Grande enciclopedia di petrolio e gas

L'approvvigionamento idrico, in altre parole, le reti di approvvigionamento idrico sono un sistema chiuso costituito da un insieme di elementi e strutture progettati per fornire acqua ai locali. Allo stesso tempo l'approvvigionamento idrico stesso consiste in reti sia esterne che interne. Ciò che è incluso nelle reti di approvvigionamento idrico esterne, così come le caratteristiche e le caratteristiche del funzionamento dei componenti saranno divulgati in questo articolo.

Composizione e scopo delle reti esterne

I materiali di consumo di reti esterne in gran parte coincidono con il materiale interno, sebbene siano richiesti in un volume maggiore. Le condutture sono un componente chiave delle reti esterne. Il materiale delle pipeline moderne è rappresentato da una gamma diversificata, dall'acciaio classico alle moderne strutture in polipropilene e polietilene. Per aumentare la pressione nelle reti esterne, vengono utilizzate le stazioni di pompaggio, poiché il pompaggio nei tubi viene effettuato sotto la pressione richiesta dalla sorgente ai consumatori.

Anche sulle linee del gasdotto ci sono valvole e pozzi di ispezione. I sistemi più moderni utilizzano stazioni di trattamento dell'acqua in reti esterne. Tali stazioni effettuano un'ulteriore purificazione dell'acqua, aumentandone la qualità e rendendola idonea al consumo. La struttura delle reti esterne può includere impianti di aspirazione e aspirazione dell'acqua. I primi sono richiesti per l'assunzione di acqua dalla fonte, il secondo per la conservazione dell'acqua.


Lo scopo delle reti esterne è diverso. Lo scopo più comune - il trasferimento di acqua potabile, cioè acqua domestica. C'è anche una canna da fuoco esterna progettata esclusivamente per estinguere l'acqua. La produzione e le reti esterne tecnologiche sono progettate per trasferire acqua non potabile per esigenze tecnologiche. Irrigazione e sistemi di irrigazione sono necessari per le esigenze agricole, la cura delle piante ornamentali. Esistono anche sistemi combinati che combinano diversi degli scopi sopra menzionati.

Cosa è richiesto prima di iniziare il lavoro?

Prima di installare le reti esterne di approvvigionamento idrico, è necessario eseguire alcune operazioni preliminari. Prima di tutto, devi ottenere il permesso e redigere un progetto per il lavoro. Nel progettare l'approvvigionamento idrico esterno, il piano corrispondente indica non solo la posizione della pipeline e altre parti delle reti esterne, ma anche la posizione delle reti esterne al sistema di approvvigionamento idrico interno. Puoi leggere l'articolo "Sostituire l'approvvigionamento idrico: schemi e tubi di cablaggio".

In fase di progettazione, è necessario prendere in considerazione una moltitudine di norme in conformità con le norme del sistema di approvvigionamento idrico - GOST e con gli standard di SNiP relativi alla fornitura di acqua. Esiste una norma di distanze separate tra i dettagli delle reti esterne di approvvigionamento idrico e gli elementi del paesaggio. Ad esempio, la distanza tra il sistema fognario e l'approvvigionamento idrico deve essere di almeno un metro e la distanza tra i tubi di approvvigionamento idrico / fognatura e il bordo della carreggiata deve essere di almeno due metri.

La fase iniziale di installazione di reti di approvvigionamento idrico esterne

Dopo che il progetto di progettazione per la progettazione della condotta idrica è stato completato e tutte le operazioni preliminari sono state eseguite, inizia la costruzione delle reti di approvvigionamento idrico nella sezione pianificata. La prima cosa è lo scavo, che consiste nello scavare trincee per il gasdotto. Successivamente, il fondo delle trincee è riempito con sabbia di quarzo, che garantirà la posizione sicura dei tubi del gasdotto. Alla terza fase vengono montati i tubi della pipeline.

La trincea rovista da una fonte d'acqua a 50 centimetri sotto la profondità della penetrazione del gelo. E quando si scavano le trincee stesse, si dovrebbe tener conto della pendenza del rifornimento idrico esterno, che non dovrebbe essere più di tre centimetri per metro di trama.

Ci sono diversi modi in cui possono essere posati l'approvvigionamento idrico e la rete fognaria - sopra il terreno e sotto terra. Il sovraccarico viene eseguito su rampe e sostegni, e la metropolitana è trincea e senza scavi. Il sistema di installazione sotterraneo della trincea può differire con l'equipaggiamento speciale o essere eseguito manualmente. L'installazione sotterranea senza scavi è installata solo con l'aiuto di installazioni HDD (perforazione direzionale orizzontale). Nei casi in cui non è possibile installare la pipeline utilizzando il metodo di scavo, in alcune sezioni le reti esterne vengono montate utilizzando le unità FPU e il metodo di perforazione della formazione.

Di conseguenza, recentemente, oltre al metodo di trincea, viene utilizzato anche il metodo trenchless, che include la posa dei casi. È possibile identificare i seguenti vantaggi nella posa senza scavo: sono economicamente meno costosi, più automatizzati, hanno costi inferiori e sono più sicuri per l'ambiente. Un simile tipo di posa viene eseguito installando i contenitori sotto la tubazione. Il diametro del contenitore per l'alimentazione dell'acqua deve superare il diametro dei tubi stessi.

La fase finale dell'installazione di reti di approvvigionamento idrico esterne

Ritornando alle fasi di installazione di reti esterne, è necessario notare che sono installati ulteriori pozzi, valvole di intercettazione e controllo, colonne di distribuzione e idranti. È importante notare che la sabbia di quarzo viene utilizzata non solo per creare le fondamenta per la posizione dei tubi nelle trincee, ma anche per sigillare i tubi in futuro. Per fare questo, usa il suo backfill stratificato. Pertanto, è stabilito che il fuoco esterno, che tutte le altre reti esterne.

Dopo l'installazione delle principali reti esterne e delle strutture di approvvigionamento idrico, vengono eseguiti i lavori di ripristino del sito di installazione, che possono essere accompagnati dall'introduzione di elementi paesaggistici nel sito del paesaggio. Successivamente sono già firmati atti di opere nascoste. E dopo aver collegato le reti di approvvigionamento idrico esterne ai sistemi sanitari dei locali, tutta la documentazione di natura tecnico-esecutiva è finalizzata.

Test di reti idriche all'aperto

Dopo l'installazione di reti esterne, la pipeline viene sempre testata per resistenza e tenuta per garantire la qualità del lavoro svolto e l'idoneità della pipeline per l'uso. In questo caso, un test preliminare ha luogo prima dell'installazione delle valvole di arresto e del riempimento delle trincee scavate. Tuttavia, il test finale viene eseguito solo al termine di tutto il lavoro. Quindi, il calcolo del tubo dell'acqua per la resistenza viene eseguito controllandolo con una pressione interna. Il test è considerato completato con successo nel caso in cui non ci fosse né una rottura di tubi, né una violazione o una perdita nei punti delle giunture di testa.

Ulteriori informazioni

Inoltre, è necessario evidenziare alcuni punti. C'è una domanda frequente "quale dovrebbe essere la distanza tra gli ingressi di impianti idraulici e di scarico", in altre parole, tra l'ingresso e l'uscita. Di norma, il tubo di alimentazione dell'acqua si trova a sinistra oa destra della connessione della fogna. La distanza tra loro deve essere maggiore di un metro e mezzo con un diametro di ingresso fino a 200 mm., E più di tre metri con un diametro superiore a 200 mm.

Molti rappresentanti del settore delle abitazioni private hanno incontrato regolarmente comunicazioni scritte di connessione non autorizzata alla rete idrica.

Dovrebbe essere realizzato che la sanzione per la connessione non autorizzata alla rete idrica è di oltre 25 mila rubli e l'autore del reato è disconnesso dalla rete.

Per evitare ciò, si consiglia di utilizzare solo metodi di connessione legali. Per il collegamento ufficiale al sistema di approvvigionamento idrico, è necessario concordare il piano di progetto delle reti esterne e ottenere i permessi dalle autorità competenti, come descritto sopra.

Inoltre, ci sono problemi relativi al layout esistente delle reti idriche esterne. Il layout è di diversi tipi. I principali sono anello e vicolo cieco. L'anello si distingue per l'approvvigionamento idrico ininterrotto. Con un tale cablaggio, sono necessari molti più consumabili rispetto a quando si installa un cablaggio stub. Quest'ultimo fornisce piccole imprese ed è anche incluso in caso di incidenti alla rotonda.

In generale, questo è tutto ciò che devi sapere sulle reti di approvvigionamento idrico esterne. In questo articolo, è possibile conoscere in dettaglio non solo le funzionalità esistenti dell'installazione di reti esterne, nonché ottenere ulteriori informazioni su problemi attuali. Nel campo della posa di reti di approvvigionamento idrico esterne, le più interessanti sono le nuove modalità di posa senza scavo. Con la loro rapida implementazione e l'uso di massa, sarà possibile installare e riparare un sistema di approvvigionamento idrico senza bloccare le strade e aumentare l'ingombro della superficie.

Studiamo il SNiP: approvvigionamento idrico - reti e strutture esterne, sistemi di approvvigionamento idrico interni e requisiti per loro

Installazione di rete idrica

Oggi dobbiamo capire come progettare e posare secondo le tubazioni di approvvigionamento idrico SNiP - esterne e interne. Per fare ciò, sarà necessario esaminare la documentazione normativa e familiarizzare con i suoi requisiti chiave. Quindi vai.

Elenco di documenti

Due documenti ci interessano:

  1. SNiP 2 04-02-84 - fornitura, strutture e reti idriche esterne;

Tuttavia: non avremo familiarità con il testo originale di SNiP, ma con la sua versione aggiornata - SP 31.13330.2012.

  1. Regolazione della rete fognaria interna, fornitura di acqua calda e fredda di SNiP numero 2-04-01-85 e sua presentazione attuale nella joint venture 30.13330.2012.

requisiti

Passiamo ora al contenuto della documentazione normativa. Per comodità del lettore, presentiamo qui i requisiti chiave direttamente correlati all'approvvigionamento idrico (compresa la lotta antincendio) di edifici residenziali privati ​​e plurifamiliari.

SP 31.13330.2012 (SNiP 2-04-02-84)

Secondo l'alimentazione esterna SNiP può essere montata dai seguenti tipi di tubi:

Tubo saldato longitudinale

I tubi in polietilene per l'acqua sono contrassegnati in nero o blu, così come una combinazione di questi due colori.

Tubi dell'acqua di rame

Metallo-plastica è un composito di alluminio e polietilene modificato

Inoltre, il testo si riferisce al cemento armato, al cemento crisotilo, ai tubi in ghisa e alla masticazione (tubi in ghisa nodulare ad alta resistenza, che ha la duttilità dell'acciaio e la resistenza alla corrosione della ghisa grigia).

Pipes VChShG Impianto Lipetsk Falcon gratuito

Nota: in pratica, per la costruzione di reti esterne di acqua fredda vengono attualmente utilizzati principalmente tubi in polietilene. Combinano durabilità, bassa resistenza idraulica, resistenza alla crescita eccessiva con depositi ed elasticità, consentendo al sistema principale di approvvigionamento idrico di trasferire cedimenti e movimenti del suolo.

È vietato l'uso di tubi e raccordi in acciaio usati.

Quando si calcola il consumo giornaliero di acqua per persona si dovrebbe prendere in considerazione:

  • Per case con acqua calda sanitaria e senza bagni - 125-160 litri;
  • Per case con scaldabagno e vasche autonome - 160-230 litri;
  • Per case con bagni e un sistema centralizzato di acqua calda - 220-280 litri.

Struttura del consumo giornaliero di acqua

La pressione all'ingresso della casa a un piano non dovrebbe essere inferiore a 10 metri. Per ogni piano aggiuntivo dell'edificio, la pressione aumenta di 4 metri. Per singoli edifici a più piani in aree con edifici bassi, la pressione aumenta fino a raggiungere i valori richiesti mediante pompaggio (stazioni di pompaggio).

Stazione di pompaggio nel seminterrato tecnico

Riferimento: 10 metri di pressione corrispondono a una sovrapressione di 1 atmosfera (1 kgf / cm2).

La pressione massima consentita nei punti di analisi dell'acqua non deve superare i 60 metri (6 atmosfere (vedi Pressione nel sistema di approvvigionamento idrico: 13 domande e risposte)).

La stringa di produzione di un pozzo di presa d'acqua (quando si usa l'acqua di falda per bere o l'approvvigionamento idrico domestico (vedi Fonti di approvvigionamento idrico per l'acqua di qualità)) dovrebbe essere ad almeno 0,5 metri sopra la superficie del terreno. Il design della testa pozzo dovrebbe eliminare completamente l'ingresso di acqua superficiale e sporcizia nell'involucro e nello spazio tra esso e il terreno.

Il pozzo della presa d'acqua dovrebbe alzarsi sopra il livello del suolo di almeno 0,8 metri. Per proteggere dall'ingresso di acque superficiali attorno al pozzo, viene creata un'area cieca (vedere Area cieca intorno al pozzo - raccomandazioni per il dispositivo) con una larghezza di almeno un metro con una pendenza di 10 cm per metro di larghezza dal pozzo. Se l'acqua viene utilizzata come acqua potabile, è necessario fornire anche un blocco di argilla con una profondità di 1,5 metri o più con una larghezza di mezzo metro.

Schema di approvvigionamento idrico di una casa privata con approvvigionamento idrico da un pozzo

Un pozzo d'acqua chiuso deve essere sfiatato. Il tubo di ventilazione viene visualizzato ad un'altezza di almeno 2 metri, protetto da un cappuccio di precipitazione e una griglia dai detriti.

La disinfezione dell'acqua potabile può essere effettuata:

  • Clorazione (soluzione di cloro liquido o ipoclorito di sodio);

Ipoclorito di sodio - un mezzo innocuo per disinfettare l'acqua

  • Diossido di cloro;
  • Irradiazione UV;
  • Ozonizzazione.

Le pompe sommergibili in grado di funzionare con motori elettrici raffreddati ad aria devono essere utilizzate in pompe interrate che possono essere allagate dalle acque sotterranee o in caso di incidenti. Lo scambio dovrebbe avere una fonte di alimentazione di emergenza.

La linea di pressione di ciascuna pompa di aumento pressione deve essere dotata di valvole di intercettazione (consentirà, se necessario, di smontare la pompa per la riparazione o la manutenzione, senza interrompere la stazione di pompaggio nel suo insieme) e di una valvola di ritegno (eliminerà la perdita di pressione durante il funzionamento delle pompe adiacenti).

All'uscita di ogni pompa ci sono una valvola di ritegno e una valvola

Secondo il SNiP, l'approvvigionamento idrico e le reti esterne di grandi insediamenti dovrebbero essere riservati se possibile: preferibilmente utilizzando diverse fonti d'acqua e almeno due condutture idriche. Quando si effettua una sola fornitura d'acqua e si utilizza un'unica fonte d'acqua, è necessaria una riserva d'acqua per il momento dell'eliminazione degli incidenti.

Serbatoi d'acqua

Il tempo stimato per eliminare l'incidente dovrebbe essere preso dalla seguente tabella:

  • Con un diametro del tubo fino a 400 mm e una profondità di 2 metri - 8 ore;
  • Con lo stesso diametro e profondità di posa di oltre 2 metri - 12 ore;
  • Con un diametro di 400-1000 mm - 12 ore per una profondità inferiore a 2 metri e 18 ore con una maggiore profondità di inclusione;
  • Con il diametro del rifornimento idrico principale più di 1000 mm - 18 e 24 ore, rispettivamente.

Secondo SNiP le reti di approvvigionamento idrico esterno devono essere circolari.

Esempio dello schema di approvvigionamento idrico dell'anello dell'insediamento

I vicoli ciechi possono essere usati:

  • Per l'approvvigionamento idrico industriale - con tecnologia di produzione che consente interruzioni nell'approvvigionamento idrico;
  • Per l'approvvigionamento di acqua potabile - con un diametro di approvvigionamento idrico fino a 100 mm;
  • Secondo il SNiP, l'approvvigionamento idrico può essere vicolo cieco solo se la lunghezza di un tubo di derivazione non supera i 200 metri.

Nota: secondo SNiP, la fornitura di acqua antincendio esterna può essere senza uscita, con un ramo più lungo di oltre 200 metri. In aree popolate con una popolazione di meno di 5.000 persone - a condizione che alla fine dello stallo ci sia una riserva o una riserva di fuoco.

Le condutture principali dovrebbero essere delimitate da valvole di arresto per siti di riparazione non più lunghi di 5 chilometri (per la posa su una linea - 3 km). Per quanto possibile, durante la riparazione, l'approvvigionamento idrico deve essere fornito con una linea di riserva.

Chiusura del sito di riparazione per la manutenzione programmata del sistema principale di approvvigionamento idrico

I tubi di acciaio vengono utilizzati in aree con una pressione superiore a 15 kgf / cm2 e devono avere un rivestimento resistente alla corrosione. Lo spessore delle pareti dei tubi deve essere di almeno 3 mm di diametro fino a 200 mm e di 4 mm di diametro superiore a 200 mm.

Secondo il codice di progettazione indicato nel SNiP, l'alimentazione dell'acqua deve essere accesa e spenta lentamente per evitare colpi d'ariete. Le valvole a saracinesca forniscono una chiusura lenta grazie al loro design; per valvole a sfera e sughero, devono essere applicate misure protettive aggiuntive (valvole di sicurezza, ecc.).

Valvola a sfera di grande diametro: la rotazione lenta del bullone è assicurata dal volante con riduttore

Preferita posa interrata di tubi dell'acqua. Possono essere collocati in un vassoio comune con fognature e altre autostrade (esclusi i tubi di alimentazione del gas e altre tubazioni che trasportano materiali combustibili).

Nota: secondo SNiP, la fornitura di acqua potabile quando si posa in un vassoio comune con fogna deve essere sistemata sopra di esso.

Quando si posizionano le condutture dell'acqua sotto terra, le valvole di arresto vengono trasportate nei pozzi e nelle camere.

Installazione della camera d'acqua

La profondità della fornitura d'acqua dovrebbe essere almeno mezzo metro più della profondità del suolo che si congela nella regione.

Prima di mettere in funzione la linea di alimentazione dell'acqua, viene premuto (test di pressione per resistenza e tenuta). Qualche parola su come pressurizzare il sistema di approvvigionamento idrico: SNiP raccomanda che venga eseguito principalmente idraulicamente (con riempimento con acqua); prove ammissibili con il metodo pneumatico (con riempimento d'aria).

Il metodo di prova pneumatico è applicato a una pressione di esercizio non superiore a 5 atmosfere per condotte sotterranee in ghisa, cemento amianto e cemento armato, 16 atmosfere per condotte in acciaio interrato e 3 atmosfere per condotte in acciaio fuori terra.

Linee pneumatiche di pressatura dell'acqua

Ulteriori informazioni su come si consiglia di eseguire l'installazione di condotte per l'approvvigionamento idrico ai regolamenti edilizi, il video in questo articolo ti aiuterà.

SP 30.13330.2012 (SNiP 2-04-01-85)

Passiamo alle reti interne di approvvigionamento idrico:

  • L'acqua nella fornitura di acqua potabile deve soddisfare i requisiti di SanPiN 2.1.4.1074;

Requisiti del documento per la qualità e la composizione dell'acqua potabile

  • L'intervallo di temperatura consentito per l'erogazione di acqua calda è di 60-75 gradi indipendentemente dal tipo di sistema di alimentazione dell'acqua;
  • Secondo il SNiP, l'approvvigionamento idrico antincendio può essere combinato con acqua potabile o domestica;
  • I sistemi ACS dovrebbero essere progettati con riser e imbottigliamento circolanti. In gruppi possono essere combinati 3-7 montanti collegati da ponticelli;

Nota: la circolazione continua di acqua riscaldata garantisce il suo flusso istantaneo verso i punti di analisi e una temperatura costante degli scaldasalviette.

  • Versando e scaffali di acqua calda che necessitano di isolamento, la fodera posata senza di essa;

Isolamento termico del sistema di circolazione dell'acqua calda in bottiglia

  • La pressione nei punti d'acqua non deve superare 4,5 kgf / cm2 (6 kgf / cm2 quando si costruisce una casa in un'area precedentemente costruita). La pressione minima deve corrispondere ai dati del passaporto delle apparecchiature sanitarie utilizzate (in assenza di tali dati - almeno 2 kgf / cm2);

Nota: nei grattacieli con distanziali di scambio, i riduttori di pressione sono utilizzati ai piani inferiori.

Riduttore per ridurre la pressione dell'acqua nella sezione

  • Nel caso generale, le condutture di approvvigionamento di acqua fredda del sistema di acqua fredda sono senza uscita. La chiusura o l'unione di rami di condutture idriche con ponticelli viene praticata combinando l'approvvigionamento idrico domestico con un vigile del fuoco;
  • Si raccomanda di posare tubi da materiali polimerici nascosti. Eccezione - condutture nel bagno;

Nota dell'autore: in pratica, quando si installa la propria riserva idrica, è meglio lasciare aperto il rivestimento e i montanti. L'istruzione è collegata non solo alla manutenibilità dell'apparecchiatura: una guarnizione aperta vi consentirà, se necessario, con il minimo sforzo di collegare un nuovo impianto idraulico o elettrodomestici che utilizzano acqua.

Inserire nelle linee di alimentazione dell'acqua aperta

  • L'acqua deve essere diluita in ambienti in cui la temperatura non scenda al di sotto di + 2 ° C. In locali non riscaldati, viene applicato il supporto termico (posa in isolamento generale con acqua calda o tubi di riscaldamento) o riscaldamento via cavo;
  • Nella parte superiore del ponticello tra i riser del sistema ACS circolante, viene posizionata una presa d'aria. Scarichi, tappi o accessori per l'acqua devono essere installati nei punti più bassi di tutti i montanti;

I riser acqua sono forniti con una valvola o un tappo per lo scarico dell'acqua

  • Per l'installazione di acqua potabile è necessario utilizzare materiali con una durata di almeno 50 anni a +20 e 25 anni a +75 gradi. La rugosità delle pareti delle tubazioni deve essere costante per tutta la loro durata di servizio;

Suggerimento: questa clausola proibisce di fatto l'uso di tubi di acciaio senza rivestimento di zinco sulla rete idrica. Uno dei loro problemi sono i sedimenti, che aumentano la resistenza idraulica di un tubo di decine e persino di centinaia di percento in 10-15 anni.

Depositi di calce in tubo d'acciaio

  • Per i tubi di acqua del fuoco, vengono utilizzati solo tubi metallici;

Fire pipe: tubi metallici utilizzati per l'installazione

  • Insenature, alzate con un'altezza di 3 piani o più, rubinetti con 5 o più rubinetti, rubinetti per appartamenti, scaldabagni, lavabi e docce di gruppo, rubinetti per l'irrigazione e contatori dell'acqua sono necessariamente forniti di valvole di intercettazione;

Valvole a sfera per acqua calda e fredda

  • Se l'acqua calda e fredda viene portata in una casa o in un appartamento, le stazioni di misurazione per il suo consumo vengono fornite con valvole di non ritorno;

Commento: le valvole di non ritorno escludono il controflusso. Senza di essi, è possibile utilizzare la differenza di pressione sull'approvvigionamento di acqua fredda e acqua calda per caricare le letture.

La foto mostra chiaramente che ci sono filtri e valvole di ritegno davanti ai contatori.

Il diametro del contatore è selezionato dal consumo giornaliero di acqua:

4.7 Reti esterne e interne di approvvigionamento idrico

La rete di approvvigionamento idrico è progettata per fornire acqua ai luoghi di consumo. La sezione della rete di approvvigionamento idrico attraverso la quale l'acqua viene fornita dalla pompa alla torre dell'acqua o all'idroaccumulatore viene chiamata tubo di pressione.

Dalla torre sotto l'azione della pressione idrostatica (pressione) l'acqua viene distribuita agli oggetti del suo consumo. Allo stesso tempo, quella parte delle condutture idriche che viene posata sul territorio della fattoria dalla struttura della pressione dell'acqua alle singole strutture per il consumo di acqua è chiamata rete esterna o principale e garantisce che la distribuzione dell'acqua tra i consumatori diretti nei locali sia interna.

I sistemi di alimentazione idrica esterni sono dead-end, ring e combinati (misto)

La rete senza uscita consiste di linee separate (figura 32). L'acqua della torre dell'acqua è diluita con una linea principale nei rami che finiscono in vicoli ciechi.

Figura 32. Schema del circuito di alimentazione idrica del punto morto del WB - torre dell'acqua: 1, 2. 6 - pozzi di distribuzione.

La rete ad anello fornisce movimento in un circuito chiuso e porta l'acqua ai consumatori da almeno due lati (Fig. 33).

Figura 33. Lo schema della rete di approvvigionamento idrico ad anello WB - torre dell'acqua: 1,2,..., 9 - pozzi di distribuzione.

Nelle piccole fattorie, la rete di approvvigionamento idrico esterna viene spesso installata su un circuito senza uscita e su grandi fattorie e complessi, uno circolare. Se le strutture agricole sono collocate in più file, il sistema di approvvigionamento idrico può essere circolare o misto.

La rete ad anello degli impianti idraulici esterni è più lunga e più costosa di un vicolo cieco, ma il sistema di approvvigionamento idrico funziona in modo più affidabile, le condizioni per l'attuazione di misure preventive e la riparazione delle singole sezioni sono migliorate. L'acqua può essere fornita ai consumatori da due lati, il che consente in caso di necessità di chiudere le sezioni danneggiate della rete senza interrompere la fornitura di acqua ad altri consumatori. Negli schemi di fornitura di acqua ad anello, una testa più stabile su tutta la lunghezza della rete, così come il pericolo di colpi d'ariete e congelamento di tubi nei tubi, è ridotto. Nei progetti di reti miste, rami secondari separati sono collegati al circuito chiuso principale.

La rete idrica esterna è spesso costituita da tubi in acciaio o plastica. In questo caso, i tubi di acciaio sono trattati o coperti con isolamento anti-corrosione. I tubi di acciaio vengono anche utilizzati per le reti di approvvigionamento idrico domestico. Durante la posa della condotta, seguire queste regole:

- il percorso della condotta idrica dovrebbe essere scelto in base alla condizione della consegna più breve di acqua ai consumatori;

- i tubi devono essere posizionati a una profondità inferiore al livello di congelamento a terra.

Le reti domestiche di approvvigionamento idrico sono progettate per la distribuzione diretta dell'acqua tra i consumatori interni. Per la fornitura ininterrotta di acqua per le esigenze di produzione, le reti di approvvigionamento idrico domestico sono stabilite principalmente in base ai circuiti ad anello. Se le condizioni di produzione consentono interruzioni nell'approvvigionamento idrico, allora in tali casi sono possibili reti di approvvigionamento idrico senza uscita.

Le reti interne di approvvigionamento idrico degli stabilimenti di produzione di grandi aziende agricole dovrebbero essere collegate alla rete ad anello del sistema di approvvigionamento idrico esterno da due ingressi indipendenti e a diverse parti di esso.

Valvole di intercettazione, controllo e sicurezza e dispositivi di distribuzione dell'acqua sono installati sui tubi dell'acqua (Fig.34).

Fig. 34. Varianti di raccordi idraulici utilizzati nelle reti di approvvigionamento idrico:

e - un latch: 1 - il caso; 2 - copertina; 3 - volano; 4 - mandrino; 5 - cuneo; Valvola a farfalla 6.

b - valvola: 1 - custodia; 2 - copertina; 3 -mahovik; 4 - mandrino; 5 - la ghiandola; 6 - il martello.

c - controllare la valvola di accoppiamento: 1 - corpo; 2 - valvola.

d - controllare la valvola della flangia.

d - valvola di accettazione: 1 - corpo; 2 - copertina; 3 - valvola; 4 - griglia.

е - valvola di sicurezza a leva: 1 - corpo; 2 - staffa; 3 - leva; 4 - carico; 5 - copertina; 6 - valvola.

W - stantuffo: 1 - alloggiamento; 2 - copertina; 3 - un dado; 4 - uscita d'aria; 5 - bullet; 6 - stop.

h - rubinetti di aspirazione: 1 - sughero; 2 - disco.

Le valvole di intercettazione e controllo comprendono valvole a saracinesca, valvole a farfalla e valvole. Permettono di regolare il flusso d'acqua e di spegnere alcune parti della rete in caso di incidente o riparazione. Le valvole sono installate sulla rete idrica per disattivare le sue singole sezioni durante la riparazione o per regolare e disattivare l'alimentazione idrica ai distributori di acqua, alle tubazioni di scarico delle pompe e simili.

I raccordi di sicurezza comprendono: valvole di controllo e di sicurezza, valvole dell'aria. Le valvole di non ritorno vengono utilizzate per impedire il movimento di ritorno dell'acqua attraverso le tubazioni, ad esempio quando la pompa viene arrestata e simili. Per proteggere le tubazioni da alta pressione utilizzando le valvole di sicurezza. Gli stantuffi servono a rilasciare automaticamente l'aria che si accumula nei punti più alti della rete di approvvigionamento idrico.

Per i raccordi e i dispositivi per l'acqua si trovano colonne e rubinetti dell'acqua, idranti.

Rubinetti e colonne sono utilizzati per la selezione dell'acqua dalla rete di approvvigionamento idrico.

Rete di approvvigionamento idrico all'aperto;

condotti

I corsi d'acqua sono destinati esclusivamente al trasporto di acqua, i consumatori di acqua non si uniscono a loro. L'acqua viene trasportata dalla presa d'acqua al complesso di trattamento dell'acqua lungo le linee d'acqua della prima salita, l'acqua potabile viene trasportata dal complesso di trattamento delle acque alla rete idrica cittadina attraverso le linee d'acqua della seconda risalita. Per migliorare l'affidabilità della fornitura d'acqua, i condotti sono disposti in due o più linee parallele l'una all'altra.

Per le tubature dell'acqua è prevista una striscia di protezione sanitaria.

La larghezza della fascia di protezione igienica dei condotti che attraversano il territorio non sviluppato viene presa dai condotti estremi:

quando si posa su terreni asciutti - non meno di 10 m con un diametro fino a 1000 mm e non meno di 20 m con grandi diametri; su terreni umidi - non meno di 50 m, indipendentemente dal diametro.

Quando si posano condutture per l'acqua sopra l'area edificata, è possibile ridurre la larghezza della striscia, in accordo con le autorità sanitarie ed epidemiologiche di sorveglianza.

La rete idrica esterna della città è destinata sia al trasporto di acqua che alla sua distribuzione tra i consumatori. La rete di approvvigionamento idrico è l'elemento più costoso del sistema di approvvigionamento idrico e rappresenta oltre la metà del costo totale della costruzione di un sistema di approvvigionamento idrico di una città. L'efficienza della rete di approvvigionamento idrico è determinata dall'affidabilità e continuità del suo lavoro, dal grado di sicurezza dei costi stimati e dalle pressioni gratuite dei consumatori, dai costi energetici per il trasporto dell'acqua e dal mantenimento della sua qualità durante il trasporto.

Dalla configurazione in termini di reti di approvvigionamento idrico sono suddivisi in ramificato (vicolo cieco), anello e combinato.

Reti senza uscita, fig. 9, sono posti ai consumatori dalla distanza più breve e richiedono un minimo, rispetto alle reti ad anello e combinate, il costo delle reti di costruzione. Lo svantaggio principale delle reti senza uscita è la scarsa affidabilità dell'approvvigionamento idrico, dovuto al fatto che in caso di incidente in qualsiasi parte del sistema di condotte, l'alimentazione idrica a tutti i consumatori situati dietro il sito dell'incidente lungo il flusso d'acqua viene interrotta.

Figura 9. Reti d'acqua senza uscita

1 - condotte per l'acqua; 2 - rete idrica; 3 - condotte di distribuzione;

4 - blocchi costitutivi.

Reti ad anelli, fig. 10, si confronta positivamente con i vicoli ciechi in una maggiore affidabilità dell'approvvigionamento idrico, poiché prevedono la possibilità di fornire acqua ai consumatori bypassando la sezione di emergenza, ma ciò si ottiene aumentando la lunghezza totale delle reti di approvvigionamento idrico per aumentare i loro prezzi.

Figura 10. Reti dell'acqua ad anello

1 - condotte per l'acqua; 2 - rete idrica; 3 - condotte di distribuzione;

Reti combinate, Fig. 11, sono una combinazione di reti ad anello e vicoli ciechi come parte di un unico sistema di approvvigionamento idrico di insediamento.

Figura 11. Reti idriche combinate

1 - condotte per l'acqua; 2 - rete idrica; 3 - condotte di distribuzione;

Quando si sceglie la configurazione delle reti di approvvigionamento idrico, è necessario considerare che devono essere circolari. Le linee idrauliche a estremità morta per uso domestico e potabile possono essere utilizzate solo con un diametro del tubo non superiore a 100 mm o con una lunghezza di linee non superiore a 200 m.

Nella rete idrica emettono tronco e linee di distribuzione.

La direzione delle linee principali coincide con la direzione generale della fornitura d'acqua. Si raccomanda di essere posati su terreni elevati, in quanto ciò riduce la pressione idrostatica nelle condotte. I diametri delle linee principali sono determinati dal calcolo, che si basa sui dati relativi alla massima raccolta di acqua e alle velocità raccomandate dell'acqua. Considerando la dipendenza

così come il fatto che la perdita di pressione del fluido mentre si muove attraverso il tubo è proporzionale al quadrato della velocità, si può concludere che con una portata costante e una diminuzione del diametro del tubo, la velocità dell'acqua aumenta e, di conseguenza, la perdita di pressione. Ciò comporta la necessità di aumentare la pressione generata dalla pompa e, di conseguenza, aumentare il consumo di energia della pompa. Pertanto, la riduzione del costo del dispositivo di rete riducendo i diametri delle condotte provoca un aumento dei costi operativi a causa dell'aumento del consumo di energia delle seconde pompe di sollevamento. La scelta ottimale dei diametri dei tubi dell'acqua è considerata tale che i valori della velocità dell'acqua nei tubi sono compresi tra 0,5 e 2 m / s, mentre le velocità inferiori sono accettate per tubi con diametro da 100 a 300 mm, e quelli più grandi per i diametri più di 600 mm.

Il diametro dei tubi del sistema di approvvigionamento idrico, combinato con il sistema antincendio, deve essere di almeno 100 mm, nelle zone rurali - almeno 75 mm.

Il tracciamento delle linee di distribuzione e il costo del loro dispositivo sono in gran parte determinati dalla decisione urbanistica dell'insediamento. Con una larghezza di strade entro le linee rosse di 22 metri e oltre, si consiglia la posa di reti di approvvigionamento idrico su entrambi i lati delle strade.

Le tubazioni sono poste sottoterra per evitare che l'acqua si congeli in inverno e il riscaldamento in estate. La profondità minima del tubo, calcolata sul fondo, è presa a 0,5 m in più della profondità di penetrazione stimata nel terreno a temperatura zero, ed è di circa 1,0-1,5 m per le regioni meridionali della Russia, 2,0-3,0 m per la media corsie e 3,0-3,5 m per le regioni settentrionali. La distanza minima dalla parte superiore del tubo alla superficie della terra è determinata dalle condizioni per impedire il riscaldamento dell'acqua in estate, così come la protezione da carichi esterni ed è di 0,5 m.

Nel caso dell'ingegneria termica e degli studi di fattibilità, sono consentite le guarnizioni di terra e di superficie, la posa in galleria e la posa di linee di approvvigionamento idrico nelle gallerie insieme ad altre utenze sotterranee.

Nel determinare il percorso e la profondità delle reti di approvvigionamento idrico per l'installazione sotterranea, è necessario tenere conto delle condizioni della loro intersezione con altre strutture e servizi sotterranei.

Al fine di proteggere le linee di approvvigionamento idrico da influenze esterne, nonché di prevenire l'impatto negativo di incidenti e perdite sulle reti di approvvigionamento idrico, SNiP limita le distanze minime dalla superficie esterna dei tubi dell'acqua a edifici, strutture e altre reti di ingegneria esterne.

Le condutture dell'acqua devono soddisfare una serie di requisiti, i principali dei quali sono:

- sicurezza sanitaria;

- forza sufficiente per garantire la sicurezza delle condutture quando esposte a pressione di acqua, suolo e carichi di trasporto;

- durabilità e resistenza agli effetti aggressivi del suolo e delle acque sotterranee;

- levigatezza della superficie interna dei tubi, garantendo la loro bassa resistenza idraulica;

- tenuta dei tubi e delle loro connessioni;

Si consiglia di utilizzare tubi non metallici (cemento armato, cemento-amianto, plastica, ecc.) Per le reti di approvvigionamento idrico. Recentemente, tubi di plastica diffusi, resistenza, resistenza, bassa resistenza idraulica e buone prestazioni termiche favorevolmente differenti. I vantaggi dei tubi di plastica possono includere anche l'industriale e l'alto grado di meccanizzazione del lavoro sulla loro posa.

I tubi in ghisa sono utilizzati nella giustificazione delle reti all'interno degli insediamenti e dei territori delle imprese agricole e industriali.

L'uso di tubi di acciaio è permesso:

- in aree con una pressione interna calcolata superiore a 1,5 MPa (15 atm);

- per attraversamenti sotto ferrovie e autostrade, attraverso barriere e burroni d'acqua;

- all'intersezione dell'approvvigionamento di acqua potabile con le reti fognarie;

- durante la posa di condotte su ponti stradali e urbani, su moli e gallerie.

Per garantire l'affidabilità operativa delle reti di approvvigionamento idrico forniscono l'installazione di valvole, valvole di controllo e di sicurezza:

- valvole, valvole a sfera e altre valvole per chiudere determinate sezioni della rete;

- valvole per l'aspirazione e lo scarico dell'aria durante lo svuotamento e il riempimento delle tubazioni;

- bocchetta di aerazione per condotte estenuanti durante il funzionamento;

- scarichi per lo scarico dell'acqua durante lo svuotamento delle condotte;

- controllare le valvole per impedire il movimento all'indietro dell'acqua;

Quando si sceglie la posizione dei raccordi idraulici, considerare quanto segue.

Gli idranti sono posizionati lungo le strade ad una distanza non superiore a 2,5 m dal bordo della carreggiata, ma a non più di 5 m dalle pareti degli edifici. Queste restrizioni sono legate alle condizioni di assunzione di acqua da parte delle autopompe e alla prevenzione dell'immersione delle fondamenta degli edifici. La distanza tra gli idranti è determinata dal calcolo ed è di circa 100-150 m.

Le valvole di intercettazione sono installate per consentire l'arresto di singole sezioni della rete per riparazioni e posizionarlo sulla rete in modo che quando si riparte una qualsiasi parte della rete non venga interrotta l'alimentazione idrica di impianti che non consentono interruzioni nell'alimentazione idrica e non siano spenti più di 5 idranti. Il design delle valvole dovrebbe garantire la regolare riduzione del consumo di acqua o la completa cessazione del suo movimento. Ciò è necessario per prevenire il verificarsi di shock idraulici che accompagnano una forte diminuzione della velocità dell'acqua nelle condotte.

Le valvole di sfiato dell'aria sono installate su sezioni elevate della rete.

Le valvole di ritegno che impediscono il riflusso dell'acqua sono installate nelle sezioni terminali della rete, dove è possibile il riflusso dell'acqua quando le pompe che forniscono acqua alla rete idrica sono spente.

Durante l'installazione sotterranea di condotte idriche, i raccordi vengono installati nei pozzi. Quando si posizionano i pozzi sulla carreggiata, i coperchi dei tombini devono essere a filo con la superficie stradale.

Rete di approvvigionamento idrico di zonizzazione.

Il compito più importante della progettazione di una rete di approvvigionamento idrico è quello di garantire la pressione dell'acqua necessaria ai consumatori, tenendo conto delle condizioni di approvvigionamento idrico interno, la pressione nella rete idrica non deve superare il valore massimo consentito di 60 m. In alcuni casi, ad esempio, con rilievo fortemente pronunciato, è impossibile, quindi, sono disposte zone separate della rete di approvvigionamento idrico, che differiscono l'una dall'altra per la quantità di pressione dell'acqua nelle condotte. La zonizzazione della rete idrica è possibile in due modi.

La zonizzazione sequenziale viene applicata in caso di rilievo fortemente pronunciato dell'edificio, fig. 12.

Figura 12. Schema di zonizzazione sequenziale. 1,2 - sotto e sopra le aree edificate; 3 - serbatoio; 4 - stazione di pompaggio.

Con la zonazione successiva, la pressione nella rete idrica che serve la parte più alta dell'edificio supera la pressione nella rete della parte inferiore per la quantità di pressione creata dalla pompa.

La zonazione parallela viene applicata quando vi sono aree di sviluppo remote sul territorio dell'insediamento, fig. 13.

Figura 13. Schema di zonizzazione parallela

1 - serbatoio dell'acqua potabile; 2 - stazione di pompaggio; 3 - area di sviluppo, situata vicino alla stazione di pompaggio; 4 - area di sviluppo, a distanza dalla stazione di pompaggio.

Con la zonazione parallela, l'acqua nell'area dell'edificio si trova vicino alla stazione di pompaggio e l'area distante da essa è servita da diverse pompe che costituiscono la stazione di pompaggio. Allo stesso tempo, le pompe che servono una zona remota creano una pressione maggiore necessaria per compensare le perdite di pressione nei condotti lunghi che forniscono acqua a un'area remota.

Di norma, la zonizzazione di rete aumenta il costo della rete idrica attraverso la costruzione di ulteriori serbatoi e stazioni di pompaggio, pertanto è considerata una misura necessaria per garantire le pressioni richieste in tutte le parti della rete di approvvigionamento idrico.

L'impatto delle decisioni di pianificazione degli insediamenti sulle caratteristiche tecniche ed economiche delle reti di approvvigionamento idrico.

Le decisioni di pianificazione degli insediamenti hanno un impatto significativo sulle caratteristiche di costo delle reti di approvvigionamento idrico. Aumentare la lunghezza della rete e, di conseguenza, aumentare il suo valore porta a:

- bassa densità di edifici e, di conseguenza, un aumento dell'area di insediamento dell'insediamento;

- la disunità territoriale dell'insediamento (presenza di remoti massicci di edifici, città, ecc.);

- un gran numero di strade larghe, più di 22 m, su ciascun lato del quale è necessario gettare le reti di distribuzione idrica;

- la lontananza della stazione di pompaggio del secondo ascensore dall'edificio della città.

Requisiti SNiP per reti di approvvigionamento idrico esterne

L'acqua è uno degli elementi di base necessari per sostenere l'attività vitale dell'umanità e di tutta la vita sul nostro pianeta. In parallelo con il ciclo naturale dell'acqua, i sistemi di approvvigionamento idrico artificiale, progettati e costruiti da persone, sono attivamente coinvolti in questo processo. I sistemi di approvvigionamento idrico sono interni ed esterni.

La funzione dei sistemi idrici esterni

Le reti di approvvigionamento idrico esterne sono un elemento importante dei sistemi di approvvigionamento idrico, garantendo un approvvigionamento idrico ininterrotto alla popolazione e alle imprese. La fornitura di risorse per questi sistemi, di norma, è costituita da fonti naturali. Vengono utilizzate sia le acque sotterranee (acque sotterranee, artesiane e primaverili) che i corpi idrici superficiali (fiumi, laghi, bacini idrici).

Le acque sotterranee sono generalmente fresche. Pertanto, vengono utilizzati principalmente per scopi di consumo. L'acqua superficiale può essere sia fresca che salata. Tali risorse sono utilizzate per scopi tecnici: nelle imprese, in agricoltura, ecc.

I sistemi di acqua esterna forniscono acqua calda e fredda.

Tipi di reti idriche

I sistemi di approvvigionamento idrico esterni per il loro scopo sono divisi in due tipi:

  1. Approvvigionamento idrico centrale.
  2. Approvvigionamento idrico individuale.

Il sistema centrale di approvvigionamento idrico fornisce simultaneamente l'approvvigionamento idrico a un gran numero di consumatori. Utilizzato nelle città e negli insediamenti di tipo urbano. La pressione in tali sistemi si forma quando si usano torri ad acqua. Per una fornitura ininterrotta di acqua (sia fredda che calda) nei sistemi centralizzati, sono le utility speciali ad essere responsabili.

L'approvvigionamento idrico individuale è progettato per un piccolo numero di consumatori. Questo può includere solo l'uso privato. Nella fornitura di acqua individuale uso comune di serbatoi di stoccaggio.

Per tipo di progettazione del sistema di approvvigionamento idrico sono:

  1. Branched (deadlock).
  2. Ring.
  3. Combinato (allo stesso tempo include la prima e la seconda opzione).

Progettazione e layout di reti esterne

Progettare una rete di approvvigionamento idrico all'aperto è un processo molto importante e indispensabile, senza il quale l'attuazione pratica dei prossimi lavori di costruzione è impossibile.

Tre fasi principali di progettazione:

  • compito tecnico;
  • documentazione di progetto;
  • documentazione di lavoro.

Il terms of reference (TOR) è il documento sorgente. Fornisce un elenco di tutte le condizioni per l'organizzazione del lavoro, determinando il numero di fasi di progettazione. Il TOR definisce i confini del lavoro, un elenco di attrezzature e materiali presi in considerazione nella composizione della successiva documentazione di progetto.

La documentazione del progetto è sviluppata dall'organizzazione del progetto in un volume sufficiente per superare l'esame. La documentazione del progetto viene eseguita in conformità con il decreto n. 87 del governo della Federazione russa.

La documentazione di lavoro è sviluppata dall'organizzazione del progetto in un volume sufficiente per la costruzione.

Quando si progettano reti di approvvigionamento idrico esterne, vale la pena considerare la presenza di altre utenze sotterranee che sono presenti. L'ubicazione del sistema di approvvigionamento idrico in relazione ad altre possibili reti ingegneristiche deve garantire la possibilità di un accesso gratuito a questi, in caso di necessità di eseguire lavori di riparazione. In caso di danni al sistema di approvvigionamento idrico, è importante escludere la possibilità di indebolire le fondamenta degli edifici vicini.

Nei passaggi, gli oleodotti sono posti rigorosamente lungo l'autostrada, dritti e paralleli alla linea di costruzione. Tutte le intersezioni delle reti di approvvigionamento idrico devono essere eseguite con un angolo di 90 °. La distanza minima consentita tra il sistema di alimentazione dell'acqua e gli impianti dipende sia dalle caratteristiche delle reti idriche stesse (diametro del tubo, pressione di esercizio, ecc.), Sia dal tipo di costruzione e profondità della fondazione dell'edificio.

I principali fattori che hanno un impatto sulla posizione delle reti idriche esterne:

  1. Caratteristiche del terreno.
  2. La presenza di ostacoli (ferrovia, fiume, ecc.).
  3. Layout dell'oggetto
  4. Posizione e disposizione delle aree residenziali, la loro dimensione.
  5. La presenza di vegetazione

Non meno importante componente del progetto: i dettagli, cioè il diagramma di rete. Su di esso con simboli applicati attrezzature, accessori, raccordi. Durante la compilazione, determinare innanzitutto la posizione delle valvole e degli idranti. Le valvole devono essere posizionate in modo da consentire l'interruzione dell'approvvigionamento idrico di alcune aree, senza interrompere l'immissione in strutture che richiedono l'approvvigionamento continuo di risorse idriche. Il dettaglio viene eseguito schematicamente, senza rispettare la scala. Se necessario, i singoli nodi vengono disegnati separatamente su una scala più grande.

Requisiti SNiP per reti di approvvigionamento idrico esterne

I codici e le norme di costruzione (SNiP) hanno una serie di requisiti obbligatori per la progettazione e la costruzione di reti idriche esterne. Le seguenti sono le regole principali di queste regole:

  • i progetti relativi al sistema di approvvigionamento idrico devono essere sviluppati parallelamente ai progetti di depurazione;
  • per le reti di approvvigionamento idrico, è necessario prevedere una zona di sicurezza sanitaria di tutte le costruzioni idriche e una fonte di approvvigionamento idrico;
  • la qualità dell'acqua potabile fornita deve soddisfare gli standard di qualità dello stato (SanPiN 2.1.4.107 4-01);
  • la qualità dell'acqua utilizzata a fini industriali deve soddisfare gli standard tecnologici e le esigenze dell'impresa;
  • la qualità dell'acqua utilizzata per l'irrigazione deve essere conforme ai requisiti sanitari e agrotecnici;
  • la temperatura dell'acqua fredda nei sistemi di approvvigionamento idrico esterni non deve superare + 2... + 25 ° С, temperatura calda + 50... + 75 ° С
  • la pressione di esercizio ammissibile nel sistema di alimentazione idrica non deve essere superiore a 0,6 MPa, non inferiore a 0,05 MPa;
  • i sistemi di approvvigionamento idrico non devono violare le composizioni architettoniche;
  • l'impianto idraulico deve essere conforme a tutti gli standard di sicurezza elettrica e antincendio, nonché alla sicurezza sul lavoro;
  • L'inquinamento dell'ambiente che potrebbe ridurre la sua qualità non è consentito nel sistema;
  • Il rumore che si verifica durante il funzionamento del sistema e dei suoi componenti deve essere conforme ai requisiti della SNIP "Protezione contro il rumore";
  • la scelta delle principali soluzioni tecnologiche dovrebbe basarsi sul confronto di diverse opzioni possibili.

A causa della civiltà in rapido sviluppo e delle nuove tecnologie, è possibile che in futuro ci saranno nuovi tipi di reti di approvvigionamento idrico, nuove tecnologie per la loro costruzione. Di conseguenza, sarà necessario apportare alcune modifiche ai regolamenti edilizi e ai regolamenti relativi ai sistemi di approvvigionamento idrico. Ma solo alcuni numeri verranno corretti. E il compito principale - fornire all'umanità l'acqua industriale e potabile in condizioni di totale sicurezza - rimarrà invariato.

Grande enciclopedia di petrolio e gas

Rete idrica all'aperto

La rete idrica esterna è costituita da linee principali e di distribuzione. Le linee del tronco alimentano la rete di distribuzione. Il percorso autostradale viene scelto in modo che l'acqua sia fornita ai consumatori dal percorso più breve. Le linee principali si trovano sui punti più elevati del territorio, le linee di distribuzione - - a quote più basse. [1]

La rete idrica esterna può essere ad anello e deadlock. In caso di guasto di una delle sezioni della rete di rifornimento idrico, l'oggetto può rimanere parzialmente o completamente senza acqua. [2]

La rete idrica esterna dovrebbe essere un anello con due ingressi. [3]

La rete di approvvigionamento idrico all'aperto è una delle parti principali di ciascun sistema di approvvigionamento idrico. Il costo della rete di approvvigionamento idrico delle aree popolate è pari a circa il 50 - 70% del costo dell'intero sistema di approvvigionamento idrico, pertanto è necessario prestare molta attenzione al percorso, alla progettazione e alla costruzione. [4]

La rete idrica esterna è dotata di raccordi, costituiti da pistoni, valvole di sicurezza, saracinesche, valvole di ritegno, tubi di calma e idranti. [5]

La rete idrica esterna è separata da valvole in modo tale che, contemporaneamente in caso di incidente o riparazione, non vengano spenti più di cinque idranti. [6]

La rete idrica esterna è costituita da tubi in ghisa, acciaio, cemento-amianto e cemento armato. Il passaggio da un diametro all'altro, un dispositivo di spire, i rami sono forniti con l'aiuto di varie parti sagomate (tee, croci, manicotti dell'adattatore, gomiti, ecc.) Fatti di materiali appropriati. [7]

I tubi delle reti di approvvigionamento idrico esterne sono posti a una profondità tale che l'acqua non sbrinabile viene fornita in inverno, la possibilità di riscaldamento inaccettabile dell'acqua in estate, così come i danni alle tubazioni mediante trasporto o altri carichi temporanei sono esclusi. [8]

Ghisa, acciaio, cemento amianto, cemento armato e tubi in legno vengono utilizzati per le reti di approvvigionamento idrico esterne. [9]

L'armatura della rete idrica esterna è collocata in pozzi speciali. Pozzi con un diametro di 2 m eseguono una forma rotonda, di grandi dimensioni - una forma rettangolare. Le dimensioni dei pozzi nel piano dovrebbero fornire la possibilità di riparare e sostituire i raccordi. [11]

Per le reti di approvvigionamento idrico esterne utilizzate cemento armato a pressione e cemento amianto, tubi in polietilene, ghisa e acciaio. [12]

Nella rete idrica esterna, i diametri dei tubi non sono inferiori a 100 mm, e nelle grandi città, con aree di grattacieli, il diametro minimo della rete di distribuzione è impostato entro 150 - 200 mm. [14]