Come installare le reti di approvvigionamento idrico all'aperto?

L'approvvigionamento idrico, in altre parole, le reti di approvvigionamento idrico sono un sistema chiuso costituito da un insieme di elementi e strutture progettati per fornire acqua ai locali. Allo stesso tempo l'approvvigionamento idrico stesso consiste in reti sia esterne che interne. Ciò che è incluso nelle reti di approvvigionamento idrico esterne, così come le caratteristiche e le caratteristiche del funzionamento dei componenti saranno divulgati in questo articolo.

Composizione e scopo delle reti esterne

I materiali di consumo di reti esterne in gran parte coincidono con il materiale interno, sebbene siano richiesti in un volume maggiore. Le condutture sono un componente chiave delle reti esterne. Il materiale delle pipeline moderne è rappresentato da una gamma diversificata, dall'acciaio classico alle moderne strutture in polipropilene e polietilene. Per aumentare la pressione nelle reti esterne, vengono utilizzate le stazioni di pompaggio, poiché il pompaggio nei tubi viene effettuato sotto la pressione richiesta dalla sorgente ai consumatori.

Anche sulle linee del gasdotto ci sono valvole e pozzi di ispezione. I sistemi più moderni utilizzano stazioni di trattamento dell'acqua in reti esterne. Tali stazioni effettuano un'ulteriore purificazione dell'acqua, aumentandone la qualità e rendendola idonea al consumo. La struttura delle reti esterne può includere impianti di aspirazione e aspirazione dell'acqua. I primi sono richiesti per l'assunzione di acqua dalla fonte, il secondo per la conservazione dell'acqua.


Lo scopo delle reti esterne è diverso. Lo scopo più comune - il trasferimento di acqua potabile, cioè acqua domestica. C'è anche una canna da fuoco esterna progettata esclusivamente per estinguere l'acqua. La produzione e le reti esterne tecnologiche sono progettate per trasferire acqua non potabile per esigenze tecnologiche. Irrigazione e sistemi di irrigazione sono necessari per le esigenze agricole, la cura delle piante ornamentali. Esistono anche sistemi combinati che combinano diversi degli scopi sopra menzionati.

Cosa è richiesto prima di iniziare il lavoro?

Prima di installare le reti esterne di approvvigionamento idrico, è necessario eseguire alcune operazioni preliminari. Prima di tutto, devi ottenere il permesso e redigere un progetto per il lavoro. Nel progettare l'approvvigionamento idrico esterno, il piano corrispondente indica non solo la posizione della pipeline e altre parti delle reti esterne, ma anche la posizione delle reti esterne al sistema di approvvigionamento idrico interno. Puoi leggere l'articolo "Sostituire l'approvvigionamento idrico: schemi e tubi di cablaggio".

In fase di progettazione, è necessario prendere in considerazione una moltitudine di norme in conformità con le norme del sistema di approvvigionamento idrico - GOST e con gli standard di SNiP relativi alla fornitura di acqua. Esiste una norma di distanze separate tra i dettagli delle reti esterne di approvvigionamento idrico e gli elementi del paesaggio. Ad esempio, la distanza tra il sistema fognario e l'approvvigionamento idrico deve essere di almeno un metro e la distanza tra i tubi di approvvigionamento idrico / fognatura e il bordo della carreggiata deve essere di almeno due metri.

La fase iniziale di installazione di reti di approvvigionamento idrico esterne

Dopo che il progetto di progettazione per la progettazione della condotta idrica è stato completato e tutte le operazioni preliminari sono state eseguite, inizia la costruzione delle reti di approvvigionamento idrico nella sezione pianificata. La prima cosa è lo scavo, che consiste nello scavare trincee per il gasdotto. Successivamente, il fondo delle trincee è riempito con sabbia di quarzo, che garantirà la posizione sicura dei tubi del gasdotto. Alla terza fase vengono montati i tubi della pipeline.

La trincea rovista da una fonte d'acqua a 50 centimetri sotto la profondità della penetrazione del gelo. E quando si scavano le trincee stesse, si dovrebbe tener conto della pendenza del rifornimento idrico esterno, che non dovrebbe essere più di tre centimetri per metro di trama.

Ci sono diversi modi in cui possono essere posati l'approvvigionamento idrico e la rete fognaria - sopra il terreno e sotto terra. Il sovraccarico viene eseguito su rampe e sostegni, e la metropolitana è trincea e senza scavi. Il sistema di installazione sotterraneo della trincea può differire con l'equipaggiamento speciale o essere eseguito manualmente. L'installazione sotterranea senza scavi è installata solo con l'aiuto di installazioni HDD (perforazione direzionale orizzontale). Nei casi in cui non è possibile installare la pipeline utilizzando il metodo di scavo, in alcune sezioni le reti esterne vengono montate utilizzando le unità FPU e il metodo di perforazione della formazione.

Di conseguenza, recentemente, oltre al metodo di trincea, viene utilizzato anche il metodo trenchless, che include la posa dei casi. È possibile identificare i seguenti vantaggi nella posa senza scavo: sono economicamente meno costosi, più automatizzati, hanno costi inferiori e sono più sicuri per l'ambiente. Un simile tipo di posa viene eseguito installando i contenitori sotto la tubazione. Il diametro del contenitore per l'alimentazione dell'acqua deve superare il diametro dei tubi stessi.

La fase finale dell'installazione di reti di approvvigionamento idrico esterne

Ritornando alle fasi di installazione di reti esterne, è necessario notare che sono installati ulteriori pozzi, valvole di intercettazione e controllo, colonne di distribuzione e idranti. È importante notare che la sabbia di quarzo viene utilizzata non solo per creare le fondamenta per la posizione dei tubi nelle trincee, ma anche per sigillare i tubi in futuro. Per fare questo, usa il suo backfill stratificato. Pertanto, è stabilito che il fuoco esterno, che tutte le altre reti esterne.

Dopo l'installazione delle principali reti esterne e delle strutture di approvvigionamento idrico, vengono eseguiti i lavori di ripristino del sito di installazione, che possono essere accompagnati dall'introduzione di elementi paesaggistici nel sito del paesaggio. Successivamente sono già firmati atti di opere nascoste. E dopo aver collegato le reti di approvvigionamento idrico esterne ai sistemi sanitari dei locali, tutta la documentazione di natura tecnico-esecutiva è finalizzata.

Test di reti idriche all'aperto

Dopo l'installazione di reti esterne, la pipeline viene sempre testata per resistenza e tenuta per garantire la qualità del lavoro svolto e l'idoneità della pipeline per l'uso. In questo caso, un test preliminare ha luogo prima dell'installazione delle valvole di arresto e del riempimento delle trincee scavate. Tuttavia, il test finale viene eseguito solo al termine di tutto il lavoro. Quindi, il calcolo del tubo dell'acqua per la resistenza viene eseguito controllandolo con una pressione interna. Il test è considerato completato con successo nel caso in cui non ci fosse né una rottura di tubi, né una violazione o una perdita nei punti delle giunture di testa.

Ulteriori informazioni

Inoltre, è necessario evidenziare alcuni punti. C'è una domanda frequente "quale dovrebbe essere la distanza tra gli ingressi di impianti idraulici e di scarico", in altre parole, tra l'ingresso e l'uscita. Di norma, il tubo di alimentazione dell'acqua si trova a sinistra oa destra della connessione della fogna. La distanza tra loro deve essere maggiore di un metro e mezzo con un diametro di ingresso fino a 200 mm., E più di tre metri con un diametro superiore a 200 mm.

Molti rappresentanti del settore delle abitazioni private hanno incontrato regolarmente comunicazioni scritte di connessione non autorizzata alla rete idrica.

Dovrebbe essere realizzato che la sanzione per la connessione non autorizzata alla rete idrica è di oltre 25 mila rubli e l'autore del reato è disconnesso dalla rete.

Per evitare ciò, si consiglia di utilizzare solo metodi di connessione legali. Per il collegamento ufficiale al sistema di approvvigionamento idrico, è necessario concordare il piano di progetto delle reti esterne e ottenere i permessi dalle autorità competenti, come descritto sopra.

Inoltre, ci sono problemi relativi al layout esistente delle reti idriche esterne. Il layout è di diversi tipi. I principali sono anello e vicolo cieco. L'anello si distingue per l'approvvigionamento idrico ininterrotto. Con un tale cablaggio, sono necessari molti più consumabili rispetto a quando si installa un cablaggio stub. Quest'ultimo fornisce piccole imprese ed è anche incluso in caso di incidenti alla rotonda.

In generale, questo è tutto ciò che devi sapere sulle reti di approvvigionamento idrico esterne. In questo articolo, è possibile conoscere in dettaglio non solo le funzionalità esistenti dell'installazione di reti esterne, nonché ottenere ulteriori informazioni su problemi attuali. Nel campo della posa di reti di approvvigionamento idrico esterne, le più interessanti sono le nuove modalità di posa senza scavo. Con la loro rapida implementazione e l'uso di massa, sarà possibile installare e riparare un sistema di approvvigionamento idrico senza bloccare le strade e aumentare l'ingombro della superficie.

Gli elementi principali del sistema di approvvigionamento idrico

Il sistema di approvvigionamento idrico (di un'area popolata o di un'impresa industriale) deve provvedere alla produzione di acqua da fonti naturali, alla sua depurazione, se ciò è causato dalle richieste dei consumatori, e alla fornitura ai luoghi di consumo. Per eseguire questi compiti, vengono utilizzate le seguenti strutture, che di solito fanno parte del sistema di approvvigionamento idrico:

impianti di presa d'acqua, che sono utilizzati per ricevere acqua da fonti naturali,

impianti di sollevamento dell'acqua, ovvero stazioni di pompaggio che forniscono acqua ai luoghi di sua depurazione, stoccaggio o consumo,

impianti per il trattamento dell'acqua

linee d'acqua e reti di approvvigionamento idrico che servono a trasportare e fornire acqua ai luoghi di consumo,

torri e serbatoi svolgono il ruolo di regolazione e serbatoi di riserva nel sistema di approvvigionamento idrico.

A seconda delle condizioni ambientali locali e della natura del consumo di acqua, nonché in base a considerazioni economiche, lo schema di approvvigionamento idrico e i suoi elementi costitutivi possono variare notevolmente. La fonte di approvvigionamento idrico adottata ha una grande influenza sullo schema di approvvigionamento idrico: il suo carattere, la sua capacità, la sua qualità dell'acqua, la sua distanza dall'oggetto fornito con l'acqua, ecc. A volte si utilizzano diverse fonti naturali per un oggetto.

La scelta corretta dei posti per la posa della rete idrica interna riduce significativamente il costo del sistema e ne facilita il funzionamento. Quando la tubazione del tronco del cablaggio inferiore dal sito del contatore dell'acqua deve essere collocata nel seminterrato o nel sottosuolo tecnico e se sono assenti nei canali sotterranei del primo piano, a volte insieme ad altre condutture (riscaldamento, acqua calda), tenendola sotto o vicino a esse. Non è permesso posare le tubazioni nel terreno sotto il pavimento. Per proteggere i tubi dall'umidità della condensa e dal congelamento, vengono riscaldati.

Le colonne montanti, i condutture e le tubazioni per i dispositivi di raccordo, a seconda dello scopo e del grado di miglioramento dell'edificio, sono disposti in due modi: aprire colonne, travi, tralicci, pareti (sul soffitto o vicino al pavimento) e posare nascosti nei solchi, canali, blocchi e pannelli, cabine spaziali insieme a condotte per altri scopi.

Negli edifici in cui sono imposti maggiori requisiti sulla decorazione, è consigliabile utilizzare una tubazione nascosta. I solchi e le canalizzazioni devono essere realizzati durante i lavori di costruzione. Le dimensioni dei solchi sono prese in base al diametro e al numero di tubi posati in esse. I solchi possono essere sigillati con intonaco sulla griglia, lasciando nelle posizioni delle valvole, sgonov, fori di ispezione dei dadi, chiusi da porte e boccaporti.

Con un gran numero di condotte verticali (riser), sono disposti alberi di montaggio con soffitti in materiali non combustibili su ciascun piano. L'accesso alla manutenzione di valvole e condotte dovrebbe essere fornito alle miniere.

Le tubazioni orizzontali vengono sempre posizionate con una pendenza di 0,002-0,005 nella direzione degli ingressi per consentire al drenaggio dell'acqua dal sistema.

Ganci, morsetti, ganci e staffe sono utilizzati per il fissaggio delle tubazioni. Il fissaggio viene effettuato con l'aiuto di parti incassate, tasselli in legno o tasselli.

Per la possibilità di smontaggio durante la riparazione su montanti sopra la valvola di intercettazione e sulle linee di alimentazione dell'attrezzatura, sono installati i ganci, il cappuccio e i dadi di accoppiamento.

Particolare attenzione dovrebbe essere prestata al corretto fissaggio dei tubi di plastica, tenendo conto del loro allungamento della temperatura. Il compenso di allungamento della temperatura viene effettuato, di regola, a spese delle sezioni piegate delle condotte. Quando si installano le tubazioni, vengono utilizzati dispositivi di fissaggio mobili per assicurare il libero movimento dei tubi e degli elementi di fissaggio fissi per fissarli rigidamente. I tubi sono fissati alle strutture edili con l'aiuto di elementi di fissaggio - staffe o morsetti in metallo o plastica. Guarnizioni di gomma, feltro o plastica sono inserite tra le fascette metalliche o i morsetti e il tubo di plastica. In luoghi in cui i tubi di plastica passano attraverso soffitti, pareti e pareti divisorie, vengono installate le fodere.

L'armatura dovrebbe avere un fissaggio indipendente - un quadrato con una flangia o staffe metalliche.

In caso di posa a giunto aperto di tubi di plastica in polivinilcloruro (PVC) o polietilene (PNP o PVP) con condutture di acqua calda o di riscaldamento, la distanza tra di essi deve essere di almeno 50 mm. Durante la posa congiunta di queste comunicazioni in miniere e canali, le condutture dell'acqua calda sono coperte con isolamento termico.

Classificazione dei sistemi idrici

I sistemi idrici possono essere classificati secondo una serie di caratteristiche di base.

Per scopo, distinguono i sistemi di approvvigionamento idrico (sistemi di approvvigionamento idrico) delle aree popolate (città, città); sistemi di approvvigionamento idrico industriale (sistemi di approvvigionamento idrico industriale), che a loro volta si distinguono per industria (sistemi di approvvigionamento idrico di centrali termiche, sistemi di approvvigionamento idrico di impianti metallurgici, ecc.); sistemi idrici agricoli.

Quando si effettua la manutenzione con un singolo sistema di approvvigionamento idrico, un certo numero di oggetti è soddisfatto, come si è detto, con i sistemi di approvvigionamento idrico di gruppo o di distretto.

Entro i limiti di un oggetto, in base alla combinazione di varie funzioni, linee di approvvigionamento idrico per uso domestico e potabile, economica e antincendio e produzione economica

Per la natura delle fonti naturali utilizzate, ci sono delle condotte idriche che ricevono acqua da fonti superficiali (fiume, lago, ecc.); acquedotti a base di acque sotterranee (artesiano, primaverile, ecc.); sistemi di approvvigionamento idrico del cibo misto - quando si utilizzano fonti di vario tipo.

Secondo il metodo di approvvigionamento idrico distinguere il tubo dell'acqua senza flusso (gravità); linee di alimentazione idrica con alimentazione idrica meccanica (mediante pompe), nonché sistemi di alimentazione idrica zonale, in cui l'acqua viene alimentata a determinate aree da stazioni di pompaggio separate (vedere Capitolo 8).

Inoltre, in conformità a quanto sopra, il sistema di approvvigionamento idrico di produzione può essere distinto in base al metodo (frequenza) di utilizzo dell'acqua: un sistema di approvvigionamento idrico (con un solo uso di acqua); sistemi di riciclaggio dell'acqua; sistemi di riutilizzo dell'acqua.

La compensazione è stabilita nei giri della rete fognaria.

L'audit è installato sulle fogne

Revision Design Rules

Gli audit sono progettati nel caso obbligatorio al primo e all'ultimo piano dell'edificio, se l'edificio o la struttura è a più piani, quindi deve essere presente e progettato ogni tre ore, è molto importante ricordare, la figura mostra ciò che la revisione appare sul piano e in naturale, cioè reale.

Regole di progettazione per la pulizia

Clearing è progettato in modo tale che il movimento dei rifiuti sia avanti, in parole semplici, lo progettiamo nella direzione del flusso dei rifiuti, è installato su una sezione orizzontale ogni 10 metri. Dovrebbe anche essere progettato in ogni turno della rete..

Questo è necessario in modo che i tubi di fogna possano essere puliti senza difficoltà. La figura mostra anche come appare sul piano e come appare nella vita reale. Ci sono due modi per progettare la pulizia, può essere installato in un portello speciale e nella forma aperta.

Nel secondo caso, il disegno del lembo non è necessario in quei casi se si trova da qualche parte nell'angolo dove non infastidisce nessuno. Il portello deve essere fornito se c'è una pulizia nei corridoi, i corridoi, nel mezzo della stanza tecnica, impedisce alle persone. Ciò non crea problemi, per pulire il sistema fognario, basta aprire lo sportellino e iniziare la pulizia.

L'audit, ovviamente, è più facile da progettare e non sono richiesti i boccaporti. I piani di revisione non vengono mostrati in alcun modo, perché la vista dall'alto è mostrata in modo che non sia visibile, ma la pulizia del piano è solitamente indicata da un cerchio, che è dipinto sopra. Se il tratteggio è progettato, dovrebbe essere mostrato anche sul piano, per questo in AutoCAD nel menu a sinistra, devi solo selezionare la funzione rettangolo e applicare il tratteggio. È auspicabile progettarlo con le stesse dimensioni in modo che non ci siano problemi con il loro ordine, già ai maestri che costruiranno il sistema fognario interno secondo i vostri disegni.

Requisiti SNiP per reti di approvvigionamento idrico esterne

L'acqua è uno degli elementi di base necessari per sostenere l'attività vitale dell'umanità e di tutta la vita sul nostro pianeta. In parallelo con il ciclo naturale dell'acqua, i sistemi di approvvigionamento idrico artificiale, progettati e costruiti da persone, sono attivamente coinvolti in questo processo. I sistemi di approvvigionamento idrico sono interni ed esterni.

La funzione dei sistemi idrici esterni

Le reti di approvvigionamento idrico esterne sono un elemento importante dei sistemi di approvvigionamento idrico, garantendo un approvvigionamento idrico ininterrotto alla popolazione e alle imprese. La fornitura di risorse per questi sistemi, di norma, è costituita da fonti naturali. Vengono utilizzate sia le acque sotterranee (acque sotterranee, artesiane e primaverili) che i corpi idrici superficiali (fiumi, laghi, bacini idrici).

Le acque sotterranee sono generalmente fresche. Pertanto, vengono utilizzati principalmente per scopi di consumo. L'acqua superficiale può essere sia fresca che salata. Tali risorse sono utilizzate per scopi tecnici: nelle imprese, in agricoltura, ecc.

I sistemi di acqua esterna forniscono acqua calda e fredda.

Tipi di reti idriche

I sistemi di approvvigionamento idrico esterni per il loro scopo sono divisi in due tipi:

  1. Approvvigionamento idrico centrale.
  2. Approvvigionamento idrico individuale.

Il sistema centrale di approvvigionamento idrico fornisce simultaneamente l'approvvigionamento idrico a un gran numero di consumatori. Utilizzato nelle città e negli insediamenti di tipo urbano. La pressione in tali sistemi si forma quando si usano torri ad acqua. Per una fornitura ininterrotta di acqua (sia fredda che calda) nei sistemi centralizzati, sono le utility speciali ad essere responsabili.

L'approvvigionamento idrico individuale è progettato per un piccolo numero di consumatori. Questo può includere solo l'uso privato. Nella fornitura di acqua individuale uso comune di serbatoi di stoccaggio.

Per tipo di progettazione del sistema di approvvigionamento idrico sono:

  1. Branched (deadlock).
  2. Ring.
  3. Combinato (allo stesso tempo include la prima e la seconda opzione).

Progettazione e layout di reti esterne

Progettare una rete di approvvigionamento idrico all'aperto è un processo molto importante e indispensabile, senza il quale l'attuazione pratica dei prossimi lavori di costruzione è impossibile.

Tre fasi principali di progettazione:

  • compito tecnico;
  • documentazione di progetto;
  • documentazione di lavoro.

Il terms of reference (TOR) è il documento sorgente. Fornisce un elenco di tutte le condizioni per l'organizzazione del lavoro, determinando il numero di fasi di progettazione. Il TOR definisce i confini del lavoro, un elenco di attrezzature e materiali presi in considerazione nella composizione della successiva documentazione di progetto.

La documentazione del progetto è sviluppata dall'organizzazione del progetto in un volume sufficiente per superare l'esame. La documentazione del progetto viene eseguita in conformità con il decreto n. 87 del governo della Federazione russa.

La documentazione di lavoro è sviluppata dall'organizzazione del progetto in un volume sufficiente per la costruzione.

Quando si progettano reti di approvvigionamento idrico esterne, vale la pena considerare la presenza di altre utenze sotterranee che sono presenti. L'ubicazione del sistema di approvvigionamento idrico in relazione ad altre possibili reti ingegneristiche deve garantire la possibilità di un accesso gratuito a questi, in caso di necessità di eseguire lavori di riparazione. In caso di danni al sistema di approvvigionamento idrico, è importante escludere la possibilità di indebolire le fondamenta degli edifici vicini.

Nei passaggi, gli oleodotti sono posti rigorosamente lungo l'autostrada, dritti e paralleli alla linea di costruzione. Tutte le intersezioni delle reti di approvvigionamento idrico devono essere eseguite con un angolo di 90 °. La distanza minima consentita tra il sistema di alimentazione dell'acqua e gli impianti dipende sia dalle caratteristiche delle reti idriche stesse (diametro del tubo, pressione di esercizio, ecc.), Sia dal tipo di costruzione e profondità della fondazione dell'edificio.

I principali fattori che hanno un impatto sulla posizione delle reti idriche esterne:

  1. Caratteristiche del terreno.
  2. La presenza di ostacoli (ferrovia, fiume, ecc.).
  3. Layout dell'oggetto
  4. Posizione e disposizione delle aree residenziali, la loro dimensione.
  5. La presenza di vegetazione

Non meno importante componente del progetto: i dettagli, cioè il diagramma di rete. Su di esso con simboli applicati attrezzature, accessori, raccordi. Durante la compilazione, determinare innanzitutto la posizione delle valvole e degli idranti. Le valvole devono essere posizionate in modo da consentire l'interruzione dell'approvvigionamento idrico di alcune aree, senza interrompere l'immissione in strutture che richiedono l'approvvigionamento continuo di risorse idriche. Il dettaglio viene eseguito schematicamente, senza rispettare la scala. Se necessario, i singoli nodi vengono disegnati separatamente su una scala più grande.

Requisiti SNiP per reti di approvvigionamento idrico esterne

I codici e le norme di costruzione (SNiP) hanno una serie di requisiti obbligatori per la progettazione e la costruzione di reti idriche esterne. Le seguenti sono le regole principali di queste regole:

  • i progetti relativi al sistema di approvvigionamento idrico devono essere sviluppati parallelamente ai progetti di depurazione;
  • per le reti di approvvigionamento idrico, è necessario prevedere una zona di sicurezza sanitaria di tutte le costruzioni idriche e una fonte di approvvigionamento idrico;
  • la qualità dell'acqua potabile fornita deve soddisfare gli standard di qualità dello stato (SanPiN 2.1.4.107 4-01);
  • la qualità dell'acqua utilizzata a fini industriali deve soddisfare gli standard tecnologici e le esigenze dell'impresa;
  • la qualità dell'acqua utilizzata per l'irrigazione deve essere conforme ai requisiti sanitari e agrotecnici;
  • la temperatura dell'acqua fredda nei sistemi di approvvigionamento idrico esterni non deve superare + 2... + 25 ° С, temperatura calda + 50... + 75 ° С
  • la pressione di esercizio ammissibile nel sistema di alimentazione idrica non deve essere superiore a 0,6 MPa, non inferiore a 0,05 MPa;
  • i sistemi di approvvigionamento idrico non devono violare le composizioni architettoniche;
  • l'impianto idraulico deve essere conforme a tutti gli standard di sicurezza elettrica e antincendio, nonché alla sicurezza sul lavoro;
  • L'inquinamento dell'ambiente che potrebbe ridurre la sua qualità non è consentito nel sistema;
  • Il rumore che si verifica durante il funzionamento del sistema e dei suoi componenti deve essere conforme ai requisiti della SNIP "Protezione contro il rumore";
  • la scelta delle principali soluzioni tecnologiche dovrebbe basarsi sul confronto di diverse opzioni possibili.

A causa della civiltà in rapido sviluppo e delle nuove tecnologie, è possibile che in futuro ci saranno nuovi tipi di reti di approvvigionamento idrico, nuove tecnologie per la loro costruzione. Di conseguenza, sarà necessario apportare alcune modifiche ai regolamenti edilizi e ai regolamenti relativi ai sistemi di approvvigionamento idrico. Ma solo alcuni numeri verranno corretti. E il compito principale - fornire all'umanità l'acqua industriale e potabile in condizioni di totale sicurezza - rimarrà invariato.

PodVod.ru

online

Aggiungi materiale

Commento corrente!

Reti idriche all'aperto


L'approvvigionamento idrico è un insieme di misure per fornire acqua ai suoi vari consumatori: popolazione, imprese e trasporti. Un complesso di reti ingegneristiche che svolgono attività di approvvigionamento idrico è chiamato sistema di approvvigionamento idrico o di approvvigionamento idrico. Separare le reti di approvvigionamento idrico esterno e interno.

Le reti di approvvigionamento idrico all'aperto sono state uno degli elementi principali di un sistema di approvvigionamento idrico, sono in circolazione da diversi millenni. Per l'approvvigionamento idrico si utilizzano fonti d'acqua naturali:

La progettazione della rete di approvvigionamento idrico è realizzata in base alle condizioni e ai requisiti specifici, in generale:

Questi requisiti influenzano la posizione delle linee di approvvigionamento idrico e hanno anche un impatto:

Esistono due tipi di reti:

Lo schema ramificato (Fig. 1) della rete è costituito da una linea principale e rami, che partono sotto forma di sezioni senza uscita. In una rete senza uscita, l'acqua si muove in una direzione - fino alla fine del ramo. Lo schema senza uscita è il più breve di lunghezza, ma meno affidabile per quanto riguarda l'approvvigionamento idrico ininterrotto. Lo svantaggio di una rete estesa è che durante un incidente su una sezione dell'autostrada, tutte le sezioni che si trovano dietro di essa saranno private dell'approvvigionamento idrico.

Una rete estesa viene utilizzata raramente - nelle piccole città e nelle reti di approvvigionamento idrico estivo, nei casi in cui la fornitura di acqua ai consumatori consente interruzioni nell'approvvigionamento idrico. Per garantire l'affidabilità, vengono utilizzati i serbatoi installati presso i consumatori.

Il circuito ad anello (Fig. 2) non ha sezioni cieche, tutti i suoi rami sono interconnessi e chiusi.

Il circuito combinato (Fig. 3) è costituito da linee ad anello chiuso e vicolo cieco.

Le reti di approvvigionamento idrico ad anello e combinato sono più affidabili nel funzionamento. In una rete ad anello, l'acqua non ristagna, ma circola costantemente. I siti di emergenza vengono disattivati ​​senza interrompere la fornitura di acqua ad altri consumatori.

Nella rete ad anello, è possibile delineare le direzioni principali del movimento dell'acqua: le linee del tronco. Il loro compito è quello di trasportare l'acqua in transito verso le aree più remote.

I ponticelli sono linee di collegamento del tronco. I ponticelli sono utilizzati per equalizzare i carichi delle linee longitudinali principali e garantire l'affidabilità del sistema.

La rete di distribuzione svolge il compito di fornire direttamente acqua ai rami di casa e separatamente agli idranti.

Vengono calcolate solo le linee principali, i diametri della rete di distribuzione vengono prelevati in base al consumo di incendio collegato alla rete idrante. Nella produzione di approvvigionamento idrico è calcolato e rete di distribuzione.

Le linee principali sono installate in quota per fornire ulteriore pressione nella rete di distribuzione.

Progettazione della rete e dettagli.

Il percorso delle reti di approvvigionamento idrico è collegato alla pianificazione verticale e orizzontale dell'area e tiene conto di altre reti ingegneristiche sotterranee. I sistemi di approvvigionamento idrico sulle strade private, di norma, sono disposti diritti e paralleli alla linea di costruzione, rigorosamente lungo l'autostrada.

Le intersezioni delle condotte devono essere eseguite ad angolo retto tra loro e sull'asse dei passaggi. Il posizionamento di linee d'acqua in relazione ad altre utenze sotterranee dovrebbe fornire la possibilità di installare reti e impedire il danneggiamento delle fondamenta in caso di danni al sistema di approvvigionamento idrico.

La distanza in termini di reti di approvvigionamento idrico per edifici e strutture parallele dovrebbe essere determinata in base alla costruzione delle fondazioni degli edifici, alla profondità della loro posa, al diametro e alle caratteristiche delle reti, alla pressione dell'acqua in esse, ecc.

Un componente importante del progetto della rete di approvvigionamento idrico esterno è il dettaglio: lo schema di rete sul quale le apparecchiature, i raccordi e gli accessori sono contrassegnati con simboli (simboli grafici per le valvole della conduttura).

Quando si dettaglia in primo luogo sullo schema determinare la posizione di installazione di idranti e raccordi. Le valvole sono posizionate in modo tale da poter bloccare singole sezioni senza interrompere l'approvvigionamento idrico di strutture che richiedono l'approvvigionamento idrico ininterrotto.

Il dettaglio viene eseguito senza osservare la scala, schematicamente. I nodi complessi vengono disegnati separatamente su una scala più grande. Sulla base dei dettagli, viene creata una specifica personalizzata per le attrezzature, i raccordi e gli accessori necessari.

Attrezzature per reti di approvvigionamento idrico all'aperto

Le moderne reti idriche esterne sono dotate di:

Le stazioni di pompaggio sono completate, di regola, con pompe centrifughe con azionamento elettrico. Molte stazioni di pompaggio sono dotate di telecomando e sono completamente automatizzate. Di recente, il sistema con azionamenti a pompa a frequenza variabile ha dimostrato di essere il migliore.

Nei luoghi di installazione di raccordi e raccordi con attacchi a flangia, i pozzetti o le camere di ispezione sono obsoleti. Un pozzo consiste in una camera di lavoro e un collo sopra di esso, che serve per scendere nella camera di lavoro.

Per le imprese industriali (in determinate condizioni) si applicano i cosiddetti sistemi di approvvigionamento idrico circolante, nonché i sistemi con un uso coerente dell'acqua. I sistemi circolanti servono a prevenire l'uso irrazionale delle acque naturali e il loro inquinamento. In tali sistemi, l'acqua dopo un adeguato trattamento (raffreddamento o chiarificazione) viene nuovamente fornita ai consumatori. Per il raffreddamento dell'acqua in sistemi circolanti, vengono utilizzate torri di raffreddamento, piscine a pioggia, stagni di raffreddamento.

Guida per il costruttore | Costruire sistemi e schemi di approvvigionamento idrico

ELEMENTI E DIAGRAMMI DEI SISTEMI DI ALIMENTAZIONE INTERNA DELL'ACQUA

Il sistema di alimentazione dell'acqua fredda interna è costituito dai seguenti componenti principali (Fig. 1): un ingresso, un'unità di misurazione dell'acqua, un impianto per aumentare la pressione, serbatoi di ricambio e di regolazione, una rete interna di approvvigionamento idrico, tubazioni e raccordi idraulici. L'impianto di acqua calda dispone inoltre di un dispositivo per il riscaldamento dell'acqua. Nei sistemi di produzione e di acqua calda, a volte nel sistema sono inclusi impianti di depurazione locali (filtri, disaeratori, ecc.).

Figura 1. Elementi di approvvigionamento idrico interno (a freddo): 1 - input; 2 - contatore dell'acqua; 3 - installazione per aumentare la pressione; 4 - serbatoi di riserva e controllo (4a - serbatoio dell'acqua; 4b - serbatoio idropneumatico); 5 - rete trimestrale; 6 - rete interna; 7 - raccordi per condotte; 8 - raccordi idraulici

Ingresso chiamare una tubazione che collega la rete idrica esterna con un'unità contatore dell'acqua installata in un edificio o in una stanza speciale (punto di riscaldamento centrale, caldaia, pompaggio, ecc.).

Il contatore dell'acqua viene utilizzato per misurare la quantità di acqua fornita all'edificio e consiste in un contatore dell'acqua e accessori necessari per spegnerlo.

Installazioni per aumentare la pressione aumentano la pressione nella rete interna, quando la pressione di garanzia (la pressione più bassa nella rete cittadina nel punto di connessione dell'ingresso) Pgar nella rete urbana non è sufficiente fornire acqua a tutti i consumatori di fascia alta del sistema di approvvigionamento idrico interno

I serbatoi di regolazione di ricambio creano una riserva d'acqua nel sistema, necessaria per la fornitura ininterrotta dei consumatori in caso di incidente o in caso di disallineamento tra la modalità di erogazione dell'acqua e la rete esterna e la modalità di consumo dell'acqua nell'edificio. I serbatoi sono sotto forma di serbatoi d'acqua installati nel punto più alto dell'edificio, o serbatoi idropneumatici situati nella parte inferiore dell'edificio a livello del suolo o al di sotto di esso.

La rete idrica distribuisce l'acqua tra i consumatori.

Quando si fornisce acqua a gruppi di edifici che si alimentano su un ingresso (vedi Figura 1), le reti di approvvigionamento idrico del sistema di approvvigionamento idrico interno sono suddivise in reti interne e trimestrali (in loco). Le reti interne distribuiscono l'acqua a ciascun consumatore situato all'interno dell'edificio. Le reti trimestrali forniscono acqua dal contatore dell'acqua alle reti interne dei singoli edifici.

Le valvole della pipeline controllano il flusso dell'acqua.

I raccordi dell'acqua regolano il flusso dell'acqua verso i consumatori.

Il numero di elementi in ciascun sistema specifico, nonché la loro disposizione reciproca (schema di approvvigionamento idrico interno) sono determinati dai requisiti per l'approvvigionamento idrico ininterrotto, dal rapporto tra la pressione nella rete esterna e la pressione richiesta per un funzionamento affidabile del sistema di approvvigionamento idrico interno dell'edificio.

Figura 2. Schemi di approvvigionamento idrico domestico: a - semplice; b - con una capacità di regolazione; in - con l'installazione per aumentare la pressione; g - con capacità e installazione per aumento di pressione; 1 - input; 2 - contatore dell'acqua; 3 - installazione per aumentare la pressione; 4 - serbatoi di ricambio e di controllo; 5 - rete trimestrale; 6 - rete interna; 7 - raccordi per condotte; 8 - raccordi idraulici

Circuito semplice (input - contatore dell'acqua - rete e accessori) viene utilizzato se la pressione nella rete esterna è sempre maggiore della pressione richiesta per sollevare l'acqua al consumatore più alto e remoto nell'edificio, superare la resistenza al movimento dell'acqua nelle condotte e creare la pressione necessaria per lavoro. Per la sua semplicità, questo schema è più comune per edifici alti fino a 5-6 piani.

Regulating Capacity Scheme viene utilizzato quando la pressione nella rete esterna è inferiore a quella richiesta per diverse ore al giorno (di solito durante il periodo di maggiore consumo d'acqua). Durante il periodo di maggiore pressione nella rete esterna, l'acqua si accumula nel serbatoio e nelle ore di pressione decrescente al di sotto del sistema richiesto, la potenza viene fornita dal serbatoio.

Questo schema viene anche utilizzato per creare una riserva d'acqua necessaria per il buon funzionamento della rete idrica interna, ad esempio se la rete esterna non fornisce acqua in una determinata quantità, nei sistemi di approvvigionamento idrico antincendio per la conservazione di forniture intoccabili, così come nei bagni, nelle lavanderie e in una serie di imprese locali.

Quando viene utilizzata come capacità di regolazione di un serbatoio d'acqua, la pressione nella rete interna, determinata dall'altezza del livello dell'acqua nel serbatoio, è quasi costante per tutto il giorno. Pertanto, questo schema viene utilizzato negli edifici con elevate esigenze di stabilità della pressione nella rete e di fronte a valvole, ad esempio, bagni, docce, in una serie di edifici industriali di fronte alle apparecchiature di processo.

Gli svantaggi del circuito con un serbatoio d'acqua sono la possibilità di inquinamento idrico e ristagno, la necessità di una pulizia periodica dei serbatoi, carichi significativi sulle strutture edilizie e temperature dell'acqua elevate in estate. Pertanto, utilizzare schemi con serbatoi idropneumatici. Molto spesso, questo schema viene utilizzato in sistemi antincendio e integrati di lotta contro l'incendio e la costruzione di edifici a più piani per lo stoccaggio di riserve idriche regolatrici o antincendio. Di norma, le cisterne idropneumatiche funzionano in congiunzione con un impianto di estrazione dell'acqua.

Il sistema può avere diversi contenitori, ad esempio due serbatoi di separazione per conservare separatamente il volume di regolazione e il volume di spegnimento di emergenza.

Schema con installazione per aumentare la pressione Viene utilizzato quando c'è una costante o prolungata mancanza di pressione nella rete idrica esterna e una piccola irregolarità nel consumo di acqua. Questo schema può anche essere utilizzato con occasionali mancanza di pressione nella rete esterna. In questo caso, le pompe vengono accese automaticamente o manualmente durante i periodi di diminuzione della pressione nella rete esterna al di sotto di quella richiesta.

La questione se sia più opportuno utilizzare con una periodica mancanza di pressione - un sistema con un impianto di estrazione dell'acqua o con una capacità di regolazione - viene decisa sulla base di calcoli tecnici ed economici che tengono conto dei costi operativi.

Schema con capacità e installazione per aumentare la pressione viene utilizzato quando c'è una grande irregolarità nel consumo di acqua, la necessità di avere una scorta di acqua nel sistema con una mancanza di pressione lunga o costante nella rete esterna. L'uso combinato di una centrale idroelettrica e di un serbatoio di regolazione consente di ottenere serbatoi di dimensioni minime, anche con un elevato consumo di acqua non uniforme. Questo ti permette di usare questo schema se è difficile installare un grande serbatoio in un edificio. Nella maggior parte dei casi, il serbatoio viene posizionato dopo l'installazione per aumentare la pressione. Quando la pressione nella rete esterna è inferiore a 0,05 MPa e nel sistema di approvvigionamento idrico di produzione, i contenitori sono installati di fronte ad esso.

Lo schema di approvvigionamento idrico viene scelto in base ai requisiti per l'approvvigionamento idrico ininterrotto, le modalità di funzionamento della rete esterna, la necessità di un uso economico e razionale dell'acqua nell'edificio, indicatori tecnici ed economici.

Inizialmente, viene preso un semplice diagramma di flusso e viene determinata approssimativamente la pressione P richiesta.mp, MPa, nel sistema.

Basato su un confronto di Pt e Pgar accettare: quando Pmp Pgar - schema con installazione per aumentare la pressione.

Se l'affidabilità dell'alimentazione dell'acqua dall'alimentatore d'acqua - la rete esterna - è insufficiente, si osservano interruzioni temporanee dell'alimentazione idrica o riduzione della pressione, per l'approvvigionamento idrico ininterrotto è necessario applicare un circuito con un serbatoio di regolazione dell'arresto. La necessità di tale schema è determinata sulla base dell'analisi dei grafici delle variazioni di pressione e flusso nella rete esterna.

Approvvigionamento idrico e idraulico

Concetti generali di impianto idraulico

L'approvvigionamento idrico è un sistema di approvvigionamento idrico continuo per i consumatori da pozzi d'acqua, serbatoi o altre fonti d'acqua. Il sistema di approvvigionamento idrico è spesso chiamato impianto idraulico. Di norma, il sistema di approvvigionamento idrico è costituito da un intero complesso di strutture, che comprende stazioni di pompaggio, sistemi di purificazione dell'acqua, nonché sistemi di tubazioni e canali attraverso i quali l'acqua viene fornita agli impianti sanitari e ai distributori.

A seconda della posizione e dello scopo della fornitura d'acqua può essere:

  • In comune, fornire acqua alla città, distretto, villaggio, impresa, ecc.
  • Locale, progettato per l'approvvigionamento idrico di una casa o di una casa.

Inoltre, l'approvvigionamento idrico può essere suddiviso in approvvigionamento idrico esterno, fornendo acqua all'edificio, e interno, distribuendolo tra impianti idraulici e rubinetti.

Impianto idraulico esterno

L'approvvigionamento idrico esterno si trova all'esterno dell'edificio. Le sue reti, di norma, sono poste sottoterra e sono costituite da tubi attraverso i quali viene fornita acqua, passi d'uomo, revisioni e pompe che mantengono il livello di pressione nella rete.

Tra i principali elementi del plumbing esterno dovrebbe essere evidenziato:

  • Impianti di presa d'acqua
  • Impianti di trattamento progettati per purificare l'acqua e portare la sua qualità al livello richiesto in conformità con le norme e le norme sanitarie
  • Stazioni di pompaggio che mantengono il livello di pressione nella rete

A seconda del futuro utilizzo dell'acqua, le reti esterne sono suddivise in diversi tipi:

  • Famiglia, progettata per pompare acqua potabile pulita
  • Vigili del fuoco destinati a fornire acqua durante l'estinzione
  • Industriale, progettato per fornire acqua per il processo
  • Irrigazione, intesa per l'irrigazione di campi e piante acquatiche
  • Combinato, progettato per risolvere contemporaneamente diversi problemi di approvvigionamento idrico. Ad esempio, le reti antincendio possono essere combinate con impianti industriali o domestici e irrigazione domestica, ecc.

Approvvigionamento idrico interno

L'impianto idraulico interno passa all'interno dell'edificio ed è progettato per fornire acqua al rubinetto dell'acqua e alle apparecchiature sanitarie. Include:

  • Il sistema di approvvigionamento idrico che collega il sistema centrale di approvvigionamento idrico con il sistema di approvvigionamento idrico interno.
  • Dispositivo di misurazione dell'acqua
  • Dispositivo per aumentare la pressione nella rete (pompa di aumento pressione)
  • Accessori per l'acqua

L'impianto idraulico interno è inestricabilmente collegato al sistema fognario.

Materiali per l'impianto idraulico del dispositivo

La qualità dell'acqua erogata dipende in larga misura dai materiali utilizzati per l'installazione della rete idrica. Devono soddisfare diversi requisiti di base:

  • Essere al sicuro per la salute umana
  • affidabile
  • durevole
  • Resistente alla corrosione
  • Facile da maneggiare e installare

Allo stato attuale, l'acciaio è più spesso utilizzato per l'installazione di un sistema di approvvigionamento idrico, nonché vari materiali polimerici.

Acque luride all'aperto Elementi di reti esterne

Drenaggio gravitazionale separato per acque luride e pressione esterne, ma, fondamentalmente, tutte le acque reflue esterne per il flusso di gravità delle case di campagna.

Per tipo di flusso è diviso in:

Comune - cioè, l'ospite e la pioggia e le acque reflue domestiche di una casa di campagna o di un cottage;

Separato - con collettori separati, per accettare la pioggia e le acque reflue domestiche;

Semi-separato - con una recinzione separata pioggia e acque reflue domestiche, con la loro consegna in tutto il collezionista.

Per importanza e potere è diviso in:

Reti esterne domestiche;

L'installazione del sistema di trattamento delle acque reflue eseguita secondo tutte le regole è la chiave per un lungo e efficace funzionamento dell'impianto di trattamento delle acque reflue locali nell'area suburbana.

Inoltre, elementi di reti esterne sono:

Pozzi (visione, rotazione, differenziale e così via);

Scambio stazione di pompaggio;

Strutture di trattamento locali;

Problemi nelle prese d'acqua.

Il comfort di un'abitazione dipende direttamente dalle sue strutture di comunicazione, fornendo tutti i processi fondamentali della vita. E il sistema di fognatura esterno locale - la rimozione di rifiuti e rifiuti domestici liquidi - è uno dei sistemi più importanti e necessari per organizzare una casa privata.

Esistono requisiti speciali per i materiali da cui è organizzato il sistema esterno: resistenza alle acque reflue, rifiuti domestici e suolo, la massima impermeabilità possibile dei liquami, assenza di residui di fogna per organizzare una buona permeabilità all'interno delle tubature fognarie e simili.

Connessioni e tubi in PVC soddisfano pienamente tutti i requisiti espressi. Il sistema fognario locale in PVC è oggi la soluzione più aggiornata ed efficiente del problema delle acque reflue. L'installazione di acque reflue in PVC è semplice e comoda grazie alla leggerezza di questo materiale.

Schemi di reti e apparecchiature di reti esterne di approvvigionamento idrico

Classificazione dei sistemi di approvvigionamento idrico.

Approvvigionamento idrico Fornitura di acqua superficiale o sotterranea ai consumatori di acqua nella quantità richiesta e in conformità con gli indicatori target della qualità dell'acqua nei corpi idrici. Strutture ingegneristiche progettate per risolvere problemi di approvvigionamento idrico, chiamato sistema di approvvigionamento idrico, o approvvigionamento idrico.

I sistemi idrici possono essere classificati secondo una serie di caratteristiche di base. Alla destinazione:

· Sistemi di approvvigionamento idrico di aree abitate (città, città),

· Sistemi di approvvigionamento idrico industriale,

· Sistemi di approvvigionamento idrico agricolo,

· Sistemi di approvvigionamento idrico antincendio,

· Sistemi combinati di approvvigionamento idrico (economico, industriale, antincendio, ecc.).

A titolo di rifornimento idrico:

· Con alimentazione dell'acqua meccanizzata (tramite pompe),

· Zona (in alcune aree per gravità, in altre pompe).

Dalla natura delle fonti naturali utilizzate:

· Ricezione di acqua da fonti di superficie (fiume, lago, ecc.),

· Ricevere acqua da fonti sotterranee (primavera, artesiano, ecc.),

Tra l'altro uso dell'acqua:

· Sistema di approvvigionamento idrico una volta attraversato (con uso singolo dell'acqua),

· Sistemi di riciclaggio dell'acqua

· Sistemi di riutilizzo dell'acqua.

I principali elementi e schemi di approvvigionamento idrico nelle aree popolate e prom. l'impresa.

ELEMENTI E DIAGRAMMI DEI SISTEMI DI ALIMENTAZIONE INTERNA DELL'ACQUA

Il sistema di alimentazione dell'acqua fredda interna è costituito dai seguenti componenti principali (Fig. 1): un ingresso, un'unità di misurazione dell'acqua, un impianto per aumentare la pressione, serbatoi di ricambio e di regolazione, una rete interna di approvvigionamento idrico, tubazioni e raccordi idraulici. L'impianto di acqua calda dispone inoltre di un dispositivo per il riscaldamento dell'acqua. Nei sistemi di produzione e di acqua calda, a volte nel sistema sono inclusi impianti di depurazione locali (filtri, disaeratori, ecc.).

Figura 1. Elementi di approvvigionamento idrico interno (a freddo): 1 - input; 2 - contatore dell'acqua; 3 - installazione per aumentare la pressione; 4 - serbatoi di riserva e controllo (4a - serbatoio dell'acqua; 4b - serbatoio idropneumatico); 5 - rete trimestrale; 6 - rete interna; 7 - raccordi per condotte; 8 - raccordi idraulici

Schemi di reti e apparecchiature di reti esterne di approvvigionamento idrico.

Schema del sistema di approvvigionamento idrico esterno

Figura 7. Schemi di approvvigionamento idrico esterni

e - situazione di stallo;

b - anello;

1 - presa d'acqua dalle strutture di presa d'acqua;

2 - torre dell'acqua

Le reti di approvvigionamento idrico anulare forniscono un approvvigionamento idrico ininterrotto, ma richiedono un numero elevato di tubi, raccordi e raccordi che per i vicoli ciechi.

Le reti "dead-end" sono utilizzate per l'approvvigionamento idrico di piccoli oggetti, così come durante le interruzioni nella fornitura d'acqua e in caso di incidenti.

Nel sistema di approvvigionamento idrico esterno, ci sono linee principali (principali) e di distribuzione (secondarie). Una riserva idrica separata è predisposta per l'acqua tecnica, poiché non è consentita la connessione di acqua potabile e acqua tecnica.

L'acqua del rubinetto da un sistema di alimentazione idrico esterno sotto pressione entra nella rete interna attraverso una presa d'acqua posta nel terreno. È un ramo della tubazione che collega l'alimentazione idrica esterna all'unità di misurazione dell'acqua o alle valvole all'interno dell'edificio.

In base alla posizione della linea di distribuzione rispetto ai punti d'acqua, i sistemi di approvvigionamento idrico si distinguono con il cablaggio superiore e inferiore. La posizione della conduttura distingue tra la fornitura d'acqua interna ad anello e vicolo cieco. Nei sistemi con cablaggio superiore, il tubo di distribuzione si trova sopra i punti d'acqua, in sistemi idrici con cablaggio inferiore - sotto (fig.8, a). Se la pressione nell'impianto idraulico esterno è ridotta, nell'impianto idraulico domestico vengono installate pompe idrauliche e un serbatoio a pressione.

I sistemi di approvvigionamento idrico interni ad anello sono disposti nei casi in cui è necessario garantire l'approvvigionamento idrico ininterrotto (a fini tecnologici, per gli impianti antincendio, ecc.). Se il sistema ad anello di alimentazione idrica ha 10 o più punti d'acqua, allora è collegato alla rete esterna da almeno due ingressi (Fig. 8, b). L'uso di schemi senza uscita è limitato.

I sistemi idrici esterni sono posati nel terreno. In alcuni casi (aree permafrost), l'alimentazione idrica viene effettuata su supporti sulla superficie della terra e deve essere isolata termicamente.

Elementi di base dei sistemi di approvvigionamento idrico

Un sistema negoziabile preferito. Dal momento che consente l'uso di fonti di acqua a bassa potenza. Nel caso di un sistema di circolazione, circa il 3-5% della portata viene prelevato dalla sorgente nello schema di flusso. L'acqua di processo dei rifiuti dalla stazione di pompaggio viene alimentata all'impianto di depurazione e di trattamento delle acque, anch'esso alimentato dalla sorgente, quindi la stazione di pompaggio invia l'acqua preparata secondo i requisiti tecnologici per il riutilizzo. Gli edifici sono un dispositivo per il raffreddamento dell'acqua che entra nel sistema di raffreddamento di compressori, condizionatori d'aria.

I serbatoi di acqua pura sono usati come regolazione. Il volume dei serbatoi situati sul territorio dell'impianto di trattamento delle acque è costituito da un volume regolato determinato dai programmi di lavoro combinati delle pompe del primo e del secondo ascensore, il volume di acqua antincendio assegnato dalla condizione che il fuoco può durare per circa 3 ore, dal volume di - acqua potabile e il volume d'acqua per le esigenze tecnologiche dell'impianto di trattamento delle acque reflue, in genere il 2-8% della capacità giornaliera.

Dispositivo e attrezzatura delle reti esterne di approvvigionamento idrico

Le reti ad anelli che hanno linee operative parallele, in caso di incidente, continuano a fornire acqua al consumatore. Pertanto, nella progettazione di condotte idriche, organizzare reti ad anello (SNiP 2.04.02-84 "Approvvigionamento idrico, reti e strutture esterne").

Le reti esterne di approvvigionamento idrico sono posate nel terreno al di sotto della profondità del suo congelamento. Per evitare il riscaldamento dell'acqua in estate, la profondità della fornitura di acqua potabile è di almeno 0,5 m.

L'impresa si trova entro i limiti della città, pertanto, l'approvvigionamento idrico in loco di questa impresa è solitamente parte della fornitura idrica della città e il sistema di approvvigionamento idrico è semplificato. Le condutture antincendio interne dell'impianto e lo scopo comune devono essere collegate alla rete di approvvigionamento idrico urbano da almeno due ingressi. Nel luogo di connessione dell'input alla rete esterna è disposto un pozzo. L'intersezione dell'entrata con le pareti dello scantinato deve essere eseguita con uno spazio tra i tubi e la parete di almeno 0,2 m, seguito dalla sigillatura del foro con materiali a tenuta di acqua e gas.

All'ingresso dell'edificio è presente un'unità di misurazione dell'acqua, progettata per registrare la quantità di acqua consumata. Per poter rimuovere il contatore dell'acqua per le prove, viene installato nella tubazione tra le due valvole e le valvole. Il contatore dell'acqua è progettato in una stanza calda e asciutta in un luogo facilmente accessibile vicino alla parete esterna dell'edificio.

Le reti combinate sono costituite da condotte di distribuzione circolare principale e senza uscita. Le tubazioni del tronco nelle reti con un cablaggio inferiore sono installate nel seminterrato e nelle reti con cavi inferiori sotto il soffitto del piano superiore. Le tubazioni in locali non riscaldati devono essere isolate per proteggere dal congelamento; in locali riscaldati, le condutture dell'acqua fredda, ad eccezione dei riser, sono anche isolate per evitare la condensazione su di esse dall'aria delle stanze umide.

Le pompe sono installate nell'unità di riscaldamento centrale. Le installazioni delle pompe per la condotta di produzione devono essere collocate direttamente nelle officine che consumano acqua e, se necessario, disporre la recinzione dell'installazione della pompa. Le fondamenta in calcestruzzo per le unità di pompaggio dovrebbero sporgere di 0,2-0,35 m sopra la superficie del pavimento, progettare corridoi di almeno 0,7 m di larghezza tra i fondamenti degli aggregati e vicino alle pareti.Può essere installato lungo le pareti piccole pompe con ugelli di scarico fino a 50 mm di diametro senza passaggio, ma a una distanza non inferiore a 0,2 m dalla fondazione dell'edificio.

Il numero di pompe è determinato dal calcolo. Allo stesso tempo progettare l'installazione di pompe di riserva. Durante l'avviamento a distanza delle pompe antincendio, i pulsanti di avvio sono installati sugli idranti.

Per le esigenze tecnologiche di molte industrie dell'industria leggera, così come per docce e lavandini è necessaria l'acqua calda. Per il riscaldamento dell'acqua con riscaldatori di acqua in controcorrente capacitivi e ad alta velocità, in cui l'acqua fredda e il refrigerante sono separati.

I sistemi di acqua calda possono essere con o senza una linea di circolazione. Lo schema della fornitura di acqua calda senza linea di circolazione e senza serbatoio di accumulo è costituito dai seguenti elementi. L'acqua che viene sottoposta a pressione dal sistema di alimentazione dell'acqua attraversa lo scaldacqua, alimentata dal refrigerante e attraverso la linea di distribuzione viene fornita dai montanti e dai rivestimenti ai raccordi dell'acqua. Con il cablaggio superiore, la linea principale viene posata sul piano superiore. In assenza di pompaggio dell'acqua, l'acqua nelle condutture viene raffreddata e quando la valvola viene aperta per un certo periodo di tempo scorre acqua fredda da essa, quindi, più spesso, progettare sistemi di acqua calda con una linea di circolazione.