Cavo di riscaldamento per l'impianto idraulico: come scegliere e montare in modo indipendente correttamente

I sistemi di riscaldamento hanno cessato di essere un fenomeno insolito nella costruzione della rete idrica. Nel periodo invernale e anche in bassa stagione, le tubazioni posate dal pozzo alla casa sperimentano gli effetti delle temperature negative.

Durante il congelamento, il risultato è lo stesso: il fallimento delle comunicazioni. Ciò può essere evitato posizionando un cavo di riscaldamento per l'alimentazione idrica collegata alla rete elettrica con i tubi.

Perché ho bisogno di un cavo di riscaldamento?

È ragionevole sostenere che si può facilmente fare a meno di un sistema di riscaldamento. È sufficiente conoscere il livello di congelamento del suolo nell'area e quindi, basandosi su indicatori, scavare una trincea della profondità richiesta. Di solito è 1,5-1,7 m. I tubi riscaldati e inzuppati non si congelano perché il terreno circostante ha una temperatura positiva (supponiamo + 2-4 ºС).

Tuttavia, non tutto è così semplice. Nelle zone umide o nelle aree vicine ai corpi idrici, un elevato livello di acque sotterranee non è raro. Ciò significa che durante il periodo di acqua alta o neve sciolta, le comunicazioni saranno inondate, il che influenzerà negativamente le loro proprietà funzionali.

Ma se si seppelliscono i tubi per solo mezzo metro, e allo stesso tempo si collega il cavo elettrico e si effettua il corretto isolamento termico, non sarà necessario scavare fossati profondi.

Non dimentichiamoci delle aree critiche più esposte al freddo: il punto di ingresso del gasdotto nella casa. Se l'edificio è costruito su una fondazione a vite-palo, sotto di esso c'è una sezione aperta della tubazione, che è più facile da isolare con un cavo di riscaldamento.

Conclusione: se esiste una possibilità fisica di installare un sistema di riscaldamento per un sistema di approvvigionamento idrico, è necessario utilizzarlo, almeno per motivi di protezione dal gelo. Ma quando si contatta un'azienda specializzata, è possibile incontrare una varietà di offerte. Ci occuperemo della gamma.

Design e metodi d'uso

A seconda del tipo e delle caratteristiche tecniche dei cavi scaldanti vengono utilizzati per il riscaldamento di scarico, fognature e condutture dell'acqua, serbatoi. Lo scopo principale è quello di proteggere il liquido dal congelamento aumentando la temperatura. I sistemi di riscaldamento sono rilevanti per le comunicazioni esterne, cioè per l'uso in terra o all'aperto.

I sistemi di riscaldamento hanno una capacità utile - applicazione zona. Ciò significa che puoi prendere un insieme di elementi e assemblare da esso un mini-sistema per riscaldare una singola sezione senza collegarsi all'intera rete. Risulta il risparmio di materiali ed elettricità. In pratica, puoi trovare "riscaldatori" in miniatura di 15-20 cm e avvolgimenti di 200 metri.

I componenti principali del cavo scaldante sono i seguenti elementi:

  • Vena interna: uno o più. Nella sua fabbricazione sono leghe con un alto tasso di resistenza elettrica. Più è alto, maggiore è il valore del rilascio di calore specifico.
  • Guaina protettiva polimerica. Insieme all'isolamento in plastica viene utilizzato uno schermo in alluminio o una griglia di filo di rame.
  • Guaina esterna in PVC resistente che copre tutti gli elementi interni.

Le offerte di diversi produttori possono differire per sfumature: anima in lega o metodo di protezione.

Per migliorare le prestazioni, la treccia di rame è nichelata e lo spessore dello strato esterno aumenta. Inoltre, il materiale in PVC deve essere resistente all'umidità e resistente ai raggi UV.

Varietà di cavo scaldante

Tutti i sistemi di riscaldamento sono suddivisi in 2 grandi categorie: resistivi e autoregolanti. Ogni specie ha il suo scopo. Supponiamo che le resistenze siano buone per il riscaldamento di sezioni corte di tubi di sezione ridotta - fino a 40 mm, e per i lunghi tratti di approvvigionamento idrico è preferibile utilizzare un cavo autoregolante (in altre parole - autoregolante, "Samreg").

Tipo n. 1 - resistivo

Il principio del cavo è semplice: uno o due conduttori situati nell'avvolgimento isolante passano una corrente che lo riscalda. La massima resistenza alla corrente e alta resistenza contribuiscono a un elevato fattore di dissipazione del calore. Pezzi di cavo resistivo reperibili in commercio di una certa lunghezza, aventi una resistenza costante. Nel processo di funzionamento, danno la stessa quantità di calore per tutta la lunghezza.

Quando si installa il sistema, è necessario ricordare che il cavo single-core è collegato ad entrambe le estremità, come nel seguente diagramma:

I circuiti di riscaldamento chiusi sono più spesso utilizzati per riscaldare il sistema di drenaggio del tetto o per il dispositivo "a pavimento caldo", ma esiste anche un'opzione applicabile all'alimentazione idrica.

Per l'installazione interna, un conduttore non è adatto, dal momento che l'installazione del "loop" richiederà molto spazio interno, inoltre l'incrocio accidentale dei fili è irto di surriscaldamento.

Un cavo bipolare si distingue per la separazione delle funzioni principali: una è responsabile del riscaldamento, la seconda è per l'alimentazione.

I cavi resistivi a nucleo doppio sono utilizzati per sistemi di approvvigionamento idrico così attivamente come samregi. Possono essere montati all'interno di tubi usando tees e guarnizioni.

Il cavo principale più resistivo - a basso costo. Molti dicono affidabilità, lunga durata (fino a 10-15 anni), facilità di installazione. Ma ci sono anche degli svantaggi:

  • alta probabilità di surriscaldamento all'intersezione o alla prossimità di due cavi;
  • lunghezza fissa - non puoi né aumentare né accorciare;
  • l'incapacità di sostituire l'area bruciata - dovrà cambiare completamente;
  • l'incapacità di regolare la potenza - è sempre la stessa per tutta la lunghezza.

Per non spendere soldi per una connessione permanente via cavo (che è inopportuna), installare un termostato con sensori. Non appena la temperatura scende a + 2-3 ºС, inizia automaticamente il riscaldamento e quando la temperatura sale a + 6-7 ºС, l'energia viene spenta.

Tipo n. 2: autoregolante

Questo tipo di cavo è universale e può essere utilizzato per varie applicazioni: riscaldamento di elementi di copertura e sistemi di approvvigionamento idrico, linee fognarie e serbatoi con liquido. La sua caratteristica è l'autoregolazione della potenza e dell'intensità del calore. Non appena la temperatura scende sotto il punto di controllo (supponiamo + 3 ºС), il cavo inizia a riscaldarsi senza partecipazione.

Il cuore del principio di Samrega è la proprietà del conduttore di ridurre / aumentare la forza della corrente a seconda della resistenza. All'aumentare della resistenza, la forza attuale diminuisce, il che porta anche a una diminuzione della potenza. Cosa succede al cavo durante il raffreddamento? Cadute di resistenza - aumenta la resistenza attuale - inizia il processo di riscaldamento.

Il vantaggio dei modelli autoregolanti è la "zonalità" del lavoro. Il cavo stesso distribuisce la sua "forza lavoro": riscalda accuratamente le aree di raffreddamento e mantiene la temperatura ottimale dove non è necessario un forte riscaldamento.

Per automatizzare completamente il processo di accensione / spegnimento del cavo, è possibile equipaggiare il sistema con un termostato "collegato" alla temperatura esterna.

Metodi di installazione per l'approvvigionamento idrico

Esistono due modi per installare un cavo scaldante: esterno e interno. Nel primo caso, è attaccato lungo il tubo (o avvolto attorno ad esso), nel secondo caso è avvolto all'interno. Entrambe le opzioni hanno un'applicazione pratica attiva, quindi le consideriamo più da vicino.

Opzione n. 1 - all'aperto

L'installazione di cavi lineari lungo un tubo dell'acqua è semplice. Il cavo è fissato su un lato con fascette in plastica resistenti alle alte temperature o autoadesive in vetroresina. I titolari si fissano con un intervallo di 0,3 m. È impossibile utilizzare le chiusure metalliche. Calcolare la lunghezza del cavo è semplice: è uguale alla lunghezza del tubo, che deve essere riscaldato.

Come collegare un cavo scaldante: esempi per 2 aree di utilizzo

I conduttori ad alta resistenza possono essere utilizzati per il riscaldamento a pavimento e per proteggere i tubi dal congelamento

Un cavo che, passando una corrente elettrica attraverso di esso, si riscalda in modo controllato (questo è importante!) - una vera scoperta per un tecnico del calore master. Tali conduttori possono essere utilizzati per il dispositivo di pavimenti caldi e in modo che i tubi a freddo non congelino e scoppino. Certo, ci sono molti segreti e trucchi non ovvi - ti aiuterò a capire le sfumature!

Tipi di cavi scaldanti

Modelli resistivi

I conduttori utilizzati per la posa di un pavimento riscaldato, nonché per il riscaldamento di fognature e condutture dell'acqua, funzionano secondo un unico principio. Tutti hanno una resistenza piuttosto elevata e quando la corrente li attraversa si riscaldano. Gran parte del calore viene trasferito alla guaina del filo e da esso agli oggetti circostanti.

Scaldasalviette con spina collegata: può essere utilizzato senza termostato

Eppure la differenza nel lavoro dei diversi cavi scaldanti è presente. Con il metodo di distribuzione del calore i prodotti sono suddivisi in:

Un cavo resistivo è un conduttore con un grado costante di riscaldamento, che è regolato solo da un cambiamento nella tensione applicata. Per questo motivo, i cavi resistivi sono quasi sempre collegati tramite un termostato che controlla automaticamente la potenza e previene il surriscaldamento.

Tipi di cavi scaldanti resistivi:

  1. Single core - il più semplice e conveniente. Base - filo di nichelcromo con resistenza fissa. Quando è acceso, il filo si riscalda, trasferendo calore al guscio polimerico resistente al calore e alla treccia di rame. L'involucro impermeabile è solitamente responsabile per l'impermeabilizzazione.

Progettazione comparativa di cavi single-core e dual-core

Il design della treccia e dei gusci è diverso per i diversi modelli. Ad esempio, per contrassegnare una cravatta caricata, consiglierei di scegliere i cosiddetti cavi armati. Hanno una guaina più spessa, che peggiora il calore, ma si oppone molto meglio alla compressione.

  1. Forte - più complesso dovuto al fatto che hanno vene conduttive e riscaldanti separate. D'altra parte, non producono un'interferenza elettromagnetica così forte con la stessa efficienza di riscaldamento.

In un filo forte, la funzione di riscaldamento e corrente di conduzione viene eseguita da diversi elementi.

  1. Zonale - le strutture più complesse con isolamento del segmento. Alla giunzione dei singoli segmenti dell'isolamento (di solito ogni 0,8-1 m), la treccia è chiusa al nucleo portante corrente. A causa di ciò, ciascun segmento viene riscaldato separatamente, il che consente di equalizzare la temperatura del tubo o la porzione riscaldata del pavimento.

Schema del dispositivo del cavo zonale

Attribuirei i vantaggi dei conduttori resistivi alla semplicità e al costo ragionevole.

Se parliamo degli aspetti negativi, allora questo è un collegamento obbligatorio al termostato, l'impossibilità di tagliare lungo la lunghezza, così come il rischio di burnout con rimozione di calore insufficientemente efficiente.

Modelli con autoregolazione

Un'alternativa ai modelli resistivi è un cavo scaldante autoregolante. Può anche essere collegato tramite un termostato, ma il design del prodotto stesso fornisce protezione contro il surriscaldamento:

L'aspetto del modello con regolazione automatica

  1. La base del cavo: due fili conduttivi. Conduttori di nicromo comunemente usati nella schermatura della treccia e isolamento affidabile.
  2. La matrice è responsabile del riscaldamento e della regolazione del lavoro. Si trova tra i conduttori ed è una piastra, la cui conducibilità dipende dalla temperatura. Più la matrice si surriscalda, meno tracce di conduttore rimangono su di essa e minore è la tensione in ingresso.

Diagramma che illustra il principio di funzionamento di una matrice di cavi autoregolabile

  1. Il principale vantaggio del sistema è il feedback. In modo che il cavo non si bruci durante la sovrapposizione, la scarsa dissipazione del calore, ecc., La matrice riduce automaticamente la sua conduttività quando raggiunge una certa temperatura. Questo non solo mantiene l'integrità del conduttore, ma aumenta anche l'efficienza del riscaldamento.

Migliorando l'efficienza, puoi risparmiare denaro. Questo è il modo migliore per utilizzare il riscaldamento a pavimento in stanze abbastanza grandi.

Svantaggi dei prodotti autoregolanti:

Kit pronto: riscaldatore, termostato, spina, cavi di collegamento

  1. Bassa durata del cavo termico. Dopo 10-15 anni di servizio, gli errori iniziano ad accumularsi nella matrice e aumenta il rischio di surriscaldamento dovuto a regolazione inefficiente. Per questo motivo non consiglierei di porre conduttori autoregolanti in un accoppiatore di capitali.
  2. Prezzo elevato I modelli più economici costano circa 200-350 rubli al metro, che è molto più costoso dei prodotti resistivi.

Quando si taglia il conduttore, tutte le estremità devono essere sigillate. Questo è meglio con maniche termorestringenti.

D'altra parte, quando si installano le proprie mani, i prodotti autoregolatori possono essere tagliati in frammenti della lunghezza desiderata. Questo non è solo conveniente, ma anche economico: possiamo acquistare un cavo di esattamente la lunghezza necessaria per la posa all'esterno o all'interno del tubo o per il riscaldamento del pavimento.

Esempio 1. Tubi di riscaldamento

Fissare il conduttore all'esterno

Una delle aree in cui i cavi scaldanti sono tradizionalmente utilizzati è il riscaldamento delle fognature e dei tubi dell'acqua. L'installazione di tali prodotti consente di proteggere il contenuto del tubo dal congelamento anche nelle gelate più intense, in modo che non si formino gli inceppamenti e il rischio di una corsa sia minimo.

Un esempio dell'uso di fili di riscaldamento per proteggere le tubazioni aperte da ghiaccio e congelamento

L'installazione del cavo scaldante può essere eseguita sia all'esterno del tubo che all'interno dell'apertura del tubo. Il primo metodo è più semplice e più comune, quindi inizierò la descrizione con esso:

L'estremità del cavo, che collegheremo al cavo di alimentazione, viene spogliata dell'isolamento e della treccia, esponendo i fili conduttivi.

Usando fili o kontseviki, colleghiamo i conduttori del filo per collegarci alla rete con i conduttori del cavo scaldante, osservando la polarità.

Isoliamo tutte le giunzioni di cavi per mezzo di tubi termorestringenti. Una volta completata l'installazione, spostiamo l'attacco comune nel giunto e lo scaldiamo con un asciugacapelli da costruzione, isolando con cura i contatti e proteggendoli dall'umidità.

Tubi metallici puliti da polvere e ruggine.

Si consiglia di avvolgere tubi di plastica con pellicola per una migliore conduttività termica.

Incolliamo il cavo sulla superficie sventata, fissandolo dall'alto con nastro adesivo con rivestimento in alluminio.

Per aumentare l'affidabilità, fissiamo il cavo con fascette di plastica. Cerchiamo di non danneggiare l'isolamento del conduttore.

Per aumentare l'efficienza del riscaldamento dei cavi, mettiamo un rivestimento termoisolante in polistirene, schiuma di poliuretano o materiale simile su un tubo con un conduttore installato. Fissiamo l'isolamento con nastro adesivo metallizzato.

All'isolamento termico delle tubazioni fognarie viene utilizzato lo schema a spirale di posa di un cavo. Ciò consente di massimizzare il riscaldamento del tubo attorno alla circonferenza e impedisce la formazione di inceppamenti nel ghiaccio.

Ogni turno è incollato con un nastro di alluminio per un trasferimento di calore più efficiente.

In tal modo, se necessario, potremmo smontare il sistema per la sostituzione della gru, la pulizia del tubo, ecc., Il cavo opposto agli elementi di bloccaggio è fissato sotto forma di anello. La lunghezza del loop viene scelta in modo da poter avvolgere il tubo con esso e fissare il conduttore.

Il video in questo articolo, così come i materiali di foto e video di altri articoli nella sezione, ti aiuteranno a saperne di più sul metodo di fissaggio dei cavi di riscaldamento sui tubi.

Istituzione dell'elemento riscaldante all'interno del tubo

È anche possibile il passaggio dei cavi nel tubo. Inoltre, in alcuni casi - ad esempio, quando esiste il rischio di furto o quando è necessario riscaldare un contorno già posato - questa è l'unica soluzione ragionevole.

Nodo dispositivo per collegamento conduttore interno

La tecnologia di posa di elementi riscaldanti in tubi con un diametro di 20 mm e oltre è indicata nella tabella.

Come collegare l'elemento riscaldante con il conduttore utilizzato per la connessione alla rete, ho già descritto nella sezione precedente.

Per installare il cavo nel tubo, per prima cosa installiamo la cosiddetta "penetrazione": un insieme di accessori che fornisce un'installazione ermetica del conduttore nell'apertura del tubo.

Per sigillare il conduttore nella penetrazione è installato sigillare con una rondella, che è fissato da un dado di serraggio.

Abbiamo messo il cavo di riscaldamento con un rimorchio:

  • dado di serraggio;
  • rondella;
  • caul;
  • un altro disco.

La cosa più difficile è con la ghiandola, perché il diametro del foro in esso è inferiore al diametro del cavo e ancor meno - il diametro della estremità del giunto di protezione. Quando indossiamo cerchiamo di non danneggiare la parte, perché causerà una perdita di tenuta.

Avviamo il cavo scaldante nella penetrazione e lo estendiamo per tutta la lunghezza, fino a quando l'unità di imballaggio si sposta sul punto di connessione del cavo scaldante con il cavo di alimentazione.

Il raccordo attraverso il passaggio è stabilito su un'entrata del tubo necessario e fissato da dadi a cappello. Successivamente, spingiamo il cavo all'interno del lume tubolare fino a quando non viene completamente spostato nel punto giusto.

Il gruppo pressacavo è fissato sull'affondamento con un dado di serraggio. Il dado deve essere serrato saldamente, ma non deve stringere eccessivamente. Quindi la ghiandola premerà contro il cavo, ma non danneggerà l'isolamento.

Di conseguenza, il nodo attraverso il quale il filo per il riscaldamento entra nella pipeline dovrebbe assomigliare a questa foto.

Esempio 2. Riscaldamento a pavimento

Calcolo del riscaldamento del cavo

Schema generale del riscaldamento a pavimento

Oltre a proteggere i tubi dal gelo, i cavi scaldanti sono anche utilizzati per i sistemi di riscaldamento a pavimento. A differenza del film, il cavo del pavimento caldo è utile in primo luogo per il fatto che la densità della sua installazione può essere regolata.

L'efficienza del riscaldamento a pavimento con un cavo posato in un accoppiatore è assicurata dalla sua corretta disposizione. È necessario concentrarsi sul consumo energetico della stanza:

Calcolando il pavimento caldo, si noti che i cavi scaldanti sono posizionati solo in aree prive di mobili. I conduttori situati sotto cuffie pesanti possono soffrire di pressione o surriscaldamento a causa della scarsa dissipazione del calore. Beh, scaldare il fondo dell'armadietto o degli armadi da cucina a proprie spese non è una buona idea.

Un esempio della potenza di diversi modelli di cavi di riscaldamento

I calcoli sono effettuati come segue:

  1. Calcola la lunghezza del cavo desiderata. Per fare ciò, moltiplichiamo l'area utilizzabile della stanza per il consumo energetico specifico e dividiamo per la potenza lineare del cavo stesso (indicato dal produttore).
  2. Determina la fase di posa. In questo caso, l'area della stanza viene moltiplicata per 100 e divisa per la lunghezza del cavo in metri, calcolata in precedenza. Otteniamo la distanza ottimale tra i giri del conduttore di riscaldamento in centimetri.

La dimensione ottimale del gradino varia da 6 a 15 cm. In questo caso, il riscaldamento è ottenuto ed è intenso e abbastanza uniforme (non sentiamo la differenza tra la temperatura delle diverse parti del pavimento).

Se la posa dei cavi è troppo rara, la differenza di temperatura sarà significativa - questo è evidente nella foto scattata dal televisore.

Se, in base ai calcoli, il passo è superiore a 15 cm, puoi procedere in due modi:

  1. Aumentare la lunghezza del cavo. Se prendiamo il conduttore della stessa capacità, otteniamo un margine di prestazioni. Se, mentre aumentiamo i pancake, acquistiamo un cavo più piccolo - il riscaldamento rimarrà allo stesso livello, ma c'è la possibilità di risparmiare.
  2. Aumentare lo spessore del massetto. A causa di uno strato di cemento più spesso sopra i conduttori, il pavimento si riscalda più lentamente. Ma l'uniformità del riscaldamento a pavimento aumenterà.

Il massetto spesso consente una distribuzione uniforme del calore

Quando si usano tappeti, tutto è abbastanza semplice: basta selezionare i prodotti con una densità di potenza adeguata. Tenendo conto che i modelli da 120-160 W / m2 sono principalmente rappresentati sul mercato, non dovrebbero esserci problemi.

Tecnologia di installazione di un pavimento isolato dal calore del cavo

Se hai calcolato tutto, resta per noi capire come montare correttamente il pavimento stesso.

Nel muro facciamo un buco per l'installazione della scatola di giunzione e del termostato.

Nel pavimento tagliamo il flash per la posa di un sensore termico.

Nel buco impostare podozetnik attraverso il quale otteniamo il filo dallo scudo. Sarà da lui verrà alimentato il cavo a pavimento caldo.

Il pavimento su cui verrà posato il cavo di riscaldamento viene pulito dai detriti e trattato con un primer penetrante.

Se il rivestimento presenta irregolarità significative, potrebbe essere necessario livellare il legame.

Se il pavimento caldo non si adatta sotto la colla o il massetto e sotto un altro rivestimento del pavimento, è consigliabile posare uno strato isolante aggiuntivo.

I rotoli di materiale sventato sono impilati uno alla volta e registrati.

Quando si utilizzano tappetini con un cavo fissato su una griglia di polimero, distribuiamo i prodotti sul pavimento.

Quando si effettua una svolta, tagliare attentamente la griglia, facendo attenzione a non danneggiare il cavo.

Quando si utilizza un cavo che non è fissato sui tappetini, installiamo piastre di montaggio in acciaio sul pavimento. Fissarli alla base con ancore con manicotti di plastica.

Il cavo è posato con il passo che abbiamo determinato nei calcoli. Per il fissaggio, premiamo il cavo con le sporgenze delle piastre di montaggio.

Il sensore di temperatura viene avvolto in un tubo corrugato, chiuso con un tappo e posato nella grotta nel pavimento. Strobe close up soluzione.

Il filo dal sensore viene fornito al termostato.

I fili del sensore di temperatura, del cavo di riscaldamento e del cavo di alimentazione sono collegati alla morsettiera del termostato. Quando ci si connette, ci concentriamo sulla marcatura della morsettiera: è importante non confondere zero e fase da ciascun filo.

Installare il termostato nella presa e applicare la tensione. Controlliamo le prestazioni dell'intero sistema: il cavo dovrebbe riscaldarsi in modo uniforme e abbastanza veloce.

Il controllo viene eseguito in uno o due minuti per evitare il surriscaldamento.

Applicare circa 5-10 cm di miscela di colla per piastrelle sui tappetini del cavo. Livellando la miscela con una spatola e un galleggiante dentato formano i solchi senza toccare i conduttori.

La colla viene posata senza spazi vuoti, il che può portare al deterioramento del riscaldamento del pavimento a causa della bassa conduttività termica dell'aria.

Mettiamo le piastrelle sul mix di colla. Cerchiamo di affrontare l'intera superficie a contatto con la colla, quindi il trasferimento di calore sarà più efficiente.

Schemi di collegamento di diversi tipi di riscaldatori al termostato

conclusione

Posa e collegamento del cavo di riscaldamento non è un compito facile, soprattutto per un principiante. Ma se ti concentri sui consigli espressi, oltre a esaminare attentamente il video in questo articolo, la maggior parte delle domande scompare da sola. Inoltre, contattami nei commenti, puoi sempre ottenere consigli sul riscaldamento via cavo del pavimento o dei tubi.

Collegamento del cavo scaldante per il riscaldamento delle comunicazioni suburbane

Combattere il congelamento di condotte esterne in una casa privata durante la stagione fredda è un compito urgente quando si porta l'acqua in casa dalle fonti di approvvigionamento idrico e la si scarica. Uno dei modi efficaci per combattere il congelamento dei tubi è quello di collegare il cavo scaldante alle utenze, in particolare le tubature dell'acqua o delle fognature.

Una vasta gamma di prodotti per cavi elettrici per il riscaldamento di produttori nazionali e stranieri è presentata sul mercato delle costruzioni. Gli sviluppi moderni, grazie al feedback, consentono di regolare la temperatura di riscaldamento del filo a causa di cambiamenti nel consumo di corrente. Quando si scelgono i prodotti, è importante conoscere la tecnologia di installazione corretta del cavo elettrico su vari tipi di condotte e la potenza di trasferimento di calore richiesta, che è collegata non solo con i parametri elettrici, ma anche con la lunghezza del conduttore.

Fig. 1 Set completo di cavo scaldante per l'alimentazione idrica

Che cos'è un cavo di riscaldamento e perché?

Il principio di funzionamento di qualsiasi cavo di riscaldamento è abbastanza semplice e non è diverso da tutti i riscaldatori elettrici. La tecnologia si basa sulla resistenza dei materiali al passaggio della corrente elettrica: più è alto, più calore viene rilasciato sull'elemento riscaldante. Il cavo scaldante è collegato alla tensione CA di rete di 220 V e genera calore quando passa corrente elettrica alternata.

Quasi tutti i dispositivi hanno una regolazione manuale o automatica che consente di modificare la temperatura del riscaldamento dei loro core (matrice). Nella vita di tutti i giorni, i sistemi di riscaldamento a circuito chiuso sono comunemente noti come riscaldamento a pavimento, in cui un cavo a zig-zag sotto forma di tappetino su una griglia viene posato sotto un massetto o una piastrella.

Un dispositivo simile con una maggiore protezione dall'umidità ha un cavo scaldante per condotte esterne, il più delle volte usato per i seguenti scopi domestici:

Acqua di riscaldamento

Quando l'acqua viene prelevata da un pozzo o da un pozzo, i tubi PND (in polietilene a bassa pressione) vengono utilizzati più spesso, arrivano dalla sorgente alla casa attraverso le fondamenta e vengono sepolti sottoterra dalla superficie al di sotto della profondità di congelamento del terreno.

Conformemente agli standard di costruzione, la distanza dalla superficie del terreno al punto dell'acquedotto dovrebbe essere 0,5 m maggiore della profondità di penetrazione del gelo, in alcuni casi la cifra stimata raggiunge i 2,5 metri. In condizioni reali, quando si utilizza un cassone standard di ben 2 m di altezza, da cui un involucro raggiunge il mezzo metro, la profondità media di un tubo dell'acqua è di 1,5 m, che non è sempre sufficiente a proteggerlo dal congelamento.

Allo stesso tempo, l'uso dell'isolamento termico del gasdotto mediante la costruzione di materiali lungo l'intera lunghezza può essere inefficace, poiché l'isolamento non riscalda l'ambiente di lavoro, ma aumenta solo il tempo di congelamento.

In questo caso, l'uso di un cavo elettrico per riscaldare l'acqua all'interno o sulla superficie dei tubi proteggerà la linea dalla penetrazione del gelo, riducendo così la profondità del sistema di alimentazione idrica sottoterra e rendendo l'acqua non congelante.

Fig. 2 Applicazione del cavo scaldante su tetti e scarichi

Pozzo riscaldato e entrata della tubazione in casa

Quando il pozzo si trova in un pozzo del cassone, il problema del congelamento della tubazione esterna nell'area della punta, così come l'attrezzatura e la stazione di pompaggio della superficie durante la sua applicazione sono rilevanti. Se si utilizza un cavo elettrico immerso in una bassa profondità in un tubo di pressione o in una delle sezioni del sistema di alimentazione idrica situato sulla superficie, il problema del congelamento dei tubi in una camera a cassettoni è facilmente risolvibile.

Non tutte le case hanno una fondazione di strisce sotto il livello del suolo. Ad esempio, moderne case di campagna da blocchi o pannelli CIP si trovano su palafitte fuori terra. Pertanto, i punti di accesso aperto alle condutture idriche della casa devono essere isolati, per i quali utilizzare materiali da costruzione o cavi elettrici.

Riscaldamento del tubo di fogna

Se il tubo dell'acqua per combattere il congelamento può essere abbassato in profondità nel terreno, i tubi delle fognature che escono dalla casa dovrebbero essere posizionati tecnologicamente leggermente più vicini alla superficie. Ciò è dovuto al fatto che per il normale funzionamento del sistema fognario, è necessario osservare una pendenza in base al diametro dei tubi. Con dimensioni standard di 110 mm, il livello della condotta dovrebbe essere ridotto di 20 mm per metro lineare.

È chiaro che se la fossa settica fognaria si trova a una grande distanza, ad esempio a 50 m dalla casa, la pendenza sarà di 1 metro. Si dovrebbe anche tenere conto del fatto che i tubi delle acque reflue dovrebbero raggiungere il punto più alto della fossa settica e, se il punto di ingresso si trova ad una profondità elevata, sarà molto difficile assemblare una struttura tecnicamente lavorabile. Pertanto, è importante fornire l'isolamento termico delle tubazioni fognarie, e ancora meglio il loro riscaldamento nel punto più alto all'uscita della casa.

Fig. 3 Riscaldato collegando il cavo al tubo dell'acqua

Sistema di cavi elettrici per il riscaldamento

Nella stagione fredda, improvvisi sbalzi di temperatura fanno sì che la neve si sciolga sui tetti con il congelamento periodico dell'acqua - di conseguenza, i tubi di scarico sono bloccati dal ghiaccio e i ghiaccioli si formano attorno al perimetro degli scarichi. Il cavo di riscaldamento può essere utilizzato per combattere il congelamento, la posa della sua superficie o all'interno dei tubi di scarico, oltre a lasciarlo cadere nelle fognature temporalesche.

Va notato che oltre a essere collocati nelle tubazioni, sono state apportate modifiche speciali per la fusione di ghiaccio e neve sui tetti.

Riscaldamento di tubazioni e raccordi di superficie

Quando si costruiscono pozzi di carbone, un tubo con una valvola di intercettazione viene spesso utilizzato per l'uso domestico nell'appezzamento domestico, solitamente in un periodo di tempo caldo a cui è collegato un tubo per l'irrigazione dell'orto. A volte il pozzo abissino è forato e per l'immissione di acqua non usano una stazione di pompaggio di superficie, ma una pompa a mano attraverso la quale l'acqua viene pompata attraverso lo sforzo fisico.

In tutti questi casi, utilizzando l'apparecchiatura di aspirazione dell'acqua di superficie a basse temperature, può essere riscaldata con un cavo elettrico collegato alla rete CA, che è montato sulla superficie esterna.

Fig. 4. Come posare un cavo per scaldare i serbatoi del gas

Riscaldamento del serbatoio di gas

Con l'alimentazione autonoma del gas, molti ospiti installano bombole di gas all'esterno della casa, che devono essere mantenute calde per il normale funzionamento. In inverno, è conveniente scaldarle con un cavo elettrico a due conduttori utilizzato per il lavoro nei sistemi di tubazioni - a differenza di un loop single-core per il riscaldamento a pavimento, è molto più facile da installare. È noto che molti porta-gas mobili su rimorchi sono dotati di un sistema simile di riscaldamento del serbatoio del gas dal produttore.

Terreno cavo riscaldato

I giardinieri possono utilizzare questa tecnologia per allevare piante in serre, serre e aree sotterranee sotterranee nei casi in cui le gelate esterne possono danneggiare il raccolto. In questo caso, il cavo di riscaldamento protegge il sistema di radici delle piante da danni e riscalda l'aria nell'area della sua posizione.

Sistemi di calore

Quando si riscaldano singole case con combustibili liquidi o gassosi, è possibile utilizzare un cavo elettrico caldo come fonte aggiuntiva di calore per il riscaldamento del liquido di raffreddamento. Può essere collocato nel sistema di tubazioni del riscaldamento e acceso di notte a tariffe ridotte per il consumo di energia elettrica - ciò consentirà di risparmiare denaro e ridurre il divario tra i cicli di riempimento dei serbatoi di gas o la fornitura di combustibile liquido.

Allo stesso modo, è possibile aumentare la temperatura dell'acqua nei sistemi di acqua calda. Sul mercato delle costruzioni ci sono modifiche disponibili in commercio di cavi scaldanti per lavorare in un ambiente con un refrigerante caldo.

Fig. 5 Valvola esterna cavo riscaldato

Come funziona l'impianto di riscaldamento con cavo scaldante

Il riscaldamento delle tubazioni con un cavo di riscaldamento, che è collegato a una rete elettrica CA di 220 V, viene prodotto con due metodi principali:

1. Il cavo è posizionato all'esterno del tubo. Questo metodo viene utilizzato per isolare una tubazione autostradale o fognaria già posizionata, mentre il filo si adatta perfettamente alla superficie esterna del tubo. Nel mercato delle costruzioni vengono implementate tubazioni con un canale pronto per il posizionamento del cavo scaldante, che consente di ridurre le dispersioni di calore e di risparmiare energia, viene utilizzato un ulteriore isolamento delle tubazioni sotterranee con guscio in poliuretano o poliuretano.

Il cavo elettrico viene posato lungo la tubazione, per aumentare la temperatura di riscaldamento lungo l'intera lunghezza o nei nodi responsabili utilizzare l'avvolgimento a spirale.
Fig. 6 schema di riscaldamento dell'acqua del pozzo

2. Riscaldato all'interno dei tubi. Lo svantaggio principale dell'isolamento esterno con il cavo elettrico è bassa efficienza: la maggior parte del calore viene immesso nell'ambiente e si deve inoltre installare l'isolamento, il che comporta un costo di lavoro più elevato.

Pertanto, nelle linee d'acqua è meglio posare il cavo scaldante all'interno dei tubi, questo vale per la rete idrica. Nel sistema fognario, l'essere all'interno di oggetti estranei può causare blocchi.

I cavi posizionati all'interno dei tubi non sono redditizi per correre lungo l'intera lunghezza: il cavo è piuttosto costoso e aumenterà le perdite idrauliche, riducendo l'utile sezione trasversale della condotta. Pertanto, è più razionale installarlo nell'area della testa pozzo di fronte al sistema di alimentazione idrica e al tubo di pressione in casa. In questo caso, l'acqua calda eviterà il congelamento nel pozzo, i dispositivi automatici e la stazione di pompaggio di superficie, così come l'acqua riscaldata scorrerà nella rete idrica che conduce alla casa.

La principale difficoltà con l'installazione interna del cavo elettrico nella pipeline è scegliere un metodo di montaggio e un raccordo ermetico per il suo collegamento con il tubo quando il cavo è immerso.

Tipi e caratteristiche del cavo scaldante

Tutti i cavi per il riscaldamento dell'acqua sono suddivisi in due grandi gruppi: resistivi e autoregolanti, questi ultimi sono apparsi sul mercato relativamente di recente e presentano numerose differenze significative rispetto ai dispositivi tradizionali.

Tutti i tipi di cavi sono dotati di un sistema per regolare la temperatura della calotta in base alla temperatura del mezzo riscaldato - quando si alza, la corrente che passa attraverso il circuito diminuisce, risparmiando energia e impostando le condizioni termiche richieste.

La caratteristica principale di tutti i cavi scaldanti elettrici è la potenza dell'elettricità consumata per metro, sulla quale dipende la temperatura massima di riscaldamento del suo guscio.

Fig. 7 Dispositivo di cavo single-core di diversi tipi

Cavo di riscaldamento del dispositivo

Tutti i tipi di cavi elettrici hanno un dispositivo, i cui componenti principali sono:

  • Collegamento fili e spina. L'elemento riscaldante è collegato al cavo di alimentazione che va da casa, quindi, per fornire energia elettrica ad esso, il nucleo di lavoro è collegato al cavo elettrico utilizzando metodi speciali che garantiscono una tenuta affidabile del giunto.
  • Elemento riscaldante Nel dispositivo del principio di azione resistivo, il riscaldamento viene effettuato a causa dell'elevata resistenza che passa all'interno del nucleo, nelle modifiche autoregolanti la temperatura sale alla matrice di plastica situata tra i due conduttori che portano corrente.
  • Isolamento. La protezione dei cavi elettrici esposti dall'ambiente acquatico in cui si trova il cavo elettrico è il compito principale della sua fabbricazione, quindi tutti i dispositivi hanno almeno due strati di isolamento interno.
    Anche nella sua fabbricazione per ridurre la perdita di calore tendono ad usare materiali sintetici con la migliore conduttività termica. Va notato che ci sono due opzioni principali per l'isolamento: per il posizionamento all'interno e all'esterno della fornitura d'acqua, nel primo caso viene utilizzata plastica alimentare.

Fig. 8 cavi resistivi zonali per tetti - design

  • Scudo e filo di terra. La calza schermante è utilizzata in tutti i prodotti di alta qualità, non solo svolge funzioni di protezione dalle interferenze, ma aumenta anche la sicurezza dell'uso del cavo, risolvendo i problemi del filo di terra. Il fatto è che una volta connesso, la treccia di schermatura è collegata a terra o collegata al filo neutro e, in caso di danni al cavo, è probabile che il conduttore entri in contatto con lo schermo e l'interruttore automatico interrompa l'alimentazione.
  • Sensore termico Se i cavi scaldanti non hanno avuto retroazione, permettendo di regolare la corrente che li attraversa e, di conseguenza, la temperatura di riscaldamento a seconda dello stato del mezzo in cui sono immersi, il loro lavoro diverrebbe inefficiente e comporterebbe un aumento del consumo di energia. Inoltre, i parametri fisici dell'ambiente riscaldato contenente acqua andrebbero oltre i limiti consentiti: ciò renderebbe impossibile l'uso del cavo per lo scopo previsto.
    Pertanto, tutti i cavi scaldanti sono dotati di sensori che consentono di modificare automaticamente l'amperaggio in base alla temperatura del fluido nella loro posizione, mentre nelle modifiche autoregolanti il ​​cambiamento di temperatura è correlato alla conduttività della matrice interconduttiva.

Fig. 9 resistenze a doppio tubo resistivo - dispositivo

Cavo di riscaldamento resistivo

Il cavo resistivo è realizzato in versioni single-core e twin-core, il primo tipo deve essere collegato in due punti ed è ampiamente utilizzato nelle versioni per riscaldamento a pavimento, dove il filo forma un circuito di riscaldamento a zigzag e torna al punto di partenza.

Questa opzione è troppo scomoda per il posizionamento su tubazioni, quindi una struttura a due core viene utilizzata negli impianti di riscaldamento a tubi, ovvero il circuito di riscaldamento passa e ritorna all'interno del filo.

L'anima di riscaldamento di un cavo resistivo deve avere un'elevata resistenza alla corrente elettrica, quindi è realizzata in una lega di nichel-cromo con le caratteristiche necessarie. Il collegamento dei fili di alimentazione con la treccia e la vena di riscaldamento viene prodotto in un giunto sigillato sigillato, i conduttori forniti sono collegati all'unità di regolazione automatica, da cui parte il sensore termico a due fili.

Caratteristiche distintive dei riscaldatori a resistenza:

  • Costo leggermente inferiore rispetto ai principali concorrenti: cavi elettrici autoregolanti.
  • Il cavo resistivo viene fornito con un termostato, il sistema è progettato per funzionare solo con questo prodotto, che ha una resistenza calcolata alla corrente elettrica - è impossibile tagliare, allungare o accorciare il filo.
  • Durante l'installazione, è necessario disporre di un sensore termico, che deve essere posizionato nell'area in cui si trova il cavo: ciò complica la sua installazione esterna e rende impossibile l'uso all'interno delle tubazioni a causa del sensore di temperatura che interferisce con la punta.
  • A danno e rottura di un filo in qualsiasi punto è soggetto a sostituzione completa. L'eccezione è costituita da cavi resistivi resistivi appositamente sviluppati per tetti e grondaie antighiaccio. Nella loro progettazione, i conduttori che portano corrente sono collegati da una spirale di riscaldamento che attraversa l'interno in molti punti, quindi il riscaldatore può essere allungato o accorciato dall'utente.
  • La potenza minima della maggior parte dei dispositivi resistivi è di 10 watt per metro lineare (si possono trovare modifiche con una potenza di 8 watt), il valore massimo può raggiungere i 60 watt nelle modifiche resistive zonali per l'anti-icing dei tetti.

Fig.10 Cavo scaldante autoregolante: principio di funzionamento

Cavo scaldante autoregolante

Oggigiorno, i cavi scaldanti autoregolanti hanno praticamente soppiantato i concorrenti resistivi dalla sfera dei tubi di riscaldamento, grazie alla loro semplicità di progettazione e facilità di connessione. Strutturalmente, il cavo è realizzato sotto forma di due fili conduttivi, tra i quali è posta una matrice termo-dipendente con polvere di grafite finemente suddivisa nella composizione.

Allo stato freddo, la corrente elettrica passa attraverso i contatti della micrografia da un filo ad un altro, riscaldando la superficie della matrice e, di conseguenza, il filo riscalda l'ambiente. Con un aumento della temperatura esterna, il riscaldamento della matrice aumenta ulteriormente, il suo materiale aumenta di volume a causa dell'espansione termica - questo porta ad un aumento della distanza tra i grani di grafite conduttiva. La resistenza del circuito elettrico aumenta, la corrente e la potenza del riscaldamento diminuiscono, il cavo si raffredda, autoregolando così la temperatura.

Il cavo scaldante autoregolante ha le seguenti caratteristiche:

  • Versatilità. I cavi autoregolanti possono essere utilizzati per riscaldare le tubazioni all'interno e sulla superficie esterna, i tetti e gli scarichi delle tempeste, nei tubi degli impianti di riscaldamento e su vari serbatoi.
  • Economia. A differenza del cavo resistivo, quello autoregolato viene riscaldato soprattutto nel punto con la temperatura più bassa, mentre nelle zone calde il consumo di corrente è minimo.
  • Facile installazione Il cavo è costituito da due pezzi di filo paralleli con una matrice di riscaldamento tra di loro, quando si installano riscaldatori autoregolanti, possono essere accorciati o allungati di una distanza significativa.

Fig. 11 Dispositivo cavo autoregolante

Potenza del cavo di riscaldamento per l'alimentazione idrica

Per determinare esattamente quanta energia è necessaria per un funzionamento efficace di un cavo scaldante resistivo o autoregolante, è piuttosto difficile per l'utente, anche con la formazione ingegneristica, le formule di calcolo sono troppo ingombranti e il calcolo richiede molto tempo. L'attività può essere eseguita solo da specialisti qualificati e la sua soluzione nella vita di tutti i giorni viene svolta da produttori e distributori di prodotti per il riscaldamento di cavi elettrici.

È stato sperimentalmente dimostrato che un cavo elettrico con una potenza di 10 W per metro lineare con un involucro di 50 mm in schiuma o isolante isolante e un diametro del tubo non superiore a 50 mm è sufficiente per riscaldare le tubazioni, la temperatura ambiente non deve scendere al di sotto di -30 ° C.

Per i sistemi di approvvigionamento idrico domestico in HDPE con diametro standard di uno o uno e mezzo pollici, lo spessore ottimale della guaina isolante è di 30 mm, utilizzando un sistema di fognatura, sarà necessario un cavo di potenza superiore di circa 20 W per metro o avvolgimento a spirale, con uno spessore di isolamento di 50 mm.

Per il riscaldamento esterno, la potenza del cavo scaldante è linearmente correlata alla temperatura ambiente e alle condizioni degli elementi riscaldati, per le condotte il suo valore medio è di circa 20 W per metro lineare e potenti cavi elettrici resistivi fino a 60 W per metro lineare sono utilizzati su tetti e tubi di scarico.

Fig. 12 Schema di collegamento dei cavi a uno e due conduttori

Schema e collegamento alla rete di cavi di riscaldamento

Qualsiasi cavo di riscaldamento è collegato a un'unità termostatica, sulla quale sono indicati i contatti per il collegamento di un sensore termico, un riscaldatore e una rete elettrica esterna, in assenza di indicazioni sulla custodia, è sempre possibile utilizzare le istruzioni di cablaggio.

La procedura di collegamento del cavo alla scatola non è particolarmente difficile, il compito è facilitato dalla conoscenza della marcatura a colori: i fili blu e marrone sono collegati alla rete elettrica, il filo giallo-verde è collegato a un bus zero o di terra.

I principali metodi e tipi di guarnizioni

Nel decidere come posare correttamente il cavo nella tubazione, procedere dal suo scopo, posizione, presenza di isolamento aggiuntivo, potenza del riscaldatore. Durante la posa, utilizzare l'installazione lineare e a spirale e il cavo viene collocato all'interno o in siti esterni di un sistema di approvvigionamento idrico. La condizione principale per l'installazione è il divieto di utilizzare materiali metallici e nastri adesivi polimerici per il fissaggio del cavo, e la sua intersezione con il contatto di superfici è anch'essa inaccettabile.

Fig. 13 Montaggio su linea

Installazione lineare su condotte sotterranee

Quando si decide come collegare un cavo scaldante per un sistema di approvvigionamento idrico, scegliere più spesso un'installazione lineare, che si riferisce ai principali tipi di connessione del riscaldatore alla tubazione, mentre il filo viene posizionato sulla superficie e fissato con nastro adesivo.

Uno svantaggio significativo del metodo è che i tubi di plastica hanno una bassa conduttività termica e il semplice posizionamento del cavo sulla guaina non sempre riesce ad ottenere il riscaldamento necessario.

Il trasferimento di calore più elevato può essere ottenuto utilizzando tubi speciali con un canale interno rientrante - il cavo elettrico situato in esso emette molta più energia termica. Durante l'installazione viene utilizzato un nastro adesivo in foglio di alluminio Il processo di montaggio del riscaldatore su una tubazione sotterranea consiste nelle seguenti operazioni:

  1. Nel caso di installazione lineare, il cavo viene posizionato sul lato inferiore della tubazione: a tal fine, una striscia di foglio di alluminio viene incollata su tutta la lunghezza - questo è necessario per aumentare il trasferimento di calore ai tubi polimerici, che hanno una bassa conduttività termica.
  2. Avvolgere il cavo nelle sezioni trasversali del nastro con un passo di 300 mm cercando di ottenere una buona tensione e una tenuta perfetta senza spazi vuoti.
  3. Un nastro di alluminio è incollato sulla parte superiore lungo l'intera lunghezza del cavo, assicurando il suo stretto contatto con la superficie della tubazione, in presenza di un sensore termico, il suo filo e l'elemento di misura sono collegati separatamente con legami trasversali.
  4. Quindi il cavo per tutta la lunghezza viene fissato con fascette di nylon (il fissaggio viene effettuato in assenza di un isolamento esterno ben aderente) - questo eviterà il suo distacco nel caso in cui il nastro adesivo di alluminio perde le sue proprietà adesive a causa di alte temperature o invecchiamento durante il funzionamento.
  5. Alla fine del lavoro mettono un isolante termico sulla pipeline e lo riparano con colla o cravatte. Se vengono utilizzati due o più conduttori, questi vengono montati in modo simile dal basso a una certa distanza l'uno dall'altro.

Fig. 14 Avvolgimento a spirale per protezione antigelo

Installazione a spirale su tubi interrati

L'installazione a spirale consente di aumentare la potenza del riscaldamento in tutto o singole sezioni della conduttura (posizioni delle valvole), l'avvolgimento su una tubazione in plastica sotterranea viene eseguito nel seguente ordine:

  1. Avvolgere il tubo lungo l'intera lunghezza del cavo con nastro adesivo. Determinare in base alla tabella il numero (passo) delle spire per un diametro specifico del tubo.
  2. Avvolgere a spirale il cavo elettrico e fissarlo con nastro adesivo lungo l'intera lunghezza, se necessario, inoltre fissato con fascette di plastica con passo di 300 mm, al di sotto del quale stendere i fili dal sensore.
  3. Un isolamento a guscio rigido viene messo sopra, collegando i suoi segmenti con il metodo a punta nella scanalatura e fissandolo con del nastro.

Fig. 15 Montaggio interno - T di transizione

Guarnizione all'interno del tubo

La posa interna in condotte è un modo economico ed efficace per combattere il congelamento, occorre tenere presente che il cavo occupa un certo spazio nella tubazione, riducendo la sua sezione trasversale e, di conseguenza, la pressione nella tubazione. Pertanto, è posto in tubazioni con un diametro di 1 pollice e superiore in brevi tratti nella direzione del flusso d'acqua, quando viene utilizzato nei pozzi, la posa verticale è efficace.

Per entrare nella pipeline utilizzare raccordi speciali con guarnizioni sigillate (guarnizioni) attraverso le quali viene passato il filo, un gomito filettato è installato nella tubazione per il collegamento dei raccordi.

Se il bagagliaio è pre-assemblato per l'installazione di un cavo elettrico, utilizzare i tee integrati con un angolo di inclinazione per il cavo di 30, 45 e 90 gradi. Per l'auto-posa, viene utilizzato solo il cavo elettrico autoregolante, che non ha un sensore di temperatura che interferisce con il flusso del fluido nei tubi, viene abbassato all'interno senza fissarlo nella posizione libera.

Fig. 16 Come installare un cavo scaldante nel tubo HDPE con le proprie mani

Installazione di cavi esterni su tubazioni di superficie

In una singola azienda agricola, a volte è necessario isolare le singole sezioni delle tubazioni di superficie metallica e osservare le seguenti raccomandazioni:

  • Per garantire un contatto più intimo, i tubi metallici devono essere puliti da ruggine, incrostazioni, sporco e il fissaggio del cavo deve essere fatto con fascette o nastro adesivo metallizzato.
  • Spesso utilizzato avvolgimento combinato sulla pipeline - in sezioni diritte del filo hanno una linea lineare, nei luoghi di installazione di valvole, è avvolto a spirale.
  • Esistono vari metodi di avvolgimento dei fili che simulano l'avvolgimento a spirale (onda), vengono utilizzati sulla tubazione e le serrature delle valvole in vari modi. Durante l'installazione del cavo, è necessario rispettare le seguenti condizioni:
  1. il diametro della curva non deve essere inferiore ai suoi 6 diametri e il carico di trazione non deve superare i 15-25 kg, a seconda della modifica.
  2. La temperatura dell'aria durante l'installazione non deve scendere al di sotto di -5 ° C - nella maggior parte dei casi, con tali indicatori di temperatura, lavorare con un filo freddo è difficile a causa del fatto che diventa duro e si piega male, aderendo liberamente alla superficie riscaldata.

Fig. 17 Montaggio esterno e fissaggio del cavo scaldante elettrico

Tipi di fissaggio del cavo scaldante

Il metodo principale per fissare i fili su tubazioni di plastica è l'incollaggio con un nastro di alluminio, che viene posizionato sotto il filo e sulla sua superficie. Lo stesso metodo può essere applicato per fissare a tubazioni di metallo, o utilizzare l'aiuto del nastro elettrico. In molti casi, il tubo di plastica è completamente avvolto con nastro adesivo metallizzato - questo aiuta ad aumentare il trasferimento di calore e il riscaldamento uniforme dell'intera superficie.

Al fine di evitare di rompere il contatto del filo nella tubazione quando il nastro adesivo perde le sue proprietà, è inoltre fissato con fascette di plastica, mentre è vietato utilizzare fascette metalliche senza guarnizioni, i cui bordi taglienti possono danneggiare la guaina del cavo.

Fig. 18 Collegamento di alimentazione con guaina termorestringente

Collegamento del cavo scaldante alla rete e controllo della temperatura

Sul mercato, è possibile vedere più spesso le modifiche dei riscaldatori a cavo in un set di termostati e la lunghezza del cavo che è collegata agli elementi di riscaldamento attraverso giunti speciali sigillati non supera i 3-5 metri.

Quando si riscaldano le tubazioni, il termostato viene installato in un luogo il più possibile (edificio residenziale), protetto da fattori ambientali dannosi e vi è la necessità di un collegamento stretto di un cavo corto con un cavo lungo che va dalla casa. Per fare questo, utilizzare un asciugacapelli domestico, giunti speciali e clip, i lavori di installazione viene effettuata come segue:

  1. Tagliano i conduttori dei cavi collegati a diverse distanze (con una scala) e li liberano dall'isolamento di una lunghezza di 10 mm.
  2. Le guaine termorestringenti sono posizionate su ciascun conduttore, un comune giunto di grande diametro è posto sopra il cavo.
  3. Inserire le estremità dei fili nel manicotto e bloccare su un lato con le pinze, dopo aver inserito la seconda estremità della piegatura del manicotto sull'altro lato.
  4. Le maniche interne di piccolo diametro sono tirate sui fili e riscaldate con un asciugacapelli, dopo la compressione mettono la manica esterna sulla connessione e la riscaldano anche con un asciugacapelli.
  5. Nei cavi autoregolanti, è necessario sigillare i due fili di estremità, per questo vengono tagliati da una scala, uno speciale manicotto termorestringente viene messo sopra con un'estremità chiusa e riscaldato da un asciugacapelli.

Per controllare la temperatura di riscaldamento, viene utilizzato un regolatore termostatico, posizionato in un posto conveniente vicino al quadro elettrico, per aumentare la sicurezza, i dispositivi di disconnessione automatici dell'RCD sono installati nel suo circuito, aprendo il circuito quando si verifica un cortocircuito.

Fig. 19 Termostati a cui è collegato il cavo scaldante

Regolatori di temperatura e sensori per cavo di riscaldamento

I termoregolatori consentono più volte di ridurre i costi energetici quando si usano riscaldatori a cavo, possono essere utilizzati per regolare i limiti di temperatura di accensione e spegnimento a seconda dell'applicazione.

A seconda del loro scopo, i termostati prodotti sono suddivisi in diversi gruppi:

  • per pavimenti caldi,
  • anti-ghiaccio sui tetti,
  • per il riscaldamento di impianti idraulici e fognari,
  • mantenimento del calore nelle condutture dell'acqua calda.

La principale differenza di tutti i tipi di termostato è la soglia di temperatura: quando viene utilizzato nei pozzetti, la temperatura di accensione è impostata su +2 - +3 gradi, scatto - +10 С, per risparmiare elettricità, i valori soglia possono essere abbassati. I sensori termici con soglie di risposta da -15 a + 5 ° C sono installati in sistemi esterni per combattere la formazione di ghiaccio sul tetto.

I termostati sono realizzati sotto forma di dispositivi palmari o sensori: quando si usano sistemi di riscaldamento a fili multipli, installano dispositivi multicanale, la cui soglia di temperatura varia ampiamente.

I sensori termici industriali con due fili e un tubo all'estremità differiscono per il loro principio di funzionamento, i tipi resistivi e semiconduttori sono i più diffusi. Il principio di funzionamento del primo si basa sulla variazione della resistenza elettrica del resistore in funzione della temperatura, nei dispositivi a semiconduttore, quando la temperatura cambia, cambiano le caratteristiche della giunzione pn.

In entrambi i casi, la corrente elettrica che passa attraverso il resistore o il semiconduttore cambia il suo valore con la temperatura e il segnale elettrico dal sensore controlla il funzionamento del circuito elettronico che alimenta il cavo scaldante.

Va notato che i moderni dispositivi a semiconduttore operano in un ampio intervallo di temperature lineari da -55 a +150 C, hanno un'accuratezza di misurazione elevata di circa il 2% e rispondono a variazioni di temperatura di 0,125 ° C.

Fig. 20 modi di isolamento termico

Isolamento termico dei cavi scaldanti

In caso di posa all'esterno, è assolutamente necessario utilizzare l'isolamento termico: impedisce al calore del cavo di fuoriuscire nell'ambiente, aumentando così l'efficienza del riscaldamento. In caso di immersione nel terreno, utilizzare tipi rigidi di gusci isolanti impermeabili in schiuma, schiuma o schiuma di poliuretano.

Quando la posa esterna delle tubazioni sul loro isolamento non è la pressione del terreno, è possibile montare l'ingresso della fogna a casa con il riscaldamento, utilizzando materiali morbidi - schiuma di polietilene, tutti i tipi di lana minerale, lana di vetro. Va inoltre tenuto presente che lo spessore della guaina protettiva dell'isolamento quando la posa esterna deve essere maggiore della versione interrata.

Che cosa cercare quando si sceglie un cavo di riscaldamento

Quando si sceglie un cavo scaldante per tubi, vengono presi in considerazione i seguenti fattori:

  • Principio di funzionamento Lo svantaggio dei cavi resistivi è la loro temperatura di riscaldamento uniforme su tutta la lunghezza. Per risparmiare energia elettrica, è meglio utilizzare un cavo autoregolante sui tubi sotterranei. Inoltre, il suo design in assenza di un sensore remoto è conveniente per la posizione all'interno delle tubazioni e una potenza minima del dispositivo di 10 watt. per metro è sufficiente per il suo posizionamento lineare sotto terra nella guaina isolante.
  • Potenza. Per il riscaldamento esterno vengono utilizzati dispositivi ad alta potenza, le modifiche dei cavi lineari con avvolgimento a spirale del filo di riscaldamento all'interno offrono le migliori prestazioni.
  • Isolamento. Se la posizione interna nella rete idrica, è necessario utilizzare dispositivi con isolamento in plastica alimentare, è meglio scegliere le modifiche con uno schermo di rame - la presenza dell'elemento riduce le interferenze e protegge l'utente da scosse elettriche se danneggiato. Inoltre, la treccia di fili di rame stagnati promuove una più intensa rimozione del calore dai nuclei o dagli stampi di riscaldamento.
  • Produttore. Sul mercato sono presenti una vasta gamma di modelli di cavi riscaldanti di vari produttori, tra i fornitori stranieri, i prodotti di Raychem, Nelson, Lavita, Ensto, Devi e un'ampia gamma di prodotti per il riscaldamento via cavo di produttori nazionali - aziende della regione di Mosca sono implementate nel mercato delle costruzioni..

Fig. 21 Tabella della dipendenza della potenza del riscaldatore sul diametro del tubo e lo spessore dell'isolamento

L'uso del cavo scaldante per la depurazione e l'approvvigionamento idrico è il metodo più efficace per combattere la formazione di ghiaccio, perché qualsiasi isolamento termico non riscalda la tubazione, ma aumenta solo il suo tempo di congelamento. I cavi autoregolanti che sono apparsi di recente sul mercato delle costruzioni sono leggermente più costosi e più efficaci dei dispositivi resistivi e rappresentano la migliore opzione quando si scende in un sistema di approvvigionamento idrico.