Installazione idraulica fai-da-te: schemi elettrici classici e istruzioni di installazione

Farai delle riparazioni nell'appartamento? Quindi non sarà fuori luogo scoprire che una delle fasi più basilari della revisione degli alloggi è la sostituzione di vecchi impianti idraulici e tubi con nuovi e un cambiamento nella posizione dei sanitari.

Devi ammettere che questo è un processo piuttosto laborioso, ma se si assegna un po 'di tempo per studiare la parte teorica, tutto può essere fatto indipendentemente, anche senza ricorrere ai servizi di specialisti. Proviamo a capire come sistemare i tubi nel bagno, come installare l'impianto idraulico con le proprie mani e quali strumenti e materiali sono utilizzati.

In questo articolo parleremo di come fare l'impianto idraulico nel bagno e collegare l'impianto idraulico. E per rendere più semplice la comprensione di questo problema, l'articolo fornisce materiali fotografici e video tematici.

Sviluppo del progetto e stesura di un disegno

I progetti tipici di grattacieli sono lontani dall'essere adatti a tutti, e i proprietari di appartamenti stanno cercando di ripristinare l'impianto idraulico in base alle loro preferenze. Questo complesso di lavori è molto fastidioso e richiede molto tempo, tuttavia, se si studia bene il lato teorico del problema e si seguono accuratamente le istruzioni, la maggior parte del lavoro (se non tutti) può essere fatto indipendentemente

La creazione di uno schema di installazione dettagliato della pipeline è una parte importante della riparazione anche del bagno più piccolo. Con l'aiuto del progetto finito, anche un non specialista sarà in grado di valutare tutti i vantaggi e gli svantaggi di una nuova disposizione di dispositivi idraulici, determinare il metodo più adatto per la posa di tubi e compilare un elenco di materiali necessari nella giusta quantità e strumenti.

Sulla base di questi record, è possibile calcolare il costo approssimativo dei materiali, effettuare una sorta di stima e acquistare tutto ciò che è necessario in una o due volte.

È più conveniente e più facile da tracciare in più fasi. Per prima cosa devi disegnare una pianta del bagno con l'indicazione della porta. Non è necessario misurare le dimensioni della stanza in fasi o per occhio, con un'indicazione approssimativa della posizione degli apparecchi sanitari. Per questo c'è un metro a nastro. Da ciò, le misurazioni sono il modo in cui sono fatte con precisione, dipende il vostro comfort quando si utilizza un nodo sanitario.

Successivamente, indichiamo nei disegni la posizione di tutti gli elettrodomestici, tenendo conto della scala. L'impianto idraulico corretto è molto importante, non ci può essere fretta e tutto deve essere ben pensato. Tutti i dispositivi devono essere posizionati in modo tale che ci sia spazio sufficiente accanto a ciascuno di essi.

Per comodità, è possibile ritagliare le immagini condizionali in cartone dei dispositivi e spostarle in base ai disegni, scegliendo la posizione migliore.

Quale è meglio: circuito sequenziale o collettore?

Oggi esistono due schemi di cablaggio generalmente accettati: sequenziale e collettore.

Il sistema sequenziale (o, come viene chiamato anche plumbing, tee-fix) è considerato classico. E 'utilizzato in tutti gli edifici standard di appartamenti e case private con un piccolo bagno di zona. Il sistema è molto semplice: dai montanti centrali, attraverso i quali l'acqua calda e fredda viene fornita all'appartamento, viene posta sotto un tubo principale, dal quale viene alimentato ogni apparecchio sanitario dell'appartamento.

Lo scopo del lavoro sull'installazione di sanitari per il bagno con le proprie mani non è molto grande. Tuttavia, i vantaggi dello schema sequenziale finiscono qui. Lo svantaggio principale di questo tipo di connessione è che tutti i dispositivi sono alimentati da una tubazione e quando un dispositivo funziona, la pressione in tutte le altre diminuisce. Cioè, quando la lavatrice pompa acqua, la pressione nel rubinetto della cucina sarà molto debole, e viceversa.

Un altro svantaggio sta nel modo di spegnersi. Se si rompe un impianto idraulico, quindi per ripararlo, dovrete chiudere completamente l'acqua nell'appartamento.

Il sistema di raccolta è usato in quelle case dove c'è un grande carico sul sistema di approvvigionamento idrico. In questo caso, tutti i punti sanitari sono collegati al raccoglitore.

Molto spesso, il raccoglitore è nascosto in un armadietto speciale o nicchia chiusa - per ragioni estetiche. Ogni dispositivo sanitario si unisce al collezionista separatamente, attraverso un tocco personale. Con questo metodo di connessione sarà necessario un numero elevato di tubi e il lavoro di installazione richiederà molto tempo.

Anche se sarà necessario armeggiare con la connessione di un tale sistema, il vantaggio è ovvio: la pressione in tutti i dispositivi sanitari sarà stabile in qualsiasi modalità di funzionamento del sistema di approvvigionamento idrico.

Inoltre, ogni dispositivo, se necessario, può essere scollegato o smantellato. Allo stesso tempo, non è necessario spegnere completamente l'acqua: basta spegnere il rubinetto sul ramo desiderato.

Fare il cablaggio in bagno

Il layout stesso nel bagno non differisce su larga scala, quindi è possibile fare a meno di eseguire calcoli professionali per determinare il diametro dei tubi. Le bretelle di approvvigionamento idrico sono spesso costituite da un tubo da un pollice o da un pollice e da un quarto di diametro. Il routing viene solitamente eseguito con tubi con un diametro di mezzo pollice.

Per quanto riguarda il riser fognario, per questo è necessario prendere un tubo Du 100, per la distribuzione - Du 50. Va ricordato che una tubazione fognaria in posizione orizzontale dovrebbe essere posata con una leggera pendenza verso il riser - circa 3 centimetri per metro di lunghezza.

Passo 1. La scelta del metodo di installazione della pipeline

Il modo più rapido e semplice di posa è aperto. Allo stesso tempo, tutti i tubi rimangono visibili. Tuttavia, non è adatto a coloro che sono seriamente interessati al design del bagno. In questo caso, è necessario eseguire una posa dei tubi nascosta. Questo metodo comporta la posa del tubo in un canale appositamente realizzato (strobo), che viene posato nel muro.

Come per il tubo di fognatura, è posto in un canale speciale, che viene poi chiuso e rivestito con piastrelle di ceramica in cima. Naturalmente, con il metodo di installazione nascosto, i requisiti per la qualità dei tubi e delle loro articolazioni sono notevolmente aumentati.

Di seguito diremo quali tubi possono essere utilizzati per la posa all'interno delle pareti e quali non possono. Quando si pianifica di realizzare una posa di tubi nascosti, posizionare i dispositivi in ​​modo da non frantumare le pareti dei capitali, poiché è vietato farlo con la costruzione di codici e regolamenti.

Passo 2. Smontaggio di vecchi tubi

In presenza di strumenti moderni per smantellare i vecchi tubi non sarà difficile. Se sono nascosti nei muri, devono essere aperti con un perforatore. Quindi, tagliare la smerigliatrice.

Quando si smantellano vecchi tubi dell'acqua, è necessario ricordare la sicurezza. Ad esempio, la rotella di taglio della macinacaffè potrebbe esplodere dal movimento incurante dello strumento e ad alta velocità per far volare il maestro sfortunato direttamente sul viso.

Pertanto, quando si lavora con tali utensili elettrici, è necessario utilizzare occhiali speciali o visiera trasparente in plexiglas e proteggere dalla polvere, almeno un semplice respiratore economico.

In generale, lo smantellamento del vecchio gasdotto è il seguente:

  • Blocca completamente il flusso dell'acqua.
  • Tagliare o svitare le gru di radice, se hanno bisogno di cambiare.
  • Installare nuove gru sui rami dei riser (in questo caso è meglio usare le valvole a sfera).
  • Riprendere l'approvvigionamento idrico.
  • Se possibile, l'acqua viene scaricata.
  • Tutti gli apparecchi sanitari sono scollegati dalla rete idrica e dalle fognature.
  • I tubi si srotolano o si staccano.

Se i vecchi tubi sono tenuti sui tasselli, è sufficiente tagliare le teste dei tasselli in modo che non interferiscano con la finitura. Prima di tagliare le parti vecchie, dovresti indossare spessi sacchetti di plastica sui nuovi rubinetti appena installati. Pacchetti avvolti strettamente con pizzo o nastro.

Questo è necessario per proteggere le nuove valvole da polvere e sporco, che appariranno in abbondanza quando le pareti saranno rotte e le vecchie attrezzature saranno smantellate.

Passaggio n. 3 Selezione del tubo

Il tubo metallico, che fino a poco tempo fa era usato ovunque, è usato oggi molto raramente. Ciò è dovuto a carenze materiali: difficoltà di installazione (la necessità di coinvolgere un saldatore professionista nel lavoro), suscettibilità alla corrosione, deposito di sali e incrostazioni all'interno dei tubi e, di conseguenza, riduzione della produttività.

Dovrebbe anche aggiungere il costo piuttosto considerevole di un tubo di metallo.

Oggi, per la costruzione di impianti idraulici e l'installazione di impianti idraulici con le proprie mani in bagno sono principalmente utilizzati tubi in polimero (plastica). Sono privi di tutti i difetti che sono inerenti ai prodotti metallici e sono inferiori a loro solo in termini di resistenza e temperatura di fusione, che in questo caso non gioca un ruolo importante.

Elenchiamo i tubi, iniziando dal più economico.

Polipropilene (PP). Materiale molto leggero e resistente alla corrosione. La superficie del tubo è liscia, ottenendo così una bassa resistenza idraulica. Il tubo di polipropilene è emesso in due varianti:

  • PN 10 e PN 16 sono progettati solo per acqua fredda e sono progettati per pressioni di 10 e 16 atmosfere, rispettivamente.
  • PN 20, PN 25 - sono utilizzati per l'installazione del sistema di riscaldamento, destinato alla fornitura di acqua calda, progettato per una pressione di 20 e 25 atmosfere.

Questi gradi hanno uno speciale rinforzo in alluminio o fibra di vetro per prevenire l'espansione della temperatura. La caratteristica principale del tubo in polipropilene è costituita da pareti spesse, rispettivamente, grandi raccordi di collegamento. Ma tutte le parti sono piuttosto economiche e molto facili e veloci da montare.

Tubo in polietilene. Ha diverse varianti:

  1. HDPE (realizzato in polietilene a bassa pressione);
  2. PEX-A, PEX-B, PEX-C - polietilene reticolato (tutti i gradi elencati sono realizzati in diversi modi);
  3. PE-RT è un polietilene a tenuta molecolare.

Molto spesso, il tubo in polietilene viene utilizzato per il cablaggio esterno.

Tubo di metallo Le pareti di questo tubo sono fatte di materiali diversi, come suggerisce il nome, da diversi strati di polietilene e uno strato di alluminio. Un tale tubo e raccordi sono più costosi del polipropilene e del polietilene. Tuttavia, sono considerati più durevoli e allo stesso tempo hanno dimensioni modeste. Il tubo stesso si piega molto bene e mantiene la sua forma.

Un po 'sopra, abbiamo menzionato il cablaggio nascosto del tubo. Solo i tubi in polipropilene sono adatti a questo metodo, poiché sono saldati a una struttura monolitica quando si installano le tubature con le proprie mani e praticamente la possibilità di una perdita è praticamente esclusa.

Passaggio 4. Installazione del cablaggio di polipropilene

Il principale vantaggio dei tubi in PP è la loro forte connessione. A tale scopo viene utilizzato uno speciale saldatore che riscalda le estremità dei tubi quasi fino al punto di fusione. Dopo il riscaldamento, le parti vengono premute l'una sull'altra, dopodiché sono collegate saldamente: si ottiene una struttura monolitica.

Per realizzare un connettore o la transizione a un tubo di metallo, utilizzare un raccordo speciale con una filettatura di metallo all'interno. Un saldatore per tubi di riscaldamento è un dispositivo abbastanza semplice e poco costoso che è possibile acquistare in qualsiasi negozio specializzato. Di norma, gli ugelli per tubi di diversi diametri sono venduti insieme a un saldatore.

Un po 'prima, quando i ferri da saldare erano ancora una rarità nei negozi nazionali, gli artigiani fabbricavano ferri da saldatura dai ferri, avvitando loro gli ugelli corrispondenti. Per tagliare tubi in polipropilene servono speciali forbici, altrimenti il ​​taglio sarà irregolare e sciatto.

Se il tubo di polipropilene ha un rinforzo di un foglio di alluminio, il taglio deve essere pulito con uno strumento speciale - raschietto. In caso contrario, acquistare un tubo con rinforzo in fibra di vetro. Il taglio di un tubo di questo tipo non richiede la rimozione. Puoi fare lo stesso se acquisti una pipa da un produttore sconosciuto.

Il fatto è che il rinforzo in fibra di vetro è poco costoso, quindi la probabilità di acquistare un prodotto difettoso è molto più bassa. Ponendo il cablaggio nascosto, è necessario indossare uno speciale isolante in polietilene espanso sul tubo di polipropilene. In questo modo, si garantisce la disponibilità di spazio libero, necessario per l'espansione del polipropilene sotto l'effetto della temperatura.

Come collegare il lavandino?

Per prima cosa devi calcolare l'altezza di installazione. Nella maggior parte dei casi non supera gli 80 cm. Tuttavia, se nella casa ci sono bambini piccoli, il lavandino può essere abbassato un po '. Dopo aver determinato l'altezza, abbiamo apposto un segno sul muro. Concentrandosi su di esso, segna la linea orizzontale sulla superficie del muro. Dopo di ciò, è necessario misurare la larghezza della parete posteriore del lavabo e allontanare questa distanza dal segno.

Prima di montare le staffe sul muro, è necessario calcolare con precisione la distanza tra loro. Questo è facile da fare: gira il lavandino, metti le staffe in cima in modo che cadano in apposite fessure. Quindi, misurare la distanza tra le parentesi e trasferirla sul muro.

Ora puoi fare buchi, battere tasselli, serrare i bulloni. Successivamente, è necessario installare un miscelatore sul lavello, quindi fissarlo con bulloni e rondelle, controllare la posizione del lavello sul livello e fissarlo con i dadi.

Installare una guarnizione di gomma sul foro di scarico e installare lo scarico, collegarlo al sifone. Usando l'adattatore, colleghiamo il tubo di scarico del sifone alla fogna. Utilizzando tubi flessibili, collegare acqua calda e fredda al miscelatore.

Come installare un lavandino su un piedistallo?

In questo caso, è molto importante rendere correttamente il markup. Mettiamo il piedistallo, sopra di esso mettiamo il lavandino in modo che lo scarico sia esattamente al centro del cavalletto. Controlliamo la sua posizione utilizzando il livello di costruzione.

Dopodiché, segna attentamente sulla parete adiacente del luogo di fissaggio della ciotola. L'intera struttura può essere temporaneamente smontata per creare buchi nel muro. Dopo di che battiamo i tasselli, giriamo le viti, mettiamo i dadi di imballaggio. Ora resta da fissare la ciotola del lavandino al muro. La cosa principale qui è non esagerare, poiché la ceramica può rompersi se i dadi sono serrati troppo strettamente.

All'interno del piedistallo, è necessario installare un sifone e collegarlo al lavandino e il tubo di scarico alla fogna.

Raccomandazioni per l'installazione di un water

Il modello più popolare del water - floor. Se il pavimento del bagno è rivestito con piastrelle di ceramica, sotto il water è necessario mettere qualcosa di morbido, ad esempio un pezzo di linoleum o di gomma. Per collegare il bagno alla fogna, è necessario utilizzare un bracciale speciale. Un'estremità è collegata all'uscita della toilette e l'altra alla fogna.

Al piano, il WC è fissato con speciali borchie che vengono inserite nei tasselli fissati nei fori pre-realizzati.

In alcuni casi, la toilette è incollata al pavimento con colla epossidica. In questo caso, la toilette non può essere utilizzata per circa 12 ore, fino a quando la colla non si indurisce completamente.

Video utile sull'argomento

Puoi trovare consigli sul layout del dispositivo e l'installazione di apparecchiature sanitarie nei seguenti video.

Come realizzare il cablaggio dei tubi in PP:

Consigli utili per la saldatura di tubi in PP e installazione di impianti idraulici:

In questa pubblicazione, abbiamo fornito solo informazioni generali sulla sostituzione di impianti idraulici e di tubazioni: questo argomento è troppo ampio per essere completamente divulgato in un articolo. Tuttavia, speriamo che questo materiale ti aiuti nella pianificazione e nella realizzazione di riparazioni in bagno, nella scelta dei materiali e nella sostituzione degli impianti idraulici.

Come collegare il lavandino alla fogna

Per collegare il lavandino al sistema fognario, non è necessario chiedere aiuto agli specialisti, poiché è possibile eseguire autonomamente il lavoro seguendo semplici istruzioni e raccomandazioni. L'assistenza idraulica può essere richiesta in situazioni in cui non vi è quasi nessuna esperienza nello svolgimento di lavori simili.

Di norma, la connessione dei dispositivi sanitari deve essere effettuata all'ultimo stadio di riparazione. Le regole per l'installazione dei lavelli nei lavandini del bagno o della cucina non sono diverse, quindi fai attenzione ai punti generali.

collegando il lavandino alla fogna

A quale altezza dovrebbe essere montato il lavandino?

Un dispositivo sanitario ordinario sotto forma di lavabo senza la presenza di accessori accessori dovrebbe essere fissato ad un'altezza di circa 85 cm. Ad un certo livello, è necessario tracciare una linea orizzontale corrispondente al livello del bordo più alto del dispositivo sanitario.

Se viene fornita una parte di supporto o se il lavandino si trova in un piedistallo, non è necessario determinare l'altezza di installazione, poiché dipende dal livello della parte di supporto o dall'altezza del piedistallo.

Caratterizza i punti di fissazione del contrassegno sulla parete

Prima di installare i dispositivi di fissaggio, è necessario contrassegnare i punti sul muro secondo uno schema speciale. Nella cavità del lavandino ci sono fori per i fermi, che dovrebbero coincidere con il markup. Il guscio viene applicato al muro, combinando il suo limite superiore con la linea precedentemente contrassegnata sul muro. In questo modo, viene determinata la posizione dei recessi di fissaggio futuri nel muro. I flussi di lavoro sono fatti meglio insieme, poiché è molto più conveniente. Nel processo di marcatura, un lavoratore manterrà il lavandino al livello del marchio e il secondo fisserà il fondo del luogo in cui è pianificato il montaggio.

L'installazione è notevolmente semplificata se c'è una gamba o un armadio di supporto. In questo caso, il sink verrà posizionato su un supporto, quindi contrassegnerà il punto di fissaggio.

Installazione di infissi

L'installazione degli elementi di fissaggio deve essere eseguita nel modo seguente:

  • i buchi nel muro dovrebbero essere fatti su un chiaro markup;
  • i tasselli sono guidati in loro;
  • Perni speciali sono avvitati per il fissaggio.

Nel processo di collegamento del lavandino in bagno e in cucina implica l'uso di tasselli e borchie speciali. Potresti anche aver bisogno di dadi e inserti in plastica forniti con il dispositivo idraulico.

Perni di avvitamento, è necessario monitorare la profondità della voce. Considerata una profondità sufficiente a cui è possibile appendere il lavandino e serrare il dado. In altre parole, il perno dovrebbe estendersi dal muro allo spessore del dispositivo più uno e mezzo centimetro per il dado.

Installazione del miscelatore e collegamento alla rete idrica

Quando si eseguono lavori in bagno o in cucina, l'installazione del rubinetto può essere eseguita anche su un lavandino attaccato alla parete, solo questo processo è importante eseguire in una determinata sequenza e prima che il lavandino sia completamente fissato. Ciò è dovuto al fatto che tutti i lavori sulla connessione e il fissaggio sono fatti dal basso.

Il mixer dovrebbe essere montato nella seguente sequenza:

  • un perno di fissaggio è avvitato in esso, a seconda della varietà ci possono essere due;
  • per fornire acqua calda e fredda sono installati tubi flessibili che vengono serrati con una chiave aperta. È importante calcolare correttamente la forza, in modo che dopo aver installato il miscelatore sull'attrezzatura idraulica, non sia necessario serrare nuovamente;
  • in base alla connessione del lavandino, sarà necessario tenere i tubi per l'approvvigionamento idrico, che verrà fornito ai fori nel lavandino;
  • Sul retro, una guarnizione di gomma e una idropulitrice sono montate sui prigionieri di montaggio. Con l'aiuto di tali elementi è facile fissare il fissaggio a dado;
  • con una chiave stringere i dadi per il fissaggio.
installazione del lavello e collegamento del tubo di scarico alla rete fognaria

È necessario prestare particolare attenzione alla posizione corretta dell'ugello del miscelatore, mentre il dispositivo stesso deve essere installato ad un angolo uniforme rispetto alla parete a cui è collegato il lavandino.

Caratteristiche che montano il lavandino sul muro

Dopo aver collegato il lavandino alla rete idrica, procedono al processo di fissaggio e i lavori verranno eseguiti nella seguente sequenza:

  • il lavandino con rubinetto è posto sui perni di montaggio che sono stati precedentemente avvitati al muro;
  • se necessario inserire rivestimenti di plastica;
  • i dadi di montaggio sono serrati.

Se è previsto l'installazione di un lavello con supporto o supporto, è necessario iniziare con l'installazione degli elementi di supporto.

Come collegare i tubi dell'acqua al sistema idraulico?

Innanzitutto è necessario installare una guarnizione speciale tra la valvola e il dado di tenuta, solo il dado non deve stringere troppo. A causa dell'uso di una guarnizione in gomma, viene fornita una buona tenuta, mentre è possibile serrare il dado dopo il test con l'inclusione di acqua.

Se si verificano perdite, serrare il dado nel punto di connessione più stretto.

Come collegare il lavandino al sistema fognario?

Dopo aver completato i lavori di collegamento del lavandino al sistema di approvvigionamento idrico, è possibile collegare il lavandino al sistema fognario, allo stesso modo in cui saranno collegati altri dispositivi sanitari.

Per prima cosa è necessario installare un sifone. È importante prestare attenzione alla presenza di un foro speciale nel dispositivo sanitario, che viene utilizzato per proteggere dall'overflow dell'acqua. Con questo foro, è necessario scegliere il sifone, che è dotato di un sistema di drenaggio aggiuntivo.

Più spesso in vendita è possibile trovare un sifone a forma di bottiglia o nella forma di una lettera inglese S. Se si desidera installare un lavello in cucina, è più opportuno utilizzare la seconda versione del prodotto, poiché nel primo caso aumenta la probabilità di intasamento del sifone.

Per effettuare la corretta connessione del lavandino al sistema fognario, è necessario eseguire una determinata sequenza di azioni:

  • Innanzitutto, è necessario portare il sifone nel lavandino, che viene successivamente fissato in modo sicuro;
  • quindi è necessario fissare il tubo al sifone, è preferibile scegliere un prodotto rigido con un angolo o un tubo corrugato;
  • il tubo avvitato dovrebbe essere inserito nella fogna. Se il diametro di questo rilascio è maggiore di quello del tubo che scorre dal sifone, è più opportuno usare un adattatore, che viene chiamato un manicotto per sigillare. Solo dopo queste azioni possono essere vincolati i tubi;
  • Alla fine del lavoro, i collegamenti sono controllati per le perdite.

Come determinare la connessione del sifone di scarsa qualità?

Se la connessione del sifone è di scarsa qualità, potrebbe esserci un odore sgradevole dal lavandino. Potrebbe esserci anche un aumento dell'umidità nel tubo che conduce al sifone e alla comparsa di pozzanghere sotto il lavandino.

Quando si collega il lavello alla rete fognaria, gli esperti non consigliano di serrare eccessivamente i collegamenti con una chiave, in quanto ciò potrebbe danneggiare la guarnizione in gomma.

collegamento di troppo pieno e scarico dal lavandino

Se il processo di verifica della densità tra il tubo e la cuffia di gomma perde un getto d'acqua, allora il secondo elemento deve essere rimosso e asciugare l'area di connessione. Successivamente, il bracciale essiccato è necessario per elaborare il sigillante e metterlo in posizione.

Se è necessario collegare due lavandini contemporaneamente, è necessario disporre di un sifone dotato di due tubi per gli scarichi.

Osservazioni speciali

Prima di collegare il lavandino alla rete fognaria, è necessario prendere in considerazione alcuni dei commenti, vale a dire:

  • quando si collega il lavello in cucina alla rete fognaria, non è necessario serrare eccessivamente gli elementi di collegamento con una chiave. Se non si tiene conto di tali caratteristiche, la guarnizione in gomma di tenuta potrebbe danneggiarsi, quindi dovrà essere cambiata e riavvitata;
  • quando si controlla la densità dell'area di connessione tra il tubo e il bracciale, può fuoriuscire un rivolo d'acqua. Se ciò accade, è necessario rimuovere il bracciale e asciugare la superficie dell'area del giunto. Inoltre, il bracciale asciutto viene lubrificato con un sigillante e gli elementi vengono ricollegati;
  • se si prevede di collegarsi al sistema fognario di due lavelli in una sola volta, si consiglia di acquistare un sifone speciale, dotato di due terminali per i tubi di fognatura.

Seguendo semplici regole durante il processo di installazione, puoi collegare rapidamente e facilmente il lavandino al tuo sistema fognario senza l'ausilio di impianti idraulici. Inoltre ha appena prodotto e condotto l'impianto idraulico al dispositivo sanitario.

Come collegare il lavandino alla fogna

Contenuto dell'articolo

  • 1 Lavagne di installazione e collegamento
  • 1.1 Modi per collegare il lavandino alla fogna
  • 1.2 Come raccogliere un sifone
  • 1.3 Tipi di sifoni di plastica
  • 1.3.1 corrugato
  • 1.3.2 Bottiglia
  • 1.3.3 Tubolare
  • 2 Inserire nel riser
  • 3 suggerimenti
  • 4 video

Nella fase finale di riparazione è installato il lavandino ed è collegato alla rete idrica e alle fognature. Per eseguire qualitativamente l'intero ambito di lavoro con le tue mani, è necessario non solo spendere un sacco di energia, ma anche per familiarizzare con la tecnologia di installazione.

È necessario determinare in anticipo il tipo e il tipo di lavello, poiché la scelta nei mercati è molto ampia. È preferibile scegliere un lavello per l'interno desiderato, date le dimensioni della stanza, il metodo di fissaggio e la praticità dell'uso di questo apparecchio sanitario.

I lavelli per bagni e cucine sono prodotti da molti produttori, quindi presentano differenze nelle seguenti caratteristiche:

Ancor prima di acquistare un lavello, è importante chiarire da soli quale tipo di miscelatore verrà installato, perché sotto la sua installazione possono essere forniti 1 o 3 fori nel prodotto. Se il mixer non è installato nel lavandino, è meglio acquistare il prodotto senza fori.

È abbastanza chiaro che anche il loro prezzo sarà diverso, ma se cerchi bene, puoi trovare un lavandino che soddisfi le tue esigenze. Acquistando un prodotto adatto, è necessario capire come collegare il lavandino alla fogna.

Installazione e collegamento del lavandino

Qualunque sia l'impianto idraulico, i fondamenti di installazione, elementi di fissaggio e collegamenti per l'approvvigionamento idrico e il drenaggio sono gli stessi, ma i metodi saranno diversi.

Il lavabo angolare è fissato al muro (è acquistato per risparmiare spazio nel bagno) e quello standard, a parte lo stesso tipo di fissaggio, può essere installato nell'armadio. In modo più dettagliato con tecnologia di fissaggio di un lavandino è possibile fare la conoscenza, avendo seguito questo collegamento.

Modi per collegare il lavandino alla fogna

Nel lavandino del bagno può essere installato in uno dei seguenti modi:

  1. Lavandino angolare fissato rigidamente a due pareti.
  2. Il lavabo standard è attaccato a una parete, ma un supporto può essere usato come supporto.
  3. Console. Un tale lavandino è attaccato al muro sulle staffe, mentre i tubi di approvvigionamento idrico e di scarico, di norma, sono nascosti nel muro.
  4. Il lavandino può essere installato nell'armadio.
  5. Installazione sulle staffe. Ora non ci sono praticamente conchiglie con questo tipo di allegato.

Da quel3. il modo in cui il lavello è stato installato e risolto dipende dal tipo di sifone e dal metodo di installazione.

Come raccogliere un sifone

Per cominciare, il sifone può essere di metallo o di plastica. Ognuno ha i suoi vantaggi e svantaggi. Il sifone in metallo è più resistente, ma potrebbe presto iniziare a ossidarsi e perdere il suo aspetto attraente. Un prodotto di plastica non ha una grande forza, ma, di regola, è abbastanza per molti anni di utilizzo del dispositivo. La plastica non si ossida ed è più economica, quindi l'acquisto di un nuovo dispositivo non sarà evidente per il budget familiare. Inoltre, in alcuni casi, il sifone in metallo non sempre funziona per l'installazione.

I gusci con troppo pieno vengono spesso venduti completi di sifone. Se questo non è il caso, allora è necessario chiedere quale sifone è adatto.

Tipi di sifoni di plastica

Considera 3 tipi di sifoni con cui collegare il lavandino alla fogna.

ondulato

Essenzialmente, è un tubo corrugato, un'estremità del quale è collegata al lavandino e l'altra è collegata al sistema fognario. È sifonato da una barra di fissaggio, grazie alla quale il tubo mantiene la forma desiderata, fungendo da sifone. L'installazione viene eseguita in pochi minuti, ma questo dispositivo ha un grosso svantaggio: detriti e grasso vengono ritardati più rapidamente sulle pareti corrugate, quindi si ostruiscono rapidamente. Per questo motivo, i sifoni corrugati vengono installati solo se non puoi farne a meno.

Per pulire questo tipo di sifone, deve essere completamente smontato.

bottiglia

Il sifone della bottiglia ha ricevuto il suo nome per la sua somiglianza esterna con la stessa capacità. Può essere fatto sia di plastica che di metallo. I sifoni di plastica economici sono venduti non assemblati, ma grazie allo schema allegato possono essere facilmente assemblati. In contrasto con il sifone corrugato, la bottiglia è più difficile da installare, ma non tanto da rendere impossibile il lavoro in modo indipendente.

  • La prima connessione al lavandino è la parte superiore della parte rimovibile del sifone. I modelli moderni sono dotati di una griglia decorativa in metallo inossidabile con un foro al centro. Dal fondo è necessario sostituire una guarnizione di gomma e premerla fino al foro nel lavandino sottostante. La vite viene inserita nel foro e avvitata al sifone dall'interno del lavandino. Non è necessario serrare a fondo, poiché è possibile rovinare questa parte.
  • Ora è necessario mettere un dado con una guarnizione conica (parte sottile verso il basso) e avvitare il pallone a sifone.
  • Un dado e una guarnizione di gomma a forma di cuneo devono essere posizionati sul tubo di scarico in modo che il suo lato più spesso sia rivolto verso il dado e avvitato allo scarico laterale del sifone e fissi la seconda estremità al tubo di fognatura.
  • Resta da controllare il sistema assemblato per le perdite, lasciando che l'acqua nel lavandino. Quando viene rilevata una perdita, il dado è leggermente serrato in posizione.

Se la perdita non può essere riparata, la connessione deve essere smontata controllando che la guarnizione sia installata correttamente. Per fissare la docking station, lubrificare con sigillante sanitario e rimontare.

Questo sifone può essere installato sia in cucina che in bagno. Affronta bene la sua missione, e per pulirlo dai detriti accumulati è sufficiente sostituire un secchio sotto e svitarlo.

Se c'è un tulipano in bagno, l'uso di un sifone per bottiglia potrebbe essere poco pratico, in quanto sarà molto difficile raggiungerlo più tardi.

tubolare

Un sifone tubolare è un tubo curvo (metallo o plastica) di tre parti, con l'aspetto di un ginocchio. In condizioni normali, si comporta bene anche con il suo scopo, ma la maggior parte dei sifoni tubolari ha una piccola piegatura del ginocchio, quindi se i proprietari lasciano l'appartamento per un lungo periodo, l'acqua del ginocchio evapora e l'odore di fogna è presente nella stanza.

I sifoni tubolari sono utilizzati per scopi decorativi, in particolare quando è installata una consolle del lavello. L'uso è limitato al bagno, in quanto questo tipo di sifoni non sono adatti alla cucina poiché sono rapidamente ostruiti da depositi di grasso, pertanto sarà necessaria una pulizia regolare.

Considerare ora la procedura di installazione del sifone.

  • La parte superiore del sifone è fissata al lavandino o avvitata allo sbarramento con un dado (a seconda delle caratteristiche del design del dispositivo).
  • Il ginocchio è avvitato alla parte installata, ma il dado deve solo essere innescato, ma non serrato, poiché alla fine dovrà essere regolato in altezza.
  • La parte successiva del sifone viene inserita nel tubo della fogna a una distanza tale che la seconda parte del ginocchio può essere avvitata ad essa.
  • Ora è necessario serrare il dado sul tubo di scarico e, successivamente, il dado collocato sulla parte superiore del sifone viene piegato.

Il sifone è assemblato senza l'uso di attrezzi. Se si verificano perdite, controllare l'installazione e l'integrità delle guarnizioni in gomma.

Nella descrizione dell'installazione di un tubolare sifone non vengono utilizzati termini di costruzione. Questo è fatto per rendere il testo comprensibile per qualsiasi persona.

Per rimuovere il sifone per la pulizia, è sufficiente svitare 2 dadi, avendo precedentemente sostituito un contenitore per il liquido drenante.

Inserire il riser

È buono quando il lavandino rimane nello stesso posto in cui è stato installato in precedenza, ma a volte ci sono situazioni in cui è necessario inserire un lavandino nel montante della fogna per collegare il lavandino. Va notato subito che se il tie-in viene eseguito in modo errato, possono verificarsi perdite o il sistema di fognatura si intasa spesso, e con le azioni sbagliate è possibile contribuire al fatto che il montante della fogna inizia a intasarsi.

L'opzione migliore sarebbe il tie-in senza smontare il montante. Acquistando un dispositivo per tale connessione, si realizza un foro in un'alzata verticale da Ø110 mm utilizzando una corona da 57 mm. È inserito nel telaio per acque luride e bloccato con un dado. Resta solo per collegare il tubo di fogna.

Consigli

  1. Quando si sceglie un sifone, se possibile, dare la preferenza a un dispositivo di tipo a bottiglia.
  2. Non installare un sifone per tubi in cucina.
  3. Quando si sceglie un sifone, prestare attenzione al suo volume in modo che non sia troppo piccolo.
  4. Non applicare una forza eccessiva durante il montaggio e l'installazione del sifone.
  5. Quando si realizza un telaio nel riser, assicurarsi che sia di alta qualità e privo di sbavature.

Collegare il lavandino alla fogna non è difficile, se si aderisce a queste raccomandazioni.

video

Questo video racconta di collegare il lavandino alla rete idrica e alle fognature:

Guarda come collegare il sifone del lavello al tubo di scarico Ø 40 mm:

Come collegare un lavandino

Effettuare le riparazioni in casa richiede un'attenzione particolare ad ogni dettaglio. Quindi, una parte importante del processo è l'installazione e il collegamento di lavandini in cucina e in bagno. È possibile affidare queste procedure all'impianto idraulico professionale. Tuttavia, queste azioni non sono così difficili. Puoi collegare i lavandini in modo abbastanza indipendente. Non richiede conoscenze specialistiche. Il collegamento indipendente dei lavandini consente di risparmiare in modo significativo e di eseguire lavori in breve tempo.

Lavoro preparatorio

La tecnologia di base per collegare i lavandini in cucina e in bagno è unica. Considerare le fasi principali della preparazione per il processo di connessione:

  1. Installazione di un posto per il montaggio. Determinare l'altezza della posizione del lavandino.
  2. Il lavoro di marcatura.
  3. Installazione di fissaggi per il fissaggio del lavello.

Installazione dei punti di attacco

Dopo aver determinato la posizione del lavandino, è necessario determinare l'altezza della sua installazione. Dipende dal suo tipo.

Il lavabo, situato nel bagno, può essere installato su un piedistallo o senza ulteriori dettagli. Se le parti aggiuntive non sono attaccate al lavello, l'altezza media della sua posizione dovrebbe essere di 85-90 cm, se il guscio da installare ha un corno portante o altre parti per il supporto, l'altezza di installazione dovrebbe corrispondere all'altezza delle parti di supporto.

L'altezza di installazione del lavello montato in cucina deve essere uguale all'altezza dell'armadio della cucina in cui verrà eseguita l'installazione. Per fissare il livello di altezza selezionato sulla superficie del muro è necessario tracciare una linea orizzontale.

Marcatura del lavoro

Se il lavello installato può aggiungere ulteriore supporto sotto forma di piedistallo o comodino, l'impianto idraulico può essere posizionato su un supporto e quindi contrassegnare il punto di attacco.

Installazione di fissaggi per il fissaggio del lavello

L'installazione viene eseguita in più fasi:

  1. Eseguire i fori nei punti di fissaggio contrassegnati.
  2. Installare i tasselli di fissaggio nei fori. Si consiglia di utilizzare tasselli di plastica.
  3. Installazione dei perni di montaggio. Prodotto da avvitamento.

Determinazione della lunghezza del perno di montaggio. Quando si sceglie la lunghezza del perno di montaggio, si deve tenere conto dello spessore del guscio e dello spessore del dado di fissaggio. Di solito è 1,5-2 cm.

Fare una connessione

Come collegare il lavandino in cucina o in bagno in modo indipendente? Il lavoro si svolge in diverse fasi principali:

  1. Esecuzione di lavori di installazione sul mixer.
  2. Fissaggio del prodotto sulla superficie del muro.
  3. Installazione e collegamento del sistema di approvvigionamento idrico.
  4. Condurre collegamenti al sistema fognario.

Lavori di installazione

Per ottimizzare e semplificare il processo di installazione, si consiglia di preinstallare il mixer, quindi collegare il lavandino.

Il mixer set, osservando le rigide regole della sua posizione. L'installazione deve essere eseguita rigorosamente ad angolo retto rispetto alla superficie o al lato del lavandino.

  1. Installare i prigionieri di fissaggio sul miscelatore. In alcuni modelli di mixer è necessario installare 2 prigionieri.
  2. Collegamento di tubi per acqua fredda e calda. Dovrebbero essere riparati con una chiave inglese aperta. Il grado di restringimento è medio.
  3. Attraverso il foro nel lavandino, è necessario allungare e installare i tubi per la fornitura di acqua calda e fredda.
  4. Perni di fissaggio per installazione. Deve essere rinforzato con materiali di tenuta. Guarnizione speciale solitamente utilizzata. È montato all'interno del perno. È sigillato con rondelle e dadi di bloccaggio per elementi di fissaggio.
  5. Stringendo i dadi. Prodotto con una chiave inglese.

L'installazione del mixer è presentata nel seguente video:

Fissaggio sulla superficie del muro

Dopo che il lavandino è stato collegato al sistema di approvvigionamento idrico, è possibile fissare e fissare il lavandino sulla superficie della parete.

Il dispositivo preparato deve essere posto sui perni di fissaggio montati nella parete.

Installare rivestimenti in plastica o gomma.

Quindi installare e serrare i dadi di bloccaggio.

Fai attenzione! Se si esegue l'installazione di un lavello con elementi di supporto (ad esempio un piedistallo o un comodino), è necessario tener conto della loro altezza e solo allora eseguire la procedura per il fissaggio del lavello.

Installazione e collegamento del sistema di approvvigionamento idrico

È necessario collegare i tubi dell'acqua calda e fredda collegati al lavandino al sistema di tubazioni. Dovrebbero essere riparati con una chiave inglese. Il grado di torsione - medio.

Affinché il giunto abbia la maggiore densità, si consiglia di installare una guarnizione intermedia tra i materiali. Si consiglia di utilizzare un prodotto in gomma.

Dopo aver collegato la pipeline è necessario verificare il suo livello di affidabilità. Per fare questo, accendere l'acqua e controllare se si formano perdite d'acqua. Se si verifica, è necessario serrare i dadi nei punti di fissaggio della tubazione.

Lo schema di collegamento di base del lavandino è mostrato nella figura:

Collegamento al sistema fognario

Per collegare il lavandino alla fogna, è necessario collegare un sifone ad esso.

Puoi usare dispositivi di varie forme. Gli esperti raccomandano di utilizzare un dispositivo a forma di S sui lavelli della cucina. Questo tipo di sifone è meno soggetto all'ostruzione.

Per il montaggio del lavandino in bagno, è possibile utilizzare un dispositivo a forma di bottiglia. Drenare il lavandino in questo sifone più soggetto a contaminazione, quindi è adatto all'uso solo in bagno. In cucina, questo tipo di sifone dovrà essere pulito settimanalmente.

Lavorare al collegamento del sistema fognario:

  1. Installazione e fissaggio del sifone nel lavandino del lavello.
  2. Attaccare il tubo al dispositivo. Si consiglia di utilizzare un tubo corrugato nelle stanze della cucina e un tubo realizzato con materiali rigidi nel bagno.
  3. Collegamento del tubo installato al sistema fognario. Quando si raccomanda la differenza del diametro del tubo per utilizzare un adattatore - bracciale. È fatto di gomma e consente di sigillare bene le articolazioni.
  4. Collegamento del sistema e controllo di eventuali perdite.

Identificazione degli errori nel lavoro

Se sono stati commessi degli errori durante il collegamento del lavandino, possono essere indicati come segue:

  • odore;
  • umidificazione del sifone durante il funzionamento del lavello;
  • l'aspetto di perdite e pozzanghere sotto il lavandino;
  • il verificarsi di difficoltà e il rallentamento della velocità durante il drenaggio dell'acqua.

Controllare attentamente l'installazione.

video

Un'illustrazione video illustrativa è presentata di seguito:

Come collegare il lavandino al sistema fognario e idraulico: le sottigliezze di installazione

L'installazione di apparecchiature sanitarie in bagno comporta il collegamento al sistema fognario e al sistema di approvvigionamento idrico. Per molti proprietari di appartamenti e principianti questa fase del lavoro diventa un ostacolo. Ma, conoscendo le sottigliezze dell'installazione e avendo a portata di mano tutte le attrezzature necessarie, è possibile collegare il lavandino al sistema fognario da solo. Consideriamo in dettaglio i punti principali della tecnologia di installazione e connessione del lavandino.

contenuto

Tipi di lavandini e caratteristiche della loro installazione ↑

Le specifiche dell'installazione del lavello dipendono dal tipo di impianto idraulico. Oltre ai prodotti della consueta configurazione, oggi sono molto diffusi modelli come "tulip" o "half-tulip", doppi lavandini e lavabi, montati sopra le lavatrici.

"Tulipano" - lavabo su piedistallo ↑

I gusci di tulipano o mezzo tulle si distinguono per una piccola ciotola profonda e un lungo piedistallo. Possono avere una struttura monolitica o assemblati da due parti: la ciotola e il supporto.

La ciotola sulla gamba libera lo spazio e nasconde la comunicazione

Le dimensioni ridotte del "tulipano" lavello consentono l'utilizzo di tali modelli nella disposizione dei bagni, non differendo in grandi dimensioni. Nello stand nascondere tutte le comunicazioni. Serve anche come supporto per la ciotola.

L'unico inconveniente del design è la difficoltà di pulire il sifone durante il funzionamento. Dopo aver rimosso il piedistallo, in caso di necessità di pulire il sifone, è necessario tenere la ciotola con le mani.

Doppio lavello ↑

I lavabi con due ciotole erano una volta l'unico attributo di case rispettabili. Oggi il mercato offre una vasta selezione di lavelli doppi e in un'ampia fascia di prezzo. È possibile trovare modelli gemelli, la cui larghezza non supera gli 80 cm. Grazie alle loro dimensioni compatte, possono essere facilmente sistemati anche nel bagno di un layout standard.

Lavandini con doppia vasca: una soluzione vantaggiosa per l'organizzazione di un bagno in una casa dove vive una grande famiglia

La particolarità dei sanitari a doppio scopo è che gli assi orizzontali del beccuccio sono girati in direzioni diverse con un angolo di 45 °. L'acqua viene fornita loro attraverso un tubo di scarico e, di conseguenza, viene abbassata lungo uno scarico comune per entrambi i serbatoi. In diverse versioni, è possibile installare uno o due mixer. Pertanto, l'installazione e il collegamento di un doppio lavabo viene effettuato secondo lo scenario classico.

Da installare sopra la lavatrice ↑

I modelli progettati per essere posizionati sopra la lavatrice sono comparsi sul nostro mercato non molto tempo fa, ma avevano già guadagnato popolarità tra gli intenditori di funzionalità e praticità.

La particolarità di questo tipo di lavandini è che il foro di scarico in essi si trova non al centro del fondo della ciotola, ma nell'angolo più lontano

La profondità delle ciotole da incasso è in media di 20 cm. Anche il sifone ha un'altezza ridotta. L'installazione dei lavabi da incasso è possibile solo appendendola alla parete con gli ancoraggi.

Modelli ergonomici: la soluzione ideale per i bagni di piccole dimensioni. Ma per risparmiare spazio devi pagare. Il costo di prodotti di questo tipo è molto più alto rispetto agli analoghi tradizionali.

Tecnologia di installazione e collegamento del lavandino ↑

Indipendentemente dalla forma e dalle dimensioni del lavello, la tecnologia di installazione e installazione del dispositivo segue quasi lo stesso scenario.

Per eseguire il lavoro avrai bisogno di un set di strumenti:

  • trapano elettrico con una serie di trapani;
  • livello di costruzione;
  • strappare;
  • Cacciavite.

Montaggio ↑

Quando si sostituisce il vecchio impianto idraulico sulle nuove difficoltà dovrebbe sorgere. Complicare il processo può solo non corrispondere alla dimensione delle strutture sostituite, il che comporta una posizione non corrispondente degli elementi di fissaggio. Il problema può essere risolto nell'unico modo: perforando nuovi buchi nel muro.

Suggerimento: se si prevede di cambiare la posizione dell'impianto idraulico, assicurarsi che il tubo di uscita dell'acqua non si pieghi nel percorso.

Installazione del lavello sul cabinet: l'opzione di installazione più semplice

Se il dissuasore è già installato, è sufficiente inserire la ciotola nell'apertura di apertura, controllando l'uniformità con l'aiuto del livello dell'edificio. La posizione del piano del tavolo è facile da regolare ruotando le gambe regolabili del supporto.

Quando si tratta di mobili nuovi che non sono stati ancora installati, provateci prima, assicurandovi che le pareti del luogo in cui sono collegate le comunicazioni non si sovrappongano. Per semplificare il compito di condurre i tubi, la parete posteriore del piedistallo viene spesso rimossa completamente. Avendo stabilito una ciotola nell'apertura di ritaglio del piano del tavolo e dopo aver allineato la sua posizione, rimane per fissare la struttura. Questo può essere fatto usando le viti di ancoraggio. Alcuni artigiani sistemano la struttura, incollandola con un silicone da costruzione.

Posizionando il lavabo sopra la lavatrice, sarà necessario spostare temporaneamente l'attrezzatura da parte, dopo aver annotato le sue dimensioni sul muro con una matita.

È importante! La distanza tra il coperchio della lavatrice e la superficie inferiore del lavabo deve essere di 2-3 cm.

Quando si installa una struttura sospesa, è necessario calcolare correttamente il livello della tazza. In media, questo parametro è di 80-90 cm dal pavimento al lato superiore.

Gli articoli sanitari situati a questo livello saranno convenienti sia per i familiari adulti che per i bambini.

Dopo aver determinato l'altezza della ciotola, una linea orizzontale viene disegnata sul muro. Attaccando una ciotola ad essa in modo che il suo bordo superiore sia allineato con la linea tracciata, vengono determinati i punti per i fori di montaggio. È più conveniente eseguire questo lavoro con un partner: il primo tiene la ciotola, il secondo fa dei segni sul muro.

I fori D12 mm sono praticati nei punti previsti. I tasselli sono martellati su di essi e le viti prigioniere di fissaggio, che vengono fornite con l'impianto idraulico, sono avvitate. La profondità di inserzione viene determinata in base al fatto che la parte del perno sporgente dal muro è 1,5 cm più lunga rispetto alla parete posteriore del lavandino.

Suggerimento: per garantire un fissaggio affidabile e statico del lavello, gli artigiani consigliano di utilizzare viti e tasselli spessi o bulloni di ancoraggio per il fissaggio.

Collegamento dell'acqua

Vai all'installazione del mixer. Nella maggior parte dei modelli, può essere installato già su lavelli fissi. Ma ci sono opzioni quando devi fare questo lavoro in anticipo, perché la struttura è montata di seguito.

A questo punto è importante osservare un angolo di 90 ° del mixer stesso rispetto alla parete adiacente al lavabo.

La procedura per l'installazione del mixer:

  1. A seconda del tipo di modello da montare, uno o due perni di montaggio sono avvitati nel miscelatore.
  2. I flessibili flessibili e quelli dell'acqua calda e fredda sono collegati alla valvola, stringendoli con una chiave aperta, applicando uno sforzo moderato.
  3. Fissi i tubi giù attraverso i fori nel lavandino.
  4. Indossando elastici e rondelle di serraggio sui prigionieri di montaggio, serrare i dadi con una chiave.

È importante! I dadi devono essere serrati il ​​più attentamente possibile in modo che non scoppino sotto pressione, tagliando fuori le guarnizioni.

Il requisito principale quando si monta il miscelatore è quello di garantire una buona tenuta e un accoppiamento affidabile di tutte le parti della struttura.

I materiali di tenuta sono consigliabili per sigillare i collegamenti filettati e per evitare l'interruzione dei tubi flessibili.

Il lavandino con un miscelatore viene posto in un posto fisso, appoggiandolo sui perni avvitati al muro. Pre-sostituendo le fodere di plastica, stringere delicatamente i dadi. Gli elementi di fissaggio non si serrano ermeticamente finché il disegno non è chiaramente regolato orizzontalmente.

Quando si installa il lavabo sopra la lavatrice, gli elettrodomestici vengono collegati agli stessi tubi di comunicazione utilizzati per il lavoro dei sanitari. Per fare questo, utilizzare doppie spine e tee. L'unico requisito è che la connessione flessibile della lavatrice sia collegata a una valvola separata.

Fornire alle acque reflue ↑

Il collegamento del lavandino alla rete fognaria inizia con l'installazione del sifone. È un elemento a forma di S che funge da serbatoio di sedimentazione e drena l'acqua nel sistema fognario.

In vendita ci sono 2 tipi di sifoni:

  • dispositivi a forma di ginocchio con valvola rimovibile;
  • tipo di bottiglia, costituito da due tubi concentrici inseriti l'uno nell'altro.

Se nel lavandino è previsto un foro responsabile dell'overflow, il sifone deve essere dotato di un tubo aggiuntivo per collegarsi ad esso. I sifoni sono venduti già assemblati, il compito del maestro è quello di unire il sifone allo scarico.

Installare un sifone è solitamente facile.

La procedura viene eseguita in più fasi:

  1. Una presa a sifone è inserita nel lavandino, "adescandolo" con i bulloni.
  2. Un sifone è avvitato su un tubo corrugato o in plastica.
  3. Il tubo di scarico fisso viene inserito nell'uscita della fogna.
  4. Controllare tutte le connessioni per eventuali perdite.

Suggerimento: se il diametro del tubo e la presa sono significativamente diversi, quando si uniscono gli elementi, utilizzare un bracciale di tenuta in gomma e sigillare saldamente le connessioni.

Se la casa ha tubi in ghisa, il tubo di plastica del sifone è collegato al sistema fognario tramite un raccordo in gomma.

Durante l'installazione del sifone, è importante prestare attenzione a un numero di punti:

  1. Nelle posizioni delle guarnizioni in gomma non dovrebbero essere sbavature. Se vengono trovati, devono essere puliti con carta vetrata o tagliati con un coltello clericale.
  2. Le guarnizioni in gomma devono essere strette, ma elastiche. I prodotti asciutti non forniscono una tenuta adeguata.
  3. Quando si inseriscono le guarnizioni, il cono deve essere posizionato sul lato opposto del dado.

Quando si ha a che fare con il modello "tulipano", dopo aver installato il lavandino e aver collegato la comunicazione, è necessario spostare la pedana e sistemarla. Per evitare che il disegno venga spostato, alcuni artigiani usano una colla o ceresite per rivestire le gambe con la ciotola e il pavimento lungo il contorno del giunto. Ma va tenuto presente che una tale fissazione può complicare il processo di smantellamento del supporto nel caso in cui sia necessario pulire o sostituire il sifone.

Video tutorial: installazione e connessione di un lavandino su un piedistallo ↑

Consigli pratici per i principianti ↑

Quando si installa il lavabo e si collega il sistema, prendere in considerazione un numero di punti:

  • Quando si pianifica di collegare un doppio lavabo, scegliere un sifone speciale dotato di uno scarico per due tubi.
  • L'altezza della fogna sotto il lavandino del bagno non deve superare i 500-550 mm.
  • Quando ci si collega alla rete fognaria è importante sigillare in modo affidabile tutte le articolazioni, altrimenti nel bagno nel tempo ci saranno odori sgradevoli.

Se, verificando la densità delle connessioni, si nota una perdita d'acqua, estrarre il bracciale e, lasciando asciugare tutti gli elementi, lubrificare il bracciale di collegamento con un sigillante e "riporlo" nella sua posizione originale.

Installare e collegare il lavandino non è molto difficile, ma richiede molto tempo. In alcune fasi dell'installazione non si può fare a meno di un assistente. Ma in generale, se lo si desidera, qualsiasi master di casa sarà in grado di affrontare facilmente l'installazione del lavabo da solo.