Manutenzione del serbatoio settico

Diversi tipi di pozzi di raccolta, scarichi e altri dispositivi simili vengono utilizzati per scopi diversi. Il serbatoio settico argentato Pioppo può servire 3, 5 o 8 persone ed è usato per pulire i liquami dai rifiuti domestici solidi e liquidi.

Caratteristiche del design

Il pioppo Eco-Grand è un esempio di fosse settiche all-in. La caratteristica principale dei pozzi di tale struttura è che tutte le sezioni si trovano in un unico contenitore: ciò può ridurre significativamente il costo delle cure e ridurre i tempi di lavorazione e sedimentazione.

Foto: il principio del lavoro

Come la stragrande maggioranza delle fosse settiche con una tale struttura (Astra, Topaz, Tank), il pioppo è costituito da una tubazione collegata al sistema fognario, una fossa settica o un serbatoio primario, un serbatoio secondario, dove viene eseguita un'ulteriore purificazione e un tubo di scarico. Nel primo serbatoio viene anche installata una griglia di filtraggio grossolana, che consente di pulire gli scarichi da particelle di grandi dimensioni che per qualche motivo non sono cadute sul fondo sotto l'influenza della forza gravitazionale.

Se si confronta la fossa settica con altri dispositivi simili, ha le seguenti caratteristiche progettuali:

  1. Come Topas, il pioppo è un sistema di filtraggio forzato. I compressori sono installati in una fossa settica separata, che è responsabile del pompaggio dell'acqua da un serbatoio all'altro. Ciò accelera notevolmente il suo lavoro e aumenta l'efficienza di pulizia;
  2. Tutte le parti (alloggiamento, parti di lavoro, filtri) sono realizzate in plastica di alta qualità, che ha eccellenti proprietà anti-corrosione. Ciò aumenta la resistenza del pozzo agli effetti dell'ambiente aggressivo;
  3. I dispositivi Hiblow (Giappone) sono utilizzati come compressori, forniscono un'emissione di scarica di 250 litri per il modello più semplice (Pioppo 3). È abbastanza per un lavoro efficace della rete fognaria nella casa in cui vivono 3 persone;
  4. Questo antisettico non richiede l'alimentazione supplementare di batteri. Il sistema utilizza microrganismi anaerobici, cioè che non richiedono particolari condizioni di detenzione. Ma se nel liquido sono presenti impurità chimiche (reagenti, alcali, ecc.), La vita della colonia deve essere controllata periodicamente;
  5. L'acqua passa diversi gradi di purificazione con l'aiuto di speciali ponti aerei. Se dopo sedimentazione ripetuta e pulizia, i rifiuti liquidi rimangono nel liquido, quindi con questi dispositivi viene nuovamente inviato per il trattamento terziario;
  6. Filtri di uscita speciali consentono una pulizia del 95% delle acque reflue. Questo è un po 'più basso di quello del Serbatoio più potente, ma è abbastanza per usare il fluido come acqua di processo;
  7. Grazie alle dimensioni ridotte, questo pozzo è perfetto per una casa di campagna o una casa di campagna con un piccolo cortile.

Produzione di fosse settiche Topol viene realizzato nello stabilimento Grant-M, mentre va notato che i rivenditori ufficiali offrono prodotti in quasi tutte le principali città della Federazione Russa.

Principio di funzionamento

Lo schema di lavoro di una fossa settica praticamente non differisce da altri dispositivi simili. Con l'aiuto dell'ugello di ingresso, i liquami provenienti dalla fogna cadono nel comparto di filtrazione primario. Lì, attraverso l'uso di filtri e un aeratore, l'effluente viene ripulito dai rifiuti solidi che si accumulano sul fondo del pozzo. L'aeratore satura l'umidità con l'ossigeno per un funzionamento più efficiente dei batteri e fornisce lo smaltimento degli odori sgradevoli.

Dopo che il compressore pompa l'acqua alla sezione successiva - serbatoio di aerazione. Ecco la separazione di rifiuti liquidi, fango e umidità. Il fango viene setacciato sul fondo dello scomparto e gli scarichi di liquido vengono puliti con un filtro più piccolo. Una caratteristica notevole del sistema di pompaggio dei fanghi è che viene trasportato nello scomparto principale. Ciò consente di pulire la fossa settica solo nella prima camera.

Foto - pioppo nella progettazione del paesaggio

Dopo il serbatoio di aerazione, l'acqua viene pompata nel chiarificatore secondario, dove viene completata la pulizia. Successivamente, il liquido può essere utilizzato per l'irrigazione, come una necessità tecnica o di altro tipo.

Secondo le raccomandazioni del produttore, la manutenzione di un serbatoio settico Pioppo è facoltativa (ma solo a condizione che venga mantenuto il manuale di istruzioni):

  1. La fossa settica può essere collegata con le tue mani, senza il coinvolgimento di specialisti. Ma dovrebbe essere posizionato su un cuscino sabbioso che protegge il dispositivo e l'alloggiamento dall'influenza di fattori esterni (cadute di temperatura, pressione al suolo, ecc.). Il livello minimo di riempimento su ciascun lato è di 250 mm, mentre l'altezza della copertura sopra il terreno non deve superare i 200 mm;

Foto - installazione

  • L'azienda produttrice ha un requisito molto severo per l'uso di una stazione di pulizia: non è possibile utilizzare il sistema per la pulizia delle acque reflue contenenti polietilene e altri film, sostanze chimiche aggressive e particelle metalliche. Ciò potrebbe influire sulle prestazioni di filtri e compressori;
  • Prima del primo lancio, il serbatoio viene riempito con acqua pulita per fornire l'ambiente giusto per l'attività vitale dei batteri.
  • Le recensioni dei proprietari di Topol Eco-Grand sono positive. La maggior parte dei proprietari del sistema tende a credere che questa fossa settica sia la migliore combinazione di prezzo e qualità.

    Foto - Pioppo a grandezza naturale

    L'intero sistema viene pulito due volte l'anno, dopo la stagione invernale ed estiva. Indipendentemente dal funzionamento del pozzetto e dei compressori, si consiglia di ispezionare i meccanismi di funzionamento e i filtri almeno una volta al mese e verificare la presenza di rifiuti.

    Video correlati:
    [relatedYouTubeVideos max = "3"]

    Revisione del prezzo

    È possibile acquistare una fossa settica di Eco-Grand Poplar in qualsiasi città della Federazione Russa, il cui prezzo dipende dallo scopo e dal design. Inoltre, il costo può variare in base alla città:

    Fognature autonome "Topol-Eco": caratteristiche di lavoro e installazione

    Il sistema di fognatura autonomo "Topol-Eco" è una grande opzione per i proprietari di case di campagna, vale a dire, per avere il proprio sistema di trattamento delle acque reflue.

    Oggi senza acque reflue è impossibile immaginare condizioni di vita confortevoli, quindi i proprietari di case rurali, edifici e case private stanno cercando di trovare la soluzione migliore.

    La stazione di fognatura autonoma consente un trattamento delle acque reflue economico, di alta qualità e molto veloce. "Topol" fornisce un grado di purificazione del 98%, ovvero la produzione è pura acqua di processo, che può essere utilizzata per una varietà di esigenze domestiche.

    Contenuto dell'articolo:

    Qual è il settico o la stazione migliore

    Molti proprietari di case di campagna molto spesso si chiedono, dopo tutto, cosa è meglio - una fossa settica di liquami autonomi o una stazione?

    Persino gli esperti trovano difficile rispondere a questa domanda. Ogni opzione ha le sue esigenze e risorse, quindi è ancora meglio per il proprietario scegliere quale sia l'opzione migliore per la sua casa.

    Eppure, vale la pena di considerare più in dettaglio tutti i vantaggi e gli svantaggi del sistema Topol.

    Alto grado di purificazione delle acque di deflusso

    I principali vantaggi del sistema:

    • costruzione fatta di materiali anticorrosione;
    • fornisce il più profondo grado di pulizia ed elimina la comparsa di odori sgradevoli;
    • consuma una quantità molto piccola di energia;
    • il dispositivo funziona indipendentemente dal periodo dell'anno;
    • possiede semplicità e facilità di installazione.

    I principali svantaggi del sistema includono:

    • il dispositivo ha un prezzo abbastanza alto;
    • nonostante il basso consumo energetico, il sistema è ancora volatile;
    • il fango attivo è molto sensibile a una diminuzione della temperatura dell'aria, che può influire negativamente sul funzionamento dell'intera stazione.

    Sembra fango attivo

    Funzionalità del sistema

    Il sistema di fognatura "Topol-Eco" è composto dai seguenti elementi necessari per il suo lavoro di alta qualità e di alta qualità: ingresso delle acque reflue, filtro grossolano, sollevamento aereo dei fanghi attivi, compressori, coppa del filtro.

    Inoltre, il sistema non sarà in grado di funzionare senza elementi come il sensore di livello della camera, la scatola di giunzione, il pannello di controllo, il motorino di avviamento e le prese per i compressori.

    Schema di collegamento del dispositivo di scarico "Topal Eco"

    L'installazione funziona in diverse fasi, vale a dire il trattamento delle acque reflue in fognature e fosse settiche come segue:

    Ecco come si presentano le camere di pulizia delle acque di scarico Topol Eco.

    • le acque reflue fluiscono per gravità attraverso i tubi fino alla prima camera. Qui, l'acqua viene rilasciata dalle impurità grossolane, dopo di che l'acqua entra nella seconda camera attraverso le fessure verticali. In questa camera c'è un processo di fermentazione senza ossigeno, nel corso del quale l'acqua diventa ancora più leggera;
    • nel secondo stadio, l'acqua purificata dalla seconda camera entra nella terza camera, che è dotata di un biofiltro;
    • nella terza fase finale, l'effluente trattato scorre nella quarta camera attraverso il secondo filtro. Il movimento dell'acqua in questa camera viene effettuato dall'alto verso il basso, questo è necessario al fine di ossidare al massimo gli scarichi mediante microflora aerobico-anaerobica. Inoltre, l'effluente subisce anche la procedura per separare il fango sospeso dall'acqua pulita - questa procedura viene eseguita nella quinta camera.

    Come è l'installazione della stazione

    Prima di tutto, è necessario capire che ingegneria e sterri saranno i principali qui.

    Prima di iniziare l'installazione, è meglio pre-calcolare il percorso della linea della condotta e portarlo nella posizione richiesta.

    La trincea deve necessariamente avere uno scarico di sabbia e un fondo livellato, tenendo conto della pendenza richiesta, vale a dire, la pendenza verso l'impianto di trattamento 2 cm per 1 m.

    Questa è la lettiera della trincea di sabbia

    I lavori per l'installazione della stazione sono nei seguenti punti:

    • è necessario eseguire la marcatura della fossa, cioè il contenitore deve essere posto liberamente nella fossa. Se è necessario un ulteriore riscaldamento del sistema, è necessario lasciare ulteriore spazio per l'isolamento;

    Ecco come si posiziona il sistema nella fossa

    Sembra una fossa di casseforme in legno

    È possibile utilizzare il tampone di cemento sabbia

    Quindi è necessario addormentarsi una fogna autonoma

    Per quanto riguarda la scelta del modello Topol-Eco, dovrebbe essere effettuato in base al numero di persone che vivono in casa, agli apparecchi sanitari e alla quantità approssimativa di acque reflue al giorno. Il prezzo del dispositivo dipenderà dalla sua capacità.

    Pulizia di una fossa settica Pioppo fai da te

    Come ogni meccanismo, le stazioni di aerazione necessitano di manutenzione ordinaria per mantenere la capacità di lavoro complessiva e il grado necessario di purificazione delle acque reflue domestiche in entrata. Poiché i principali utenti di questo tipo di acque reflue sono le persone che vivono in case private, è possibile costruire in modo costruttivo le stazioni Topol con le proprie mani.

    Qui esamineremo passo dopo passo l'intero processo del lavoro di servizio necessario che ti consentirà di utilizzare la tua stazione di pulizia in modalità normale per un lungo periodo di tempo.

    Prima di iniziare a pulire il Pioppo con le tue mani, devi sapere quanto spesso dovrebbe essere fatto:

    • Una volta un quarto Con la vita quotidiana del numero nominale di utenti (ad esempio, quando si utilizza la stazione Topol 5 da cinque utenti) per tutto l'anno.
    • Una volta ogni sei mesi Con la vita quotidiana durante la stagione estiva (la prima volta nel mezzo della stagione, la seconda, con la conservazione - alla fine della stagione).
    • Una volta all'anno Per soggiorni durante il fine settimana durante la stagione estiva (con conservazione alla fine della stagione).

    Dopo aver definito la frequenza del servizio, procedi alla sua esecuzione passo-passo:

    1) Rimuovere il fango esaurito dal fango attivo stabilizzato. Questo può essere fatto in due modi:

    a. Usando la pompa madre integrata.

    Con l'installazione spenta, rimuovere il tubo della pompa Mamut dalla clip di fissaggio ed estrarlo dalla stazione, rimuovere il tappo allentando la fascetta metallica all'estremità del tubo. Accendiamo l'unità nella fase diretta (l'interruttore a galleggiante nella camera di ricezione viene sollevato forzatamente). Dopo aver pompato circa il 50% del volume (circa 1 metro di una colonna liquida) della camera in un contenitore preparato in anticipo, spegnere l'installazione, fissare il tappo e fissare il tubo nella sua posizione originale.

    b. Utilizzando una pompa di drenaggio.

    Abbassiamo la pompa con il tubo flessibile sul fondo della camera dello stabilizzatore dei fanghi, abbassiamo l'estremità del tubo nel serbatoio di raccolta dei fanghi preparato o direttamente nel pozzo del compost. Accendiamo la pompa e pompiamo circa il 50% del volume (circa 1 metro di una colonna liquida). Laviamo le pareti del fango stabilizzatore dalla sedimentazione e lo riempiamo con acqua pulita fino al livello originale.

    È meglio pulire le pareti delle camere con minisinker ad alta pressione, avendo precedentemente chiuso il compartimento del compressore dall'ingresso di acqua all'interno durante il processo di lavaggio.

    2) Utilizzando una pompa di drenaggio, pompiamo circa 20-30 cm di liquido dal fondo dell'aerotank. Laviamo le pareti dell'aerotank e la vasca di sedimentazione secondaria dai sedimenti e riempiamo con acqua pulita fino al livello originale. Rimuovere dalle clip di fissaggio e pulire il raccoglitore di capelli.

    3) Laviamo le pareti della camera di ricezione.

    4) Utilizzando una rete, rimuovere tutti i detriti meccanici non degradabili dalla stazione.

    5) Scollegare il tubo dell'aria e il mamut principale - la pompa che pompa dalla camera di ricezione al serbatoio di aerazione e la estrae, rimuovendola dalla clip di fissaggio. Laviamo la pompa dall'esterno con il pompon mammut e la puliamo alimentando un getto di acqua di pressione nel tubo della pompa.

    6) Scollegare il tubo dell'aria e il filtro di grandi frazioni, rimuoverlo e rimuoverlo dalle clip di fissaggio. Scarichiamo il filtro dall'esterno e lo puliamo alimentando un getto di acqua di pressione nel tubo del filtro. Installare sul posto il filtro di grandi frazioni e la pompa Mamut principale, fissandole sulle clip e collegandole con i tubi dell'aria.

    Per non confondere i tubi della pompa e il filtro dovrebbero essere contrassegnati, ad esempio, con del nastro.

    7) Pulire il filtro dell'aria del compressore. Per fare ciò, svitare la vite situata sulla parte superiore del compressore, rimuovere il coperchio e rimuovere il filtro dell'aria. Pulire il filtro scuotendolo. Installare il filtro in posizione. Allo stesso modo, pulire il filtro del secondo compressore.

    Se il filtro dell'aria è eccessivamente sporco, deve essere sciacquato in acqua e installato sul posto, pre-essiccato.

    Dopo aver completato tutti i passaggi precedenti, attiva l'installazione

    Come puoi vedere, la manutenzione del pioppo può essere fatta liberamente con le tue mani. Tuttavia, raccomandiamo vivamente che il primo servizio venga svolto dagli sforzi degli specialisti, come si dice: "È meglio vedere una volta che leggere cento volte su Internet!"))

    Installazione del trattamento delle acque reflue TOPAS 5 / TOPAS-S 5, Topol-Eco

    * - merce personalizzata, verifica tempi di consegna con i nostri gestori

    • ← Ctrl Precedente
    • Successivo Ctrl →
    • Mostra tutti i prodotti

    TOPAS 5 settico per una casa di campagna o una casa di campagna - il modello più giovane della serie TOPAS. È progettato per servire non più di 5 persone alla volta ed è progettato per il seguente numero di apparecchiature sanitarie: una doccia, un bagno e due lavandini. Quando si installa un bagno o si supera il numero di utenti, si consiglia un serbatoio settico TOPAS 8 o un'altra stazione di un volume più grande, poiché questo modello non è destinato a frequenti scarichi volumetrici di acque reflue. In queste condizioni, la fossa settica TOPAS 5 può servire fino a cinquanta anni.

    Tutte le informazioni sul sito Web relative a prodotti e prezzi sono solo di riferimento e non costituiscono un'offerta pubblica. Il produttore si riserva il diritto di modificare le caratteristiche del prodotto, il suo aspetto e la sua completezza senza preavviso al venditore.

    Pulizia del pioppo eco

    Per cominciare, gli impianti di trattamento delle acque reflue sono disponibili in varie capacità a seconda del volume della camera di ricezione dell'impianto di trattamento delle acque reflue, che è in grado di accettare una scarica salva.

    Il secondo indicatore nella scelta dell'impianto di trattamento delle acque reflue è la profondità alla quale il tubo della fogna esce di casa. La profondità del vincolo del tubo di alimentazione può essere diversa:

    • Da 40 a 80 cm con installazione standard;
    • da 80 a 140 cm all'installazione della modifica Long;
    • da 140 a 240 cm all'atto di installazione di modifica Aumento lungo.

    Il parametro successivo che viene preso in considerazione quando si seleziona un impianto di trattamento delle acque reflue è il livello della falda freatica nel sito. Se l'acqua di falda si trova a 50 cm dal livello del suolo, la scelta deve essere effettuata presso l'impianto di depurazione in base al principio dello scarico forzato, quando l'acqua depurata viene accumulata in un apposito contenitore e quindi scaricata con una pompa.

    Cos'è una discarica salvo?

    Lo scarico di scarica è il volume di acque reflue che entra simultaneamente nella camera di ricezione da diversi impianti sanitari entro 2 ore. Lo scarico di pallavolo è uno dei principali parametri per la selezione di un impianto di trattamento delle acque reflue.

    Che cos'è "specialista di viaggi per il sito". Quanto costa?

    Per una selezione ottimale dell'impianto di trattamento, TOPOL-ECO ti offre l'opportunità di organizzare una visita GRATUITA del nostro specialista al tuo sito. Dopo aver esaminato le condizioni proposte, l'ingegnere effettuerà i calcoli del volume di scarico di scarica, consiglierà la posizione ottimale per l'impianto di trattamento delle acque reflue e selezionerà il modello appropriato per la propria abitazione. Un fattore importante quando si installa un sistema di pulizia è lo smaltimento dell'acqua, e uno specialista suggerirà una delle sue possibili opzioni: drenaggio in un pozzo di drenaggio installato, in un fossato o installazione di un serbatoio speciale per raccogliere acqua depurata e utilizzarla a fini commerciali. Al termine della sua visita, l'ingegnere eseguirà un calcolo preliminare del preventivo e redigerà un diagramma dei lavori di installazione dell'impianto di trattamento delle acque reflue. Uno specialista può venire in qualsiasi giorno per te, anche nei fine settimana.

    Di che materiale è fatta l'installazione?

    Tutti gli impianti di trattamento delle acque reflue del gruppo TOPOL-EKO sono realizzati in polipropilene composito. Questo materiale ha dato prova di sé e ha proprietà uniche:

    Come è l'installazione, può essere fatta da solo?

    Il gruppo TOPOL-EKO offre i seguenti tipi di lavori di installazione:

    Qual è il consumo energetico dell'unità TOPAS?

    Il consumo di elettricità è di 60 watt, che è paragonabile al consumo di una lampadina convenzionale.

    Cosa succede all'installazione se si spegne la corrente?

    In caso di interruzione di corrente, limitare il consumo di acqua per evitare di traboccare dalla camera di ricezione. Se l'elettricità si spegne per meno di 6 ore, non influirà sul lavoro della stazione. Se l'elettricità è stata spenta per più di un giorno, allora all'inizio l'acqua dalla stazione potrebbe essere un po 'fangosa, e dopo 2 settimane non ci sarà traccia di "torbidità".

    L'impianto fognario si congelerà in inverno?

    No, non si bloccherà. In primo luogo, il materiale con cui sono realizzati tutti gli impianti di trattamento del gruppo TOPOL-EKO è il polipropilene resistente al gelo. In secondo luogo, la camera di lavoro principale di ogni installazione si trova al di sotto della profondità di congelamento. In terzo luogo, la stazione mantiene sempre una temperatura positiva grazie al funzionamento dei compressori e all'alimentazione dell'aria, evitando così il congelamento dell'acqua.

    Il tubo si congelerà in inverno?

    Se l'installazione viene eseguita in conformità con tutti i codici di costruzione, l'acqua nel tubo non si bloccherà.

    Odora durante il funzionamento?

    Come risultato del trattamento aerobico delle acque reflue, l'acqua in uscita è incolore e inodore.

    Dove si trova la produzione?

    Produzione GC "TOPOL-EKO" si trova nella città di Mosca Lobne, st. Gorky, morto 104.

    Qual è la dimensione dell'installazione?

    Le dimensioni delle installazioni dipendono dalle loro prestazioni. Ad esempio, la dimensione dell'installazione TOPAS 5, progettata per una piccola casa privata, è di 1,1x1,2 m, altezza 2,5 m.

    Ordinare la velocità di esecuzione

    Qual è il tempo di consegna dell'impianto di trattamento delle acque reflue?

    Gli stabilimenti di produzione del gruppo di società TOPOL-EKO escludono le linee di produzione. Tutti i modelli di installazioni sono disponibili. Gli uffici regionali hanno anche magazzini di prodotti finiti.

    raccomandazioni

    Posso versare l'acqua in un lago / stagno?

    Sì, se si installa un'apparecchiatura aggiuntiva (ad esempio un reattore di post-trattamento di tipo a ciclone).

    Cosa può essere scaricato nella toilette?

    Termini del servizio

    Come è il mantenimento degli impianti di trattamento?

    La macchina Cesspool non è necessaria. Una piccola quantità di fango rimane nella stazione, che può essere pompata nella pompa manuale, che è già installata nella stazione.

    Quali garanzie vengono fornite su prodotti e servizi?

    La società "TOPOL-EKO" fornisce una garanzia di 3 anni sulla stazione e sulla parte elettrica, 1 anno per i lavori di installazione. Inoltre, se quando si acquista un impianto di trattamento delle acque reflue lo si collega al servizio, la garanzia di installazione viene estesa a 5 anni.

    Regole di pulizia

    Quanto spesso devo chiamare un furgone?

    La macchina Cesspool non è necessaria. Una piccola quantità di fango rimane nella stazione, che può essere pompata nella pompa manuale, che è già installata nella stazione.

    Condizioni d'uso

    Dove prendere l'acqua purificata?

    L'acqua depurata può essere deviata verso qualsiasi sistema di drenaggio: un fossato, un fossato lungo la strada, un pozzo di drenaggio, un pozzo di stoccaggio, possono essere riutilizzati per esigenze tecniche.

    Devo comprare / aggiungere batteri?

    No. Nell'impianto di trattamento del gruppo di aziende "TOPOL-EKO" non è necessario aggiungere batteri. Nel processo di purificazione aerobica, i batteri che si trovano negli scarichi con una quantità costante di ossigeno moltiplicano la loro quantità.

    Cosa mostra un allarme?

    Una spia di allarme in fiamme ti avvisa quando viene superato un reset di salvo. In questo caso, è necessario interrompere la fornitura di acqua all'impianto e contattare il servizio di TOPOL-ECO Group.

    condizioni

    L'azoto è comune

    L'azoto totale (azoto di Kjeldahl) è la concentrazione di massa totale di azoto organico e di ammonio in un campione d'acqua, determinata dopo l'esposizione a un campione con acido solforico in condizioni specificate.

    Serbatoio di stoccaggio

    Vedi Regolazione del serbatoio

    Fango attivo

    La biocenosi di accumuli zoogenici (colonie) di batteri e protozoi coinvolti nel trattamento delle acque reflue (vedi Nitrifying active mud, Denitrifying active sludge). Il metodo di trattamento biologico (biochimico) delle acque reflue si basa sull'uso di fanghi attivi (vedere: trattamento biologico).

    Fango attivo anaerobico

    Fango attivato (vedi Fango attivo), costituito principalmente da microrganismi anaerobici che non hanno bisogno di ossigeno disciolto per la loro attività vitale (vedere processo anaerobico di trattamento delle acque reflue, fanghi attivi denitrificanti). La presenza dei batteri predominanti di un particolare tipo dipende dalla natura del substrato in uno stato di fermentazione e dalla composizione della microflora, che è già presente in esso. La composizione delle acque reflue, compresi gli elementi chimici complessi, causa lo sviluppo di diversi gruppi fisiologici di batteri anaerobici nella massa vagante, che nel periodo della loro attività vitale utilizzano tutti i componenti delle acque reflue. Questi sono batteri metanogeni, batteri risparmiatori di carbonio, batteri ammonitori (proteine ​​in decomposizione, peptidi, amminoacidi), batteri che si decompongono grassi, ecc.

    Processo di trattamento delle acque reflue anaerobiche

    Il processo di trattamento biologico delle acque reflue (vedi Trattamento biologico), in cui, sotto l'influenza della comunità naturale di vari tipi di microrganismi anaerobici dei fanghi attivi, principalmente batteri anaerobici (vedi Fango attivo), il processo biochimico dell'ossidazione enzimatica (fermentazione) di substrati organici (inquinamento ), situato in acque reflue, che si verificano in condizioni anaerobiche (respirazione anaerobica). Il termine "condizioni anaerobiche" indica il modo di respirare i microrganismi dei fanghi attivi senza utilizzare ossigeno (O2), nitrato (NO3-) e nitrito (NO2-) disciolto in acqua. Pertanto, in condizioni anaerobiche, non vengono osservati processi come "respirazione da nitrati" e "respirazione con nitriti". Invece, vengono usati altri ossidanti di natura inorganica o organica e i microrganismi anaerobici ottengono l'energia necessaria suddividendo una molecola complessa di materia organica in più semplici. Al primo stadio del processo, i polimeri organici complessi (cellulosa, proteine, grassi, ecc.) Vengono decomposti in composti più semplici: acidi grassi volatili, alcoli inferiori, idrogeno e monossido di carbonio, acidi acetici e formici, alcool metilico. Allo stesso tempo, viene rilasciata molta meno energia rispetto alla respirazione con ossigeno. Nella seconda fase del processo, i batteri che formano metano convertono gli acidi organici in metano, anidride carbonica e acqua.

    Processo di trattamento delle acque reflue di anidride

    Il processo di trattamento biologico delle acque reflue (vedi Trattamento biologico), in cui, sotto l'influenza della comunità naturale di vari tipi di microrganismi anaerobici dei fanghi attivi, principalmente batteri anaerobici (vedi Fango attivo), il processo biochimico dell'ossidazione enzimatica (fermentazione) di substrati organici (inquinamento ), che si trova nelle acque reflue, che si verificano in condizioni di anidride (respirazione anossica). Il termine "condizioni di anidride" indica il modo di respirare i microrganismi dei fanghi attivi senza utilizzare ossigeno disciolto (O2), ma utilizzando nitrato (NO3-), nitrito (NO2-). Pertanto, i processi di "respirazione con nitrati" e "respirazione con nitriti" possono verificarsi in condizioni di anidride, e in condizioni anaerobiche l'uso di tali processi non è osservato (vedere processo di trattamento delle acque reflue anaerobiche). L'ossidazione con zolfo, SO42-, CO2 viene utilizzata solo da rigorosi anaerobi, che muoiono quando l'ossigeno appare nell'ambiente. Il processo anossidico viene avviato nel volume dei serbatoi di aerazione quando l'aerazione viene interrotta per un tempo non superiore a 4 ore con biomassa viva di fango attivo aerobico (vedere Fango attivo).

    Stazione di aerazione per il trattamento delle acque reflue

    Una struttura per il trattamento delle acque reflue domestiche con il metodo di trattamento biologico aerobico (vedi: trattamento biologico, processo aerobico di trattamento delle acque reflue), la parte principale è la aerotank (vedi Aerotank), in cui il trattamento biochimico delle acque reflue viene effettuato da fanghi attivi aerobici (vedi Fango attivo aerobico ). A differenza di una fossa settica con aerazione (vedi serbatoio settico con aerazione), nella stazione di aerazione viene fornita la distribuzione dell'aria per il trattamento delle acque reflue e il controllo del processo di pulizia è possibile. Viene fornito anche uno stabilizzatore di fango aerobico (vedi Stabilizzatore di fanghi aerobici). Le zone anaerobiche e anosside possono essere distinte nel volume dell'impianto di trattamento di aerazione, in cui verranno eseguiti i processi rilevanti (vedere processo di trattamento delle acque reflue anaerobiche, processo di trattamento delle acque reflue con anidride). Inoltre, una stazione di aerazione per il trattamento delle acque reflue può essere organizzata utilizzando l'aerazione intermittente (vedi Reattore variabile (reattore SBR)) e altri metodi non classici.

    Aerazione delle acque reflue

    Saturazione delle acque reflue con ossigeno.

    Fango attivo aerobico

    Fango attivo (vedi Fango attivo), costituito principalmente da microrganismi aerobici, per i quali l'attività vitale richiede un flusso costante di ossigeno e una temperatura nell'intervallo 12-40 ° C (vedere Processo di trattamento delle acque reflue aerobiche, fanghi attivi nitrificanti). Con l'aiuto dell'ossigeno, questi microrganismi svolgono l'ossidazione (distruzione) di sostanze organiche presenti nelle acque reflue. La biocenosi del fango attivo aerobico è rappresentata da batteri, protozoi, funghi e alghe.

    Processo di trattamento delle acque reflue aerobiche

    Il processo di trattamento biologico delle acque reflue (vedi Trattamento biologico), in cui, sotto l'influenza della comunità naturale di vari tipi di microrganismi aerobici dei fanghi attivi, principalmente batteri aerobici (vedi Fango attivo), il processo biochimico dell'ossidazione enzimatica dei substrati organici (inquinamento) nelle acque reflue, che si verificano in condizioni aerobiche (respirazione aerobica). Il termine "condizioni aerobiche" si riferisce al modo di respirazione dei microrganismi dei fanghi attivi con l'uso di ossigeno disciolto (O2). L'utilizzo di un processo di trattamento delle acque reflue aerobiche è alla base del funzionamento dell'UOSW TOPAS, dell'UOSV TOPAERO (vedi Stazione di aerazione per il trattamento delle acque reflue, UOSV).

    aerotank

    Un impianto di trattamento delle acque reflue, che è un dispositivo per il trattamento biologico delle acque reflue (vedi trattamento biologico), che è un serbatoio (più spesso un serbatoio rettangolare con partizioni funzionali), in cui le acque reflue si mescolano con i flussi di fango attivo (vedi Fango attivo). Nell'aerotradosso si può verificare sia un processo di trattamento delle acque reflue aerobiche (vedere processo di trattamento delle acque reflue aerobiche) con saturazione dell'aria (aerazione) e processi anaerobici e anossidi (vedere processo di trattamento delle acque reflue anaerobico, processo di trattamento delle acque reflue in acciaio inossidabile) - quando si assegnano i compartimenti o le zone corrispondenti nel serbatoio di aerazione. La combinazione di processi aerobici, anaerobici e anossici dà il più grande effetto del trattamento biologico delle acque reflue.

    Pulizia biologica

    Il metodo di trattamento delle acque reflue biochimiche (vedi acque reflue), basato sulla capacità dei microrganismi dei fanghi attivi (vedi Fango attivo) di utilizzare una varietà di sostanze (inquinamento) contenute nelle acque reflue, come fonte di nutrizione nel processo della loro vita, mentre il fango attivo è ossidazione biochimica enzimatica (distruzione) di inquinanti organici in prodotti innocui - H2O, CO2, N2, NO3 -, SO4 2- e altri.Il processo di ossidazione biochimica degli inquinanti può verificarsi in condizioni aerobiche, anaerobiche e anosside (vedere processo di trattamento delle acque reflue aerobiche, processo di trattamento delle acque reflue anaerobiche, processo di trattamento delle acque reflue di anidride) ed è effettuato da gruppi ambientali pertinenti di microrganismi a fanghi attivi (vedere Fanghi attivi aerobici, fanghi attivi anaerobici). Il trattamento con acque reflue anaerobiche è più adatto per acque reflue altamente concentrate rispetto a quelle aerobiche, sebbene quest'ultimo sia caratterizzato da una migliore stabilità tecnologica.

    La domanda biochimica di ossigeno (BOD) è la quantità di ossigeno disciolto consumata durante un periodo di tempo specificato (5, 7, 20 giorni) e in determinate condizioni, durante l'ossidazione biochimica di sostanze organiche contenute nell'acqua. BOD5 - la quantità di ossigeno disciolto consumata durante 5 giorni di incubazione. BOD20 = BOD completo (completo): la quantità di ossigeno disciolto consumata durante 20 giorni di incubazione. Il BOD caratterizza il contenuto di carbonio organico nelle acque reflue.

    Sostanze sospese in acqua

    Sostanze isolate dall'acqua mediante filtrazione e / o centrifugazione.

    Inquinamento idrico secondario

    Inquinamento idrico dovuto alla trasformazione di inquinanti precedentemente introdotti, allo sviluppo di massa di organismi o alla decomposizione della massa biologica morta.

    Criteri igienici per la qualità dell'acqua

    Criterio di qualità dell'acqua che tiene conto della sicurezza tossicologica, epidemiologica e radioattiva dell'acqua e della presenza di proprietà favorevoli per la salute della vita e delle generazioni successive di persone.

    denitrificazione

    La somma dei processi enzimatici microbiologici di riduzione del nitrato ai nitriti e successivamente agli ossidi gassosi, all'ammoniaca o all'azoto molecolare, effettuata mediante denitrificazione dei fanghi attivi (vedi Denitrifying active mud). Esistono denitrificazione diretta o biologica (recupero biologico dei nitrati) e denitrificazione indiretta (recupero chimico dei nitrati). La denitrificazione diretta (biologica), a sua volta, è suddivisa in denitrificazione assimilatoria (i nitrati sono ridotti all'ammoniaca NH3, che serve come fonte di azoto per la costruzione di sostanze cellulari) e denitrificazione dissimulativo o "respirazione nitrato" (nitrati sono usati come ossidante di sostanze organiche in luogo di ossigeno molecolare, che fornisce l'energia necessaria per i microrganismi).

    Denitrificazione del fango attivo

    Una comunità di microrganismi a fanghi attivi (vedi Fango attivo) che partecipa ai processi di denitrificazione (vedi Denitrificazione). La denitrificazione viene effettuata solo da procarioti (e sia batteri che archaea) in condizioni anaerobiche ed è associata al loro apporto energetico. Tutti i batteri denitrificanti sono anaerobi facoltativi, passando alla denitrificazione solo in assenza di O2, pertanto, il loro adattamento alle condizioni anaerobiche è di origine secondaria.

    La capacità di causare la denitrificazione è una proprietà di un ampio spettro di batteri, compresi i generi Pseudomonas, Archromobacter e Bacillus. Alcuni batteri riducono i nitrati ai nitriti, altri possono solo ridurre i nitriti all'azoto molecolare, alcuni riducono i nitrati e i nitriti all'azoto molecolare. Solo i batteri anaerobici facoltativamente specifici possiedono la capacità di denitrificazione dissimulatoria. La maggior parte dei denitrificatori sono chemioorganotropi, cioè la loro fonte di energia è composta da composti organici e reazioni redox. La velocità del processo di denitrificazione è massima a 37-40 ° C, il pH ottimale è compreso tra 7.0-8.5. La denitrificazione, al contrario della nitrificazione, aumenta l'alcalinità del terreno e provoca un aumento del pH del terreno, a seconda della capacità tampone del terreno. La concentrazione ammissibile di ossigeno disciolto dovrebbe essere 0,15-0,5 mg / l.

    Defosfatatsiya

    Rimozione del fosforo dalle acque reflue, effettuato, in particolare, durante il trattamento biologico (vedi. Trattamento biologico) e trattamento dei reagenti delle acque reflue trattate biologicamente. La principale fonte di fosforo nelle acque reflue domestiche sono i tensioattivi sintetici. Il fosforo nel trattamento biologico viene rimosso di circa il 30%, viene utilizzato dai microrganismi del fango attivo (vedi Fango attivo) per costruire le cellule. Per la purificazione del fosforo secondo gli standard per lo scarico di acqua depurata in corpi idrici (vedere Standard di qualità dell'acqua), viene utilizzato il trattamento delle acque reflue trattate biologicamente con una soluzione acquosa di un reagente di coagulante. Con inquinanti tipici delle acque reflue domestiche (il contenuto di fosforo è 15-20 mg / l, il contenuto totale di fosforo è 7-9 mg / l) con l'introduzione delle dosi massime ammissibili di coagulante (fino a 18 mg / l) il contenuto di fosforo diminuisce del 90% e il residuo il contenuto di fosforo in acqua purificata è 2-3 mg / l, e fosfato - 0,2-0,4 mg / l.

    drenaggio

    Rimozione naturale o artificiale dell'acqua dalla superficie della terra o delle acque sotterranee (definizione generale). Inoltre, il drenaggio è un sistema di tubi e strutture progettato per abbassare il livello di pressione delle acque sotterranee e delle acque sotterranee. Il drenaggio può essere aperto (canali di drenaggio), chiuso (utilizzando tubi di drenaggio) o riempito (ghiaia, mattoni, macerie). Inoltre, al fine di raccogliere l'acqua dal sistema di drenaggio, vengono costruiti appositi pozzi di drenaggio.

    Inquinamento delle acque

    Il contenuto di inquinanti, microrganismi e calore dell'acqua, causando una violazione dei requisiti per la qualità dell'acqua.

    Scarico delle acque reflue

    Ammissione a breve termine al sistema fognario delle acque reflue con una portata e / o concentrazione di inquinanti notevolmente maggiore.

    Area di ricreazione del corpo idrico

    Oggetto d'acqua o la sua trama con la banca adiacente, utilizzata per la ricreazione.

    Zona di protezione sanitaria

    Il territorio e la zona acquatica in cui è istituito uno speciale regime sanitario ed epidemiologico per prevenire il deterioramento della qualità dell'acqua delle fonti di approvvigionamento centralizzato di acqua potabile e domestica e la protezione degli impianti di approvvigionamento idrico.

    Il ha stabilizzato

    I fanghi in eccesso dagli impianti di trattamento biologico (cfr. I fanghi trattamento biologico attivo), separata dall'acqua nella vasca di decantazione secondaria e sottoposto a stabilizzazione aerobica (cfr. Stabilizzatore fanghi aerobica).

    Microrganismi indicatori

    Gruppi condizionali di microrganismi, la cui presenza indica la presenza di inquinamento antropogenico e (o) insufficiente purificazione dell'acqua.

    Infiltrator

    Una struttura per la depurazione delle acque reflue trattate biologicamente dopo una fossa settica (vedi settico) o una stazione di aerazione per il trattamento delle acque reflue (vedi Stazione di aerazione per il trattamento delle acque reflue) mediante filtrazione del suolo (drenaggio). Un infiltrato è un tipo di pozzo filtrante, ad esso si applicano requisiti simili (vedere Filtraggio a fondo). Le piccole dimensioni complessive dell'infiltrato e il suo peso ridotto rendono la sua installazione efficiente e conveniente.

    Fonte di inquinamento idrico

    Una fonte che introduce inquinanti, microrganismi o calore in acqua nei corpi idrici.

    Qualità dell'acqua

    Caratteristiche della composizione e proprietà dell'acqua, determinandone l'idoneità per specifici tipi di utilizzo dell'acqua.

    E. coli

    Escherichia coli (Esherichia coli) - anaerobica aerobi e facoltativi termotolleranti batteri coliformi che fermentano il lattosio o mannitolo ad una temperatura di 44 ° C per 24 ore per produrre un acido e gas e producono indolo dal triptofano. Gruppo di indicatori di batteri, che include prevalentemente E. coli e indica la contaminazione fecale dell'acqua.

    Clostridium solfito-riducente

    Batteri anaerobici a forma di bastoncello spore che riducono i solfiti ai solfuri. Ampiamente distribuito nel suolo, nella superficie e nelle acque reflue, spesso presenti nelle feci. Le spore di clostridi che riducono il solfito, essendo più resistenti delle forme vegetative di batteri agli effetti di fattori fisici e chimici avversi, sono usati come indicatori della qualità del trattamento del trattamento delle acque reflue.

    colifago

    Virus batterici in grado di lisare E. coli e formare zone di lisi su agar nutriente a 37 ° C dopo 18-24 ore. A causa della loro somiglianza con i virus intestinali umani e una maggiore resistenza rispetto ai gruppi di indicatori dei batteri, sono considerati come indicatori di una possibile contaminazione virale dell'acqua.

    conservazione

    Sospensione temporanea del lavoro degli impianti di trattamento locali (vedi LOS), associata alla natura stagionale dell'uso dell'impianto di trattamento (interruzione in uso per più di 2 mesi). In questo caso, VOC è soggetto a un processo di conservazione, ad es. in uno stato di conservazione a lungo termine, in stretta conformità con il passaporto per l'impianto di trattamento.

    Coefficiente di irregolarità

    Il rapporto tra il drenaggio massimo e minimo e la media per un certo intervallo di tempo.

    Criterio di qualità dell'acqua

    Un segno o complesso di segni con cui viene valutata la qualità dell'acqua.

    Secondo la risoluzione N 644 del governo della Federazione russa del 29 luglio 2013

    Approvazione delle norme per la fornitura di acqua fredda e servizi igienico-sanitari e sulla modifica di alcuni atti del governo della Federazione russa

    (Modificato il 26 dicembre 2016) (rivisto dal 4 gennaio 2017)

    Un impianto di trattamento delle acque reflue locale è una struttura e (o) un dispositivo che fornisce la pulizia delle acque reflue dell'abbonato prima del suo scarico (scarico) verso un sistema centralizzato di acque reflue. (il termine è stato introdotto il 4 gennaio 2017). Tuttavia, in molte fonti, articoli e documenti ufficiali, il concetto di VOC è inteso come strutture e dispositivi locali per il trattamento delle acque reflue da oggetti che non hanno accesso a reti fognarie a livello di città.

    Bioreattore a membrana

    bioreattore a membrana (MBR reattore, MBR - reattore) - un impianto di trattamento, che è una combinazione di trattamento biologico convenzionale ed una separazione a membrana (separazione dei fanghi attivi da acqua) implementato microfiltrazione o ultrafiltrazione membrane con pori da 0,01... 0,1 m, ciò che fornisce la rimozione quasi completa di tutte le sostanze sospese e dei microrganismi. Un processo aerobico viene utilizzato per trattare le acque reflue domestiche, ma i reattori anaerobici MBR vengono anche utilizzati per pulire le acque reflue industriali. Ci sono due tipi di attrezzature di progettazione processo a membrana: 1. filtrazione pressurizzato quando l'acqua di scarico dalla vasca di aerazione (bioreattore) viene pompata ad un modulo a membrana che è diviso in acqua purificata (filtrato) e il concentrato contenente l'ile attiva; 2. Filtrazione sotto vuoto con moduli a membrana sommergibili, questi ultimi si trovano direttamente nel bioreattore (nella maggior parte dei casi nella zona di trattamento aerobico). La forza trainante del processo in questo caso è la caduta di pressione (0,2 - 0,5 bar), che si ottiene creando un vuoto dal lato del filtrato. Ciò consente teoricamente ai moduli sommergibili di funzionare sotto l'azione della gravità senza pompare attrezzature.

    Salinità dell'acqua

    La concentrazione totale di anioni, cationi e sostanze inorganiche non dissociate disciolte nell'acqua.

    Torbidità dell'acqua

    L'indicatore che caratterizza la diminuzione della trasparenza dell'acqua a causa della presenza di particelle fini sospese.

    Irregolarità dello smaltimento dell'acqua

    La fluttuazione del flusso d'acqua nell'intervallo di tempo.

    nitrificazione

    La quantità di microbica processi enzimatici conversione di sali di ammonio in nitriti e nitrati attuate nitrificanti fanghi (cfr. Nitrificante fanghi attivi), che è associata con l'energia (chemiosintesi, nitrificazione autotrofi) o protezione contro le specie reattive dell'ossigeno provenienti dalla decomposizione del perossido di idrogeno (eterotrofa nitrificazione). La nitrificazione procede in due fasi: in primo luogo, lo ione ammonio viene ossidato dai batteri del primo stadio allo ione nitrito e quindi lo ione nitrito viene ossidato dai batteri del secondo stadio allo ione nitrato.

    Fanghi attivi nitrificanti

    La comunità di microrganismi a fanghi attivi (vedi Fanghi attivi) coinvolti nei processi di nitrificazione (vedi Nitrificazione) è principalmente batteri neutrofili aerobici obbligatori autotrofi che utilizzano carbonio inorganico (acido carbonico, carbonati, bicarbonati) da somministrare. Esistono due gruppi di agenti nitrificanti: un gruppo ossida l'ammoniaca in acido nitroso (NH4 + → NO2 - ) - la prima fase della nitrificazione, l'altra ossida l'acido nitroso in acido nitrico (NO2 - → NO3 - ) - la seconda fase della nitrificazione. I batteri di entrambi i gruppi sono batteri gram-negativi unicellulari della famiglia Nitrobacteriaceae. I batteri della prima fase della nitrificazione sono rappresentati da cinque generi: Nitrosomonas, Nitrosococcus, Nitrosospira, Nitrosolobus e Nitrosovibrio. La seconda fase della nitrificazione viene effettuata da rappresentanti dei generi Nitrobacter, Nitrospira e Nitrococcus. I tipi di batteri nitrificanti sono molto diversi nella morfologia: ci sono a forma di bastoncello, ellissoidali, sferici, contorti, lobati e altri. le dimensioni delle celle vanno da 0,3 a 1 μm di larghezza e da 1 a 6,5 ​​μm di lunghezza. Ci sono forme mobili e fisse. Si riproducono principalmente per divisione, ad eccezione di Nitrobacter, che si moltiplica per germogliamento. I batteri nitrificanti si sviluppano a un pH di 6-8,6, il pH ottimale è 7,5-8. A pH inferiore a 6 e superiore a 9.2, questi batteri non si sviluppano. La temperatura ottimale per lo sviluppo della nitrificazione è 25-30 ° C.

    Tasso di scarico delle acque reflue

    La quantità stabilita di acque reflue per abitante o unità condizionale caratteristica della produzione.

    Il tasso di composizione delle acque reflue

    L'elenco delle sostanze contenute nelle acque reflue e la loro concentrazione, stabilite dalla documentazione normativa e tecnica.

    Acque reflue purificate regolamentari

    Le acque reflue, il cui scarico dopo il trattamento in corpi idrici, non comportano una violazione degli standard di qualità dell'acqua in un sito controllato o in un punto di utilizzo dell'acqua.

    Standard di qualità dell'acqua

    I valori stabiliti degli indicatori di qualità dell'acqua per tipo di utilizzo dell'acqua. Così, nella Federazione russa per lo scarico di acqua trattata in serbatoi di uso ricreativo dell'acqua, nonché entro i confini delle aree popolate; per l'approvvigionamento di acqua potabile e domestica, nonché per l'approvvigionamento idrico delle imprese alimentari, sono stati stabiliti standard di qualità in conformità con SanPiN 2.1.5.980-00 "Requisiti igienici per la protezione delle acque superficiali". Per lo scarico di acque trattate in bacini di pesca per scopi industriali, sono state stabilite norme in conformità con l'Ordine dell'Agenzia Federale per la Pesca della Federazione Russa n. 20 del 18 gennaio 2010 "Approvazione degli standard di qualità delle acque per i corpi idrici correlati alla pesca, compresi gli standard per le concentrazioni massime ammissibili di sostanze nocive nei corpi idrici valori ". Per lo scarico di acque trattate nei mari e nelle zone costiere - SanPiN 2.1.5.2582-10 "Requisiti sanitari ed epidemiologici per la protezione delle acque costiere dei mari".a

    Disinfezione delle acque reflue

    Trattamento delle acque reflue per rimuovere da essi microrganismi patogeni e sanitari.

    Conta microbica totale

    La conta microbica totale (TBC) è il numero totale di microrganismi mesofili aerobici e facoltativamente anaerobici in grado di formare colonie su agar nutriente a 37 ° C per 24 ore, visibili con un duplice aumento.

    Batteri coliformi comuni

    Batteri coliformi comuni (ECB) - Gram-negativi, bastoncini spore-formanti negativi all'ossidazione in grado di crescere su terreni diversi di lattosio, fermentando il lattosio in acido, aldeide e gas a 37 ° C per 24-48 ore. Nota - Gruppo di batteri indicatori che indicano la possibilità contaminazione fecale dell'acqua.

    Ossidazione dell'acqua bicromata

    Domanda di ossigeno chimico (COD) durante il trattamento di un campione d'acqua con uno ione bicromato in determinate condizioni. Più in valore dell'ossidazione del permanganato (vedi ossidabilità del permanganato dell'acqua). Il metodo preferito per determinare il COD di acqua.

    Ossidazione dell'acqua permanganato

    Domanda di ossigeno chimico (COD) nella lavorazione di campioni d'acqua con uno ione permanganato in determinate condizioni. Più piccolo di valore rispetto all'ossidazione del bicromato (vedi ossidazione dell'acqua di Bicromate).

    Colore dell'acqua

    L'indicatore che caratterizza la presenza di sostanze che causano la colorazione dell'acqua.

    cassaforma

    Forma provvisoria per calcestruzzo, cemento armato, tenuta del terreno, che viene costruita proprio nel cantiere. Secondo gli standard di sicurezza, se i lavori di installazione vengono eseguiti a una profondità superiore a 2 m o su una sezione di terreno sabbioso o sabbie mobili, è necessario installare casseforme nella fossa.

    Chiarificazione dell'acqua

    Rimozione di sostanze sospese e colloidali dall'acqua.

    Trattamento delle acque reflue

    Trattamento delle acque reflue per distruggere o rimuovere alcuni inquinanti da loro.

    La concentrazione massima ammissibile di sostanze nell'acqua (MAC) è la concentrazione di sostanze nell'acqua, al di sopra della quale l'acqua non è idonea per uno o più tipi di utilizzo dell'acqua.

    Lo scarico massimo consentito in un corpo idrico (MPD) è la massa di sostanze o microrganismi nelle acque reflue, il massimo consentito per la deviazione con il regime stabilito in questo punto del corpo idrico per unità di tempo al fine di garantire gli standard di qualità dell'acqua nella sezione di controllo.

    Filtro ghiaia sabbia

    La costruzione della depurazione di filtrazione di acque reflue trattate biologicamente (consumo non superiore a 15 m 3 / giorno) alle norme per lo scarico in corpi idrici (vedere Standard di qualità dell'acqua). Prima del filtro è necessario fornire una stazione di aerazione per il trattamento delle acque reflue (vedi Stazione di aerazione per il trattamento delle acque reflue) o una fossa settica (vedi settico). Il filtro è disposto su terreni impermeabili oa bassa filtrazione. Ghiaia, pietrisco, scorie della caldaia e altri materiali sono usati come materiale per mangimi.

    Il contenuto residuo di BOD delle acque reflue dopo un filtro di sabbia e ghiaia con un'altezza dello strato filtrante di 1 m è 12-15 mg / l, e con un'altezza di 1,5 m - 8-10 mg / l. L'acqua depurata deve essere disinfettata su richiesta delle autorità sanitarie. L'acqua depurata deve essere raccolta in serbatoi di stoccaggio (ai fini dell'utilizzo per l'irrigazione) o scaricata nei corpi idrici.

    Campo di filtrazione sotterraneo

    Un appezzamento di terreno destinato alla purificazione di filtrazione di acque reflue trattate biologicamente secondo gli standard per lo scarico in corpi idrici (vedere gli standard di qualità dell'acqua) filtrandoli attraverso gli orizzonti del suolo. Prima del campo di filtrazione sotterraneo, è necessario fornire una stazione di aerazione per il trattamento delle acque reflue (vedi Stazione di aerazione per il trattamento delle acque reflue) o una fossa settica (vedi settico). Il campo di filtrazione sotterraneo è applicato su terreni sabbiosi, sabbiosi e limosi con buone proprietà di filtrazione. Carico giornaliero ammissibile del campo di filtrazione: per sabbia 70-125 m 3 / ha, terriccio sabbioso 50-100 m 3 / ha, terriccio 40-70 m 3 / ha. Quando si costruisce un campo di filtrazione sotterraneo, i tubi di irrigazione devono essere posizionati al di sopra del livello della falda freatica non inferiore a 1 me la profondità non deve essere superiore a 1,8 me non inferiore a 0,5 m dalla superficie del terreno. Si consiglia di posare i tubi di irrigazione su uno strato di lettiera con uno spessore di 20-50 cm da ghiaia, scorie di caldaia finemente incrostate, pietrisco o sabbia grossa. Il campo di filtrazione è costituito da sezioni (mappe) con una superficie quasi orizzontale di 0,5-2 ettari, recintate con alberi alti 0,8-1 m. Le acque reflue vengono fornite alla mappa con uno strato di 20-30 cm (in inverno sono bloccate fino a 75 cm) attraverso canali aperti attraverso le prese d'acqua e filtra attraverso il suolo. L'acqua drena nel bacino idrico e viene scaricata nel fiume. Dopo aver assorbito il liquido di scarto, la superficie della carta viene solcata e riempita. Nei campi della filtrazione, a differenza dei campi di irrigazione, le colture non vengono coltivate.

    polipropilene


    Polimero termoplastico di propilene (propene), che è ottenuto per polimerizzazione del propilene in presenza di catalizzatori complessi metallici. Il polipropilene è un materiale da costruzione durevole, resistente agli agenti chimici aggressivi e alla corrosione, ha bassa conduttività termica (la perdita di calore è molto inferiore a quella del metallo), basso peso, non conduce corrente elettrica, ha una superficie liscia esterna e interna (il sedimento non si attacca ad esso e inquinamento), è assolutamente resistente alla contaminazione batterica. Il polipropilene è sicuro per l'ambiente (non emette composti nocivi e sostanze che aumentano l'inquinamento), può essere smaltito senza l'uso di sostanze tossiche, il polipropilene riciclato può essere riutilizzato.

    Il polipropilene viene utilizzato per realizzare gli edifici dell'UOSV "TOPAS", "TOPAERO" e altre strutture per la depurazione delle acque, prodotti dal gruppo di aziende TOPOL-EKO.

    Chiarezza dell'acqua

    L'indicatore che caratterizza la capacità dell'acqua di trasmettere raggi di luce.

    Reattore variabile (reattore SBR)

    Reattore ad azione variabile (reattore batch di sequenziamento inglese, abbreviazione - reattore SBR) - impianto di trattamento delle acque reflue, che lavora sulla tecnologia SBR - trattamento aerobico profondo biochimico di un certo volume di acque reflue in un bioreattore (modulo di trattamento biologico), in cui passano tutte le fasi di purificazione costantemente nello stesso serbatoio - bioreattore. Quando ciò accade, l'alternanza di processi aerobici e anossidi, alternando cicli di aerazione e sedimentazione, con un aumento periodico del livello di ossigeno disciolto. Il modulo è suddiviso spazialmente in sezioni in cui diverse fasi tecnologiche di flusso di purificazione. Il modulo contiene un volume costante di fango attivo. Il processo di pulizia consiste in diverse fasi successive, tra cui il riempimento del serbatoio con acque reflue trattate e aerazione, lo stadio della pulizia aerobica e, dopo la cessazione dell'aerazione, la sedimentazione della biomassa dei fanghi attivi, dopo di che le acque reflue trattate vengono rimosse dal sistema, mentre la biomassa in eccesso viene rimossa. Dopo aver pulito e svuotato parte del reattore, viene riempito e tutti i processi vengono ripetuti. Nota: questo tipo di impianto di trattamento delle acque reflue include TOPOS e UOSV TOPAERO (vedi Stazione di aerazione per il trattamento delle acque reflue, WOSW).

    Serbatoio di controllo

    Una struttura per ricevere, raccogliere e calcolare la media del flusso e della composizione delle acque reflue ai fini del loro successivo trattamento. Dal serbatoio l'acqua di scarico viene alimentata alla pompa di pulizia con un flusso costante. Di solito, il serbatoio di controllo è realizzato in cemento armato o fibra di vetro.

    Microrganismi sanitari

    Microrganismi indicatori indicanti possibile contaminazione fecale e potenziale pericolo di malattie infettive nell'acqua.

    Serbatoio settico

    Impianto non volatile per il trattamento di piccole quantità (fino a 25 m 3, meno spesso fino a 50 m 3 al giorno) di acque reflue domestiche che utilizzano un processo di fermentazione - un processo anaerobico di trattamento delle acque reflue (vedere processo anaerobico di trattamento delle acque reflue). La fossa settica è una fossa settica sotterranea - un bioreattore anaerobico di tipo orizzontale, costituito da successive 1-3 camere. La fossa settica è fondamentalmente diversa dal pozzo nero in quanto svolge la separazione e il trattamento biologico delle acque reflue. In poche parole, viene data loro l'opportunità di alzarsi e sbiadirsi - in una fossa settica, il liquido con particelle solubili viene separato dalle frazioni insolubili (fango meccanico) e i contaminanti organici si decompongono utilizzando batteri anaerobici (processo di fermentazione biochimica). Durante la pulizia delle acque reflue in una fossa settica, intorno alla fossa settica c'è un odore fecale persistente. Per rimuovere il sedimento formatosi nella fossa settica, richiede un frequente pompaggio (almeno 1 volta al mese) da un furgone. Dopo una fossa settica, è necessaria un'ulteriore depurazione delle acque reflue, ad esempio mediante filtrazione del suolo (vedi bene di filtrazione, infiltrazione, campo di filtrazione) o in un filtro a ghiaia sabbiosa (vedere il filtro ghiaia-sabbia). La ventilazione è richiesta per qualsiasi modello. Il tubo è principalmente montato, che dovrebbe essere a filo con un lato della fossa settica, e l'altro è sulla superficie, ad un'altezza di circa 50 centimetri. C'è un tipo di serbatoio settico con aerazione (vedi serbatoio settico con aerazione)

    Fossa settica con aerazione

    Una varietà di fosse settiche multi-camera (vedi settico), che elimina parzialmente gli svantaggi di una fossa settica, in particolare, riduce l'odore utilizzando l'aerazione in una delle camere, cioè, la pulizia anaerobica e aerobica avviene (vedi processo di trattamento delle acque reflue aerobiche, processo di pulizia anaerobica delle acque reflue). L'aria viene fornita continuamente dal compressore attraverso l'aeratore. A differenza della stazione di aerazione per il trattamento delle acque reflue (vedi Stazione di aerazione per il trattamento delle acque reflue), la fossa settica con aerazione non prevede la regolazione della fornitura d'aria, non c'è possibilità di controllare il processo di trattamento biologico (vedi Trattamento biologico). Non esiste anche la stabilizzazione del sedimento aerobico. Il sedimento viene pompato da una fossa settica con una fossa settica con aerazione con circa la stessa frequenza di quando si utilizza una fossa settica.

    Il contenuto di olio nell'acqua

    Estrapolato da idrocarburi non polari e polari bassi.

    Stabilizzatore di fanghi aerobici

    Scompartimento in UOSV "TOPAS", "TOPAERO" (vedi UOSV) o un edificio separato per tipo di aerotank del corridoio o aerotank-mixer, in cui i processi di decomposizione biochimica aerobica della materia organica (mineralizzazione) dei sedimenti dalla vasca di decantazione secondaria vengono effettuati mediante aerazione continua dei sedimenti per via aerea. Come risultato della stabilizzazione dei sedimenti, viene garantita la stabilità del sedimento in decomposizione e vengono migliorate le condizioni sanitarie per la sua disidratazione, stoccaggio o smaltimento. I principali parametri di stabilizzazione aerobica delle precipitazioni - la durata dell'aerazione e il consumo specifico di aria - sono determinati dall'obiettivo finale del processo. Per ottenere un sedimento profondamente mineralizzato, la durata dell'aerazione è: fango attivo - 2-7 giorni, miscele di fanghi attivi con sedimento da coloni primari - 8-12 giorni ad una temperatura di 20 ° C, mentre si riduce la temperatura di 10 ° C, il tempo di processo aumenta di 2-2, 2 volte. La portata d'aria specifica è di 1-2 m 3 / h per 1 m 3 del volume dello stabilizzatore. Per migliorare la capacità di ritiro dell'acqua, la durata dell'aerazione dei fanghi attivi dovrebbe essere di 1-3 giorni e la sua miscela con i sedimenti provenienti dai serbatoi di decantazione primari dovrebbe essere di 3-8 giorni.

    Impianto di trattamento acque

    Il complesso di edifici, strutture e dispositivi per la depurazione delle acque.

    Acque reflue

    Acqua scaricata dopo l'uso nelle attività domestiche e industriali dell'uomo.

    Streptococco fecale

    Cocchi polimorfici negativi alla catalasi gram-positivi (ad esempio, enterococchi), disposti in coppie o in catene, in grado di crescere sui terreni nutritivi con sodio azide. La rilevazione di streptococchi fecali in acqua, anche in assenza di E. coli (vedi E. coli), indica la contaminazione fecale dell'acqua.

    Batteri coliformi termotolleranti

    Batteri coliformi termotolleranti (TKB) - Batteri che hanno segni di comuni batteri coliformi e che possono fermentare il lattosio in acido, aldeide e gas a 44 ° C per 24 ore. TKB è un gruppo indicatore di batteri che indica la contaminazione fecale dell'acqua.

    L'impianto di trattamento delle acque reflue (abbreviazione - OOSV) viene applicato agli impianti di trattamento delle acque reflue del tipo TOPAS, TOPAERO prodotto dal gruppo TOPOL-EKO (vedere Impianto di aerazione per il trattamento delle acque reflue).

    Filtrare bene

    Impianto di trattamento per la depurazione di acque reflue trattate biologicamente (consumo non superiore a 1 m 3 / giorno) alle norme per lo scarico in serbatoi (vedere Norme di qualità dell'acqua), che è un pozzo con materiale filtrante, con scarico di acqua depurata nel terreno. Prima del pozzo di filtraggio è necessario fornire una stazione di aerazione per il trattamento delle acque reflue (vedi Stazione di aerazione per il trattamento delle acque reflue) o una fossa settica (vedi settico). Il pozzo filtrante deve essere disposto solo su terreni sabbiosi, sabbiosi e limosi con buone proprietà di filtrazione. La base del pozzo deve essere almeno 1 m più alto del livello della falda freatica Le dimensioni di progetto del pozzo filtrante non devono superare 2 o 2 m di dimensione quando l'installazione non è più profonda di 2,5 M. Una sorta di pozzo filtrante è un infiltrato (vedi Infiltratore).

    Composizione chimica dell'acqua

    La combinazione di sostanze nell'acqua in vari stati chimici e fisici.

    Cloro residuo

    Cloro che rimane nell'acqua dopo la clorazione sotto forma di cloro libero o legato, o entrambi.

    Cloro libero

    Cloro presente in acqua sotto forma di acido ipocloroso o / e ione ipoclorito.

    Limite di cloro

    Cloro presente nell'acqua sotto forma di clorammine.

    Consumo di ossigeno chimico (COD) - la quantità di ossigeno consumata durante l'ossidazione chimica di sostanze organiche e inorganiche contenute nell'acqua sotto l'azione di vari agenti ossidanti. Vedi anche l'ossidazione dell'acqua Bicromata, l'ossidazione dell'acqua permanganato.