Tubi di polipropilene per il riscaldamento: tipi, criteri di selezione, marcatura

Per la costruzione di sistemi di comunicazione necessari per il riscaldamento dell'aria negli spazi residenziali e degli uffici, viene utilizzata una varietà di materiali. È necessario considerare attentamente una delle opzioni più popolari: tubi in polipropilene per il riscaldamento.

Sono alquanto inferiori ai prodotti in acciaio e in plastica e metallo, ma superano le loro caratteristiche in una serie di indicatori.

Polipropilene e le sue proprietà

Polipropilene (PP) è un polimero che appartiene a un gruppo di materiali termoplastici, cioè sostanze le cui proprietà variano a seconda della temperatura dell'ambiente.

A 140 ° C, i prodotti di questo tipo di plastica si ammorbidiscono e a 170 ° C si sciolgono. La temperatura massima per il loro uso è 120 ° C.

Quando si utilizzano prodotti in PP, è importante notare che questo tipo di plastica ha un'espansione termica pronunciata. Ad alte temperature, le parti polimeriche possono espandersi in modo significativo, ad esempio, la lunghezza di un tubo di tre metri aumenta di 3 cm.

Vantaggi dei tubi in polipropilene

Realizzati con questo tipo di prodotti polimerici hanno molti vantaggi:

  • avere un design completo senza una cucitura longitudinale;
  • le parti in plastica non sono soggette a corrosione;
  • avere un peso leggero, facilitando il trasporto e lo stoccaggio;
  • può essere utilizzato anche ad alta pressione;
  • semplice da installare, che consente di assemblare le strutture da soli, senza il coinvolgimento di professionisti;
  • i prodotti in polipropilene possono essere utilizzati per lungo tempo (50 anni o più);
  • il costo di tali elementi è inferiore alle loro controparti (acciaio, metallo-plastica);
  • avere una bassa conduttività termica, riducendo così al minimo le perdite di calore;
  • non congelare a temperature sotto lo zero;
  • praticamente non creano resistenza idraulica, che consente al flusso d'acqua di muoversi senza rumori e vibrazioni;
  • i prodotti in polipropilene sono considerati rispettosi dell'ambiente, non emettono sostanze nocive e l'acqua non acquisisce odori estranei;
  • elementi simili sono igienici: i polimeri non contribuiscono allo sviluppo di piante e microbi unicellulari;
  • i prodotti in polipropilene hanno un aspetto estetico, non richiedono verniciatura o altre finiture.

Tuttavia, per sfruttare tutti questi vantaggi, è necessario scegliere i tubi giusti per l'approvvigionamento idrico o il riscaldamento.

GOST per tubi di plastica

Sebbene non vi sia uno standard separato per i tubi in polipropilene, la loro qualità e le loro caratteristiche sono rilevate in un singolo GOST R52134-2003. Elenca gli standard per gli elementi di montaggio (tubi e raccordi), realizzati in materiali termoplastici, che vengono utilizzati per il riscaldamento di utenze e acqua calda.

Queste norme si applicano ai prodotti costituiti dai seguenti tipi di polimeri:

  • polibutene (PB, PB);
  • polietilene (PE, PE);
  • Cloruro di polivinile clorurato (PVC-C, CPVH) e non plastificato (PVC-U, NPVH) (PVC);
  • polietilene reticolato (PE-X, PE-C);
  • polipropilene, polimeri dello stesso gruppo (copolimero a blocchi, omopolimero, copolimero casuale).

Il documento regola anche le caratteristiche dimensionali dei tubi, le condizioni d'uso e tutti i tipi di qualità tecniche, come fattore di sicurezza, temperatura / pressione massima (determinano la categoria a cui appartiene questo o quel prodotto).

GOST R 52134-2003, il cui sviluppo ha tenuto conto delle norme e dei requisiti internazionali per i tubi termoplastici, può essere utilizzato per valutare la qualità degli elementi polimerici.

Va notato che GOST R 52134-2003 non contraddice in alcun modo GOST 18599 (standard dei prodotti PE) e GOST 51613 (standard per PVC), ma li integra.

I tubi in PP sono utilizzati per vari lavori di costruzione:

  • alla disposizione del riscaldamento centralizzato;
  • organizzazione di impianti di caldaie;
  • acqua fredda / calda;
  • riser di dispositivo;
  • installazione di "pavimento caldo".

Inoltre, tali elementi possono essere utilizzati in agricoltura per la costruzione di sistemi di drenaggio e scarico di acque sotterranee, nonché nell'industria per il trasporto di prodotti chimici, compresi i mezzi corrosivi.

Tipi di tubi di propilene

Poiché i prodotti di questo tipo di plastica sono disponibili in una vasta gamma, esistono diversi tipi di classificazioni.

Colori diversi

L'assortimento di tubi in polipropilene sono prodotti di diversi colori. Gli elementi di assemblaggio più comuni sono bianco, verde, grigio e nero.

Di norma, l'ombra dei prodotti viene scelta arbitrariamente e dipende dalla progettazione di tubi e produttori (alcune aziende tradizionalmente producono tubi dello stesso colore, ad esempio verde).

L'unica eccezione sono i prodotti di plastica di una tonalità radicalmente nera. Di norma, questo colore è un indicatore del livello massimo di protezione dalle radiazioni ultraviolette.

Disegni di diversi tipi

Secondo la struttura interna, tutti i tubi in polipropilene possono essere distinti in due categorie fondamentali:

  • monostrato, costituito da uno strato di plastica;
  • multistrato (rinforzato) di diversi gusci, che consistono non solo di plastica, ma anche di materiali che rafforzano la struttura, creando una forte cornice.

Le strutture rinforzate sono preferibili al monostrato, poiché in questo caso l'allungamento della temperatura del tubo è significativamente ridotto.

Varietà di tubi multistrato

Ci sono diverse opzioni per tubi multistrato. L'alluminio e la vetroresina sono più comunemente usati per il rinforzo.

Tubi rinforzati con un foglio continuo di foglio di alluminio. Nella fabbricazione di tali prodotti sul lato esterno della billetta di polipropilene viene applicata una lamina sottile liscia di metallo argentato. Prima dell'installazione, tali tubi devono essere puliti tagliando il foglio ad una distanza di circa 1 mm dal bordo. Saltare questo processo influisce negativamente sulla qualità della cucitura, che si rivelerà sciolta e inaffidabile.

Elementi di montaggio, rinforzo con lamiera di alluminio perforata. Uno degli strati di tali tubi è una lamina con fori perforati. Come nel caso precedente, prima di utilizzare tali parti, dovrebbero essere pulite.

È importante considerare che i prodotti con lamina perforata sono caratterizzati da un alto coefficiente di permeabilità all'ossigeno, pertanto non dovrebbero essere combinati con caldaie o altri dispositivi simili.

Tubi con anima rinforzata con un foglio di alluminio. In questo caso, i prodotti sono amplificati nel mezzo o anche all'interno, in modo da poter fare a meno di stripping prima di iniziare il lavoro.

Parti rinforzate in vetroresina. Di questo materiale resistente, il nucleo del tubo viene prodotto più spesso, mentre le sue parti interne ed esterne sono in polipropilene.

Rinforzo composito. Per una maggiore resistenza nei tubi, viene realizzato anche uno strato intermedio di materiale composito, che combina la fibra di vetro in polipropilene. Tali tubi hanno anche elevate proprietà del consumatore e non richiedono la rimozione prima dell'uso.

Una varietà di elementi in PP multistrato sono tubi in cui è fornito un ulteriore strato di plastica. Tali prodotti possono resistere a temperature elevate, ma non esclude il contatto del liquido trasportato e dello strato rinforzato. Inoltre, i rivestimenti in tali prodotti sono spesso incollati insieme alla colla, che in determinate condizioni può portare alla delaminazione.

Marcatura di prodotti in polipropilene

Tutti i tubi realizzati con questo tipo di plastica sono rivestiti con una determinata combinazione di lettere e numeri, che contengono una caratteristica esaustiva di tali prodotti.

Designazione del materiale del tubo

In primo luogo viene solitamente applicato il nome della società del produttore, seguito dal tipo di materiale da cui viene prodotto il prodotto.

Esistono diversi tipi di plastica:

  • PPH (PPH, PP-tipo 1, PP-1). L'omopolyer è il tipo più semplice di polipropilene per cui le materie prime vengono utilizzate con una piccola quantità di additivi modificanti che aumentano la forza d'impatto. I prodotti di questa categoria di solito hanno un grande diametro. Sono utilizzati nei sistemi di ventilazione, drenaggio, fornitura di acqua esterna (a freddo).
  • PPB (PP-type 2, PP-2, PPB). Queste lettere indicano un tipo più complesso di misuratore di blocchi di PP, che è caratterizzato da una speciale struttura molecolare. Per questo motivo, la plastica ha un'elevata resistenza, che consente di utilizzarla per creare elementi ad alta resistenza, per installare sistemi di riscaldamento a pavimento e comunicazioni per la fornitura di acqua fredda.
  • PPR (PPRС, ППР, РР-3, PPR, PP-random). Un tipo di polipropilene è un copolimero statico (copolimero casuale). La disposizione cristallina delle molecole in questo materiale gli consente di sopportare ampie fluttuazioni di temperatura e carichi d'urto. I tubi in copolimero, il cui diametro può variare da 16 a 110 mm, vengono utilizzati per la posa di acqua, sistemi di riscaldamento, sistemi fognari.
  • PP (polifenilsolfuro). Il polimero ha una grande resistenza alle alte temperature e allo stress fisico, oltre a migliori indicatori di resistenza e durata. Il diametro di questo tipo di tubo può essere nel range di 20-1200 mm. I prodotti sono utilizzati in varie aree di lavori di costruzione: ventilazione, riscaldamento, acqua calda / fredda.

Diversi produttori possono utilizzare tutti i tipi di contrassegni materiali, ma le lettere PP indicano sempre che il tubo è in polipropilene.

Massima pressione di esercizio

Dopo la designazione del materiale, è obbligatorio indicare la pressione di esercizio, che è indicata da due lettere - PN - e i numeri che designano le barre (kg / centimetro quadrato).

Una tale combinazione di numeri e lettere riflette la pressione nominale che possono sopportare i tubi in cui l'acqua scorre con una temperatura di 20 ° C in 50 anni di funzionamento.

La gamma di produttori rappresentava prodotti con marchi PN25, PN20, PN16, PN10. Di questi, solo le prime due opzioni possono essere utilizzate per gli impianti di riscaldamento e la fornitura di acqua calda.

Va notato che la pressione massima che i tubi in PP possono sopportare è molto più alta. È anche importante notare che quando la temperatura dell'acqua aumenta, la resistenza del tubo ai carichi diminuisce in modo significativo (a 90 ° C, l'indicatore di pressione scende da 20 a 6,5 ​​bar).

Designazione del diametro del tubo

La seguente designazione numerica (da 10 a 1200) informa sul diametro esterno del tubo, specificato in millimetri.

I prodotti di vario tipo sono utilizzati in vari campi di lavori di costruzione e installazione:

  • I tubi da 20 mm sono utilizzati per i layout degli appartamenti interroom;
  • 25 mm per riser a cinque piani;
  • 32 millimetri - per i montanti degli edifici, con 9 o più piani.

Per sistemi di ventilazione e grondaie vengono utilizzati elementi con un diametro di 400 mm o superiore.

Il diametro dei tubi in polipropilene utilizzati per il riscaldamento dipende da fattori quali la temperatura e il volume del fluido che verrà trasportato attraverso l'elemento di montaggio. Questo valore è strettamente correlato allo spessore delle pareti dei tubi, nonché alla pressione che le parti in polipropilene possono sopportare.

Altri indicatori di prodotti in polipropilene

Inoltre, la marcatura include anche i seguenti dati:

  • Design del prodotto (singolo strato, etichettato).
  • Data di rilascio La combinazione consente di scoprire le ultime due cifre dell'anno, nonché il mese e il decennio in cui sono state prodotte le pipe.
  • Numero di lotto, numero di turno, serie della linea di produzione in cui sono stati fabbricati i prodotti.
  • Informazioni sul GOST, che corrisponde al prodotto (per i prodotti nazionali), nonché informazioni sulla certificazione e il marchio di qualità esistente.

Alcuni tipi di tubi in polipropilene possono contenere ulteriori informazioni sull'etichetta.

Installazione di sistemi da tubi e raccordi in PP

Le parti polimeriche sono facilmente interconnesse per mezzo di raccordi e adattatori o con il metodo della saldatura polifusione, per la cui realizzazione è necessaria una saldatrice speciale con ugelli. Utilizzando questi metodi, è possibile assemblare sistemi di varie configurazioni.

La disposizione del sistema di riscaldamento in polipropilene non richiede molto tempo e abilità speciali - è sufficiente avere alcune competenze nell'elaborazione della plastica, così come seguire alcune semplici regole.

  • Tutti i lavori devono essere eseguiti a temperatura positiva (> 5 °).
  • È necessario proteggere gli elementi in polipropilene dal contatto con il fuoco aperto.
  • La filettatura è vietata sulle parti in PP.
  • Prima di iniziare il lavoro è necessario ispezionare attentamente i prodotti per evitare contaminazioni e danni.

Poiché il polipropilene ha un'espansione lineare, quando si installano le parti è necessario prevedere l'uso di compensatori, che sono fatti dello stesso materiale del tubo. Tali elementi sono installati in luoghi nascosti agli occhi, che è meglio scegliere in anticipo.

Se l'installazione di un compensatore è difficile a causa della mancanza di spazio durante la posa di una sezione di comunicazioni su larga scala, è consigliabile fornire nello schema una distanza di 5-10 mm prevista per l'espansione lineare.

Va notato che il coefficiente di dilatazione è inferiore per i tubi rinforzati con alluminio che per i loro analoghi con fibra di vetro, ma questi ultimi non si rompono mai.

Saldatura di tubi di riscaldamento

Per la saldatura di elementi è necessario utilizzare uno speciale saldatore, il cui regolatore è impostato a 270 ° C. È importante tenere conto della temperatura ambiente: se la saldatura avviene all'esterno o in una stanza fredda, l'ugello si raffredderà rapidamente.

Per un lavoro confortevole in questo caso, è meglio aumentare la durata del processo o aumentare la temperatura di saldatura. E 'desiderabile allungare il tempo di saldatura anche nel caso di collegamento di tubi in PP aventi un diametro grande.

Istruzioni passo passo per la saldatura dei tubi

Per la saldatura di due sezioni del tubo, in polipropilene, è necessario eseguire una serie di operazioni.

Prima di tutto, devi misurare la parte inferiore del tubo e poi tagliarlo con uno strumento speciale. Se per l'installazione viene utilizzata una parte rinforzata in alluminio, è necessario innanzitutto eliminare gli strati superiore e intermedio. Le sbavature vengono rimosse anche dall'estremità tagliata e tagliata dell'elemento.

Per mezzo di un marcatore sul tubo, si nota la profondità dell'occorrenza pianificata del raccordo. Per evitare il restringimento del passaggio, è necessario fornire negli intervalli un intervallo di 1 mm tra la sporgenza e l'estremità del raccordo. Sulla superficie del tubo e del componente di fissaggio, il segno di giunzione è contrassegnato con un segno.

Gli elementi sono simultaneamente montati su due ugelli della saldatrice e riscaldati entro 5 secondi (il periodo può essere esteso quando si utilizzano parti di grandi dimensioni). Dopo che sono sufficientemente riscaldati, i grezzi devono essere rimossi dagli ugelli e collegati tra loro da segni applicati, che si muovono uno verso l'altro e premono uniformemente verso il basso (ma non avvitano, in quanto ciò potrebbe rompere lo strato).

È importante controllare gli elementi di fissaggio da tutti i lati per evitare distorsioni nelle direzioni radiali / assiali. L'accoppiamento dovrebbe raggiungere facilmente il cerchio, in conseguenza del quale apparirà sul tubo un rigonfiamento anulare, la cosiddetta flangiatura. La cucitura si raffredda in 10-30 secondi, durante i quali è necessario controllare l'uniformità della flangiatura e, se necessario, effettuare una leggera correzione del giunto.

Successivamente, è possibile passare a un'altra fase di lavoro, un piano che è meglio sviluppare in anticipo.

Quando si salda con tubi di plastica, è importante non surriscaldare i pezzi, che è facile da determinare oscurando il materiale. A temperature eccessivamente alte, il polipropilene può fondere e intasare il tubo, bloccando l'interno.

Produttori di tubi in polipropilene

Gli elementi di montaggio in polipropilene sono prodotti da varie società nazionali ed estere.

I prodotti più famosi sono le aziende tedesche: Akwatherm, Rehau, Banninger, Wefatherm, che si distingue per la massima qualità e un design eccellente. Lo svantaggio è che il prezzo è troppo alto.

Non meno popolari sono i marchi cechi FV-Plast, "Ecoplastic". Gli utenti sui forum si distinguono per un'elasticità speciale di prodotti simili, che facilita l'elaborazione (ad esempio il taglio) dei tubi di questi marchi e in alcuni casi consente anche di regolare le dimensioni della sezione tagliata allungandola di un paio di centimetri.

Tra i tanti prodotti cinesi vale la pena prestare attenzione agli elementi di montaggio Dizayn, Blue Ocean. Sono caratterizzati da prestazioni eccellenti e prezzi economici.

Non ignorare i prodotti delle compagnie russe. I prodotti delle società "Politek", Heisskraft, RVK, PRO AQUA, Santrade sono soddisfatti sia della qualità che del prezzo.

Video utile sull'argomento

Il video presentato ti dirà e ti mostrerà come navigare una vasta gamma di prodotti in plastica per il riscaldamento delle comunicazioni.

Scegliendo prodotti in polipropilene, è necessario conoscere le loro caratteristiche per determinare esattamente come il tubo di un tipo o un altro corrisponda allo scopo desiderato. Di norma, nelle descrizioni del prodotto sono presenti le caratteristiche tecniche dei prodotti, nonché la loro destinazione d'uso, che consente di effettuare una scelta senza errori.

Come scegliere tubi di polipropilene per il riscaldamento e come installarli

Sempre più popolari per i sistemi di riscaldamento nel mercato delle costruzioni stanno acquisendo controparti polimeriche moderne di tubi metallici. Come scegliere tubi di polipropilene per il riscaldamento e cosa dovresti sapere sulle loro proprietà e caratteristiche, descriveremo in dettaglio qui di seguito.

L'installazione di sistemi di riscaldamento comporta l'uso di alta qualità e ben collaudate nel funzionamento dei materiali. Nonostante la lunga esperienza nell'utilizzo di tubi in acciaio, oggi sempre più spesso optano per tubi in polipropilene per il riscaldamento.

Compongono una concorrenza degna per i predecessori, combinano un prezzo accessibile e soddisfano pienamente tutti i requisiti necessari. Successivamente, parleremo di come sono fatti i tubi in polipropilene e parleremo dettagliatamente delle loro proprietà distintive.

Tubi in polipropilene per riscaldamento: tipi, caratteristiche, proprietà

Più recentemente, durante l'installazione di impianti di riscaldamento, sono stati utilizzati tubi in polipropilene ordinario o, come vengono chiamati, tubi ppr. Tuttavia, nel tempo, è diventato chiaro che questo materiale non è adatto a questi scopi. Sotto l'influenza della pressione e delle alte temperature, i tubi in polipropilene per riscaldamento sono diventati molto sensibili alla deformazione.

E la loro vita operativa alla fine si è rivelata molto più bassa rispetto a quella indicata dai produttori. Una soluzione eccellente è stata la particolare modernizzazione di questi tubi: l'uso della tecnologia di rinforzo nella loro fabbricazione. Ciò ha permesso di correggere le carenze esistenti, mantenendo tutti i vantaggi dei prodotti in polipropilene. Vedi anche: "Caratteristiche e caratteristiche dei tubi in polipropilene, tipi di materiali".

Ad oggi, ci sono i seguenti tipi di tubi in polipropilene rinforzato:

  • con alluminio - sono realizzati con un foglio di alluminio che, a seconda della tecnologia di produzione, può essere sulla superficie del tubo o tra strati di propilene (la cosiddetta tecnologia a sandwich) e impedisce alle tubazioni di avere effetti negativi di eccessiva dilatazione termica;
  • con fibra di vetro - nella cui fabbricazione si ottiene la monoliticità della struttura grazie al composto forte e modellato di polipropilene e fibra di vetro. Questo, a sua volta, conferisce al tubo una resistenza speciale e non porta alla delaminazione né durante l'installazione né durante ulteriori operazioni.

È importante tenere presente che i tubi in polipropilene per il riscaldamento con rinforzo in alluminio devono essere accuratamente puliti in anticipo, al fine di evitare la delaminazione nei siti di saldatura e per l'uso successivo.

I tubi con rinforzo in fibra di vetro sono privi di tale inconveniente, quindi non devono essere puliti prima della saldatura.

Al fine di ridurre al minimo l'acquisto di contraffazioni ed evitare i momenti associati alla scarsa qualità dei tubi (ad esempio, la loro forte separazione), i prodotti dovrebbero essere selezionati solo da produttori affidabili e fornitori affidabili.

Sfortunatamente, la tecnologia di rinforzo dei tubi in polipropilene non è in grado di impedire completamente l'influenza della dilatazione termica e la successiva deformazione da essa provocata. Pertanto, fare una scelta a favore di un particolare tipo di prodotto dovrebbe essere basata sulle risorse materiali disponibili e sulle preferenze individuali.

Inoltre, è molto importante sapere che i tubi in polipropilene saranno i più adatti per i sistemi di riscaldamento. Il fatto è che i tubi in polivinilcloruro (PVC) o polietilene a bassa pressione (HDPE) a causa dell'eccessiva morbidezza sono più adatti per l'organizzazione della fornitura di acqua fredda o, in alcuni casi, di acque luride. A questo proposito, tali vantaggi dei tubi in polipropilene come leggerezza, durata e affidabilità sono evidenti e servono come ulteriore vantaggio a favore della loro acquisizione.

Le principali caratteristiche tecniche dei tubi in polipropilene per il riscaldamento includono:

  1. Resistenza alla pressione. Questa proprietà dipende completamente dalla temperatura del liquido di raffreddamento: più è alto, minore è la pressione nel sistema. Pertanto, la maggior parte dei tubi in polipropilene può sopportare pressioni entro 4-6 atm ad una temperatura del liquido di raffreddamento di 70 ° C.
  2. Resistenza alle alte temperature. Di norma, i tubi in polipropilene trasferiscono facilmente fluttuazioni a breve termine della temperatura del liquido di raffreddamento a 95ºС. Ovviamente, tali cadute nei sistemi di riscaldamento residenziale sono l'eccezione. Poiché la temperatura di rammollimento del polimero è 110-140 ° C e il punto di fusione è 140-170 °, ciò conferma ancora una volta l'opportunità di utilizzare tubi in polipropilene per il riscaldamento (leggi anche: "Caratteristiche dei tubi polimerici per riscaldamento, caratteristiche di connessione e installazione").
  3. Resistente alla corrosione. La mancanza di risposta al contatto costante con l'acqua, la presenza di superfici lisce che impediscono l'accumulo di sali, rendono i tubi in polipropilene degni concorrenti rispetto ad altri prodotti.
  4. Bassa conducibilità termica A questo proposito, la condensa non si forma sui tubi e la temperatura della superficie sarà praticamente uguale alla temperatura del trasportatore di calore.
  5. Lungo periodo operativo. Secondo i produttori, la vita utile accettabile dei tubi in polipropilene è di circa 50 anni, mentre per i tubi in acciaio questa cifra va dai 20 ai 30 anni. Naturalmente, questa proprietà sarà influenzata dalla disposizione dell'impianto di riscaldamento, dalla pressione di esercizio e dalle cadute di temperatura del liquido di raffreddamento.

Inoltre, i raccordi, i raccordi e le dimensioni dei tubi corretti e affidabili influiscono direttamente sul funzionamento efficace e affidabile del sistema di riscaldamento. Successivamente, parleremo di quale tubo di polipropilene scegliere per il riscaldamento, in base ai suoi parametri di base.

Scegliere un tubo in polipropilene: cosa cercare

Il parametro principale a cui prestare attenzione quando si scelgono tubi in polipropilene è il diametro. Questo perché in ciascun sistema gli indicatori di pressione sono diversi, rispettivamente, e le tubazioni devono essere adatte per ogni caso specifico.

In base alle dimensioni della sezione interna, i tubi in PP per il riscaldamento sono:

  • fino a 16 mm - nei loro parametri sono ottimali per il riscaldamento a pavimento e gli adattatori possono essere utilizzati per compensare l'insufficiente flessibilità dei prodotti;
  • 20 -25 mm- sono eccellenti per l'installazione di impianti di riscaldamento in abitazioni o appartamenti privati, tenendo conto che i tubi con una sezione trasversale di 20 mm sono adatti per un semplice sistema di riscaldamento, mentre per i montanti devono essere selezionati tubi con una sezione trasversale di 25 mm;
  • 25 -32 mm- ottimale per l'installazione di impianti di riscaldamento centralizzati in condomini;
  • da 200 mm - trovano la loro applicazione nei sistemi di riscaldamento di grandi magazzini, ospedali, scuole e altri oggetti socialmente significativi con un numero sufficientemente ampio di visitatori.

Oltre al diametro dei tubi, è necessario prestare particolare attenzione alla marcatura indicata dal produttore. Di solito appare quando i simboli PN sono seguiti dalla designazione numerica della pressione ammissibile nel sistema. Vedi anche: "Quali sono i tipi di tubi in polipropilene, la produzione di materiali e il campo di applicazione."

Quindi, secondo la marcatura, si distinguono i seguenti tipi di tubi in polipropilene per il riscaldamento:

  • PN10 - per loro, la pressione massima ammissibile è di 1 MPa ad una temperatura del liquido di raffreddamento di 20ºС per i sistemi di alimentazione dell'acqua calda e di 45ºС per un pavimento riscaldato. A causa delle pareti piuttosto sottili (fino a 10 mm) si sconsiglia l'uso per i sistemi di riscaldamento di locali residenziali;
  • PN16 - per questa varietà, il valore di pressione massima consentita è di 1,6 MPa ad una temperatura del liquido di raffreddamento di 60ºС. Lo spessore delle pareti di questi tubi, di regola, è superiore a 3,4 mm, tuttavia un forte aumento della temperatura del liquido di raffreddamento può ridurre significativamente la loro durata. In questo contesto, sarà molto più sicuro installare tubi più durevoli per l'impianto di riscaldamento in una casa o in un appartamento;
  • PN20 - indica la possibilità di utilizzo in sistemi con una pressione di 2 MPa ad una temperatura di 80 ° C di refrigerante. Se lo spessore delle pareti di tali tubi è compreso tra 16 e 18,5 mm, possono essere scelti in modo sicuro per l'organizzazione della fornitura di acqua calda;
  • PN25 - può essere utilizzato in impianti con una pressione massima consentita di 2,5 MPa, sono disponibili solo con uno strato rinforzato e hanno caratteristiche eccellenti. Pertanto, sono i più ottimali per l'installazione di vari tipi di sistemi di riscaldamento.
    Per acquistare tubi in polipropilene per il riscaldamento e ottenere consigli tecnici sulla progettazione del sistema presso la vostra struttura, visitare il sito web del Gruppo Agpipe, il rappresentante ufficiale della pianta tedesca aquatherm GmbH

Una volta deciso quale tubo di polipropilene per il riscaldamento è più adatto, è possibile procedere all'installazione diretta e all'installazione del sistema. Quindi, considera in dettaglio il processo di creazione dei propri sistemi di riscaldamento delle mani nelle case e negli appartamenti.

Impianto di riscaldamento nell'appartamento: istruzioni per la sua creazione

A volte ci sono situazioni in cui potrebbe essere necessario sostituire i tubi di riscaldamento nell'appartamento. Nonostante la complessità di tali eventi, in base alle regole e seguendo un rigoroso algoritmo di installazione, è possibile eseguire questo lavoro in modo indipendente senza l'aiuto di esperti.

Inizialmente, è necessario pensare al tipo di sistema che dovrebbe essere installato. Non solo il costo finale, che è determinato dal numero di radiatori, tubi e accessori di fissaggio, ma anche la qualità del riscaldamento, dipende dal fatto che sia un tubo singolo o un tubo doppio. Pertanto, quando si installa un sistema a due tubi, potrebbe essere necessario un numero elevato di radiatori e, se si prevede di installare più di 8 pezzi, in questo caso i tubi con una sezione trasversale di 32 mm saranno ottimali.

L'installazione di un sistema monotubo sarà più economica, tuttavia, con questa configurazione di cablaggio, è probabile che la temperatura del portatore di calore in ogni radiatore sarà inferiore alla precedente. Per minimizzare questo effetto, sarà necessario installare termostati per regolare la potenza di ciascuno dei radiatori.

Indipendentemente dal tipo di sistema scelto, è estremamente importante provvedere all'installazione delle gru Mayevsky nella parte superiore del radiatore per lo scarico dell'aria. I fori inferiori devono essere tappati con tappi, avendo precedentemente pulito l'ingresso di possibile contaminazione, versamento di vernice. Questo articolo si applica anche ai nuovi radiatori.

Scegliere l'hardware di montaggio (raccordi, morsetti, spine di accoppiamento, raccordi a T, adattatori) deve essere conforme allo schema di riscaldamento selezionato.

Pre-spogliare il foglio di tubi in polipropilene rinforzato con alluminio, è possibile procedere al loro collegamento utilizzando una speciale saldatrice. È importante osservare l'intervallo di tempo necessario, di norma, diverso per ogni tipo di tubi in pp per il riscaldamento. Quindi, per i tubi reflow con una sezione trasversale di 25-32 mm, saranno sufficienti 7-8 secondi.

Per ottenere un funzionamento efficace e di alta qualità del sistema, è necessario attenersi rigorosamente al seguente piano d'azione:

  1. Coordinare le azioni correttive con le utilities rilevanti per poter spegnere l'acqua e scaricarla.
  2. Se possibile, avvisare i residenti i cui appartamenti si trovano al piano sopra e sotto. Tuttavia, se non è possibile sostituire completamente il riser a causa di circostanze, è possibile utilizzare adattatori speciali da ghisa a tubi di plastica.
  3. Smontare le vecchie comunicazioni dell'impianto di riscaldamento, osservando la massima cura e precisione. Si consiglia di non trascurare le precauzioni di sicurezza e indossare occhiali di sicurezza e un respiratore. Il fatto è che con l'uso prolungato, la ghisa diventa molto fragile e con un movimento incurante o improvviso dei suoi frammenti può entrare nel tubo e interrompere il movimento del liquido di raffreddamento.
  4. Procedere all'installazione di un nuovo sistema installando nuovi radiatori lungo il perimetro specificato.
  5. Assemblare i tubi in polipropilene e collegare i termosifoni a loro (più: "Come collegare il radiatore di riscaldamento a tubi di polipropilene - i metodi utilizzati dai raccordi").
  6. Controllare il sistema per integrità e tenuta. In questo caso, si dovrebbe prestare attenzione al fatto che se il sistema appena installato è a due tubi, il refrigerante dovrebbe spostarsi nella direzione opposta durante il controllo. E la pressione in caso di test dovrebbe essere circa 1,5 volte superiore alla fonte usuale.

Sistema di riscaldamento in una casa privata: un piano di azione approssimativo

Anche l'installazione dell'impianto di riscaldamento in una casa privata, per analogia con la versione precedente, richiede un'attenta pianificazione e preparazione preliminare. Nota che in questo caso l'opzione preferita è il cablaggio a due tubi. Per cominciare, dovresti decidere il tipo di elemento riscaldante (caldaia).

Di regola, sono:

  • combustibile solido;
  • gas;
  • elettrico

Le caldaie a combustibile solido sono piuttosto difficili da mantenere, ed è meglio affidare loro la connessione del sistema di riscaldamento da parte dei professionisti. L'uso di caldaie a gas è rilevante se c'è un gasdotto collegato alla casa. Rispetto alle versioni precedenti, la caldaia elettrica installata in questo caso è la più sicura.

Un fattore importante nella situazione con l'installazione del riscaldamento in una casa privata sarà il tipo di movimento del refrigerante nel sistema.

La divisione in circolazione è generalmente accettata:

  • naturale (gravitazionale);
  • forzato (pompaggio).

Nel primo caso, nello schema del sistema di riscaldamento, è necessario prevedere la presenza di una presa d'aria e di un vaso di espansione per evitare brusche cadute di pressione. Allo stesso tempo, si consiglia di installare il serbatoio di espansione in una stanza calda per evitare il congelamento del refrigerante.

Va inoltre tenuto presente che con un'installazione relativamente semplice, i sistemi con circolazione naturale del liquido di raffreddamento sono caratterizzati da alcuni inconvenienti. Quindi, sono inclusi nel lavoro per un lungo periodo e la loro lunghezza totale non deve superare i 30 m.

Un aspetto importante quando si installa un sistema di riscaldamento affidabile è il corretto posizionamento del cosiddetto tubo derivato: un tubo verticale collegato alla caldaia. Scegliendo un tubo in polipropilene adatto, puoi concentrarti sui seguenti valori: ad esempio, se il diametro del tubo di alimentazione è di 32 mm, per un tubo è necessario scegliere un tubo con una sezione di almeno 40 mm.

Dopo che è stato possibile determinare quali tubi per il riscaldamento del polipropilene sono migliori, è possibile procedere al passaggio successivo: collegarli con i radiatori.

Per fare ciò, selezionare uno dei metodi esistenti:

La variante con il collegamento inferiore (questo schema è anche chiamato "Leningrado") implica il collegamento di entrambi i tubi di alimentazione e di scarico sul fondo del radiatore. Per gli edifici a più piani, un tale sistema non è raccomandato. Ma può essere efficace in una casa privata, soprattutto perché, se lo si desidera, il cablaggio inferiore può essere nascosto nello spazio sotto il pavimento.

In caso di collegamento laterale, i tubi di alimentazione e di scarico si trovano su un lato del radiatore, uno in alto e uno in basso. Questo schema si trova più spesso nei condomini ed è caratterizzato da sufficiente efficienza.

Il tipo di connessione diagonale prevede il collegamento del tubo di alimentazione con il tubo del radiatore superiore e il tubo di scarico - con il tubo inferiore. Questo schema sarà ottimale su circuiti sufficientemente lunghi, nel caso di installazione di 10 o più radiatori. Va notato che la perdita di calore nell'ambito di tale schema, di regola, non supera il 2%.

Riassumendo, possiamo tranquillamente affermare che raccordi e tubi in polipropilene per il riscaldamento non sono solo economici, ma anche componenti affidabili e di alta qualità. Eccellente conduttività termica, resistenza al calore e caratteristiche di lunga durata li rendono degni concorrenti per i tubi in acciaio. E il più affidabile dei tipi presentati di prodotti polimerici sarà tubi di polipropilene rinforzati. Acquisizioni riuscite!

Tubi in polipropilene per riscaldamento - caratteristiche tecniche e caratteristiche di scelta

Tubature per l'acqua da tubi di polipropilene di un esotico raro sono state a lungo trasformate in una routine. Combinando costi, durata e affidabilità, il polipropilene è il leader indiscusso tra i materiali moderni. È possibile utilizzare questi tubi nei sistemi di riscaldamento?

Come potete vedere nella foto, il polipropilene è usato con successo nei sistemi di riscaldamento.

Funzionalità di funzionamento nei sistemi di riscaldamento

Qual è la differenza fondamentale in termini di requisiti per i tubi tra la fornitura di acqua fredda e l'impianto di riscaldamento?

  • La pressione nel sistema di riscaldamento è in media due volte più alta: 6 kgf / cm2 contro 3-3.5.

Tuttavia: se c'è uno scambio casa, la pressione sull'acqua fredda può raggiungere le stesse 6 atmosfere, o anche valori più alti.

  • La temperatura in conformità con i documenti normativi può raggiungere 95-105 gradi, a seconda del tipo di sistema di riscaldamento. Ricorda queste parole chiave: secondo le regole. Come vedremo, la realtà potrebbe differire da loro.
  • Durante l'anno, la temperatura del liquido di raffreddamento e, di conseguenza, dei tubi varierà dalla temperatura ambiente a quei valori di soglia. Cosa significa questo per le pipe? Espansione termica Dovrà tener conto.

Caratteristiche del materiale

Ora considera la situazione dall'altra parte.

Quali sono le proprietà fisico-chimiche del polipropilene?

  • Il materiale ha la densità più bassa tra tutte le materie plastiche - solo 0,91 kg / cm2. Tuttavia, è molto duro e resistente all'abrasione. Questo per noi significa che non si può avere paura della rapida usura dei tubi con particelle abrasive, che saranno inevitabilmente presenti nel refrigerante. Inseriamo il materiale più il segno.

L'acqua nel sistema di riscaldamento trasporta pezzi di sabbia e scorie, ma il polipropilene non ha paura di loro.

  • La forza meccanica dipende dalla velocità di applicazione della forza. In poche parole, se pieghi bruscamente il tubo, esso potrebbe rompersi. Se fai lo stesso sforzo, aumentalo gradualmente, lentamente - il tubo si piega. Un altro vantaggio: il carico durante il funzionamento sarà associato all'espansione lineare durante il riscaldamento e, pertanto, verrà applicato molto lentamente al materiale del tubo.
  • La resistenza alle sostanze aggressive è piuttosto elevata: la combinazione di contatto con un acido concentrato e riscaldamento prolungato comporterà la distruzione della superficie. Un altro vantaggio della nostra collezione, perché nell'acqua calda ci sono spesso additivi che riducono il danno da corrosione delle tubazioni d'acciaio e la quantità di sedimenti.
  • Resistenza al gelo - -5 - 15 gradi, a seconda degli additivi stabilizzanti. Forse, per i nostri scopi, questa informazione è neutra: quando il sistema di riscaldamento è in funzione, la temperatura nella stanza non dovrebbe scendere sotto lo zero, e ancora meno la temperatura del liquido di raffreddamento non scenderà sotto lo zero.
  • Il punto di fusione del materiale - 160 - 170 gradi.
  • Punto di rammollimento - 140.
  • La temperatura massima di funzionamento è 120 per tutti i prodotti in polipropilene.

Sembra che il nostro eccessivo entusiasmo per le proprietà del materiale fosse ingiustificato. O no? Analizzeremo la situazione in seguito; Ora presteremo attenzione a un'altra importante proprietà del polipropilene.

Con un forte surriscaldamento, il tubo potrebbe diventare inutilizzabile.

  • Il polipropilene ha un altissimo coefficiente di espansione termica. È pari a 0,15 mm / m * s. Un semplice calcolo mostra che un tubo rettilineo di tre metri tra pavimento e soffitto, riscaldato da 20 a 90 gradi, si allungherà di 0,15 * 3 * (90-20) = 31,5 millimetri.

Un'estensione di più di tre centimetri significherà che il tubo non sarà solo attorcigliato, ma sarà arcuato come un arco teso. Un altro grande e molto significativo materiale negativo.

Il diavolo è nei dettagli

rinforzo

Il problema dell'espansione termica del polipropilene è stato a lungo una soluzione semplice ed efficace: il rinforzo dei tubi. Un materiale con un coefficiente di espansione termica inferiore svolge la funzione di stabilizzare le dimensioni lineari. Di conseguenza, l'espansione termica viene ridotta cinque volte - a 0,03 mm / m * s.

I tubi sono rinforzati in due modi principali:

  • Foglio di alluminio Il tubo rinforzato con alluminio è un sandwich a tre strati incollato in cui un sottile strato di alluminio è nascosto tra gli strati di polipropilene. Questi tubi dipendono molto dalla qualità della lavorazione e in violazione della tecnologia facilmente stratificata.
  • I tubi rinforzati con fibra di vetro, al contrario, sono una struttura monolitica: uno strato di fibra si trova direttamente nello spessore del tubo di polipropilene. Questi tubi non si stratificano; inoltre, quando saldati, non richiedono la rimozione dello strato di rinforzo.

Entrambi i tipi di rinforzo sono eccellenti per i sistemi di riscaldamento. È necessario, tuttavia, tenere conto del fatto che il rinforzo non priva il polipropilene di dilatazione termica, ma lo riduce, aumentando allo stesso tempo la capacità del tubo di resistere alla pressione.

I valori indicati nel diagramma sono approssimativi, ma consentono di comprendere l'immagine complessiva.

Temperatura del liquido di raffreddamento

Su cosa promettono i documenti normativi, ricordiamo. Ma la temperatura di riscaldamento è sempre conforme alle normative?

Diversi fattori influenzano l'interazione dei tubi e la temperatura dell'acqua.

  • La maggior parte dei produttori garantisce il funzionamento dei tubi a temperature fino a 90 - 95 gradi.
  • Secondo le tabelle di temperatura attuali sul territorio della Russia, il limite superiore - 95 - 105 gradi - la temperatura del corriere di calore arriva solo in geli estreme. A 30 - 40 gradi, che in una parte sostanziale del territorio del paese è irraggiungibile o un'eccezione.
  • D'altra parte, a 95 ° C nel sistema di riscaldamento, la temperatura nel tubo di alimentazione della conduttura di riscaldamento raggiunge 140 ° C.

Con gelate estremamente forti, interruzioni termiche del programma di temperatura e un gran numero di reclami da parte dei residenti, viene praticata una soluzione semplice e approssimativa al problema del calore: un ugello viene estratto nel gruppo dell'ascensore che regola la temperatura dell'acqua nel sistema di riscaldamento e l'aspirazione è bloccata.

L'acqua della conduttura di riscaldamento scorre direttamente nei montanti e nei radiatori. Con quella temperatura, che non è solo pericolosa per il polipropilene, è distruttiva.

Grafico della temperatura di flusso verso strada.

risultati

Si riducono a quanto segue:

  1. I tubi in polipropilene non devono essere utilizzati negli impianti di riscaldamento in quelle regioni che sono caratterizzate da forti gelate in inverno. Se si ha una temperatura media di gennaio inferiore a -25, è ragionevole optare per tubi in acciaio zincato o acciaio inossidabile.
  2. L'uso in sistemi di acqua calda e sistemi di riscaldamento è solo tubi rinforzati. Altrettanto applicabili sono i rinforzi con alluminio e fibra; nel secondo caso, l'installazione di tubi su giunti saldati è in qualche modo semplificata. Se farai il montaggio del sistema di riscaldamento con le tue mani, non avrai bisogno di uno strumento di pulizia. Il prezzo al metro di tubi con diversi tipi di rinforzo differisce leggermente e in modo imprevedibile.
  3. Quando si installano sistemi di riscaldamento con polipropilene, è necessario evitare di posizionare i tubi in un distanziatore tra pareti o pavimenti. Ci dovrebbero sempre essere lacune per l'espansione termica.

Lo stesso vale per la posa di tubi nel pavimento o nelle pareti. Inoltre, con una grande lunghezza della sezione diritta del tubo, vengono realizzati i cosiddetti compensatori: bobine anulari del tubo o staffe a forma di U che, quando sono allungate, permettono al tubo di non incurvarsi.

Il compensatore più semplice è una bobina di tubi.

Criteri di selezione

E qui, infatti, ci siamo avvicinati al problema della scelta dei tubi per il riscaldamento. Cosa dovrei cercare al momento dell'acquisto? Avremo bisogno, se possibile, di istruzioni dettagliate.

la pressione

La pressione di esercizio del tubo è direttamente correlata al tipo di marcatura PN **. Dopo le lettere, i due numeri indicano la pressione massima di esercizio per cui sono progettati i tubi, in atmosfera.

Sfumatura: indica la pressione di esercizio per la temperatura di 20 ° C. A 80-90, può essere tranquillamente diviso in tre, quindi è meglio scegliere i tubi PN25. Tuttavia, è piuttosto una riassicurazione: i tubi PN20 riscaldano in modo massiccio e non creano problemi ai proprietari.

temperatura

Anche la temperatura massima di funzionamento è solitamente presente nella marcatura dei tubi. La maggior parte dei produttori indica tubi rinforzati a 90 o 95 ° C. Dal punto di vista del consumatore, questi valori sono equivalenti: uno dei produttori si protegge semplicemente in misura maggiore da possibili cause legali.

diametro

Per il calcolo accurato del diametro richiesto, i costruttori utilizzano formule piuttosto complesse che tengono conto del carico termico, della differenza di temperatura tra alimentazione e ritorno (che nel caso del riscaldamento centralizzato dipende dal CHP), del coefficiente di rugosità del materiale del tubo, del colore della Venere ascendente e della fase lunare.

Tuttavia, dal punto di vista pratico, è sufficiente ricordare due semplici regole:

  • Quando si distribuiscono i riscaldamenti nell'appartamento, i tubi in polipropilene non devono sottostimare la distanza rispetto ai montanti. La maggior parte delle nuove case usa riser dal tubo DU20 (3/4 di pollice); di conseguenza, avrete bisogno di un tubo di polipropilene con un diametro esterno di 26 millimetri). In stalinka con riser di pollice sarebbe ragionevole usare tubi con un diametro esterno di 32 mm.
  • Per una casa privata con un'area di fino a 250 metri quadrati, il sistema di riscaldamento più efficiente e senza problemi è Leningrado (un anello di tubi attorno al perimetro della casa su ciascun piano, in parallelo al quale, senza romperlo, sono incorporati i dispositivi di riscaldamento). Un tubo con un diametro di 32-40 è preso per l'anello e da 20 a 26 millimetri per i radiatori.

Qualcosa del genere sembrerà una barra laterale.

produttori

Qui l'aiuto aiuterà lo studio dei forum con le recensioni dei clienti.

Se si omette ogni entusiasmo e sfogo prolisso, nel residuo secco rimarrà all'incirca una tale valutazione (in ordine di popolarità decrescente):

Sicuramente ci sono altri produttori che non sono elencati, ma offrono prodotti di qualità a prezzi ragionevoli. Puoi aiutare una semplice ricerca su Internet con il nome dell'azienda - il produttore.

Le proprietà elencate si applicano, in generale, a tutti i tubi in polipropilene.

conclusione

Ulteriori informazioni sull'utilizzo di tubi in polipropilene negli impianti di riscaldamento sono disponibili nel video alla fine dell'articolo. Inverni caldi!

Tubi in polipropilene per il riscaldamento: caratteristiche di installazione

In questo articolo verranno prese in considerazione le tubazioni per il riscaldamento del polipropilene - caratteristiche, varietà, ambito di applicazione e istruzioni su come l'impianto di riscaldamento è costituito da tubi di polipropilene.

Allo stato attuale, le moderne tecnologie di costruzione sono sempre più utilizzate per l'installazione di sistemi di ingegneria, non le solite condutture di tubi in acciaio o ghisa, ma tubi in polimero molto più redditizi. Ad esempio, quando si costruiscono reti fognarie, spesso vengono utilizzati tubi in PVC, mentre si installano tubi dell'acqua - tubi in polietilene e quando si installano tubi di riscaldamento - polipropilene.

Tubi in polipropilene per riscaldamento

Più precisamente, il polipropilene (PP) è chiamato "polipropilene PPRC casuale di tipo 3", che riflette la marcatura dei tubi di polipropilene per il riscaldamento. Il materiale è un polimero di propilene (o propene).

Tipi di tubi in polipropilene per il riscaldamento

Polipropilene - tubi per il riscaldamento

Va notato che la base di tutti i sistemi di riscaldamento realizzati in tubi polimerici sono elementi rinforzati, in conformità con questo, tubi in polipropilene per il riscaldamento anche differiscono di diversi tipi:

Tubi PP, rinforzati con lamiera di alluminio

Il rinforzo in tali tubi può passare sia lungo lo strato esterno che più vicino alla parete interna o centrale del tubo.
Le lastre di alluminio possono essere solide, non continue o ondulate;

Tubi in polipropilene rinforzato con fibra di vetro

La vetroresina mediante coestrusione viene posizionata nello strato intermedio del tubo, con il risultato che gli strati interno ed esterno sono in polipropilene e lo strato intermedio è in fibra di vetro;

Tubi compositi rinforzati in polipropilene

In questo caso, il rinforzo viene eseguito con un materiale composito, tra cui polipropilene e fibra di vetro, che consente di migliorare le caratteristiche prestazionali di questi tubi in polipropilene rinforzato per il riscaldamento.

Caratteristiche dei tubi in polipropilene per il riscaldamento

Tubo in polipropilene per riscaldamento

Per molto tempo, un'eccellente alternativa ai tubi in ferro e acciaio è un tubo in polipropilene per il riscaldamento: le caratteristiche tecniche dei tubi in PP consentono loro di ricevere solo feedback positivi grazie ai numerosi vantaggi:

Tubi in polipropilene per riscaldamento

La struttura multistrato di tubi in polipropilene, che aumenta la resistenza all'usura e consente l'utilizzo di tubi in PP nell'organizzazione della fornitura di acqua calda e fredda;

  • Una significativa semplificazione del trasporto di tubi sul luogo di lavoro a causa del loro peso relativamente basso;
  • Procedura di installazione piuttosto semplice;
  • Servizio senza pretese;
  • tenuta;
  • Non c'è bisogno di macchiare;
  • Assenza di condizioni per la riproduzione e la diffusione di microrganismi e la formazione di depositi minerali;
  • Sicurezza ambientale e mancanza di emissioni di sostanze nocive e impatto sulla struttura dell'acqua;
  • Basso coefficiente di resistenza idraulica e assenza di vibrazioni durante il movimento del fluido attraverso i tubi;
  • Il tubo di polipropilene per il riscaldamento non consente correnti vaganti;
  • Resistenza a stress chimici e meccanici distruttivi;
  • Capacità di sopportare l'alta pressione dell'acqua;
  • Materiale ritardante di fiamma;
  • La capacità di resistere alle alte temperature, raggiungendo i 120 °, senza perdere qualità e senza deformarsi.
  • È possibile elencare i vantaggi dei tubi in PP per un lungo periodo, ad esempio prezzo basso, versatilità, durata di servizio garantita superiore a 50 anni e molti altri, che dovrebbero essere valutati prima di scegliere il materiale da cui verranno prodotte le condutture di riscaldamento.

    Portata di tubi in polipropilene per il riscaldamento

    Tubo per riscaldamento polipropilene

    I tubi di polipropilene sono utilizzati in vari campi di costruzione:

    • Impianti di caldaie;
    • Sistemi di acqua calda e fredda;
    • Riscaldamento centrale;
    • Organizzazione di alzate;
    • Sistemi di riscaldamento a pavimento;
    • Nel settore agricolo - scarico di suolo e fognature, nonché sistemi di drenaggio e irrigazione;
    • Nell'industria - dispositivi per il trasporto di soluzioni chimiche e ossigeno compresso.

    Va notato che il mercato ha una gamma piuttosto ampia di tubi in polipropilene per vari scopi, realizzati da produttori noti provenienti da paesi come Russia, Italia, Repubblica Ceca, Turchia, ecc.

    Raccordi in polipropilene

    Tubi in polipropilene per riscaldamento e raccordi

    Una parte integrante di qualsiasi conduttura in polipropilene sono i raccordi che sono responsabili del collegamento di vari collegamenti e della formazione di rubinetti, giri e diramazioni delle linee. Tubi e raccordi in polipropilene per il riscaldamento insieme formano un unico sistema di qualsiasi configurazione con la più precisa unione di elementi.

    Importante: per i tubi in polipropilene sono usati come raccordi ordinari che comunicano con l'alimentazione idrica mediante saldatura per diffusione, e dotati di un inserto filettato in ottone, che collega non solo polipropilene, ma anche tubi metallici.

    Una vasta gamma di raccordi in polipropilene di varie dimensioni è presentata sul mercato moderno, il che semplifica enormemente la scelta di un modello specifico per le vostre esigenze. I raccordi sono divisi in due tipi: raccordi con attacchi filettati, che possono essere integri e pieghevoli, e raccordi senza fili.

    Il tipo specifico di raccordo è selezionato in base alle condizioni operative. Ad esempio, è più comodo collegare un serbatoio di accumulo o un contatore con un raccordo a vite staccabile e un tubo flessibile con uno solido.

    Diametri dei tubi in polipropilene per il riscaldamento

    Tubi di diversi diametri

    Quando si progetta una pipeline in polipropilene, il parametro più importante è il diametro: i tubi in polipropilene per il riscaldamento devono essere selezionati in base ai risultati dei calcoli idrodinamici.

    In questo caso, l'obiettivo è scegliere per una determinata sezione il diametro minimo possibile del tubo, tenendo conto della pressione di esercizio e dello schema di riscaldamento generale dei tubi in polipropilene.

    Il diametro è il valore che determina il sito di installazione specifico di una tubazione.

    • Tubi di polipropilene di grandi diametri (200 mm e oltre) sono utilizzati nella costruzione di edifici progettati per un gran numero di persone, ad esempio grandi magazzini, ospedali, alberghi, saune, ecc.;
    • Tubi di piccolo diametro (20-32 mm) sono più rilevanti nella costruzione individuale a causa dell'elevata produttività e della facilità di conferire qualsiasi forma desiderata;
    • Nei sistemi di approvvigionamento di acqua calda, si consiglia di utilizzare tubi con un diametro di 20 mm, per riser - tubi con un diametro di 25 mm;
    • Nell'impianto di riscaldamento centrale vengono utilizzati tubi con un diametro di 25 mm, nel riscaldamento indipendente il diametro dei tubi può variare;
    • Per creare sistemi di riscaldamento a pavimento, vengono utilizzati tubi in polipropilene, il cui diametro non supera i 16 mm.

    Importante: il diametro dei tubi in polipropilene per il riscaldamento deve essere selezionato individualmente in base allo scopo di un particolare ramo di riscaldamento.

    Installazione di riscaldamento da tubi in PP

    L'installazione del sistema di riscaldamento, che utilizza tubi per il riscaldamento del polipropilene, non richiede uno sforzo fisico serio e richiede molto tempo.

    I seguenti requisiti per strumenti e parti devono essere soddisfatti:

    • I lavori di installazione devono essere eseguiti ad una temperatura di almeno 5 °;
    • Prima del lavoro, assicurarsi che non vi siano contaminazioni o danni al materiale;
    • Non permettere l'esposizione a fiamme libere su elementi in polipropilene;
    • La filettatura non è consentita su elementi in polipropilene;
    • La saldatura Polyfuse viene eseguita utilizzando un apparecchio elettrico di saldatura con ugelli;

    Forbici per il taglio di tubi in PP

    • Per i tubi da taglio usare le forbici speciali.

    Importante: al posto delle forbici è possibile utilizzare un seghetto o un seghetto elettrico, in questo caso, dopo averlo segato, rimuovere con cautela le bavature e i trucioli.

    Dovrebbe anche parlare di un dettaglio piuttosto importante che fa parte del sistema di riscaldamento dei tubi in polipropilene - il compensatore. La funzione principale del compensatore è compensare l'espansione termica del tubo in PP.

    Va ricordato che l'uso di un compensatore può essere pericoloso per l'intero sistema di riscaldamento.

    L'installazione del compensatore nella posizione mostrata nella figura sopra comporterà un accumulo d'aria nella sua parte superiore, che porterà alla cessazione della circolazione dell'acqua nel sistema e alla sua inevitabile rottura.

    Pertanto, il compensatore deve essere installato solo in modo da evitare la ritenzione d'aria.

    Prima dell'installazione, riscaldare la saldatrice ad una temperatura di 270 ° per ottenere una cucitura omogenea di alta qualità.

    Le fasi principali di installazione del sistema di riscaldamento di tubi in polipropilene

    1. Il primo passo è misurare e tagliare la lunghezza desiderata del tubo. Nel caso di saldatura del tubo sventato, vengono rimossi gli strati medio e superiore (la dimensione dello strato rimosso è pari alla profondità del raccordo);

    Taglio della lunghezza richiesta

    Segna la profondità di occorrenza del raccordo con un pennarello.

    Riscaldare e collegare elementi

    Sapendo come montare tubi di riscaldamento in polipropilene, non ci si può preoccupare dell'efficienza e dell'affidabilità del sistema di riscaldamento. Inoltre, si può essere sicuri che l'uso di un sistema di riscaldamento in tubi di polipropilene fornisce un'atmosfera accogliente e calda in casa per molti anni.