Spiegando la legge

Il sito web AKATO ha pubblicato più volte articoli dedicati al servizio comunale di "smaltimento delle acque reflue" per le esigenze generali della casa (di seguito "UNO"). Ricordiamo che le gravi controversie tra i fornitori di servizi di utilità (in appresso denominati IKU) e le organizzazioni che forniscono risorse (in prosieguo "RSO") sono iniziate dopo che il Governo della Federazione Russa la Risoluzione n. 344 del 16 aprile 2013 ha modificato le Regole per la fornitura di servizi pubblici, approvate dal Governo della Federazione Russa Risoluzione 06.05..2011g. N. 354 (di seguito "Regolamento 354") e al Regolamento per la determinazione e determinazione degli standard di utilizzo delle utility, approvato dal Decreto del Governo della Federazione Russa del 23 maggio 2006 n. 306 (di seguito "Regolamento 306"). Il 23 dicembre 2015, il Presidium della Corte Suprema della Federazione Russa ha finalmente posto fine alle controversie tra la CCI e la RNO, approvando la "Revisione della pratica giudiziaria della Corte Suprema della Federazione Russa n. 4 (2015)", in cui affermava che in assenza di un dispositivo per acque di scarico della casa comune c'erano motivi per Non vi è alcun pagamento per il servizio di smaltimento delle acque reflue in relazione alle esigenze generali della famiglia di pagare i fornitori di servizi di utilità a favore dell'RMO. Tuttavia, il ministero della costruzione della Russia non ha accettato questo stato di cose e ha preparato un progetto di decreto governativo che prevede, tra l'altro, la modifica delle regole che sono obbligatorie quando un'organizzazione di gestione o una cooperativa di case popolari o cooperative di consumatori specializzati stipula accordi con organizzazioni di risorse, approvato dal RF PP del 14 febbraio 2012 n. 124 (di seguito "regolamento 124") in termini di calcolo del volume delle acque reflue. Questo progetto è stato approvato dal governo della Federazione russa e adottato sotto forma di risoluzione del governo della Federazione russa del 29 giugno 2016 n. 603.

In questo articolo sono presi in considerazione diversi periodi durante i quali sono in vigore varie norme che regolano la procedura per calcolare il volume di "acque reflue in ODS" che sono pagabili da ICS a favore del RIS.

Il periodo dal 1 giugno 2013 al 30 giugno 2016

Con il decreto del Governo della Federazione Russa del 16 aprile 2013 n. 344, sono stati apportati emendamenti all'Articolo 354, in particolare, dai paragrafi "in" della clausola 4 di detto Regolamento, è stato escluso lo smaltimento dell'acqua dai locali appartenenti alla proprietà comune dell'MKD. Inoltre, il PP della Federazione Russa del 16 aprile 2013 n. 364, dal 27 aprile 2013, paragrafo 29 del Regolamento 306 ha escluso il paragrafo 2, che definisce la procedura per il calcolo del consumo standard di un servizio pubblico nello smaltimento delle acque reflue nell'impianto. Anche cancellata la menzione dell'unità di misura di tale norma dai paragrafi "c" del paragrafo 7 dello stesso documento. Queste modifiche sono entrate in vigore il 1 ° giugno 2013. Pertanto, dal 1 ° giugno 2013, la norma per il consumo di acque reflue nella sottostazione è abolita, vale a dire uguale a zero. Allo stesso tempo, la lettera "c" del paragrafo 21 del regolamento 124 stabiliva che il calcolo del costo delle risorse di utilità pagabili dai fornitori di servizi pubblici a favore del RIS è stato determinato tenendo conto delle disposizioni del regolamento 354. Pertanto, se uno è guidato dalle norme della legislazione della Federazione russa, in particolare - Regole 124, Regole 354, Regolamento 306, "il drenaggio dell'acqua ad ADF" dovrebbe essere scomparso non solo dalle ricevute di bollette pagabili ai consumatori di tali servizi, ma anche dalle bollette emesse dalle risorse dell'organizzazione Organizzazioni di gestione Iami (PP), TSZH, HBC.

Per la RNO che fornisce risorse di smaltimento dei rifiuti urbani, la situazione attuale ha comportato solo una diminuzione delle entrate, senza alcuna riduzione della parte di spesa del budget, non sono state apportate modifiche tecniche, nessun lavoro, non c'erano motivi per cambiare il numero di personale, ecc. n. Il governo della Federazione Russa praticamente ha semplicemente liquidato uno degli elementi del reddito del RNO, senza compensare questa perdita. Al fine di prevenire eventuali cadute (perdite), un certo numero di RSO ha deciso di continuare a emettere fatture IKU per pagare il drenaggio generale in MFB equipaggiati con dispositivi di misurazione domestici generici (di seguito - IED) per acqua calda e acqua fredda, ma non attrezzati per IWOD, in quantità pari alla quantità di consumo GVS e KhVS, definiti secondo la testimonianza delle CG rilevanti, in riferimento alle disposizioni della legge federale n. 416-ФЗ del 7 dicembre 2011 (di seguito - legge 416-ФЗ). Allo stesso tempo, non c'era più niente da fare nelle case che non erano dotate di un rifornimento di acqua calda e di un impianto di distribuzione dell'acqua fredda, non dovevano fare nulla, smettere di fermarsi per pagare "drenaggio dell'acqua in un pronto soccorso" - lo standard fu cancellato, ma per trovare una qualche giustificazione da remoto plausibile RNO non ha funzionato. Per le case dotate di un sistema di controllo del drenaggio (ad esempio, l'autore dell'articolo non ha incontrato tali case nella pratica) il calcolo è stato fatto utilizzando questi dispositivi, e nessuno ha avuto domande.

È ovvio che i tentativi dell'RSO di prevenire perdite sotto forma di cessazione del flusso di cassa a causa del pagamento di "drenaggio all'ODS" hanno portato a perdite simili per l'IKU - dopo tutto, la legge non prevedeva la presentazione del "drenaggio all'ODS" per pagare i consumatori di servizi di pubblica utilità risorse per la fornitura di questo servizio di utilità inesistente richiesto dal RNO. E in tutta la Russia sono iniziati procedimenti legali sulla questione se esiste o meno un "impianto di smaltimento delle acque reflue". L'uniformità della pratica giudiziaria è stata raggiunta solo un anno e mezzo dopo l'inizio di tali controversie - nel dicembre 2015, la Corte Suprema della Federazione Russa ha emesso diverse sentenze, che hanno rilevato che il "drenaggio dell'acqua a uno" non esiste, e tale servizio non è erogabile né a favore di ICI né a favore del RNO.

Vale la pena notare che inizialmente il Ministero delle Costruzioni della Russia, con lettera del 04/10/2014 n. 5942-MS / 04, sosteneva la RNO, che chiedeva che l'IKU pagasse per "fognature alle ODS", successivamente cambiò la sua opinione, indicando con lettera del 24.2.2014 n. 25364-OG / 04 che La tariffa per "drenaggio alla stazione" nelle case che non sono dotate di un pannello di controllo del drenaggio è pari a zero. Tuttavia, se la lettera di aprile del Ministero delle Costruzioni, molti tribunali accettarono come prova dell'obbligo della IKU di pagare "smaltimento delle acque reflue", poiché all'epoca non esisteva alcuna pratica giudiziaria uniforme e le spiegazioni del Ministero delle Costruzioni della Russia erano quasi l'unica posizione intelligibile degli organi del governo federale, quindi il dicembre la lettera del Ministero delle Costruzioni non fu più accettata dai tribunali con tale entusiasmo, poiché la lettera del Ministero delle Costruzioni non era un atto normativo, e la giurisprudenza che era stata stabilita entro dicembre ammetteva l'argomento La posizione di Rowan sull'obbligo di pagare l'ICU "drenaggio sul ODN".

E solo nel 2015 la situazione è cambiata: i tribunali hanno iniziato a stabilire l'assenza di "drenaggio all'ODS" e la mancanza di motivi per presentare una tale risorsa comunitaria per il pagamento da parte della RIS da parte del RIS, in un numero crescente di casi, e nel dicembre 2015 il Presidium delle Forze armate RF ha approvato questa posizione in " Revisione della pratica giudiziaria della Corte Suprema della Federazione Russa n. 4 (2015) ".

Pertanto, nel periodo dal 06/01/2013 al 30/06/2016, la presentazione per il pagamento del "drenaggio ad uno" non è basata sulla legge.

Il periodo dal 1 luglio al 31 dicembre 2016

Dopo l'approvazione da parte del Presidium delle Forze Armate della Federazione Russa del 23 dicembre 2015 del "Riesame della Pratica della Corte Suprema della Federazione Russa n. 4 (2015)", per tutti i tribunali della Federazione Russa è stata finalmente definita un'unica posizione che "non c'è drenaggio per l'ARF", questo servizio non è a carico dei consumatori a favore degli esecutori, o esecutori a favore del RNO, e nella prima metà del 2016 la gravità del problema ha cominciato a diminuire.

Tuttavia, il 29 giugno 2016, il governo della Federazione Russa ha adottato la Risoluzione 603 (progetto di legge sul progetto di RF elaborato dal Ministero delle Costruzioni della Russia), che ha modificato un certo numero di NPA nel settore abitativo. Tra le altre cose, la lettera "c" del paragrafo 21 del regolamento 124 è stata modificata, ossia: è stata esclusa la diffusione della norma specificata per la determinazione del volume di acque reflue durante i calcoli dell'unità di controllo della sottostazione con il RIS. Ricordiamo che la formula approvata dalla norma sopra riportata si riferisce all'Articolo 354. Con la modifica introdotta, sembrerebbe che la regolamentazione della procedura per il calcolo del costo del drenaggio, pagabile da ICS a favore dell'RNO, non fosse prevista dalla legislazione della Federazione Russa sugli alloggi. E poiché la legislazione sulla casa (con la massima priorità) non risolve il problema, allora le norme della legislazione civile, in particolare - la legge 416-FZ, sono soggette a richiesta. Per diversi anni, l'RSO ha chiesto che l'ICU pagasse per un inesistente servizio di "scarico delle acque reflue in acque reflue" a questa legge.

Va notato che la ragione per fare questo emendamento potrebbe essere (ed è semplicemente impossibile pensare ad altre opzioni!) Solamente dal desiderio di obbligare gli IKU a effettuare un pagamento di "acque reflue in ODS" a favore dell'RNO, aumentando così le entrate dei corrispondenti RNO. Qualche tempo dopo l'entrata in vigore delle modifiche, il Ministero delle Costruzioni della Russia con lettera del 09/02/2016 n. 28483-ACH / 04, firmato personalmente da A. Chibis, ha chiarito che il volume di drenaggio di un condominio (di seguito denominato MKD) in assenza di impianto di trattamento delle acque reflue e L'unità di controllo dell'acqua fredda e fredda è definita come la somma delle letture della fornitura di acqua calda e fredda e dell'unità di controllo. Cioè, infatti, il Ministero delle Costruzioni ha provato, nonostante la pratica giudiziaria precedentemente stabilita, a restituire il pagamento di "scarico di acqua alla sottostazione" dall'ICI a favore dell'RNO. È interessante notare che non sono stati apportati i corrispondenti emendamenti all'Articolo 354, che regolano le relazioni degli artisti con i consumatori. Cioè, il Ministero delle Costruzioni della Russia ha deliberatamente peggiorato la situazione del MA / HOA / HBC, tentando di obbligarli a pagare un servizio a favore dell'RsO che non è pagabile dai consumatori a favore dell'ICI.

Tuttavia, il Ministero delle Costruzioni della Russia tradizionalmente (come dimostra la pratica) nella preparazione del progetto di decreto governativo non ha ritenuto necessario effettuare un'analisi completa della legislazione, non ha iniziato a capire il proprio lavoro, ma semplicemente cambiato lo standard a cui i tribunali hanno fatto riferimento, riconoscendo l'assenza di ODN". Ma si è scoperto che non solo la sottoclausola "c" della clausola 21 del Regolamento 124 disciplinava la questione del pagamento dello "smaltimento dell'acqua alla sottostazione" che è così interessante per il Ministero delle Costruzioni.

Dall'analisi completa della legislazione sulla casa della Federazione Russa segue quanto segue:

Il governo della Federazione Russa ha adottato la risoluzione n. 253 del 28 marzo 2012, comma "b" della clausola 2 della quale stabilisce:
"2. Stabilire che i requisiti approvati dalla presente risoluzione:
...
b) si applicano ai rapporti derivanti da contratti per la fornitura di risorse necessarie per la fornitura di servizi pubblici conclusi da organizzazioni di gestione, associazioni di proprietari di case, cooperative edilizie e altre cooperative di consumatori specializzate con organizzazioni che forniscono risorse prima che entrino in vigore i requisiti approvati dalla presente risoluzione, in termini di diritti e obblighi che insorgono dopo l'entrata in vigore di questi requisiti. "

Il Decreto ha approvato i Requisiti per l'attuazione di regolamenti per le risorse necessarie per la fornitura di servizi pubblici, il paragrafo 4 del quale stabilisce:
"4. I fondi ricevuti dal consumatore dal consumatore per pagare le utenze, che devono essere trasferiti a favore delle organizzazioni fornitrici di risorse e dell'operatore regionale (di seguito "pagamenti al consumatore"), vengono trasferiti a tali organizzazioni nei modi specificati nell'accordo di fornitura di risorse, nel contratto per la fornitura di servizi di rifiuti solidi urbani e che non contraddicono la legislazione della Federazione Russa ".

Sulla base della norma di cui sopra, il pagamento delle risorse di utilità da parte del fornitore di servizi di pubblica utilità a favore della relativa organizzazione di fornitura di risorse viene effettuato precisamente dai fondi ricevuti dal consumatore dall'utility in pagamento per il servizio di utilità.

Il paragrafo 2 dell'articolo 13 del regolamento 354 stabilisce: "I termini dei contratti per l'acquisto di risorse di utilità ai fini dell'utilizzo di tali risorse per la fornitura di servizi di utilità ai consumatori sono determinati tenendo conto dei presenti regolamenti e di altri atti normativi della Federazione russa".

Questi standard sono correlati con la definizione del Supreme Arbitration Court della Federazione Russa No. YOU-6046/14 del 30 maggio 2014 ("Gli obblighi dell'impresa nei confronti dell'organizzazione delle risorse non possono essere maggiori degli obblighi dei proprietari e degli utenti dei locali di un condominio all'organizzazione di gestione per gli insediamenti per la risorsa fornita (eccetto specificamente previsto dalla legge) ") e con la definizione delle Forze Armate della Federazione Russa del 25 agosto 2015 nel caso n. 307-ЭС15-8761 (" In virtù della clausola 13 del regolamento n. 354, i termini dei contratti con le organizzazioni che forniscono risorse non dovrebbero contraddire mu normativo atto giuridico ").

Sulla base di quanto precede, il volume di acque reflue scaricate, pagabili da ICS a favore dell'RNO, è pari al volume di drenaggio che deve essere pagato dai consumatori di tale servizio a favore di ICI. Cioè, il calcolo dovrebbe essere condotto in conformità con le Regole 354. La legge 416-FZ in questo caso non è applicabile.

La posizione indicata è confermata anche da "nuove" decisioni giudiziarie - ad esempio, il decreto del tribunale arbitrale del distretto nord-occidentale del 31 luglio 2017 stabilisce nel caso n. A42-7455 / 2016:

"In virtù dell'indicazione diretta della clausola 13 del regolamento n. 354, i termini dei contratti per l'acquisto di risorse di utilità per l'utilizzo di tali risorse per la fornitura di servizi di utilità ai consumatori sono determinati tenendo conto delle suddette Regole e altri atti normativi della Federazione Russa.

In conformità con la clausola 3 dell'articolo 13 e la clausola 3 dell'articolo 14 della legge n. 416-FZ, i contratti di fornitura idrica e di servizi igienici sono pubblici e, in conformità con le clausole 4 e 5 dell'articolo 426 del codice civile della Federazione russa, nei casi previsti dalla legge, il governo della Federazione russa può emanare norme obbligatorie per le parti, al momento della conclusione e dell'esecuzione di appalti pubblici (modelli di contratto, regolamenti, ecc.), le condizioni di un appalto pubblico che non rispettano tali norme sono nulle.

Pertanto, le disposizioni del regolamento n. 354, che definisce la composizione delle pertinenti utility, dovrebbero essere applicate alle relazioni delle parti.

Determinare il volume di smaltimento dell'acqua per le esigenze domestiche generali in base alla quantità di acqua ricevuta dagli strumenti di misura ricevuti dall'abbonato da tutte le fonti di approvvigionamento idrico, compresa la fornitura di acqua calda, contraddice i requisiti del regolamento n. 354.

Tenendo conto del fatto che non c'erano dispositivi di misurazione delle acque reflue nei condomini, non c'erano motivi legali per l'addebito... una tassa per il servizio di smaltimento delle acque reflue in relazione alle esigenze di pulizia. In tali circostanze, la conclusione dei tribunali secondo cui il calcolo dei requisiti per il servizio di smaltimento dell'acqua è corretta non può essere considerata giustificata...

Il richiamo dei tribunali al decreto n. 603 è insostenibile, poiché l'introduzione di modifiche al regolamento n. 124 non ha comportato modifiche al regolamento n. 354, che disciplinava i rapporti delle parti durante il periodo controverso. Inoltre, prima di apportare modifiche alla lettera "c" del paragrafo 21 del regolamento n. 124, la formula indicata nel presente Principio non è stata applicata integralmente, poiché il valore dei volumi di smaltimento delle acque per il fabbisogno generale non è stato determinato (pari a zero). "

Pertanto, nel periodo dal 01/07/2016 al 31/12/2016, la presentazione per il pagamento di "drenaggio ad uno" non è basata sulla legge.

Il periodo dal 1 gennaio al 31 maggio 2017

01/01/2017, le modifiche apportate al Codice Housing della Federazione Russa dalla Legge Federale n. 176-FZ del 29 giugno 2015 (di seguito la Legge 176-FZ) sono entrate in vigore in termini di inclusione del costo delle utenze nell'ADF come parte della tassa di mantenimento degli alloggi. Inoltre, il 1 ° gennaio 2017 sono entrati in vigore i relativi emendamenti a un numero di risoluzioni del governo della Federazione russa, introdotto da RF PP in data 26 dicembre 2016 n. 1498. È interessante notare che la modifica precedentemente introdotta dal RF Border Code n. 603 del 29 giugno 2016, sottoparagrafo "c" del paragrafo 21 Il regolamento 124, il decreto 1498 è stato escluso da questa disposizione, cioè il governo della Federazione russa ha quindi riconosciuto l'errore della modifica introdotta in precedenza.

Secondo i nuovi emendamenti, dal 1 ° gennaio 2017 la manutenzione degli alloggi comprendeva, tra l'altro, "smaltimento delle acque reflue per il mantenimento della proprietà comune" (era questo componente precedentemente denominato "smaltimento delle acque reflue") e stabiliva la procedura per calcolare la quantità e il costo di detto "smaltimento delle acque reflue" acque ", a carico della persona che gestisce la palazzina in favore del RSO.

È necessario fare attenzione che i paragrafi 2-3 della RF PP del 26 dicembre 2016 n. 1498 stabiliscono:

"2. Alle autorità statali delle entità costituenti della Federazione Russa:
...
non oltre il 1 ° giugno 2017, approva gli standard per il consumo di acqua fredda, acqua calda, acque reflue ed energia elettrica per il mantenimento della proprietà comune in un condominio, tenendo conto delle disposizioni della presente risoluzione.

3. Fino all'approvazione delle norme per il consumo di acqua fredda, acqua calda, acque reflue, elettricità per il mantenimento della proprietà comune in un condominio, ma non oltre il 1 ° giugno 2017, quando si calcola l'importo del pagamento per le utenze fornite per esigenze abitative generali in casa, applicare stabilito dal soggetto della Federazione Russa a partire dal 1 novembre 2016, gli standard di consumo di utilità per esigenze generali della casa ".

Sulla base delle disposizioni precedenti, il volume di "drenaggio a ODS" pagabile da ICS a favore dell'RNO dovrebbe essere calcolato dall'inizio del 2017 secondo lo standard in vigore dal 1 ° novembre 2016 e non è stata fornita la definizione di tale standard, ovvero zero. Di conseguenza, dal 01/01/2017, come nei periodi precedenti, la presentazione per il pagamento di ICS a favore dell'RNO non prevede il costo di "smaltimento delle acque reflue nell'impianto".

Tuttavia, è necessario tenere conto del fatto che tale disposizione è valida solo fino all'approvazione da parte della Federazione russa dello standard per il consumo di acque reflue ai fini del mantenimento della proprietà comune, ma non oltre il 1 ° giugno 2017.

Periodo dal 01 giugno 2017

06/01/2017 è entrata in vigore un'altra modifica apportata all'articolo 21 del regolamento 124 - questa disposizione è stata integrata dalla sottoclausola "c.4", che stabilisce:

"21. Quando si stabilisce la procedura per determinare il volume di una risorsa comunale fornita nell'ambito di un contratto di fornitura di risorse concluso dal contraente per la fornitura di servizi pubblici e consumato quando si mantiene la proprietà comune in un condominio, salvo quanto previsto al paragrafo 21.1 del presente Regolamento, si tiene conto di quanto segue:

B.4) il volume di acque reflue scaricate per il periodo di fatturazione (mese di fatturazione) attraverso le reti centralizzate di ingegneria e supporto tecnico ai sensi del contratto per lo smaltimento dell'acqua da un condominio che non è dotato di un dispositivo di misurazione dei rifiuti collettiva (comune), nonché in caso di guasto, perdita Il dispositivo di misurazione collettiva (tutto interno) precedentemente commissionato per acque luride o la scadenza della sua durata di servizio, è determinato dalla formula:

V ST = V HVS + V GVS

V ST - il volume di acque reflue scaricate per il periodo di fatturazione (mese di fatturazione) attraverso le reti centralizzate di ingegneria e supporto tecnico nell'ambito del contratto di smaltimento delle acque reflue;

V HVS - il volume di acqua fredda fornita nel periodo di fatturazione (mese di fatturazione) in base ad un contratto di fornitura di risorse ad un condominio;

V GVS - il volume di acqua calda fornita nel periodo di fatturazione (mese di fatturazione) in base ad un accordo di fornitura di risorse ad un condominio ".

Pertanto, dal 1 ° giugno 2017, le ICI sono obbligate ad effettuare il pagamento all'RSO per lo scarico delle acque reflue in quantità pari alla quantità di acqua fredda e fornitura di acqua calda fornita all'MFM. Si può dire che l'epopea con "smaltimento delle acque reflue in ODN" è finita e si conclude con una vittoria per le organizzazioni fornitrici di risorse e il Ministero dell'edilizia che li supporta - dal 01.06.2017 "smaltimento delle acque reflue in ODN" è dovuta al RNO ​​dalla persona che gestisce l'MFB.

Tassa di scarico dell'acqua annullata

# 121 Post Vlad "1 ago 2017, 11:06

UNO allo smaltimento dell'acqua sta per annullare di nuovo)))

# 122 Messaggio in prestito »01 ago 2017 11:06

UNO allo smaltimento dell'acqua sta per annullare di nuovo)))

# 123 Post Ilyich "1 ago 2017, 11:26

UNO allo smaltimento dell'acqua sta per annullare di nuovo)))

# 124 Messaggio Vlad »Aug 01 2017, 12:12

UNO allo smaltimento dell'acqua sta per annullare di nuovo)))

# 125 Messaggio tsuzhkh "01 ago 2017, 12:18

UNO allo smaltimento dell'acqua sta per annullare di nuovo)))

# 126 Messaggio in prestito »1 ago 2017, 12:54

UNO allo smaltimento dell'acqua sta per annullare di nuovo)))

# 127 Messaggio tsuzhkh "01 ago 2017, 13:32

Che cosa è lo smaltimento delle acque nella ricezione di alloggi e servizi comunali

Quando si pagava per i servizi di fornitura di acqua fredda, molti probabilmente si chiedevano quale fosse l'acqua di scarico nella ricevuta di alloggio e servizi. Che cos'è questo servizio, come viene calcolato il suo volume e, cosa più importante, sulla base di ciò che i consumatori sono obbligati a pagare per questo.

Definizione di concetti

Senza approfondire gli atti giuridici, consideriamo, sulla base di quali leggi, i servizi pubblici sono forniti ai cittadini della Federazione Russa e cosa significa "smaltimento delle acque reflue".

Secondo il decreto del governo della Federazione russa n. 354 del 06/06/2011, la fornitura di acqua calda e fredda, nonché lo scarico di acque reflue, sono servizi pubblici che gli artisti forniscono ai consumatori.

In questo caso, gli interpreti sono servizi pubblici e imprese private ei consumatori sono proprietari di case private, inquilini in condomini, organizzazioni di bilancio, imprese, ecc.

I servizi forniti includono:

  1. Preparazione e fornitura di acqua fredda. Questo servizio comprende la preparazione di acqua potabile e il suo trasporto ai consumatori. Il primo stadio riguarda il trattamento delle acque, inclusi filtrazione, purificazione e test di laboratorio. Il secondo è la manutenzione delle stazioni di pompaggio, la riparazione delle reti di approvvigionamento idrico centrale, la conduzione di complessi di opere per la fornitura di acqua attraverso le condutture dell'acqua di distribuzione alle reti interne dei consumatori.
  2. Cucinare e fornire acqua calda. Se parliamo di fornitura centralizzata di acqua calda, questo include la manutenzione dei locali delle caldaie in cui viene riscaldata l'acqua, la manutenzione dei percorsi lungo i quali viene fornita ai consumatori - appartamenti, ospedali, scuole, ecc. Con la fornitura di acqua calda individuale, ovvero in presenza di locali di caldaia autonomi o scaldabagni a gas negli appartamenti, questo servizio non è disponibile.
  3. Delle acque reflue. Questo è il ritiro delle acque reflue dai locali dei consumatori nelle reti tecniche centralizzate (liquami), il loro trasporto per il trattamento, lo smaltimento dei rifiuti e lo smaltimento delle acque reflue.

Come potete vedere, la fornitura di acqua (calda o fredda) e il suo scarico sono processi completamente diversi eseguiti da diverse imprese in contratti separati.

Come viene considerato lo smaltimento dell'acqua

Drenaggio è il ritiro delle acque reflue dai locali. Sarebbe teoricamente possibile calcolarlo installando un contatore, tuttavia, le stazioni di misurazione non sono fornite per le reti fognarie negli appartamenti, per ovvi motivi.

Pertanto, lo smaltimento dell'acqua è considerato secondo la seguente formula:

  • Vst.v. - volume di acque reflue (smaltimento acque);
  • QHW - consumo di acqua fredda;
  • QGV - consumo di acqua calda.

Se ci sono metri per acqua fredda e calda nell'appartamento, è necessario inserire la somma delle spese, rispettivamente, di acqua calda e fredda per il periodo di fatturazione nella colonna "smaltimento acqua".

Questa è una cifra aggregata. Non tiene conto della quantità di acqua per l'irrigazione di piante da interno o di altri costi che non vengono scaricati nel sistema fognario. Cosa significa questo per il consumatore medio? Ad esempio, dopo aver consumato 12 m 3 di acqua fredda al mese e 5 m 3 di acqua calda, avrebbe dovuto pagare per lo scarico di 17 m 3 di acque reflue.

Costo del servizio

Secondo il decreto del governo della Federazione russa n. 392 del 30 luglio 2004, l'importo del pagamento per le utenze fornite dovrebbe essere determinato moltiplicando il volume delle utenze consumate - in questo caso lo scarico delle acque reflue - dell'importo della tariffa approvata.

In assenza di stazioni di misurazione, il consumo di acqua calda e fredda consumata e, di conseguenza, la quantità di acque reflue, viene determinato in base alle norme approvate dalle autorità locali in ogni regione della Federazione Russa e in città di importanza federale - Mosca e San Pietroburgo.

Le tariffe per la fornitura di acqua (calda e fredda) e l'implementazione dello smaltimento dell'acqua variano anche nelle diverse regioni della Federazione Russa. Li puoi trovare sui siti ufficiali delle autorità locali o sulle pagine delle imprese che forniscono questi servizi.

Nel video sulla tariffa per i servizi di pubblica utilità

Maggiori informazioni sulle acque reflue

Questo servizio comprende non solo lo smaltimento di acque reflue da locali residenziali e non residenziali in una rete centralizzata e la manutenzione di stazioni di pompaggio di acque reflue.

Conformemente alla legge federale n. 416-ФЗ del 7 dicembre 2011 "In materia di approvvigionamento idrico e smaltimento delle acque reflue", il complesso dei lavori sullo smaltimento delle acque reflue comporta il trattamento delle acque reflue e la protezione dell'ambiente dall'inquinamento nella sua attuazione.

L'attuazione di misure per il trattamento delle acque reflue scaricate dai consumatori del settore residenziale e degli edifici pubblici, mantiene il livello di contaminazione delle acque sotterranee a un livello accettabile. E questo influenza la qualità dell'acqua potabile e dell'acqua tecnica, che irriga i campi e i giardini.

Pertanto, pagando i servizi di gestione delle acque reflue, i consumatori contribuiscono a migliorare lo stato dell'ambiente in cui vivono e non solo a incrementare il reddito delle abitazioni e delle utenze.

Che cosa è lo smaltimento dell'acqua nella ricezione delle utenze delle bollette

Tutti i residenti del nostro paese ricevono ogni mese le ricevute per il pagamento di alloggi e servizi comunali di alloggio e servizi comunali. Le ricevute contengono informazioni su quanto e per quale servizio viene addebitato il pagamento, incluso lo smaltimento delle acque reflue. Questo articolo è dedicato a questo particolare servizio.

Che cos'è lo smaltimento dell'acqua e l'approvvigionamento idrico nei servizi pubblici

Ora ci sono pochi consumatori di utilità che non capiscono le tabelle e le cifre indicate nella ricevuta.

Ma in questo documento ci sono due elementi simili a prima vista associati alla parola "acqua":

  • Approvvigionamento idrico Diversamente - fornitura di acqua calda (fornitura di acqua calda) e fornitura di acqua fredda (fornitura di acqua fredda). Il fornitore di servizi di pubblica utilità fornisce ininterrottamente una fornitura continua di acqua calda e fredda ai locali residenziali dei cittadini. L'acqua depurata viene fornita secondo le normative. L'acqua calda viene riscaldata alla temperatura richiesta;
  • Delle acque reflue. I servizi abitativi e comunali forniscono un continuo prelievo ininterrotto dei flussi di acqua domestica usati attraverso una rete di condotte fognarie con successivo smaltimento e pulizia.

Di conseguenza, lo smaltimento dell'acqua non è meno importante nella ricevuta di pagamento rispetto all'acqua calda e fredda. Dopo tutto, un'enorme massa di acqua consumata inquinata deve essere trasportata, condotta attraverso impianti di depurazione e decontaminata prima di essere scaricata in corpi idrici naturali o riutilizzata per esigenze tecniche.

Legge sulle acque reflue

Nel 2011 è stata approvata una legge in Russia che regola le attività delle società di servizi pubblici in termini di fornitura di acqua calda e fredda ai cittadini e di servizi igienici.

La legge sulle acque reflue e l'approvvigionamento idrico (legge federale n. 416) regola i seguenti punti di rapporti giuridici nel campo della fornitura e dello smaltimento dell'acqua:

  • Norme per l'attuazione dei servizi forniti in questo campo (capitolo 3);
  • Codice di condotta per la protezione dell'ambiente nel settore delle acque reflue (capitolo 5);
  • Il sistema generale, i metodi e i metodi per il calcolo delle tariffe per il pagamento dei servizi, in base ai parametri delle organizzazioni che svolgono questa attività (Capitolo 6).

Pagamento per approvvigionamento idrico e drenaggio, standard di consumo, tariffe e calcolo

Nella maggior parte dei casi, la società di gestione riceve il pagamento per i servizi di approvvigionamento idrico e acque reflue. Occasionalmente accade quando le persone a casa accettano di pagare questi servizi direttamente ai fornitori.

Il pagamento per l'acqua viene effettuato su base mensile a seconda del volume di consumo. È accettato che la quantità di acqua calda e fredda utilizzata sia pari alla quantità di acqua scaricata nel sistema fognario.

Le tariffe per l'approvvigionamento idrico e i servizi igienico-sanitari stabiliscono in ciascuna regione della Federazione Russa i rispettivi governi locali. Il valore delle tariffe dipende direttamente dal grado di deterioramento del sistema di drenaggio delle acque reflue, dallo stato degli impianti di trattamento delle acque reflue e dalle varie attrezzature di utilizzo tecnico, nonché dalla disponibilità e dalle dimensioni degli addetti all'emergenza e di altri partecipanti di una particolare località.

Come calcolare se non c'è contatore

Determinare la quantità esatta di acqua calda e fredda consumata quando un dispositivo di misurazione separato non vale un dispositivo di misurazione separato in un appartamento o in una casa privata non è facile come contare lo smaltimento dell'acqua da parte dei contatori. In tali casi, gli inquilini pagano tutti i costi in base agli standard di consumo medio.

Il tasso medio di consumo di acqua è sempre molto superiore alla quantità effettiva della risorsa utilizzata. Questi standard sono stabiliti anche dalle autorità locali.

Calcolato in base ai parametri dell'abitazione (presenza di un bagno, doccia, ecc.). Quindi lo standard in metri cubi viene moltiplicato per il numero di persone che vivono in una casa o appartamento e dalla tariffa corrispondente. Successivamente, il centro locale per il calcolo dei pagamenti delle utenze controlla e deposita gli importi ricevuti nella ricevuta di pagamento.

È possibile trovare gli standard per la fornitura di acqua calda e fredda, nonché per il drenaggio di una località specifica, nella società di gestione o sul sito web delle autorità locali. Al fine di non pagare più del dovuto somme sufficienti per acqua e fogna nelle bollette, si consiglia di installare dispositivi di misurazione dell'acqua calda e fredda nella vostra casa.

Come calcolare per contatore

Se un dispositivo di misurazione individuale per l'approvvigionamento di acqua calda e fredda è installato in un appartamento o in una casa privata, allora è abbastanza semplice calcolare la quantità di acqua che consuma.

Il misuratore mostrerà quanti metri cubi di acqua per l'approvvigionamento di acqua calda e fredda sono stati utilizzati in un dato mese. Esattamente gli stessi metri cubi dovrebbero essere indicati nella ricevuta per lo smaltimento dell'acqua. Cioè, la somma dei volumi di acqua fredda e acqua calda sul contatore deve corrispondere al volume del drenaggio dell'acqua.

Calcolo delle acque reflue in un condominio

Ogni cittadino della Federazione Russa che vive in un condominio paga per lo smaltimento dell'acqua del proprio appartamento, oltre allo smaltimento dell'acqua per le esigenze generali della casa (ARF). In alcuni condomini sono installati i contatori per il drenaggio: la CPU (dispositivi di misurazione collettiva), che mostra il volume totale di drenaggio della casa.

Se questo volume è superiore alla somma del consumo individuale per ciascun appartamento, il resto viene distribuito tra gli inquilini in proporzione all'area dell'appartamento. Negli stessi condomini, dove non ci sono metri per ODN (e la maggior parte di essi), gli inquilini non sono obbligati a pagare il drenaggio all'Odn, poiché, secondo il decreto RF del 16 aprile 2013 numero 334, non ci sono norme per lo smaltimento dell'acqua per le esigenze generali della casa.

Dal 1 ° gennaio 2017 è entrato in vigore il decreto del governo della Federazione russa del 26 dicembre 2016 n. 1498 "Prestazione di servizi di pubblica utilità in un condominio".

Il presente decreto stabilisce che prima del 1 ° giugno 2017, le autorità regionali dovrebbero determinare e approvare le norme per le esigenze generali della casa in un condominio, in modo che nel 2018 dovrebbero essere determinate ovunque.

Esempi di calcolo

Per capire come calcolare il pagamento per il drenaggio, puoi vedere un esempio:

  • Consumo di acqua fredda secondo il contatore dell'acqua fredda - 8 m 3;
  • Consumo di acqua calda al metro di acqua calda - 12 m 3;
  • La tariffa per lo smaltimento dell'acqua è di 25 rubli.

Quindi il volume d'acqua utilizzato è pari a: 8 m 3 + 12 m 3 = 20 m 3. E la tassa per il drenaggio sarà: 20 m 3 * 25 rubli. = 500 sfregamenti.

In nessun caso il volume d'acqua utilizzato può essere superiore alla somma del DHW e dell'acqua fredda. Se ciò accade, è necessario contattare la società di gestione per il ricalcolo!

Ogni anno cresce la quantità di entrate per il pagamento di alloggi e servizi comunali. Se l'organizzazione dei rapporti giuridici con le società di gestione seguirà la stessa tendenza, è improbabile che si verifichi il miglioramento delle condizioni per i consumatori. Si può solo sperare che un giorno il governo russo adotti tali decreti e leggi che consentiranno una riduzione delle bollette.

Caratteristiche del drenaggio nella ricevuta nel 2018

Approvvigionamento idrico e servizi igienico-sanitari sono uno dei servizi chiave forniti ai residenti dalle utility.

Il loro pagamento è determinato dal fatto che ci siano metri installati in questo appartamento, e se esistono, l'importo sarà significativamente inferiore rispetto a quello che non lo sono.

Cosa si riferisce al numero di servizi di alloggio resi

I servizi di alloggio e comunali sono un concetto molto ampio che include una serie di sezioni. Tra di loro dovrebbe essere chiamato l'approvvigionamento idrico, caldo e freddo (abbreviato GVS e acqua fredda) e drenaggio.

La totalità del lavoro sull'approvvigionamento idrico comprende:

È stato stabilito che l'acqua calda non può essere più fredda di +40 gradi, altrimenti è considerata fredda e la carica viene presa di conseguenza.

Allo stesso tempo, l'acqua calda non può avere una temperatura superiore a +75 gradi. È permesso interrompere il flusso di acqua nell'appartamento per un po 'di tempo, un periodo di questo tipo non può superare le otto ore in un particolare mese.

Se si verifica un incidente particolarmente grande, allora come eccezione è consentita una interruzione della fornitura d'acqua per 24 ore. Questa regola si applica ugualmente alla fornitura di acqua calda e fredda.

In nessun caso è vietato scollegare i locali dall'acqua fredda e dalla terminazione della rete fognaria.

Tale sanzione non si applica ai residenti, indipendentemente dal grado di gravità delle violazioni commesse, compresi i pagamenti scaduti in affitto.

Il riscaldamento è anche il tipo di servizio più importante, come dimostra il fatto che si tratta di un altro tipo per il quale non è mai consentito lo spegnimento.

Il riscaldamento di locali residenziali viene effettuato nella stagione fredda, che viene determinata in ciascun caso sulla base di condizioni specifiche sulla temperatura media per cinque giorni.

Se non supera i +8 gradi, le utilità dovranno accenderlo. È necessario che la temperatura dell'appartamento non scenda al di sotto di +18 gradi.

È consentito, in via eccezionale, che in determinati periodi è stato inferiore a questo indicatore a causa della disconnessione.

La durata cumulativa di tali periodi durante un mese di calendario non può superare un giorno.

La durata ammissibile di una disconnessione separata è determinata dalla temperatura stabilita negli appartamenti a causa di questo guasto.

Se è:

Il pagamento per questo servizio è calcolato in base all'area dell'abitazione in cui vive il pagatore. Inoltre, tutti i proprietari di appartamenti devono detrarre i soldi per il riscaldamento delle aree comuni.

Un altro tipo di servizi di utilità è l'elettricità. È stabilito che l'organizzazione responsabile è tenuta a fornire questo servizio in modo continuo.

Durante il mese, la più lunga durata del tempo, l'elettricità per gli inquilini sarà disattivata, è determinata in base al fatto che ci siano due fonti di alimentazione indipendenti l'una dall'altra per questa casa:

Inoltre, la frequenza della corrente elettrica e il suo indicatore di tensione devono corrispondere costantemente l'una all'altra.

Ciascuno dei servizi di cui sopra nella ricevuta inviata al proprietario della casa da parte della casa e società di servizi, è dedicato a una linea separata.

Allo stesso tempo, le colonne separate includono i pagamenti che dovrebbero essere effettuati per i servizi che sono stati consegnati direttamente ai residenti, e i costi delle spese generali della casa.

Foto: aiuto nel calcolo delle ricevute

I suddetti servizi sono considerati come obbligatori e non è consentito il loro rifiuto volontario. Sono forniti a tutte le persone che vivono in questa stanza.

Allo stesso tempo, altri servizi, come la raccolta dei rifiuti o il servizio di interfono, in conformità con il Codice Housing non si applicano alle utenze "in senso stretto", sebbene siano incluse nell'affitto di un appartamento. Consentito e rifiutato il tipo di dati del servizio in base all'applicazione

Come è il pagamento per l'acqua

Il pagamento per l'acqua, sia fredda che calda, può essere calcolato utilizzando una delle diverse formule. Quale di essi viene utilizzato dipende dalla presenza o dall'assenza del dispositivo di misurazione domestica (DPU).

Quindi, se esiste un dispositivo in entrambi i locali residenziali e non residenziali progettato per tenere conto del consumo di acqua fredda, si applica la seguente formula:

dove:

Se il dispositivo di misurazione dell'acqua fredda nell'appartamento non è installato, il prezzo è determinato da una formula diversa:

Le acque reflue nella ricezione di alloggi e servizi comunali sono calcolate dalla formula generale:

A causa della differenza delle tariffe, la tassa per lo smaltimento dell'acqua è diversa dalla tariffa per l'approvvigionamento idrico, nonostante il fatto che l'arrivo e il consumo di acqua saranno in ogni caso uguali.

Video: per quello che paghiamo l'affitto

Tariffe esistenti

Di seguito una tabella che include le tariffe in vigore nella prima metà del 2018 nel territorio di un'entità costituente della Federazione Russa della città di Mosca, con l'eccezione di due distretti amministrativi relativi a Nuova Mosca (Novomoskovsk e Troitsk).

È necessario installare la CPU

Sì, al momento attuale, dal punto di vista legale formale, i dispositivi di misurazione residenziali in generale devono essere installati nelle loro abitazioni. Questa situazione è in vigore dal 2015.

Le eccezioni sono le seguenti situazioni:

La stragrande maggioranza degli appartamenti si trova in case che non rientrano in nessuno dei suddetti articoli, pertanto, per i loro proprietari, l'obbligo di fornire un dispositivo di misurazione dell'appartamento è preservato.

Allo stesso tempo, lo stato non assume formalmente l'applicazione di una sanzione ai residenti che violano questa disposizione.

Impone l'obbligo di assicurare l'installazione di contatori sull'HOA e sulle società di gestione. Se non ce la fanno, ma lo stato addebiterà una multa a loro.

A sua volta, la società di gestione non ha la possibilità di costringere i proprietari a installare tali apparecchi nei loro appartamenti.

Le organizzazioni si sforzano di risolvere questo problema con l'aiuto di sanzioni, che sono espresse in pagamenti più elevati per i benefici comunali.

La tariffa per l'acqua per i trasgressori è in costante aumento rispetto all'attuale per i residenti che hanno installato i contatori.

Nel 2018, questa tariffa è già ricalcolata in un rapporto di 1,6. I trasgressori riceveranno un conto, la cui dimensione sarà del 60% in più rispetto ai cittadini rispettosi della legge.

Approvvigionamento idrico e servizi igienico-sanitari sono servizi chiave che vengono forniti alla popolazione dalle imprese di alloggi e servizi pubblici.

Hanno il dovere di fornire continuamente ai residenti acqua calda e fredda con parametri adeguati e di scaricare l'acqua usata.

Allo stato attuale, da un lato, gli inquilini sono obbligati a installare metri nel loro appartamento.

D'altra parte, lo stato non ottiene affatto questo, multando per la loro assenza l'organizzazione di alloggi e servizi comunali, che a loro volta comprendono persone che non hanno metri.

Che cos'è lo scarico dell'acqua nelle bollette e come viene calcolato

Dal 2012, una riga in più è apparsa nelle ricevute per il pagamento delle utenze - "Smaltimento delle acque reflue". In un senso semplificato, questo si riferisce allo scarico di acqua utilizzata dai residenti di un appartamento nel sistema fognario.

L'operazione senza interruzioni del processo è responsabilità dell'organizzazione contraente con la quale il comune, le società di gestione, le cooperative o le persone fisiche hanno stipulato un contratto per la fornitura di servizi pubblici.

In molte località, questa è un'impresa unitaria (o JSC, JSC) Vodokanal. E i proprietari dell'MKD e le case private collegate al sistema fognario comune pagano i costi di smaltimento dell'acqua.

Regolamento regolamentare

Che cos'è lo smaltimento delle acque nelle bollette - spiega la legge federale n. 416 del 07/12/2011. Ha sostituito numerose leggi federali e locali disparate. Alcuni di essi continuano a funzionare, impostando, ad esempio, tariffe e requisiti per la qualità dell'acqua fornita agli appartamenti e poi scaricata in bacini naturali.

Legge federale № 416 descrive:

  • poteri delle autorità centrali, regionali e locali in materia di servizi igienico-sanitari;
  • metodi per garantire e testare la qualità dell'acqua, la sua conformità alle norme ambientali;
  • procedura di drenaggio;
  • regole di regolamentazione tariffaria, ecc.

Lo smaltimento delle acque come una delle utenze interessa anche il complesso abitativo della Federazione Russa nella sezione VII. Il Codice stabilisce, in particolare, l'obbligo dei cittadini - residenti e proprietari dei locali - di pagare la ricevuta e l'utilizzo delle risorse utilizzate. Descrive la procedura per il calcolo e le sanzioni per l'emergenza di alloggi e bollette.

Il decreto del governo della Russia n. 354 del 6 maggio 2011 integra la legge n. 416 e il codice degli alloggi della Federazione russa con le regole per la fornitura di servizi di alloggio e la procedura per il calcolo dei pagamenti per loro. Contiene formule con cui ogni cittadino può verificare se ci sono errori nella ricezione dei servizi di utilità.

Il decreto n. 306 del 23 maggio 2006 definisce i metodi e le procedure per l'installazione di norme per la fornitura di acqua calda e fredda (e, di conseguenza, drenaggio) nel caso in cui la casa non sia dotata di dispositivi di misurazione dell'appartamento. I loro valori sono stabiliti dalle autorità regionali e pubblicati in accesso aperto sui siti web dei dipartimenti o delle società di gestione.

Che cosa è lo scarico dell'acqua nelle bollette nel 2018

Nelle bollette delle utenze lo smaltimento dell'acqua viene effettuato in una linea separata. Per determinare il volume di acqua che scende nello scarico, vengono utilizzate le letture dei singoli contatori per acqua calda e fredda o gli standard di consumo medio mensili. Nel primo caso, questo grafico di spesa viene spesso chiamato "sistema di drenaggio KPU".

Dal 2013, i residenti potrebbero incontrarsi sulla ricevuta di una linea aggiuntiva "Water disposal ODN". L'abbreviazione sta per "esigenze generali della casa". Questa è la quantità di acqua spesa per il riscaldamento e la pulizia di ingressi, scantinati, solai, irrigazione di piantagioni di case, perdite "tecniche", ecc.

Dal 01/01/2017, il costo di smaltimento delle acque reflue "comuni" dovrebbe essere incluso nel costo di mantenimento della proprietà di MDK. E il loro volume è calcolato o con l'uso di standard stabiliti dalle autorità regionali, o la quantità della risorsa fornita per i contatori generali (collettivi) di smaltimento dell'acqua, e se non ce ne sono, per il controllo dell'approvvigionamento idrico.

Cioè, la società di gestione (HOA, cooperativa) non ha il diritto di prescrivere "acque reflue per il mantenimento della proprietà collettiva" come linea separata. Questo pagamento in eccesso deve essere contestato con un reclamo o una dichiarazione di reclamo al tribunale.

Ecco, leggi come pagare in comune attraverso il terminale.

Quanto calcolato

Il calcolo delle commissioni per i servizi pubblici in presenza della CPU viene effettuato secondo la formula:

Dove l'acqua fredda e calda è il volume di acqua calda e fredda consumata dai residenti dell'appartamento dai banchi del mese precedente.

Come con altri servizi di utilità, i benefici federali o regionali si applicano allo smaltimento dell'acqua:

  • per le persone disabili;
  • veterani della seconda guerra mondiale e altre guerre;
  • Heroes of Labor, Heroes of Russia e USSR;
  • pensionati;
  • famiglie numerose (con 3 o più figli);
  • madri single;
  • poveri e alcune altre categorie di cittadini.

Le prestazioni sono emesse nel dipartimento di protezione sociale della popolazione o nella società di gestione. In questo caso, fino al 50% del costo delle utenze sarà coperto dalla tesoreria federale o regionale.

Tariffe attuali

Tariffe e regolamenti sono stabiliti dalle autorità regionali. Così, nella capitale del 2018, è in vigore il decreto del governo della montagna. Mosca numero 848 dal 13/12/2016. Secondo questo atto, il tasso è stato indicizzato nel luglio 2018; i prezzi per lo smaltimento delle acque sono aumentati di circa il 7% rispetto al valore precedente.

Un aumento degli alloggi e delle bollette a metà dell'anno si è verificato in tutte le regioni del paese:

Un esempio Durante il mese, la famiglia metropolitana ha utilizzato 8,3 m³ di freddo e 4,1 m³ di acqua calda in base al dispositivo di misurazione dell'appartamento. Il volume totale di approvvigionamento idrico e, di conseguenza, drenaggio, è di 12,4 m³. La famiglia deve pagare per la fogna un importo pari a 12,4 * 25,12 = 311,49 rubli.

Se non c'è contatore

Se non ci sono metri, le acque reflue vengono calcolate in base agli standard medi mensili di consumo di acqua in vigore nella Federazione Russa.

Il calcolo include il valore dello standard, il numero di inquilini registrati (compresi temporaneamente) e la tariffa:

Gli standard sono stabiliti anche a livello regionale e dipendono dall'area della stanza, dalla presenza e dal numero di bagni, lavandini o lavandini, dalla zona climatica, dallo stato del sistema fognario centralizzato, ecc.

Ad esempio:

In questo caso, secondo la Risoluzione n. 354, se non ci sono metri installati nella casa, ma esiste una possibilità tecnica per questo, lo standard viene applicato con un fattore moltiplicativo. Nel 2018, è pari a 1,5.

Un esempio Una famiglia di 2 moscoviti ha acquistato una nuova ipoteca e non ha avuto il tempo di installare i singoli contatori. Di conseguenza, paga per l'uso e lo scarico di acqua secondo le norme moltiplicate per il fattore moltiplicatore e il numero di registrati. Pertanto, il costo dello smaltimento dell'acqua sarà di 11,68 * 2 * 25,12 * 1,5 = 880,20 rubli.

Pagare le acque reflue, così come altre utenze e servizi di alloggio, fino al decimo giorno del mese successivo. Dopo aver trovato un errore nella ricevuta, è necessario presentare all'organizzazione di gestione (HOA, cooperativa) una dichiarazione di ricalcolo in forma libera. Se la pace non è risolta, la questione viene decisa nel tribunale distrettuale nel luogo in cui si trova la proprietà.

Leggi anche come pagare le bollette tramite un bancomat di Sberbank.

Qui puoi trovare un certificato di esempio per un sussidio di pagamento dell'utilità.