PP pn-16 o pn-20 per l'acqua calda?

aiuto dei maestri. polipropilene grigio - ceco "ecoplastico", tubi Pn-10 per acqua fredda, Pn-16 o Pn-20 ​​per caldo?

20-ka per caldo. 16 ka per il riscaldamento a freddo, caldo e sotto pavimento

Rn-10, anche per il freddo non canalizza nonostante le raccomandazioni del produttore?
Grazie, devi comprare tubi più spessi, il vantaggio di loro è un po ':)

Ne vale la pena per l'impianto idraulico di casa organizzare tale smistamento?
La differenza nel costo di un tubo Pn20 quasi universale con altri P-Enes è minima. Se non ci sono requisiti speciali, ad esempio, per inserire un tubo in uno shter sottile o simili, quindi inserire Pn20 ovunque, lasciare che sia meglio essere un fattore di sicurezza.

tvmaster ha scritto:
Ne vale la pena per l'impianto idraulico di casa organizzare tale smistamento?
La differenza nel costo di un tubo Pn20 quasi universale con altri P-Enes è minima. Se non ci sono requisiti speciali, ad esempio, per inserire un tubo in uno shter sottile o simili, quindi inserire Pn20 ovunque, lasciare che sia meglio essere un fattore di sicurezza.

la differenza di prezzo è davvero piccola, si è ipotizzato che i tubi con pareti più sottili abbiano una sezione trasversale più ampia e se il produttore lo consiglia, allora sicuramente conosce meglio e un margine di sicurezza. forse convinto, grazie

Pn16 o pn20

Cosa sono DN, DN e PN? Questi parametri che devi sapere idraulici e ingegneri devono!

DN - Standard che indica il diametro interno nominale.

PN - Standard per pressione nominale.

Doo - formato da due parole: Diametro e Condizionale. DN = DN. DN è uguale a DN. Just DN è più standard internazionale. Doo è la rappresentazione in lingua russa di DN. Ora bisogna categoricamente abbandonare il nome del Du.

DN - Rappresentazione del diametro standardizzata. GOST 28338-89 e GOST R 52720

Diametro nominale DN (diametro nominale, dimensioni nominali, dimensioni nominali, diametro nominale, dimensioni nominali): parametro utilizzato per i sistemi di condotte come caratteristica dei raccordi da fissare.

Nota - Il diametro nominale è approssimativamente uguale al diametro interno della tubazione da collegare, espresso in millimetri e il corrispondente valore più vicino da una serie di numeri presi nel modo prescritto.

Di solito viene misurato il DN?

Secondo i termini della norma, sembra che non abbia un vincolo stretto con l'unità di misura (scritta nei documenti). Ma significa esattamente la dimensione del diametro. E il diametro è misurato dalla lunghezza. E perché l'unità di lunghezza può essere diversa. Ad esempio, pollici, piedi, metro e simili. Per i documenti russi, misuriamo semplicemente in mm per impostazione predefinita. Anche se i documenti dicono che è ancora misurato in mm. GOST 28338-89. Ma non ha un'unità di misura:

DN è misurato dal diametro nominale in mm (millimetro = 0,001 m). E se nei documenti russi vedi DN15, questo significa un diametro interno di circa 15 mm.

Passaggio condizionato - dice che questo è il diametro interno del tubo, espresso in millimetri - condizionalmente. Il termine "condizionale" dice che il valore del diametro non è esatto. Convenzionalmente, assumiamo che sia approssimativamente uguale ad alcuni valori dello standard.

Sotto il passaggio condizionale (dimensioni nominali) comprendere il parametro utilizzato per i sistemi di condotte come una caratteristica delle parti da collegare, ad esempio, collegamenti di condotte, raccordi e raccordi. La dimensione nominale (dimensione nominale) è approssimativamente uguale al diametro interno della pipeline che viene collegata, espressa in millimetri.

Secondo lo standard di GOST 28338-89, è consuetudine scegliere i numeri concordati. E non dovresti inventare le tue figure con virgole. Ad esempio, DN 14.9 sarebbe un errore di designazione.

Il diametro nominale è approssimativamente uguale al diametro interno della tubazione da collegare, espresso in millimetri e il valore corrispondente più vicino da un numero di numeri preso nel modo prescritto.

Ad esempio, se il diametro interno effettivo è 13 mm, scriviamo come: DN 12. Se il diametro interno è di 14 mm. quindi accettiamo il valore di DN 15. Ovvero, scegliere il numero più vicino in valore dall'elenco di standard: GOST 28338-89.

Se nei progetti è necessario designare sia il diametro che lo spessore della parete del tubo, è necessario indicare come segue: ф20х2.2 dove il diametro esterno è uguale a 20 mm. E il diametro interno è uguale alla differenza di spessore della parete. In questo caso, il diametro interno è di 15,6 mm. GOST 21.206-2012

Ahimè, ma dobbiamo obbedire agli standard degli altri

I materiali importati dall'estero sono stati spesso sviluppati utilizzando una dimensione di lunghezza diversa: pollici

Pertanto, il più delle volte le dimensioni sono orientate in pollici. Di solito per il posto della parola inch scrivi una citazione.

1 pollice = 25,4 mm. Qual è lo stesso 1 "= 25,4 mm.

Tabella delle dimensioni Di solito per il posto della parola inch scrivi una citazione.

1/2 "= 25,4 / 2 = 12,7. Ma in realtà, questa dimensione 1/2 "è uguale a un passaggio di 15 mm. Più precisamente può essere 14,9 mm. per tubo d'acciaio. In generale, le dimensioni possono variare di diversi mm. Pertanto, in questi casi, per calcoli accurati, è necessario riconoscere separatamente il diametro interno di un particolare modello.

Ad esempio, dimensione 3/4 "= 25,4 x 3/4 = 19 mm. Ma scriviamo nei documenti "condizionatamente" DN20 - circa il diametro interno è di 20 mm.

Ecco le dimensioni effettive, che più spesso corrispondono alla traduzione russa.

La tabella mostra il diametro interno in mm.

Pressione nominale PN: ulteriori dettagli in GOST 26349 e GOST R 52720.

Ha un'unità di misura: kgf / cm2. La designazione kgf significa kg x s (chilogrammo moltiplicato per s). c = 1. c caratterizza il coefficiente di forza. Cioè, moltiplicando il chilogrammo (massa) con la forza, convertiamo la massa in forza. Questo è un tale emendamento per fisici meticolosi. Se si designano kg / cm2, in linea di principio, non si può sbagliare neanche, se si pensa che percepiamo la massa come forza. Inoltre, un'unità del tipo kg / cm2 è errata in quanto la pressione è formata da due unità (forza e area). La massa è un altro parametro. Perché la massa solo sulla superficie della terra crea la forza che mette sotto pressione la terra (la forza dell'aggressività). Il valore di c = 1 sulla superficie della terra. E se voli via su un altro pianeta, la forza di gravità sarà diversa e la massa creerà un'altra forza. E su un altro pianeta, il coefficiente c = 1 sarà uguale a un altro valore. Ad esempio, c = 0.5 creerà una pressione due volte meno.

A cosa serve la PN?

Il valore PN è necessario per indicare allo strumento il limite di pressione, che non deve essere superato per il normale funzionamento dello strumento per il quale questo valore è impostato. Cioè, quando si progetta, il progettista deve sapere in anticipo quale sia la pressione massima per la quale è progettato il dispositivo.

Ad esempio, se allo strumento è stato assegnato un valore PN15, ciò significa che lo strumento è progettato per funzionare con una pressione non superiore a 15 kgf / cm2. Che è approssimativamente uguale a 15 bar.

1 kgf / cm2 = 0,98 bar. In parole povere, il valore di PN è approssimativamente uguale a Baru o all'atmosfera.

Ad esempio, se allo strumento è stato assegnato un valore PN10, quindi è progettato per una pressione non superiore a 10 bar.

Definizione PN per standard

La massima pressione di lavoro in eccesso a una temperatura ambiente di lavoro di 293 K (20 ° C), che garantisce la durata di vita specificata (parti) delle parti del corpo delle valvole, di determinate dimensioni, giustificata da calcoli di resistenza per materiali selezionati e le loro caratteristiche di resistenza a una temperatura di 293 K (20 ° C).

Standard russi: GOST 26349-84, GOST 356-80, GOST R 54432-2011

Norme europee: DIN EN 1092-1-2008

Norme americane: ANSI / ASME B16.5-2009, ANSI / ASME B16.47-2006

Tubi in polipropilene

I tubi in polipropilene (PP - secondo il russo, PP - secondo la classificazione internazionale) sono più rigidi dei tubi in metallo-plastica, sono assemblati per saldatura a diffusione con raccordi: angolari, Tee, ecc. per sempre. A differenza di un tubo di metallo-plastica, che, in realtà, è un tubo di alluminio sottile coperto all'interno e all'esterno con uno strato di plastica protettiva, il tubo di polipropilene è completamente in plastica. Anche la plastica usata per fare i tubi è diversa. A differenza dei tubi in polipropilene, il polietilene viene utilizzato nella maggior parte dei tubi in metallo e plastica.

A causa delle proprietà speciali dei materiali, il sistema di tubazioni in polipropilene può essere utilizzato in: fornitura idrica di case; collegamento di caldaie; distribuzione d'acqua; riser acqua; distribuzione per piano (normale o in ogni punto di selezione con connessione individuale); collegare la condotta alle reti esistenti di approvvigionamento idrico montate da tubi metallici; reti di riscaldamento; collegamento all'impianto di caldaia; dispositivi di distribuzione; riser riscaldanti; unendo radiatori in metallo.

La lunga durata utile di un tubo seriale in polipropilene ne consente l'utilizzo per tutti i tipi noti di posa dei tubi: guarnizione aperta, guarnizione a muro, guarnizione nascosta. Per gli impianti interni di riscaldamento e acqua calda, viene utilizzato il tipo di polipropilene più resistente al calore - copolimero casuale (contrassegnato come PP tipo 3 o PP tipo 3). A seconda della pressione di esercizio, le tubazioni di questo materiale possono funzionare a lungo con una temperatura del liquido fino a 95 ° C. La durata stimata dell'uso del gasdotto è di oltre 50 anni, e nelle condutture per l'approvvigionamento di acqua fredda, e anche di più - da 50 a 100 anni. Le temperature dell'ordine di 100 ° C, dovute a guasti a breve termine, non influiscono negativamente sulla durata di servizio della condotta.

Tutte le parti della condotta che sono in contatto con l'acqua potabile sono conformi agli standard russi applicabili. L'idoneità del polipropilene a lavorare a contatto con prodotti alimentari liquidi è confermata dai certificati nazionali di Belgio, Germania, Gran Bretagna, Italia, Spagna e Stati Uniti.

I tubi (figura 20) sono suddivisi in tre categorie:

  • PN 10 - versione a pareti sottili, per acqua fredda (fino a + 20 ° С) e pavimenti caldi (fino a + 45 ° С), pressione nominale di esercizio 1 MPa (10,2 kg / cm²);
  • PN 20 è un tubo universale, utilizzato per l'erogazione di acqua calda (temperatura fino a + 80 ° С), pressione nominale 2 MPa (20,4 kg / cm²);
  • PN 25 - rinforzato con foglio di alluminio, per acqua calda sanitaria e riscaldamento centralizzato (fino a + 95 ° C), pressione nominale 2,5 MPa (25,49 kg / cm²).

Il tubo in polipropilene PN 16 - per la fornitura di acqua calda e fredda (fino a + 60 ° С), una pressione di esercizio nominale di 1,6 MPa (16,32 kg / cm²), potrebbe essere il quarto nell'elenco delle categorie di questi tubi, ma è raro.

Marcatura di tubi in polipropilene: decodifica dettagliata

Non è un caso che le condotte in polipropilene stiano diventando sempre più popolari con artigiani e installatori professionisti. I tubi in polipropilene presentano numerosi vantaggi, grazie ai quali sostituiscono gradualmente i prodotti con i materiali tradizionali. La scelta dei tubi di plastica oggi è enorme e tutti i prodotti differiscono per caratteristiche e scopo. Decifrare quali sono adatti per l'impianto di riscaldamento, la fornitura di acqua calda o fredda, la ventilazione, aiuteranno a decifrare la marcatura dei tubi di polipropilene.

Informazioni "leggere"

Se raccogli una pipa di polipropilene, puoi vedere su di essa una lunga fila di simboli, abbreviazioni e numeri. Vediamo cosa significano. Decodifica dettagliata - nell'immagine sottostante.

  • In primo luogo, di solito è il nome del produttore.
  • Segue la designazione del tipo di materiale da cui viene prodotto il prodotto: PPH, PPR, PPB.
  • Sui prodotti da tubazione deve essere indicata la pressione di esercizio, che è indicata da due lettere - PN, - e dai numeri - 10, 16, 20, 25.
  • Diversi numeri indicano il diametro del prodotto e lo spessore della parete in millimetri.
  • Le modifiche nazionali possono indicare la classe di operazione secondo GOST.
  • Pressione di esercizio massima consentita.
  1. Documenti normativi in ​​base a quali prodotti per tubi sono fabbricati, regolamenti internazionali.
  2. Marchio di qualità
  3. Informazioni sulla tecnologia su cui è realizzato il prodotto e classificazione per MRS (durata minima a lungo termine).
  4. 15 cifre contenenti informazioni sulla data di produzione, numero di lotto, ecc. (Ultimi 2 anni di emissione).

E ora ci soffermeremo più in dettaglio sulle caratteristiche più importanti dei tubi in polipropilene indicati nella marcatura.

Materiale e portata

Produttori di paesi diversi usano denominazioni leggermente diverse, ma la marcatura PP sarà necessariamente presente, dimostrando che il tubo è in polipropilene. Altre lettere o numeri indicano il tipo specifico di materiale che ha le sue proprietà.

  1. PPH (PP-type 1, PP-1) - il tubo è realizzato in omopolimero. A causa della natura di questo tipo di polipropilene, è destinato solo all'acqua fredda e alla ventilazione.
  2. PPB (PP-type 2, PP-2) - il prodotto è realizzato in copolimero a blocchi. Può essere utilizzato per l'approvvigionamento di acqua fredda e in tipi di sistemi di riscaldamento a bassa temperatura.
  3. PPR (PP-2, PPR, PP-random, PPRC) - il tubo è costituito da un copolimero casuale. I prodotti con questo marchio sono più comuni a causa della loro versatilità. A causa della maggiore resistenza al calore, possono essere utilizzati in impianti di riscaldamento di qualsiasi tipo, nonché per la fornitura di acqua calda e fredda ad appartamenti e case.

Pressione nominale

Le lettere PN sono la designazione della pressione di esercizio consentita. La figura seguente indica il livello di pressione interna nella barra, che può sopportare il prodotto per una durata di 50 anni a una temperatura dell'acqua di 20 gradi. Questo indicatore dipende direttamente dallo spessore della parete del prodotto.

  • PN10. Questa designazione ha un tubo a parete sottile economico, in cui la pressione nominale è di 10 bar. La temperatura massima che può sopportare è di 45 gradi. Tale prodotto è utilizzato per il pompaggio di acqua fredda e dispositivi di riscaldamento a pavimento.
  • PN16. Pressione nominale superiore, temperatura limite del liquido elevata - 60 gradi Celsius. Tale tubo è deformato in modo significativo sotto l'influenza di un forte riscaldamento, pertanto non è adatto per l'uso in impianti di riscaldamento e per l'alimentazione di liquidi caldi. Il suo scopo è la fornitura di acqua fredda.
  • PN20. Il tubo in polipropilene di questo marchio resiste a una pressione di 20 bar e una temperatura fino a 75 gradi Celsius. È piuttosto versatile e viene utilizzato per fornire acqua calda e fredda, ma non dovrebbe essere utilizzato nell'impianto di riscaldamento, poiché ha un alto tasso di deformazione dovuto al calore. A una temperatura di 60 gradi, la lunghezza di una condotta di 5 m viene estesa di quasi 5 cm.
  • PN25. Questo prodotto ha una differenza fondamentale rispetto ai tipi precedenti, poiché è rinforzato con foglio di alluminio o fibra di vetro. Le proprietà del tubo rinforzato sono simili ai prodotti metallici, meno suscettibili agli effetti della temperatura, resistono a 95 gradi. Progettato per l'uso in impianti di riscaldamento, nonché nella fornitura di acqua calda.

Classe operativa

Quando si scelgono i prodotti in polipropilene di produzione nazionale, lo scopo del tubo richiederà la classe di funzionamento secondo GOST.

  • Classe 1: il prodotto è destinato all'acqua calda alla temperatura di 60 ° C.
  • Grado 2 - ACS a 70 ° C.
  • Classe 3 - per riscaldamento a pavimento con basse temperature fino a 60 ° С.
  • 4 classi - per impianti di riscaldamento a pavimento e radiatori che utilizzano acqua fino a 70 ° С.
  • 5 classe - per il riscaldamento del radiatore ad alte temperature - fino a 90 ° С.
  • XB - acqua fredda.

dimensioni

Le dimensioni dei tubi in polipropilene variano su un'ampia gamma. I valori del diametro esterno e interno, lo spessore delle pareti sono riportati nella seguente tabella.

Caratteristiche tecniche dei tubi in polipropilene

Rotolamento del tubo per il riscaldamento e l'impianto idraulico

Sono montati in case ed edifici industriali. A differenza dell'acciaio e della ghisa, questi materiali non sono distrutti dalla ruggine e possono resistere per più di 50 anni.

  • Caratteristiche distintive e facilità di installazione consentono di applicarli online per la fornitura di acqua potabile.
  • In agricoltura
  • Tubi e raccordi di questo tipo vengono utilizzati per fornire acqua fredda e calda, per installare un "pavimento caldo", per i rami in un sistema di riscaldamento centralizzato e per collegare i radiatori.
  • Trasporto di aria e prodotti chimici aggressivi.
  • Per sistemi di drenaggio e irrigazione.
  • Tale billetta trasferisce temperature da -10 a 90 ° C e resiste a salti di breve durata fino a 110 ° C.
  • Il punto di fusione è +149 ° C.
  • Conduttività termica a 20 gradi - 0,24 W / ms.

IMPORTANTE! I tubi in polipropilene (le caratteristiche degli esperti lo confermano) sono classificati come sostanze ecologiche, sono completamente sicuri per l'uso tecnologico.

Informazioni sulla materia prima

Le caratteristiche tecniche del polipropilene dipendono direttamente dalla materia prima e più precisamente dalla sua qualità e proprietà.

Produzione di raccordi e accessori per tubi rinforzati da alluminio per riscaldamento e alimentazione idrica pn10, pn16, pn20 e pn25

Il polipropilene è ottenuto da Frank Gresham. Più tardi la base è stata migliorata e sono apparse le loro modifiche. A seconda del tipo di plastica, i tubi sono suddivisi nei seguenti tipi:

  1. Il primo è un omopolimero di propilene (PPH);
  2. Il secondo è polipropilene copolimero (PPB);
  3. Il terzo è un copolimero statico di polipropilene con etilene (PPRC).

Immediatamente un'attenzione speciale dovrebbe essere pagata a 3 tipi. Si distingue per la sua resistenza alle alte temperature. L'invenzione di questa sostanza è stata una "svolta" molto grande nel campo delle materie plastiche.

Queste caratteristiche tecniche dei tubi in polipropilene per il riscaldamento, evidenziano il loro peso ridotto e l'elevata resistenza e appartengono ai materiali termoplastici. Hanno anche un'alta resistenza all'ambiente chimico.

Se l'acqua si congela in tali prodotti per tubi, allora la struttura della sostanza non collassa, perché è molto elastica. Non ci sono sostanze chimiche pericolose quando vengono processate e smaltite.

Le migliori capacità tecniche hanno portato al fatto che la produzione produce principalmente questo tipo.

Tipi e sfere del loro uso

I moderni prodotti a tubo sono suddivisi in tre categorie. Ad esempio, i prodotti etichettati PN10, PN16 e PN20 sono costituiti da una sostanza monolitica.

Prodotti etichettati PN10, PN16 e PN20 per il riscaldamento e l'impianto idraulico

E PN25 include un altro strato di alluminio. La vista contrassegnata con PN16 è diventata un'opzione intermedia. Questo è un materiale versatile, ma è usato molto raramente.

PN25 in alluminio rinforzato per impianti idraulici e di riscaldamento

  • Si tratta di prodotti tubolari a parete sottile utilizzati per fornire acqua fredda (fino a +20 gradi). Le caratteristiche tecniche del tubo in polipropilene PN10 consentono di utilizzarlo per un "pavimento caldo" (fino a + 45 ° C), resiste a una pressione di 1 MPa.

Diametro: volumi esterni da 20 a 110 mm e indicatori esterni da 16,2 a 90 mm. Lo spessore delle pareti in PN10 da 2 a 10 mm.

  • Le caratteristiche tecniche del tubo in polipropilene PN20, sono diventate la ragione per chiamarla un'opzione universale, vengono utilizzate nella conduttura con alimentazione di acqua calda (fino a una temperatura di +80 gradi e pressione fino a 2 MPa). Il diametro interno medio da 10,6 a 73,2 mm. Gli indicatori esterni vanno da 16 a 110 mm. Lo spessore delle pareti in PN20 è da 16 a 18,4 mm.
  • Si tratta di un tubo in polipropilene rinforzato con alluminio, le caratteristiche della PN25 consentono di utilizzarle per una rete di riscaldamento centralizzato con indicatori di temperatura fino a +95 gradi e per l'erogazione di acqua calda. Il valore nominale della pressione è 2,5 MPa.

Uno strato di alluminio si trova vicino all'esterno. C'è una perforazione sul foglio, per questo le caratteristiche tecniche del tubo in polipropilene PN25, che non possono essere applicate alla colla, ne aumentano la stabilità.

Vengono utilizzati con le seguenti dimensioni di diametro: interno 13,2 - 50 mm, esterno - 21,2-77,9 mm. Lo spessore della parete di PN25 varia da 4 a 13,3 mm.

L'uso di uno strato di alluminio consente di ridurre l'alto coefficiente di dilatazione termica. Ma questo ha i suoi svantaggi. Tali materiali sono difficili da installare e collegare con i raccordi, mentre è necessario utilizzare un terminale.

Più di recente, i produttori hanno fornito un nuovo prodotto che include tre strati. Lo strato intermedio è una miscela di polipropilene e fibrovokon. Lo spessore delle pareti di questo nuovo materiale è rimasto lo stesso.

Tubo rinforzato in polipropilene, le sue caratteristiche tecniche indicano che hanno un piccolo tasso di espansione (0,009 mm / mT).

A ciò va aggiunto il fatto che la fibra di vetro è molto resistente, questo indicatore è due volte più grande di quello dell'acciaio. Tali prodotti sono molto convenienti da montare.

IMPORTANTE! Tutti i tipi di prodotti in polipropilene sono disponibili nei colori bianco, verde chiaro, grigio e nero. Il colore non influenza le loro proprietà. Solo il nero è più protetto dalle radiazioni ultraviolette.

Vantaggi dei prodotti in tubo di polipropilene

Il vantaggio più importante è il loro lungo periodo di utilizzo, questa è la caratteristica più importante del polipropilene.


Fatte salve le raccomandazioni del produttore per ogni singola specie, tali materiali possono durare per più di cinquanta anni. E nella linea principale di acqua fredda, stanno in piedi e tutti i cento anni.

IMPORTANTE! Brevi aumenti di temperatura e pressione non hanno quasi alcun effetto sull'uso di questi materiali.

Questi materiali hanno tali vantaggi:

  1. La condotta per l'acqua di questo tipo di tubo soddisfa pienamente tutti gli standard e gli standard sanitari.
  2. Non ci saranno ruggine o altri depositi all'interno dell'impianto idraulico o di riscaldamento. A questo proposito, durante l'intero periodo di utilizzo, non cambiano il diametro interno.
  3. I tubi PPR sono resistenti alle variazioni di temperatura e ai picchi di pressione.
  4. La bassa conduttività termica impedisce la formazione di condensa.
  5. Elevate proprietà antirumore riducono il rumore del lavoro sull'autostrada.
  6. Se si effettua un confronto con le controparti in metallo, l'installazione di questo materiale richiede molto meno tempo. La tecnologia di saldatura consente di collegare rapidamente strutture in polipropilene e questo funziona molto bene.
  7. Il piccolo peso promuove il trasporto. Riduce anche il numero di persone utilizzate per il lavoro.
  8. Non richiedono ulteriore manutenzione, non c'è bisogno di dipingere.

Applicazione di montaggio

I produttori hanno sviluppato tubi e raccordi in polipropilene, le cui caratteristiche tecniche consentono di equipaggiare qualsiasi struttura ingegneristica. In questo modo è possibile fare a meno delle parti metalliche durante l'installazione.

Video 2: tutto sui raccordi


E i giunti e i raccordi con inserti cromati e in ottone consentono di collegare il polipropilene con tubi metallici e consentono anche di collegarli a qualsiasi apparecchiatura sanitaria.

Alcuni consigli per la posa dei tubi

  • Prima del lavoro, ispezionare l'interno del prodotto per l'intasamento.
  • Tutti gli spazi vuoti dovrebbero essere controllati attentamente per evitare che il tubo venga danneggiato.
  • Si consiglia di eseguire il lavoro a una temperatura non inferiore a + 5 gradi. A temperature più basse, è difficile ottenere giunture di qualità.
  • Per produrre una curva senza effetto termico, la temperatura ambiente deve essere di almeno +15 gradi. Quando tali azioni devono mantenere un raggio di curvatura minimo. Per billette 16-32 mm, queste cifre sono uguali a otto diametri.
  • Con l'uso della saldatura ottenere una cucitura omogenea, che fornisce una connessione di alta qualità. Per questi blank di tubi vengono utilizzati tre tipi di saldatura: saldatura di testa, saldatura polifusione e raccordi elettrici.
  • Se necessario per una situazione, i raccordi filettati vengono messi in funzione. E per rafforzare la densità di pavimentazione del nastro di Teflon o sigilli.
  • Posa di tubi in polipropilene per l'approvvigionamento idrico (le cui caratteristiche tecniche prevedono l'espansione dal calore), applicare questi tipi di elementi di fissaggio: supporto fisso e mobile. La prima opzione è accettabile per spazi vuoti brevi, altrimenti il ​​tubo scoppierà se riscaldato. La seconda opzione crea un movimento compensatorio dell'autostrada (stretching e compressione). Con esso, la linea stessa non si allontana dall'asse.
  • Durante la posa è necessario sopportare una pendenza dello 0,5%.
  • Quando si applica la tecnica di piegatura ad acqua, si devono evitare sollecitazioni rotazionali e piegature sulla parete. Si consiglia di rafforzare su piastre rigide che creano uno stato fisso.

TIP. Non è consigliabile fare fili su spazi vuoti di plastica. I professionisti consigliano di acquistare raccordi e tubi dello stesso produttore. Se ciò non avviene, nessuno può garantire la corretta densità della connessione tra i prodotti di laminazione delle tubature e gli accessori sanitari.


Il rapporto ideale tra prezzo e qualità sono tubi realizzati in polipropilene, le caratteristiche tecniche di questo materiale lo confermano pienamente, quindi sono molto popolari e di gran lunga superiori alle comunicazioni in acciaio.

Teplius

Polipropilene (PP) è un polimero termoplastico ad alta temperatura. È ottenuto per polimerizzazione da una miscela di propilene con l'aggiunta di catalizzatori e stabilizzatori di metallo complesso. I tubi in PP appartengono al gruppo di tubi in plastica, che comprende anche prodotti in metallo-plastica, PVC, HDPE e PEX.

Scopo principale

A causa delle proprietà speciali del polipropilene, il campo di applicazione dei tubi realizzati con questo materiale è piuttosto ampio.

Allo stesso tempo, la posa dei tubi può essere effettuata in modo aperto o chiuso: all'interno delle pareti sotto vari materiali di finitura, in canali e miniere; i tubi possono essere posati direttamente sottoterra - in generale, ci sono molte opzioni di installazione.

vantaggi

I prodotti di polimeri termoplastici per tubazioni hanno una lista impressionante di vantaggi.

Questi includono:

Design del tubo in PP

  • sufficiente resistenza meccanica e resistenza a improvvise pressioni o cadute di temperatura;
  • alta compatibilità ambientale dei materiali e design estetico;
  • resistenza chimica ad ambiente aggressivo e sostanze tossiche;
  • elevate proprietà dielettriche che impediscono la conduttività del materiale;
  • buon assorbimento del rumore (il polipropilene attutisce i suoni vibranti e rumorosi che il refrigerante emette durante il flusso attraverso il gasdotto);
  • elevate proprietà anti-corrosione e nessun deposito all'interno dei tubi;
  • le proprietà elastiche del materiale non consentono il congelamento dell'acqua, il che garantisce un funzionamento affidabile e una lunga durata del sistema di riscaldamento;
    la massima affidabilità delle connessioni tra altri tipi di tubi in plastica;
  • una vasta gamma di diversi tipi di valvole di connessione e di arresto, che consentono di montare sistemi di tubazioni di qualsiasi configurazione e complessità;
  • praticità, semplicità e velocità di installazione;
  • peso ridotto, basso costo dei materiali e elementi di fissaggio;
  • servizio senza pretese e durata nel tempo.

carenze

Gli svantaggi riguardano le caratteristiche del prodotto:

Piegatura dei tubi con bruciatore a gas

  1. La resistenza alle basse temperature del materiale richiede un approccio attento alla scelta dei tubi in PP (è necessario tenere conto dell'indicatore di resistenza al calore o semplicemente osservare l'isolamento dei tubi di riscaldamento).
  2. Il polipropilene è difficile da deformare a causa del quale è impossibile cambiare la direzione del tubo. Dobbiamo ricorrere all'aiuto di ulteriori rinforzi (angoli, tee, contorni).
  3. Un'espansione lineare piuttosto elevata durante il riscaldamento (specialmente in tubi non rinforzati) richiede l'uso di regole di installazione speciali e compensatori speciali.
  4. Per la posa dei tubi è necessaria una saldatrice speciale che, a causa della natura del suo design, non sempre funziona in uno spazio ristretto o in un luogo difficile da raggiungere.
  5. Il polipropilene è esposto alla luce solare diretta - questo causa un invecchiamento precoce del materiale.

Tipi di tubi in PP e marcatura di decodifica

I produttori producono diversi tipi di tubi in polipropilene, che si differenziano tra loro per lo spessore delle pareti e la presenza di uno strato di rinforzo aggiuntivo di lamina di alluminio o fibra di vetro.

Ogni tipo di prodotto ha dimensioni esterne ed interne standardizzate di diversi diametri, il suo scopo e l'etichettatura corrispondente.

La marcatura include:

  • lettere "PN" - designazione della pressione nominale;
  • i numeri "10, 16, 20, 25" - corrispondono al valore della pressione di esercizio nominale in atmosfera (kgf / sq. cm).

Classificazione dei tubi in polipropilene

Vantaggi e svantaggi del sistema di riscaldamento Leningradka. Perché non è desiderabile usarlo in edifici a più piani, quale layout di cablaggio scegliere per una casa a un piano.

Esempi di implementazione di un sistema di riscaldamento a due tubi in base alla direzione di movimento del liquido di raffreddamento: circolazione a valle, a flusso diretto, naturale e forzata.

Quali parametri devono essere considerati al momento dell'acquisto

Consideriamo più in dettaglio le caratteristiche tecniche individuali dei tubi in polipropilene che influiscono sulla loro scelta quando vengono usati negli impianti di approvvigionamento idrico e di riscaldamento.

lunghezza

I tubi vengono spesso prodotti sotto forma di sezioni rettilinee (lunghe 2, 4 o 5 metri), che ne garantiscono la praticità durante il trasporto e lo stoccaggio. Se è necessaria una lunghezza del singolo prodotto, questo parametro può essere concordato al momento dell'ordine.

diametro

Dimensioni dei tubi in polipropilene

Tutti i tubi hanno dimensioni standardizzate di diametri esterni e interni, misurati in millimetri.

Il diametro esterno può variare entro i seguenti limiti: da 16 mm a 500 mm e oltre.

Il diametro interno può essere misurato in pollici. Secondo questo indicatore, il tubo richiesto viene selezionato in base al calcolo del flusso d'acqua richiesto, della temperatura di esercizio e della pressione ammissibile. Seleziona anche elementi di connessione e altri accessori per l'installazione di condotte.

A seconda delle dimensioni del diametro esterno, i prodotti possono essere suddivisi in tre categorie principali.

1. I tubi di piccole dimensioni (16-63 mm) sono utilizzati in impianti idraulici e di riscaldamento di edifici privati ​​e condominiali, per vari locali, nonché per collegare le tubazioni alle reti di riscaldamento centralizzato.

2. La categoria media (75-135 mm) viene utilizzata nei sistemi di fognatura e ventilazione di edifici residenziali e altri edifici, nonché per il trasporto di aria compressa e vari prodotti chimici.
La dimensione più popolare in questo gruppo è il diametro di 110 mm - per l'installazione di sistemi fognari interni di vari edifici.

3. I tubi di grandi diametri (oltre 400 mm) sono adatti per le principali reti di approvvigionamento idrico e sistemi di fognatura esterni, nonché per la produzione industriale. Per esigenze domestiche, i prodotti di queste dimensioni non sono praticamente utilizzati.

Dimensioni più popolari

Nel contesto del loro scopo:

  • 20 mm - per cablaggio interno della rete idrica e installazione di impianti di riscaldamento.
  • 25 mm - per alzate in edifici bassi, cablaggio a pavimento, collegamento di radiatori e installazione di impianti di riscaldamento a pavimento.
  • 32 mm - per colonne montanti e tubi di alimentazione in palazzi di grandi dimensioni (dai 5 piani in su).

Punto di fusione

Le informazioni su quali tubi in polipropilene devono resistere alla temperatura non sono una priorità, poiché i sistemi di riscaldamento convenzionali non sono progettati per un'elevata temperatura di trasferimento del calore.

Coefficiente di espansione termica

La formula per calcolare il coefficiente di espansione lineare

Questo indicatore caratterizza le dimensioni dell'espansione lineare del tubo in polipropilene quando viene riscaldato. La quantità fisica è calcolata dalla formula:

  • i tubi in PP non rinforzati hanno un coefficiente di dilatazione di 0,15
  • è 0,03 per tubi armati

Ciò significa che quando la temperatura aumenta da 20 ° C a 90 ° C, la lunghezza di un metro di tubo non rinforzato aumenta di circa 12 - 15 mm e quella del tubo rinforzato aumenta di 2,5 - 3 mm.

Pertanto, con la lunghezza della sezione lineare della tubazione di 5 metri e il suo riscaldamento a 90 ° C, la lunghezza può aumentare di 60 - 75 mm o 12,5 - 15 mm, rispettivamente.

Tale dilatazione termica in sezioni rigidamente fissate causa notevoli sforzi longitudinali nelle pareti del tubo.

Questo crea una forza aggiuntiva sugli elementi di fissaggio e può causare deformazioni, delaminazioni o rotture del tubo. Pertanto, la tubazione deve essere fissata con l'aiuto di supporti mobili e fissi in modo che possa aumentare o diminuire liberamente la sua lunghezza.

Sulle lunghe sezioni rettilinee della condotta (oltre 5 - 6 metri), vengono installati speciali compensatori sotto forma di curve o curve a U per assicurare il movimento lineare dei tubi.

Quando si installano le tubazioni, è indispensabile fornire lo spazio necessario tra la parete e i tubi, specialmente nei punti delle loro curve e angoli della stanza.

Quando si progetta un sistema di riscaldamento o di acqua calda, è necessario scegliere lo schema di configurazione e i punti di collegamento delle tubazioni ottimali, tenendo conto dell'aumento della lunghezza quando viene fornita acqua calda alle tubazioni.

Ciò garantirà prestazioni affidabili e durata del sistema.

Vita di servizio

Secondo i produttori, il periodo di operatività dei prodotti fabbricati può essere superiore a 50 anni per l'acqua calda e fino a 100 anni per il freddo.

Tuttavia, un periodo così lungo è possibile solo se si osservano le normali condizioni operative dei tubi in polipropilene, che dipendono principalmente dalla temperatura di esercizio e dalla pressione interna nella tubazione.

Si tenga presente che questi parametri sono inversamente correlati: minore è la temperatura, maggiore è la pressione nel tubo e viceversa.

Tabella di calcolo con termini approssimativi di funzionamento

Formule speciali, diagrammi e tabelle sono utilizzati per calcolare la durata approssimativa dei tubi in polipropilene. Questa è una tabella semplificata, dove temperatura e pressione di esercizio sono i criteri principali per la durata della "vita" del tubo.

Esempio di calcolo

Si consideri un esempio specifico di un calcolo approssimativo della durata di un tubo di marca PN25 in un sistema di riscaldamento con una temperatura operativa del liquido di raffreddamento di 70 ° С e una pressione nominale di 6 kgf / sq.

Supponiamo che la stagione di riscaldamento annuale duri sette mesi.

Secondo la tabella, determiniamo la cifra iniziale - 25 anni. Tenendo conto della durata della stagione di riscaldamento di 7 mesi, la durata utile sarà di circa 43 anni (25 * 12/7 = 42,85).

Caratteristiche dell'uso di prodotti nei sistemi di riscaldamento

Tubi in polipropilene per acqua calda

Considerando che i normali tubi in polipropilene hanno un coefficiente di dilatazione piuttosto elevato quando riscaldati, per i sistemi di riscaldamento vengono utilizzati speciali tubi in PP rinforzati PN25. A causa dello strato di rinforzo, realizzato in lamiera di alluminio perforata o fibra di vetro, il coefficiente di espansione viene ridotto di 5-6 volte.

Possono anche essere utilizzati in impianti idraulici per acqua calda e fredda.

La tecnologia di rinforzo di tubi con fibra di vetro (fibra), che i produttori hanno iniziato a utilizzare molto attivamente negli ultimi anni, presenta diversi vantaggi rispetto alla tecnologia tradizionale di rinforzo con foglio di alluminio.

I tubi con fibra di vetro hanno parametri tecnici tali come tubi con strato intermedio di rinforzo in alluminio.

Allo stesso tempo, i primi hanno ulteriori vantaggi:

  • piccolo peso;
  • basso costo;
  • processo di installazione rapida, in quanto il tubo con fibra non necessita di pre-rivestimento.

In alcune situazioni, per l'installazione di sistemi di riscaldamento a bassa temperatura, con una temperatura massima del fluido di riscaldamento fino a 65-70 ° С, è possibile utilizzare tubi non rinforzati del marchio PN20. Tuttavia, questo dovrebbe essere fatto solo in circostanze estreme, solo se non è possibile acquistare prodotti speciali del marchio PN25.

Allo stesso tempo è necessario eseguire l'installazione del sistema con particolare cura, vista la grande espansione lineare dei tubi non rinforzati PN20.

Descrizione del sistema di riscaldamento con circolazione naturale del liquido di raffreddamento, raccomandazioni per la progettazione e l'installazione.

Usiamo il programma Excel per il calcolo idraulico del sistema di riscaldamento. Anche qui puoi vedere le opzioni già pronte per il calcolo dell'idraulica.

Classificazione dei tubi in polipropilene.

I tubi in polipropilene sono stati utilizzati in tempi relativamente recenti - negli anni '60 del XX secolo. La loro ampia gamma di funzionamento è dovuta all'elevata resistenza, facilità, facilità di installazione, facilità di installazione dei raccordi.

Tubi in polipropilene - portata

  • trasporto di liquidi chimicamente attivi. Il polipropilene è un materiale completamente inerte;
  • fornitura di gas sotto pressione. Il polipropilene mantiene la pressione a 25 atmosfere. Per lo stesso motivo, è utilizzato per la tecnologia pneumatica;
  • come irrigazione, fornitura di acqua spray;
  • nell'approvvigionamento idrico di liquidi caldi e freddi;

Cos'è il polipropilene

Questo è un polimero sintetico organico - termoplastico e non polare. Nel 1957, questo materiale è stato polimerizzato utilizzando un catalizzatore Ziegler-Natta e la sua produzione industriale è stata adattata.

Il materiale, sebbene di plastica, è esposto a temperature elevate, ma nel suo stato normale ha un'alta resistenza, è chimicamente inattivo, praticamente non assorbe l'umidità e non trasmette elettricità. È adatto alla distillazione di liquidi alimentari.

I principali vantaggi dei tubi in polipropilene:

  1. praticamente non si corrode;
  2. eccellente resistenza agli effetti meccanici e bioattivi;
  3. praticamente non creare rumore e vibrazioni;
  4. i raccordi sono installati facilmente e in qualsiasi parte di questo materiale;
  5. sicurezza quasi assoluta per la vita e la salute umana;
  6. resistenza al calore e bassa perdita di calore durante il trasferimento di acqua calda;
  7. durata di funzionamento, che è parecchie volte più lunga della durata di vita dei tubi in lega d'acciaio;
  8. facilità.

Marcatura dei tubi in polipropilene

1. Singolo strato. marche:

- PPH. Fatto da homopropilene. Utilizzato nell'industria, per organizzare la ventilazione e la trasmissione di acqua fredda;

- PPB. Realizzato in copolimero a blocchi. Sono utilizzati per la posa di condotte che devono resistere a forti pressioni e forze esterne - pavimenti riscaldati, fornitura di acqua a forte pressione;

- PPR. Realizzato in copolimero casuale. La caratteristica principale è una distribuzione uniforme del carico. Sono utilizzati nel riscaldamento a pavimento e nella fornitura di acqua. La protezione solare (raggi UV) è necessaria se utilizzata in spazi aperti;

- PPS. Resistente all'accensione. Temperatura di lavoro - non superiore a 95 gradi. Utilizzato in ambienti a rischio di incendio.

2. Multistrato. Hanno una maggiore resistenza e un coefficiente di espansione termica ridotto, se confrontato con le loro controparti a singolo strato. Possono essere rinforzati con fogli di alluminio e, di conseguenza, lisci o perforati. È anche possibile il rinforzo in fibra di vetro. marche:

- PN10. Il numero nell'etichetta dopo la lettera indica la pressione massima di esercizio. Temperatura di lavoro - 45 gradi;

- PN16. Temperatura di lavoro - 60 gradi. Usato per disporre acqua fredda ad alta pressione;

- PN20. Temperatura di lavoro - 95 gradi. Utilizzato per l'installazione di impianti di riscaldamento, anche centralizzati;

- PN25. Temperatura di lavoro - 95 gradi. Utilizzato per l'installazione di impianti di riscaldamento, riscaldamento a pavimento e fornitura di acqua calda.

Oggi i produttori nazionali producono un'ampia gamma di prodotti per pipeline, che si differenziano in termini di parametri tecnici e costi. Sapere cos'è una classificazione e che tipo di tubi in polipropilene per il riscaldamento possono essere utilizzati in un'area residenziale sta diventando uno strumento indispensabile per un designer moderno.

I tubi in polipropilene per il riscaldamento e per l'approvvigionamento idrico si differenziano dagli analoghi dell'acciaio per prezzo ragionevole, peso ridotto, elevata resistenza alla corrosione e influenze esterne, quindi sono ampiamente utilizzati per l'approvvigionamento idrico domestico e industriale. Ogni anno un numero crescente di famiglie che associano il riscaldamento della propria abitazione con tubi di polipropilene a strappo.

Tubi in polipropilene, classificazione ed etichettatura

  • PN 10 - prodotto per l'approvvigionamento di acqua fredda con temperatura del liquido non superiore a + 20˚С;
  • PN 16 - progettato anche per acqua fredda, ma con maggiore pressione;
  • PN 20 - tubi universali per acqua calda (fino a + 80˚С) e acqua fredda;
  • PN 25 - realizzato con rinforzo in fibra di vetro, alluminio o uno strato aggiuntivo di polimero. Differiscono in alta resistenza alla trazione e coefficiente minimo di dilatazione termica. Questo marchio viene acquistato quando i tubi di polipropilene sono necessari per il riscaldamento.

La marcatura dei tubi polimerici include altre scritte che indicano la presenza di plastificanti e additivi che determinano le caratteristiche tecniche e le proprietà del polipropilene:

  • PPH è un omopolimero di polipropilene. Progettato per l'approvvigionamento di acqua fredda e sistemi di ventilazione, in quanto non è in grado di resistere alle alte temperature;
  • PPB - copolimero a blocchi di polipropilene con un contenuto di polietilene fino al 30%. Possiede una notevole flessibilità, resistenza alle basse e alte temperature;
  • Il PPR è un copolimero statico (casuale) di polipropilene con una struttura molecolare cristallina. Non ha paura del colpo d'ariete, delle alte temperature e della pressione nella condotta. Oltre all'acqua corrente, utilizzata per l'installazione di riscaldamento dell'acqua e riscaldamento a pavimento;
  • PP è un tipo di polipropilene ignifugo e ad alta resistenza con un ritardante di fiamma. Si differenzia dagli altri tipi di polimeri da un alto tasso di temperatura massima consentita (95 ° C).

Tubi in polipropilene per l'approvvigionamento idrico: i vantaggi

I produttori di tubi in polipropilene forniscono una garanzia per i loro prodotti da oltre 50 anni, dal momento che questo materiale è stato massicciamente utilizzato su scala industriale dal 1960, con molte condutture ancora utilizzate costantemente.

Grazie all'esclusiva tecnologia di produzione, i tubi in polipropilene hanno un'alta soglia di resistenza al calore e resistenza, resistendo a una pressione nella linea fino a 10-20 atmosfere.

Tubi in polipropilene per un affidabile sistema di approvvigionamento idrico

I tradizionali tubi di acciaio non sono praticamente installati in moderni edifici residenziali. Sono stati sostituiti da tecnologie più affidabili con l'uso di tubi in polipropilene, fornendo un'alta tenuta nei sistemi di alimentazione dell'acqua calda e fredda.

I tubi in polipropilene sono facili da installare, non arrugginiscono, sopportano l'alta pressione dell'acqua e gli shock idraulici, sono leggeri e convenienti.

Per la produzione di tubi in polipropilene utilizzato tipo di plastica sicuro per l'ambiente, in cui non ci sono componenti in decomposizione. I tubi sono classificati, a seconda dell'applicazione, in prodotti destinati all'acqua fredda, all'acqua calda e all'acqua potabile.

Ci sono molti prodotti simili sul mercato, diversi per diametro, spessore di plastica, presenza o assenza di uno strato rinforzato. Per scegliere il tubo giusto per ogni caso, è necessario consultare esperti.

Vantaggi dei prodotti per tubi in polipropilene:

- assenza di sostanze nocive;
- nessun deposito appare all'interno;
- non sono soggetti a corrosione;
- le connessioni risultano serrate;
- nessuna necessità di colorazione;
- facile installazione;
- basso costo;
- può essere utilizzato per fornire acqua potabile;
- la durata dell'operazione supera i 50 anni;
- resistenza alle sollecitazioni meccaniche;
- buona flessibilità;
- peso ridotto.

Lo svantaggio dei tubi di plastica in polipropilene è che sono notevolmente allungati a causa dell'espansione termica del materiale. Per risolvere questo problema, i produttori offrono l'uso di tubi rinforzati nei sistemi di acqua calda.

La fibra di vetro o di alluminio viene utilizzata come strato di rinforzo. La fibra di vetro più volte riduce il tasso di allungamento della temperatura, in modo che i tubi mantengano le loro dimensioni con un forte riscaldamento.

Nei sistemi di approvvigionamento di acqua fredda non è necessario utilizzare tubi rinforzati. In questo caso, è possibile installare semplici prodotti in polipropilene, che consentono risparmi significativi e facilitano il processo di installazione.

La differenza tra tubi rinforzati in fibra di vetro e tubi laminati in alluminio è che i primi sono più convenienti da installare. Quando sono montati tubi con uno strato di rinforzo in alluminio, il foglio rende difficile il taglio. Quando si tagliano tubi, è necessario ottenere un fine pulito e, data la presenza di un foglio, è molto più difficile da realizzare.

Installazione di tubi in polipropilene

Al momento dell'installazione di tubi in polipropilene non viene utilizzata la saldatura tradizionale su metallo, quindi le scintille non volano via nella stanza, il che aumenta la sicurezza del lavoro. Le connessioni dei tubi sono realizzate utilizzando un dispositivo speciale che fonde la plastica all'estremità del tubo, consentendo di creare un accoppiamento monolitico e completamente teso. In questo caso, puoi fare a meno delle guarnizioni in gomma e di tutti i tipi di guarnizioni.

I tubi in polipropilene sono significativamente superiori ai prodotti in acciaio in termini di facilità di installazione, affidabilità dei sistemi, nonché indicatori decorativi e prestazionali. A differenza dei tubi di acciaio, la plastica non è soggetta a vibrazioni. Le particelle solide non aderiscono alla loro superficie interna, eliminando il problema di ridurre il diametro e ridurre il volume.

I tubi in polipropilene sono ugualmente adatti per la creazione di sistemi di approvvigionamento idrico duraturi ed ermetici in condomini, case di campagna e cottage.

Il vantaggio economico derivante dal loro utilizzo è che hanno un costo accessibile, non richiedono molto sforzo durante il trasporto, sono molto veloci e facili da installare, servono per molti decenni senza richiedere costose riparazioni. A causa dell'installazione di alta qualità di tali tubi, la probabilità di inondare le case e gli appartamenti dei vicini è molto più bassa rispetto a quando si utilizzano tubi metallici ordinari.

Come scoprire le proprietà e le caratteristiche dei tubi in polipropilene marcando

La marcatura del tubo in polipropilene contiene importanti informazioni sulla composizione del tubo e sulla sua applicazione. I professionisti possono facilmente leggere e selezionare rapidamente il tubo desiderato per l'approvvigionamento idrico o il riscaldamento senza pagare eccessivamente i fondi del cliente.

Ma cosa fare se tu stesso vuoi fare l'installazione di acqua in campagna o in casa? In questo articolo parleremo di come leggere correttamente i segni sui tubi e fare la scelta giusta, risparmiando denaro.

Di norma, all'inizio della marcatura del tubo è il nome del produttore.

Quindi designare il tipo di polipropilene:

  • Tipo 1 - denotato da PPH. Questo tubo è realizzato in homopolypropylene. Ambito di applicazione: per l'approvvigionamento di acqua fredda, ventilazione, per scopi industriali, ad esempio, per il pompaggio di sostanze corrosive e così via.
  • Tipo 2 - denotato da PPB. È realizzato in copolimero a blocchi. L'ambito di applicazione è simile al primo tipo, tuttavia questo tubo è consentito per l'installazione di un pavimento isolato termicamente.
  • Tipo 3 - il più popolare tra installatori e consumatori, è designato PPR. A proposito, molti sono persi alla vista dei segni PPR e PPRC e cominciano a pensare alle differenze. In realtà, sono assolutamente uguali. Recentemente, i produttori hanno iniziato ad applicare l'etichetta PPR abbandonando l'ultima lettera. È realizzato in un copolimero casuale e può essere utilizzato per l'installazione di acqua fredda e calda, in vari tipi di sistemi di riscaldamento.


Esiste un tale tipo di polipropilene come PP, un tubo speciale consente il trasporto di un liquido con una temperatura di 95 ° C.

A proposito, il colore del tubo non gioca alcun ruolo qui, è solo una tinta che i produttori aggiungono. L'eccezione è un tubo con una tonalità nera, che è protetto dalla radiazione ultravioletta.

Accanto a un'etichetta di tipo polipropilene, è anche possibile trovare un'etichetta che indica che si tratta di un tubo composito, ad esempio, con uno strato di alluminio (AL) o fibra di vetro (FB o fibra). Entrambi questi tubi sono ottimi per i sistemi di riscaldamento.

Quindi possiamo vedere la marcatura della pressione (PN).

Qual è la pressione del tubo progettato per:

  • PN10 è una pressione nominale di 10 atmosfere, questo tubo è adatto per l'approvvigionamento di acqua fredda con una temperatura fino a + 20 ° C.
  • PN16 è una pressione nominale di 16 atmosfere e viene utilizzato per l'alimentazione dell'acqua fredda e l'alimentazione idrica con una temperatura non superiore a + 60 ° C.
  • PN20 è una pressione nominale di 20 atmosfere, è utilizzato per acqua calda e fredda con una temperatura raccomandata non superiore a 75 - 80 ° C. Questi tubi possono essere utilizzati anche per impianti di riscaldamento con una temperatura massima consentita di 95 ° C, ma si deve tener conto che la durata del tubo sarà notevolmente inferiore.
  • PN25 è una pressione nominale di 25 atmosfere, se si vede un tale parametro, può significare che il tubo è rinforzato con uno strato di alluminio e viene utilizzato per l'acqua calda e sistemi di riscaldamento con una temperatura operativa non superiore a + 95 ° C.

Dietro a tutti questi dati c'è la marcatura del diametro del tubo e dello spessore della parete: ad esempio 20x3.4 che significa: 20 è il diametro esterno del tubo in mm (i tubi in polipropilene indicano sempre il diametro esterno), 3,4 è lo spessore della parete in mm.

Nella marcatura del tubo possono essere presenti anche dati quali: documento normativo, data di rilascio, numero di lotto, ecc.

Diversi produttori possono avere diverse procedure di etichettatura da quanto sopra, l'essenza di questo non cambia.

Vogliamo anche dedicare particolare attenzione al fatto che, quando si sceglie un tubo, si presta attenzione al suo grafico di temperatura e pressione, poiché tutto questo marchio con i simboli PN10, PN16, PN20... è indicato ad una temperatura di + 20 ° C.

Se la temperatura del liquido di raffreddamento è uguale a + 75 ° C, la pressione massima non deve superare 6 atmosfere.

Certo, non dovresti andare nel panico, se, per qualsiasi motivo, salti fino a 8 o 10 atmosfere a una determinata temperatura, non succede nulla al tubo, non si rompe: più lunga è l'esposizione a temperature e pressioni critiche, minore è la durata di servizio pipe.