare del dispositivo, ecc. Il venditore affidabile deve avere i permessi per le attrezzature, che di solito vengono effettuate all'estero.

Video utile sull'argomento

Il processo di saldatura dei tubi in polietilene utilizzando una termosaldatrice THERMOPLAST è chiaramente presentato in questo video:

Qui puoi vedere le caratteristiche della saldatura della costruzione in polietilene usando il metodo del calcio:

Il video dimostra il funzionamento del dispositivo di saldatura a termistori DARFIN:

Scegliere una saldatrice adatta per tubi in polietilene non è così difficile. È preferibile dare la preferenza a prodotti di produttori noti in una fascia di prezzo accettabile. Con l'aderenza accurata alla tecnologia di saldatura, è possibile ottenere una connessione affidabile.

TOP-11 migliori dispositivi per la saldatura di tubi in polietilene (HDPE)

Ciao, caro ospite! Oggi ti darò una grande idea di guadagni semplici. Guadagni per saldatura, ma non per ferro, ma per polietilene.

La comunicazione dalla plastica nel nostro tempo è la più popolare. Di conseguenza, qualcuno li installa e ripara, guadagnando un buon prezzo. E aiuta in questo - l'apparecchio per la saldatura di tubi in polietilene.

E che cos'è e come acquistare l'unità giusta - lo dirò nell'articolo di oggi.

Come scegliere la macchina giusta

Apparecchi per la saldatura di lavori in plastica come saldatore e sono convenzionalmente suddivisi in 2 tipi: manuale e meccanico.

Macchina portatile

È una piastra di riscaldamento con punte per le estremità dei tubi e una maniglia. Per il principio di funzionamento è simile a un ferro e un saldatore elettrico.

Richiede uno sforzo umano per comprimere i prodotti connessi. Adatto per tubi in PE con un diametro non superiore a 12,5 cm. Di conseguenza, non è adatto a grandi volumi di lavoro, e vale la pena sceglierlo per uso domestico;

meccanico

L'apparato di saldatura meccanica è un telaio di supporto con dischi per il fissaggio del tubo e un blocco di strumenti. L'elemento riscaldante con TENAMI all'interno riscalda le estremità dei tubi da unire, e la meccanica fornisce una forte compressione di questi luoghi.

Viene utilizzato per la saldatura di prodotti esposti ad elevati carichi operativi. Il diametro dei prodotti è illimitato.

Scegli questa opzione dovrebbe essere professionisti.

Se vuoi fare soldi saldando tubi, devi acquistare entrambe le unità.

Consigli utili per scegliere quello giusto:

  • Prestare attenzione all'apparecchiatura

Il dispositivo con una chiave per gli allegati - adatto per lavorare con uno, massimo due diametri. Se lo scopo del lavoro è più - scegli attrezzature con ugelli di vari diametri;

I professionisti hanno un segreto. La potenza minima dell'apparecchiatura è calcolata usando una formula semplice: il diametro maggiore dei tubi, con il quale si dovrà lavorare, viene moltiplicato per 10.

Ad esempio, se stai per cucinare tubi con un diametro di 50mm a casa, allora la potenza minima dell'unità = 50 × 10 = 500W;

  • Quale produttore scegliere?

Il punteggio più alto proviene dai prodotti delle aziende ceche (ad esempio, TM "Daitron"). Ma il prezzo dei prodotti - morde. Pertanto - in alternativa - produttori turchi. Ci sono alcuni buoni modelli di produzione nazionale.

A mio parere, non vale la pena perseguire la convenienza e acquistare i dispositivi cinesi più semplici - non si sa cosa succederà alla fine.

Metodi e tecnologia dei giunti di testa di saldatura

La saldatura di tubi in polietilene nel giunto viene eseguita da uno specchio di saldatura - apparecchiatura che riscalda le estremità dei prodotti da unire prima della fusione e della co-diffusione dei materiali.

A prima vista, il metodo è semplice e non richiede prodotti e accessori aggiuntivi. Ma ci sono un certo numero di certe sfumature. Ad esempio, la saldatura di testa richiede centratura obbligatoria, allineamento e valutazione dell'elegsoidalità del tubo. Pertanto, senza un centratore speciale, le parti di grande diametro non possono essere saldate

dispositivi portatili

Le saldatrici di testa manuali vengono utilizzate quando si lavora con piccoli diametri, ma ci sono anche alcuni modelli con un anello di saldatura da 300 mm. Consiste di un centralizzatore per l'allineamento dei pezzi uniti, una barra piatta e un elemento riscaldante per le estremità dei tubi.

Apparato meccanico

Consiste di diverse parti principali:

  1. Centralizzatore - un elemento della macchina, realizzato sotto forma di un letto con quattro morsetti metallici per il bloccaggio delle parti;
  2. Dispositivo di rivestimento - unità per la creazione di una perpendicolare all'asse della sezione e della sua lavorazione. È un dispositivo a disco con un motore elettrico e coltelli, affilati su entrambi i lati.
  3. Specchio per saldatura - elemento riscaldante. Sciogliere le estremità dei tubi saldati. Rivestito in teflon per impedire l'adesione del polietilene
  4. Dispositivo meccanico per garantire la compressione.

idraulico

Sono costituiti dallo stesso set di meccanismi di quelli meccanici, ma come elemento di compressione: una trasmissione idraulica. Fornisce una compressione uniforme dei prodotti uniti. La pressione su alcuni modelli è regolabile.

Esistono 3 tipi di apparecchi idraulici:

  • Tenuto in mano Utilizzato per la posa di condotte di bassa e media pressione. La temperatura dell'elemento riscaldante e il controllo dell'idraulica vengono selezionati dall'operatore in base alle tabelle speciali manualmente;
  • Semiautomatica. Utilizzato per tubi di medio e grande diametro. Dotato di unità elettronica. fissando i dati della pressione dell'olio nell'azionamento e la temperatura della piastra di saldatura, li confronta con il programma installato e trasmette i segnali a un display speciale.
  • Automatico.
  • Il sistema di attrezzature per la saldatura più moderno e ad alta tecnologia.

Il processo è completamente automatizzato, la corda di lavoro non richiede l'intervento dell'operatore ed è controllata da speciali moduli elettronici. Il driver immette solo i dati del prodotto e la macchina seleziona la modalità di saldatura in modo indipendente. Alla fine del lavoro, il dispositivo emette un protocollo di saldatura di segnalazione.

Quale è meglio?

È necessario scegliere una o un'altra unità in base alle caratteristiche dell'installazione richiesta. Se hai bisogno di cucinare un paio di sezioni piatte a casa, scegli un meccanismo manuale economico, mobile e comodo.

Se il diametro dei tubi è di 250 mm, è necessario un meccanico. Ancora una volta, non ha senso spendere soldi per prodotti completi costosi, se non c'è bisogno di lavorare con la saldatura tutto il tempo.

In caso di specializzazione in saldatura, è necessario scegliere unità con azionamento idraulico. Un dispositivo completamente automatico è il più costoso, ma anche il più conveniente. Tutto dipende dalle tue capacità finanziarie.

Metodi di saldatura e tecnologia

La saldatura di tubi di plastica con prese è un modo più affidabile per connettere le strutture. È la saldatura che viene utilizzata nell'installazione di cablaggi e riparazioni di comunicazioni in appartamenti e case. Questo metodo è adatto per collegare parti di qualsiasi diametro, ma è più facile lavorare con quelle piccole.

Weld Sock è una connessione di un tubo con un raccordo (rubinetto, a T, giunzione). Con l'aiuto di uno strumento speciale con un pannello di riscaldamento, le estremità dei prodotti collegati vengono fuse e inserite l'una nell'altra.

L'apparecchio per questo metodo è un dispositivo con una maniglia e un pannello riscaldante a forma di cuneo, su entrambi i lati dei quali vi sono degli ugelli sotto forma di rulli per le estremità del tubo e il raccordo.

Il tubo viene inserito nel manicotto, che riscalda la sua parte esterna e riduce leggermente lo spessore della parete, e il raccordo è posto sul mandrino, fondendo il suo strato interno. Dopo aver raggiunto la temperatura desiderata (260 ° C), le parti sono collegate.

Esiste una variante del dispositivo con un elemento riscaldante, realizzato sotto forma di asta.

Oltre allo strumento stesso, agli accoppiamenti e ai mandrini, il kit può includere un face-cutter, un calibratore, un face picker, forbici per il taglio e altre attrezzature aggiuntive.

È importante! Il diametro esterno dei tubi in polietilene è sempre leggermente più grande del diametro dichiarato e il diametro interno del raccordo di collegamento è leggermente più piccolo. Le dimensioni delle bussole e dei mandrini corrispondono al valore nominale, quindi senza riscaldamento non possono essere collegati a tubi e raccordi.

Durante il processo di saldatura, lo strato esterno del tubo viene riscaldato e schiacciato sotto forma di una bavatura quando si indossa la manica. Dopodiché, il tubo viene combinato con il raccordo riscaldato e gli strati uniti vengono "saldamente" fusi.

Saldatura per elettrofusione

Se devi lavorare in condizioni di spazio limitato, o saldare sezioni di comunicazioni già installate, viene utilizzata la saldatura con speciali macchine per elettrofusione.

Prima di iniziare il lavoro, le parti vengono sgrassate e pulite.

È importante! La carta vetrata o altri materiali abrasivi simili non devono essere utilizzati per la rimozione, in quanto danneggeranno la superficie del polietilene e porteranno a violazioni dell'integrità della cucitura.

Gli spazi vengono posizionati nel centralizzatore per un perfetto allineamento, quindi le loro estremità sono collegate mediante un accoppiamento speciale. All'interno di questo raccordo sono elementi conduttivi, che, dopo la combinazione con le parti, si riscaldano e si fondono l'accoppiamento con le estremità dei tubi.

Saldatrice manuale

  1. Alimentazione elettrica;
  2. trasformatore;
  3. Unità di controllo
  4. Raccordi per raccordi elettrofusione.

Tutte le impostazioni in questa versione dell'apparecchiatura vengono immesse manualmente dall'operatore, in base alle tabelle speciali.

automatico

Gli stessi componenti, ma la scelta dei parametri di saldatura avviene automaticamente. L'operatore deve solo inserire i dati dei prodotti collegati, la macchina farà il resto.

Quale dispositivo è migliore?

Un dispositivo automatico è più semplice e più conveniente, ma a volte più costoso di uno manuale. In questo caso, quest'ultimo è più compatto e in caso di guasto, è molto più facile risolverlo automaticamente.

Tuttavia, un saldatore professionale per la saldatura a bussola è meglio acquistare un'unità a termistore automatico.

Come preparare errori e suggerimenti frequenti

Per creare un assieme di giunzione monolitico solido, è necessario evitare i seguenti errori:

  • Guasto delle parti da unire completamente durante il riscaldamento. Ciò comporterà l'impossibilità di riscaldare a tutta la profondità e di diminuire la qualità della saldatura;
  • Superamento della profondità di immersione delle parti a causa di uno sforzo eccessivo. L'estremità del tubo è piegata e forma una fresa, che riduce l'area degli elementi da saldare;
  • Surriscaldamento e surriscaldamento delle parti;
  • Aumento del tempo di raffreddamento;
  • Taglio errato (non perpendicolare);
  • Il disallineamento.

Per evitare di commettere questi errori, è necessario preparare con cura il processo.

I prodotti devono essere tagliati, rifilati, allineati lungo gli assi e quando si lavora con qualsiasi saldatrice per tubi, seguire le istruzioni operative in modo chiaro.

Sarebbe utile vedere alcuni video con il lavoro delle macchine per le punte.

I primi 11 dispositivi sul mercato

Per semplificare la scelta al momento dell'acquisto di una macchina, diamo un'occhiata alle 11 migliori attrezzature per saldatura (saldatrici elettriche, saldatrici, saldatrici).

  1. Daitron, Repubblica Ceca.
  2. Candan, Turchia;
  3. REMS, Germania;
  4. "Valtek", Russia-Italia;
  5. Protva, Russia;
  6. Bosch, Germania;
  7. Gerat Weld, Germania;
  8. Sturm, Russia;
  9. "Rotorica", Russia.
  10. Aqua Prom, Russia.
  11. SSPT, Russia.

Il Top 11 si basa sul confronto delle caratteristiche medie dei dispositivi. Ogni master ha il suo strumento preferito e il suo produttore.

conclusione

I prodotti in plastica sono ampiamente usati, quindi la professione della madre di saldatura sarà richiesta per molti anni, e sarà utile a casa. C'è molta attrezzatura sul mercato, puoi scegliere l'opzione giusta per te.

Unisciti alle nostre comunità e segui le notizie - ti prometto, il più interessante è avanti!

Scegliere un apparato per saldare tubi in polietilene

Negli ultimi anni, i tubi in polietilene (PE) hanno iniziato a guadagnare terreno nel mercato delle condutture idriche e del gas, diventando di fatto lo standard sia per la creazione di nuovi che per la riparazione e la modernizzazione di condotte esistenti. Il metodo più comune di installazione dei tubi in PE è la loro saldatura utilizzando attrezzature specializzate. L'affidabilità del collegamento del tubo determina in definitiva la durata del sistema di alimentazione del gas o dell'acqua nel suo complesso, quindi la scelta degli apparecchi per la saldatura di tubi in polietilene è un compito importante, a cui va dedicata particolare attenzione.

Caratteristiche speciali

Scegliendo un apparecchio per la saldatura di tubi in PE, è necessario essere chiari su quale tipo di lavoro sarà fatto con esso. Le caratteristiche dell'equipaggiamento desiderato dipendono in gran parte dal metodo di saldatura, che si prevede di utilizzare più spesso.

Esistono quattro metodi principali di saldatura dei prodotti in polietilene.

  • Saldatura testa a testa: questo metodo è il più comune e si basa sul collegamento delle estremità dei tubi riscaldate tra loro o con i raccordi mediante uno speciale specchio di saldatura. Un giunto di testa consente di ottenere un giunto di qualità piuttosto elevata ad un prezzo ragionevole per le attrezzature, ma il metodo non è adatto per unire prodotti con uno spessore della parete inferiore a 4,5 mm. L'uso della saldatura di testa richiede un'accurata pulizia delle superfici da unire, la massima precisione del taglio dei prodotti e l'applicazione di una corretta pressione sui tubi durante il loro collegamento.
  • Il collegamento delle tubazioni allo zoccolo (o al metodo di accoppiamento) è un metodo affidabile, ma meno comune e più costoso basato sulla giunzione di prodotti attraverso un accoppiamento speciale. Ci sono anche opzioni per collegare direttamente due tubi di diametri diversi tra loro. Questo metodo non è utilizzato per la posa di condotte all'aperto.
  • Saldatura per tubi elettrofusione (o termistore): questo metodo è simile alla connessione alla presa, ma l'accoppiamento utilizzato contiene un elemento riscaldante metallico, che contribuisce a un riscaldamento più uniforme dei prodotti collegati e dell'accoppiamento elettrico. Ad ogni elettromoltiplicatore è presente uno speciale codice a barre in cui i parametri della corrente elettrica necessaria per questo accoppiamento sono crittografati, pertanto dispositivi di questo tipo sono spesso dotati di uno scanner di codici a barre. Il metodo del termistore è ancora più affidabile (e più costoso) di quello della frizione, pertanto viene utilizzato principalmente nei casi in cui è necessario fornire una connessione molto stabile (ad esempio, quando si eseguono condotte in aree di terremoti frequenti). Questo metodo viene utilizzato per collegare tubi con un diametro di 20 mm con qualsiasi spessore di parete, e i requisiti per la precisione di mantenere i parametri tecnologici in esso sono molto più bassi rispetto a quando si saldano le estremità.
  • La saldatura per estrusione è un metodo simile alla saldatura elettrica: quando viene applicato, il polietilene riscaldato viene alimentato attraverso uno speciale estrusore nell'area di saldatura, formando una giunzione tra i tubi. La resistenza del composto ottenuto solitamente non supera l'80% della resistenza del polietilene, quindi il metodo di estrusione viene solitamente utilizzato principalmente per collegare tubi con altri prodotti in plastica e per installare tubi con un diametro di 630 mm in luoghi che non sono soggetti a carichi elevati.

Tutti i dispositivi per la saldatura del polietilene sono costituiti da quattro moduli principali: un generatore (generalmente funzionante secondo il principio di un inverter con trasformatore o alimentatore switching), un modulo di controllo dell'alimentazione, un modulo di controllo della temperatura e un'unità di processo in cui avviene il processo di connessione. Ciascuno dei quattro metodi di saldatura discussi sopra viene eseguito utilizzando uno strumento appropriato.

Le macchine esistenti per ciascuno dei 4 modi possono essere suddivise in 3 categorie in base al grado di automazione.

  • Dispositivi manuali: di solito sono i più economici (il più semplice saldatore per costi di saldatura testa a testa da tremila rubli), ma hanno anche una maggiore probabilità di errore durante la saldatura, poiché sono molto dipendenti dal fattore umano. Tali dispositivi sono utilizzati solo per il collegamento di tubi in PE di piccolo diametro, il più delle volte in condizioni domestiche. Di solito, i dispositivi per la saldatura di testa e presa sono manuali, sebbene siano presenti anche estrusori manuali. La saldatura a termistore tramite un dispositivo portatile è praticamente impossibile a causa della necessità di stabilire una modalità di corrente specifica per ciascun accoppiamento elettrico.
  • Dispositivi di saldatura semiautomatici - tali dispositivi sono più affidabili e più costosi di quelli manuali e il ruolo dell'operatore in essi è quello di inserire tutte le caratteristiche di saldatura richieste (compresi spessore della parete e diametro del tubo, temperatura del processo di saldatura, tempo di riscaldamento, applicazione di pressione e raffreddamento) al pannello di controllo e controllo di processo. Le unità semi-automatiche sono realizzate per tutti e quattro i tipi di saldatura, i dispositivi semi-automatici per la saldatura elettrofusione sono particolarmente comuni.
  • Macchine automatiche - in tali dispositivi, l'operatore inserisce nel computer solo i parametri di base dei tubi saldati (materiale e dimensioni) e il computer calcola tutte le caratteristiche necessarie con l'ausilio di software specializzati e lo trasferisce alla macchina, che esegue tutte le successive operazioni tecnologiche in modo indipendente. Una persona deve solo inserire correttamente i dati e assicurarsi che la macchina abbia abbastanza materiali di consumo. I prezzi per tali installazioni variano da poche centinaia di migliaia a un milione di rubli e vengono utilizzati per saldare tubi di qualsiasi diametro e consentono di garantire la migliore qualità della connessione.

I dispositivi semi-automatici sono suddivisi in base al tipo di azionamento utilizzato in meccanica e idraulica. Nei dispositivi con azionamento meccanico, la forza richiesta per centrare e trattenere i tubi durante il processo di saldatura è creata dall'operatore, pertanto vengono utilizzati solo quando si lavora con tubi con diametro inferiore a 160 mm. L'azionamento idraulico non richiede l'applicazione della forza da parte dell'operatore e viene utilizzato per la saldatura di prodotti di qualsiasi diametro, compresi più di 160 mm.

Le saldatrici automatiche per tubi in PE sono dotate esclusivamente di azionamento idraulico.

Un'altra caratteristica importante della saldatrice è il diametro dei tubi che può collegare, poiché le dimensioni standard dei tubi in PE sono comprese tra 16 e 1600 mm. Ad esempio, i tubi con un diametro da 20 a 32 mm vengono solitamente utilizzati per condurre l'approvvigionamento idrico negli appartamenti, ma per l'installazione di condotte, potrebbe essere già necessario un apparecchio in grado di saldare tubi con un diametro di 90/315 mm o più.

I dispositivi più utilizzati attualmente sono Georg Fischer (Svizzera), Rothenberger (Germania), Advance Welding (Regno Unito), Eurostandard, Technodue e Ritmo (Italia), Dytron (Repubblica Ceca), KamiTech e Nowatech (Polonia). Esistono anche produttori russi di dispositivi per la saldatura del polietilene, ad esempio lo stabilimento di Volzhanin, che produce apparecchiature per la saldatura testa a testa di prodotti con diametro da 40 a 1600 mm e dispositivi elettromotrici capaci di collegare tubi con diametro fino a 1200 mm.

Come scegliere?

Quando si sceglie l'attrezzatura per la saldatura, prima di tutto è necessario comprendere chiaramente i volumi e le condizioni di lavoro pianificati.

  • Una macchina industriale enorme e costosa sarà inutile per un semplice idraulico, e un dispositivo portatile a basso costo non aiuterà l'azienda che costruisce un gasdotto industriale ad alta pressione.
  • Se la posa di condotte non ha nulla a che fare con il tuo lavoro, e vuoi solo riparare da solo l'impianto idraulico di casa - ti serve solo un semplice saldatore da butt-top per saldatura, ad esempio Elitech SPT-800.
  • Quando si acquista un dispositivo per la saldatura di testa, non dimenticare che questo metodo richiede il taglio rigorosamente verticale delle estremità dei prodotti che vengono uniti, quindi sarà ragionevole acquistare un elettrofiltro speciale con l'unità di saldatura che può tagliare i tubi rigorosamente ad angolo retto rispetto al loro asse.
  • Se non sei sicuro delle tue capacità di saldatura, ma non sei vincolato nelle finanze, una macchina semiautomatica per la saldatura elettrofusione, ad esempio, Nowatech ZERN-800 PLUS, ti consentirà di non preoccuparti di una possibile sfondamento dell'acqua o del gasdotto dopo la riparazione.

Se sei un professionista, prima di tutto studia attentamente le caratteristiche dei tubi che usi per lavorare e le possibili condizioni per il loro funzionamento. Non dimenticare i limiti di applicabilità di ciascuno dei metodi (quindi, non si dovrebbe eseguire il calcio di saldatura a temperature ambiente inferiori a 15 e superiori a 45 gradi Celsius) e leggere attentamente le istruzioni per qualsiasi dispositivo prima di acquistarlo.

Nei casi in cui la domanda alla fine si riduce alla scelta tra un semi-automatico e automatico, ricorda che per utilizzare correttamente il semi-automatico è necessario avere esperienza nel calcolo di tutte le caratteristiche di saldatura richieste utilizzando tabelle e grafici speciali. Quando si acquista una macchina semiautomatica, è necessario prestare attenzione alla possibilità di registrazione, che consente di salvare le impostazioni per la saldatura nelle stesse condizioni (ad esempio, utilizzando gli stessi accessori), risparmiando tempo quando si esegue spesso lo stesso tipo di lavoro.

Alcuni dispositivi semi-automatici non contengono una funzione di registrazione incorporata, ma potrebbero consentire di collegare un dispositivo esterno per questo.

Se si deve lavorare con un gas o un oleodotto principale ad alta pressione, la scelta migliore sarebbe una macchina elettrofusione automatica, ad esempio la serie Georg Fischer MSA.

È importante ricordare che l'efficacia dell'applicazione della saldatura a resistenza termica dipende spesso più dalla qualità degli accoppiamenti utilizzati che dai parametri della macchina utilizzata, quindi non risparmiare sui materiali di consumo.

Apparecchiatura di saldatura per saldatura di testa di tubi in polietilene Volzhanin a Voronezh

- Scarica il listino prezzi delle saldatrici Volzhanin

Saldatrice Volzhanin

Il dispositivo di saldatura di testa Volzhanin viene utilizzato per l'installazione di un giunto di testa di tubi tecnici di grande diametro in polimeri (PE). Il suo utilizzo durante l'installazione consente nel più breve tempo possibile la saldatura di un numero elevato di giunti. Allo stesso tempo, l'apparato di testa garantisce assoluta tenuta e durata della cucitura.

Descrizione del dispositivo e i vantaggi del suo utilizzo

La saldatrice di testa del marchio descritto consente di saldare un tubo in polietilene con una dimensione da 63 a 1600 mm. Può essere utilizzato in condizioni stazionarie e direttamente sul luogo di installazione. Per il funzionamento del dispositivo è necessaria una fonte di corrente alternata di 380 volt.

Il dispositivo consente di collegare tra loro non solo le tubature, ma anche gli accessori, necessari per la sistemazione dei sistemi di trasporto dell'acqua. La saldatrice di testa consiste in un centralizzatore a quattro griffe, una pompa idraulica, un dispositivo automatico per la lavorazione delle estremità dei tubi e un'unità che riscalda il tubo prima dell'aggancio.

È possibile acquistare il dispositivo di saldatura di testa dei tubi a Voronezh nella società Sintez Pipe.

Una descrizione dettagliata delle saldatrici SSPT qui.

Tutte le attrezzature di saldatura offrono ulteriori sconti!

Attrezzatura per la saldatura di tubi in HDPE

Saldatrici VOLZHANIN

Saldatrice SSTP-160M

La saldatrice SSTP-160M ​​viene utilizzata per la saldatura di tubi in polietilene, rami, tee, boccole per flangia Ø 40 - 160 mm.

Saldatrice SSTP-400E

La saldatrice SSTP-400E viene utilizzata per la saldatura di tubi in polietilene, rami, tee, boccole per flangia Ø 160 - 400 mm.

Saldatrice SSTP-1000E

La saldatrice SSTP-1000E viene utilizzata per la saldatura di tubi in polietilene, rami, tee, boccole per flangia Ø 630 - 1000 mm.

Informazioni dettagliate sul kit, termini e condizioni di consegna che è possibile chiarire telefonicamente: +7 (473) 227-47-80.

Saldatori per elettrofusione

La saldatrice ROWELD ROFUSE è destinata alla saldatura di condotte per gas e acqua in pressione di PND, PP con raccordi con riscaldatore incorporato. Diametro dei tubi saldati a 710-800 mm.

La saldatrice ROWELD ROFUSE + è destinata alla saldatura di condotte per gas e acqua in pressione di PND, PP, utilizzando raccordi con un'ipoteca riscaldante. Diametro dei tubi saldati a 710-800 mm.

Informazioni dettagliate sul kit, termini e condizioni di consegna che è possibile chiarire telefonicamente: +7 (473) 227-47-80.

Sistemi di saldatura idraulici

SHD160

SHD250

SHD315

SHD450

Centralizzatore 450 mm, Elemento riscaldante 450 mm, Frizione elettromagnetica 450 mm, Stazione olio idraulico fino a 63 bar, Cassetta per la conservazione del riscaldatore e presa terminale, set di inserti 200, 225, 250, 280, 315, 355, 400.

SHD630

Centralizzatore da 630 mm, resistenza da 630 mm, interruttore elettrico da 630 mm, stazione dell'olio idraulico fino a 63 bar, scatola per la conservazione del riscaldatore e presa, inserti per set 315, 355, 400, 450, 500, 560, 630.

SHD800

Centratore 800 mm, resistenza 800 mm, elettrosaldatore da 800 mm, Stazione olio idraulico fino a 160 bar, Box per la conservazione del riscaldatore e del frontale, gru 800, set di inserti 450, 500, 560, 630, 710.

Quale macchina per la saldatura di tubi in polietilene scegliere - tipi e regole di utilizzo

Per sostituire i più comuni nel passato, i tubi di metalli e leghe provengono da composti ad alto peso molecolare, cioè plastica, in particolare: polietilene. Tra i vantaggi di tali prodotti si può chiamare un peso ridotto, la semplicità e l'affidabilità della connessione delle sezioni di tubo nel sistema.

Uno dei metodi più comuni di fissazione, che alla fine dell'operazione dà un giunto ermetico uniforme, è la saldatura di tubi di polietilene; Qui di seguito verrà detto circa i dispositivi per la saldatura di materie plastiche.

Strumenti per preparare il tubo per la saldatura

Prima di utilizzare direttamente apparecchiature di saldatura per tubi in polietilene, è necessario preparare i seguenti strumenti:

  1. Set, che comprende apparecchi per la saldatura di tubi in polietilene e diversi ugelli. Il completamento di diversi set è molto diverso: puoi acquistare come una collezione professionale quasi tutti i casi di vita e uno strumento con due o tre ugelli.
  2. Tagliatubi - come suggerisce il nome, è progettato per il taglio pulito e uniforme dei tubi.
  3. Fascoeder - è necessario creare degli smussi alle estremità degli scarti di tubi che facilitano la connessione dei prodotti (più dettagliato: "Quale pipettatore è meglio usare - tipi e caratteristiche di strumenti e dispositivi").

Il processo di saldatura è veloce, quindi la disponibilità di tutti gli strumenti necessari garantisce che non ci siano ritardi durante il lavoro.

Opzioni di saldatura tubi di plastica

Oggi esistono tre tecniche di saldatura comuni:

Le caratteristiche di ciascuno di essi saranno discusse di seguito.

Saldatura di testa

Tra i vantaggi della tecnica vi sono il basso costo del processo, dovuto ai prezzi relativamente bassi delle saldatrici di testa per tubi in polietilene e una vasta gamma di diametri di tubi testa a testa da 5 a 1.200 mm.

L'operazione viene eseguita in più fasi:

  1. Preparazione del tubo A questo punto, gli elementi della lunghezza desiderata vengono tagliati usando un tagliatubi e gli smussi vengono rimossi da essi utilizzando un raccoglitore di volti.
  2. Selezione di ugelli per tubi di diametro e loro installazione in una saldatrice di testa per tubi in polietilene.
  3. Preriscaldamento del dispositivo.
  4. Installazione delle estremità dei tubi sugli ugelli e riscaldamento alla temperatura desiderata.
  5. Rimozione simultanea degli scarti e della loro connessione tra loro. Durante la connessione, è necessario assicurarsi che le estremità siano attaccate l'una all'altra esattamente e dopo il contatto non si muovono fino a quando non si raffreddano completamente.

Di conseguenza, con un processo pulito, si ottiene un'unione ermetica uniforme senza pori e altri difetti.

Saldatura alla presa

Questa tecnica non è così comune, sebbene la sua affidabilità non sia inferiore al metodo precedente. Quando si salda nella presa, le talee riscaldate di prodotti polimerici non sono collegate direttamente tra loro, ma attraverso accoppiamenti, anche di plastica.

Il metodo è più costoso perché richiede l'acquisto di rinforzi aggiuntivi e viene spesso utilizzato nella costruzione di condotte al chiuso o se il progetto richiede piegature multiple a diversi angoli e rami. Vedi anche: "Tipi di saldatura dei tubi in PVC, i vantaggi e gli svantaggi dei metodi".

Saldatura per elettrofusione

Come suggerisce il nome, questo tipo di saldatura di prodotti in plastica richiede, oltre a una saldatrice per tubi in PE, la presenza di speciali giunti elettrici. Il metodo viene utilizzato quando è necessario creare tubazioni di grande lunghezza, con impraticabilità tecnica della saldatura di testa o in luoghi con maggiore attività sismica.

L'essenza del processo: un'elettrofusione è posta su entrambe le estremità dei tubi che richiedono il collegamento, dopodiché è collegata a una saldatrice per tubi in polietilene e si scalda con i prodotti. Di conseguenza, come nei casi precedenti, risulta una cucitura impermeabile uniforme di alta qualità. Vedi anche: "Com'è la saldatura dei tubi in polietilene - le regole della tecnologia di processo".

È necessario scegliere la tecnica di saldatura per ogni scopo specifico, in base allo scopo del futuro gasdotto, alla disponibilità delle attrezzature necessarie e alle capacità finanziarie: alcuni metodi sono più economici, altri sono più costosi.

Varietà di saldatrici

In generale, tutti i dispositivi con lo scopo appropriato sono divisi in due classi:

  • dispositivi per la saldatura di tubi in polietilene end-to-end o in una campana;
  • dispositivi per il collegamento mediante elettrofusione.

Sia quelli che altri dispositivi sono costituiti dai seguenti elementi:

  1. Transformer.
  2. Unità di potenza.
  3. Centralina di riscaldamento.

Qualsiasi saldatrice è progettata per funzionare da una rete elettrica standard con una tensione di uscita di circa 220 V.

Saldatrici ad estremità

I dispositivi sono classificati in base alla qualità della connessione:

  1. Dispositivi portatili. Sono usati per collegare tubi con piccole sezioni. La connessione degli scarti dopo il riscaldamento viene eseguita manualmente.
  2. Dispositivi semi-automatici. Adatto per prodotti di grandi diametri, la qualità della saldatura è migliore rispetto al primo caso. I tubi sono posati manualmente e sono collegati automaticamente, usando un'unità idraulica. In questo caso, il centraggio del tubo è molto più accurato.
  3. Dispositivi automatici Il processo è completamente automatizzato, inclusa la selezione della modalità di saldatura richiesta. L'unica cosa che è richiesta da una persona è quella di indicare diversi parametri iniziali.

I prezzi delle saldatrici dipendono dalla scelta del tipo: il dispositivo manuale è più economico di tutti, automatico - il più costoso. Vedi anche: "Quali sono le macchine per la saldatura dei tubi PND - i tipi e le caratteristiche dei dispositivi".

La cucitura di massima qualità è assicurata da dispositivi automatici che quasi non consentono il rifiuto.

Dispositivi per la connessione elettromotrice

I dispositivi di saldatura per la saldatura di tubi in polietilene con il metodo dell'elettrofusione sono più difficili da eseguire e utilizzare.

Sulla superficie di qualsiasi accoppiamento elettrico è presente un codice a barre contenente i dati necessari per la saldatura. Prima di iniziare il processo, è necessario inserire queste informazioni nel dispositivo. Questo viene fatto in due modi: manuale o automatico.

Alcune macchine offrono all'utente la possibilità di copiare i dati inseriti in precedenza, ad esempio su una flash card, o di salvarli nella memoria del dispositivo. Ciò consente a ogni volta di non reinserire le informazioni, pertanto, contribuisce ad un'ulteriore accelerazione del lavoro.

Lo schermo del dispositivo di solito visualizza i dati su indicatori di temperatura, tempo di saldatura e potenza utilizzata. Dopo aver fissato lo scarto del tubo, il dispositivo emette il segnale acustico appropriato.

Il prezzo della macchina per la saldatura per elettrofusione e gli accoppiamenti stessi è molto alto, quindi solo i professionisti che guadagnano soldi con la costruzione della pipeline li usano.

Una saldatrice master è abbastanza adatta per un maestro casalingo.

Saldatura di tubi in polietilene

Metodi di saldatura di tubi in polietilene

I tubi in polietilene sono saldati in tre modi: saldatura a testa, a presa ed elettrofusione (con riscaldatori incorporati).

Presa per saldatura

Tuttavia, la saldatura a incavo dei tubi in polietilene è un metodo di collegamento tecnologico e affidabile. I parametri della sua modalità praticamente non differiscono dai parametri di saldatura dei tubi in polipropilene (vedi Saldatura di tubi in polipropilene). L'attrezzatura utilizzata, tutte le tecniche di base, la temperatura del riscaldamento del saldatore e gli intervalli di tempo delle operazioni rimangono gli stessi (o quasi gli stessi) dei tubi in polipropilene per saldatura.

Saldatura per elettrofusione

Quando si saldano tubi con raccordi con riscaldatori incorporati, il riscaldamento del giunto e la fusione del materiale vengono eseguiti da una spirale di filo metallico, incassata nel raccordo, attraverso la quale passa corrente elettrica. La pressione nella zona di saldatura e tenuta del giunto viene creata a causa dell'espansione termica del tubo. Per realizzare la saldatura per elettrofusione, è necessario avere una giunzione per elettrofusione e un'apparecchiatura per la saldatura di tubi in polietilene, con l'aiuto di quale tensione viene applicata al filo di riscaldamento.

Saldatura testa a testa

La saldatura testa a testa è il metodo principale di installazione continua di tubi in polietilene, iniziando con un diametro di 50 mm. La scelta di questo valore come iniziale è dovuta al fatto che lo spessore delle pareti dei tubi da 50 mm raggiunge 5 mm - solo il valore al quale è garantita una connessione affidabile. L'uso della saldatura di testa per tubi di piccolo diametro è poco pratico perché la bava interna formata con questo metodo restringe troppo il passaggio già piccolo.

Si consiglia la saldatura a testa per saldare tubi con lo stesso spessore della parete. A volte vengono fatte eccezioni a questa regola. In questo caso, un tubo con uno spessore maggiore della parete viene smussato con un angolo di 15 ± 3 ° rispetto all'asse del tubo, garantendo così la stessa superficie delle superfici di contatto.

L'essenza della saldatura testa a testa di tubi in polietilene è che, fusa con un utensile riscaldato, ad uno stato viscoso, le estremità dei tubi sono interconnesse sotto pressione e mantenute in questa posizione fino a quando la connessione è completamente raffreddata.

Il giunto risultante ha una resistenza superiore alla resistenza del tubo stesso. Quando si prova un campione con un frammento di giunto di testa su una macchina a trazione, la sua rottura si verifica al posto dell'intero materiale, e non alla saldatura (1 è l'intero campione, 2 e 3 sono fasi di allungamento).

Come attrezzature per la saldatura di testa di tubi in polietilene utilizzate macchine per saldatura, costituito da diversi nodi, ognuno dei quali svolge determinate funzioni.

Il centralizzatore con quattro o due collari mobili e immobili serve per una clip, un centraggio e tubi di dati. Lo strumento di fronte (piano) è progettato per gestire le loro estremità. Con l'aiuto di un attrezzo di riscaldamento (specchio per saldatura) i tubi sono riscaldati. Il dispositivo ha un dispositivo che crea una forza che preme il tubo allo specchio di saldatura (quando riscaldato) e l'uno all'altro (quando si esegue il test di pressione). Le unità di alimentazione e controllo forniscono energia ai nodi e mantengono tutti i parametri nell'intervallo richiesto.

I tronchesi sono usati per tagliare tubi.

Tutti i tipi di raccordi (spigot) sono prodotti per la saldatura di testa.

I parametri principali della saldatura di testa. I parametri principali della saldatura di testa includono: la temperatura di riscaldamento dell'utensile, la forza di premere i tubi allo specchio di saldatura e tra loro e la durata delle operazioni. Il cambiamento di pressione è presentato convenientemente sotto forma di un diagramma di sequenza.

Il controllo della pressione viene eseguito utilizzando una pompa idraulica del manometro che crea una forza di compressione. Se la pressione viene creata manualmente o da un dispositivo senza manometro, l'ispezione viene eseguita visivamente in base alla forma e alle dimensioni delle bave che si formano. Il tempo di funzionamento è controllato da un cronometro.

Sequenza delle operazioni di saldatura. La saldatura testa a testa viene eseguita nel seguente ordine.

  • Pulire e sgrassare le estremità dei tubi da unire.
  • Fissare i tubi nella centralizzazione del dispositivo di saldatura ed elaborarne le estremità con una taglierina (eseguire il rivestimento) al fine di garantire la loro perpendicolarità dell'asse. Dopo aver affrontato, i pezzi sono riuniti per verificare l'assenza di uno spazio. Per tubi con un diametro inferiore a 110 mm, sono consentiti spazi di non più di 0,3 mm.
  • Tra le estremità dei tubi, viene installato uno specchio di saldatura che viene riscaldato alla temperatura di lavoro secondo le istruzioni per l'attrezzatura e il materiale del tubo. Per tutti i tipi di polietilene, la temperatura di riscaldamento dello strumento è compresa nell'intervallo 205-230 ° C.
  • Premere le estremità dei tubi allo specchio con uno sforzo Pop, creando una pressione di 4-6 kg / cm 2, fino a raggiungere un'altezza di 0,5-2,0 mm attorno al perimetro delle estremità. Successivamente, ridurre la pressione a un valore di 0,2-0,5 kg / cm 2 e sostenerlo durante l'intero periodo di riscaldamento. I valori esatti di pressione e durata del riscaldamento sono contenuti nelle istruzioni per apparecchiature e tubi. I valori stimati sono mostrati nella tabella sopra. La saldatura di tubi in PE a basse temperature può richiedere un aumento del tempo per il loro riscaldamento (non è accettabile aumentare la temperatura dell'utensile). Il valore ottimale della durata del riscaldamento per varie condizioni esterne viene determinato al meglio eseguendo la saldatura di prova su tagli inutili di tubi.
  • Dopo che il tempo di riscaldamento è scaduto, il morsetto mobile del centralizzatore con il tubo viene rimosso ad una distanza di 5-6 cm, lo specchio di saldatura viene rimosso dalla zona di saldatura e i tubi vengono portati a contatto, creando una pressione di tiraggio Psistema operativo 1-3 kg / cm 2. Allo stesso tempo, le dimensioni e la configurazione del flash risultante vengono monitorate visivamente. La pressione di precipitazione viene mantenuta durante l'intero periodo di raffreddamento del composto.
  • Rimuovere il tubo dalle clip del centralizzatore.

Requisiti per la qualità dei giunti saldati

  • Le dimensioni dei rulli reticoli devono corrispondere ai valori indicati nella figura seguente.
  • La bava dovrebbe essere distribuita uniformemente e simmetricamente attorno alla circonferenza dell'articolazione.
  • Lo spostamento reciproco delle pareti dei tubi saldati nella direzione radiale non deve superare il 10% del loro spessore.
  • La cavità (A) tra i rulli di griglia (linea di fusione) non deve essere posizionata sotto la superficie esterna dei tubi.
  • Il colore del grata deve essere identico al colore dei tubi. La presenza di crepe, pori e inclusioni straniere non è consentita.

La figura seguente mostra la saldatura, realizzata nel rispetto di tutti i parametri tecnologici. Si distingue per rulli lisci e simmetrici con forme arrotondate e dimensioni che non vanno oltre i valori stabiliti.

Ed ecco come appaiono le cuciture, realizzate con violazioni della tecnologia.

Dimensioni troppo ridotte dei rulli del piano indicano una bassa pressione con il tiraggio del tubo o un tempo di riscaldamento insufficiente.

Dimensioni eccessivamente grandi dei rulli indicano un tempo di riscaldamento eccessivo o una temperatura troppo elevata del riscaldatore.

Lo spostamento delle estremità dei tubi l'uno rispetto all'altro si verifica quando scarso allineamento o assenza di fissazione dei tubi nel centralizzatore.

La scarsa visibilità (la presenza di uno spazio tra le estremità chiuse dei tubi) porta a una distribuzione non uniforme della fresa lungo il perimetro dei tubi.

Alcune caratteristiche dell'installazione di tubi in polietilene

L'installazione di tubi in polietilene deve essere effettuata al fine di ridurre la loro flessibilità alle basse temperature. Non lasciare raggi di curvatura troppo piccoli. La tabella seguente mostra i valori dei raggi di curvatura minimi ammissibili in base al diametro esterno del tubo e alla temperatura ambiente.