Aqua-Bel

Il Consiglio dei ministri della Repubblica di Bielorussia con la sua risoluzione n. 788 del 30/09/2016 ha approvato le regole per l'uso dei sistemi centralizzati di approvvigionamento idrico e igienico-sanitari negli insediamenti, che entrano in vigore tre mesi dopo la sua pubblicazione ufficiale.

Queste regole regolano le relazioni tra abbonati (sub-sottoscrittori), consumatori, clienti e organizzazioni di servizi idrici e fognari nell'uso di sistemi centralizzati di approvvigionamento idrico e fognario nelle aree popolate, compresa la conclusione e l'esecuzione di contratti per la fornitura di servizi idrici e fognari ), effettuando pagamenti per l'approvvigionamento idrico, i servizi di acque reflue (fognature), la cessazione o la limitazione della fornitura di servizi di approvvigionamento idrico e di drenaggio (sistema fognario), oltre a stabilire la procedura per il collegamento a sistemi centralizzati di approvvigionamento idrico, fognature (liquami), definizione dei limiti della responsabilità operativa delle organizzazioni WSS e degli abbonati, consumatori, requisiti per garantire la sicurezza dei sistemi centralizzati di approvvigionamento idrico, fognature.

Il Ministero degli alloggi e dei servizi comunali è stato incaricato di chiarire le questioni relative all'applicazione di queste regole.

Servizio stampa dell'Associazione Aqua-Bel

Regole di utilizzo dei sistemi di approvvigionamento idrico comunale e servizi igienico-sanitari nelle città e cittadine della Repubblica di Bielorussia

Regole di utilizzo dei sistemi di approvvigionamento idrico comunale e servizi igienico-sanitari nelle città e cittadine della Repubblica di Bielorussia

della Repubblica di Bielorussia

uso di acqua pubblica e sistemi di igiene

nelle città e cittadine della Repubblica di Belarus

Determinare il rapporto delle imprese fognarie con gli abbonati nei calcoli per l'uso di acqua potabile e smaltimento delle acque reflue, e anche regolare la procedura per la connessione all'approvvigionamento idrico comunale e ai servizi igienico-sanitari, la separazione della responsabilità operativa delle parti, la creazione e il funzionamento dei dispositivi di misurazione dell'acqua.

In connessione con l'adozione di queste regole, le regole per l'uso dei sistemi comunali di approvvigionamento idrico e igienico-sanitari, approvate con ordinanza del Ministero degli alloggi e dei servizi comunali della BSSR del 15 luglio 1988 n. 142, diventano invalide.

1. DISPOSIZIONI GENERALI

1.1. Queste regole stabiliscono la procedura per utilizzare l'acqua potabile dall'approvvigionamento idrico comunale e le acque reflue nel sistema fognario municipale e determinare il rapporto tra le utenze del sistema idrico e fognario del Ministero per gli alloggi e le utility della Repubblica di Bielorussia, in seguito denominate imprese WSS, e gli abbonati collegati ai sistemi comunali di approvvigionamento idrico e fognario.

1.3. Le strutture produttive di approvvigionamento idrico comunale e servizi igienico-sanitari sono destinate all'uso collettivo e alla fornitura di servizi pubblici alla popolazione, alle imprese e alle organizzazioni industriali e di altro tipo.

È severamente vietato qualsiasi accesso ai sistemi di approvvigionamento idrico pubblico di condutture dell'acqua non potabile e reti fognarie.

1.4. Gli impianti di trattamento dell'acqua e delle acque reflue forniscono acqua potabile 24 ore su 24 o secondo un programma approvato dai comitati esecutivi dei consigli locali, secondo GOST 2874-82 "Acqua potabile", quando la qualità viene declinata per un particolare indicatore, il Comitato per la standardizzazione, metrologia e certificazione rilascia un permesso per l'uso dell'acqua Ministero della Salute della Repubblica di Bielorussia o autorità sanitarie locali.

1.5. L'acqua potabile di qualità nei sistemi di approvvigionamento idrico comunali è intesa per il consumo domestico e domestico della popolazione, per l'estinzione degli incendi e per i processi tecnologici delle imprese industriali. L'uso di acqua potabile in processi tecnologici che non richiedono acqua di tale qualità può essere consentito, in via eccezionale, da un permesso speciale delle imprese WSS.

1.6. Le imprese del servizio WSS forniscono solo le reti di approvvigionamento idrico domestico, di quartiere e domestico. così come dispositivi e dispositivi tecnologici su di essi che sono sul loro bilancio.

1.7. L'accesso di oggetti al sistema pubblico di approvvigionamento idrico e fognario può essere effettuato solo dopo che le condizioni stabilite dall'azienda WSS sono state soddisfatte in conformità con la procedura stabilita nella Sezione 2 delle presenti Regole.

1.8. I sistemi di acque reflue comunali sono progettati per ricevere e smaltire le acque reflue domestiche. Il ricevimento di acque reflue industriali in sistemi fognari municipali può essere autorizzato dall'impresa WSS, a condizione che gli abbonati rispettino le condizioni per l'accettazione di acque reflue industriali nel sistema fognario comunale approvato dagli organi esecutivi dei Soviet locali per una particolare località della città (distretto).

1.9. L'abbonato è obbligato a fornire un accesso senza impedimenti ai team di riparazione dell'azienda WSS sul loro territorio per svolgere lavori di emergenza e pianificati sulle reti di approvvigionamento idrico e fognario appartenenti all'impresa WSS e attraverso il territorio dell'abbonato ai punti di campionamento delle acque reflue e alle stazioni di misurazione dell'acqua degli abbonati. Sono vietate le strutture permanenti e temporanee sulle linee di approvvigionamento idrico e fognario. Le strutture permanenti e temporanee costruite senza coordinamento con l'impresa di approvvigionamento idrico e servizi igienico-sanitari sulle vie di approvvigionamento idrico e delle acque reflue sono soggette a demolizione da parte delle forze ea spese del cliente di queste opere.

1.10. Le tariffe per l'uso dell'acqua proveniente dai sistemi comunali di approvvigionamento idrico e il ricevimento delle acque reflue nel sistema fognario comunale sono stabilite in conformità con la legislazione vigente per i rispettivi gruppi di abbonati.

1.11. I limiti del consumo di acqua e dei programmi per la fornitura di acqua dai sistemi comunali di approvvigionamento idrico, in base alle risorse idriche e alle imprese igienico-sanitarie, sono stabiliti dai comitati esecutivi delle amministrazioni locali in base alle condizioni tecniche e al rendimento (produttività) delle reti idriche e fognarie, delle reti idriche e fognarie, ma non più dei volumi concordati dalle condizioni tecniche per la connessione abbonato. In caso di aumento del consumo di acqua e dei volumi di scarico, l'abbonato è obbligato a ricevere condizioni tecniche aggiuntive.

1.12. L'acqua viene scaricata dagli abbonati e le acque reflue vengono ricevute solo se esiste un accordo tra l'impresa WSS e gli abbonati, o dichiarazioni relative all'obbligo dell'abbonato.

Un bilancio contabile idrico deve essere allegato al contratto stipulato dall'impresa WSS con imprese industriali, edili e di trasporto, che standardizza la quantità e la qualità dell'acqua di cui hanno bisogno, la quantità e la composizione delle acque reflue che vengono scaricate; diagramma strutturale dell'approvvigionamento idrico e dei servizi igienico-sanitari, nonché un piano di misure organizzative e tecniche volte a ridurre il volume di consumo di acqua e servizi igienico-sanitari, con l'indicazione dei tempi di attuazione delle misure e dei funzionari responsabili della loro attuazione. Alla conclusione di un contratto con gli abbonati per il rilascio di acqua, un contratto per la ricezione di acque reflue da loro è necessariamente concluso.

1.13. Il seguente limite di responsabilità per l'operazione (condizioni, manutenzione, proprietà dell'equilibrio) di reti e strutture è stabilito tra gli abbonati e l'impresa di approvvigionamento idrico e servizi idrici:

le prese dell'acqua per gli edifici residenziali dei Soviet locali e dei punti di riscaldamento centrale (CHP) dalla rete pubblica di approvvigionamento idrico alla parete esterna dell'edificio o alla cogenerazione sono sul bilancio del WSS e sono gestite dal WSS;

le prese dell'acqua di altri abbonati dal punto di connessione alla rete di approvvigionamento idrico comunale (dalla valvola di intercettazione nel pozzo sulla rete di servizi) sono sul bilancio degli abbonati e sono gestite dagli abbonati;

intra-blocco (dopo l'unità del contatore dell'acqua nel punto di riscaldamento), reti idriche e fognarie, strutture e dispositivi, compresa l'unità del contatore dell'acqua e la serranda antincendio situata su di esso, scarico delle acque reflue nel luogo della loro connessione alla rete fognaria comunale (fino al pozzo di controllo), così come rifornimento idrico in loco e reti di fognature, costruzioni e dispositivi di imprese e organizzazioni industriali sono in equilibrio tra gli abbonati e sono gestiti dagli abbonati;

il collegamento dal pozzo di controllo delle fognature al sistema di smaltimento delle acque comunali (raccordo di collegamento) è in bilico sull'impianto di trattamento dell'acqua e delle acque reflue ed è gestito dall'impianto di trattamento delle acque e delle acque reflue;

il limite della responsabilità operativa tra le imprese WSS e gli abbonati per le condizioni tecniche e la manutenzione delle reti di approvvigionamento idrico e fognario, delle strutture e dei dispositivi è fissato nell'atto di delimitazione allegato al contratto o alla dichiarazione di obbligo.

1.14. Un abbonato che ha una relazione contrattuale con un'impresa WSS non ha il diritto di rifiutarsi di connettersi alle reti di approvvigionamento idrico dell'abbonato e alle reti fognarie, alle strutture e ai dispositivi di altri abbonati (sub-sottoscrittori) su richiesta dell'impresa WSS se vi è un'opportunità tecnica stabilita da quest'ultimo.

1.15. I sub-abbonati che ricevono acqua dalle reti principali dell'abbonato e scaricano i liquami nelle reti fognarie dell'abbonato principale stipulano un contratto per l'utilizzo di acqua e lo scarico di acque luride con quest'ultimo. Il sottoscrittore non ha il diritto di autorizzare alcuna azione (tranne che per situazioni di emergenza) che impediscono il normale rifornimento idrico e servizi igienico-sanitari, il funzionamento delle reti di approvvigionamento idrico e fognario dei sub-abbonati. Le controversie sulla proprietà derivanti tra abbonati e sub-sottoscrittori sono risolte in tribunale.

Nell'allegato al contratto tra il principale abbonato e l'impresa WSS, le informazioni sono fornite su tutti i sub-abbonati collegati alle reti principali dell'abbonato con il loro nome, affiliazione dipartimentale, informazioni sul flusso di acqua e acque reflue, disponibilità di contatori dell'acqua (sotto-contatori), gruppo di prezzi dei sub-sottoscrittori e altri dati necessari.

1.16. Aumento o diminuzione da parte dell'abbonato del consumo di acqua o della quantità di acque reflue scaricate, aumento della quantità e concentrazione di inquinamento nelle acque reflue scaricate oltre quelle previste nel contratto, ricostruzione o messa in servizio di nuove reti di approvvigionamento idrico e fognario, strutture e dispositivi, collegamento di nuovi abbonati, cambio di schemi e tubazioni sito, la sostituzione dei contatori dell'acqua è consentita solo con il permesso dell'impresa WSS dopo aver concordato le modifiche proposte e aver apportato le dovute aggiunte alle ferite vale a dire un contratto o, in caso di necessità di una nuova dichiarazione del contratto o il rinnovo di impegno.

1.17. Per le imprese operative e di nuova committenza industriale, edilizia e trasporti, l'impianto idrico e fognario è d'accordo con i comitati esecutivi dei consigli locali e le autorità per l'uso e la protezione delle risorse idriche:

stabilisce limiti e programmi di approvvigionamento idrico a fini produttivi dai sistemi comunali di approvvigionamento idrico, determina i limiti per l'accettazione delle acque reflue industriali nei sistemi fognari comunali e i requisiti per la quantità e la concentrazione di inquinanti in essi contenuti;

applica tariffe maggiorate per il consumo eccessivo di acqua e l'eccesso di MPC in conformità con le direttive dei responsabili politici;

Richiede alle imprese di sviluppare piani per misure organizzative e tecniche volte a ridurre l'uso irrazionale e la fuoriuscita di acqua, riducendo la quantità di acque reflue scaricate, riducendo la quantità e la concentrazione di sostanze inquinanti in esse contenute e monitorando l'attuazione di questi piani in conformità con i termini approvati.

1.18. L'impresa WSS informa regolarmente i servizi di edilizia abitativa e di servizi di alto livello, i comitati esecutivi, la standardizzazione, la certificazione e la metrologia, le autorità di protezione delle acque su tutte le violazioni da parte delle imprese industriali dei loro limiti di approvvigionamento idrico e di raccolta delle acque reflue e la loro inosservanza dei requisiti per la quantità e la concentrazione di acque reflue che contengono. inquinamento delle acque, così come tutti i casi di non conformità da parte delle imprese dei piani sviluppati di misure organizzative e tecniche per ridurre il consumo di acqua e acqua nel periodo di tempo approvato.

1.19. I reclami riguardanti le attività dell'impresa WSS sono presi in considerazione dalle più alte autorità di alloggio e servizi comunali e dai comitati esecutivi.

1.20. Nell'attuazione di queste Regole, si dovrebbe essere guidati dalle "Regole di funzionamento tecnico dei sistemi di approvvigionamento idrico e delle acque reflue in aree popolate", approvate dall'Ordine del Ministero per gli Alloggi e Servizi Comunali della Repubblica di Belarus n. 23 del 6 aprile 1994 e altri documenti normativi.

2. PROCEDURA DI COLLEGAMENTO DEGLI OGGETTI AI SISTEMI DI FORNITURA E SCARICO DELL'ACQUA UTILE

2.1. Il cliente (sottoscrittore) è obbligato a ricevere dall'impianto di approvvigionamento idrico e idrico, indipendentemente dalle reti di approvvigionamento idrico e fognario dipartimentale e dai dispositivi a cui viene effettuato il collegamento, per connettersi alle reti idriche comunali e alle fognature o aumentare il volume di approvvigionamento idrico e scarico delle acque reflue attraverso i collegamenti esistenti. adesione.

Prima di emettere condizioni tecniche, l'impresa WSS ha il diritto di produrre campioni di controllo e le necessarie analisi delle acque reflue scaricate dall'azienda industriale operativa.

2.3. Con una potenza insufficiente delle stazioni di pompaggio e la capacità delle reti di approvvigionamento idrico e fognario comunali, la lontananza o l'assenza di strutture necessarie nell'area della struttura progettata, l'impresa WSS ha il diritto di richiedere al cliente (costruttore) di eseguire lavori di progettazione e costruzione di reti idriche e fognarie, le loro singole sezioni e l'installazione di impianti su di essi, oltre ad aumentare la potenza delle stazioni di pompaggio.

Tenendo conto del piano generale di sviluppo e della sequenza di messa in servizio degli impianti di approvvigionamento idrico e di liquami dell'insediamento, l'impresa WSS ha il diritto di obbligare il cliente (costruttore) a costruire reti e impianti idrici o fognari (comprese prese d'acqua, impianti di depurazione, stazioni di pompaggio, ecc.), necessario per garantire la normale fornitura di acqua dell'oggetto progettato e scarico di acque reflue da esso. In caso di rifiuto del cliente (sviluppatore) di soddisfare le condizioni stabilite, l'impresa WSS è obbligata a rifiutare al cliente (sviluppatore) di unirsi ai sistemi pubblici di approvvigionamento idrico e fognario.

2.4. In caso di opportunità di utilizzo per esigenze tecniche di imprese industriali ed equiparate di altre fonti di approvvigionamento idrico, il comitato esecutivo del Consiglio locale, su richiesta dell'impresa, ha il diritto di offrire tali imprese per costruire acqua di produzione da sole ea proprie spese entro il periodo specificato dal comitato esecutivo. Dopo questo periodo, l'azienda WSS ha il diritto di rifiutare alle imprese la fornitura di acqua potabile per esigenze tecniche o di limitare il rilascio di acqua.

2.5. Le specifiche per il collegamento alla rete idrica pubblica e ai sistemi fognari dovrebbero determinare:

luogo di collegamento alla rete idrica comunale e ai sistemi fognari (via, numero di pozzo o numero di telecamere);

periodo di validità delle specifiche tecniche;

affiliazione dipartimentale della connessione progettata (ricostruita).

Inoltre, nelle specifiche tecniche sono fornite anche le seguenti:

per il collegamento ai sistemi di approvvigionamento idrico:

il diametro del condotto e la pressione garantita nel punto di connessione;

requisiti per la strumentazione e l'unità di misura del dispositivo in conformità con i regolamenti ed i regolamenti edilizi applicabili (SNiP);

quantità massima di acqua erogata e consumo di acqua;

l'ammontare della partecipazione azionaria allo sviluppo e alla manutenzione del livello tecnico del sistema pubblico di approvvigionamento idrico;

per collegamento a sistemi fognari:

luogo di connessione alle fognature comunali (via, numero di pozzi o camere);

diametro del collettore e segno del vassoio nel punto di collegamento al sistema di acque reflue municipali;

condizioni per la quantità, la composizione e il modo di assunzione delle acque reflue;

requisiti per l'organizzazione di dispositivi per il campionamento e la misurazione dei costi delle acque reflue;

periodo di validità delle specifiche tecniche;

requisiti tecnici speciali per il dispositivo di attacco;

l'ammontare della partecipazione azionaria allo sviluppo e al mantenimento del livello tecnico dei sistemi fognari municipali;

altri requisiti volti a mantenere il livello tecnico delle reti idriche comunali e dei sistemi fognari.

2.6. L'emissione e il coordinamento delle condizioni tecniche per la connessione di oggetti, edifici e strutture agli impianti comunali di approvvigionamento idrico e fognario sono effettuati da servizi pubblici e servizi idrici o altre organizzazioni che gestiscono l'approvvigionamento idrico e il sistema fognario.

2.7. Indipendentemente dall'ordine di approvazione del progetto sviluppato per la connessione, l'organizzazione o il cliente del progetto è obbligato a sottoporlo per l'approvazione all'azienda WSS. Il progetto è presentato in due copie: su carta da lucido e su blu. Il progetto di progetto rimane per l'acqua e l'impianto di depurazione per la supervisione tecnica della costruzione e messa in servizio dell'interconnessione. La seconda copia viene restituita al cliente (organizzazione del progetto).

2.8. Il progetto di collegamento al sistema pubblico di approvvigionamento idrico dovrebbe contenere:

copiare dal piano di insediamento su una scala di almeno 1:10 000;

piano generale del sito su una scala di almeno 1: 500 con tutte le strutture sotterranee precedentemente progettate, progettate ed esistenti e un'indicazione della profondità della loro costruzione, concordato con il dipartimento delle strutture sotterranee;

profilo del condotto progettato con l'applicazione di tutte le intersezioni con le utenze sotterranee esistenti e previste;

pianta del pavimento con il posizionamento del gruppo di indicatori in una scala di 1:50 o 1: 100, disegni di lavoro del gruppo di misura in scala 1:10 (1:20);

regolamento e nota esplicativa con un bilancio del consumo di acqua per le esigenze domestiche, industriali e antincendio con indicazione del consumo massimo giornaliero e orario di acqua, il calcolo della selezione di un contatore dell'acqua, nonché misure per garantire la sicurezza delle reti idriche e fognarie esistenti durante il lavoro.

2.9. Il progetto di connessione al sistema di acque reflue municipali dovrebbe contenere:

copiare dal piano dell'insediamento su una scala di 1:10 000 con contorni (piano situazionale);

il piano generale del sito su una scala di almeno 1: 500 con tutte le strutture sotterranee proiettate ed esistenti, indicando la profondità della loro costruzione;

profili delle linee fognarie progettate con indicazione delle condizioni idrogeologiche, diametri dei tubi, elevazioni della superficie della terra e posa di condotte sia progettate che esistenti, nonché luoghi e rilievi di intersezioni con strutture sotterranee. I profili sono presentati su una scala di 1: 100 in verticale e da 1: 100 a 1: 500 in orizzontale;

disegni esecutivi di fognature progettate;

nota esplicativa che indica la quantità di acque reflue, la composizione e il grado di contaminazione, i diametri e le pendenze stimati dei tubi, nonché il riempimento e la portata delle acque reflue.

2.10. L'impresa WSS è obbligata a considerare il progetto di interconnessione presentato per l'approvazione entro due settimane. Allo stesso tempo, l'azienda WSS deve verificare la conformità delle condizioni tecniche sviluppate con queste Regole e queste Regole. Per la conformità del progetto sviluppato ai requisiti dei codici di costruzione validi e di altri documenti normativi, la responsabilità è a carico dell'organizzazione del progetto.

2.11. Tutte le modifiche apportate alle decisioni di progettazione nel corso della costruzione e le deviazioni dalle condizioni di connessione fornite sono soggette a un ulteriore coordinamento con l'azienda WSS.

2.12. Le scadenze per l'approvazione delle soluzioni di progettazione e le condizioni tecniche per la connessione degli oggetti alle reti idriche comunali e alle reti fognarie non dovrebbero essere inferiori alla durata normativa della costruzione di oggetti costruiti.

2.13. Tutti i lavori sul dispositivo o la ricostruzione della connessione sono effettuati dalle forze ea spese del cliente sotto la supervisione tecnica dell'azienda WSS. Per la supervisione della costruzione tra il cliente e l'impresa, il WSS dovrebbe essere un contratto e fornire fondi adeguati nella progettazione e nella stima della documentazione per la costruzione. La costruzione non può essere avviata fino a quando non è stato concluso un contratto per la supervisione tecnica con l'impresa WSS.

2.14. Prima della messa in servizio, tutte le reti e gli impianti idrici e fognari devono essere presentati dall'organizzazione dell'edificio dal cliente per la consegna all'azienda WSS con la presentazione simultanea della seguente documentazione:

agisce per lavori nascosti su basi, fondazioni, arresti, compattazione del suolo, isolamento, ecc.

certificati e passaporti per tubi, attrezzature, strutture o documenti che li sostituiscono;

fogli di prova di cubi di cemento per la resistenza, se è stato usato calcestruzzo;

atti di elaborazione sanitaria di autostrade e strutture;

nastro per saldatura con il nome del saldatore e il suo numero di identificazione;

atti di collaudo idraulico di comunicazioni e strutture per resistenza e tenuta;

agisce sull'effetto del problema;

disegni esecutivi, concordati nel modo prescritto con le organizzazioni interessate;

agisce per svolgere attività di protezione delle condotte dalla corrosione;

dichiarazioni di deroga concordate con l'organizzazione del progetto, il cliente e altre organizzazioni interessate;

dichiarazioni di carenze e scadenze per la loro eliminazione;

certificati di garanzia della società di costruzione per l'oggetto da consegnare con indicazione del termine di responsabilità dell'impresa di costruzioni per difetti aperti;

lavoro di produzione di riviste;

certificati della contabilità del cliente (costruttore) del valore contabile delle reti e delle strutture da trasferire al bilancio per l'impianto idrico e fognario, in conformità al paragrafo 1.13 del Regolamento.

2.15. Il trasferimento delle reti di approvvigionamento idrico e fognario, delle strutture e dei dispositivi delle imprese, delle organizzazioni dei ministeri e dei dipartimenti al bilancio degli alloggi e degli organismi comunali viene effettuato in conformità con gli attuali documenti normativi.

2.16. L'accettazione delle reti e degli impianti idrici e fognari costruiti viene effettuata in conformità con i requisiti del SNiP e le Regole per il funzionamento tecnico dei sistemi di approvvigionamento idrico e delle acque reflue nelle aree popolate.

Associazione statale "Servizi abitativi e comunali della regione di Gomel"

ORDINE DEL MINISTERO DELL'ALLOGGIO E DELL'ECONOMIA COMUNITARIA

26 dicembre 1995 N 128

SULL'APPROVAZIONE DELLE REGOLE PER L'UTILIZZO DEI SISTEMI UTILITY

FORNITURA DI ACQUA E SUPPORTO IDRICO NELLE CITTÀ E DEGLI IMPIANTI

(Nel rosso Decisioni Minzhilkomhoz 05.11.2007 N 38,

del 07.02.2008 N 8 del 02.02.2008 N 9)

Al fine di determinare il rapporto tra l'approvvigionamento idrico e le imprese fognarie con gli abbonati nei calcoli per l'uso di acqua potabile e acque reflue, nonché la procedura per collegarli agli impianti comunali di approvvigionamento idrico e fognario, separando la responsabilità operativa delle parti, stabilendo e gestendo dispositivi di misurazione per il consumo di acqua, I ORDINE:

1. Approvare e attuare le regole per l'uso dei sistemi comunali di approvvigionamento idrico e igienico-sanitari nelle città e cittadine della Repubblica di Bielorussia (in allegato).

2. Alla Republican Water Association (Pravoshinsky N.A.) di fornire, nel modo prescritto, le regole specificate per la gestione della produzione di alloggi e servizi comunali, la HSC Kommunalnik di Minsk, le imprese di approvvigionamento idrico e fognario del sistema, altre istituzioni e organizzazioni interessate.

3. In connessione con l'emissione di questo ordine, le Norme per l'uso dei sistemi comunali di approvvigionamento idrico e igienico-sanitari, approvate con ordinanza del Ministro degli alloggi e dei servizi comunali della BSSR del 15 luglio 1988 N 142, saranno considerate nulle.

4. Controllo sull'attuazione di questo ordine per affidare la gestione delle utilità e dell'ecologia (Demeshkevich S.N.).

UTILIZZO DEI SISTEMI DI ALIMENTAZIONE IDRICI UTILI

E DETERMINAZIONE DELL'ACQUA NELLE CITTÀ E DEGLI INSEDIAMENTI DELLA REPUBBLICA DI BIELORUSSIA

(Nel rosso Decisioni Minzhilkomhoz 05.11.2007 N 38,

del 07.02.2008 N 8 del 02.02.2008 N 9)

Determinare il rapporto delle imprese fognarie con gli abbonati nei calcoli per l'uso di acqua potabile e smaltimento delle acque reflue, e anche regolare la procedura per la connessione all'approvvigionamento idrico comunale e ai servizi igienico-sanitari, la separazione della responsabilità operativa delle parti, la creazione e il funzionamento dei dispositivi di misurazione dell'acqua.

In connessione con l'adozione di queste regole, le regole per l'uso dei sistemi comunali di approvvigionamento idrico e igienico-sanitari, approvate con ordinanza del Ministero degli alloggi e dei servizi comunali della BSSR del 15 luglio 1988 N 142, diventano invalide.

1. DISPOSIZIONI GENERALI

1.1. Queste regole stabiliscono la procedura per utilizzare l'acqua potabile dall'approvvigionamento idrico comunale e le acque reflue nel sistema fognario municipale e determinare il rapporto tra le utenze del sistema idrico e fognario del Ministero per gli alloggi e le utility della Repubblica di Bielorussia, in seguito denominate imprese WSS, e gli abbonati collegati ai sistemi comunali di approvvigionamento idrico e fognario.

1.2. È escluso - Risoluzione del Minzhilkomkhoz datata 20 febbraio 2008 n. 9.

1.3. Le strutture produttive di approvvigionamento idrico comunale e servizi igienico-sanitari sono destinate all'uso collettivo e alla fornitura di servizi pubblici alla popolazione, alle imprese e alle organizzazioni industriali e di altro tipo.

È severamente vietato qualsiasi accesso ai sistemi di approvvigionamento idrico pubblico di condutture dell'acqua non potabile e reti fognarie.

1.4. Gli impianti di trattamento dell'acqua e delle acque reflue forniscono acqua potabile 24 ore su 24 o secondo un programma approvato dai comitati esecutivi dei consigli locali, secondo GOST 2874-82 "Acqua potabile", quando la qualità è deviata secondo un particolare indicatore, il Comitato per la standardizzazione, metrologia e certificazione rilascia un permesso per l'uso dell'acqua. Ministero della Salute della Repubblica di Bielorussia o autorità sanitarie locali.

1.5. L'acqua potabile di qualità nei sistemi di approvvigionamento idrico comunali è intesa per il consumo domestico e domestico della popolazione, per l'estinzione degli incendi e per i processi tecnologici delle imprese industriali. L'uso di acqua potabile in processi tecnologici che non richiedono acqua di tale qualità può essere consentito, in via eccezionale, da un permesso speciale delle imprese WSS.

1.6. Le aziende del servizio WSS servono solo le reti di approvvigionamento idrico di strade, quartieri e cortili interni, nonché i dispositivi tecnologici e i dispositivi che si trovano nel loro bilancio.

1.7. L'accesso di oggetti al sistema pubblico di approvvigionamento idrico e fognario può essere effettuato solo dopo che le condizioni stabilite dall'azienda WSS sono state soddisfatte in conformità con la procedura stabilita nella Sezione 2 delle presenti Regole.

1.8. I sistemi di acque reflue comunali sono progettati per ricevere e smaltire le acque reflue domestiche. Il ricevimento di acque reflue industriali in sistemi fognari municipali può essere autorizzato dall'impresa WSS, a condizione che gli abbonati rispettino le condizioni per l'accettazione di acque reflue industriali nel sistema fognario comunale approvato dagli organi esecutivi dei Soviet locali per una particolare località della città (distretto).

1.9. L'abbonato è obbligato a fornire un accesso senza impedimenti ai team di riparazione dell'azienda WSS sul loro territorio per svolgere lavori di emergenza e pianificati sulle reti di approvvigionamento idrico e fognario appartenenti all'impresa WSS e attraverso il territorio dell'abbonato ai punti di campionamento delle acque reflue e alle stazioni di misurazione dell'acqua degli abbonati. Sono vietate le strutture permanenti e temporanee sulle linee di approvvigionamento idrico e fognario. Le strutture permanenti e temporanee costruite senza coordinamento con l'impresa di approvvigionamento idrico e servizi igienico-sanitari sulle vie di approvvigionamento idrico e delle acque reflue sono soggette a demolizione da parte delle forze ea spese del cliente di queste opere.

1.10. Le tariffe per l'uso dell'acqua proveniente dai sistemi comunali di approvvigionamento idrico e il ricevimento delle acque reflue nel sistema fognario comunale sono stabilite in conformità con la legislazione vigente per i rispettivi gruppi di abbonati.

1.11. I limiti del consumo di acqua e dei programmi per la fornitura di acqua dai sistemi comunali di approvvigionamento idrico, in base alle risorse idriche e alle imprese igienico-sanitarie, sono stabiliti dai comitati esecutivi delle amministrazioni locali in base alle condizioni tecniche e al rendimento (produttività) delle reti idriche e fognarie, delle reti idriche e fognarie, ma non più dei volumi concordati dalle condizioni tecniche per la connessione abbonato. In caso di aumento del consumo di acqua e dei volumi di scarico, l'abbonato è obbligato a ricevere condizioni tecniche aggiuntive.

1.12. L'acqua viene scaricata dagli abbonati e le acque reflue vengono ricevute solo se esiste un accordo tra l'impresa WSS e gli abbonati, o dichiarazioni relative all'obbligo dell'abbonato.

Un bilancio contabile idrico deve essere allegato al contratto stipulato dall'impresa WSS con imprese industriali, edili e di trasporto, che standardizza la quantità e la qualità dell'acqua di cui hanno bisogno, la quantità e la composizione delle acque reflue che vengono scaricate; diagramma strutturale dell'approvvigionamento idrico e dei servizi igienico-sanitari, nonché un piano di misure organizzative e tecniche volte a ridurre il volume di consumo di acqua e servizi igienico-sanitari, con l'indicazione dei tempi di attuazione delle misure e dei funzionari responsabili della loro attuazione. Alla conclusione di un contratto con gli abbonati per il rilascio di acqua, un contratto per la ricezione di acque reflue da loro è necessariamente concluso.

1.13. Il seguente limite di responsabilità per l'operazione (condizioni, manutenzione, proprietà dell'equilibrio) di reti e strutture è stabilito tra gli abbonati e l'impresa di approvvigionamento idrico e servizi idrici:

le prese dell'acqua per gli edifici residenziali dei Soviet locali e dei punti di riscaldamento centrale (CHP) dalla rete pubblica di approvvigionamento idrico alla parete esterna dell'edificio o alla cogenerazione sono sul bilancio del WSS e sono gestite dal WSS;

le prese dell'acqua di altri abbonati dal punto di connessione alla rete di approvvigionamento idrico comunale (dalla valvola di intercettazione nel pozzo sulla rete di servizi) sono sul bilancio degli abbonati e sono gestite dagli abbonati;

intra-blocco (dopo l'unità del contatore dell'acqua nel punto di riscaldamento), reti idriche e fognarie, strutture e dispositivi, compresa l'unità del contatore dell'acqua e la serranda antincendio situata su di esso, scarico delle acque reflue nel luogo della loro connessione alla rete fognaria comunale (fino al pozzo di controllo), così come rifornimento idrico in loco e reti di fognature, costruzioni e dispositivi di imprese e organizzazioni industriali sono in equilibrio tra gli abbonati e sono gestiti dagli abbonati;

il collegamento dal pozzo di controllo delle fognature al sistema di smaltimento delle acque comunali (raccordo di collegamento) è in bilico sull'impianto di trattamento dell'acqua e delle acque reflue ed è gestito dall'impianto di trattamento delle acque e delle acque reflue;

il limite della responsabilità operativa tra le imprese WSS e gli abbonati per le condizioni tecniche e la manutenzione delle reti di approvvigionamento idrico e fognario, delle strutture e dei dispositivi è fissato nell'atto di delimitazione allegato al contratto o alla dichiarazione di obbligo.

1.14. Un abbonato che ha una relazione contrattuale con un'impresa WSS non ha il diritto di rifiutarsi di connettersi alle reti di approvvigionamento idrico dell'abbonato e alle reti fognarie, alle strutture e ai dispositivi di altri abbonati (sub-sottoscrittori) su richiesta dell'impresa WSS se vi è un'opportunità tecnica stabilita da quest'ultimo.

1.15. I sub-abbonati che ricevono acqua dalle reti principali dell'abbonato e scaricano i liquami nelle reti fognarie dell'abbonato principale stipulano un contratto per l'utilizzo di acqua e lo scarico di acque luride con quest'ultimo. Il sottoscrittore non ha il diritto di autorizzare alcuna azione (tranne che per situazioni di emergenza) che impediscono il normale rifornimento idrico e servizi igienico-sanitari, il funzionamento delle reti di approvvigionamento idrico e fognario dei sub-abbonati. Le controversie sulla proprietà derivanti tra abbonati e sub-sottoscrittori sono risolte in tribunale.

Nell'allegato al contratto tra il principale abbonato e l'impresa WSS, le informazioni sono fornite su tutti i sub-abbonati collegati alle reti principali dell'abbonato con il loro nome, affiliazione dipartimentale, informazioni sul flusso di acqua e acque reflue, disponibilità di contatori dell'acqua (sotto-contatori), gruppo di prezzi dei sub-sottoscrittori e altri dati necessari.

1.16. Aumento o diminuzione da parte dell'abbonato del consumo di acqua o della quantità di acque reflue scaricate, aumento della quantità e concentrazione di inquinamento nelle acque reflue scaricate oltre quelle previste nel contratto, ricostruzione o messa in servizio di nuove reti di approvvigionamento idrico e fognario, strutture e dispositivi, collegamento di nuovi abbonati, cambio di schemi e tubazioni sito, la sostituzione dei contatori dell'acqua è consentita solo con il permesso dell'impresa WSS dopo aver concordato le modifiche proposte e aver apportato le dovute aggiunte alle ferite vale a dire un contratto o, in caso di necessità di una nuova dichiarazione del contratto o il rinnovo di impegno.

1.17. Per le imprese operative e di nuova committenza industriale, edilizia e trasporti, l'impianto idrico e fognario è d'accordo con i comitati esecutivi dei consigli locali e le autorità per l'uso e la protezione delle risorse idriche:

stabilisce limiti e programmi di approvvigionamento idrico a fini produttivi dai sistemi comunali di approvvigionamento idrico, determina i limiti per l'accettazione delle acque reflue industriali nei sistemi fognari comunali e i requisiti per la quantità e la concentrazione di inquinanti in essi contenuti;

applica tariffe maggiorate per il consumo eccessivo di acqua e l'eccesso di MPC in conformità con le direttive dei responsabili politici;

Richiede alle imprese di sviluppare piani per misure organizzative e tecniche volte a ridurre l'uso irrazionale e la fuoriuscita di acqua, riducendo la quantità di acque reflue scaricate, riducendo la quantità e la concentrazione di sostanze inquinanti in esse contenute e monitorando l'attuazione di questi piani in conformità con i termini approvati.

1.18. L'impresa WSS informa regolarmente i servizi di edilizia abitativa e di servizi di alto livello, i comitati esecutivi, la standardizzazione, la certificazione e la metrologia, le autorità di protezione delle acque su tutte le violazioni da parte delle imprese industriali dei loro limiti di approvvigionamento idrico e di raccolta delle acque reflue e la loro inosservanza dei requisiti per la quantità e la concentrazione di acque reflue che contengono. inquinamento delle acque, così come tutti i casi di non conformità da parte delle imprese dei piani sviluppati di misure organizzative e tecniche per ridurre il consumo di acqua e acqua nel periodo di tempo approvato.

1.19. I reclami riguardanti le attività dell'impresa WSS sono presi in considerazione dalle più alte autorità di alloggio e servizi comunali e dai comitati esecutivi.

1.20. Nell'attuazione di queste regole, si dovrebbe essere guidati dalle "Regole di funzionamento tecnico dei sistemi di approvvigionamento idrico e delle acque reflue nelle aree popolate", approvate dall'Ordine del Ministero degli alloggi e delle utility della Repubblica di Belarus del 6 aprile 1994 N 23 e da altri documenti normativi.

2. L'ORDINE DELL'ADESIONE DEGLI OGGETTI AI SISTEMI DI UTILITÀ

FORNITURA ACQUA E FOGNATURA

2.1. Il cliente (sottoscrittore) è obbligato a ricevere dall'impianto di approvvigionamento idrico e idrico, indipendentemente dalle reti di approvvigionamento idrico e fognario dipartimentale e dai dispositivi a cui viene effettuato il collegamento, per connettersi alle reti idriche comunali e alle fognature o aumentare il volume di approvvigionamento idrico e scarico delle acque reflue attraverso i collegamenti esistenti. adesione.

Parte esclusa. - Risoluzione del Minzhilkomkhoz datata 20 febbraio 2008 n. 9.

Prima di emettere condizioni tecniche, l'impresa WSS ha il diritto di produrre campioni di controllo e le necessarie analisi delle acque reflue scaricate dall'azienda industriale operativa.

(paragrafi 2.1 in rosso Risoluzione del ministero degli alloggi e dei servizi comunali del 07.02.2008 N 8)

2.2. È escluso - Risoluzione del Minzhilkomkhoz del 07.02.2008 N 8.

2.3. Con una potenza insufficiente delle stazioni di pompaggio e la capacità delle reti di approvvigionamento idrico e fognario comunali, la lontananza o l'assenza di strutture necessarie nell'area della struttura progettata, l'impresa WSS ha il diritto di richiedere al cliente (costruttore) di eseguire lavori di progettazione e costruzione di reti idriche e fognarie, le loro singole sezioni e l'installazione di impianti su di essi, oltre ad aumentare la potenza delle stazioni di pompaggio.

Tenendo conto del piano generale di sviluppo e della sequenza di messa in servizio degli impianti di approvvigionamento idrico e di liquami dell'insediamento, l'impresa WSS ha il diritto di obbligare il cliente (costruttore) a costruire reti di approvvigionamento idrico o fognario (comprese prese d'acqua, impianti di depurazione, stazioni di pompaggio, ecc.) necessario per garantire la normale fornitura di acqua dell'oggetto progettato e scarico di acque reflue da esso. In caso di rifiuto del cliente (sviluppatore) di soddisfare le condizioni stabilite, l'impresa WSS è obbligata a rifiutare al cliente (sviluppatore) di unirsi ai sistemi pubblici di approvvigionamento idrico e fognario.

2.4. In caso di opportunità di utilizzo per esigenze tecniche di imprese industriali ed equiparate di altre fonti di approvvigionamento idrico, il comitato esecutivo del Consiglio locale, su richiesta dell'impresa, ha il diritto di offrire tali imprese per costruire acqua di produzione da sole ea proprie spese entro il periodo specificato dal comitato esecutivo. Dopo questo periodo, l'azienda WSS ha il diritto di rifiutare alle imprese la fornitura di acqua potabile per esigenze tecniche o di limitare il rilascio di acqua.

2.5. Le specifiche per il collegamento alla rete idrica pubblica e ai sistemi fognari dovrebbero determinare:

luogo di collegamento alla rete idrica comunale e ai sistemi fognari (via, numero di pozzo o numero di telecamere);

periodo di validità delle specifiche tecniche;

affiliazione dipartimentale della connessione progettata (ricostruita).

Inoltre, nelle specifiche tecniche sono fornite anche le seguenti:

per il collegamento ai sistemi di approvvigionamento idrico:

il diametro del condotto e la pressione garantita nel punto di connessione;

requisiti per la strumentazione e l'unità di misura del dispositivo in conformità con i regolamenti ed i regolamenti edilizi applicabili (SNiP);

quantità massima di acqua erogata e consumo di acqua;

l'ammontare della partecipazione azionaria allo sviluppo e alla manutenzione del livello tecnico del sistema pubblico di approvvigionamento idrico;

per collegamento a sistemi fognari:

luogo di connessione alle fognature comunali (via, numero di pozzi o camere);

diametro del collettore e segno del vassoio nel punto di collegamento al sistema di acque reflue municipali;

condizioni per la quantità, la composizione e il modo di assunzione delle acque reflue;

requisiti per l'organizzazione di dispositivi per il campionamento e la misurazione dei costi delle acque reflue;

periodo di validità delle specifiche tecniche;

requisiti tecnici speciali per il dispositivo di attacco;

l'ammontare della partecipazione azionaria allo sviluppo e al mantenimento del livello tecnico dei sistemi fognari municipali;

altri requisiti volti a mantenere il livello tecnico delle reti idriche comunali e dei sistemi fognari.

2.6. L'emissione e il coordinamento delle condizioni tecniche per la connessione di oggetti, edifici e strutture agli impianti comunali di approvvigionamento idrico e fognario sono effettuati da servizi pubblici e servizi idrici o altre organizzazioni che gestiscono l'approvvigionamento idrico e il sistema fognario.

2.7. Indipendentemente dall'ordine di approvazione del progetto sviluppato per la connessione, l'organizzazione o il cliente del progetto è obbligato a sottoporlo per l'approvazione all'azienda WSS. Il progetto è presentato in due copie: su carta da lucido e su blu. Il progetto di progetto rimane per l'acqua e l'impianto di depurazione per la supervisione tecnica della costruzione e messa in servizio dell'interconnessione. La seconda copia viene restituita al cliente (organizzazione del progetto).

2.8. Il progetto di collegamento al sistema pubblico di approvvigionamento idrico dovrebbe contenere:

copiare dal piano dell'insediamento su una scala di almeno 1: 10.000;

piano generale del sito su una scala di almeno 1: 500 con tutte le strutture sotterranee precedentemente progettate, progettate ed esistenti e un'indicazione della profondità della loro costruzione, concordato con il dipartimento delle strutture sotterranee;

profilo del condotto progettato con l'applicazione di tutte le intersezioni con le utenze sotterranee esistenti e previste;

pianta del pavimento con il posizionamento del gruppo di indicatori in una scala di 1:50 o 1: 100, disegni di lavoro del gruppo di misura in scala 1:10 (1:20);

regolamento e nota esplicativa con un bilancio del consumo di acqua per le esigenze domestiche, industriali e antincendio con indicazione del consumo massimo giornaliero e orario di acqua, il calcolo della selezione di un contatore dell'acqua, nonché misure per garantire la sicurezza delle reti idriche e fognarie esistenti durante il lavoro.

2.9. Il progetto di connessione al sistema di acque reflue municipali dovrebbe contenere:

copiare dal piano dell'insediamento su una scala di 1:10 000 con contorni (piano situazionale);

il piano generale del sito su una scala di almeno 1: 500 con tutte le strutture sotterranee proiettate ed esistenti, indicando la profondità della loro costruzione;

profili delle linee fognarie progettate con indicazione delle condizioni idrogeologiche, diametri dei tubi, elevazioni della superficie della terra e posa di condotte sia progettate che esistenti, nonché luoghi e rilievi di intersezioni con strutture sotterranee. I profili sono presentati su una scala di 1: 100 in verticale e da 1: 100 a 1: 500 in orizzontale;

disegni esecutivi di fognature progettate;

nota esplicativa che indica la quantità di acque reflue, la composizione e il grado di contaminazione, i diametri e le pendenze stimati dei tubi, nonché il riempimento e la portata delle acque reflue.

2.10. L'impresa WSS è obbligata a considerare il progetto di interconnessione presentato per l'approvazione entro due settimane. Allo stesso tempo, l'azienda WSS deve verificare la conformità delle condizioni tecniche sviluppate con queste Regole e queste Regole. Per la conformità del progetto sviluppato ai requisiti dei codici di costruzione validi e di altri documenti normativi, la responsabilità è a carico dell'organizzazione del progetto.

2.11. Tutte le modifiche apportate alle decisioni di progettazione nel corso della costruzione e le deviazioni dalle condizioni di connessione fornite sono soggette a un ulteriore coordinamento con l'azienda WSS.

2.12. Le scadenze per l'approvazione delle soluzioni di progettazione e le condizioni tecniche per la connessione degli oggetti alle reti idriche comunali e alle reti fognarie non dovrebbero essere inferiori alla durata normativa della costruzione di oggetti costruiti.

2.13. Tutti i lavori sul dispositivo o la ricostruzione della connessione sono effettuati dalle forze ea spese del cliente sotto la supervisione tecnica dell'azienda WSS. Per la supervisione della costruzione tra il cliente e l'impresa, il WSS dovrebbe essere un contratto e fornire fondi adeguati nella progettazione e nella stima della documentazione per la costruzione. La costruzione non può essere avviata fino a quando non è stato concluso un contratto per la supervisione tecnica con l'impresa WSS.

2.14. Prima della messa in servizio, tutte le reti e gli impianti idrici e fognari devono essere presentati dall'organizzazione dell'edificio dal cliente per la consegna all'azienda WSS con la presentazione simultanea della seguente documentazione:

agisce per lavori nascosti su basi, fondazioni, arresti, compattazione del suolo, isolamento, ecc.

certificati e passaporti per tubi, attrezzature, strutture o documenti che li sostituiscono;

fogli di prova di cubi di cemento per la resistenza, se è stato usato calcestruzzo;

atti di elaborazione sanitaria di autostrade e strutture;

nastro per saldatura con il nome del saldatore e il suo numero di identificazione;

atti di collaudo idraulico di comunicazioni e strutture per resistenza e tenuta;

agisce sull'effetto del problema;

disegni esecutivi, concordati nel modo prescritto con le organizzazioni interessate;

agisce per svolgere attività di protezione delle condotte dalla corrosione;

dichiarazioni di deroga concordate con l'organizzazione del progetto, il cliente e altre organizzazioni interessate;

dichiarazioni di carenze e scadenze per la loro eliminazione;

certificati di garanzia della società di costruzione per l'oggetto da consegnare con indicazione del termine di responsabilità dell'impresa di costruzioni per difetti aperti;

lavoro di produzione di riviste;

certificati della contabilità del cliente (costruttore) del valore contabile delle reti e delle strutture da trasferire al bilancio per l'impianto idrico e fognario, in conformità al paragrafo 1.13 del Regolamento.

2.15. Il trasferimento delle reti di approvvigionamento idrico e fognario, delle strutture e dei dispositivi delle imprese, delle organizzazioni dei ministeri e dei dipartimenti al bilancio degli alloggi e degli organismi comunali viene effettuato in conformità con gli attuali documenti normativi.

2.16. L'accettazione delle reti e degli impianti idrici e fognari costruiti viene effettuata in conformità con i requisiti del SNiP e le Regole per il funzionamento tecnico dei sistemi di approvvigionamento idrico e delle acque reflue nelle aree popolate.

2.17. Prima della messa in servizio, il cliente disinfetta e svuota gli impianti idrici e i sistemi di approvvigionamento idrico pubblico (inclusi ingressi e dispositivi) prima di ricevere i risultati dell'analisi della qualità dell'acqua necessari per gli indicatori batteriologici in conformità con le norme sanitarie per i sistemi di approvvigionamento idrico approvati dal capo sanitario statale della Repubblica Bielorussia 04.05.1993 N 11-05-93, su cui è redatto un atto speciale.

2.18. L'atto di elaborazione sanitaria delle reti e delle strutture di approvvigionamento idrico costruito è un documento che autorizza la loro connessione (inserire) al sistema esistente di approvvigionamento idrico pubblico e messa in servizio dopo la loro accettazione. L'atto è firmato da rappresentanti del WSS, cliente (sviluppatore) e autorità di controllo dello stato.

2.19. Il cliente (sviluppatore) esegue il collegamento delle reti di approvvigionamento idrico e fognario e delle strutture alle esistenti reti di approvvigionamento idrico comunale e sistemi di fognatura sotto la supervisione tecnica dell'impresa WSS.

In assenza di un pozzetto di controllo, il cliente (sviluppatore) è obbligato a costruirlo entro il limite di tempo stabilito dall'azienda WSS.

2.20. L'inserimento e il risciacquo delle prese d'acqua, il collegamento delle fognature, di proprietà dei cittadini per diritto di proprietà, viene effettuato dal WCC dell'impresa a spese dei proprietari.

(Nel rosso Decreto Minzhilkomhoz del 20.02.2008 N 9)

2.21. Il rifornimento idrico e l'accettazione delle acque reflue sono consentiti dopo l'approvazione del rapporto di accettazione e il ricevimento del certificato dall'impianto WCC alla messa in servizio dell'interconnessione, nonché dopo l'eliminazione di tutte le carenze individuate. In questo caso, il cliente (sviluppatore) presenta all'azienda di servizi idrici e delle acque reflue un'applicazione per la registrazione come uno dei servizi di fornitura idrica e di approvvigionamento idrico e la sua connessione al sistema pubblico di approvvigionamento idrico. L'ordine di registrazione degli abbonati è riportato nella sezione 2 del presente regolamento.

2.22. La messa in servizio delle connessioni costruite viene effettuata dall'impresa WSS in presenza del rappresentante dell'abbonato e dell'organizzazione di costruzione con il permesso dell'Ispettorato sanitario statale dopo aver registrato il cliente come abbonato e aver concluso un contratto corrispondente.

2.23. Il cliente (sviluppatore) è responsabile del normale funzionamento e delle condizioni tecniche delle reti di approvvigionamento idrico e fognario costruite entro due anni dalla data della loro messa in servizio e durante questo periodo, come indicato dall'impresa WSS, eliminerà tutti i guasti tecnici identificati con i propri mezzi e mezzi.

2.24. È vietato il collegamento non autorizzato alla rete idrica pubblica esistente e ai sistemi fognari. La connessione non autorizzata viene considerata effettuata senza la partecipazione della supervisione tecnica da parte dell'impresa WSS, nonché la riorganizzazione senza la conoscenza dell'impresa WSS delle discariche, degli ingressi, delle unità di misurazione dell'acqua e della sostituzione dei contatori dell'acqua.

2.25. La responsabilità per l'accesso non autorizzato alla rete idrica e alle reti fognarie e ai dispositivi che sono in bilico e che fanno manutenzione all'azienda WSS è il proprietario della connessione in conformità alle normative amministrative e legali applicabili.

2.26. Quando l'accesso non autorizzato viene rilevato da un rappresentante dell'impresa WSS, viene redatto un atto in due copie, una delle quali viene consegnata al proprietario dell'adesione o all'iscritto. L'atto è considerato valido anche se il proprietario dell'adesione (abbonato) si rifiuta di firmarlo, a proposito del quale viene redatto un documento corrispondente. L'atto è la base per determinare la responsabilità del proprietario della connessione (abbonato) e il risarcimento per i danni causati all'impresa WSS.

2.27. La connessione non autorizzata rilevata all'approvvigionamento idrico pubblico e ai sistemi fognari è soggetta a disconnessione immediata da parte dell'abbonato o dello staff dell'azienda WSS, presentando all'abbonato la somma dei costi del lavoro.

2.28. L'operazione di distribuzione dell'acqua esterna (colonne, cabine) viene effettuata dall'azienda WSS o dall'abbonato, a seconda degli accessori della bilancia.

2.29. L'impresa WSS ha il diritto di consentire l'approvvigionamento idrico in base allo schema temporaneo di strutture in costruzione, organizzazioni commerciali, infrastrutture stradali e miglioramento delle aree popolate, irrigazione delle rotte termali, ecc., Secondo un programma approvato dal comitato esecutivo del Consiglio locale. Allo stesso tempo, gli abbonati temporanei concludono necessariamente accordi con l'impresa WSS per il pagamento di acqua consumata.

2.30. La connessione temporanea può essere consentita dall'azienda WSS alle reti e ai dispositivi di approvvigionamento idrico ubicati sia sul bilancio dell'azienda WSS che sul saldo dell'abbonato. Le tubature dell'acqua all'esterno degli edifici dovrebbero essere posate nel terreno. La posa aperta dei tubi è consentita solo per le tubature dell'acqua estive. Allo stesso tempo non è consentita la posa di tubi in vassoi e cuvette stradali. Con l'autorizzazione speciale dell'impresa WSS, approvata dai vigili del fuoco, l'approvvigionamento idrico temporaneo può essere effettuato tramite idranti.

2.31. Il dispositivo e il funzionamento dei sistemi di approvvigionamento idrico temporanei sono eseguiti dalle organizzazioni interessate e a loro spese.

3. INSTALLAZIONE E FUNZIONAMENTO DI DISPOSITIVI PER CONTABILIZZARE IL RELATIVO

ACQUE E ACQUE REFLUE RICEVUTE

3.1. Gli abbonati collegati o ricollegati al sistema di approvvigionamento idrico pubblico e sistema di drenaggio sono obbligati a installare i dispositivi di misurazione necessari per gli insediamenti per l'acqua scaricata.

È vietato collegare nuovi abbonati ai sistemi di approvvigionamento idrico comunali senza dispositivi di misurazione, nonché a sistemi di fognatura quando la quantità di acque reflue supera i 50 metri cubi al giorno.

3.2. Per l'installazione di dispositivi per il dosaggio di gruppo di acqua erogata agli abbonati, le unità di misurazione dell'acqua sono dotate in conformità con i requisiti dell'attuale SNiP. Nel sito del nodo è vietato il dispositivo di linee fognarie, riser e prese di transito. La stanza dell'unità contatore dell'acqua deve essere illuminata e dotata di una presa elettrica per il collegamento di strumenti elettrici di misurazione, dotati di ventilazione.

3.3. Lo stoccaggio di oggetti estranei è vietato nella stanza dell'unità di misurazione dell'acqua e deve essere tenuto pulito. Nel contratto stipulato tra l'abbonato e l'impianto di approvvigionamento idrico e di utilizzazione dell'acqua, devono essere indicati il ​​cognome del responsabile per la manutenzione dei locali, la sicurezza dell'attrezzatura del nodo, l'integrità della tenuta sul contatore dell'acqua e la valvola sulla linea di bypass e l'ubicazione della chiave di deposito per la porta d'ingresso.

3.4. Nelle case dotate di contatori dell'acqua di gruppo, l'azienda calcola l'acqua utilizzata per il consumo medio di acqua per abitante del volume corrispondente alle letture del contatore dell'acqua. Nel caso di un dispositivo di pompaggio, è possibile installare contatori dell'acqua nei loro locali.

3.5. I contatori dell'acqua installati sulle prese d'acqua e sulle reti di abbonato dovrebbero essere progettati per bypassare il flusso d'acqua massimo stimato senza tenere conto della fornitura di acqua all'impianto di estinzione interno. Per il passaggio dei costi delle acque antincendio, è necessaria una linea di bypass del dispositivo.

3.6. L'installazione del contatore dell'acqua viene effettuata solo dopo la completa disponibilità dei locali e delle attrezzature dell'unità di misurazione dell'acqua e il completamento di tutti i lavori di costruzione e installazione in esso in presenza del rappresentante WSS.

3.7. Se non c'è spazio nel seminterrato dell'edificio per l'installazione di un'unità di misurazione dell'acqua, come da risoluzione dell'impianto di trattamento dell'acqua e delle acque reflue, il contatore dell'acqua può essere installato all'ingresso dell'edificio, sotto il pavimento in una camera speciale o direttamente nell'appartamento.

3.8. I contatori dell'acqua devono essere controllati e sigillati dagli organismi Belstandart o dalla loro procura del WSS. L'installazione e il funzionamento di contatori dell'acqua non sigillati sono vietati.

3.9. In assenza o collocazione da parte dell'abbonato di dispositivi di misurazione dell'acqua in violazione delle attuali norme di funzionamento e SNiP, l'approvvigionamento idrico dell'abbonato è considerato non contabilizzato e il consumo di acqua è determinato in conformità con la clausola 4.5 delle presenti norme.

3.10. Quando l'approvvigionamento idrico dei cantieri da una rete di sistemi comunali di approvvigionamento idrico e l'impossibilità di installare un'unità di misurazione dell'acqua in un luogo permanente, l'installazione temporanea di un'unità di misurazione dell'acqua in una cabina isolata speciale è consentita previo accordo con l'impresa di approvvigionamento idrico e idrico.

3.11. L'installazione dei contatori dell'acqua può essere effettuata dal personale dell'impianto di approvvigionamento idrico e di drenaggio a spese del cliente (sviluppatore) o dell'abbonato, nonché da imprese specializzate che dispongono delle licenze appropriate per svolgere tali lavori.

3.12. Gli abbonati sono tenuti a informare immediatamente l'impianto idrico e fognario di tutti i difetti e le irregolarità nel funzionamento dei contatori dell'acqua, nonché il guasto o la violazione dell'integrità dei sigilli.

3.13. Se il contatore dell'acqua gestito dall'azienda WSS è danneggiato a causa di un guasto che non dipende da quest'ultimo, l'abbonato ripara e lo sostituisce a sue spese. La causa del danno ai contatori dell'acqua è stabilita dai rappresentanti dell'abbonato e dall'impianto di trattamento dell'acqua e delle acque reflue, in una situazione discutibile è coinvolto un rappresentante di Belstandart, che costituisce la base dell'atto corrispondente.

I reclami ai produttori per danni ai contatori d'acqua che si sono verificati a causa della loro colpa sono presentati nel modo prescritto.

3.14. I dispositivi di misurazione dell'acqua (sottometri) che non vengono utilizzati per gli insediamenti con un'azienda WSS operano e gestiscono sottoscrittori. Le letture di questi dispositivi durante il calcolo con gli abbonati dell'azienda WSS non vengono prese in considerazione, ma vengono utilizzate solo per le transazioni reciproche tra l'utente e l'abbonato.

La verifica e la riparazione dei sottoconti possono essere eseguite dall'azienda WSS su richiesta ea spese dell'abbonato (sub-abbonato).

3.15. Di norma, le letture dei contatori dell'acqua, utilizzate per gli accordi con gli abbonati, vengono prese mensilmente. Il diritto di prendere letture dei contatori dell'acqua, la procedura e le scadenze per la presentazione delle informazioni sul consumo di acqua, come concordato con l'impresa WSS, possono essere presentate agli stessi abbonati.

Parte esclusa. - Risoluzione del Minzhilkomkhoz datata 20 febbraio 2008 n. 9.

3.16. L'impresa WSS dovrebbe monitorare sistematicamente la correttezza delle letture del contatore dell'acqua da parte degli abbonati e la loro presentazione di informazioni sul consumo di acqua. Se il test stabilisce discrepanze tra le letture del contatore dell'acqua e le informazioni fornite sul consumo di acqua, l'azienda WSS ricalcola per il periodo dall'ispezione precedente.

3.17. Per eseguire interventi sull'approvvigionamento idrico e sulle reti fognarie, strutture e dispositivi, per rimuovere o sostituire i contatori dell'acqua, il rappresentante dell'impresa WSS deve avere un equipaggiamento e un certificato di servizio. Senza la presentazione di questi documenti, l'abbonato non deve consentire l'ispezione e l'esecuzione di lavori sull'unità di misurazione dell'acqua, sulle reti di acqua e fognature, sulle strutture e sui dispositivi.

3.18. Gli edifici residenziali recentemente introdotti, ricostruiti e revisionati, indipendentemente dal tipo di alloggio, secondo la progettazione e la documentazione di stima sono dotati di dispositivi di misurazione dell'appartamento per il consumo di acqua. È vietato mettere in funzione le case indicate che non sono dotate di tali dispositivi.

3.19. Solo i dispositivi di misurazione dell'acqua introdotti nel registro statale degli strumenti di misura e approvati dagli organismi Belstandard in funzione nel territorio della Repubblica di Bielorussia possono essere installati.

3.20. I lavori per l'installazione di dispositivi di misurazione dell'acqua sono eseguiti in conformità con la documentazione di progettazione di alloggi e organizzazioni di manutenzione, il servizio di registrazione civile (RPO) di alloggi e servizi comunali o con il coinvolgimento di appaltatori specializzati nell'ambito del contratto che hanno una licenza (permesso) per eseguire questi tipi di lavoro.

3.21. I contatori dell'acqua vengono acquistati e installati a spese dell'abbonato e sono di sua proprietà. La manutenzione preventiva, la riparazione, la sostituzione e la taratura dei contatori dell'acqua vengono eseguite dall'alloggio e dai servizi di pubblica utilità su richiesta dell'abbonato e a spese dei suoi fondi.

4. CONTABILIZZAZIONE DELL'IMPORTO DELL'ACQUA RILASCIATA E ACQUE REFLUE RICEVUTE

4.1. La quantità di acqua consumata dall'abbonato deve essere determinata dalle letture del contatore dell'acqua.

4.2. Se è impossibile tenere un registro del consumo di acqua dal contatore dell'acqua per ragioni che esulano dal controllo dell'abbonato (rimozione del contatore dell'acqua da parte di un rappresentante dell'azienda WSS, annebbiamento del vetro, corrosione del quadrante, interruzione del contatore dell'acqua a causa di malfunzionamenti nel suo meccanismo), la quantità di acqua utilizzata è determinata dal flusso giornaliero medio per i due mesi precedenti, quando il dispositivo di misurazione era in condizioni di lavoro, o le norme stabilite dalla decisione dei comitati esecutivi dei Soviet locali.

Questa procedura di pagamento viene mantenuta fino all'installazione di un nuovo contatore dell'acqua, ma per un periodo non superiore a tre mesi. Se il contatore dell'acqua non viene installato entro il periodo specificato, la quantità di acqua consumata è determinata in conformità al paragrafo 4.3 delle Regole.

4.3. In caso di danni ai contatori dell'acqua a causa dell'errore dell'abbonato e la mancata notifica della fornitura di acqua e dell'impianto di trattamento dell'acqua in conformità con la clausola 3.14, la quantità di acqua consumata è determinata dalla capacità di trasporto dell'ingresso dell'acqua a una velocità dell'acqua di 2,0 m / se della sua sezione totale entro 24 ore 24 ore dal momento dell'ultima bolletta dell'acqua fino alla creazione di un nuovo contatore dell'acqua.

4.4. Quando si installa un nuovo dispositivo di misurazione invece di un calcolo errato per il consumo di acqua dal momento dell'emissione dell'ultima fattura, il dispositivo di misurazione viene installato al consumo medio giornaliero determinato dal nuovo dispositivo di misurazione con una durata di almeno 7 (sette) giorni.

4.5. La quantità di acqua consumata è determinata dalla capacità del tubo di ingresso, l'azione della sua sezione trasversale totale per 24 ore al giorno, a una velocità del flusso d'acqua pari a 2 m / s per 30 giorni nei seguenti casi:

4.5.1. quando un abbonato rimuove o danneggia le tenute sulle valvole a saracinesca delle linee e dei gruppi bypass, dei dispositivi di misurazione dell'acqua, nonché dei dispositivi di misurazione dell'acqua stessi;

4.5.2. in caso di rilevamento di accessi non autorizzati al sistema o alla rete comunale di approvvigionamento idrico senza il permesso del WSS, in assenza di un contratto per l'uso dell'acqua o nel caso in cui il consumatore di acqua non sia registrato come abbonato WSS;

4.5.3. mancato rispetto dei requisiti del WSS aziendale nel periodo specificato (non più di sette giorni);

4.5.4. in caso di rimozione non autorizzata e trasferimento di contatori dell'acqua e altri dispositivi di misurazione dell'acqua, nonché nel caso di sostituzione con altri tipi di contatori dell'acqua senza coordinamento con l'impresa WSS;

4.5.5. in caso di rimozione non autorizzata o danneggiamento di guarnizioni su valvole, idranti o idranti, ingressi di riserva o di incendio;

4.5.6. per mancata fornitura o non installazione di dispositivi di misurazione dell'acqua su richiesta dell'impresa WSS in modo tempestivo, il che equivale a una connessione non autorizzata al sistema pubblico di approvvigionamento idrico;

4.5.7. quando uso non autorizzato di idranti e gru;

4.5.8. per collegare i tubi alle colonne di presa dell'acqua esterna o usarli per scopi diversi da quelli previsti;

4.5.9. quando si collegano i tubi al sistema di alimentazione idrica per l'irrigazione di appezzamenti domestici in assenza di un contatore dell'acqua;

4.5.10. rifiuto o fornitura da parte di imprese, istituzioni e organizzazioni di informazioni fittizie sul consumo di acqua necessarie per il calcolo del consumo idrico.

Nota. Nei casi previsti dai paragrafi. 4.5.1, 4.5.3, 4.5.4, 4.5.9, il calcolo viene effettuato per il tempo dalla data dell'ultimo estratto conto dal rappresentante dell'azienda WSS il giorno del rilevamento. Inoltre, quando si carica secondo la clausola 4.5.9, è consentito ricalcolare per il tempo trascorso in base al flusso d'acqua effettivamente stabilito, ma non più di un anno. Nei casi 4.5.2 e 4.5.6, l'accantonamento viene effettuato entro i limiti delle azioni e l'utente dell'acqua è disconnesso dall'uso dell'acqua. In casi di paragrafi. 4.5.3, 4.5.7, 4.5.8 ratei per un periodo di un mese.

4.6. Nel caso in cui altri consumatori utilizzino anche acqua attraverso l'ingresso dell'acqua o attraverso l'approvvigionamento idrico dell'abbonato, l'abbonato principale controlla l'uso razionale dell'acqua e tutti gli insediamenti con l'impresa WSS per l'acqua usata.

4.7. L'abbonato è obbligato a periodicamente, in conformità con i termini del contratto stipulato (ma non meno di due volte all'anno), fornire all'impianto di trattamento dell'acqua e delle acque reflue un certificato esatto di consumo di acqua.

Se l'abbonato fornisce informazioni errate, l'azienda WSS ricalcola per il trimestre precedente prima della data di aggiornamento.

4.8. Se sorgono dubbi sulla correttezza delle apparecchiature di misurazione dell'acqua da parte del rappresentante della società di erogazione dell'acqua e dei servizi idrici, l'impresa di fornitura di acqua e di servizi idrici ha il diritto di richiedere la loro sostituzione e, dopo aver sostituito (o installato un contatore dell'acqua di controllo), ricalcolare per il periodo precedente il nuovo dispositivo di misurazione dell'acqua entro il periodo di prescrizione. La durata del dispositivo di controllo non è inferiore a sette giorni.

4.9. Il consumo di acqua per il lavaggio della rete idrica, la rete idrica dopo la revisione del sito di rete, le valvole, i raccordi sul bilancio del WSS, la clorazione della rete è inclusa nell'implementazione e pagata dall'azienda WSS a spese dei suoi fondi per la revisione.

4.10. Il consumo di acqua per il lavaggio delle reti di approvvigionamento idrico allo scopo di ripristinare parzialmente la loro capacità, pulire i sedimenti o sciacquarli su richiesta delle autorità sanitarie è incluso nell'implementazione e pagato dall'azienda WSS a spese dei suoi fondi per le riparazioni di capitale.

4.11. In assenza di dispositivi di misurazione nel sistema di smaltimento dell'acqua, si presume che la quantità di rifiuti nel sistema fognario comunale sia pari alla quantità di acqua consumata dal sistema di approvvigionamento idrico comunale.

4.12. Se la quantità di acque reflue scaricate è inferiore alla quantità di acqua consumata dal sistema di approvvigionamento idrico pubblico, il loro ammontare è determinato dalle condizioni contrattuali tra l'abbonato e l'impresa WSS.

4.13. Gli abbonati che non sono collegati al sistema di approvvigionamento idrico pubblico, oltre a utilizzare ulteriormente acqua proveniente da altri sistemi di approvvigionamento idrico (fonti) per le loro esigenze e non dispongono di contatori di acque reflue, sono tenuti a fornire a questi ultimi documenti con calcoli necessari, standard ragionevoli o altro documenti che li sostituiscono, dati di misurazione del consumo di acqua da parte di strumenti e altri dati per il calcolo della quantità di acque reflue scaricate in sistemi fognari municipali, il cui numero è determinato da termini contrattuali elyaetsya.

Nota. In questo caso, i dispositivi di misurazione dovrebbero essere installati quando si misurano più di 50 metri cubi al giorno. Quando la quantità di rifiuti è inferiore a 50 metri cubi al giorno, fare affidamento sulle norme (per persona o per unità di prodotto).

4.14. Se l'abbonato non fornisce i documenti specificati nella clausola 4.13, nonché in assenza di un contratto, l'impresa WSS ha il diritto di calcolare la quantità di acque reflue ricevute da loro in base alla capacità di trasporto della connessione alla rete fognaria municipale basata sul collegamento alla rete fognaria comunale (ramo di collegamento) pari a 1, l'azione di aggiunta entro 24 ore al giorno e la velocità di movimento delle acque reflue 1,5 m / s al mese.

5. CALCOLI PER L'USO DELL'ACQUA E DELLA RICEZIONE DELL'ACQUA DEI RIFIUTI

5.1. Gli accordi con gli abbonati per l'acqua scaricata e le acque reflue accettate vengono effettuati a tariffe stabilite in conformità alla legislazione vigente per gruppi di consumatori interessati, in base alle letture del contatore dell'acqua per il periodo di fatturazione, ai dati sulla quantità di acque reflue scaricate o in base al consumo approvato di acqua e alle acque reflue.

5.2. L'erogazione di acqua ad un abbonato è considerata implementata dal momento in cui una richiesta di pagamento viene inoltrata alla banca.

5.3. Se altri abbonati abbonati sono collegati all'abbonato principale che ha una relazione contrattuale con l'impresa WSS, i pagamenti per l'acqua da lui rilasciata e le acque reflue da essi ricevute vengono effettuati con l'abbonato principale con contabilità idrica separata ai tassi stabiliti per i gruppi di consumatori pertinenti a cui questi abbonato assegnato; in assenza di misurazione separata dell'acqua, alle tariffe stabilite per il gruppo di consumatori a cui è assegnato il principale abbonato.

5.4. Gli accordi con gli abbonati sono fatti nel seguente ordine:

con abbonati industriali e altri uguali a loro - nell'ordine dei pagamenti programmati, ogni dieci giorni;

con le organizzazioni abitative, indipendentemente dalla loro subordinazione dipartimentale - presentando i requisiti di pagamento dell'impresa WSS per il mese passato dopo la prima data;

le fatture per l'acqua consumata e le acque reflue vengono pagate entro cinque giorni lavorativi bancari;

I paragrafi da cinque a sei sono esclusi. - Risoluzione del Minzhilkomkhoz datata 20 febbraio 2008 n. 9.

5.5. Gli abbonati (imprese, organizzazioni, istituzioni) pagano per acqua e acque reflue mediante raccolta di richieste di pagamento, pagate senza l'accettazione del pagatore, ritirando dai loro conti correnti presso istituti di casse di risparmio gli importi indicati dall'azienda WSS in richieste di pagamento.

5.6. È escluso - Risoluzione del Minzhilkomkhoz datata 20 febbraio 2008 n. 9.

5.7. I pagamenti diretti in contanti degli abbonati relativi al consumo di acqua e alle acque reflue, effettuati dai rappresentanti dell'impianto WSS, sono vietati e le richieste di abbonati in tali casi non sono accettate. I funzionari dell'impresa WSS che hanno violato la procedura specificata sono responsabili in conformità con la legislazione vigente.

5.8 - 5.9. Sono esclusi. - Risoluzione del Minzhilkomkhoz datata 20 febbraio 2008 n. 9.

5.10. Reclami per errati estratti conto (calcolo dell'importo, fatturazione, ecc.) Che l'abbonato dichiara all'azienda WSS per iscritto entro e non oltre cinque giorni dalla data di ricevimento del documento di pagamento. La presentazione della domanda non esonera l'abbonato dagli obblighi di pagamento del documento di pagamento per intero e in tempo.

5.11. I reclami sono considerati dall'impresa di WSS in un periodo di 10 giorni e, al momento di stabilirne la validità, gli importi eccedenti vengono conteggiati per il rimborso del successivo documento di pagamento. I risultati dell'esame del reclamo devono essere notificati al sottoscrittore.

5.12. Gli errori commessi dall'abbonato durante l'emissione e il pagamento dei documenti di pagamento durante il self-service vengono presi in considerazione dall'azienda WSS man mano che vengono rilevati. Quando viene rilevato un errore nella contabilità del consumo di acqua e delle acque reflue, l'azienda WSS è tenuta a ricalcolare per l'ultimo periodo di fatturazione o dal giorno della precedente verifica delle letture del contatore dell'acqua, ma entro il periodo di prescrizione.

5.13. Quando un contatore dell'acqua rileva danni a un utente, viola l'integrità dei sigilli su di esso o su altri dispositivi idraulici a causa della colpa dell'abbonato, connessione non autorizzata alla rete idrica pubblica e sistemi fognari, l'impianto idrico e fognario, sulla base di un atto compilato in conformità al punto 2.25, recupera gli importi corrispondenti nel seguente ordine:

da abbonati (imprese, istituzioni, organizzazioni) mediante addebito diretto di importi per il consumo di acqua e acque reflue accettate;

il paragrafo è escluso. - Risoluzione del Minzhilkomkhoz datata 20 febbraio 2008 n. 9.

Quando viene rilevata l'accessione non autorizzata ai sistemi pubblici di approvvigionamento idrico e fognario di organizzazioni che non sono abbonati, un rappresentante dell'impresa WSS redige un atto in conformità con la clausola 2.25 ed emette un documento di pagamento al proprietario della connessione per il pagamento degli importi per il consumo di acqua e acque reflue, calcolato in conformità al par. 4.3 e 4.14.

(Nel rosso Decreto Minzhilkomhoz del 20.02.2008 N 9)

5.14. È escluso - Risoluzione del Minzhilkomkhoz datata 20 febbraio 2008 n. 9.

5.15. Quando lascia i locali occupati, l'abbonato è obbligato a notificare l'impresa WSS in 7 giorni e ad effettuare un pagamento completo per l'acqua consumata e l'acqua di scarico scaricata.

5.16. Quando un oggetto viene trasferito a un nuovo proprietario, quest'ultimo deve, entro 3 giorni, notificare per iscritto all'azienda WSS l'accettazione delle sue funzioni, stipulare un accordo o emettere una dichiarazione di obbligo.

5.17. I documenti di pagamento per l'acqua consumata in caso di estinzione di un incendio sono pagati dagli abbonati (imprese industriali, costruzioni, trasporti e altre organizzazioni) sulla base di calcoli presentati all'azienda WSS dalle autorità di protezione antincendio entro i termini previsti.

5.18. Il consumo di acqua per estinguere gli incendi nel patrimonio abitativo, indipendentemente dalla sua affiliazione dipartimentale, nelle case dei cittadini che appartengono a loro come proprietà, così come gli esercizi tattici, il controllo dell'azione degli idranti e degli idranti interni non è pagabile. Per la quantità di acqua utilizzata per questi scopi, deve essere redatto un atto con la partecipazione di rappresentanti dei vigili del fuoco e dell'impresa WSS con l'inclusione nel volume delle vendite.

(Nel rosso Decreto Minzhilkomhoz del 20.02.2008 N 9)

5.19. Tutte le questioni controverse tra l'azienda WSS e gli abbonati per il debito per il consumo di acqua e per le acque reflue ammesse sono risolte nei tribunali del popolo. Le richieste di risarcimento vengono elaborate su abbonati effettivi.

(Nel rosso Decreto Minzhilkomhoz del 20.02.2008 N 9)

6. CONDIZIONI DI CESSAZIONE DELL'ACQUA E RICEVIMENTO DELL'ACQUA DEI RIFIUTI

6.1. L'approvvigionamento idrico e l'immissione di acque reflue avviene ininterrottamente, a meno che un contratto stipulato con un sottoscrittore o una dichiarazione d'impegno firmata preveda una procedura diversa per l'approvvigionamento idrico, ad eccezione dei casi specificati al punto 6.4.

6.2. Le restrizioni alla fornitura di acqua agli abbonati (imprese industriali e equivalenti), nonché la regolamentazione della fornitura di acqua sono effettuate secondo la procedura prevista nel contratto o nella dichiarazione di obbligo, ad eccezione dei casi specificati nei paragrafi. 6.3 e 6.4.

6.3. L'azienda WSS ha il diritto, dopo aver informato l'abbonato circa il tempo, di interrompere completamente o parzialmente la fornitura di acqua nei seguenti casi:

le condizioni tecniche insoddisfacenti delle reti di approvvigionamento idrico e fognario, i dispositivi e le strutture in manutenzione e il saldo dell'abbonato e l'inadempimento dell'abbonato ai requisiti dell'impresa WSS per eliminare le violazioni delle operazioni tecniche identificate dai rappresentanti dell'impresa WSS;

se l'abbonato impedisce al funzionario dell'impresa di approvvigionamento idrico e di drenaggio di ispezionare l'unità di misurazione dell'acqua, le reti di approvvigionamento idrico e fognario, i dispositivi e le strutture dell'abbonato per monitorare e prendere le letture del contatore dell'acqua, installare le guarnizioni, regolare l'approvvigionamento idrico quando il limite è superato e svolgere altri tipi di lavoro sull'impresa di approvvigionamento idrico e idrico;

la pianificazione aziendale WSS e le riparazioni preventive e la manutenzione delle reti di approvvigionamento idrico e fognario e dei dispositivi a cui l'abbonato è collegato, nonché per il lavoro di collegamento di nuovi abbonati;

individuazione del collegamento non autorizzato dell'abbonato alla rete idrica pubblica e ai sistemi fognari o alle reti che sono in bilico e il mantenimento dell'abbonato;

mancato pagamento da parte dell'abbonato di documenti di pagamento per più di un mese conformemente al contratto;

la mancata connessione dell'abbonato alle reti di approvvigionamento idrico e fognario e ai dispositivi sul suo bilancio, i sub-abbonati che hanno ricevuto l'autorizzazione dall'azienda WSS per collegarli;

istruzioni del comitato esecutivo del Consiglio locale, alloggi più alti e servizi comunali e le esigenze di ispezione sanitaria e regolamentazione dell'uso e della protezione dell'acqua;

inadempimento da parte dell'abbonato dei termini del contratto sul limite stabilito per la fornitura di acqua e il mancato rispetto delle condizioni sulla quantità e composizione delle acque reflue scaricate da lui;

Dichiarazioni dell'abbonato sulla cessazione del loro utilizzo dell'adesione.

6.4. L'impresa WSS ha il diritto di interrompere l'approvvigionamento idrico in tutto o in parte senza notifica preventiva dell'abbonato nei seguenti casi:

cessazione dell'alimentazione elettrica dell'azienda WSS;

la necessità di aumentare la fornitura di acqua ai siti di incendi.

6.5. In caso di incidenti nel sistema di approvvigionamento idrico e fognario, l'impresa WSS, insieme al comitato esecutivo dei soviet locali, decide l'organizzazione dell'approvvigionamento idrico temporaneo.

Nota. Gli incidenti nell'approvvigionamento idrico e nei sistemi fognari sono considerati danni a strutture, condotte, attrezzature o violazioni del loro funzionamento, provocando la cessazione totale o parziale della fornitura di acqua ai consumatori e il drenaggio delle acque reflue.

7. RESPONSABILITÀ E RESPONSABILITÀ DELL'IMPRESA WKH

7.1. L'impresa WSS fornisce agli abbonati l'approvvigionamento idrico e lo smaltimento delle acque reflue conformemente agli accordi.

7.2. Il mantenimento della pressione garantita nei punti controllati del sistema di approvvigionamento idrico pubblico dovrebbe essere determinato da strumenti (registratore monometrico o altri). Le registrazioni delle fluttuazioni di pressione nei punti di controllo delle misurazioni devono essere conservate presso l'impianto di trattamento delle acque e delle acque reflue, il servizio di manutenzione degli alloggi e possono essere utilizzate per risolvere questioni controverse relative alla continuità dell'approvvigionamento idrico.

7.3. WSS non è responsabile per le interruzioni nella fornitura di acqua degli abbonati causate da:

restrizione o cessazione dell'approvvigionamento idrico per i motivi elencati nei paragrafi. 6.3 e 6.4;

colpa dell'abbonato.

7.4. L'impresa WSS è responsabile per l'allagamento del seminterrato in caso di incidenti nelle sue condutture e nelle reti fognarie.

7.5. In caso di interruzioni sistematiche dell'approvvigionamento idrico con scarsità d'acqua, impianti di trattamento delle acque, stazioni di pompaggio o capacità produttiva della rete comunale di approvvigionamento idrico, l'impresa WSS, in coordinamento con il comitato esecutivo del Consiglio locale, ha il diritto di organizzare l'approvvigionamento idrico di determinate aree della colonizzazione secondo i programmi con notifica obbligatoria degli abbonati sulle modalità di approvvigionamento idrico. Allo stesso tempo, l'impresa WSS è obbligata a sviluppare le misure necessarie per eliminare i motivi che impediscono la normale fornitura di acqua dei sottoscrittori e sottoporla per approvazione al comitato esecutivo.

7.6. L'azienda WSS è obbligata a:

condurre una supervisione sistematica dello stato e del funzionamento delle reti idriche e fognarie e delle strutture collegate ai sistemi comunali di approvvigionamento idrico e smaltimento delle acque, fornire loro assistenza pratica nell'organizzazione di un corretto funzionamento in conformità con le Regole per il funzionamento tecnico dei sistemi di approvvigionamento idrico e di smaltimento dell'acqua nelle aree abitate del Ministero degli alloggi e dei servizi comunali della Repubblica di Bielorussia a partire dal 06.04. 1994 N 23;

condurre una lotta sistematica contro le perdite di acqua, identificare le fughe di notizie e l'uso irrazionale degli abbonati, controllare rigorosamente e tenere conto della fornitura e del consumo di acqua, monitorare sistematicamente la conformità con l'industria e uguali a loro le imprese fissano i loro limiti sull'approvvigionamento idrico;

ottenere da imprese industriali e imprese simili una riduzione complessiva del consumo di acqua potabile a fini produttivi attraverso l'introduzione di processi tecnologici razionali, circolazione dell'acqua parziale o completa, l'uso di acque di qualità tecnica o acque reflue post-trattamento e il passaggio a processi tecnologici anidri.

7.7. Gli abbonati sono tenuti a:

garantire una protezione adeguata delle reti di approvvigionamento idrico comunale e dei dispositivi localizzati nel loro territorio, prevenirne il danneggiamento, allagamento e scongelamento, coperture dei pozzetti e pilastri ciechi da ghiaccio e neve, monitorare la sicurezza delle guarnizioni installate dall'impresa VCh, assicurare la rimozione del deflusso superficiale da pozzi, non ostruire gli ingressi agli idranti, controllare la funzionalità dei segnali di idrante antincendio;

non consentire la costruzione di edifici sopra la rete idrica, reti fognarie e dispositivi situati nel territorio dell'abbonato o il suo saldo;

segnalare immediatamente all'azienda WSS eventuali danni o malfunzionamenti scoperti sulle reti comunali di approvvigionamento idrico, reti fognarie, impianti e dispositivi e rilevare il sito del danno in osservazione prima dell'arrivo dei rappresentanti WSS;

assicurare l'adempimento incondizionato degli obblighi contrattuali agli impianti di trattamento delle acque e delle acque reflue, tempestivamente e correttamente prendere le misure dei contatori dell'acqua e pagare i documenti di pagamento;

non permettere che la spesa eccessiva di acqua e lo scarico di acque reflue superino il contratto stabilito;

controllare il consumo di acqua da parte dei sub-sottoscrittori e adottare misure per ridurre tutti i tipi di perdite idriche;

assicurare il corretto funzionamento tecnico delle reti di approvvigionamento idrico e fognario, delle strutture e dei dispositivi che sono in bilico e il mantenimento dell'abbonato;

non permettere a persone non autorizzate di produrre alcun tipo di lavoro sull'unità del contatore dell'acqua, sulle reti idriche comunali e sulle reti fognarie situate nel territorio dell'abbonato;

non permettere l'apertura delle copertine dei pozzi (camere) e la discesa di persone dentro di loro;

prevenire lo scarico di pioggia e sciogliere l'acqua nella rete fognaria comunale situata nel territorio dell'abbonato. In caso di scoperta di questa violazione, il rappresentante dell'impresa WSS prepara un atto che è considerato valido se l'abbonato rifiuta di firmare ed è la base per determinare la misura di responsabilità dell'abbonato. Il Sottoscrittore è responsabile per il danno causato all'impresa WSS, calcolato in conformità con la clausola 4.14.

7.8. L'abbonato ha la piena responsabilità per la completezza, la sicurezza, l'operatività e le normali condizioni tecniche di tutti, senza eccezioni, i dispositivi di disconnessione che impediscono l'allagamento degli scantinati in caso di incidenti sulla rete fognaria. Nel caso di underflooding del seminterrato, causato dall'assenza di chiusure, perdite di chiusura degli audit, condizioni tecniche difettose dei dispositivi sanitari, reti fognarie, strutture e dispositivi che si trovano sul saldo dell'abbonato, l'abbonato è responsabile del danno materiale, indipendentemente dal fatto che ci sia stato un incidente (blocco, allagamento ) sulle reti fognarie dell'abbonato o degli impianti di trattamento delle acque e dei liquami.

7.9. L'abbonato è responsabile dell'integrità e della sicurezza delle guarnizioni sul contatore dell'acqua utilizzato per i pagamenti per l'acqua consumata e le fognature con l'impresa WSS, alla valvola a saracinesca, linea di bypass, serrande tagliafuoco, idranti e altri dispositivi idraulici situati sul suo territorio o equilibrio e sigillati dall'azienda WSS.

La rottura delle guarnizioni da serrande tagliafuoco sigillate e idranti è consentita: durante il controllo del funzionamento del sistema di approvvigionamento idrico antincendio e il collaudo delle pompe antincendio dopo il coordinamento con l'impresa WSS; quando si estingue un incendio e test di accettazione del sistema di approvvigionamento idrico antincendio da parte dei vigili del fuoco senza informare l'impresa WSS.

Al termine dell'utilizzo del sistema di approvvigionamento idrico antincendio, l'abbonato è obbligato a presentare un certificato di guasto del sigillo all'impianto idrico e fognario entro 24 ore e chiamare il rappresentante dell'impianto idrico e fognario per sigillare le valvole.

7.10. I proprietari di linee d'acqua esterne (tubi di livello, cabine e dispositivi) destinati all'uso collettivo della popolazione sono obbligati a:

fornire un'opportunità per le persone di usarli;

non permettere il lavaggio, il lavaggio di automobili, carrelli, piatti, animali domestici allo smantellamento dell'acqua, collegare tubi e tubi flessibili alle colonne d'acqua;

monitorare la salute della distribuzione dell'acqua, la sicurezza delle parti, la conformità ai requisiti sanitari;

prevenire la fuoriuscita di acqua senza meta, la formazione di pozzanghere e ghiaccio;

mantenere in buono stato le grondaie e gli approcci alle deviazioni d'acqua.

7.11. Tutte le imprese, le organizzazioni e le istituzioni responsabili dei danni alle reti pubbliche di approvvigionamento idrico e fognario, strutture e dispositivi, sono responsabili dei danni causati all'acqua e allo smaltimento delle acque reflue.

(Nel rosso Decreto Minzhilkomhoz del 20.02.2008 N 9)

Le imprese e le organizzazioni che danneggiano le strutture di approvvigionamento idrico comunale e sistemi fognari sono obbligate a notificare immediatamente l'impresa WSS; eliminare i danni per proprio conto e attraverso la supervisione tecnica dell'azienda WSS; indennizzare per i danni derivanti da tali danni; pagare a quest'ultimo il costo dell'acqua persa a causa del danno ai prezzi di vendita delle imprese.

Il volume di acqua persa viene calcolato misurando l'area della sezione trasversale di un tubo, la velocità dell'acqua che ne fuoriesce e il tempo di perdita.

7.12. Gli abbonati e i dipendenti delle imprese WSS sono obbligati a detenere, tramite la polizia, coloro che svolgono lavori di approvvigionamento idrico comunale e reti fognarie, strutture e dispositivi senza ordini di lavoro e certificati di servizio delle imprese WSS, nonché persone che smontano attrezzature e dispositivi o senza l'autorizzazione degli utenti dell'acqua.

7.13. Le persone colpevoli di aver violato le misure per la protezione della rete idrica comunale e delle reti fognarie, delle strutture e dei dispositivi sono ritenute responsabili in conformità con la legge applicabile.

8. ORDINE DEL CONTROLLO DEL LABORATORIO PER LA COMPOSIZIONE

DI PRODUZIONE DI ACQUE REFLUE DISTRIBUITE

A CITY DRENAGE

8.1. Il controllo sulla qualità della composizione delle acque reflue industriali dipende dai servizi di laboratorio delle imprese WSS.

8.2. Forza persa. - Risoluzione del Ministero degli alloggi e dei servizi comunali del 05.11.2007 N 38.

8.3. L'ordine di campionamento e il loro studio sono determinati dai termini del contratto tra l'abbonato e l'impresa WSS.

8.4. Per garantire l'obiettività dei risultati delle analisi delle acque reflue industriali, i rappresentanti degli abbonati hanno il diritto di monitorare i progressi della ricerca di laboratorio.

8.5. Alla fine dell'analisi del campione, il rappresentante dell'abbonato è tenuto a firmare il verbale di prova. La mancata comparizione del rappresentante dell'abbonato o il rifiuto di firmare il protocollo di prova non è un motivo per annullare la decisione di addebitare l'aumento tariffario in base ai risultati del test.

I risultati della ricerca sono indubbiamente riconosciuti come corretti da entrambe le parti e costituiscono la base per l'applicazione delle sanzioni previste dal contratto.

8.6. L'elenco delle sostanze e la loro concentrazione ammissibile nelle acque reflue quando scaricate nel GCS è determinato dalla decisione dei comitati esecutivi della città (distretto).

8.7. In caso di scarico nella rete fognaria cittadina di fognature e le loro impurità superiori alle concentrazioni ammissibili, l'abbonato è responsabile in conformità con la legge applicabile.

9. PROTEZIONE DELL'ACQUA UTILE E FOGNATURA

9.1. Gli abbonati sono tenuti a proteggere l'attrezzatura di approvvigionamento idrico comunale e sistemi di fognatura situati all'interno dei loro possedimenti (tubi, contatori d'acqua, pozzetti, griglie grosse, pannelli segnaletici, idranti, ecc.), Per prevenire danni, inondazioni e sbrinamento, per pulire da ghiaccio e neve pozzi, monitorare la sicurezza delle guarnizioni installate, assicurare la rimozione dell'acqua superficiale dai pozzi.

9.2. Al rilevamento di danni o malfunzionamenti negli impianti idraulici e fognari della rete stradale e delle entrate delle abitazioni (pozzi rotti, pozzi o guasti del terreno nei pozzi, approvvigionamento idrico dai pozzi, sottoterra, ecc.), L'abbonato deve immediatamente informare l'impresa WSS, allo stesso tempo adottare misure per proteggere i luoghi di danno prima dell'arrivo della squadra di emergenza, che dovrebbe arrivare non più tardi di un'ora dopo la ricezione del messaggio.

a) mettere materiali e oggetti vari sull'approvvigionamento idrico e reti fognarie e dispositivi, accumulare immondizie, ecc.;

b) costruire sull'acqua e reti fognarie e dispositivi di qualsiasi edificio senza il permesso del WSS;

c) a persone non autorizzate, ad eccezione dei dipendenti dell'impresa WSS, a lavorare sulle reti comunali di approvvigionamento idrico e fognario, aprire le coperture dei pozzi, discenderle, regolare le valvole.

9.4. Le imprese e le organizzazioni che hanno danneggiato le reti e le strutture delle reti idriche comunali sono obbligate a notificare immediatamente l'impresa WSS, riparare il danno con le proprie risorse e mezzi sotto la supervisione tecnica dell'impresa WSS, pagare a quest'ultimo il costo dell'acqua persa a causa di un danno il cui flusso è determinato in conformità al paragrafo 4.5 del presente Regolamento, nonché a risarcire tutti i danni derivanti da tali danni.

9.5. Gli abbonati e i dipendenti dell'azienda WSS sono tenuti a trattenere, tramite la polizia, le persone che lavorano nelle reti idriche e fognarie o rimuovono qualsiasi parte dei raccordi della rete senza ordini di lavoro e certificati di servizio dell'impresa WSS.

9.6. Le persone e le organizzazioni responsabili della distruzione o del saccheggio delle reti idriche comunali e dei sistemi fognari sono assicurate alla giustizia conformemente alla legislazione vigente.

9.7. Le società di costruzioni, indipendentemente dalla loro affiliazione dipartimentale, sono responsabili per il normale funzionamento e le condizioni tecniche delle reti e degli impianti idraulici per due anni dalla data della loro messa in servizio all'azienda WSS e durante questo periodo devono eliminare tutti i difetti tecnici causati dai costruttori o ammessi il matrimonio.

9.8. In caso di perdite idriche in caso di incidenti negli impianti del sistema comunale di approvvigionamento idrico, che è in bilico con l'impresa WSS, le perdite materiali sono attribuite all'impresa WSS.

Nota. In caso di perdite idriche dovute al ritardo nell'arrivo o al mancato arrivo di rappresentanti del servizio che sono stati chiamati a eliminare gli incidenti, le perdite improduttive (meccanismi semplici, pagamento di lavoro, perdite materiali causate da perdite d'acqua, ecc.) Il settore delle forniture idriche e delle utilities compensa con le imprese di fatturazione I rappresentanti non sono apparsi in tempo.

9.9. Per le strutture di rete del sistema di approvvigionamento idrico della città, il sistema fognario, situato su strade private e altre aree aperte, nonché gli abbonati situati sul territorio, è stata istituita una zona di protezione di dieci metri: cinque metri da entrambi i lati dell'asse delle condutture o dalle pareti esterne di altre strutture di rete. Nessun lavoro può essere eseguito all'interno della zona specificata senza accordo con l'azienda WSS.

I progetti di strade, spazi verdi, sotterranei e altre strutture programmate per la costruzione o la ricostruzione all'interno della zona di protezione di 10 metri di approvvigionamento idrico e impianti di depurazione devono essere inviati per l'approvazione preliminare da parte dell'impresa WSS, le cui istruzioni relative alla protezione della rete idrica comunale e delle acque reflue in questi casi sono obbligatorie per gli istituti di progettazione, sviluppatori e organizzazioni di costruzione.

9.10. Durante la costruzione o la demolizione di edifici e strutture temporanee, installazione di piste di gru, lastre di cemento armato, produzione di prati e piantagioni di spazi verdi, nonché ricostruzione di pavimenti, riparazione e posa di servizi sotterranei per qualsiasi scopo nella zona di approvvigionamento idrico urbano e fognario, l'organizzazione leader lavoro, è obbligato a chiamare un telephonogram non più tardi di due giorni prima dell'inizio dei lavori dei rappresentanti del WSS per indicare l'effettiva ubicazione delle strutture esistenti della città dskogo idraulici, fognature e la presentazione dei requisiti necessari per le condizioni di lavoro.

Impianto idraulico - una serie di strutture di presa dell'acqua,

strutture di trattamento e

rete di distribuzione di tubi,

destinato all'approvvigionamento idrico

popolazione, utilità, commercio,

culturale e domestico, industriale e

altre imprese e organizzazioni

Approvvigionamento idrico locale - una serie di acquedotti

e reti intese per

imprese di approvvigionamento idrico, hub industriale,

alloggi dipartimentali,

un'area separata della città

Conduttura dell'acqua - conduttura posata dal posto

presa d'acqua (fonte di approvvigionamento idrico)

prima della prima distribuzione stradale

Strada - rete di approvvigionamento idrico, posata

rete di distribuzione di strade, corsie, argini, ecc.

Intra rete trimestrale - rete idrica prevista

Ingresso acqua - gasdotto dalla distribuzione

(interna) rete esterna

costruire muri o confini

oggetto con un pozzo e fermati

Approvvigionamento idrico di gruppo - sistema centralizzato

fornitura di acqua

acqua potabile a diversi popolati

articoli da una fonte

Acque luride - un insieme di strutture,

destinato allo smaltimento delle acque reflue

dal territorio dell'insediamento o

parti di esso che dispone

rete di tubi e collettori (canali)

Main collector - pipeline di raccolta delle acque reflue

dai collezionisti e dai distretti prefabbricati

Collettore - condutture per la raccolta delle acque reflue

da una certa area e trasmetterli

al collezionista principale per gravità

Intra trimestrale - la rete si è installata lungo il trimestre

rete fognaria di passaggi

Fogna stradale - condutture disposte lungo le strade,

rete di corsie, argini, ecc.

Fogna Yard - condotte progettate per

rete di accessione domestica

all'interno del quartiere o della strada

Rilascio delle fognature: il gasdotto dall'edificio al primo

cortile o pozzo interno

Controlla bene - l'ultimo ben prima di connetterti a

rete stradale fognaria

per l'approvvigionamento idrico e l'assorbimento delle acque reflue

Abbonato N _____________ N approvvigionamento idrico __________

Conto personale N ________ N rilascio fogna ______

Città _________________ "__" ___________ 19__

Dipartimento di approvvigionamento idrico e fognature

fattoria, in seguito denominato WSS aziendale, rappresentato dal capo

(posizione, cognome, nome e patronimico)

agendo sulla base di __________________________________________

da un lato, e _________________________________________________

in seguito denominato _____________________________________________

abbonato, rappresentato da ____________________________________________________

(posizione, cognome, nome e patronimico)

agendo sulla base di __________________________________________

d'altra parte, siamo entrati in questo accordo di vacanza e

consumo di acqua, scarico e aspirazione delle acque reflue.

1. Le parti si impegnano a seguire il presente regolamento.

uso di acqua pubblica e servizi igienico-sanitari in

città e città della Repubblica di Bielorussia, di seguito denominate

2. L'azienda WSS è obbligata a:

a) fornire all'abbonato acqua nell'ammontare del limite stabilito in

quantità _____________ m 3 all'anno, ______________ m 3 al mese da

massimo mangime _____________ metri cubi al giorno., e prendi da esso

acque reflue nell'importo del limite stabilito nella quantità di _________

metri cubi all'anno, _________________ cub.m al mese e portata massima

________ metri cubi al giorno;

Nota. Il rilascio annuale di acqua (acque reflue) è calcolato da

moduli standard allegati al presente contratto (appendice 2).

b) mantenere nel punto di connessione dell'abbonato nel comune

la prevalenza nominale della rete idrica non è inferiore a ___________ m di acqua. Art.

3. Calcoli per l'acqua consumata dall'abbonato e accettata da

le acque reflue sono prodotte secondo i comitati esecutivi approvati

tariffe dei consigli locali.

4. Contabilità per la quantità di acqua consumata è

letture del contatore dell'acqua installato a __________________

N contatore dell'acqua ____________ diametro (calibro) ________ mm ___________

5. Viene prelevata la quantità di acque reflue scaricate dall'abbonato

uguale alla quantità di acqua consumata. Se la quantità di acque reflue

non corrisponde alla quantità di acqua consumata, l'abbonato mensile

prima che ___________________ sottoponga all'acqua e alle fognature i dati da

calcoli del volume effettivo di acque reflue in ordine,

6. L'importo totale di questo accordo è di circa

_____________ migliaia di rubli all'anno

7. Il documento di pagamento è presentato dal WSS aziendale in

_________ filiale _________ della banca per il pagamento dal conto corrente

abbonato ___________________________________ al conto del WSS aziendale

N ________________ in _______________ filiale _____________ della banca in

ordine diretto nel tempo ________________

8. Confine di responsabilità per lo stato e il funzionamento

reti idriche e fognarie, strutture e dispositivi

stabilito dall'atto di delimitare il bilancio e

responsabilità operativa delle parti in allegato

9. L'abbonato è responsabile per la sicurezza e il funzionamento

reti, strutture e dispositivi sul suo equilibrio o

territorio in conformità con le Regole. Responsabilità per danni

causato da inondazioni di locali a causa di incidenti sulle reti,

strutture e dispositivi sul bilancio dell'abbonato, nonché

se quest'ultimo non soddisfa i requisiti della clausola 7.7 delle Regole, l'impresa non deve

10. Responsabile per l'approvvigionamento idrico (smaltimento dell'acqua)

strutture dell'abbonato, sicurezza del contatore dell'acqua, sigilli su di esso e altro

acquedotti e dispositivi, abbonato di contatore dell'acqua

(posizione, cognome, nome e patronimico,

11. Nell'esecuzione di questo contratto, così come in tutto

problemi che non si riflettono nel contratto, le parti sono guidate

12. Tutte le controversie sulla proprietà ai sensi del presente accordo sono risolte nel

autorità giudiziarie competenti.

13. Il presente contratto è concluso per un periodo di _________ 19__,

entra in vigore il giorno della sua firma ed è considerato annualmente

esteso, se un mese prima della fine del termine non segue la dichiarazione

una delle parti di recedere dal presente contratto o revisione.

14. Indirizzi legali delle parti e relativi conti di regolamento:

WSS Enterprise _______________________________________________

15. Questo contratto è redatto in duplice copia e uno

situato presso il WSS aziendale, l'altro - al sottoscrittore.

Sottoscrittore Enterprise WSS

MP imprese VKH MP abbonato

per il calcolo del consumo di acqua nelle organizzazioni abitative

Calcolo del consumo di acqua per i bisogni della popolazione

numero
indirizzo, tipo
struttura

pavimenti,
grado di
abbellimento