Istruzioni per fare le proprie mani

I sistemi di riscaldamento hanno cessato di essere un fenomeno insolito nella costruzione della rete idrica. Nel periodo invernale e anche in bassa stagione, le tubazioni posate dal pozzo alla casa sperimentano gli effetti delle temperature negative.

Durante il congelamento, il risultato è lo stesso: il fallimento delle comunicazioni. Ciò può essere evitato posizionando un cavo di riscaldamento per l'alimentazione idrica collegata alla rete elettrica con i tubi.

Perché ho bisogno di un cavo di riscaldamento?

È ragionevole sostenere che si può facilmente fare a meno di un sistema di riscaldamento. È sufficiente conoscere il livello di congelamento del suolo nell'area e quindi, basandosi su indicatori, scavare una trincea della profondità richiesta. Di solito è 1,5-1,7 m. I tubi riscaldati e inzuppati non si congelano perché il terreno circostante ha una temperatura positiva (supponiamo + 2-4 ºС).

Tuttavia, non tutto è così semplice. Nelle zone umide o nelle aree vicine ai corpi idrici, un elevato livello di acque sotterranee non è raro. Ciò significa che durante il periodo di acqua alta o neve sciolta, le comunicazioni saranno inondate, il che influenzerà negativamente le loro proprietà funzionali.

Ma se si seppelliscono i tubi per solo mezzo metro, e allo stesso tempo si collega il cavo elettrico e si effettua il corretto isolamento termico, non sarà necessario scavare fossati profondi.

Non dimentichiamoci delle aree critiche più esposte al freddo: il punto di ingresso del gasdotto nella casa. Se l'edificio è costruito su una fondazione a vite-palo, sotto di esso c'è una sezione aperta della tubazione, che è più facile da isolare con un cavo di riscaldamento.

Conclusione: se esiste una possibilità fisica di installare un sistema di riscaldamento per un sistema di approvvigionamento idrico, è necessario utilizzarlo, almeno per motivi di protezione dal gelo. Ma quando si contatta un'azienda specializzata, è possibile incontrare una varietà di offerte. Ci occuperemo della gamma.

Design e metodi d'uso

A seconda del tipo e delle caratteristiche tecniche dei cavi scaldanti vengono utilizzati per il riscaldamento di scarico, fognature e condutture dell'acqua, serbatoi. Lo scopo principale è quello di proteggere il liquido dal congelamento aumentando la temperatura. I sistemi di riscaldamento sono rilevanti per le comunicazioni esterne, cioè per l'uso in terra o all'aperto.

I sistemi di riscaldamento hanno una capacità utile - applicazione zona. Ciò significa che puoi prendere un insieme di elementi e assemblare da esso un mini-sistema per riscaldare una singola sezione senza collegarsi all'intera rete. Risulta il risparmio di materiali ed elettricità. In pratica, puoi trovare "riscaldatori" in miniatura di 15-20 cm e avvolgimenti di 200 metri.

I componenti principali del cavo scaldante sono i seguenti elementi:

  • Vena interna: uno o più. Nella sua fabbricazione sono leghe con un alto tasso di resistenza elettrica. Più è alto, maggiore è il valore del rilascio di calore specifico.
  • Guaina protettiva polimerica. Insieme all'isolamento in plastica viene utilizzato uno schermo in alluminio o una griglia di filo di rame.
  • Guaina esterna in PVC resistente che copre tutti gli elementi interni.

Le offerte di diversi produttori possono differire per sfumature: anima in lega o metodo di protezione.

Per migliorare le prestazioni, la treccia di rame è nichelata e lo spessore dello strato esterno aumenta. Inoltre, il materiale in PVC deve essere resistente all'umidità e resistente ai raggi UV.

Varietà di cavo scaldante

Tutti i sistemi di riscaldamento sono suddivisi in 2 grandi categorie: resistivi e autoregolanti. Ogni specie ha il suo scopo. Supponiamo che le resistenze siano buone per il riscaldamento di sezioni corte di tubi di sezione ridotta - fino a 40 mm, e per i lunghi tratti di approvvigionamento idrico è preferibile utilizzare un cavo autoregolante (in altre parole - autoregolante, "Samreg").

Tipo n. 1 - resistivo

Il principio del cavo è semplice: uno o due conduttori situati nell'avvolgimento isolante passano una corrente che lo riscalda. La massima resistenza alla corrente e alta resistenza contribuiscono a un elevato fattore di dissipazione del calore. Pezzi di cavo resistivo reperibili in commercio di una certa lunghezza, aventi una resistenza costante. Nel processo di funzionamento, danno la stessa quantità di calore per tutta la lunghezza.

Quando si installa il sistema, è necessario ricordare che il cavo single-core è collegato ad entrambe le estremità, come nel seguente diagramma:

I circuiti di riscaldamento chiusi sono più spesso utilizzati per riscaldare il sistema di drenaggio del tetto o per il dispositivo "a pavimento caldo", ma esiste anche un'opzione applicabile all'alimentazione idrica.

Per l'installazione interna, un conduttore non è adatto, dal momento che l'installazione del "loop" richiederà molto spazio interno, inoltre l'incrocio accidentale dei fili è irto di surriscaldamento.

Un cavo bipolare si distingue per la separazione delle funzioni principali: una è responsabile del riscaldamento, la seconda è per l'alimentazione.

I cavi resistivi a nucleo doppio sono utilizzati per sistemi di approvvigionamento idrico così attivamente come samregi. Possono essere montati all'interno di tubi usando tees e guarnizioni.

Il cavo principale più resistivo - a basso costo. Molti dicono affidabilità, lunga durata (fino a 10-15 anni), facilità di installazione. Ma ci sono anche degli svantaggi:

  • alta probabilità di surriscaldamento all'intersezione o alla prossimità di due cavi;
  • lunghezza fissa - non puoi né aumentare né accorciare;
  • l'incapacità di sostituire l'area bruciata - dovrà cambiare completamente;
  • l'incapacità di regolare la potenza - è sempre la stessa per tutta la lunghezza.

Per non spendere soldi per una connessione permanente via cavo (che è inopportuna), installare un termostato con sensori. Non appena la temperatura scende a + 2-3 ºС, inizia automaticamente il riscaldamento e quando la temperatura sale a + 6-7 ºС, l'energia viene spenta.

Tipo n. 2: autoregolante

Questo tipo di cavo è universale e può essere utilizzato per varie applicazioni: riscaldamento di elementi di copertura e sistemi di approvvigionamento idrico, linee fognarie e serbatoi con liquido. La sua caratteristica è l'autoregolazione della potenza e dell'intensità del calore. Non appena la temperatura scende sotto il punto di controllo (supponiamo + 3 ºС), il cavo inizia a riscaldarsi senza partecipazione.

Il cuore del principio di Samrega è la proprietà del conduttore di ridurre / aumentare la forza della corrente a seconda della resistenza. All'aumentare della resistenza, la forza attuale diminuisce, il che porta anche a una diminuzione della potenza. Cosa succede al cavo durante il raffreddamento? Cadute di resistenza - aumenta la resistenza attuale - inizia il processo di riscaldamento.

Il vantaggio dei modelli autoregolanti è la "zonalità" del lavoro. Il cavo stesso distribuisce la sua "forza lavoro": riscalda accuratamente le aree di raffreddamento e mantiene la temperatura ottimale dove non è necessario un forte riscaldamento.

Per automatizzare completamente il processo di accensione / spegnimento del cavo, è possibile equipaggiare il sistema con un termostato "collegato" alla temperatura esterna.

Metodi di installazione per l'approvvigionamento idrico

Esistono due modi per installare un cavo scaldante: esterno e interno. Nel primo caso, è attaccato lungo il tubo (o avvolto attorno ad esso), nel secondo caso è avvolto all'interno. Entrambe le opzioni hanno un'applicazione pratica attiva, quindi le consideriamo più da vicino.

Opzione n. 1 - all'aperto

L'installazione di cavi lineari lungo un tubo dell'acqua è semplice. Il cavo è fissato su un lato con fascette in plastica resistenti alle alte temperature o autoadesive in vetroresina. I titolari si fissano con un intervallo di 0,3 m. È impossibile utilizzare le chiusure metalliche. Calcolare la lunghezza del cavo è semplice: è uguale alla lunghezza del tubo, che deve essere riscaldato.

Installazione di riscaldamento, cavo autoregolante per tubi di riscaldamento

Per salvare i tubi dal congelamento, devono essere riscaldati. Per questo, viene utilizzato un metodo molto semplice e relativamente economico. Un cavo di riscaldamento è disposto lungo di loro. Questo metodo può essere riscaldato:

  • Tubi di fognatura
  • Impianto idraulico con acqua tecnica e potabile.

Sul mercato puoi trovare molte specie. Tuttavia, le proprietà più ottimali si autoregolano. Per il suo lavoro non richiede l'installazione di un termostato aggiuntivo. Riscalda bene anche le sezioni di tubo molto fredde. Dal momento che non è difficile collegare il cavo di riscaldamento, non è possibile chiamare uno specialista e svolgere personalmente tutto il lavoro.

formazione

Prima di iniziare a installare CSR, è necessario considerare tutto il lavoro che

sono effettuati con tubazioni:

  • Isolamento.
  • Fornitura di energia elettrica
  • Lavoro strumentale

Prima di iniziare l'installazione, è necessario completare l'installazione di tutti gli strumenti e testare la tubazione ad alta pressione.

Dove si trova il cavo

Può essere montato in diversi modi:

  • Lungo la superficie del tubo.
  • Spirale.

L'ultima opzione viene scelta solo quando è difficile trovare un determinato tipo.

Assemblaggio lineare

Quando si posa lungo il tubo, dovrebbe trovarsi nella sua sezione inferiore. Quindi, il danno meccanico è escluso.

Installazione a spirale

Quando si deve creare un'installazione a spirale, la portata aumenta in modo significativo. Il calcolo viene eseguito secondo una formula specifica:

Il passo della spirale è determinato dalla tabella, che tiene conto del diametro del tubo.

Tipi di fissazione

La CSR viene solitamente fissata sul tubo in diversi modi:

  • Nastro in fibra di vetro, con superficie adesiva.
  • Striscia di alluminio

Inoltre, l'installazione di morsetti di plastica. Ma è necessario rispettare alcune condizioni. La temperatura di riscaldamento consentita della pinza deve essere superiore alla temperatura di riscaldamento del cavo e della tubazione. È necessario mantenere una distanza di circa 300 mm e fissarlo saldamente.

Consigli utili

Per evitare danni, non puoi montare:

  • Striscia di acciaio
  • Wire.
  • Nastro in vinile
  • Scotch.

Il nastro adesivo in alluminio viene utilizzato solo se previsto dal progetto. Nella maggior parte dei casi, è installato su tubi di plastica per superare l'effetto termoisolante della plastica.

Schema di collegamento del cavo di riscaldamento

Connettere la CSR è abbastanza semplice. È necessario applicare una tensione di 220 volt ai fili conduttivi del cavo. L'estremità del riscaldamento deve essere ben isolata in modo che i conduttori non si tocchino.

Se c'è una messa a terra, deve avere una treccia speciale.

Il metodo di connessione dipende da diversi fattori:

  • Dove verrà installato.
  • Strumenti disponibili
  • Disponibilità di materiali di consumo.

Lo schema di connessione per qualsiasi metodo ha lo stesso aspetto. Se non c'è una treccia, la tensione viene semplicemente fornita alle sue vene.

Assicurati di isolare l'estremità opposta.

I conduttori devono essere protetti in modo affidabile dal contatto tra loro.

Se il cavo di riscaldamento è dotato di uno schermo di messa a terra, deve essere collegato a terra. In caso di impossibilità di messa a terra, lo schermo viene semplicemente interrotto.

Maggiori informazioni sulla connessione sono disponibili sul sito Web: http://zona-tepla.ru/podklyuchenie-greyushhego-kabelya/

La connessione di rete è un modo alternativo.

Hanno preso questo cavo:

Il conduttore di riscaldamento (3) ei fili (1 e 2), attraverso i quali scorre la corrente, non possono essere chiusi

  1. Sembra la fine
  2. Cancellato.
  3. Con l'aiuto di una tale morsettiera collegata al filo.

Il lato opposto deve essere isolato. È vietato collegare i cavi. E dobbiamo assicurarci che non si blocchino in nessun ambiente. Per fare questo, è possibile acquistare un cappello speciale. Costano circa 300 rubli l'uno. Ma puoi fare tutto da solo con mezzi improvvisati, come tubi termoretraibili e pistola termica.

  1. Melt.
  2. Tubi termorestringenti.
  3. Estremità del cavo da isolare.

Il cap è fatto come segue. Abbiamo messo un tubo termoretraibile. Lo scaldiamo con un asciugacapelli. Dopo aver riempito l'intera struttura con un termogu

La stessa procedura può essere eseguita con la morsettiera a cui è collegata l'alimentazione del cavo. È ancora possibile arrotolare tutto il nastro per ogni evenienza. Se le condizioni operative saranno difficili.

In quale zona è installato

Qualsiasi area di ghiaccio deve essere dotata di un cavo di riscaldamento. Nelle grondaie degli scarichi era richiesta una potenza di almeno 300 watt al ritmo di un metro quadrato.

Per riscaldare i tubi di scarico, vengono installate contemporaneamente 2 unità da 20 W per metro quadrato. metro.

Il riscaldamento della parte finale del tetto fornirà potenza nell'intervallo 250-300 W, per metro quadrato. L'installazione viene eseguita in alto e in basso.

La grata del tetto, realizzata sotto forma di "serpente", viene riscaldata da un cavo che corre lungo il bordo stesso.

Tabella 1 (per condotte metalliche).

Tabella 2 (per condotte di plastica).

È importante:

  • La croce indica aree in cui non è consigliabile ruotare il cavo, in quanto può essere danneggiato.
  • La condotta deve essere isolata.
  • Le tabelle indicano la lunghezza che deve essere posata su 1 m del tubo. In quei casi in cui è necessario il vento, l'altezza in metri è indicata tra parentesi.
  • Per quei diametri del tubo in cui non sono indicate le portate, è necessario utilizzare un isolamento più spesso.
  • Il calcolo della lunghezza del cavo di riscaldamento (riscaldamento) è valido per l'isolamento termico con una conduttività termica non superiore a 0,05 W / (m * K).

Consigli e trucchi

Fai attenzione durante la posa. Ciò consentirà di evitare alcuni problemi.

Non torcere i fili tra di loro. Si verificherà un cortocircuito.

Il polimero nero che circonda i nuclei portanti corrente deve essere isolato. Conduce corrente, quindi, è considerato un conduttore e richiede una relazione appropriata.

Le connessioni elettriche dell'intero sistema devono essere ben isolate per evitare scintille e per prevenire gli incendi.

Qualsiasi collegamento elettrico per il cavo scaldante deve essere protetto in modo affidabile dall'umidità.

Non usarlo se la sua temperatura di riscaldamento raggiunge un valore massimo. Ciò porta ad una diminuzione della sua durata.

Se il cavo è danneggiato, deve essere sostituito con uno nuovo. Anche la cessazione di qualsiasi elemento renderà inattivo l'intero sistema.

Per ambienti esplosivi, è necessario installare solo un cavo specializzato con accessori speciali. Queste condizioni includono alcune industrie:

Per loro sono installati cavi speciali approvati per l'uso in quest'area.

Se sono installate apparecchiature inadeguate, si può verificare un'esplosione o un incendio grave.

Connessione del cavo di riscaldamento indipendente

Nel periodo invernale, le gelate prolungate a volte causano la deformazione o la rottura dei tubi idraulici. Per evitare ciò, è necessario acquistare un cavo scaldante. Il principio di installazione di un conduttore elettrico non è complicato, può essere eseguito da qualsiasi persona con le proprie mani. Per fare questo, basterà sapere solo alcune sfumature su come collegare il cavo scaldante, senza i servizi di uno specialista.

Che cos'è un cavo di riscaldamento

Un cavo di riscaldamento è un tipo di conduttore elettrico che converte l'elettricità in entrata in calore. Tali fili sono realizzati utilizzando una speciale tecnologia che rende il dispositivo ermetico, sicuro e resistente a vari fattori esterni negativi. Una caratteristica distintiva del dispositivo è che il principio del suo funzionamento non richiede apparecchiature aggiuntive. Per riscaldare i tubi e impedire loro di scongelarli, sarà sufficiente collegare il cavo alla rete.

Tipi e struttura del cavo scaldante

Ad oggi, il mercato dei consumatori offre diversi tipi di voci di riscaldamento. Di progettazione, sono suddivisi nei seguenti tipi:

Ogni specie differisce l'una dall'altra non solo nella struttura, ma anche nelle prestazioni.

Conduttori resistivi

Questi prodotti sono considerati i più economici nel mercato dei consumatori. Questo è spiegato dal fatto che questi post hanno un design più semplice. La struttura di questi cavi è costituita da uno o due conduttori di rame, che sono protetti da una guaina isolante e resistente al calore. Una caratteristica dei fili resistivi è che emettono sempre una temperatura di calore. Di conseguenza, a prescindere dall'ambiente e dalla temperatura esterna, questi prodotti per il riscaldamento delle tubazioni funzioneranno a pieno regime, il che comporterà un eccessivo pagamento dell'elettricità.

Cavo autoregolante

Il cavo autoregolante ha una struttura più complessa rispetto al cablaggio resistivo. Questo prodotto è disposto in una matrice, che è fatta di materiale semiconduttore flessibile. La matrice elastica si trova tra due fili stagnati, che sono protetti da una treccia isolante e una guaina esterna.

Il principio di funzionamento di questo prodotto è che regola in modo indipendente la temperatura del calore in alcune sezioni della condotta. Inoltre, se la temperatura dell'ambiente esterno aumenta, il filo di riscaldamento autoregolante cambia la sua potenza, consumando così meno energia.

Vale la pena prestare attenzione: nel mercato dei consumatori il cablaggio autoregolante ha il prezzo più alto. Ma con il suo utilizzo, puoi risparmiare in modo significativo sul costo dell'elettricità.

Metodi di styling

L'installazione del cavo scaldante può essere effettuata dall'esterno o dall'interno della tubazione. Il metodo esterno è suddiviso in accatastamento lineare e a spirale.

Assemblaggio lineare

Secondo gli esperti, il metodo lineare di posa è considerato il più conveniente. In questo caso, l'elemento riscaldante viene tirato lungo l'intero tubo. In questo caso, il cablaggio deve essere posizionato sul lato inferiore del prodotto, che lo proteggerà da danni meccanici. Per quanto riguarda il fissaggio, per CSR è meglio scegliere il nastro di alluminio. In questo caso, la qualità del fissaggio e del trasferimento di calore del conduttore aumenterà.

Montaggio a spirale

Questo metodo di installazione richiede una cura e un'accuratezza particolari, altrimenti il ​​cavo di riscaldamento uscirà dalla modalità di funzionamento a causa di curve appuntite e ripetute. Il filo può essere posato vicino al tubo o con gioco. Nel primo caso, l'elemento riscaldante viene accuratamente srotolato dalla frizione e viene avvolto su una tubazione con un certo intervallo. Nella seconda variante, il cavo è posato a spirale in modo che la sua parte inferiore si incurvi e non si adatti al prodotto.

Assemblea interna

Il modo interno di depositare KSO viene effettuato dall'interno del tubo. Molto spesso, questa opzione viene utilizzata nei casi in cui non vi è accesso ai lati esterni del sistema di approvvigionamento idrico. Per eseguire l'installazione interna, è necessario installare un tee nel punto giusto del tubo, attraverso il quale è possibile tirare il cavo nell'area del problema. Quindi stringere e sigillare il gruppo della ghiandola.

Non appena una di queste installazioni sarà completata, sarà possibile procedere al collegamento del cavo di riscaldamento alla rete elettrica.

Connessione di rete

Per collegare la CSR alla rete, sarà necessario un lavoro preliminare. Inoltre, in modo che durante l'installazione non ci siano difficoltà impreviste, sarà necessario fare il pieno con gli strumenti necessari in anticipo.

Kit di attrezzi e materiali

Prima di procedere con l'installazione, è necessario prestare immediatamente attenzione al fatto che il cavo scaldante non è collegato direttamente alla rete. Per fare ciò, è prima necessario collegarlo con un filo freddo, che servirà da conduttore elettrico.

Quindi, prenderemo in considerazione una serie di strumenti per eseguire la virata dei fili:

  • pinze;
  • ornitorinco;
  • taglierina laterale;
  • coltello da costruzione;
  • spelafili;
  • pinze di aggraffatura.

Avrai anche bisogno di un essiccatoio per costruzioni e un righello.

Connessione cablata

Il collegamento di un prodotto di riscaldamento a un filo freddo richiede una sequenza precisa. Pertanto, per evitare errori, è necessario leggere attentamente le seguenti istruzioni prima di iniziare il lavoro.

Preparazione del cavo scaldante:

  1. Dalla fine del prodotto di riscaldamento, che sarà collegato al filo freddo, il guscio superiore viene accuratamente rimosso con un coltello da costruzione.
  2. Usando un cacciavite sul filo, è stato pulito lo schermo protettivo, che viene poi arrotolato in un fascio.
  3. Dal bordo del cablaggio ad una distanza di 3 cm, la matrice viene rimossa.
  4. Sull'area nuda, i conduttori sono arrotolati in un fascio.
  5. Tubi termorestringibili di piccolo diametro sono posti su ciascun conduttore elettrico.
  6. I conduttori sono combinati con una grande guaina termorestringente.
  7. Dopo aver completato tutte le azioni, viene eseguita la costruzione della recinzione dell'edificio.
  8. Poi ogni filo viene allevato in direzioni opposte e "pantaloni" sono realizzati con l'aiuto dell'ornitorinco.

Al termine della preparazione della CSR per il collegamento con un filo freddo, vengono posizionate delle maniche su ciascuna estremità del nucleo e uno schermo. Allo stesso tempo assicurando che tutte le cartucce abbiano le stesse dimensioni.

Il passo successivo è preparare il cavo freddo per collegare il cavo di riscaldamento alla rete elettrica:

  1. Dopo aver misurato 3 cm dal bordo, si effettua un'incisione radiale e assiale sul cablaggio freddo.
  2. Dopo aver liberato, quindi, le vene vengono pulite dallo strumento speciale.

Dopo aver completato tutto il lavoro di cui sopra, i fili scoperti del filo freddo sono posti nelle maniche del prodotto di riscaldamento.

Importante: lo zero e la fase del cavo freddo sono posizionati nei conduttori del cavo di riscaldamento e il cavo di messa a terra è inserito nella custodia protettiva.

Facendo, quindi, entrambe le connessioni, uno schema di connessione a filo singolo sarà più semplice. Per fare ciò, sarà sufficiente installare la spina all'estremità del conduttore freddo e collegarla alla presa.

È anche possibile utilizzare un cavo per riscaldare il tetto.

Come potete vedere, la tecnologia di posa e collegamento del cavo scaldante non è così complicata come potrebbe sembrare a prima vista. Quando si esegue il lavoro, è importante osservare l'intera sequenza di installazione, senza dimenticare accuratezza e precisione.

Come funziona un cavo scaldante autoregolante?

Caratteristiche del design

Come è il conduttore autoregolante? Il design è costituito da alcune parti, vale a dire:

  1. Due fili di rame. Forniscono tensione per l'intera lunghezza del cavo.
  2. Matrice conduttiva del riscaldamento. Questo è il dispositivo principale nel design. L'uso di tale matrice consente di regolare e riscaldare l'elemento stesso. Ciascuna delle sue parti è collegata tra due fili in parallelo, collegandosi quindi a un circuito elettrico.
  3. Strato isolante Per un maggior grado di protezione termica, la struttura elettrica è avvolta in diversi strati di isolamento.
  4. Treccia di protezione. È fatto di metallo e la sua applicazione è necessaria per la protezione contro i vari effetti meccanici ed elettromagnetici. La messa a terra viene applicata anche a questa treccia.
  5. Calotta esterna Tale rivestimento protettivo protegge la struttura da danni al tipo meccanico.

Grazie a questo semplice design, il cavo scaldante autoregolante diventa resistente a vari danni ed è in grado di fornire una lunga e lunga durata.

Principio di funzionamento

Il principio di funzionamento di un tale prodotto è un po 'come il lavoro di un conduttore resistivo. Il cavo scaldante autoregolante funziona sulla base delle proprietà del conduttore di una corrente elettrica: quando si riscalda, la resistenza aumenta. Più è alto, minore è la forza attuale e, di conseguenza, meno energia spesa.

Il principio di funzionamento della matrice polimerica in questo caso è il seguente: quando la temperatura diminuisce su qualsiasi parte della matrice, la conduttività della corrente aumenta e, di conseguenza, l'elemento riscaldante si riscalda di più. A causa di ciò, la temperatura può essere regolata senza l'uso di vari termostati. Quindi, si ottiene la termoregolazione.

Ad esempio, il principio di funzionamento in una parte specifica del cablaggio, che si trova in un luogo freddo, è il seguente: ha meno resistenza, ma una corrente considerevole scorre attraverso la matrice, che riscalda in modo significativo il dispositivo. Dove la sezione del tubo è calda, la resistenza sarà grande, il che significa che la corrente di flusso è inferiore. Pertanto, quando il conduttore di riscaldamento autoregolante è collegato al tubo dell'acqua di congelamento, inizia a funzionare a piena potenza e quando il tubo inizia a riscaldarsi, la capacità del dispositivo aumenterà. Come fare il riscaldamento di tubi dell'acqua con un cavo, abbiamo detto nell'articolo in questione.

Il principio di funzionamento di tale prodotto consente di ottenere:

  • adattamento affidabile che durerà molti anni;
  • uso del prodotto in tutte le circostanze e condizioni.

Le recensioni dei video qui sotto mostrano chiaramente come funziona questo tipo di esploratore e in che cosa consiste:

ambito di applicazione

Il cavo autoregolante riscaldante viene utilizzato per il riscaldamento di acqua, grondaia, pavimento o tetto, nonché altri elementi in cui è necessario evitare il congelamento dell'acqua. Il principio di funzionamento di tale cavo consente di selezionare tre aree principali di applicazione del prodotto:

  • per esigenze private (riscaldamento della rete fognaria o di approvvigionamento idrico);
  • per le organizzazioni commerciali (tubi di riscaldamento, sistemi antincendio);
  • nell'industria (per lavoro nelle condizioni del pericolo aumentato).

È possibile capire quale cavo scaldante autoregolante appartiene ad una determinata area, in base alla durata di servizio specificata e al materiale della matrice con il grado di protezione del materiale per l'isolamento.

Vantaggi e svantaggi

Come ogni prodotto, il cavo scaldante autoregolante ha i suoi vantaggi e svantaggi. Oltre all'affidabilità e alla semplicità nella progettazione, il conduttore del riscaldamento presenta i seguenti vantaggi:

  • l'intera lunghezza è riscaldata uniformemente e uniformemente;
  • resistenza autoregolante resistente alle cadute di tensione;
  • il risparmio di elettricità, con un consumo energetico sufficientemente elevato di energia elettrica sarà relativamente ridotto;
  • tale struttura è considerata più sicura, anche in caso di sovrapposizione, è protetta in modo affidabile dal surriscaldamento;
  • praticamente nessuna manutenzione richiesta;
  • nessun limite di lunghezza.

Il conduttore di riscaldamento autoregolante ha i suoi svantaggi. Gli svantaggi di questo design includono:

  • costo relativamente elevato del filmato di produzione;
  • il cavo è prodotto in grandi volumi con bobine e nella maggior parte dei casi non ci sono giunti e pressacavi per il collegamento, così come tubi per l'isolamento (tutto questo dovrà essere acquistato separatamente).

Quindi abbiamo esaminato il dispositivo e il principio del cavo scaldante autoregolante. Speriamo, ora è diventato chiaro per voi come funziona questo conduttore di riscaldamento e dove può essere utilizzato!

Sarà interessante leggere:

Installazione del cavo scaldante autoregolante

Contenuto dell'articolo

  • 1 Installazione all'interno del tubo
  • 2 Installazione sul tubo
  • 3 Lavori preparatori
  • 4 video

L'uso del cavo autoregolante è universale. Viene introdotto nel sistema di riscaldamento a pavimento, utilizzato per il riscaldamento di tubi, riscaldamento del portico, porte in inverno, ecc. L'obiettivo principale è fornire calore. Tali cavi vengono utilizzati sia nei tubi di scarico che nella normale fornitura d'acqua in modo che l'acqua in essi non si congeli. Altrimenti, all'interno del tubo si forma una glassa di diversi metri di lunghezza. Per eliminare questo tappo è necessario impegnarsi molto e passare molto tempo. Se l'inverno è abbastanza freddo, il semplice isolamento termico non è sempre efficace. Pertanto, è necessario ricorrere a un'opzione aggiuntiva - per riscaldare il tubo con un cavo di riscaldamento. Mantiene la giusta temperatura e affronta bene i suoi compiti. Non ci sarà condensa sui tubi. Diamo uno sguardo più da vicino su come installare un cavo scaldante autoregolante.

Montaggio all'interno del tubo

L'installazione del cavo scaldante avviene in due modi: all'interno e sopra il tubo. Per installare il cavo all'interno del tubo, è necessario attenersi scrupolosamente alle istruzioni e prendere le dovute precauzioni. L'installazione è la seguente:

  • Il primo passo è misurare la lunghezza del cavo, tenendo conto della lunghezza del tubo che deve essere riscaldato;
  • nel luogo in cui il cavo entrerà nel tubo, installare un tee o un altro adattatore che fornisca la tenuta;
  • un inserto speciale è avvitato nel tee;
  • Solo allora, il cavo viene introdotto nel tubo attraverso il telaio.

Non far passare mai il cavo attraverso le valvole di intercettazione. Dove è installato il sistema di riscaldamento, assicurarsi di inviare un segnale di avvertimento. Fare attenzione a non danneggiare il cavo durante l'installazione. Se ciò accade, dovrebbe essere sostituito o riparato.

L'installazione del cavo nel tubo è possibile nel caso in cui il suo diametro sia superiore a 40 mm. In caso contrario, il cavo avverrà nel tubo, impedendo il flusso dell'acqua.

Se nel corso del tempo il cavo diventasse inutilizzabile, o dovesse essere riparato, il primo passo è quello di spegnere il sistema di alimentazione idrica e la rete di alimentazione. Quindi, rimuovere la frizione dal raccordo a T e sostituire il cavo. Quindi l'intera struttura deve essere assemblata nell'ordine inverso.

Installazione sopra il tubo

Se l'interno del tubo non è accessibile, oppure è un tubo dal sistema di drenaggio, è possibile applicare un'installazione esterna dell'elemento riscaldante. Tale installazione viene eseguita in due modi:

  • lineare quando il cavo passa lungo il tubo;
  • arrotolato quando il cavo viene avvolto su un tubo con bobine.

Qualunque sia il metodo scelto, la prima cosa che devi fare è isolare il tubo con un elemento riscaldante per minimizzare la perdita di calore. Quando si sceglie lo spessore dell'isolante, considerare le condizioni e il luogo di posa dei tubi. Quando i tubi isolati sono sotterranei o in un edificio, lo strato di isolamento può essere più sottile. Se i tubi sono all'esterno, è necessario uno strato più spesso. Lo spessore varia da 20 a 50 mm. Lo schiumato in polietilene o polistirene espanso è perfetto per questo scopo. Questi materiali sono resistenti all'umidità e durevoli. Se si desidera proteggere lo strato isolante stesso da eventuali danni, posizionare la tubazione in un manicotto protettivo, che verrà servito da un tubo con un diametro maggiore.

L'opzione più semplice è installare il cavo usando un metodo lineare. Il cavo è collegato al fondo del tubo. Per facilità di installazione, l'inizio del cavo deve essere fissato con nastro o morsetti di costruzione, che sono resistenti alle temperature. Quindi, utilizzando il nastro adesivo in alluminio, è necessario fissare il cavo lungo l'intero tubo. Il nastro coprirà il cavo saldamente senza rilasciare calore e distribuendolo sulla superficie del tubo. Se è esterno o sotterraneo e vivete in un'area con inverni rigidi, è possibile utilizzare due cavi. Devono essere fissati non in basso, ma sui lati, appena sotto il centro. A causa di ciò, il riscaldamento sarà più forte e il tubo non si congelerà. E se è sotterraneo, il cavo sarà protetto dalla pressione e non si deteriorerà.

Non solo i nastri di alluminio possono essere utilizzati per gli elementi di fissaggio, ma anche i morsetti di costruzione e il nastro isolante. In questo caso, la distanza tra il supporto dovrebbe essere 30 cm. È impossibile fissare il cavo con clip metalliche. La lunghezza del cavo scaldante è facile da scegliere: misurare la distanza dei tubi da isolare, questo numero sarà necessario per l'isolamento.

Per quanto riguarda il tipo di installazione a spirale, richiede più tempo. Tuttavia, il contatto del cavo con il tubo sarà maggiore, il che fornirà un migliore riscaldamento dell'intero tubo. In questo caso, anche il consumo del cavo aumenterà, a seconda del passo della bobina. La tecnologia di fissaggio del cavo è la stessa del primo caso. La cosa principale è calcolare correttamente la lunghezza richiesta.

Lavoro preparatorio

Dopo aver determinato il metodo e il posizionamento del cavo, deve essere preparato per il funzionamento. Ecco una lista di strumenti che saranno necessari per questo scopo:

  • righello o metro a nastro;
  • coltello per assemblare;
  • pinze;
  • maniche di collegamento;
  • tronchesi;
  • cRIMPER;
  • tubi termorestringenti;
  • costruzione asciugacapelli.

L'estremità del cavo deve essere spogliata e collegata a un altro cavo per fornire elettricità. L'altra estremità è sigillata, protetta dall'acqua e dal circuito. Quindi, tutto è in ordine e in dettaglio.

Per collegare il cavo alla presa, deve essere rimosso dall'isolamento. Misurare 4,5-5 cm dalla fine e tagliare lo strato isolante superiore. Tagliare con cura in modo da non danneggiare la treccia del cavo. Quindi lo schermo intrecciato di fili di rame stagnato deve essere attorcigliato e arrotolato per formare un filo aggiuntivo. Servirà come terreno.

Quindi, rimuovere lo strato successivo di terreno, allontanandosi di 2 cm dall'isolamento esterno. Come risultato, vedrete una matrice di riscaldamento autoregolante, all'interno della quale ci sono due fili conduttori. Separare i conduttori dallo stampo in modo da ottenere fili esposti. Il cavo è pronto per la connessione.

Usando manicotti in rame stagnati nella guaina colleghiamo i fili dal cavo scaldante al filo elettrico. Se sono lunghi, mettere in anticipo i tubi termorestringenti. Due tubi sono utilizzati per sigillare, uno con un diametro più piccolo e l'altro con uno più grande. Sono necessarie tre maniche: 2 per fili e 1 per messa a terra. Inserire le estremità dei fili conduttivi nel manicotto e fissare i fili tra loro utilizzando un piegatore. Per fare questo, è necessario tenere i fili nella manica con l'attrezzo e controllare se sono ben saldi. Non toccare ancora il cavo di messa a terra.

Quindi, il tubo termoretraibile di diametro ridotto, è necessario posizionarlo in modo che copra tutti i fili visibili. Piegare le estremità del terreno nella direzione opposta in modo che non interferiscano, finché non sono isolate. Riscaldare il tubo con un essiccatore di costruzione. Sotto l'influenza del calore, si siederà saldamente sul filo, rendendo la connessione stretta. Colla che, una volta attivata, entra in azione, fissa saldamente la connessione, non permettendo all'acqua di entrare.

Successivamente, collegare i fili di messa a terra con un manicotto e un piegatore. Utilizzando un tubo termorestringente di diametro maggiore, sigillare il giunto sul primo strato.

Se non si dispone di un asciugacapelli, un asciugacapelli normale non funzionerà, in quanto il flusso d'aria non è abbastanza caldo. Inoltre, può bruciare. Utilizzare un accendino o fiammiferi. Questo dovrebbe essere fatto con attenzione in modo da non danneggiare il tubo.

Ora il cavo è pronto per essere collegato alla presa. Anche l'altra estremità del cavo deve essere sigillata. Ancora una volta, è necessario rimuovere il guscio esterno 2 cm dal bordo. Non hai bisogno di treccia, puoi morderla con le pinze e tagliare una parte del filo con un gradino in modo che un nucleo sia più alto dell'altro.

Del set di tubi termorestringenti, ne rimanevano due più piccoli. Mettine uno di loro sulla connessione e riscaldalo con movimenti familiari in modo che si appoggi saldamente sul filo. Dopo ciò, l'estremità del tubo è sigillata con una pinza. Basta premere per incollare. Taglio extra Fai lo stesso con il secondo portatile. Tale cavo può essere equipaggiato sia all'interno che all'esterno.

Ora l'impianto di riscaldamento è pronto. Include a una temperatura non inferiore a 5˚С. Non è desiderabile accendere il filo di riscaldamento ad una temperatura negativa. Per evitare il congelamento dei tubi, accendere il riscaldamento prima dell'inizio del gelo.

video

Puoi scoprire come collegare un cavo autoregolante per il riscaldamento dal video che offriamo:

Cavo per il riscaldamento dell'acqua - protezione dei tubi dal gelo

L'impianto idraulico per una casa privata richiede cure speciali - isolamento o riscaldamento, poiché non è sempre possibile posarlo sotto il punto di congelamento del terreno.

Anche se i tubi sono posati abbastanza in profondità, ci sono sempre luoghi in cui il freddo penetra e devono essere protetti.

Per questi scopi, è stato inventato il cavo scaldante, che è stato progettato per proteggere dal congelamento dell'acqua e delle condutture fognarie.

In inverno, i tubi che forniscono acqua fredda e calda ad una casa devono essere riscaldati ulteriormente, poiché le nostre basse temperature possono causare il congelamento del sistema di approvvigionamento idrico e persino l'impianto di riscaldamento.

La soluzione a questo problema è stata trovata utilizzando cavi di riscaldamento che svolgono il ruolo di fusibile contro il congelamento del refrigerante e dell'acqua nel sistema di tubazioni.

Molti credono che tali cavi siano in grado di regolare la temperatura alla quale l'acqua non si congela.

Ma la pratica e il tempo dimostrano che il cavo scaldante funzionerà in qualsiasi condizione atmosferica - a + 10 ° C ea -20 ° C e allo stesso tempo consuma la stessa potenza.

Cavo autoregolante

Viene utilizzato per proteggere il sistema di approvvigionamento idrico dal congelamento e per mantenere la temperatura nel sistema ACS. Può anche essere usato per scongelare la neve o il ghiaccio nelle grondaie durante la costruzione delle fogne temporalesche.

Come funziona

Ci sono due conduttori di rame nel cavo, tra i quali c'è una resistenza al polimero di polvere di carbonio.

Quando viene collegata una tensione di 220 volt, la corrente che passa attraverso questa resistenza la scalda ad una certa temperatura.

Quando riscaldato, la polvere di carbone si espande e la sua resistenza aumenta. Di conseguenza, la corrente di carico diminuisce e la potenza di riscaldamento diminuisce.

Un ciclo di riscaldamento e raffreddamento costantemente ripetuto crea un effetto autoregolante.

Il carico totale varia lungo l'intera lunghezza a seconda della temperatura ambiente per ogni sezione del cavo. Cioè, se la temperatura del mezzo aumenta, la potenza rilasciata diminuisce e viceversa.

Pertanto, l'autoregolazione impedisce il surriscaldamento di aree più calde. Può essere allungato o accorciato in qualsiasi punto della traccia, poiché la tensione viene applicata in parallelo. Questa funzione semplifica la progettazione e l'installazione di cavi sul posto.

Durante l'installazione, non superare la potenza massima per diverse temperature durante il funzionamento del cavo. Può essere piegato con un raggio non inferiore a 25 mm e solo sul lato piatto.

È necessario l'uso del cavo scaldante per qualsiasi impianto idraulico che corre lungo la strada. Ma molti problemi sono collegati a questo, uno dei quali è la fragilità. Pertanto, molto spesso con una posa poco profonda di tubi nel terreno usando una guarnizione all'interno dei tubi.

Molto spesso, questo tipo di cavo svolge le sue funzioni in un intervallo molto ristretto, pertanto è necessario accenderlo e spegnerlo manualmente.

Se non si collegano i sensori di temperatura, è possibile fare a meno dell'accensione e spegnimento manuale dell'impianto di riscaldamento. Sì, e il risparmio energetico con questo metodo di controllo del riscaldamento sarà ancora tangibile.

L'unico problema è sapere quando accendere il cavo. Per fare questo, c'è il modo più semplice: è necessario misurare la temperatura del tubo e dell'acqua nel sistema di approvvigionamento idrico o nel pozzo quando il freddo inizia. Se entrambi gli indicatori sono approssimativamente uguali, non è necessario riscaldare il tubo.

Quando accendere il riscaldamento, dipende da te, ma è preferibile farlo con una grande differenza nei risultati della misurazione, facendo affidamento sulla temperatura esterna.

Come scegliere

Prima di acquistare un cavo scaldante, è necessario conoscere le sue proprietà e caratteristiche. È prodotto in due versioni:

  1. Autoriscaldante o autoregolante.

La base di questo cavo è una matrice di semiconduttori. Cioè, quando la temperatura dell'aria cambia, la matrice cambia le sue caratteristiche conduttive e quindi la sua temperatura di riscaldamento. Sebbene nella posizione all'interno del tubo - questo metodo di regolazione è meno efficace.

  1. Cavo di riscaldamento resistivo con consumo energetico costante.

Ciò significa che il riscaldamento sarà costante a qualsiasi temperatura ambiente, sia essa acqua o aria. Pertanto, ha bisogno di un monitoraggio costante e, al momento dell'acquisto, è necessario conoscere la quantità di energia che consuma. Fondamentalmente il consumo di energia dipende da dove si adatta.

Il cavo scaldante è calcolato sulla base del suo metodo di installazione:

  • Se è posizionato sopra, allora in questo caso il prodotto che consuma 17 W / m farà.
  • Se viene posizionato all'interno dei tubi, può essere limitato a una potenza di 10 W / m.

Gli interruttori di sovraccarico termico sono utilizzati per automatizzare il processo.

Relè elettronici più usati TSTAB o TR-35M. Il relè TR-35M viene utilizzato solo nell'apparecchiatura per il controllo della temperatura di un mezzo liquido passivo e la commutazione di circuiti elettrici di corrente alternata.

Il dispositivo di azionamento è una chiave senza contatto (triac) in grado di sopportare un carico elettrico non superiore a 2,2 kW senza radiatore e fino a 10 kW sul radiatore.

Regole di installazione

In ogni edificio residenziale viene ora fornito un sistema di approvvigionamento idrico e fognario, che garantisce una vita confortevole. Ma in inverno, l'impianto idraulico esterno potrebbe congelarsi con una piccola profondità del segnalibro. Pertanto viene utilizzato il cavo di riscaldamento di diversi design:

  • per il riscaldamento di impianti idraulici
  • per il riscaldamento delle acque reflue.

Il termostato attiva il cavo scaldante quando la temperatura dell'acqua scende al di sotto della temperatura misurata sul tubo di 1-3 ° C e la spegne quando la temperatura dell'acqua e la temperatura del tubo iniziano a pareggiare. L'intera costruzione è isolata e isolata.

Poiché la pipeline è generalmente breve, il cavo stesso consuma poca elettricità e non sono richiesti relè ad alta potenza.

L'autoregolazione di solito consuma molta più energia rispetto al cavo che utilizza i relè. Il termostato aiuterà i tuoi lavori idraulici nelle gelate più severe.

Spesso utilizzato per il riscaldamento delle acque reflue. I suoi principali vantaggi in questo caso - possono essere tagliati nella lunghezza richiesta e il consumo energetico medio di un cavo di questo tipo per 1 metro di tubo è di 30-35 watt.

Se la lunghezza totale del cavo non supera gli 80 metri, può essere collegata direttamente a una presa elettrica. Se di più, sarà necessario installare un trasformatore di isolamento speciale.

Il metodo di posa è semplice, devi solo seguire le istruzioni allegate:

  1. Le istruzioni indicano chiaramente quale fase della bobina deve essere osservata quando si avvolge il cavo sul tubo.
  2. La superficie del tubo deve essere pulita e asciutta. L'impatto di qualsiasi ambiente aggressivo sul cavo o sul suo isolamento dovrebbe essere completamente escluso.
  3. Un'estremità del cavo deve essere pulita a 0,5-1 cm, quindi viene applicato un tubo termoretraibile di diametro leggermente più grande.
  4. Tutti i fili che si trovano nel cavo devono essere divisi e anche spogliati di 0,4-0,8 cm Ciascuno dei fili viene inoltre chiuso con un tubo termoretraibile.
  5. I tubi sono riscaldati con un essiccatoio per edilizia e le estremità sono tagliate a 5-7 mm.
  6. La treccia viene inserita nel tubo di metallo e fissata al suo interno. Successivamente, i fili dei cavi di riscaldamento e di alimentazione sono collegati tra loro.
  7. Le estremità del cavo di alimentazione sono pre-pulite allo stesso modo. La connessione è necessariamente isolata.

Quanto è

Acquistare un cavo di riscaldamento per l'impianto idraulico privato ora non è difficile. Questo può essere fatto sia nei normali negozi di hardware, nei negozi online o negli uffici di rappresentanza delle aziende che producono tali prodotti.

Cavo autoregolante per tubi: dispositivo e caratteristiche di installazione

Il problema della protezione delle comunicazioni di acqua e fognature dal congelamento risolve abbastanza bene il cavo autoregolante per tubi. Viene utilizzato in situazioni in cui l'isolamento termico non è sufficiente ed è impossibile seppellire la tubazione al di sotto del livello di congelamento. Ma con qualsiasi tipo di installazione, una parte del sistema all'ingresso della casa si trova sopra la superficie, quindi si congela durante la stagione fredda e quindi richiede un riscaldamento aggiuntivo. A proposito di questo tipo di cavo, oltre a come installarlo, imparerai dal nostro articolo.

Molti produttori producono cavi preconfezionati con spina elettrica

Dispositivo cavo autoregolante

Il compito principale dell'impianto di riscaldamento è proteggere la condotta durante il periodo freddo e garantire non solo il suo funzionamento, ma anche la sua sicurezza.

Le funzioni di protezione sono fornite dagli elementi del dispositivo:

  • matrice a semiconduttore (elemento riscaldante);
  • filo di rame intrecciato;
  • guscio termoplastico - per proteggere dall'umidità e dall'usura;
  • treccia metallica - protezione contro stress meccanici e messa a terra;
  • guscio esterno.

Cavo di riscaldamento del dispositivo

Le qualità conduttive dell'elemento riscaldante variano in base alle variazioni della temperatura ambiente. La sua resistenza diminuisce con la diminuzione della temperatura ambiente, che porta ad un aumento della potenza. Quando la temperatura del mezzo aumenta, aumenta anche la resistenza, che porta ad una diminuzione della potenza. La caratteristica principale: in diverse aree il grado di riscaldamento può variare.

La potenza dei sistemi di riscaldamento per impianti idraulici e sanitari varia da 3 a 80 W / m. Funzionano dalla rete 220-240 V / 50 Hz.

Vantaggi dei cavi scaldanti

Il cavo scaldante autoregolante per tubi presenta i seguenti vantaggi:

  • la capacità di riscaldare o raffreddare a seconda della temperatura del mezzo consente di fare a meno di sensori e regolatori di temperatura e di utilizzare il dispositivo in aree con temperature diverse, ad esempio, quando una parte del gasdotto si trova nel seminterrato, parte - all'aria aperta;
  • quando la temperatura ambiente aumenta o quando non c'è acqua nella tubazione, il consumo di energia diminuisce, poiché il sistema riduce la potenza o si spegne
  • la durata del gasdotto è prolungata e i costi di manutenzione sono ridotti;
  • il sistema tollera i picchi di tensione nella rete e non si brucia quando si alza;
  • è possibile tagliare il cavo in segmenti della lunghezza richiesta, la lunghezza massima di 100-150 m;
  • è montato da semplice fissaggio e inclusione in una rete;
  • la durata di servizio è fino a 15 anni.

Metodi di montaggio

Il cavo autoriscaldante per tubi è montato in due modi: sul tubo e nel tubo.

Installazione esterna

Installazione di cavi esterni

Per installare il cavo sulla pipeline utilizzando due metodi:

Nel primo metodo, la lunghezza del sistema di riscaldamento è uguale alla lunghezza del tubo. È adatto per comunicazioni con un diametro ridotto. Per i diametri maggiori, invece, viene posato il secondo cavo caldo per tubi o viene utilizzato il secondo metodo di installazione. In questo caso, l'impianto di riscaldamento è molto più lungo del tubo, poiché è avvolto attorno alla tubazione a spirale.

Montaggio all'interno del tubo

Molto spesso, il cavo viene posato sul materiale isolante e la sezione della tubazione con l'impianto di riscaldamento è completamente avvolta con nastro di alluminio. Ciò riduce la perdita di calore e aumenta l'efficienza.

Cavo scaldante autoregolante all'interno del tubo

All'interno del tubo, l'impianto di riscaldamento è installato in tubazioni destinate all'approvvigionamento idrico.

  1. Il cavo viene inserito nella tubazione con l'aiuto della ghiandola.
  2. Se il dispositivo è montato sopra, non è necessario ripararlo.
  3. Se il cavo è inserito dal basso, dovrebbe essere fissato per evitare lo slittamento.

Questo metodo di installazione viene utilizzato in tubazioni con un diametro piccolo (fino a 50 mm), se è impossibile eseguire l'installazione esterna, ad esempio, il sistema si trova a una profondità elevata.

Sfere di applicazione

Il cavo per l'isolamento dei tubi non viene utilizzato solo nella vita di tutti i giorni, ma anche:

  • nelle industrie del gas, del petrolio e della chimica (per aumentare la fluidità del mezzo trasportato);
  • nell'industria alimentare (per il riscaldamento di frigoriferi, condizionatori d'aria, basamenti nei compressori);
  • in costruzione (per grondaie, grondaie e tetti).

Speriamo che questo articolo ti sia utile e che tu possa facilmente proteggere la tua pipeline dal congelamento.