Collegamento di tubi PND e PVC

La connessione dei tubi in HDPE può essere effettuata utilizzando il metodo ampiamente utilizzato per saldare tubi di plastica end-to-end utilizzando uno strumento riscaldato e utilizzando parti con riscaldatori elettrici, cioè l'elettrofusione. I più popolari sono anche i metodi di connessione rimovibili: flange e raccordi a compressione, che vengono eseguiti utilizzando bulloni che fissano l'estremità della flangia, che si trova sulla boccola del tubo HDPE, con l'estremità della seconda flangia saldata al tubo metallico.

Se hai la possibilità di contattare uno specialista qualificato, che conosce perfettamente la tecnologia di saldatura di tubi in polietilene e PVC, scegli la saldatura. La saldatura eseguita correttamente dei tubi di plastica vi esonera dall'esigenza di controllare i giunti e dal serraggio periodico dei giunti, come nel caso dei raccordi. Altrimenti, installare impianti idraulici con raccordi, questa tecnologia non richiede esperienza e competenze particolari, e quasi tutti gli installatori di tubi in PVC lo hanno padroneggiato perfettamente. Non consiglio di fidarsi di qualcuno per saldare, in seguito, rovinare i rapporti con i vicini dei piani inferiori.

Posso condividere il lato pratico del problema. I tubi in PVC e HDPE sono installati nella nostra casa, io stesso ero presente durante la saldatura (saldatura), il lavoro non è difficile, ma ci sono caratteristiche che sono meglio fatte da esperti artigiani. Ad esempio, è importante sapere che durante il fissaggio, i giunti del materiale devono essere asciutti e riscaldati in modo abbastanza uniforme. A osservanza di tecnologia di qualità di saldatura sarà eccellente.

Come collegare correttamente i tubi dall'HDPE: nel qual caso è possibile utilizzare un raccordo o una flangia anziché la saldatura?

Ciao, caro lettore! Se si ha la necessità di posare una condotta di acqua fredda, è possibile utilizzare prodotti realizzati in polietilene a bassa pressione (HDPE) - un materiale economico e pratico. Ogni materiale ha le sue sottigliezze e le caratteristiche di installazione. In questo articolo diremo ai lettori come collegare il tubo HDPE.

Quali sono i tubi HDPE?

Il polietilene è una plastica diffusa e conosciuta. Ma i tubi da esso cominciarono a essere fatti non troppo tempo fa - circa 50 anni fa. Il nome "polietilene a bassa pressione" deriva dal metodo di produzione del polietilene e non è correlato alla qualità della plastica.

I tubi possono essere neri, blu brillante, neri con strisce blu e gialle, grigi (per acque nere), raramente altri colori. Blu o nero con strisce blu sono utilizzati per la fornitura di acqua potabile, prodotti neri per scopi tecnici. Diametri - da 16 a 1600 mm. Sono realizzati come prodotti misurati lunghi 12 m o in baie (se il diametro non supera 160 mm)

Ambito di applicazione

Gli HDPE sono utilizzati esclusivamente per condotte di acqua fredda, in quanto possono essere utilizzati a una temperatura non superiore a 40 ° C. Pressione di esercizio: non più di 20 MPa (2 atmosfere). Sono applicati ovunque per la posa di reti idriche e fognarie sotterranee e sistemi di approvvigionamento idrico da un pozzo con una pompa.

Una distribuzione più ampia è ostacolata dall'instabilità delle radiazioni ultraviolette - il passaggio completo all'HDPE non funzionerà.

Inoltre, i cavi di comunicazione o di alimentazione sono disposti in tubi lisci o corrugati.

I vantaggi e gli svantaggi di questi tubi:

vantaggi

  • basso costo;
  • inerzia chimica - non reagisce con alcali o acidi; l'acqua non acquisisce sapore o odore straniero;
  • resistenza alla corrosione; resistenza ai media aggressivi;
  • durata - i primi tubi hanno funzionato per più di cinquanta anni;
  • superficie interna liscia - tali tubi non "si espandono" con sali di calcio, come quelli metallici;
  • tollerare il congelamento con acqua all'interno e non scoppiare come quelli metallici;
  • non temono variazioni di temperatura (da -20 ° С a 40 ° С):
  • il polietilene di plastica trasferisce facilmente i movimenti del terreno;
  • producibilità - installazione facile e veloce;
  • il polietilene è ecologico: la sua produzione e lo smaltimento non provocano inquinamento ambientale;
  • la leggerezza facilita la loro installazione, stoccaggio, trasporto.

carenze

  • lo svantaggio più significativo è la sensibilità all'ultravioletto. Gli acquedotti lasciati sotto il sole aperto crolleranno letteralmente in un paio d'anni. Pertanto, i tubi dell'acqua in HDPE sono utilizzati esclusivamente nelle comunicazioni sotterranee e in stanze con illuminazione artificiale o senza luce (ad esempio, in scantinati e scantinati senza finestre);
  • non progettato per funzionare con ambienti caldi.

Metodi di connessione

I tubi in polietilene a bassa pressione possono essere collegati in modo rimovibile e monopezzo. Di seguito descriviamo ognuno di questi metodi.

Connettori divisi

Questo tipo di giunto viene applicato su diametri fino a 315 mm, ma è opportuno applicarlo su diametri non superiori a 110 mm. È affidabile quanto i modi all-in-one.

  • velocità e facilità di installazione;
  • redditività - non richiede attrezzature speciali; accoppiamenti e altri accessori non sono troppo costosi;
  • disponibilità - può essere usato in condizioni ristrette, sott'acqua, per esempio.

I connettori (raccordi, giunti) sono montati nel seguente ordine:

  • le estremità sono accuratamente tagliate perpendicolarmente alla lunghezza del tubo; rifilato senza sbavature;
  • lo smusso viene rimosso alle estremità (usando uno strumento speciale o un coltello affilato);
  • un elemento di collegamento è posto alle estremità (entra piuttosto strettamente nell'adattatore);
  • poi il dado sul raccordo è serrato accuratamente.

raccordi di collegamento

Questo è il modo più rapido e non impegnativo per assemblare le tubazioni. Può essere facilmente applicato a casa.

I giunti in polietilene sono di diversi tipi:

  • collegamento - collegare tubi dello stesso diametro;
  • riduzione - usato come transizione per diversi diametri;
  • Compressione - progettato per collegare tubi in PE con varie chiusure, tubi in acciaio, propilene o PVC.

I giunti sono diritti e angolari. Tipi di accoppiamenti sono mostrati nella tabella.

Raccordo di montaggio

I raccordi a compressione sono una sorta di raccordi per tubi dell'acqua.

L'installazione è simile all'installazione di accoppiamenti.

Connessione a flangia

Viene utilizzato su tubazioni di grande diametro (non meno di 40 mm) per l'installazione di valvole, valvole, regolatori (per la loro successiva rimozione per la riparazione o la sostituzione).

Per fissare le flange, i giunti speciali sono saldati alle estremità della tubazione, quindi le flange vengono avvitate su di esse.

Connessioni permanenti

L'unico metodo possibile per unire grandi diametri.

Saldatura di testa

Tale saldatura è desiderabile per collegare il pezzo in lavorazione con uno spessore di parete di almeno 5 mm.

Le estremità vengono pulite, lo smusso viene rimosso, inserito in un riscaldatore speciale, fuso, quindi i semilavorati vengono uniti, pressati e mantenuti stazionari fino al completo raffreddamento.

Saldatura per elettrofusione

I due tubi da collegare sono inseriti in un giunto speciale, all'interno del quale è presente un elemento riscaldante. Quindi viene fornito un dispositivo speciale con tensione da esso, l'accoppiamento e gli sbozzati sono riscaldati e saldati. Metodo di saldatura molto conveniente. E molto costoso. Su grandi diametri, il costo dell'accoppiamento sarà molto più alto del costo della condotta nella vostra zona.

Quando si esegue questo tipo di saldatura, è necessario prestare particolare attenzione alla pulizia preliminare delle estremità e all'immobilità del giunto fino a quando non è completamente raffreddato.

Requisiti per giunti saldati

  • non ci può essere depressione nel sito della cucitura - solo un rullo sporgente;
  • lo spostamento delle estremità l'una rispetto all'altra non deve superare il 10% dello spessore della parete del tubo;
  • con uno spessore della parete fino a 5 mm, lo spessore del rullo non deve essere superiore a 2,5 mm; per spessore della parete - non più di 5 mm.

Istruzioni passo-passo sul collegamento di tubi dall'HDPE

Strumenti e materiali necessari

  • centralizzatore;
  • unità idraulica;
  • riscaldatore a temperatura controllata;
  • troncatrice con azionamento elettrico;
  • inserti per vari diametri di prodotti saldati.

avanzamento dei lavori

  • I tubi in HDPE sono bloccati nel dispositivo di centraggio;
  • rifilatura e smussatura;
  • le estremità sono sgrassate;
  • le superfici vengono riscaldate dal riscaldatore della saldatura e fuse;
  • il riscaldatore della saldatura è rimosso;
  • le estremità sono compresse in modo che si formi un cordone di saldatura;
  • i tubi non si toccano fino al completo raffreddamento, quindi rimuovere il centralizzatore.

Video sulla connessione

È sempre meglio vedere il processo di produzione di qualsiasi lavoro. Il nostro video ti aiuterà a vedere tutti i dettagli del processo di saldatura dei tubi PNH.

Consulenza di esperti

Non è possibile collegare tubi con ellissi marcate - la qualità della cucitura sarà insoddisfacente.

Dopo la saldatura, l'unità saldata deve essere ferma in uno stato fisso finché non si è completamente raffreddata.

Non trascurare la pulizia delle estremità del terreno, polvere, sabbia, trucioli e sgrassaggio - queste piccole cose influenzano in modo significativo la qualità della cucitura.

Come collegare il tubo HDPE con polipropilene

Polietilene e polipropilene non saldati. Collegarli correttamente solo con i raccordi. Saldare o applicare le estremità del materiale di collegamento (giunti con filettatura interna) del materiale appropriato, avvitare il raccordo filettato a sgancio rapido ("Americano") su un MPE, quindi collegare due MRV con un dado cieco.

Come fare l'unione di tubi in polietilene e acciaio

Tale unione è resa simile all'unione di HDPE e polipropilene. Le tubazioni in acciaio di solito finiscono nella filettatura. È possibile invece di "American utilizzare l'unità, ma questa opzione è già sopravvissuta.

Sulle grandi autostrade in corrispondenza di tali giunzioni, di solito viene montata una valvola o una valvola a saracinesca - in questo caso è possibile utilizzare una connessione a flangia.

conclusione

Speriamo che il nostro articolo abbia aiutato il lettore a comprendere le complicazioni legate al collegamento di tubi in polietilene a bassa pressione con le proprie mani. Condividi informazioni utili con amici e conoscenti sul social network, invita i tuoi amici e iscriviti alla nostra newsletter - e sarai sempre pronto a iniziare qualsiasi riparazione a casa.

Come collegare in modo corretto e sicuro il tubo HDPE?

La tecnologia di unione dei tubi HDPE, a differenza dei giunti di tubazioni metalliche, può essere eseguita sia con l'ausilio della saldatura che con l'ausilio di parti speciali. E se la tenuta della struttura di saldatura è fuori dubbio, la qualità del collegamento con i raccordi dipende dalla correttezza dell'installazione.

Quali sono i tubi HDPE?

L'HDPE è in polietilene a bassa pressione. Il PND è ottenuto mediante polimerizzazione di materia organica di etilene ad una temperatura fino a 120 ° C sotto una pressione fino a 2 MPa in una soluzione di un catalizzatore speciale. Il materiale risultante è anche chiamato polietilene ad alta densità (PVP), perché è più denso e più forte di altri polimeri.

Fai attenzione! Le modifiche dell'HDPE sono utilizzate per creare imbarcazioni, protezioni per il corpo e la costruzione di discariche per il trattamento di rifiuti pericolosi, nonché per la fabbricazione di tubi. Una varietà di applicazioni dimostra che il polietilene a bassa pressione è un materiale molto resistente ed ermetico.

Vantaggi e svantaggi dei tubi HDPE

I vantaggi dei tubi HDPE includono:

  • Immunità a qualsiasi tipo di solvente. A temperature fino a 80 ° C, i tubi in HDPE non si dissolvono affatto. Al raggiungimento di questa temperatura - solo in solventi speciali. L'acqua è dannosa solo a temperature da 180 ° C.
  • Non corrodere. Questo problema è noto per tutti i tubi metallici, che sotto l'azione dell'acqua e dell'aria iniziano a ossidarsi nel tempo. La corrosione dei tubi PND non è terribile, perché non contengono metalli.
  • Superficie interna liscia. Rugosità e irregolarità portano all'accumulo di vari tipi di inquinamento. Nel tempo, questo sporco è in grado di bloccare quasi completamente il divario. I tubi in HDPE sono lisci, poiché nulla impedisce il flusso laminare dei fluidi attraverso di essi.
  • Durevolezza. I produttori promettono che i loro prodotti possono durare fino a 50 anni. Va tenuto presente che questa cifra è stata ottenuta teoricamente. Il polietilene ad alta densità è stato commissionato circa 60 anni fa, quindi non sono stati ancora ottenuti dati affidabili su questa vita di servizio.
  • Flessibilità. I tubi in HDPE sono molto flessibili e possono persino essere laminati. Questo è un netto vantaggio se vengono percorsi su terreni sconnessi.
  • Ad alta resistenza. PND: materiale durevole, sigillato e allo stesso tempo elastico. Non perde, non si rompe e non si piega. Grazie alla loro flessibilità e durata, si sono dimostrati efficaci anche nelle regioni sismicamente attive.

Un inconveniente significativo è l'instabilità del materiale ai raggi ultravioletti.

I tubi in HDPE sono posati solo nel sottosuolo o all'interno, al riparo dalla luce solare. Quando esposto alla luce solare, il polietilene ad alta densità diventa fragile e comincia a rompersi. Il processo di disintegrazione è veloce, tali tubi devono essere cambiati.

Questo è importante! Quando si scelgono i tubi HDPE, prestare attenzione all'etichettatura. Ogni colore significa la sua applicazione: blu - fornitura di acqua potabile, fornitura di gas giallo, senza etichetta - fornitura di acqua tecnica.

Come collegare i tubi HDPE

Ci sono anche due tipi di connessioni: un pezzo e un pezzo. Entrambi i metodi ti permettono di creare un grip affidabile, ma ognuno di essi ha i suoi pro e contro, che sono importanti da considerare quando si installano le tubazioni.

Connessioni permanenti

Le connessioni all-in-one sono realizzate mediante saldatura. Questo metodo presuppone che i tubi siano collegati "strettamente" e che non sia più possibile separarli.

Le connessioni monoblocco richiedono l'uso di una saldatrice speciale. È costoso, il che aumenta il costo delle riparazioni e della costruzione.

Inoltre, se la connessione non è corretta, non è più possibile disconnettere e ricollegare i tubi, è necessario prenderne di nuovi.

Ma questo metodo ha il suo vantaggio: alta tenuta. Possono anche essere utilizzati per la fornitura di gas senza timore di perdite di gas alle giunture.

I giunti permanenti sono sempre realizzati fondendo e saldando HDPE.

Esistono due modi per creare una tale connessione:

  1. Saldatura comune al giunto. Le estremità dei due tubi sono poste in un apparecchio speciale, che le fonde e le saldano insieme. È importante osservare una certa temperatura e tempo di esposizione, altrimenti potrebbe danneggiarsi.
  2. Elettrofusione. Si tratta di raccordi speciali realizzati in polietilene e all'interno contengono una serpentina di riscaldamento in metallo. L'accoppiamento è collegato ad un apparecchio speciale, la spirale inizia a riscaldarsi sotto l'azione della corrente elettrica, scioglie le estremità dei tubi e li salda con l'accoppiamento. Si scopre una connessione affidabile a un pezzo.

Connettori divisi

Il metodo di connessione rimovibile è una struttura che può essere smantellata. In questo caso, i tubi sono collegati con l'aiuto di speciali raccordi a compressione ermetica. Tali raccordi o giunti sono riutilizzabili, se lo si desidera, possono essere scollegati e ricollegati.

Il vantaggio delle connessioni rimovibili è il fatto che il design è facile da installare, non è necessario acquistare attrezzature speciali. L'installazione in questo modo è molto più economica perché gli accoppiamenti stessi sono poco costosi.

Nel caso in cui parte del sistema debba essere sostituita, non è necessario smantellare l'intero sistema. È sufficiente separare i raccordi tra i quali si trova questo segmento, rimuoverlo e posizionarne uno nuovo lì.

Ma la tenuta di una tale connessione dipende dalla corretta installazione.

Si raccomanda di non staccare quelle parti del sistema che sono soggette al carico maggiore.

I connettori divisi sono anche di due tipi:

  1. Raccordi a compressione Uno dei modi più facili e affidabili. È solo importante fissare saldamente l'accoppiamento ai tubi.
  2. Campana È usato raramente perché tale connessione non è sufficientemente stretta. Per crearlo, un'estremità deve essere più larga dell'altra. Un tubo con un'estremità stretta viene inserito nell'estremità larga dell'altro tubo. Per aumentare la tenuta tra loro mettere una guarnizione speciale.

Al momento, le connessioni di raccordo sono più comunemente utilizzate, in quanto sono affidabili e facili da installare.

Raccordi per connessioni

Un raccordo è un elemento di collegamento di una tubazione che è necessario per il montaggio di tubi nelle loro giunzioni, svolte, aumento o diminuzione del diametro o della quantità. I raccordi sono diversi, a seconda della sezione del tubo a cui sono collegati e per cosa sono destinati. I tipi più comuni sono:

  • Giunto dritto È necessario per il collegamento semplice di due tubi da PND dello stesso diametro.
  • Accoppiamento di compensazione Utilizzato nel caso sia necessario collegare tubi di diverso diametro.
  • Adattatore. Necessario per collegare l'HDPE a tubi di altro materiale, come il metallo.
  • Tee. È installato in luoghi in cui due tubi vengono prodotti da un tubo.
  • Retrarre (angolo, ginocchio). Le pieghe sono necessarie nei punti in cui il tubo fa una svolta.
  • Cap. Installato nel luogo in cui è stato interrotto.

L'assemblaggio del tubo con raccordi a compressione viene eseguito in quattro passaggi:

  1. Fitting. In questa fase, viene selezionato un raccordo del diametro richiesto, viene determinato in base alla distanza in cui ciascun pezzo di tubo verrà inserito al suo interno, i segni vengono fatti.
  2. Preparazione. Per i migliori tubi scorrevoli inumiditi con acqua e sapone.
  3. Installazione. Il dado di adattamento viene svolto e il tubo viene installato al suo interno sul segno contrassegnato.
  4. Consolidamento. Il dado di montaggio è serrato il più possibile. Più forte sarà il dado, più stretta sarà la struttura.

Come collegare il tubo HDPE con il metallo

A casa, dove la facilità di installazione è importante e tutti i tubi hanno un diametro relativamente piccolo, è possibile utilizzare raccordi e adattatori speciali per collegare l'HDPE al tubo metallico. Ad un'estremità, tale raccordo è realizzato in polietilene ed è liscio. Questa estremità è progettata per tubi HDPE. La seconda estremità dell'adattatore del raccordo è metallica e presenta una filettatura. Una parte metallica è inserita in essa. L'installazione di tale connessione è simile all'installazione di un raccordo a compressione.

Per tubi di grande diametro utilizzare connessioni a flangia. Da un lato, sono fatti anche di HDPE e, dall'altro, di metallo. La seconda estremità ha fori per i bulloni. L'estremità PND è collegata come raccordo a compressione e in metallo, con l'aiuto di bulloni.

Come collegare il tubo HDPE

Oggi nel mercato dei tubi uno dei leader sono prodotti da materiali polimerici. Le condotte in polietilene presentano vantaggi significativi rispetto ai prodotti con lo stesso identico scopo. Questi tubi sono più richiesti di acciaio e ottone, rame e zincato, PVC e metallo-plastica. I tubi in HDPE sono usati per trasportare liquidi della composizione più diversa. Non sono pesanti, flessibili, facili da installare. Inoltre, possono essere interconnessi in pipeline usando molti metodi disponibili. In questo articolo parleremo di come collegare il tubo HDPE.

Metodi per collegare i tubi HDPE

Il collegamento dei tubi HDPE è praticamente eseguito in due modi. Il primo metodo può essere diviso in:

  • saldatura di testa;
  • saldatura elettrofusione.

Il secondo metodo comporta:

  • collegamento di accoppiamento;
  • connessione a compressione.

Fai attenzione! Quando si equipaggiano tubazioni autosufficienti, viene ampiamente utilizzata una connessione plug-in, poiché i lavori sul suo design sono relativamente rapidi e semplici. Se la condotta è progettata per funzionare sotto pressione, si consiglia un giunto saldato.

Esecuzione di connessioni staccabili

Poiché le tubazioni fognarie sono prive di pressione, le loro connessioni sono sottodimensionate rispetto all'impianto idraulico. Sono divisi in:

  • connessioni a presa, in cui l'estremità liscia di una tubazione conduce alla presa di un altro elemento strutturale. La tenuta della connessione è garantita da polsini in silicone o gomma con proprietà elastiche;
  • raccordi che collegano le due estremità delle tubazioni con un raccordo speciale, chiamato raccordo.

Collegamento di accoppiamento

Giunti accoppiati in polietilene utilizzando il metodo di estrusione sono ampiamente utilizzati nell'installazione di condotte. Con l'aiuto dei giunti di accoppiamento, le estremità dei tubi possono essere collegate rapidamente, in modo affidabile e senza apparecchiature non necessarie.

Questo metodo di connessione presenta i seguenti vantaggi:

  • elevata resistenza alle sollecitazioni meccaniche e alle temperature estreme;
  • affidabilità del collegamento e della durata delle condotte;
  • ampio ambito di utilizzo. Questo tipo di connessione viene utilizzato per equipaggiare le tubazioni praticamente con gli scopi più diversi;
  • basso costo di raccordi in polietilene.

Per l'installazione di condotte vengono utilizzati i seguenti tipi di giunto:

  • Giunti a compressione disponibili con filettature interne ed esterne. Tali elementi di collegamento sono utilizzati per l'installazione di sistemi di alimentazione di acqua e gas.
  • I giunti, che sono i più semplici, collegano le estremità delle tubazioni con gli stessi diametri.
  • Ridurre i manicotti che sono transitori durante il fissaggio di elementi di tubazioni con diametri diversi.

Raccordi a compressione

Con l'aiuto di raccordi a compressione, il collegamento di tubi in polietilene è abbastanza semplice. Questa montatura viene eseguita nell'ordine seguente:

  • Il raccordo è smontato con una torsione del dado.
  • L'estremità del tubo viene preparata per l'unione, vale a dire: i contaminanti vengono rimossi, lo smusso viene rimosso di diametro, per il quale viene utilizzato un taglierino conico o un coltello da costruzione affilato.
  • Sulla tubazione segnare la profondità dell'ingresso del tubo nel raccordo.
  • Prima di spingere il tubo nel raccordo, per facilitare questo lavoro, viene strofinato con un lubrificante al silicone o un normale sapone umido.
  • Dopo che il tubo è stato alimentato forzatamente nel raccordo alla profondità desiderata, il dado a risvolto viene serrato indietro.

Fai attenzione! Il dado deve essere stretto solo con le mani, come quando si usa una chiave inglese, è possibile esagerare.

Esecuzione di connessioni permanenti

All'installazione di condotte a pressione, i giunti saldati di tipo monopezzo sono i più accettabili. È facile montarli e con questa operazione non è richiesta alcuna qualifica speciale.

Saldatura di testa

Ora parliamo della connessione dei tubi HDPE usando la saldatura di testa. Per fare questo, è necessario acquistare un ferro di saldatura speciale utilizzato nella lavorazione con tubi di plastica. Poiché costa pochi soldi, non richiede ingenti spese finanziarie: gli artigiani professionisti costeranno molto di più. I lavori vengono eseguiti nel seguente ordine:

  • nelle zampe di serraggio della saldatrice, le estremità delle tubazioni sono fisse, che saranno saldate, e l'allineamento è eseguito;
  • le superfici vengono riscaldate fino alla fusione iniziale;
  • il saldatore viene rimosso e le superfici fuse vengono compresse tra di loro;
  • Segue il naturale raffreddamento della cucitura formata.

Saldatura per elettrofusione

Questo metodo non è molto più complicato di quello precedente, ma richiede l'uso di accoppiamenti speciali con bobine elettriche inserite che riscaldano la cella quando viene applicata la tensione. Di conseguenza, gli elementi di connessione sono saldati alla superficie del giunto. Affinché il processo di saldatura proceda normalmente, è necessario:

  • pre-spellare le estremità dei tubi saldati,
  • garantire lo stato statico delle parti del giunto durante la saldatura.

Il vantaggio di questo metodo di connessione è la semplicità del lavoro svolto. Minus tangibile - l'alto costo degli accoppiamenti elettrici. Se si pianifica un numero elevato di connessioni, è preferibile utilizzare la saldatura a resistenza.

Collegamento con tubi metallici

Per collegare tubi in polietilene e metallo, utilizzare due metodi di connessione:

  • Attacchi filettati per tubi di piccolo diametro. In questo caso, è necessario acquistare raccordi speciali, che da un lato devono avere filettature per l'unione con un tubo di metallo, dall'altro un manicotto di levigatezza ideale per il fissaggio con il tubo HDPE.
  • Connessione a flangia per tubi di grande diametro. In questo caso, i manicotti flangiati sono saldati ai tubi in polietilene, che consentono di utilizzare una flangia aggiuntiva sulla sua superficie, stringendo con la flangia del tubo di metallo con l'aiuto di perni e dadi.

Per scegliere la connessione corretta, è necessario confrontare tutti i pro e i contro di ciascuno, guardare un video su come sono collegati i tubi HDPE, effettuare un tentativo di prova e avviare il lavoro principale.

video

Da questo video imparerai come installare l'accoppiamento di compressione:

Metodi per collegare i tubi in HDPE e gli accessori necessari per questo

Attualmente, per sostituire i tubi più costosi e pesanti da metalli e leghe vengono prodotti da diversi tipi di polimeri: polipropilene, polietilene, ecc. Tali tubi, sebbene non possano ancora sostituire completamente i tubi metallici, vengono utilizzati attivamente in praticamente tutte le sfere dell'industria e nelle comunicazioni urbane. Prodotti particolarmente popolari in polietilene a bassa pressione (HDPE); Di seguito verrà descritta la sua applicazione e come collegare i tubi HDPE tra di loro e con prodotti di altri materiali.

Scopo di tubi da polietilene di bassa pressione

A causa della leggerezza, della durata e della varietà di modi per collegare i tubi in HDPE, vengono utilizzati in molte aree, ad esempio:

  • sistemazione di sistemi di approvvigionamento idrico;
  • montaggio di contorni fognari;
  • come scatole che proteggono cavi e fili elettrici durante la creazione di reti elettriche;
  • come gusci idrorepellenti durante la posa della rete di riscaldamento;
  • per prevenire danni ai cavi di comunicazione;
  • scavando pozzi artesiani;
  • come stampi per colata;
  • per l'approvvigionamento idrico di giardini, serre, ecc.

Metodi per collegare i tubi HDPE

Quando possibile, sia per collegare i tubi HDPE che separarli, i metodi di incollaggio sono suddivisi in:

  • staccabile - per elementi di fissaggio utilizzati parti aggiuntive (rinforzo); il design può essere ripetutamente assemblato e smontato, sostituire i singoli componenti;
  • pezzo unico - per elementi di incollaggio utilizzati per saldatura, incollaggio, ecc.; è impossibile smontare il circuito finito senza danneggiare i componenti.

I vantaggi del primo metodo:

  • redditività: una connessione rimovibile consente di non acquistare parti aggiuntive, se necessario, sostituirne solo una; inoltre, non è necessario acquistare strumenti specifici per saldare o saldare tubi;
  • semplicità di lavoro - la connessione di tubi con raccordi PND è abbastanza semplice da implementare e non richiede l'applicazione di uno sforzo fisico eccessivo; inoltre, è possibile in condizioni che impediscono l'uso di saldatrici, ad esempio nella maggior parte del liquido;
  • velocità - con le competenze necessarie e la qualità dei materiali di consumo e accessori, il lavoro può essere completato in breve tempo

Registrazione di un giunto rimovibile di tubi

Questo tipo di parti di fissaggio può essere eseguito in due modi:

  1. Nella presa Allo stesso tempo, l'estremità più stretta di un tubo viene inserita nell'espansione - la presa - dall'altra e compattata con l'aiuto di materiali speciali. Nella maggior parte dei casi, utilizzato nella costruzione di fognature a flusso libero (a gravità).
  2. Raccordo e flangia di collegamento di PND di tubi - come segue dal nome, per garantire tale metodo di fissaggio di dispositivi speciali sono utilizzati: flange, giunti di collegamento per tubi di PND e altri.

Giunti per tubi di plastica

Come i prodotti stessi, i giunti HDPE sono realizzati in polietilene. Alla produzione viene utilizzata la tecnica estrusiva.

I vantaggi dell'uso di accoppiamenti:

  • durata: il prodotto può servire per decenni;
  • affidabilità dei tubi di fissaggio e tenuta;
  • resistenza alle variazioni di temperatura e carichi meccanici esterni;
  • neutralità chimica;
  • universalità d'uso;
  • la capacità di collegare entrambi il tubo HDPE con polipropilene e di fissare tubi dello stesso tipo di plastica.
  1. Compressione. Vengono applicati sia i thread esterni che quelli interni. Il raccordo viene solitamente utilizzato nella disposizione dei circuiti di riscaldamento e di alimentazione del gas. Questo tipo di accoppiamento è la soluzione alla domanda su come collegare un tubo HDPE con uno metallico: per questo, un filo metallico viene applicato ad un'estremità del prodotto. Vedi anche: "Come usare l'accoppiamento per collegare tubi di vari materiali".
  2. Accoppiatore semplice. Utilizzato per collegare prodotti in plastica omogenei con la stessa sezione trasversale.
  3. La riduzione. Viene applicato quando è necessario fissare tubi di diverso diametro. Come è facile intuire, anche i diametri di ingresso di un tale accoppiamento sono diversi.

Connettori a compressione

Tali raccordi tengono le estremità dei tubi a causa della compressione creata dagli elementi di tenuta. Vedi anche: "Tipi di raccordi per tubi in plastica e metodi di applicazione".

La procedura per lavorare con raccordi a compressione:

  1. Il prodotto è smontato allentando il dado.
  2. La superficie della sezione del tubo viene pulita da polvere, sporco, grasso, ecc.
  3. Alla fine del tubo, gli smussi sono realizzati con l'aiuto di un dispositivo speciale - un raccoglitore di volti - o un semplice coltello affilato. Il secondo metodo è meno accurato e pone un certo rischio per la salute del lavoratore.
  4. Sulla superficie del tubo, indicano con un pennarello quanto lontano andrà all'interno del raccordo.
  5. Prima di entrare, l'estremità del tubo viene trattata con un sapone liquido per una migliore scorrevolezza.
  6. Il tubo (con sforzo) viene inserito nel raccordo, con cura, evitando danni, superando la resistenza della guarnizione in gomma.
  7. Controllare la precisione della connessione e serrare il dado a risvolto, senza sforzi eccessivi per evitare danni al raccordo. Vedi anche: "Tipi di raccordi per tubi in polietilene e metodi per la loro connessione".

Collegamento del tubo polimerico

Per quanto riguarda l'affidabilità e la tenuta della connessione, il primo posto è ancora occupato da giunti permanenti formati da tubi per saldatura o saldatura. Il vantaggio di questo metodo è la formazione durante il riscaldamento del polimero e la connessione delle parti fuse di parti di un composto altamente molecolare omogeneo, la cui tenuta non è inferiore alle caratteristiche degli elementi originali. Vedi anche: "Tipi di adattatori per tubi in plastica, i vantaggi di alcuni materiali".

Tipi di saldatura tubi:

Quando si utilizza il primo metodo, è necessaria una saldatrice per tubi che esegua il riscaldamento delle loro estremità alla temperatura di fusione. Successivamente, le estremità dei prodotti vengono premute l'una contro l'altra fino al raffreddamento e alla formazione di una massa omogenea.

Raccomandazioni per la saldatura di testa:

  • i tubi dovrebbero essere rotondi, senza deformazioni;
  • la cucitura deve attraversare l'intero spessore della parete del prodotto;
  • gli elementi non possono essere spostati più di 1/10 dello spessore della parete;
  • L'altezza del rullo di saldatura per prodotti con uno spessore di parete non superiore a 5 mm è 2,5 mm o inferiore, per tubi con pareti spesse (6-20 mm) è superiore a 5 mm.

Quando si esegue la saldatura con l'aiuto dell'elettrofusione, speciali manicotti in polietilene con spirale elettrica incorporata vengono posizionati alle estremità dei tubi. Dopo l'applicazione della tensione, le estremità dei tubi vengono riscaldate, sciolte e saldate al giunto. Prima dell'operazione, la superficie dei tubi deve essere pulita e durante il riscaldamento e il raffreddamento per evitare che i prodotti si spostino rispetto alla posizione iniziale.

La connessione dei tubi HDPE ha molte varianti, è abbastanza semplice da eseguire e con una buona qualità del lavoro è duratura e affidabile.

Pipe PND per l'impianto idraulico: come connettersi? Dimensioni e accessori: specifiche e decodifica

Attualmente, il leader di mercato nei tubi sono prodotti fabbricati con materiali polimerici. Significativi vantaggi distinguono l'approvvigionamento idrico PND da prodotti con scopi simili. Questi tubi sono più popolari di ottone, rame e zincato, PVC e metallo-plastica. L'uso del tubo HDPE è possibile per un'ampia varietà di liquidi. Sono abbastanza leggeri, flessibili e facili da installare. Possono anche essere collegati alla pipeline con qualsiasi metodo disponibile.

Cosa sono i tubi HDPE?

Il tubo flessibile in polietilene è apparso più di 2 decenni fa.

La sigla PND significa che i tubi sono fatti di polietilene a bassa pressione.

Fondamentalmente, per la loro produzione usano marchi come PE 80 e 100.

Il principale vantaggio di tali corsi d'acqua è un materiale flessibile e costi di installazione minimi. Non è necessario avere abilità speciali per installare una tale struttura.

I tubi in HDPE non si corrodono, possono essere posati senza scavare trincee speciali, sono sufficientemente resistenti allo spostamento del terreno, pesano poco e sono resistenti agli influssi ambientali aggressivi.

Il tubo può essere utilizzato per la posa di cavi di comunicazione sia all'interno che nel terreno. Protegge il cavo da eventuali danni durante il funzionamento. Può anche essere usato per stendere una linea elettrica. Questi tubi svolgono un ottimo lavoro nel proteggere le comunicazioni da danni meccanici, correnti vaganti e anche dagli effetti del terreno.

Il termine operativo di un tale sistema di approvvigionamento idrico può superare i cinquanta anni.

Tipi di tubi HDPE

Per l'installazione sotterranea utilizzare questi tipi di tubi HDPE:

  • Tubo corrugato PND facile;
  • tubo monolitico a doppia parete;
  • tubo liscio liscio;
  • tubo rigido a parete liscia;
  • tubo pesante corrugato.

caratteristiche

Il tubo corrugato è rinforzato con filo d'acciaio, lo rende più resistente.

Il guscio interno dei prodotti a doppia parete può essere liscio da LDPE e corrugato da HDPE. Grazie a questo design, il tubo ha una elevata rigidità degli anelli ed è in grado di sopportare un grande carico.

Il tubo PND a doppia parete ha una superficie interna liscia, che facilita enormemente il lavoro di installazione del cavo.

Il tubo può essere utilizzato durante l'installazione anche in caso di gelate forti.

Ogni prodotto ha le sue caratteristiche e ha il suo diametro.

Ad esempio, il tubo PND 63 ha una maggiore resistenza agli effetti dei batteri rispetto ad altri.

Tubo di altro tipo - Pipe PND 110 mm - resistente al gelo, non richiede ulteriori misure di isolamento.

Il tubo PND 160 è montato per mezzo di polietilene fing.

I tubi in HDPE 32 sono principalmente combinati usando la saldatura. Si tenga presente che il tubo PND 50 o altra dimensione deve essere della stessa marca.

Sezioni separate della linea principale possono essere unite in 2 modi:

Il metodo di connessione non separabile è più spesso utilizzato se è prevista l'erogazione di acqua a pressione.

I frammenti di tubazioni sono montati mediante saldatura meccanica o elettro-idraulica.

Quando si installa il sistema a gravità, vengono create condutture divise. Ad esempio, nelle fogne dove l'acqua non scorre sotto pressione. Anche il metodo pieghevole è usato quando si assemblano dispositivi con una piccola sezione trasversale.

Un raccordo per tubo staccabile può essere flangiato, frizione, pinza a crimpare, cioè utilizzando raccordi.

Un raccordo idraulico è una parte di collegamento del sistema di approvvigionamento idrico, installato alle giunture, ai punti di diramazione, agli angoli, alla giunzione di frammenti di diversi diametri.

Inoltre, il montaggio delle parti di collegamento viene eseguito nel luogo previsto per i lavori di riparazione, dove sono collegati elementi aggiuntivi o si osserva una modifica della configurazione.

Varietà di elementi

I raccordi utilizzati per assemblare elementi in una singola rete si presentano in varie forme. Per la loro produzione utilizzare polipropilene, e possono anche essere in ottone.

In connessione con l'applicazione, sono suddivisi in categorie:

  • Raccordi a compressione sono utilizzati per collegare tubi HDPE dello stesso diametro;
  • Raccolta di condotte da tubi con sezioni diverse;
  • Quando si crea una diramazione corrispondente allo schema generale di approvvigionamento idrico;
  • Quando si uniscono tubi HDPE con vari raccordi;
  • Quando si eseguono le svolte principali;
  • Quando si installa la spina.

Spesso l'uso di questi elementi di collegamento viene utilizzato in progetti pieghevoli, ma ci sono variazioni che vengono utilizzate per creare una rete solida: saldatura elettrica o raccordi saldati.

Tipi di accessori

In base alle caratteristiche del progetto, gli accessori sono di diversi tipi:

  • L'accoppiamento di collegamento per PND di tubi. Sono divisi in parti uguali (per sezioni con la stessa sezione), flangiati (con canali d'acqua spessi) e compensatori (autostrade di collegamento di diversi diametri).
  • Rubinetti. Utilizzato nella formazione dei turni.
  • Adattatori. Utilizzato per il fissaggio di raccordi di vario tipo o di un'altra sezione di tubi per materiale.
  • Tee and cross. Applica quando si creano rami.
  • Cap. È usato per spegnere l'acqua o il gas che entra nel sistema.

Metodi per il collegamento di tubi in polietilene

I tubi HDPE possono essere collegati in 2 modi. Il primo è diviso in:

  • saldatura di testa;
  • saldatura elettrofusione.

Il secondo metodo prevede la connessione con l'accoppiamento e i raccordi.

Per le condutture fognarie impongono requisiti minori rispetto all'acqua. Ciò è spiegato dal fatto che sono a flusso libero e sono suddivisi in:

  • presa di corrente;
  • raccordo di montaggio

Collegamento di accoppiamento

Giunti di accoppiamento di tubi in polietilene, realizzati per estrusione, sono ampiamente utilizzati nei lavori di installazione della pipeline. Giunti di accoppiamento possibili veloci, affidabili e senza alcun collegamento di attrezzi extra delle estremità della tubazione.

I vantaggi di questo metodo di connessione:

  • resistente alle sollecitazioni meccaniche e alle temperature estreme;
  • I supporti sono affidabili e durevoli;
  • ampia applicazione;
  • basso prezzo dei materiali in polietilene;

Durante l'installazione della pipeline sono stati utilizzati questi tipi di giunti:

  • L'accoppiamento di compressione rilasciato sia con un intaglio esterno, sia da interno. Questi elementi di collegamento sono utilizzati durante i lavori di installazione dei sistemi di fornitura di gas e acqua.
  • Giunto di accoppiamento È il più semplice, con l'aiuto di collegare tubi dello stesso diametro;
  • Giunto riduttore. È una transizione per il montaggio di tubi di diversi diametri.

Raccordi a compressione

I raccordi a compressione collegano semplicemente tubi in polietilene.

Questo viene eseguito in una sequenza specifica:

  • Rimuovere il dado svasato e smontare il raccordo;
  • Viene preparata la parte finale del tubo: pulito da impurità, smussato con un raccoglitore di volti o un coltello da costruzione affilato;
  • Sulla tubazione viene fatto un segno a quale profondità deve entrare il tubo nel raccordo;
  • Prima di inserire il tubo nel raccordo, è necessario strofinarlo con un lubrificante per facilitarne il funzionamento;
  • Dopo aver inserito il tubo nel raccordo, riavvitare il dado.

Il dado deve essere ruotato esclusivamente a mano, perché usare una chiave inglese è un'opportunità per esagerare.

Le condotte di pressione sono giunti saldati con un pezzo unico. L'installazione non è complicata e non richiede competenze di qualificazione speciali.

Saldatura di testa

Sarà necessario uno speciale saldatore per collegare i tubi in HDPE con la saldatura di testa.

Il lavoro viene eseguito nella seguente sequenza:

  • Le estremità del tubo fissano le zampe della saldatrice ed eseguono l'allineamento;
  • La superficie viene riscaldata prima della fusione;
  • Le estremità fuse dei tubi sono compresse;
  • Quindi la cucitura viene raffreddata in modo naturale.

Saldatura per elettrofusione

Questo metodo è un po 'più complicato del metodo di saldatura di testa e richiederà accoppiamenti speciali con bobine elettriche che riscaldano l'elemento sotto la condizione con la tensione di alimentazione. C'è una saldatura di elementi con una frizione.

Il vantaggio di questo metodo è la semplicità del lavoro. Il rovescio della medaglia è l'alto costo della frizione elettrica. Se sono pianificati molti elementi di collegamento, sarebbe meglio usare la saldatura a resistenza.

Per collegare tubi in polietilene e metallo utilizzare due metodi di connessione:

  • Connessione filettata utilizzata in tubi di piccolo diametro. Per fare questo, sarà necessario acquistare raccordi, da un lato dei quali viene tagliato un filo per l'unione con un tubo metallico, e dall'altro, un giunto liscio per il fissaggio con un tubo in HDPE;
  • Sono previsti collegamenti a flangia per il collegamento di tubi di grande diametro. Qui, la saldatura di colletti al tubo di polipropilene è fatta.

Campana

Il raccordo per tubi PND è uno dei metodi più economici. Dopotutto, non ci sono sprechi nella saldatura. Ma questa vista è adatta solo per autostrade non a pressione. Le campane non sono in grado di collegare correttamente il sistema sotto pressione.

Per garantire la tenuta quando si immergono le prese nell'altro, sarebbe meglio utilizzare anelli di tenuta, come la gomma.

Tubo dell'acqua lun - dimensioni e prezzi

Se hai bisogno di un tubo a pressione, è molto più spesso dei prodotti non a pressione. Ad esempio, nel caso del drenaggio per gravità, vengono utilizzati tubi con indicatori SDR da 26 a 41 e le condotte con SDR 21-26 sono adatte per l'approvvigionamento idrico a bassa pressione di un edificio basso.

Se è necessario fornire un'alta pressione per il sistema di alimentazione idrica principale o predisporre un collettore di pressione per fognature, l'SDR dovrebbe essere non più di nove.

Quando si scelgono tubi in HDPE per la posa dei liquami, le dimensioni e il prezzo dipenderanno dal fatto che un prodotto con un diametro maggiore e uno spessore maggiore della parete costerà di più. Questo vale anche per altri tubi in PE.

Modi di collegamento di tubi di plastica - tra loro e con metallo

Qualsiasi materiale da costruzione ha il suo periodo operativo. Quando finisce, è necessario sostituire i prodotti spesi. Questo vale anche per i tubi. Oggi i prodotti in polipropilene sono così facili da installare che consentono di sostituire completamente il complesso di riscaldamento / acqua senza troppe difficoltà. Hai solo bisogno di sapere come collegare tubi di polipropilene.

Questo materiale è buono perché i prodotti hanno le seguenti proprietà:

  • Forte. Possono far fronte a cadute di pressione ed effetti ad alta temperatura senza modificare i propri indicatori;
  • durevole;
  • Resistente agli effetti corrosivi;
  • Facile da installare Per l'installazione, è necessario riscaldarli solo con un dispositivo speciale, effettuare il collegamento attraverso i raccordi. Per collegare il tubo di metallo con polipropilene utilizzare anche raccordi.

Tipi di prodotti realizzati in polipropilene

Esistono quattro tipi di prodotti in polipropilene:

  • PN 25. La pressione massima consentita è 2,5 MPa. È applicato in sistemi di riscaldamento, sistemi di approvvigionamento di acqua calda;
  • PN 20. Prodotto universale in grado di gestire carichi fino a 2 MPa. Viene utilizzato nei complessi di approvvigionamento di acqua fredda / calda (se la temperatura dell'acqua non supera gli ottanta gradi Celsius). È ad alta resistenza, perché all'interno c'è un rinforzo con lamina;
  • PN 16. Progettato per impianti di riscaldamento a bassa pressione e tubi dell'acqua fredda;
  • PN 10. Il prodotto con pareti sottili in grado di sopportare carichi fino a 1 MPa. Viene spesso utilizzato quando si organizza un pavimento caldo (la temperatura non supera i quarantacinque gradi), l'acqua fredda (fino a più venti).

Per selezionare prodotti adatti ai tuoi scopi, consulta uno specialista. Puoi anche guardare un video che ti dice quali tubi usare in diverse situazioni.

strumenti

Facile installazione: un vantaggio chiave del polipropilene. Avrai bisogno di alcuni materiali, strumenti speciali:

  • tubi di polipropilene;
  • una matita;
  • clip per riparare l'autostrada;
  • metro a nastro;
  • giunti per connessione;
  • angoli;
  • Ushastik-MRI. È usato per fissare il mixer;
  • La risonanza magnetica esce con fili metallici;
  • dispositivo di saldatura;
  • forbici per oggetti in plastica.

Collegamento di tubi in polipropilene tra loro

Saldatura a diffusione

Ora la questione di come collegare tubi in polipropilene è popolare. Il metodo più comune è la saldatura per diffusione. Per fissarli, utilizzare i raccordi: giunti, angoli, adattatori.

I tubi in polipropilene quando si installa un complesso di acqua fredda durano esattamente cinquanta anni. Circa venticinque anni serviranno nell'installazione di acqua calda. Ricordare che la durata del funzionamento dipende dalla pressione e dalla temperatura di ingresso.

I prodotti in polipropilene sono molto resistenti, in grado di far fronte a qualsiasi cambiamento nel sistema. Le condizioni di alta pressione e bassa temperatura non possono in alcun modo influire sulla durata del loro funzionamento. L'alta pressione e la temperatura, che sono fissate contemporaneamente, ridurranno la durata del funzionamento dei tubi di 5-7 anni. Non ci sono carichi estremi nelle condutture domestiche che possono deformarle, quindi non c'è motivo di preoccuparsi.

Dispositivo "Fuzioterm"

Se sei interessato a collegarti tra loro, fai attenzione a questa unità. I prodotti in polipropilene freddo sono collegati e quindi l'interfaccia viene elaborata con lo strumento Fuzioterm. Se è necessario saldare 2 estremità del tubo, queste vengono inserite in un foro speciale nel dispositivo, preriscaldando l'apparecchio a duecentosessanta gradi. Quindi estraggono e si connettono.

Saldatura a campana

Se il raggio è inferiore a venti millimetri, è possibile combinarli mediante saldatura manuale. Per connettersi con parti metalliche, è necessario utilizzare un metodo diverso. Avrai bisogno di uno speciale ferro per saldare.

1. Taglia un pezzo del prodotto con speciali forbici. Se il rinforzo è presente, eseguire la sua elaborazione, appianare lo strato di rinforzo nell'area di taglio.

2. Indossa i guanti, riscalda il saldatore e inizia a saldare.

3. Fare tutto rapidamente in modo che l'interfaccia non sia deformata.

Collegamento di tubi in polipropilene con polietilene

Come collegare il tubo di polietilene con polipropilene? Per questo, viene utilizzata la saldatura di testa. Le estremità vengono riscaldate fino a quando il materiale si scioglie. Quindi sono compressi. Il giunto è formato, la cucitura si raffredda. Il riscaldamento viene eseguito con un utensile metallico piatto con rivestimento in Teflon.

Il principale vantaggio di questa saldatura è che non è necessario spendere soldi per collegare elementi per posare sezioni diritte. Lo svantaggio è che, indipendentemente dal raggio dei prodotti collegati, è necessario seguire una serie di regole di saldatura di testa. Inoltre, la connessione di due segmenti richiede molto tempo. Ora sai come collegare il tubo HDPE con polipropilene.

Collegamento di tubi in polipropilene con metallo

Rimane la domanda su come connettere i tubi di polipropilene (sotto alta pressione) con il metallo? Ci sono 2 metodi. Scegli uno di loro è necessario, a partire dal raggio.

1. Per prodotti con un raggio massimo di 20 mm, utilizzare connessioni filettate sulla parte metallica del sistema. Raccordi, da un lato dei quali esiste un normale accoppiamento per il montaggio su plastica, e dall'altro lato, il filo necessario, viene venduto ovunque. Per sigillare la filettatura in acciaio, utilizzare il lino con olio di lino o materiali di tenuta moderni. Ciò garantirà la durata della connessione.

2. Per le taglie più grandi, è preferibile utilizzare i collegamenti a flangia. Il filo di ferro con un raggio di 300 mm non può essere avvitato a mano, anche se sei forte. Allora come combinare un tubo di metallo e polipropilene, se sono di grande diametro? Utilizzare adattatori speciali che possono essere acquistati nel negozio.

La filettatura e le flange consentono di collegare tubi in metallo e polipropilene senza saldature, il che è molto conveniente.

Collegamento di tubi in polipropilene con metallo plastico

Come posso collegare un tubo di metallo-plastica con un prodotto in polipropilene? Dovrebbero essere usati raccordi a compressione. Di solito sono realizzati con un materiale resistente agli effetti corrosivi (rame, ottone). Il design include un raccordo, un anello, un dado a risvolto. Attraverso il loro aggraffatura è fisso.

Quando il dado è attorcigliato, preme sull'anello attaccato alla sezione del tubo. In genere, questa connessione viene utilizzata in impianti idraulici e di riscaldamento.

Tipi di accessori

Collegare due pezzi di materiali diversi, possibilmente con raccordi speciali. Sono ancora utilizzati quando è necessario collegare l'impianto idraulico con raccordi in acciaio. Gli inserti sui raccordi sono necessari per una connessione forte. Possono essere fatti di ottone o di cromo. Le opzioni più comuni oggi sono:

  • Crossings;
  • tee combinati;
  • accoppiamento;
  • valvole a sfera;
  • adattatori (hanno un filo di plastica esterno).

La giusta scelta di prodotti in polipropilene

È difficile scegliere qualcosa di specifico dall'ampia gamma offerta da molti produttori. Ci sono criteri che devono essere seguiti al momento dell'acquisto.

1. I prodotti devono essere conformi alle caratteristiche del sistema di alimentazione / riscaldamento dell'acqua.

2. Per costruire un sistema di alta qualità, è necessario acquistare tutti i dettagli da un produttore. Questo approccio creerà un design affidabile e duraturo.

3. Nella scelta, prestare attenzione alla qualità delle tubazioni e dei raccordi. Valuta quanto segue:

  • scorrevolezza della superficie interna / esterna;
  • presenza di fessure, schegge, bolle, struttura disomogenea, particelle estranee;
  • la correttezza della geometria;
  • lo stesso spessore delle pareti.

4. Ricordare che i prodotti in polipropilene sono progettati per funzionare a una temperatura di almeno meno venti. Chiedi al negozio come conservarli in inverno. Lo stoccaggio improprio porta alla deformazione del prodotto.

5. Se l'acqua andrà per l'acqua potabile, chiedere al venditore se il prodotto soddisfa gli standard di igiene e igiene.

6. Acquistare solo tubi diritti, senza curve. Nei negozi, sono immagazzinati verticalmente, così gradualmente si piegano, cessano di essere uniformi. Assicurati di prestare attenzione a questo.

7. Scegli i prodotti di produttori affermati che hanno dimostrato da soli, hanno tutti i certificati necessari. Cercando di risparmiare denaro, puoi acquistare un prodotto di bassa qualità che non ti può servire per l'intero periodo operativo. Pertanto, è meglio pagare di più una volta, che spendere di nuovo denaro ed effettuare riparazioni complesse del complesso di approvvigionamento idrico / riscaldamento.