Capitolo 1. COSTRUZIONI PER IL MIGLIORAMENTO E IL BLU DELL'ACQUA

L'acquedotto può essere presentato alla Commissione di accettazione dello Stato in presenza di documentazione di progettazione e stima, disegni as-built, atti per opere nascoste e permessi per uso speciale dell'acqua. Prima di ciò, per ordine del responsabile dell'impresa o dell'organizzazione del cliente, viene creata una commissione di lavoro che esegue test idraulici e tecnologici (SNiP W-3-81).

Vengono effettuati test idraulici per stabilire la tenuta stagna dei serbatoi in cemento armato (serbatoi, serbatoi, canali e altre strutture). In questo caso, il contenitore di prova viene riempito con acqua fino al livello di progettazione più alto: tutte le valvole e le saracinesche sono chiuse e sigillate. Dopo un certo periodo di tempo (meno di 3 giorni), viene registrata la quantità di abbassamento giornaliero del livello dell'acqua nel serbatoio; la perdita di acqua al giorno non deve superare i 3 litri per 1 m8 della superficie bagnata delle pareti e del fondo. Quando si verifica un test idraulico nella sequenza di lavoro.

I difetti di costruzione, montaggio e progettazione e le carenze individuate durante l'ispezione e le prove sono annotate nell'atto che indica il periodo per la loro liquidazione. Dopo aver corretto le carenze rilevate nell'atto, tutte le strutture della stazione e le condutture vengono disinfettate con una soluzione con una concentrazione di cloro attivo di 75-100 mg / l per 5-6 ore o una concentrazione di 40-50 mg / l per almeno 24 ore di contatto.

L'acqua di cloro dopo la sua declorazione viene scaricata nel territorio adiacente alle strutture o ai corpi idrici.

I lavori di commissioning (test tecnologici) possono essere effettuati sia dal personale operativo della stazione che da organizzazioni di commissioning specializzate; in entrambi i casi, è richiesta la presenza di rappresentanti dell'organizzazione del progetto.

Durante il periodo di messa in servizio, è necessario stabilire e confrontarsi con quelli di progettazione: parametri tecnologici degli impianti di trattamento; modalità di funzionamento delle apparecchiature di regolazione e strumentazione, dispositivi di misura, misuratori di portata, misuratori di livello, regolatori di flusso e di velocità, ecc.; dosi di reagenti, sequenza del loro ingresso, ecc. Al termine della messa in servizio e dell'avviamento della stazione, che dovrebbe durare almeno 2-4 giorni, quando si riceve acqua di qualità adeguata in coordinamento con il SES, la stazione viene consegnata alla Commissione di accettazione dello Stato.

Durante il periodo di preparazione, così come durante la messa in servizio e la messa in servizio, il personale tecnico e tecnico della stazione, insieme ai rappresentanti dell'organizzazione incaricata, prepara le istruzioni per il funzionamento tecnico degli impianti e le descrizioni delle mansioni per ciascun posto di lavoro, stabilisce le modalità operative dell'impianto di trattamento delle acque reflue, controlla il e condizioni di emergenza, condizioni per lo scarico e il trattamento delle acque di spurgo e di scarico, nonché acque reflue industriali. Tutti i materiali che caratterizzano la quantità, la composizione e le modalità di scarico delle acque reflue industriali in serbatoi, così come i dati calcolati, fornendo il grado necessario di trattamento di queste acque, il coordinamento con le organizzazioni competenti, sono presentati dalle organizzazioni di progettazione.

Impianti di trattamento delle acque e trattamento delle acque di base

La natura del trattamento delle acque presso l'acquedotto è determinata dalla qualità della fonte di approvvigionamento idrico. Le strutture per il trattamento dell'acqua possono rimuovere le sostanze sospese dall'acqua (chiarificazione dell'acqua), distruggere i microbi contenuti nell'acqua (disinfezione dell'acqua), rimuovere i cationi di calcio e magnesio (addolcimento dell'acqua) dall'acqua, ridurre il contenuto totale di sale nell'acqua (desalinizzazione) e rimuovere determinati tipi di sali (desiliconizzazione, deferrizzazione, ecc.

Per la detenzione di solidi sospesi in acqua, viene utilizzato uno speciale metodo di chiarificazione: la coagulazione (aiuta ad aumentare l'efficienza del processo di filtrazione, lo scolorimento dell'acqua e il suo rilascio dai batteri).

Per disinfettare l'acqua si utilizzano clorurazione, ozonizzazione, irradiazione battericida dell'acqua, ecc.

Di solito, l'acqua attraverso l'acquedotto entra nel serbatoio dell'acqua pulita, da dove viene prelevata dalle pompe della seconda stazione di sollevamento per fornirla alla pompa dell'acqua. I sistemi di erogazione dell'acqua di trattamento, a seconda della qualità della fonte d'acqua, possono essere monostadio o bistadio. Con uno schema a due fasi di impianti di approvvigionamento idrico, l'acqua dalla stazione di pompaggio del primo ascensore entra nel miscelatore (viene introdotta la soluzione di reagente di coagulazione), la camera di flocculazione (formazione di scaglie di coagulante) e successivamente in fosse settiche, filtri e serbatoio di acqua pulita (il cloro viene introdotto dalla clorazione, il contatto dell'acqua con il cloro è fornito nel serbatoio). Se necessario, il cloro viene immesso nell'acqua due volte: prima del miscelatore (clorazione primaria) e dopo i filtri (clorazione secondaria).

I regimi di trattamento delle acque sotterranee per la fornitura di acqua potabile domestica comprendono solo impianti di disinfezione dell'acqua. Quando si utilizzano acque di falda di alta durezza o schemi di trattamento contenenti ferro, esse includono strutture per addolcire o deirire l'acqua.

Il controllo della produzione di laboratorio sulla qualità dell'acqua presso l'acquedotto e la rete di distribuzione è fornito dall'amministrazione del sistema di approvvigionamento idrico, con gli sforzi e le risorse del laboratorio dipartimentale in conformità con GOST 2874-82.

Il monitoraggio sanitario e di laboratorio dell'efficienza della clorurazione dell'acqua viene effettuato secondo il piano SES (pianificazione) determinando il numero di collibacilli e il numero totale di batteri nei punti più caratteristici di erogazione dell'acqua (più vicino alla stazione di pompaggio, alle colonne più elevate, senza uscita). Nel corso delle indagini programmate e delle indicazioni epidemiologiche (almeno una volta al mese), l'efficacia del trattamento del cloro dell'acqua viene controllata secondo il metodo stabilito dalla somministrazione del sistema di approvvigionamento idrico.

A seconda della qualità dell'acqua, l'ozonizzazione dell'acquedotto viene effettuata o solo dopo l'impianto di trattamento (ozonizzazione secondaria), o prima di entrare nell'impianto di trattamento e nella piscina di acqua pulita (doppia ozonizzazione). Nella pratica del controllo sanitario è necessario prendere in considerazione il consumo di ozono di acqua, che è composto dall'assorbimento di ozono e dall'entità dell'ozono residuo. Secondo GOST 2874-82, il contenuto di ozono residuo dopo l'unità di ozonizzazione dovrebbe essere 0,1 - 0,3 mg / l (dopo la camera di miscelazione). Determinazione dell'ozono residuo prodotto secondo GOST 18301-72. Con un'ispezione sanitaria preventiva, viene prestata attenzione ai blocchi per la preparazione e il trasporto di aria, alimentatori e ozonizzatori elettrici. Nell'unità aerea dovrebbe includere l'installazione di filtri per la ritenzione di solidi sospesi, adsorbitori per l'essiccazione di aria e dispositivi per la rigenerazione dell'adsorbente. Le apparecchiature per la sintesi dell'ozono sono collocate in un edificio separato o in un blocco di impianti di depurazione. La sintesi dell'ozono dovrebbe essere ad almeno 200 m di distanza da luoghi con forte umidità (torri di raffreddamento, fontane e corpi idrici aperti). L'unità di ozonizzatori dovrebbe essere collocata in una stanza isolata con una porta ermetica. Quando il serbatoio di acqua ozonizzata si trova sotto la stanza per la sintesi, il pavimento deve essere a tenuta di gas.

Tipi e scopo degli impianti di trattamento

In connessione con la crescita del consumo di acqua e le insufficienti fonti di acqua freatica ai fini dell'approvvigionamento idrico, vengono utilizzate le fonti di acqua superficiale prelevate da fiumi e bacini idrici.

La qualità dei requisiti di acqua potabile in conformità con gli standard della norma attuale. Sono inoltre richieste elevate esigenze in merito alla qualità dell'acqua destinata agli obiettivi tecnologici delle imprese industriali, in quanto il normale funzionamento delle unità industriali e delle attrezzature dell'officina dipende in gran parte da questo.

La qualità dell'acqua nelle fonti di approvvigionamento idrico spesso non soddisfa i requisiti, quindi, c'è il compito di migliorarla. Migliorare la qualità dell'acqua naturale per le esigenze di consumo e gli obiettivi tecnologici è raggiunta con vari metodi speciali di trattamento (purificazione). Al fine di migliorare la qualità dell'acqua potabile e la sua depurazione, vengono costruiti complessi speciali di impianti di trattamento come parte dei moderni sistemi di approvvigionamento idrico, che sono combinati in impianti di trattamento delle acque.

I liquami richiedono anche un trattamento per eliminare i loro effetti nocivi sull'ambiente esterno (corpi idrici, suolo, acque sotterranee, aria) e attraverso di esso su persone, animali, pesci, piante. Il trattamento delle acque reflue è una delle misure più importanti per la protezione della natura, dei fiumi e dei bacini artificiali dall'inquinamento. Viene prodotto in appositi impianti di depurazione. Queste strutture non solo purificano l'acqua dall'inquinamento, ma acquisiscono anche sostanze utili per l'uso nella produzione principale (nell'industria) o per l'uso come materie prime in altri settori.

Il grado richiesto di trattamento delle acque reflue scaricate nei serbatoi della Federazione Russa è disciplinato dalle "Norme per la protezione delle acque superficiali dall'inquinamento da acque reflue" e dai "Fondamenti della legislazione sull'acqua della Federazione russa".

Nella pratica della costruzione, vengono costruiti complessi di impianti di trattamento delle acque reflue di due tipi principali: acqua e fogna. Ciascuno dei tipi specificati di strutture di trattamento ha le sue varietà, così come caratteristiche specifiche sia nella composizione e nella struttura delle singole strutture, sia nei processi tecnologici che si verificano in esse.

Impianti di trattamento delle acque Il metodo di trattamento delle acque e la composizione degli impianti di trattamento delle acque dipendono dalla qualità dell'acqua di fonte, dai requisiti, dalla qualità dell'acqua potabile e dallo schema tecnologico adottato per il suo trattamento.

I processi tecnologici per la depurazione delle acque includono la sua chiarificazione, candeggio e disinfezione. Allo stesso tempo, l'acqua viene coagulata, depositata e filtrata e sottoposta a trattamento con cloro. Se la qualità dell'acqua di fonte consente di abbandonare alcuni dei processi tecnologici di elaborazione, rispettivamente, ha ridotto le strutture complesse.

Lo studio degli schemi tecnologici per la purificazione dell'acqua potabile mostra che i principali metodi di chiarificazione e sbiancamento dell'acqua negli impianti di trattamento delle acque sono la sedimentazione e la filtrazione con il pretrattamento dell'acqua con i reagenti (coagulanti). Per la decantazione dell'acqua, vengono utilizzati serbatoi settici principalmente orizzontali (meno spesso verticali) o chiarificatori con sedimento sospeso, e per il filtraggio vengono utilizzati filtri con vari tipi di carica filtrante o chiarificatori di contatto.

Nella pratica della costruzione di impianti idraulici nel nostro paese, gli impianti di trattamento delle acque più diffusi, progettati, ma lo schema tecnologico, fornendo come le principali strutture di trattamento, vasche orizzontali e filtri veloci.

Lo schema tecnologico unificato adottato per la purificazione dell'acqua potabile predeterminò quasi la stessa composizione delle strutture principali e ausiliarie. Ad esempio, tutti i complessi di impianti di trattamento delle acque, indipendentemente dalle loro prestazioni e tipo, includono le seguenti strutture: un reattivo con miscelatore, camere di reazione (flocculazione), fosse settiche orizzontali o chiarificatori, filtri, serbatoi per acqua pulita, una stazione di pompaggio II della sottostazione elettrica, oltre a strutture ausiliarie (produzione), strutture amministrative, tecniche, culturali e comunitarie.

Impianto di depurazione Gli impianti di trattamento delle acque reflue, così come i sistemi di approvvigionamento idrico, sono complessi complessi di strutture ingegneristiche interconnesse dal processo di trattamento delle acque reflue. Negli impianti di trattamento delle acque reflue, le acque reflue sono sottoposte a trattamento meccanico, chimico e biochimico (biologico).

Nel processo di pulizia meccanica, le sostanze sospese e le impurità meccaniche grossolane vengono separate dalla fase liquida delle acque reflue filtrando, depositandosi e filtrando. In alcuni casi, la pulizia meccanica è definitiva. Ma più spesso serve solo come preparazione per ulteriori, ad esempio, purificazione biochimica.

Il complesso degli impianti di depurazione destinati alla depurazione meccanica delle acque reflue domestiche comprende: griglie destinate alla conservazione di grandi sostanze di origine organica e minerale; trappole di sabbia per l'isolamento della contaminazione da minerali pesanti (principalmente lenze da pesca); fosse settiche per la separazione di sostanze precipitate (principalmente organiche); impianto di clorurazione con serbatoi di contatto, in cui le acque reflue chiarificate vengono a contatto con il cloro per distruggere i batteri patogeni. A seguito del trattamento dei liquami in entrata nelle strutture indicate, dopo la disinfezione, possono essere deviati nel serbatoio.

Lo schema del trattamento chimico delle acque reflue differisce dall'introduzione meccanica di un miscelatore e di strutture di reagenti prima delle vasche di decantazione. Allo stesso tempo, le acque reflue trattate dopo le griglie e la trappola di sabbia entrano nel miscelatore, dove viene aggiunto il reagente di coagulazione, e quindi al chiarificatore per chiarimenti. Le acque reflue provenienti dal serbatoio di sedimentazione vengono rilasciate direttamente nel serbatoio o prima nel filtro per ulteriori chiarimenti, quindi nel serbatoio. Le strutture per il trattamento dei fanghi durante la pulizia chimica sono le stesse. come con la meccanica.

Il trattamento biochimico delle acque reflue, a seconda delle condizioni locali, viene solitamente effettuato su tre schemi principali di strutture: nei campi di irrigazione o nei campi di filtrazione, sui biofiltri e nei serbatoi di aerazione. Nel primo schema, l'acqua di scarico, passando attraverso le griglie, entra nella trappola di sabbia e poi nelle fosse settiche per chiarificazione e sverminazione, da dove viene inviata ai campi di irrigazione o ai campi di filtrazione e quindi al bacino. Nel secondo schema, le acque reflue passano prima attraverso le strutture di pulizia meccanica e pre-aerazione (pre-aeratori), quindi vanno ai biofiltri e quindi al chiarificatore secondario per estrarre le sostanze dall'acqua depurata dai biofiltri. La pulizia termina con la disinfezione delle acque reflue prima di scendere nello stagno. Nel terzo schema, la depurazione preliminare delle acque reflue viene effettuata su griglie, trappole di sabbia, pre-aeratori e serbatoi settici. La loro successiva pulizia viene effettuata in serbatoi di aerazione, quindi in vasche di decantazione secondarie e termina con la disinfezione, dopodiché l'acqua viene scaricata nel serbatoio. La scelta del tipo di strutture per il trattamento delle acque reflue biochimiche viene effettuata in base a una serie di fattori, tra cui; il grado richiesto di trattamento delle acque reflue, la dimensione dell'area sotto l'impianto di trattamento delle acque reflue (una grande area è richiesta per i campi di irrigazione e molto meno per i serbatoi di aerazione), la natura dei terreni, l'area di rilievo, ecc.

Il principio di funzionamento degli impianti di trattamento delle acque reflue. Tipi di strutture per il trattamento

Contenuto dell'articolo

APPUNTAMENTO, TIPI DI STRUTTURE DI TRATTAMENTO E METODI DI PULIZIA

La persona nel corso della sua vita per vari bisogni usa l'acqua. Con il suo scopo, diventa inquinato, la sua composizione e le sue proprietà fisiche cambiano. Per il benessere sanitario delle persone, questi scarichi sono scaricati dagli insediamenti e per non inquinare l'ambiente, vengono trattati su complessi speciali.

Un impianto di trattamento delle acque reflue è un insieme di attrezzature tecnologiche che consente il trattamento delle acque reflue fino a valori standard, tenendo conto delle esigenze locali e del successivo scarico di acqua chiarificata in un laghetto o di un sistema fognario comunale. È anche possibile il loro riciclaggio e riutilizzo nelle esigenze tecniche di varie imprese.

Le strutture di trattamento sono urbane e locali. Qual è la differenza?

  • Alla città arriva una miscela di famiglie (domestiche e fecali) dalla popolazione, effluenti industriali da imprese e piogge dopo precipitazioni o scioglimento delle nevi. Cioè, il più delle volte il liquame negli impianti di trattamento delle acque reflue urbane di natura mista
  • Quelli locali sono installati, ad esempio, nelle imprese per rimuovere la quantità principale di inquinanti negli effluenti industriali prima di riversarli nel collettore della città o prima di ritornare al processo.

L'acqua è inquinata dai seguenti fattori:

  • Da residenti di località, personale in varie imprese (acque reflue domestiche o domestiche)
  • Se usato per scopi tecnologici (produzione)
  • Precipitazione o scioglimento della neve (pioggia e neve scongelata).

Spesso gli scarichi sono di tipo misto e comprendono diverse varietà. Ad esempio, dagli scarichi di produzione industriale si formano:

  • processo effluente
  • famiglia dal personale
  • atmosferico da scioglimento della neve e pioggia sul sito industriale.

Per progettare correttamente un sistema di drenaggio e la selezione delle attrezzature, è necessario scegliere il giusto metodo di pulizia in base alla composizione qualitativa dell'effluente, che è diversa. Come risultato dell'uso dell'acqua in varie sfere della vita, la composizione dell'effluente cambia.

  • minerale
  • organico
  • biologico
  • origine batterica

Nell'acqua sono presenti in:

  • non disciolto
  • sciolto
  • forma colloidale.

Dal punto di vista sanitario, l'inquinamento organico è il più pericoloso, poiché quando marciscono emettono gas dannosi per l'odore: acido solfidrico, ammoniaca, anidride carbonica e microbi che causano febbre tifoide, dissenteria e così via.

Tipi di inquinamento dipendenti dalla natura dell'effluente:

  • Le acque reflue domestiche (domestiche e fecali) sono inquinate da sostanze minerali, organiche e batteriologiche.
  • La composizione della produzione è suddivisa in condizioni di pulizia e inquinamento. Gli scarichi condizionalmente puliti sono formati da parti di raffreddamento e non sono contaminati da impurità specifiche. Contaminato può contenere sostanze tossiche e radioattive dannose.
  • Pioggia e fusione si contaminano principalmente da impurità minerali, ma da siti industriali possono contenere sostanze organiche e nocive.

Per la rimozione da tutte le fonti di istruzione, per il trasporto e il trattamento delle acque reflue è il sistema fognario, che è:

Fig.1 Sistema fognario della città

  • Rimozione sistema fognario. È applicato in piccoli insediamenti. Questa è la rimozione delle macchine per la raccolta dei rifiuti domestici dai pozzi neri per ulteriori elaborazioni.
  • Lega, in cui le acque reflue attraverso le fognature sotterranee, separatamente o insieme, fluiscono nell'impianto di trattamento.

La rete mobile, a sua volta, è divisa in:

  • Obschesplavnuyu. Quando gli effluenti domestici, le acque piovane e gli scarichi industriali si riuniscono tutti insieme in un unico collettore per gli impianti di trattamento delle acque reflue, tale sistema di acque reflue viene chiamato fogna comune
  • Separatamente. Questo è quando ogni tipo di flusso ha la propria rete.
  • Polurazdelnuyu. In semi-partizione, vengono create contemporaneamente due reti: una per la rete di produzione e l'altra per le reti residenziali e di pioggia.
  • Combinato. Nelle grandi città è possibile utilizzare un sistema fognario combinato, compresi quelli separati e semi-segregati.

Il metodo di trattamento delle acque reflue, a seconda della composizione qualitativa e della natura, si distingue:

  • Meccanico (setaccio, griglia, coloni)
  • Biologico (aerotank, biofiltri)
  • Fisico-chimico (filtri di assorbimento, lampade di disinfezione UV, trattamento reagenti)
  • Misto (compresi alcuni dei precedenti)

Ad esempio, un metodo combinato viene applicato al sistema operativo urbano, inclusa la pulizia meccanica, biologica e fisico-chimica.

STRUTTURE DI TRATTAMENTO DELLE FOGNATURE

Sotto il liquame si riferisce a una miscela di domestici e industriali, che entra negli impianti di trattamento delle acque reflue della città su un sistema fognario separato. Nella sua forma pura, le acque domestiche sono rare. Più spesso contengono inquinamento specifico (prodotti petroliferi, sali, ecc.).

La costruzione di impianti di trattamento delle acque reflue può essere suddivisa in fasi a seconda del grado di purificazione richiesto:

  • Come risultato della pulizia meccanica, il contenuto di sostanze sospese viene ridotto del 40-60%, BOD, che determina il grado di contaminazione da sostanze organiche, del 20-40% mg / l
  • Il metodo biologico (aerotank, biofiltri e chiarificatori secondari) consente di ridurre il contenuto di solidi sospesi e il BOD a 15-20 mg / l

Il metodo fisico-chimico (filtrazione, disinfezione UV, trattamento dei reagenti, ozonizzazione, ecc.) Consente un trattamento aggiuntivo delle acque reflue alle norme di scarico nei corpi idrici di valore della pesca.

Fig.5 Schemi degli impianti di trattamento delle acque reflue

Esaminiamo il principio di funzionamento degli impianti di trattamento delle acque reflue con trattamento biologico in serbatoi di aerazione. Ad esempio, prendere la struttura commissionata nel villaggio. Regione di Sosnovskoye Nizhny Novgorod.

Le acque reflue provenienti dal villaggio sotto pressione entrano nella camera di ricezione, dotate di una griglia per la raccolta di rifiuti di grandi dimensioni e quindi sottoposte a pulizia meccanica nelle trappole di sabbia. Pre-puliti da grandi rifiuti e solidi sospesi, vengono alimentati alla pulizia biologica in serbatoi di aerazione. Aerotank è un serbatoio aperto in cui è presente una miscela di fango attivo e acqua chiarificata.

Le condizioni anaerobico-aerobiche create negli aerotank che utilizzano biomassa attiva ponderata e collegata assicurano la distruzione di inquinanti organici e il regime di nitro-denitrificazione.

Per la normale attività dei microrganismi dei fanghi attivi, l'aria viene immessa nel serbatoio di aerazione. La miscela di acqua depurata e fango attivo dal serbatoio di aerazione viene inviata al serbatoio di decantazione secondario, che in questo schema è combinato con il serbatoio aerodinamico (esiste una zona con moduli a strato sottile sulla periferia). L'eccesso di fango attivo proveniente dal chiarificatore secondario viene inviato al compattatore di fanghi, dove il volume del sedimento viene ridotto di circa 4-6 volte e successivamente alla disidratazione o alle mappe dei fanghi. Le acque chiarificate vengono quindi trasferite a un trattamento fisico-chimico in un miscelatore, dove vengono miscelate con reagenti (coagulanti e flocculanti) per la purificazione dei fosfati e poi nelle unità di purificazione, dove vengono chiarificate dalle particelle coagulate di composti fosfatici insolubili su moduli a strato sottile e filtrate attraverso un carico granulare.

Dalle unità di purificazione vengono inviati all'installazione di disinfezione a raggi ultravioletti e vengono scaricati al problema.

L'uso dello schema anaerobico-aerobico consente, contemporaneamente alla pulizia, di risolvere i problemi di salinità dei precipitati formati nel processo tecnologico.

Il sedimento risultante viene scaricato nell'impianto di disidratazione meccanica e quindi immagazzinato nel sito di compostaggio e trasportato periodicamente in discarica.

IMPIANTI DI TRATTAMENTO DELLE ACQUE REFLUE DOMESTICHE

Le acque reflue domestiche, come già noto, nella sua forma pura sono rare e si formano come risultato dell'attività umana. L'inquinamento che ne deriva è costituito da rifiuti fecali, detriti alimentari, detergenti, rifiuti domestici, sabbia, ecc. Senza impurità di inquinamento industriale. I rifiuti fecali sono identici nella loro composizione qualitativa e la maggior parte dell'inquinamento è materia organica, che è facilmente biodegradabile. Attualmente, molti abitanti delle città stanno partendo per vivere in case di campagna, e gli impianti di trattamento delle acque reflue individuali sotto forma di varie fosse settiche stanno diventando sempre più popolari. Come esempio di acque reflue domestiche pulite è possibile considerare le acque reflue da una casa o da un cottage di campagna. Qui presteremo particolare attenzione al sistema autonomo di pulizia sotto forma di una o più fosse settiche, che vengono installate quando non è possibile collegare un collettore alle montagne.

Fig.6 Serbatoio settico con e senza sistema di drenaggio.

Il volume di fossa settica è determinato dal tasso di consumo di acqua per 1 abitante della casa. Le acque reflue purificate si infiltrano nel terreno.

Esaminiamo il principio di funzionamento degli impianti di trattamento delle acque reflue.

Secondo il sistema fognario, l'acqua di scarico delle famiglie scorre prima nel primo comparto della fossa settica, la fossa settica, dove le impurità meccaniche si depositano meccanicamente. Quindi entrano nella seconda camera della fossa settica, dove subiscono un trattamento biologico con batteri anaerobici, a causa della quale composti organici molecolari complessi si decompongono in elementi che sono più semplici per un'ulteriore ossidazione. Nella fossa settica la ventilazione è necessariamente fornita, poiché il processo di decomposizione è accompagnato dal rilascio di calore e gas. Dopo il trattamento biologico, entrano nel filtro bene, dove vengono filtrati attraverso uno strato di ghiaia e pietrisco, e quindi le acque reflue domestiche trattate vengono assorbite nel terreno.

IMPIANTI DI TRATTAMENTO DELL'ACQUA DEI RIFIUTI INDUSTRIALI

L'acqua utilizzata nell'industria in vari processi tecnologici dovrebbe, secondo la Risoluzione 644 della Federazione Russa, essere pulita secondo i parametri richiesti. L'insieme di attrezzature per il complesso di depurazione varia a seconda della natura della produzione e della presenza di specifici inquinanti inerenti a ciascuna produzione.

Considera diverse industrie.

Impianti di trattamento delle acque reflue

Produzione di alcol

Fig.7 Impianto di trattamento delle acque reflue di Tatspirtprom OJSC. Distilleria di Manor Repubblica del Tatarstan 1500 m3 / giorno

  • meccanico
  • biologico
  • profondo
  • Disinfezione UV dei liquami e ulteriore rilascio nel serbatoio di raccolta, disidratazione e smaltimento dei sedimenti

Produzione di birra, succhi, kvas, bevande varie

Fig.8 Impianto di trattamento delle acque reflue di JSC Vyatich, Kirov, 900 m3 / giorno

  • meccanico
  • biologico e ulteriore rilascio nel collezionista
  • raccolta, disidratazione e smaltimento dei sedimenti

Impianti di lavorazione della carne, imprese di lavorazione della carne

  • pulizia meccanica
  • trattamento biologico e ulteriore rilascio nel collezionista
  • raccolta, disidratazione e smaltimento dei sedimenti

Industria del vetro

  • meccanico
  • fisico e chimico
  • biologico e ulteriore rilascio nel collezionista
  • raccolta, disidratazione e smaltimento dei sedimenti

Anche su questo argomento, leggi l'articolo.

IMPIANTO DI TRATTAMENTO DELLE ACQUE REFLUE

LOS è un serbatoio combinato o diversi serbatoi separati per la pulizia di neve temporalesca e scongelata. La composizione qualitativa del deflusso delle acque piovane è costituita principalmente da prodotti petroliferi e solidi sospesi provenienti da impianti industriali e aree residenziali. Sono obbligati per legge a essere puliti prima dell'IVA.

Il dispositivo di trattamento delle acque reflue viene aggiornato ogni anno a causa dell'aumento del numero di auto, centri commerciali e siti industriali. Un set standard di attrezzature per impianti di trattamento delle acque piovane è una catena di un pozzo di distribuzione, un separatore di sabbia, un separatore di gasolio, un filtro di assorbimento e un pozzetto di campionamento.

Molte aziende stanno attualmente utilizzando un sistema combinato di trattamento delle acque reflue. Single-VOC è un contenitore suddiviso all'interno di partizioni in sezioni del cestino, del separatore dell'olio e del filtro di assorbimento. In questo caso, la catena si presenta così: bene distributore, raccoglitore di sabbia per sabbiatura combinata e campionamento. La differenza nella zona occupata delle attrezzature, nel numero di container e, di conseguenza, nel prezzo. I moduli separati sembrano macchinosi e più costosi di quelli a singolo caso.

Il principio di funzionamento è il seguente:

Dopo la precipitazione o lo scioglimento della neve, l'acqua contenente sospensioni, prodotti petroliferi e altri tipi di inquinamento da siti industriali o residenziali (residenziali) va a far piovere griglie e quindi a raccogliere in media il serbatoio attraverso i collettori o un pozzo di distribuzione immediatamente. servito su impianti di trattamento delle acque reflue.

Il pozzo di distribuzione serve per dirigere il primo deflusso sporco alla pulizia, e già dopo un periodo in cui non c'è inquinamento sulla superficie, il deflusso condizionato attraverso la linea di bypass verrà deviato per scaricare nel sistema fognario o nel serbatoio. Gli scarichi delle tempeste passano il primo stadio di purificazione in un raccoglitore di sabbia, in cui avvengono la sedimentazione gravitazionale di sostanze insolubili e l'ascesa parziale di prodotti petroliferi galleggianti. Quindi attraverso il flusso di separazione nel separatore olio-olio, in cui sono installati moduli a strato sottile, grazie al quale le sostanze sospese si depositano sul fondo su una superficie inclinata, e la maggior parte delle particelle di olio salgono verso l'alto. L'ultimo stadio di purificazione è il filtro di assorbimento con carbone attivo. A causa dell'assorbimento dell'assorbimento, viene catturata la parte rimanente delle particelle di olio e piccole impurità meccaniche. Questa catena consente di fornire un alto grado di purificazione e di smaltire l'acqua depurata nel serbatoio.

Ad esempio, per prodotti petroliferi fino a 0,05 mg / le sostanze sospese fino a 3 mg / l. Questi indicatori sono pienamente coerenti con le attuali normative che regolano lo scarico di acque trattate in corpi idrici di pesca.

STRUTTURE DI TRATTAMENTO PER POPOLAZIONE

Attualmente, un gran numero di villaggi autonomi sono costruiti vicino alle megalopoli, che ti permettono di vivere in condizioni confortevoli "nella natura", senza allontanarti dalla solita vita urbana. Tali insediamenti, di regola, hanno un sistema separato di approvvigionamento idrico e fognario, in quanto non vi è alcuna possibilità di collegarsi al sistema fognario centrale.

La soluzione più razionale sarà l'installazione di strutture di trattamento a blocchi modulari. Rappresentano uno o più contenitori unitari, all'interno dei quali si trova l'equipaggiamento tecnologico.

La compattezza e la mobilità di tali stazioni di pulizia consentono di evitare gli enormi costi di installazione e costruzione. Tuttavia, nonostante le sue ridotte dimensioni, i moduli contengono tutte le attrezzature necessarie per il trattamento biologico completo e la disinfezione delle acque reflue con il raggiungimento degli indicatori di qualità delle acque reflue trattate che soddisfano i requisiti di SanPiN 2.1.5.980-00. Il vantaggio indiscusso è la piena prontezza di fabbrica dei contenitori a blocchi, la semplicità della loro installazione e il loro ulteriore funzionamento.

STRUTTURE DI TRATTAMENTO CITTÀ

La città moderna, come è noto, non può esistere senza un sistema fognario. Chiunque non ci pensi, non sa che il sistema fognario è una complessa rete di reti, nascosta agli occhi dei residenti. Su questo sistema sconcertato la sua testa per diverse generazioni di ingegneri e scienziati. La rete sotterranea di condotte ci rifornisce costantemente di acqua pulita e raccoglie le acque reflue.
Tutte le acque reflue della città cadono nelle strutture di trattamento urbano, che di solito si trovano fuori dalla città a valle.

Nelle acque reflue urbane, le acque reflue vengono trattate in più fasi, passando attraverso la purificazione meccanica, fisico-chimica, biologica e profonda. Considerare il principio di funzionamento degli impianti di trattamento delle acque reflue della città di Nizhny Novgorod. Queste strutture iniziano il loro lavoro nel 1914 e oggi forniscono la raccolta e il trattamento delle acque reflue da 1,26 milioni di residenti, tutte le imprese e le organizzazioni della città. È stato utilizzato un sistema di fognatura separato, che comprende stazioni di pompaggio delle acque reflue per il pompaggio di liquami (225 pezzi) e reti con una lunghezza di 1.414 km.

Il primo stadio è la pulizia meccanica su grigliati con fori da 16 mm e trappole di sabbia. Successivamente, gli effluenti pretrattati entrano nei chiarificatori radiali primari del diametro di 54. I chiarificatori sono costituiti da raschietti di limo e pozzetti per rimuovere i sedimenti. Le pompe del sedimento vengono pompate fino alla guarnizione.

Il secondo stadio è il trattamento biologico in 4 aerotank del corridoio, che vengono fatti saltare attraverso i compressori.
Inoltre, l'acqua di scarico entra nei serbatoi di sedimentazione secondaria di tipo radiale con un diametro di 54 m, in cui l'eccesso di attivo viene rimosso per la compattazione e l'ulteriore disidratazione e il fango attivo viene restituito ai serbatoi di aerazione dal sistema di trasporto aereo.

L'eccesso di fango attivo viene compattato e inviato per la disidratazione nelle filtropresse o nei campi di fanghi. Il fango disidratato è immagazzinato in discarica.
La disinfezione delle acque reflue viene effettuata in vasche di contatto con cloro. Successivamente, l'acqua disinfettata purificata entra negli stagni biologici. La città progetta di modernizzare l'impianto di trattamento delle acque reflue con la sostituzione del sistema di disinfezione delle acque di scarico con quelli sicuri, a differenza degli impianti di disinfezione a ultravioletti ad alta intensità di cloro ed energia.

Impianti di trattamento delle acque reflue

Fig. 1.8.2. Miscelatore per fori

Fig. 1.8.3. Cloisonne Mixer

Un miscelatore di tipo perforato viene utilizzato negli impianti di trattamento delle acque con una capacità fino a 1000 m 3 / h. È realizzato sotto forma di scivolo in cemento armato con partizioni verticali installate perpendicolarmente al movimento dell'acqua e dotate di fori disposti su più file.

Il miscelatore cloisonné viene utilizzato negli impianti di trattamento delle acque con una capacità non superiore a 500-600 m 3 / h. Il mixer è costituito da un vassoio con tre divisori verticali trasversali. Nella prima e nella terza partizione si organizzano dei passaggi per l'acqua, situati nella parte centrale delle partizioni. Nella partizione centrale ci sono due passaggi laterali per l'acqua adiacente

le pareti del vassoio. Grazie a questo design del miscelatore, si verifica la turbolenza di una corrente d'acqua in movimento, assicurando la completa miscelazione del reagente con acqua.

Nelle stazioni in cui l'acqua viene trattata con latte di calce, l'uso di miscelatori perforati e cloisonne non è raccomandato, poiché la velocità dell'acqua in questi miscelatori non garantisce il mantenimento delle particelle di calce in sospensione, che è

Porta alla loro precipitazione di fronte alle partizioni.

Negli impianti di trattamento delle acque

più uso trovato verticale

miscelatori mixer (figura 1.8.4). miscelatore

questo tipo può essere quadrato o

sezione circolare in pianta con piramide

parte inferiore distale o conica.

Nelle camere di cloisonne

Le formazioni si adattano a un numero di

dock che fa cambiare l'acqua

direzione di movimento o dentro

verticale o orizzontale

aerei, che fornisce il necessario

Dime mescolando acqua.

Fig. 1.8.4. Verticale (ed

Per miscelare acqua e assicurare

ruggito) mixer: 1 - alimentazione

più completo agglomerato

acqua di fonte; 2 - drenaggio dell'acqua

piccoli fiocchi di coagulante in grande

servire come camere di flocculazione. loro

L'installazione è richiesta davanti ai serbatoi di decantazione orizzontali e verticali. Per i serbatoi di decantazione orizzontale, devono essere disposti i seguenti tipi di camere di flocculazione: cloisonne, vortice, incorporato con uno strato di sedimento sospeso e pagaia; con vasche di sedimentazione verticale - idromassaggi.

La rimozione delle sostanze sospese dall'acqua (chiarificazione) viene effettuata sistemandola in pozzetti. Nella direzione del movimento dell'acqua, i serbatoi di sedimentazione sono orizzontali, radiali e verticali.

Il serbatoio di decantazione orizzontale (figura 1.8.5) è un serbatoio rettangolare in cemento armato. Nella sua parte inferiore c'è un volume per l'accumulo di sedimenti, che viene rimosso attraverso il canale. Per una rimozione più efficace dei sedimenti, il fondo del serbatoio di decantazione è realizzato con una pendenza. L'acqua trattata scorre attraverso la distribuzione

vassoio (o sfioratore allagato). Dopo aver attraversato la coppa, l'acqua viene raccolta da un vassoio o tubo perforato (perforato). Recentemente, sono state utilizzate vasche di sedimentazione con raccolta dispersa di acqua chiarificata, disponendo trincee speciali o tubi perforati nella loro parte superiore, che consente di aumentare la produttività delle vasche di sedimentazione. I serbatoi di sedimentazione orizzontali sono utilizzati negli impianti di trattamento delle acque reflue con una capacità di oltre 30.000 m 3 / giorno.

Una varietà di serbatoi di sedimentazione orizzontale sono serbatoi di sedimentazione radiale che hanno un meccanismo per rastrellare i sedimenti nella fossa, situata al centro della struttura. Dal pozzo il sedimento viene pompato dalle pompe. Il design dei pozzi radiali è più complicato rispetto all'orizzontale. Sono utilizzati per la chiarificazione di acqua con un alto contenuto di sostanze sospese (più di 2 g / l) e in sistemi di approvvigionamento idrico circolante.

Vasche di sedimentazione verticale (Fig. 1.8.6) di forma circolare o quadrata nel piano hanno un fondo conico o piramidale per l'accumulo di sedimenti. Queste fosse settiche sono utilizzate sotto la condizione della coagulazione preliminare dell'acqua. La camera di flocculazione, principalmente idromassaggio, si trova al centro della struttura. La chiarificazione dell'acqua si verifica durante il suo movimento verso l'alto. L'acqua chiarificata viene raccolta da vassoi ad anello e radiali. Il sedimento dai serbatoi di sedimentazione verticale viene rilasciato sotto la pressione idrostatica dell'acqua senza arrestare la struttura dal lavoro. I chiarificatori verticali sono usati principalmente a portate di 3000 m 3 / giorno.

Chiarificatori con uno strato di sedimento sospeso sono progettati per pre-chiarificare l'acqua prima del filtraggio e solo nella condizione di coagulazione preliminare.

Chiarificatori con uno strato di sedimento sospeso possono essere di diversi tipi. Uno dei più comuni è il chiarificatore del tipo di corridoio (Fig. 1.8.7), che è un serbatoio rettangolare in pianta, diviso in tre sezioni. Le due sezioni esterne sono chiarificatori delle camere di lavoro e la sezione centrale funge da precipitatore. L'acqua chiarificata viene fornita nella parte inferiore del chiarificatore attraverso tubi perforati ed è uniformemente distribuita in tutta l'area del chiarificatore. Quindi passa attraverso lo strato di sedimento sospeso, viene chiarificato e lungo un vassoio o tubo perforato, situato a una certa distanza sopra la superficie dello strato sospeso, viene deviato verso i filtri.

Per la profonda chiarificazione dei filtri dell'acqua vengono utilizzati, che sono in grado di prendere quasi tutte le sospensioni. Ci sono così

stessi filtri e per la depurazione parziale dell'acqua. A seconda della natura e del tipo di materiale filtrante, si distinguono i seguenti tipi di filtri: granulari (lo strato filtrante è sabbia di quarzo, antracite, argilla espansa, rocce bruciate, granito, polistirolo espanso, ecc.); mesh (strato filtrante - mesh con una dimensione di cella di 20-60 μm); tessuto (strato filtrante - tessuto di cotone, lino, tessuto, vetro o nylon); Alluvionale (strato filtrante - farina di legno, diatomite, schegge di amianto e altri materiali, lavato sotto forma di uno strato sottile sul telaio di ceramica porosa, rete metallica o tessuto sintetico).

Impianti di trattamento delle acque e trattamento delle acque di base

La natura del trattamento delle acque presso l'acquedotto è determinata dalla qualità della fonte di approvvigionamento idrico. Le strutture per il trattamento dell'acqua possono rimuovere le sostanze sospese dall'acqua (chiarificazione dell'acqua), distruggere i microbi contenuti nell'acqua (disinfezione dell'acqua), rimuovere i cationi di calcio e magnesio (addolcimento dell'acqua) dall'acqua, ridurre il contenuto totale di sale nell'acqua (desalinizzazione) e rimuovere determinati tipi di sali (desiliconizzazione, deferrizzazione, ecc.

Per la detenzione di solidi sospesi in acqua, viene utilizzato uno speciale metodo di chiarificazione: la coagulazione (aiuta ad aumentare l'efficienza del processo di filtrazione, lo scolorimento dell'acqua e il suo rilascio dai batteri).

Per disinfettare l'acqua si utilizzano clorurazione, ozonizzazione, irradiazione battericida dell'acqua, ecc.

Di solito, l'acqua attraverso l'acquedotto entra nel serbatoio dell'acqua pulita, da dove viene prelevata dalle pompe della seconda stazione di sollevamento per fornirla alla pompa dell'acqua. I sistemi di erogazione dell'acqua di trattamento, a seconda della qualità della fonte d'acqua, possono essere monostadio o bistadio. Con uno schema a due fasi di impianti di approvvigionamento idrico, l'acqua dalla stazione di pompaggio del primo ascensore entra nel miscelatore (viene introdotta la soluzione di reagente di coagulazione), la camera di flocculazione (formazione di scaglie di coagulante) e successivamente in fosse settiche, filtri e serbatoio di acqua pulita (il cloro viene introdotto dalla clorazione, il contatto dell'acqua con il cloro è fornito nel serbatoio). Se necessario, il cloro viene immesso nell'acqua due volte: prima del miscelatore (clorazione primaria) e dopo i filtri (clorazione secondaria).

I regimi di trattamento delle acque sotterranee per la fornitura di acqua potabile domestica comprendono solo impianti di disinfezione dell'acqua. Quando si utilizzano acque di falda di alta durezza o schemi di trattamento contenenti ferro, esse includono strutture per addolcire o deirire l'acqua.

Il controllo della produzione di laboratorio sulla qualità dell'acqua presso l'acquedotto e la rete di distribuzione è fornito dall'amministrazione del sistema di approvvigionamento idrico, con gli sforzi e le risorse del laboratorio dipartimentale in conformità con GOST 2874-82.

Il monitoraggio sanitario e di laboratorio dell'efficienza della clorurazione dell'acqua viene effettuato secondo il piano SES (pianificazione) determinando il numero di collibacilli e il numero totale di batteri nei punti più caratteristici di erogazione dell'acqua (più vicino alla stazione di pompaggio, alle colonne più elevate, senza uscita). Nel corso delle indagini programmate e delle indicazioni epidemiologiche (almeno una volta al mese), l'efficacia del trattamento del cloro dell'acqua viene controllata secondo il metodo stabilito dalla somministrazione del sistema di approvvigionamento idrico.

A seconda della qualità dell'acqua, l'ozonizzazione dell'acquedotto viene effettuata o solo dopo l'impianto di trattamento (ozonizzazione secondaria), o prima di entrare nell'impianto di trattamento e nella piscina di acqua pulita (doppia ozonizzazione). Nella pratica del controllo sanitario è necessario prendere in considerazione il consumo di ozono di acqua, che è composto dall'assorbimento di ozono e dall'entità dell'ozono residuo. Secondo GOST 2874-82, il contenuto di ozono residuo dopo l'unità di ozonizzazione dovrebbe essere 0,1 - 0,3 mg / l (dopo la camera di miscelazione). Determinazione dell'ozono residuo prodotto secondo GOST 18301-72. Con un'ispezione sanitaria preventiva, viene prestata attenzione ai blocchi per la preparazione e il trasporto di aria, alimentatori e ozonizzatori elettrici. Nell'unità aerea dovrebbe includere l'installazione di filtri per la ritenzione di solidi sospesi, adsorbitori per l'essiccazione di aria e dispositivi per la rigenerazione dell'adsorbente. Le apparecchiature per la sintesi dell'ozono sono collocate in un edificio separato o in un blocco di impianti di depurazione. La sintesi dell'ozono dovrebbe essere ad almeno 200 m di distanza da luoghi con forte umidità (torri di raffreddamento, fontane e corpi idrici aperti). L'unità di ozonizzatori dovrebbe essere collocata in una stanza isolata con una porta ermetica. Quando il serbatoio di acqua ozonizzata si trova sotto la stanza per la sintesi, il pavimento deve essere a tenuta di gas.

modalità operativa

Lun-ven 8-00 - 17-00 pranzo 12-00 - 13-00

8 (81153) 3-64-32 (ricevimento)

impianto di trattamento delle acque reflue con presa d'acqua dal fiume. Lovat (WWS)

Impianto di trattamento delle acque reflue con presa d'acqua dal r. Lovat è destinato all'aspirazione, pulizia, disinfezione e fornitura di acqua potabile alla rete idrica cittadina corrispondente a SanPiN 2.1.4.1074-01 "Acqua potabile. Requisiti igienici per la qualità dell'acqua nei sistemi centralizzati di approvvigionamento di acqua potabile. Controllo di qualità

Capacità di progettazione della produzione di impianti di depurazione dal fiume. Lovat: bere - 13,5 mila. m3 / giorno, effettivo - 7,8 migliaia di m3 / giorno.

La composizione delle strutture per il trattamento dell'acqua.

Impianti per il trattamento dell'acqua sul fiume. Lovat include:

  • impianti di trattamento dell'acqua,
  • vecchia unità di trattamento delle acque reflue
  • Il nuovo blocco di strutture per il trattamento.

Impianti di presa d'acqua.

La capacità di progettazione della presa d'acqua è di 23,5 mila m3 / giorno. Sono costituiti da tre tappi: cemento armato e due tipi di prese; presa d'acqua filtrante (diga di pietrisco con uno spessore di 6 m, frazione 40-70 mm); due pozzi di riva; sei linee di gravità con diametri di 150 mm, 250 mm, 500 mm (in coppia) e stazione di pompaggio del 1 ° ascensore.

Un blocco di vecchi impianti di depurazione.

Un blocco di vecchi impianti di trattamento con una capacità di progettazione di 10 mila m3 / giorno è stato costruito nel 1937.

La vecchia unità di trattamento delle acque reflue è composta da:

  • mixer (in w / w, tipo ruff, dimensioni 2,72 x 2,72 x 1,5 m);
  • chiarificanti con uno strato di sedimento sospeso - 2 pz. (progettato per la ritenzione di grandi particelle sospese e particelle coagulate);
  • filtri rapidi - 4 pezzi. (il claydite è usato come carico filtrante);
  • acqua di lavaggio del serbatoio (utilizzata per l'accumulo di acqua pulita, utilizzata per il lavaggio dei filtri);
  • serbatoi di acqua pulita (sul sito della vecchia unità WWS ci sono 3 serbatoi: due - con una capacità di 750 m3 e uno - 1600 m3. Attualmente, le RFU operano in un unico sistema con RFI della nuova unità (un serbatoio con un volume di 2000 m3).

Blocco di nuovi impianti di depurazione.

Un blocco di nuove strutture di trattamento è stato commissionato nel 1970. Capacità di progettazione: 13,5 tonnellate. m3 / giorno.

Il nuovo blocco di strutture di trattamento è composto da:

  • miscelatore (tipo vortice, acqua coagulata viene raccolta nel mescolatore utilizzando un vassoio anulare attraverso i fori allagati);
  • chiarificatori - 3 pz. (tipo di corridoio con uno strato di sedimento sospeso, l'area di una camera di chiarimento è 20,1 m2);
  • filtri rapidi - 5 pezzi. (l'area di un filtro è 16,5 m2, in accordo con il progetto, i filtri dovrebbero avere un carico a due strati di sabbia di quarzo e antracite triturata (attualmente lo strato di carico superiore viene sostituito da argilla espansa frantumata);
  • gestione dei reagenti (progettata per la manutenzione di strutture di vecchi e nuovi blocchi). Le strutture del reagente comprendono: un magazzino di calce, un magazzino per la conservazione del coagulante secco, un magazzino di consumo per lo stoccaggio di cilindri con cloro liquido, un locale per la dissoluzione di un coagulante secco (3 serbatoi di consumo). Il solfato di alluminio è usato come coagulante. L'alcalinizzazione dell'acqua deve essere effettuata con una soluzione di calce.
  • clorazione (disinfezione dell'acqua prodotta da cloro liquido). Quattro cloratori AXB-1000 sono installati alla stazione;
  • stazione di pompaggio del 2 ° ascensore (per fornire acqua potabile purificata alla città).

Schema tecnologico degli impianti di depurazione e di trattamento delle acque reflue.

Il progetto prevede uno schema tecnologico in due fasi per la purificazione dell'acqua: sedimentazione e filtrazione, utilizzando il trattamento dei reagenti e la disinfezione. Inoltre, per migliorare la qualità dell'acqua fluviale, viene utilizzata una miscela di acque sotterranee e fluviali con un rapporto di 1: 3 in uno degli RFI da 2000 m3.

Acqua da r. Lovat, portato attraverso le teste prima della diga per l'acqua, viene rifornito dalla stazione di pompaggio del primo ascensore alle strutture di trattamento dei vecchi e nuovi blocchi. Su ciascuno di questi blocchi, l'acqua passa successivamente attraverso miscelatori, chiarificanti con uno strato di sedimento sospeso e filtri rapidi. Prima di entrare nei chiarificanti, l'acqua viene sottoposta a trattamento con un coagulante - ossicloruro di alluminio. Inoltre, viene eseguita la clorazione a due stadi, e nel periodo di maggiore inquinamento, l'acqua viene ammonizzata.

Per la preparazione di reagenti e disinfettanti vi è un economizzatore di reagenti e un cloratore, lo stesso per entrambe le unità. L'acqua filtrata e disinfettata viene raccolta in serbatoi di acqua pulita (RF), da cui la stazione di pompaggio del 2 ° ascensore viene fornita alla rete di distribuzione della città e quindi al consumatore. L'acqua per il lavaggio dei filtri del vecchio blocco viene fornita dal serbatoio dell'acqua di lavaggio, per il lavaggio dei filtri del nuovo blocco dall'RFU con pompe speciali.

Laboratorio chimico WWS.

Il laboratorio chimico di WWS (progettato per controllare la qualità dell'acqua potabile prodotta, monitorare il processo tecnico di depurazione delle acque, analizzare lo stato del fiume Lovat).

Impianti per il trattamento dell'acqua: opzione per una casa di campagna

Acqua pulita: garanzia di salute e longevità

Gli specialisti dell'Organizzazione Mondiale della Sanità hanno riscontrato che un numero enorme di malattie umane è associato all'uso di acqua di scarsa qualità. Se non ti sei diplomato presso l'istituto con una specializzazione: "Approvvigionamento idrico e rimozione dell'acqua e trattamento delle acque reflue", allora non puoi decidere come ottenere la qualità perfetta dell'acqua che entra nella tua casa da un sistema centralizzato o da una fonte autonoma.

Non tutti i proprietari di una casa di campagna comprendono come funzionano i sistemi di purificazione dell'acqua, quali filtri sono necessari nel suo caso particolare. Pertanto, un piccolo programma educativo su questo argomento sarà utile e interessante per molti.

Perché pulire l'acqua da un pozzo o dall'acqua

Se l'acqua entra nell'abitazione da un sistema di approvvigionamento idrico centralizzato, la necessità di un'ulteriore purificazione viene generalmente decisa sulla base delle caratteristiche organolettiche: il gusto e il colore del liquido. Meno spesso, i consumatori fanno la sua analisi per determinare con precisione la composizione dell'acqua.

In questo caso, per ottenere acqua potabile utilizzando i filtri domestici convenzionali - flusso o tipo di brocca.

Filtro brocca con cartuccia sostituibile

Se la casa viene fornita con acqua da un pozzo o da un pozzo, allora richiede una pulizia e una disinfezione molto migliori. Inoltre, il numero di passaggi di pulizia e le loro funzioni dipendono anche dalla composizione dell'acqua, che è difficile determinare senza analisi di laboratorio.

Ma puoi assumere - sulla base del livello di accadimento della falda acquifera.

Fonti di acqua provenienti da diverse falde acquifere

  • La prima falda acquifera, il cosiddetto strato superiore, si trova sotto uno strato di terreno. È un buon filtro meccanico e conserva la maggior parte delle particelle insolubili che entrano nel terreno insieme alle precipitazioni e all'acqua di fusione. Ma non impedisce affatto che le sostanze nocive disciolte in tale acqua non penetrino affatto. Si accumulano molto sulla superficie: sono pesticidi, fertilizzanti e emissioni precipitate dalle automobili. E se l'approvvigionamento idrico e il trattamento delle acque reflue di imprese o fattorie situate nelle vicinanze, viene eseguito in violazione delle norme, allora l'acqua nel tuo pozzo potrebbe essere completamente inadatta per bere.

L'acqua del pozzo dall'aspetto limpido può contenere impurità nocive.

  • La seconda falda si trova in un orizzonte sabbioso a una profondità di 50 metri. Nei pozzi "sabbiosi", la composizione chimica dell'acqua è molto più pulita rispetto ai pozzetti dello strato superiore. Ma ha più impurità meccaniche: sabbia e limo.
  • La terza falda, quella artesiana, si trova a una profondità di oltre 50 metri. Dalla penetrazione di sostanze nocive, batteri e microrganismi dalla superficie della terra, è protetto in modo affidabile da uno strato impermeabile di argilla. Le particelle insolubili in tale acqua sono anche molto piccole, quindi non necessita di pulizia profonda. Ma può contenere sali di durezza e ferro, che influiscono negativamente sulla salute umana e sullo stato degli impianti idraulici e degli elettrodomestici.

Colore dell'acqua arrugginito come nella foto indica la presenza di una grande quantità di sali di ferro in esso

Quindi, l'acqua nelle case di campagna richiede una pulizia seria, viene consumata molto, ea volte diverse case o persino un piccolo villaggio "si siedono" su un pozzo. Pertanto, l'uso di filtri domestici integrati non è un'opzione, dal momento che la frequente sostituzione delle cartucce renderà molto costosa.

In tali casi, è necessario installarlo all'uscita del pozzo o all'ingresso dell'installazione domestica con reagenti sostituibili o rigenerabili. Secondo il principio di azione, sono simili agli impianti di trattamento delle acque industriali, ma si differenziano per volumi più piccoli e sistemi di controllo meno complessi.

La depurazione dell'acqua per l'approvvigionamento idrico industriale è un processo complesso a più fasi.

Le fasi di depurazione delle acque da una fonte autonoma

Il sistema completo di trattamento dell'acqua comprende sei fasi:

  • Pulizia approssimativa di impurità meccaniche;
  • Rimozione di ferro e sali di manganese;
  • Addolcimento dell'acqua;
  • Pulizia accurata;
  • disinfezione;
  • Preparazione di acqua potabile.

Fai attenzione. Non è necessario usarli tutti. È meglio fare un'analisi dell'acqua e poi decidere quali filtri si possono fare senza.

Trattamento dell'acqua a quattro stadi

Considera in dettaglio ogni fase.

Fase 1 - Pulizia approssimativa

L'acqua di sorgente contenente sabbia, inclusioni di fibre, incrostazioni e altre impurità insolubili deve essere pulita meccanicamente. Tali inclusioni, oltre ad essere pericolose per la salute, possono danneggiare valvole e impianti idraulici e deteriorare le prestazioni dei filtri successivi.

Questa fase è obbligatoria - anche per l'approvvigionamento idrico urbano centralizzato, in ogni appartamento viene installato un filtro grossolano. Ma non può far fronte all'acqua di un pozzo o di un pozzo sabbioso, o dovrà essere pulita molto spesso.

Pertanto, tali sistemi utilizzano filtri avanzati a maglie o cartucce.

  • Nei filtri a rete, installare inserti in rete di acciaio inossidabile con una dimensione della cella compresa tra 20 e 500 micron.
  • I filtri a cartuccia sono dotati di cartucce sostituibili di polipropilene espanso, poliestere non tessuto, filo di polipropilene, cellulosa o loro combinazioni. La dimensione delle celle filtranti 10-50 micron e più.

Tali filtri possono essere parzialmente recuperati dalla contaminazione pompando periodicamente acqua pulita attraverso di essi nella direzione opposta. Dopo di ciò, l'acqua con la sabbia entra nella fogna o nel sistema di drenaggio.

Fai attenzione. Per ragioni economiche, si dovrebbe dare la preferenza ai filtri a rete che non richiedono l'acquisto di materiali di consumo durante il funzionamento. Se l'inserto è gravemente intasato, può essere estratto e lavato con le proprie mani, mentre la cartuccia del filtro a cartuccia che ha esaurito la sua durata deve essere sostituita con una nuova.

2 step - deodorazione dell'acqua

Di norma, non è possibile fare a meno di questa fase di pulizia se l'acqua viene estratta da un pozzo artesiano. Oltre ai sali disciolti di ferro e manganese, possono essere presenti metano, idrogeno solforato, ammoniaca e altri gas. Nel processo di deferrizzazione può sbarazzarsi di loro.

Per capire come l'impianto di trattamento di questa fase influisce sull'approvvigionamento idrico, guarda l'immagine:

Installazione per deferrizzazione e demanganation

  • Dopo il pre-trattamento, l'acqua viene convogliata attraverso il gasdotto nel miscelatore, in cui l'aria viene pompata sotto pressione utilizzando un compressore;
  • Mescolato con aria, l'acqua entra nella colonna di aerazione, dove è satura di ossigeno. Come risultato di una reazione chimica, il ferro cambia la sua valenza ed è ossidato;
  • Anche nel processo di aerazione, i gas estranei vengono rilasciati dall'acqua e fuori attraverso la valvola dell'aria;
  • L'acqua con ferro ossidato e manganese entra nella colonna del filtro, dove queste sostanze vengono intrappolate dal letto filtrante.

Per riferimento. Come elemento filtrante, è possibile utilizzare sabbia di quarzo o una tassa speciale per i ferri da stiro di produttori nazionali e stranieri. Devi cambiarlo ogni tre o quattro anni.

Il sedimento ferroso accumulato nel rinterro viene rimosso dal controlavaggio nel drenaggio. La sua periodicità viene regolata individualmente durante la messa in servizio dell'installazione. Di norma, viene eseguito ogni giorno, di notte, e non dura più di mezz'ora. La valvola di controllo con azionamento elettromeccanico è responsabile di questo processo.

3 step - addolcimento dell'acqua

L'approvvigionamento idrico e la depurazione dell'acqua nella maggior parte dei casi non possono essere effettuati senza rimuovere i sali di durezza e gli ioni di metalli pesanti.

Le moderne apparecchiature domestiche che consumano acqua sono molto sensibili a questo indicatore. Formata sulla superficie della scala degli elementi riscaldanti, disattiva rapidamente gli elettrodomestici, richiedendo costose riparazioni o sostituzioni. A proposito di feccia nei bollitori e non posso parlare.

Lavatrice TEN viziata

Per ammorbidire l'acqua, le colonne di scambio ionico sono incluse nel sistema di purificazione, in cui la resina di Na-cation svolge il ruolo di un filtro. Capiremo il principio del loro lavoro.

Schema del filtro di scambio della pressione ionica

  • L'acqua attraverso il tubo di ingresso 6 viene fornita alla colonna 1 con un letto filtrante 2.
  • Qui scambia gli ioni con una resina: dà il suo magnesio e gli ioni di calcio, ricevendo in cambio ioni di sodio. Quindi attraverso il tubo di scarico 7 viene alimentato alla fase successiva di pulizia.
  • Quando gli ioni di calcio e magnesio diventano abbondanti, le funzioni del filtro si riducono. Per ripristinarlo, al comando dell'unità di controllo 4, una soluzione di sale da cucina viene alimentata attraverso il tubo 11, che viene preparato in un serbatoio di solvente del sale 5 da sale pastorizzato 9.

Compresse sale per soluzione di rigenerazione

  • Lavare l'acqua attraverso i dispositivi di distribuzione del drenaggio 3 e 10 viene scaricata nel drenaggio attraverso la tubazione 8.

Come nel caso del deferrizzatore, il filtro viene svuotato dal comando di un set di valvole di controllo a più vie per un tempo specifico. La durata del lavaggio è di circa due ore.

Per riferimento. A seconda della modalità di utilizzo del filtro e della composizione chimica dell'acqua, la resina viene sostituita ogni tre o cinque anni.

Fase 4 - aria condizionata e depurazione delle acque fini

Nonostante le fasi completate, non è ancora possibile sperare in un approvvigionamento idrico di alta qualità: i filtri di depurazione dell'acqua lo contaminano con impurità meccaniche costituite da particelle fini di letto filtrante.

Vengono rimossi utilizzando gli stessi filtri a cartuccia utilizzati nella prima fase. Ma le loro cartucce per condizionare l'acqua e migliorare le sue caratteristiche organolettiche sono riempite di carbone attivo sotto forma di granuli o polvere compressa.

Filtri fini

Tali filtri trattengono particelle di dimensioni variabili da 1 a 50 micron. Le cartucce sono soggette a sostituzione periodica, la loro durata dipende dal volume di acqua consumata e può essere lungo un mese o un anno.

5 step - disinfezione

L'acqua proveniente da pozzi e pozzi può contenere batteri patogeni. Pertanto, per garantire la sicurezza microbiologica e prevenire le malattie associate all'uso di acqua contaminata, l'istruzione richiede la sua disinfezione.

In precedenza, questo problema è stato risolto utilizzando la ozonizzazione, meno utilizzata spesso. Oggi, il modo più efficace, economico e semplice per riconoscere l'irradiazione dell'acqua con la luce ultravioletta.

Sterilizzatore UV per acqua

Il principio di funzionamento del dispositivo è estremamente semplice: l'acqua scorre lungo un tubo di vetro trasparente nel quale è incorporato un emettitore UV. Raggi con una lunghezza d'onda di 253,7 nm distruggono completamente tutti i microrganismi in esso contenuti.

Dispositivo filtrante per disinfezione dell'acqua

Per il funzionamento del dispositivo non sono necessari materiali di consumo e sostituzione, la sua validità non è limitata. Ma il suo vantaggio più importante è che l'acqua non è satura di sostanze chimiche estranee che influiscono negativamente sulla nostra salute.

6 step: dopo il trattamento dell'acqua potabile

L'acqua di pulizia a 5 fasi risultante può essere utilizzata per qualsiasi esigenza della famiglia, tra cui bere e cucinare. Ma se cerchi l'ideale, puoi ottenere l'acqua della più alta qualità usando un filtro a membrana.

Dispositivo filtrante a membrana

  • L'acqua sotto pressione viene fornita a una membrana a osmosi inversa semi-permeabile, che attraversa solo particelle le cui dimensioni sono paragonabili alle dimensioni di una molecola d'acqua.
  • L'acqua pulita, che ha superato questo ostacolo, entra nel serbatoio della membrana di accumulo attraverso il tubo di raccolta e l'acqua con le impurità viene lavata nel drenaggio.
  • Dopo essersi accumulato nel serbatoio, l'acqua passa attraverso un filtro a carbone e viene immessa in un rubinetto dell'acqua di lavaggio appositamente installato.

L'installazione per la depurazione dell'acqua potabile è montata sotto il lavello in cucina

Consiglio. Se si è soddisfatti della qualità dell'acqua senza la purificazione finale, è meglio non usarla, poiché l'uscita è liquida, priva di tutti gli elementi traccia utili.

conclusione

Per ulteriori informazioni su questo argomento, vedere il video in questo articolo.

Rimane per noi dire che l'approvvigionamento idrico autonomo e la depurazione dell'acqua potabile in una casa di campagna dovrebbero essere effettuati da specialisti esperti in queste problematiche e in grado di determinare la necessità di una particolare fase di pulizia.