Tubi in HDPE: tipi e caratteristiche di funzionamento

Tubi in HDPE - prodotti polimerici in polietilene a bassa pressione per estrusione composita. I prodotti in plastica sono un'ottima alternativa alle controparti in metallo, superandoli nella maggior parte delle caratteristiche di prestazione.

Questo articolo fornisce informazioni sui tubi HDPE. Considereremo l'ambito della loro applicazione, dimensioni, specifiche e studieremo l'etichettatura, oltre a trattare i vantaggi e gli svantaggi di questi prodotti.

Varietà di prodotti PND

I tubi in HDPE sono classificati in due tipi: pressione e non-pressione. Le differenze tra di loro sono nel livello di massima pressione che un tubo di plastica può sopportare. Ambito di utilizzo dei tubi PND a pressione - alimentazione idrica (calda e fredda), sistemi di riscaldamento e comunicazioni fognarie, anche i tubi a pressione possono essere utilizzati per il trasporto di gas.

Non pressurizzato - progettato per esigenze tecniche: sono utilizzati come involucro nella disposizione dei pozzi sull'acqua, per l'installazione di sistemi di drenaggio e isolamento di cavi ad alta tensione. In base agli standard tecnici, è consentito l'uso di questi tubi in HDPE durante la posa di acque reflue a flusso libero.

Per la produzione di tubi in HDPE sono state utilizzate diverse modifiche di polietilene - PE63, PE80 e PE100. I tubi non di pressione sono realizzati in PE63, i tubi di pressione sono in PE80 e 100. La differenza tra le modifiche è il numero di molecole di etilene combinate nella maglia di cristallo del materiale, l'indice numerico in questo caso indica la percentuale di composti del numero totale di molecole. Più è alto - il prodotto è più forte e più resistente alla deformazione, ma meno elastico.

I prodotti PND destinati all'uso nel campo della fornitura idrica sono contrassegnati da una striscia blu, i prodotti per i gasdotti sono indicati con un colore giallo. I tubi per uso tecnico e sistemi fognari non sono codificati a colori.

Tecnologia di produzione

I tubi in polietilene sono prodotti per estrusione, la cui essenza consiste nel forzare un polimero fuso attraverso un ugello di una certa forma. La tecnologia di produzione dei prodotti HDPE è implementata nella seguente sequenza:

Tubo in HDPE per l'approvvigionamento idrico

  1. Le materie prime (granuli di etilene) vengono immesse in un bunker di estrusione, dove l'etilene si scioglie sotto l'influenza di temperature elevate, dopo di che gli additivi chimici vengono aggiunti al fuso, fornendo al materiale finale le proprietà operative richieste.
  2. Una certa pressione viene mantenuta nel bunker, sotto l'influenza del quale il fuso viene compattato, il che porta all'unione delle singole molecole di etilene in una rete cristallina continua.
  3. Il fuso viene fatto passare attraverso la testa di estrusione (il design è dotato di elementi di raffreddamento), con il cui passaggio il materiale assume la forma di un tubo futuro.
  4. Il pezzo viene arrotolato su un mulino di calibrazione, dove il segmento riceve il diametro finale e si sposta nella vasca di raffreddamento dell'acqua.
  5. Il prodotto è marcato e cade sulla linea di taglio, dove viene tagliato in sezioni della lunghezza richiesta.

Esiste anche una categoria di tubi in LDPE (LDPE - polietilene alta pressione). Materiali simili sono utilizzati per la loro fabbricazione, le differenze risiedono nella tecnologia di produzione stessa - il livello di pressione mantenuto nel bunker nella fase di fusione dei granuli di etilene.

I tubi in LDPE sono significativamente diversi in termini di prestazioni. Il LDPE è un materiale morbido ed elastico, mentre il polietilene a bassa pressione è rigido e ha una plasticità minima (i tubi in LDPE sono venduti in bobine lunghi 100 m, mentre i prodotti HDPE con un diametro di 50 mm o più non si piegano e vengono venduti in lunghezze di 2-8 metri).

Portata delle tubazioni in LDPE - Approvvigionamento idrico domestico e sistemi di bonifica. Per la disposizione delle tubazioni di riscaldamento e la fornitura di acqua calda, i tubi LDPE non vengono utilizzati, poiché la loro temperatura massima è di +40 gradi.

Installazione di tubi HDPE mediante saldatura (video)

Dimensioni e marcatura standard

Il diametro del tubo HDPE dipende dal loro scopo funzionale:

  • per l'alimentazione idrica hanno un diametro da 16 a 120 mm;
  • per sistemi fognari - da 40 a 200 mm;
  • per pozzi d'acqua - da 125 a 200 mm

I prodotti destinati a diverse applicazioni sono diversi in termini di funzionalità di installazione. I tubi in HDPE per pozzi sono collegati da una filettatura, tubi per fognatura - utilizzando prese o saldature, e raccordi vengono utilizzati per l'unione di tubi dell'acqua.

I tubi in HDPE hanno un tipo di etichettatura unificata PE80 SDR13 40 * 1.2 Bere GOST № ххх. Tale designazione ha la seguente interpretazione:

  • PE80 - modifica utilizzata per la fabbricazione di polietilene;
  • SDR13 - il rapporto tra spessore e diametro della parete;
  • 40 * 1,2 - diametro * spessore della parete;
  • bere: l'ambito di utilizzo;
  • GOST No. хххх - lo standard tecnico in base al quale viene prodotto il prodotto.

SDR è il rapporto tra lo spessore e il diametro, da cui dipende direttamente la forza dell'anello. Questo parametro è estremamente importante da considerare quando si scelgono tubi per la posa di fognature e condotte per l'acqua all'aperto, che durante il funzionamento saranno sotto pressione dagli strati di terreno a monte.

Diamo la caratteristica del parametro SDR per tubi in polietilene delle taglie standard più richieste:

  • HDPE 25 - disponibile con uno spessore della parete di 2 mm (SDR 17,6, per metro di peso - 152 g) e 2,3 mm (SDR 11, peso - 174 g);
  • PND 32 - spessore parete 2 mm (SDR 17.6, peso - 199 g) o 3 mm (SDR - 11, peso - 283 g);
  • PND 63 - spessore della parete da 2 a 5,8 mm, SDR da 11 a 43, peso 401-1071 g;
  • PND 110 - spessore della parete da 3 a 10 mm, SDR da 11 a 40, peso 0,95-3,2 kg;
  • PND 160 - spessore della parete da 3,9 a 14,6 mm, SDR da 11 a 40, peso 1,97-6,7 kg.

In una categoria a parte sono prodotti ondulati realizzati in HDPE, utilizzati come manicotti industriali (guaina isolante) durante la posa di cavi elettrici. Il tubo corrugato è disponibile in una gamma di diametri di 16-63 mm, ha una maggiore flessibilità e durata, grazie alla presenza di elementi di rinforzo.

Il tubo corrugato viene utilizzato quando è necessario installare cablaggi nascosti, in cui i cavi vengono cementati all'interno delle pareti e dei pavimenti.

Caratteristiche tecniche, vantaggi e svantaggi

Considerare le caratteristiche tecniche dei tubi in HDPE realizzati in PE 100 di polietilene:

  • densità - 950 kg / m 3;
  • temperatura massima di esercizio +40 0;
  • temperatura di maggiore fragilità -50 0;
  • pressione di esercizio: a una temperatura di 20 0 - 10 atm, a una temperatura di 40 0 ​​- 4,5 atm;
  • coefficiente di dilatazione lineare - 2 mm / m;
  • conducibilità termica - 0,41 W / mK;
  • modulo di elasticità - 800 MPa;
  • allungamento a rottura - 250%
  • Resistenza allo snervamento - 50 MPa.

I tubi in HDPE hanno anche eccellenti proprietà prestazionali che rendono il loro uso nell'approvvigionamento idrico e nei sistemi fognari più preferibile rispetto all'uso di analoghi di altri tipi di plastica. I vantaggi dei prodotti HDPE includono:

  1. Resistenza meccanica, resistenza alla deformazione e spaccatura.
  2. Non suscettibilità alla corrosione e alla distruzione sotto l'influenza di sostanze chimicamente aggressive.
  3. Antistatico - L'HDPE è un dielettrico (non conduce corrente), che garantisce l'assenza di problemi con corrosione accelerata delle tubazioni a causa di correnti vaganti durante l'installazione sotterranea.
  4. Il peso minimo, la facilità di installazione fai da te.
  5. Pareti interne lisce sulle quali non compaiono formazioni di terzi: i prodotti mantengono le loro proprietà idrauliche originali e la loro produttività per l'intero ciclo di vita.
  6. Il PND è un materiale sicuro per l'ambiente certificato secondo gli standard sanitari, non influisce sulla qualità dell'acqua trasportata.

Tra le carenze dei tubi HDPE, notiamo un intervallo di temperatura limitato (non possono essere utilizzati nel campo della fornitura e del riscaldamento dell'acqua calda), nonché l'instabilità agli ultravioletti - L'HDPE è soggetto a distruzione sotto l'influenza della luce solare, quando all'esterno la tubazione deve essere isolata con materiali schermanti.

In pratica, il collegamento dei tubi in HDPE viene eseguito più spesso mediante saldatura, per cui è utilizzato uno speciale saldatore con ugelli, il cui diametro corrisponde alla dimensione di tubi e raccordi.

Algoritmo per saldatura di tubi in HDPE:

  • il tubo che è aggiustato dalla taglia è cancellato di agnails sul posto di un taglio;
  • il saldatore si riscalda fino alla temperatura di esercizio (+450 0)
  • un tubo con un raccordo viene posto sulle teste di saldatura e mantenuto per 5-20 secondi (il tempo dipende dallo spessore delle pareti del prodotto);
  • i prodotti vengono rimossi dal saldatore e uniti insieme, il tubo deve entrare nel raccordo fino in fondo.

La connessione deve essere fissata in una posizione fissa per 1 minuto. Il raffreddamento del giunto saldato in acqua fredda è vietato, dovrebbe raffreddarsi a temperatura ambiente.

Tubi in polimero

Tubi in polimero: un prodotto cilindrico in materiale polimerico, internamente cavo, di lunghezza significativamente superiore al diametro.

Lo scopo dei tubi in polimero è estremamente ampio. I tubi polimerici vengono utilizzati per la costruzione e la riparazione di condotte per il trasporto di acqua per uso domestico, per acqua calda e fredda, altre sostanze liquide e gassose, alle quali il polimero da cui sono fabbricati è chimicamente resistente. I tubi in polimero vengono utilizzati per l'alimentazione / il trasporto di gas infiammabili nelle reti di riscaldamento, fognature e fognature. Recentemente, i tubi polimerici sono sempre più utilizzati per l'idrotrasporto. I tubi in polimero possono essere utilizzati come canali di protezione per la posa di cavi elettrici, cavi di comunicazione, cavi in ​​fibra ottica, ecc.

Polymer è un nome generico. Tra i tubi in polimero si distinguono tubi da materiali termoplastici e termoindurenti.

I tubi polimerici possono essere fatti di vari materiali termoplastici e delle loro composizioni, quali: polietilene (PE), polivinilcloruro (PVC), polipropilene (PP), poliammide (PA), polibutilene (PB), ecc. I tubi in plastica termoindurente sono fibra di vetro, fibra di vetro e realizzata in resina epossidica o poliestere.

contenuto

globale

  • Dn Diametro nominale: la principale caratteristica dimensionale dei tubi dell'acqua e del gas e delle parti di collegamento
  • DN (ID) Diametro nominale - la dimensione del diametro interno in millimetri o il suo valore arrotondato (16,20,25,32,40,50 mm, ecc.)
  • D (DE) Diametro esterno: la dimensione del diametro esterno in millimetri o il suo valore arrotondato.
  • Spessore della parete
  • SDR (Standard Dimension Ratio) è il rapporto dimensionale standard di un tubo, che può essere rappresentato come il rapporto tra il diametro esterno nominale di un tubo e lo spessore nominale di una parete del tubo SDR = dn / en. Per i tubi in polimero vengono assunti i seguenti valori SDR 41; 33; 26; 21; 17,6; 17; 13,6; 11; 9; 7.4; 6

massiccio

  • Il peso di un metro lineare di un tubo viene spesso misurato in chilogrammi.
  • densità;

forza

  • PN (pressione nominale) Pressione nominale (condizionale)
  • MRS (Minimum Required Strength) La durata minima del materiale di cui è composta la pipa
  • С - fattore di sicurezza (rapporto di posa del gasdotto), dipendente esclusivamente dalle condizioni di posa e accettando i valori: 1,25 - per tubi in polietilene per l'approvvigionamento di acqua fredda; 2.. 3.15 - per tubi in polietilene per l'alimentazione di gas infiammabili.
  • MOP (Maximum Operation Pressure) Pressione massima di esercizio МОР = 2 MRS / [C (SDR-1)]
  • SN Ring rigidità, kN / m²
  • Resistenza allo stiramento, MPa
  • Allungamento relativo a rottura,%
  • Il cambiamento della lunghezza del tubo dopo il riscaldamento,%
  • Stabilità termica dei tubi
  • Resistenza alla propagazione lenta della fessura
  • Resistenza alla propagazione rapida delle cricche
  • Resistenza agli urti

temperatura

  • La temperatura funziona, il massimo, il minimo. Di solito, la temperatura di esercizio del mezzo trasportato differisce dalla temperatura di 20 ° C in limiti considerevoli, le fluttuazioni di temperatura dovrebbero essere prese in considerazione durante la progettazione, in quanto hanno un effetto distruttivo sul materiale del tubo;

Tubi di pressione in polietilene per l'approvvigionamento idrico all'aperto

I tubi in polietilene per i tubi a pressione sono utilizzati per la costruzione e la riparazione di condotte esterne che trasportano acqua per uso domestico e di acqua potabile, drenaggio e altre sostanze liquide e gassose a cui il polietilene è chimicamente resistente.

Installazione di tubi PE100 500mm

Tubo per magazzino KATZ PE100 110mm

Produzione di tubi in polietilene

I tubi sono realizzati in polietilene di grado PE 63, PE 80, PE 100 e PE 100+ [1] con un rapporto dimensionale standard SDR 41 - SDR 6, diametro nominale da 16 a 1600 mm per le principali pressioni di funzionamento 4; 6; 8; 10; 12.5; 16; 20 bar. I tubi prodotti in lunghezze rettilinee sono prodotti in 12 m di lunghezza (o qualsiasi altro come concordato con il cliente). Tubi con diametro non superiore a 160 mm possono essere realizzati in bobine (tamburi) da 50 a 1000 m.

Temperatura dell'acqua in funzionamento normale - non più di 40 gradi C

È possibile collegare fino a 110 diametri compresi tubi in polietilene utilizzando raccordi meccanici (a compressione). I tubi in polietilene di grande diametro vengono principalmente uniti mediante saldatura di testa o utilizzando raccordi a termistore che, a loro volta, richiedono attrezzature di saldatura speciali. Tale connessione è monolitica ed è considerata la più affidabile, poiché non ha anelli di tenuta in gomma, la cui durata è limitata.

La produzione di tubi in polietilene è più giovane (i primi tubi in PE sono stati prodotti circa 50 anni fa) e la tecnologia progressiva. I tubi in polietilene presentano eccellenti indicatori tecnici ed economici direttamente correlati ai bassi costi operativi, ai bassi costi di installazione e alla lunga durata, nonché alla possibilità di smaltire la pipeline esaurita.

Pressione del tubo in PVC per l'approvvigionamento idrico esterno

I tubi in PVC sono tubi dell'acqua di pressione a forma di campana utilizzati per la costruzione di condotte idriche esterne che trasportano acqua per uso domestico e acqua potabile.

I tubi sono realizzati in N-PVC con le dimensioni delle pareti delle relazioni dimensionali standard SDR 41, SDR 33 SDR 26 e SDR 17, con diametri nominali da 90 mm a 500 mm per le principali pressioni di lavoro di 6 bar, 8 bar, 10 bar e 16 bar. Il colore dei tubi è spesso grigio. I tubi sono disponibili in pezzi da 1000 mm, 2000 mm, 3000 mm e 6000 mm. Ad una estremità dei tubi c'è una campana formata con un anello di tenuta in gomma, che consente l'installazione ermetica delle tubazioni nella presa senza ulteriori attrezzature di saldatura o giunti.

I tubi in PVC per l'approvvigionamento idrico hanno più di 60 anni di esperienza, quindi possono essere giustamente considerati la più antica tecnologia nella produzione di tubi in plastica.

I tubi in PVC presentano eccellenti prestazioni economiche, direttamente correlate ai bassi costi operativi, ai bassi costi di installazione e alla lunga durata, nonché alla capacità di smaltire la pipeline esaurita.

Tubi in PVC a flusso libero per drenaggio e fognatura

I tubi in PVC non in pressione sono utilizzati nella costruzione e riparazione di condotte sotterranee non a pressione con una pressione massima di lavoro non superiore a 0,16 MPa di reti fognarie esterne di case e strutture per il drenaggio di acque reflue e liquidi e gassosi a cui i tubi in PVC sono chimicamente resistenti, nell'intervallo di temperatura - Da 0 Da ° C a 45 ° C (area di codice dell'applicazione U). La gamma di diametri per tubi in PVC senza pressione 110-630mm. I tubi sono disponibili in pezzi da 500 mm, 1000 mm, 2000 mm, 3000 mm, 4000 mm, 5000 mm e 6000 mm. Può essere prodotto in segmenti fino a 12 metri.

Ad un'estremità dei tubi c'è una campana formata con un anello di tenuta in gomma, che consente l'installazione ermetica delle tubazioni nella presa. Il colore dei tubi è arancione.

Le tubazioni in PVC a flusso libero possono essere realizzate monostrato (monolitico) e tristrato. Gli strati esterni sono fatti di npvh primario, e lo strato centrale con una struttura porosa è costituito da npvh di materiale secondario di proprietà o di terze parti.

I tubi in PVC si differenziano per la classe di rigidezza degli anelli: SN2 - con una profondità di posa fino a 1 m; SN4 - con una profondità di posa fino a 6 m; SN8 - con profondità di posa fino a 8m e SN16.

I tubi in PVC non in pressione nella gamma di diametri da 110 mm a 200 mm e la classe di rigidità SN2 hanno eccellenti indicatori economici, il che spiega l'eccezionale popolarità nel settore privato dell'edilizia. Per le applicazioni industriali e di utilità, dove i diametri superiori a 315 mm e le classi di rigidezza SN8 e SN16 sono più richiesti, questo tipo di tubo perde notevolmente con i più moderni tubi a forma di doppio strato (corrugati).

Tubi sagomati non a pressione per drenaggio e fognatura

La tecnologia di produzione più comune per i tubi con una parete strutturata è la produzione di estrusione bivite di tubi a due strati con una superficie cilindrica liscia interna e una ondulata esterna ondulata. Entrambe le pareti sono realizzate allo stesso tempo, sono collegate dal cosiddetto metodo "a caldo" e formano un'unica struttura "monolitica". In questo caso, si formano delle cavità tra le pareti interne ed esterne, che facilitano la costruzione, e la parete esterna ondulata fornisce la necessaria rigidità dell'anello. La materia prima per la produzione di tali tubi è il polietilene, il polipropilene o una combinazione di questi. La gamma di diametri prodotti va da 110 a 1200 mm.

  • De (OD) - diametro esterno
  • e4 - spessore della parete
  • Di (ID) - pass condizionale
  • L1 - larghezza profilo

La forma geometrica della parete del profilo del tubo profilato offre un'elevata resistenza alla deformazione. Il tubo è disponibile in quattro tipi: SN4, SN6, SN8 e SN16 che si differenziano per la classe di rigidità degli anelli (4 kN / m², 6 kN / m², 8 kN / m² e 16 kN / m²). Ciò consente di eseguire la posa di tubi sotterranei a diverse profondità.

Uno degli indicatori più importanti della condotta a flusso libero è la rugosità idraulica della superficie interna del tubo. I tubi profilati, il cui strato interno è formato per estrusione continua, hanno una superficie interna quasi idealmente liscia (la rugosità è 0,08-0,1 mm). Oltre alle buone proprietà idrauliche, i tubi con parete ondulata a due strati hanno un peso ridotto, che semplifica notevolmente il loro trasporto e installazione. Il collegamento di questi tubi è realizzato da giunti con guarnizioni in gomma e non richiede ulteriore sigillatura.

I tubi per i sistemi di fognatura esterni fabbricati in polipropilene hanno un codice di zona UD che implica il loro funzionamento a temperature fino a 70 ° C (brevemente fino a 95 ° C), mentre i tubi in polietilene hanno un codice di zona U con una temperatura massima di lavoro a lungo termine di 40 ° s (la temperatura a breve termine sale fino a 60 ° С). Naturalmente, il polipropilene è un materiale più resistente al calore rispetto al polietilene, che, in particolare, spiega il suo uso quasi esclusivo per i liquami interni. Nelle reti esterne, in base ai dati statistici, a causa dell'equalizzazione delle temperature degli scarichi "caldi" e "freddi" tenendo conto dei volumi dei loro scarichi (gli scarichi "caldi" rappresentano non più del 10-12% del volume totale degli scarichi), la temperatura non supera 32-35 ° s Pertanto, il vantaggio del tubo in polipropilene diventa non rivendicato. Tuttavia, per le applicazioni industriali, i tubi in polipropilene possono diventare indispensabili in base alla resistenza a temperature elevate.

Tubi non a pressione senza spirali per il drenaggio e il liquame

Per la costruzione di reti a flusso libero (ad esempio, acque meteoriche e fognature tecniche) di grande diametro (oltre 1000 mm), è possibile utilizzare tubi a spirale con una parete vuota di un profilo in polietilene chiuso. Sono realizzati in tubi di polietilene PE100, PE80, PE63 avvolgendo un profilo prodotto continuamente su un tamburo cilindrico rotante e contemporaneamente saldando le spire tra di loro. La forma geometrica della parete del profilo di tale tubo offre un'elevata resistenza alla deformazione. Di norma, i tubi a spirale vengono prodotti in due tipi: SN4 e SN8, che si differenziano per la classe di rigidità degli anelli (4 kN / m², 8 kN / m²).

Tubi PEX per acqua calda e fredda e riscaldamento

Tubo dal polietilene cucito.

Metodi di cucitura esistenti:

  • Perossido (PEX A)
  • Silane (PEX B)
  • Radiazione (PEX C)

Tubi PPR per acqua calda sanitaria e acqua fredda

Fornitura di acqua fredda. Reti all'aperto

Acqua calda e riscaldamento Reti all'aperto

Fornitura di gas. Reti all'aperto

Drenaggio delle acque reflue Reti all'aperto

Fornitura di acqua calda e fredda. Reti interne

Riscaldamento. Reti interne

Drenaggio delle acque reflue Reti interne

Sistemi di drenaggio

Tubi di rivestimento

Il diametro interno del corpo dei tubi in polietilene viene scelto in base al diametro della pompa sommergibile. L'industria produce un numero limitato di queste dimensioni: 74-150 mm, quindi l'involucro è limitato a 180-90 mm. La colonna è ancorata mentre si tuffa, la testa pozzo è sigillata da una punta con una guarnizione in gomma "ciambella".

estrusione

L'estrusione (estrusione) di materiali viscosi come metodo per la loro lavorazione industriale è nota da circa 200 anni. In primo luogo, con l'aiuto delle presse a pistone e con l'uso della forza muscolare di uomini e animali, venivano estrusi tubi di piombo, maccheroni di pasta, mattoni di argilla e altri prodotti. A partire dalla metà del XIX secolo, fu effettuato il trasferimento di presse a pistone ad una trasmissione meccanica o idraulica e l'uso di polimeri naturali, come la guttaperca per i fili di rivestimento, iniziò come materia prima. All'inizio degli anni '70 dello stesso secolo apparvero dapprima estrusori a vite (a vite senza fine) con riscaldamento a vapore e raffreddamento ad acqua per la lavorazione della gomma. E negli anni 1892-1912. Troester (Germania) ha perfezionato la produzione di serie e fornito circa 600 presse a vite per l'industria, compresa l'esportazione [2]. In alcuni impianti di lavorazione della gomma nel nostro paese ci sono ancora campioni di macchine "Troester", che entrarono nel laboratorio per la riparazione dopo la seconda guerra mondiale.

Verso la metà degli anni '20, i materiali termoplastici come polivinilcloruro (polivinilcloruro) e polistirolo cominciarono a essere estrusi. Nel 1935, la ditta "Troester" creò un estrusore per la lavorazione della plastica, che ha un riscaldamento combinato (a vapore elettrico) e un verme molto più lungo rispetto alle presse a vite per gomma. E già nel 1936 venne prodotta una macchina elettrica per la lavorazione diretta di materie plastiche in polvere e granulate. Nel 1939, la ditta "Troester" per la prima volta installò il raffreddamento ad aria sugli estrusori con riscaldamento elettrico. Durante questi anni, gli italiani, Colombo e Pasketti, progettarono una pressa a due vermi per la lavorazione della plastica. La seconda guerra mondiale ha contribuito all'accelerazione della creazione di nuovi tipi di materie plastiche, lo sviluppo di apparecchiature di estrusione per la loro lavorazione. Il primo stadio dello sviluppo intensivo della tecnologia di estrusione per materie plastiche dovrebbe essere considerato il periodo 1946-1953. Alla fine, l'esperienza e le conoscenze in quest'area sono state semplificate e sistematizzate e sono stati effettuati studi teorici e sperimentali che hanno integrato e rafforzato la pratica, in particolare nel miglioramento costruttivo della componente meccanica delle linee di attrezzature e nella creazione di una base tecnologica per la costruzione di macchine. Il lavoro svolto durante questo periodo divenne la base per il successivo sviluppo degli estrusori, completando le linee tecnologiche dell'apparecchiatura e trasformandole in attrezzature universali e razionali dell'industria moderna delle materie plastiche.

Il periodo dal 1988 al 2001 può essere attribuito alla seconda fase dello sviluppo accelerato della tecnologia di estrusione in combinazione con le apparecchiature ausiliarie e periferiche delle linee, le linee di processo di estrusione automatica sono state trasformate in macchine computerizzate. I sensori primari delle caratteristiche del processo, i dispositivi secondari sono stati aggiornati con la prospettiva di ulteriori miglioramenti. L'inerzia è diminuita e la stabilità dei sistemi di automazione termica e azionamenti elettrici è aumentata. I modelli matematici sviluppati delle operazioni del processo di elaborazione hanno permesso di creare programmi per computer per gestire sia le singole operazioni che il processo nel suo complesso.

aggraffatura

I tubi di avvolgimento (avvolgimento) sono materiali compositi. Sono realizzati con il metodo di avvolgimento su un mandrino impregnato con un legante di fibre di rinforzo con successiva polimerizzazione del legante. A seconda del tipo di materiali utilizzati, si distinguono i tubi in fibra di vetro e aramide.

Tubi in vetroresina

Nella fabbricazione di tubi in fibra di vetro come fibre di rinforzo agisce su filo di vetro o stoppino. Come legante: resine poliestere o epossidiche, meno spesso polietilene.

Esistono diversi metodi per la produzione di tubi in vetroresina: il metodo di avvolgimento (periodico e continuo) e il getto centrifugo. La tecnologia di avvolgimento comporta l'avvolgimento di filato di fibra di vetro su un mandrino cilindrico e il rafforzamento con materiali termoindurenti (ad esempio, resine epossidiche o poliestere) nel processo di polimerizzazione utilizzando catalizzatori e emettitori a infrarossi speciali. In caso di avvolgimento periodico, un tubo è avvolto su una base cilindrica di lunghezza fissa, tale tecnologia, di regola, comporta la produzione di tubi con un collegamento a incastro di una lunghezza fissa. Dopo la polimerizzazione finale, il mandrino viene rimosso dal tubo finito. La tecnologia di avvolgimento continuo utilizza un nucleo rotante su cui si muove la striscia continua di acciaio formando un cilindro. Mentre i fasci del nucleo ruotano, la forza di attrito ruota il nastro di acciaio, e i rulli speciali lo spostano orizzontalmente in modo che l'intero nucleo si muova continuamente in una spirale nella direzione del tubo. Nel processo di rotazione, i materiali che formano gli strati strutturali di un tubo in fibra di vetro vengono alimentati al mandrino.

La tecnologia dell'avvolgimento continuo consente di produrre tubi di qualsiasi lunghezza, ma in pratica si utilizzano tubi di 6 e 12 metri di lunghezza. In una serie di processi tecnologici, oltre alla fibra di vetro e un legante, la sabbia di quarzo viene anche utilizzata per aumentare la resistenza e ridurre il costo del prodotto. Allo stato attuale, vengono prodotte tubazioni con un diametro fino a 4000 mm per le condotte dei tronchi.

La tecnologia di produzione dei tubi in fibra di vetro ha più di 50 anni di successo nell'applicazione in vari settori. Sono più comuni nella costruzione di condotte per l'approvvigionamento di acqua potabile, nel settore degli alloggi e dei servizi pubblici, nel settore energetico e in vari settori. I tubi in fibra di vetro hanno qualità come resistenza alla corrosione elettrochimica, basso coefficiente di dilatazione termica, peso ridotto e resistenza elevata. Nell'installazione di tubi in fibra di vetro sono semplici e convenienti grazie all'innesto e ai giunti a campana, che vengono utilizzati nella maggior parte dei casi.

Tubi in polimero: tipi e diametri, utilizzo in approvvigionamento idrico e servizi igienico-sanitari

La scelta dei materiali per tubi per l'approvvigionamento idrico, la rete di riscaldamento e le fognature nei giorni di nicchia è piuttosto ampia.

Ma recentemente, per una tale costruzione, hanno utilizzato principalmente versioni del loro acciaio e ghisa.

I tubi polimerici nella nostra vita di tutti i giorni sono arrivati ​​di recente. Cominciarono a produrre contemporaneamente borse e sacchetti di plastica, film per serre e così via.

Ad oggi, i produttori offrono persino cornici per finestre fatte di polimeri. Tutto quanto sopra è caratterizzato da affidabilità e lunga durata.

Molti consumatori mettono in dubbio i condotti polimerici, affermando che le bobine colorate assomigliano ai noodles, e le solite, solide, spesse e affidabili, in ghisa sembrano molto più solide.

Che cosa dicono le statistiche a riguardo? I consumatori europei installano tubi di rame o polimeri nelle loro case. E solo il 20% di questi consumatori utilizza prodotti per pipe da altri materiali.

Per dire prodotti di dati buoni o cattivi, è necessario prima capire le loro caratteristiche.

Immediatamente si dovrebbe notare che il polimero è una sostanza organica che ha tutti gli svantaggi e i vantaggi delle sostanze naturali ad alto peso molecolare: pelle, legno, lana.

Riassunto dell'articolo

dignità

  1. Resistenza universale ai reagenti chimici.
  2. Peso leggero che non influenza la resistenza e l'elasticità.
  3. Facilità di elaborazione e colorazione.
  4. Bassa conducibilità termica

carenze

  1. Quando riscaldato, la forza diminuisce.
  2. Come altre sostanze organiche, bruciano.
  3. Sotto l'influenza delle radiazioni ultraviolette diventano fragili e distrutti.
  4. Elevata distorsione termica, ma l'elasticità in una certa misura compensa questo svantaggio.

Polimero in Russia

Nel nostro paese ci sono più di ottanta produttori di blank polimerici. Producono fino a trecentomila tonnellate di billette all'anno. Nello stesso tempo, questi impianti importano fino a 25 linee di estrusione per la produzione di tubi P.

Convenzionalmente, questi produttori sono divisi in tre categorie: grande, media e piccola. Gli indicatori dei prezzi sono diventati di recente più uniformi, poiché i consumatori hanno iniziato a prestare grande attenzione alla qualità delle merci e al livello del servizio.

Una gamma di questi prodotti richiede espansione. È per questo motivo che ci sono così tanti prodotti importati di questa serie nel nostro mercato.

Quasi la metà delle merci importate sono prodotti ad alto volume. Il fatto è che la produzione di questo tipo è associata ad elevati standard di qualità e resistenza degli standard geometrici. Tra le imprese russe, questo tipo di produzione è stato dominato:

  • "Fabbrica di Klimovsk di prodotti polimerici";
  • OJSC Kazanorgsintez;
  • LLC Borodino-plast.

Tipi di laminazione di tubi polimerici

Il mercato delle costruzioni presenta i seguenti tipi principali di plastica:

  • Polietilene. (PE)
  • Pex. (Polietilene reticolato PEX).
  • Polimeri metallici. Questo è un tubo polimerico multistrato. Appartiene a complesse strutture di 5 intercalari: polietilene reticolato, interstrato di colla, blank di alluminio sovrapposto, colla di interstrato, polietilene reticolato.
  • Cloruro di polivinile
  • Polipropilene. I prodotti più stabili e durevoli di questo tipo sono tubi rinforzati con polimeri.

Per quanto riguarda la specie, è necessario menzionare separatamente le modalità di protezione.

Ad esempio, tubi bitume-polimero per trattare materiali ben protetti dall'influenza della corrosione. È ricoperto da uno speciale mastice bitume-polimero.

Viene utilizzato con successo nelle autostrade che trasportano gas naturale, petrolio e prodotti petroliferi. Il rivestimento polimerico delle tubazioni in acciaio diventa un'eccellente protezione della superficie esterna.

Prodotti polimerici per l'approvvigionamento idrico

I tubi per l'approvvigionamento idrico sono prodotti in sezioni diritte e bobine di 100 e 200 metri. Hanno superfici lisce.

GOST 18599-2001 è ampiamente utilizzato nella posa e riparazione di reti di approvvigionamento idrico, nel sistema di irrigazione automatica, nella sistemazione di piscine, ecc.

Sono divisi per i parametri principali che influiscono sull'ambito di utilizzo:

  1. Marcatura del materiale utilizzato per la produzione.
  2. Resistenza alla pressione interna.
  3. Diametro.

Sono neri o neri con strisce longitudinali blu.

Diametro del tubo

L'indicatore del volume include diversi valori:

Sui prodotti nazionali sull'etichetta indicare il volume esterno e i produttori stranieri indicano i parametri interni.

Il diametro minimo è di 1,6 cm Questi prodotti sono utilizzati per la posa di reti idriche e di riscaldamento.

Con un volume di 6,3 cm viene utilizzato per i liquami e con un volume di oltre 12 cm (questo è un tubo di grande diametro) viene utilizzato per l'installazione del gasdotto.

Tubi di fognatura

I tubi per fognatura sono disponibili in varie dimensioni: per carichi grandi e piccoli. Le billette con un diametro di 20 cm sono collocate in alberghi, ospedali e altre istituzioni, e per la costruzione individuale vengono utilizzate con un diametro di 15 cm.

Installazione di materiali per tubi

L'installazione di tubi in polimero non è difficile da produrre. Nonostante questi materiali siano nuovi nel mercato delle costruzioni, una serie di vantaggi mette rapidamente questi prodotti nelle posizioni di punta.

La fase iniziale del lavoro è lo sviluppo di un progetto, in fase di stesura è necessario tenere conto del cambiamento termico.

Successivamente, è necessario scegliere un apparato per la saldatura di questi tubi. Se si tratta di un lavoro occasionale, allora è meglio assumere tale dispositivo in un negozio di hardware.

Dati del materiale per tubi di saldatura

La connessione di alta qualità della pipeline crea saldature.

Per questo lavoro avrai bisogno di:

  • Saldatrice
  • Taglierina speciale.
  • Marker, metro a nastro.
  • Liquido sgrassante

Saldatura polifusione. Con questo tipo di lavoro, la billetta e il raccordo vengono riscaldati agli ugelli del dispositivo e quindi collegati. Per tale lavoro, è necessario utilizzare la tabella, che indica le cifre esatte per il tempo di riscaldamento delle parti.

Saldatura mediante raccordo elettrico. L'apparecchio è preparato, come nel metodo precedente. Quindi il pezzo in lavorazione e le parti vengono inseriti nel raccordo elettrico e fissati lì. Il dispositivo e l'elettrofitica si collegano con un filo speciale. Per iniziare, premi il pulsante "start" e il meccanismo si spegne automaticamente.

Saldatura a freddo. È usato non spesso. L'essenza del lavoro è l'uso della colla aggressiva, che viene applicata a ciascuno degli elementi uniti.

Questo lavoro non è affatto difficile e tutti possono gestirlo. Il dispositivo per la saldatura di prodotti in plastica è un dispositivo semplice, che non è difficile da lavorare.

Alcune caratteristiche di installazione

  • La facile installazione di blank polimerici rende questi prodotti molto facili da usare. Gli spazi di taglio producono piccole forbici e possono essere fatti direttamente sul luogo di posa dell'autostrada. Tubi di grande volume possono essere tagliati con un normale seghetto.
  • Anche piegare questi materiali è facile. E a questo dobbiamo aggiungere il fatto che la curva non può essere eseguita, perché ci sono molti adattatori che ti permettono di creare qualsiasi angolo nella rete.
  • Se un piccolo volume di attrezzature per la laminazione di tubi viene fuso utilizzando una saldatrice, può verificarsi una fusione. Dopo il lavoro, è necessario verificare la lavorabilità del pezzo. Questo è fatto dalla fornitura d'aria. Se c'è una congestione, allora tale lavoro deve essere rifatto immediatamente, altrimenti creerà problemi quando la linea principale funziona.
  • Dopo aver tagliato il pezzo, sulle sue parti terminali è necessario rimuovere le sbavature. Questo può essere fatto con un semplice coltello da cancelleria.
  • Eseguendo il dock principale, è necessario renderlo "asciutto". Solo 2/3 di essi dovrebbero passare facilmente attraverso gli adattatori per tubi, e quindi l'ingresso viene eseguito con l'applicazione di qualche sforzo.

Se ricordi questi suggerimenti, il risultato sarà solo positivo. E i materiali per tubi dureranno a lungo in modo affidabile.

Rete di polimeri e drenaggi

L'opzione più pratica per rimuovere le precipitazioni dal tetto è considerata un sistema di drenaggio esterno. La rete di scarico è costituita da una varietà di materiali.

Più spesso di altri per questo scopo utilizzare tubi di scarico in acciaio zincato con rivestimento polimerico. Questi prodotti durano a lungo e danno alla casa un aspetto attraente.

Nuovo tipo di spazi vuoti - flessibile

Tutti i tipi di blank polimerici sono convenzionalmente suddivisi in: rigidi e flessibili. Questo indicatore determina il grado di deformazione del pezzo in sezione.

Se è piccolo, il pezzo viene attribuito a un numero di prodotti rigidi. Se è alto, allora rientra nel numero di opzioni flessibili.

Già un paio d'anni nel mercato interno vendono tubi flessibili. I principali produttori di questi prodotti sono aziende europee.

Questo materiale da costruzione ti consente di lavorare in condizioni difficili di edifici urbani densi. Tali opzioni includono tutti i pezzi in PE con un piccolo volume.

Tali prodotti non sono affatto cancellati sullo strato interno, in contrasto con il prodotto duro fatto di materiale classico.

E questo non è uno dei vantaggi di questa opzione. I prodotti duri a carichi elevati non diventano sotto forma di un ovale, ma scoppiano e collassano. Flessibili, anche con uno sforzo del 50%, non perdono le loro proprietà.

Parlando dell'uso di materiali di questo tipo, va notato che le aziende europee hanno sviluppato non solo un tubo flessibile in polimero metallico, ma interi sistemi di tali condotti termici.

Il concetto di un sistema in questa situazione include: raccordi, componenti e attrezzature speciali per la posa di una tale condotta.

Polimero reincarnato di profilo

La forma usuale del tubo è rotonda, ma ci sono anche prodotti che hanno una sezione diversa (tipo quadrato o rettangolare). Tali spazi vuoti sono prodotti per estrusione. Quindi ricevi tubi di profilo polimerico senza presenza di cuciture e con diversi tipi di una forma.

L'uso di pipe prodotti di questo tipo è leggermente diverso dagli analoghi descritti sopra. Vengono raramente utilizzati per le reti di scarico, ma sono ampiamente utilizzati per l'isolamento di cavi e alimentatori.

La billetta del profilo in termini di rigidità supera in modo significativo le opzioni rotonde, quindi viene utilizzata per l'installazione di cavi e apparecchiature di ventilazione esterna.

Molto spesso, i tubi polimerici profilati erano usati nella costruzione del telaio della veranda o del pergolato.

Una tale grande popolarità di questo tipo di materiali per la laminazione di tubi è dovuta alla loro vasta gamma di caratteristiche positive e ad un piccolo numero di inconvenienti.

Tubo in polimero come isolamento di grezzi metallici

Recentemente, sono stati spesso usati per isolare e proteggere gli spazi vuoti di metallo.

Queste azioni sono dettate da una decisione logica, poiché la spruzzatura di polimeri metallici può proteggere molto.

Tali spazi vuoti possono essere utilizzati:

  1. Per la rete che fornisce acqua calda, perché questi spazi bianchi riducono la perdita di calore durante il trasporto.
  2. Se tali tubi vengono utilizzati per una rete che fornisce acqua fredda, non dovresti preoccuparti della condensa.
  3. Il rumore durante l'operazione di un simile gasdotto è praticamente assente, a causa dell'isolamento.
  4. Se poni il baule nel terreno o nel muro, non ti preoccupare che la corrosione lo danneggi.
  5. Tali prodotti non temono l'usura abrasiva, che porta alla loro distruzione.

Separatamente, è necessario evidenziare il vantaggio dell'isolamento dai polimeri in termini di resistenza all'azione dei reagenti chimici.

Perché qualsiasi billetta metallica non resiste a tale influenza. Tale protezione prolunga il termine del lavoro, ed è economicamente molto redditizio.

Dove altro sono utilizzati materiali polimerici

Questi prodotti valvolari vengono utilizzati non solo in diversi tipi di condotte, ma gli artigiani hanno trovato impiego in molte altre aree.

Da questi spazi vuoti fare una varietà di piccole cose per l'uso in casa:

  • sedie;
  • scaffali;
  • appendiabiti;
  • asciugatrici;
  • sottobicchieri per scarpe e molto altro.

Questo materiale è anche usato con successo nella costruzione di pergole, grandi e piccole serre.

Le strutture in polimero per tali strutture sono durevoli, belle e durano a lungo. A ciò va aggiunto il fatto che il costo di una tale struttura, se confrontato con l'opzione di vendita, è molto inferiore.

I tubi polimerici, grazie alle loro eccellenti caratteristiche, hanno rapidamente guadagnato popolarità tra i consumatori. Nelle posizioni di leadership di questo materiale sarà più di un anno.

Storia del tubo di plastica

Tubi di plastica - indice

Rispetto ai materiali tradizionali per tubi, come acciaio, ghisa e calcestruzzo, la plastica può essere considerata un materiale relativamente nuovo. Lo sviluppo di materiali plastici è avvenuto principalmente nel XX secolo e del gran numero di materie plastiche conosciute oggi, solo una decina sono utilizzate per fabbricare tubi. I tubi di plastica più utilizzati sono il PVC (polivinilcloruro) e il PE (polietilene). Negli ultimi quindici anni, il polipropilene (PP) è diventato più ampiamente usato come materiale per tubi.
Il cloruro di vinile, sulla base del quale viene prodotto il PVC, fu ottenuto per la prima volta nel 1860. E sebbene il PVC sia stato ottenuto già nel 1872, il suo uso industriale per la produzione di tubi iniziò solo all'inizio degli anni '30. Il polietilene fu inizialmente ottenuto all'inizio degli anni '30 e la produzione di tubi e tubi iniziò a metà degli anni '40. Il primo standard per pipe dal П ВХ fu pubblicato nel 1942 in Germania, e il primo standard per tubi in plastica fu pubblicato nel 1953 in Gran Bretagna. I tubi in polipropilene sono stati utilizzati dalla metà degli anni '50. In Scandinavia, i tubi in PVC e PP hanno iniziato a cambiare a metà degli anni '50. Ha avuto uno standard nordico per tubi in PVC e PE a pressione dall'inizio degli anni '60.
Per la prima volta, in Germania e in Olanda sono stati utilizzati tubi di plastica per condotte di gravità sotterranee. In Scandinavia, tubi in PVC e PE per condotte a gravità sotterranee sono stati utilizzati dalla fine degli anni '60, e tubi in PP - dalla fine degli anni '70.
Durante i quarant'anni di utilizzo dei tubi di plastica in Scandinavia, il loro uso è aumentato costantemente. Attualmente, trovano un'ampia gamma di applicazioni, tra cui:
condutture sotterranee di acqua e fognature;
condotte di gravità sotterranee per acque reflue, acque superficiali e di drenaggio;
custodie protettive di cavi elettrici e di telecomunicazione per la loro installazione sotterranea;
canale sotterraneo sotto le strade;
casse termoisolanti per condotte esterne di impianti di riscaldamento centrale;
tubi del gas;
sistemi di approvvigionamento idrico domestico e freddo per edifici;
reti fognarie interne di edifici;
sistemi di riscaldamento per pavimenti e riscaldamento di edifici tramite radiatori, nonché sistemi di riscaldamento per la superficie aperta della terra;
pipeline di processo nell'industria;
condotte sottomarine e prese d'acqua;
condutture di ritorno dei sistemi di riscaldamento centrale;
sistemi di raffreddamento centrale;
collezionisti termali di montagna e sotterranei.
Nella maggior parte delle aree di utilizzo dei tubi, i tubi di plastica sono attualmente dominanti.
Tubi di polietilene tsev Ucraina

tubi di plastica

Come scegliere tubi in polipropilene per il riscaldamento?

Tubi di polipropilene per il riscaldamento L'impianto di riscaldamento è uno dei principali comfort di ogni casa moderna. Fornisce calore e comfort negli inverni freddi e in autunno piovoso. Il montaggio del sistema di riscaldamento è importante...

Crimpatura dei tubi e rilevamento delle perdite

Prove di pressione delle tubazioni e ricerca di perdite Le prove di pressione delle tubazioni servono principalmente a garantire che la tubazione sia stretta durante il completamento dei lavori o la manutenzione programmata. Allo stesso tempo, il processo di pressatura...

Resistenza alla radiazione solare

L'irradiazione ultravioletta accelera il processo di invecchiamento della maggior parte dei tubi di plastica. Ad esempio, l'esposizione alla luce solare può causare un cambiamento nel colore dei tubi o degradare la loro forza dinamica. Per proteggere i materiali plastici dagli effetti dannosi delle radiazioni ultraviolette, vengono aggiunti pigmenti o stabilizzatori ultravioletti. Tubi in PVC, PE

La storia dei tubi HDPE

I tubi in polietilene sono sempre più utilizzati nella costruzione moderna. I loro vantaggi sono indiscutibili: il prezzo basso, l'affidabilità del materiale che non viene a contatto con le sostanze trasportate, la facilità rispetto ai tubi metallici tradizionali e la loro durata.

PND oggi

Ad oggi, più della metà delle condotte è costituita da tubi di plastica, quindi è difficile credere che recentemente le condotte per l'approvvigionamento di gas, acqua e calore siano costituite solo da tubi di metallo e cemento. Ciò è stato reso possibile grazie alla diffusione del polietilene nelle nostre vite.

Il polietilene divenne noto alla fine degli anni '50 - primi anni '60. Nel tempo, gli esperti hanno iniziato a rendersi conto che un polimero è una sostanza unica, perché le sue caratteristiche tecniche gli consentono di produrre cose completamente diverse, ma allo stesso tempo di alta qualità. Tuttavia, il primo polietilene molecolare non aveva le qualità che possiede oggi: era di breve durata, e anche instabile prima dell'influenza esterna. Pertanto, è stato utilizzato solo per condotte di acqua fredda leggermente caricate. Tuttavia, i trattamenti chimici e termici hanno portato la qualità del materiale a un nuovo livello.

Successivamente, i materiali a noi familiari oggi hanno iniziato a essere fatti di polimero: polietilene a bassa densità (HDPE) e polietilene ad alta pressione (LDPE), polipropilene, cloruro di polivinile (PVC). Questi materiali sono diventati un componente importante nella produzione di tubi in polietilene. Tali tubi erano resistenti alla corrosione, più ecologici e più sicuri per l'uomo e l'ambiente, più facili da trasportare e più facili da usare. Inoltre, tali tubi erano più facili da collegare tra loro e quindi erano più stretti.

Oggi, i tubi in HDPE e PVC non hanno concorrenza per nessuno degli articoli - prezzo, qualità, affidabilità, praticità e durata. E in termini di qualità del servizio, prodotti e ottimalità dei prezzi - non abbiamo concorrenti! Siamo felici per ogni cliente. Sarai soddisfatto di tutti gli aspetti della nostra cooperazione con te!

Contattaci in uno dei seguenti modi:

Tubi in polietilene per varie esigenze

La storia della creazione di tubi in polietilene

Oggi, i tubi in polietilene sono diventati uno dei più utilizzati nella costruzione, in particolare per la creazione di sistemi di approvvigionamento idrico. Per raggiungere tale successo, gli specialisti hanno dovuto dedicare molto tempo allo sviluppo. Per la prima volta i tubi in polietilene sono apparsi a metà del secolo scorso. Ma poi pochi conoscevano i vantaggi dei tubi in polietilene, perché non c'era un uso massiccio di Internet e sul mercato c'era pochissimo prodotto. Pertanto i tubi sono stati usati molto raramente. Sono stati collegati per mezzo di raccordi o colla.

La ragione per fermare la produzione di polietilene in generale fu la guerra mondiale. E solo nel cinquantesimo secolo del secolo scorso, gli esperti hanno iniziato di nuovo la produzione di tubi in polietilene, che potrebbero essere utilizzati in molte sfere dell'attività umana. Quindi i tubi non avevano caratteristiche tecniche così elevate come oggi. Ma poi i tubi erano altamente resistenti alle temperature negative - fino a meno di duecento gradi.

Negli anni settanta apprendono come saldare tubi in polietilene. Ciò ha aperto grandi opportunità nell'installazione dei tubi, che ha portato a una sempre maggiore divulgazione del prodotto.

Attualmente vengono prodotti tubi in polietilene ad alta pressione, che sono in grado di resistere non solo a un grande carico di pressione, ma anche a temperature elevate. Rendere i tubi integrali, senza cuciture.

Vantaggi e svantaggi dei tubi in polietilene

Molto spesso, i tubi in polietilene sono utilizzati per i sistemi di approvvigionamento idrico all'aperto. Molto raramente, tali tubi vengono utilizzati al chiuso. Se presti attenzione ai tubi in polietilene, puoi vedere che hanno strisce di marcatura speciali. Ad esempio, un tubo con una striscia gialla indica che il prodotto è destinato ai sistemi di gasdotto. La barra blu indica l'uso di tubi per l'impianto idraulico.

Molto spesso, i tubi in polietilene vengono utilizzati quando si effettua la linea dal pozzo o la fornitura di acqua centrale ai consumatori in casa. Quindi, quali sono i vantaggi dei tubi in polietilene?
Prima di tutto, è necessario notare le proprietà ad alte prestazioni. Un tubo in polietilene può durare fino a cinquanta anni. Qualsiasi corrosione non è assolutamente terribile per il polietilene, il che non vuol dire dell'acciaio. Il tubo in polietilene non si sviluppa eccessivamente. Di conseguenza, nessun microrganismo dannoso viene raccolto nel sistema idraulico.

Contribuisce al basso grado di ruvidità all'interno del tubo. Il polietilene è un materiale viscoso ed elastico. Pertanto, è in grado di sopportare anche i carichi meccanici più forti. La qualità isolante del materiale è molto alta. Questo è il motivo per cui durante la posa dei tubi nel terreno non è necessario effettuare ulteriori isolamenti, così come la lavorazione, ad esempio la verniciatura.

È molto facile trasportare tubi in polietilene. Questo di solito è fatto in rotoli. La piccola massa del prodotto consente l'installazione di tubi senza apparecchiature aggiuntive. Anche la saldatura dei tubi è economica. La politica dei prezzi è abbastanza accettabile per molte persone, il che aumenta ulteriormente la popolarità dei tubi in polietilene.

Insieme a ciò, ci sono alcuni svantaggi dei tubi PND.

Sotto l'influenza della luce solare diretta il polietilene perde le sue qualità. Perché i tubi polimerici nella produzione di riempito di fuliggine. Ad esempio, i raccordi per tubi in polietilene sono molto più costosi dei tubi in polivinilcloruro. Pertanto, al fine di effettuare correttamente una scelta, è necessario valutare le tue capacità.

Installazione di tubi HDPE

L'installazione di tubi in polietilene è abbastanza semplice. Inoltre, il prodotto durerà molto a lungo con un lavoro di alta qualità. I tubi in polietilene sono installati non solo nella vita di tutti i giorni, ma anche negli stabilimenti di produzione. Per installare correttamente il tubo HDPE, è necessario soddisfare alcuni requisiti.

Prima di tutto, hai bisogno di uno strumento che funzioni. Può essere un saldatore, forbici speciali per il taglio di tubi e chiavi. Il saldatore ha diversi ugelli per tubi di diversi diametri. Per garantire che i giunti dei tubi in polietilene siano di alta qualità, è necessario sigillare i giunti con i rivestimenti in lino. Tutti gli strumenti sono acquistati in un normale negozio di ferramenta.

Quindi, da dove iniziare il lavoro?

Inizialmente, è necessario creare un diagramma di costruzione delle comunicazioni. Quindi, determinare il numero di adattatori, curve e pieghe. Una volta selezionato il materiale, è possibile iniziare a tagliare i tubi. La transizione da un tubo metallico a un tubo di polietilene viene eseguita con l'aiuto di raccordi, e tra loro il polietilene è collegato da un saldatore.

Va notato che prima di iniziare a lavorare con un saldatore, è necessario familiarizzare con le istruzioni per l'uso del dispositivo.

Innanzitutto, lo smusso sul tubo viene tagliato con un angolo di 45 gradi. Allo stesso tempo, il raccordo e l'estremità preparata del tubo vengono posizionati sul saldatore. Non appena le parti si riscaldano, devono essere immediatamente rimosse dal saldatore e collegate. È importante impostare la temperatura corretta sul dispositivo. Dovrebbe essere 270 gradi.

A pochi minuti, il raffreddamento delle parti collegate. Non è raccomandato forzare una cucitura. Questo potrebbe influire sulla sua qualità. Alla fine del lavoro è necessario ispezionare visivamente il sistema, quindi lasciare entrare l'acqua e aggiungere la pressione necessaria.

Raccordi per tubi in polietilene

Se il sistema di approvvigionamento idrico è realizzato con tubi in polietilene, è necessario utilizzare raccordi speciali. A seconda delle condizioni richieste e del tipo di installazione, esistono diversi tipi di raccordi. In generale, i tubi di polietilene sono filettati, incollati e saldati.

  1. Raccordi per elettrofusione per tubi in polietilene. Hanno elementi riscaldanti incorporati. Riscaldamento di un filo speciale, riscaldamento e polietilene. Dopo aver collegato due pezzi di tubo, si ottiene una cucitura di alta qualità e affidabile. I moderni dispositivi per la saldatura di polietilene consentono di impostare la temperatura e il tempo di riscaldamento desiderati.
  2. Raccordi a compressione Secondo il principio di utilizzo, non sono molto diversi dai raccordi per tubi in plastica e rame. La differenza sta solo nei prodotti di produzione dei materiali. I raccordi a compressione sono molto facili da installare.
  3. Saldatura testa a testa. Viene eseguito senza l'uso di cavi speciali. Innanzitutto, le estremità laterali vengono riscaldate e quindi i tubi sotto pressione sono interconnessi. Si scopre una connessione omogenea di due tubi.
  4. Riduzione dei raccordi. Questi prodotti vengono utilizzati quando è necessario collegare due tubi di diverso diametro. Per connettere tubi con tali raccordi non è necessario avere alcuna abilità o esperienza speciale.

Quindi, sono considerate le principali fasi di lavoro con tubi in polietilene. Ovviamente, il materiale è facile da installare. Il suo costo è relativamente basso. Sono queste qualità che hanno permesso a tubi di polietilene di diffondersi ovunque.

Eccellente produzione di polietilene di provata efficacia. Il materiale occupa un posto speciale nella realizzazione di impianti idraulici esterni di varie lunghezze. La sobrietà del materiale ne consente l'uso in tutte le zone climatiche.