Calcolo delle acque reflue domestiche. Sfondo teorico

Un moderno costruttore non ha bisogno di conoscere leggi di fisica, chimica, teorie sulla resistenza materiale e altra saggezza. Al che ci sono codici di costruzione - SNiP, codici di pratica - joint venture e tutti i tipi di standard - GOST, STO. Regolano tutte le sottigliezze del calcolo e del dispositivo di qualsiasi struttura edilizia, idraulica, fognaria, riscaldamento e, in generale, tutto ciò che è legato alla costruzione e ad altri rami dell'attività umana.

Questo è conveniente Questo non è sempre chiaro. Tuttavia, il linguaggio ufficiale dei documenti e della comprensione non richiede, ma solo un'esecuzione rigorosa. Di conseguenza, la formulazione dei regolamenti e dei regolamenti edilizi è secca e categorica, come una carta militare.

Esempio: SNiP 2.04.01-85 (2000) "Approvvigionamento idrico interno e fognatura degli edifici", clausola 18.2: "Il calcolo delle condotte fognarie dovrebbe essere effettuato designando la velocità del fluido V, m / s e riempendo H / d in modo tale che condizioni soddisfatte:

dove K = 0,5 - per tubazioni da tubi di plastica e vetro

K = 0,6 - per condotte da altri materiali.

In questo caso, la velocità del fluido dovrebbe essere di almeno 0,7 m / s, e il riempimento delle tubazioni dovrebbe essere almeno di 0,3. "e così via.

Nota: in questo caso si tratta del calcolo delle reti fognarie a sezione orizzontale (a flusso libero). Tali valori di velocità e condutture di riempimento sono necessari per preservare la capacità autopulente del sistema fognario.

Per una persona che conosce anche un po 'le leggi fondamentali della fisica, una tale formulazione suona come il comando di un sergente: "Aereo, stop! R-time, due". Perché puoi solo nominare Gulchatay come la moglie principale o un capo ufficiale degli altri funzionari. E la velocità può essere determinata solo sulla base delle condizioni esistenti, oppure si può ottenere quella desiderata modificando le condizioni iniziali o altri parametri di flusso. Ad esempio, il tasso di acque reflue che entrano nel condotto di scarico dal lavabo sarà maggiore della velocità delle acque reflue che entrano nel tubo di scarico dal bagno in condizioni uguali (diametro del tubo, pendenza, sifoni, griglie, ecc.) Come minimo, in quanto qualsiasi caduta del corpo da un'altezza di circa 50 cm sotto l'azione della gravità, nel punto di incidenza ha una velocità maggiore del corpo che cade da un'altezza di 15 cm.

Non metto in discussione in alcun modo la correttezza, la necessità e la semplicità ancora più elegante della formula, voglio solo spiegare dove sono venute le formule utilizzate nel calcolo delle reti fognarie e cosa significano.

In qualsiasi appartamento o casa, tutte le condotte fognarie possono essere suddivise in 3 tipi principali in base al tipo di ubicazione o scopo:

Oltre ai tubi nel sistema fognario include direttamente sifoni e dispositivi sanitari.

Figura 1. Il più semplice schema di depurazione di una casa a due piani.

Le tubazioni verticali comprendono i riser che attraversano tutti i piani.

Nella figura 1, il montante dal secondo al primo piano è mostrato in verde, il montante dal primo piano al punto di svolta nel seminterrato è mostrato in verde scuro, poiché il volume di acqua che passa attraverso questo riser può essere 2 volte più grande. Il tubo che porta dal montante al tetto è mostrato in grigio. Il fatto è che le acque reflue non fluiscono attraverso questo tubo, ma è destinato alla ventilazione dei sistemi fognari e alla riduzione delle perdite di carico quando vengono lavate grandi quantità di acqua. E la riduzione delle perdite di carico è necessaria affinché l'acqua non fuoriesca dai sifoni delle apparecchiature sanitarie, per dirla in un linguaggio scientifico: le serrature idrauliche non vengono interrotte.

Su ogni piano, le uscite orizzontali degli apparecchi sanitari sono collegate al montante.

Nella Figura 1, tali tubi sono mostrati in blu. Tutti i tubi orizzontali sono posati con una pendenza e quindi sono condizionalmente orizzontali. Inoltre, il problema del calcolo idraulico è spesso quello di trovare la pendenza necessaria per un tubo di un dato diametro.

Alcuni apparecchi sanitari, come lavandini, lavabi, possono essere collegati a prese orizzontali usando tubi verticali.

che non hanno un nome particolare, ma per chiarezza, possono essere chiamati mini-stand non ventilati, poiché i processi che si verificano in tali tubi verticali differiscono poco dai processi che si verificano nei riser. Nella figura 1, tali tubi sono mostrati in verde chiaro. Il fatto è che il diametro di tali tubi viene di solito preso in modo costruttivo, sulla base di considerazioni di facilità di installazione, e quindi la capacità di carico di tali tubi è molto più grande del necessario e tali tubi non richiedono un calcolo aggiuntivo.

Nel seminterrato o nelle bretelle sotterranee sono collegati al rilascio

a un problema può essere collegato a più riser. Nella Figura 1, il rilascio - il tubo orizzontale - è mostrato in blu. Il rilascio va al pozzo delle fogne della casa, da lì il tubo va al pozzo della fognatura del cortile domestico e fino a quando le acque reflue raggiungono l'impianto di trattamento delle acque reflue, ma questo non è il nostro argomento, anche se il principio del calcolo delle condotte fognarie fino all'impianto di trattamento delle acque reflue.

In luoghi di cambiamento di una traiettoria del movimento di acque luride sono installati vari adattatori

curve dritte e oblique, tee dritti e obliqui, croci dritte e oblique, adattatori da un diametro di tubo all'altro, ecc. La figura 1 mostra gli adattatori con un angolo di transizione di circa 90 ° - questo è l'angolo di transizione più sfavorevole, ma è ancora il più comune quando si installano le fogne. Il ritiro diretto dalla transizione dal riser al rilascio è mostrato in Figura 1 in rosso perché tale transizione non è accettabile nei grattacieli, tuttavia si verifica una tale transizione. Anche una croce diritta, mostrata in viola nella figura 1, non è la soluzione ottimale in termini di scorrevolezza del flusso, tuttavia, per ragioni costruttive, tali incroci vengono installati molto spesso.

Di norma, il calcolo delle acque di scarico domestiche viene ridotto per determinare il diametro del riser (colore verde scuro) e il rilascio (colore blu). Per questo ci sono formule empiriche molto convenienti della tabella e dei nomogrammi.

A volte viene calcolato il drenaggio orizzontale dalla toilette, se il WC è installato ad una distanza considerevole dal montante. Il calcolo degli adattatori non viene eseguito, in particolare, perché i processi che si verificano negli adattatori sono piuttosto complessi. Tuttavia, proveremo a immaginare almeno approssimativamente cosa sta succedendo in questi luoghi di transizione. Quindi:

1. La base del calcolo idraulico è la portata d'acqua massima, che la rete fognaria deve attraversare liberamente

Il consumo d'acqua è indicato dalla lettera "q" e può essere misurato in l / s, m 3 / s, cm 3 / s, ecc.

Ad esempio, quando si preme un pulsante su una cisterna contenente circa 6 litri di acqua, l'acqua inizia a fluire dalla cisterna. Se ciò si verifica entro 4-6 secondi, il consumo di acqua sarà 1-1,5 l / s. Ovviamente, il processo di scarico dell'acqua dal serbatoio non è uniforme, ma siamo interessati al massimo consumo di acqua. Per i calcoli, i libri di riferimento e i codici di costruzione raccomandano di usare q = 1,6 l / s per i water con una cassetta di risciacquo.

Se il tuo vicino preme il pulsante di scarico un po 'prima, e questa probabilità, anche se non molto grande, esiste, specialmente se hai bevuto birra insieme prima di visitare il bagno, il consumo stimato di acqua può essere q = 1,6 · 2 = 3,2 l / s. Ma la probabilità di versare in bagno 10 litri di acqua sporca da un secchio dopo una pulizia a umido, è piuttosto alta. Se ciò avviene in 3-4 secondi, il consumo massimo di acqua può arrivare a 3,0-3,5 l / s. A questo proposito, anche quando si calcola il sistema di acque reflue interne per un appartamento, il consumo stimato di acqua dovrebbe essere di almeno 3,2 l / s - ma questa è la mia opinione personale.

È anche possibile che i liquami provenienti dai bagni scorrano nel sistema fognario dai due appartamenti, e quindi con il flusso d'acqua da ciascun bagno a 0,8 l / s, il flusso totale dell'acqua aumenterà fino a qbimbo = 3,2 + 0,8 · 2 = 4,8 l / s. Quindi, per una casa a due piani, tale consumo di acqua può essere preso per il pagamento, anche se è molto improbabile. Ma esiste la probabilità che le acque reflue possano fluire da due bagni e da un bagno o da un secchio per l'acqua colato e un bagno. Un'altra domanda è quanto spesso questo può accadere, tuttavia, se ci sono molte persone negli appartamenti, specialmente i bambini, questo può accadere abbastanza spesso e quindi il sistema fognario di una casa a due piani (un montante) dovrebbe essere conteggiato a spese:

qs = 3,2 +0,8 = 4,0 l / s o 0,004 m 3 / s.

Per i grattacieli con un elevato numero di apparecchiature sanitarie, è impossibile determinare il consumo massimo stimato di acqua per occhio. Se somministri stupidamente tutti i possibili costi dell'acqua da apparecchiature sanitarie, allora per passare tali volumi d'acqua avrai bisogno di tubi molto grandi. Non ha senso installare tali tubi, poiché secondo la teoria della probabilità tale confluenza di circostanze è quasi impossibile, inoltre, è costosa e il calcolo viene effettuato al fine di minimizzare i costi di costruzione e manutenzione delle reti fognarie. Pertanto, il possibile consumo massimo stimato di acqua per le acque reflue con un gran numero di apparecchiature sanitarie è determinato dalle formule (non mostrate qui), compilate sulla base della teoria della probabilità, tenendo conto di molti fattori diversi, in particolare le ore di massimo consumo d'acqua e, di conseguenza, drenaggio. Queste formule non sono molto complesse, ma richiedono un atteggiamento attento. L'atteggiamento sconsiderato rispetto alle formule specificate a volte porta al fatto che per il montante di una casa a 5 piani il consumo stimato di acqua è inferiore a 1,6 l / s.

2. Quando si conosce il consumo stimato di acqua, è possibile determinare l'area della sezione trasversale del tubo - ω, che è in grado di saltare un dato volume di acqua per un certo periodo di tempo, ma per questo è necessario conoscere la portata - V:

ω = q / V (2.1.1)

V = q / ω (2.1.2)

Qui, per la prima volta, ci troviamo di fronte al concetto di velocità e, sulla base delle formule (1.1.1) e (1.1.2), possiamo fare una conclusione abbastanza logica:

maggiore è la portata, maggiore è la portata del tubo con lo stesso diametro

Ma come determinare questa velocità? Dopo tutto, non nominarlo come dato di fatto.

Qui dobbiamo ricordare le leggi fondamentali della dinamica e della cinematica del movimento. Nelle reti fognarie a gravità, il movimento delle acque reflue e delle particelle solide contenute nell'acqua avviene sotto l'azione della gravità F:

F = mg (2,2),

dove m è la massa corporea, g è l'accelerazione della gravità g = 9,81 m / s 2.

la velocità di un corpo che cade con l'accelerazione dipende dal tempo del movimento t:

V = Vo + gt (2.3.1)

e se la velocità iniziale è Vo = 0, quindi la formula (2.3.1) è ancora più semplificata e quindi

V = gt (2.3.2)

3. Movimento con accelerazione significa che la velocità del corpo in diverse parti della traiettoria rettilinea di movimento è diversa, il che significa che per le diverse sezioni della rete fognaria è richiesto un diametro diverso dei tubi con lo stesso flusso d'acqua. Ma poiché le sezioni della rete fognaria per un certo flusso d'acqua stimato sono costituite da tubi di diametro costante, è sufficiente determinare la sezione trasversale del tubo in punti in cui la portata è minima e quindi richiede la sezione trasversale massima del tubo.

4. Non dovrebbe essere dimenticato che

l'acqua non è un corpo cadente libero. Quando si muove attraverso i tubi, l'acqua deve superare l'attrito contro le pareti del tubo, la resistenza dell'aria nel tubo,

e a volte completamente spremere se la sezione trasversale del tubo è completamente piena d'acqua. Queste forze sono dirette nella direzione opposta alla direzione di azione della gravità, quindi

la forza totale che agisce sulle acque reflue è sempre inferiore alla forza di gravità

Allo stesso tempo, a differenza della gravità, la forza di attrito e la forza di resistenza dell'aria non sono costanti, ma cambiano a seconda della velocità.

Maggiore è la velocità del flusso, maggiore è la resistenza dell'aria e la forza di attrito.

Per le acque reflue che si muovono attraverso i tubi verticali, la massima velocità possibile viene raggiunta ad un'altezza di circa 90 diametri del tubo (in base ai dati sperimentali). In questo caso, la portata quando la rete fognaria entra nel montante - la velocità iniziale - dipende dall'angolo di collegamento dei tubi orizzontali. L'angolo di connessione più sfavorevole, come già accennato, 90 o. A un tale angolo di connessione, l'acqua di scarico si sposta dapprima quasi lungo una traiettoria orizzontale e, entrando nell'alzata, cambia la traiettoria di movimento, quindi, hanno una velocità iniziale Vsu vicino a 0 m / s.

Questo è molto conveniente per i calcoli, ma molto male per mantenere il normale funzionamento del sistema fognario.

Innanzitutto, quando si usano croci diritte (mostrate in Fig. 1 in viola), parte del refluo, insieme al suo contenuto, può fluire nel tubo orizzontale opposto ad una portata elevata in un tubo orizzontale. Lì, questa acqua si fermerà e, a causa della pendenza, si scaricherà nella colonna montante, tuttavia, è probabile che le particelle solide rimangano nel tubo opposto, che nel tempo può portare all'isolamento del tubo e, di conseguenza, a frequenti blocchi delle fogne.

In secondo luogo, l'acqua avente una velocità iniziale prossima a 0 m / s riempie l'intera sezione trasversale del tubo (la probabilità di questo è la più alta quando il diametro dell'uscita è uguale al diametro del riser) o la maggior parte di esso. Ciò crea un ostacolo alla libera circolazione dell'aria. Le acque reflue che scendono lungo il puntone trasportano aria insieme ad essa. Inoltre, l'aria è affascinata dall'acqua, anche se la sezione non è completamente piena d'acqua, questo effetto è chiamato la capacità di espulsione del liquido. Tutto ciò può portare alla rottura delle serrature che proteggono la nostra casa dalla penetrazione di gas dalle condotte fognarie.

5. Pertanto, il criterio principale per il calcolo dei montanti è quello di prevenire la rottura delle serrature idrauliche. Più l'angolo di connessione si avvicina a 0 °, maggiore è la velocità del riser. La capacità del riser ventilato è maggiore della colonna montante non ventilata con lo stesso diametro.

5.а) Poiché il sistema fognario utilizza tubi standard, adattatori, sifoni e apparecchiature sanitarie, per i quali è stato determinato a lungo il flusso massimo ammissibile e i dati sono riepilogati nelle tabelle corrispondenti, il calcolo dei riser si riduce a un confronto tra il consumo stimato di acqua e il riser a seconda del diametro e dell'angolo di connessione. Ad esempio, secondo SNiP 2.04.01-85 (2000):

Tabella 1.

Tabella 2.

e vediamo immediatamente che quando si collegano le tazze del water con prese dirette ad un tubo di livello con un diametro di 100 mm, la portata massima del tubo di livello non supera 3,2 l / s.

5.b) Tuttavia, per le fognature realizzate interamente in tubi di plastica è più corretto utilizzare le tabelle di SP 40-107-2003 "Progettazione, installazione e gestione di sistemi di fognatura interna in tubi di polipropilene", che tengono conto di un aumento del diametro interno dei tubi quando si passa da tubi in ghisa a plastica:

Tabella 3.

Nota: la produttività è progettata per i riser con altezza Larticolo = 90 Darticolo e cancelli idraulici con un'altezza di 60 mm. Alla larticolo 0,5 volte; con l'altezza delle chiusure idrauliche di 50 mm, la portata dei riser diminuisce di 1,1 volte.

Qui darticolo - Il diametro interno del riser è 0,1046 m (104,6 mm), 0,0464 m (46,4 mm) e 0,0364 m (36,4 mm) per tubi con un diametro esterno di 110, 50 e 40 mm, rispettivamente.

Tabella 4.

Nota: con l'altezza delle valvole idrauliche 70 mm, le portate dovrebbero essere aumentate del 10%, con l'altezza di 50 mm - ridotta del 10%.

Pertanto, se il sistema fognario considerato nel nostro esempio è ventilato in plastica, la capacità del riser nelle stesse condizioni iniziali è:

qmax (60) = 3,6 (90 · 0,1046 / 5) 0,5 = 4,94 l / s.

E se l'altezza delle serrature idrauliche è di 50 mm, allora

qmax (50) = 4,94 / 1,1 = 4,4 l / s.

Finora tutto sembra essere a posto, ma non affrettiamo le conclusioni.

Se non prestiamo attenzione alla tabella 3, e saremo guidati solo dai dati della tabella 1, quindi per garantire la portata di 4 l / s, è necessario verificare la quantità di vuoto nel riser con questa portata. SP 40-102-2000 "Progettazione e installazione di condotte per sistemi di approvvigionamento idrico e fognature realizzati con materiali polimerici, i requisiti generali" suggerisce l'utilizzo della seguente formula empirica per i riser ventilati:

dove Δp è la quantità di vuoto nel riser, mm di acqua. v.;

qs - flusso stimato di acque reflue, m 3 / s;

α0 - angolo di connessione dello scarico a pavimento al montante, gradi;

Darticolo - diametro riser (interno), m;

dfori - diametro del drenaggio del pavimento (interno), m;

Larticolo - altezza di lavoro del montante, m

Nota: a 90 Darticolo > Larticolo dovrebbe prendere Larticolo = 90 Darticolo, poiché la portata nel riser non può superare il valore massimo raggiunto ad una distanza approssimativamente uguale a 90 diametri.

Quindi per acque di scarico di plastica a un'altezza di lavoro del riser Larticolo = 5 m (distanza dal punto di ingresso al montante del 2 ° piano al punto di transizione verso l'uscita), diametro interno dello scarico a pavimento e montante Darticolo = dfori = 0,1046 me angolo di connessione α0 = 90 o, il vuoto nel riser sarà:

Δp = (366 (0,004 / 0,1046 2) 1,677) / (90 · 0,1046 / 5) 0,5 = 49,34 mm di acqua.

Ciò significa che per utilizzare in questo caso i sifoni con l'altezza del blocco idraulico hs = 50 mm - è impossibile, dal momento che

Δp ≤ 0.9hs (6.2)

E devi usare i sifoni con l'altezza di una guarnizione idraulica di 60, 70 mm. È inoltre possibile modificare l'angolo di entrata nel riser o aumentare il diametro del riser.

Se gli ingressi del montante sono realizzati con angoli diversi, o l'acqua di scarico entra nel montante attraverso tubi di diverso diametro, è possibile calcolare separatamente il vuoto nel riser per ciascun caso considerato, quindi aggiungere i valori risultanti. Tuttavia, il risultato dei calcoli rimarrà ancora molto approssimativo.

Nota: nonostante il fatto che una persona abbia utilizzato le acque reflue in una forma o nell'altra per diverse migliaia di anni, un calcolo accurato delle reti fognarie è ancora impossibile. La modellizzazione teorica del movimento delle acque reflue, e anche lungo una traiettoria mutevole, è un compito piuttosto complicato e dispendioso in termini di tempo, tenendo conto dell'influenza di molti fattori diversi, come diametro del tubo, altezza del tubo, rugosità del tubo, velocità variabile delle particelle dell'acqua in movimento separatamente, che generalmente consideriamo condizionatamente come la portata, la temperatura dell'acqua, che influisce sulla viscosità, la percentuale e le dimensioni delle particelle solide - feci, carta igienica, sabbia, ecc. - trasportate dai rifiuti acqua, e molto altro ancora. Come dimostrano l'esperienza accumulata e le numerose serie di esperimenti, è molto più facile fare calcoli usando formule empiriche o semi empiriche semplificate al massimo, confermate dai risultati degli esperimenti. Tuttavia, gli studi delle peculiarità del movimento delle feci attraverso i tubi continuano ad essere attivamente portati avanti da scienziati provenienti da Russia, Stati Uniti, Germania, Svizzera e altri paesi. Sulla base di nuove osservazioni e studi nelle formule della tabella, i nomogrammi vengono apportati emendamenti di chiarimento. Ad esempio, in uno dei migliori libri a mio parere dedicato ai problemi di calcolo delle reti fognarie A.Ya. Dobromyslova, "Calcolo e progettazione di sistemi di depurazione degli edifici", M. Stroyizdat, 1978, fornisce anche tabelle per determinare la capacità di trasporto di riser ventilati e non ventilati, ma con una chiara indicazione che si tratta di una capacità di produzione ad un'altezza di 60 mm. Se l'altezza della tenuta idraulica è di 50 mm, il valore della portata deve essere ridotto del 20% e se l'altezza delle serrature idrauliche è di 70 mm, è necessario aumentarla del 20%. Quindi, secondo questo libro, il rendimento massimo di un montante ventilato con un diametro di 100 mm quando si collega un rubinetto con un diametro di 100 mm con un angolo di 90 ° è 3,54 l / s, vale a dire. 10% in più rispetto ai requisiti dell'attuale SNiPa, in cui l'altezza delle serrature idrauliche non è indicata affatto. Ciò significa che, nonostante l'abbondanza di tabelle e nomogrammi convenienti, non è in alcun modo dannoso calcolare i parametri utilizzando le formule disponibili. E se i risultati ottenuti da tabelle e formule, quindi per l'affidabilità dei calcoli dovrebbe prendere il risultato più sfavorevole. In questo caso, il calcolo sarà determinato dalle formule (6.1) e (6.2).

7. L'entità del vuoto nella colonna montante non ventilata può essere calcolata con la seguente formula:

Δp = 0,31 Vvedere 4.3 (7.1)

dove vvedere - la velocità della miscela d'aria, che a sua volta è determinata dalla formula:

dove qs - consumo di acqua di design, m3 / s,

ω è l'area della sezione trasversale del tubo:

ω = nDarticolo 2/4 (7.3)

Qnel - il flusso d'aria trascinato in acque luride, m 3 / s, è determinato dalla formula:

Ad esempio, se un vicino in cima decide di soffocare il riser, ad es. tagliare il tubo che conduce al tetto e inserire la spina, quindi nelle stesse condizioni considerate prima, il flusso d'aria sarà:

Qnel = 13,8 · 4 0,333 0,1046 1,75 /(90·0.1046/5) 0,5 = 0,0308 m3 / s,

Vvedere = (0,0308 + 0,004) 4 / (3,14 · 0,1046 2) = 4,046 m / s

Δp = 0,31 · 4,046 4,3 = 126,4 mm di acqua. Art.

Come si può vedere, con il montante ovattato, la caduta di pressione sarà 2,5 volte maggiore e può resistere a una tale caduta a meno di sifoni con altezza di circa 100 mm, quindi la rimozione della ventilazione del ventilatore, anche in una casa a due piani, è altamente indesiderabile.

8. Recentemente, quando si installa un nuovo o si ripara una vecchia fogna, viene sempre più utilizzata una valvola di non ritorno.

Una valvola di questo tipo si apre quando la pressione nella colonna montante si abbassa e si chiude quando la pressione nella colonna montante e nella stanza viene livellata, quindi i gas della fogna non entrano nell'appartamento. Il design delle valvole dell'aria è diverso, ma di regola il diametro dell'ingresso è inferiore al diametro del riser. A questo proposito, la capacità dei montanti equipaggiati con valvole pneumatiche è inferiore a quella dei montanti ventilati attraverso tubi dello stesso diametro. I fabbricanti di valvole di non ritorno dell'aria sotto il marchio HL dichiarano che, in base ai risultati dei test dei loro prodotti nella joint venture 40-107-2003 "Progettazione, installazione e gestione di sistemi fognari in tubi di polipropilene" (valida dal 01.05.2003) la seguente tabella è stata pubblicata nell'appendice B. 1:

Tabella 5.

Nota: questo tavolo è solo per riser con un diametro di 110 mm. L'area dell'ingresso nella tabella è indicata dalla lettera A. La valvola dell'aria può essere dotata di un inserto o installata senza di essa e quindi la capacità della valvola è superiore.

Se si utilizzano valvole pneumatiche di un design diverso o di un altro diametro, non utilizzare questa tabella. Tuttavia, le caratteristiche del flusso di acque luride lungo il riser sono tali che l'uso di valvole di aria di qualsiasi tipo su tutti i piani e persino per ogni apparecchiatura sanitaria consente di ridurre la caduta di pressione e quindi di stabilizzare il funzionamento delle serrature idrauliche.

9. Per le acque luride che si spostano lungo i tubi orizzontali, più precisamente, i tubi posati con una certa inclinazione, la componente verticale della gravità è molto piccola

per esempio, con una pendenza di 1 cm / m, sarà il valore della componente verticale di gravità

0,01 e quindi l'accelerazione del movimento delle acque reflue sarà di ≈ 0,0981 m / s 2.

Allo stesso tempo la forza di attrito e la resistenza aerea non vanno da nessuna parte. Se le forze di attrito e resistenza dell'aria sono maggiori della componente verticale di gravità, la velocità del flusso diminuirà fino a quando i valori di forza non si equalizzeranno. Se le forze di attrito e di resistenza dell'aria sono inferiori alla componente verticale della gravità, la velocità del flusso aumenterà fino a quando i valori delle forze non saranno uguali. Ma in questo e in un altro caso, la velocità dopo un certo periodo di tempo diventerà costante con una lunghezza del tubo sufficientemente grande, con una inclinazione costante

che consente di determinare abbastanza facilmente e rapidamente, sulla base del flusso di acque reflue calcolato, il diametro del tubo e la pendenza del tubo con un diametro noto. Ad esempio, nella summenzionata SP 40-107-2003, l'Appendice B fornisce quanto segue

9.a) Tuttavia, per utilizzare correttamente tali tabelle, è necessario soddisfare i requisiti della clausola 18.2, da cui inizia questo articolo. E solo ora possiamo formulare i requisiti di questa clausola in modo più ampio e preciso:

Il calcolo di sezioni orizzontali sufficientemente lunghe di condotte fognarie a flusso libero è sufficiente per produrre sezioni con velocità costante. Per eseguire l'autopulizia, la velocità del flusso deve essere di almeno 0,7 m / s. Per motivi economici (per ridurre il costo della rete fognaria), il riempimento del tubo deve essere H / d ≥ 0,3.

La portata massima del tubo è fornita in H / d ≈ 0,9. E teoricamente, questo valore può essere preso per i calcoli. Ma.

Poiché la portata iniziale può essere molto bassa, che può portare al pieno riempimento del tubo, che rallenterà per raggiungere la velocità richiesta, e quindi aumenterà il rischio di intasamento del sistema fognario, quindi:

- all'angolo di transizione

90 о progettazione del tubo di riempimento è desiderabile prendere H / d ≤ 0,6.

- all'angolo di transizione

45 о progettazione del tubo di riempimento è desiderabile prendere H / d ≤ 0,7.

- quando si effettua una transizione con più rubinetti, il riempimento del tubo calcolato è desiderabile per ottenere H / d ≤ 0,8.

E per aumentare il valore della velocità iniziale e quindi ridurre il rischio di intasamento del tubo nella sezione del tubo in cui la velocità aumenterà, è meglio utilizzare transizioni uniformi (diversi tocchi).

Nota: il riempimento massimo della tubazione con i codici di costruzione non è regolamentato e si possono ignorare le raccomandazioni di cui sopra per il riempimento del tubo.

Quindi, con un dispositivo di scarico con un tubo con un diametro di 110 mm (e un tubo di diametro inferiore al diametro del riser, è vietato l'uso e tecnicamente difficile da fare), se si accetta la pendenza del tubo i = 0,02, quindi con un flusso d'acqua calcolato di circa 4 l / s il tubo dopo (stabilizzazione della velocità del flusso) sarà circa h / D ≈ 0.47, e la velocità di flusso costante è di circa V ≈ 1 m / s. Valori più accurati sono determinati dall'interpolazione, ma in questo caso non c'è una tale necessità, poiché i requisiti per la portata e il riempimento dei tubi sono soddisfatti con un buon margine.

A questo punto, il calcolo può essere completato, ma non bisogna dimenticare che la probabilità di un secondo consumo d'acqua così grande per l'esempio considerato è piuttosto piccola, vale a dire tale spesa non può essere fissata ogni giorno, forse nemmeno ogni settimana. E affinché il sistema di fognatura si autopulisca, il flusso stimato deve essere registrato più volte al giorno. In questo caso, per il consumo minimo stimato di acqua che fornisce l'autopulizia, si dovrebbe prendere l'acqua da una tazza del water, ad es.

qmin = 1,6 l / s

Per un tale flusso, secondo la tabella con una pendenza di i = 0,02, è addirittura impossibile determinare correttamente il riempimento del tubo e la velocità, poiché il riempimento sarà inferiore a 0.3. In questo caso, viene suggerita una diminuzione della pendenza, a i = 0,01 ÷ 0,015. Ma non consiglierei di ridurre il pregiudizio per ragioni costruttive.

Più piccolo è il valore di inclinazione nel disegno, più difficile sarà riprodurlo nella realtà. Per fare questo, abbiamo bisogno di strumenti di misurazione più accurati, una tecnica di esecuzione più accurata, che non consenta la subsidenza dei tubi, le fondamenta di un edificio e molto altro ancora. Nella costruzione individuale, vengono spesso utilizzati strumenti e dispositivi non molto costosi. Anche i calcoli accurati della capacità portante della base e del basamento sono rari. Di conseguenza, una pendenza di 1 cm può scomparire del tutto o addirittura trasformarsi in una contro-pendenza. Pertanto, la conformità alle condizioni di riempimento dei tubi in questi casi può essere trascurata, ma la velocità di flusso per l'autopulizia è un indicatore più importante e un'analisi approssimativa della tabella per un tubo con un diametro di 110 mm con una pendenza di i = 0,02 e una portata di 1,6 l ci dà un riempimento di tubo h / D ≈ 0,28 ÷ 0,295, la velocità del flusso è V ≈ 0,75 ÷ 0,8 m / s.

Clausola 18.2 SNiP 2.04.01-85 (2000), se le condizioni di velocità e riempimento non vengono osservate a causa di un insufficiente flusso di acque reflue, si raccomanda di posare sezioni senza conduttura con un diametro di 40-50 mm con una pendenza i = 0,03 e un diametro di 85 e 100 mm - con una pendenza di i = 0,02. Secondo SP 40-107-2003 in questi casi la pendenza deve essere almeno 1 / D.

Il valore massimo della pendenza non deve superare i ≤ 0,15, per le aree la cui lunghezza supera 1,5 m. Si ritiene che nelle aree di minore lunghezza l'acqua non abbia il tempo di rilevare la velocità potenzialmente pericolosa per il funzionamento del sistema fognario.

9.b) Per i tubi in ghisa, non ci sono tabelle di calcolo che siano state controllate da SNiP. Pertanto, quando si calcola SNiP 2.04.01-85 (2000), la clausola 18.1 suggerisce di utilizzare il nomogramma dell'Appendice 9 o le tabelle (in generale, questo intero articolo è dedicato solo a due punti del suddetto SNiP), dove SNiP non indica queste tabelle. Per un calcolo approssimativo, è possibile utilizzare la directory "Calcolo idraulico dei sistemi di acque reflue" sotto. Ed. YM Konstantinova, 1987. Di seguito sono riportate queste tabelle in una forma leggermente modificata:

Personalmente, nutro grandi dubbi sui valori di velocità e flusso d'acqua in h / D = 1, ma in generale, queste tabelle possono essere utilizzate. Tuttavia, se si tiene conto che i tubi in ghisa si arrugginiscono con il tempo e il coefficiente di rugosità aumenta, il consumo e la velocità dell'acqua calcolati dovrebbero essere presi ancora meno. Non posso dire quanto meno e non ho incontrato le istruzioni nella letteratura tecnica, posso presumere che per ogni anno di attività il rendimento debba essere ridotto di

0,5% e velocità attivata

0,2%, anche se questa dipendenza sarà chiaramente non lineare.

Più precisi per i calcoli idraulici sono le tabelle dei fratelli Lukins, che hanno resistito a diverse edizioni. Un problema: questi tavoli sono progettati per tubi in calcestruzzo e cemento armato con un coefficiente di rugosità diverso dal calcestruzzo. Tuttavia, per i calcoli approssimativi, è possibile utilizzare queste tabelle:

Come si può vedere, per una portata di progetto massima di 4,0 l / s e per un minimo di 1,6 l / s, sono adatti tubi in ghisa con un diametro di 100 mm con una pendenza di i = 0,02.

10. Come già accennato, il calcolo degli adattatori non viene generalmente eseguito. I processi che si verificano negli adattatori, ad es. Nei luoghi in cui la traiettoria del fluido sta cambiando, è piuttosto complessa e difficile da modellare. Tuttavia, quando si progetta un sistema fognario, è necessario ricordare che più la transizione è fluida, minore sarà la perdita di velocità, il colpo d'ariete, la turbolenza del flusso, la sedimentazione di particelle solide e altri problemi. In idrodinamica, qualsiasi variazione relativamente drastica nei parametri di flusso viene considerata come il risultato dell'azione delle resistenze locali, in questo caso adattatori. In generale, l'influenza della resistenza locale è determinata dalla formula di Bernoulli, che tiene conto della caduta di pressione, che per un flusso condizionato significa una diminuzione o un aumento della velocità prima e dopo la resistenza locale. La caduta di pressione nelle resistenze locali è determinata dalla formula:

hm = ξ V 2 / (2 g) (10,1)

dove ξ è il coefficiente di resistenza locale, riferito alla velocità media prima o dopo la resistenza:

Come puoi vedere, la differenza per il ritiro di 30 o e 90 o è molto significativa. Pertanto, nuovi e nuovi modelli di adattatori sono stati sviluppati nel mondo, ad esempio:

Questi sono i prerequisiti teorici per il calcolo idraulico delle acque di scarico domestiche.

Spero, caro lettore, che le informazioni presentate in questo articolo ti abbiano aiutato almeno a capire il problema che hai. Spero anche che mi aiuti a uscire dalla difficile situazione che ho incontrato di recente. Anche 10 rubli di aiuto saranno di grande aiuto per me ora. Non voglio caricarti con i dettagli dei miei problemi, soprattutto perché ce ne sono abbastanza per un intero romanzo (in ogni caso, mi sembra e ho persino iniziato a scrivere sotto il titolo provvisorio "Tee", c'è un link nella pagina principale), ma se non mi sbaglio le sue conclusioni, il romanzo può essere, e potresti benissimo diventare uno dei suoi sponsor, e possibilmente eroi.

Dopo aver completato con successo la traduzione, verrà aperta una pagina con i ringraziamenti e un indirizzo email. Se vuoi fare una domanda, per favore usa questo indirizzo. Grazie Se la pagina non si apre, molto probabilmente hai effettuato un trasferimento da un altro portafoglio Yandex, ma in ogni caso non preoccuparti. La cosa principale è che quando effettui un trasferimento, specifica la tua e-mail e ti contatterò. Inoltre, puoi sempre aggiungere il tuo commento. Maggiori dettagli nell'articolo "Prendi un appuntamento con il medico"

Per i terminali, il numero del Portafoglio Yandex è 410012390761783

Per l'Ucraina - il numero della carta hryvnia (Privatbank) 5168 7422 0121 5641

Calcolo del consumo di acque reflue

dove q tot è il consumo totale totale massimo calcolato di acqua fredda e calda dai dispositivi del montante calcolato, l / s, q0 s - scarica scarica dei rifiuti da un dispositivo, l / s, se c'è un water sul gabinetto q0 s = 1,6 l / s, negli altri casi - per adj. 4.

dove q0 tot - consumo totale di acqua calda e fredda, l / s, dispositivo sanitario-tecnico. Per gli apparecchi comunemente usati negli edifici residenziali, q0 tot = 0,25 l / s; - coefficiente determinato da ADJ. 1 in base al prodotto NP tot, mentre N è il numero di apparecchi sanitari sul montante. La probabilità complessiva del dispositivo ptot tot per il calcolo dei sistemi fognari

dove è il tasso di consumo di acqua fredda e calda totale, l, da parte del consumatore nell'ora di maggiore consumo. Per gli edifici residenziali con un set tradizionale di apparecchi sanitari = 15,6 l / h; I valori U e N sono gli stessi qui per il calcolo della fornitura di acqua fredda.

Se la portata calcolata q alla base del montante supera la sua capacità massima, è necessario aumentare il diametro o modificare l'angolo di attacco al montante dei rami del pavimento.

4. Calcolo di condotte orizzontali (nel seminterrato), punti vendita e rete fognaria. Il calcolo consiste nella selezione di tali diametri e pendenze geodetiche in cui la velocità V non è inferiore alla velocità di autopulizia di 0,7 m / s, in cui il sedimento viene effettuato nella parte inferiore dei tubi e il riempimento delle tubazioni H / d non è inferiore a 0,3 e viene eseguito condizione

dove K = 0,5 - per condotte che utilizzano tubi fatti di materiali polimerici; K = 0,6 - per condotte da altri materiali.

Nei casi in cui questa condizione non è possibile a causa di un flusso insufficiente di acque reflue, le sezioni sono considerate non calcolate e sono poste con una pendenza di almeno 1 / D, dove D è il diametro esterno della tubazione, mm.

Per il calcolo, le tabelle sono utilizzate per il calcolo idraulico delle condutture per la conduttura a gravità (Appendice 5).

In base al calcolo idraulico, vengono determinati i segni di tutti i punti caratteristici delle tubazioni orizzontali interne e del pozzetto della rete di cantiere. Per proteggere dal congelamento, la profondità della tubazione della rete del cantiere (dal terreno alla vaschetta del tubo) deve essere almeno la profondità del suolo che gela nella regione meno 0,3 m La distanza dal terreno alla cima dei tubi deve essere di almeno 0,7 m per proteggere dalla distruzione con il trasporto su ruote. In base ai risultati del calcolo, viene determinato il valore della caduta del tubo nel pozzetto di controllo, il segno del vassoio del tubo all'ingresso della fogna non deve essere inferiore al livello del vassoio di questo raccoglitore.

Esempio 2. Progettazione e calcolo del sistema di fognatura dell'edificio.

I dati iniziali: l'edificio viene accettato in base ai dati iniziali dell'esempio 1, la profondità del collettore fognario esterno è di 4,0 m.

Soluzione Sulla base dell'analisi della posizione dei montanti, è stato deciso di fornire un 1 fuori dall'edificio nella direzione dell'asse 1 - 1. Il diagramma di progetto assonometrico del sistema fognario è presentato in Fig. 2.3. La disposizione dei gasdotti è indicata sul piano e sui piani interrati (Fig.1.13 e 1.14).

I rami del pavimento sono in ghisa, sono posati direttamente sul pavimento del pavimento corrispondente, il diametro prima del collegamento del water (lungo il flusso d'acqua) è di 50 mm, dopo il collegamento del water - 100 mm. Il collegamento delle linee di scarico del pavimento al montante prevede 90 0.

I riser sono fatti di ghisa con un diametro di 100 mm, la loro parte di scarico è visualizzata a 0.2 m sopra il tetto a falde. Ci sono audit al 1 ° e al 3 ° piano. Ogni riser raccoglie scarichi da 12 dispositivi, la probabilità della loro azione è determinata dalla formula 2.3

A 12 dispositivi sul montante NP tot = 0.204 e adj. 1 = 0,450.

Secondo le formule (2.2) e (2.1), il flusso stimato alla base del riser è determinato:

Il valore risultante non supera la capacità del riser 3,2 l / s, viene fornita l'efficienza del riser.

Posa di reti fognarie orizzontali nel seminterrato dell'edificio è presa sopra il pavimento. I grafici designati 1-2-3 sono assegnati al ramo più lungo dell'edificio. Il punto 3 del muro esterno è stato preso come punto di partenza del calcolo, il marchio inferiore del tubo è stato assegnato uguale al marchio del piano interrato - 2,70 M. I punti inferiori del tubo nei punti 2 e 1 sono stati assegnati in base ai risultati del calcolo idraulico secondo la tabella. 3.1 rispettivamente - 2,64 e - 2,52.

Fig. 2.3. Lo schema di progettazione della costruzione di fognature K1

Per proteggere dai blocchi sui piani 1 e 3 sui riser ad un'altezza di 1,65 m dal pavimento vengono installati gli audit, e alla base dei riser - la pulizia. Inoltre, la pulizia viene fornita nel punto del differenziale della tubazione all'uscita dall'edificio. Il disegno di lavoro "Schema di drenaggio degli edifici" è presentato in Fig. 2. 4.

Fig.2.4. Schema di drenaggio dell'edificio K1

Secondo il piano generale, è stata tracciata la rete del cortile, un pozzetto KK-1 è stato installato a 3 metri dal muro esterno, un pozzo di aspirazione nella rete GKK della città e un pozzo di monitoraggio KKK a 3 metri dal GKK (sezioni 3 - KK1 - KKK - GKK rispettivamente 3,00 m; 10.00 m; 3,00 m) (vedere la figura 1.15). Il contrassegno dello scivolo del tubo al punto 3 all'uscita dell'edificio è assegnato a 48,00 m con un'altezza di 50,20 m in conformità con la profondità di congelamento di 2,50 m meno 0,30 m. La caduta della tubazione all'uscita dell'edificio era di 0,50 m. assicurare un flusso regolare di acqua nel pozzo del pozzo di scarico urbano GKK nel pozzetto di controllo KK-2 fornisce una caduta, il cui valore è determinato dal calcolo di 1,48 M. Tutti i calcoli sono riassunti in Tabella. 3.1.

Basato sulla tabella dei dati. 3.1 e il piano generale ha compilato un profilo longitudinale della rete del cantiere (figura 2.5).

Come è il calcolo delle acque reflue

I parametri dell'impianto idraulico interno all'impianto vengono sempre calcolati utilizzando determinate formule. Le stesse formule possono essere utilizzate per calcolare il consumo di liquami, in quanto dipende dal consumo di acqua.

La sfumatura di tali calcoli è che per un numero di dispositivi i costi degli scarichi sono molto più alti della quantità di acqua proveniente dal sistema di approvvigionamento idrico che è destinato al loro riempimento (ad esempio, bagni, serbatoi di risciacquo).

Fase iniziale dei calcoli

Prima di tutto, è necessario calcolare le portate dei piccoli (fino a 8 litri al secondo) nelle acque di scarico nelle sezioni iniziali della rete. Per fare ciò, i progettisti dovrebbero usare la seguente espressione:

Q è riassunto qui.nel - il numero di litri al secondo consumati dai raccordi che servono i ricevitori per lavello in uno specifico segmento di rete, e Qca. - un determinato flusso standard di acque reflue provenienti dal dispositivo sanitario, tenendo conto della velocità massima al secondo.

La formula assume la forma Qa = Qnel, se il flusso di acque reflue è superiore a 8 litri al secondo.

Il sistema di tubi in uscita deve funzionare secondo i calcoli

Calcoli in base alla sezione del tubo e alla pendenza

Esiste un concetto di portata autopulente, cioè quella che impedisce la formazione di depositi all'interno dei tubi. Ad esempio, per una tubazione con una sezione trasversale fino a 150 mm, è necessaria una velocità di autopulizia di 0,7 metri al secondo.

Per determinare il flusso di acque reflue, è importante calcolare il diametro del tubo di scarico, poiché è importante il rapporto tra il livello dell'acqua nelle condotte rispetto alla loro sezione (diametro) o il riempimento:

  • con diametri di 50 mm o 100 mm - prendere il valore del riempimento da 0,3 a 0,5;
  • a 125/150/200 mm - prendi il valore di riempimento da 0,3 a 0,6, anche qui viene presa in considerazione la pendenza del tubo, con un valore di 0,008.

Se gli scarichi trasportati sono condizionatamente limpidi (quasi privi di contaminanti), nei calcoli viene utilizzato un valore fisso del rapporto tra il livello dell'acqua e la sezione trasversale del tubo di scarico - è pari a 0,8.

La pendenza precisa del tubo è una condizione importante per un flusso d'acqua ottimale.

Il calcolo del sistema di acque reflue interne non è completo senza pendenze progettate attentamente - assicurano il libero flusso di fluido senza pressione aggiuntiva. Durante il calcolo, vengono utilizzati i seguenti valori di pendenza:

  • 0,025 - 0,035 - per una sezione di 50 mm;
  • 0,012 - 0,02 - per 100 mm;
  • 0,007 - 0,01 - per 150 mm.

Il valore massimo della pendenza non deve essere superiore a 0,15, ad eccezione di quelle sezioni, la cui lunghezza è fino a un metro e mezzo. Se una quantità significativa di inclusioni solide viene trasportata in tubi, i progettisti assumono i valori di pendenza solo dopo aver concluso che la velocità di autopulizia è effettivamente prevista nei tubi.

A seconda del materiale del tubo, è possibile utilizzare un coefficiente speciale, che è incluso nella formula per la percentuale di effluente moltiplicata per il riempimento del tubo:

  • per tubi in ghisa: V * (h / d) * 0, 6;
  • per tubi in PVC: V * (h / d) * 0, 5.

Il calcolo del consumo di liquami è ciò che in realtà inizia il progetto di questo sistema. Questi calcoli non sono fatti solo per oggetti che usano cabine o blocchi sanitari. In questi casi, i calcoli sono soggetti solo a scarichi fognari, che combinano gruppi di alzate.

Calcola il costo del progetto di depurazione, è possibile sulla calcolatrice, presentata di seguito:

Il diametro del flusso del tubo di fogna

Le acque reflue vengono scaricate attraverso la struttura del gasdotto. Il potere del sistema di drenaggio è caratterizzato dalla capacità di saltare un certo volume di fluido per unità di tempo. Dipende, prima di tutto, dal diametro del raccoglitore. Come calcolare la capacità, determinare i parametri richiesti del tubo?

Parametri geometrici

Il tubo è un prodotto cilindrico cavo (vedere https://hemkor.ru/nasha-produktsiya/kanalizacionnye-truby.html). Progettato per fornire o scaricare un mezzo liquido a una fonte di consumo. Ha parametri:

  • diametro interno;
  • diametro esterno (diametro interno più spessore doppia parete);
  • lunghezza del tubo della fogna.

Materiale per fognatura:

  • ghisa;
  • polipropilene;
  • polietilene;
  • cloruro di polivinile (PVC).

Quest'ultimo è utilizzato per fognature interne ed esterne.

Il tubo in PVC grigio è un classico cloruro di polivinile. Utilizzato per i sistemi di drenaggio interno. Prodotti polimerici rossi - PVC (PVC non plastificato). La principale differenza tra i prodotti - in forza. Pertanto, le parti di NPVH vengono applicate alla disposizione dei sistemi interni ed esterni di uno sfioratore.

Tipi di acque reflue

Sono utilizzati due sistemi principali:

Il primo si applica in casi limitati:

  • la posizione della fonte di acque reflue è al di sotto della linea principale del sistema di drenaggio;
  • terreno difficile;
  • scarico del ricevitore, situato sopra l'edificio.

Il tipo più comune: sistema di drenaggio per gravità. A causa di diversi fattori:

  • semplicità del design;
  • l'assenza di fonti esterne forzate di rifiuti liquidi (elettropompa);
  • indipendenza dall'elettricità;
  • installazione semplificata;
  • applicare meno durevole, il che significa prodotti più economici.

Parametri del tronco

La principale caratteristica del sistema per la rimozione di scarichi domestici e temporali è la produttività. Dipende dal diametro del tubo in PVC e dalla portata del fluido.

La velocità del movimento è determinata dalla pressione dell'effluente. I valori massimi si ottengono quando una massiccia scarica ad uno stadio di un certo volume di rifiuti liquidi e pendenza del tubo.

Valori raccomandati per la costruzione di alloggi privati:

  • per tubo Ø 50 mm, - goccia di 30 mm per 1 metro lineare;
  • Ø 110 m, - 20 mm per 1 metro lineare;
  • Ø 160 mm, - 8 mm per 1 metro lineare;
  • Ø 200 mm, - 7 mm per 1 articolo.m.

Nota. I diametri dei tubi, lungo il deflusso, devono essere uguali o aumentare.

Gli indicatori principali sono riportati in SNiP 2.04.03-85 (joint venture 32.13330.2012) "Rete fognaria. Reti esterne e strutture.

Diametro interno

Il diametro minimo delle tubazioni fognarie (capitolo 5.3. I diametri dei tubi più piccoli):

  • rete esterna gravitazionale dell'insediamento, - Ø 200 mm;
  • rete privata, in blocco o di produzione - Ø 150 mm;
  • strada pubblica di tempesta (precipitazione atmosferica o acqua di fusione), - Ø 250 mm;
  • raccoglitore di tempeste - Ø 200 mm.

Per l'edilizia privata, in un edificio residenziale, è possibile utilizzare una linea polimerica esterna Ø 110 mm.

Valori raccomandati per i sistemi di depurazione domestici:

COSTI SPECIALI, COEFFICIENTI DI NON DISTRIBUZIONE E COSTI DI RISCALDAMENTO DELL'ACQUA DEI RIFIUTI

2.1. Quando si progettano sistemi fognari per aree popolate, le acque reflue medie specifiche calcolate annualmente (per anno) da edifici residenziali dovrebbero essere considerate pari al consumo idrico medio giornaliero stimato (per anno) secondo SNiP 2.04.02-84 senza tenere conto del consumo di acqua per l'irrigazione di territori e spazi verdi.

2.2. Specifici acque reflue per determinare i costi stimati delle acque reflue provenienti da singoli edifici residenziali e pubblici, se necessario, tenendo conto dei costi concentrati dovrebbero essere presi in conformità con SNiP 2.04.01-85.

Zona di protezione sanitaria, m, con la prestazione stimata delle strutture, mille m 3 / giorno

Impianti di trattamento meccanico e biologico con terreni fangosi per sedimenti fermentati, così come piazzole di fanghi situati separatamente

Impianti di pulizia meccanica e biologica con trattamento termomeccanico di sedimenti in spazi chiusi

Campi agricoli di irrigazione

Strutture con canali di ossidazione a circolazione

Note: 1. Le zone di protezione sanitaria degli impianti di depurazione con una capacità di oltre 280 mila m 3 / giorno, così come quando si discostano dalla tecnologia adottata per il trattamento delle acque reflue e il trattamento dei fanghi, sono stabilite in coordinamento con i principali dipartimenti epidemiologico-sanitario dei ministeri della sanità delle repubbliche dell'Unione.

2. Zone di protezione sanitaria elencate nella tabella. 1, è consentito aumentare, ma non più di 2 volte se lo sviluppo residenziale si trova sul lato sottovento rispetto all'impianto di trattamento o ridotto di non più del 25% in presenza di una favorevole rosa dei venti.

3. In assenza di siti di limo nell'impianto di trattamento con una capacità di oltre 0,2 mila m 3 / giorno, la dimensione della zona deve essere ridotta del 30%.

4. La zona di protezione sanitaria da campi di filtrazione con un'area fino a 0,5 ettari e da impianti di pulizia meccanica e biologica su biofiltri con una capacità fino a 50 m 3 / giorno dovrebbe essere presa a 100 m.

5. La zona di protezione sanitaria dai campi di filtrazione sotterranei con una capacità inferiore a 15 m 3 / giorno dovrebbe essere presa 15 m.

6. La zona di protezione sanitaria dalle trincee del filtro e dai filtri di sabbia e ghiaia deve essere prelevata a 25 m, dalle fosse settiche e dai pozzetti filtranti - 5 e 8 m, rispettivamente, dagli impianti di aerazione alla completa ossidazione con stabilizzazione aerobica dei fanghi con una capacità fino a 700 m 3 / giorno 50 m.

7. La zona di protezione sanitaria dalle stazioni di scarico dovrebbe essere presa a 300 m.

8. La zona di protezione sanitaria dagli impianti di trattamento delle acque superficiali dalle aree residenziali dovrebbe essere presa a 100 m, dalle stazioni di pompaggio - 15 m, dagli impianti di depurazione delle imprese industriali - in coordinamento con le autorità del servizio sanitario-epidemiologico.

9. Le zone di protezione sanitaria dai collettori di fanghi dovrebbero essere prese in base alla composizione e alle proprietà dei fanghi, come concordato con le autorità del servizio sanitario-epidemiologico.

Il coefficiente complessivo del flusso irregolare delle acque reflue

Consumo medio di acqua di scarico, l / s

Note: 1. I coefficienti generali di non uniformità del flusso di acque reflue indicato in tabella. 2, è consentito essere prelevato con la quantità di acque reflue industriali non superiore al 45% del consumo totale. Quando la quantità di acque reflue industriali è superiore al 45%, i coefficienti globali di irregolarità dovrebbero essere determinati tenendo conto delle irregolarità di scarico delle acque reflue domestiche e industriali nell'ora del giorno in base al reale afflusso di acque reflue e al funzionamento di strutture simili.

2. Con portate medie dell'acqua di scarico inferiori a 5 l / s, i costi stimati dovrebbero essere determinati in conformità con SNiP 2.04.01-85.

3. A valori intermedi del flusso medio di acque reflue, i coefficienti generali di irregolarità dovrebbero essere determinati per interpolazione.

2.3. I costi medi stimati giornalieri delle acque reflue industriali provenienti da imprese industriali e agricole e i coefficienti di irregolarità dei loro afflussi dovrebbero essere determinati sulla base di dati tecnologici. Allo stesso tempo è necessario prevedere l'uso razionale dell'acqua attraverso l'uso di processi tecnologici a basso flusso, riutilizzo dell'acqua di circolazione dell'acqua, ecc.

2.4. Drenaggio specifico in aree non canalizzate deve essere assunto 25 l / giorno per paziente.

2.5. Il flusso medio giornaliero stimato di acque reflue nella località dovrebbe essere determinato come la somma delle spese stabilite dai paragrafi. 2.1-2.4.

La quantità di acque reflue provenienti dalle imprese dell'industria locale a servizio della popolazione, nonché le spese non contabilizzate, possono essere prese in aggiunta ad un tasso del 5% del drenaggio medio giornaliero totale dell'insediamento.

2.6. I costi giornalieri stimati delle acque reflue dovrebbero essere definiti come la somma dei prodotti dei costi medi giornalieri (per anno) delle acque reflue, definiti nel paragrafo 2.5, per i coefficienti di irregolarità giornaliere, calcolati secondo SNiP 2.04.02-84.

2.7. Gli scarichi massimi e minimi stimati delle acque reflue dovrebbero essere determinati come il prodotto degli scarichi medi giornalieri (per anno) di acque reflue, definiti al paragrafo 2.5, per i fattori di irregolarità totali indicati nella tabella. 2.

2.8. I costi stimati delle acque reflue industriali delle imprese industriali dovrebbero essere presi:

per i collettori esterni dell'impresa, accettando acque reflue da officine, - a costi orari massimi;

per i collettori aziendali e fuori sede dell'impresa - secondo il programma orario combinato;

per un collettore fuori sede di un gruppo di imprese - secondo un programma orario combinato, tenendo conto del tempo di flusso delle acque reflue attraverso il collettore.

2.9. Quando si sviluppano gli schemi elencati nella clausola 1.1. il drenaggio specifico giornaliero medio (per anno) può essere assunto sul tavolo. 3.

Il volume di acque reflue provenienti da imprese industriali e agricole dovrebbe essere determinato sulla base di standard aggregati o di progetti esistenti - analoghi.