Qual è il codice edilizio per i pozzi impermeabilizzanti?

Questo è un SNiP 3.05.04-85.

Regola che l'impermeabilizzazione di qualsiasi pozzo in presenza di acque sotterranee deve essere effettuata nel modo seguente: il primer viene applicato sulla superficie esterna del pozzo, la distanza è 0,5 metri più alta del livello della falda acquifera. È necessario applicare una soluzione di bitume, grado di bitume - BN-IV, in benzina, e il rapporto dovrebbe essere 1: 3 in termini di volume. Inoltre, lo stesso bitume caldo deve essere applicato due volte. Gli strati devono essere applicati solo dopo l'asciugatura, riguarda entrambi gli strati.

Ben impermeabilizzazione - specifiche e regole di base

Se hai un pozzo, deve essere sigillato di volta in volta. E non importa cosa sia: presa d'acqua, fognature o, ad esempio, visione. Affinché tu possa affrontare correttamente questa procedura, voglio condividere la tecnologia dei pozzi impermeabilizzanti e parlare dei materiali usati per questi scopi.

Impermeabilizzazione - una misura necessaria prescritta da SNiP

Perché hanno bisogno di impermeabilizzazione

In primo luogo, capiamo, perché sigillare anche il pozzo? Se stiamo parlando di un buon bere, la sigillatura impedirà l'ingresso di acque sotterranee inquinate (acque superficiali) nella miniera. Pertanto, la salute di tutti coloro che mangeranno acqua dipende da questa procedura.

"Verkhovodka" penetra attraverso la fessura sigillata nell'acqua potabile e la inquina

Come per i pozzi fognari, la sigillatura dovrebbe essere il contrario - per impedire la penetrazione di feci e altri inquinanti nel terreno. Pertanto, indipendentemente dal tipo di pozzo, la sua sigillatura è una misura necessaria.

Impermeabilizzazione esterna

L'impermeabilizzazione è esterna e interna. Per renderlo il più efficace, è desiderabile eseguirlo in un complesso, vale a dire. sia all'esterno che all'interno. Pertanto, di seguito consideriamo entrambe le varianti di sigillatura.

L'impermeabilizzazione esterna richiede lavori di scavo.

L'impermeabilizzazione esterna è più laboriosa di quella interna perché richiede lavori di scavo. In altre parole, per eseguirlo, la miniera deve essere dissotterrata.

È meglio fare questo lavoro durante la fase di costruzione del pozzo. In questo caso, le pareti esterne del bagagliaio saranno ancora asciutte e pulite. Inoltre, non sarà necessario impegnarsi ulteriormente nei lavori di sterro, poiché la fossa viene solitamente scavata più larga del tronco.

L'impermeabilizzazione esterna può essere implementata utilizzando diversi materiali:

Opzioni per l'impermeabilizzazione esterna

penetrazione

L'impermeabilizzazione penetrante è un modo moderno e affidabile per sigillare i pozzi. Il suo principio si basa sull'uso di componenti chimici attivi che penetrano nella struttura del calcestruzzo o, ad esempio, del mattone e chiudono i pori. Inoltre, l'efficacia della profondità di blocco varia da 5 a 15 centimetri.

Impermeabilizzazione penetrante di alta qualità - Penetron

Le più popolari sono le seguenti composizioni impermeabilizzanti:

Uno dei vantaggi del penetrare materiali impermeabili è la semplicità della loro applicazione. Questo processo è il seguente:

  • Scava il pozzo attorno al perimetro fino a una profondità di 3-4 metri;
  • Pulire la superficie del muro con una spazzola di metallo.
  • Tali composizioni come penetron sono applicate su una superficie bagnata. Pertanto, se il pozzo è asciutto all'esterno, inumidirlo con acqua;
  • Preparare la soluzione - diluire con acqua secondo le istruzioni sulla confezione. La soluzione dovrebbe diventare piuttosto liquida, cremosa. Di norma, una parte della miscela secca viene aggiunta a due parti di acqua;
  • Dopo aver impostato il primo livello, applica il secondo livello;
  • Dopo 72 ore, puoi riempire il terreno nella fossa scavata.

Entro 72 ore dall'applicazione, è necessario escludere qualsiasi impatto meccanico sulla superficie trattata.

Dopo queste manipolazioni, la superficie delle pareti del pozzo divenne impermeabile.

Impermeabilizzazione Obmazochnaya

L'impermeabilizzazione di Obmazochnoy è effettuata usando tutti i tipi di mastice su una base di bitume. L'opzione più economica è il solito mastice bituminoso. Tuttavia, non può da solo sigillare in modo affidabile le pareti del pozzo, e quindi viene utilizzato in combinazione con materiali in rotolo.

Applicare mastice può essere un pennello, spatola o rullo

I mastici bitume-polimerici affrontano questo compito in modo più efficace. Ottimo materiale per sigillare i pozzetti - gomma liquida.

Il processo di applicazione dei materiali di rivestimento è simile al trattamento del pozzo mediante composti penetranti. L'unico mastice dovrebbe essere applicato su una superficie asciutta. Se lavori con il solito mastice bituminoso, prima di applicarlo dovrà scaldarsi.

Una moderna alternativa al mastice sono i sigillanti liquidi bicomponente. Il loro costo è più alto, ma le prestazioni sono migliori - sono più resistenti e resistenti all'umidità.

Materiale di copertura: materiale impermeabilizzante economico ma non affidabile

Impermeabilizzazione a rullo (colla)

Una soluzione efficace e duratura è l'impermeabilizzazione laminata, che viene eseguita con materiali a base di bitume:

  • materiale di copertura. Questa è la soluzione più economica per impermeabilizzare il rotolo sia in termini di prezzo che di qualità. Pertanto, non è consigliabile utilizzarlo per impermeabilizzare strutture critiche;

Impermeabilizzazione TechnoNIKOL a base di bitume modificato

  • Euroruberoid. È un materiale bituminoso laminato modificato con polimeri e rinforzato con fibra di vetro o altri tessuti di rinforzo. L'Euroruberoid è più resistente e durevole, il materiale rispetto ai normali feltri per tetti offre inoltre una migliore protezione dall'umidità, ma il suo prezzo è, ovviamente, più alto.

Per eseguire l'impermeabilizzazione su questa tecnologia saranno necessari i seguenti materiali:

  • Rivestimento del rotolo stesso: è consigliabile utilizzare materiali di produttori noti come TechnoNIKOL, Hydroisol o altri;
  • Primer bituminoso (primer).

Per eseguire il lavoro di installazione è necessario un primer bituminoso

Il lavoro, come in tutti gli altri casi, inizia con la preparazione del pozzo: è necessario scavare la miniera, pulirla e asciugarla. Ulteriori azioni sono:

  • Tutti i giunti di anelli e crepe in cemento armato sono coperti con malta cementizia. Più in dettaglio sulla sigillatura delle articolazioni, dirò in seguito;
  • Coprire la superficie con un primer bituminoso. In aree di pareti lisce e lisce, un trattamento piuttosto monostrato. Alle articolazioni, ad es. sopra la malta di cemento-sabbia, è preferibile applicare il primer in due strati.
  • Tagliare il materiale arrotolato nei panni della lunghezza richiesta;
  • Riscaldare il retro del coperchio con una fiamma ossidrica e collegarlo immediatamente alla superficie del muro, ad es. il materiale è necessario non solo per incollare, ma per saldare;
  • Disporre le strisce in modo che si sovrappongano di 20 centimetri.

Impermeabilizzazione di argilla e sabbia

Questo metodo è antico, ma piuttosto efficace. Il suo principio è che intorno al perimetro del pozzo, il terreno viene scavato a una profondità di 3-4 metri.

L'argilla viene versata nella trincea preparata dal lato delle pareti della miniera e la sabbia viene dal lato del terreno. In linea di principio, puoi anche fare a meno della sabbia.

L'argilla impermeabilizzante è la più economica e più ecologica.

Devo dire che questo metodo di sigillatura è spesso usato nel nostro tempo, perché ha due importanti vantaggi:

  • Non richiede l'uso di composti chimici;
  • Viene effettuato con costi finanziari minimi o addirittura senza costi.

Pertanto, in questo modo è meglio sigillare il bere bene, con la condizione che al suo interno sarà anche impermeabilizzato. Se è necessario impermeabilizzare il pozzo nero o, ad esempio, una fossa settica, è meglio usare una delle tecnologie sopra citate.

All'interno del pozzo può essere impermeabilizzato con gli stessi materiali dell'esterno

Impermeabilizzazione interna

Sigilliamo non bevendo pozzi

Il processo di impermeabilizzazione interna dipende dal tipo di pozzo. Se è necessario garantire la tenuta di una fogna o di un passo d'uomo, KKS (cavo di comunicazione via cavo), un cassone di un pozzo o altra struttura che non viene a contatto con l'acqua potabile, è possibile utilizzare materiali adesivi, di rivestimento o penetranti.

Il lavoro viene eseguito nello stesso modo di quando si esegue l'impermeabilizzazione esterna. L'unica cosa che devi sigillare non sono solo i piani verticali, ma anche il fondo. Le eccezioni sono vasche settiche con un filtro inferiore. Ma se si dispone di un pozzo o di un pozzo per bere nel sito, si dovrà rinunciare a un tale serbatoio settico.

Nel caso di utilizzo di materiali pastosi, l'angolo tra il fondo del pozzo e le pareti deve essere riempito di cemento in modo che la transizione sia liscia. Il fatto è che il ruberoid e le sue controparti moderne non possono essere piegati con un angolo di 90 gradi.

Sigillare i pozzetti interni significa sigillare le cuciture.

Sigillare i pozzetti per bere o come sigillare le giunture tra le cuciture

Se il pozzo sta bevendo, il bitume e altri prodotti chimici dannosi devono essere eliminati. E 'necessario limitarsi solo a sigillare le articolazioni attraverso le quali è possibile la perdita. Se l'impermeabilizzazione viene eseguita all'esterno, questa misura sarà sufficiente per proteggere l'acqua potabile dall'inquinamento.

Utilizzare un vetro liquido per sigillare giunti e crepe.

Per sigillare le cuciture, avrai bisogno dei seguenti materiali:

Dispositivo di pozzi di cemento armato rotondo

Dispositivo di pozzi di cemento armato rotondo

Composizione delle operazioni e dei controlli

di opere

- disponibilità di documenti di qualità;

- correttezza della rottura dell'asse;

- conformità con il livello della fossa;

- conformità con la posizione degli elementi del pozzo in termini di piano e progetto verticale

- segnare la parte superiore del vassoio e la lastra del pozzo;

- la qualità dei giunti di tenuta e sigillatura;

- la qualità dell'isolamento delle pareti dei pozzi.

- qualità dell'installazione, prestazioni nel piano e in altezza;

Requisiti tecnici

SNiP 3.05.04-85 p. 3.17,

SNiP 3.03.01-87 paragrafi 3.5, 3.6, tabella. 12

tolleranze:

- relativo agli assi centrali - 12 mm;

- segna il fondo di pozzi - 20 mm;

- segni dell'anello di supporto - 10 mm;

- obliquità del piano superiore del piatto - 10 mm.

Il marchio della soluzione non deve essere inferiore a 50, la mobilità dovrebbe essere 5-7 cm di profondità del cono standard. Lo spessore della soluzione nella cucitura - 10 mm

Non consentito:

- applicazione della soluzione, il processo di impostazione che è già iniziato;

- ringiovanimento della soluzione con acqua.

Requisiti per la qualità dei materiali utilizzati

GOST 8020-90 *. Strutture in calcestruzzo e cemento armato per pozzi di fognatura, acqua e gasdotti.

Le deviazioni delle dimensioni effettive dei pozzi dal valore nominale non devono superare:

- sul diametro interno degli anelli da e sul diametro esterno delle piastre
sovrapposizioni e fondi, mm:

fino a 1500- ± 8; comunicazione. 1500- ± 10;

- sul diametro interno degli anelli di supporto - ± 5;

- in base all'altezza degli anelli:

muro - ± 8; riferimento - ± 5;

- sullo spessore della parete e degli anelli di supporto, delle solette e dei fondi - ± 5;

- sul diametro dei fori e dei fori per le tubazioni - ± 5.

La deviazione della posizione dei fori e dei tagli dal disegno non deve superare i 5 mm.

La rettilineità delle superfici superiore e inferiore delle solette e del fondo non deve superare i 5 mm.

Le parti incorporate e le cerniere di montaggio devono essere eliminate dai flussi di calcestruzzo.

Le graffette devono essere posizionate all'altezza dell'anello dopo 300 mm e allontanarsi dalla superficie del muro di 120 mm e devono essere coperte con vernice bituminosa.

Istruzioni di lavoro

SNiP 3.05.04-85 pp. 3,16, 3,17

In presenza di acque sotterranee, la preparazione del calcestruzzo con uno spessore fino a 100 mm dal calcestruzzo di grado 5-10 viene posata su una fondazione rinforzata con macerie. Uno strato di asfalto dello spessore di 20 mm è posato sopra la preparazione del calcestruzzo e su di esso è montata una piastra di fondo o un pozzo di vetro.

Se non ci sono istruzioni speciali nella progettazione del lavoro per l'ordine di lavoro nel dispositivo di comunicazione, devono essere eseguite nella seguente sequenza:

- posa del fondo del pozzo;

- posa di tubi, installazione di raccordi e valvole;

Nei terreni umidi, quando il livello delle acque sotterranee è al di sopra del fondo del pozzo, è necessario impermeabilizzare il fondo e le pareti del pozzo a 0,5 m sopra il livello della falda freatica.

I boccaporti per la chiusura dei pozzetti dei pozzetti sono installati orizzontalmente sulla piastra di copertura o sul collo. I boccaporti dei pozzi situati in aree edificate senza marciapiedi dovrebbero salire di 5 cm dal suolo, intorno al portello ci sarà un'area cieca larga 1 m con una pendenza dal coperchio del portello.

Sulla carreggiata con rivestimento migliorato, il coperchio del boccaporto non deve trovarsi a più di 20 mm sopra la superficie della carreggiata.

I boccaporti dei pozzi installati nella zona non sviluppata devono salire sopra il suolo di 200 mm.

Per la discesa nel pozzo sulla superficie interna delle pareti dei pozzi, le staffe sono installate in modo sfalsato con una distanza verticale e orizzontale (tra gli assi delle file) di 300 mm.

La staffa superiore si trova a una distanza di 500-600 mm dal coperchio del tombino e la parte inferiore, ad un'altezza di 300-400 mm dal fondo del pozzo.

I pozzi sinusali in tutti i casi devono essere riempiti con terreno locale con una compattazione uniforme lungo il perimetro degli strati da 200-300 mm.

I pozzetti sono testati per l'impermeabilità insieme alla pipeline.

Impermeabilizzazione di pozzi secondo SNiP

Quando un proprietario privato sente la parola "bene", provoca due associazioni: il sistema fognario e la fonte d'acqua. Ogni proprietario di casa vuole che l'acqua del pozzo non colga l'odore e il sapore delle acque reflue nel tempo, e il serbatoio delle acque reflue deve essere pompato fuori più raramente.

Il serbatoio settico delle acque reflue deve trovarsi ad almeno 50 metri di distanza dalla fonte di acqua potabile.

Ciò può essere ottenuto mediante l'impermeabilizzazione dei pozzi, che influiscono sulla qualità dell'acqua e sulla frequenza di riempimento della fossa settica.

L'impermeabilizzazione del pozzo eseguita secondo lo SNiP è in grado di evitare infiltrazioni di acque reflue nelle falde acquifere, che non consentiranno loro di riempire il serbatoio, specialmente durante l'inondazione e la stagione delle piogge. Se viene eseguita un'impermeabilizzazione bypassando il SNiP o bypassandolo del tutto, i pozzetti per bere saranno riempiti con acqua inquinata, che può essere pericolosa per la salute.

Strumenti e materiali

  • spazzola metallica;
  • spazzola;
  • rete di rinforzo;
  • composizioni impermeabilizzanti a seconda del metodo scelto.

Caratteristiche di impermeabilizzazione

Schema della fogna del dispositivo.

Le fosse settiche possono essere considerate una struttura piuttosto problematica in termini di igiene e igiene. SNiP prescrive chiaramente le regole secondo le quali deve essere eseguita la disposizione dei pozzi, che in particolare implica la loro impermeabilizzazione.

Pertanto, l'impermeabilizzazione dei pozzi, che hanno uno scopo fognario, è progettata per fornire il più alto grado di tenuta della struttura, mentre il volume delle acque reflue supera 1 m³. Se il contenitore ha un volume più piccolo, la disposizione di un serbatoio settico, che implica il rilascio di acque reflue nella colonna del suolo, a condizione che il sistema abbia un fondo del filtro.

SNiP prevede anche la presenza di residui di detergenti o altri prodotti chimici nelle fognature - in questo caso, il sistema dovrebbe avere un contenitore eccezionalmente teso. Se solo un pozzo agisce come fonte di acqua potabile nel tuo sito, l'opzione di una fossa settica, che ha un fondo filtrante come parte, non dovrebbe essere considerata.

Se la superficie della fogna è eccessivamente danneggiata e la pulizia non può essere eseguita con un pennello, è necessario utilizzare un martello pneumatico per combattere la deformazione del calcestruzzo. Quindi puoi effettuare una penalità, che devi dare a forma di U, le sue dimensioni dovrebbero essere uguali a 25x25 mm e dovrebbe essere posizionata lungo la lunghezza delle spalle e delle giunture, che passano attorno alla circonferenza delle comunicazioni nello spazio interno del pozzo.

Potrebbe essere necessario eliminare le perdite sotto pressione, per le quali i seguenti tipi di soluzioni sono perfetti: "Peneplug" o "Vaterplag". L'impermeabilizzazione deve essere effettuata nelle cavità di fuga, per fare ciò, premere il materiale, tenendolo premuto fino a quando non si grippa. Segue il turno della miscela "Penetron", che deve essere pre-preparata.

La posizione della fossa settica sul sito.

Sarà usato nel trattamento della base interna della perdita. Sarà conveniente applicarsi con un pennello. La fase finale sarà l'eliminazione della perdita con l'aiuto di Penekrit, che sarà l'ultimo strato di trattamento delle giunture nel pozzo delle fogne. Il suo consumo sarà pari a 2 kg / dm³. Consumo "Penetron" è pari a 0,1 kg / rm. Le penalità risultanti, formate lungo la lunghezza delle cuciture, devono essere riempite utilizzando Penekrit, il cui consumo è di 1,5 kg / pm.

Quando si esegue l'impermeabilizzazione all'esterno del pozzo per la superficie da curare entro due settimane. Se il calcestruzzo all'interno del pozzetto della fogna è così danneggiato che il processo di rimozione dello strato libero ha causato l'esposizione del rinforzo, la riparazione di questa sezione deve essere eseguita, liberandola del cemento rimanente attorno alla circonferenza del rinforzo, il che suggerisce la sua completa esposizione.

Se il rinforzo è già soggetto a processi di arrugginimento, allora deve essere alleviato dalla corrosione utilizzando metodi chimici o meccanici. Un rivestimento anticorrosivo di alta qualità deve essere applicato al metallo per impedire la rimozione di ulteriori processi corrosivi.

Tipi di pozzi

Lo schema di impermeabilizzazione della fossa settica di anelli in cemento armato.

Se acquisti una vetroresina o un pozzetto in plastica, la sua tenuta è garantita in fase di produzione. Ma spesso, per dotare una fossa settica, utilizzare anelli w / w, immergendoli alla profondità richiesta. Se si seguono le regole di SNiP, il fondo dovrebbe avere una base di cemento e la superficie interna dovrebbe essere coperta con un sigillante - alcuni maestri, quando impermeabilizzano i pozzi, si limitano a comporre le giunture degli anelli.

SNiP consente miscele impermeabili a secco, composti con resine epossidiche, sigillanti liquidi bicomponenti da utilizzare come agente sigillante per la superficie interna della fossa settica. Ciascuno di questi composti con sicurezza può essere definito un eccellente idroisolante. E se l'impermeabilizzazione dei pozzi viene effettuata utilizzando un composto epossidico, le loro superfici non temono sostanze chimiche aggressive come benzina, ecc.

L'immagine 1 illustra un dispositivo impermeabilizzante penetrante. Il pozzo in questo caso è fatto di anelli di cemento armato.

Il fango impermeabilizzante (miscele secche, che comprendono i fanghi) hanno le seguenti caratteristiche positive:

  • breve cura;
  • la miscela non si incrina;
  • le superfici trattate con tali composti acquisiscono la capacità di far fronte a carichi gravi;
  • la superficie dopo il trattamento diventa resistente al freddo e gli effetti di vari sali, che cadono nel terreno con precipitazioni;
  • tali miscele sono completamente impermeabili all'acqua.

Vantaggi delle resine epossidiche:

Impermeabilità bene con nastro impermeabile.

  • elevata resistenza meccanica;
  • resistenza chimica;
  • leggero restringimento;
  • ottima adesione.

L'impermeabilizzazione, effettuata con materiali bituminosi, non è in tutti i casi in grado di fornire il necessario livello di sicurezza, inoltre, il materiale è sufficientemente vulnerabile agli effetti meccanici e viene distrutto dopo l'esposizione a determinati prodotti chimici. In alternativa, è possibile considerare l'impermeabilità a spruzzo, che consente un rivestimento senza cuciture.

La sua durata non è così impressionante ed è limitata a 25 anni. Tale materiale dovrebbe essere applicato solo su una superficie preparata in precedenza in un modo speciale, il che implica ingenti costi di manodopera e una significativa perdita di tempo. Inoltre, il materiale spruzzato è piuttosto costoso e la sua efficacia è bassa.

Se non si desidera utilizzare materiali costosi per sigillare le giunture, è possibile utilizzare corde di canapa spesse. Dovrebbero essere martellati nelle cuciture e la superficie risultante dovrebbe essere rivestita con malta cementizia. Il metodo è buono, ma non per bere pozzi. Ciò è dovuto al fatto che se la canapa è costantemente in un ambiente umido, subirà processi di decomposizione, che trasformeranno il materiale in una fonte di contaminazione, che peggiorerà le caratteristiche di qualità dell'acqua potabile.

montaggio

Secondo lo SNiP, prima di iniziare l'impermeabilizzazione dei pozzi, è necessario preparare la superficie interna, indipendentemente dal fatto che si esegua il lavoro da soli o affidare la questione ai professionisti. Per fare ciò, utilizzare una spazzola metallica, che è necessario per trattare la superficie delle pareti e il fondo dei pozzetti.

Lo schema di impermeabilizzazione dell'interno del pozzo.

SNiP comporta l'applicazione di un composto sigillante esclusivamente su una superficie pulita, quindi l'uso di una spazzola deve liberare le pareti e il fondo della polvere, tracce di malta cementizia, ecc. Queste misure sono necessarie affinché la miscela impermeabilizzante penetri il più profondo possibile nello spessore del calcestruzzo, riempiendo i vuoti.

Con SNiP è necessario innanzitutto sigillare cuciture e giunture. Affinché la miscela "prendi" più saldamente, l'articolazione dovrebbe prima essere inumidita. Dopo puoi iniziare ad applicare una composizione impermeabilizzante che dovrebbe essere fatta con un pennello. In questo caso, il pozzetto delle articolazioni deve essere trattato con una composizione specifica per le articolazioni, indicata nelle istruzioni.

L'impermeabilizzazione dei pozzi nella fase successiva comporta la lavorazione delle pareti e del fondo. Per fare questo, la superficie deve anche essere completamente inumidita. Il calcestruzzo dovrebbe assorbire più acqua possibile. Quindi puoi iniziare a sovrapporre lo strato di impasto impermeabilizzante. Secondo SNiP, sulla superficie devono essere applicati diversi strati, iniziando il successivo solo dopo che il primo si è completamente asciugato. In questo caso, l'intera superficie deve essere nuovamente inumidita.

Impermeabilizzazione interna ed esterna del pozzo.

La figura 2 mostra una soluzione tecnica che prevede la realizzazione di impermeabilizzazione esterna e interna del pozzo. Secondo SNiP, il pozzo deve essere lavorato nelle cuciture, sulle superfici interne ed esterne e il materiale che può essere utilizzato può essere determinato indipendentemente. Quindi, in questo caso, è stato utilizzato un sigillante poliuretanico nelle cuciture, che ha un'elevata elasticità. La superficie interna del pozzo viene elaborata utilizzando la rete di rinforzo.

L'impermeabilizzazione può essere effettuata con il numero di strati raccomandato dal produttore. Dopo che il pozzo sarà sigillato, dovrai aspettare circa 3 giorni - questo è il tempo che impiegherà per indurire il composto. Questo periodo la superficie delle pareti e il fondo del pozzo non dovrebbero essere sottoposti a stress meccanico. Secondo SNiP, il lavoro di isolamento deve essere eseguito a temperatura positiva, questo è importante, perché altrimenti la miscela dopo l'applicazione non sarà in grado di ottenere la forza necessaria.

Dopo l'isolamento, le superfici da trattare devono essere mantenute umide, il che aiuta a prevenire la rottura del materiale. È preferibile produrre umidificazione usando uno spruzzatore. Se non si è in grado di bagnare la superficie più volte al giorno, il pozzetto - tutte le pareti e il fondo - dovrebbe essere coperto con un film, riducendo così il processo di evaporazione.

Modi di hydroprotection

L'impermeabilizzazione del pozzetto può essere effettuata con l'aiuto di colla e cemento PVA. Per fare questo, preparare una miscela densa, versando lentamente il cemento nel PVA, mentre la massa risultante deve essere agitata. Non ci sono proporzioni esatte, la cosa principale è versare il cemento fino a quando la miscela raggiunge una tale consistenza, in modo che possa essere presa su una spatola. Quindi, utilizzando la composizione finita, è possibile sigillare le giunture formate da anelli di cemento.

Schema del dispositivo del bere bene.

Il livello di penetrazione della composizione impermeabilizzante nel calcestruzzo sarà aumentato da un metodo speciale di preparazione della miscela per il primo strato: la composizione deve avere una consistenza liquida, in modo che possa essere applicata con un pennello. In questo caso, le cuciture dovrebbero essere guidate il più profondamente possibile. Dopo aver atteso il momento in cui il primo strato si asciuga, puoi iniziare ad applicare il secondo strato di una miscela densa.

Se si rispettano i codici di costruzione, i lavori sull'impermeabilizzazione del pozzetto possono essere eseguiti con miscele già pronte. Saranno un po 'più costosi, ma è più comodo usarli. Questa miscela deve anche essere posta nelle cuciture con una spatola e la superficie delle articolazioni deve essere inumidita in anticipo.

L'uso di geotessili per l'impermeabilizzazione comporta l'uso nel processo di lavorazione del vetro liquido. Il primo alle cuciture dovrebbe essere il più strettamente possibile geotessili imballati. E la superficie finita della cucitura deve essere isolata con un vetro liquido. Oltre alle cuciture, è necessario coprire ogni difetto nel pozzo (buche, fessure, ecc.), Questa misura è necessaria, poiché tale danno nella sua forma grezza finirà per passare acqua nell'anello di cemento.

Schema impermeabilizzazione bere bene.

Proteggere il pozzo dalla penetrazione dell'umidità può essere un metodo di impermeabilizzazione. Il metodo, a differenza dei precedenti, prevede l'isolamento delle pareti esterne dall'ingresso di acqua in eccesso. Nel processo di montaggio degli anelli a circa un paio di metri dalla superficie della terra vicino alle pareti dovrebbe essere lasciata una trincea, la cui larghezza dovrebbe essere pari a 50 cm. Dovrebbe essere riempita con argilla.

Sulla superficie della terra, l'argilla deve essere stesa con una pendenza, in modo che l'acqua piovana scorra dal pozzo. Questo metodo dà ai tre situati in cima all'anello la possibilità di non perdere l'acqua sotterranea che si avvicina, e l'argilla posata sullo strato superficiale isolerà le pareti del pozzo dalle precipitazioni.

Rafforzamento dell'isolamento delle pareti esterne del polietilene ben avvolgente in più strati. Puoi ripararlo con nastro impermeabile o pistola per colla.

Non è raccomandato l'uso di mastici liquidi contenenti bitume per bere pozzi, poiché possono peggiorare il sapore del liquido.

Come un modo universale per ripristinare l'inserto impermeabilizzante perso inserto è fatto di plastica. In caso di problemi con l'impermeabilizzazione durante il funzionamento del pozzo, si sono verificati errori nel lavoro di isolamento. Per evitare riparazioni di emergenza, è necessario affidarsi al lavoro di team altamente qualificati e, se il lavoro viene eseguito personalmente, è necessario seguire le regole prescritte nello SNiP.

Impermeabilizzazione di pozzi di fogna

I pozzi delle fognature sono installazioni speciali che accumulano lo smaltimento delle acque reflue e dei rifiuti domestici, assicurando il libero flusso delle acque reflue attraverso il sistema fognario. In modo che i pozzi non perdessero e che l'umidità non li raggiungesse, viene utilizzata l'impermeabilizzazione dei pozzi delle fogne. Questo è un modo speciale per proteggere le pareti interne ed esterne del serbatoio, che impedisce la formazione di possibili perdite e incidenti.

Qual è la necessità di impermeabilizzare i pozzi fognari?

La ragione di questa procedura risiede nello spostamento del terreno sotto il pozzo, che causa la completa inadeguatezza del terreno per la costruzione del serbatoio di stoccaggio. L'impermeabilizzazione dei pozzi delle acque reflue impedisce agli anelli di muoversi nel dispositivo, che fungono da fissaggio del pozzo, e impedisce anche l'ingresso di particelle di argilla, altre impurità del terreno e acqua freatica negli scarichi trattati. Se l'acqua del suolo non trattata entra nel dispositivo, allora gradualmente fallisce. Al fine di estendere il tempo di funzionamento del serbatoio, per mantenere il design, e l'impermeabilità viene utilizzata.

Perché le perdite si formano nelle strutture? Tipi di flusso:

  • Penetrazione di fogna e umidità attraverso giunti, mediante i quali sono collegati anelli di cemento e ingresso / uscita della tubazione.
  • La formazione di crepe che appaiono a causa di cedimenti del terreno o durante l'installazione.
  • Impermeabilizzazione mal fatta della parte inferiore del dispositivo.
  • Perdita nel fondo del dispositivo a causa di esposizione prolungata a sostanze chimiche aggressive, così come a vari sali, variazioni di temperatura, che provocano lo scoppio delle cuciture e la desquamazione della superficie.

L'impermeabilizzazione dei pozzi fognari avviene nei seguenti tipi:

  • esterna;
  • interni;
  • anelli separati;
  • Separare la parte inferiore del dispositivo.

L'impermeabilizzazione dei tombini delle fogne in terreni umidi è molto importante, poiché l'umidità aumentata influisce negativamente sull'installazione, causando la distruzione del materiale di cui è fatto il pozzo.

Impermeabilizzazione di pozzi fognari SNiP

Di conseguenza, con le norme sanitarie è necessario eseguire una serie dei seguenti lavori, che garantiranno l'impermeabilizzazione completa del serbatoio:

  • installare correttamente gli anelli;
  • anelli di tenuta;
  • trattare la superficie dall'esterno utilizzando materiali impermeabili;
  • trattare la superficie interna con antisettici e materiali impermeabilizzanti;
  • realizzare la chiusura del fondo del serbatoio.

Impermeabilizzazione di pozzi di fogna dall'interno

Avrai bisogno dei seguenti composti impermeabilizzanti:

L'utilizzo di fanghi per l'impermeabilizzazione di pareti interne presenta i seguenti vantaggi:

  1. La rapidità della solidificazione.
  2. L'impossibilità di cracking.
  3. Resistenza alle temperature estreme, all'influenza di sali e sostanze chimiche
  4. Resistente all'acqua

Le resine epossidiche sono utilizzate per proteggere la struttura dagli effetti della benzina, del carburante e di altri prodotti chimici.

Per eseguire l'impermeabilizzazione all'interno, è necessario:

  • Scolare il pozzo pompando fuori tutta l'acqua da esso.
  • Controllare anelli e guarnizioni per ceppi di diversa origine.
  • Eliminare eventuali deformazioni con mezzi come grasso per tubi di fognatura.
  • Pulire tutta la contaminazione.
  • Saturare le pareti del pozzo con acqua.
  • Trattare i giunti della vasca usando vetro liquido, fango, resina epossidica.
  • Utilizzare un antisettico per trattare le pareti interne e le cuciture della struttura.
  • Attendere tre giorni fino a quando il trattamento è asciutto.

Non utilizzare reagenti chimici per la manipolazione di giunti e pareti, in quanto avveleneranno l'acqua che entra nel dispositivo in futuro.

Si prega di notare che le superfici interne ed esterne del dispositivo sono bagnate per tre giorni.Per fare questo, utilizzare uno spruzzo d'acqua o coprirli con pellicola trasparente. Questa procedura previene possibili fessurazioni delle cuciture.

Il dispositivo, il principio di funzionamento, l'installazione di una fossa settica Rostock si possono trovare su questa pagina.

Il dispositivo, il principio di funzionamento, l'installazione di una fossa settica Triton mini può essere trovato qui.

Il dispositivo, il principio di funzionamento, l'installazione di un serbatoio settico Pioppo si possono trovare su questa pagina.

Impermeabilizzazione del serbatoio all'esterno

Avrai bisogno dei seguenti materiali:

  1. Materiali isolanti laminati
  2. Impregnazione.
  3. Costruzione sbalordita

L'uso di materiali isolanti laminati fornirà l'impermeabilità più rapida e pratica. Qual è l'essenza del metodo? I materiali isolanti laminati sono sovrapposti all'esterno del serbatoio e fissati con lubrificanti speciali. Importante: per rendere questo metodo più efficiente, macinare la superficie con bitume liquido, applicandolo alla superficie con una pistola o con vetro / pasta liquidi.

L'uso dell'impregnazione per isolare il serbatoio è anche un modo efficace. L'impregnazione deve essere applicata su più strati sulle pareti esterne del pozzo e attendere tre giorni. Nota: questo metodo può essere utilizzato solo con terreno non saturo, se il terreno è caratterizzato da un aumento dell'umidità, è meglio utilizzare il primo metodo.

Il terzo metodo è il calcestruzzo spruzzato del pozzo, che viene implementato applicando una soluzione concreta speciale, che aumenta la resistenza all'umidità e la resistenza del dispositivo. Applicare sulla superficie del serbatoio sono necessari diversi strati di malta, ciascuno dei quali ha uno spessore di 8 cm, utilizzando una pistola speciale. Affinché l'impermeabilizzazione sia il più efficace possibile, versare ulteriormente la miscela di pietra arenaria tra il terreno e la struttura.

È molto importante eseguire correttamente il lavoro preparatorio affinché il processo di impermeabilizzazione sia efficace:

  1. Scolare il pozzo dall'acqua.
  2. Pulire le parti danneggiate del pozzo.
  3. Stendere le crepe con una spatola.
  4. Rimuovere sabbia e detriti da tutte le cavità.
  5. Se si dispone di un serbatoio di cemento, e il calcestruzzo ha iniziato a sbriciolarsi, quindi utilizzare un martello pneumatico per pulire il dispositivo dai gettoni di cemento.
  6. Utilizzare una spazzola rigida per spazzolare le superfici pulite del serbatoio.
  7. Preparare in anticipo rientranze (forature), la profondità e la larghezza del quale sarà di 25 mm, saranno installati lungo le fessure e le cuciture. Queste installazioni sono necessarie per aumentare l'area di contatto del materiale impermeabilizzante con il dispositivo.

Il dispositivo, il principio di funzionamento, l'installazione di una fossa settica Tver si possono trovare su questa pagina.

Il dispositivo, il principio di funzionamento, l'installazione di una fossa settica Topas possono essere trovati qui.

Il dispositivo, il principio di funzionamento, l'installazione di una fossa settica Baikal si possono trovare su questa pagina.

Avrai anche bisogno di riscaldare i pozzi delle fogne nella stagione fredda. Per l'isolamento, è possibile utilizzare una varietà di sigillanti o strutture protettive speciali per l'installazione. Ad esempio, sono necessari anelli di legno speciali installati attorno al serbatoio e la cavità tra il dispositivo e il legno viene riempita con una soluzione di argilla con le frazioni. Puoi anche usare una speciale conchiglia di polistirene. Queste sono piastrelle rigide che vengono selezionate in base al diametro della fogna.

conclusione

L'impermeabilizzazione di alta qualità deve essere eseguita per ciascun pozzo nero, in quanto previene il possibile deflusso di acque reflue dal dispositivo nel terreno e impedisce inoltre che l'umidità penetri all'interno della struttura. L'esecuzione di questa procedura proteggerà il serbatoio da perdite indesiderate, possibili fessurazioni e, soprattutto, prolungherà la durata operativa.

INDICE

"Linee guida per la progettazione di impermeabilizzazione di parti sotterranee di edifici e strutture" (СН 301-65) sono state sviluppate da NIIMontazhspetsstroy con la partecipazione degli istituti: BE Vedeneeva, Gipromez, Promstroyproekt, Teploproekt e Fundamentproekt.

Nella 2a edizione delle Linee guida (СН 301-65), sono state apportate modifiche redazionali a singoli paragrafi e sono stati chiariti i riferimenti ai documenti normativi esistenti.

Editori - Ing. VD Nesov (GosstrojSSSR), cand. TXH. Nuk S.K. Calze, Ing. TM Samokhina (NIIMontazhspetsstroy).

Comitato di Stato del Consiglio dei ministri dell'URSS sulla costruzione
(Gosstroy USSR)

Codici di costruzione

CH 301-65

Linee guida per la progettazione di impermeabilizzazione di parti sotterranee di edifici e strutture

1. PARTE GENERALE

1.1. Queste istruzioni si applicano all'impermeabilizzazione di parti sotterranee di edifici industriali, ausiliari e strutture di imprese industriali, edifici e strutture residenziali e pubblici. Le caratteristiche di impermeabilizzazione di strutture speciali (metropolitana, idraulica, ecc.), Così come tutte le strutture che si trovano in un ambiente ostile e nei terreni di permafrost in queste Istruzioni non sono considerate.

1.2. L'impermeabilizzazione dovrebbe essere applicata nei casi in confronto ad altre misure (drenaggio, bituminizzazione, cementazione e silicizzazione dei terreni, innalzamento dei livelli del pavimento, ecc.) Presenta vantaggi per ragioni operative, tecniche, economiche o di altro tipo.

1.3. impermeabilizzazione selezione deve essere effettuata seguendo i suoi tipi: bitume vernice, cemento intonaco, gesso di cementi asfalto caldo e malte, intonaci di asfalto a freddo (emulsione) mastici, asfalto fuso, bitume Okleechnaya, materie plastiche (pittura e fogli) e un metallo.

Quando si sceglie il tipo e la struttura impermeabilizzante è necessario, data la finalità delle strutture interrate (strutture), installare il primo grado di umidità ammissibile (cfr. P. 2.2 di tali orientamenti) e un gruppo di resistenza alla rottura di involucri edilizi, e quindi stabilire l'idoneità di questo tipo di impermeabilizzazione in tutte le proprietà richieste solo quindi determinare la composizione dell'impermeabilizzazione adottata (numero di strati, spessore).

I lavori di impermeabilizzazione devono essere eseguiti in accordo con la testata di SNiP III-B.12-69 "Copertura, impermeabilizzazione e barriera al vapore. Regole di produzione e accettazione del lavoro.

introdotto
Comitato di produzione statale per l'installazione e lavori speciali di costruzione dell'URSS

approvato
Comitato di Stato per la costruzione dell'URSS
19 gennaio 1965

Termine introduttivo
1 aprile 1965

1.4. Lo strato impermeabilizzante deve essere continuo (senza fessure) sull'intera superficie isolata e, di regola, deve essere fornito in presenza di una pressione idrostatica da quest'ultimo e sotto l'azione dell'umidità capillare e dell'acqua di colata sulle superfici da umidificare. Se ci sono diversi carichi e impatti su alcune sezioni delle superfici dell'edificio isolate (pressione idrostatica, peso e pressione del suolo, carichi sul pavimento, ecc.), Allora ciascuna sezione dovrebbe essere selezionata con il tipo appropriato di impermeabilizzazione, assegnata secondo i requisiti della sezione 2 delle presenti Linee guida.

In presenza di variabili nella direzione della pressione idrostatica, l'asfalto, il bitume e l'impermeabilizzazione di plastica devono essere bloccati su entrambi i lati con elementi strutturali rigidi progettati per la pressione che agisce su di essi.

1.5. Nella progettazione di edifici e impianti su terreni sedimentabili selezionare il tipo di impermeabilizzazione e ulteriori misure per proteggere il suolo da irrigazione delle acque atmosferici e scarichi industriali dovrebbe produrre per soddisfare i requisiti di cui al capo II -B.2-62 snip * "Fondamenti di edifici e strutture su terreni sedimentabili. Norme di progettazione ", nonché" Linee guida per la progettazione di reti e strutture di approvvigionamento idrico, reti fognarie e di calore su terreni cedevoli "(СН 280-64); l'implementazione di tali strutture deve essere eseguita in conformità con il capitolo SNiP III-B.10-62 "Costruzione su terreni in declino. Regole di organizzazione, produzione e accettazione del lavoro. "

1.6. Quando si sceglie il tipo e il progetto di impermeabilizzazione, è necessario tenere conto della composizione chimica delle acque sotterranee e della presenza di correnti vaganti. La determinazione del grado di aggressività dell'acqua in relazione al cemento e la scelta del cemento per il calcestruzzo e le soluzioni della struttura coibentata devono essere effettuate secondo le "Istruzioni di progettazione". Segni e norme di aggressività acqua-ambiente per cemento armato e strutture in calcestruzzo "(СН 249-63). La protezione contro le correnti vaganti dovrebbe essere effettuata in conformità con le "Norme per la protezione delle strutture metalliche sotterranee dalla corrosione" (СН 266-63).

1.7. Sui disegni di lavoro dovrebbero essere fornite istruzioni sui metodi e la sequenza delle opere impermeabilizzanti. Negli orari dei progetti di lavoro, le opere di impermeabilizzazione dovrebbero essere chiaramente collegate a casseforme, cemento e altri lavori.

1.8. Quando si sceglie il tipo di impermeabilizzazione delle strutture sotto l'azione delle forze di taglio, è necessario tener conto che l'asfalto, bituminoso e alcuni impermeabilizzanti plastici stanno strisciando; Questa impermeabilizzazione non è consentita per carichi permanenti di taglio e trazione e i carichi di compressione non devono superare 5 kg / cm 2 (quando si utilizzano fogli di poliisobutilene - 3 kg / cm 2).

1.9. Le fondamenta impermeabilizzanti che si trovano in ambienti non corrosivi, di norma, non dovrebbero essere previste, e per proteggere le pareti e le altre strutture presenti sulla fondazione dall'umidità capillare, è necessario prevedere l'impermeabilizzazione in conformità con la clausola 1.10 delle presenti linee guida. Massive e fondamenta di strutture con locali tecnologici e altri, canali, gallerie, fosse e altre cavità situate in esse dovrebbero essere isolate per quanto riguarda i requisiti per impermeabilizzare queste cavità, secondo i par. 1.11 e 1.14 di queste istruzioni.

Tabella 1

Raccomandazioni per la scelta del tipo di impermeabilizzazione in presenza di pressione idrostatica (+ raccomandata o consentita; - non raccomandata o non applicabile)

Categorie di costruzione (secondo la clausola 2.2 delle presenti istruzioni)

intonaco cementizio applicato con calcestruzzo spruzzato

asfalto (gesso e gesso caldo)

Gruppo di resistenza alle incrinature delle strutture (secondo il punto 2.3 di queste istruzioni)

Scantinati di edifici 8, locali sotterranei e sotterranei e strutture costruite con il metodo aperto (gallerie, collezionisti, gallerie, canali, fossa, transizioni, ecc.)

Strutture piene d'acqua (serbatoi, vasche, vassoi, pozzetti, ecc.)

Fotocamera sovrapposta

1 Non applicabile quando si impermeabilizzano le pareti su una barriera protettiva con la successiva costruzione della struttura di supporto.

2 Dispositivo di impermeabilizzazione fornito dall'esterno e dall'interno.

3 Con un dispositivo impermeabilizzante sulla superficie esterna del calcestruzzo proiettato.

4 Se necessario, una garanzia totale contro la fuoriuscita di fluido dal serbatoio e l'afflusso di acque sotterranee in esso.

5 Se possibile, ispezione e riparazione periodiche.

6 Solo gettati dietro la cassaforma.

7 Oltre ai serbatoi rotondi di trazione.

8 L'impermeabilizzazione cementizia degli scantinati, di regola, non si applica.

9 Il calcestruzzo proiettato deve essere fornito sulla struttura di supporto dal lato esterno e interno con un dispositivo per dipingere l'impermeabilizzazione sullo strato esterno di calcestruzzo armato.

10 Il calcestruzzo proiettato deve essere fornito sulla struttura di supporto (su uno dei suoi lati) con un dispositivo impermeabilizzante per pittura sopra lo strato esterno del calcestruzzo proiettato.

Quando si utilizzano le fondazioni di pali, è necessario prevedere l'impermeabilizzazione del blocco o della piastra di base per la grigliatura e, se necessario, proteggere le pile separatamente.

Le guarnizioni, di norma, devono essere fornite da due strati di materiale laminato con uno strato di copertura (catrame) da impilare a secco sulla superficie livellata. Quando si applicano materiali besmoor (tol-pelle, impermeabilizzazione), quest'ultimo deve essere incollato alla superficie livellata con uno strato continuo di bitume o mastice dello spessore di 1-2 mm. Le lastre di plastica devono essere posate in uno strato asciutto con le giunture di incollaggio o saldatura. (. Ulteriori specificato in 1.8 di tali orientamenti) Se le pareti stanno sperimentando taglio, trazione o compressione, e carichi sismici, le pareti protivokapillyarnye guarnizione deve fornire una composizione malta cementizia 1: cartoncino 2 20-30 mm, desiderabilmente tenuta additivi secondo la rivendicazione. 3.10 di queste istruzioni.

La posa delle pareti deve essere posizionata ad un'altezza di 0,1-0,5 m dal segno di pianificazione. Se il pavimento risulta inferiore al livello di pianificazione, è necessario installare una seconda installazione nelle pareti sotto il pavimento; le pareti dall'esterno sopra il pavimento (pavimento) devono essere intonacate con malta cementizia fino al livello della striscia.

Fig. 1. Le guarnizioni anticapillari del dispositivo nelle pareti

1 - guarnizione anticapillare; 2 - intonaco cementizio; 3 - rivestimento di mastice; Impermeabilizzazione a 4 piani; 5 basi; 6 - preparazione del calcestruzzo; 7 - area cieca; 8 - massimo livello di acque sotterranee

1.11. L'impermeabilizzazione sepolta nel terreno e gli edifici e le strutture sotterranee (scantinati, gallerie, canali, collettori, gallerie, pozzi ecc.), Costruiti nel pozzo, devono essere forniti con il metodo aperto in Tabella. 1 e secondo le figure 2, 3 e 4.

In assenza di acque sotterranee, è consentito per le costruzioni di categoria II e III (secondo la classificazione di cui al punto 2.2 delle presenti linee guida) invece di impermeabilizzazione anti-capillare di pavimenti disposti a terra, prevedere la posa di uno strato di ghiaia di almeno 5 cm di spessore o preparazione di calcestruzzo per pavimenti.

Fig. 2. Impermeabilizzazione di strutture sotterranee

a - dalla pressione delle acque sotterranee; b - dall'umidità capillare del terreno;
1 - impermeabilizzazione; 2 - struttura portante; 3 - preparazione del calcestruzzo; 4 - impermeabilizzazione barriera di sicurezza sulle pareti (predisposta se necessario); 5 - rivestimento protettivo; 6 - massimo livello di acque sotterranee

Fig. 3. Impermeabilizzazione di strutture sepolte

a - dalla pressione delle acque sotterranee; b - dall'umidità capillare del terreno;

1 - impermeabilizzazione dalla pressione delle acque sotterranee; 2 - impermeabilizzazione dall'umidità capillare; 3 - struttura portante; 4 - recinzione di sicurezza (sistemata se necessario); 5 - preparazione del calcestruzzo; 6 - piano terra; 7 - massimo livello di acque sotterranee

1.12. L'impermeabilizzazione anti-pressione sulle pareti deve essere fornita al di sopra del livello di pressione massima non inferiore a 0,5 m; Al di sopra di questo livello, le pareti situate nel terreno devono essere isolate contro l'aspirazione capillare dell'umidità. Impermeabilizzazione di pavimenti di strutture sotterranee situate sopra il livello della falda freatica, in collegamento con. con maggiori requisiti per il grado di umidificazione ammissibile dei soffitti in conformità con il punto 2.2 delle presenti linee guida dovrebbe essere progettato come da acqua pressurizzata con una pressione fino a 5 m.

Fig. 4. Scantinati impermeabilizzanti

e - dall'umidità capillare del suolo; b - dalla pressione delle acque sotterranee (fondo in cemento armato ancorato alle pareti); in - dalla pressione delle acque sotterranee su una solida base sotto forma di una lastra monolitica in cemento armato; d - dalla pressione delle acque sotterranee con uno strato di carico sul fondo;

1 - impermeabilizzazione dalla pressione delle acque sotterranee; 2 - impermeabilizzazione dall'umidità capillare; 3 - area cieca; 4 - intonaco cementizio; 5 - guarnizione anti-capillare; 6 - struttura di carico con altezza h (1.1 - fattore di sicurezza, H - testa idrostatica in m, γ - peso in volume del materiale della struttura di carico in t / m 3); 7 - preparazione del calcestruzzo; 8 - lastra di cemento di ancoraggio; 9 - recinzione di sicurezza (sistemata se necessario); 10 - mastice colorante; 11 - piastra di base; 12 - massimo livello di acque sotterranee

1.13. Alle pareti esterne degli edifici con scantinati, è necessario prevedere l'installazione di una zona cieca impermeabile. L'area cieca deve essere progettata da cemento asfaltato o asfalto colato su preparazione di pietrisco a livello del piano di pianificazione con il dispositivo dell'area cieca immediatamente dopo il riempimento e la compattazione accurata del terreno nelle ascelle. La larghezza e la pendenza dell'area cieca sono assegnate in conformità ai requisiti della clausola 3.122 della testa di SNiP II -M.1-62 "Piani generali di imprese industriali. Standard di progettazione

1.14. Le strutture piene d'acqua - serbatoi, vasche, vassoi, fosse settiche, prese d'acqua, ecc. (Fig. 5) - devono essere isolate, di regola, dall'interno (dal lato della pressione idrostatica).

Fig. 5. Impermeabilizzazione di strutture piene d'acqua

a - con una barriera protettiva (se necessario, protezione impermeabile contro danni meccanici e acqua corrente); b - senza recinzione protettiva (quando si crea la possibilità di ispezione periodica e riparazione di impermeabilizzazione e acqua corrente); in - in presenza di una pressione delle acque sotterranee; d - la stessa (versione con impermeabilizzazione con calcestruzzo spruzzato);

1 - impermeabilizzazione dalla pressione idrostatica; 2 - struttura portante; 3 - recinzione di sicurezza; 4 - gunning; 5 - impermeabilizzazione dall'umidità capillare del terreno; 6 - preparazione del calcestruzzo; 7 - il livello massimo dell'acqua nell'edificio; 8 - piano terra; 9 - massimo livello di acque sotterranee

Se all'esterno della struttura c'è una pressione dell'acqua di falda e l'impermeabilizzazione deve resistere alla pressione variabile nella direzione (Fig. 5d), quindi quando si utilizza l'asfalto, il bitume e l'impermeabilizzazione di plastica devono essere eseguiti dall'esterno e la barriera protettiva deve essere contata sulla pressione esistente dall'interno. Le strutture erette per mezzo di un pozzo di fondo o di un cassone dovrebbero essere isolate tenendo conto dei requisiti di cui al punto 1.16 delle presenti istruzioni, inoltre è possibile garantire la tenuta stagna dei serbatoi dell'acqua selezionando cemento denso speciale o introducendo additivi di compattazione nel calcestruzzo.

1.15. Le recinzioni protettive di asfalto, bitume e impermeabilizzazione di plastica, situate sulla superficie interna delle strutture piene d'acqua, dovrebbero essere rinforzate e dovrebbero essere fornite misure per assicurare la stabilità di queste recinzioni durante il periodo di svuotamento della struttura.

Fig. 6. Impermeabilizzazione di pozzi di drenaggio

a - da due lati; b - con un lato esterno; c, d - accoppiamenti di impermeabilizzazione impermeabilizzante con impermeabilizzazione cementizia di pareti;

1 - coltello dal fondo; 2 - impermeabilizzazione del cemento (guncrete); 3 - impermeabilizzazione bitume per verniciatura; 4 - fondo del pozzo; Impermeabilizzazione per impermeabilizzazione a 5 strati; 6 - listello di legno 50 × 50 mm; 7 - impermeabilizzazione impermeabilizzante; 8 - livellamento e massetto protettivo; 9 - preparazione del calcestruzzo; 10 - mastice bituminoso; 11 - piano terra

1.16. L'impermeabilizzazione dei locali sepolti e delle strutture erette con il metodo dei pozzi sottosuperficiali e dei cassoni dovrebbe essere fornita nella Tabella. 1 e secondo la fig. 6 e 7, considerando lo scopo delle strutture. L'impermeabilizzazione del metallo dei pozzetti inferiori e dei cassoni è consentita solo per le strutture della prima categoria (vedi sezione 2.2 delle presenti istruzioni) e, se l'insorgere di cricche è inammissibile, avendo l'impermeabilizzazione, di regola, dall'interno.

Fig. 7. Impermeabilizzazione dei cassoni

e - da due parti; b: da un lato esterno;

1 - impermeabilizzazione bitume per verniciatura; 2 - impermeabilizzazione del cemento; 3 - struttura portante; 4 - piano terra; 5 - massimo livello di acque sotterranee

1.17. L'impermeabilizzazione di condotte termiche senza condotto poste sotto il livello della falda freatica dovrebbe essere progettata per lo strato di isolamento termico. Per eseguire l'impermeabilizzazione dovrebbe, di regola, nella fabbrica sotto forma di un intonaco a due strati con asfalto caldo mastice o incollare con due strati di bitume laminato o materiali plastici, tenendo conto dei dati di calcolo termico. Lo strato impermeabilizzante sui tubi di calore per proteggerli durante il trasporto deve essere coperto con intonaco di cemento-amianto sulla rete di acciaio.

Quando si collocano condotte termiche senza condutture sopra il livello dell'acqua freatica, si consiglia di utilizzare la trincea con sabbia o ceneri idrofobe preparate trattando sabbia o ceneri riscaldate con una soluzione di bitume come isolante termico. In questi casi, i tubi devono essere verniciati con composti anticorrosivi resistenti al calore.

L'impermeabilizzazione sui tubi di calore posati nei canali, di regola, non dovrebbe essere fornita, ma i canali stessi dovrebbero essere isolati (in conformità con la clausola 1.11 delle presenti linee guida); le condutture di calore aperte dovrebbero essere isolate dalla precipitazione, come nel caso della deposizione delle canne.

1.18. La canna fumaria situata al di sotto del livello della falda freatica deve essere protetta dal drenaggio. Se è impossibile organizzare un tale drenaggio, per proteggere i maiali è necessario utilizzare solo impermeabilizzazioni metalliche (Fig. 8). A temperature del gas superiori a 700 ° C, il metallo deve essere protetto con uno strato di rivestimento.

Se è possibile che si formino incrinature sui piani coibentati, l'impermeabilizzazione di pittura e asfalto deve essere rinforzata interamente con tessuto resistente o rete metallica morbida, ponendo lo strato di rinforzo tra il primo e il secondo strato di impermeabilizzazione.

Fig. 8. Insetti impermeabili

1 - impermeabilizzazione dalla pressione delle acque sotterranee (scatola metallica); 2 - impermeabilizzazione dall'umidità capillare a terra; 3 - impermeabilizzazione dall'acqua che filtra dall'alto; 4 - scatola di cemento armato; 5 - rinterro (scorie di caldaia o altro materiale termoisolante); 6 - isolamento termico (si presuppone un calcolo in base alla temperatura dei gas di scarico); 7 - preparazione della pietra frantumata; 8 - rivestimento; 9 - piano terra; 10 - massimo livello di acque sotterranee

Fig. 9. Modi di associazione di parti incassate con impermeabilizzazione

a, b - con oklechnoy, all'ammissione di tubi attraverso aperture con diametro superiore al diametro dei tubi; in - con oklechnoj, all'ammissione di tubi caldi; g - con oklechnoy, con l'uso di bende; d - con oklechechnoy, a un sigillo di un'ancora in un muro; e - con l'asfalto quando si sigilla l'ancora nel muro; W - con asfalto, quando il tubo è incassato nel muro; h - flangia gruppo per più tubi e cavi; e, k - con asfalto e cemento quando si passano tubi attraverso fori con diametro maggiore del diametro dei tubi;

1 - struttura coibentata; 2 - impermeabilizzazione; 3 - recinzione di sicurezza; 4 - pipe (ancora); 5 - polsino di fibra di vetro bituminosa (materiale laminato) con un avvolgimento con una corda (filo) o con una clip con una benda; 6 - flangia e piastra di serraggio; 7 - stop, guarnizione di tenuta e dispositivo di bloccaggio; 8 - riempimento con mastice; 9 - diaframma di protezione in metallo; 10 - rete metallica di rinforzo

1.20. Quando si passa attraverso l'impermeabilizzazione di tubi, cavi, ancoraggi, ecc. (Fig. 9), è necessario fornire l'installazione di parti incorporate con flange o saldature alle parti da far passare attraverso le flange di tenuta. Le parti incorporate, di norma, devono essere realizzate con tubi di diametro maggiore del diametro della parte da attraversare e le flange con una larghezza di almeno 12 secondi devono essere saldate in modo che la loro superficie esterna si trovi sul piano dello strato impermeabilizzante. L'accoppiamento delle flange con l'impermeabilizzazione e la sigillatura dello spazio libero nelle parti incassate devono essere fornite conformemente al tipo di impermeabilizzazione accettato (Fig. 9). Quando si progetta l'impermeabilizzazione contro l'umidità capillare, è consentito passare tubi, cavi, ancoraggi, ecc. Per prendere decisioni più semplici (ad esempio, Fig. 9, d). Quando si passano tubi caldi attraverso l'asfalto, l'impermeabilizzazione bituminosa e plastica, è necessario provvedere alla protezione dell'isolamento termico dell'impermeabilizzazione (Fig. 9, c).

Fig. 10 (i). Come sigillare i giunti di dilatazione durante l'impermeabilizzazione

a - pittura; b - cemento; in - quando si riempie una cucitura con poroplast; g - quando la cucitura si sovrappone alla gomma profilata; d - con rinforzo su un lato con lamiere riempite di bitume; e - lo stesso, da due lati; W - con rinforzo su un lato con lamiere e materiale laminato; h - lo stesso, da due lati; e - da fogli di plastica; k - con un compensatore sagomato e bordature larghe; l - lo stesso, nel muro (se necessario, cambiare il compensatore); m - con un compensatore sagomato con cuciture strette (fino a 20 m m); n lastre -on; o - compensatore per gallerie e canali adiacenti alle strutture, con grandi precipitazioni;

1 - livellato calcestruzzo o cemento armato preparazione su suolo compattato; 2 - impermeabilizzazione; 3 - materiale laminato; 4 - lamiere piatte; 5 - riempire la cucitura con mastice elastico; 6 - saldatura di fogli di plastica; Compensatore metallico a 7 punte con fissaggio a bullone; 8 - lo stesso, senza fissaggio; 9 - nastro di gomma o plastica; 10 - poroplasto; 11 - fascio di materiale laminato, rimorchio incatramato; corda di gomma; 13 - cornice di saldatura; 14 - armatura metallica di rinforzo; 15 - malta cementizia (asfalto cementizio)

Fig. 10 (ii). Come sigillare i giunti di dilatazione durante l'impermeabilizzazione

n - compensatori a forma di gomma o plastica (nastri di 6-9,5 mm di spessore e 150-250 mm di larghezza); p - l'elemento angolare del compensatore di figura; c - da mastici e malte di asfalto durante la deformazione nella giunzione fino a 20 mm alla base della struttura; t - lo stesso nel muro; y, f - lo stesso, con una deformazione superiore a 20 mm;

1 - livellato calcestruzzo o cemento armato preparazione su suolo compattato; 2 - impermeabilizzazione; 5 - riempire la cucitura con mastice elastico; Compensatore metallico a 7 punte con fissaggio a bullone; 8 - lo stesso, senza fissaggio; 11 - traino di materiale laminato, traino di catrame, fune, gomma; 12 - asfalto opaco o feltro antisettico; 15 - malta cementizia (asfalto cementizio)

1.22. Nelle strutture con giunti di dilatazione, è necessario prevedere la tenuta (tenuta) di quest'ultimo e un collegamento affidabile della tenuta con superfici impermeabilizzanti. La sigillatura delle giunture viene solitamente effettuata riempiendole con mastici elastici, previsti dalla testa di SNiP I - B. 25-66 "Impermeabilizzazione di tetti e materiali isolanti per vapore su leganti organici", e sotto pressione idrostatica - utilizzando le misure addizionali eseguite in fig. 10 (I, II) in base al tipo di impermeabilizzazione adottato (vedere la sezione 3 delle presenti linee guida). La larghezza dei giunti di dilatazione dovrebbe essere presa, di regola, 20-30 mm.

1.23. Tutti i tipi di impermeabilizzazione, ad eccezione di quelli con calcestruzzo a spruzzo, sotto l'azione di una testa di strappo, devono essere bloccati con strutture anti-pressione, calcolati sulla corrente attuale o contro la risalita con un fattore di sicurezza di 1,1.

1.24. Accoppiamento di impermeabilizzazioni di vario tipo tra di loro, nonché con parti e compensatori incorporati.

Vernice impermeabilizzante con oklechnoy collegare incollando tutti gli strati di quest'ultimo sull'impermeabilizzazione del dipinto su una fascia non inferiore a 50 cm di larghezza con un dispositivo di verniciatura supplementare impermeabilizzante incollato sulla stessa striscia.

L'impermeabilizzazione dell'asfalto (calda, fredda, fusa) tra di loro, così come la verniciatura e l'incollaggio, si sovrappongono alla larghezza del nastro di 30-40 cm, e alla base vengono applicati rivestimenti caldi e intonaci e poi nuovamente l'impermeabilizzazione.

Con l'impermeabilizzazione del metallo, nonché con le flange di parti incassate, ancoraggi e compensatori, l'impermeabilizzazione dell'asfalto si accoppia creando una cavità sulla striscia di accoppiamento sotto il metallo 2-3 volte più spessa dell'asfalto che riempie questa cavità con mastice caldo di asfalto. Il metallo su questa striscia deve essere accuratamente pulito e pre-innescato con una soluzione bituminosa, e quindi, dopo l'installazione, viene verniciato con mastice caldo. È inoltre consentito applicare l'intonaco caldo di asfalto sul metallo su una striscia di 30-40 cm di larghezza o incollarlo su un mastice caldo con un panno forte. In tutti i casi, il modo più breve per filtrare sul contatto asfalto-metallo deve essere di almeno 10 cm.

L'impermeabilizzazione incollata è combinata con metallo sovrapponendo quest'ultimo con tutti gli strati di tappeto arrotolato su una striscia larga 20 cm e bloccando il tappeto con cinghie a bulloni, come su flange e compensatori mostrati in fig. 9 e 10 (I, II).

L'impermeabilizzazione del cemento è combinata con l'asfalto, verniciatura e incollaggio di impermeabilizzazioni su una striscia non inferiore a 50 cm di larghezza sovrapposta e l'impermeabilizzazione del cemento è applicata sulla base.

Con l'impermeabilizzazione del metallo, nonché con le flange delle parti incastrate, gli ancoraggi e con i compensatori, l'impermeabilizzazione del cemento è accoppiata in modo che il metallo sia incorporato in esso su una striscia di almeno 10 cm.

2. SELEZIONE DEL TIPO DI IMPERMEABILIZZAZIONE

2.1. Quando si sceglie il tipo di impermeabilizzazione, considerare i seguenti fattori principali:

a) le condizioni di umidità richieste dei locali coibentati e il grado di umidità ammissibile delle strutture allegate (cfr. punto 2.2 e tabella 1 delle presenti linee guida);

b) resistenza alla rottura delle strutture isolate (vedi § 2.3 e tabella 1 di queste istruzioni);

c) la quantità di testa idrostatica (vedere la sezione 3 di queste istruzioni);

d) effetti meccanici sull'impermeabilizzazione (vedi tabella 2 di queste istruzioni);

e) azione sull'impermeabilizzazione di sostanze corrosive (vedere la Tabella 2 delle presenti Istruzioni);

e) effetti della temperatura sull'impermeabilizzazione (vedi tabella 2 di queste istruzioni);

g) condizioni di produzione del lavoro (vedi tabella 2 di queste istruzioni);

h) scarsità di materiali e costo di impermeabilizzazione (vedi tabella 2 di queste istruzioni);

i) sismicità dell'area di costruzione (vedere il paragrafo 1.10 di queste istruzioni).

Tabella 2

Le principali proprietà di impermeabilizzazione (+ ha proprietà; - non ha proprietà)

cemento, applicato con calcestruzzo spruzzato

Resistenza alla pressione idrostatica in m

Illimitato 7

Resistenza sotto sforzo meccanico:

a) pressione della struttura (peso e carico utile)

b) pressione del terreno (terrapieno, rinterro)

c) il flusso di acqua e onda

d) ghiaccio ghiacciato, neve

e) movimento del terreno quando si abbassa il pozzo, quando il terreno si insinua

Persistenza se esposti a mezzi aggressivi:

a) acque dolci e leggermente alcaline (secondo СН 249-63)

b) aggressione solfato e magnesiaca (secondo СН 249-63)

c) aggressività generale dell'acido e del carbonio (secondo СН 249-63)

e) correnti vaganti (in assenza di protezione attiva degli elementi metallici delle strutture)

Resistenza agli effetti della temperatura (temperatura massima consentita in ° C)

La possibilità di meccanizzazione del lavoro

La possibilità di applicare su fondi bagnati

Capacità di eseguire lavori all'aperto in inverno

1 Con una selezione speciale della composizione.

2 Solo se esiste una barriera protettiva.

3 Se sono possibili riparazioni o rinnovi periodici.

4 Eccetto emulsioni e paste.

5 Non più di 5 kg / cm 2, da fogli di poliisobutilene non più di 3 kg / cm 2.

6 Con una composizione speciale e carichi di compressione non superiori a 5 kg / cm 2.

7 L'impermeabilizzazione del metallo è consentita per l'applicazione nei casi specificati nel paragrafo 3.65 delle presenti istruzioni.

2.2. Il regime di umidità dei locali isolati deve essere stabilito dal capitolo SNiP II-B.6-62 * "Strutture recintate. Standard di progettazione Per la scelta di impermeabilizzazione tutte le strutture che racchiudono sono suddivise in tre categorie, caratterizzate dal grado di umidità ammissibile:

Categoria I - strutture con superficie asciutta; sono consentiti solo i punti umidi separati con un'area totale non superiore all'1% della superficie;

Categoria II - strutture con una superficie sulla quale sono consentite le singole aree umide (senza far cadere l'umidità); la superficie totale delle aree umide è consentita non più del 20% della superficie;

Categoria III - strutture con una superficie sulla quale sono consentite le singole aree umide con rilascio di umidità delle goccioline (ad eccezione della superficie del soffitto); l'area totale delle aree bagnate non può superare il 20% della superficie.

Al fine di drenare l'acqua che fuoriesce nel pavimento di tali locali, è necessario fornire vassoi e pozzi di drenaggio con scarico libero di acqua nel sistema fognario o con la sua rimozione mediante pompaggio.

In tutti i casi, se collocati negli scantinati dei rifugi, è necessario includere un acqua di pompaggio dell'acqua.

Il regime di umidità dei locali isolati deve essere regolato mediante riscaldamento e ventilazione.

Gruppo I - strutture resistenti alle crepe (senza apertura, fessure secondo i dati di calcolo);

Gruppo II - strutture con apertura limitata della fessura (fino a 0,05 e fino a 0,1 mm a seconda del tipo di impermeabilizzazione, vedere la Tabella 1 delle presenti istruzioni);

Gruppo III: strutture progettate solo per la forza.

2.4. La composizione dell'impermeabilizzazione (numero di strati, spessore) deve essere impostata in conformità ai requisiti della sezione 3 di queste istruzioni dopo la tabella. 1 ha selezionato il tipo e la tabella. 2 ha stabilito l'idoneità di questo tipo di impermeabilizzazione per tutte le proprietà desiderate. L'indicatore principale per la scelta di una composizione impermeabilizzante è il valore della pressione idrostatica che agisce su di esso (cfr. Clausole 3.2; 3.13; 3.20; 3.48; 3.66 e tabelle 3, 4 e 6 delle presenti linee guida).

3. COSTRUZIONI E CONDIZIONI DI APPLICAZIONE DELL'IMPERMEABILIZZAZIONE

Dipingere impermeabilizzazioni bituminose

3.1. Vernice impermeabilizzante bitume dovrebbe essere progettato da bitume di olio dei gradi BN-III e BN-IV (tra cui liquefatto ed emulsionato) o mastice, previsto dalla testa del SNiP I-B. 25-66. Materiali di copertura, impermeabilizzazione e barriera al vapore su leganti organici, con 2-4 strati applicati sulla superficie isolata sul lato bagnato in uno spessore totale di 3-6 mm.

3.2. L'impermeabilizzazione della vernice deve essere utilizzata principalmente per proteggere dall'umidità dei capillari; con la testa idrostatica, può essere utilizzato se non ci sono giunti di dilatazione e se si crea la possibilità di ispezioni periodiche e riparazioni di impermeabilizzazione e la testa non supera i 2 m.

L'applicazione degli strati di vernice dovrebbe, di norma, essere eseguita meccanicamente, indipendentemente dall'applicazione di formulazioni a caldo oa freddo.

3.3. La base per l'impermeabilizzazione a spruzzo deve essere rigida, solida e resistente con angoli arrotondati (3-5 cm di raggio) o angoli e bordi tagliati a smusso. Prima di applicare la composizione della vernice, la base deve essere pulita da sporcizia e polvere, asciugata e adescata con una composizione di pittura liquefatta, e gli angoli e i bordi sono coperti con strisce di fibra di vetro o impermeabilizzate larghe meno di 20 cm. non sono richieste basi isolate. L'applicazione degli strati di pittura deve essere eseguita dopo l'asciugatura completa del primer o dell'indurimento dello strato sottostante.

3.4. Nelle strutture le cui strutture sono soggette a corrente elettrica diretta, non si deve utilizzare l'impermeabilizzazione di pittura di composizioni diluite.

3.5. La sigillatura dei giunti di dilatazione quando si applica l'impermeabilizzazione della vernice deve essere progettata conformemente ai paragrafi. 1,39 e 1,22 (figura 10, a) di queste istruzioni,

3.6. Non è consentito l'uso di impermeabilizzazioni bituminose per pittura su una base non rigida o in presenza di un contenuto di umidità irremovibile delle superfici isolate, nonché quando si agisce sulla costruzione di solventi bituminosi.

Impermeabilizzazione del cemento in gesso

3.8. L'impermeabilizzazione del cemento in gesso deve essere progettata sotto forma di un rivestimento di malta cementizia (composizione da 1: 1 a 1: 2) applicata meccanicamente (gunning) o manualmente sulla superficie isolata della struttura.

3.9. Lo strato spruzzato viene applicato con un cemento-cannone o un impianto "Pneumatic Concrete" su una superficie bagnata, isolata, irruvidita in due o tre strati (ruvida); lo spessore totale della pistola deve essere preso rispettivamente di 25 o 30 m.

3.10. La cementazione cementizia manuale può essere applicata con piccole quantità di lavoro (fino a 100 m 2) solo di costruzione di categoria III e, di regola, con acqua a flusso libero. Si raccomanda che la superficie di tale impermeabilizzazione allo stato fresco venga sfregata con cemento ("ferro"). In caso di esposizione ad acqua in pressione (ma con una pressione non superiore a 2 m) con un metodo manuale di intonacatura, applicare soluzioni su cemento impermeabile non termoretraibile (VVC) o su cemento Portland con additivi sigillanti [alluminato di sodio, vetro liquido, bolf alfite-alcolica (PRB), cloro ferro, ossido di ferro idrato e altri].

3.11. Il gunning dovrebbe essere applicato, di regola, per proteggere le strutture che racchiudono il cemento armato monolitico quando esposto alla pressione idrostatica. Se le strutture non sono progettate per la rottura, il loro spessore deve essere di almeno 25 cm.

Quando si utilizza l'impermeabilizzazione del cemento per la protezione dall'acqua non in pressione, lo spessore delle strutture non è limitato. Sulle strutture prefabbricate, l'impermeabilizzazione del cemento può essere utilizzata solo nel caso dell'omonolazio- ne di strutture con rinforzo forzato (ad esempio su serbatoi).

3.12. Per lo shotcrete, si consiglia di utilizzare cemento con lo stesso nome del cemento della struttura; cemento impermeabilizzante non permeabile (VVC) dovrebbe essere utilizzato nell'impermeabilizzazione sulla costruzione di cemento Portland. L'uso di cemento Portland pozzolanico e scoria non è raccomandato.

Garantire la durata dell'impermeabilizzazione contro l'azione dell'ambiente aggressivo con la concentrazione di sostanze aggressive entro i limiti specificati nelle "Linee guida di progettazione". Segni e norme di aggressività dell'ambiente acquatico per cemento armato e strutture in calcestruzzo "(СН 249-63), dovrebbero essere usati cementi appropriati. Per la protezione da un ambiente acquatico con una concentrazione di sostanze corrosive superiore ai valori specificati in СН 249-63, l'uso di shotcrete non è raccomandato.

3.14. In base ai requisiti di resistenza alle incrinature, è opportuno utilizzare lo shotcrete:

a) per strutture resistenti alle crepe, allungate centralmente o eccentricamente (con lo stesso diagramma di sollecitazioni nella sezione trasversale della struttura), in cui, per calcolo, non è ammessa la rottura;

b) per strutture di categoria II, piegate ed eccentriche compresse, nelle quali, per calcolo, non è ammessa l'apertura di cricche di non più di 0,05 mm; allo stesso tempo, lo strato spruzzato dovrebbe essere applicato, di regola, sul lato dell'acqua;

c) per l'inclusione di strutture delle categorie II e III, le dimensioni e il rinforzo delle sezioni sono assegnati mediante calcolo della resistenza (senza calcolo per l'apertura della fessura); allo stesso tempo, lo strato spruzzato per le strutture di categoria III dovrebbe essere applicato solo sul lato di pressione e sulla categoria II su entrambi i lati della struttura coibentata.

In cima a uno strato di cemento applicato sulla superficie esterna di pareti e pavimenti, è necessario fornire, di regola, l'isolamento di bitume per pittura; sullo strato di cemento sul fondo è necessario fornire una cravatta protettiva. Si consiglia di rinforzare lo strato di calcestruzzo resistente agli strappi, che è rinforzato con una rete di acciaio.

3.15. Quando si passa attraverso le strutture che racchiudono tubi e altre parti (vedi punto 1.20 delle presenti linee guida), per rinforzare l'impermeabilizzazione del cemento, è necessario saldare la rete di acciaio alle flange delle parti incassate e coprirla e la flangia con uno strato di calcestruzzo (Fig. 9 e k).

3.16. La sigillatura dei giunti di dilatazione quando si utilizza l'impermeabilizzazione del cemento deve essere progettata in conformità al paragrafo 1.22 delle presenti istruzioni; per migliorare l'impermeabilità, è necessario saldare le griglie metalliche ai bordi dei compensatori metallici e sigillarli insieme ai bordi nello strato di calcestruzzo (Fig. 10, b).

Intonacare l'asfalto impermeabilizzando dal mastice freddo (emulsione)

3.17. L'intonacatura dell'asfalto (a freddo) deve essere progettata partendo dal mastice di asfalto freddo (emulsione), fornito per la tavola. 6 capitoli SNiP I - B. 25-66 "Materiali impermeabilizzanti e barriera al vapore sui leganti organici", applicati alla superficie isolante sotto forma di diversi strati (architravi).

3.18. L'impermeabilizzazione dell'asfalto dai mastici dell'emulsione può essere usata per proteggere le strutture in cemento armato, calcestruzzo e muratura, applicando il mastice, di regola, con mezzi meccanizzati. Il mastice manuale può essere applicato solo su superfici orizzontali e con una pendenza non superiore a 45 °. Non è necessario asciugare la base, ma gli strati successivi devono essere applicati sullo strato di mastice sottostante indurito.

3.19. L'impermeabilizzazione dell'asfalto freddo deve essere posizionata, di regola, dal lato della testa idrostatica che agisce sulla costruzione. Quando protetto dall'acqua capillare e filtrante (a flusso libero), l'impermeabilizzazione può essere posizionata sul lato opposto all'umidità.

quando l'aspirazione capillare di umidità - due strati con uno spessore totale di 5-7 mm;

con una pressione fino a 10 m - tre o quattro strati con uno spessore totale di 10-15 mm;

con una pressione di 10 me più, e anche per la protezione dei locali della prima categoria a qualsiasi pressione (fino a 30 m) - da quattro a cinque strati con uno spessore totale di 15-20 mm.

3.21. La protezione protettiva contro l'impermeabilizzazione dell'asfalto freddo su superfici orizzontali dovrebbe essere realizzata sotto forma di massetto di malta cementizia o calcestruzzo. Sulle superfici verticali, una recinzione protettiva può essere una parete di mattoni, lastre di cemento o tavole o uno strato di intonaco cementizio di 1-2 cm di spessore, che deve essere rinforzato a un'altezza superiore a 2 m. Non è necessaria la protezione protettiva contro l'impermeabilizzazione dell'asfalto a freddo se è riempita con sabbia scongelata o è disponibile per ispezioni e riparazioni periodiche, nonché sulle superfici lavate di piscine e altre strutture riempite d'acqua.

3.22. La sigillatura dei giunti di dilatazione quando si utilizza l'impermeabilizzazione dell'asfalto freddo deve essere progettata conformemente ai paragrafi. 1.19 e 1.22 (figura 10, sf), e il sigillo quando si passa attraverso l'impermeabilizzazione di tubi, cavi, ancoraggi, ecc., Conformemente al punto 1.20 (figura 9, f, g, i, k) di queste istruzioni.

3.23. Non è consentito l'uso di impermeabilizzazione con asfalto a freddo in caso di aggressione acida generale, nonché per proteggere le strutture in acciaio dalla corrosione da correnti vaganti.

Intonacatura dell'asfalto mediante impermeabilizzazione di malte calde o mastici

3.24. Intonacare l'impermeabilizzazione dell'asfalto (a caldo) dovrebbe essere progettato con soluzioni o mastici caldi, tabella fornita. 4 capitoli di SNiP I - B. 25-66 "Materiali di copertura, impermeabilizzazione e barriera al vapore su leganti organici", applicati alla superficie isolata in una forma fusa in modo meccanizzato.

3.25. Il numero di rivestimenti e lo spessore totale dell'impermeabilizzazione dell'asfalto caldo deve essere impostato sul tavolo. 3.

3.26. Nella scelta della composizione del materiale dell'asfalto in presenza di effetti meccanici, si dovrebbe dare la preferenza alla malta di asfalto, alle alte temperature e ai soffitti impermeabilizzanti - mastice d'asfalto.

3.27. L'impermeabilizzazione a caldo dell'asfalto può essere applicata su superfici verticali, inclinate e a soffitto di strutture in calcestruzzo e muratura con sempre applicato sul lato di pressione o di bagnatura.

Tabella 3

Intonacatura dell'asfalto

dall'asfalto, dalla malta

mastice d'asfalto

spessore totale in mm

spessore totale in mm

Contro l'umidità capillare

Contro la testa idrostatica fino a 5 m

Contro la testa idrostatica 5 e oltre, nonché per la protezione dei locali della prima categoria a qualsiasi pressione (fino a 30 m)

3.28. La base per l'impermeabilizzazione dell'asfalto caldo dovrebbe, di regola, essere la superficie della struttura protetta e la preparazione sotto il fondo. Se la precipitazione prevista della struttura è di non più di 5 mm, l'impermeabilizzazione in trincee sciolte e il tunneling attraverso la via chiusa possono essere applicati a una recinzione protettiva o formazione rocciosa, che servirà come cassaforma per la cementazione della struttura portante della struttura. La base deve essere rigida (non flessibile), uniforme, pulita e asciutta. Prima di applicare l'impermeabilizzazione dovrebbe essere effettuata una tacca continua e l'adescamento della base con bitume liquefatto.

3.29. La sigillatura dei giunti di dilatazione quando si utilizza l'impermeabilizzazione con asfalto caldo deve essere progettata conformemente ai paragrafi. 1.19 e 1.22 (figura 10, d, d, e, n, s - f) e la guarnizione quando attraversano l'impermeabilizzazione di tubi, cavi, ancoraggi, ecc. - in conformità al paragrafo 1.20 (figura 9, f, g e, a) queste istruzioni.

3.30. L'impermeabilizzazione con asfalto caldo dovrebbe, di regola, essere utilizzata senza recinzione protettiva.

Impermeabilizzazione dell'asfalto fuso

3.31. L'impermeabilizzazione dell'asfalto modellato deve essere progettata con materiali di asfalto (malta, mastice) applicati allo stato fuso (caldo), riempiendo e livellando il golfo nelle giunture o nelle cavità tra i singoli elementi della struttura.

3.32. Sulle superfici orizzontali, l'impermeabilizzazione del getto deve essere predisposta per la preparazione di calcestruzzo o pietrisco da uno o due strati di mastice o malta di asfalto, versato, livellato e compattato su una superficie isolata.

3.33. Il numero e lo spessore degli strati orizzontali dell'impermeabilizzazione del getto devono essere assegnati al tavolo. 4.

Tabella 4

Impermeabilizzazione dell'asfalto fuso

Lo spessore dei singoli strati in mm

mastice d'asfalto

dalla malta d'asfalto

mastice d'asfalto

dalla malta d'asfalto

Contro l'umidità capillare

Contro la testa idrostatica fino a 10 m

Contro la testa idrostatica oltre i 10 m, così come quando si proteggono strutture di categoria I a qualsiasi testa (fino a 30 m)

3.34. Nel caso di un dispositivo impermeabilizzante a due strati da una soluzione e mastice, uno strato di mastice dovrebbe essere posizionato sul lato della pressione che agisce sull'impermeabilizzazione.

3.35. Sulle superfici orizzontali sull'impermeabilizzazione del getto è necessario fornire una fascetta protettiva.

3.36. Sulle superfici verticali e in pendenza, l'impermeabilizzazione del getto deve essere effettuata mediante colata continua di malta o mastice d'asfalto nello spazio tra la superficie isolata dell'edificio e la cassaforma o una recinzione in legno, mattoni o pietre e lastre di cemento. Generalmente, la cassaforma deve essere lasciata in posizione come barriera protettiva per l'impermeabilizzazione del getto.

3.37. Lo spessore dell'impermeabilizzazione verticale (larghezza della fessura) è prescritto in base al tipo di materiale impermeabilizzante, al tipo di recinzione e alle condizioni di lavoro (temperatura ambiente, altezza del getto simultaneo). Nella tab. 5 mostra i valori raccomandati della larghezza della fessura, e i limiti inferiori possono essere presi per il mastice d'asfalto, la tomaia per la malta d'asfalto.

Tabella 5

Larghezza della fessura in mm per colata con mastice o malta di asfalto

Altezza di riempimento simultanea in mm

Temperatura dell'aria in ° C

Nel caso di iniezione di mastice dal basso verso l'alto, la larghezza della fessura può essere presa due volte meno (15-20 mm).

3.38. La sigillatura dei giunti di dilatazione quando si utilizza l'impermeabilizzazione del getto deve essere progettata conformemente alle clausole 1.19 e 1.22 (figura 10, sf) di queste istruzioni. La sigillatura durante il passaggio attraverso l'impermeabilizzazione di tubi, cavi, ancoraggi, ecc. Deve essere progettata in conformità al paragrafo 1.20 di queste istruzioni.

Impermeabilizzazione bitume incollata

3.39. Okleechnuyu impermeabilizzazione bituminoso deve essere progettato in forma di tappeto impermeabilizzazione laminati o materiali foglio impermeabilizzanti flessibili, da applicare in strati o bitume mastice, purché la testa Snip I - B.25-66 «materiali di copertura, impermeabilizzazione e barriera al vapore a base di leganti organici," su un piatto innescato bitume liquefatto n la superficie essiccata della struttura isolata o della recinzione protettiva.

3.40. L'incollaggio dell'impermeabilizzazione deve essere progettato esclusivamente con materiali laminati resistenti alla decomposizione; degitebitum (dB), gudrokamovyh (RGM), impermeabilizzazione (GI), isolante, fibra di vetro, fibra di vetro (vedi Capitolo SNiP I - B. 25-66), con un tappeto impermeabilizzante, di solito dalla testa idrostatica e che fornisce una clip tra struttura isolata e recinzione protettiva (vedere pagina 3.46 di queste istruzioni) con una forza di circa 0,1 kg / cm 2.

Se è impossibile bloccare l'impermeabilizzazione con l'incollaggio non è raccomandato. È vietato l'uso di materiali non resistenti per materiali di copertura (materiale di copertura, glassine, carta per tetti, rivestimento in pelle, ecc.).

3.41. Il numero di strati di impermeabilizzazione impermeabilizzante deve essere assegnato in base alle condizioni di umidità dei locali recintati, alla categoria (vedi punto 2.2 delle presenti Istruzioni) delle strutture e alla pressione idrostatica che agisce sull'impermeabilità secondo la tabella. 6.

Tabella 6

Il numero di strati di impermeabilizzazione impermeabilizzante

Il numero di strati di materiale laminato nelle categorie di disegni

Contro l'umidità capillare e l'acqua che filtra

Contro la testa idrostatica in m:

Le guarnizioni che attraversano l'impermeabilizzazione di tubi, cavi, ancoraggi, ecc. Devono essere progettate in conformità al paragrafo 1.20 (Fig. 9, a-e, h) di queste istruzioni.

3.43. Per il fissaggio del tappeto impermeabilizzazione verticale e inclinata (oltre 45 °) superfici temporaneamente il dispositivo necessario per fornire custodie protettive installazione antiseptified di listelli di legno o di altri dispositivi ogni 1,5-2 m, m. E. Altezza del lavoro dell'etichetta zahvatok tappeto. Tali stecche o dispositivi devono essere collegati alla struttura isolata o alla parete protettiva, a seconda di cosa viene incollato il tappetino impermeabilizzante (vedere il paragrafo 1.21 di queste istruzioni). L'accoppiamento dei singoli strati del tappeto in questi luoghi dovrebbe essere sovrapposto con una cucitura a gradini.

3.44. È necessario fornire un rinforzo del manto impermeabilizzante con lastre di copertura (GOST 8075-56 *), rete di acciaio con 5 × 5 celle nei punti di interfaccia delle superfici isolate adiacenti (arrotondando o smussando) e nei punti di impermeabilizzazione (per compensatori di deformazione e sulle flange delle parti incorporate). mm (GOST 2715-44 e GOST 3826-66 **), fibra di vetro, incollati secondo i paragrafi. 5.33 e 6.19 capitoli di SNiP III-B.12-69 "Copertura, impermeabilizzazione e barriera al vapore. Regole di produzione e accettazione del lavoro. Nei punti di passaggio dell'impermeabilizzazione esterna dal basso verso il muro, il rinforzo in caso di forti precipitazioni della struttura dovrebbe essere realizzato solo con lamiere metalliche. Gli strati di guadagno dovrebbero essere larghi circa 50 cm.

3.45. Per proteggere il tappeto impermeabilizzante da eventuali danni durante la costruzione è necessario fornire massetti e intonaci protettivi, eseguiti in conformità ai requisiti del punto 8.1 del capitolo III-B.12-69.

3.46. Le barriere protettive per il serraggio e la garanzia della impermeabilità esterna durante il suo funzionamento dovrebbero essere fornite lungo i contorni esterni dell'edificio sotto forma di pareti spesse 10-15 cm in mattoni o lastre e blocchi di cemento; Sui soffitti, il serraggio e la protezione dell'impermeabilizzazione devono essere forniti con uno strato di calcestruzzo di 3-5 cm di grado non inferiore a 50, mattoni o lastre di cemento, posati su soluzioni di cemento o asfalto.

Le pareti protettive per garantire un efficace bloccaggio delle impermeabilizzazioni dalla pressione laterale del terreno devono essere montate su una guarnizione di due strati di copertura e utilizzando le stesse guarnizioni per tagliare queste pareti verticalmente in corrispondenza delle curve, negli angoli e ogni 4,5-5 m.

3.47. Le protezioni impermeabilizzanti incollate all'acqua, situate nelle acque sotterranee aggressive, devono essere progettate con materiali resistenti in questo ambiente; sotto il fondo, invece della preparazione del calcestruzzo, è necessario prevedere la posa di macerie frantumate che siano resistenti nell'ambiente dato e compresse con bitume caldo, e uno strato di cemento denso di asfalto lungo 6-8 cm.

Il tappeto impermeabilizzante per autoadesivo e vernice in ambienti corrosivi dovrebbe essere fatto con bitume o mastice puro con un riempitivo resistente in questo ambiente; pareti protettive, inoltre, si raccomanda di chiudere il blocco barriera con uno spessore di 25-30 cm da argilla zecca stampata a pressione o portarlo fuori dal mattone; imbevuto di bitume.

Impermeabilizzazione di plastica

L'impermeabilizzazione di plastica dovrebbe essere utilizzata principalmente sotto l'azione di mezzi aggressivi: verniciatura - con una pressione fino a 5 m; laminato e foglio (in uno strato) - con una pressione fino a 30 m, avendoli, di regola, da una pressione idrostatica o inumidendo.

3.49. Come formulazioni di vernici raccomandate vernici etinolevye, resine epossidiche, vernici venilidenhloridnye, lacca mastice No. composto 75 kremiiyorganicheskie (siliconi), smalti polivinile e simili. Poiché i fogli e rotoli plastiche raccomandato polivinil cloruro, poliisobutilene (HSG), polietilene (PE), poliammide (PA), ecc.

3.50. Quando si usano vernici a base di etanolo, si deve tenere conto del fatto che in condizioni asciutte, nonché a temperature superiori a 50 ° C, sotto l'azione della luce solare, il film di etilene viene rapidamente ossidato, a seguito del quale si rompe e si stacca. Il rivestimento di rivestimento di etanolo con una pellicola protettiva di lacca rallenta la distruzione della vernice. Analogamente, una vernice additivo anthophyllite amianto lavorato con etanolo in una quantità di circa 50% in peso della miscela (peso asbovinilovaya) di questa composizione e la colorazione di poliisobutilene sottolivello permesso di ottenere un rivestimento impermeabile flessibile. Utile è un additivo da grafite di terra nella quantità del 20%. Il consumo di vernice a base di etanolo dovrebbe essere di circa 150 g / m 2 per strato.

3.51. Rivestimenti di resine epossidiche o composizioni basate su di essi hanno elevate proprietà meccaniche e possono lavorare per la buccia. Per dare al rivestimento un colore chiaro nell'ultimo strato deve essere inserito il 10% di alluminio in polvere.

3.52. Si consiglia l'uso di vernici a base di cloruro di vinilidene (GOST 9355-60) per rivestire i contenitori con acqua potabile e applicare sul primer XC-010 con quattro strati di smalto XC-710 e vernice XC-76.

3.53. La vernice per mastice № 75 (GOST 6807-53 *) deve essere utilizzata per proteggere le superfici in metallo, pietra e calcestruzzo che operano a temperature elevate (50 ° C e oltre). Deve essere applicato spruzzando con un aerografo e asciugato ad una temperatura di 18-20 ° C durante il giorno, a 60 ° C per 6 ore ea 100 ° C per 45 minuti.

3.54. Rivestimento delle superfici isolate di composti di silicio organico (GCJ-10, GCJ-94) in contrasto con altro rivestimento crea una superficie idrorepellente (idrofobo), ed i pori nel materiale non sono chiusi e aspetto superficiale non cambia. Tale colorazione dovrebbe essere applicata sotto forma di una soluzione con una concentrazione da 1:10 a 1:20 per proteggere le superfici dall'umidità dalla precipitazione atmosferica.

3.55. Rivestimenti di smalto perclorovinilico (GOST 6993-54), fabbricati con resina perclorovinilica, devono essere utilizzati con terreni altamente aggressivi e progettati a più strati da 3-12 strati applicati a spruzzo o spazzole.

3.56. Il film di cloruro di polivinile deve essere usato indipendentemente come strato impermeabilizzante o come strato protettivo su un sottostrato di poliisobutilene, al quale deve essere incollato con la colla No. 88H.

3.57. Nell'applicazione di vinile plastica (GOST 9639-61) deve essere considerato che è resistente agli acidi e alcali, resistente all'acqua e resistente all'acqua e ha una resistenza alla trazione di 100 kgf / cm 2 ed allungamento - almeno il 100%.

3.58. Per i fogli di plastica solidi utilizzati nei rivestimenti impermeabilizzanti, deve essere fornito un fissaggio libero in modo che il rivestimento non si rompa durante i movimenti della temperatura. I dadi a bullone per questo scopo non sono completamente serrati. Le gomme su dadi, fatte di plastica per stampaggio a caldo, sono saldate alle lamiere. Tra di loro, le lastre dovrebbero essere unite saldando il calcio o le articolazioni del grembo, come la saldatura a gas delle lamiere di acciaio.

3.59. Quando si usano fogli e pannelli di polivinilcloruro morbido, questi devono essere incollati alla superficie isolata con colla perclorovinilica. Si consiglia di saldare le lastre ei pannelli incollati lungo le cuciture sovrapposte alcuni giorni dopo l'adesivo per creare un'ulteriore garanzia di rivestimento impermeabile.

3.60. I fogli di poliisobutilene (PSG) per l'impermeabilizzazione possono essere utilizzati a temperature da -55 a + 60 ° C con carichi di compressione non superiori a 3 kg / cm 2. I fogli di poliisobutilene devono essere incollati alla superficie isolata con colla n. 88H o B-12 bitume-poliisobutilene e saldare le cuciture con un getto di aria calda o uno speciale saldatore elettrico. L'umidità delle superfici in calcestruzzo coibentate non deve superare il 6%.

3.61. Pellicole e fogli di polietilene utilizzati per l'impermeabilizzazione devono essere incollati con mastice polimero idro-polimero MPT-70; film e fogli possono anche essere saldati. Durante l'impermeabilizzazione, i fogli e le pellicole in poliammide sono saldati, ma devono prima essere asciugati a 80 ° C per 10 ore,

3.62. Sigillare i giunti di dilatazione quando si utilizza l'impermeabilizzazione di plastica dovrebbe essere progettato in conformità al paragrafo 1.22 (Fig. 10, c, d, i) di queste istruzioni; È inoltre consentito applicare le soluzioni di cui al paragrafo 3.42 delle presenti istruzioni, in base al quale le guarnizioni devono essere progettate quando passano attraverso tubi impermeabili, cavi, ancoraggi, ecc. Mediante impermeabilizzazione plastica.

3.63. Nella progettazione di impermeabilizzazione di plastica deve anche essere guidato dai requisiti della sezione I e nn. 3.7; 3.45; 3.46 e 3.47 di queste istruzioni.

Impermeabilizzazione del metallo

3.64. L'impermeabilizzazione del metallo dovrebbe essere progettata sotto forma di una solida recinzione in lamiera d'acciaio, interconnessa mediante saldatura e con una struttura isolata mediante ancoraggio nel calcestruzzo.

3.65. L'impermeabilizzazione del metallo può essere utilizzata per la protezione dall'acqua a pressione solo per costruzioni di categoria I, nonché per l'isolamento di strutture esposte a temperature elevate (80-100 ° С); a temperature superiori a 100 ° C, è necessario adottare misure speciali per proteggere il calcestruzzo delle strutture coibentate dagli effetti della temperatura.

3.67. L'impermeabilizzazione del metallo dovrebbe essere fatta di lamiere di acciaio con uno spessore di almeno 4 mm. Le lastre devono essere fissate con ancore; ancore realizzate in acciaio rinforzato sono saldate sia alla lastra di impermeabilizzazione stessa, sia a supporti realizzati in lamiera d'acciaio o laminati (angolo, marca, metà travi a I, ecc.), a cui, a loro volta, sono saldati fogli (figura 11).

3.68. L'impermeabilizzazione dei muri in metallo dovrebbe essere utilizzata come casseforma durante la cementazione. I supporti con ancore sul fondo devono essere posati in calcestruzzo e il calcestruzzo deve essere posato in modo tale che vi sia uno spazio di circa 3 cm tra la superficie del calcestruzzo e il foglio di impermeabilizzazione (il foglio viene saldato ai supporti ancorati dopo la cementazione). -soluzione delicata, per la quale devono essere previsti fori nei fogli.

3.69. Le giunzioni saldate di impermeabilizzazione metallica dovrebbero essere testate per la densità.

3.70. I fogli di impermeabilizzazione del metallo, lavorando sullo spazio, dovrebbero essere calcolati come un filo flessibile, la cui pressione normale viene trasmessa ai supporti. I supporti che percepiscono la pressione specificata sono calcolati come fasci continui con una luce uguale alla distanza tra gli ancoraggi. La forza dalla tensione dei fogli deve essere percepita dall'ancora, saldata lungo le estremità dell'impermeabilizzazione nel suo piano (Fig. 11, c).

Fig. 11. Dettagli sull'impermeabilizzazione del metallo

e - abbassando i pozzi; b, c - possibilità di impermeabilizzazione con ancoranti per saldatura direttamente su lamiere d'acciaio isolanti

1 - impermeabilizzazione, 2 - supporto per lastre - acciaio piatto o laminato (marchi, travi a I o angolari); 3 fori per l'iniezione di malta cementizia; 4 - ancore; 5 - ancore per la percezione della spinta

3.71. Quando si passa attraverso l'impermeabilizzazione del metallo delle parti incassate, è necessario fornire la saldatura di queste parti su lamiere con una cucitura continua; allo stesso modo, i compensatori di deformazione sono fissati all'impermeabilizzazione del metallo in caso di utilizzo.

3.72. La superficie dei fogli di metallo dall'interno della stanza dovrebbe essere rivestita con vernice anti-corrosione, e nella parte inferiore, inoltre, per proteggere il metallo da danni meccanici.

Sulla superficie esterna delle pareti, l'impermeabilizzazione del metallo è protetta da calcestruzzo spruzzato su una maglia di acciaio o rivestimento rinforzato.