Impianti e stazioni di trattamento biologico delle acque reflue

Le acque reflue sono una miscela complessa di parti solide di rifiuti e sostanze di varia composizione che vengono disciolte nell'acqua. Questa miscela è estremamente pericolosa per l'uomo e l'ambiente. Pertanto, è necessario pulire gli scarichi senza fallo con vari mezzi.

Il trattamento biologico delle acque reflue è oggi il metodo più produttivo. Se le acque di scarico domestiche e industriali non vengono pulite, l'inquinamento del suolo, le fonti di acqua potabile e il deterioramento della salute umana sono garantiti.

Tipi di acque reflue

Per prima cosa devi capire quali sono gli scarichi e la loro composizione.

Tipi di acque reflue:

  • acque reflue domestiche;
  • acqua che si è formata a causa delle precipitazioni;
  • effluenti e rifiuti industriali.

Impianto di trattamento delle acque reflue industriali

Negli impianti di trattamento delle acque reflue, la concentrazione di sostanze nocive e pericolose per l'uomo è ridotta dalla separazione o dalla reazione chimica, che li trasforma in composti sicuri.

Lo schema del dispositivo di pulizia dipende da:

  • livelli di inquinamento
  • quantità di acque reflue
  • componente economica
  • ecologia del sito.

Nella fase iniziale della lavorazione, gli oli vengono rimossi e le particelle vengono depositate. Quindi le sostanze solubili e le parti solide della contaminazione sono separate. In questo caso, le sostanze di origine organica vengono ossidate con un metodo biologico. Alla fine dell'intero processo, avviene una separazione completa o parziale delle impurità e delle sostanze rimanenti.

I metodi di pulizia sono usati:

  • elettrodialisi,
  • osmosi inversa,
  • filtraggio,
  • adsorbimento.

Attrezzatura per il trattamento delle acque reflue con osmosi inversa

Tutti i metodi di pulizia del complesso sono usati molto raramente. A volte gli scarichi, in particolare le fogne temporalesche, vengono dirottati direttamente nei serbatoi. In alcuni casi viene utilizzata la pulizia primaria, che viene utilizzata in tutti i sistemi di acque reflue urbane.

Sistema fognario autonomo di trattamento delle acque reflue biologico

Nelle case di campagna e nei cottage il trattamento biologico delle acque reflue viene effettuato da ciascun proprietario di casa in modo indipendente, poiché il sistema fognario è autonomo. L'uso di serbatoi di stoccaggio per acque reflue e rifiuti, e quindi il pompaggio con l'aiuto della tecnologia assenizatorskoy è costoso e non redditizio dal punto di vista economico ed ambientale.

Pertanto, è attualmente il trattamento biologico più richiesto.

Questo è particolarmente vero per le aree in cui le acque sotterranee si trovano vicino alla superficie del suolo e c'è una grande quantità di argilla nel terreno.

Quando si sceglie un impianto di trattamento delle acque reflue, si dovrebbe prestare attenzione al fatto che nella maggior parte di tali dispositivi ci sono serbatoi settici che sono modernizzati e forniscono un'adeguata purificazione delle acque reflue.

L'installazione di alta qualità per il trattamento delle acque reflue dovrebbe avere un'efficienza di circa il 98%, senza ulteriori modifiche e modifiche.

E questo livello di purificazione può essere solo se usato in combinazione con tutti i metodi moderni.

Il principio del trattamento biologico delle acque reflue si basa sull'uso di batteri. In condizioni favorevoli, i microrganismi elaborano composti organici dannosi in semplici sostanze semplici. Cioè, ciò che è spreco per le persone è cibo per loro. Di conseguenza, c'è una rapida riproduzione di batteri che rilasciano acque reflue da sostanze nocive.

Il principio di funzionamento di una fossa settica con trattamento di acque reflue biologico

È necessario distinguere il lavoro dei batteri usati per i pozzi neri con microrganismi utilizzati negli impianti di trattamento.

Per il normale funzionamento dell'impianto di trattamento sono necessari microrganismi aerobi e anaerobici, cioè quelli che lavorano con e senza afflusso d'aria.

I batteri anaerobici sono in grado di abbattere sostanze organiche complesse, come i grassi, molto più velocemente e in modo più efficiente rispetto ad altri tipi di microrganismi.

In uno stabilimento in cui il trattamento delle acque reflue è biologico, è ampiamente utilizzato un attivatore anaerobico, che include favi di plastica e vari dispositivi come gorgiere, ecc. Su questi semplici elementi i batteri anaerobici sono fissi e vivi, che abbattono con successo i grassi.

Quindi entrano in gioco i microorganismi aerobici, per il lavoro riuscito di cui è necessaria la fornitura forzata di ossigeno. L'aria in tali dispositivi è fornita da un compressore, che viene posizionato nella stanza della casa e collegato con un tubo.

I batteri possono essere sospesi o attaccati ai singoli componenti della pianta. In alcuni casi, la disinfezione complessa delle acque reflue può essere eseguita utilizzando soluzioni speciali come candeggina e altre sostanze.

Stazione biologica locale

Va tenuto presente che tali impianti dovrebbero essere collocati in punti di accesso convenienti per le attività di manutenzione.

L'impianto di trattamento biologico delle acque reflue dovrebbe essere:

  • efficace
  • durevole,
  • semplice nel design.

La dimensione dell'installazione deve soddisfare i requisiti di base per i sistemi fognari - il volume deve superare il livello di flusso delle acque reflue per tre giorni.

Se le dimensioni dell'installazione sono inferiori, l'efficienza di pulizia diminuirà in modo significativo.

Quando si scelgono i dispositivi di pulizia, è necessario considerare non solo il prezzo di installazione, ma anche il costo dei lavori di costruzione e installazione.

Alcune raccomandazioni per l'installazione e l'uso di impianti di trattamento delle acque reflue in una casa di campagna:

  • se la pendenza richiesta della condotta non viene osservata, potrebbero verificarsi blocchi nella condotta;
  • non sono necessari additivi aggiuntivi della soluzione biologica per l'installazione, poiché tutti i batteri sono già nella stazione;
  • durante il lavoro dei batteri, la quantità necessaria di calore viene rilasciata in modo che l'installazione non si congeli in inverno;
  • periodicamente, il fango accumulato deve essere pompato fuori, ma non completamente, perché contiene batteri.

Il trattamento biologico delle acque reflue è attualmente il mezzo più efficace per rimuovere le sostanze nocive dal sistema fognario. Altri metodi hanno un grado inferiore di purificazione, che può portare all'accumulo graduale nel suolo di sostanze pericolose e dannose per la salute umana e ridurre il livello di comfort in una casa privata.

Impianto di trattamento delle acque reflue

La convenienza è un attributo indispensabile del nostro tempo. Una persona vuole conforto, non importa dove si trovi: in un appartamento di città o in una casa, in natura, quindi, è impossibile fare a meno dell'impianto di trattamento.

Gli impianti di depurazione di un sistema fognario decentralizzato sono di due tipi principali di trattamento: meccanico e biologico. Nel primo tipo, si verificano sedimenti fognari e chiarificazione delle acque reflue. Il secondo è più complesso e costoso, ma garantisce il massimo grado di trattamento delle acque reflue - questa è una purificazione biologica.

Se parliamo della struttura di un singolo sistema fognario, sono possibili tre opzioni: una fossa settica, una fossa settica e un impianto di trattamento biologico profondo.

Guida - l'opzione più semplice

La base del sistema di fognatura più semplice è un serbatoio cumulativo - un pozzetto. Qui tutto è organizzato elementare: l'acqua di scarico da tutte le fonti (bagno (doccia), WC, lavandino) entra nel serbatoio. Quando il pozzetto viene riempito, viene pompato con l'ausilio di attrezzature speciali. In questo caso, non è necessario parlare di almeno alcune tecnologie di pulizia elementari.

Ma non tralasciare le unità, perché hanno anche dei vantaggi: basso costo, rispetto dell'ambiente in assoluto, perché il serbatoio è a tenuta stagna - quindi niente entra nel terreno, beh, la possibilità di installarlo anche sul più piccolo sito. C'è solo un aspetto negativo: devi chiamare regolarmente un pozzo nero, ma per dare o a casa, dove nessuno vive in modo permanente, questa è un'opzione ideale. È improbabile che sia necessario pompare fognature più spesso di una volta l'anno.

Carri armati settici

Gli impianti di trattamento delle acque reflue basati su una fossa settica sono un sistema fognario piuttosto popolare. Il suo costo può essere sia minimo che piuttosto impressionante. Tutto dipende dalla scelta della fossa settica. Se si prende una mini installazione a camera singola e la si monta insieme a un pozzo di filtrazione, si ottiene lo schema più economico che anche i pensionati possono permettersi.

Ma quando si sistema il sistema di pulizia, la cosa più importante è la sicurezza! Anche le acque di scarico domestiche sono soggette a inquinamento ambientale e possono minacciare la sicurezza ambientale del sito. In nessun caso, al fine di salvare, non è possibile installare un sistema che possa danneggiare la salute dei membri della famiglia.

Volume e prestazioni

Cosa influenza la sicurezza di utilizzo? Prima di tutto, la fossa settica non dovrebbe essere piccola. È facile calcolare il volume richiesto di una fossa settica: secondo gli standard, una persona consuma 200 litri di acqua al giorno, rispettivamente, e produce così tanta acqua dura. SNiP 2.04.03-85 afferma che il volume stimato della fossa settica dovrebbe includere almeno tre volte l'afflusso giornaliero di liquami, tenendo conto che il sistema non serve più di 25 persone.

Ciò significa che il numero di inquilini viene moltiplicato per 200, e quindi moltiplicato per tre, aggiungiamo almeno il 15% del valore ottenuto (lo stock per il caso quando vengono a trovarci, o tutta la famiglia si riunisce a casa e c'è un alto rischio di scariche a salve da tutte le fonti: anima, tazza del water, lavandino) ed ecco il risultato finale: il volume che ti serve. Quando alla famiglia piace lavare e lavare i loro vestiti spesso, e nei fine settimana la casa ospitale accoglie gli ospiti, dovrebbe essere fornita una capacità settica del 25%.

Un altro indicatore importante che caratterizza l'efficienza della fossa settica e, di conseguenza, la qualità del trattamento delle acque reflue è la produttività. Anche per i modelli che si trovano nella stessa categoria di prezzo e hanno lo stesso volume, possono esserci prestazioni diverse, anche se leggermente diverse, ma tengono comunque conto di questo fatto.

Numero di telecamere

Il numero di telecamere in una fossa settica è direttamente proporzionale al suo costo: una camera singola è più economica di una camera a due o tre camere. Se parliamo della giustificazione dell'uso di una fosse settica multi-camera, allora tutto non è così semplice. Una piccola famiglia con un consumo d'acqua minimo, avendo una trama con terreno sabbioso, è abbastanza serbatoio settico monocamerale. Quando una famiglia è grande, l'acqua viene consumata molto, il terreno sul sito non è molto permeabile, è meglio optare per almeno un'installazione a due camere.

A proposito, anche una fossa settica a tre camere pulisce gli scarichi, fino ad un massimo del 70% e, fondamentalmente, il grado di trattamento delle acque reflue di una fossa settica è del 50-60%. Il principio di funzionamento di tali impianti di trattamento è che quando le acque reflue fluiscono in una fossa settica, se ha più camere, allora è nella prima camera, sono stratificate e sistemate.

Un sedimento si deposita sul fondo e un liquido con una piccola quantità di impurità rimane in cima, viene versato nella seconda camera, dove la maggior parte delle particelle già leggere si depositano sul fondo (lo stesso accade nella terza camera, se esiste), e il liquido chiarificato viene scaricato a terra attraverso campi di filtrazione, infiltrati o pozzi di drenaggio. In tutte le camere il processo di fermentazione e decomposizione dei sedimenti organici.

Filtro richiesto

La filtrazione è necessaria per la depurazione delle acque reflue che escono dalla fossa settica. Si verifica o nei campi di filtrazione, che sono disposti nel terreno usando tubi perforati, o in un pozzo di drenaggio. La tecnologia più moderna è l'uso di un elemento aggiuntivo nel sistema fognario: l'infiltrato.

I disegni industriali sono fatti di plastica, hanno la forma di un trogolo rovesciato. L'utilizzo di questo dispositivo consente di scaricare anche in mare le fognature senza il rischio di inquinare l'ambiente con acque reflue.

Infiltrator

L'infiltrato non è costoso e gli esperti raccomandano di usarlo per gli impianti di depurazione invece dei campi di filtrazione che richiedono una vasta area. Ma quando scegli un prodotto, fai attenzione al suo design: è meglio se ha pareti perforate, quindi puoi contare sulle massime prestazioni.

L'infiltrato protegge gli strati superiori del terreno dall'ingresso di acque reflue non completamente trattate. Prima di installarlo, uno strato di ghiaia a frazione fine viene versato nel pozzo (dare la preferenza al granito - o ad altri tipi di rocce dure, piuttosto che a fabbricati o rifiuti metallurgici).

Le macerie funzioneranno come un filtro, intrappolando le impurità organiche rimanenti dall'effluente in entrata. E se il dispositivo non viene solo appoggiato su un cuscino di pietrisco, ma anche ricoperto di ghiaia su entrambi i lati, l'area di filtrazione aumenterà in modo significativo.

Ho bisogno di agrofabric?

Un altro punto importante: l'uso di materiale non tessuto durante l'installazione di un impianto di trattamento delle acque reflue. Moltissimi cosiddetti "esperti" lo misero in uno strato di macerie sotto l'infiltrato. Questo è assolutamente inaccettabile! Questo materiale non sopporta alcun carico funzionale, inoltre la sua presenza contribuirà alla graduale insabbiatura dello strato di filtrazione.

In altre parole, il tessuto ridurrà significativamente il rendimento dello strato di drenaggio e nel tempo il processo di filtraggio diventerà impossibile. L'unico e molto importante scopo di agrofabric è la filtrazione della sabbia, che durante le piogge può cadere negli strati inferiori del terreno e depositarsi nelle macerie, compromettendone la capacità di carico. Pertanto, è necessario posizionare il tessuto sopra l'infiltrato installato.

Fossa settica con biofiltro

Ora ci sono fosse settiche che possono funzionare senza ulteriore depurazione delle acque di scarico, in ogni caso, i produttori dichiarano questo, ma in pratica è ancora necessario un dispositivo di drenaggio, sarà il liquido processato che verrà scaricato in esso. Queste sono fosse settiche con biofiltri.

Una fossa settica con un biofiltro incorporato è solitamente a tre compartimenti (ma sempre orizzontale). La prima camera è il ricevitore dell'effluente, qui il primo sedimento cade da loro, nella seconda camera sono nuovamente sistemati e il liquido chiarificato entra nel terzo compartimento. La terza camera: il biofiltro è il più grande, poiché contiene materiale filtrante.

Il più delle volte si tratta di argilla espansa, ma vengono utilizzati anche polimeri granulati, utilizzando reti di plastica voluminose o spazzole. Sono necessari in modo che i microrganismi possano stabilirsi su di essi, il che tratterà i residui di materia organica dalle acque reflue. Un biofiltro è un campo di filtrazione in miniatura. Il quadro normativo per l'uso dei biofiltri è definito in SNiP 2.04.03-85 (Impianti per il trattamento biologico delle acque reflue).

Vantaggi e svantaggi

I biofiltri sono sia settici sia autonomi. Secondo il principio del lavoro: aerobico e anaerobico. In alcuni la pulizia avviene con l'aiuto di microrganismi che si formano durante l'accesso all'aria (un sistema di ventilazione è necessario), e in altri non c'è accesso all'aria (impianti ermetici), quindi i batteri anaerobici si depositano lì.

  • compattezza;
  • st volatile;
  • facilità di installazione e funzionamento;
  • trattamento delle acque reflue fino al 90-95% (quando si utilizza il filtro della produttività necessaria).

Ma ci sono alcuni inconvenienti inerenti a questo impianto di trattamento:

  • alto costo;
  • non versare detergenti e detersivi a base di cloro, vernici, solventi, droghe... nel sistema fognario;
  • Preparati concentrati con ceppi di vari batteri dovrebbero essere aggiunti regolarmente;
  • I biofiltri non sono usati nelle case con vita stagionale - il processo biologico nelle acque reflue deve andare sempre avanti, e se non ci sono effluenti e non c'è niente per elaborare la microflora, morirà.

Le raccomandazioni in ciascun caso possono essere diverse. Conoscendo alcune sfumature del lavoro sul biofiltro, consultate gli esperti sulla validità del suo utilizzo con il vostro impianto di trattamento delle acque reflue.

Stazioni di pulizia profonda

E l'ultimo impianto di trattamento delle acque reflue - una stazione di profondo trattamento biologico. Mentre questa è l'installazione più moderna. In essi, tutti i processi sono più intensi e la qualità della pulizia è più elevata, fino al 98%. Le acque reflue del sistema possono defluire direttamente nel terreno o nel fosso, senza causare danni all'ambiente. Nonostante la loro efficacia, le stazioni stesse sono di dimensioni modeste e possono essere installate su qualsiasi terreno e anche con un alto livello di acque sotterranee.

L'alto grado di trattamento delle acque reflue in questi sistemi è ottenuto attraverso metodi aerobici e anaerobici graduali. La custodia compatta contiene: quattro camere (ricezione, serbatoio aerodinamico, vasca di sedimentazione secondaria e vano di stabilizzazione dei fanghi attivi), un compressore e un sistema di controllo automatico.

Principio di funzionamento

Nel compartimento ricevente si verifica la stratificazione delle acque reflue: precipitano frazioni pesanti e inizia il processo di purificazione primario.

Quindi, usando una pompa, il fluido viene pompato nella seconda camera (serbatoio di aerazione), dove il compressore forza l'aria per attivare l'attività dei microrganismi in modo che la scissione dei composti organici proceda molto più velocemente. Le particelle più leggere che galleggiano nell'acqua di scarico ritornano nella prima camera.

Dopo il serbatoio di aerazione, l'acqua depurata miscelata con il fango attivo entra nel serbatoio di sedimentazione secondario, dove il fango si deposita e ritorna alla seconda camera, da dove viene pompato verso la sezione di stabilizzazione dei fanghi, e l'acqua pulita viene scaricata all'esterno dell'installazione. Anche i fanghi accumulati vengono periodicamente pompati e ciò può essere fatto usando la pompa inclusa. Il limo è un fertilizzante eccellente, e possono nutrire le piante nel giardino, perché non ha un odore sgradevole.

I vantaggi di questo sistema sono molti. Tra questi, naturalmente, l'alta qualità del trattamento delle acque reflue, la compattezza e la durata dell'installazione, che opera in modo completamente autonomo senza intervento umano, ma necessita di manutenzione periodica. Ma i fattori limitanti dell'uso di questo sistema sono: alto prezzo e dipendenza energetica.

Fai la scelta giusta!

Gli impianti di depurazione di qualsiasi versione hanno il diritto di esistere in ogni caso. Per fare la scelta giusta, è necessario confrontare molti fattori, e poiché anche il sistema di fognatura più semplice costerà un paio di decine di migliaia di rubli, e più avanzato e produttivo costerà molto di più, l'errore nella scelta costerà una somma molto ordinata.

Con tutte le vostre domande e dubbi, fate riferimento a specialisti altamente qualificati che vi consiglieranno un sistema di trattamento delle acque reflue, e successivamente installarlo. I dipendenti della nostra azienda Moskomplekt LLC hanno una vasta esperienza nell'installazione di diverse complessità degli impianti di trattamento delle acque reflue e siamo pronti a consigliarvi su questo argomento complesso. Chiama, lascia l'applicazione per l'installazione! Lavoriamo in modo rapido, efficiente e non costoso, ma con una garanzia!

Il principio del trattamento delle acque reflue

Il trattamento delle acque reflue è il processo di rimozione di contaminanti dannosi dall'acqua usata, che viene poi scaricata nei bacini fluviali. Effluenti: acque reflue, effluenti industriali, precipitazioni. Senza un trattamento adeguato, il deflusso è molto pericoloso per l'ecosistema e l'umanità nel suo complesso.

Le acque reflue devono essere trattate, altrimenti diventa pericoloso per l'ambiente.

Acque reflue e loro trattamento

I principali metodi di trattamento delle acque reflue consentono di risparmiare risorse, per preservare l'equilibrio naturale. La filtrazione delle acque reflue assegna cinque metodi di pulizia disponibili al pubblico.

  1. I metodi meccanici includono la sedimentazione, il filtraggio dei contaminanti grossolani. Tutto questo viene fatto con l'aiuto di vari dispositivi, a seconda del tipo di inquinamento. Circa il 70% delle particelle insolubili può essere separato dalle acque di scarico in questo modo e fino al 90% dai rifiuti industriali. Inoltre, molti rifiuti vengono riutilizzati in produzione.
  2. I metodi chimici di trattamento delle acque reflue includono l'aggiunta di sostanze tossiche che reagiscono con la contaminazione insolubile, in conseguenza del quale queste ultime si depositano sul fondo delle strutture, nel sedimento.
  3. I metodi fisici e chimici consentono di rimuovere sostanze tossiche dall'acqua.
  4. La biometria utilizza tali impianti di trattamento delle acque reflue: reattori a metano, filtri biologici, bacini biologici, erotenko.
  5. L'approccio combinato prevede di trattare l'acqua contemporaneamente con tutti e quattro i metodi precedenti.

Dove c'è un sistema fognario, sono necessari anche gli impianti di trattamento delle acque reflue.

Un impianto di trattamento delle acque reflue dovrebbe condizionare un adeguato grado di igiene. L'industria ha requisiti di elaborazione molto rigidi.

I proprietari stessi sono impegnati nella costruzione di tali installazioni nelle loro case, per gli edifici multi-appartamento questo è gestito da servizi idrici. Le moderne tecnologie di trattamento delle acque reflue consentono di depurarlo fino al grado di riutilizzo. Non puoi berlo, ma nella fattoria, perché l'irrigazione lo farà.

L'efficacia del trattamento delle acque reflue è la quantità di sostanze inquinanti rimosse dall'effluente. Naturalmente, le strutture di pulizia vengono selezionate in base alle attività di pulizia.

Posizionamento di impianti di trattamento delle acque reflue

Gli impianti di trattamento delle acque reflue sono posizionati in modo che il liquido li passi metodicamente in una determinata sequenza. Inizialmente, l'acqua scorre nelle strutture di pulizia meccanica. Lì è sistemato e le impurità più grandi vengono eliminate. Quindi vengono installati impianti di depurazione biochimica, in cui vengono separate le questioni più sottili di contaminazione. E completa il processo di disinfezione dell'acqua.

Lo schema tecnologico di pulizia dal sistema fognario implica la costruzione di una linea di trattamento delle acque reflue. Al termine delle procedure di pulizia, l'acqua è adatta per il riutilizzo o per la risalita nei fiumi, e il sedimento secco può essere consumato per esigenze agricole. Schema di trattamento delle acque reflue.

  1. Elaborazione automatica tramite griglie, trappole di sabbia. Nella prima fase del trattamento delle acque reflue, la rimozione di tali contaminanti come carta, stracci, pietre, ecc., Rimane sulle griglie.
  2. La coppa è un serbatoio di grandi dimensioni, dove l'acqua viene depositata e pulita dalle impurità grossolane. Sostanze significative in esse sono depositate, soggette alla forza dell'aggressività. Anche in questa fase è possibile aggiungere composti chimici.
  3. Tenore di metano: tappo per accumulo di metano, scarico del gas, alimentazione automatica dei fanghi, serbatoio impermeabile, scarico del sedimento del capannone, pompe con trasportatori idraulici.
  4. Biofiltro.
  5. vasca di aerazione.
  6. Disinfezione.

Aerotenk: uno dei modi più efficaci per pulire le acque reflue

  • regolazione dell'uniformità dei fluidi di riserva;
  • l'uso di griglie, trappole di sabbia, serbatoi per la sistemazione di scarichi, idrocicloni a pressione, centrifughe, flottazione;
  • flocculazione, elettrocoagulazione;
  • controllo dell'acidità;
  • filtraggio.

La pulizia secondaria è una serie di azioni che devono essere prese in considerazione.

  1. Adsorbimento, degassamento. Rimozione di impurezze molecolari.
  2. Neutralizzazione di composti ionici.
  3. Filtrazione secondaria, al fine di disinfettare agenti patogeni e impurità da altre fasi.
  4. Rimozione di impurità organiche mediante trattamento biologico.

Strutture di trattamento locali

Per migliorare la qualità della vita umana, utilizzare strutture di trattamento locali, la cui totalità è la struttura di un sistema di fognatura autonomo.

Affinché gli impianti di trattamento standard soddisfino adeguatamente il loro scopo, è necessario scegliere correttamente la dimensione del serbatoio. Secondo le statistiche, il consumo di acqua per persona al giorno è di circa duecento litri d'acqua, ci saranno altrettante acque reflue.

Le LOS (strutture di trattamento locali) svolgono la funzione di pulire i liquidi di depurazione di proprietà privata o piccoli insediamenti, se non è possibile unire il sistema di drenaggio centrale.

In tali luoghi, i proprietari stessi installano strutture per la pulizia.

  1. Serbatoio settico uno o più di plastica. All'interno ci sono diversi scomparti, ognuno dei quali esegue una funzione di pulizia in fasi. I serbatoi settici sono usati più spesso a causa della loro durata e facilità d'uso.
  2. Aerotank: installazioni che servono grandi industrie o città e villaggi. Si tratta di enormi serbatoi, dove le acque reflue vengono mescolate con fanghi altamente attivi attraverso la fornitura di ossigeno. Spesso queste strutture hanno nei loro raccoglitori di arsenale che possono pulire l'acqua dai prodotti petroliferi e dai vari grassi. Nei loro sistemi, gli aerotank hanno dimensioni ridotte e spesso fanno parte di fosse settiche o altri impianti di trattamento locali li hanno nella loro composizione.
  3. Il biofiltro, come installazione autonoma di strutture di trattamento locali, viene utilizzato raramente. Di solito vanno come parte della LOS.

Una volta nell'impianto di trattamento delle acque reflue locali, il liquido usato passa attraverso alcune fasi:

  • processo meccanico di assestamento in serbatoi;
  • bio-pulizia attraverso la colonizzazione dei protozoi;
  • pulizia extra.

Trattamento delle acque reflue delle imprese

Gli standard sanitari delle acque reflue nella produzione sono requisiti abbastanza severi. Tutti questi requisiti devono essere presi in considerazione al momento della progettazione del complesso industriale. Prima di gestire i rifiuti industriali in un sistema di scarico centralizzato, devono avere una certa composizione:

    • il coefficiente di consumo di ossigeno biochimico non dovrebbe essere superiore a quello indicato nel progetto dell'impianto di trattamento, che viene utilizzato nella rete fognaria;
    • è inaccettabile se gli effluenti industriali causano interruzioni nel funzionamento del sistema di scarico;
    • la loro temperatura non dovrebbe essere superiore a quaranta gradi, il coefficiente di durezza dell'acqua - tra 6, 5 e 9;
    • acque reflue inaccettabili, che portano a intasamento di condotte e pozzi di fogna;
    • gli elementi che distruggono la conduttura e altri componenti del sistema di trattamento delle acque reflue dovrebbero essere assenti;
    • il contenuto di gas esplosivi non-split e impurità, inclusa la contaminazione patogena, virale e radioattiva, inoltre, non consente di drenare gli scarichi nel sistema generale;
    • inoltre non dovrebbe contenere sostanze resistenti, sensibili alla distruzione e tensioattive;
    • Il coefficiente di consumo di ossigeno chimico non può essere superiore al coefficiente biochimico di oltre due volte e mezzo.

    Se le acque reflue dell'industria non superano uno o più punti del fabbisogno, allora sul sito dell'impresa dovrebbe essere sottoposto a un pretrattamento delle acque di deflusso. Le richieste per il grado di pulizia sono regolate dal consiglio comunale e dalle commissioni speciali che progettano i sistemi azionari della città.

    Per gli impianti di trattamento delle acque reflue, è consuetudine distinguere tra tre metodi di trattamento.

    1. Eliminazione delle acque reflue cambiando la loro composizione chimica.
    2. Modifica della composizione chimica delle acque reflue, come risultato - modifica di loro.
    3. Purificazione biochimica.

    Trattamento delle acque reflue

    Nel mondo moderno, una questione come il trattamento delle acque reflue è molto acuta. Se prima gli scarichi potevano essere scaricati nei bacini che non erano stati ripuliti e puliti nei serbatoi, ora è impossibile. Al momento, le acque reflue domestiche sono così inquinate da ogni sorta di impurità e sostanze tossiche che semplicemente distruggono il nostro intero ecosistema.

    Anche le acque reflue domestiche devono essere pulite.

    La tecnologia di trattamento delle acque reflue del sistema di drenaggio centralizzato è progettata in modo tale che, nelle sottostazioni di ricircolo delle acque reflue, il liquido venga trattato in tutti e tre i modi.

    1. Il metodo automatico di trattamento delle acque reflue per le acque reflue viene presentato come fase preparatoria, in cui vengono rimossi grandi contaminanti non disciolti. Nell'approvvigionamento idrico della città, letteralmente tutto viene scaricato - dai cenci ai cadaveri dei piccoli animali, cioè, avviene il processo di percolazione, uno strano. Quindi l'acqua si deposita e passa attraverso ghiaia e filtri a sabbia. Con questo metodo, non è possibile rimuovere microbi patogeni e composti chimici. A causa del fatto che un tale sistema di trattamento delle acque reflue richiede un enorme spazio per l'installazione di attrezzature adeguate, non viene utilizzato come sistema di fognatura indipendente.
    2. Il metodo di pulizia chimica è usato raramente, solo per le industrie di trattamento delle acque reflue. Basato sull'aggiunta di reagenti chimici, che si legano tra sostanze chimiche e organiche, che successivamente precipitano. Raramente viene utilizzato per la pulizia delle acque reflue come metodo aggiuntivo di pulizia, poiché la pulizia richiede molto tempo e le finanze sono tutt'altro che economiche. Tuttavia, per le grandi imprese è molto gradito. Quindi, per mezzo di questo, l'inquinamento chimico viene rimosso dall'acqua.
    3. Il metodo biologico è attualmente il più efficace. A tale scopo vengono utilizzati i più semplici, che vivono assorbendo i rifiuti umani. Questi sistemi di trattamento delle acque reflue sono utilizzati sia per sistemi centralizzati di fognatura che per quelli autonomi. Attraverso questo metodo, è possibile pulire le acque reflue fino al 90%, il che consente di riutilizzare l'acqua per l'irrigazione delle piante o di smaltirle nuovamente nei bacini idrici. L'unico svantaggio è l'elevata sensibilità dei batteri alle sostanze chimiche.
    4. Metodi di pulizia con l'aiuto di anaerobi di organismi che non hanno bisogno di ossigeno e aerobi di quegli organismi che hanno bisogno di ossigeno. Il metodo di pulizia aerobica è efficace al 95%. Sul fondo dei serbatoi si forma necessariamente il limo, il risultato del lavoro dei microrganismi, che può quindi essere usato come fertilizzante.

    Schema tecnologico di pulizia:

    • griglie, trappole di sabbia, vasche di sedimentazione primaria;
    • aerazione;
    • impianti di disinfezione dell'acqua.

    Trattamento dei fanghi

    Dopo che le acque reflue hanno attraversato tutte le fasi di purificazione degli impianti di trattamento meccanico e biologico, rimane un fango umido, che ha bisogno di essere processato, in quanto pericoloso.

    Lo schema generale di purificazione dei fanghi è la sedimentazione e la fermentazione, dopo di che si svolgono la disidratazione e l'essiccazione, quindi un fango purificato, se non ci sono sostanze chimiche tossiche in esso, può essere utilizzato.

    A tale scopo, sono progettate strutture speciali, come digestori, fosse settiche, biofiltri.

    Attrezzature per la pulizia, i loro tipi

    Gli schemi di trattamento delle acque reflue comprendono la costruzione di diversi gruppi:

    • strutture primarie che filtrano grandi quantità di inquinamento, strutture, trattamento di sedimenti, come digestori e un serbatoio di sedimentazione a due livelli con siti per i fanghi;
    • biofiltri;
    • impianti di disinfezione.

    In base ai tipi e ai metodi di trattamento, si distinguono questi tipi di strutture di trattamento:

    • tipo di strutture generalizzate utilizzate per pulire i liquami nelle città;
    • dispositivo di pulizia per le imprese;
    • strutture di trattamento autonomo per case private e piccole città;
    • tempesta di fogna.

    I sistemi di pulizia industriale sono un complesso complesso. Le acque reflue industriali devono essere pulite da grandi quantità di impurità nocive e sostanze tossiche. Per questa attrezzatura speciale è destinato. I sistemi centralizzati possono essere collegati ad altre reti, oltre che industriali.

    Nelle case private vengono utilizzati sistemi fognari locali con i quali è possibile riutilizzare l'acqua. Non è consigliabile utilizzare i pozzi neri come sistema fognario, poiché inquinano il terreno circostante e comportano il rischio di avvelenare le fonti vicine con acqua potabile.

    Il trattamento delle acque reflue in questa fase è un'enorme struttura complessa. Il grado di purificazione dell'acqua è direttamente correlato al miglioramento della qualità della vita umana. Al momento, una persona ha bisogno di 200-300 litri di acqua al giorno. Questa risorsa non è infinita, quindi è consigliabile ottimizzarne l'uso, per il quale sono stati raggiunti i progressi tecnici.

    Impianto di depurazione

    La società "Ecolos" è impegnata nello sviluppo, produzione, installazione e miglioramento di impianti di trattamento delle acque reflue di qualsiasi capacità.

    Altamente efficiente, conveniente e affidabile nel funzionamento, i sistemi di pulizia sicuri sono creati per qualsiasi oggetto (dalle abitazioni private ai grandi complessi industriali). L'azienda lavora con materiali e tecnologie con comprovata qualità, affidabilità ed efficienza. L'alto livello di lavoro e soluzioni garantisce la disponibilità delle proprie linee di produzione.

    Produttore russo indipendente

    Oltre 2000 specialisti

    diritto d'autore
    disegno

    scientifico
    realizzazioni

    Modernizzazione delle soluzioni tecnologiche

    Disponibilità del proprio laboratorio

    La nostra produzione
    I nostri oggetti
    documentazione
    Sulla compagnia

    CHI SIAMO

    Uno dei compiti più importanti per l'umanità moderna è la prevenzione dell'inquinamento dei corpi idrici con acque reflue non trattate che contengono sostanze nocive. Un prerequisito per raggiungere questo obiettivo è l'installazione di impianti di trattamento delle acque reflue.

    Con questi oggetti intendiamo ingegneri e soluzioni tecniche intese a risolvere compiti come la filtrazione e la disinfezione delle acque reflue. Dopo aver attraversato l'installazione, l'effluente trattato può essere riapplicato da un'impresa industriale o abbassato in corpi idrici naturali.

    Ad oggi, l'impianto EKOLOS GC produce vari tipi di moduli, progettati per il trattamento delle acque di scarico domestiche, industriali e di superficie. Differiscono tra loro nel contenuto di componenti inquinanti e richiedono approcci specifici all'organizzazione del processo di pulizia.

    Puoi studiare la gamma di prodotti in dettaglio visitando il sito ufficiale della pianta. Dopo aver esaminato le caratteristiche delle strutture, gli acquirenti di Voronezh e della regione di Voronezh saranno in grado di acquistare sistemi efficaci, tenendo conto dei parametri dell'effluente, ad un prezzo ragionevole.

    Tipo VOC

    Strutture di trattamento locali

    La categoria di strutture di trattamento locali include:

    1. semplici fosse settiche;
    2. fosse settiche migliorate con biofiltro integrato;
    3. profondi sistemi di trattamento biologico.

    Tali impianti sono in grado di pulire i liquami domestici in qualsiasi area in cui non vi è accesso alle acque di scarico centrali. Sono insostituibili nei singoli cottage estivi, nei cottage, negli insediamenti di grandi dimore e negli insediamenti.

    Scegliendo tra le opzioni specificate, si consiglia di dare la preferenza agli impianti di pulizia biologica profonda. Sono affidabili, durevoli, a tenuta d'aria e garantiscono la pulizia degli scarichi fino al 98%.

    Impianti di trattamento delle acque reflue di tempesta

    Come impianto di trattamento delle acque reflue, è consuetudine considerare sistemi speciali per la raccolta, la pulizia e la conservazione delle precipitazioni allo stato liquido. Sono composti da tre elementi principali presentati:

    1. sistema di raccolta delle precipitazioni;
    2. filtri per la pulizia di sedimenti da agenti inquinanti;
    3. serbatoi di stoccaggio

    Inoltre, le installazioni possono essere integrate con sabbia, olio, separatori di gas o unità di assorbimento. Tali strutture sono in grado di fornire un alto livello di trattamento delle acque reflue superficiali durante l'intero periodo di funzionamento.

    Impianto di trattamento delle acque reflue industriali

    Minimizzare l'impatto negativo delle imprese industriali sull'ambiente consente l'installazione di impianti di trattamento delle acque reflue industriali.

    È obbligatorio analizzare i parametri delle acque reflue all'ingresso e la qualità degli effluenti trattati all'uscita. Dopo la procedura di pulizia, l'acqua può essere riutilizzata o scaricata nel terreno.

    Gli effluenti industriali vengono generalmente puliti con l'ausilio di strutture di tamburi, attrezzature meccanizzate, riempitivi bio-mediali, disidratazione dei fanghi e disinfezione delle acque reflue sottoposte a trattamenti complessi.

    Impianti di trattamento biologico

    Il trattamento biologico delle acque reflue è possibile in due modi: aerobico e anaerobico. La domanda è l'uso di strutture artificiali - unità di aerazione e fosse settiche di varie modifiche.

    Queste installazioni dovrebbero ricevere acqua pre-purificata che contiene solo contaminanti di origine organica.

    Quando si sceglie un impianto di trattamento delle acque reflue, occorre prestare attenzione per garantire un regime di temperatura adeguato. La chiave per il funzionamento stabile di microrganismi è il posizionamento di installazioni in oggetti riscaldati.

    soluzioni

    Trattamento delle acque reflue

    Componenti inquinanti di origine naturale e artificiale possono essere rimossi dall'effluente e possono essere puliti a fondo.

    L'introduzione di schemi multistadio nella pratica quotidiana dimostra che è possibile raggiungere la sicurezza degli scarichi domestici, industriali e atmosferici.

    Il primo stadio di purificazione di tali liquidi implica la sedimentazione relativa ai metodi meccanici. È possibile migliorare il risultato utilizzando filtri naturali e artificiali, agenti flocculanti, coagulanti, assorbenti o complessoni.

    Produzione, design, servizio

    Specialisti del Gruppo ECOLOS da molti anni progettano, producono, ricostruiscono e forniscono assistenza per impianti di trattamento delle acque reflue di vario tipo. L'uso di moderne attrezzature high-tech consente di sviluppare installazioni i cui vantaggi competitivi sono l'efficienza, l'affidabilità, il lungo periodo di esercizio e costi accessibili.

    I sistemi presentati nell'assortimento dell'azienda sono pronti a funzionare. Se durante l'installazione e la successiva operazione sorgono problemi, i professionisti li aiuteranno rapidamente a risolverli.

    Come funziona l'impianto di trattamento?

    Per la sua costruzione, i proprietari dovrebbero incoraggiare l'uso a lungo termine e quasi privo di manutenzione del dispositivo, il costo annuale di utilizzarlo a un livello molto basso. E, cosa più importante, un periodo di recupero dell'investimento eccezionalmente breve, in media in tre anni.

    Il principio di funzionamento di un tale pulizia impianto è l'intensità di eccitazione, ma i processi biologici naturali, l'espansione delle acque reflue domestiche in composti minerali semplici ed ecologici che possono essere rilasciate nel terreno, canale di scolo o fiume, senza esporre alla contaminazione.

    Pulizia dell'ossigeno

    In tutti i tipi di impianti di trattamento delle acque reflue nella fase anaerobica, inizia la fase di purificazione dell'ossigeno delle acque reflue.

    FASE I

    In una fossa settica multi-camera o ci sono processi biochimici causati da batteri anaerobici e fenomeni fisici (flottazione e sedimentazione). Come risultato, la porzione solida del precipitato viene fermentata e decomposta in semplici composti idrosolubili e sali minerali insolubili. Dopo due o tre giorni e passando attraverso il cestello del filtro, la parte liquida del refluo, chiamata acqua grigia, scorre nell'albero di distribuzione.

    FASE II

    Dopo il passaggio dalla fossa settica, le acque reflue trattate vengono ulteriormente purificate in condizioni aerobiche. Poi c'è la distruzione e la neutralizzazione degli inquinanti che minacciano l'ambiente.

    Tipi di pulizia

    Ovunque il suolo e le condizioni spaziali lo permettano, gli impianti di trattamento delle acque reflue sono spesso sviluppati perché sono i più semplici ed economici nella costruzione e nel funzionamento. Le piante biologiche e vegetali più costose sono pianificate in condizioni più difficili o su piccoli appezzamenti di terreno.

    Risorse di drenaggio

    Hanno guadagnato popolarità legittima grazie al loro design semplice, basso tasso di fallimento, basso costo e facilità di manutenzione con drenaggio. La tecnologia richiede terreno permeabile e tubi di drenaggio adeguati nel terreno (devono lavorare ad un'altezza di almeno 1,5 m sopra il livello delle acque sotterranee, ma allo stesso tempo in uno strato di terreno permeabile ad una profondità di 0,6-1,2 m, perché lì sviluppo di microrganismi necessari per il corretto funzionamento dell'impianto di trattamento delle acque reflue).

    Dopo il pre-trattamento nella vasca, l'acqua di scarico entra nell'albero di distribuzione, da lì al sistema di drenaggio forato e, infine, alla sezione di filtrazione preparata. La dimensione della trama è adeguata alla quantità di acque reflue e al numero di utenti.

    Approssimativamente 15 m di tubi in PVC con un diametro di circa 110 mm sono assegnati a un residente, che viene spruzzato con uno strato di ghiaia lavata di 16/32 mm, e camini di aerazione sono inseriti nel sistema di drenaggio per fornire organismi aerobici.

    Un'altra opzione è un ampio tunnel di drenaggio o una serie di sacchetti filtro disposti in serie.

    Con sabbia o ghiaia (filtro). La soluzione viene utilizzata su terreni poco permeabili o ad alti livelli di acque sotterranee. Nel primo caso, il terreno viene rimosso dalla cima di 1,5 me sostituito con sabbia o ghiaia, creando un filtro naturale.

    Nel secondo, sono state costruite una stazione di pompaggio delle acque reflue e un terrapieno del filtro separato da una lamina dal substrato attivo. Un filtro (sabbia o ghiaia) e fognature si trovano nell'argine. Dopo aver superato il rilevato, le acque reflue già trattate scorreranno, ad esempio, in un pozzo di assorbimento. Puoi anche usarli per irrigare il giardino.

    Impianti di trattamento biologico

    I dispositivi hanno un design compatto, occupando una media di soli 8 m, e la posizione non limita il tipo di terreno o il livello delle acque sotterranee.

    Lo svantaggio è l'alto costo dell'investimento. Oltre alla versione di fango attivo o deposito biologico, sono stati sviluppati modelli ibridi che combinano entrambe le tecnologie.

    Fango attivato

    La prima camera del serbatoio funge da colono preliminare, nella seconda - aerazione, il terzo - il colono secondario. Le acque reflue, pretrattate nel primo chiarificatore, porzioni cicliche vengono introdotte nella camera di aerazione e quindi ulteriormente.

    I microrganismi fluttuanti (i cosiddetti fanghi o greggi attivati), che difficilmente distruggono il liquame nel sedimento, funzionano efficacemente, a condizione che siano ossidati e mescolati con i liquami. Questo compito viene eseguito da un dispositivo di aerazione. Il sedimento ipossico cade sul fondo e viene pompato nel chiarificatore secondario come fango in eccesso.

    Nell'impianto di trattamento delle acque reflue inizia il processo di riciclaggio (flusso di fanghi dal fondo del chiarificatore secondario all'inizio del sistema di trattamento, cioè il serbatoio di sedimentazione primario), a causa del quale anche parte del fango di ritorno derivante dal processo di sedimentazione si decompone. Il resto viene periodicamente rimosso dall'impianto di trattamento. Tuttavia, sopra il fluido sedimentario dopo lo scarico nel ricevitore o il pozzetto di assorbimento può essere utilizzato economicamente.

    Con deposizione biologica

    Dalle acque reflue entra nel serbatoio con uno strato biologico aerato fisso formato, ad esempio, pietre, raccordi in PVC, rete in polietilene. La membrana biologica dei batteri si forma sulla superficie del campo, che si nutre dei composti contenuti nelle acque reflue, pulendoli in tal modo. Come conseguenza del flusso ripetuto attraverso lo strato e la membrana biologica, le acque reflue vengono purificate e possono essere rilasciate nel terreno, nei corpi superficiali e idrici.

    Lo svantaggio dell'impianto di trattamento è la necessità di pulire il campo. Per evitare ciò, uno strato sommerso viene aggiunto a un deposito biologico tradizionale. Sono caratterizzati da resistenza ai cambiamenti qualitativi, quantitativi e di temperatura delle acque reflue in ingresso.

    Affinché le acque reflue scorrano correttamente e costantemente in contatto con la membrana biologica, gli schermi e i dischi vengono installati nell'impianto di trattamento, che ruotano a velocità costante, garantendo un flusso uniforme di acque reflue.

    Le acque reflue vengono trattate nei sedimenti del suolo e delle radici da batteri trovati nelle radici delle piante. Il deposito, separato dalla lamina dal terreno genitore, consiste in strati di sabbia, ghiaia e terreno fertile. Questi tipi di detergenti adornano il sito e offrono alta efficienza. Consentono l'uso di acque reflue trattate per scopi economici o decorativi (il cosiddetto drenaggio può essere diretto in un pozzo, stagno).

    Tuttavia, richiedono una vasta area e un assemblaggio costoso. In inverno, durante una pausa più lunga nella fornitura di acque reflue, il deposito può congelare.

    Varietà di impianti di trattamento delle acque reflue

    L'umidità vitale è la base dell'esistenza umana. Dal momento che un corpo intero è fluido all'80%, è necessario riempire regolarmente le sue riserve. I moderni impianti di trattamento delle acque reflue rendono l'umidità dei rifiuti sicura per la salute e l'ambiente. Le tecnologie avanzate consentono di migliorare tali complessi utilizzando sviluppi scientifici innovativi.

    Revisione dei tipi esistenti di strutture di trattamento

    Al fine di prevenire una possibile catastrofe ecologica causata dall'inquinamento ambientale causato dalle attività domestiche e industriali di una persona, tutte le prugne dovrebbero essere trattate con cura. Le acque reflue acquisiscono sicurezza comparativa attraverso l'uso dei seguenti tipi di strutture di trattamento:

    • strutture meccaniche multistadio;
    • dispositivi di trattamento biologico;
    • impianti di ossigenazione;
    • il design più semplice dei filtri di adsorbimento;
    • unità di scambio ionico speciali;
    • sistemi di pulizia elettrochimici;
    • dispositivi per la disinfezione delle acque reflue;
    • installazione di trattamento fisico-chimico del liquido usato.

    Le strutture di trattamento comprendono serbatoi speciali e serbatoi progettati per la conservazione e lo stoccaggio temporaneo di fanghi filtrati. L'uso di apparecchiature ad alta tecnologia contribuisce alla sua successiva elaborazione.

    Varietà di acque reflue

    Qualsiasi liquido è in grado di dissolvere o trasferire sostanze organiche e chimiche insalubri che influiscono negativamente sull'ambiente. Secondo il principio dell'inquinamento, le acque reflue sono suddivise nei seguenti tipi:

    • Famiglia, contenente rifiuti umani. Tali prugne sono l'habitat dei patogeni.
    • Produzione, compresi prodotti trasformati di imprese industriali. Tali acque sono un contenitore di tossine, scorie radioattive, impurità chimiche e meccaniche.
    • Tempesta o superficie, formata durante le precipitazioni. Le acque di questa categoria sono le meno inquinate.

    La complessità della progettazione degli impianti di trattamento delle acque reflue dipende dallo scopo, determinato dal tipo di effluente. Per l'acqua più inquinata, viene fornito l'uso di un sistema multistadio.

    Il principio del sistema di pulizia del drenaggio

    Per garantire la sicurezza ambientale dell'ambiente, vengono create tecnologie progressive. La depurazione delle acque reflue richiede un approccio completo. I sistemi Multistep sono in grado di gestire questo processo. Ci sono diverse fasi di trattamento delle acque.

    Rimozione primaria di impurità insolubili

    La depurazione delle acque reflue inizia con il trattamento meccanico degli scarichi. Le seguenti strutture sono destinate alla sua implementazione:

    • vasche settiche speciali per la formazione di sedimenti primari;
    • dispositivi in ​​grado di ritardare la sabbia;
    • griglie e setacci, intrappolare spazzatura, ecc.

    In questa fase, le acque reflue vengono liberate dalle impurità insolubili presenti negli scarichi delle acque reflue. Le inclusioni più grandi sono trattenute da griglie e setacci. Per una pulizia profonda utilizzando la tecnologia avanzata con l'uso di sistemi a membrana.

    Trattamento biologico

    L'acqua di scarto del precedente trattamento primario proveniente dal fondo viene immessa in vasche di cemento armato di grandi dimensioni. Qui entrano in gioco speciali microrganismi vivi, rappresentati da batteri aerobi e anaerobici. I microbi invisibili hanno la capacità di mineralizzare l'acqua.

    Il trattamento biologico degli effluenti delle acque reflue si basa sulle proprietà specifiche uniche dei batteri attivi. La qualità più preziosa di tali microrganismi utili è la rimozione delle impurità di azoto e fosforo dalla composizione dell'acqua di scarico.

    Pulizia supplementare

    I filtri a sabbia autolavaggi sono utilizzati come attrezzature per il trattamento approfondito delle acque reflue domestiche. I dirigenti aziendali lungimiranti che seguono gli ultimi sviluppi delle tecnologie avanzate preferiscono utilizzare i sistemi a membrana.

    In questa fase, la depurazione dell'acqua dal sistema fognario può essere considerata praticamente completa. Il contenuto di impurità sospese nel liquido di scarico viene ridotto ad un minimo di 3 mg / l.

    Le fasi principali di installazione dei sistemi di pulizia

    Durante la costruzione di strutture che consentono di eliminare l'inquinamento idrico dalle acque reflue, un'attenzione particolare è dedicata alla progettazione degli impianti. Lo sviluppo di disegni e documentazione relativa viene effettuato tenendo conto di molti fattori che sono individuali per ogni singolo caso.

    Gli impianti di trattamento delle acque reflue per il trattamento delle acque reflue vengono installati gradualmente. L'elenco approssimativo di lavoro obbligatorio include i seguenti elementi:

    • Sviluppo del progetto di sistemi di pulizia.
    • Coordinamento e ottenimento dell'autorizzazione per la realizzazione di opere di installazione da parte delle autorità municipali.
    • Preparazione del cantiere per l'avvio del progetto.
    • I lavori di installazione sono conformi alla documentazione allegata.
    • Fornire la connessione di sistemi di trattamento delle acque reflue con le comunicazioni e tra di loro.
    • Esecuzione di attività di messa in servizio che comportano la regolazione e la regolazione di tutti i meccanismi automatici.
    • Ottenere documentazione di supporto dalle autorità competenti sulla ricezione dell'oggetto.

    Poiché l'utilizzo di impianti di trattamento delle acque reflue per il trattamento dell'acqua di drenaggio può causare danni ambientali, un'attenzione particolare deve essere rivolta alla sicurezza delle strutture durante l'installazione delle strutture. L'inizio del lavoro è possibile dopo la firma dell'atto che conferma la consegna dell'oggetto.

    Misure di disinfezione per acque reflue

    Lo scopo principale della disinfezione è la distruzione finale di microrganismi nocivi che possono causare danni all'ambiente. I seguenti metodi di disinfezione dell'acqua sono utilizzati nei moderni impianti di trattamento delle acque reflue:

    • irradiazione di raggi ultravioletti o gamma;
    • l'effetto dell'elettricità in tensione alternata;
    • clorazione;
    • disinfezione ad ultrasuoni.

    Il più efficace è la radiazione ultravioletta, che distrugge il numero massimo possibile di microrganismi dannosi. Sotto il suo effetto sulle acque reflue, il 99% dei patogeni patogeni muore, comprese le uova elmintiche e i virus patogeni. Una rara applicazione di questo metodo è giustificata dalla dipendenza dell'efficienza dal contenuto di impurità sospese nel liquido che viene pulito.

    Il più delle volte negli impianti di trattamento delle acque reflue domestiche per la disinfezione dell'acqua utilizzando il metodo di clorazione. Il suo principale vantaggio è il post-effetto, inaccessibile ad altri metodi di disinfezione delle prugne. Esistono diverse varianti di questo metodo:

    • doppia;
    • superchlorinate;
    • con preammonazione.

    La seconda opzione prevede il trattamento dell'acqua negli impianti di trattamento delle acque reflue con alte dosi di cloro. Lo scopo principale della preammonazione è l'assorbimento degli odori vili che caratterizzano i liquami.