Grande enciclopedia di petrolio e gas

Le acque reflue comprendono non solo i rifiuti industriali e domestici derivanti da determinate attività umane, ma anche prodotti dei fenomeni atmosferici - precipitazioni. Se cadono in eccesso, ciò può portare allo sviluppo di fattori negativi che influenzano l'integrità della razza.

Un eccesso di acque reflue superficiali (precipitazioni) può comportare conseguenze negative.

Ma il più grande pericolo non è una violazione del suolo, e il suo effetto sugli edifici posti in cima. Un costante eccesso di umidità può causare allagamenti e distruzione delle fondamenta. Pertanto, è importante organizzare correttamente il flusso di acqua dalla superficie.

Scopo dei sistemi di flusso dell'acqua superficiale

Un flusso d'acqua superficiale correttamente organizzato svolge contemporaneamente diverse funzioni di base, interconnesse l'una con l'altra. Spesso tali attività comprendono: l'assunzione di acqua dalla superficie, la pulizia e la deviazione verso luoghi designati. Un sistema di drenaggio correttamente posizionato aiuta a liberarsi dell'umidità in eccesso in una certa area, proteggendo così il terreno e gli edifici da possibili problemi.

L'organizzazione del deflusso superficiale dipende da molti fattori. La prima cosa che viene presa in considerazione quando si progettano tali elementi del paesaggio del territorio. La seconda domanda, che non è meno importante, è il consumo di materiali. Tutti gli elementi principali sono calcolati in base all'area o al perimetro della superficie del suolo, dove è previsto il posizionamento del sistema di drenaggio.

Quando si progetta un tale sistema, è importante disporre di un piano dettagliato del terreno (mappa topografica), oltre che essere guidato da regolamenti e regolamenti di costruzione. Tutti gli elementi del bacino dalla superficie del terreno si trovano alle correnti più basse del suo livello.

Spesso, se il territorio del sito è grande, il luogo ideale per tali elementi strutturali è la linea convenzionalmente presa alla congiunzione di due altezze. Questa disposizione dei ricevitori di umidità sarà la più efficace e salverà la terra dall'umidità in eccesso. Resta solo da collegare tutti i canali di acquifero in uno e portarli fuori dal luogo specificato.

Varietà di sistemi di flusso dell'acqua superficiale

Le acque reflue superficiali possono causare gravi danni sia agli strati superiori del suolo che agli edifici situati sulla loro superficie. Pertanto, è importante sviluppare un piano d'azione per l'intervento chirurgico nei processi naturali. Spesso è associato allo sviluppo di un sistema fognario comune. L'assunzione di acqua dalla superficie del suolo è uno dei rami principali di questa struttura ingegneristica.

Tutti i sistemi per il deflusso superficiale sono suddivisi in:

  • comune (i principali elementi di un tale dispositivo associato al sistema di fognatura urbana);
  • semi-partizionato (dispositivo con la separazione della natura periodica dell'acqua pulita e delle precipitazioni);
  • separato (raccolto dalla superficie dell'acqua viene scaricato in un pozzo separato).

La stessa superficie da cui è necessario prendere le acque reflue può anche influire sullo smaltimento delle acque reflue. Spesso questo riguarda il paesaggio del territorio. Ci sono anche differenze nei sistemi di deflusso superficiale associati alle loro caratteristiche di progettazione. Quelli sono divisi in:

Le fogne temporalesche di tipo aperto sono considerate inefficaci e incomplete.

Un sistema di drenaggio aperto dalla superficie è considerato il più inefficiente e imperfetto. In tali condizioni, l'assunzione di acqua viene effettuata in vassoi aperti (fossati, canali o canali). Lo svantaggio di un tale sistema è che prima di smaltire la massa d'acqua nel serbatoio, non subiscono alcuna pulizia.

Mettere quelli per le strade della città non è sicuro ed efficace. I canali di scolo sono spesso ostruiti da detriti e devono essere puliti, e dal lato estetico, una tale struttura rovina solo la vista circostante della città.

Le acque reflue superficiali, che vengono rimosse attraverso un sistema di drenaggio chiuso, sono spesso utilizzate per il miglioramento degli insediamenti. Lo scarico è di solito diretto verso le prese speciali, da dove l'acqua è utilizzata attraverso le condutture al sistema fognario. Spesso, i sistemi di drenaggio chiusi sono dotati di speciali impianti di filtrazione locali. La presenza e il funzionamento di questo fornisce tutti gli standard sanitari.

Anche i sistemi di drenaggio misto sono popolari. Questo include tutti i nodi dei tipi di deflusso aperti e chiusi. L'uso di rami comuni di smaltimento dell'acqua si trova spesso in luoghi in cui i servizi pubblici stanno cercando di passare da un metodo inefficiente di smaltimento delle acque a uno più progressivo.

Sfumature del deflusso superficiale del sistema di miglioramento della viabilità

Il miglioramento generale del territorio associato al suo drenaggio è un evento complesso complesso, che comprende diverse fasi di progettazione e costruzione. L'organizzazione di tale è impossibile senza tener conto:

  • caratteristiche paesaggistiche del suolo;
  • il numero di edifici e la loro area occupata da loro;
  • disponibilità vicino ad altri sistemi di smaltimento dell'acqua, oltre a un serbatoio;
  • norme di costruzione e regole di SNIP.

Le condizioni igieniche non consentono di smaltire gli scarichi aperti nei luoghi di movimento attivo delle persone e dei trasporti. Si consiglia di seguire alcune regole di combinazione delle unità principali di drenaggio - ricevendo collettore e scarico di tipo aperto. Questa combinazione consente un risparmio economico e l'aspetto di un aspetto normale.

La scelta della sezione trasversale dei tubi di scarico per i sistemi urbani è selezionata sulla base di:

  • volume massimo di liquido da effluente industriale, che dovrebbe essere smaltito;
  • la massima quantità possibile di acqua dall'irrigazione stradale;
  • condizioni climatiche della regione.

In base alle precipitazioni stagionali, i servizi pubblici selezionano il diametro massimo delle condotte utilizzate per il sistema di drenaggio. Lungo la strada, combinando questo risultato con altri, non meno importanti fattori, determina il diametro finale del nodo richiesto.

Installazione del sistema di flusso d'acqua in superficie aperto

Un sistema di drenaggio aperto può essere installato solo in aree scarsamente popolate. Questi includono villaggi vacanze e villaggi. Quelli dovrebbero essere dotati di fortificazioni speciali e vassoi di cemento. E quando si passa una sezione del sistema attraverso una strada o un'intersezione, è necessario sostituire le cuvette con le tubature. In genere, la profondità del flusso aperto supera raramente 1 metro, così come la sua larghezza.

Il principale vantaggio di un sistema a tempesta aperta è il basso costo di installazione

Un sistema di drenaggio aperto ha un importante vantaggio: i costi finanziari sono minimi. Gli elementi strutturali più costosi di questo sono tubi, il cui numero è determinato dal numero di incroci e intersezioni. Ed è anche importante che l'uso di open drain non porti molto beneficio nel significato sanitario della parola. Questo sarà particolarmente evidente con piccole pendenze della superficie del terreno.

Solitamente per l'organizzazione di un sistema così inefficiente, è sufficiente conoscere alcune delle norme e delle regole del tipo di edificio. Un tale dispositivo funziona su un semplice principio. L'acqua, che cade nei vassoi speciali, viene smaltita nelle bocche. La distanza tra tali elementi potrebbe essere minima. Di solito, 7,5 cm sono sufficienti per un deflusso efficace.

La distanza massima è di 25 cm. L'altezza del vassoio selezionato dovrebbe avere un margine di 1/3 di questa caratteristica dimensionale. Questo è necessario in caso di gravi emergenze climatiche o industriali. È importante considerare l'angolo minimo di inclinazione della superficie a 3-4 gradi, altrimenti la rete di drenaggio costruita sarà inefficace.

Caratteristiche del progetto di scarichi

Qualsiasi costruzione di canali di scolo implica la deviazione di flussi d'acqua oltre i limiti della carreggiata o della zona pedonale in luoghi appositamente designati - le cuvette. Questi sono posizionati lungo la strada e rinforzati con speciali lastre di cemento armato e strutture in cemento armato che sembrano una scatola. Questi elementi sono spinti nel terreno sotto il livello del serbatoio dell'acqua.

Ci sono standard di progettazione speciali che dovrebbero essere rispettati quando si abbelliscono strade con sistemi di drenaggio. Con i moderni tipi di pavimentazione stradale, la cuvetta viene sostituita con tubi in cemento armato. È importante tenere conto della profondità di posa di questi elementi in modo tale che durante il funzionamento in inverno, l'acqua non si congeli. Per garantire un rapido accesso alle tubazioni e ad altri elementi strutturali, i pozzetti speciali di ispezione sono installati sulle linee di drenaggio.

Se i collettori hanno un diametro grande, allora installano colli speciali. In cima a questi elementi completano il portello in ghisa. A volte è necessario posizionare due tubi anziché uno. Questo metodo è efficace quando lo scarico è posizionato a poca profondità dalla superficie del terreno. Pertanto, il diametro totale di due tubi è uno grande. Questo metodo ha solo un inconveniente: queste sono ulteriori difficoltà nel riparare e pulire il sistema di drenaggio. E la profondità minima di posizione di tali elementi è di 1 m dalla superficie.

Norme sanitarie e tecniche per i sistemi di drenaggio delle superfici

Le principali differenze tra gli stock situati nelle città e oltre, sono significative. A causa dell'impatto costante di vari fattori industriali, problemi tecnologici e esposizione umana, l'inquinamento del territorio degli insediamenti umani avviene continuamente. E in assenza di influenza esterna su foreste, campi, prati, ecc. - le condizioni sanitarie negative raramente colpiscono un'area del genere.

La necessità di creare un efficace sistema di smaltimento dell'acqua appare durante l'insediamento del territorio. Quando vengono costruiti spazi liberi: edifici residenziali, edifici annessi, edifici di imprese, luoghi di svago e ricreazione - è necessario stabilire una connessione di trasporto tra questi. L'aspetto delle strade è una caratteristica importante che caratterizza lo sviluppo della città. Più percorsi di trasporto, più trasporto.

Con lo sviluppo del sistema di trasporto, la questione della situazione ambientale nei distretti, nelle città e persino nei paesi è diventata urgente. Mezzo secolo fa, nessuno pensava nemmeno alla comparsa di un possibile problema di sovrasaturazione dell'aria da prodotti raffinati. Dopotutto, sono proprio quelle sostanze nocive che non solo volano nell'aria, ma si stabiliscono anche su strade, zone pedonali e muri di edifici.

Un corretto sistema di drenaggio organizzato dalla superficie consente un po 'di "alleviare lo stress" nella soluzione della domanda.

Quindi, con acqua piovana e dispositivi mobili speciali per il lavaggio delle strade, lo strato accumulato di sostanze nocive viene lavato in speciali prese d'acqua piovana.

Questa è una manifestazione della diretta dipendenza delle condizioni igienico-sanitarie del distretto alberghiero con il carico di traffico di questo territorio. Queste caratteristiche sono completate da caratteristiche climatiche, oltre a sistemazioni vicine a strutture industriali. Di solito, gli insediamenti, costituiti principalmente da zone notte, senza impianti industriali dannosi per l'ambiente, hanno un buon ambiente tecnico-sanitario.

Scolo superficiale da aree urbane e imprese industriali.

Il deflusso superficiale dalle aree urbane e dai siti industriali è una fonte significativa di inquinamento e inquinamento dei corpi idrici. È stato stabilito che nelle aree urbanizzate con un settore agroindustriale sviluppato con deflusso superficiale oltre l'80% degli inquinanti entra nei corpi idrici. Il controllo sullo scarico del deflusso superficiale contaminato è regolato dallo Standard dello Stato dell'Ucraina DSTU 3013-95 "Norme per il monitoraggio dello scarico di acque reflue da neve e neve da città e imprese industriali".

Il deflusso superficiale include la pioggia, la neve e le acque reflue di irrigazione. È organizzato e disorganizzato. Il deflusso superficiale organizzato viene raccolto dal bacino idrografico attraverso speciali vassoi e canali e entra nella rete fognaria o direttamente nel corpo idrico attraverso deflussi di acqua piovana. Il deflusso superficiale non organizzato scorre nel corpo idrico sul terreno.

Le principali fonti di inquinamento del deflusso superficiale nelle aree urbane sono:

  1. detriti da rivestimenti superficiali; prodotti per pavimentazione stradale;
  2. prodotti di erosione delle superfici del suolo; emissioni di sostanze nell'atmosfera da parte di imprese industriali, veicoli, sistemi di riscaldamento;
  3. sversamenti di prodotti petroliferi sulla superficie dei rivestimenti; perdita di prodotti sfusi e liquidi, materie prime, prodotti semilavorati;
  4. piattaforme per la raccolta di rifiuti domestici.

Il più alto livello di inquinamento del deflusso superficiale si osserva nei territori di grandi centri commerciali, autostrade con traffico pesante, i territori delle imprese di trasporto industriale e automobilistico e cantieri disordinati.

La formazione del deflusso superficiale avviene sotto l'influenza di un complesso di fattori naturali (precipitazione, evaporazione, filtrazione, ritenzione di umidità da parte delle piante) e antropogenico (utilizzo del bacino idrografico, l'uso di superfici artificiali, la tecnologia di lavaggio delle superfici artificiali). Le caratteristiche specifiche del deflusso superficiale associato all'episodio della sua ricezione, i drastici cambiamenti nel consumo e il livello di inquinamento, la variabilità della composizione degli inquinanti, rendono difficile il controllo e la regolazione del suo flusso nei sistemi di acque reflue urbane o nei corpi idrici.

Il controllo della composizione del deflusso superficiale viene effettuato analizzando campioni prelevati dalla rete di pioggia o di pioggia industriale. Il campionamento è fatto in porzioni. Per informazioni dettagliate sulla composizione del deflusso superficiale, viene eseguita un'analisi di ciascun campione. Per l'acqua piovana, l'intervallo tra il campionamento all'inizio della pioggia è di 5-10 minuti e nel periodo successivo di 20-30 minuti. I dati approssimativi sulla composizione dell'acqua piovana sono ottenuti analizzando il campione mediato durante il periodo di pioggia. In questo caso, i campioni vengono prelevati a intervalli regolari e i volumi di campioni prelevati sequenzialmente devono essere proporzionali al flusso di acqua piovana. Per le acque nevose, i campioni vengono prelevati nei giorni di scioglimento della neve tra le 12 e le 14 ore con un intervallo di 30 minuti. I risultati del controllo vengono utilizzati per valutare la rimozione degli inquinanti dal deflusso superficiale.

La valutazione della rimozione di sostanze con deflusso superficiale si basa su dati indicativi sulla composizione e sulla quantità di deflusso superficiale. Per il deflusso superficiale organizzato, vengono utilizzati i dati di misurazione del flusso di scarico e i risultati dell'analisi del campione. Per il deflusso superficiale non organizzato, così come quando è impossibile organizzare le misurazioni necessarie, il flusso del deflusso superficiale è determinato dal calcolo e le concentrazioni di sostanze nel deflusso superficiale sono prese sulla base di una caratteristica quantitativa generalizzata di ciascun componente del deflusso superficiale.

Dati approssimativi approssimativi sulla composizione del deflusso superficiale dalle aree urbane sono riportati nelle tabelle 3.9 e 3.10.

Tabella 3.9. Composizione media del deflusso superficiale

Forum per ecologisti

Forum per ecologisti

Scolo superficiale

  • Vai alla pagina:

Sezione "Protezione ambientale"

Messaggio Kay "16 marzo 2009, 22:26

Re: ruscellamento superficiale

Messaggio EL_MATADOR »07 giu 2016, 06:31

Re: ruscellamento superficiale

Messaggio seergy »07 giu 2016, 08:32

Re: ruscellamento superficiale

Messaggio EL_MATADOR »7 giugno 2016, 9:46

Re: ruscellamento superficiale

Messaggio seergy »07 giugno 2016, 12:55

SCARICO DELLA SUPERFICIE

Dizionario ecologico, 2001

Edwart. Dizionario di termini e definizioni ambientali, 2010

Scopri cosa è "SURFACE DRAIN" negli altri dizionari:

ruscellamento superficiale - Il deflusso senza traccia che si forma nei limiti di un pendio, causato, di regola, da una pioggia improvvisa e pesante che spesso porta all'erosione del suolo, se l'intensità della pioggia supera la filtrazione dell'acqua nel terreno. Syn.: Slope runoff; fuori dal mercato azionario... Dizionario di geografia

ruscellamento superficiale - Il deflusso che si verifica sulla superficie terrestre. [GOST 19179 73] Argomenti idrologici terrestri Termini generali flusso e bilancio idrico EN flusso superficiale DE Oberflächennabfluss FR écoulement superficiel... Guida del traduttore tecnico

Il deflusso superficiale è il processo di spostamento dell'acqua sulla superficie terrestre sotto l'influenza della gravità. P. con. diviso in pendenza e canale. Lo scolo della pendenza è formato da pioggia e acqua di fusione, si verifica sulla superficie del pendio al di fuori dei percorsi fissi. Ruslovoy...... La grande enciclopedia sovietica

deflusso delle acque superficiali - - [http://www.eionet.europa.eu/gemet/alphabetic?langcode=en] deflusso di un bacino di drenaggio dal...

ruscellamento - 1) movimento di acqua nel processo di pioggia che scorre e acqua di fusione sulla superficie terrestre (deflusso superficiale) o nello spessore della crosta terrestre (deflusso sotterraneo). Il deflusso superficiale è diviso in pendenza (passando lungo i pendii dell'area) e canale (lungo i letti del fiume e...... Enciclopedia geografica

magazzino - a; 1. per drenare il drenaggio. Tubo per scarico. C. acqua dal tetto. Cambia il percorso del flusso. 2. Fossa, tubo, scivolo, ecc., Attraverso il quale scorre l'acqua; lo scarico Equipaggia con. Strada con Scava con. per l'acqua 3. Spec. La quantità di acqua che scorre nel fiume, nel lago,...... Dizionario enciclopedico

SCARICO - (in idrologia) deflusso in mare e abbassamento del sollievo dalla pioggia, scongelato e acqua freatica, che si verificano sia sulla superficie terrestre (deflusso superficiale) che nella crosta terrestre (deflusso sotterraneo). Lo scarico è parte integrante del ciclo di umidità sulla Terra. Distingua...... il grande dizionario enciclopedico

ruscellamento - Scolo di pioggia e acque di fusione in serbatoi e abbassamento del rilievo sulla superficie terrestre (deflusso superficiale) e sottoterra (deflusso sotterraneo). → Pic. 282 Syn.: Deflusso dell'acqua... Glossario di geografia

Stoke - il movimento dell'umidità gravitazionale libera sotto l'influenza della pressione idraulica sulla superficie di uno spazio o all'interno della sequenza suolo-suolo. Misurato dal volume di acqua per unità di superficie o dallo spessore dello strato d'acqua (in mm). Si distinguono i seguenti tipi di deflusso: a) S... Dizionario esplicativo di scienze del suolo

Stoke - in idrologia, gonfiore in mare e abbassamento del rilievo di pioggia e acqua di fusione, che si verificano sia sulla superficie della Terra, ruscellamento superficiale, e negli strati di suoli e rocce.

Scolo superficiale

B.s.v. per natura, l'inquinamento è suddiviso in:

- fecale (dai servizi igienici)

- economico (da lavandini, lavatoi, vasche da bagno, docce, lavanderie, bagni, stabilimenti di ristorazione, edifici pubblici, locali domestici di imprese industriali)

In bsv. contiene contaminanti organici in soluzione disciolta e insolubile. condizione. La loro concentrazione dipende dal grado della loro diluizione con acqua, vale a dire dal tasso di consumo dell'acqua. No. bs.v. vicino alle norme del consumo di acqua e nelle zone residenziali è 125-400 l / giorno per 1 persona.

Acque reflue industriali

Pr.s.v. sono divisi in:

- contaminato (impurezze minime, impurità organiche e loro miscele)

Per sviluppare uno schema razionale di smaltimento delle acque e valutare la possibilità di riutilizzo delle acque reflue industriali, vengono studiate la loro composizione e il regime di smaltimento delle acque.

Numero pr.s.v. L'orientamento può essere determinato dal consumo specifico di acqua, riferito all'unità ref. materia prima o unità di prodotti finiti.

Acque reflue superficiali

Il PSW, o deflusso superficiale, include l'acqua piovana e l'acqua di disgelo, così come l'acqua dall'irrigazione di imprese, strade, canali di scarico delle fontane, acqua di drenaggio.

Per psv. caratterizzato da una grande irregolarità della sua ricezione nella fogna. La composizione psv. min incluso inquinamento e, in misura minore, organico. A un gruppo speciale dovrebbe essere assegnato il deflusso superficiale, formato sui territori delle imprese industriali. Queste acque lavano via i rifiuti e i detriti dalla produzione rispettiva dal processo e in alcuni casi sono simili nella composizione a quella industriale.

10. Classificazione dei sistemi di acque reflue. La composizione degli edifici. Sistema di drenaggio generale. Sistema di drenaggio separato. Sistema di smaltimento dell'acqua semi-separato. Piscina di fognatura Camere di separazione

La rete fognaria (sewage) è un complesso di strutture e misure ingegneristiche che assicurano il ricevimento, il trasporto, la purificazione e la disinfezione e il rilascio di acque reflue nel bacino idrico, nonché lo smaltimento dei sedimenti risultanti.

Classificazione dei sistemi di fognatura

rete fognaria - un complesso di strutture e misure ingegneristiche che forniscono accoglienza, raccolta, rimozione dei liquami, loro depurazione e decontaminazione prima dello smaltimento o scarico in un giacimento.

1) - l'esportazione (i contaminanti liquidi sono raccolti in serbatoi-pozzi neri e trasportati periodicamente dal trasporto di cavalli o di automobili ai campi di smaltimento per la lavorazione) - in piccoli insediamenti, quando si usa un altro tipo di sistema fognario è difficile

- rafting (le acque reflue vengono trasportate attraverso condotte sotterranee agli impianti di trattamento delle acque reflue, dove vengono trattate e poi scaricate nei serbatoi)

2) - gravità (90% di tutte le fogne)

- testa di pressione (con il dispositivo delle stazioni di pompaggio)

3) - interno (composto da santeh.priborov, branch pipes, riser e outlet)

- all'aperto (strada) - un sistema di condotte sotterranee che riceve le acque reflue dalle reti dei cantieri e le trasporta in stazioni di pompaggio, impianti di trattamento delle acque reflue e corpi idrici.

La composizione della rete fognaria.

La rete fognaria comprende:

- ext. dispositivi per la costruzione di fognature

- canale intra quarto esterno. rete

- canale stradale all'aperto. rete

- stazioni di pompaggio e condotte di pressione

- dispositivi per il rilascio di pulito. acque reflue in bacini idrici.

Le reti fognarie sono costruite per lo più per gravità. Per fare questo, vengono posizionati in base al terreno, dividendo l'intero territorio canalizzato nei bacini delle fogne. bq - parte del territorio delimitata da spartiacque. Grafici di canale. reti che raccolgono acque reflue da 1 o più Bq - collezionisti (principali, bacini di fognatura, suburbani a.). Collezionisti di grandi dimensioni - canali. Impianto di depurazione - Strutture progettate per pulire l'arte. acque e trasformazione dei loro sedimenti.

1. Strutture per il trattamento.

2. Il principale collezionista.

3. Collettori di pozzi neri.

5. Reti intragruppo trimestrali.

Sistema di fognatura comune:

SK comune (K1 + K2 + K3) Tutti i tipi di acque reflue vengono raccolti e portati all'impianto di trattamento delle acque reflue attraverso un'unica fogna. rete. Le docce possono essere disposte per rilasciare parte dell'acqua nel serbatoio durante le forti piogge, che consente di ridurre il diametro del collettore e la capacità dell'impianto di trattamento. Il dispositivo USC senza livnuspuskov è difficile, perché durante i periodi senza pioggia, le condizioni idrauliche dei collettori a causa del piccolo riempimento di x sono già, le strutture funzionano solo per 1/3 della loro capacità. Altrettanto elevate sono le spese in conto capitale per la costruzione di impianti di trattamento delle acque reflue progettati per saltare il flusso di acqua piovana.

Sistema di fognatura separato.

- completamente separato sk - non meno di 2 reti. La rete per lo smaltimento delle acque reflue domestiche - domestiche, per acque reflue atmosferiche - acqua piovana, manuf. L'acqua può essere scaricata in casa o sotto la pioggia.

- split sk incompleta - la rete di pioggia sotterranea non è sistemata e la deviazione dell'atmosfera di acqua nel serbatoio avverrà attraverso vassoi aperti, fossati.

Psingle sk - le prime porzioni dell'acqua piovana più sporca e l'acqua proveniente dallo scioglimento della neve entrano nell'impianto di trattamento delle acque reflue e l'acqua piovana più pulita entra nei precipizi.

Una parte dell'oggetto sottoposto a manutenzione è dotata di un sistema separato completo, l'altro - con un all in lega sk. Viene utilizzato quando, quando si espandono le città con un sistema completamente galleggiante (caricato solo con acqua domestica e industriale), vengono costruiti nuovi collettori di drenaggio. Così, in diverse parti della città, sorgono sistemi di depurazione separati o incompleti insieme a quello galleggiante.

Dalla rete di analisi è costruita per lo più la gravità. Per fare questo, vengono posizionati in base al terreno, dividendo l'intero territorio canalizzato nei bacini delle fogne.BK - parte del territorio delimitata da spartiacque. I siti di fognatura che raccolgono acque reflue da 1 o più BC sono chiamati collettori, grandi collezionisti - Kan-Lamy.

Camere di separazionesono organizzati con sistemi di fognatura separati e semi-separati. La loro posizione e destinazione sono diverse. Con un sistema completamente separato, le camere di separazione sono disposte:

• sulla rete di pioggia in luoghi separati del collettore dell'acqua o di fronte all'impianto di trattamento delle acque reflue per scaricare parte dell'acqua piovana durante le intense piogge nel corpo idrico;

• sugli impianti per l'autopulizia dell'acqua piovana, se necessario, con diversi gradi di pulizia.

Con un sistema di acque reflue semi-separato:

• sulla rete di pioggia prima di collegarlo ai collettori principali per scaricare parte della pioggia. acque con pioggia intensa nello stagno;

• prima che l'impianto di trattamento delle acque reflue scarichi temporaneamente parte della famiglia, il manuf. e pioggia Art. acque alle vasche di regolazione per la successiva erogazione di impianti di trattamento.

Scolo superficiale e sotterraneo. Equazione del bilancio idrico

Per drenaggio si intende una parte della precipitazione che scorre da una certa area al fiume sui pendii e si sposta dal punto di infiltrazione al luogo di scarico naturale sotto forma di sorgenti come un flusso sotterraneo. Lo stock è suddiviso in superficie e sotterraneo.

Il deflusso superficiale è uno degli elementi più importanti del ciclo dell'acqua in natura. La quantità di precipitazione che va al deflusso superficiale dipende dalle condizioni climatiche, dal tipo di precipitazioni, dal terreno, dalla permeabilità delle rocce, dalla vegetazione e dai fattori artificiali (creazione di bacini artificiali su fiumi, sistemi di irrigazione, cinture forestali, ecc.). Più precipita cade, meno evaporazione e più sezionato il terreno, maggiore è il deflusso superficiale.

Il deflusso sotterraneo è la quantità di acqua sotterranea che fluisce nei fiumi da una certa area attraverso percorsi sotterranei.

La vegetazione forestale aumenta il sottosuolo e riduce il deflusso superficiale, rallentando il tasso di alluvione primaverile e riducendo l'attività di erosione dell'acqua che scorre. Nelle zone aride, dove le precipitazioni sono basse e l'evaporazione è elevata, molti fiumi non hanno corso d'acqua in estate e si prosciugano. Negli inverni rigidi si osserva anche una diminuzione del flusso fluviale, poiché si forma solo alimentando i fiumi con acque sotterranee. In autunno su alcuni fiumi c'è un secondo, di minore ampiezza rispetto all'alluvione primaverile associato a una diminuzione dell'evaporazione dal suolo e dalla vegetazione. L'emergere di rocce permeabili sulla superficie della terra, contribuendo all'infiltrazione delle precipitazioni, aumenta il flusso sotterraneo e riduce la superficie.

Le falde acquifere fluiscono nei fiumi a causa del drenaggio delle falde acquifere da parte delle valli fluviali che le attraversano. I fiumi pianeggianti in primavera, in estate e in autunno vengono alimentati allo stesso tempo dalla superficie (a causa delle piogge) e dalle acque sotterranee, e in inverno e durante la siccità - quasi esclusivamente acque sotterranee.

La quantità di deflusso nell'area di tutto il bacino idrografico o parte di esso è determinata misurando lo scarico del deflusso del fiume in corrispondenza di stazioni idrometriche e posti organizzati in bocca o in un'altra parte del fiume. Sotto il flusso del fiume si comprende la quantità di acqua che scorre in un'unità di tempo attraverso la sezione trasversale della corrente. Per determinare la portata dell'acqua Q (m3 / s) in una particolare sezione, è necessario conoscere la velocità media dell'acqua nel fiume v (m / s) e l'area del flusso d'acqua F (m2):

La velocità del movimento dell'acqua nel fiume viene misurata a una certa distanza e profondità mediante uno spinner idrometrico o un galleggiante. Quantitativamente, il valore del deflusso è caratterizzato dal coefficiente e dal modulo del deflusso.

Il coefficiente di deflusso η (%) si riferisce al rapporto tra la quantità di acqua h che scorre dall'area di raccolta in un determinato periodo e la quantità di precipitazioni x nello stesso periodo nel bacino idrografico:

Il modulo di deflusso M è la quantità di acqua Q (l) che scorre per 1 per 1 km² del bacino idrografico F del bacino idrografico:

Il modulo di deflusso durante l'anno non rimane costante: il suo valore massimo è tipico per il periodo di inondazione primaverile, e il valore minimo è per i periodi estivi o invernali, quando vi è principalmente l'alimentazione sotterranea del fiume. Di solito, il valore medio a lungo termine del modulo di flusso viene utilizzato per caratterizzare il flusso nell'area di lavoro.

Il modulo di drenaggio generale comprende moduli di drenaggio di superficie e interrati. Per caratterizzare l'entità del flusso e la sua divisione in superficie e nel sottosuolo, è necessario conoscere il bacino idrografico di superficie e sotterraneo. L'area di copertura del deflusso superficiale può essere determinata dalle linee di contorno sulla mappa topografica. È spesso considerato il bacino idrografico del flusso sotterraneo, anche se questo è inaccurato, poiché la dimensione del bacino idrografico sotterraneo è determinata dalla struttura geologica dell'area.

L'entità del flusso sotterraneo caratterizza il flusso del fiume nel periodo estivo (a bassa portata) dell'anno in assenza di un'inondazione di pioggia e in inverno in assenza di disgeli significativi. Il flusso sotterraneo rappresenta il 20-60% del flusso totale. Ad esempio, l'alimentazione sotterranea del Dnepr rappresenta il 33% del flusso totale, ovvero l'8,5% delle precipitazioni. Secondo B. V. Polyakova, per i piccoli fiumi, il deflusso sotterraneo non supera il 30% del flusso totale. Nelle aree carsiche, dove le condizioni di infiltrazione dell'acqua sono molto favorevoli, il flusso sotterraneo è molto alto: ad esempio, in Crimea, nell'area della sorgente carsica di Ayan, il 93% delle precipitazioni cade sul flusso sotterraneo.

Il modulo di flusso sotterraneo funge da indicatore affidabile nella valutazione della capacità idrica delle rocce che sono diffuse nel bacino idrografico del fiume e viene utilizzato nei calcoli idrogeologici.

Le precipitazioni, il deflusso e l'evaporazione coinvolti nel ciclo dell'acqua in natura sono elementi del bilancio idrico di un'area particolare. L'equazione del bilancio idrico per il sushi è:

O (precipitazione) = C (deflusso superficiale) + In (infiltrazione) + AND (evaporazione).

Combinando il deflusso superficiale e sotterraneo nel flusso del fiume, l'equazione del bilancio idrico può essere rappresentata come segue:

O (precipitazione) = C (flusso del fiume) + AND (evaporazione).

Disponendo di dati meteorologici, incluse le mappe di precipitazione, deflusso ed evaporazione, è possibile effettuare l'equazione del bilancio idrico dell'area di interesse.

Le precipitazioni atmosferiche influenzano in modo significativo l'afflusso di acqua nelle operazioni di miniera aperte. L'afflusso si forma direttamente a causa della precipitazione che fluisce nel pozzo dal bacino idrografico durante il periodo di scioglimento delle nevi e delle precipitazioni, e le acque sotterranee che penetrano nel pozzo durante il drenaggio delle falde acquifere che si verificano nel campo, la cui principale fonte di nutrimento è la precipitazione infiltrante. L'abbondanza d'acqua delle cave e delle miniere poco profonde nelle zone con piogge elevate è più che insufficientemente umida e secca.

Smaltimento acque reflue superficiali dal territorio di imprese industriali. Requisiti di base e principi per la regolazione del flusso delle acque reflue della pioggia

Sul territorio del ballo di fine anno di norma devono essere previsti sistemi di fognatura chiusi. L'uso di sistemi di depurazione delle acque piovane è consentito quando si giustifica e si coordina con le autorità statali. San. supervisione e stato. autorità ambientali.

Le seguenti categorie di acque reflue possono essere scaricate nella rete fognaria:

- pioggia e scongelamento;

- dall'irrigazione e lavaggio dei marciapiedi;

- condensa proveniente dagli impianti di climatizzazione;

- condensa dalle camere di ventilazione di ingresso;

- da fontanelle e distributori automatici di acqua potabile, compresi acqua frizzante e salata;

- dallo svuotamento dei bagni della piscina e dal lavaggio dei filtri degli impianti di trattamento delle acque con il sistema

- dallo scioglimento dei ghiacci e delle nevi durante la pulizia del campo di ghiaccio nelle piste di pattinaggio al coperto;

- dallo svuotamento di impianti di riscaldamento e acqua calda ad una temperatura dell'acqua non superiore a 40 ° C;

- acque pulite regolatrici industriali;

- acque di drenaggio di sistemi di costruzione e / o drenaggio operativo

Nella progettazione di sistemi fognari, le imprese industriali TNPA (TKP45-4.01-57-2011) selezionano un sistema per lo scarico delle acque di scarico superficiali (separato completo, incompleto o semi-separato) a seconda di:

- condizioni climatiche del territorio dell'oggetto cucito;

- sviluppo esistente e altre condizioni locali;

- caratteristiche delle singole superfici di formazione e rimozione di pioggia, acqua scongelata e irrigata;

- la possibilità di dirottare la pioggia e sciogliere le acque reflue dai tetti degli edifici. imprese senza trattamento;

- la possibilità di utilizzare l'acqua piovana trattata per l'approvvigionamento idrico industriale;

- la possibilità di ridurre il flusso delle acque di scarico delle acque piovane attraverso l'installazione di siti di filtraggio e

- requisiti per il grado di trattamento delle acque reflue, a seconda della classificazione di industriale. imprese e condizioni

rilascio di acque reflue superficiali trattate per l'assunzione di acqua esistente.

imprese industriali del primo gruppo: Predpr., sul cui territorio superficie

acque reflue che non contengono inquinanti tossici specifici e quali sostanze chimiche. struttura

vicino alle acque di scarico superficiali generate nella zona residenziale.

imprese industriali del secondo gruppo: Predpr., sul cui territorio la superficie

acque reflue contenenti inquinanti tossici specifici o significative concentrazioni di sostanza organica.

Le principali impurità che sono contenute nel deflusso superficiale dai territori del predr. 1 categorie sono impurità grossolane, prodotti petroliferi, sorbed su sostanze sospese, sostanze organiche

Il primo gruppo comprende imprese di metallurgia ferrosa, imprese di costruzione di macchine e predpr. carbone, luce, industria alimentare., energia, impianti di riparazione, ecc.

Il secondo gruppo include predr. metallurgia non ferrosa, chimica del coke, chimica, chimica del legno, raffinazione del petrolio, industria microbiologica.

Il grado di purificazione del deflusso superficiale dipende dallo schema del suo scarico ed è determinato dalle condizioni di scarico delle acque reflue in corpi idrici naturali.

Rimozione di acque reflue superficiali dal territorio di imprese industriali. Impianti di trattamento delle acque reflue per sistemi fognari per le imprese industriali. Principi di calcolo.

Per pulire la superficie acque reflue dai territori del ballo di fine anno predpr. Il gruppo 1 dovrebbe prevedere l'installazione di reti di depurazione delle acque piovane separate con impianti di depurazione locali. Quando si progettano impianti di trattamento delle acque reflue su questi Dovrebbe includere il trattamento delle acque di scarico superficiali da impurità grossolane dissolte e sorbite su sostanze in sospensione di prodotti petroliferi, impurità organiche di origine naturale.

Acque reflue superficiali dai territori del ballo di fine anno predpr. dovrebbe essere pulito presso le strutture di trattamento locali di ogni sito industriale. È consentito fornire strutture di trattamento di gruppo per diversi predp. con il dispositivo di portare e togliere i principali collettori. Dovrebbe essere possibile controllare il consumo di acque reflue superficiali e il contenuto di sostanze inquinanti al loro interno sulle emissioni di ciascuna delle prefabbricati, nonché sul rilascio di acque reflue trattate dopo gli impianti di trattamento di gruppo.

Quando si progettano sistemi di fognatura a pioggia per siti industriali. predpr. deve essere considerato:

- la possibilità e la fattibilità dell'utilizzo di acque reflue superficiali nei sistemi di approvvigionamento idrico industriale;

- la possibilità e la fattibilità della depurazione delle acque di scarico superficiali insieme al produttore. E acque reflue economiche e fecali. Calcolo del volume di acque reflue superficiali inviate alla rete fognaria

Il volume medio annuo di acque reflue superficiali Wg, m3 generate nei territori del predp. nel periodo

le precipitazioni, il disgelo della neve e il lavaggio del pavimento devono essere determinati dalla formula

dove Wd è il volume medio annuale di precipitazioni, m3;

Wt - il volume medio annuo di acque di scarico del fuso, m3;

Wm - il volume medio annuo di acque reflue di irrigazione, m3.

WP - il volume medio annuale di acque reflue industriali, il cui scarico è consentito nel sistema di depurazione della pioggia, m3.

dove F è l'area totale di deflusso, ha;

hd - strato di precipitazione, mm, per il periodo caldo dell'anno,

ht è lo strato di precipitazione, mm, durante il periodo freddo dell'anno,

-D- il coefficiente totale di deflusso delle acque piovane;

-T- il coefficiente totale di scarico delle acque reflue del fuso;

Nei sistemi per lo scarico e il trattamento delle acque reflue superficiali dai territori delle imprese industriali del primo gruppo, dovrebbe prevedere la separazione dei costi delle acque reflue prima del trattamento, con la parte più inquinata delle acque reflue fornite per il trattamento. Il secondo gruppo non è consentito a causa della necessità di ripulire tutto il loro consumo.

La separazione del flusso di acqua piovana prima del trattamento può essere effettuata in diversi modi.Il metodo prevede l'installazione di camere di separazione nelle fognature. Allo stesso tempo, il deflusso viene inviato alla pulizia durante le piogge a bassa intensità e una parte del flusso con una certa portata (la parte più inquinata) con piogge intense. Il consumo rimanente viene scaricato senza pulizia.

2. Il metodo consiste nell'accumulo e nella successiva deviazione verso la depurazione del volume di acqua piovana che entra nell'impianto di trattamento dall'inizio della pioggia fino a un certo punto del flusso di acque reflue. Allo stesso tempo, parte del deflusso da tutte le piogge con massime concentrazioni di inquinamento viene inviata per la pulizia, e

3 Se una parte del flusso di acqua piovana non trattata non può essere scaricata, gli impianti di trattamento sono dotati di serbatoi di regolazione progettati per ricevere i costi di punta e successivo svuotamento dopo aver ridotto l'intensità dell'afflusso o arrestato completamente o accumulato serbatoi progettati per regolare il flusso durante un certo periodo mesi del periodo caldo dell'anno)

La camera di separazione è disposta in modo simile al drenaggio del sistema fognario principale. Nella costruzione dello scarico, il dispositivo di separazione include un'uscita per la pioggia per lo scarico o nel serbatoio di regolazione e la conduttura che scarica

acque reflue per impianti di trattamento delle acque reflue Come impianto per la pulizia meccanica, è necessario utilizzare reticoli, reti e setacci, trappole di sabbia, idrocicloni pressurizzati e a pressione, filtri a pressione e senza pressione. Negli schemi di pulizia senza accumulo di serbatoi, per la chiarificazione delle acque di scarico superficiali, di norma,

è necessario utilizzare le strutture per la decantazione delle acque reflue: sedimenti stagni, orizzontali, radiali,

Serbatoi scaffali a letto sottile. Sono ammessi altri tipi di strutture.

Scolo superficiale

"Scolo superficiale" nei libri

Sonno superficiale

Sonno superficiale La seconda fase è spesso accompagnata dai cosiddetti "sogni-pensieri". Contrariamente ai sogni a tutti gli effetti, non hanno immagini visive, ma piuttosto assomigliano a pensieri che presumibilmente impediscono il sonno. È la loro gente che considera la causa dell'insonnia, pensando che non lo sia

Barbara Stock. QUESTO TUTTA SPIEGA!

Barbara Stock. QUESTO TUTTA SPIEGA! Alcune cose accadono da sole, senza motivo, giusto? Gregory House non la pensa così. Questo medico inospitale aderisce al punto di vista che i filosofi chiamano il "principio della ragione sufficiente" (DOP in breve): per

superficie

L'irrigazione superficiale è una tecnologia in cui l'acqua viene distribuita sulla superficie del suolo mediante getti separati o in uno strato continuo, e quindi filtra nel terreno. Tale irrigazione viene effettuata lungo solchi speciali che devono essere fatti direttamente con

Peeling superficiale

Peeling superficiale La procedura di questo peeling viene eseguita di solito quando gli acidi della frutta vengono applicati ad un'area cutanea. Allo stesso tempo, le cellule cheratinizzate negli strati superiori della pelle sono interessate. Questa procedura è indicata per molte malattie della pelle: dermatite, eccessiva

Irrigazione superficiale

Irrigazione superficiale Il metodo di irrigazione superficiale viene spesso utilizzato per il lavaggio delle aree saline. Inoltre, è adatto anche per terreni caratterizzati da un basso grado di assorbimento dell'umidità. Questo metodo consente di creare le condizioni di umidità desiderate e di salvare

Peeling superficiale

Peeling superficiale La procedura di questo peeling viene eseguita di solito quando gli acidi della frutta vengono applicati ad un'area cutanea. Allo stesso tempo, le cellule cheratinizzate negli strati superiori della pelle sono interessate. Questa procedura è indicata per molte malattie della pelle: dermatite, eccessiva

Rimozione del deflusso delle tempeste dalle aree industriali

17 settembre 2013

La raccolta e il successivo smaltimento di acque piovane e scongelate possono rappresentare un serio problema per le imprese industriali che possiedono o affittano aree di terra di notevoli dimensioni.

Per evidenziare il problema in modo più dettagliato, è necessario comprendere la terminologia. Secondo le definizioni esistenti, il deflusso di tempesta è chiamato rifiuti urbani misti e acque superficiali, che si formano nel processo di scioglimento della neve o dopo forti piogge.

Sotto il refluo urbano capisco quelli mescolati dall'origine dell'acqua (sia domestica che industriale), che vengono scaricati nelle fognature cittadine.

Non ci sono modi tecnici per separare il deflusso naturale delle acque piovane dall'acqua di irrigazione domestica - entrambi alla fine entrano nelle fogne della tempesta. Le acque di irrigazione e atmosferiche sono considerate come scarichi non organizzati.

I documenti normativi elencati nella tabella seguente forniscono una definizione più completa e dettagliata di un reset non organizzato. Questi includono, prima di tutto, l'acqua inquinata proveniente dal bacino idrografico delle imprese, dai siti industriali e dalle loro divisioni strutturali. Il ruscellamento superficiale non organizzato può verificarsi a causa delle scariche naturali di pioggia scongelate e dell'acqua di irrigazione sui pendii dell'area in corsi d'acqua, fiumi, anfratti, fossi, fiumi o anche nel sistema fognario delle imprese limitrofe.

Le caratteristiche speciali del trattamento delle acque piovane includono una grande irregolarità di flusso durante l'anno. Nella stagione secca, il deflusso della tempesta può praticamente fermarsi. Il deflusso massimo di tempesta per il territorio della Russia è di 150-300 l / s. Il massimo si può osservare in primavera o nel periodo estivo-autunnale, quando la neve si scioglie e si verificano intense piogge.

L'acqua raccolta dall'area contaminata appartiene alle acque reflue e deve essere pulita secondo i normali indicatori sanitari e igienici. Le acque piovane piovono completamente sotto questi standard e devono essere trattati con indicatori di qualità accettabili prima di essere scaricati nei corpi idrici naturali. Per raggiungere questi obiettivi, un sistema di raccolta delle acque reflue organizzato e metodi di pulizia efficienti sono importanti.

La diversione e la purificazione delle acque reflue dai territori di un'impresa è un compito altrettanto importante per le grandi e medie imprese esistenti e per quelle imprese che cambiano il tipo di attività o espandono la produzione. La progettazione della rete di drenaggio viene effettuata tenendo conto dei seguenti fatti fondamentali:

  • Tipi di acque reflue per fonte di origine (domestico, industriale, acque meteoriche).
  • La scelta del trattamento separato o generale per i diversi tipi di acque reflue, a seconda dei fattori economici e ambientali.
  • Il riciclo delle acque reflue trattate è una possibilità e necessità.
  • Caratteristiche dei corpi idrici e degli impianti di trattamento delle acque reflue urbane in termini di requisiti per lo scarico di acque reflue in essi.
  • Processi di generazione di acque reflue.
  • Ubicazione delle fonti di acque reflue industriali.
  • Caratteristiche della presa d'acqua.
  • Caratteristiche di questo tipo di terreno, terreno, clima e copertura del suolo.

Le attività delle autorità ambientali dovrebbero aumentare l'interesse delle imprese a raccogliere il deflusso delle tempeste dal loro territorio e pulirlo prima del discarico secondo gli standard stabiliti.

Sistema di drenaggio dei dispositivi presso l'azienda

Esistono diversi modi per configurare un sistema di drenaggio. Questa diversità è dovuta al fatto che in una grande impresa industriale si possono formare dozzine di tipi di acque reflue, che differiscono per il consumo, l'elenco e il contenuto degli inquinanti, il loro grado di tossicità.

  1. Il sistema combinato di smaltimento delle acque è la scelta delle medie imprese, dove i volumi di acque reflue generate sono piccoli. In questo caso, le acque reflue industriali subiscono un trattamento primario presso gli impianti di trattamento delle acque reflue locali, e quindi, insieme alle acque di scarico domestiche e temporalesche, confluiscono in singoli impianti di trattamento delle acque reflue, dove raggiungono gli indicatori richiesti per lo scarico.
  2. La seconda opzione è costituita da sistemi separati di acque reflue per le reti fognarie domestiche, industriali e temporalesche. Di solito sono soddisfatti delle grandi imprese, dove spesso è necessario utilizzare acqua depurata nei cicli circolanti.

La scelta del tipo e del progetto del sistema di smaltimento dell'acqua dell'impresa inizia con la raccolta di dati di base sulle caratteristiche del territorio dell'oggetto, un'indagine geodetica e un'analisi completa dei risultati ottenuti. I dati climatici necessari per la progettazione (precipitazioni medie annue e la loro distribuzione nel periodo caldo dell'anno) sono ottenuti su richiesta dall'ente locale Rosgidromet.

Se si prevede di scaricare i liquami nella rete fognaria della città, è necessario ottenere le condizioni tecniche per lo scarico delle acque di scarico dall'organizzazione di gestione.

Calcolare accuratamente la quantità di acque piovane è un compito complesso che richiede la considerazione di molti fattori. Le imprese industriali non prestano sempre sufficiente attenzione alla progettazione del drenaggio dell'acqua piovana, nonché alla necessità di pulirlo. Per questo motivo, i pagamenti per scarichi di acque reflue limite e oltre limite possono essere un grafico dei costi molto significativo.

Ridurre i pagamenti per gli scarichi di acque piovane è possibile solo con un approccio sistematico e completo al problema delle acque reflue, comprese le opportunità di riutilizzo delle acque reflue trattate.

Come risulta dalla definizione di uno scarico non organizzato di acque reflue, l'acqua piovana scaricata dal territorio di un'azienda è un effluente non organizzato e deve essere pagato alle tariffe approvate. Un aumento del numero di deflussi di acque piovane riutilizzabili comporterà una riduzione della tassa per lo scarico delle acque piovane, il che salverà i fondi dell'azienda e migliorerà l'ambiente.