Rapporto dimensionale standard SDR

SDR è il rapporto dimensionale standard (inglese), o in russo la relazione dimensionale standard è la caratteristica geometrica adimensionale di un tubo di plastica, numericamente uguale al rapporto tra il diametro nominale DN di un tubo e lo spessore nominale EN della sua parete:

Il significato di questa caratteristica è che stabilisce una corrispondenza inequivocabile tra la pressione di un liquido o di un gas all'interno del tubo e lo sforzo di trazione nella parete del tubo.

Come mostrato nella pagina della serie di tubi S, la tensione σ nella parete del tubo dipende dalla pressione all'interno del tubo secondo la seguente formula:

Dalla definizione di SDR, ne consegue che il diametro nominale DN può essere espresso in termini di SDR e EN:

Sostituendo questa espressione nella formula precedente, otteniamo:

Come si può vedere, la relazione tra la pressione P e la tensione σ è proporzionale e il fattore di proporzionalità include solo l'SDR e nessun altro parametro.

In altre parole, se il materiale del tubo è noto (o meglio è noto il suo valore MRS a lungo termine), il valore SDR indica in modo inequivocabile la massima pressione operativa MAOP di questo tubo.

La pressione nominale di esercizio PN, per la quale vengono prodotte le tubazioni, è un intervallo di dimensioni discrete: 3,2, 4,0, 5,0, 6,3, 7,5, 8,0, 10,0, 12,5, 16,0, 20,0, 25,0 bar.

Pertanto, l'SDR è un intervallo di dimensioni standardizzato: 41.0, 33.0, 26.0, 21.0, 17.6, 17.0, 13.6, 11.0, 9.0, 7.4.

Il rapporto di dimensioni SDR standard viene utilizzato nella marcatura dei tubi come una delle caratteristiche più informative di un tubo.

Invece di SDR, la serie S viene talvolta utilizzata per contrassegnare i tubi, che è un coefficiente di proporzionalità diretto tra MAOP e SDR. Tuttavia, la formula per determinare S attraverso il diametro DN e lo spessore della parete EN del tubo è difficile da memorizzare. Pertanto, l'SDR è usato più spesso.

Cos'è la pipa SDR?

L'etichettatura dei tubi in polietilene include sempre il parametro SDR. Questo è un requisito GOST. Esempio di marcatura di tubi secondo GOST:

GOST 18599-2001 ci dice:

3.7 Rapporto dimensionale standard SDR: il rapporto tra il diametro nominale del tubo esterno d e lo spessore nominale della parete e.

Cos'è l'SDR?

SDR (dall'inglese Standard Dimension Ratio - coefficiente dimensionale standard) è una caratteristica di un tubo in polimero, che è il risultato del rapporto tra il diametro esterno del tubo e lo spessore della parete.

Questo valore è inversamente proporzionale allo spessore delle pareti del tubo, ovvero i prodotti con pareti sottili hanno un indice SDR più alto e viceversa - un tubo con una parete spessa presenta un SDR più piccolo.

Tubi con lo stesso diametro esterno ma diversi SDR avranno spessori di parete diversi. SDR indica non solo lo spessore del muro, ma anche le possibilità di questo tubo. I tubi con un SDR inferiore possono sopportare carichi pesanti e pressioni.

Ad oggi vengono prodotte pipe con SDR da 6 a 41.

Marcatura e simbolo del tubo

Nella produzione dei suoi prodotti, aquatherm presta grande attenzione all'etichettatura dei prodotti applicati allo strato esterno dei prodotti. Questo metodo consente di identificare i prodotti in base a una serie di parametri, proprietà e altre caratteristiche, il che facilita notevolmente il controllo dei prodotti acquistati dall'acquirente.
I requisiti per i simboli e la marcatura di tubi e raccordi sono regolati dalla norma internazionale ISO / TC SC4 No651 "Simboli e marcatura di tubi e raccordi" e devono riflettere le seguenti informazioni:

Marchio di qualità

EN ISO 9001 - Certificazione del prodotto "Sistemi di qualità - Modello di garanzia della qualità per la progettazione, lo sviluppo, la produzione, l'installazione e la manutenzione."

Numero e nome dello standard internazionale per la produzione

DIN EN ISO 12162 "Materie termoplastiche per tubi e raccordi per condotte a pressione. Classificazione e notazione. Fattori di sicurezza generali "

Designazione del materiale utilizzato

DIN 8077: 1997-12 Rohre aus Polipropilene (PP) PP - H 100, PP - B 80, PP - R 80. Qui H è un omopolimero; B-block copolymer; R è un copolimero casuale, vale a dire designazione del tipo di materiale. Le figure 80 e 100 corrispondono a MRS 8 e 10 (MPa o N / mm2). SIG.RA: Forza minima richiesta (durata minima) è una caratteristica di classificazione secondo DIN EN ISO 12162.

Designazione del diametro esterno e dello spessore della parete

SDR è il rapporto dimensionale standard tra il diametro esterno e lo spessore minimo della parete.
Serie di tubi S calcolati con la seguente formula S = (SDR - 1) / 2

Pressione nominale (PN) (aquatherm non utilizzato)

È espresso in Bar (kgf / cm2). PN è la denominazione della pressione nominale (classe di pressione) o la designazione della pressione interna costante dell'acqua ad una temperatura di +20 ° C, che i tubi e le articolazioni mantengono per 50 anni senza fallo.
Quando si classificano i tubi con PN, devono essere indicati i dati sui parametri operativi massimi consentiti (pressione di esercizio, temperatura, durata di servizio).

Tubi in polipropilene GOST R 52134-2003

Nuovi materiali: nuovi standard. Quando acquisti una serie di tubi in polipropilene, dovresti sapere cosa significano i simboli e quali sono gli standard dietro di loro.

I tubi in polipropilene devono essere conformi a GOST R 52134-2003

Tubi, raccordi e accessori in polipropilene sono utilizzati negli impianti idraulici e di riscaldamento a causa della versatilità del materiale e delle sue eccellenti proprietà prestazionali. Tubazioni leggere che non sono sensibili all'effetto dannoso dell'umidità e della corrosione, che non vengono distrutte dall'azione dei prodotti chimici, con una permeabilità costante durante l'intero ciclo di vita - tutto ciò conferisce al polipropilene.

Tuttavia, solo la conformità con gli standard di qualità approvati di produzione, imballaggio, etichettatura consente di ottenere tale risultato. Solo i tubi prodotti in conformità con tutte le disposizioni tecniche avranno tutti i benefici concordati a causa delle materie prime e dei metodi di lavorazione iniziali.

Standard GOST R 52134-2003: le principali disposizioni del documento

GOST R 52134-2003 è l'unico standard che regola la qualità e determina le caratteristiche dei tubi realizzati in vari materiali termoplastici, nonché raccordi e elementi di connessione utilizzati nei sistemi di riscaldamento e di approvvigionamento idrico. Lo standard riguarda i tubi realizzati con tali materiali termoplastici:

  • PVC polivinilcloruro non plastificato (PVC-U, NPVH) e clorurato (PVC-C, CPVH);
  • polipropilene e suoi copolimeri (omopolimero, copolimero a blocchi, copolimero casuale);
  • polietilene (PE, PE);
  • polibutene (PB, PB);
  • polietilene reticolato (PE-X, PE-C).

Per i precedenti copolimeri di polipropilene, si usano le seguenti convenzioni:

  • omopolimero o PP tipo 1 (PP-H, PP-G);
  • copolimero a blocchi o PP tipo 2 (PP-B, PP-B);
  • copolimero casuale o PP tipo 3 (PP-R, PP-R).

Il documento, che è l'unico standard di qualità accettato per i tubi termoplastici, regola tali disposizioni come le caratteristiche dimensionali dei tubi, nonché le condizioni operative e le proprietà che determinano la durata di servizio. Questi includono fattori di sicurezza per i materiali, limitando le temperature operative e le pressioni che determinano se un tubo appartiene a una particolare classe.

Guidato dal documento, è possibile valutare la qualità delle prestazioni dei tubi, dal momento che è stato sviluppato uno standard uniforme, sul quale è necessario fare affidamento sul controllo.

Inoltre, GOST R 52134-2003 viene utilizzato per calcolare lo spessore delle pareti dei tubi - conoscendo le condizioni di utilizzo e la durata richiesta del tubo, è possibile calcolare quale dovrebbe essere il tubo e di quale materiale dovrebbero essere realizzati.

Allo stesso tempo, GOST R 52134-2003 non contraddice GOST 18599 e GOST 51613 - gli standard di qualità dei tubi in PE e PVC, questi documenti si completano a vicenda. Nel compilarlo, sono stati presi in considerazione gli standard internazionali di qualità e i requisiti per la produzione e il calcolo dei tubi termoplastici.

Tubi in polipropilene GOST R 52134 2003

Esistono requisiti generali applicabili ai tubi in polipropilene per la disposizione dei sistemi di riscaldamento e di approvvigionamento idrico:

  • questi dovrebbero essere tubi di pressione;
  • avere una sezione trasversale circolare in sezione trasversale;
  • servire per il trasporto sia di acqua potabile che di processo, il liquido di raffreddamento;
  • utilizzato in edifici residenziali e non residenziali di diversi valori, così come nella produzione.

I tubi in polipropilene per acqua e sistemi di riscaldamento sono disponibili in diametri da 10 a 1600 mm. Tubi con diametro esterno non superiore a 160 mm possono essere prodotti sia sotto forma di sezioni diritte che avvolte su bobine. Tubi con un diametro di 180 mm e più sono prodotti rigorosamente in forma di lunghezze diritte fino a 24 m.

I lati interno ed esterno dei tubi in polipropilene devono essere lisci, le onde longitudinali e le bande sono consentite in modo che non riflettano sul diametro complessivo. I tubi devono essere dipinti uniformemente, nel colore corrispondente a quello specificato nel documento normativo. Non dovrebbero esserci striature, striature, inclusioni e difetti meccanici - crepe, inclusioni di materiali estranei. L'aspetto del tubo finito viene controllato su un campione di controllo approvato secondo lo standard.

I tubi devono essere testati per verificare la stabilità della temperatura e la pressione interna costante usando rispettivamente i metodi "aria nell'aria" e "acqua nell'acqua".

Simboli e marcatura di tubi in PVC

I parametri principali dei tubi includono i concetti e le lettere qui sotto.

Il diametro esterno del tubo d, mm, è il valore nominale.

Lo spessore della parete e, mm, è il valore nominale.

I valori nominali corrispondono ai valori minimi accettabili.

Resistenza del tubo a lungo termine per quanto riguarda il materiale MRS, MPa - indica la pressione che la parete del tubo può sopportare a carico interno costante per 50 anni di funzionamento a t = 20 ° С, arrotondato a R 10 o R 20 se è inferiore o superiore a 10 MPa rispettivamente.

Sforzi di progettazione s, MPa - indica il limite di pressione consentito nella parete del tubo a un carico interno costante per 50 anni di funzionamento a t = 20 ° С, arrotondato a R 10 o R 20, se uguale o inferiore a 10 MPa, tenendo conto del coefficiente margine di sicurezza del materiale.

Pressione di esercizio massima pРMS, MPa - limite di pressione ammissibile a carico interno costante per 50 anni di funzionamento a t = 20 ° С, arrotondato a R 10 o R 20, se uguale o inferiore a 10 MPa, rispettivamente, a seconda della classe e della tensione nominale pipe.

Una serie di tubi S è una quantità che rappresenta il rapporto tra s e pPMS.

Il rapporto di dimensioni standard di SDR è determinato dal rapporto tra d e, anch'esso uguale a 2S + 1.

Il valore nominale PN, bar - uguale a pРMS, espresso nell'unità di misura, viene utilizzato solo nella classificazione delle tubazioni;

Pressione massima di esercizio alla temperatura impostata MOP, MPa - limite della pressione ammissibile in un tubo come parte di una tubazione a un carico interno costante per 50 anni di funzionamento;

L'opacità dei tubi H,% - è determinata da una prova per il passaggio di un flusso luminoso attraverso la parete del tubo, pari al rapporto tra il flusso luminoso trasmesso e la sorgente inizialmente emessa.

La tabella 1 mostra la dipendenza dei valori nominali dello spessore della parete e del diametro esterno dei tubi delle serie e degli SDR. Tutti i parametri elencati nella tabella sono stati calcolati in base alla serie e possono differire dai dati tabulari, in base agli standard specificati nei documenti.

Allo stesso tempo, le deviazioni dai valori nominali specificati nella Tabella 1 non devono superare i limiti di errore specificati nella norma, che differiscono in base alla serie e all'SDR del tubo, nonché al diametro esterno e allo spessore della parete. È possibile fabbricare tubi in polipropilene con altre deviazioni limitanti solo previo rispetto del consumatore e con calcoli accurati.

Il simbolo (marcatura) di un tubo di polipropilene include informazioni sul copolimero, la resistenza minima a lungo termine dell'MRS, il rapporto di dimensioni standard SDR, i valori nominali di e ed d, la classe S e la pressione massima di esercizio nel tubo.

Ad esempio, il simbolo di un tubo in polipropilene omopolimero con MRS = 5,0 MPa, SDR 6, d = 16 mm, e = 2 mm, S 1, pРMS = 1,0 MPa si presenta così:

Tubo PP-H 50 SDR 6 - 16 x 2 classe 1 / 1.0 MPa GOST 52134-2003.

Requisiti per raccordi per il collegamento di tubi in polipropilene

Per il collegamento di prodotti in polipropilene, si utilizzano raccordi degli stessi copolimeri, è inoltre possibile aggiungere metallo a seconda del tipo di connessione.

Per il giunto saldato vengono utilizzati raccordi in PP-H, PP-B, PP-R, che collegano tubi realizzati nello stesso copolimero. Allo stesso tempo ci sono 2 modi di saldatura: a forma di cavità e elettrosaldati.

Alina Vorobyova, esperta

Giunti di tubi meccanici implicano l'uso di raccordi in polipropilene con l'aggiunta di metallo. Ci sono flange, compressione, stampa, filettatura. In ogni caso, le caratteristiche costruttive dei raccordi e la loro forma dovrebbero corrispondere a quelle specificate nei documenti per questo tipo di prodotto.

I raccordi, così come i tubi, devono essere lisci, senza inclusioni estranee, bolle e difetti meccanici, dipinti uniformemente nel colore specificato nei documenti. La resistenza dei composti alla pressione verrà verificata a temperature diverse, in base alle caratteristiche dei tubi che verranno collegati mediante raccordi.

Le giunzioni dei raccordi con tubi devono essere sigillate per 5.000 cicli di utilizzo, se si parla alternativamente di acqua calda e fredda (t = 10... 90 ° C) e 1000 cicli, se l'acqua con t = 23 ± 2 ° circola attraverso i tubi C. Anche i collegamenti devono essere resistenti alla tensione e alla pressione costante nei tubi.

Completezza e confezione

I tubi in polipropilene vengono completati con raccordi in quantità determinate dal cliente o forniti senza di essi. È obbligatorio includere nel pacchetto il documento normativo che conferma la qualità e la conformità di tubi e raccordi alle norme.

La marcatura sui tubi viene applicata ad intervalli di almeno 1 m. Se il tubo ha un diametro esterno inferiore a 16 mm, l'etichettatura è possibile con l'aiuto delle etichette. Oltre alle caratteristiche del tubo, la marcatura deve includere informazioni sul produttore, il numero di lotto in cui il prodotto è stato fabbricato e la data di fabbricazione, nonché il numero totale di tubi nel pacchetto.

I tubi sono imballati secondo le norme stabilite in modo che durante lo stoccaggio e il trasporto sia garantita la loro integrità e sicurezza di tutti i prodotti nel pacchetto. Se il cliente non ha indicato il retro e le estremità delle tubazioni avvolte sulle bobine devono essere fissate, le sezioni di tubi diritti sono legate in pacchetti.

Come si può vedere, ogni fase, dal calcolo alla produzione, all'etichettatura e al confezionamento di tubi e raccordi in polipropilene, ha i suoi standard stabiliti. Solo il rispetto di questi garantisce al cliente un prodotto di qualità e la conoscenza di ciò che i tubi di polipropilene dovrebbero essere, sarà utile a chiunque abbia intenzione di lavorare con loro. La presenza di un unico standard semplifica notevolmente il processo di selezione delle tubazioni e l'osservanza di tutte le sottigliezze tecniche nell'installazione e nella disposizione degli impianti idraulici e di riscaldamento garantisce un funzionamento lungo e stabile.

Hai usato tubi in copolimero di polipropilene prima? Lo sapevate che tutti i tubi devono soddisfare uno standard di stato unificato, o non erano interessati a questo? Hai imparato qualcosa di nuovo per te stesso, hai trovato delle disposizioni a cui presterai sicuramente attenzione in futuro? Hai incontrato produttori di bassa qualità i cui prodotti chiaramente non rispettavano gli standard? La risposta a queste domande può condividere i commenti.

Indice SDR in polietilene

Acquistando tubi in polietilene per i sistemi di comunicazione dei dispositivi per uso domestico o industriale, è possibile vedere i segni su di essi con una serie di dati diversi su un particolare prodotto. Contiene:

  • informazioni sul produttore del tubo,
  • numero di standard GOST, in base al quale è stato realizzato,
  • abbreviazione "PE", nel senso che i tubi sono fatti di polietilene - un polimero termoplastico dell'idrocarburo "etilene", e il suo marchio (PE-100, PE-80, ecc.),
  • il diametro del prodotto e lo spessore del materiale delle sue pareti,
  • così come l'abbreviazione SDR con un indice specifico.

In questo caso, l'SDR dei tubi in polietilene è il valore di resistenza grazie al quale è possibile determinare con maggiore precisione le capacità dei prodotti per tubi.

Cos'è l'SDR

L'SDR (dall'inglese Standard Dimension Ratio - coefficiente dimensionale standard) è una caratteristica dimensionale di un tubo in polimero, che è il risultato del rapporto tra il diametro esterno e lo spessore della parete in polietilene. Questo valore è inversamente proporzionale allo spessore delle pareti del tubo, ovvero i prodotti con un indice SDR di grandi dimensioni hanno pareti più sottili e viceversa: un tubo con pareti spesse è indicato da un SDR più piccolo.

Tubi dello stesso diametro con pareti più spesse possono sopportare carichi molto maggiori, che sono causati durante il funzionamento dai seguenti fattori tecnici e naturali:

  • pressione interna dei contenuti
  • compressioni esterne, ad esempio quando il tubo è pieno di terra,
  • influenze meccaniche esterne, come movimenti di terra stagionali, ecc.

Cioè, SDR simultaneamente con lo spessore dello strato di polietilene indica il carico o la pressione (interna ed esterna) per questo tubo.

Qual è la differenza tra i tubi con indice SDR diverso

Differenze generali

Attualmente vengono prodotti tubi in polietilene con SDR da 6 a 41, per i quali sono possibili i carichi, come mostrato nella seguente tabella per "classi di pressione":

Pertanto, il coefficiente dimensionale standard può essere utilizzato per determinare lo scopo del tubo per sistemi specifici - pressione e senza pressione, vale a dire:

  • Tubi con un indice SDR 26-41 sono usati per fognature a flusso libero (a gravità);
  • Con gli indicatori 21-26, possono già essere utilizzati per l'approvvigionamento idrico interno a bassa pressione di edifici bassi;
  • I prodotti indicizzati da 11 a 17 possono servire per la costruzione di sistemi di irrigazione e di approvvigionamento idrico a bassa pressione;
  • I tubi con un SDR superiore a 9 sono adatti per sistemi a pressione progettati per l'approvvigionamento idrico, l'installazione di fognature a pressione e persino gasdotti.

esempi

Tubi in polietilene della stessa marca con SDR diversi possono presentare differenze significative. Quindi, per la marca più popolare di polietilene PE-80 è:

  1. PE 80 SDR 13.6 - molto durevole, può essere utilizzato per costruire sistemi di approvvigionamento idrico a lungo termine;
  2. PE 80 SDR 17 sono considerati prodotti con indicatori medi e sono raccomandati per l'installazione in sistemi di alimentazione idrica di rete, dove la loro resistenza è sufficiente, e il peso ridotto e il basso costo fanno risparmiare sui lavori di installazione;
  3. PE 80 SDR 21 non è raccomandato per sistemi a pressione, instillazione nel terreno e dispositivi per gasdotti, poiché hanno bassa resistenza alla compressione e pressione interna.

IMPORTANTE! Quando si sceglie una pipa con SDR, assicurarsi di considerare la marca di polietilene da cui è composta. Anche per gli stessi coefficienti dimensionali, un tubo di qualità superiore sarà più resistente e più resistente alle sollecitazioni meccaniche. Ad esempio, PE 100 SDR 17, a differenza del PE 80 con lo stesso indice, può essere utilizzato per condotte di acqua e gas a pressione.

relazione dimensionale standard (SDR)

3.12 Rapporto dimensionale standard (SDR): rapporto tra il diametro esterno nominale di un tubo in polimero e il suo spessore nominale della parete.

Termini di riferimento del vocabolario di documentazione normativa e tecnica. academic.ru. 2015.

Scopri qual è il "rapporto dimensionale standard (SDR)" in altri dizionari:

Rapporto dimensionale standard SDR - Rapporto dimensionale standard SDR: una quantità adimensionale numericamente uguale al rapporto tra il diametro esterno nominale del tubo d e lo spessore nominale della parete e. I valori SDR e S sono correlati come segue: SDR = 2S +...... Glossario dei termini e specifiche

Rapporto dimensionale standard - 3.1.1 Rapporto dimensionale standard SDR: rapporto tra il diametro esterno nominale del tubo d e lo spessore nominale della parete e Fonte: GOST R 50838 95: tubi in polietilene per gasdotti. Condizioni tecniche del documento originale... Vocabolario dei termini di documentazione normativa e tecnica

Rapporto dimensionale standard del tubo, SDR - 3.1 Rapporto dimensionale standard del tubo, SDR: il rapporto tra il diametro esterno nominale del tubo d e lo spessore nominale della parete E. I dettagli dell'SDR sono considerati uguali all'SDR del tubo. Fonte... Termini di riferimento del vocabolario della documentazione normativa e tecnica

Rapporto di quota dimensionale standard - 3.1.4. rapporto di parti dimensionali standard; SDR: i dettagli SDR sono considerati uguali all'SDR della pipe. (1) Fonte... Vocabolario dei termini della documentazione normativa e tecnica

standard - 3,34 valore standard: il valore del parametro che influenza il dispositivo (o il parametro del dispositivo stesso) selezionato come standard quando il valore del parametro che influenza il dispositivo (o parametro del dispositivo stesso) al quale il coefficiente di correzione...... Dizionario di riferimento della documentazione normativa e tecnica

SDR è il rapporto dimensionale standard del diametro esterno nominale del tubo rispetto allo spessore nominale della parete; Fonte... Termini di riferimento del vocabolario della documentazione normativa e tecnica

GOST R 50838-95: tubi in polietilene per gasdotti. Specifiche tecniche - Terminologia GOST R 50838 95: tubi in polietilene per gasdotti. Specifiche del documento originale: 3.1.6 gas combustibili: combustibile a base di idrocarburi, che si trova allo stato gassoso alla temperatura di 15 ° C e alla pressione atmosferica. 3... Termini di riferimento del vocabolario della documentazione normativa e tecnica

GOST R 52134-2003: tubi di pressione in materiale termoplastico e relative parti di collegamento per sistemi di alimentazione idrica e riscaldamento. Specifiche generali - Terminologia GOST R 52134 2003: Tubi a pressione di materiali termoplastici e loro parti di collegamento per sistemi di approvvigionamento idrico e riscaldamento. Condizioni tecniche generali del documento originale: fattore di sicurezza C: una quantità adimensionale che ha...... Glossario di termini di riferimento della documentazione normativa e tecnica

GOST R 51613-2000: tubi a pressione realizzati in polivinilcloruro non plastificato. Specifiche tecniche - Terminologia GOST R 51613 2000: tubi di pressione di polivinilcloruro non plastificato. Condizioni tecniche del documento originale: 3.6 fattore di sicurezza C: il coefficiente scelto nella progettazione di condotte idriche uguale a 2,5, che...... Glossario-libro di riferimento della documentazione di termini e norme

2: - Terminologia 2 :: Attivazione di radiazioni Radiazione, dopo l'esposizione di cui il materiale diventa radioattivo Definizioni del termine da vari documenti: Attivazione radiazione 4.27 Punto di riferimento antropometrico: Punto di controllo... Dizionario di riferimento di documentazione normativa e tecnica

Rapporto sdr standard


GOST R 52134-2003

STATO STANDARD DELLA FEDERAZIONE RUSSA

Data di introduzione 2004-03-01

1 SVILUPPATO da una partnership senza scopo di lucro per lo sviluppo di sistemi di condutture polimeriche (NP RPTS) e l'impresa statale unitaria federale - Centro di metodologia, razionamento e standardizzazione (FGUP TsNS) con la partecipazione di: Impresa statale unitaria di Mosca "Istituto di ricerca e sviluppo di Mosca" (SUE NIIMostroy ), CJSC NPP Mayak-93, CJSC Agrigazpolimer, LLC Firma Bir Peks, DOOO Ufa Impianto di archiviazione sanitaria, LLC Van.Tubo, CJSC Musharaka, LLC Gazenergoservis, FGUP NPP Istok ", LLC Russtroyp gomma ", LLC" Elekam-Plastic ", LLC NPF" Exprom-T "e un gruppo di specialisti

3 FIRMA LA PRIMA VOLTA

introduzione


Questo standard "Tubi di pressione di materiali termoplastici e loro parti di collegamento per sistemi di approvvigionamento idrico e di riscaldamento, condizioni tecniche generali" è stato sviluppato per la prima volta.

ISO 9080: 2003 Sistemi di tubazioni e canalizzazioni in plastica - Tubi termoplastici - Determinazione della resistenza idrostatica a lungo termine di materiali termoplastici sotto forma di tubo mediante estrapolazione;

DIN 16892: 2000 "Tubi reticolato in polietilene (PE-X) - Requisiti generali, prove" - ​​"Tubi in polietilene reticolato (PE-X) - Requisiti e prove generali";

1 Scopo


Questo standard si applica ai tubi a pressione di materiali termoplastici di sezione circolare (di seguito denominati tubi) e raccordi (di seguito denominati accessori) che trasportano acqua, compresa l'acqua potabile, e destinati a sistemi di approvvigionamento di acqua calda e fredda e riscaldamento di edifici di vario genere.

2 riferimenti normativi


Questo standard utilizza i riferimenti ai seguenti documenti normativi.

GOST 27078-86 Tubi da materiali termoplastici. Metodi per determinare la variazione della lunghezza del tubo dopo il riscaldamento

3 Termini e definizioni


In questo standard, i seguenti termini vengono utilizzati con le definizioni corrispondenti:

6 resistenza minima a lungo termine MRS, MPa: il valore del limite di confidenza inferiore a una temperatura di 20 ° C per 50 anni, arrotondato al valore inferiore più vicino della serie R10 o R20 secondo GOST 8032 e ISO 12162, a seconda del valore.


dove - la resistenza minima a lungo termine, MPa;


dov'è una serie di tubi.


dove è la tensione nominale;


dove - la resistenza minima a lungo termine, MPa;


dove si trova la tensione calcolata nella parete del tubo, MPa, per una data classe di operazioni, determinata secondo la regola del minatore specificata nell'appendice A di questo standard;

4 parametri e dimensioni di base

4.1 I diametri esterni nominali e gli spessori nominali delle pareti dei tubi in funzione delle serie nominali e delle relazioni dimensionali standard sono elencati nella Tabella 1.

Diametri dei tubi in polietilene: parametri SDR, gradi PE

I tubi in polietilene sono da tempo leader nella produzione di tubi per l'acqua e sistemi fognari nelle costruzioni moderne. Le proprietà del materiale sono progettate per rendere la gamma di prodotti più varia possibile. Questo approccio alla produzione di tubi consente di scegliere la soluzione ottimale per ogni oggetto specifico, tuttavia, per fare ciò, è necessario conoscere perfettamente i diametri dei tubi in polietilene (e altre caratteristiche di SDR, PE). Senza comprendere questi problemi, è molto facile commettere un errore, che può portare non solo allo spreco di denaro, ma anche a un grave incidente se il gasdotto è danneggiato.

I tubi in polietilene sono disponibili in vari diametri.

Diametro di tubi in polietilene

Ogni produttore di tubi in PE ha una gamma abbastanza ampia di diametri di prodotti. Come accennato in precedenza, questo consente di raccogliere il tubo per qualsiasi scopo e allo stesso tempo di risparmiare materiale senza pagare chilogrammi aggiuntivi, e talvolta tonnellate di tubo. Tipicamente, i diametri dei tubi sono compresi tra 20 e 1.200 mm. Il passo nei diametri del tubo non è multiplo: 20, 25, 32, 40, 50, 63 mm e così via. Tubi di diversi diametri vengono utilizzati per l'installazione di diversi sistemi, 20-100 mm - solitamente utilizzati per la posa di sistemi di approvvigionamento idrico, oltre 100 - drenaggio e fognature. Sono necessari prodotti di grande diametro per la produzione di condotte industriali e autostrade urbane.

I tubi in polietilene possono essere abbastanza grandi

Marchio di polietilene da cui sono fatti i tubi

Le caratteristiche del prodotto dipendono in larga misura dal materiale con cui sono realizzate. Tre tipi principali di polietilene sono comunemente usati nella costruzione:

Ognuno di questi marchi ha le sue caratteristiche ed è destinato alla produzione di tubi per vari scopi.

Polietilene PE-63

È il polimero più durevole la cui composizione molecolare è etilene puro. Grazie alla sua composizione, il materiale ha una resistenza molto elevata, ma grazie ad esso, la vita dei tubi realizzati con questo polimero è molto inferiore a quella di altre materie plastiche. Sotto l'influenza del tempo, il materiale inizia a rompersi e le sue caratteristiche di resistenza calano bruscamente. Pertanto, è necessario monitorare attentamente la vita di servizio dei prodotti realizzati con questo polimero e sostituire i tubi in tempo quando si avvicina alla fine del tempo di utilizzo valido.

Polietilene PE-80

I tubi di questo materiale si distinguono per l'elevata resistenza e allo stesso tempo un'eccellente flessibilità e resistenza alle sollecitazioni meccaniche. Il termine della loro operazione è molto lungo. Grazie alla combinazione universale delle sue caratteristiche, questo polimero consente di produrre tubi per un campo di applicazione molto ampio. I più richiesti sono i prodotti in plastica di questo marchio quando si installano sistemi di alimentazione dell'acqua calda e fredda, nonché in sistemi con un livello di pressione piuttosto elevato di liquidi.

Polietilene PE-100

Questo polimero è destinato alla produzione di tubi di grande diametro in sistemi con una piccola pressione interna di liquidi. Tipicamente, tali prodotti sono usati per l'installazione di acqua fredda o di liquami. Il vantaggio principale di questo materiale è il basso costo e la lunga durata. Soprattutto, non violare i requisiti per l'installazione e l'uso di tubi dell'acqua da questo polimero.

Parametri di tubi in polietilene

Qual è il rapporto di dimensioni standard del tubo in PE (SDR)

Quando si sceglie un tubo, il suo aspect ratio standard (SDR) sarà un parametro molto importante. Questo parametro viene introdotto dai produttori per facilitare il compito di classificare tubi con lo stesso diametro, ma caratteristiche di resistenza diverse. Questo parametro è calcolato abbastanza facilmente dalla formula:

  • D è il diametro esterno nominale del tubo.
  • S è lo spessore nominale del suo muro.

Parametri per il calcolo di SDR

Quindi, conoscendo il valore dell'SDR, puoi scegliere una pipe con le caratteristiche di resistenza richieste.

Per mantenere la forza, lo spessore del tubo deve aumentare con il suo diametro.

Tabella per la scelta di un tubo in base al diametro e all'SDR

Per selezionare il tubo necessario per il montaggio di un sistema con una certa pressione del fluido, è possibile utilizzare la seguente tabella di intercambiabilità dei tubi.

Cos'è questo indicatore - SDR per tubi?

Rapporto dimensionale standard o Rapporto dimensionale standard, una combinazione che ha dato origine a questa abbreviazione. Stiamo parlando di SDR per tubi in polietilene, e la formula più semplice, per definizione, è:

Dove dn è il diametro esterno, en è lo spessore della parete del tubo. Quindi, comprendiamo che più sottile è il tubo, più grande è l'SDR e viceversa. Infatti, è possibile calcolare lo spessore della parete specificato nell'etichetta SDR, poiché questo indicatore standard è 41, 33, 26, 21, 17.6 e inferiore, fino a 9 - tutti sono SDR di diverso spessore di tubi. Inoltre, il rapporto dimensionale standard dipende da un altro indicatore, vale a dire la serie di tubi:

dove S è la serie.

Cos'è una serie?

Per fabbricato in conformità con GOST 8032 domestico e corrispondenti a lui tubi esteri S è il valore normalizzato e dipende dalla dimensione del prodotto. Aiuterà a determinare quante volte la sollecitazione nella parete del tubo dalla pressione di esercizio applicata MOR supera questa pressione di esercizio. Ad esempio, una serie di 2,5 dice: due volte e mezzo la tensione consentita sopra l'MPA.

La massima pressione di esercizio vera e propria, alla quale (a un valore costante) la durata utile di un tubo raggiunge i 50 o 100 anni dichiarati dal costruttore, è calcolata come:

Dove MRS è la resistenza minima di PE in funzionamento a lungo termine, e C è il fattore di sicurezza. Abbiamo già familiarità con l'SDR. C può essere 1,25 (per tubi freddi), 2 o 3,15 per tubi caldi o per il trasporto di gas esplosivi. Su una serie di attenzioni quando si sceglie di non pagare in modo particolare. È sufficiente selezionare i tubi per MRS e SDR, se le condizioni operative sono già note.

Serie di tubi S (dimensioni standard rapporto SDR) Diametro esterno d n S 6,3 (SDR 13,6) Spessore parete e Nom. Prev. Spento.

trascrizione

2 Queste specifiche si applicano ai tubi di pressione realizzati in polietilene reticolato con silano (di seguito "tubi") destinati a condutture di sistemi di riscaldamento e acqua calda e fredda per edifici, nonché sistemi di alimentazione a freddo che trasportano liquidi a cui il materiale del tubo è chimicamente resistente, compresa l'acqua potabile. Il simbolo dei tubi consiste delle parole "Bere il tubo della pressione"; nome abbreviato del materiale è polietilene reticolato e designazione del tipo di reticolazione di silanolo PE-ss; SDR dimensionale standard; diametro esterno nominale e spessore della parete del tubo in millimetri; classi di funzionamento e i corrispondenti valori di pressione di esercizio in MPa; numeri di queste specifiche. Esempio di riferimento: - tubi realizzati in silanoli di polietilene PE-ss con un diametro esterno nominale di 20 mm e uno spessore di parete di 2,8 mm: tubo per bere Bere PE-ss SDR 7.4-20x2.8 mm classe /, 0 MPa classe 6/0, 8 MPa - Requisiti tecnici. I tubi devono essere fabbricati in conformità con i requisiti di queste specifiche tecniche per la documentazione di processo approvata nel modo prescritto. Tabella.2 Dimensioni.2. Le dimensioni dei tubi devono essere conformi al tavolo e alla tabella 2. Dimensioni in millimetri Diametro nominale nominale Serie S (rapporto dimensionale standard SDR) diametro esterno dn diametro esterno d S 6,3 (SDR 3,6) S (SDR) S 4 (SDR 9) S 3.2 (SDR 7.4) Spessore della parete e 6 6.0 +0.3.3 +0.3, +0.3.8 +0.3 2.2 +0,, 0 +0.3, +0.3 2.0) +0.3 2.3 +0.4 2.8 +0.4 2 2.0 +0.3.9 +0.3 2.3 +0.4 2.8 +0.4 3, +0, 32 32.0 +0.3 2.4 +0.4 3.0) +0.4 3.6 +0, 4.4 +0,, 0 +0.4 3.0 +0.4 3.7 +0, 4, +0.6, +0.7 0 0.0 +0, 3.7 +0, 4.6 +0.6.6 +0.7 6.9 +0,, 0 +0.6 4.7 +0.6.8 +0.7 7, +0.9 8.6 +, 0 Meas. Firma. Data sviluppata Lit. s Tubi a pressione controllati del contatore A 2 9 N. reticolato. Polietilene approvato (PE-ss) OOO "Firm BIR PEX"

3 Fine della tabella Nominale Media Serie di S S (diametro standard dimensionale SDR) diametro esterno dn diametro esterno d S 6.3 (SDR 3.6) S (SDR) S 4 (SDR 9) S 3.2 (SDR 7.4) Spessore della parete e 7 7.0 +0.7.6 +0.7 6.8 +0.8 8.4 +, 0.3 +, 0 +0.9 6.7 +0.8 8.2 +, 0, +, 2 2.3 +, 4.0 +, 0 8, +, 0.0 +, 2.3 +, 4, +, 7 2 2.0 +, 2 9.2 +, 4 +, 3 4.0 +, 7, +,, 0 +, 3.3 +, 2 2.7 +, 4.7 +, 7 9.2 +2, 60 60.0 +, 8 +, 3 4.6 +, 6 7.9 +, 9 2.9 +2.3) Lo spessore della parete è arrotondato Tabella 2 Dimensioni in millimetri Nominale Diametro esterno medio d Spessore della parete e S Serie Diametro esterno calcolato dn 6 6.0 +0, 3 2.0 +0.3 3,.2.2 I tubi vengono spediti in bobine. Il diametro interno della bobina deve essere almeno venti volte il diametro esterno del tubo. Il tubo nella bobina dovrebbe essere un segmento singolo della lunghezza nominale dalla fila di m, 2 m, 0 m, 0 m, 200 m. La deviazione massima della lunghezza del tubo nella bobina dal + nominale nominale. Le tubazioni possono essere fornite sotto forma di sezioni rettilinee della lunghezza nominale 3, mo 6 m. Deviazione del limite della lunghezza della sezione del tubo da + mm nominali. Con l'accordo del produttore con il consumatore, le tubazioni possono essere fornite in bobine o sezioni di altre lunghezze nominali. 2..3 L'ovalizzazione delle tubazioni dopo l'estrusione non deve essere superiore alla deviazione massima del diametro esterno. 3 Requisiti per le materie prime.3. Le tubazioni devono essere composte da PE-ss (PE-Xb) composizioni di polietilene reticolato con silanolo 3.2 Si consiglia di utilizzare le seguenti marche di polietilene espanso di silano: - ISOPLAS P0 con catalizzatore di reticolazione ISOPLAS P / FW-CMB prodotto da MICROPOL; - POLIDAN T / A-SL prodotto da Solvay Padanaplast; - altri tipi di polietilene reticolato con silano con una durata a lungo termine non inferiore a quella stabilita. 3

3.3.3 La resistenza a lungo termine del polietilene reticolato con silano deve essere conforme all'appendice B..3.4 Per la fabbricazione di tubi neri con resistenza migliorata all'invecchiamento leggero, nella composizione sono introdotti stabilizzanti.3. Le materie prime utilizzate per la fabbricazione di tubi che hanno un contatto diretto con l'acqua potabile, o tubi finiti devono avere il permesso per l'uso indicato da parte delle autorità sanitarie.4 Caratteristiche.4. La superficie esterna e interna dei tubi deve essere piana e liscia. Sulla superficie del tubo sono consentite leggere tracce degli strumenti di formatura e di calibrazione. Bolle, gusci, crepe e inclusioni straniere visibili senza l'utilizzo di dispositivi di ingrandimento non sono consentiti sulla superficie e sulla faccia finale. I tubi colorati dovrebbero essere solidi e uniformi. Senza l'uso di coloranti, il colore del tubo è naturale non verniciato. 4..2 La resistenza dei tubi con una pressione interna costante deve essere determinata nelle condizioni di prova specificate nella Tabella 3. Tabella 3 Temperatura di prova, C Tempo di prova, ore, non meno Stress iniziale nella parete del tubo, MPa 20 3, 3 9 6, 9 24.9 9 00.2 24 4,3.4.3 La variazione della lunghezza dei tubi dopo il riscaldamento a una temperatura di 20 ºС non deve essere superiore al 3%. 4.4 Il grado di reticolazione dei tubi deve essere almeno del 6%.. 4. Il più piccolo raggio di curvatura dei tubi non deve essere superiore a d, dove d è il diametro esterno nominale del tubo in millimetri. Completezza.. La confezione deve includere tubi e raccordi (secondo 6.2), la cui nomenclatura è specificata dal cliente, nonché un documento che attesti la qualità prodotti in conformità con i requisiti

5.6 Marcatura. La stampa a getto di inchiostro deve essere contrassegnata sui tubi con un intervallo non superiore a m, che contiene: il nome del produttore, il simbolo del tubo, la data di produzione, la designazione delle classi di funzionamento e la pressione di esercizio corrispondente. È consentito non indicare la dicitura "Tubo di mandata per bere" nella marcatura o includere ulteriori informazioni nella marcatura: pressione di esercizio a temperatura costante conformemente all'appendice A, pressione nominale PN in conformità con l'Appendice D. Esempio di marcatura: Tubo per bere BIR PEX PE-ss SDR 7.4 20х2.8 mm Classe 2 /, 0 MPa Classe /, 0 MPa Classe 6 / 0.8 MPa PN kgf / cm 2-20 С kgf / cm 2-9 С giorno-mese-anno..6.2 Ogni unità i prodotti confezionati forniscono un'etichetta con l'applicazione dei contrassegni di trasporto in conformità con GOST 492, contenente le seguenti informazioni: - produttore aimenovanie; - simbolo del prodotto; - numero di lotto e data di fabbricazione; - il numero di articoli nel pacchetto 7 Imballaggio. L'imballaggio delle tubazioni deve garantire la sicurezza dei prodotti e la sicurezza delle operazioni di carico e scarico 7.2.2 Le serpentine delle tubazioni devono essere fissate in almeno tre punti con mezzi che garantiscano un fissaggio affidabile e non pregiudichino la qualità superficiale dei tubi. Il diametro interno della bobina deve essere almeno venti volte il diametro esterno del tubo. La bobina di tubi è imballata con un rivestimento multistrato con un film polimerico opaco. Per i tubi stabilizzati alla luce, non è richiesto l'opacità del film polimerico di imballaggio 7.3 I tubi in sezioni sono formati in un pacchetto di trasporto o sono forniti in sezioni separate. 2 Requisiti di sicurezza e ambientali 2. I tubi di polietilene nello stoccaggio e nel funzionamento non emettono sostanze tossiche nell'ambiente e non hanno un effetto dannoso sul corpo umano attraverso il contatto diretto.

6 2.2 Quando il polietilene viene riscaldato sopra i 30 ° C, i prodotti volatili di degradazione ossidativa termica possono essere rilasciati nell'aria. Le concentrazioni massime ammissibili di queste sostanze nell'aria dell'area di lavoro dei locali industriali, nonché le loro classi di pericolo secondo GOST e GOST sono presentate nella Tabella 4. Tabella 4 Nome dell'MPC, Classe di sostanza mg / m 3 di pericolo Effetto sul corpo Formaldeide 0, 2 Grave irritante, sensibilizzante Acetaldeide 3 Generali acidi organici tossici 3 Lo stesso (in termini di acido acetico) Monossido di carbonio 20 4 "Aerosol di polietilene 4" 2.3 Nella produzione di tubi devono essere osservati i requisiti di sicurezza di GOST e technol documentazione cal, debitamente approvato. 2.4 Al fine di prevenire l'inquinamento dell'atmosfera durante il processo di produzione, è necessario soddisfare i requisiti di GOST. I rifiuti di polietilene generati durante la produzione non sono tossici e non richiedono una neutralizzazione speciale. I rifiuti non idonei al riciclaggio devono essere distrutti in conformità con le norme e i regolamenti sanitari che stabiliscono la procedura per l'accumulo, il trasporto, lo smaltimento e il seppellimento dei rifiuti industriali. Per quanto riguarda l'uso, il trasporto e lo stoccaggio di tubi, non ci sono requisiti speciali per la protezione dell'ambiente. 2. I tubi in polietilene sono classificati come "combustibili" secondo GOST. In caso di incendio, l'estinzione viene effettuata con agenti estinguenti, anidride carbonica, schiuma, polveri estinguenti, acqua spruzzata con agenti bagnanti e feltro. Per la protezione contro i prodotti tossici della combustione, vengono utilizzate maschere antigas isolanti di qualsiasi tipo o maschere filtranti industriali di tipo M o BKF. 2.6 Le caratteristiche tecniche antincendio dei tubi sono le seguenti: - gruppo di infiammabilità G4; - gruppo di infiammabilità B2; - abilità di generazione di fumo D2; - tossicità dei prodotti di combustione T2. 6

7 3 Accettazione 3. I tubi sono accettati in lotti. La parte considera il numero di tubi delle stesse dimensioni, realizzati con la stessa marca di materie prime e su una linea di produzione in modalità steady state, consegnati simultaneamente e accompagnati da un documento di qualità. La dimensione del lotto dei tubi non deve essere superiore a m per tubi con diametro fino a 32 mm inclusi e non più di 000 m per tubi con diametro superiore a 32 mm. 3.2 Il documento di qualità deve contenere: - il nome e (o) il marchio del fabbricante; - simbolo di prodotti; - numero di lotto e data di fabbricazione; - dimensione del lotto del tubo in metri; - conferma della conformità dei prodotti ai requisiti di questa specifica tecnica; - un segno del dipartimento di controllo tecnico. 3.3 La frequenza del controllo deve essere conforme alla tabella. Tabella Nome indicatore Frequenza di controllo Aspetto, marcatura Per ogni lotto 2 Dimensioni Uguale 3 Grado di reticolazione Uguale 4 Solidità con pressione interna costante: a 20 C h; una volta al mese per ogni gruppo di taglia a 9 C h; a 9 con 24 h; a 9 C 00 h; a C 24 ore Variazione della lunghezza dei tubi dopo il riscaldamento Per ogni lotto una volta al mese per ogni gruppo di taglia una volta all'anno per ogni gruppo di taglie, ogni diametro almeno una volta ogni 2 anni una volta all'anno per ciascun gruppo di taglie una volta ogni 3 mesi per ciascun gruppo di taglie 3.4 Il campionamento dei tubi per il test viene effettuato dal lotto mediante il metodo di selezione casuale. È consentito formare la dimensione del campione in modo uniforme durante il processo di produzione. Per controllare la qualità dei tubi in termini di aspetto e dimensioni, vengono presi almeno cinque campioni sotto forma di sezioni di tubo. 7

8 3. I tubi per le prove periodiche sono prelevati da lotti che hanno superato i test di accettazione, raggruppati per la dimensione del diametro esterno nominale in base alla Tabella 6. Tabella 6 Diametro nominale esterno del gruppo, da mm a 63 inclusi 2 7 o più 3.6 Il raggio di curvatura più piccolo viene determinato durante lo sviluppo della produzione e cambiare la marca delle materie prime. 3.7 In caso di risultati insoddisfacenti del controllo su uno qualsiasi degli indicatori, su questo indicatore viene eseguito un controllo ripetuto su un doppio campionamento. Al ricevimento di un risultato di ricontrollo insoddisfacente, il lotto viene rifiutato. 4 Metodi di controllo 4. Il test delle tubazioni deve essere effettuato non prima di h dopo la loro fabbricazione. 4.2 La conformità delle materie prime (.3) è controllata da certificati o certificati di qualità e, se non sono disponibili, mediante prove. 4.3 L'aspetto dei tubi (.4.) Viene controllato visivamente senza utilizzare dispositivi di ingrandimento. 4.4 Determinazione delle dimensioni dei tubi 4.4. Le dimensioni del tubo (.2) sono determinate secondo GOST R ISO 326. Prima del collaudo, i campioni vengono mantenuti a una temperatura di (23 ±) С per almeno 2 ore Strumenti di misurazione: - una pinza secondo GOST 66; - micrometro secondo GOST 607; - contatore a muro con comparatore per GOST 77; - roulette secondo GOST 702. È consentito utilizzare uno strumento di misura speciale che fornisce la necessaria precisione di misurazione ed è certificato nel modo prescritto.Il diametro medio esterno dei tubi è determinato come media aritmetica delle misure in una sezione in almeno quattro direzioni equamente distribuite ad una distanza di almeno 20 mm dall'estremità del campione. Le misure sono eseguite con una pinza o 8

9 micrometro tipo MK con un errore non superiore a 0 mm. Il diametro esterno medio può essere determinato mediante misurazione diretta con una misura di nastro π. L'ovalità è definita come la differenza tra il diametro esterno massimo e minimo e lo spessore delle pareti dei tubi è determinato con un micrometro o un metro a parete di tipo MT con una precisione non superiore a 0,03 mm in una sezione ad almeno mm di distanza dalla parte anteriore per trovare lo spessore minimo e massimo della parete. un metro a nastro con un errore non superiore allo 0% del valore misurato. La lunghezza dei tubi in bobine è determinata dividendo il valore della massa della bobina, ponderato con un errore non superiore allo 0%, per la massa teorica di un metro di tubo specificato nell'appendice D. 4. La durata del tubo a pressione interna costante (.4.2) viene determinata secondo GOST 247 secondo lo schema "Acqua nell'acqua" a una temperatura di 20 ° C e 9 ° C e secondo lo schema "acqua nell'aria" alla temperatura C, utilizzando tappi terminali di tipo a). 4.6 La determinazione della variazione della lunghezza dei tubi dopo il riscaldamento (.4.3) viene eseguita secondo GOST su campioni di lunghezza (200 ± 20) mm in aria in un armadio riscaldante con circolazione forzata dell'aria a una temperatura di prova di (20 ± 2) С e un tempo di mantenimento (60 ± 2) min per tubi con uno spessore della parete non superiore a 8 mm, (20 ± 2) min per tubi con uno spessore della parete da 8 a 6 mm e (240 ± 2) min per tubi con uno spessore della parete superiore a 6 mm. 4.7 Per determinare il grado di reticolazione (.4.4), i trucioli vengono rimossi dal tubo con uno spessore di (0, 0,2) mm. Il peso del chip di prova deve essere (0,, 0) g. I chip sono posti in un contenitore di rete metallica con una dimensione della maglia di (2 ± 2) μm. Determinare la massa del contenitore con trucioli con un errore non superiore a 0,00 g Il contenitore con trucioli viene posto in un pallone con un volume di almeno 00 ml con p-xilene (puro) secondo TU. Il pallone è dotato di un frigorifero XH e di un riscaldatore elettrico. Il contenitore trucioli deve essere bollito in xilene per 8 h ± min. Dopo di che il contenitore viene rimosso dall'ebollizione di xilene ed essiccato a temperatura ambiente. Quindi il contenitore viene posto in una camera di riscaldamento con ventilazione forzata e mantenuto per 3 ore ad una temperatura di (40 ± 2) C. Dopo il raffreddamento a temperatura ambiente, il peso del contenitore con il campione viene determinato con un errore non superiore a 0,00 g Il grado di reticolazione G in percentuale viene calcolato dalla formula m3 m G = 0 () mm 2 9

10 dove m è la massa del contenitore, g; m 2 è la massa del contenitore con i chip prima dell'ebollizione, g; m 3 la massa del contenitore con i trucioli dopo l'ebollizione, g. Il risultato è arrotondato al numero intero più vicino. Per il risultato dei test, prendere la media aritmetica dei valori ottenuti durante il test di due campioni. 4.8 La prova del più piccolo raggio di curvatura dei tubi (.4.) Viene eseguita utilizzando una dima con diametro d, dove d è il diametro esterno nominale del tubo in mm. Il risultato del test è considerato positivo se non ci sono curve e ammaccature sulla curva del tubo lungo il contorno del modello. Trasporto e stoccaggio. I tubi sono trasportati da qualsiasi tipo di trasporto in conformità con le regole per il trasporto di merci e le condizioni tecniche per il carico e il fissaggio dei carichi che agiscono su questo tipo di trasporto. Durante il trasporto, i tubi devono essere posati su una superficie piana di veicoli, proteggendoli dagli spigoli di metallo taglienti e dalle nervature della piattaforma 3. I tubi sono immagazzinati in magazzini riscaldati o non riscaldati, sotto tettoie in condizioni che escludono la probabilità del loro danno meccanico. I tubi di stoccaggio devono essere protetti dalla luce solare diretta. 6 Istruzioni per l'installazione 6. L'installazione delle tubazioni in polietilene reticolato deve essere eseguita in conformità ai requisiti di SNiP [], SNiP [2], SNiP [3], SP [4], SP [], nonché istruzioni per l'installazione di tubi in polietilene reticolato. 6.2 Il collegamento di tubi in polietilene reticolato viene effettuato utilizzando parti di raccordo in ottone (raccordi) secondo le specifiche [6] o raccordi in plastica secondo la normativa vigente e tecnica, con certificato di conformità, confermando la possibilità del loro utilizzo in impianti di riscaldamento e acqua fredda e calda anche il permesso delle autorità sanitarie per l'uso in sistemi di acqua potabile.

11 7 Garanzie 7. Il produttore garantisce che i tubi soddisfano i requisiti di queste specifiche, osservando le regole di trasporto e stoccaggio stabilite da queste specifiche. 7.2 Durata di conservazione garantita di 3 anni dalla data di produzione dei tubi. 7.3 Il periodo di garanzia del funzionamento della condotta è di anni dalla data della sua messa in servizio, in base alle regole di installazione e funzionamento.

12 Appendice A (riferimento) Pressione massima di esercizio in funzione della temperatura e della durata di servizio A. La pressione massima di esercizio in funzione della temperatura e della durata di servizio durante il trasporto dell'acqua è indicata nella Tabella A. per polietilene reticolato secondo GOST R 234 con fattore di sicurezza C =, 2 e nella tabella A.2 per polietilene reticolato con silanolo con un fattore di sicurezza C =,. Tabella A. Temperatura, C Tempo di impiego, anni S SDR S 4 SDR 9 Pressione di esercizio, bar (kgf / cm 2), 8 9,9, 9,6,4 9,4,2 9,2, 9, 0 8.9 2, 2.2 2, 2.0.9.8 9.9 9.7 9.7 9, 9, 8.9 8.7 8.6 8, 8, 8.0 7.8 7 7,6 7,6 7,6 7,9 6,9 6,6 6,6 6,6 6,6 7,4,4,9 0,9 2, 2,3 2, 2 2.0.9.2.0.9.8.7.0 9.8 9.8 9.6 9.6 9.0 8.8 8.8 8.6 8.6 8.4 8, 3 8.2 S 3.2 SDR 7.4 2, 24.6 24.4 24.2 24.0 23.8 9.8 9.4 9.3 9, 8.9 8.7.8, 3.2.0 4, 3.8 3.7 3.6 3.4 2.7 2.4 2.4 2, 2.0.4, 0.9, 8.6, 3 2

13 Tabella A.2 Temperatura, C Durata, anni S SDR S 4 SDR 9 Pressione di esercizio, bar (kgf / cm 2), 9,, 2 9,, 0 8.9 4.8 8.6 4.7 8 4, 8.3 3.3 2.9 2.8 2.6 2.4 2.3.9.6.4.2, 9.7 9.3 9.2 9.0 8.8 8, 4 8, 7.9 7.7 7.6 7, 6.8 6.7 6, 6, 6.2 6, 9 6.7 6.3 6, 8.6.4 3.7 3, 3 3, 2.8 2.7 2.2.7, 3, 6.2.0 9.7 9.6 9.0 8.6 8.4 8, 8.2 7.8 7.6 7.4 S 3.2 SDR 7.4 24.6 24.0 23.8 23, 23.2 23.0 2, 20, 9.2 9.7 9.4 7.3 6.7 6, 6.2, 9.3, 4.8, 4, 4.2, 4.8, 3.33, 2.8, 2.6, 2.3, 2.0, 3.8, 6.3, 9.8, 9, 6 9.3 3

14 Appendice B (obbligatorio) Resistenza a lungo termine di tubi in polietilene espanso silanolo PE-ss 20 ºС 70 ºС Stress in una parete del tubo, MPa ºС 9 ºС Tempo di rottura, h Figura B. Resistenza a lungo termine di tubi in polietilene espanso di silanolo PE-ss 4

15 Appendice В (obbligatorio) Parametri di funzionamento a condizioni di temperatura variabile B. I tubi sono utilizzati negli impianti di approvvigionamento idrico e riscaldamento degli edifici a condizioni di temperatura (classi di funzionamento) stabiliti da GOST R 234 e Tabella B., alla pressione di esercizio p max 0,4 MPa, 0, 6 MPa, 0,8 MPa o, 0 MPa. Tabella B. Classe di funzionamento e T slave C Tempo in T slave anno T max C Tempo in T max anno T Avar C Tempo in T avar ora, Scopo Alimentazione acqua calda (60 C) Alimentazione acqua calda (70 C) Riscaldamento a pavimento. Riscaldamento a bassa temperatura tramite dispositivi di riscaldamento Riscaldamento ad alta temperatura mediante dispositivi di riscaldamento Riscaldamento ad alta temperatura mediante dispositivi di riscaldamento Le tubazioni corrispondenti a una qualsiasi delle classi di funzionamento specificate nella Tabella B. possono essere utilizzate negli impianti di approvvigionamento idrico di edifici per 0 anni ad una temperatura di 20 C e una pressione operativa di 0 MPa. NOTA La durata utile è la somma del tempo operativo a diverse temperature. Ad esempio, per la classe 6: 4 anni a 20 C + anni a 60 C + anni a 80 C + anni a 9 C + anno a 0 C = 0 anni. B.2 Per una determinata classe di funzionamento e pressione di esercizio, la serie di tubi S non deve essere superiore al valore della serie S max calcolata. I valori delle serie calcolate di tubi Smax provenienti dal polietilene reticolato con silanolo conformemente all'appendice B devono essere conformi alla tabella B.2. Tabella B.2 Pressione di esercizio p max, MPa Classe Classe 2 Classe 4 Classe Classe 6 Serie di tubazioni S max 0,4 8,8 8.8,8,8,8,6,6 8,6 8,3 8, 3 6,, 0 0,8 6,0, 6,2 4,9 3,8,0 4,8 4,4,0 3,9 3,0

16 La pressione di esercizio p max per le serie di tubi standard S in polietilene reticolato silanol secondo l'appendice B deve essere conforme alla tabella B.3. Tabella B.3 Serie di tubi Classe 2 Classe 4 Classe 4 Classe 6 Pressioni di esercizio p max, MPa S 6,3 0,6 0,6 0,6 0,4 S 0,8 0,8 0,8 0, 6 0.6 S 4.0.0.0 0.8 0.6 S 3.2.0.0.0.0 0.8 6

17 Appendice D (Riferimento) Il rapporto tra il rapporto dimensionale standard SDR, la serie S e la pressione nominale PN G. Il rapporto tra il rapporto dimensionale SDR standard, la serie S e la pressione nominale PN è indicato nella Tabella G. La pressione nominale PN è impostata in conformità con la normativa europea esistente standard regionali. Tabella D. Serie dimensionale standard S Pressione nominale rapporto PN SDR 3.6 6.3 2, 4 3,2 20 7

18 Appendice D (Riferimento) Peso teorico delle tubazioni Tabella D. D. Il peso teorico dei tubi è riportato nella tabella E.. Diametro esterno nominale dn, mm Peso teorico dei tubi, kg / m S (SDR) S 4 (SDR 9) S 3,2 (SDR 7.4) 6 0.072 0.082 0, 0.3 0.3 2 0.67 0.96 0,, 269 0.320 0,, 42 0.03 0.94 0 0.68 0.774 0.926 63.04, 24,4 7.4.7 2, 2.2 2.96 3, 3.74 4.44 2 4.02 4.82.7 40.03 6.0 7.7 60 6.9 7.87 9.34 8

19 Appendice E (Riferimento) Documenti normativi e tecnici di riferimento E. In questa specifica tecnica vengono utilizzati i riferimenti ai seguenti documenti normativi: GOST R Tubi di pressione da materiali termoplastici e loro parti di collegamento per sistemi di alimentazione e riscaldamento dell'acqua. Tubazioni in plastica GOST R ISO. Elementi in plastica della pipeline. Dimensionamento GOST SSBT. Requisiti generali sanitari e igienici per l'aria dell'area di lavoro. GOST SSBT. Sostanze nocive Classificazione e requisiti generali di sicurezza. Sistema GOST degli standard di sicurezza del lavoro. Pericolo di incendio e esplosione di sostanze e materiali. Nomenclatura di indicatori e metodi per la loro determinazione GOST SSBT. Riciclaggio della plastica. Requisiti di sicurezza GOST Protezione ambientale. Atmosfera. Regole per la determinazione delle emissioni ammissibili di sostanze nocive da parte delle imprese industriali. Calibri GOST. Specifiche calibri GOST con un prezzo di divisione di 0,0 mm. Specifiche Micrometri GOST. Specifiche GOST Nastro metallico di misurazione. Specifiche GOST Marcatura di merci GOST Tubi di plastica. Metodo per la determinazione della resistenza con tubi GOST termoplastici a pressione interna costante. Metodi per determinare la variazione della lunghezza dei tubi dopo il riscaldamento Bibliografia [] Norme e regole di costruzione SNiP [2] Norme e regole di costruzione SNiP [3] Norme e regole di costruzione SP [6] Specifiche tecniche TU Approvvigionamento idrico interno e fognatura di edifici Impianti sanitari domestici Riscaldamento, ventilazione e condizionamento Progettazione e installazione di condotte per l'approvvigionamento idrico e sistemi fognari realizzati con materiali polimerici a. Requisiti generali Progettazione e installazione di sistemi interni di approvvigionamento idrico e di riscaldamento mediante tubi in polietilene reticolato Elementi di collegamento in ottone per tubi in polietilene reticolato 9