Fai da te - Come farlo da solo

Le case di campagna nelle associazioni di campagna, nelle aree rurali e persino in un certo numero di insediamenti di cottage non hanno sempre la possibilità di connettersi a una rete fognaria centralizzata. La soluzione migliore è utilizzare un impianto di trattamento delle acque reflue locale - VOC

Dalla coppa alla LOS

Le moderne tecnologie nel campo dell'ingegneria tecnica stanno avanzando a passi da gigante, e oggi sono stati sviluppati molti tipi di impianti per la pulizia delle acque reflue domestiche. Ricordiamo come si è sviluppata la storia dei liquami privati.

In primo luogo - un pozzo nero, quindi la sua versione aggiornata - una fossa settica e infine installazioni in cui viene effettuato un ciclo completo di trattamento delle acque reflue. Questi ultimi sono chiamati in modo diverso: stazioni (sistemi) di trattamento biologico profondo, impianti di trattamento delle acque reflue (SSS), impianti di trattamento delle acque reflue locali (VOC), ecc.

Per non confonderci con questi nomi, che sono essenzialmente gli stessi, useremo l'abbreviazione LOS.

Ma parliamo di LOS un po 'più tardi, ma ora discuteremo la questione: fosse settiche - è già passato o non è ancora?

Dal momento che il consumatore, che è inesperto nei problemi delle acque reflue private, talvolta interpreta erroneamente il significato di questo termine, non è superfluo ricordare che una fossa settica di produzione industriale è un grande contenitore (il più spesso fatto di plastica) collocato nel terreno e collegato da un tubo di alimentazione ad una fogna.

Il serbatoio settico più semplice è essenzialmente un grande barile: i modelli più complessi sono divisi in due o tre sezioni o sono costituiti da due o tre contenitori separati. Nella fossa settica, gli scarichi non si accumulano solo, è la loro decomposizione primaria in pesante, che si assesta gradualmente, e la luce, che galleggia in superficie. Grazie a questo metodo di pulizia, che si chiama meccanico, gli scarichi vengono puliti del 60%, che è un grado molto basso di purificazione, e quindi è vietato scaricarli sul rilievo.

Tecnologie di dieci anni hanno suggerito un dispositivo sul sito di campi di filtrazione adiacente al sistema di drenaggio domestico, lungo il quale si è svolto il trattamento terziario del suolo delle acque reflue provenienti dalla fossa settica. Oggi è già un modo obsoleto. Tuttavia, la stessa fosse settica non può essere scontata. A volte aiuta a risolvere determinati problemi. Ad esempio, se non stiamo parlando di una casa di campagna per tutto l'anno, ma di un cottage estivo, dove la famiglia avviene stagionalmente o periodicamente. Poiché la fossa settica è adatta per la lavorazione di un volume relativamente piccolo (1-3 m 3 / srg.) Delle acque reflue domestiche e delle feci, è necessario chiamare di tanto in tanto una macchina per lo smaltimento delle acque reflue. Per ridurre il tasso di riempimento del serbatoio, gli scarichi possono essere divisi in "grigi". <вода после мытья посуды, купания, стирки) и «чёрные» (поступления из унитаза) и направлять в септик только «чёрные».

In ogni caso, per la casa di un soggiorno periodico una fossa settica sarà la soluzione più economica. A volte deve essere messo per altri motivi. Ad esempio, nelle zone di protezione delle acque, dove è vietato utilizzare anche COV, che purifica gli scarichi del 94-98%. In realtà, queste sono tutte le informazioni che devi sapere su una fossa settica per uno sviluppatore privato al fine di fare una scelta a favore di una fossa settica o VOC.

Opzioni di smaltimento delle acque reflue

a) Scarico di acqua depurata per gravità nella rete di drenaggio esistente
b) Drenaggio delle acque reflue nel pozzo intermedio in cui è installata la pompa di drenaggio
c) scaricare la pressione dei liquami nel fosso della strada
d) Scarico fognario autosufficiente nel pozzo di filtraggio (drenaggio)

Principi di funzionamento di aerazione VOC

Le singole installazioni di liquami sul mercato russo rappresentavano una grande varietà. Alcuni di loro, essendo chiamati in modo diverso, sono in realtà quasi "gemelli". E quindi non ha senso descrivere ciascun modello separatamente e confrontarli. È molto più importante per il futuro utente comprendere la fondamentale differenza costruttiva tra i sistemi l'uno dall'altro.

Convenzionalmente, tutte le installazioni possono essere suddivise in due tipi: aerazione e complesso. Nel primo, il trattamento delle acque reflue si verifica a causa del lavoro dei batteri aerobici, che utilizzano l'ossigeno nell'aria per le loro funzioni vitali. Come va nella capacità VOC? L'aerazione (saturazione di acqua con ossigeno nell'aria) è forzata: per questo scopo vengono utilizzati i compressori (aerazione pneumatica) o le pompe (aerazione dell'espulsore), collegati all'impianto.

Il metodo di trattamento dei rifiuti utilizzati in tali apparecchiature è biologico, pertanto questo tipo di VOC è anche chiamato sistema di trattamento biologico (più raramente, biospettivo). Strutturalmente, il dispositivo è un serbatoio (di solito in polipropilene) con botole tecnologiche, diviso per partizioni in varie sezioni: serbatoio settico, bioreattore anaerobico, stadio di aerazione I stadio - biofiltro, vasca di sedimentazione, fase serbatoio aerodinamico II, serbatoio di decantazione secondario - serbatoio di contatto, vano pompa. Il numero di compartimenti telecamera in diversi modelli potrebbe essere diverso.

Il loro scopo è comune: pulire costantemente gli scarichi domestici fino ai parametri specificati nella scheda tecnica. Questo è fatto come segue. Le acque reflue vengono inviate alla camera settica, dove vengono fermentate, la separazione dei solidi sospesi, la sedimentazione della sabbia e altre inclusioni insolubili. Dopo questo, gli effluenti parzialmente chiarificati entrano nel bioreattore anaerobico, dove vengono puliti con fango anaerobico (comunità microbica). Il processo procede senza ossigeno. I batteri anaerobici convertono i composti organici non ossidabili in facilmente ossidabili. Segue il turno della pulizia nella zona di aerotank del primo stadio con esposizione all'ossigeno (usando aerazione forzata). Qui, le acque reflue vengono miscelate con il fango attivo, l'inquinamento assorbente e ossidante. Dopo che l'acqua di scarico entra nel serbatoio di aerazione del secondo stadio, dove viene purificata (per ossidazione e adsorbimento) con un biofilm da microrganismi formati su un carico di "alghe" artificiali con aerazione continua a bolle fini. Quindi, nella vasca di decantazione secondaria, il fango attivo viene depositato e riportato nella fossa settica utilizzando un ponte aereo e l'acqua di scarico trattata al 98% viene scaricata in un'area di bassorilievo. Ecco come funzionano i primi VOC di tipo: aerazione.

Impianti complessi di trattamento delle acque reflue in una casa privata

I VOC del secondo tipo sono installazioni complesse in cui il trattamento delle acque reflue avviene in tre modi: meccanico, biologico e chimico-fisico (coagulazione). Strutturalmente, sono significativamente diversi dagli impianti di aerazione. I VOC complessi sono costituiti da un serbatoio di sedimentazione verticale con setti (serbatoio settico) e un bioreattore situato sopra di esso. Nella fossa settica sedimentazione sedimenti e trattamento anaerobico. Nel bioreattore - purificazione aerobica (con ossigeno) di drenaggi già chiarificati. I batteri si attaccano al bio-carico del reattore, formando un biofilm attivo. Il set di installazioni include un agente chimico precipitante (coagulante) sotto forma di compresse. Lega il fosforo, riduce significativamente la sua concentrazione nell'effluente e accelera il processo di precipitazione. Il coagulante si trova in un contenitore di plastica appeso a una tazza del water. Con ogni lavaggio, le particelle della sostanza entrano nel sistema insieme agli scarichi.

Di cosa hai bisogno per conoscere il consumatore?

I VOC di aerazione non consentono lo scarico del proiettile (più di 100 l / h). Ad esempio, se ci sono spesso ospiti in una casa, il consumo di scarichi (bagno, doccia, ecc.) Aumenta drammaticamente, a causa del quale la colonia di batteri con cui viene effettuata la pulizia viene parzialmente (o completamente) lavata via. Di conseguenza, per qualche tempo dopo una scarica di salva, l'installazione non sarà in grado di eliminare gli scarichi ai valori indicati nel passaporto. Una prolungata interruzione di corrente influisce negativamente anche sul funzionamento del primo tipo di sistemi, ovvero porta alla morte parziale o completa di una colonia di batteri. È vero, alcuni produttori "dimenticano" di notificare l'acquirente. Altri sostengono che questo non è un inconveniente significativo dei dispositivi, perché è solo necessario mettere batteri nel deposito per le fosse settiche acquistate nel negozio, e l'installazione inizierà a funzionare come prima. Questo è vero, ma in quel caso l'accesso al grado di trattamento delle acque reflue dichiarato dal produttore avverrà non prima di due o tre settimane.

Ma il complesso VOC non salva né interruzioni di corrente non minacciano conseguenze negative. La ragione di questo è nelle differenze strutturali delle installazioni del primo e del secondo tipo. Il fatto è che nell'aerazione di VOC i processi aerobici e anaerobici si verificano nello stesso volume, dove a causa dell'aerazione, il fango attivo viene costantemente miscelato. Nei VOC complessi, la sedimentazione dei fanghi avviene in una camera separata, dove si trova in uno stato di riposo relativo, e poiché i batteri in tali sistemi vivono non solo nell'acqua, ma anche in un bioreattore, la lisciviazione con liquami non normalizzati non li minaccia, né la morte a causa dell'arresto di energia elettrica. Anche con una lunga interruzione dell'alimentazione, i batteri presenti sul biofiltro sono in vita per tre mesi. Un'uscita alla modalità operativa dichiarata dal produttore avviene 4-10 giorni dopo il lancio dell'installazione.

I rifiuti domestici (carta igienica, articoli per l'igiene) non devono essere smaltiti nelle unità di aerazione, poiché ciò può causare il blocco delle pompe che garantiscono il funzionamento della stazione. Inoltre, non è auspicabile e ci sono detergenti per la casa chimici, peggiorando le condizioni necessarie per l'attività dei batteri. Ma le installazioni complesse sono più "leali" a questi fattori, principalmente a causa delle loro caratteristiche di design. I rifiuti domestici che sono caduti in essi (carta igienica, tovaglioli, residui di cibo, peli di animali domestici, pellicole di polimeri) rimangono nella camera di sedimentazione e non possono penetrare nella sezione in cui si trovano le pompe. Una piccola quantità di preparati contenenti cloro (detersivo in polvere, candeggina), che insieme all'acqua è entrata nel secondo tipo di VOC, non determinerà la perdita delle prestazioni del sistema.

Entrambi i tipi di dispositivi sono volatili: il compressore (pompa) deve funzionare in modalità continua. Tuttavia, per i VOC complessi, il consumo di elettricità è un po 'inferiore a causa del fatto che non usano un compressore, ma una pompa che funziona con un timer (15 min / On - 15 min. / Off).

Sistemi di varia complessità, sia nazionali che esteri, sono rappresentati sul mercato russo. In alcuni di essi, il processo di pulizia è controllato da un controller programmabile, che modifica la modalità operativa dell'installazione in base al numero di scarichi in entrata. Se non ce ne sono molti, il controller mette il sistema in modalità economia, con errori di salvo - forzato. Sebbene l'automazione semplifica il funzionamento del sistema, ma aumenta in modo significativo il prezzo di VOC e il suo ulteriore servizio.

Dove deviare i liquami in una casa di campagna

Quando si installa l'attrezzatura, uno dei problemi principali è la questione di dove va l'acqua purificata nell'installazione. L'opzione più semplice è prenderla per gravità. Dopo la pulizia in LOS, gli scarichi vengono scaricati direttamente nel rilievo o nella rete di drenaggio (trincea, fosso lungo la strada) con una profondità di almeno 80-90 cm, protetti dalle inondazioni. La seconda opzione è un pozzo del filtro, utilizzato nei casi in cui non è possibile il drenaggio gravitazionale.

Da un VOC, a una distanza determinata dal progetto, viene realizzato un pozzo in cemento armato di circa 3 m di profondità, in fondo al quale viene versata una macerie (per aumentare le prestazioni del sistema). La capacità del pozzo dipende dal tipo di terreno.

Nei terreni sabbiosi è di 80 l / giorno. 1 mg della superficie esterna del cilindro del filtro bene, in sabbia - 40 l / giorno. In terreni argillosi o ad alti livelli di acque sotterranee, questo schema non funziona. In questi casi vengono utilizzate pompe di drenaggio. Per il pompaggio di acqua purificata da COV, i dispositivi sommergibili vengono utilizzati con una passata condizionale (dimensione massima delle impurità) di 10-12 mm. La pompa può essere installata direttamente nell'ultima camera VOC o in un pozzetto intermedio aggiuntivo, deve essere a tenuta d'aria. Questo è necessario in modo che la pompa non pompi anche l'acqua freatica.

Quando si installa un sistema di trattamento delle acque reflue, è importante considerare che dovrebbe essere a una distanza di 3-5 m dal cottage in modo che nel periodo invernale l'effluente dalla casa non geli sulla strada per il VOC

I produttori specificano il costo delle installazioni in modo diverso. Alcuni chiamano il prezzo solo per l'apparecchiatura stessa, altri per il sistema chiavi in ​​mano, cioè, tenendo conto dell'installazione.

Quando si scelgono i dispositivi per il trattamento delle acque reflue, è meglio concentrarsi sull'intera gamma di servizi. In media, la consegna VOC + al sito del cliente + l'installazione avrà un costo di 80.000 rubli. (il volume di installazione è progettato per quattro utenti) fino a 140.000 rubli. (per dieci utenti).

Gli esperti raccomandano di studiare attentamente il passaporto del dispositivo e le regole della sua manutenzione.

Per alcuni sistemi, potrebbero essere necessari eventi di servizio mensili, il cui costo annuo a volte raggiunge il 20% del prezzo dell'apparecchiatura.

La regola generale per tutte le installazioni è di pulire la camera di sedimentazione in media una volta all'anno dal fango in eccesso accumulato utilizzando un furgone. Il costo dei servizi di camion vuoto - 750-800 rubli / m 3.

Quale volume di installazione delle acque reflue da scegliere

La scelta di un impianto di trattamento delle acque reflue domestiche per specifiche condizioni di costruzione è un compito complesso e multifattoriale. Prima di tutto, è necessario calcolare le prestazioni dell'attrezzatura, poiché le dimensioni del serbatoio dipendono da esso.

Il tasso specifico di smaltimento dell'acqua (secondo SNiP 2.04.01 -85) è compreso tra 200 e 300 litri per persona al giorno e comprende l'uso di servizi igienici, bagno, doccia, lavello e lavatrice. Una famiglia di tre o quattro persone spende una media di lavare 200 litri di acqua al giorno per lavare, lavare i piatti e lavare, altri 200 litri per wc e 400 litri per doccia e vasca.

Il totale è di 800 litri. La dimensione del serbatoio viene scelta tenendo conto del fatto che il suo volume di lavoro supera di tre a cinque volte il consumo giornaliero di acqua. Pertanto, nel nostro esempio abbiamo bisogno di un serbatoio di 4 m 3.

Installazione fai-da-te della stazione di aerazione (LOS) - foto

a) Preparazione del sottosistema di scavo b, c) Il caso di installazione è inserito nello scavo, d, e) Inserto di autostrade sottomarine e diramazioni nell'alloggiamento dell'impianto di trattamento delle acque reflue e, g) Installazione elettrica, riempimento dell'impianto con acqua e sabbiatura, h) Stazione di aerazione esterna

Complessi di trattamento biologico delle acque reflue

Il trattamento delle acque reflue di un condominio, chalet, base turistica o qualsiasi altro oggetto deve essere conforme ai requisiti dei documenti normativi. Ciò significa che l'acqua che entra nel terreno o nell'acqua deve essere purificata in una certa misura da impurità e tossine. La soluzione più efficace è installare un sistema di pulizia affidabile.

"ECOLINE" offre una scelta di attrezzature di propria produzione per il trattamento di rifiuti domestici di prestazioni diverse:

  • ECO-M (fino a 3 m³ al giorno);
  • ECO-B (fino a 30 m³ al giorno);
  • ECO-R (fino a 3.000 m³ al giorno).

Tutte le installazioni sono adatte per il trattamento delle acque reflue domestiche, se il grado di contaminazione da BOD5 non è superiore a 375 mg / litro e il volume dei solidi sospesi non supera i 325 mg / litro. Se la contaminazione è più elevata, dovrebbero essere installate fosse settiche aggiuntive.

Sistema di fognatura autonomo affidabile per una casa privata. Installazioni di tipo EKO-M.

Il sistema di trattamento delle acque reflue domestiche ECO-M è ideale per l'uso in case che non possono essere collegate a un sistema di fognatura centralizzato. Ad esempio, case di campagna o piccoli condomini indipendenti. La capacità di ECO-M è di soli 1-3 m³ al giorno, ovvero una tale quantità di acque reflue autonome al giorno può trasformare le acque reflue da una residenza di circa 5-15 persone alla velocità di 0,2 m³ (200 litri) a persona.

Il dispositivo di trattamento biologico delle acque reflue ECO-M è un serbatoio conico-cilindrico in vetroresina rinforzata, che è quasi completamente sepolto nel terreno. Dopo che gli inquinanti organici sono stati scissi da microrganismi aerobici, le acque reflue domestiche vengono separate nel compartimento di stabulazione in contaminanti residui che rimangono nel serbatoio di aerazione e acqua chiarificata, che viene deviata a terra per la filtrazione su un letto di ghiaia sabbiosa. È necessario pompare i sedimenti fuori dall'installazione circa una volta l'anno utilizzando un furgone.

Con trattamento terziario in filtro a sabbia e pietrisco

Senza filtro in pietra sabbiata

Sistemi di trattamento delle acque reflue

Tra le molte apparecchiature progettate per il trattamento delle acque reflue, ci sono molte opzioni diverse per le installazioni. Le loro modifiche sono in grado di depurare gli scarichi domestici, industriali o temporali usati del 95-100%.

A tal fine, gli sviluppatori di moderne tecnologie nel campo del trattamento delle acque reflue hanno creato sistemi speciali che non solo hanno alte prestazioni e grado di purificazione, ma anche un elevato livello di sicurezza ambientale.

Contenuto dell'articolo:

Che cos'è e il loro scopo ↑

Il sistema di trattamento delle acque reflue è oggi l'area più importante in cui lo sviluppo e la ricerca di soluzioni ottimali per la salvaguardia della purezza dell'ambiente sta progredendo rapidamente.

Soprattutto se si considera che l'industria moderna, le attività domestiche delle persone per lungo tempo includono l'uso di sostanze chimiche, emulsioni oleose, sospensioni, impurità nocive che vengono attivamente rilasciate nei fiumi, nei mari, nei campi o nelle gole della foresta, avvelenando e quindi disturbando il sistema ecologico.

Era al fine di evitare i disastri ambientali che le persone sono venute alla decisione di utilizzare i sistemi di trattamento delle acque reflue prima di essere rilasciati nell'ambiente.

Serbatoi settici di plastica, pozzi neri di diverse varianti, strutture in cemento armato e impianti di trattamento delle acque reflue di megalopoli - tutte queste installazioni svolgono anche le funzioni di trattamento delle acque reflue, ma non appartengono ai sistemi di trattamento delle acque reflue.

I sistemi di trattamento delle acque reflue sono stazioni costituite da una catena di serbatoi o serbatoi monoblocco con filtri, smerigliatrici e altri elementi di pulizia, in cui vengono scaricate eventuali impurità liquide e dove si verifica il lavoro sulla separazione delle impurità dannose dal liquido.

Foto: fossa settica di plastica

I compiti principali di tali sistemi includono la depurazione delle acque usate in modo che dopo la pulizia di nuovo diventa adatto per l'uso sia agricolo, industriale, tecnico o qualsiasi altra necessità.

Pertanto, città moderne, case private e estive, villaggi e villaggi, presidi militari, complessi di sanatori, campi per bambini, imprese industriali e industriali e altre strutture sono servite da sistemi di trattamento delle acque reflue.

Sistemi biologici di trattamento delle acque reflue ↑

Oltre ai sistemi di trattamento delle acque reflue e dei liquami monoblocco, esistono anche impianti biologici per il trattamento delle acque reflue.

Sono molto facili da installare, non richiedono grandi costi di materiali da costruzione, l'uso della tecnologia e non richiedono grandi aree per l'installazione.

Le stazioni utilizzano sempre due metodi di pulizia: meccanica e biologica.

Durante il trattamento meccanico dell'effluente in entrata, si verifica l'assorbimento primario delle sostanze solubili solubili in sospensione nell'effluente.

E anche, sedimentazione di sabbia, intrappolamento e rimozione di prodotti petroliferi che possono essere contenuti nel liquido.

Foto: elaborazione meccanica degli scarichi in arrivo

Il trattamento biologico implica l'inclusione nella composizione dei rifiuti liquidi di microrganismi viventi, che elaborano tutto il liquido con le sue inclusioni organiche, e quindi convertono le acque reflue in fanghi e acqua.

Il sedimento si deposita nei serbatoi. L'acqua depurata scorre nel serbatoio di disinfezione, dove avviene la pulizia finale. Successivamente, l'acqua può essere visualizzata sul campo, nei corsi d'acqua o utilizzata per esigenze tecniche.

Il trattamento delle acque reflue con fango attivo con batteri si verifica anche nelle vasche di aerazione, che sono serbatoi rettangolari, dove l'acqua scorre costantemente a passo lento.

I sistemi di pulizia monoblocco si differenziano tra loro in vari parametri funzionali e prestazioni:

  • il volume di lavoro dell'effluente trattato;
  • dimensione e numero di serbatoi;
  • set completo di dispositivi interni per pulizia profonda;
  • metodi di drenaggio dell'acqua purificata.

La gamma di modelli di vari sistemi monoblocco di trattamento dei rifiuti liquidi delle acque reflue è una gamma abbastanza ampia.

Tuttavia, quasi tutti hanno le proprietà funzionali della pulizia profonda biologica. Le loro differenze in termini di volume di lavoro indicano il numero specifico di persone o oggetti che queste installazioni sono pronte a servire al giorno.

Questo include anche la dimensione e il numero di serbatoi di pulizia. I modelli di completamento di tali attrezzature possono variare.

Ad esempio, una gamma di modelli contiene un'enfasi sull'uso di filtri a carbone nel suo dispositivo, mentre un'altra serie è destinata all'uso della filtrazione UV.

In tutti i sistemi di trattamento delle acque reflue, un ordine del processo di purificazione. Comincia sempre con la pulizia meccanica nel primo serbatoio, dove oltre alle trappole di sabbia e alle fosse settiche di inclusioni sospese insolubili pesanti, il liquido è anche esposto a un sistema di media che è specificamente progettato per scarichi a vuoto di acque reflue.

Questo crea ulteriori servizi specialmente in quei periodi in cui una grande quantità di acqua usata scorre immediatamente nel sistema fognario domestico, o, per esempio, le acque piovane forniscono una grande quantità di acqua piovana all'impianto di trattamento.

Nelle vasche di aerazione, vasche che appartengono alla fase successiva di purificazione dei liquidi, la lavorazione diretta avviene per ossidazione e chiarificazione dell'acqua con l'aiuto di batteri.

Infine, nell'ultimo stadio, l'acqua si assesta nuovamente per un po 'di tempo, le particelle rimanenti si depositano sul fondo e l'acqua chiarificata attraverso l'ugello di uscita viene rimossa dal sistema.

Per scoprire come funziona settica Tver, leggi l'articolo.

Sistemi aerobici

C'è una grande differenza nel processo di purificazione delle acque reflue nella fase di trattamento biologico. Questo è il motivo per cui i modelli di diverse installazioni e sistemi di purificazione differiscono tra loro anche dal metodo utilizzato con il coinvolgimento di microrganismi viventi.

Quindi, ci sono due metodi che sono più efficaci per il trattamento biologico profondo delle acque reflue:

  • metodo di pulizia aerobica;
  • metodo di purificazione anaerobico.

Il metodo aerobico implica l'inclusione di batteri aerobici nel processo di trattamento delle acque reflue, che trattano le acque reflue in modo più efficiente in presenza di ossigeno e calore.

È importante! La temperatura ottimale per tali microrganismi è la modalità da +20 a + 40˚С. Inoltre, le condizioni devono essere tali che l'afflusso di ossigeno fresco sia regolarmente fornito al serbatoio in cui si trovano i batteri, altrimenti il ​​processo di conversione nei liquidi sarà notevolmente rallentato.

Tutte queste condizioni sono progettate per creare installazioni pratiche come sistemi di trattamento biologico profondo delle acque reflue.

Foto: sistema di trattamento profondo delle acque reflue biologiche

A causa dei batteri aerobi e delle condizioni create per la loro ottimizzazione del processo di lavorazione, si verifica la distruzione delle particelle organiche incluse negli scarichi delle acque reflue.

Dopo che gli scarichi sono stati lavorati meccanicamente mediante trappole di sabbia (1), fluiscono attraverso l'ugello o dalla camera alla camera nel compartimento adiacente (2), dove è presente il silt-AI (AI), la temperatura è già riscaldata all'ottimale e l'aria servito regolarmente nelle porzioni necessarie (3).

Quindi, il liquido trasformato entra nel successivo serbatoio, dove più particelle solide con batteri presenti tra di loro, che possono ancora rimanere, si depositano sul fondo e continuano ad essere elaborate o sotto l'influenza di batteri aerobici o con il coinvolgimento di sostanze chimiche - a seconda del modello di un particolare apparecchio di pulizia.

Dopo questa fase, il liquido chiarificato e alleggerito entra nel sistema di post-trattamento. Le moderne tecnologie di qualsiasi tipo di sistema di trattamento delle acque reflue tengono necessariamente conto della presenza di valvole di ventilazione o serbatoi con un tubo per l'uscita di gas (8), che si formano dopo il processo di lavorazione.

Tale misura è necessaria per evitare esplosioni e, di conseguenza, il guasto di tutte le attrezzature per la pulizia.

Foto: formula del processo di trattamento delle acque reflue

Una tale formula, che riflette l'intero processo di purificazione delle acque di scarico con l'aiuto della materia organica, mostra che i microrganismi funzionano in presenza di ossigeno, calore e acqua.

Quindi formare vari composti chimici sotto forma di gas, sostanze disciolte, colloidali, che vengono successivamente rimossi dal metodo di assorbimento.

Sistemi anaerobici

Il processo anaerobico di pulizia dei liquidi delle acque reflue differisce dal contenuto aerobico di materia organica da batteri, che possono vivere in pace e interagire con le acque reflue senza l'inclusione di ossigeno.

Un gran numero di microbi anaerobici consente a tutti i tipi di inclusioni nelle acque di scarico di disintegrarsi e trasformarsi in una massa di fanghi, che si deposita sul fondo del metatheng o di qualsiasi altro serbatoio, a seconda del modello dell'impianto di trattamento delle acque reflue.

Nei metatink come risultato della decomposizione della materia organica nelle acque reflue, si forma un gas che non ha un odore acre e sgradevole e, accumulandosi, esce dalle bocchette.

Allo stesso tempo, la formazione dei fanghi avviene in dosi molto più piccole rispetto al trattamento aerobico.

Disintegrando in sistemi di purificazione anaerobici, le sostanze organiche presenti nel fluido di scarico delle acque reflue passano attraverso tre fasi:

  • dissoluzione di composti organici e loro idrolisi;
  • acidogenesi;
  • metanogenesi.

Al primo stadio, le sostanze vengono convertite in una massa di acido oleoso, lattico o propionico.

Inoltre, nel processo di acidogenesi, il liquido trasformato dai batteri diventa acido acetico, anidride carbonica e idrogeno.

E all'ultimo stadio - metanogenesi - gli scarichi includono metano con idrogeno, formato da anidride carbonica. L'acqua non trattata, che entra nel primo compartimento, è immediatamente esposta a microrganismi anaerobici, che oggi hanno molte meno specie di batteri aerobi.

È importante! Circa 50 tipi di batteri anaerobici oggi possono più efficacemente trattare i liquidi di depurazione.

Questi sono, di regola, bacilli e pseudomonadi. Il liquido da loro lavorato inizia a "respirare" con sostanze gassose di origine biologica. Nel serbatoio di aerazione, il fluido subisce un'ulteriore lavorazione con l'aiuto di bolle d'aria e intrappolando le particelle rimanenti.

In un serbatoio dotato di membrane, l'acqua viene pulita e filtrata di nuovo, e quindi scorre nel compartimento del permeato - acqua purificata.

Foto: sistema di trattamento delle acque di scarico anaerobico

Le caratteristiche comparative mostrano che il metodo di trattamento aerobico è molto più efficiente e produttivo rispetto al trattamento anaerobico delle acque reflue.

E la prova di ciò è la presenza di una serie di svantaggi del trattamento anaerobico:

  • nelle costruzioni tradizionali con serbatoi per la lavorazione di effluenti anaerobici, si osserva un basso tasso di formazione di particelle nel bioilato;
  • troppo COD (richiesta di ossigeno chimica) è richiesto all'ingresso del reattore dove è necessario l'ossigeno;
  • non esiste un grado completo di depurazione delle acque che rispetti le norme ambientali;
  • pericolo di esplosioni a causa del gas metano;
  • alta sensibilità dei batteri alle sostanze tossiche, in particolare metalli pesanti. Quando entrano nei bacini, i batteri possono morire e il processo di pulizia si interrompe;
  • arricchimento del liquido con composti di ammonio a causa dell'incapacità di rimuovere sostanze biogeniche.

Tuttavia, nonostante tutto ciò, le moderne tecnologie di purificazione anaerobica miglioreranno sempre di più l'intero processo di purificazione delle acque reflue a tali parametri al fine di aumentare il grado di purificazione dell'acqua allo sbocco e renderlo il più sicuro possibile per l'ambiente circostante.

Foto: tecnologia aerobica e anaerobica

Dispositivi e sistemi ↑

I dispositivi per la pulizia e i sistemi sono progettati per la depurazione delle acque reflue con vari metodi. I metodi sono utilizzati non solo per il trattamento biologico, ma anche meccanico, fisico-chimico.

Il design degli apparecchi e dei sistemi è dotato di dispositivi come compressori e serbatoi di aerazione, il cui compito è quello di separare l'acqua di scarico da varie inclusioni che può contenere.

Gli aeratori sono tali meccanismi mediante i quali possono essere puliti i canali di scarico di diversi gradi di inquinamento.

Gli elementi di lavoro più importanti nel sistema di aerazione sono i film polimerici con tagli, possono essere sia lunghi che rotondi, sotto forma di cilindri che filtrano i rifiuti domestici liquidi.

I compressori nei loro dispositivi contengono un nucleo magnetico che ruota in un campo elettromagnetico, il cui compito è quello di influenzare le membrane che pompano l'aria e filtrano gli scarichi.

È importante! Grazie alle installazioni di aerazione, i dispositivi di pulizia praticamente non necessitano di manutenzione aggiuntiva perché sono molto facili da usare e, cosa importante, sono completamente sicuri per l'ambiente.

Inoltre, le apparecchiature di aerazione sono molto resistenti ai vari picchi di pressione e agli effetti di un processo corrosivo, che è un ulteriore fattore per la conservazione della natura.

Diversi sistemi di trattamento delle acque reflue hanno un prezzo diverso, che varia in base alla struttura interna del sistema, al metodo di pulizia utilizzato, al volume che il sistema è pronto per il trattamento al giorno e al produttore che produce un particolare modello del sistema di trattamento.

Ad esempio, per case di campagna, cottage, case estive, complessi residenziali e anche piccoli villaggi, il mercato russo offre modelli dei più comuni sistemi di trattamento delle acque reflue - TOPAS, ASTRA e Topol, con prezzi in media:

Caratteristiche dei sistemi di trattamento delle acque reflue in campagna

Il comfort in una casa di campagna dipende in gran parte dalla rete fognaria e dai sistemi di pulizia. Stiamo imparando a scegliere il sistema fognario locale più ottimale.

Qualunque sviluppatore nel miglioramento di una casa di campagna, prima o poi è perplesso dalla questione di come organizzare un sistema fognario locale. La moderna tecnologia risolverà questo problema in diversi modi, tra cui una stazione di pulizia, una fossa settica di anelli di cemento e così via. Ma per scegliere l'opzione migliore, è necessaria una soluzione completa.

Metodi di trattamento delle acque reflue

È necessario sapere che è possibile depurare le acque reflue in due modi: anaerobico e aerobico.

Il primo metodo è utilizzato in vari tipi di fosse settiche - da vasche settiche di trabocco semplici di anelli di cemento e termina con impianti di depurazione locali. Il secondo metodo di purificazione è utilizzato in sistemi di fognatura autonomi - stazioni per il trattamento biologico profondo.

Serbatoio settico in cemento armato

Questo tipo di impianto di trattamento locale, che lavora sul principio anaerobico, nonostante la sua semplicità e il basso costo, richiede un approccio ponderato. Ecco alcune delle caratteristiche di questo tipo di fosse settiche.

Capo Ingegnere della Società Artezium Dmitry Zadrutsky:

- Sebbene questo tipo di impianto di trattamento sul sito sia spesso costruito in modo indipendente, è necessario tenere conto di alcune caratteristiche di questo tipo di fosse settiche:

  • La purificazione in questo tipo di fosse settiche avviene per traboccamento di scarichi dalla camera alla camera. E quindi installare serbatoi settici a 3 camere di anelli di cemento.
  • È necessario prestare attenzione al diametro degli anelli. Il volume di una fossa settica dipende da esso. Maggiore è il numero di persone che vivono, più sono necessari il volume della fossa settica e il numero di cellule.
  • Se il sito ha un alto livello di acque sotterranee, quindi per evitare l'infiltrazione di acqua inquinata nel suolo, è necessaria una migliore sigillatura della fossa settica.
  • Per una migliore depurazione delle acque reflue, è possibile utilizzare batteri speciali e per un'ulteriore purificazione del deflusso, si consiglia di predisporre un campo di filtrazione.

Gli svantaggi di questo tipo di fosse settiche includono:

  • La complessità dell'installazione e una grande quantità di lavori in terra;
  • A differenza delle fosse settiche di plastica, la tenuta dei giunti degli anelli non è garantita;
  • La necessità di utilizzare per l'installazione di fosse settiche attrezzature speciali e una gru.

In questa fossa settica puoi sciacquare la carta igienica, i prodotti per l'igiene personale e svuotare la lavatrice, ma non è più consigliabile scaricare da una lavastoviglie, perché il grasso si forma sulle pareti del tubo principale. È impossibile usare l'acqua per l'irrigazione, ed è necessario chiamare periodicamente la macchina asynizator per pompare la fossa settica.

Impianto di trattamento locale

Per capire quali processi si verificano in questo tipo di fosse settiche, saremo aiutati dal socio di gestione della società "Triton Plastic" (Mosca), il produttore di fosse settiche TANK, Vladimir Pivovarov:

- Il principio di funzionamento delle fosse settiche: l'acqua di scarico dei dispositivi domestici per gravità viene diretta attraverso le condotte nella prima camera della fossa settica, dove la loro separazione naturale avviene nei polmoni (grassi, sostanze oleose, rifiuti organici e componenti pesanti). Le frazioni pesanti scendono sul fondo e alla fine si trasformano in melma, i polmoni, insieme all'acqua, entrano nella seconda camera per l'elaborazione senza ossigeno da parte di batteri anaerobici, e quindi, se ce n'è uno, nella terza camera.

E il trattamento finale delle acque reflue viene effettuato già nei campi di filtrazione, selezionati in base alle caratteristiche di assorbimento del suolo sul sito e alla profondità delle falde acquifere durante l'installazione.

Il fango organico accumulato nella camera di ricezione del serbatoio settico come risultato della lavorazione di frazioni pesanti da acque reflue viene periodicamente utilizzato pompandolo attraverso il manicotto della fossa settica.

Va notato che per questo tipo di fosse settiche sono richiesti dispositivi di campo obbligatori. Poiché l'acqua dopo la fossa settica viene pulita di circa il 60-70% e richiede un'ulteriore purificazione per lo scarico nel terreno.

Dopo il processo di purificazione aggiuntiva, l'acqua viene depurata a quasi il 99%. Tuttavia, non è consigliabile utilizzare questi scarichi per l'irrigazione o altri bisogni.

Vladimir Pivovarov:

- Con la sistemazione stagionale, è necessario pompare una volta ogni 1-3 anni, a seconda del numero di persone che vivono e dell'intensità di utilizzo. Questo può essere stimato aprendo visivamente il portello nella fossa settica prima del periodo invernale. Con residenza permanente, pompando 1 volta all'anno o con l'aggiunta di batteri una volta ogni 5-8 anni.

Nelle condizioni di residenza stagionale, è necessario pompare i sedimenti da una fossa settica solo una volta all'anno, preservandolo per il periodo invernale.

E con la residenza permanente, utilizzando batteri speciali per la decomposizione intensiva dei sedimenti, circa una volta al mese, il pompaggio è richiesto molto meno frequentemente, solo una volta in 5-8 anni.

La fossa settica può essere utilizzata per qualsiasi tipo di terreno, compresi i non filtranti e con un alto livello di acque sotterranee.

I principali vantaggi di questo tipo di strutture di trattamento includono:

  • Lunga durata di servizio - oltre 50 anni;
  • Semplicità di funzionamento e non volatilità;
  • La possibilità di trattamento con moderazione di sostanze organiche che cadono nella fossa settica insieme a scarichi (detersivi, carta o mozziconi di sigarette);
  • La durevole superficie alettata della fossa settica e la sua produzione di plastica altamente resistente aumentano la resistenza agli agenti chimici aggressivi e ai cambiamenti stagionali della temperatura.

Stazione di trattamento biologico profondo

Comprendiamo quali sono i vantaggi di una stazione di pulizia biologica e come avviene il trattamento delle acque reflue.

Un esperto della società "SBM-Group" produzione di sistemi autonomi di fognature locali "UNILOS" Beskischenko Maxim.

- Il principio di funzionamento della stazione di trattamento biologico profondo si basa sul metodo di coltivazione continua di microrganismi, che avviene sotto l'azione dell'ossigeno o come viene anche chiamato il metodo di aerazione. Una depurazione delle acque reflue avviene a causa del fango attivo derivante da batteri e animali microscopici.

Il fango attivo è una biomassa attiva sospesa nell'acqua, che svolge il processo di trattamento delle acque reflue nel serbatoio di aerazione. La grande comunità microbica formatasi durante la pulizia biologica ossida intensivamente la materia organica.

A causa delle sostanze organiche presenti nelle acque di scarico e dell'eccesso di ossigeno che entrano nella pianta, questi batteri iniziano a prosperare e quindi si attaccano insieme in scaglie, dopo di che rilasciano enzimi che mineralizzano gli inquinanti organici. Quando entra nel chiarificatore della presa, il limo con i fiocchi si deposita rapidamente, separandosi dall'acqua purificata.

La stazione di trattamento biologico consente di utilizzare acqua depurata per l'irrigazione. E il fango attivo formatosi nel serbatoio aerodinamico è molto simile nella struttura all'acqua del fiume ed è un prezioso fertilizzante. Quindi non è necessario chiamare la macchina del pozzo nero.

A differenza dei pozzi neri, la stazione biologica di trattamento non accumula liquami, ma assicura la loro decomposizione biochimica in composti semplici e sicuri - acqua industriale e fango attivo stabilizzato, quindi non c'è odore sgradevole. Pertanto, la stazione di trattamento biologico può essere installata vicino alla casa, a una distanza di 2 metri, e l'acqua depurata può essere immediatamente deviata sul terreno senza l'uso di sistemi di trattamento terziario del suolo.

Comprendiamo le caratteristiche del funzionamento di un tale sistema.

Beskischenko Maxim:

- Nonostante l'affidabilità del sistema, ci sono un certo numero di regole che devono essere seguite per il funzionamento efficiente di una stazione di pulizia profonda, vale a dire: è vietato scaricare rifiuti di costruzione, prodotti chimici, materiali polimerici, prodotti petroliferi e altri composti biologicamente non degradabili nel sistema fognario. E in caso di interruzione di corrente, è necessario ridurre il consumo di acqua, poiché è possibile che la camera di ricezione di una stazione di trattamento biologico possa traboccare e deflusso non purificato nell'ambiente. È inoltre necessario effettuare un pompaggio tempestivo del fango attivo.

Riassumendo, si può notare che la stazione di trattamento biologico presenta i seguenti principali vantaggi:

  • Il grado di pulizia negli impianti moderni di aerazione supera il 95% e l'acqua depurata può essere inviata ai corpi idrici, senza il dispositivo di ulteriori campi di filtrazione;
  • La stazione di trattamento biologico è facile da trasportare. Inoltre, quando si installa la stazione, non è necessario eseguire lavori di terra su larga scala o installarlo su una base di cemento e ancorarlo;
  • Le proprietà meccaniche dello scafo in polipropilene espanso rendono possibile installare la stazione in qualsiasi, il terreno "più pesante", anche a livelli di acque sotterranee molto elevate;
  • La durata della stazione di trattamento biologico, la sua assoluta tenuta, la sicurezza ambientale, la resistenza alla corrosione, così come gli effetti degli acidi e degli alcali corrosivi, consentono il funzionamento della stazione di trattamento biologico profondo per almeno 50 anni.

Quello che inizia la scelta di fogna autonoma

Al fine di selezionare un impianto di trattamento delle acque reflue locali, il consumatore deve prima rispondere a poche semplici domande:

  • Quante persone vivranno nella casa in modo permanente?
  • Che tipo di alloggio sarà a casa tua: stagionale o permanente?
  • Che quantità di dispositivi idraulici formano gli scarichi;
  • Area di stampa;
  • Caratteristiche del terreno in cui verrà installato l'impianto di trattamento.

Vladimir Pivovarov:

"Sapendo che il consumo di acqua della città è di 200 litri a persona al giorno, ogni consumatore può scegliere la quantità necessaria di impianto di trattamento locale per la propria casa.

L'ubicazione della fossa settica nel sito, le caratteristiche del terreno e il fattore in cui verrà effettuata la scarica delle acque reflue trattate è importante. A seconda di ciò, vengono selezionati lo schema di installazione della fossa settica e il corrispondente equipaggiamento aggiuntivo. Quindi, per lo schema di installazione classico con un basso livello di acque sotterranee, saranno necessari infiltrati, tubi di drenaggio o un pozzo, in conformità con il modo in cui i campi di filtrazione sono organizzati.

Vladimir Pivovarov:

- I giardinieri devono ricordare che non è permesso piantare alberi a meno di 3 metri dalla posizione della fossa settica, specialmente quegli alberi che hanno un apparato radicale molto potente. E se ci sono già pozzi o pozzi con acqua sul sito, l'installazione di una piattaforma di filtraggio delle fosse settiche dovrebbe essere effettuata a una distanza di oltre 15 metri da essi.

Riassumendo, possiamo dire che, avendo acquisito le conoscenze necessarie e, cosa più importante, immaginando chiaramente le possibilità e le caratteristiche di un impianto di trattamento delle acque reflue, ogni sviluppatore sarà in grado di scegliere il sistema di acque reflue e la rete di trattamento delle acque reflue più ottimali.

Stazione per il trattamento biologico delle acque reflue nel paese: caratteristiche e principio di funzionamento, recensioni

L'entità e la qualità del trattamento delle acque reflue dipende dalle strutture e dai metodi utilizzati. Uno dei più efficaci: biologico. Per fare questo, nel paese fare l'installazione di una stazione speciale. Pulisce tutto il liquame. Dettagli e recensioni - on.

Stazione per il trattamento biologico: descrizione, principio di funzionamento

Il più delle volte, la questione dello scarico di acqua inquinata e dei rifiuti preoccupa i residenti del settore privato, i residenti estivi, i proprietari di case rurali, i centri ricreativi e i campeggi. Dopo tutto, dove, se non lontano dalle città con un sistema fognario stabilito, dobbiamo pensare a dove andare e come filtrare gli scarichi. Qui vengono in soccorso gli impianti di depurazione biologica. Lavorando dalla rete elettrica, eliminano gli scarichi fognari e li portano in qualsiasi posto attrezzato per questo: fossi, campi di filtrazione, ecc.

Il principio di funzionamento della stazione si basa sull'attività vitale dei microrganismi che si trovano inizialmente nelle acque reflue. Hanno la capacità di riprodursi in dispositivi speciali in presenza di condizioni favorevoli. I batteri hanno bisogno di aria, che viene appositamente pompata nel sistema di pulizia per questo. Sotto la sua azione, i microrganismi decompongono i liquami, provocando la formazione di scaglie brune - il fango attivo. È considerato un buon fertilizzante, quindi usare la stazione alla dacia è molto appropriato.

Consiglio. Non è necessario aggiungere ulteriori batteri alla stazione di trattamento biologico. Inutile qui sarà lo speciale "antipasto", che viene utilizzato per il trattamento di pozzi neri, armadi asciutti. Essere consapevoli del fatto che i microrganismi contenuti in tali preparati e nelle acque reflue differiscono nella loro composizione.

Strutture e metodi per il trattamento biologico delle acque reflue

In base ai tipi di microrganismi coinvolti nella depurazione delle acque reflue, esistono 2 metodi:

  1. Con l'aiuto di batteri aerobici, che richiedono ossigeno. Con questo metodo di pulizia si utilizzano biofiltri e serbatoi aerodinamici, che sono più efficaci. Come risultato del loro utilizzo, si forma il fango attivo, che viene utilizzato per fertilizzare gli orti.
  2. Con l'aiuto di microbi anaerobici che vivono senza ossigeno. Iniziano il processo di fermentazione e convertono i rifiuti organici in metano e anidride carbonica. Per fare questo, usa metatenki. Il metodo anaerobico richiede meno investimenti, dal momento che inoltre non c'è aerazione (saturazione dell'aria).

I metodi per la depurazione delle acque inquinate usando microrganismi aerobi sono divisi per tipo di serbatoio, dove i rifiuti vengono ossidati:

L'uso delle prime due strutture ha caratteristiche:

  • stagionalità: funzionano solo nella stagione calda;
  • prestazione relativamente piccola;
  • la necessità di attingere a grandi tratti di terra.

Fasi di trattamento biologico Montaggio della stazione

Una biostazione è un carro armato diviso in più scomparti. Nel primo di questi, avviene la purificazione meccanica dell'acqua dai rifiuti solidi urbani e dall'accumulo di sedimenti. Periodicamente deve essere cancellato. Inoltre, a seconda delle caratteristiche del progetto, l'acqua già leggermente depurata viene versata nel serbatoio di sedimentazione secondario (metatink o camera anaerobica) o nel comparto di biorisanamento. In esso l'ulteriore processo avviene con l'aiuto di un biofiltro o aerotank.

Attenzione! Il grado di purificazione dell'acqua nel serbatoio di aerazione è migliore rispetto a un dispositivo con un biofiltro. Inoltre, tale stazione non richiede isolamento aggiuntivo. Ma il biofiltro è più conveniente da usare, in particolare, autonomo in termini di elettricità.

La stazione si adatta al design di quasi tutti i problemi, perché può essere:

  • installare sotterraneo;
  • per approfondire della metà (se l'acqua sotterranea passa vicino alla superficie)
  • mettere sul terreno (rilevante per i dispositivi che non funzionano tutto l'anno, ma solo nella stagione calda).

Il montaggio della stazione è meglio affidarsi ai professionisti, poiché il costo di un errore durante l'installazione può essere molto consistente. Ad esempio, una struttura ben installata non è una fonte di odore sgradevole, poiché è assolutamente ermetica. Inoltre, a causa di un'installazione impropria di parti costose, gradualmente falliscono.

Pro e contro della stazione di trattamento biologico. Recensioni dei proprietari

Vantaggi delle stazioni:

  • alta compatibilità ambientale;
  • facilità d'uso;
  • durata, poiché non ci sono parti metalliche;
  • universalità - adatto a qualsiasi terreno;
  • compattezza;
  • alte prestazioni;
  • la necessità di manutenzione è rara.

Svantaggi dei dispositivi di trattamento biologico:

  • l'alto prezzo del sistema stesso, così come i costi di servizio costosi;
  • Restrizioni d'uso - non è raccomandata la fusione di sostanze contenenti cloro;
  • la necessità di utilizzare costantemente la stazione, perché durante le lunghe pause i microrganismi muoiono.

È vero, l'ultimo inconveniente perde rilevanza se si preleva un dispositivo, ad esempio, con un sistema di auto-ossidazione del fango attivo.

Le recensioni dei proprietari indicano che con l'installazione e il funzionamento corretti della stazione, i problemi non si presentano: i filtri non si intasano, la giuntura sulla custodia non diverge, i dettagli non si rompono. Inoltre, tali osservazioni dovrebbero essere prese in considerazione da coloro che sono riusciti a testare i dispositivi sul loro sito:

Le tecnologie di trattamento delle acque reflue finlandesi sono adatte agli standard russi?

Il livello di accesso pubblico all'approvvigionamento idrico e ai servizi igienico-sanitari è uno degli elementi che determinano la qualità della vita umana.

Quando acquistiamo immobili extraurbani in assenza di un sistema di drenaggio centralizzato nelle vicinanze, inevitabilmente affrontiamo il compito di installare un sistema di fognatura autonomo sul nostro sito. In tali circostanze, ogni proprietario di casa è costretto a decidere autonomamente come sbarazzarsi delle acque reflue e in modo tale da non nuocere a se stesso, al suo vicino o alla natura.

Allo stato attuale, il mercato è rappresentato da un gran numero di impianti di depurazione autonomi di produttori nazionali e importati. Che tipo di sistema di fognatura autonomo è meglio scegliere per una casa di campagna privata?

Ci sono diverse opzioni per risolvere il sistema di fognatura autonomo di una casa di campagna:

  1. Capacità cumulativa per acque luride.
  2. Fossa settica in combinazione con impianti di depurazione del suolo (pozzo filtrante o campo di filtrazione).
  3. Installazioni di pulizia biologica.

Oggi, il tipo più avanzato ed efficace di acque reflue autonome per case private è considerato come un profondo impianto di trattamento biologico, che è un serbatoio in polipropilene a tenuta verticale, con diverse camere funzionali in cui avviene il trattamento biologico delle acque reflue, basato sul principio dell'interazione di contaminanti organici, anaerobico o batteri aerobici. I principali vantaggi di tali installazioni sono:

  • compattezza;
  • alto grado di trattamento delle acque reflue dall'85% al ​​98%;
  • possibilità di installazione su qualsiasi sito indipendentemente dalle condizioni geologiche e dal livello delle acque sotterranee;
  • facilità di installazione e durata di strutture e attrezzature.

Tra le strutture popolari di questo tipo ci sono due gruppi principali di piante tipiche con l'implementazione di diverse tecnologie di trattamento biologico:

I gruppi: installazioni del tipo "ASTRA", "TOPAS", "BIODEKA", "YUBAS", su cui è implementata la tecnologia del trattamento biologico profondo nel serbatoio di aerazione con aerazione forzata e il decantatore secondario adottato in Russia. La qualità dell'acqua purificata nelle piante del gruppo I soddisfa i requisiti di SanPiN 2.1.5.980-00, che consente di scaricare l'acqua depurata nel canale di drenaggio (drenaggio).

II gruppo. Installazioni del tipo "KOLO VESI", "EUROLOS BIO", "ALTA BIO" realizzate secondo la moderna tecnologia finlandese, basate sul metodo di trattamento biologico in una fossa settica a due sezioni con trattamento aggiuntivo nel biofiltro e chiarificatore secondario. Il grado di pulizia presso le strutture del gruppo II è conforme agli standard di qualità europei della CE e soddisfa le raccomandazioni di HELCOM ("Convenzione di Helsinki sulla protezione dell'ambiente marino della zona del Mar Baltico").

Quale tecnologia di trattamento delle acque reflue è migliore, russa o finlandese

Qual è la migliore tecnologia di trattamento delle acque reflue, russa o finlandese? Proviamo a capirlo.

Quando si sceglie un sistema di trattamento delle acque reflue, è necessario essere guidati dai requisiti ambientali locali per la qualità delle acque trattate.Questo significa che, indipendentemente dalla cui tecnologia è implementata nell'impianto di trattamento delle acque reflue, russo o finlandese, se l'impianto di trattamento si trova in Russia, la qualità l'acqua depurata deve essere conforme ai requisiti normativi in ​​vigore in Russia.

La tabella 1 presenta un confronto tra i requisiti per la qualità delle acque depurate che operano in Russia e in Finlandia.

Tabella 1 - Requisiti per la qualità delle acque reflue trattate

Dalla tabella 1 si può osservare che i requisiti per il livello di trattamento delle acque reflue da oggetti di proprietà suburbane in Russia sono molto più severi rispetto alla Finlandia. Pertanto, quando si acquisisce un impianto di trattamento biologico, realizzato "secondo la moderna tecnologia finlandese", è necessario tenere conto del fatto che la qualità delle acque reflue trattate all'uscita dell'impianto in cui è implementata la tecnologia finlandese non è conforme agli standard russi e per raggiungerli sono necessari ulteriori sistemi avanzati di purificazione, su quale dei passaporti per tali installazioni scrivere in caratteri piccoli.

Nel campo dell'edilizia moderna, le acque reflue vengono solitamente trattate singolarmente su ogni proprietà. Lo scarico permanente di acque reflue non sufficientemente trattate nei luoghi di sviluppo suburbano situati vicino a corpi idrici può causare gravi inquinamento di laghi, stagni e altri corpi idrici, fino all'eutrofizzazione. Inoltre, le acque reflue trattate in modo insufficiente possono inquinare le acque sotterranee nelle zone residenziali, che possono portare alla contaminazione del proprio pozzo o vicino, la fonte di acqua potabile.

Al fine di determinare quale impianto di trattamento biologico è meglio scegliere per una casa di campagna, abbiamo evidenziato le differenze fondamentali tra gli impianti di trattamento biologico dei gruppi I e II e ne abbiamo determinato i vantaggi e gli svantaggi.

La tecnologia delle piante del gruppo I (del tipo ASTRA, TOPAS, BIODEKA, YUBAS) si basa sul metodo del trattamento biologico profondo basato sul principio dell'interazione di inquinanti organici e batteri aerobici nelle acque reflue di attivamente saturo di ossigeno mediante aerazione forzata.

L'installazione di un trattamento biologico profondo è un serbatoio, diviso in quattro sezioni di diverso volume.

Installazione di un trattamento biologico profondo

Il principio di funzionamento del primo gruppo

Le acque reflue contaminate entrano nella prima sezione - la camera di ricezione, in cui le acque reflue in entrata sono mediate dal flusso e dalla composizione, dalla conservazione di grandi rifiuti e sostanze galleggianti e dalla denitrificazione - il processo di conversione dei nitrati in azoto gassoso a causa dell'attività dei batteri anaerobici in condizioni di basso contenuto di ossigeno.

Nella seconda sezione, denominata la vasca di aerazione, l'acqua di scarico viene alimentata dalla camera di ricezione utilizzando il ponte aereo. Nel serbatoio di aerazione, le acque reflue sono saturate di ossigeno mediante un elemento di aerazione a bolle fini, che crea condizioni favorevoli per lo sviluppo e il funzionamento dei microrganismi aerobici in fanghi attivi sospesi, che si traduce nell'ossidazione delle sostanze organiche e nella nitrificazione - ossidazione biochimica dell'azoto di ammonio in nitrati e nitriti.

Nella terza sezione - la vasca di decantazione secondaria, realizzata sotto forma di una piramide tronca, i fanghi vengono separati (sedimentati) dall'acqua. L'acqua depurata viene scaricata dal serbatoio di decantazione secondario all'uscita attraverso un tubo di troppo pieno o una pompa, a seconda dell'altezza della presa d'acqua (canale di scarico). La qualità dell'acqua purificata che lascia l'installazione soddisfa i requisiti degli standard per lo scarico nel canale di drenaggio.

Il fango depositato nella parte inferiore del serbatoio di decantazione secondario mediante ricircolo del ponte aereo viene pompato nella quarta sezione, la camera dello stabilizzatore dei fanghi. Nello stabilizzatore dei fanghi, l'assorbimento e l'attività enzimatica del fango vengono ripristinati, il fango in eccesso viene stabilizzato nella parte inferiore e il fango attivo pesato circolante, necessario per il processo di denitrificazione, viene inviato alla camera di ricezione.

L'alimentazione dell'aria all'aerazione e al sollevamento pneumatico viene effettuata dal compressore, situato nella parte superiore dell'installazione in un vano separato.

Le caratteristiche distintive degli impianti di trattamento biologico del gruppo I comprendono:

  • la presenza di una zona di denitrificazione dedicata,
  • la presenza di un mediometro, che consente di appianare le irregolarità del flusso di acque reflue in ingresso e di applicare un flusso costante uniforme di acque reflue trattate nel serbatoio di aerazione, garantendo così il tempo stimato di permanenza delle acque reflue nel serbatoio di aerazione e il loro profondo trattamento biologico ed elimina anche l'immissione di scariche di scarica di acque reflue non trattate nel canale di drenaggio.
  • l'assenza nell'installazione di camere settiche in cui si verificano fermentazione e decomposizione dei sedimenti e il rilascio di odori sgradevoli. Di conseguenza - l'assenza di odori sgradevoli derivanti dall'installazione di trattamenti biologici.
  • l'alimentazione d'aria nell'impianto viene effettuata con l'ausilio di un compressore, che assicura che la quantità di aria calcolata necessaria per l'ossidazione degli inquinanti organici e della nitrificazione possa fluire nel serbatoio di aerazione e anche, se necessario, la possibilità della sua regolazione.
  • Raggiungere un alto grado di trattamento delle acque reflue - fino al 98%, che soddisfa i requisiti degli standard ambientali russi.
  • consumo energetico economico.

Una delle domande più importanti che viene posta ai clienti quando si sceglie un impianto di trattamento biologico per la propria casa di campagna è il costo, che a sua volta è composto da tre componenti principali: il costo dell'attrezzatura reale, il costo dei lavori di costruzione e installazione e il costo dell'operazione. Dopo aver analizzato il mercato offrendo varie opzioni per gli impianti di trattamento biologico del primo gruppo e utilizzando l'installazione con la più alta richiesta di 5 persone, abbiamo ottenuto le seguenti cifre indicative:

  • Il costo dell'unità di trattamento biologico è 76075-92610 rubli.
  • il costo di installazione sul sito - 17230-25225 rubli.
  • il costo dell'operazione - 8000-15000 rubli. all'anno
  • consumo di energia - 1,08-1,5 kW / giorno.

Lo scopo del lavoro comprende la rimozione periodica (solitamente due volte l'anno) del servizio post-vendita di fanghi in eccesso di apparecchiature elettriche (compressore, pompa sommergibile) ed elementi tecnologici (prefiltro, ponti aerei, distributori d'aria).

La tecnologia delle piante del gruppo II (del tipo "COLES", "EUROLOS BIO", "ALTA BIO") si basa sul metodo di trattamento biologico in una fossa settica a due sezioni con trattamento aggiuntivo in un biofiltro e un sedimentatore secondario.

L'installazione di un trattamento biologico profondo è un serbatoio cilindrico, diviso in quattro camere uguali.

Impostazioni del secondo gruppo

Il principio di funzionamento del secondo gruppo

Le acque di scarico della casa entrano nella camera di ricezione, in questa camera dell'impianto di trattamento delle acque reflue vi è un parziale trattamento meccanico delle acque reflue - grandi frazioni di inclusioni organiche e precipitati di impurezze insolubili. Il trattamento biologico primario inizia con i batteri anaerobici - il processo di fermentazione anaerobica o, semplicemente, il decadimento a causa del quale i gas con un odore sgradevole vengono rilasciati nell'atmosfera. Per eliminare gli odori sgradevoli e accelerare il processo di trasformazione dei sedimenti in decomposizione, le biopreparazioni vengono aggiunte periodicamente alle acque reflue in ingresso.

Quindi, attraverso i fori di troppopieno specializzati, gli scarichi chiarificati e parzialmente regolati entrano nella seconda camera della stazione di pulizia. La precipitazione di solidi fini sospesi si verifica in questa camera.

Quindi l'acqua di scarico scorre attraverso il foro di troppopieno nella terza camera. Nella terza camera, il trattamento biologico delle acque reflue avviene su biofiltri tubolari sommersi con carico di zeolite, dove aumenta la biomassa e si ossidano i composti organici - proteine ​​e grassi - e si svolge un processo di trattamento delle acque reflue aerobiche. La circolazione degli effluenti e la loro saturazione con ossigeno nella terza camera viene effettuata utilizzando una pompa sommergibile.

La pompa alimenta gli scarichi allo spruzzatore, da cui cadono su un carico speciale, situato nel collo dell'impianto di trattamento delle acque reflue, che penetra nell'aria attraverso diverse aperture situate nella sua parte superiore. L'acqua che passa attraverso il carico ventilato con una frequenza regolata da un timer meccanico acceso e spento, viene saturata con ossigeno e reimmessa nella terza camera.

Dopo aver superato un importante stadio di purificazione aerobica, gli effluenti già trattati entrano nella quarta camera dell'impianto. In questa camera si verifica la ritenzione e la sedimentazione della biomassa morta e del biofilm. L'acqua chiarificata entra nello scarico per gravità o per mezzo di una pompa sommersa incorporata.

Il grado di pulizia degli impianti del gruppo II è conforme agli standard europei di qualità CE. Lo scarico delle acque reflue trattate nell'impianto sul terreno o nei corpi idrici è consentito solo in condizioni di filtrazione fine e disinfezione delle acque reflue trattate.

Caratteristiche distintive tra i due gruppi

Le caratteristiche distintive degli impianti di trattamento biologico del gruppo II comprendono:

  1. L'installazione si basa sul sistema scandinavo per la pulizia delle acque reflue domestiche, in particolare sulla saturazione delle acque reflue in arrivo con ossigeno: le acque reflue parzialmente chiarificate e stabilizzate vengono fatte circolare periodicamente attraverso una speciale carica ventilata naturalmente e uniformemente distribuita sulla sua superficie mediante una pompa di drenaggio.
  2. Le prime due camere dell'impianto sono una fossa settica a due sezioni in cui il trattamento meccanico delle acque reflue e l'ammonificazione delle acque reflue avvengono in condizioni anaerobiche - fermentazione anaerobica, con conseguente emissione di gas sgradevoli - Per eliminare gli odori sgradevoli e accelerare il processo di decomposizione dei fanghi, immettere periodicamente i rifiuti acqua ha aggiunto prodotti biologici.
  3. il volume delle prime due camere settiche è 3-4 volte inferiore a quello richiesto dalla SP 32.1333.2012, che comporta la necessità di pompare regolarmente il sedimento formatosi al loro interno per evitare il traboccamento delle camere settiche e quindi ridurre l'efficacia della pulizia delle acque reflue in ingresso.
  4. Le due camere successive sono un serbatoio di aerazione con biofiltri tubolari sommersi e una pompa per la circolazione periodica delle acque reflue e un serbatoio di decantazione secondario (svolgono il ruolo di impianti di post-trattamento invece dei classici campi di filtrazione o di un pozzo filtrante). L'uso di biofiltri tubolari sommersi con caricamento di zeolite consente di migliorare la qualità della pulizia, accelerare il processo di normale funzionamento della stazione e rendere il sistema di trattamento delle acque reflue più stabile e prevedibile. I biofiltri Nootron e il caricamento della zeolite sono periodicamente soggetti a sostituzione, dal momento che una sostituzione tardiva può portare a una contaminazione secondaria delle acque reflue trattate e ad un significativo peggioramento della qualità del trattamento.
  5. l'installazione è dotata di un caricamento specializzato rimovibile nel collo, che facilita l'ulteriore svolgimento del servizio.
  6. l'assenza di un mediatore porta al fatto che scariche irregolari di scarichi di acque reflue che entrano nell'impianto spostano un volume simile dall'ultima camera, il serbatoio di decantazione secondario, con il risultato che l'acqua di scarico non trattata entra nello scarico.
  7. L'unità di controllo remoto al di fuori dell'installazione si trova su un supporto di plastica sopra la superficie del terreno, che elimina l'allagamento delle apparecchiature elettriche in caso di una situazione di emergenza nel funzionamento dell'installazione.
  8. Il grado di trattamento delle acque reflue negli impianti del gruppo II è conforme agli standard di qualità europei della CE e soddisfa le raccomandazioni di HELCOM ("Convenzione di Helsinki sulla protezione dell'ambiente marino della zona del Mar Baltico"), ma non è conforme alle norme ambientali russe. Per scaricare le acque reflue trattate in un canale di drenaggio, è necessario un ulteriore sistema di depurazione.

Il costo di installazione degli impianti del secondo gruppo

Il costo di installazione di impianti di trattamento biologico del gruppo II per il mantenimento di una casa di campagna con una popolazione di 5 persone è:

  • il costo dell'unità di trattamento biologico 83000-142900 rubli.
  • il costo di installazione sul sito - 16800-21455 rubli.
  • il costo dell'operazione - 10.000-15.000 rubli. all'anno
  • consumo di energia - 0,86-1,94 kW / giorno.

Lo scopo del lavoro comprende periodici, di solito una o due volte l'anno, la rimozione dei fanghi in eccesso mediante un furgone, l'acquisto di prodotti biologici, la sostituzione di biofiltri tubolari e la manutenzione di apparecchiature elettriche (pompe sommergibili).

conclusioni:

Il principio del trattamento aerobico biologico che utilizza il fango attivo sospeso con aerazione forzata delle acque reflue nel serbatoio di aerazione è di gran lunga il più efficace.

Quando si sceglie un sistema di trattamento delle acque reflue, è necessario essere guidati dai requisiti ambientali locali per la qualità dell'acqua trattata. Non devi inseguire marchi europei o installazioni di fabbricazione russa, copiando invano marchi europei, per non pagare extra per dispositivi di purificazione aggiuntivi. È necessario tenere conto del fatto che il grado di trattamento delle acque reflue negli impianti realizzati in Europa o negli impianti russi in cui è implementata la tecnologia europea è conforme agli standard europei di qualità CE e non alle norme russe nel campo della protezione ambientale.

Inoltre, un fattore importante nella scelta dell'installazione di acque reflue autonome non è solo il costo dell'installazione e della sua installazione, ma anche i costi operativi aggiuntivi.

La stazione di fognatura scelta e installata in modo errato creerà seri problemi non solo per il proprietario, ma anche per i suoi vicini nel cottage o nel cottage, inquinando l'ambiente e creando disagio per tutti. Inoltre, la scelta analfabeta di acque reflue autonome può portare a una violazione della legislazione vigente e comportare vari tipi di sanzioni da parte delle organizzazioni e delle autorità di regolamentazione. Pertanto, quando si sceglie un sistema di fognatura autonomo e la sua installazione, è necessario contattare solo specialisti competenti.