Funzionamento della rete di approvvigionamento idrico

La rete di approvvigionamento idrico è un insieme di condotte attraverso cui l'acqua viene trasportata ai consumatori. Lo scopo principale della rete di approvvigionamento idrico è di fornire ai consumatori acqua nella quantità richiesta, di buona qualità e con la necessaria pressione. Di solito, il sistema di approvvigionamento idrico, insieme alla fornitura di acqua per le necessità domestiche, fornisce anche le esigenze di estinzione degli incendi. Progettare una rete di approvvigionamento idrico, tenendo conto del lavoro congiunto delle stazioni di pompaggio, della torre dell'acqua e di altri elementi del sistema di approvvigionamento idrico.

Tracciare la rete di approvvigionamento idrico significa dargli un certo profilo geometrico. Dipende da: la configurazione dell'insediamento, l'ubicazione di strade, quartieri, edifici pubblici e industriali, l'ubicazione della fonte di approvvigionamento idrico e molti altri fattori.

Secondo lo schema del piano, ci sono due tipi principali di reti: dead-end e ring.

Per garantire un funzionamento affidabile e ininterrotto dei sistemi di approvvigionamento idrico con indicatori sanitari e tecnici ed economici ottimali, è necessario un chiaro coordinamento del lavoro di tutti i loro elementi costitutivi. Per fare ciò, utilizzare un unico sistema di gestione centralizzato - dispacciamento.

Il dispacciamento è la centralizzazione (concentrazione) della gestione operativa e del controllo nelle mani di una persona - il dispatcher - per coordinare il lavoro delle singole unità che costituiscono il complesso produttivo complessivo di reti e strutture.

Tutti gli impianti di approvvigionamento idrico agricolo hanno un controllo di spedizione non automatizzato - dalla torre di controllo, che, di regola, si trova sulla testa. È possibile l'automazione parziale del controllo di distribuzione del sistema.

Il servizio di dispacciamento è una fase, gestendo operativamente il lavoro di tutte le strutture e unità e la rete di distribuzione.

In termini amministrativi e tecnici, il supervisore riferisce al responsabile della rete idrica.

- assicurare il lavoro coordinato di tutte le unità e strutture;

- sviluppo di piani di lavoro per singole unità e strutture;

- analisi degli incidenti, partecipazione allo sviluppo di modalità e misure per migliorare l'affidabilità sia dell'intero sistema che dei suoi singoli nodi;

- stesura di relazioni tecniche sul funzionamento delle apparecchiature.

La competenza del dispatcher comprende la rapida risoluzione di problemi e azioni relative alla garanzia dell'affidabilità, del funzionamento ininterrotto e dell'economia delle singole strutture o dell'intero sistema, che richiede il coordinamento da parte del dispatcher.

Il dispatcher ha il diritto di modificare tempestivamente il programma di attrezzature e impianti quando cambiano le condizioni del sistema o dei suoi singoli nodi.

Il servizio di spedizione comprende una task force composta da un controllore del turno, un gruppo di riparazione di emergenza, un laboratorio di controllo e le telecomunicazioni.

Il servizio di spedizione fornisce e aggiusta il pre-progettato:

- il programma di funzionamento delle apparecchiature principali, tenendo conto della necessità di garantire il massimo giornaliero medio di approvvigionamento idrico;

- calcolo delle riserve idriche nei serbatoi;

- dispacciamento del programma giornaliero di riserva dell'intero sistema di approvvigionamento idrico.

Al dispatcher è richiesto di avere indicazioni sui principali parametri dell'oggetto: pressione, livelli d'acqua nelle strutture che accumulano acqua, costi e livelli d'acqua nella fonte d'acqua.

Nessun articolo di equipaggiamento gestito da un commissario può essere ritirato dal lavoro o prenotato senza il suo permesso, a meno che non vi sia un evidente pericolo per le persone o le attrezzature. Il dispatcher deve dare tutti gli ordini al suo personale operativo direttamente a lui subordinato.

GardenWeb

Funzionamento della rete di approvvigionamento idrico

Il funzionamento delle reti di approvvigionamento idrico delle città moderne e delle imprese industriali consiste nel risolvere un intero complesso di vari tipi di compiti. I principali sono: garantire l'approvvigionamento ininterrotto dell'acqua ai consumatori negli indicatori quantitativi e qualitativi richiesti; manutenzione della rete idrica in buone condizioni; assicurare un funzionamento efficiente ed economico delle reti di approvvigionamento idrico; manutenzione di reti di approvvigionamento idrico in condizioni sanitarie adeguate.

Tutti i lavori di manutenzione eseguiti sulla rete idrica possono essere suddivisi in due gruppi: per contenuto e riparazione della rete.

I lavori per la manutenzione della rete idrica comprendono: monitoraggio sistematico delle condizioni tecniche della rete idrica, delle reti principali e degli ingressi della casa; manutenzione preventiva minore; monitorare la modalità idrodinamica di funzionamento delle reti; manutenzione degli impianti di rete in adeguate condizioni igieniche; protezione delle reti dal congelamento; manutenzione di impianti per la protezione di reti da corrosione elettrochimica e correnti vaganti.

Il monitoraggio sistematico delle condizioni tecniche degli impianti e dei dispositivi di rete consiste nell'esclusione della rete, nell'ispezione di valvole di intercettazione e controllo nei pozzi, ispezione di sifoni, giunzioni ferroviarie, ingressi casa, ecc. Inoltre, nel processo di ispezione vengono eseguite piccole riparazioni preventive: reimballaggio e serraggio delle ghiandole e valvole di intercettazione e controllo, sostituzione di singoli bulloni su attacchi a flangia e loro serraggio, sottoquotazione di prese individuali, pistoni, ecc.

L'osservazione della modalità idrodinamica della rete idrica consiste nel verificare i valori del flusso libero nei punti di prova. In base alle misurazioni della pressione, nei punti di dettatura viene elaborata una mappa di pressione piezometrica, in base alla quale vengono selezionate le modalità operative effettive delle stazioni di pompaggio e delle singole unità.

Sulla rete idrica principale, al fine di verificare il grado di chiusura di valvole e valvole, i manometri rilasciano pressione prima e dopo la valvola lungo il flusso d'acqua. A tal fine, i raccordi con i rubinetti sono saldati da entrambi i lati prima e dopo ogni valvola o valvola a farfalla sulla tubazione. Secondo il sondaggio, sono fatti grafici piezometrici delle linee d'acqua.

Nel determinare le velocità e le portate d'acqua nelle sezioni controllate della rete di approvvigionamento idrico, esse equipaggeranno i punti corrispondenti. Selezionare una sezione rettilinea della condotta con una lunghezza non inferiore a 70 diametri del condotto, su cui è saldato un tubo di diramazione con una flangia di 50 mm di diametro, dotato di una valvola o di una valvola a innesto.

Il foro nella tubazione deve essere di almeno 25 mm. La velocità di movimento dell'acqua nella condotta è misurata da un tubo di pressione cilindrico VODGEO. Secondo le velocità misurate in punti controllati, secondo la tabella di F. A. Shevelev, viene determinata la portata e vengono tracciati i carichi di rete.

La manutenzione degli impianti di rete in condizioni sanitarie adeguate consiste nella pulizia periodica delle tubazioni da incrostazioni causate da prodotti di corrosione, depositi di sale, precipitazione di impurità meccaniche contenute nell'acqua, lavaggio delle reti idriche con acqua pulita e disinfezione.

La protezione delle strutture di rete dal congelamento viene eseguita in anticipo in preparazione del funzionamento delle reti di approvvigionamento idrico nel periodo autunno-inverno.

La pratica di gestire le reti di approvvigionamento idrico a Kiev e in altre città dell'Ucraina mostra che la maggior quantità di acqua potabile nelle reti esterne è persa a causa di incidenti e perdite nascoste.

Perdite di acqua nascoste sulle linee senza un'apertura preliminare del terreno sono determinate dall'indicatore di danni alle tubazioni poste a una profondità di 3 m, con una pressione del fluido di lavoro di almeno 0,3 MPa, temperatura fino a 150 ° C, sotto pressione (IPTD). Il funzionamento del dispositivo si basa sul principio di indicazione del rumore di emissione sulla superficie del binario.

Quando la profondità della guarnizione diminuisce, i limiti inferiori di pressione e perdita diminuiscono.

Strutturalmente, l'indicatore è un dispositivo costituito da un'unità di visualizzazione e sensori acustici e contatto-acustici, ciascuno dei quali è realizzato in un pacchetto separato.

L'introduzione del tepe-seeker elettro-acustico ТЭА-2 permette di trovare perdite nascoste sull'acquedotto con grande accuratezza prima dell'inizio dei lavori di scavo, che offre un ulteriore risparmio di tempo e una diminuzione del volume dei lavori in terra quando i punti di danno sulle reti idriche sono eliminati.

Il sistema francese DF-02, che rileva perdite di acqua nascoste da condotte con una precisione fino a 20 cm, opera con successo a PUUHKH Kiev e si basa sul metodo di correlazione acustica. L'apparecchiatura comprende unità di elaborazione (correlatore), escrezioni e osservazione visiva; auricolare; tubo di misura con sensori e amplificatore.

La tecnica di rilevamento perdite è la seguente. Il rumore caratteristico della perdita d'acqua dalla tubazione, Fig. 30, sotto pressione, viene percepito da due sensori piezoelettrici installati in pozzi d'acqua, situati su entrambi i lati del segmento del condotto su cui si assume il danno. Il segnale audio convertito in un segnale elettrico viene amplificato ai parametri richiesti dagli amplificatori e alimentato tramite cavi all'unità centrale al correlatore. Per rimuovere il dispositivo di filtraggio del rumore estraneo è disponibile. Nell'unità centrale, viene misurato il tempo di perdita di rumore su ciascuno dei sensori, viene determinata la differenza tra questi parametri e viene calcolata automaticamente la distanza dal sito di danno.

L'unità centrale ha un display, un oscilloscopio, progettato per l'osservazione visiva della forma (ampiezza) di ciascun segnale nel tempo.

Il sistema DF-02 è montato da specialisti PUUHKH nell'abitacolo UAZ-452 e consente di rilevare danni sulla condotta con una lunghezza fino a 800 me l'esatta posizione della perdita con una lunghezza della linea non superiore a 400 m.

Per determinare l'affidabilità della rete di approvvigionamento idrico, è necessario ottenere informazioni sullo spessore delle pareti delle condotte e sul loro stato di corrosione. Ai fini della diagnostica e della verifica strumentale dello stato delle condutture delle reti di approvvigionamento idrico a Kiev, lo spessimetro ultrasonico portatile "Quartz-15" è stato utilizzato per diversi anni. Il dispositivo misura lo spessore delle pareti delle tubazioni soggette a corrosione e gli effetti dei terreni aggressivi, fino a 500 m della rete di approvvigionamento idrico all'anno.

Quando si eseguono lavori di esplorazione sulla rete al fine di determinare le zone di catodo e anodo, il grado di protezione delle condutture principali contro la corrosione, utilizzare lo strumento universale di misurazione della corrosione UKIP-73.

In base ai dati delle misurazioni potenziali, vengono prese decisioni sulla necessità e sul metodo di protezione delle reti di approvvigionamento idrico in acciaio, fanno una mappa del potenziale della rete della città, che consente di adottare misure tempestive per proteggere i condotti dalla corrosione e prolungarne la durata.

Sulla base di numerose analisi, è stato riscontrato che frequenti danni alle reti idriche si verificano sulle linee delle articolazioni a causa di una saldatura di scarsa qualità.

Si è deciso di verificare la qualità dei giunti delle linee d'acqua in acciaio sulle linee in costruzione con il rilevatore di difetti DUK-66 PM. L'ispezione tempestiva e di alta qualità dei giunti saldati ha permesso di evitare raffiche sulla rete idrica della città e di evitare la fuoriuscita di acqua potabile. I calcoli effettuati in PUVKH mostrano che solo a Kiev, il controllo della qualità dei giunti saldati su tutte le reti di tubi d'acciaio può far risparmiare acqua potabile, risparmiare materiale e risorse tecniche e di lavoro per almeno 100 mila rubli. all'anno

Per mantenere la qualità dell'acqua potabile in conformità con i documenti normativi, i gasdotti della rete idrica devono essere periodicamente ripuliti dalle incrostazioni. A causa dello sporcamento delle superfici interne dei tubi metallici, il loro volume è significativamente ridotto, quindi, per fornire il flusso d'acqua richiesto, il consumatore ha bisogno di aumentare la pressione nella rete, e ciò comporta uno spreco di elettricità e, di conseguenza, un aumento dei costi operativi.

Pertanto, il problema della lotta contro l'incrostazione e il ripristino della superficie interna delle tubazioni metalliche ha assunto un'importanza economica nazionale. Ci sono molti dispositivi per pulire le tubature dai prodotti incrostanti. Sono suddivisi in tre gruppi principali: dispositivi in ​​movimento a causa della caduta di pressione dell'acqua (raschietti con strumenti di pulizia fissi e rotanti, unità idrauliche, pistoni di pulizia); veicoli in movimento a causa della caduta di pressione dell'aria; i dispositivi spostati o trattenuti da un cavo.

Alcuni dei dispositivi per la pulizia delle condutture elencati nella classificazione non hanno ancora lasciato la fase degli esperimenti di laboratorio.

Sono stati effettuati ampi sviluppi della tecnologia più efficiente e attrezzature tempestive per la pulizia delle tubazioni dalle incrostazioni. Sulla base degli esperimenti, è stato proposto un metodo idromeccanico per la pulizia dei tubi con un dispositivo che, muovendosi lungo una tubazione in un flusso d'acqua, interrompe l'incrostazione. Il dispositivo è stato testato in numerose organizzazioni del Ministero delle risorse idriche dell'URSS.

La documentazione è stata sviluppata per la produzione di dispositivi per la pulizia idromeccanica di tubi con un diametro di 200... 1.400 mm.

Il dispositivo di pulizia dei tubi è costituito da meccanismi di pulizia e movimentazione. Il corpo di lavoro del meccanismo di pulizia sono coltelli nella quantità di 8... 16 pezzi., Situato intorno al perimetro in un motivo a scacchiera.

Il motore è composto da due pistoni e una serie di elementi elastici. Nel flusso d'acqua, il dispositivo si muove senza un cavo di trazione e pulisce una sezione della tubazione di 2... 10 km in un unico ciclo di lavoro.

Uno schema del funzionamento del dispositivo di pulizia è mostrato in Fig. 1.

La velocità del dispositivo può essere regolata cambiando il flusso d'acqua ed essere entro 0,5... 1,2 m / s. Inoltre, per rimuovere rapidamente l'incrostazione che viene interrotta con il flusso d'acqua, la velocità di movimento del dispositivo di pulizia dei tubi viene scelta meno del flusso d'acqua.

Ciò è ottenuto dal flusso di acqua attraverso il dispositivo entro il 20... 40% del consumo totale.

Secondo i dati, presso l'impianto sperimentale di attrezzature municipali AKH loro. KD Pamfilova ha iniziato la produzione in serie di dispositivi per la pulizia idro-meccanica di condotte con un diametro di 500 mm. Buoni risultati nella pulizia delle reti di approvvigionamento idrico sono stati ottenuti mediante l'uso di un pistone cilindrico in schiuma.

Per utilizzare il pistone sono stati dotati di punti di input e di uscita. Il pistone si muoveva attraverso la tubazione sotto la pressione dell'acqua. Dai tubi con un diametro fino a 200 mm, è saltato fuori attraverso il problema dell'inventario stesso, ed è stato tolto dalle linee d'acqua di grande diametro, dopo aver rimosso la bobina sulla tubazione.

L'utilizzo di un pistone in schiuma per la pulizia di 48 km di reti di approvvigionamento idrico a Kiev ha prodotto un risparmio di 28mila m3 di acqua, precedentemente utilizzato per il risciacquo con acqua e aria.

Per ripristinare la capacità dei condotti utilizzando un ammortizzatore idraulico, dispositivi di scarica elettrica. Come generatore di shock idraulico, è possibile utilizzare una valvola a farfalla con un diametro di 100 mm, il cui ammortizzatore è liberamente ruotato nell'alloggiamento da un motore a corrente continua con una velocità di rotazione regolabile. Questo genera onde d'urto. L'effetto di pulizia è piuttosto alto.

I dispositivi di pulizia dei tubi di scarico elettrici contengono elettrodi collegati a una fonte di corrente ad alta tensione. L'applicazione di alta tensione agli elettrodi tramite impulsi provoca uno shock elettro-idraulico, accompagnato da un forte aumento della pressione nella zona dell'arco elettrico e dalla propagazione attraverso la tubazione alla velocità dell'onda d'urto. Il dispositivo di scarica elettrica può spostarsi sia lungo il cavo che indipendentemente. I depositi sulla parete interna della tubazione dalla prima crepa elettro-idraulica di impatto, e quindi in piccole parti vengono separati da essa, a seguito della quale la rugosità della tubazione viene significativamente ridotta.

Dopo la pulizia delle incrostazioni, la rete idrica è sottoposta a trattamento sanitario - disinfezione e lavaggio con acqua pulita ad alta velocità.

È stata sviluppata un'installazione mobile di cloratori per la disinfezione delle reti di approvvigionamento idrico, montata sul retro di un'automobile GAZ-52. Funziona sul principio della clorurazione volumetrica delle reti di approvvigionamento idrico, basato sulla rimozione dell'acqua dalla sezione sconnessa della tubazione e sulla sua sostituzione con acqua di cloro. Quando l'installazione è in funzione, l'acqua proveniente dalla rete idrica cittadina viene alimentata al cloruratore LC-Yu, dove il cloro gassoso evaporato fluisce dal cilindro intermedio (evaporatore). Dal cloratore, l'acqua del cloro passa per gravità in un serbatoio con una capacità di 0,25 m3, che svolge il ruolo di un serbatoio di riserva, e da lì una pompa resistente agli acidi viene pompata in una tubazione clorurata. La dose di cloro è regolata da un microfan su un cloratore.

Le reti di approvvigionamento idrico sono clorurate usando la seguente tecnologia. L'area da elaborare, disconnettersi dalle valvole di rete. Un raccordo con una valvola con un diametro di 20 mm viene saldato sulla tubazione per installare il manometro. Prima di iniziare i lavori sulla sezione sconnessa della rete idrica, tutti gli idranti intermedi vengono aperti per azzerare la pressione statica esistente nella tubatura. L'installazione è connessa alla sezione di rete da disinfettare. L'acqua dell'idrante antincendio PG-1 con un tubo incombustibile incamiciato con un diametro di 50 mm viene fornita al cloratore.

La pressione dell'acqua all'ingresso del cloratore non deve superare 0,5 MPa. Per controllare e regolare la valvola di regolazione della pressione e il manometro. L'acqua del cloro attraverso tubi corrugati sotto una pressione di 0,5 MPa viene immessa nel condotto dell'acqua attraverso l'ugello. Affinché il processo di clorurazione proceda più velocemente, è necessario aprire la valvola in modo che la pressione dell'acqua sul manometro non superi 0,15-0,2 MPa, cioè che la differenza di pressione di cloro e acqua di supporto non superi 0,15-0,1 MPa. In questo caso, la turbolenza nel flusso di podpiraemya e acqua di cloro si forma nella conduttura e l'acqua pura, che è nella pipeline, viene spostata dall'acqua del cloro attraverso le prese e gli idranti.

La rete idrica con un diametro inferiore a 100 mm di lunghezza insignificante viene trattata con acqua di cloro con una concentrazione di cloro di 75-100 mg / l, preparata senza diluizione addizionale con acqua pura. Il tempo di lavorazione dovrebbe essere considerato sufficiente se nel punto opposto del sito nei campioni di acqua raccolti la concentrazione di cloro è 75-100 mg / l. Il tempo di disinfezione dipende dalla lunghezza del sito, dal suo diametro e dal rilascio di gas cloro attraverso un cilindro intermedio.

Il consumo di cloro in kg per 1 km di lunghezza del gasdotto e il tempo di contatto dell'acqua con cloro sono determinati secondo il programma illustrato in fig. 2, c.

Dopo il completamento del lavoro preparatorio (scollegamento della zona clorurata, scarico della pressione statica da esso, collegamento di acqua pura al tubo di clorazione e tubi dell'acqua di cloro alla pipeline in lavorazione), il motore elettrico viene avviato. Aprire le valvole di alimentazione dell'acqua pulita al cloratore e riempire il serbatoio tampone con acqua fino al centro del bicchiere di misurazione, dopo aver aperto la valvola sul serbatoio per rilasciare l'aria dal sistema. La pressione dell'acqua all'ingresso del cloratore deve essere compresa tra 0,1<р<0,5 МПа. Затем включают в работу насос и на чистой воде регулируют совместную работу хлоратора и насоса, стремясь, чтобы подача воды хлоратором соответствовала производительности насоса.

La tecnologia di clorurazione sviluppata dell'unità mobile consente di migliorare le condizioni di lavoro, migliorare la sicurezza e ridurre significativamente i tempi di disinfezione della rete idrica.

Per la disinfezione di piccoli oggetti (una valvola, un pezzo di tubo), viene utilizzato un dispositivo come una pistola a spruzzo, disponibile in un dispositivo di clorazione mobile.

Funzionamento delle reti di approvvigionamento idrico

È necessario prestare attenzione per garantire che il flusso e la pressione dell'acqua nel sistema di alimentazione idrica siano mantenuti entro limiti accettabili, in conformità con il progetto o gli standard tecnici.

Il consumo di acqua dal sistema di approvvigionamento idrico interno è preso in considerazione secondo le indicazioni dei contatori dell'acqua. Deve rispettare la normativa (giornaliera, annuale).

Almeno una volta al mese è necessario controllare il funzionamento delle valvole sull'ingresso e sulle tubazioni, ispezionare i rubinetti dell'acqua, i miscelatori, i rubinetti e i serbatoi di lavaggio, controllare e lubrificare i raccordi dei serbatoi, delle pompe e dei motori elettrici; prendersi cura delle buone condizioni delle attrezzature antincendio. In ogni edificio di un'istituzione e di una fattoria, è necessario avere un libretto di riparazione in cui le persone;) responsabile del sistema di approvvigionamento idrico indichi tutte le carenze rilevate e sulla loro eliminazione.

Per tempestiva riparazione del sistema e di approvvigionamento idrico devono essere tenuti in magazzino tubo, valvole, raccordi di vari diametri, ricambi ai standpipes e miscelatori, valvole a galleggiante, cassette di scarico, cuoio, gomma, lino, minio, olio di lino, carbone e un set completo di strumenti per il montaggio - acquedotto.

Perdita da un tubo di acqua può essere di due tipi: il nascosto, solitamente impercettibile visto dalla superficie - tramite connessioni perdite tubi, prevista nel terreno, canali, scanalature muri e altri luoghi nascosti e visibili - dai miscelatori igienico-sanitari elettrodomestici, cisterne, rubinetti.

Perdite d'acqua si verificano a causa di malfunzionamento di tubazioni, rubinetti, apparecchi sanitari e funzionamento improprio di singoli elementi del sistema di alimentazione idrica. La più grande fuoriuscita dai sistemi di approvvigionamento idrico interni (fino al 70% della perdita totale di acqua) avviene attraverso i serbatoi di lavaggio negli impianti sanitari.

Le perdite d'acqua possono essere rilevate mediante una porta di prova installata all'ingresso con un'apertura chiusa da un rubinetto e monitorando le letture del contatore dell'acqua quando i rubinetti sono chiusi. Le perdite vengono rilevate dal rumore generato dall'acqua che filtra.

Perdite visibili da rubinetti, lavandini, lavabi, vasche da bagno, docce, apparecchiature idropatiche sono causate dall'usura delle guarnizioni di tenuta sulle valvole o dal prelievo dell'imballo del premistoppa. Le guarnizioni usurate vengono sostituite e la guarnizione viene sigillata serrando il dado del premistoppa o sostituendo la guarnizione del premistoppa.

Al fine di evitare danni al sistema di approvvigionamento idrico a causa del congelamento dei tubi quando l'impianto di riscaldamento è spento e la temperatura nelle stanze scende a 3 °, è necessario scaricare l'acqua dalle tubazioni.

In caso di congelamento di singole sezioni di tubazioni, vengono riscaldati con acqua calda, vapore o una fiamma ossidrica.

Per il riscaldamento a vapore con bollitori mobili. In questo caso, per tubi fino a 50 mm di diametro, vengono utilizzati tubi con un diametro di 13-19 mm e per tubi con diametro di 50 mm e oltre, tubi con un diametro di 30-50 mm.

Una torcia per fiamma non deve essere utilizzata negli edifici in legno.

Per lo scongelamento significativo lungo la lunghezza delle sezioni del gasdotto, il metodo più efficiente ed economico è il riscaldamento elettrico. Ad esempio, un riscaldatore a induzione elettrica, che è elettricamente e resistente al fuoco, è molto conveniente. Viene appeso direttamente sul tubo (diametro fino a 51 mm).

Le acque di scarico interne sono predisposte per lo smaltimento delle acque reflue provenienti da vari dispositivi installati nell'edificio e dall'acqua atmosferica dai tetti degli edifici alla rete fognaria esterna.

Si distinguono i seguenti tipi di acque reflue: domestico e fecale (domestico), pioggia (tempesta) e produzione.

Il sistema fognario domestico è destinato alla rimozione di acqua sanitaria dai lavandini e dai lavaggi dell'unità di ristorazione e dei suoi annessi, lavandini, vasche da bagno, apparecchi e attrezzature, piscine, docce, lavanderie, bagni e acque fecali provenienti da strutture sanitarie.

Il sistema di scarico delle acque piovane (grondaie, scarichi delle tempeste) serve a drenare l'acqua atmosferica dai tetti degli edifici con l'aiuto di tubi di scarico - corsi d'acqua e sistemi di drenaggio interni.

Il sistema fognario domestico è costituito da apparecchi sanitari e vari ricevitori di acque reflue; la rete fognaria, a sua volta, proviene da linee di derivazione (montanti e prese).

In base al loro scopo specifico, apparecchi sanitari per uso generale - servizi igienici, per scopi igienici - attrezzature per bagni, docce e per le esigenze domestiche - lavandini, lavandini, prugne.

Un adeguato sistema fognario dovrebbe garantire il buon funzionamento di tubazioni, strumenti e attrezzature e l'assenza di perdite d'acqua da loro.

La rete fognaria e le apparecchiature vengono ispezionate almeno due volte al mese e nel più breve tempo possibile eliminano i guasti rilevati. Almeno una volta all'anno, la pulizia preventiva della rete fognaria del cantiere viene eseguita utilizzando una palla di gomma in una guaina di tela o una ruff (spazzola cilindrica metallica con diametro uguale al diametro del tubo) e almeno due volte l'anno - pulizia preventiva dei sistemi di depurazione interni attraverso revisioni.

Per evitare l'intasamento della rete fognaria, i cancelli d'acqua vengono periodicamente lavati con acqua calda e puliti. I tubi di scarico vengono puliti con filo o ritorti di capelli attraverso le revisioni più basse dei montanti o attraverso i tombini, condutture della rete di cantiere. Le coperture dei pozzi sono sempre pulite da terra, detriti e neve. La posizione dei pozzi è contrassegnata da segni speciali attaccati alle pareti dell'edificio, che indicano la distanza dal pozzo.

Per le apparecchiature di ingegneria all'interno dell'edificio, nonché per le reti e le strutture esterne, viene impostata la durata di servizio media:

condutture per l'acqua calda e il loro isolamento negli edifici di tutti e nove i gruppi - 10 anni;

gasdotti di approvvigionamento idrico non zincato e fognature negli edifici dei gruppi I - VIII - 15 anni;

lo stesso zincato negli edifici dei gruppi I - VI - 30 anni;

la stessa ghisa nei gruppi di edifici I - VI - 40 anni;

raccordi e miscelatori per acqua - 10 anni;

elettrodomestici in terracotta - 15 anni;

reti idriche e fognarie esterne - negli edifici dei gruppi I - VI - 40 anni.

Assunzioni di ogni tipo (pozzetti infiltrazione, albero orizzontale e tubo, bacini) dopo la costruzione e le attrezzature di pompe e la maschera di ossigeno isolante da testare mediante pompaggio di prova per verificare il funzionamento di tutte le strutture vodozahvatnyh, determinare le prestazioni di aspirazione in generale e per stabilire la modalità ottimale della sua operazione.

Quando si accetta una struttura, la commissione di lavoro misura la profondità totale del pozzo, determina i livelli statici e dinamici dell'acqua, nonché il consumo specifico dell'acqua o la produttività della struttura. CONTROLLI la posizione dell'involucro (contrassegno inferiore-superiore), i pozzetti della verticalità montare l'unità pompa alla flangia inferiore sostenere le piastre a pozzetti, la completezza di acqua attrezzature di sollevamento per avviare l'automazione, qualità della fondazione in calcestruzzo per la piastra di supporto, la posizione dell'attuatore nei pozzetti e la sua connessione alla stringa pompa, corretta installazione della condotta di pressione (nell'area dalla struttura di aspirazione dell'acqua al serbatoio di raccolta) e presenza di una saracinesca, valvola di non ritorno, manometro, contatore dell'acqua e un rubinetto per prelevare campioni d'acqua.

Al termine dell'ispezione e dell'esecuzione dei lavori di debug e regolazione in presenza di una commissione, il pozzo viene rilanciato nella modalità operativa richiesta.

Durante il funzionamento dei pozzetti, questi devono essere costantemente monitorati: prendere nota del tempo di avvio e arresto dell'unità pompa, misurare il flusso dell'acqua tramite il contatore dell'acqua.

Durante l'operazione di pozzi effettuati ispezioni e riparazioni di routine.

Con il funzionamento periodico dei pozzi, al fine di mantenere la qualità dell'acqua necessaria, è necessario pompare l'acqua fino a quando la torbidità e la ruggine non scompaiono del tutto. I risultati del pompaggio sono registrati nel registro operativo. Se il pozzo viene messo in funzione dopo la conservazione, durante il pompaggio è necessario prelevare campioni d'acqua per la sua analisi (circa 6-12 ore dall'inizio del pompaggio). In caso di risultati insoddisfacenti, il pompaggio continua. I pozzetti contaminati a causa di difetti dell'involucro devono essere puliti e i tubi sostituiti.

I malfunzionamenti nei pozzetti sono impostati in base al grado di variazione della produttività, ai livelli statici e dinamici, al consumo specifico e alla qualità dell'acqua.

Il periodo di normale funzionamento dei pozzi dipende dal metodo e dalla qualità delle operazioni di perforazione, dalla conformità del design del pozzo e dal tipo di filtro con le condizioni idrologiche, dalla conformità con la corretta modalità di funzionamento delle attrezzature di sollevamento dell'acqua.

La questione della necessità di riparare o eliminare il pozzo è decisa dall'organizzazione proprietaria del pozzo, con la partecipazione di rappresentanti della supervisione mineraria, del monitoraggio geologico e dell'autorità sanitaria locale.

La revisione dei pozzi viene effettuata da organizzazioni edili speciali. Comprende la sostituzione parziale o totale di colonnine o colonne filtranti, se necessario, l'espansione del diametro della colonna di lavoro del pozzo, la cementazione delle colonne di rivestimento.

Col passare del tempo, i filtri, specialmente quelli con squadratura bassa e piccole aperture, possono bloccarsi con sedimenti e depositi di sale; allo stesso tempo, le falde acquifere attorno al filtro sono cementate, con il risultato che il consumo di acqua diminuisce gradualmente. In questi casi vengono utilizzati metodi meccanici, chimici e combinati (meccanici e chimici) di pozzi di pulizia.

1. Resurrection MG, Goncharov L.I. Funzionamento tecnico del capitale fisso delle istituzioni turistiche. Ouch. Pos. - M.: TsIBB, 1986.

2. Burgonova G.N., Kamordzhanova N.A. Hotel e affari turistici. Ouch. pos. M.: Finanza e statistiche, 2000.

3. Attività alberghiere e turistiche. Libro di testo / ed. prof. Chudnovsky A.D.

4. Gulyaev V.G. Organizzazione di attività turistiche. Ouch. Pos.- M.: Conoscenza, 1996.

5. Semenov V.S., Kaminsky I.M., Popova N.A. Industria alberghiera Manuale di riferimento. M.: stroiizdat, 1985

6. Efimova OP, Efimova N.A. Alberghi e ristoranti economici. Ouch. Pos.

a. Ed. NI Kabushkina - M. Nuova conoscenza del 2004

7. Zubkov A.A., Chibisov S.I. Libro di riferimento del dipendente dell'industria alberghiera. - M.: Higher School, 1998

FUNZIONAMENTO TECNICO DELLA RETE ACQUA Rete idrica esterna

Funzionamento tecnico della rete idrica.ppt

FUNZIONAMENTO TECNICO DELLA RETE ACQUA

Rete idrica esterna

Sistema di approvvigionamento idrico - un sistema di approvvigionamento idrico continuo per i consumatori, destinato a trasportare acqua potabile e scopi tecnici da un posto (in genere strutture di presa dell'acqua) a un altro - all'utilizzatore dell'acqua (locali urbani e di fabbrica) principalmente attraverso condotte o canali sotterranei; nel punto finale, spesso privo di impurità meccaniche nel sistema di filtraggio, l'acqua viene raccolta ad una certa altezza nelle cosiddette torri di sollevamento dell'acqua, da dove è già distribuita attraverso le condutture idriche della città.

Gli elementi principali del sistema di approvvigionamento idrico Il sistema di approvvigionamento idrico dovrebbe garantire che l'acqua sia ottenuta da fonti naturali, la sua depurazione, se questo è causato dalle richieste dei consumatori, e fornire ai luoghi di consumo. Per svolgere questi compiti, vengono utilizzate le seguenti strutture, che di solito sono incluse nel sistema di approvvigionamento idrico: - strutture di presa d'acqua, - strutture di sollevamento dell'acqua, - impianti di depurazione delle acque, - linee d'acqua e reti di approvvigionamento idrico - torri e serbatoi. costruzione, 3 - stazione di pompaggio I lift, 4 - impianti di trattamento, 5 - serbatoio di acqua pulita, 6 - stazione di pompaggio II ascensore, 7 - condotte di acqua, 8 - torre dell'acqua, 9 - rete di distribuzione dell'acqua

La ricerca di perdite nella rete di approvvigionamento idrico è un insieme di misure volte a determinare l'esatta ubicazione dei siti di sfondamento nelle reti di approvvigionamento idrico al fine di ridurre i costi di manodopera eliminando le innovazioni e anche di ridurre al minimo le interferenze con il traffico durante il lavoro.

Il compito più importante di gestione delle reti e degli impianti di approvvigionamento idrico è di mantenerli in costante manutenzione per garantire una fornitura ininterrotta ai consumatori della quantità necessaria di acqua di alta qualità e ad una determinata testa. Per eseguire questa operazione, viene eseguita la manutenzione e la riparazione della rete. Per lavorare sulla manutenzione della rete, condotta in modo pianificato, includere:

bypassare le linee d'acqua lungo il percorso e verificare la disponibilità delle tabelle di coordinate, controllando le condizioni delle coperture dei pozzi e altre strutture di rete; identificazione dei guasti del ponte ai pozzi e del percorso delle condotte idriche, perdite sulla rete e altri guasti; verifica dello stato tecnico delle valvole di rete e di altre apparecchiature di rete (valvole, idranti, pozzi, ecc.); ispezione delle condizioni tecniche delle entrate di edifici, sifoni e passaggi sotto ferrovie e autostrade; controllare lo stato delle tubazioni esterne e regolarne il funzionamento; studio della modalità di funzionamento della rete, che consiste nell'individuare la distribuzione delle pressioni libere controllando la pressione (manometri) nei punti di controllo, nonché il grado di carico delle linee d'acqua; lavare le sezioni terminali della rete con acqua ad una velocità di almeno 1 m / s fino a quando la qualità dell'acqua fornita e in uscita dalla tubazione è la stessa; protezione delle strutture dal congelamento, che consiste nel riscaldamento di idranti, pistoni e valvole a saracinesca installate nei pozzi, paglia, cascami di cotone, feltro, stoppa, trucioli di legno, ecc., prima della stagione invernale.

Durante la ricerca di perdite nelle reti di approvvigionamento idrico, vengono utilizzati i metodi visivi, geoacustici e il metodo di correlazione digitale. Nel metodo visivo, la posizione di perdita viene determinata ispezionando una sezione della strada e le utenze vicine (fogne, pozzi telefonici) per l'acqua che entra nella superficie della strada o nelle reti menzionate. Tuttavia, questo metodo ha diversi svantaggi. Il principale è l'imprecisione, poiché l'acqua molto raramente arriva in superficie o in altre reti direttamente di fronte al punto di sfondamento e solitamente la perdita si trova a una certa distanza dal punto in cui l'acqua fuoriesce. La pratica mostra che questa distanza in alcuni casi può raggiungere i 400 metri, e qualche volta di più.

L'uso del metodo geoacustico implica la presenza di rumore emesso dal tubo durante una svolta e la sua distribuzione nel terreno. Per determinare la posizione di una perdita usando un metodo geoacustico diretto, viene utilizzato un dispositivo speciale: un geofono (microfono di messa a terra). Un geofono è costituito da un sensore di contatto (microfono) installato sulla superficie e da un amplificatore a bassa frequenza. Quando si lavora con un geofono, la potenza sonora viene misurata in vari punti sopra l'acquedotto. Il punto di dispersione è sotto il punto in cui la potenza sonora è la più alta dell'intera area rilevata. Lo svantaggio di questo metodo è determinato dal suo uso inefficiente nelle condizioni di traffico pesante e dalla presenza di produzione e altri oggetti vicino al sito esaminato. In questo caso, rumori estranei (traffico stradale, funzionamento di unità industriali, ecc.) Soffocano il rumore causato dalla perdita, pertanto è possibile lavorare efficacemente con il geofono solo di notte. A sua volta, il vantaggio del geofono è la relativa semplicità di design, mobilità e facilità di funzionamento, che non richiede conoscenze particolari.

Il metodo di rilevamento delle perdite più perfetto oggi è la correlazione digitale (confronto) della potenza del rumore in due punti diversi del tubo situato tra la perdita prevista. Questo metodo viene eseguito utilizzando un dispositivo speciale: il correlatore. Il correlatore consiste di due amplificatori-trasmettitori che, utilizzando sensori di contatto, simili a quelli usati in un geofono, misurano il livello di rumore in punti direttamente sul tubo e un computer che elabora le informazioni ricevute dai trasmettitori tramite comunicazione radio automatica. Conoscendo la velocità di propagazione del suono nel tubo, nonché la distanza tra i sensori, il computer produce un diagramma del livello di rumore nel tubo in punti ogni 10-20 cm (a seconda del modello) della sezione misurata. Pertanto, il diagramma mostra un brusco salto nel livello di rumore alla perdita. L'accuratezza teorica di determinare la posizione di una perdita usando la correlazione è ± 10 cm.

Il normale funzionamento della rete idrica è anche determinato dalla tempestiva eliminazione degli incidenti su di essa. I guasti sulla rete sono considerati danni alle condutture o ad altri impianti di rete, causando la cessazione totale o parziale della fornitura di acqua al consumatore. Gli incidenti comprendono danni alle pareti delle condotte, rigonfiamento della tenuta dei giunti delle tubazioni, rottura delle valvole di ritegno e altri raccordi e raccordi, durante la riparazione di cui è necessario interrompere l'erogazione dell'acqua. Il danno di una natura di emergenza viene rilevato dal guasto del terreno, dal rilascio di acqua a terra, nonché durante l'ispezione di pozzi, idranti, ecc. I lavori di emergenza vengono eseguiti su base di emergenza, ma dopo l'arresto e lo svuotamento della sezione del gasdotto.

I lavori di riparazione della rete comprendono riparazioni di corrente e di capitale. L'attuale riparazione della rete, pianificata sulla base dei dati ottenuti dalle ispezioni periodiche della rete, consiste nell'esecuzione di lavori su piccola scala (riparazione di pozzi, regolazione delle coperture dei pozzi, ecc.). Questo lavoro viene eseguito dal personale operativo a causa dei costi operativi.

Revisione della rete consiste nella riparazione, sostituzione e ripristino di singole sezioni della rete, pozzi, valvole, idranti, ecc. Questi lavori sono eseguiti sia con risorse proprie e mezzi di gestione operativa (economicamente), sia da organizzazioni specializzate nella costruzione (per contratto). Dopo i lavori di costruzione relativi alla disconnessione della rete idrica, è necessario eseguire il lavaggio e la disinfezione delle tubazioni installate o riparate. La disinfezione delle tubazioni si ottiene introducendo una soluzione di candeggina o cloro in una quantità di almeno 25 g di cloro attivo per 1 m 3 di acqua. La soluzione di cloro è in cantiere per un giorno, dopo di che la pipeline viene lavata di nuovo fino a quando l'odore di cloro scompare.

L'approvvigionamento idrico interno degli edifici è un sistema di condotte e dispositivi che forniscono acqua all'interno degli edifici, compreso l'ingresso di approvvigionamento idrico, che si trova all'esterno. L'approvvigionamento idrico interno serve per fornire acqua alla rete idrica esterna al consumatore.L'approvvigionamento idrico interno comprende: 1) condotte e raccordi (raccordi); 2) raccordi (rubinetti, miscelatori, valvole, saracinesche, ecc.); 3) strumenti (manometri, contatori dell'acqua); 4) attrezzatura (pompe).

Testa Per il normale funzionamento dell'impianto idraulico interno all'ingresso dell'edificio, deve essere creata una tale testa (necessaria) che garantisca l'alimentazione del flusso d'acqua standard al distributore di acqua di ingresso (dettatura) più posizionato e più distante e coprirà la perdita di carico per superare la resistenza lungo il percorso dell'acqua. La pressione nel sistema di alimentazione idrica esterna nel punto di connessione dell'ingresso può essere maggiore, uguale o inferiore alla pressione richiesta per il sistema di alimentazione idrica interna. La pressione minima nell'impianto idraulico esterno nel punto di connessione dell'ingresso è detta garanzia. La testata della garanzia non deve essere inferiore a 10 m di acqua. Art. Con una periodica o costante mancanza di pressione nell'approvvigionamento idrico esterno al fabbisogno per l'edificio, gli impianti sono utilizzati per aumentare la pressione: pompe (permanenti o periodicamente in funzione), serbatoi di pressione dell'acqua, impianti pneumatici.

Impianto idraulico domestico L'impianto idraulico domestico è diviso principalmente in impianto idraulico freddo (B) e caldo (T). In 1 - fornitura di acqua potabile; B 2 - fornitura di acqua antincendio; B 3 - approvvigionamento idrico di produzione (designazione generale); T 3 - dare; T 4 - circolante.

I sistemi di approvvigionamento idrico domestico sono classificati: - per scopo - acqua potabile (per fornire acqua a rubinetti, elettrodomestici), produzione (destinata a fornire acqua per esigenze tecnologiche), lotta antincendio (fornitura di acqua ai fini di estinzione interna degli edifici), combinata ( fuoco economico, economico - industriale - fuoco e altri); - nel luogo di posa della condotta principale - con cablaggio inferiore (la condotta principale viene posata nel seminterrato o al primo piano) (figura a); con cablaggio superiore (la condotta principale è posata sul piano tecnico superiore o in soffitta) (figura b); Fig. a - Schema della rete idrica antincendio interna con cablaggio Fig. b - Schema del rifornimento idrico interno antincendio dal basso - secondo il metodo di erogazione della pressione necessaria - senza impianti di richiamo; con impianti booster (con pompe booster, con serbatoio dell'acqua o con impianto idropneumatico, con serbatoio di scorta); - dal numero di zone (a seconda dell'altezza dell'edificio) - sistemi senza zonatura o con divisione in zone (parallele, sequenziali o miste); - sulla configurazione della condotta principale - anulare o vicolo cieco.

Elementi di impianto idraulico domestico 1 - input; 2 - contatore dell'acqua; 3 - condotta principale; 4 - riser; 5 - rete di distribuzione di piani; 6 - raccordi; 7 - gru antincendio appartamento.

Schema di reti interne Schema di ingresso acqua: 1 - approvvigionamento idrico esterno; 2 - valvola a saracinesca; 3 - bene; 4 - valvole; Rete a 5 yarde; b - contatore dell'acqua; 7 - tubo di controllo con scarico; 8 - alzata; 9 - rete di distribuzione Una presa d'acqua è una linea di approvvigionamento idrico che collega le reti esterne e interne del bagagliaio. È consigliabile eseguire la connessione alla linea esterna esterna nei pozzi situati più vicini all'edificio. Si assume che la profondità dell'ingresso dell'acqua sia uguale alla profondità dell'alimentazione idrica esterna principale.

Riparazione del sistema di approvvigionamento idrico L'attuale riparazione del sistema di approvvigionamento idrico comprende: La revisione del sistema di approvvigionamento idrico comprende: 1) Ripristino delle condotte. 1) Sostituzione dei tubi 2) Ripristino dell'isolamento termico. 3) Sostituzione dei raccordi delle cassette 3) Impostazione del regolatore di pressione. 2) Sostituzione dei miscelatori 4) Sostituzione delle valvole 5) Sostituzione delle valvole 6) Sostituzione delle pompe. Così come altri elementi del sistema idraulico.

Funzionamento delle condotte idriche interne I difetti più comuni delle voci dell'edificio sono: 1. A causa di precipitazioni irregolari del terreno è possibile: - rottura dei giunti delle tubazioni in ghisa - guasto dei giunti saldati delle tubazioni in acciaio - fratture delle tubazioni in ghisa soggette a forze di flessione dovute a cedimenti locali. 2. I motivi della distruzione delle boccole, in particolare dell'acciaio, delle condotte poco isolate, sono: - corrosione del suolo - corrosione causata da correnti vaganti. Misure di funzionamento tecnico delle boccole, avviso di guasto prematuro delle condutture: - installazione di strutture protettive contro la corrosione elettrochimica e del suolo; - riparazione tempestiva dei cortili di asfalto e organizzazione del drenaggio, escludendo la sovrastampa e la subsidenza dei suoli; - sostituzione di condotte, la cui vita utile standard è scaduta. Gli elementi che hanno completato il loro ciclo di vita standard dovrebbero essere sostituiti durante le riparazioni regolari, indipendentemente dalle loro condizioni. Due volte all'anno, durante il periodo di preparazione degli edifici per i periodi di primavera-estate ed inverno, viene regolata la rete idrica interna e la rete idrica viene testata con una pressione superiore a quella di lavoro di 2 kg G / cm 2, ma non più di 6 K. G / cm. 2.

Modi per ottenere acqua calda I sistemi di fornitura di acqua calda sono centralizzati, che provvedono a riscaldare l'acqua in un posto con il successivo trasporto attraverso le condotte e locale, quando l'acqua viene riscaldata nel luogo di consumo. Nel caso di acqua calda locale, l'acqua viene riscaldata in scaldacqua a gas, piccole caldaie o colonne alimentate a combustibile solido.

Sistemi di alimentazione centralizzata dell'acqua calda secondo il metodo di produzione di acqua calda - con riscaldamento diretto dell'acqua nelle caldaie, con il suo riscaldamento in riscaldatori che utilizzano l'agente di trasferimento del calore (vapore, acqua surriscaldata); con il metodo della fornitura di acqua calda - un sistema senza serbatoi di accumulo, che fornisce acqua calda ai consumatori senza rompere il getto (sotto pressione del sistema di approvvigionamento idrico cittadino) e un sistema con serbatoi di accumulo che forniscono acqua calda ai consumatori attraverso serbatoi a pressione, la cui altezza crea la pressione necessaria nel sistema ; in base al metodo di utilizzo di acqua surriscaldata da centrali combinate di calore e elettricità (CHP) - un sistema chiuso che utilizza acqua dalla cogenerazione come vettore di calore per riscaldare l'acqua nei riscaldatori e un sistema aperto con estrazione diretta dell'acqua, mantenendo la qualità dell'acqua che soddisfa i requisiti; secondo il metodo del movimento dell'acqua nel sistema - con circolazione naturale sotto l'azione della pressione gravitazionale, quando il movimento di acqua calda a causa di cambiamenti nella sua densità a causa di variazioni di temperatura, e con la circolazione artificiale - stimolante, con l'aiuto di una pompa di circolazione.

Funzionamento dei sistemi ACS È necessario prestare particolare attenzione alla funzionalità degli impianti che forniscono un trattamento anticorrosivo dell'acqua. Si tenga presente che l'aumento della temperatura riscaldata da 50 a 80 ° C aumenta la corrosione delle tubazioni del 30-40% e contribuisce anche alla formazione accelerata della scala. In questo contesto, i sistemi di approvvigionamento idrico saranno dotati di dispositivi automatici che limitano il riscaldamento dell'acqua oltre i 60 ° C. 26

Per prevenire la corrosione interna delle condotte si producono stabilizzazione e disaerazione dell'acqua.

Disaerazione Il metodo per rimuovere l'aria dall'acqua in tutti i dispositivi è lo stesso, creando una pressione negativa da 500 a 600 mm Hg. Art. La stabilizzazione dell'acqua viene effettuata utilizzando filtri dolomitici (magnetici). Questo metodo si basa sulla creazione di rivestimenti passivanti sulle pareti di tubi e attrezzature, nonché sull'aumento di p. H acqua, riducendo la sua attività. Per il normale funzionamento dei filtri dolomite, è necessario sostituire la dolomite ogni anno quando si preparano i sistemi per il funzionamento durante il periodo invernale e durante il funzionamento sciacquare periodicamente il filtro per 0,5-1 h con acqua che si muove alla velocità di 3 m / s per 1 metro quadrato. m area del filtro. 28

Malfunzionamenti dei sistemi ACS Malfunzionamenti identificati durante il funzionamento eliminano i servizi di spedizione di emergenza o il personale operativo dell'organizzazione operativa. I seguenti errori sono più spesso osservati: - Deviazione della temperatura dell'acqua nei punti acqua dai valori standard per i blocchi nella parte inferiore dei riser. Per eliminare il difetto è necessario pulire il riser. Lo stesso difetto può apparire a causa della scarsa regolazione del sistema con cablaggio a vicolo cieco. Per non avere una grande differenza nella temperatura dell'acqua nei rubinetti dell'acqua, è necessario regolare il flusso dell'acqua sui riser. - Corrosione di condotte e serpentine di scaldacqua. Tali difetti vengono eliminati sostituendo gli elementi guasti, avendo in precedenza assicurato il normale trattamento chimico dell'acqua dell'acqua riscaldata. - Perdite d'acqua, che, di regola, si verificano a causa di perdite nelle connessioni filettate, scarsa regolazione di rubinetti e miscelatori in presenza di sezioni di tubazioni danneggiate.

Base legislativa della Federazione Russa

Consulenza gratuita
navigazione
Legislazione federale

azioni

  • principale
  • ORDINE del Gosstroy della Federazione Russa del 30 dicembre 1999 N. 168 "ON APPROVAL" DEL REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO TECNICO DEI SISTEMI E DELLE COSTRUZIONI DI FORNITURA D'ACQUA E FOGNATURA UTILITY "
  • "Bulletin of construction equipment", N 2, 2000
  • "Razionamento in edilizia, alloggi e servizi pubblici", N 2, 2000
  • Gosstroy della Federazione Russa, M., 2000

2.10. Vie d'acqua e rete idrica

2.10.1. Le condotte idriche e la rete di approvvigionamento idrico (di seguito "la rete") devono assicurare ai consumatori una fornitura ininterrotta e affidabile di acqua, che nella sua qualità soddisfa i requisiti della norma [20].

2.10.2. I compiti del funzionamento tecnico della rete includono:

a) supervisione dello stato e della sicurezza della rete, delle strutture, dei dispositivi e delle attrezzature su di essa, del contenuto tecnico della rete;

b) sviluppare, congiuntamente con gli altri dipartimenti dell'organizzazione WSS, misure per migliorare il sistema di approvvigionamento idrico e distribuzione, nonché misure per prevenire interruzioni nella fornitura idrica di aree e microdistretti in posizione danneggiata in situazioni di emergenza, effettuare il passaggio a reti secondo le istruzioni del dispatcher per stabilire la modalità operativa sistema ottimale per il consumo effettivo di acqua e le sue modifiche previste nel prossimo periodo di tempo, la preparazione di informazioni sul tecnico rete necessaria per i calcoli idraulici e di ottimizzazione del personal computer dell'interazione di rete, stazioni di pompaggio e serbatoi di regolazione in condizioni normali e di emergenza del sistema, esecuzione di misurazioni sul campo del flusso e della pressione dell'acqua, confronto dei dati di misurazione con i risultati dei calcoli per verificare la conformità dello schema di progetto con i dati tecnici effettivi stato del sistema e consumo effettivo di acqua durante il periodo delle misurazioni su vasta scala;

c) secondo il piano - riparazioni preventive e in conto capitale sulla rete, l'eliminazione degli incidenti;

d) manutenzione della documentazione tecnica e reporting;

e) supervisione sulla costruzione e messa in servizio di nuove linee della rete, strutture su di essa e collegamenti degli abbonati, se concordate e approvate secondo le modalità prescritte;

f) analisi delle condizioni operative della rete, preparazione di proposte per il miglioramento del sistema e la gestione del suo funzionamento, applicazione di nuovi tipi di strutture di tubi e raccordi di tubazioni, nuovi metodi per il ripristino e la riparazione di condotte;

g) raccogliere, archiviare e sistematizzare i dati su tutti i danni e gli incidenti sulla rete, strutture su di esso al fine di analizzarne le cause, valutare e monitorare gli indicatori di affidabilità;

h) garantire l'efficace funzionamento degli impianti di protezione elettrica.

2.10.3. La rete idrica è gestita da servizi che, a seconda della lunghezza della rete e della quantità di lavoro, possono essere utilizzati sotto forma di sezioni, dipartimenti, servizi di rete e soprattutto per grandi città, sotto forma di dipartimenti operativi di emergenza indipendenti con una suddivisione in sezioni operative regionali della rete idrica.

2.10.4. La zonizzazione della rete idrica viene effettuata con l'aspettativa che la lunghezza della rete del distretto non superi i 300 - 350 km e che la distanza dal punto più distante non superi i 10 km.

2.10.5. Il monitoraggio della rete dovrebbe essere effettuato ispezionando i gasdotti e verificando il funzionamento degli impianti e delle apparecchiature di rete.

Nota. Quando si eseguono questi lavori è necessario osservare le Regole [3].

2.10.6. Sulla base dei risultati delle ispezioni e della verifica del funzionamento delle apparecchiature, delle valutazioni della sua affidabilità, sviluppano ed eseguono misure per la manutenzione tecnica della rete, per l'esecuzione di riparazioni preventive, correnti e di capitale.

2.10.7. Per lo svolgimento dei lavori operativi sulla supervisione delle condizioni e il mantenimento della rete, devono essere create squadre operative (preventive) e di riparazione (emergenza - recupero), il cui numero e la cui dimensione sono determinati dalle condizioni locali.

2.10.8. Tutti i lavori operativi sulla rete, ad eccezione del lavoro sull'eliminazione degli incidenti, i team effettuano lungo le rotte stabilite dal piano operativo della rete, a seconda del volume e della natura delle attività del giorno.

2.10.9. Ogni brigata viene sottoposta quotidianamente a un turno di allenamento preparato il giorno prima, senza il quale la brigata non deve andare al lavoro. La brigata viene fornita con la documentazione tecnica necessaria (circuito di rotte, tronchi per registrare i difetti rilevati sulla rete), veicoli, strumenti, attrezzature, impianti di drenaggio, una serie di misure di sicurezza necessarie, ecc.

2.10.10. Il lavoro dei team operativi è organizzato in base alla descrizione del lavoro approvata dalla dirigenza dell'organizzazione del WSS.

2.10.11. Il bypass esterno e l'ispezione di ciascuna linea della rete idrica vengono effettuate almeno una volta ogni due mesi. Allo stesso tempo, controlla:

a) lo stato delle placche coordinate e dei segni degli idranti;

b) condizioni tecniche dei pozzi, presenza e tenuta dei coperchi, integrità dei boccaporti, coperture, colli, staffe, scale, presenza di acqua nel pozzo o perdita attraverso l'apertura dei coperchi del pozzo con le coperture di pulizia dai detriti (neve, ghiaccio);

c) la presenza di gas nei pozzetti come indicato dagli strumenti;

d) la presenza di blocchi sull'autostrada e sulla rete nelle posizioni dei pozzi, i sondaggi sul percorso della rete, nonché il lavoro non risolto sul dispositivo delle connessioni alla rete;

e) l'azione delle prese d'acqua di strada.

Nota. Durante l'esame esterno dei percorsi delle linee di rete, le persone non sono ammesse nei pozzi.

2.10.12. Le strutture generali di manutenzione preventiva e i dispositivi di rete si svolgono alternativamente due volte l'anno. Allo stesso tempo, esegui il seguente lavoro:

a) nei pozzi e nelle camere - pulizia e pompaggio dell'acqua, spaccatura del ghiaccio nei colli, manutenzione preventiva delle prese e dei collegamenti delle flange, distillazione dei mandrini della valvola, controllo del funzionamento del bypass, regolazione della trazione elettrica, ispezione del funzionamento degli idranti con il montaggio dello stander, nonché, se necessario, sostituzione di staffe, riparazione di scale, cambio di coperture.

Nota. La riparazione degli idranti deve essere effettuata entro un giorno dal rilevamento del malfunzionamento. L'organizzazione WSS è obbligata a informare l'unità locale del servizio antincendio statale del Ministero degli affari interni della Russia in merito al malfunzionamento rilevato e alla fine della riparazione dell'idrante;

b) sui sifoni: controllo delle perdite;

c) nei passaggi e passaggi (aditi) sotto i percorsi - controllo dell'inquinamento da gas, esclusione e ispezione dei canali e dei passaggi e dei dispositivi situati in essi;

d) sullo smantellamento esterno: verifica dello stato del pozzo, area cieca e smontaggio, regolazione ed esecuzione di lavori di riparazione con sostituzione delle parti usurate.

2.10.13. Ulteriori attività di manutenzione preventiva vengono svolte nello sviluppo e nell'attuazione di misure per garantire l'approvvigionamento idrico ininterrotto ed eliminare i "colli di bottiglia" nel sistema di approvvigionamento idrico e distribuzione, compresa la sostituzione di tipi e strutture obsolete di valvole, nonché misure per prevenire l'inquinamento idrico durante il trasporto linee d'acqua e linee di rete. I piani d'azione sono sviluppati dall'organizzazione WSS con il coinvolgimento, se necessario, di organizzazioni specializzate e presentati per l'approvazione agli enti governativi locali. Come criterio per la continuità dell'approvvigionamento idrico è impostato per soddisfare i requisiti di [27].

Le condizioni per la localizzazione degli incidenti (spegnimento delle aree danneggiate della rete) sono stabilite dalle normative WSS in base alle caratteristiche della sezione di rete, diametro, numero di valvole chiuse, periodo dell'anno, ecc.

Con la localizzazione dell'incidente ha permesso di interrompere la fornitura di acqua alla popolazione di fino a 1000 persone. Nel caso di una popolazione più ampia servita da sezioni sconnesse della rete, nonché per la durata dell'eliminazione dell'incidente per oltre 24 ore, dovrebbe essere organizzata una fornitura idrica alternativa (temporanea).

2.10.14. La manutenzione preventiva include l'adozione di misure per proteggere i dispositivi e le apparecchiature sulla rete dal congelamento (impostazione e rimozione dell'isolamento, divisione del ghiaccio).

Nota. Per l'isolamento dei pozzi possono essere utilizzati vari materiali isolanti utilizzati nella costruzione. Sono posizionati o applicati al pavimento da 0,4 a 0,5 m sotto la copertura del pozzetto.

2.10.15. Insieme al dipartimento degli abbonati dell'organizzazione WSS, il servizio operativo della rete esegue una verifica tecnica delle connessioni degli abbonati e delle unità di misurazione dell'acqua una volta all'anno. Allo stesso tempo, controllano le condizioni tecniche dell'ingresso dell'acqua, del contatore dell'acqua, del dispositivo di spegnimento e controllo e strumentazione, nonché la presenza di perdite d'acqua sulla rete interna. La sostituzione del contatore dell'acqua con una nuova viene effettuata quando fallisce e l'inopportunità della riparazione.

2.10.16. Nell'effettuare la manutenzione preventiva di pozzi (camere), sifoni e transizioni sotto i binari, l'equipaggio dovrebbe essere guidato dalle regole di sicurezza [11].

2.10.17. Il controllo della rete di approvvigionamento idrico per la perdita di acqua viene effettuato congiuntamente dai dipendenti dell'organizzazione WSS e dall'unità locale del Servizio antincendio statale. La perdita d'acqua del sito di rete è determinata da uno dei metodi raccomandati (volumetrico, con l'aiuto di una colonna di fuoco nastrata, con l'aiuto dei contatori dell'acqua). In base al risultato di questo controllo, un elenco di valvole a saracinesca chiuse (gate) installate su pacchi tra le linee e sulle linee di bypass dei regolatori di pressione nelle normali condizioni tecniche del sistema, in varie situazioni di emergenza, nonché quando si fornisce acqua per estintore.

02.10.18. I dati delle ispezioni e della manutenzione preventiva con la verifica delle condizioni delle strutture, il funzionamento delle apparecchiature e dei dispositivi sulla rete sono utilizzati nella preparazione di dichiarazioni difettose, lo sviluppo di documentazione di progettazione e stima e per la produzione di riparazioni preventive e di capitale pianificate.

2.10.19. Per il previsto - riparazione preventiva sulla rete includono:

a) misure preventive - lavaggio e pulizia della rete, rottura dei ghiacci, pulizia di pozzi e camere da sporco, pompaggio di acqua e altre attività elencate nella sezione "Supervisione dello stato e manutenzione della rete" di queste PTE;

b) lavori di riparazione - sostituzione di boccaporti, staffe, riparazione di una bocca di pozzo, sollevamento e abbassamento di botole, ecc.

02.10.20. La revisione della rete include lavori su:

a) la costruzione di una ricostruzione nuova o totale o parziale di pozzi (camere);

b) posa di tratti di linee separati con sostituzione totale o parziale delle tubazioni;

c) sostituzione di idranti, tubi di livello, valvole, valvole a farfalla, pistoni, altre apparecchiature o parti usurate;

d) riparazione di singole strutture sulla rete, dispositivi e attrezzature per la pulizia e la protezione delle tubazioni dallo sporcamento della superficie interna dei tubi;

e) protezione della rete contro la corrosione e l'elettro-corrosione da correnti vaganti;

e) riparare i danni ai sifoni e le transizioni sotto i binari, ecc.

2.10.21. Gli incidenti sulla rete di approvvigionamento idrico sono considerati danni ai gasdotti, alle strutture e alle attrezzature sulla rete o alla violazione del loro funzionamento, provocando una cessazione totale o parziale dell'approvvigionamento idrico agli abbonati, allagamenti del territorio.

2.10.22. Un incidente sul sistema di approvvigionamento idrico non considera la chiusura di singole sezioni di condutture, strutture o attrezzature prodotte per:

a) prevenire l'incidente, se non è stato fermato il rifornimento di acqua agli abbonati;

b) aumentare l'approvvigionamento idrico per la lotta antincendio;

c) esecuzione di riparazioni preventive programmate, disinfezione o collegamento alla rete esistente di nuovi oleodotti o ingressi a domicilio con previa notifica agli abbonati circa il tempo e la durata dell'interruzione.

02.10.23. L'eliminazione degli incidenti dovrebbe essere effettuata in un periodo regolamentato [27].

2.10.24. A seconda della natura del lavoro svolto o della dimensione del danno sulla rete, potrebbe essere necessario:

a) chiusura immediata della condotta;

b) spegnimento della condotta dall'inizio del lavoro.

02.10.25. Le tubazioni danneggiate devono essere immediatamente chiuse con:

a) danno, con carattere disastroso, quando l'acqua che fuoriesce dalla sezione danneggiata del gasdotto distrugge la superficie stradale, i tram, le inondazioni, i seminterrati degli edifici, ecc.;

b) danni di natura non disastrosa, ma che comportano la necessità di chiudere l'oleodotto per arrestare la fuoriuscita di acqua, anche se senza interrompere la normale fornitura d'acqua.

02.10.26. In tutti gli altri casi di danni alla rete, l'arresto delle condotte viene eseguito al momento dell'inizio del lavoro, se tale arresto è necessario per l'esecuzione del lavoro.

02.10.27. Nei casi specificati nella clausola 2.10.24 di queste PTE, l'arresto viene eseguito senza preavviso agli abbonati. In altri casi, gli abbonati dovrebbero essere avvisati in anticipo della chiusura delle condotte.

02.10.28. Per quanto riguarda gli arresti sulla rete di approvvigionamento idrico associati al mantenimento di riparazioni in corso o in conto capitale, l'organizzazione WSS è tenuta a notificare l'unità locale del Servizio antincendio statale e le autorità locali del Servizio nazionale di vigilanza sanitaria ed epidemiologica al più tardi un giorno prima dell'inizio dei lavori.

Note. 1. L'organizzazione WSS dovrebbe immediatamente informare l'unità locale del Corpo dei vigili del fuoco dello Stato e l'autorità sanitaria e epidemiologica dello stato locale degli arresti di emergenza sulla rete di approvvigionamento idrico.

2. Nel caso di lavori relativi al blocco delle strade, è necessario informare immediatamente le unità del Corpo dei vigili del fuoco dello Stato.

02.10.29. La chiusura delle condutture viene effettuata a disposizione del dispatcher in conformità con le attuali istruzioni.

Nota. Quando si spegne la tubazione inizia a sovrapporsi con le valvole di grandi diametri.

02.10.30. Dopo la fine dei lavori di riparazione, la sezione restaurata della pipeline viene disinfettata conformemente alla clausola 2.11.19 di queste PTE.

02.10.31. Per l'impostazione sotto pressione di esercizio, la sezione ripristinata e svuotata della tubazione viene riempita di acqua mentre viene rimossa l'aria. Il riempimento con acqua dovrebbe essere fatto lentamente, di regola, dal punto più basso del gasdotto. Il rilascio di aria viene effettuato in punti elevati del gasdotto attraverso gli stantuffi, gli idranti o altri dispositivi con l'installazione di questi dal supporto.

02.10.32. Quando si riempiono le tubazioni con acqua per il rilascio dell'aria, un supporto è installato a ciascuna estremità o in punti elevati della tubazione per ciascuna sezione lunga 500 m con un diametro della tubazione fino a 300 mm. Per tubazioni con un diametro superiore a 300 mm, la procedura per il riempimento con acqua e il rilascio di aria si sviluppa in ciascun caso particolare, tenendo conto delle condizioni locali.

02.10.33. Il lavoro sulla rete di riparazione di emergenza è responsabilità degli addetti alle riparazioni o del personale operativo (a seconda della struttura dell'organizzazione).

02.10.34. L'indagine e la registrazione di incidenti e difetti sono effettuate in conformità con le raccomandazioni [42].

02.10.35. Per accumulare informazioni sulle riparazioni eseguite come parte della documentazione di rete, è consigliabile avere schede e liste di aree tra loro.

02.10.36. I luoghi di lavoro associati all'installazione di morsetti, patch patching e sostituzione di sezioni di tubi devono essere registrati nella documentazione con l'indicazione obbligatoria della distanza dal pozzo più vicino al luogo di lavoro.

02.10.37. Le modifiche apportate durante i lavori di riparazione devono essere tempestive (entro un periodo non superiore a 10 giorni) nei documenti di cui alle lettere "c" e "d" della clausola 1.6.6.

02.10.38. La gestione della rete (apertura e chiusura di valvole o valvole) è parte della gestione del funzionamento del sistema nel suo insieme, sia nelle sue normali condizioni tecniche che in varie situazioni di emergenza. Per eseguire calcoli idraulici e di ottimizzazione su personal computer, in base ai risultati dei quali viene gestito il funzionamento del sistema, è necessario utilizzare un unico schema di calcolo, comprese tutte le linee di rete, a partire da stazioni di pompaggio o serbatoi (serbatoi, serbatoi) che forniscono la rete e ai pozzi (camere) rete di distribuzione - punti di connessione alla rete esterna di input attraverso cui viene fornita acqua ai sistemi di approvvigionamento idrico interni, nonché linee su cui sono installati i regolatori.

I compiti del servizio di rete comprendono la verifica della corrispondenza tra il valore effettivo e indicato nelle lunghezze dello schema e il diametro delle tubazioni (nonché del materiale del tubo), le linee di collegamento ai nodi di intersezione, la posizione (aperto - chiuso) delle chiusure (gate), il loro stato (buono - difettoso).

02.10.39. La determinazione dei costi stimati delle linee di rete dovrebbe essere effettuata in base ai dati del servizio di approvvigionamento idrico da parte dei consumatori e in base al servizio della rete di registrazioni dei campioni di 24 ore dei registratori installati sugli ingressi, nonché sulle linee attraverso le quali l'acqua viene fornita a gruppi di consumatori. Sulla base dell'elaborazione di tali misurazioni, devono essere identificate discrepanze tra il flusso di acqua erogata e l'acqua ricevuta dai consumatori, le cause della discrepanza dovrebbero essere stabilite (malfunzionamento o assenza di contatori sugli ingressi, misurazione dei flussi d'acqua che sono ridotti alla soglia di sensibilità di notte) non viene preso in considerazione.

02.10.40. In condizioni normali del sistema, tutte le operazioni di accensione della rete devono essere effettuate solo dopo essere state concordate con il servizio di spedizione. Tutti i trasferimenti che si sono rivelati necessari in situazioni di emergenza devono essere immediatamente notificati al servizio di spedizione e alle unità locali del Corpo dei vigili del fuoco dello Stato.

02.10.41. Prima di passare il comitato di ammissione, la rete di approvvigionamento idrico o il gasdotto devono essere ispezionati dai rappresentanti della supervisione tecnica, dal cliente e dall'organizzazione di costruzione. Tutte le camere ei pozzetti, da due a tre giunti di testa di tubi nel terreno, nelle uscite e negli scarichi sono soggetti a ispezione. Durante l'ispezione, verificare che tutte le spine di montaggio (installate temporaneamente) siano rimosse. Le eccezioni sono le spine per dividere la pipeline in aree di prova e sono indicate sul circuito di prova. Quando bypassare la traccia è impostato in base al progetto dei lavori eseguiti sul ripristino delle violazioni e del paesaggio.

Nota. Prima della consegna delle condotte con un diametro di 900 mm e oltre, i rappresentanti dell'organizzazione di costruzione e la supervisione tecnica ispezionano i tubi dall'interno passando attraverso di essi. Allo stesso tempo, vengono controllate la condizione della superficie interna dei tubi, la qualità delle cuciture, l'assenza di cedimenti, i gusci e altri difetti. I risultati dell'ispezione sono documentati da un atto.

02.10.42. Prima che l'oleodotto costruito entri in funzione, l'organizzazione di costruzione, sotto la guida dell'organizzazione del trattamento delle acque e delle acque reflue e sotto il controllo dell'autorità locale della sorveglianza statale sanitaria ed epidemiologica, effettua il suo lavaggio e disinfezione come segue:

a) lavaggio a secco di condotte e pre-lavaggio con acqua di rubinetto;

b) disinfezione con acqua di cloro in conformità con i requisiti della sorveglianza sanitaria statale ed epidemiologica [28]. La concentrazione di cloro attivo viene assunta a 40-50 mg / l con contatto giornaliero;

c) risciacquo finale fino a quando non si ottengono due soddisfacenti analisi batteriologiche e fisico-chimiche dei campioni d'acqua, selezionate in base alle istruzioni dell'autorità locale della sorveglianza sanitaria e epidemiologica dello Stato.

02.10.43. L'atto di elaborazione sanitaria della condotta costruita viene presentato alla commissione di accettazione e costituisce la base per il permesso di connessione (inserimento) alla rete esistente e successiva messa in servizio. L'atto è firmato dai rappresentanti dell'organizzazione WSS, dall'organizzazione edile e dall'autorità locale della Sanità statale e della sorveglianza epidemiologica.

02.10.44. La connessione (legatura) della pipeline costruita alla rete esistente viene eseguita da un'organizzazione di costruzioni in base a un accordo con il cliente sotto la guida e la partecipazione di rappresentanti dell'organizzazione WSS. Inserti sono inclusi nel progetto e stime per la costruzione della pipeline. La procedura per la produzione di barre laterali deve essere regolata da regolamenti locali approvati dal governo locale.

02.10.45. Il momento del vincolo è determinato dall'organizzazione dell'acqua e dello smaltimento delle acque reflue dopo che l'organizzazione della costruzione si è preparata:

a) escavazione della fossa (con impostazione, se necessario, fissaggi);

b) l'approvvigionamento di accessori;

c) assicurare la produzione di lavoro dei lavoratori delle specialità richieste e dei meccanismi di costruzione.

02.10.46. Nella produzione di legami, l'organizzazione WSS è obbligata a:

a) attiva tutti gli switch sulla rete corrente;

b) svolgere la supervisione tecnica e sanitaria del lavoro.

02.10.47. Tutti i consumatori di acqua scollegati per il periodo di collegamento devono essere preventivamente informati dell'organizzazione WSS.

02.10.48. I lavori di connessione della pipeline vengono eseguiti in base a un programma stabilito dall'organizzazione WSS e dall'organizzazione di costruzione tre giorni prima dell'inizio del lavoro. Il programma viene applicato al programma sulla rete, firmato dal responsabile dell'organizzazione del WSS in conformità al contratto (clausola 2.10.43 di queste PTE).

02.10.49. La società di costruzioni è responsabile della qualità del lavoro svolto durante gli inserti. L'organizzazione WSS è responsabile dello spegnimento e dell'attivazione tempestivi della rete esistente. Passando alla rete di approvvigionamento idrico, l'organizzazione di costruzione non è consentita.

Nota. Quando si sceglie il metodo di collegamento delle prese dell'acqua, è necessario considerare la necessità di garantire la durata minima dello spegnimento della rete esistente dal lavoro.

02.10.50. I nuovi oleodotti vengono posti sotto il carico di lavoro gradualmente per evitare torbidità dell'acqua quando la sua portata cambia nella rete esistente.

02.10.51. Nuovi e collegati al sistema esistente, i gasdotti vengono applicati alle piastre memorizzate nel reparto tecnico e agli schemi operativi disponibili nelle sale di controllo, indicando i pozzi (camere), le apparecchiature installate in essi e assegnando loro i numeri di registrazione corrispondenti. Nuovi oleodotti e strutture hanno passaporti.

Nota. Gli idranti ricevono le schede di registrazione, che indicano il loro numero, indirizzo, data di installazione e tutti i tipi di lavoro svolto sulla loro manutenzione.

02.10.52. I nuovi collegamenti alla rete di approvvigionamento idrico dall'organizzazione di rifornimento idrico e di rifornimento idrico sono effettuati in conformità con le regole [3].

02.10.53. Nel coordinare il progetto, l'organizzazione WSS dovrebbe verificare la conformità del progetto alle specifiche di interconnessione, a questo TOR e ai documenti normativi.

02.10.54. Per supervisionare la costruzione di nuove reti di approvvigionamento idrico e strutture per loro tra il cliente e l'organizzazione di impianti di trattamento delle acque e delle acque reflue, dovrebbe essere concluso un accordo e fondi appropriati dovrebbero essere forniti nel budget di costruzione.