Installazione di riscaldamento da tubi in polipropilene: come realizzare un sistema di riscaldamento da polipropilene

I tubi in polipropilene stanno diventando sempre più un valido sostituto per le controparti in acciaio e ghisa tra quelle precedentemente utilizzate nell'impianto idraulico. Molte case private costruite sono ora dotate di sistemi di riscaldamento, acqua fredda e acqua calda, montati sulla base di polipropilene.

Inoltre, l'installazione di riscaldamento da tubi in polipropilene è facile da eseguire in modo indipendente. In ogni caso, è molto più semplice costruire un sistema di plastica piuttosto che uno di metallo.

Riscaldamento a base di polipropilene

Se si decide di realizzare un sistema di riscaldamento o qualche altro tubo di polipropilene, il master, oltre alle maniche di plastica, avrà bisogno di attrezzature aggiuntive.

In particolare, sono richiesti i seguenti materiali, attrezzature e strumenti:

  • cesoie per tubi o tagliatubi;
  • impianto idraulico di saldatura;
  • estrattore di fogli;
  • nastro sigillante (fluoroplastico);
  • coltello affilato;
  • agenti sgrassanti (per esempio salviette Tangit);
  • gamma di accessori richiesti;
  • metro a nastro e pennarello;
  • elementi di fissaggio, viti e tasselli.

Si dovrebbe prestare attenzione al materiale principale: tubi in PP, dai quali si suppone che crei un sistema di riscaldamento. Perché il sistema di riscaldamento di tubi in polipropilene può essere assemblato sulla base del materiale di diverse classi.

La scelta specifica dell'assemblaggio dipende dalle condizioni operative previste.

Classificazione e parametri di progettazione

Gli standard esistenti di GOST (ISO10508) stabiliscono una classificazione dei manicotti in polipropilene, sulla base del quale questo materiale può essere utilizzato in determinate condizioni operative.

I manicotti sono divisi in 4 classi (1, 2, 4, 5) secondo i tipici ambiti di applicazione e in base ai valori di pressione di esercizio (4,6,8,10 ATI):

  • classe 1 (sistemi di acqua calda fino a 60 °);
  • classe 2 (sistemi di acqua calda fino a 70 ° C);
  • classe 4 (riscaldamento a pavimento e sistemi di riscaldamento fino a 70 ° С);
  • classe 5 (sistemi di radiatori fino a 90 ° С).

Ad esempio, i tubi in polipropilene sono necessari per realizzare un sistema di riscaldamento a bassa temperatura. Quindi, mediante la designazione sulla superficie esterna del tubo, è possibile determinare il materiale appropriato.

Per questo caso, i tubi con la designazione - Classe 4/10, che corrisponde al limite di temperatura di 70 ° C e il limite consentito di pressione di esercizio - 10 ATI, sono abbastanza adatti.

L'industria, di regola, fa prodotti di appuntamento universale. I prodotti realizzati sono supportati da un'ampia classificazione. Nella documentazione di tale materiale la classificazione è indicata dall'elenco standard dei parametri ammessi (Classe 1/10, 2/10, 4/10, 5/8 bar).

Così, sperando di fare il riscaldamento nella casa di polipropilene con le proprie mani, il materiale principale viene solitamente scelto dal maestro in proporzione diretta:

  • da parametri operativi pianificati;
  • dai metodi di riscaldamento del liquido di raffreddamento;
  • dal sistema normativo applicabile.

È anche auspicabile calcolare la vita del futuro sistema di riscaldamento, utilizzando i parametri:

  • Valori massimi Trab e Prab;
  • spessore della parete del tubo;
  • diametro esterno;
  • fattore di sicurezza;
  • durata della stagione di riscaldamento.

In media, la vita del polipropilene dovrebbe essere di almeno 40 anni.

Come viene assemblato il sistema dai tubi in PP?

Considerare come realizzare un sistema di riscaldamento in polipropilene con le regole e le regole di installazione. L'inizio della produzione della rete dovrebbe essere preceduto da un'attenta ispezione di tutti i dettagli dell'insieme del sistema futuro. I componenti (tubi, raccordi) devono essere in forma corretta: puliti, senza danni.

Si consiglia di utilizzare parti di un solo produttore. La temperatura ambiente del luogo di lavoro è di almeno + 5 ° С.

Le parti in polipropilene del sistema possono essere unite tra loro con uno dei tre tipi di saldatura:

Alcune parti del sistema di riscaldamento in polipropilene possono essere collegate da un giunto filettato. A tale scopo vengono utilizzati raccordi speciali con parti filettate.

È vietata la filettatura autoformata su tubi di polipropilene. Le connessioni filettate devono essere sigillate con nastro in teflon. L'uso di lino o di traino su polipropilene non è praticato.

Caratteristiche del lavoro di installazione

Tutti i manicotti utilizzati nell'installazione, in caso di montaggio su misura, vengono tagliati con le forbici o un tagliatubi appositamente progettato per questo scopo.

Il lavoro con questo strumento è accompagnato da un taglio pulito, che è un punto importante per creare una connessione di qualità.

Se è necessario eseguire una transizione plastica-metallo, è necessario utilizzare solo transizioni di montaggio dotate di un manicotto filettato in ottone (nichelato) (interno o esterno) sulle tubazioni di alimentazione e riscaldamento dell'acqua calda. Il serraggio di tali collegamenti viene eseguito tramite i tasti del nastro, se non esiste un profilo per una chiave standard.

Tradizionalmente, il riscaldamento da polipropilene, anche con le proprie mani, viene raccolto con il metodo di legare con un apparecchio di saldatura a polifusione. Il set operativo di dispositivi di questo tipo contiene un gruppo di ugelli realizzati per diversi diametri di un tubo di plastica.

È necessario scegliere gli ugelli adatti, installarli sulla piastra riscaldante e fissarli con le viti.

Il regolatore di corrente della saldatrice per polifusione è impostato sulla temperatura di lavoro - di regola 250-270 ° С. Devi attendere che il dispositivo si scaldi completamente. Il raggiungimento della modalità operativa è indicato da un LED di controllo.

Alcuni dispositivi hanno un termometro a contatto, che determina la temperatura di riscaldamento con una precisione di un grado.

Procedura di saldatura di polipropilene

Passo dopo passo tutte le azioni si svolgono di solito come segue:

  1. Misura e taglia il pezzo di manica desiderato.
  2. Utilizzando un coltello affilato, smussare sulla superficie di lavoro con un angolo di 30-40 °.
  3. Misurare l'area dell'ingresso della manica all'interno del raccordo e segnare il bordo con un pennarello.
  4. Lasciare anche segni assiali sui dettagli per evitare spostamenti rotatori.
  5. Utilizzando un trimmer, rimuovere gli strati di plastica (superiore) e alluminio (centrale) sulla parte del tubo del giunto.
  6. Sgrassare le superfici di lavoro (saldate) con un agente speciale.
  7. Procedere alla procedura di riscaldamento delle parti.

Il raccordo viene prima collocato sul pannello con l'ugello, data la dimensione più spessa delle pareti di questa parte rispetto al tubo. Il raccordo deve aderire saldamente al corpo dell'ugello della saldatrice. Se c'è una ruota libera (gioco, penzoloni) - il raccordo deve essere scartato.

Successivamente all'interno dell'altra ugello inserire l'estremità trattata del tubo di polipropilene. La densità di atterraggio qui deve anche soddisfare il criterio di contatto uniforme su tutta la circonferenza. Entrambe le parti sono mantenute su una piastra di riscaldamento per il tempo indicato nella tabella:

Trascorsi i secondi di controllo, le parti vengono rimosse dagli ugelli e collegate mediante un'entrata uniforme e uniforme del tubo all'interno del raccordo (escluso spostamento assiale).

L'entrata del tubo nella cavità del raccordo viene eseguita fino al segno di riferimento. Tuttavia, la connessione fino all'arresto non lo fa. È necessario lasciare un gioco interno di circa 1 mm.

Dopo aver articolato le parti, il giunto deve rimanere fisso (fisso) per almeno 20 secondi. Durante questo periodo di tempo, la plastica fusa si indurisce e si forma un giunto forte e resistente.

Per raggiungere la piena resistenza del sito saldato deve essere sostenuto senza carico per almeno 1 ora. Questa tecnica esegue l'assemblaggio dell'intero sistema di riscaldamento, creando brevi sezioni e combinandole in nodi e linee principali.

Contabilità per espansione lineare (compressione)

Le fluttuazioni delle temperature esterne ed interne portano inevitabilmente all'espansione lineare o alla contrazione del polipropilene. Queste funzionalità dovrebbero essere considerate durante il processo di installazione. Se i cambiamenti lineari caratteristici nelle tubazioni dell'impianto di riscaldamento non sono adeguatamente compensati, questa condizione si tradurrà in una riduzione della durata di servizio dell'intero gruppo.

La compensazione della dilatazione lineare per i prodotti in polipropilene è ottenuta grazie alle proprietà di flessibilità del materiale stesso. È solo necessario posare correttamente le linee del tronco. Un'installazione corretta significa garantire la libertà di movimento della tubazione all'interno dell'ampiezza dell'espansione lineare.

Come garantire una tale installazione? Molto semplice È necessario includere compensatori speciali, morsetti di fissaggio standard costituiti da elementi fissi e mobili nel kit di montaggio.

L'espansione lineare può anche essere compensata dalla precompressione della pipeline. Questo approccio riduce la lunghezza dell'estensione. La direzione della prestress è esattamente l'opposto dell'espansione lineare.

Caratteristiche installazione del tronco

La posa delle linee di polipropilene avviene secondo le norme (GOST 21.602-79, GOST 21.602-2003), che determinano la pendenza minima della linea verso il punto più basso allo 0,5%. Allo stesso tempo nel punto inferiore richiede il posizionamento dell'unità di scarico con una valvola di scarico.

Le tubazioni devono essere divise in sezioni con la possibilità di tagliare queste sezioni utilizzando valvole di intercettazione, ad esempio in caso di incidente. Le valvole di regolazione e le valvole di intercettazione prima di installarle sul sito devono necessariamente verificare le prestazioni e la qualità della chiusura / apertura.

Durante il montaggio dei riser, è necessario prestare particolare attenzione ai supporti fissi e alla costruzione di un corretto schema di compensazione dell'espansione lineare. Il parametro di compensazione richiesto del riser può essere fornito in due modi:

  1. Supporti mobili
  2. Ciclo di compensazione.

Per la variante del riscaldamento del dispositivo nel quadro di un normale immobile domestico, di norma viene utilizzato solo il primo metodo. Supporti fissi sono posizionati sul riser nell'area sottostante e sopra il tee o nei punti dei giunti del tubo di accoppiamento. Questa montatura elimina il cedimento del montante.

Le linee del sistema di riscaldamento sono soggette a isolamento, compresi raccordi e valvole. Le eccezioni sono sezioni di tubi posate direttamente in un'area residenziale, infatti, essendo una continuazione di radiatori di riscaldamento. Come isolamento, è conveniente usare tubi isolanti in poliuretano espanso.

Video utile sull'argomento

Nell'esempio del riscaldamento delle tubature del radiatore, viene mostrato il processo di lavorazione e saldatura dei prodotti in polipropilene con l'ausilio di strumenti speciali.

L'aspetto dei tubi realizzati sulla base del polipropilene e il loro uso pratico possono ridurre significativamente l'intensità di lavoro dell'installazione sul dispositivo degli impianti di riscaldamento, incluse le proprie mani. Questo materiale moderno apre maggiori opportunità per i proprietari di case private, dove gli impianti di riscaldamento sono alimentati da fonti domestiche - caldaie elettriche, a gas, a legna.

Installazione di riscaldamento di tubi in polipropilene: schemi

Quando si progetta una nuova casa o abitazione, è molto importante scegliere il giusto sistema di riscaldamento dai tubi in polipropilene, poiché dipende dal consumo di elettricità o carburante durante le operazioni successive, nonché dall'aspetto della stanza. Installazione di riscaldamento di tubi in polipropilene prodotti in tre tipi di schemi:

Il sistema di riscaldamento utilizzato in questi schemi di installazione può essere con movimento forzato di acqua o antigelo e flusso di gravità. Con montaggio verticale e orizzontale.

Pro e contro del cablaggio di tubi singoli

Un sistema a un tubo è un tipo di connessione in cui i liquidi che si spostano da un radiatore all'altro, perdono la loro temperatura. Con questo schema, non c'è movimento del fluido nella direzione opposta. Viene principalmente montato in un modello verticale, ma a volte viene utilizzato orizzontalmente. È utilizzato per il riscaldamento di attrezzature in grattacieli e case private. È possibile collegare i radiatori dall'alto o dal basso.

Contro di questo layout

  • l'incapacità di regolare la temperatura di riscaldamento in diverse parti del cablaggio. È generalmente difficile da regolare, poiché riducendo la temperatura all'inizio del percorso si avrà una temperatura minima alla fine;
  • se la differenza di temperatura tra il punto superiore del cablaggio e il fondo del riser è ampia, potrebbe essere necessario installare le batterie di riscaldamento con un numero maggiore di sezioni e aree rispetto all'inizio del montante.
  • per il normale funzionamento, sono necessarie pompe potenti, il costo del riscaldamento delle caldaie è in aumento, l'usura operativa è in aumento, è necessario rifornire frequentemente l'acqua.

Plus di cablaggio di riscaldamento monotubo con tubi in polipropilene

  • dà grandi risparmi quando si posiziona nei materiali di consumo e nelle ore di lavoro;
  • aspetto più accettabile (vengono posati meno tubi);
  • Oggi ci sono molte opportunità per correggere le carenze funzionali di questo sistema con l'aiuto di regolatori di radiatori, sensori termostatici.

La differenza tra il cablaggio a due tubi

Nel caso di riscaldamento a due tubi, l'agente di riscaldamento (acqua, antigelo, vapore, gas) con la stessa temperatura di riscaldamento è distribuito uniformemente in tutto l'apparecchio. I radiatori sono collegati contemporaneamente sia alla parte superiore che a quella inferiore. Dal montante comune a ciascun radiatore un agente termico caldo entra attraverso il collegamento superiore, circola nella batteria di riscaldamento, e attraverso la connessione inferiore lascia attraverso la linea di ritorno comune alla caldaia per un nuovo riscaldamento. I vantaggi di tale sistema sono che con l'aiuto di una testa termostatica o di un servoazionamento, la temperatura di qualsiasi radiatore può essere regolata separatamente, e ciò non influirà sul resto dell'impianto di riscaldamento. Con questa installazione, l'uso di tubi in polipropilene più grandi di DN 20x3,4. così come una valvola del radiatore oltre 1,2 non ha senso, più caldo da questo non lo farà. La lunghezza del tubo in polipropilene che alimenta l'agente di calore non deve essere superiore a 25 metri.

Lo svantaggio dello schema è l'alto costo di posa del sistema di tubi di ritorno.

Riscaldamento di tubi in polipropilene - schema multipla

Un tale sistema è diverso in quanto ciascun radiatore è collegato direttamente al collettore. I radiatori sono collegati da due lati. Su una linea l'agente termico porta calore al radiatore, d'altra parte, l'agente raffreddato ritorna al collettore. In questo schema, i tubi di polipropilene, di regola, sono tenuti in linea retta e posati all'interno del massetto. La loro lunghezza è abbastanza grande. Ma per gestire questo sistema è più facile, il calore sarà distribuito in modo uniforme. Con l'aiuto delle frecce idrauliche è possibile tracciare contorni con diverse temperature e cadute di pressione. Il circuito del collettore non è adatto per grattacieli.

Svantaggi del circuito del collettore

  • flusso del tubo elevato rispetto al cablaggio del tubo singolo;
  • complicazione del lavoro, poiché non dovrebbero esserci connessioni;
  • sistema di riscaldamento solo forzato;
  • l'installazione dello stesso numero di pompe come circuiti autonomi è diluita nei locali.

I tubi in polipropilene non temono lo scongelamento. Ma dobbiamo tenere presente che lo sbrinamento può danneggiare la caldaia e i serbatoi di espansione. Per saldare tubi in polipropilene serve uno strumento speciale. I nodi vengono saldati separatamente e nella forma finita vengono installati nel punto in cui si trovano.

È inoltre necessario sapere che quando si collega il tubo di metallo-plastica e il tubo di polipropilene, è necessario scegliere un tubo che soddisfi le seguenti corrispondenze:

Riscaldamento fai-da-te in polipropilene

Con lo sviluppo e la fase di installazione di elementi del sistema di riscaldamento di tubi a base di polipropilene può essere da solo. Tale riscaldamento sarà di particolare interesse per i proprietari di case private e tutti i tipi di cottage estivi che svolgono da soli lavori di miglioramento domestico.

Riscaldamento fai-da-te in polipropilene

Prima di procedere con l'installazione del riscaldamento in polipropilene, è necessario considerare i principali vantaggi di tale soluzione, scegliere una fonte di calore, comprendere la disposizione dei tubi, apprendere le sfumature di base degli elementi di montaggio e quindi eseguire il cablaggio in base allo schema scelto.

Riscaldamento fai-da-te in polipropilene

Contenuto istruzioni dettagliate:

Vantaggi dei tubi in polipropilene

  1. Elevate prestazioni di isolamento. Puoi assicurarti che questa affermazione sia corretta anche senza la presenza di dispositivi speciali - basta confrontare le superfici di tubi in polipropilene e metallo al tatto. Le pareti in polipropilene saranno appena tiepide e il metallo, a parità di altre condizioni, potrebbe addirittura bruciare. Ciò conferma che il metallo perde energia termica.
  2. Elevata resistenza chimica e alla corrosione. Ciò contribuisce a un significativo aumento della durata di vita dei tubi in polipropilene.

Tubi in polipropilene KAN-therm PP Stabi Al in alluminio rinforzato

Tubi e raccordi in polipropilene

Raccomandazioni per la scelta di una fonte di calore

Prima di procedere con l'installazione del riscaldamento in polipropilene da solo, è necessario selezionare una fonte di riscaldamento idonea.

Se un gasdotto passa vicino alla casa, è necessario acquistare l'attrezzatura appropriata. L'opzione migliore per organizzare un sistema di riscaldamento in polipropilene è un moderno modello a parete di una caldaia con meccanismi di protezione, pompe necessarie e mezzi di controllo e gestione automatici.

Se lo si desidera, è possibile abbandonare la canna fumaria tradizionale selezionando un modello di caldaia con una camera di combustione chiusa e uno speciale tubo coassiale, che verrà utilizzato per fornire ossigeno all'unità e scaricare l'aria da esso.

Il tubo di scambio d'aria può essere estratto attraverso la parete dell'edificio, il che è molto più vantaggioso dal punto di vista finanziario rispetto alla disposizione di un camino di tipo standard.

elettricità

Caldaia elettrica Proterm

Se l'energia elettrica viene utilizzata per riscaldare la casa, allora è meglio acquistare una caldaia di riscaldamento automatizzata, dotata di una pompa, l'equipaggiamento di sicurezza necessario e un serbatoio di espansione.

Con l'installazione di un tale sistema di riscaldamento è più facile da gestire da solo.

Combustibile solido

Se si prevede di utilizzare vari tipi di combustibile solido per il riscaldamento, è necessario affrontare in modo competente lo sviluppo di un sistema di tubazioni per caldaie per riscaldamento al fine di evitare molti errori. All'uscita dell'unità di riscaldamento, la temperatura del liquido di raffreddamento raggiunge circa 1000 gradi, il che impone una serie di requisiti aggiuntivi per l'installazione dell'impianto di riscaldamento.

Ci sono anche opzioni per organizzare sistemi di riscaldamento usando altre fonti di energia, ma nel caso di installare tubi in polipropilene, è meglio astenersi dall'utilizzarli.

Schemi di sistemi di riscaldamento

Scegli la disposizione ottimale dei tubi per l'autoinstallazione del riscaldamento in polipropilene. In futuro, riceverete consigli sulla connessione di singoli elementi e svolgerete il loro posizionamento in conformità con il piano selezionato.

Un tubo design

Il metodo più semplice di sistemazione del sistema di riscaldamento. In base a questo metodo di cablaggio, ogni batteria installata più lontano dall'unità di riscaldamento verrà riscaldata a una temperatura inferiore rispetto alla batteria installata in precedenza.

Questo metodo consente di ridurre il consumo di materiali per la sistemazione dell'impianto di riscaldamento. Tuttavia, l'efficienza del riscaldamento sarà bassa, dal momento che la distribuzione della temperatura in un tale layout di tubi non è uniforme.

In considerazione di ciò, è necessario cercare di astenersi da uno schema di cablaggio di un tubo.

Circuito collezionista

La disposizione del sistema di riscaldamento secondo questo schema dovrà spendere più materiali, tuttavia, le principali proprietà operative di tale riscaldamento saranno molto più elevate.

La distribuzione del calore nelle stanze sarà abbastanza uniforme ed efficiente.

Sistema a due tubi

Il metodo di sistemazione ottimale del sistema di riscaldamento. La posa dei tubi viene effettuata sul pavimento o nei muri della casa attorno al perimetro. Il riscaldamento a due tubi è più adatto per il riscaldamento a casa. Pertanto, gli esperti raccomandano di dare la preferenza a questa particolare opzione di distribuzione di tubi.

Quali tubi usare?

Nel processo di installazione del sistema di riscaldamento dai tubi in esame, potrebbe essere necessario collegare elementi in plastica con tubi di metallo-plastica. Quando si esegue questo lavoro, assicurarsi che i diametri di entrambi i tipi di tubi combacino.

Connessioni di polipropilene e tubi metallici tra di loro

Aderire al seguente schema:

  • per il collegamento a prodotti metallici di spessore 20x2 mm, utilizzare tubi in polipropilene di dimensioni 25x4,2 mm;
  • tubi in polipropilene con dimensioni di 20x3,4 mm devono essere collegati a tubi in metallo-plastica con dimensioni di 16x2 mm;
  • Tubi di polipropilene aventi dimensioni di 32x5,4 mm sono collegati a tubi metallici con dimensioni di 26x3 mm.

Se i tubi vengono posati sulle batterie della casa dalla tubazione principale e il cablaggio viene eseguito secondo lo schema a due tubi, è necessario posare un tubo di polipropilene con una dimensione di 20x3,4 mm.

L'uso di tubi di diametro maggiore non ha molto senso. Inoltre, non ha senso usare valvole del radiatore più grandi di 1,2 pollici. Pertanto, l'affermazione che con un aumento del diametro dei tubi in polipropilene e delle valvole termostatiche nelle stanze diventa più calda, non è vero.

Per garantire le prestazioni richieste dell'impianto di riscaldamento, è importante che il tubo di alimentazione tra la caldaia e la batteria più recente abbia una lunghezza non superiore a 25 m. Allo stesso tempo, la capacità della caldaia non deve superare 12 kW.

Così, per esempio, un sistema di riscaldamento con tubi di dimensioni 20x3,4 funziona nel modo più efficiente e corretto possibile, dovrebbe includere un massimo di 6 batterie di 10 sezioni ciascuna.

Se è necessario collegare più batterie, sarà necessario aumentare la lunghezza dei tubi per la loro installazione, il che influirà negativamente sull'uniformità del riscaldamento delle batterie installate a una distanza maggiore dalla caldaia di riscaldamento.

Installazione di riscaldamento da tubi in polipropilene e radiatori in alluminio

Tuttavia, se è impossibile rifiutare di collegare più batterie o aumentare la lunghezza dei tubi, dotare l'impianto di riscaldamento con l'uso di tubi di sezione maggiore. Ad esempio, 32x5,4 mm. Collegare tubi metallici 26x3 mm a loro.

C'è anche un'altra soluzione a questo problema: invece di un circuito di riscaldamento, puoi equipaggiare due.

Caratteristiche importanti del lavoro

Prima di procedere con i lavori sulla sistemazione del riscaldamento, familiarizzare con le raccomandazioni di base per il collegamento degli elementi del sistema.

Per collegare i tubi, come già notato, viene utilizzato uno speciale saldatore. Il modo più conveniente per fare questo tipo di lavoro è con un partner.

Saldatore per tubi saldanti in polipropilene

Le istruzioni per tubi autosaldanti in polipropilene sono estremamente semplici. È importante non surriscaldare le estremità degli elementi di accoppiamento e avere il tempo di fissare saldamente i raccordi e le tubazioni in polipropilene entro dieci secondi dalla loro connessione.

In precedenza si è notato che i tubi in polipropilene normalmente trasferiscono lo sbrinamento del sistema di riscaldamento. Tuttavia, è importante ricordare che oltre ai tubi, i serbatoi di espansione e, ovviamente, la caldaia sono inclusi nel sistema e possono già rompersi quando il sistema viene scongelato.

Guida all'installazione del riscaldamento

Tecnologia di saldatura di tubi in polipropilene

Preparare il layout del sistema di cablaggio, l'installazione delle batterie, il collegamento della caldaia. In futuro, eseguirai tutto il lavoro necessario in conformità con questo schema.

Il lavoro diretto sull'installazione dei tubi viene effettuato in pochi semplici passaggi.

Orario di saldatura tubi in polipropilene

Il dispositivo per la saldatura di tubi di plastica

Primo passo

Calcola i layout dei tubi in polipropilene.

Secondo passo

Calcolare la lunghezza dei segmenti di tubi in polipropilene in ogni sezione dell'impianto di riscaldamento. Installare il tipo appropriato di raccordo.

Terzo passo

Determina il tempo di saldatura richiesto. Dipende dal diametro dei tubi utilizzati ed è specificato nella documentazione di riferimento pertinente. Pre-portare tutti gli elementi del sistema di riscaldamento nella stanza e lasciarli riscaldare a temperatura ambiente.

Quarto passo

In base ai dati calcolati, applicare i punti di taglio dei tubi con un pennarello.

Quinto passo

Tagliare con forbici speciali. Tagliare perpendicolare alla superficie.

Forbici per il taglio di tubi in polipropilene

Sesto passo

Pulire le sezioni con una soluzione di alcool, rimuovere lo sporco presente con un panno asciutto.

Settimo passo

Prendi l'ugello per la saldatrice, corrispondente al diametro della sezione trasversale dei tubi, sgrassalo, quindi posizionalo orizzontalmente e lascialo riscaldare a 265 gradi.

Posizionare il tubo e il raccordo nei fori del riscaldatore, selezionare il tempo di riscaldamento desiderato usando la tabella e riscaldare direttamente gli elementi da collegare. Dopo di ciò, rimuovere con cura i prodotti, inserire il tubo nel raccordo e tenere premuto per il tempo richiesto. È meglio non toccare gli elementi collegati fino a quando non sono completamente raffreddati.

In un modo simile saldare tutti i tubi del sistema di riscaldamento, concentrandosi sui disegni esistenti. Collegare i tubi al riscaldatore e ai radiatori anche secondo i disegni.

Per evitare che i tubi si incurvino, assicurarsi che siano frequentemente fissati alla superficie con le clip. Per un sistema di polipropilene, la temperatura ottimale del liquido di raffreddamento è di 60 gradi.

Aderire alle raccomandazioni ricevute e il vostro riscaldamento a propilene servirà immacolatamente per molti anni.

Riscaldamento in una casa privata fatta di tubi di polipropilene fai da te

I tubi in polipropilene sono stati ampiamente utilizzati con successo per l'installazione di vari sistemi di ingegneria per molti anni. Oggi questo tipo di comunicazione ha quasi completamente sostituito la versione classica dell'installazione di sistemi che utilizzano tubi metallici. Ciò è dovuto alle loro eccellenti prestazioni e accessibilità. E se diversi anni fa i tubi in polipropilene erano ampiamente utilizzati negli edifici degli edifici urbani, al momento sono ampiamente utilizzati nelle abitazioni private. Questo articolo discute le principali sfumature della scelta e del funzionamento dei sistemi di riscaldamento da tubi di polipropilene in case di un tipo particolare.

Considerare le principali caratteristiche delle condotte in polipropilene, grazie alle quali hanno rapidamente eliminato i classici tubi metallici.

  1. 1. Efficienza. A causa del semplice processo tecnologico e della economicità delle materie prime utilizzate, i prodotti in polipropilene sono significativamente più economici di quelli in metallo.
  2. 2. Facile installazione. Avendo uno strumento specializzato - un saldatore di assemblaggio e abilità elementari del suo utilizzo, l'installazione di un sistema di riscaldamento sarà un compito semplice anche per una persona non preparata. Tutto il lavoro è abbastanza realistico da fare da solo in un paio di giorni.
  3. 3. Lunga vita. Questo indicatore è dovuto alla durata e all'affidabilità di un materiale come il polipropilene. I prodotti di alta qualità non sono soggetti ad attacchi chimici, influenze ambientali aggressive e deformazioni della temperatura. Le caratteristiche progettuali delle condotte in polipropilene eliminano virtualmente la formazione di depositi e incrostazioni nel canale del condotto.
  4. 4. Eccellente isolamento acustico e prestazioni di isolamento termico. Usando le comunicazioni in polipropilene in una casa privata, è possibile dimenticare cose come il rumore del refrigerante nelle comunicazioni e, a causa del basso coefficiente di conduttività termica, è impossibile masterizzare tali prodotti.
  5. 5. Alta plasticità ed elasticità. Questa caratteristica delle condotte in polipropilene è particolarmente rilevante nelle abitazioni private, dove il rischio di "scongelare" il sistema di riscaldamento ad alte temperature è elevato. I prodotti in polipropilene eliminano virtualmente i danni alle comunicazioni quando il liquido di raffreddamento si congela, che tuttavia non protegge dal guasto dei radiatori utilizzati per il riscaldamento.

I vantaggi dei tubi in polipropilene sono eccellenti indicatori di isolamento acustico e di isolamento termico.

Vale la pena notare che non ci sono praticamente difetti nelle condotte in polipropilene, piuttosto appartengono al fattore umano: è necessario acquistare prodotti da fornitori affidabili e mantenere le condizioni termiche raccomandate durante il funzionamento. Il polipropilene è anche sensibile alle sollecitazioni meccaniche e l'uso di prodotti basati su di esso in locali con significativi rischi di danni (officine, officine, saldatura) è poco pratico e talvolta pericoloso.

Il sistema di riscaldamento di una famiglia privata presenta alcune differenze rispetto a quello di un condominio. I principali sono i seguenti:

  • La possibilità di auto-progettazione con il cambiamento del progetto finito "on the go", che apre grandi opportunità per l'implementazione di vari schemi di installazione.
  • Bassa pressione principale e pressoché totale assenza di colpi d'ariete.
  • La scelta del vettore di calore nel sistema è determinata dal proprietario di una casa privata. È possibile cambiare il liquido di raffreddamento in qualsiasi momento.
  • La piccola lunghezza della linea del tubo elimina gli ingorghi del traffico aereo.
  • L'installazione di una pompa di circolazione aumenterà la portata del liquido di raffreddamento e fornirà una distribuzione più uniforme del calore in tutta la struttura.

Esiste un'ampia gamma di dimensioni di tubi in polipropilene.

L'industria moderna offre la più ampia selezione di tipi e dimensioni di tubi in polipropilene. Per selezionare correttamente l'opzione desiderata per una particolare casa privata, elenchiamo i tubi in polipropilene più comuni offerti sul mercato, indicando le caratteristiche operative.

Tubo PN-10

I conduttori di polipropilene di questo tipo sono prodotti con un diametro esterno di 20-110 mm e un diametro interno di 16,2-90 mm. Lo spessore delle pareti del materiale varia da 1,9 a 10 mm, a seconda del diametro. Sono realizzati in polipropilene a parete sottile il più delle volte a strato singolo, che ha una temperatura operativa fino a 20 ° C e una pressione fino a 1 MPa. È implementato in segmenti di 4 metri. Tali tubi non possono essere utilizzati negli impianti di riscaldamento, sono progettati per le esigenze domestiche per la fornitura di acqua fredda su brevi distanze senza pressione nella condotta.

Tubo PN-16

Questo tipo di prodotti è caratterizzato da pareti più spesse rispetto all'opzione sopra descritta. Allo stesso tempo, il diametro esterno è identico ai prodotti PN-10, ma il diametro interno è leggermente più piccolo - varia da 14,4 a 79,8 mm. La gamma di temperature di funzionamento del liquido di raffreddamento è compresa tra 0 С e 60 С e la pressione operativa è di 1,6 MPa. La forma di rilascio è di 4 m ciascuno. Vale la pena notare che questo tipo di tubo è usato raramente in riscaldamento, poiché il limite superiore delle temperature mantenute di 60 ° C è basso per gli impianti di riscaldamento, e il costo di tali prodotti è paragonabile al costo di prodotti più funzionali. Si consiglia di utilizzare tali conduttori per l'installazione del riscaldamento a pavimento, dove la temperatura di funzionamento non è solitamente superiore a 50 ° C, o per la fornitura di acqua calda.

Tubo PN-20

I prodotti sono caratterizzati da conduttori universali utilizzati per il riscaldamento e la fornitura di acqua calda. Tuttavia, quando viene utilizzato nella rete di riscaldamento di una casa privata, si consiglia di installare solo un sistema di alimentazione dell'acqua di ritorno, poiché la temperatura del riscaldatore fornito da una caldaia individuale, a differenza della linea di riscaldamento centrale, può raggiungere fino a 100 C e la temperatura massima di esercizio per questo tipo di conduttori è 80 C. Hanno una struttura a due strati che fornisce maggiore resistenza e duttilità. Il diametro esterno va da 16 a 110 mm, il diametro interno va da 10,6 a 73,2 mm e con uno spessore di parete di 1,6 - 18,4 mm. Come suggerisce il nome, la pressione massima di esercizio è 2 MPa. L'uso di questo prodotto è consigliabile per l'organizzazione di riscaldamento a pavimento, serre di riscaldamento, fornitura di acqua calda, quando si installa una linea di riscaldamento in appartamenti con riscaldamento centralizzato.

Tubi PN-25

Sono i migliori per la disposizione dei sistemi di riscaldamento in una casa privata. Grazie al design a due strati e alla presenza di rinforzi in alluminio o fibra di vetro tra gli strati, ha migliorato le prestazioni. Tali prodotti sono in grado di resistere a una temperatura di riempimento costante fino a 95 gradi, hanno migliori caratteristiche di resistenza, elevate proprietà di isolamento termico. Il diametro esterno dei tubi PN-25 varia da 21,2 a 77,9 mm, diametro interno - da 13,5 a 50 mm. La forma di rilascio è standard - segmenti di 4 m.

Lo strato interno di rinforzo riduce il coefficiente di dilatazione della pipeline, che riduce i microdrammi di deformazione del polipropilene e aumenta la durata del prodotto.

Attenzione! Si consiglia di praticare la saldatura prima di iniziare l'installazione di una tubazione realizzata con tubazioni in polipropilene. Per fare questo, è necessario acquistare il materiale più economico, tagliarlo in segmenti che devono essere interconnessi in diverse varianti, utilizzando accoppiamenti e raccordi.

Quando si pianifica e si calcola il sistema di riscaldamento in una casa privata, oltre al tipo di condotta, è anche necessario selezionare correttamente il suo diametro. Ci sono alcune regole immutabili qui:

  • Maggiore è la lunghezza totale della condotta, maggiore deve essere il diametro del conduttore utilizzato.
  • Il diametro della tubazione deve essere uguale per tutta la lunghezza. Le eccezioni qui possono essere curve sugli apparecchi di riscaldamento.
  • In presenza di una pompa di circolazione nel sistema, è consentita una riduzione del diametro della linea.

Pertanto, sulla base di tali requisiti, gli esperti raccomandano i seguenti tipi di tubi per l'uso negli impianti di riscaldamento delle abitazioni private: quando la lunghezza della linea non è superiore a 50 me la pompa di circolazione è disponibile, è necessario utilizzare un tubo di tipo PN-25 con diametro interno da 20 mm a 30 mm. in assenza della pompa - da 25 mm a 35 mm.

La regola principale è che il diametro della tubazione deve essere lo stesso per l'intera lunghezza

Se la lunghezza totale della condotta è superiore a 50 metri, è necessario utilizzare una tubazione con un diametro interno grande, osservando la regola - se la lunghezza aumenta di 10 m, il diametro aumenta di 2 mm. In questo caso, è consentito l'uso di sezioni di tubi con un diametro inferiore del 25% rispetto al diametro della tubazione principale, come tubi di calore verso dispositivi di riscaldamento.

Quando si utilizza un sistema di riscaldamento a due tubi, è possibile utilizzare una linea di ritorno, che esegue la rimozione del refrigerante di un tubo di tipo PN-20.

È importante! Per collegare il tubo di riscaldamento alla caldaia di riscaldamento, è necessario utilizzare sezioni di un tubo di metallo con una lunghezza di almeno mezzo metro. Ciò impedirà il danneggiamento dei prodotti in polipropilene dall'esposizione a temperature elevate.

Gli schemi standard comunemente utilizzati per il collegamento di dispositivi di riscaldamento alla linea utilizzata per l'installazione di tubi in polipropilene non differiscono da quelli di altri tipi di materiali. Qui la classificazione degli schemi per tre parametri è possibile:

  • Per posizione dei corsi d'acqua.
  • Dal numero di riser.
  • Dal numero di tubi per la circolazione del liquido di raffreddamento.

Schemi esistenti per il collegamento di riscaldatori all'autostrada

Opzioni per l'implementazione dello schema per l'ubicazione della linea di galleggiamento

Esistono 2 tipi di alimentazione del refrigerante:

  1. 1. Top eyeliner. In questo caso, l'alimentazione idrica, attraverso la quale si trova la fornitura di refrigerante caldo, si trova in alto. Questo può essere uno spazio sottotetto o un fissaggio sul soffitto sotto uno strato di materiali di finitura. Il canale inferiore in basso è posato sotto il pavimento o nel seminterrato. I dispositivi di riscaldamento sono dotati di refrigerante tramite riser verticali. Il vantaggio di un tale cablaggio è l'assenza della necessità di una caldaia di circolazione, che sarà rilevante se la casa privata si trova in una zona che ha interruzioni nell'alimentazione elettrica.
  2. 2. Eyeliner inferiore. In questo caso, la fornitura e la rimozione dell'acqua viene effettuata attraverso tubazioni situate sotto la stanza, nel pavimento o nel seminterrato. I vantaggi di questo sistema sono il risparmio di materiale e il riscaldamento uniforme di tutti i dispositivi di riscaldamento, un notevole inconveniente è l'impossibilità di implementazione senza l'uso di una pompa a circolazione forzata.

La disposizione del numero di riser

A seconda del numero di montanti che forniscono il riscaldatore di calore, sono possibili le seguenti opzioni:

  1. 1. Schema con un montante. Questa opzione è adatta per l'uso in piccoli cottage a due piani quando l'area di ciascun piano è relativamente piccola. L'approvvigionamento idrico qui viene effettuato su un montante su tutti i piani, da cui viene effettuata un'ulteriore distribuzione a tutte le stanze dei piani.
  2. 2. Schema con riser multipli. In questo caso, sono installati diversi elevatori, che alimentano un radiatore in stanze separate su ciascun piano. Collega i montanti alla caldaia tramite le singole autostrade. Questo schema è perfetto per le grandi case. A causa dell'autonomia di ciascun riser, in caso di guasto, non è necessario spegnere l'intero sistema, è sufficiente spegnere un montante a cui è collegato l'elemento danneggiato ed effettuare riparazioni.

Distribuzione per numero di condotte

Qui è possibile implementare due opzioni per il montaggio della linea:

  1. 1. Linea a tubo unico. In questo schema, il flusso di refrigerante verso i dispositivi di riscaldamento viene effettuato attraverso una singola tubazione, in sequenza, dal dispositivo al dispositivo. Uno svantaggio significativo di questo schema è il raffreddamento sequenziale del liquido di raffreddamento, in conseguenza del quale i dispositivi di riscaldamento situati all'estremità della linea principale non si scaldano bene. Pertanto, l'applicazione di questo metodo è consigliabile in piccole case con il numero di radiatori di riscaldamento non più di tre.
  2. 2. Linea a due tubi. Qui il flusso del refrigerante viene effettuato attraverso la tubazione primaria in parallelo a tutti i radiatori e la rimozione attraverso il canale di ritorno. A causa di ciò, la temperatura di tutti i radiatori è la stessa e può essere regolata individualmente, se esiste un regolatore speciale. Il vantaggio del sistema è la possibilità di sovrapporre uno dei dispositivi di riscaldamento in caso di guasto, senza arrestare l'intero sistema.

Pertanto, quando si sceglie uno schema per l'installazione di una tubazione di riscaldamento in una casa privata, si dovrebbe dare un'occhiata più da vicino alla variante con un montante e un sistema a due tubi su ciascun piano e la connessione inferiore con uno schema a due tubi nel caso di un edificio a un solo piano. Questi metodi sono i più pratici, manutenibili ed economici.

Prima di iniziare il lavoro è necessario preparare a fondo:

  • Per decidere sullo schema del futuro sistema di riscaldamento, posizioni di radiatori, vaso di espansione, caldaia, rubinetti, ecc.
  • Acquista tutta l'attrezzatura necessaria.
  • Acquisti di materiali di consumo che, a parte i tubi, comprendono vari accessori, tee, rubinetti e altri elementi, a seconda dello schema scelto.
  • Acquistare o noleggiare uno strumento: forbici per tubi in polipropilene, un saldatore con ugelli intercambiabili, un perforatore, un pennarello, un metro a nastro, ecc.
  • Esercitati a saldare tubi su pezzi di materiale.

Descrizione della sequenza di collegamento del sistema di riscaldamento dei tubi di propilene

Successivamente, è possibile procedere all'installazione, seguendo necessariamente alcune raccomandazioni:

  1. 1. Il lavoro deve essere fatto a temperature dell'aria superiori a +5 C. Altrimenti, il processo di solidificazione del polipropilene sarà molto veloce e la connessione potrebbe essere fragile.
  2. 2. Le articolazioni di prodotti in polipropilene devono essere trattate con una soluzione alcolica.
  3. 3. Per determinare il tempo di riscaldamento e prodotti di saldatura, è necessario utilizzare una directory speciale.


Seguendo le semplici regole nel processo di scelta dei prodotti in polipropilene per l'installazione del sistema di riscaldamento in una casa privata, scegliendo con competenza lo schema di riscaldamento e seguendo le istruzioni durante la saldatura, è possibile fare tutto il lavoro con le proprie mani. Allo stesso tempo, la qualità e l'accuratezza del lavoro dipenderanno solo dal proprietario della casa privata.

Il sistema circolatorio di una casa di campagna o l'installazione di tubi di riscaldamento

I tubi sono le vene e le arterie del sistema di riscaldamento domestico.

Come già sapete, sto lentamente costruendo una casa di campagna per mio figlio. È ora di installare i tubi del riscaldamento. In modo che tu possa goderti le vacanze in natura, non solo in estate, ma anche in inverno.

Ho già pensato a quale sistema di cablaggio scegliere e quali tubi eseguire l'installazione di riscaldamento. E persino comprato il materiale necessario. La mia scelta è caduta sui prodotti in polipropilene, in quanto, a mio parere, hanno la migliore combinazione di prezzo e caratteristiche tecniche. Dopotutto, è molto importante per me non solo quanto costa il tubo, ma anche come si comporterà durante il funzionamento.

Ora voglio condividere con voi le informazioni su quali schemi di riscaldamento realizzati con tubi di polipropilene sono adatti per una casa di campagna e come installare il sistema di riscaldamento autonomo dell'abitazione.

Vantaggi dei tubi in polipropilene per il riscaldamento

Tubi di polipropilene (nella foto) - forse la scelta migliore per il montaggio del sistema di climatizzazione.

Quando ho iniziato la mia carriera come assistente del capo del dipartimento degli alloggi, i sistemi di riscaldamento sono stati costruiti solo con tubi metallici. Ma il tempo passa e ora il numero schiacciante di condutture per il liquido di raffreddamento che ho saldato dal polipropilene.

Questa non è la solita plastica che si vedeva nei tubi di plastica per l'approvvigionamento di acqua fredda, ma un composto speciale in grado di sopportare l'alta pressione e la temperatura fino a 95 gradi Celsius.

Cioè, alcuni modelli di tubi in polipropilene possono essere utilizzati non solo per progettare il riscaldamento in una casa privata (c'è poca pressione del liquido lì), ma anche per modernizzare il sistema di ingegneria con la fornitura centralizzata di calore caldo.

Inoltre, non sono l'unico fan dei tubi in polipropilene per il riscaldamento. Stanno diventando sempre più popolari tra i professionisti a causa di diverse importanti caratteristiche dei prodotti:

  1. Hanno un basso coefficiente di conducibilità termica, che elimina la perdita di calore improduttiva durante il trasporto del refrigerante agli apparecchi di riscaldamento.

Il polipropilene ha buone proprietà di trattenere il calore, quindi fornisce acqua alle batterie calde.

È possibile verificarlo toccando le parti installate mentre la caldaia è in funzione. A malapena senti il ​​calore. Mentre i tubi di acciaio spesso servono come fonte di ustioni. La vecchia generazione mi capirà.

  1. Non sono soggetti a corrosione e tollerano perfettamente gli effetti di elementi chimici aggressivi, anche disciolti in acqua. Non si può dire dei tubi di acciaio, che hanno sempre dovuto tingere, ma si arrugginiscono ancora.
  2. Sono in grado di cambiare le loro dimensioni quando l'acqua si congela all'interno della rete di riscaldamento. Cioè, a differenza dei tubi metallici, la plastica non sarà rotta dal ghiaccio.

Il ghiaccio non strappa i tubi in polipropilene e, dopo lo sbrinamento, l'impianto di riscaldamento recupera completamente le sue prestazioni.

E dopo aver eseguito uno sbrinamento, il polipropilene ripristina le dimensioni originali, eliminando la necessità di riparazioni.

  1. L'installazione del sistema di riscaldamento dei tubi in polipropilene è facile da fare da soli. Le parti tagliate possono essere manualmente utilizzando speciali forbici e collegate mediante saldatura. Posso dire che anche mia moglie ha provato a saldare più volte parti in polipropilene e ne è risultata molto degna di lei.

Inoltre, se necessario, è molto semplice riparare il tubo di riscaldamento senza saldare. Per fare ciò, è sufficiente rimuovere l'area danneggiata e saldare una nuova parte. L'operazione in sé non danneggia la decorazione delle stanze (se i tubi non sono posati nelle pareti).

È chiaro che senza un cucchiaio di catrame in questo barile di miele non poteva fare. Il principale svantaggio dei tubi in polipropilene è un altissimo coefficiente di espansione termica. Ogni 10 metri di tubo quando riscaldato a 100 gradi Celsius allunga di 15 cm.

Qui tali problemi possono accadere con il riscaldamento se non installare il compensatore di espansione.

Per evitare gli spiacevoli effetti della deformazione, quando si progetta il riscaldamento, è necessario effettuare dei cicli di compensazione o installare dei compensatori.
E io, in generale, preferisco acquistare tubi di polipropilene rinforzati, che hanno un coefficiente di conduttività termica molto più basso.

La scelta dei tubi per l'installazione del riscaldamento

Per montare un sistema di riscaldamento affidabile e duraturo, non si dovrebbe scegliere solo il materiale di cui sono fatti i tubi (cioè, nel mio caso il polipropilene), ma anche la marca corretta di queste parti.

Per il sistema di riscaldamento di una casa di campagna (con una caldaia e un fluido termovettore), vi consiglio di prendere prodotti in polipropilene a pareti spesse rinforzati con un ulteriore strato di alluminio. Sì, il loro prezzo è leggermente superiore ai tubi standard, ma sono in grado di sopportare una pressione interna del fluido di 6 atmosfere a una temperatura superiore a 80 gradi Celsius.

E nonostante questo, ti consiglio di usare i prodotti descritti appositamente per case di campagna e cottage, dove la pressione all'interno del sistema di riscaldamento non superi 7 atmosfere. Guardando al futuro, dirò che ho installato una caldaia che funziona con una pressione del fluido di 2 atmosfere, perché la resistenza dei tubi in polipropilene rinforzato è abbastanza forte.

Esistono due tipi di prodotti rinforzati:

  1. Con rinforzo esterno. Sono un po 'più economici. Questo metodo di rinforzo praticamente non influenza la resistenza dei prodotti polimerici. In questo caso, lo strato di pellicola serve solo a ridurre il coefficiente di dilatazione termica delle parti.

Tubo di riscaldamento con strato di rinforzo superficiale.

Inoltre, i tubi di saldatura con rinforzo esterno sono più laboriosi. In questo caso, è necessario eliminare lo strato di lamina sulla parte della parte che verrà inserita nel raccordo.

  1. Con rinforzo interno. Preferisco lavorare con questi tubi. Le caratteristiche tecniche e le proprietà operative di entrambe le opzioni sono molto simili, ma i tubi con rinforzo interno sono molto più facili da saldare.

Tubi con rinforzo interno in alluminio.

Un'altra cosa. In questi prodotti, lo strato di rinforzo si trova in profondità sotto la plastica. Pertanto, non può essere danneggiato dall'azione meccanica, come spesso accade con parti con rinforzo superficiale.

Sebbene i tubi con rinforzo interno non toglieranno la lamina, le loro estremità dovrebbero anche essere lavorate con uno strumento di rivestimento prima della saldatura in modo che la faccia finale sia sigillata sotto l'influenza della temperatura.
Altrimenti, l'acqua potrebbe trapporsi tra i due strati di plastica, che quindi distrugge la parete del tubo.

Ma oltre a quanto sopra, ci sono altre due opzioni per tubi in polipropilene più costosi con caratteristiche tecniche ancora più elevate:

  1. Tubi con riempimento interno di polietilene. Questa è una torta multistrato costituita da polietilene (parte interna), uno strato di rinforzo di lamina e polipropilene (esterno). Hanno un coefficiente di espansione termica molto piccolo.
  2. Tubi rinforzati in vetroresina. Questo è un detentore del record tra gli analoghi nell'espansione termica. Dieci metri di tubo quando riscaldato allungato di soli 1,5 cm.

I tubi in polipropilene rinforzato con fibra di vetro.

Un altro importante vantaggio dei prodotti in polipropilene rinforzato con fibra di vetro è lo stesso punto di fusione di questi materiali. Cioè, durante la saldatura, entrambi i materiali si liquefanno e si diffondono l'uno nell'altro, formando la connessione più resistente, ermetica e duratura.

Per quanto riguarda i produttori specifici, ti consiglio di non salvare qui. Compro sempre prodotti cechi o tedeschi. Sebbene siano più costosi, il loro prezzo è pienamente giustificato da una vita di servizio molto più lunga.

Se prendi le parti in polipropilene prodotte in Turchia, puoi vedere che sono fatte con meno cura, di diverso spessore, a volte ci sono difetti nello strato di rinforzo. Di conseguenza, un'eventuale dilatazione termica irregolare, che porta a una violazione della tenuta.

Quindi pensaci se vuoi, dopo essere venuto a riposare sulla dacia, a correre in giro per la casa fredda con gli stracci, a raccogliere l'acqua versata.

Installazione di sistemi di riscaldamento in polipropilene

Spero di averti convinto che i tubi in polipropilene sono una delle migliori opzioni per la progettazione di un sistema di riscaldamento. Passiamo ora alla descrizione del processo di installazione.

Naturalmente, capisco che il costo di installazione di tubi di riscaldamento in polipropilene non è molto alto, e si può facilmente ordinare questo servizio. Ma non vuoi davvero progettare autonomamente un sistema ingegneristico che scaldi te e i tuoi cari con lunghe serate invernali? Inoltre, l'istruzione che porto alla vostra attenzione è molto accessibile e facile da implementare.

Scegliere un metodo di connessione

Nella mia pratica, ho usato due metodi per collegare tubi in polipropilene:

  1. Svasata. In questo caso, per il collegamento di singole parti, l'installazione di valvole, la disposizione dei giri e così via, vengono utilizzate parti speciali - raccordi. Hanno prese in cui è inserito un tubo preriscaldato.

Il collegamento del tubo dei tubi di riscaldamento richiede l'uso di raccordi.

  1. Fine. Il collegamento dei tubi avviene senza raccordi riscaldando le estremità del pezzo.

Schema del processo di connessione terminale dei tubi polimerici.

Posso dire subito che per tubazioni con diametro fino a 63 mm (cioè quelle utilizzate nell'installazione di sistemi di riscaldamento) viene utilizzata solo la saldatura di raccordo.

Saldatrice

Per l'installazione di tubi di riscaldamento in polipropilene, utilizzo uno speciale saldatore. È un dispositivo elettrico con un elemento riscaldante su cui sono fissati gli accoppiamenti e i mandrini, con l'aiuto del quale la plastica viene riscaldata prima del collegamento.

La saldatrice per tubi in polipropilene con tutti gli utensili necessari.

Le parti a diretto contatto con il polipropilene sono rivestite con uno strato di Teflon per evitare che il materiale si attacchi alla superficie riscaldata durante il funzionamento. Tuttavia, vi consiglio di monitorare specificamente la pulizia di giunti e mandrini e di pulirli prontamente dalle particelle di polimero.

Prima di iniziare i lavori, la saldatrice deve essere saldamente montata su un treppiede speciale o montata su un banco da lavoro (tavolo). La cosa principale è che non oscilla, poiché quando si inserisce un tubo nel manicotto, è necessario applicare una forza abbastanza considerevole per riscaldare la manica.

Parti del saldatoio per saldare tubi di plastica. La fine del processo di riscaldamento è indicata da un indicatore verde.

Un breve algoritmo per portare la saldatrice in condizioni di lavoro si presenta così:

  • Installa o aggiusto il saldatore;
  • Gli ho messo un paio del diametro desiderato (frizione e mandrino);
  • Accendo l'unità nella rete elettrica;
  • Aspetto che l'elemento di lavoro si scaldi ad una temperatura di lavoro di 260 gradi Celsius (l'indicazione sull'impugnatura indica la fine del riscaldamento)
  • Eseguo la saldatura

Ma come vengono saldati esattamente i tubi del riscaldamento, lo dirò nella prossima sezione.

Saldatura tubi

Il processo di saldatura dei tubi in polipropilene per l'impianto di riscaldamento consiste in diversi semplici passaggi:

  1. Innanzitutto, ho tagliato i prodotti in parti della lunghezza desiderata. Per fare questo, puoi usare un coltello o una sega. Ma in questo caso è difficile tagliare con un angolo di 90 gradi. Inoltre, dopo il taglio, si formano spesso tacche alla fine, che devono essere rimosse.

Per il taglio di tubi con speciali forbici.

Pertanto, utilizzo speciali cesoie meccaniche per il taglio. Con il loro aiuto, l'incisione è fatta ad angolo retto, e il calcio non richiede ulteriore stripping.

  1. Dopo il taglio, processo il tubo con un rasoio. Innanzitutto, rimuove lo smusso dal bordo. Se ciò non avviene, quando si inserisce un tubo in un raccordo, il suo bordo tagliente può raschiare uno strato di plastica riscaldata, che influirà negativamente sulla resistenza del giunto.

Trattamento finale del tubo con rasoio.

In secondo luogo, il rasoio rimuove uno strato di foglio di alluminio, che non deve essere sigillato nel giunto, altrimenti il ​​giunto risulterà fragile e di breve durata.

  1. Finita la lavorazione del calcio, lo pulisco sempre da polvere e sporco, dopo di che sgrasso. Sulla superficie del tubo e all'interno del raccordo non dovrebbero esserci punti grassi, altrimenti il ​​polimero non si diffonde correttamente.

L'estremità del tubo deve essere pulita e sgrassata.

  1. Dopodiché, ho montato il tubo e il raccordo contemporaneamente sul mandrino di accoppiamento e saldatore. Devono rimanere lì per un certo tempo (circa 5 secondi) in modo che lo strato superficiale di plastica si sciolga.

Riscaldare il tubo e il raccordo con un saldatore.

Il tempo di riscaldamento esatto dipende dal produttore e dal diametro dei tubi utilizzati. È possibile ottenere queste informazioni da un venditore di materiali da costruzione.

  1. Dopo un certo periodo di tempo (nel mio caso, 5 secondi), rimuovo il tubo e il raccordo, quindi li collego tra loro e lo lascio fino a quando l'unità è completamente raffreddata.

Collegamento di tubi riscaldati.

È importante allineare correttamente l'asse longitudinale del tubo e del raccordo e in nessun caso non ruotare le parti l'una rispetto all'altra.

Se si commette un errore durante la saldatura e si pensa che la connessione sia fragile, è meglio gettare tale parte e riassemblare l'assemblea. Il costo dei tubi in polipropilene non è così alto da rischiare la tenuta del sistema di riscaldamento per il risparmio economico.

Modalità di posa dei tubi in polipropilene

Quindi, con l'attracco dei tubi, sembrava essere stato risolto. Ora voglio dirti come posare il sistema di riscaldamento in una casa privata. Ci sono diversi modi:

  • aperto - in questo caso, i dettagli della rete di ingegneria sono semplicemente fissati lungo le pareti e decorati (o non decorati affatto);
  • nascosto nelle pareti - tubi dopo la fine del montaggio sono immessi nelle pareti;
  • nascosto nel pavimento - le tubazioni del sistema di riscaldamento sono mascherate sotto il massetto in calcestruzzo.

In linea di principio, se argomentare da un punto di vista tecnico, il metodo di posa dei tubi si riflette solo nella percezione visiva dei locali. E sull'efficacia del sistema non influisce. Quindi considera se lo sforzo speso vale il risultato. Dopotutto, non è facile distruggere le pareti e sigillare i tubi.

A proposito, ti avverto immediatamente che solo i tubi con connessioni permanenti, rinforzati con fibra di vetro o lamina, possono essere nascosti. Poiché solo loro hanno un coefficiente di espansione termica molto piccolo.

Posa aperta dei tubi

La posa aperta dei tubi di riscaldamento è semplice, ma i dettagli del sistema di ingegneria rovinano lo spazio interno.

Non c'è niente di speciale da dire qui. Hai solo bisogno di appendere i radiatori alle pareti, installare la caldaia e collegare tutti questi elementi con tubi di polipropilene.

Per rendere tutto ordinato, i prodotti dovrebbero essere fissati sui muri con l'aiuto di parentesi speciali.

Posa di tubi nascosti

L'essenza della striscia nascosta è per mascherare i tubi di riscaldamento sotto il massetto o nelle pareti.

Questo è un processo più laborioso nell'implementazione, quindi, affinché tu possa fare una scelta informata, elencherò i vantaggi e gli svantaggi di questo metodo.

Secondo me, di cui ho già parlato, l'unico vantaggio di questa opzione è l'interno bello della stanza.

Per quanto riguarda le carenze, sono molte:

  1. Alta intensità di lavoro e consumo di materiale. Sarà necessario costruire muri e installare tubi lì. È molto più difficile del semplice fissaggio su clip.
  2. Grande perdita di calore. Parte dell'energia termica dei tubi, che sono murati nelle pareti, viene trasferita alla struttura stessa, il che riduce l'efficienza del sistema di riscaldamento.
  3. La complessità dell'operazione. In caso di incidente, è necessario smontare il rivestimento decorativo per raggiungere la perdita. A volte questo porta alla necessità di rifinire la stanza.
  4. Alto costo Una grande quantità di materiali e laboriosità comportano costi significativi per la creazione di tale sistema.

Tecnologia della conduttura nascosta

Mio figlio in campagna, ho fatto il metodo di riscaldamento di posa aperta. Ma ti parlerò anche della tecnologia di installazione dei tubi usando il metodo nascosto.

  1. Innanzitutto è necessario installare la caldaia e i radiatori. Per proteggere quest'ultimo da eventuali danni, non consiglio di rimuovere gli imballaggi di plastica e di cartone da loro fino a quando non sono stati completati tutti i lavori di finitura nella stanza.

Prima di tutto, i radiatori sono installati.

  1. Quindi viene eseguita la marcatura dei luoghi per la posa futura dei tubi. Solitamente lo faccio con un normale segnaposto sulle pareti.
  2. Dopo di ciò, puoi shtrobit. Prendo il macinino e tagliamo due binari a una distanza tale dall'altra, in modo che un tubo si inserisca nella scanalatura risultante (con un piccolo spazio). Poi prendo un pugno e intaglio una fossetta con uno scalpello.

Le scanalature dovrebbero essere leggermente più larghe e profonde rispetto alle tubature utilizzate.

  1. Nella fase successiva, il sistema viene saldato e i tubi collegati vengono inseriti nelle scanalature. In modo che il tubo non si muova, applico sempre le parti alle clip di plastica.

Permettetemi di ricordarvi ancora una volta che, secondo lo SNiP, solo le pipeline con connessioni permanenti possono essere nascoste. Cioè, se usi tubi di metallo-plastica con raccordi filettati - è impossibile murarli in cemento in ogni caso.

  1. Quindi è possibile collegare i tubi ai dispositivi di riscaldamento.

I tubi posati nelle scanalature e collegati ai radiatori.

  1. Una volta effettuati tutti i collegamenti, è possibile eseguire il test di pressione. Per fare questo, utilizzare un dispositivo che pompa l'aria nei tubi ad una certa pressione. Questo processo consente di identificare i composti fuoriusciti che potrebbero fuoriuscire quando i tubi sono riempiti di refrigerante.

Il sistema di riscaldamento a pressione consente di identificare i difetti di installazione prima di riempire i tubi con liquido di raffreddamento.

  1. Solo dopo che tutte le prove e l'inizio della prova dell'impianto di riscaldamento sono state completate, la chiusura può essere cementata con malta cementizia.

Progettazione del sistema di riscaldamento

Ora sai esattamente come assemblare tubi di plastica nel sistema finito. Ma per progettarlo, è necessario scegliere lo schema appropriato della rete climatica, cioè, esattamente come saranno posizionati i tubi, che portano il refrigerante ai radiatori.

Ne parlerò qui sotto.

Organizzazione della circolazione del refrigerante

Gli elementi principali del sistema di riscaldamento di una casa privata.

Come sapete, il sistema di riscaldamento dell'acqua, a cui si fa riferimento in questo materiale, funziona spostando il fluido riscaldato in un cerchio chiuso. Allo stesso tempo, l'energia termica prodotta dalla caldaia viene trasportata per mezzo di acqua o antigelo ai radiatori di riscaldamento, dove avviene lo scambio termico inverso.

Il circuito di riscaldamento è composto da diverse parti:

  1. Caldaia che riscalda l'acqua o l'antigelo.
  2. Tubi attraverso cui l'acqua calda va alle batterie (anche chiamato una corsa o corrente diretta).
  3. Radiatori di riscaldamento, in cui il calore dell'acqua viene trasmesso all'aria nella stanza.
  4. I tubi attraverso i quali l'acqua raffreddata scorre alla caldaia (ritorno).

Quindi, il fluido nel sistema di riscaldamento può fluire da solo, a causa della forza di gravità. E magari usando una pompa elettrica, che è parte della caldaia o acquistata separatamente e si schianta nel tubo di ritorno.

Descriverò questi due sistemi di riscaldamento in modo più dettagliato, poiché il metodo di installazione dei tubi di riscaldamento dipende da questo.

Con corrente di raffreddamento naturale

Circuito di riscaldamento dell'acqua con circolazione naturale del liquido di raffreddamento.

In questo caso, il liquido di raffreddamento si muove attraverso i tubi di riscaldamento in modo indipendente, sotto l'azione della gravità. Inoltre, allo stesso tempo, la legge della fisica, secondo la quale l'acqua calda ha una densità inferiore, si alza quindi. E poi, mentre si raffredda, la densità del liquido diminuisce e torna alla caldaia attraverso il flusso di ritorno.

Affinché tutto funzioni, due fattori devono essere presi in considerazione durante l'installazione dei tubi di riscaldamento:

  • bisogno di prendere un tubo di grande sezione trasversale;
  • dovrebbero essere montati con una leggera pendenza.

Questo è uno schema semplice e facile da mettere in pratica. Ma sorge un problema. Non sarai in grado di utilizzare per questa tubatura in polipropilene, e ancora più a muro nei muri. E la lunghezza totale del sistema non dovrebbe superare i 30 metri, il che non è sempre possibile.

Ecco perché (e non solo, quindi, onestamente) preferisco i sistemi con circolazione forzata dell'acqua. Su di lei - nella prossima sezione.

Con corrente di raffreddamento forzata

Un sistema di riscaldamento a circolazione forzata deve essere dotato di una pompa.

Qui, oltre alla caldaia, viene utilizzata una pompa di circolazione. Anche se spesso accade che il riscaldatore sia già equipaggiato con questa unità e non sia necessaria un'ulteriore installazione.

Nel sistema di riscaldamento con circolazione forzata del liquido di raffreddamento, il liquido si muove più velocemente, il che riduce l'inerzia termica e aumenta l'efficienza della caldaia. Inoltre, in questo caso, non è necessario rispettare una certa pendenza durante l'installazione dei tubi di riscaldamento e utilizzare parti di diametro maggiorato.

Per dacia ho scelto un sistema del genere. Il suo svantaggio - inoperabilità in assenza di energia elettrica. Ma dal momento che ho intenzione di mettere un generatore diesel lì nel caso, per me non è un problema.

conclusione

Su questo la fonte della mia ispirazione si è prosciugata. Sì, ti ho detto tutto quello di cui potresti aver bisogno per l'installazione di tubi di riscaldamento nella tua stessa casa. Se hai qualche domanda o vuoi solo esprimere la tua opinione, puoi farlo nei commenti.

E quelli che sono interessati a vedere come viene fatta la saldatura dei tubi di polipropilene, possono fare conoscenza con il video in questo articolo.