Riscaldamento e fornitura di acqua in una casa privata

Se sei il proprietario di una casa di campagna, allora dovresti sapere che questo non è solo il piacere della ricreazione all'aperto, ma anche il lavoro domestico. E in primo piano i problemi di miglioramento arrivano a coloro che vivono sempre fuori città. In questo caso, al fine di raggiungere un livello sufficiente di comfort nella sua residenza di campagna, ci vorranno diversi investimenti. Uno dei punti principali nella questione del miglioramento è l'installazione di un sistema di riscaldamento affidabile e di alta qualità. Sia che sia caldo e comodo per essere nella vostra casa in inverno dipende da quanto bene l'impianto di riscaldamento è installato. Il tipo specifico di questo disegno dovrebbe essere scelto in base alle specifiche di ciascuna sezione specifica. I sistemi più popolari e pratici che consideriamo di seguito.

Riscaldamento a gas

Il gas è l'opzione più conveniente e più conveniente. Tuttavia, è necessario tener conto del fatto che se il sito non viene gassificato, sarà necessario acquistare e installare autonomamente un serbatoio sotterraneo nel quale verrà conservato il gas naturale o acquistarlo in bombole. Se la tua casa di campagna è collegata a un gasdotto, l'acquisto e l'installazione di una caldaia a gas saranno l'opzione migliore. Tale apparecchiatura ha un gran numero di vantaggi. Questo non è solo economico ed efficiente, ma anche, non ultimo, la sicurezza per l'ambiente.

Riscaldamento elettrico

Il più semplice, non richiedendo una significativa riduzione del costo del lavoro del problema del riscaldamento domestico, è l'uso di apparecchiature elettriche. In questo caso, non richiede grandi investimenti di capitale per l'installazione, ma è difficile chiamarlo economico ed economico. Tuttavia, se l'area del territorio riscaldato non supera i 120 metri quadrati. m., l'opzione con una caldaia elettrica è la più adatta.

Caldaie per riscaldamento di combustibili solidi

L'opzione più economica è quella di installare un sistema di riscaldamento a combustibile solido, che ha un costo molto basso. Le moderne apparecchiature di riscaldamento che utilizzano combustibili solidi hanno alti tassi di efficienza e sono anche considerate abbastanza resistenti e sicure da usare. I consumatori di reddito medio fanno principalmente la loro scelta in favore di questi dispositivi con un ottimo rapporto qualità-prezzo.

risultati

Non importa quale apparecchiatura per il riscaldamento di una casa di campagna che preferisci, è importante ricordare che solo installato e configurato correttamente può essere economico ed efficiente. Per calcolare approssimativamente la capacità richiesta per il futuro impianto di riscaldamento, utilizzare una formula semplice: 1 kW di elettricità per 10 km quadrati. m area riscaldata, più 20 - 30% del magazzino. Qui è necessario stabilire immediatamente che un tale calcolo sarà rilevante solo per una casa abbastanza ben isolata con un'altezza del soffitto non superiore a 2,7 M. Oltre ai punti sopra descritti, ci sono molti altri aspetti che influenzano il calcolo corretto, ma non entreremo nei dettagli, ma piuttosto fiducia professionisti.

Come organizzare il riscaldamento e l'acqua calda in una casa di campagna privata

Foto del sistema di riscaldamento in una casa di campagna

Certo, oggi nel mercato moderno puoi trovare molte soluzioni per organizzare l'approvvigionamento di acqua calda e il riscaldamento nelle case private suburbane. Tuttavia, spesso si scopre che a causa della fretta eccessiva o dell'incompetenza degli installatori, l'opzione di riscaldamento selezionata risulta errata.

Erroneo - per lo più non in termini di installazione (anche se, purtroppo, spesso accade anche questo), ma nel senso che nonostante l'investimento (a volte enorme), la casa si scalda ancora male. O costoso - sebbene il sistema sia stato acquistato con un alto livello di efficienza, moderno, economico, ecc.

Perché sta succedendo questo?

In questo articolo cercheremo di capirlo. Considereremo quali sono i sistemi di riscaldamento presenti sul mercato, quali sono le loro caratteristiche e in aggiunta apprenderemo i principi generali e i segreti dell'installazione della variante più popolare di riscaldamento.

Che tipo di riscaldamento scegliere

Naturalmente, il punto di partenza per pianificare uno schema di riscaldamento è la scelta e l'acquisto di una caldaia.

Ora non considereremo dispositivi non standard che possono lavorare su legno o combustibili solidi, diesel o oli usati, ecc. Perché, di regola, è difficile e costoso organizzare l'acqua calda e il riscaldamento allo stesso tempo con il loro aiuto.

Suggerimento: se la tua area non è gassificata e spesso ci sono interruzioni nell'elettricità, probabilmente dovresti considerare l'opzione di installare caldaie funzionanti con combustibili alternativi come fonte di calore. Altrimenti c'è il grosso rischio che in inverno, di tanto in tanto, la casa rimanga senza calore.

Come esempi visivi, è meglio analizzare il più familiare a tutti i sistemi che funzionano a gas o elettricità. E anche considerare come sulla base di tali caldaie è meglio organizzare la fornitura di acqua calda.

Quindi, una recensione dei due tipi di caldaie "classiche".

Caldaie a gas

Questi dispositivi possono essere suddivisi in molti dei tipi più comuni.

  • AOGV. Caldaie a pavimento con vaso di espansione - progettate per un funzionamento completamente autonomo. Molto spesso è impossibile riscaldare l'acqua per i bisogni domestici con il loro aiuto. L'ovvio vantaggio di AOGV è, naturalmente, l'autonomia, dal momento che il funzionamento del dispositivo non richiede la fornitura di energia elettrica all'automazione.

Tra le carenze si possono individuare consumi di gas non troppo economici e scarsa qualità costruttiva e automazione nei modelli a basso costo.

  • Caldaie per camini a parete con controllo elettronico. Di norma, questi sono strumenti molto economici ed efficienti con un alto livello di efficienza. Il flusso di acqua nei radiatori viene effettuato utilizzando una pompa esterna o integrata.

Ma questo è allo stesso tempo un plus e un meno - perché nella maggior parte dei casi tali caldaie non possono funzionare senza elettricità. L'acqua calda per il bagno, la doccia e la cucina passa attraverso il secondo circuito.

  • Caldaie turbo a parete. È anche una grande opzione con un alto livello di efficienza, inoltre, grazie alla turbina, tali caldaie possono essere installate in quasi ogni punto della stanza, in quanto non vi è alcun collegamento al camino. Il meno è lo stesso del caso precedente: in assenza di elettricità, l'automazione e la turbina stessa non funzionano.

Suggerimento: se si desidera acquistare una caldaia a gas energeticamente efficiente, ma molto economica e di solito non si verificano interruzioni di corrente, assicurarsi di riassicurarla - acquistare almeno un accessorio aggiuntivo come una fonte di alimentazione ininterrotta per le caldaie a gas. In realtà, questa è una batteria che supporterà le prestazioni dell'automazione, mentre non c'è elettricità in casa.

Uninterruptible power supply

Le caldaie a gas come fonte di riscaldamento, abbiamo considerato, ma che dire di questo caso con l'acqua calda?

Bene, tutto è semplice in linea di principio - una caldaia a doppio circuito o uno scaldabagno a gas supplementare. Di norma, il suo prezzo è parecchie volte inferiore al costo delle caldaie, quindi in questo caso l'acquisto della colonna non ti farà pagare più del dovuto.

Scaldabagno a gas standard

Ora tocca gli elettrodomestici.

Caldaie elettriche

Oggi sono in vendita molte caldaie elettriche che possono riscaldare anche aree molto estese.

Tuttavia, quanto efficacemente possono farlo ea che costo è una grande domanda.

Probabilmente, questo tipo di caldaie vale la pena acquistarlo quando non ci sono alternative, cioè gas. O come opzione di backup - nel caso in cui nel bel mezzo dell'inverno la caldaia a gas principale si rompa improvvisamente.

Perché esattamente questa raccomandazione?

  • Innanzitutto, perché non importa quanto sia bello, e un tale apparecchio "mangia" molta elettricità - e questo, di conseguenza, colpirà significativamente la tasca.
  • In secondo luogo, anche le caldaie elettriche molto costose, di regola, hanno un livello di efficienza piuttosto basso - in pratica ciò significa che in caso di freddo intenso, se la casa non è isolata bene, sarà molto difficile per la caldaia riscaldare rapidamente tutta l'acqua nel sistema. La caldaia a gas è molto migliore sotto questo aspetto, poiché riscalderà l'acqua fredda proveniente dal sistema in pochi secondi.

Lo schema di isolamento della facciata di una casa di campagna

No, certo, che le caldaie elettriche hanno diritto alla vita, ma se parliamo di grandi aree di riscaldamento, allora è importante capire alcuni punti:

  1. La casa deve certamente essere ben isolata.
  2. Il riscaldamento con l'elettricità è più costoso del gas - quindi se la situazione è, come si dice "senza opzioni", allora forse dovresti cercare di ottenere qualche tipo di sussidi o sconti sull'elettricità.
  3. Se non c'è il gas in casa, e improvvisamente l'elettricità viene interrotta - cosa fare, come riscaldare la casa? Forse, è logico acquistare una caldaia combinata, che può funzionare con combustibili solidi o liquidi.

E naturalmente le caldaie elettriche hanno indubbiamente un grande vantaggio: a differenza degli apparecchi a gas, possono essere facilmente collegate con le proprie mani, senza alcun permesso.

Fai attenzione! Collegare la caldaia elettrica è una questione semplice, ma assicurati solo che il cablaggio, le macchine automatiche e il contatore siano in grado di sopportare il carico. Perché se tutto ciò è vecchio e cattivo, ci saranno dei malfunzionamenti costanti della caldaia. Sì, e prima del problema in questo caso, non lontano.

Per quanto riguarda ciò che è necessario per la fornitura di acqua calda e per il riscaldamento allo stesso tempo, non ci sono molte opzioni qui. L'acqua per le necessità domestiche verrà riscaldata dal secondo circuito della caldaia (se disponibile), oppure sarà necessario acquistare e collegare ulteriormente una caldaia o una stufa elettrica a flusso.

Consideriamo ora un punto altrettanto importante: quali radiatori sono sul mercato e cosa è meglio comprare. E poi ci occuperemo dei principi di installazione dell'intero sistema nel suo insieme.

Cosa scegliere i radiatori

Non ci può essere alcuna raccomandazione universale qui! Perché è necessario scegliere uno o un altro tipo di radiatori, in base alle capacità di un particolare budget, dall'area e dal volume dei locali, dal numero e dalle dimensioni delle finestre e dal tipo di caldaia. E, ovviamente, è importante concentrarsi sul design circostante, sul concetto di situazione.

Quindi prendi in considerazione le caratteristiche di ciascun tipo di radiatore e prendi una decisione in base alle caratteristiche specifiche della tua situazione.

I radiatori sono i seguenti:

  • Radiatori per riscaldamento in alluminio. Di norma, si tratta di prodotti fusi che si distinguono per il peso ridotto, il costo relativamente basso e l'elevata velocità di riscaldamento. Tra gli aspetti negativi, è possibile selezionare un aspetto non molto elegante, nonché un rapido raffreddamento dell'acqua nel sistema;

Radiatore in alluminio

  • Radiatori bimetallici di riscaldamento. Questi dispositivi sono molto resistenti al trasporto di acqua dura e sono più adatti ai sistemi di riscaldamento centralizzato. Ma naturalmente, il bimetallo può essere utilizzato anche per riscaldare una casa privata - la progettazione di tali batterie è in linea di principio abbastanza buona, solo il prezzo in questo caso è anche piuttosto grande. Un'altra caratteristica di questi prodotti è la possibilità di aggiungere o ridurre il numero di sezioni;
  • Radiatori in acciaio. Questi sono apparecchi termici efficaci, piuttosto belli, durevoli e "medi" per il prezzo. Riscaldare rapidamente, ma altrettanto rapidamente e fresco. Il principale vantaggio è che per riscaldare un simile radiatore è necessaria una quantità di acqua molto piccola - e ciò consente di risparmiare direttamente gas o elettricità;
  • Batterie in ghisa. I principali vantaggi sono la durabilità, il design interessante, il raffreddamento lento del metallo e la resistenza alla corrosione. Gli svantaggi includono un sacco di peso e costi piuttosto elevati dei prodotti.

Quindi cosa scegliere?

Probabilmente a causa della grande quantità di acqua in prodotti bimetallici, alluminio e ghisa, sono difficilmente adatti per una caldaia elettrica che riscalda una vasta area. In questo caso, la soluzione migliore sarebbe quella di acquistare radiatori in acciaio.

E per le caldaie a gas, in termini di efficienza, qualsiasi radiatore elencato è adatto in linea di principio.

Ma ovviamente, se acquisti un prodotto fatto di metallo che si raffredda rapidamente, ricorda che in questo caso è altamente desiderabile riscaldare bene la casa. Altrimenti, il consumo di gas o elettricità sarà grande.

Ora vedremo come il sistema è assemblato per la fornitura di acqua calda e per il riscaldamento - ciò che è importante prestare attenzione e ciò che sarà necessario per il lavoro.

Installazione del sistema di riscaldamento

Come esempio visivo, lavoreremo con una caldaia a gas, radiatori in pannelli di acciaio e tubi di plastica. Naturalmente, l'acqua nei radiatori può essere fornita anche attraverso tubi di acciaio, ma è costosa e non così duratura. La plastica non arrugginisce - ed è piuttosto economica. Inoltre, per l'installazione del sistema di riscaldamento con tubi in plastica non è necessario eseguire lunghi lavori di saldatura e verniciatura. Di norma, anche un sistema molto complesso viene assemblato in letteralmente 1-2 giorni.

E per la sua installazione, abbiamo bisogno di questo.

Strumenti e materiali necessari

Dallo strumento prepara quanto segue:

  • Saldatore per tubi in plastica e forbici speciali;
  • perforatore e cacciavite;
  • martello e livello;
  • matita e metro;
  • chiave regolabile (meglio di una);
  • pinze e forbici per metallo.

E dai materiali di consumo, ad eccezione dei radiatori e dei tubi di plastica, è necessario:

  • vari raccordi per tubi e rubinetti;
  • silicone, stoppa o fumlenta;
  • viti autofilettanti e montaggio rapido;
  • supporti di ricambio per radiatori (non sono sempre inclusi, e se lo sono, spesso non sono adatti per il fissaggio rigido);
  • fissaggi per il fissaggio di tubi a pareti.

Forse nel tuo caso particolare avrai bisogno di qualcos'altro, ma, di regola, c'è abbastanza di ciò che è elencato sopra.

Saldatore e forbici per tubi di plastica

Considera alcune importanti regole di installazione.

Installazione della caldaia: cosa considerare

Molto probabilmente, l'installazione della caldaia per la fornitura di acqua calda e per il riscaldamento non verrà eseguita da voi, ma da uno specialista del servizio gas o dal centro di assistenza, ma non conoscerete ancora i seguenti punti:

  • la caldaia deve essere sospesa in modo tale da poter essere raggiunta rapidamente nel caso in cui qualcosa accada;
  • non è possibile appendere la caldaia vicino al soffitto - lo spazio libero minimo tra la parte superiore della caldaia e il soffitto è di 50 centimetri;
  • Prestare particolare attenzione ai luoghi in cui la caldaia si collega al muro - in nessun caso è possibile utilizzare elementi di fissaggio cinesi a buon mercato e fare anche tutto secondo il principio "si manterrà in questo modo".

Dopo che la caldaia è stata sospesa, è necessario collegare tutti i radiatori. Anche qui, abbastanza delle sfumature.

Installazione di radiatori: punti importanti

  • In primo luogo, i radiatori devono essere fissati sotto ogni finestra, altrimenti la stanza si scalderebbe male.
  • In secondo luogo, assicurati che i radiatori si trovino almeno all'incirca allo stesso livello, altrimenti sarà semplicemente brutto.
  • Terzo, tieni presente che mentre l'acqua viene fornita al sistema, i radiatori potrebbero "scuotere" leggermente, il che significa che devi avvitarli il più duramente possibile.

In linea di principio, dopo aver fissato le batterie, puoi misurare quanti tubi hai bisogno, quanto tempo hai bisogno, quindi tagliare i pezzi necessari e saldarli.

Tubo di plastica a punta

Consiglio: non usare raccordi per tubi e raccordi per batterie con metallo scadente, economico, in quanto con un giro più o meno forte di una chiave inglese, possono semplicemente rompersi, così come in un paio d'anni probabilmente dovranno essere cambiati.

Dopo che il sistema di tubi e radiatori è pronto, è possibile collegare tutto alla caldaia e chiamare il wizard. Avvierà acqua nel sistema, controllerà le impostazioni della caldaia e avvierà il riscaldamento.

conclusione

Abbiamo esaminato come organizzare l'approvvigionamento di acqua calda e il riscaldamento in una casa, ciò che deve essere preso in considerazione e, inoltre, ha fatto una breve panoramica degli elettrodomestici e dei materiali esistenti.

Se sei direttamente interessato alle istruzioni dettagliate di installazione per gli impianti di riscaldamento, guarda il video pubblicato alla fine dell'articolo - forse ci saranno momenti salienti dei momenti che ti interessano.

Vi auguriamo una riparazione di successo! E, ricorda che in questo caso la cosa principale non è il costo della caldaia e dei radiatori che acquisti, ma quanto sono adatti nel tuo caso particolare.

Approvvigionamento idrico fai-da-te di una casa privata: regole di arrangiamento + schemi migliori

Affinché il sistema di approvvigionamento idrico fornisca il massimo comfort ai residenti, è necessario tenere conto di molte sfumature, per calcolare correttamente tutti i parametri operativi e i componenti tecnici. È molto desiderabile iniziare lo sviluppo nella fase di un progetto architettonico.

Incarnare le idee nella vita e stabilire l'approvvigionamento idrico di una casa privata con le proprie mani dovrebbe, se non un professionista, quindi una persona che è penetrata in tutte le sottigliezze.

Il principio di funzionamento del sistema autonomo di approvvigionamento idrico

Il sistema di approvvigionamento idrico è uno degli elementi più importanti nel miglioramento domestico. L'essenza del suo lavoro risiede nell'erogazione automatizzata del volume d'acqua richiesto, per il quale l'utente ha ora solo bisogno di avviare l'apparecchiatura e quindi semplicemente monitorarlo periodicamente.

Una rete autonoma, indipendente dalla rete idrica centrale, deve essere adeguatamente progettata e progettata in modo che la casa possa essere completamente rifornita di acqua in base alle esigenze dei proprietari. È necessario organizzare il sistema in modo che l'acqua scorra liberamente in tutti i punti di ingresso dell'acqua.

Per il normale funzionamento, il sistema di alimentazione idrica è dotato di dispositivi e dispositivi tecnici che consentono il funzionamento automatico o parzialmente automatico.

Per automatizzare il processo viene utilizzato un idroaccumulatore. È utilizzato come serbatoio tampone per la fornitura di acqua e come dispositivo per mantenere una pressione stabile. Nel serbatoio della membrana ci sono due scomparti: per l'aria e l'acqua, sono separati da una membrana di gomma. Quando il serbatoio è pieno d'acqua, la camera d'aria è sempre più compressa, a causa della quale la pressione aumenta.

In risposta ad un aumento di pressione, l'interruttore elettrico spegne la pompa. Non appena uno dei proprietari apre il rubinetto, la pressione nel sistema inizia a cadere. Il relè reagisce di nuovo alla caduta di pressione e accende la pompa per reintegrare l'acqua consumata.

L'uso di un idroaccumulatore nello schema di approvvigionamento idrico consente non solo di automatizzare il processo di assunzione di acqua e di garantire la sua fornitura. Attrezzature di pompaggio delle risorse significativamente prolungate riducendo i cicli di accensione / spegnimento.

Per scegliere i parametri di sistema corretti, è necessario:

  • Formulare i requisiti per l'intensità e la regolarità dell'approvvigionamento idrico. È possibile che in una piccola casa di campagna si possa fare con un sistema con un serbatoio di stoccaggio convenzionale e un minimo di impianti idraulici.
  • Identificare le possibili fonti, la fattibilità e il costo delle loro strutture, la qualità dell'acqua.
  • Scegli l'attrezzatura e calcola le opzioni per la posa di reti ingegneristiche.

Un sistema ben progettato richiede un'installazione professionale, l'uso di componenti di alta qualità.

Selezione delle fonti e dispositivo di presa dell'acqua

Per l'organizzazione del sistema idraulico a casa, le acque sotterranee sono più spesso utilizzate, preferendo l'acquifero protetto da rocce impermeabili.

I punti del loro apporto e l'ubicazione dell'area suburbana non devono essere coordinati con le autorità SES, se si deve operare un pozzo non artesiano. L'uso di fonti di superficie richiede una giustificazione speciale.

La scelta del tipo di struttura di presa d'acqua dipende principalmente dalle caratteristiche della situazione geologica della zona, dalla profondità delle falde acquifere, dalla quantità di acqua consumata.

Molto spesso, vengono usati pozzi e pozzi, meno spesso - dripstones di molle, ecc. La scelta di un particolare dispositivo di sollevamento dell'acqua dipende dalla costruzione della struttura.

Le strutture per la raccolta dell'acqua di una categoria tecnica sono poste a non più di 20 metri dai sistemi di trattamento, dai pozzi di compostaggio, dai servizi igienici pubblici delle condotte fognarie e da altre potenziali fonti di inquinamento.

Il sito per il proprio dispositivo viene scelto non allagato, escludendo allagamenti e possibili contaminazioni della sorgente con acque di piena.

La struttura di presa d'acqua dovrebbe essere circondata da un'area cieca di circa 2 m di larghezza, quindi un castello di argilla largo 50 cm e profondo 100 cm, la parte di terra dovrebbe salire di 80 cm e avere una copertura che protegge da precipitazioni e polvere.

Quando si raccolgono, trasportano e immagazzinano acqua, è necessario utilizzare materiali sicuri che non ne compromettano la qualità.

Utilizzo di un pozzo per l'organizzazione dell'approvvigionamento idrico

La scelta a favore del pozzo viene effettuata più spesso se l'acqua si trova a una profondità di venti metri. Esistono due tipi di pozzi:

  • Artesiano. Può essere una profondità di 100 m o più. Occasionalmente ci sono degli schizzi, se disposti in un decadimento. Lo svantaggio è l'alto costo del lavoro. Inoltre, l'acqua può essere altamente mineralizzata, il che influirà negativamente sul funzionamento della pompa e degli apparecchi sanitari.
  • Pozzi poco profondi (tra cui abissino). La loro installazione costa molto meno, ma lo svantaggio è che nel tempo possono essere interrotti, soprattutto se non vengono utilizzati costantemente. Per il sollevamento dell'acqua è necessaria l'installazione di speciali attrezzature di pompaggio.

I pozzi sono le strutture di assunzione dell'acqua più comuni.

Il loro design può differire, ma il principio generale del dispositivo è preservato, sono costituiti da tali parti:

  • La bocca e le parti fuori terra. Secondo le regole, la bocca si deposita nella camera sotterranea - il cassone. Se il cassone non viene utilizzato per impedire infiltrazioni di acqua piovana nel pozzo, viene costruita una punta sigillata.
  • La canna, le cui pareti rinforzano l'involucro di plastiche in lega d'acciaio. Occasionalmente, tubi di cemento-amianto sono utilizzati per organizzare pozzi artesiani a grandi profondità.
  • La parte di aspirazione, che ha un pozzetto e un filtro. Nelle rocce non è possibile utilizzare i dispositivi per il filtraggio.

Si consiglia di creare un'area cieca intorno all'edificio. Per i pozzi interrati, è consigliabile dotare un luogo speciale per il drenaggio dell'acqua al fine di prevenire l'erosione del suolo durante il lavaggio dello scavo.

Se non è possibile organizzare il luogo, sarà necessario noleggiare un aspirapolvere per rimuovere l'acqua dal risciacquo.

L'uso dei pozzi come fonte di acqua

Il pozzo è costruito principalmente da anelli di cemento, muratura, a volte le loro pareti sono fatte di legno. Consiste in una parte fuori terra con un tubo di sfiato rimosso, un barile, un ingresso di acqua e parti portanti d'acqua.

L'acqua all'interno del pozzo può fluire attraverso il fondo o le pareti, o entrambi da entrambi. Se l'aspirazione passa attraverso il fondo, affondato nella sabbia, quindi viene fornito con un filtro inferiore di ghiaia.

Quando l'acqua penetra attraverso il muro, vengono disposte speciali "finestre" di calcestruzzo poroso, che sono coperte di ghiaia come filtro aggiuntivo.

Dispositivo di camere prigioniere quando si utilizza una molla

Il dispositivo della struttura protettiva sopra la molla differisce poco dalla costruzione del pozzo. L'acqua può anche fluire attraverso il fondo o le pareti, che sono dotati di filtri. Non è richiesto alcun filtraggio della roccia.

Se nell'acqua sono presenti particelle sospese, la camera viene divisa a metà da una parete divisoria, uno per la sedimentazione e la pulizia dei sedimenti, l'altro per l'acqua.

Per uscire dall'acqua in eccesso con il massimo debito della sorgente, nella parete della camera è previsto un tubo di troppo pieno. Alla sua estremità, viene installata una valvola che consente il passaggio dell'acqua, ma impedisce l'ingresso di detriti e roditori nella molla.

Attrezzatura per l'approvvigionamento idrico automatico

La scelta del metodo di sistemazione e installazione del sistema di approvvigionamento idrico di una casa di campagna inizia con una valutazione del tipo di struttura di presa dell'acqua, della sua profondità e di altre caratteristiche. Il sistema automatizzato include:

  • pompa o stazione di pompaggio finita;
  • sistema di filtrazione per il trattamento delle acque;
  • capacità cumulativa e regolatrice;
  • pipeline esterna ed interna;
  • dispositivi per la regolazione automatica.

Durante l'installazione di serbatoi e pompe, è necessario rispettare rigorosamente i requisiti dei produttori di apparecchiature.

Vasche di regolazione e stoccaggio per l'acqua

Le capacità per una riserva d'acqua si distinguono per il principio di funzionamento:

  • Serbatoio con perdite non sotto pressione. È fatto principalmente da materiali polimerici. Aiuta a creare la testa a causa del posizionamento nel punto più alto del sistema. Più è alto il serbatoio di stoccaggio, maggiore è la pressione dell'acqua nel sistema. Il sollevamento del serbatoio per metro aumenta la pressione di 0,1 atmosfere.
  • Serbatoio idropneumatico. All'interno è diviso in due scomparti da una membrana. Crea una pressione dovuta all'aria compressa in un compartimento che, attraverso una membrana di gomma, esercita una pressione sull'acqua nel compartimento adiacente.

Il serbatoio a flusso libero è installato in una stanza ventilata illuminata, la cui temperatura non scende a valori negativi. Sotto il contenitore, i pallet sono installati per proteggere da piccole perdite. Il serbatoio è fornito con un coperchio rimovibile e dotato di valvole di arresto.

Una delle caratteristiche dell'apparecchiatura di pompaggio è la frequenza di accensione del sistema per unità di tempo. Questo indicatore è fondamentale nella scelta di un idroaccumulatore. Nelle pompe sommergibili, l'intervallo consentito tra le inclusioni è maggiore di quello delle superfici. Dovrebbero essere accesi meno spesso, il che significa che il serbatoio idraulico dovrebbe essere più grande.

Per il lavoro in tandem con pompe di superficie, vengono spesso acquistati serbatoi a membrana con una capacità da 12 a 24 litri. In caso di carenza di energia elettrica nel villaggio, si consiglia di installare un idroaccumulatore per 250 e più litri per poter pompare e immagazzinare una riserva d'acqua per qualche tempo.

Gli idroaccumulatori sono collocati in camere sottoterra, in scantinati, locali di servizio, in cui la temperatura non scende sotto lo zero.

Purificazione dell'acqua del rubinetto dalle impurità

Il metodo di purificazione dell'acqua di rubinetto viene scelto in base ai risultati della sua analisi. Dopo averli analizzati e aver determinato i problemi più acuti, danno la preferenza a uno o un altro dispositivo.

Ad esempio, se è necessaria la pulizia della ruggine, per questo viene utilizzato il filtro tramite speciali cartucce filtranti sostituibili. Obezzhelezovateli anche rimuovere l'odore di idrogeno solforato e manganese.

Con la rimozione di fluoro dall'acqua, un filtro ad osmosi inversa che viene utilizzato per preparare l'acqua potabile in cucina contribuirà a far fronte.

Per una pulizia più accurata, è possibile utilizzare una stazione speciale per il trattamento dell'acqua. Se è necessario ridurre la rigidità, utilizzare filtri per ammorbidenti. Quando si utilizza acqua di pozzo si consiglia di utilizzare un disinfettante ultravioletto.

Tipi di attrezzature di pompaggio e caratteristiche di scelta

Pompe di diversi tipi possono essere utilizzate per l'approvvigionamento idrico autonomo: sommergibile, vortice, cantilever, console monoblocco, nonché stazioni di pompaggio attrezzate.

Quando si sceglie l'attrezzatura per il sollevamento dell'acqua, prendere in considerazione:

  • Debito di origine. Deve superare il consumo di acqua in casa.
  • Tipo di struttura di presa e profondità della falda acquifera. Per il pompaggio da sorgenti fino a 8 m di profondità, vengono utilizzate pompe centrifughe di superficie. Sono collocati nel seminterrato o in stanze separate di case private, in camere sotterranee o in pozzi minerari. Il pompaggio dell'acqua dalle acque profonde viene effettuato mediante potenti pompe sommergibili.
  • La testa richiesta nel sistema. La pressione dell'unità di pompaggio è determinata sommando i valori (in metri): l'altezza del sollevamento dal livello di acqua (dinamica) nel pozzo al più alto impianto sanitario, la perdita di pressione nel punto più alto, la pressione necessaria a quel punto.
  • Consumo d'acqua stimato Calcolato sulla base del numero di punti sanitari e del numero di residenti. Questo indicatore ha un impatto sulla scelta delle prestazioni dell'apparecchiatura.

I modelli di pompe sommergibili sono realizzati per l'installazione in pozzi profondi e poco profondi e pozzi. Sono disponibili in diverse capacità e diametri. Le pompe di superficie sono caratterizzate da una minore pressione, quindi vengono utilizzate per sorgenti poco profonde - pozzi e sorgenti. Il produttore spesso completa tali dispositivi con serbatoi a pressione e automazione, quindi li realizza come stazioni di pompaggio già pronte.

È auspicabile che qualsiasi apparecchiatura di pompaggio sia dotata di protezione contro il lavoro senza acqua: ciò eviterà il surriscaldamento e la rottura in caso di diminuzione del livello alla fonte o danni alla tubazione.

Separatamente, va detto dell'espulsore, un dispositivo che facilita il funzionamento della pompa quando attinge acqua da una grande profondità e / o aumenta la pressione. È installato all'interno o all'esterno della pompa, consente di aumentare la sua capacità e di consumare meno energia durante il pompaggio dell'acqua.

Dispositivi per il controllo e la regolazione

Un manometro viene utilizzato per controllare la pressione dell'acqua. Deve essere accurato, perché anche una piccola discrepanza nelle prestazioni porterà ad una configurazione errata dell'apparecchiatura. È possibile utilizzare dispositivi progettati per l'installazione in auto.

Il pressostato è responsabile dello spegnimento e dell'avvio del dispositivo. Inoltre, protegge efficacemente il sistema dalla formazione di eccesso di pressione, regola la frequenza della pompa e aumenta la sua durata.

Quando il relè è collegato per la prima volta, molto probabilmente non dovrà essere regolato, ha già le impostazioni di fabbrica. Ma con il minimo scostamento delle apparecchiature, il relè deve essere controllato e configurato come uno dei primi.

La sequenza e il layout dell'installazione della rete idrica

Oltre a tutti i lavori con i sistemi di ingegneria, il dispositivo di approvvigionamento idrico della casa privata deve essere eseguito in una determinata sequenza. Avendo equipaggiato prima di tutto una fonte d'acqua, effettua l'installazione:

  • pipeline esterna ed interna;
  • pompa e attrezzatura supplementare;
  • filtri per la depurazione dell'acqua;
  • collettore di distribuzione;
  • dispositivo di riscaldamento dell'acqua

Lo stadio finale è la connessione di apparecchi sanitari.

Passo 1. Installazione di attrezzature di pompaggio

Il metodo di installazione dei sistemi di alimentazione dell'acqua con una pompa sommergibile e di superficie è leggermente diverso. Le pompe centrifughe di superficie (stazioni di pompaggio) sono collocate in un ramo esterno riscaldato o nel seminterrato di una casa, una fossa, ecc.

La pompa sommergibile è collegata al tubo e al cavo di alimentazione, immersi in acqua e sospesi su un cavo di nylon, solitamente incluso nella confezione dell'unità.

L'installazione di una pompa sommergibile viene eseguita nel seguente ordine:

  1. Prima di abbassare la pompa, misurare il tubo e il cavo. Tra di loro, sono collegati con clip di plastica ogni 4 metri e collegati alla pompa.
  2. Tenendo il cavo (non è possibile mantenere la pompa sul tubo o sul cavo), abbassare la pompa a una profondità predeterminata, fissarla saldamente. La distanza consentita dalla parte inferiore indica il produttore del modello.
  3. Sopra la testa di attacco del corpo. Il tubo e il cavo elettrico passano attraverso il foro centrale, legano il cavo. Infine stringere i bulloni, sigillando la struttura.

Il prossimo passo è la posa e l'installazione del tubo di alimentazione.

Passaggio 2. Installazione della pipeline esterna

Per la costruzione di una rete di approvvigionamento idrico esterna, i tubi in metallo e plastica in polietilene (PE) (o HDPE) sono più spesso utilizzati. Quest'ultimo è più forte, ma si piega in modo peggiore. Acciaio molto meno usato senza rivestimento di zinco o zincato, con trattamento anti-corrosione.

La condotta deve essere posta a mezzo metro di distanza dal livello di congelamento. Con un'installazione meno profonda utilizzare l'isolamento. Collegare i raccordi per pinze senza nastro per fumi e altre guarnizioni.

L'installazione del tubo viene eseguita come segue:

  1. scavare non una larga trincea fino alla profondità di congelamento e più mezzo metro;
  2. sul fondo sistemano un cuscino di fossa compatta o di sabbia fluviale;
  3. livellare il fondo con una pendenza di 2-3 cm al metro;
  4. riscaldando una sezione dell'acquedotto sopra la profondità del congelamento stagionale fino all'ingresso della fondazione della casa;
  5. il tubo è posato e coperto con sabbia pulita senza inclusioni di argilla.

Quando si posano i tubi, è meglio evitare giunzioni e non utilizzare raccordi, altrimenti la manutenzione dell'intera condotta si deteriora. Se è ancora necessario realizzare una diramazione sotterranea, è preferibile utilizzare raccordi per la saldatura. Il risultato è una connessione monolitica saldata senza filettatura.

È inoltre consentito installare un sistema di approvvigionamento idrico estivo per l'irrigazione, per fornire locali destinati all'uso estivo. Una tal conduttura qualche volta è posata in cima alla terra.

Se è sepolto il sistema estivo di approvvigionamento idrico, è prevista la possibilità di drenare per la conservazione durante il periodo freddo dell'anno. Per questo, è predisposta una pendenza standard in direzione della sorgente di aspirazione dell'acqua.

Alcuni tipi di tubi devono essere nascosti alla luce solare e all'esposizione a temperature negative. Pertanto, anche per le operazioni estive temporanee degli impianti idraulici realizzati da loro, è meglio giacere sottoterra.

Passaggio 3. Installazione della sezione interna del sistema di alimentazione dell'acqua

La disposizione e l'installazione della rete idrica interna per le diverse abitazioni possono essere molto diverse. Sulla base della pianificazione individuale e della suddivisione in zone della casa, del numero di piani e del numero di impianti idraulici, viene elaborato un piano individuale per l'approvvigionamento idrico di una casa privata.

Riscaldamento e approvvigionamento idrico di una casa privata: scelta della fonte di calore, schemi elettrici e materiali

Schema di sistemi di riscaldamento autonomo e fornitura di acqua calda

Oggi dobbiamo imparare come organizzare il riscaldamento e l'approvvigionamento idrico di una casa di campagna. Abbiamo un'analisi comparativa delle diverse fonti di energia termica per il riscaldamento e l'acqua calda, conoscenza dei metodi di fornitura ininterrotta di acqua fredda alla casa, scelta dei materiali e dei dispositivi di riscaldamento, nonché schemi elettrici e opzioni per il collegamento dei radiatori. Iniziamo

Fonti di calore

Il riscaldamento e l'acqua calda in una casa privata possono utilizzare fonti di calore comuni o diverse. Iniziamo con un'analisi dell'efficienza economica dei diversi modi di riscaldare l'acqua (per dirla semplicemente, scopri quanto costerà un chilowattora di calore per diversi modi di produzione).

economia

Se c'è gas nella tua strada, altre fonti di calore possono essere evitate.

Suggerimento: le caldaie elettriche, a gas e diesel vengono spesso fornite con uno scambiatore di calore separato per le esigenze di fornitura di acqua calda (il cosiddetto doppio circuito). Tuttavia, assolutamente qualsiasi caldaia per riscaldamento può essere utilizzata per lo stesso scopo collegando una caldaia a riscaldamento indiretto ad essa - un serbatoio isolato dal calore, l'acqua in cui viene riscaldata dall'energia del vettore di calore del sistema di riscaldamento.

La caldaia di riscaldamento indiretta utilizza l'energia termica del riscaldatore del sistema di riscaldamento

autonomia

Idealmente, l'approvvigionamento idrico e il riscaldamento di una casa privata non dovrebbero essere solo economici. Dovrebbero anche richiedere il minimo di attenzione da parte del proprietario, mantenendo la temperatura ottimale dell'aria e dell'acqua di rubinetto in modo completamente automatico.

In base a questo parametro, le fonti di calore vengono distribuite in un ordine diverso:

  • Le caldaie elettriche funzionano autonomamente per un tempo indefinito, non richiedono l'installazione di camini e possono essere collegate a sensori remoti. Inoltre, possono cambiare la potenza in modo flessibile senza perdita di efficienza: l'efficienza di qualsiasi apparecchio elettrico di riscaldamento diretto tende sempre al 100%. Le perdite di energia sono ridotte solo alla sua dispersione dal corpo dello strumento. Quando si installa la caldaia in un ambiente riscaldato, il calore dissipato viene utilizzato per riscaldarlo;

Caldaia elettrica: accesa e dimenticata

La conclusione pratica: tutte le cosiddette caldaie elettriche economiche e radiatori elettrici sono finzione. Per ottenere un kilowatt di calore, è necessario spendere un chilowatt di elettricità, indipendentemente dal principio di riscaldamento del liquido di raffreddamento. Questa tesi segue direttamente dalla legge di conservazione dell'energia.

  • Le apparecchiature per il riscaldamento del gas, del riscaldamento e dell'acqua richiedono la rimozione dei prodotti di combustione. Per il resto, per la sua autonomia e fruibilità non è inferiore alle caldaie elettriche;
  • La caldaia diesel funziona finché c'è carburante nel serbatoio. Gli svantaggi includono il forte rumore del bruciatore e l'odore del solarium;

Locale caldaia diesel: una parte sostanziale del volume della stanza è occupato dai serbatoi di carburante

  • Le caldaie automatiche a carbone e pellet lavorano autonomamente per 7-10 giorni a seconda del volume del bunker;
  • Le caldaie a legna e classiche a carbone devono essere accese ogni 6-8 ore.

A proposito: le caldaie a pirolisi della combustione superiore lavorano su una scheda fino a un giorno e mezzo grazie a uno speciale schema di combustione del carburante. Brucia senza fiamma con accesso limitato all'aria con postcombustione di prodotti di combustione incompleta in una camera separata. Il processo di combustione senza fiamma, diretto dall'alto verso il basso, elimina l'accensione del legno o del carbone in tutto il volume del forno.

Bruciatura superiore della caldaia a pirolisi a combustibile solido

risultati

  1. Il gas principale è la fonte di calore più pratica. Combina economicità con la comodità delle attrezzature operative;
  2. Se si dispone di riscaldamento a gas - l'alimentazione di acqua calda di una singola abitazione è la più facile da implementare sullo stesso gas (installando una caldaia a doppio circuito o una caldaia per il riscaldamento indiretto);

La caldaia a gas a doppio circuito fornirà alla casa un riscaldamento economico e acqua calda.

  1. In assenza di gas, il riscaldamento e l'acqua calda per le case con caldaie automatiche a carbone e pellet forniranno un ragionevole equilibrio tra il costo del calore e l'autonomia delle apparecchiature;

Nuance: l'automazione del riscaldamento è costosa. A Sebastopoli, dove vive l'autore, è possibile acquistare una caldaia automatica con una capacità di 10 kW per 90-95 mila rubli.

  1. L'approvvigionamento di acqua calda e il riscaldamento delle case di campagna sono generalmente organizzati da caldaie a legna e carbone classiche. Combinano convenienza economica a costi contenuti. Ahimè, a costo di frequenti accensioni.

Caldaia a legna classica nella casa di campagna

Riscaldamento ad acqua e aria

Il riscaldamento è acqua (utilizzata come acqua di raffreddamento o antigelo) e aria (il calore viene trasportato attorno al flusso d'aria della casa). Quale opzione è più pratica?

L'autore con entrambe le mani vota per il tradizionale riscaldamento dell'acqua. L'unico vantaggio convincente di aria come refrigerante è che non ha paura del congelamento quando la caldaia è ferma.

Il problema del congelamento del riscaldamento dell'acqua viene eliminato riempendo il circuito di riscaldamento con antigelo

Gli svantaggi sono molto di più:

  • Il riscaldamento ad aria è molto più costoso (richiede la posa di grandi condotti d'aria in tutta la casa e l'installazione del recupero di calore nella ventilazione);
  • È montato solo nella fase di costruzione: i famigerati condotti dell'aria sono posati nelle pareti o sopra i controsoffitti;
  • Ti costringe a sacrificare l'area utile della casa, proprio a causa del grande diametro dei condotti dell'aria, che compensano la bassa capacità termica dell'aria.

Riscaldamento di caldaie e autostrade

Fonte d'acqua

Di regola, solo l'acqua fredda viene messa in una casa privata. Il suo riscaldamento per le famiglie è effettuato da una fonte di calore locale. E quale potrebbe essere la fonte d'acqua?

Scopri di più sui sistemi di ingegneria dei dispositivi che ti aiuteranno a video in questo articolo.

Acqua principale

Se c'è un sistema di approvvigionamento idrico principale vicino a casa tua, il problema si risolve concludendo un accordo con il Vodokanal locale. Dopo la stesura e l'approvazione del progetto, viene costruito un pozzo di misurazione dell'acqua, viene effettuato un collegamento alla linea principale e installata un'unità di misurazione dell'acqua, un contatore dell'acqua con filtro grossolano e valvole di intercettazione.

Contatore dell'acqua nel pozzo

Approvvigionamento idrico del paese

Al fine di garantire l'approvvigionamento idrico ininterrotto, un serbatoio di stoccaggio è installato in una casa collegata al sistema di approvvigionamento idrico di dacia con fornitura di acqua secondo il programma. La soluzione più semplice è installarla in soffitta: l'acqua verrà aspirata nel serbatoio quando viene fornita al sistema di alimentazione dell'acqua attraverso la valvola a galleggiante, che impedisce il trabocco e si sposta verso i punti di scarico dell'acqua per gravità.

L'acqua scorre per gravità nel sistema di approvvigionamento idrico dal serbatoio installato nel sottotetto.

Purtroppo, in questo modo è difficile organizzare l'approvvigionamento idrico e il riscaldamento di una casa di legno: per le travi di legno, il peso di un serbatoio di accumulo di diverse tonnellate sarà un carico eccessivo. In questo caso, è possibile ricorrere al piano "B": il serbatoio viene installato in uno scantinato o sottocampo riscaldato e viene fornito con una stazione di pompaggio con accumulatore idraulico.

Approvvigionamento idrico dal serbatoio nel seminterrato con stazione di pompaggio dell'acqua

Bene, bene

Come realizzare l'approvvigionamento idrico da un pozzo o da un pozzo?

  • La pompa del pozzo è dotata di una valvola di ritegno che impedisce all'acqua di defluire dalla rete idrica quando la pompa viene spenta (vedere la pompa Well Well di Belamos);
  • Per il controllo della pompa sono presenti un sensore di pressione e un relè automatico;
  • Nel contorno del rifornimento idrico è posto l'idroaccumulatore. Il suo compito è stabilizzare la pressione e salvare la risorsa della pompa.

Approvvigionamento idrico da un pozzo con una pompa sommergibile

Utile: quando la distanza dal livello del suolo al livello di aspirazione dell'acqua è inferiore a 8 metri, la pompa può essere superficiale. In questo caso, la valvola di ritegno è posizionata sulla sua bocca di aspirazione.

Approvvigionamento idrico autonomo con pompa di superficie

disposizione

Installazione di riscaldamento in casa - l'approvvigionamento idrico inizia con la selezione della disposizione dei sistemi di ingegneria.

L'acqua fredda viene diluita secondo uno schema senza uscita (ovvero, si muove attraverso il sistema di approvvigionamento idrico solo a livello dell'acqua).

Il layout può essere:

Il cablaggio a T è tipico degli edifici costruiti sovietici.

Armadio collettore per l'approvvigionamento idrico

Oltre al cablaggio del punto morto, i circuiti con ricircolo sono praticati sull'HWS. Una pompa di circolazione pompa continuamente l'acqua tra gli inserti della caldaia. Questo assicura l'erogazione istantanea di acqua calda a qualsiasi rubinetto e il riscaldamento continuo dello scaldasalviette iniettato nello spazio.

Alimentazione ACS con ricircolo da caldaia a riscaldamento indiretto

riscaldamento

Come l'acqua, il riscaldamento può essere collettore o sequenziale (tee). Il primo tipo di cablaggio viene spesso utilizzato con i pavimenti riscaldati ad acqua: l'elevata resistenza idraulica dei tubi di piccolo diametro posati su un massetto limita la lunghezza di un circuito a 100-120 metri.

Inoltre, il cablaggio del riscaldamento può essere:

Classica "Leningrado": le batterie sono collegate in parallelo ad un unico imbottigliamento

Il vantaggio di Leningrado è la tolleranza assoluta ai guasti: finché c'è almeno una certa differenza alla fine dell'imbottigliamento, la circolazione continua. Lo svantaggio è una differenza di temperatura significativa tra i dispositivi di riscaldamento.

Cablaggio a due condotti ciechi: i radiatori più vicini alla caldaia sono più caldi di quelli a lungo raggio, poiché la maggior parte del liquido di raffreddamento circola attraverso di essi

Questo layout consente di superare qualsiasi ostacolo e formare diversi rami paralleli del sistema di riscaldamento. Tuttavia, i ponticelli tra i fondelli causano una diminuzione della differenza tra loro mentre si allontanano dalla caldaia.

Il risultato è il raffreddamento di radiatori a lungo raggio fino allo sbrinamento in condizioni di freddo estremo. Il problema può essere risolto con il bilanciamento, limitando la pervietà delle connessioni alle batterie più vicine alla caldaia.

Il circuito di Tichelman fornisce la stessa temperatura delle batterie senza strozzare il rivestimento.

Schemi di collegamento dei radiatori

L'installazione di riscaldamento e fornitura di acqua in una casa di campagna comprende, tra le altre cose, l'installazione di apparecchi di riscaldamento. Se i radiatori a pannello ei convettori sono montati solo nel modo prescritto dal produttore, i radiatori sezionali possono essere collegati all'imbottigliamento o al riser in tre modi.

Connessione a una via - per un numero moderato di sezioni

Connessione diagonale a due imbottigliamenti

I cavi sono collegati solo al collettore del radiatore inferiore.

materiale

Quali materiali sono meglio installare il riscaldamento domestico, l'acqua calda e l'acqua fredda?

Condizioni operative

Il riscaldamento e l'approvvigionamento idrico di una casa con riscaldamento autonomo dell'acqua sono gestiti in condizioni di serra in termini di carichi:

  • La pressione nel circuito ACS è uguale alla pressione nella linea di alimentazione dell'acqua fredda e solitamente varia da 2 a 6-7 kgf / cm2;
  • Nel sistema di riscaldamento, la pressione è ancora più bassa - 1,5 - 2,5 atmosfere;

Tipica pressione nel circuito di riscaldamento autonomo

  • Non ci sono colpi d'ariete, e con la minima responsabilità del proprietario della casa non può essere;
  • Come il riscaldamento della casa, l'approvvigionamento idrico non si riscalda oltre i 75 gradi.

Conclusioni? E tubi e dispositivi di riscaldamento possono essere selezionati senza tenere conto del margine di sicurezza in caso di situazioni di forza maggiore, concentrandosi solo sui parametri operativi standard.

tubi

Dal punto di vista dell'autore, la scelta migliore è il polipropilene. I tubi dell'acqua fredda sono utilizzati senza rinforzo con una pressione di esercizio pari a PN 10 o superiore, su acqua calda e riscaldamento - rinforzati con alluminio o fibra con una pressione nominale di PN 20 - PN 25.

Approvvigionamento idrico - riscaldamento in casa da una barra montata con tubi in polipropilene

Nota: il rinforzo è necessario non tanto per aumentare la resistenza rispetto alla pressione idrostatica (è già eccessivo), quanto per ridurre l'allungamento della tubazione durante il riscaldamento. In polipropilene non rinforzato, è 13 volte più alto di quello dell'acciaio, in lamina rinforzata con alluminio - solo 3 volte.

La foto mostra chiaramente l'allungamento del tubo in polipropilene senza rinforzo durante il riscaldamento

Come fare l'approvvigionamento idrico e il riscaldamento della casa da tubi di polipropilene (vedi Installazione di un sistema di approvvigionamento idrico da tubi di polipropilene)? Sono collegati mediante saldatura a bassa temperatura utilizzando un saldatore con ugelli in teflon.

Le istruzioni di installazione per la connessione sono abbastanza semplici:

  1. Montare l'ugello sulla misura del tubo appropriata;
  2. Riscaldare il saldatore a 260 gradi di lavoro;
  3. Se si utilizza un tubo rinforzato in alluminio, spellare il rinforzo nell'area di saldatura con un rasoio. La spelatura consente di saldare il raccordo al guscio polimerico interno del tubo ed eliminare la separazione dovuta alla corrosione dell'alluminio;

Rasoio di rinforzo in alluminio

  1. Mettere il raccordo sull'ugello e contemporaneamente inserire il tubo nell'altro lato;
  2. Dopo 5 secondi (per un diametro di 16-20 mm) rimuovere le parti dall'ugello, collegarle con un movimento in avanti e fissare;
  3. Non appena la plastica fusa afferra, puoi passare al composto successivo.

Installazione di raccordi su polipropilene

Apparecchi di riscaldamento

Raccomandiamo l'utilizzo di radiatori sezionali in alluminio come riscaldatori. Combinano un eccellente trasferimento di calore per sezione (con una dimensione standard di 500 mm lungo gli assi dei collettori - fino a 205 watt) con un prezzo molto conveniente (da 240 rubli).

Questi riscaldatori economici hanno un'eccellente dissipazione del calore.

conclusione

Speriamo che il nostro materiale possa aiutare il rispettato lettore a eseguire autonomamente l'installazione di riscaldamento e acqua a casa. Buona fortuna!

Fornitura di acqua calda di una casa di campagna privata

Altri articoli su questo argomento:

Due schemi di fornitura di acqua calda in una casa di campagna - quale scegliere?

Cosa devo fare per l'acqua calda subito dopo aver aperto il rubinetto?

A seconda del metodo di riscaldamento dell'acqua, il sistema di fornitura di acqua calda (HWS) per una casa di campagna privata è suddiviso in:

  • ACS con scaldacqua istantaneo.
  • ACS con bollitore (boiler).

Circuito dell'acqua calda con scaldacqua istantaneo

Come scaldabagno si può usare:

  • colonna di gas di acqua calda;
  • Circuito di riscaldamento ACS di una caldaia di riscaldamento a doppio circuito;
  • scaldacqua elettrico istantaneo.
  • scambiatore di calore a piastre collegato al circuito di riscaldamento.

Lo scaldacqua istantaneo inizia a riscaldare l'acqua nel momento in cui l'acqua inizia a essere smontata, quando viene aperto il rubinetto dell'acqua calda.

Tutta l'energia spesa per il riscaldamento passa dal riscaldatore all'acqua quasi istantaneamente, in un brevissimo tempo di movimento dell'acqua attraverso il riscaldatore. Per ottenere l'acqua della temperatura richiesta per un breve periodo di tempo, la progettazione dello scaldacqua istantaneo prevede la limitazione della portata dell'acqua. La temperatura dell'acqua all'uscita del riscaldatore a flusso dipende fortemente dalla portata dell'acqua - la dimensione della corrente di acqua calda che scorre dal rubinetto.

Per la normale fornitura di acqua calda, solo una tromba nella potenza della doccia dello scaldacqua istantaneo deve essere di almeno 10 kW. È possibile riempire il bagno in un tempo ragionevole da un riscaldatore con una capacità di oltre 18 kW. E se, durante il riempimento del bagno o della doccia, si apre anche il rubinetto dell'acqua calda in cucina, quindi per un comodo utilizzo di acqua calda, la potenza del riscaldatore passante sarà di almeno 28 kW.

Per il riscaldamento di una casa di classe economica, una caldaia più piccola di solito è sufficiente. Pertanto, la potenza di una caldaia a doppio circuito viene selezionata in base alla necessità di acqua calda.

In definitiva, l'uso di scaldacqua istantanei nel sistema ACS porta ad un irragionevole aumento del consumo di acqua e delle acque reflue, l'aumento del consumo di energia per il riscaldamento e l'uso insufficiente di acqua calda in casa.

Viene utilizzato un sistema ACS con scaldacqua a flusso continuo, nonostante i suoi inconvenienti, a causa del costo relativamente basso e delle ridotte dimensioni delle apparecchiature.

Il sistema funziona meglio se un singolo scaldacqua istantaneo separato è installato vicino a ciascun punto di distribuzione dell'acqua.

In questo caso, è conveniente installare riscaldatori di flusso elettrici. Tuttavia, tali riscaldatori possono consumare contemporaneamente una notevole potenza (fino a 20-30 kW) dalla rete di alimentazione mentre contemporaneamente disperdono l'acqua. Di solito la griglia di una casa privata non è progettata per questo, e il costo dell'elettricità è elevato.

Come scegliere un riscaldatore di acqua di flusso

Il parametro principale per la selezione di uno scaldacqua istantaneo è la quantità di flusso d'acqua che può riscaldare.

Per un uso confortevole, si consiglia di concentrarsi sui seguenti volumi di consumo di acqua calda a 55 ° C nei punti di analisi:

  • dal rubinetto o lavandino lavare 4,2 l / min (0,07 l / s);
  • dal bagno o doccia rubinetto 9 l / min (0,15 l / sec).

Tre punti di erogazione: un lavandino in cucina, un lavandino e una vasca (doccia) sono collegati a uno scaldabagno istantaneo. Per riempire solo il bagno, è necessario scegliere un riscaldatore che sia in grado di erogare almeno 9 litri / min. acqua con una temperatura di 55 o C. Questo scaldacqua assicurerà anche l'uso di acqua calda da due rubinetti contemporaneamente - nel lavandino e nel lavabo.

Sarà comodo usare l'acqua calda nella doccia e affondare allo stesso tempo se la capacità del riscaldatore non è inferiore a 9 l / min + 4,2 l / min = 13,2 l / min.

I produttori nelle specifiche tecniche di solito indicano le massime prestazioni dello scaldacqua istantaneo, in base al riscaldamento dell'acqua ad una determinata differenza di temperatura, dT, ad esempio, 25 ° C, 35 ° C o 45 ° C. Ciò significa che se la temperatura dell'acqua nell'acquedotto è +10 ° C, quindi alla capacità massima, l'acqua con una temperatura di +35 ° C, 45 ° C o +55 o C.

Sii attento Alcuni venditori in pubblicità indicano le massime prestazioni del dispositivo, ma "dimenticano" di scrivere, per quale differenza di temperatura è definita. È possibile acquistare una colonna di gas con una capacità di 10 l / min., Ma si scopre che con una tale portata riscalda l'acqua a solo 25 o C., vale a dire. fino a 35 o C. L'uso di acqua calda con una colonna di questo tipo potrebbe non essere molto confortevole.

Per il nostro esempio, è adatta una colonna a gas o una caldaia a doppio circuito con una capacità massima di almeno 13,2 l / min dT = 45 o C. La potenza dell'apparecchiatura a gas con questi parametri di acqua calda sarà di circa 32 kW.

Quando si sceglie uno scaldacqua istantaneo, prestare attenzione a un altro parametro - la portata minima, la portata l / min, a cui viene acceso il riscaldamento.

Se il flusso d'acqua nel tubo è inferiore al valore specificato nelle specifiche tecniche del dispositivo, lo scaldacqua non si accende. Per questo motivo, è spesso necessario utilizzare più acqua del necessario. Prova a scegliere un dispositivo con la capacità minima possibile più bassa, ad esempio non più di 1,1 l / min.

Gli scaldacqua elettrici istantanei, progettati per l'uso domestico, hanno una potenza massima di riscaldamento di circa 5,5 - 6,5 kW. Con una capacità massima di 3,1 - 3,7 l / min, l'acqua viene riscaldata a dT = 25 o C. Uno di questi scaldacqua è installato per servire un punto d'acqua: una doccia, un lavandino o un lavandino.

Lo schema di fornitura di acqua calda con riscaldamento cumulativo (caldaia) e circolazione dell'acqua

Scaldabagno accumulatore (caldaia) è un serbatoio di metallo isolato termicamente di volume piuttosto grande.

Nella parte inferiore del serbatoio dello scaldabagno, due riscaldatori sono spesso incorporati contemporaneamente: un riscaldatore elettrico e uno scambiatore di calore tubolare collegato alla caldaia di riscaldamento (collegamento della caldaia alla caldaia). L'acqua nel serbatoio viene riscaldata dalla caldaia la maggior parte del tempo.

La resistenza elettrica viene attivata secondo necessità durante il periodo di spegnimento della caldaia. Tale caldaia è spesso chiamata caldaia a riscaldamento indiretto.

Acqua calda nel riscaldamento indiretto della caldaia consumata dalla parte superiore del serbatoio. Al suo posto nella parte inferiore del serbatoio arriva immediatamente acqua fredda dalla rete idrica, riscaldata da uno scambiatore di calore e si alza.

Nei paesi dell'Unione Europea, i sistemi di fornitura di acqua calda nelle nuove case sono necessariamente dotati di un riscaldatore solare - collettore. Per collegare il collettore solare nella parte inferiore della caldaia a riscaldamento indiretto installare un altro scambiatore di calore.

L'acqua nella caldaia è riscaldata da un collettore solare. Se non c'è abbastanza calore dal collettore, si mette in funzione una caldaia o una stufa elettrica. Leggi: "Il sistema di acqua calda con un collettore solare."

Schema sanitario con riscaldamento strato caldaia

Recentemente, il sistema HWS con una caldaia di riscaldamento strato per strato, l'acqua in cui viene riscaldata da uno scaldacqua a flusso, sta guadagnando popolarità. In questa caldaia non c'è uno scambiatore di calore che ne riduce il costo.

L'acqua calda viene consumata dalla parte superiore del serbatoio. Al suo posto nella parte inferiore del serbatoio arriva immediatamente acqua fredda dalla rete idrica. L'acqua della pompa dal serbatoio viene guidata attraverso il riscaldatore di flusso e viene alimentata direttamente nella parte superiore del serbatoio. A causa di ciò, l'acqua calda del consumatore appare molto rapidamente - non c'è bisogno di aspettare che quasi l'intero volume di acqua si scaldi, come accade in una caldaia riscaldata indirettamente.

Il rapido riscaldamento dello strato superiore dell'acqua consente di installare una caldaia più piccola in casa, oltre a ridurre la potenza del riscaldatore di flusso, senza sacrificare il comfort.

I produttori producono caldaie a doppio circuito con riscaldamento a strato singolo incorporato o remoto. Di conseguenza, i costi e le dimensioni dell'apparecchiatura del sistema ACS sono leggermente inferiori rispetto a quelli di una caldaia a riscaldamento indiretto.

L'acqua nella caldaia viene riscaldata in anticipo, indipendentemente dal fatto che sia consumata o meno. Lo stock di acqua calda nel serbatoio consente di utilizzare l'acqua calda in casa per diverse ore.

A causa di ciò, l'acqua nel serbatoio può essere riscaldata per un tempo piuttosto lungo, accumulando gradualmente l'energia termica in acqua calda. Da qui e un altro nome di una caldaia - scaldacqua accumulativo.

La lunga durata del riscaldamento dell'acqua consente l'utilizzo di un riscaldatore di potenza relativamente bassa.

Scaldabagno a gas accumulatore - caldaia

Le caldaie di stoccaggio in cui l'acqua viene riscaldata da un bruciatore a gas sono meno diffuse nei sistemi ACS di una casa privata. Il dispositivo nella casa di riscaldamento e acqua calda con due apparecchi a gas - una caldaia a gas e una caldaia a gas, risulta molto più costoso.

Scaldabagno a gas accumulatore - caldaia

Le caldaie a gas possono essere redditizie per mettere in appartamenti con riscaldamento centralizzato o in case private con riscaldamento con una caldaia a combustibile solido e riscaldamento ad acqua nel sistema ACS con gas liquefatto.

Gli scaldacqua a gas, così come le caldaie, sono prodotti con una camera di combustione aperta e chiusa, con rimozione forzata dei gas di scarico e con un tiraggio naturale nel camino.

In vendita sono caldaie a gas di stoccaggio che non richiedono il collegamento al camino. (Anche le stufe a gas domestiche, perché funzionano senza un camino.) La potenza dei bruciatori a gas di tali dispositivi è piccola.

Le caldaie a gas fino a 100 litri sono progettate per il montaggio a parete. Grandi scaldacqua sono installati sul pavimento.

Diversi metodi di accensione a gas sono utilizzati negli scaldacqua - con uno stoppino di servizio, accensione a batteria o accensione idrodinamica.

Nei dispositivi con uno stoppino di servizio, una piccola fiamma è costantemente accesa, che viene prima accesa manualmente. Una certa quantità di gas brucia inutilmente in questa torcia.

L'accensione elettronica funziona dalla rete di alimentazione o dalla batteria, l'accumulatore.

L'accensione idrodinamica viene attivata dalla rotazione della girante, che viene attivata dal flusso d'acqua all'apertura del rubinetto.

Come scegliere il volume del riscaldatore di acqua di stoccaggio - caldaia

Maggiore è il volume di scaldacqua di stoccaggio: maggiore è il comfort di utilizzo di acqua calda in casa. Ma d'altra parte, più grande è la dimensione della caldaia, più è costoso, più alto è il costo della sua riparazione e manutenzione, più spazio ci vuole.

La dimensione della caldaia è selezionata in base alle seguenti considerazioni.

Si considera che il volume della caldaia, selezionato al ritmo di 20-30 litri per persona, fornirà il minimo comfort necessario per l'utilizzo di acqua calda in casa.

Aumento del comfort fornirà una caldaia, il cui volume è selezionato al ritmo di 30 - 60 litri per utente di acqua.

Un alto livello di comfort fornirà uno scaldabagno al ritmo di 60-100 litri per persona che vive in casa.

Per riempire il bagno, è necessario utilizzare quasi tutta l'acqua da una caldaia da 80 - 100 litri.

Come scegliere la potenza della caldaia per la caldaia ad acqua calda

Quando si sceglie una caldaia, è necessario prestare attenzione alla potenza dell'elemento riscaldante che viene installato al suo interno. Ad esempio, per riscaldare 100 litri di acqua ad una temperatura di 55 ° C in 15 minuti, un riscaldatore (scambiatore di calore per la caldaia, bruciatore a gas incorporato o resistenza) con una capacità di circa 20 kW deve essere installato nella caldaia.

In condizioni di funzionamento reali, la temperatura dell'acqua nella caldaia è uguale alla temperatura dell'acqua nell'alimentazione idrica solo quando il riscaldamento viene acceso per la prima volta. In futuro, nella caldaia, l'acqua viene quasi sempre riscaldata a una certa temperatura. Per riscaldare l'acqua alla temperatura richiesta in un tempo ragionevole, utilizzare dispositivi di riscaldamento di potenza inferiore.

Tuttavia, è meglio controllare quanto tempo ci vuole per riscaldare l'acqua nella caldaia. Questo può essere fatto usando la formula:

t = m • cw • (t2 - t1) / Q, in cui:
t è il tempo di riscaldamento dell'acqua, secondi (s);
m è la massa d'acqua nella caldaia, kg (la massa d'acqua in chilogrammi è pari al volume della caldaia in litri);
cw è la capacità termica specifica dell'acqua, pari a 4,2 kJ / (kg • K);
t2 è la temperatura alla quale l'acqua deve essere riscaldata;
t1 è la temperatura iniziale dell'acqua nella caldaia;
Q - Potenza caldaia, kW.

esempio:
Il tempo di riscaldamento dell'acqua con una caldaia da 15 kW in una caldaia da 200 litri da una temperatura di 10 ° C (assumiamo che l'acqua che entra nella caldaia abbia questa temperatura) a 50 ° C sarà:
200 x 4,2 x (50 - 10) / 15 = 2240 s, cioè circa 37 minuti.

Circuito ACS con circolazione d'acqua nel sistema

L'uso dello scaldacqua di accumulo nel sistema di acqua calda consente la circolazione di acqua calda nelle condotte. Tutti i punti di raccolta dell'acqua calda sono collegati a una tubazione anulare attraverso la quale l'acqua calda circola costantemente.

La lunghezza della sezione del tubo da ciascun punto di scorrimento dell'acqua calda al tubo dell'anello non deve superare i 2 metri.

La pompa di circolazione del sistema ACS ha dimensioni ridotte e bassa potenza.

La circolazione dell'acqua nel sistema di acqua calda fornisce una pompa di circolazione. La potenza della pompa è piccola, diverse decine di watt.

In alcuni progetti di condutture di acqua calda è possibile creare una circolazione naturale di acqua, senza una pompa.

Come conseguenza della circolazione dell'acqua nel sistema ACS, l'acqua calda viene continuamente alimentata ai punti di campionamento.

Nel sistema ACS con riscaldatore di accumulo e circolazione dell'acqua, la modalità di erogazione dell'acqua è più stabile:

  • L'acqua calda è sempre presente nei siti di campionamento.
  • L'acqua può essere presa contemporaneamente in più punti. La temperatura e la pressione dell'acqua quando si cambia la portata cambiano leggermente.
  • Dal rubinetto, puoi prendere qualsiasi quantità, arbitrariamente piccola, di acqua calda.

Il circuito di ricircolo consente non solo di aumentare il comfort di approvvigionamento idrico nei punti remoti della casa, ma consente anche di collegarlo ai contorni del riscaldamento a pavimento in stanze separate. Ad esempio, nel bagno il pavimento riscaldato ad acqua sarà confortevole tutto l'anno.

In un sistema di circolazione dell'acqua calda circolante, l'energia viene costantemente consumata per far funzionare la pompa di circolazione, oltre a compensare la perdita di calore nella caldaia stessa e nei tubi con acqua circolante. Per ridurre il consumo di energia, si consiglia di installare una pompa di circolazione con un timer programmabile incorporato che spenga la circolazione dell'acqua nelle ore in cui non è necessaria. La caldaia e le condutture dell'acqua calda sono isolate.

Svantaggi di un sistema ACS con caldaia a gas a doppio circuito

Come sapete, una caldaia a gas a doppio circuito può fornire una casa con acqua calda ed essere una fonte di calore nell'impianto di riscaldamento. La preparazione dell'acqua calda viene effettuata in uno scambiatore di calore a flusso diretto della caldaia.

Molto spesso si scopre che la capacità della caldaia richiesta per la preparazione di acqua calda è molto maggiore della potenza richiesta per il riscaldamento di tutte le stanze della casa.

Per riscaldare la quantità d'acqua richiesta, le caldaie a doppio circuito hanno una capacità massima sufficiente di circa 24 kW. o più. Le caldaie sono dotate di sistemi automatici che, modulando la fiamma del bruciatore, riducono la potenza della caldaia ad un minimo pari a circa il 30% del massimo. La potenza minima di una caldaia a gas a doppio circuito è di solito di circa 8 kW. o più. Questa è la potenza minima della caldaia, sia nella modalità di fornitura di acqua calda che di riscaldamento.

A causa delle sue caratteristiche di progettazione, un bruciatore a gas di una caldaia a doppio circuito non può funzionare stabilmente con una potenza inferiore al minimo (meno di 8 kW). Allo stesso tempo, per lavorare con il sistema di riscaldamento di una casa privata o con un riscaldamento autonomo di un appartamento, una caldaia in modalità di riscaldamento deve molto spesso produrre una potenza inferiore a 8 kW.

Ad esempio, potenza 8 kW. è sufficiente fornire calore ai locali di una casa o appartamento con una superficie di 80-110 m 2, inoltre, durante i cinque giorni più freddi della stagione di riscaldamento. Durante i periodi più caldi, le prestazioni, la potenza della caldaia dovrebbe essere significativamente inferiore.

A causa del fatto che la caldaia non può funzionare con una potenza inferiore al minimo, ci sono problemi con l'adattamento (coordinamento) della caldaia a doppio circuito e dell'impianto di riscaldamento.

Su piccoli oggetti con basso consumo di calore per il riscaldamento, la caldaia produce più calore di quanto il sistema di riscaldamento possa accettare. A causa dell'incoerenza dei parametri della caldaia e del sistema, la caldaia a doppio circuito inizia a funzionare in modo pulsato, "sincronizzato" - come si suol dire.

Il lavoro nella modalità "clocking" riduce significativamente la durata delle parti della caldaia, riducendo significativamente l'efficienza.

Le caldaie a doppio gas quando funzionano alla massima potenza hanno un'efficienza superiore al 93% e inferiore all'80% quando funzionano a potenza minima. Immaginate come anche l'efficienza diminuirà se una simile caldaia dovrà funzionare in modalità pulsata, con una costante riaccensione del bruciatore a gas.

Si noti che la doppia caldaia durante l'anno lavora per la maggior parte del tempo in modalità riscaldamento, con una capacità minima. Almeno 1/4 del gas consumato per il riscaldamento letteralmente volerà fuori inutilmente nel tubo. A questo si aggiunge il costo di sostituire parti di caldaia consumate prematuramente. Questo sarà il prezzo pagato per l'installazione di attrezzature economiche per il riscaldamento e l'acqua calda in casa.

Quando la potenza del sistema di riscaldamento è inferiore a 8 kW. è più vantaggioso installare la caldaia in un set con una caldaia ACS da 60-120 litri.

La presenza di una caldaia cumulativa consentirà l'installazione di una caldaia di minore potenza massima, inferiore a 9-11 kW. La caldaia in combinazione con la caldaia funzionerà con potenza ottimale, sia in modalità di riscaldamento che in fornitura di acqua calda.

Molti produttori di apparecchiature per il riscaldamento producono kit speciali, caldaie più caldaia integrata o remota, per tali casi. Un tale insieme di attrezzature costerà di più, ma fornirà una maggiore durata delle apparecchiature, risparmi di gas e un uso più confortevole dell'acqua calda.

Lo schema di fornitura di acqua calda con recupero di calore delle acque reflue

Nell'Europa occidentale e nel mondo, sono diffusi vari modi per risparmiare energia quando si gestisce una casa privata.

Dopo l'uso, l'acqua calda della casa defluisce nel sistema fognario e porta con sé una parte significativa dell'energia termica spesa per il suo riscaldamento.

Schema di recupero del calore degli effluenti delle acque reflue nel sistema di approvvigionamento di acqua calda

Per ridurre le perdite di energia in casa, viene utilizzato un sistema di recupero del calore (ritorno) dalle acque reflue al sistema di approvvigionamento di acqua calda di una casa privata.

L'acqua fredda passa attraverso lo scambiatore di calore prima che entri nella caldaia ACS. Nello scambiatore di calore, tuttavia, il deflusso dai dispositivi di ingegneria sanitaria.

Nello scambiatore di calore si trovano due flussi, acqua fredda dalla rete elettrica e acqua calda proveniente dalle acque di scarico, ma non sono mescolati. Una parte del calore dell'acqua calda viene trasferito a freddo. L'acqua già riscaldata viene fornita alla caldaia ACS.

Nello schema mostrato nella figura, solo gli apparecchi sanitari che funzionano con il condotto dell'acqua calda sono diretti allo scambiatore di calore. È vantaggioso utilizzare un tale schema di recupero per qualsiasi metodo di riscaldamento dell'acqua, sia con una caldaia che con un riscaldatore a flusso continuo.

Per restituire calore dalle acque reflue degli apparecchi sanitari, che prima accumulano acqua calda e poi scaricano nel sistema fognario (vasca da bagno, lavabo, lavatrice e lavastoviglie), utilizzare uno schema più complesso con circolazione dell'acqua tra la caldaia e lo scambiatore di calore durante lo svuotamento di questi dispositivi.

Suggerimenti per lo sviluppatore

Per l'acqua calda in una casa privata, è necessario utilizzare un sistema di approvvigionamento di acqua calda con un serbatoio di accumulo - una caldaia di riscaldamento indiretto o strato per strato con un volume di almeno 100 litri. Il sistema fornirà un buon comfort nell'utilizzo di acqua calda, l'uso economico dell'acqua e una minore quantità di rifiuti nel sistema fognario. L'unico svantaggio di un tale sistema è il costo più elevato delle apparecchiature.

Con un budget di costruzione limitato, così come nelle case estive suburbane per la vita stagionale, è possibile installare un sistema di fornitura di acqua calda con un riscaldatore di flusso.

Si consiglia di utilizzare lo schema ACS con un riscaldatore a flusso continuo nelle case con cucina e un bagno, dove la fonte di calore e i punti di raccolta dell'acqua calda si trovano in modo compatto, a breve distanza l'uno dall'altro. Si consiglia di collegare non più di tre rubinetti a un erogatore di acqua a uno scaldacqua a flusso.

Il costo di un tale sistema è relativamente piccolo e gli svantaggi operativi in ​​questo caso sono meno pronunciati. La caldaia a gas a doppio circuito o la colonna di gas occupa poco spazio. Quasi tutta l'attrezzatura necessaria è montata nell'alloggiamento dell'apparato. Per installare la caldaia con una capacità fino a 30 kW o una colonna di gas non è necessario un locale separato.

In un sistema di erogazione di acqua calda con una colonna di gas o una caldaia a doppio circuito, la stabilità della modalità di erogazione dell'acqua aumenterà in modo significativo se nel circuito tra il riscaldatore e i punti dell'acqua viene installato un serbatoio di accumulo, il normale riscaldatore elettrico accumulato. Si raccomanda in particolare di installare un riscaldatore elettrico di accumulo temporaneo in prossimità dei punti di smontaggio lontani dall'apparecchio a gas.

Nello schema con un serbatoio di accumulo, l'acqua calda proveniente da una colonna di gas o una caldaia a doppio circuito entra nel serbatoio di una stufa elettrica. Pertanto, il serbatoio contiene sempre una scorta di acqua calda. Il riscaldatore elettrico nel serbatoio compensa solo la perdita di calore e mantiene la temperatura richiesta di acqua calda nel periodo in cui non vi è analisi dell'acqua. Un riscaldatore elettrico con un serbatoio di piccola capacità è sufficiente - anche 30 litri, e l'utilizzo di acqua calda diventerà molto più confortevole.

Un sistema ACS con scaldacqua a flusso continuo e un sistema di riscaldamento strato per strato incorporato nella caldaia o in una caldaia remota sarà un po 'più costoso. Ma qui non sarà necessario spendere elettricità costosa per mantenere la temperatura dell'acqua, e il comfort di usare l'acqua sarà lo stesso che con una caldaia a riscaldamento indiretto.

Nelle case con una vasta rete di fornitura di acqua calda, implementare uno schema con un riscaldatore di acqua cumulativo (caldaia) e la circolazione dell'acqua. Solo un tale schema fornirà il comfort necessario e il funzionamento economico del sistema ACS. È vero, il costo iniziale della sua creazione è il più grande.

Se il riscaldamento in casa viene eseguito da una caldaia a combustibile solido, è vantaggioso installare un serbatoio di accumulo, un accumulatore di calore, al quale è necessario collegare anche un sistema ACS con circolazione d'acqua.

In caso contrario, per riscaldare l'acqua in casa, una caldaia a riscaldamento indiretto, dotata di un riscaldatore elettrico, è collegata alla caldaia a combustibile solido.

Spesso per il riscaldamento dell'acqua in una casa con una caldaia a combustibile solido, viene utilizzata solo l'elettricità. Per la fornitura di acqua calda in casa, vicino ai punti di analisi dell'acqua, installare un riscaldatore elettrico cumulativo. Il sistema di circolazione dell'acqua calda in questa versione no. È più vantaggioso installare il riscaldatore di stoccaggio separato vicino ai punti remoti dell'analisi dell'acqua. In questo caso, l'elettricità per il riscaldamento dell'acqua viene consumata in modo più economico.

Quando l'acqua viene riscaldata al di sopra di 54 ° C, i sali di durezza vengono rilasciati dall'acqua. Per ridurre la formazione di incrostazioni, se possibile, riscaldare l'acqua a una temperatura inferiore a questa.

Particolarmente sensibile alla formazione di scaldacqua istantanei in scala. Se l'acqua è dura, contiene più di 140 mg di CaCO3 in 1 litro, si sconsiglia l'uso per il riscaldamento di scaldacqua a circolazione d'acqua, anche con caldaie di riscaldamento strato per strato. Anche piccoli depositi di incrostazione intasano i canali nel riscaldatore di flusso, che conduce alla cessazione del flusso di acqua attraverso di esso.

Si raccomanda di fornire acqua allo scaldacqua a flusso attraverso un filtro anticalcare che riduce la durezza dell'acqua. Il filtro ha una cartuccia sostituibile, che dovrà essere cambiata regolarmente.

Per il riscaldamento dell'acqua dura è meglio scegliere il sistema cumulativo di acqua calda con una caldaia di riscaldamento indiretto. I depositi di sale sull'elemento riscaldante della caldaia non impediscono il flusso dell'acqua, ma riducono solo le prestazioni della caldaia. La caldaia è più facile da pulire dalla bilancia.

Va ricordato che il riscaldamento prolungato dell'acqua ad una temperatura inferiore a 60 ° C può portare alla comparsa di specie legionella dannose nel serbatoio di stoccaggio (caldaia) con acqua calda. Si consiglia di eseguire periodicamente la disinfezione termica del sistema HWS, sollevando per qualche tempo la temperatura dell'acqua a 70 ° C.