Cosa può essere usato al posto dell'argilla espansa?

Componenti universali per il terreno non esistono, ma molti non esitano ad addormentarsi con il foro di drenaggio del vaso di argilla espanso durante il trapianto della pianta successiva. Il materiale ottenuto con mezzi artificiali è stato utilizzato in quasi tutti i problemi agricoli e persino nella progettazione del paesaggio.

Cos'è l'argilla?

Questo è un materiale naturale fatto di argilla o scisto, cotto in un forno a una temperatura di 1200 ° C. Contrariamente alla credenza popolare, la divisione nell'edilizia e l'argilla floreale non è - è lo stesso materiale.

In commercio sono disponibili granuli di frazioni grandi (2-4 cm di diametro), medie (1-2 cm) e piccole (0,5-1 cm), nonché sabbia di argilla espansa (inferiore a 0,5 cm). I lisci all'esterno dei granuli hanno una struttura porosa all'interno - pesano poco, non interferiscono con lo scambio d'aria e sono in grado di accumulare e rilasciare umidità.

Applicazione di claydite

Drenaggio inferiore

Il materiale proteggerà le radici dall'umidità stagnante, assorbirà l'eccesso e lentamente le darà all'ambiente esterno. Questo è particolarmente positivo per le piante che amano l'umidità, che richiedono frequenti innaffiature: il terreno non è acido e negli intervalli tra l'ingresso di umidità (senza intervalli estremi) il fiore non soffrirà di siccità.

Lo spessore consigliato del drenaggio inferiore di argilla espansa - da 2 cm, a seconda della profondità della pentola.

Drenaggio superiore

Accumulando acqua, i granuli ne impediscono la rapida evaporazione dalla superficie del substrato. Se non c'è nessuno a cui affidare l'irrigazione dei fiori durante una breve vacanza, il drenaggio superiore dell'argilla espansa aiuterà l'umidità a rimanere più a lungo nel terreno. Tuttavia, con un'abbondante irrigazione regolare da questa idea è meglio rinunciare - il terreno può inacidire.

I sali contenuti nell'acqua del rubinetto si depositano spesso sulla superficie del substrato - avviene l'alcalinizzazione del suolo. Per questo motivo, si raccomanda di cambiare periodicamente lo strato superiore del terreno nelle piante d'appartamento. Tuttavia, quando si usa argilla espansa, i sali si accumulano sul guscio dei granuli - è più facile sostituirli.

Un altro vantaggio è la protezione contro il surriscaldamento nella stagione calda. L'argilla espansa traspirante si riscalda più lentamente del sole rispetto alla terra.

Lo spessore raccomandato del drenaggio superiore dell'argilla espansa - non meno di 1 cm.

Nella composizione della miscela terrestre

Come disintegratore di terreni pesanti, viene spesso usato il claydite di una piccola frazione. Promuove un migliore scambio d'aria e aumenta l'igroscopicità del substrato, proteggendo le radici dalla decomposizione in caso di sovrairrigazione.

Spesso i produttori includono argilla espansa nel substrato per cactus e altre succulente. Nei collezionisti, tale decisione non viene presa, ma ha una sua logica: l'argilla espansa è ricoperta da un guscio di ceramica dura - assorbirà facilmente un piccolo eccesso di umidità, ma sarà meno attivo a darlo via.

idroponica

Se cresciuto senza un substrato, il compito principale è quello di fornire la quantità ottimale di nutrienti al sistema radicale. L'argilla espansa viene utilizzata come mezzo che conduce acqua e fertilizzanti disciolti in essa alle radici.

Non marcisce, non si copre di muffa e si mostra perfettamente nei sistemi di allagamento periodico, in impianti con un ciclo di irrigazione frequente e anche quando la pompa è costantemente accesa. Preparato correttamente per l'uso, Claydite è chimicamente neutro rispetto agli ioni della soluzione nutritiva e adatto al riutilizzo.

giardinaggio

I granuli e la sabbia di argilla espansa vengono utilizzati come pacciamatura per proteggere il terreno dalle muffe in caso di pioggia e preservare l'umidità al caldo.

Landscape Design

Il colore argilloso è decorato con sentieri e aiuole. Utilizzati nella fabbricazione di coloranti sono sicuri per le piante e non influenzano la qualità del suolo.

Umidificazione dell'aria

In inverno, molte piante da appartamento soffrono di aria secca. Se non si dispone di un umidificatore, è possibile migliorare la situazione con l'aiuto di argilla espansa. Immergere i granuli per diverse ore, riempirli con ampi contenitori piani, versare acqua e metterli sui davanzali delle finestre. Le pentole con le piante possono essere posizionate direttamente sullo strato di argilla espansa.

Cosa può essere usato al posto dell'argilla espansa?

Per il drenaggio, puoi prendere pietre (ciottoli, macerie, ghiaia), fibra di cocco e schiuma. Non accumulano umidità, ma non influenzano il pH del terreno. I mattoni scheggiati e le schegge di argilla, così come l'argilla espansa, hanno una reazione alcalina, che dovrebbe essere presa in considerazione quando si prepara la miscela del terreno per le esigenze di una particolare pianta. A volte viene usata la corteccia di pino, ma è meno resistente. Se il compito è quello di prevenire la rapida evaporazione dell'umidità, il muschio di sfagno può essere utilizzato come drenaggio superiore.

Come substrato per lievito in polvere adatto per sabbia grossa, fibra di cocco o schiuma. Se hai bisogno di un materiale con capacità di accumulo di umidità, fai attenzione alla perlite e alla vermiculite: hanno una maggiore capacità di ritenzione idrica rispetto all'argilla espansa e hanno un pH vicino al neutro.

Perché ho bisogno di drenaggio per fiori e piante da interno

Per ogni pianta d'appartamento la cura è molto importante quindi si diletterà per la sua magnificenza per un tempo molto lungo. Inoltre, la scelta della posizione, l'irrigazione del fiore è necessaria per garantire un buon drenaggio del suolo delle piante domestiche.

Perché abbiamo bisogno di drenaggio per le piante da interno?

Per la vita di qualsiasi organismo, l'ossigeno è essenziale e i fiori interni non fanno eccezione. Durante l'irrigazione, se il terreno è denso d'acqua, alla fine sposta le particelle di ossigeno e questo contribuisce alla carenza di ossigeno del fiore.

Un corretto drenaggio è necessario per il deflusso di acqua in eccesso e consente inoltre alla pianta di respirare. Nel corso del tempo, una tale pianta potrebbe morire. Pertanto, per evitare questo, è necessario fare tutto qualitativamente. Ed è anche necessario, così come la scelta di una buona terra per un fiore.

Per ottenere un buon drenaggio è necessario tenere conto di diversi aspetti importanti che consentiranno alla pianta indoor di crescere in modo confortevole, come ad esempio:

Mattoni rotti usati come opzione di drenaggio

  • prendere in considerazione la dimensione del piatto;
  • che tipo di pianta;
  • quanto spesso ha bisogno di essere trapiantato;
  • quale umidità del suolo preferisce.

Tutti questi piccoli aspetti influenzano la scelta dei componenti per il drenaggio. Oggi, in qualsiasi negozio di fiori è possibile acquistare un prodotto pronto e usarlo durante il trapianto. Esistono molti tipi di questo materiale e puoi scegliere quello necessario. Ma è anche possibile fare tutto da solo usando, ad esempio, materiali improvvisati.

Cosa può sostituire il drenaggio per i colori domestici?

Succede che è necessario trapiantare un fiore di una stanza, ma non c'era un dispositivo speciale a portata di mano, è possibile sostituirlo con prodotti improvvisati, ad esempio frammenti spezzati, mattoni, schegge di mattoni, macerie. Ma vale la pena sapere che è necessario applicarli con attenzione, poiché potrebbero avere lati taglienti. Pertanto, prima di prenderli è necessario pulirli e quindi usarli.

I principali materiali per la produzione di drenaggio:

  • Uno dei materiali più comuni è la pietra frantumata o la ghiaia. Trattengono l'umidità molto bene, e quando il terreno si asciuga è facile riportarlo a terra, ma hanno un inconveniente piuttosto significativo. Tali vasi hanno un peso significativo, quindi questi metodi sono utilizzati al meglio per i fiori di grandi dimensioni.
  • Ciottoli, pietre di fiume per la base, ma prima di usarlo è necessario lavare via tutta la sabbia. Poiché questi piccoli granelli di sabbia possono intasare i fori nella pentola, riducendo così la possibilità di deflusso di acqua in eccesso.
  • Un altro materiale comunemente usato per il trapianto è la schiuma. È molto leggero, poroso, non intrappola l'umidità e può anche fungere da riscaldatore per le radici dei fiori dall'ipotermia.
  • Inoltre, oggi abbastanza spesso i coltivatori di fiori hanno iniziato a utilizzare muschio-sfagno speciale. Lui, oltre al fatto che trattiene bene l'umidità, ha anche un'ottima proprietà disinfettante. Ma per la maggior parte è usato per coltivare orchidee.
  • Oltre ai materiali di base per il drenaggio si può usare la vermiculite. Assorbe molto bene i fertilizzanti liquidi e liquidi e grazie a questo può servire da condimento per diversi mesi.
  • È inoltre possibile utilizzare materiali da costruzione, quali: mattoni rotti, grosse particelle di ceramica o piastrelle rotte. Ma assicurati di pulire gli angoli acuti, in modo che le radici della pianta non possano essere danneggiate.

Come fare un drenaggio con le tue mani da mezzi improvvisati?

Per fare un drenaggio con le proprie mani è necessario raccogliere un vaso di fiori, controllare i fori speciali per il deflusso dell'acqua. Se non ce ne sono, puoi farlo con un trapano e un trapano. Ma vale la pena ricordare che non dovrebbero essere molto grandi in modo che il materiale non possa perdere e non intasare i buchi.

Quindi sul fondo del vaso è necessario stendere un grande materiale selezionato in anticipo, ad esempio argilla espansa, pietrisco, ciottoli di circa 1,5 centimetri. Puoi usare pezzi di mattoni rotti, frammenti di un vaso di terracotta, ma devi tagliare tutti i lati taglienti. Lo strato successivo può essere usato come schiuma, e quindi la grande sabbia fluviale è anche di circa 1,5-2 centimetri e quindi è possibile stendere il terreno nutritivo e piantare la pianta.

Opzione di drenaggio della boscaglia di fragola

A seconda della presenza di fori, lo strato di drenaggio può essere di circa 5 centimetri. Di conseguenza, se i fori sono piccoli o completamente assenti, dovrebbe essere più alto. L'altezza media di questo strato è di circa 3 centimetri.

Il requisito principale per un buon deflusso di acqua dovrebbe essere:

  • la presenza di un corretto drenaggio;
  • fori corrispondenti;
  • la presenza di spazio d'aria tra la pentola e la padella in cui scorre l'acqua in eccesso.

Ciò consentirà all'ossigeno di fluire al sistema radicale del fiore e consentire loro di respirare e, di conseguenza, il fiore crescerà bene. L'assenza di una qualsiasi delle condizioni può portare a malattie e successivamente alla sua morte.

Gli errori principali nella produzione di drenaggio

Abbastanza spesso, nella fabbricazione di errori di drenaggio, vengono utilizzati, ad esempio, sabbia fine, che nel tempo può ostruire i fori. Inoltre, i materiali di drenaggio di grandi dimensioni sono utilizzati dolorosamente, che semplicemente non trattengono l'umidità e scorre nei vassoi dei fiori.

Pentole con diversi tipi di drenaggio per diverse piante

O utilizzare materiali naturali che hanno la proprietà di marcire, per esempio, la corteccia degli alberi, segatura, quindi può causare tutti i tipi di malattie delle piante d'appartamento. È altamente indesiderabile utilizzare trucioli di marmo, poiché interagendo con l'acqua può modificare in modo significativo l'acidità del terreno.

A seconda dell'uso del materiale, il drenaggio può durare a lungo, ad eccezione della plastica espansa. Dovrà essere rimosso e il fiore trapiantato perché le radici possono crescere in esso. In questi casi, la pianta deve essere trapiantata in 1-2 anni. Per quanto riguarda l'argilla espansa, i ciottoli possono essere usati per 5 anni e quindi devono essere sostituiti.

La cura adeguata della pianta è la chiave per la crescita confortevole di qualsiasi pianta. Pertanto, tenendo conto dei piccoli consigli sulla sua organizzazione, la pianta offre l'opportunità di accontentare i suoi colori brillanti per un tempo molto lungo.

Perché abbiamo bisogno di drenaggio per i fiori e come può essere sostituito?

Ho sentito che invece dell'acquisto di drenaggio, puoi usare tappi di bottiglia. E cos'altro puoi usare e perché è necessario?

A molti fiori non piace l'acqua stagnante nel terreno, la stagnazione danneggia le radici, i bulbi. in modo che il ristagno dell'acqua non stesse facendo drenaggio in vaso. Per questo è possibile utilizzare pietre, ciottoli, argilla espansa, carbone, schiuma di plastica.

Il suo scopo principale è quello di rimuovere il liquido in eccesso e garantire la respirazione del sistema di root. Pertanto, trascurare questo strato non è necessario. Mettilo sempre per primo, anche nel fondo del piatto devi avere un buco. La quantità di drenaggio dipende dalla dimensione del vaso, in generale per i piccoli è di 2 cm, e in quelli grandi è di circa 10 cm. Ci sono molti materiali che possono servire come questo strato. Naturalmente il più comune è l'argilla espansa. Anche ciottoli, mattoni rotti, ghiaia, pietrisco vengono spesso usati, alcuni usano anche la schiuma, forse qualcuno mette i tappi per bottiglia. Ma tieni presente che non è consigliabile utilizzare la corteccia di alberi, marmi e graniti.

Drenaggio per piante d'appartamento secondo le regole

Non esiste una singola pianta interna che potrebbe essere coltivata senza drenaggio. Anche le colture più umide, senza paura dell'umidità, richiedono ancora di posare sul fondo dei contenitori durante la semina e il trapianto di uno strato speciale. E senza drenaggio, che è responsabile della permeabilità e traspirabilità del suolo, della distribuzione efficace e del deflusso dell'acqua, è indispensabile, qualunque sia il substrato che usi. Con la corretta selezione del sistema di drenaggio, inizia la creazione di un ambiente confortevole. E il ruolo è giocato non solo dai materiali stessi, ma anche dall'altezza del livello.

Drenaggio per piante da interno. © praisaeng

Perché abbiamo bisogno e cos'è il drenaggio?

È facile capire perché il drenaggio è così importante per le piante d'appartamento: senza drenaggio, il terreno è compattato, asciuga in modo disomogeneo, ci sono zone con umidità eccessiva, che gradualmente diventano aspre e portano a marcire le radici. La diffusione di parassiti e malattie, l'alterata uniformità dell'umidità e il normale deflusso dell'acqua, la compattazione del suolo e la mancanza di permeabilità all'aria, un ambiente anaerobico per lo sviluppo sono solo alcuni dei fattori che possono essere prevenuti introducendo il drenaggio sul fondo dei contenitori.

Il drenaggio è un sistema di drenaggio del suolo che mantiene la comoda importanza del substrato per ogni pianta d'appartamento. In realtà, questo è semplicemente uno strato di materiali a grana grossa oa grana grossa sul fondo della pentola, che garantisce un deflusso ottimale dell'acqua e la permeabilità all'aria del terreno. Quest'ultimo è spesso dimenticato, e in effetti non è meno importante della corretta modalità di irrigazione. La funzione di scambio d'aria del drenaggio consente alle radici e all'intera pianta di respirare normalmente. Il drenaggio funziona esattamente come un sistema a tutti gli effetti per garantire acqua e traspirabilità e la sua importanza non deve essere sottovalutata.

Qual è il drenaggio per le piante d'appartamento?

Infatti, per il drenaggio, è possibile utilizzare qualsiasi materiale a grana grossa oa grana grossa che non entri in reazioni chimiche quando è bagnato, resistente alla distruzione, compattazione, decadimento, ben permeabile all'acqua. Solitamente per uso di drenaggio:

  1. Materiali naturali o vicino a loro - frammenti di ceramica, ciottoli, ghiaia, pietrisco, mattoni in mattoni.
  2. Appositamente progettato per i materiali di drenaggio - argilla espansa vermiculite, agroperlite e drenaggio con frammenti di dimensioni uniformi, sterili, appositamente lavorati. Sono venduti in centri di giardinaggio e negozi di fiori. Oltre alla loro capacità di passare l'umidità, hanno anche proprietà protettive, puliscono il terreno da tossine e sali di metalli pesanti.
  3. Se non c'è il drenaggio "di pietra", viene sostituito con plastica espansa e analoghi. Oltre alla funzione di drenaggio, svolge anche perfettamente il ruolo di protezione dal sovraraffreddamento di un coma di terra (ma a causa della difficoltà di separazione dalle radici, scarsa trasmissione di acqua, questa opzione può essere utilizzata solo come ultima risorsa).
Drenaggio per piante da interno. © BootsNGus

Altri elementi del sistema di drenaggio

Il sistema di drenaggio in aggiunta allo strato di materiali sfusi dovrebbe includere anche:

  • fori di drenaggio del serbatoio stesso;
  • allentando gli additivi del substrato, che gli conferiscono una leggera consistenza friabile, non consentono al terreno di essere troppo compatto.

Operano nello stesso sistema e sono ugualmente importanti per garantire condizioni ottimali. Quando viene coltivato in idroponica, il drenaggio sostituisce completamente il substrato per la coltivazione, infatti, tutta la tecnologia è drenante.

Ma anche in idroponica, i fori di drenaggio del serbatoio non perdono il loro significato, perché anche con uno strato di drenaggio ideale, l'insufficiente deflusso dell'acqua dal serbatoio stesso annullerà tutti gli sforzi.

In vasi e vari vasi di fiori, non importa quanto fossero belli ed eleganti, ci deve essere almeno un foro di drenaggio. Ma di solito la dimensione ottimale e il numero di fori sono selezionati per ogni pianta e ogni contenitore individualmente.

In vasi di plastica o polimerici, è facile creare buche da soli, ma quando acquisti vasi in ceramica e terracotta, devi valutare con maggiore attenzione le abilità di drenaggio dei vasi. Per qualsiasi contenitore di piante da interno, sono necessari fori di drenaggio che consentiranno all'acqua di scorrere liberamente, non si intasano con il terreno e le radici, ma non permetteranno al substrato e ai frammenti di drenaggio di cadere fuori dal vaso.

Le dimensioni minime per le aperture per il flusso dell'acqua sono da 0,5 cm I fori più grandi di 1 cm devono essere coperti con una griglia. Ma la quantità è più difficile da raccogliere: per i contenitori alti sono necessari 5 fori uniformemente distribuiti, che consentiranno al terreno di asciugarsi uniformemente nella parte inferiore, e per vasi larghi e bassi, è sufficiente un foro grande. Per orchidee e altri epifiti scegliere pentole "bucate", con numerosi fori sul fondo e sulle pareti.

5 passaggi per un drenaggio perfetto per le piante fai-da-te

1. Lo strato di drenaggio deve essere cambiato o creato durante qualsiasi semina e trapianto di piante, comprese le procedure di emergenza. Ogni volta che devi creare uno strato completamente nuovo di materiali puri. Se si utilizza argilla espansa o polvere di pietra, possono essere lavati, disinfettati e asciugati e quindi utilizzati per altre colture (durata massima di servizio - 6 anni). Ma per ogni specifico drenaggio di piante necessariamente creare di nuovo.

2. Selezionare l'altezza dello strato di drenaggio in base alle esigenze di una particolare pianta. Se le raccomandazioni non indicano quale drenaggio è necessario, posare un drenaggio basso o medio, se ci sono istruzioni precise, seguirle. Il solito strato di drenaggio è un trituratore con altezza da 1 a 3 cm, medio - da 4 a 5 cm, alto - non meno di 5 cm.

3. Regolare l'altezza dello scarico dopo aver ispezionato il serbatoio e i fori di drenaggio. Se c'è solo un foro di drenaggio nella tua fioriera, allora l'altezza minima del drenaggio dovrebbe essere aumentata a 3 cm. Se i fori sono molto piccoli, ma il drenaggio può essere solo alto, da 5 cm a? altezze del serbatoio. E se i fori di drenaggio sono numerosi e grandi, allora può essere limitato ad un'altezza di drenaggio di 1 cm.

Pianta d'appartamento in vaso con drenaggio. © viola germogliare

4. Prima di procedere con il trapianto e il drenaggio delle piante, assicurarsi che gli strumenti e i materiali siano puliti. Drenaggio non versare in anticipo, e prima dell'atterraggio diretto. Deve essere asciutto se lo hai usato prima - prelavato e disinfettato. I vasi devono anche essere puliti e asciutti. Controllare le istruzioni per l'acquisto del drenaggio: alcuni tipi di argilla speciale espansa, vermiculite e perlite prima che il segnalibro debba essere saturo di umidità. In questo caso, immergere preventivamente lo scarico in acqua dolce pulita.

5. Nei vasi preparati è sufficiente versare uno strato del drenaggio selezionato, controllando l'altezza. Affinché il drenaggio sia posizionato in modo uniforme e corretto, il vaso deve essere tappato dai lati e leggermente scosso. Se hai utilizzato un drenaggio sufficientemente fine, versa un sottile strato di substrato sopra di esso prima di piantare direttamente. Per il drenaggio a grana grossa (argilla espansa, frammenti, mattoni rotti, pietrisco di grandi frazioni), non è il terreno che viene versato nel terreno, ma la sabbia a grana grossa. È necessario chiudere completamente lo strato di drenaggio, livellare la sabbia o il terreno. Successivamente, è possibile procedere al trasferimento immediato o piantare piante da interno.

Come fare un drenaggio per le piante d'appartamento con le proprie mani

Perché ho bisogno di drenaggio

Che cos'è il drenaggio e perché è necessario? Drenaggio per i fiori interni è un must. Il fatto è che con un'umidità eccessiva, le radici delle piante d'appartamento non ricevono la quantità di ossigeno necessaria. Questa situazione, a sua volta, porta al loro rapido decadimento o persino all'emergere di una varietà di batteri e parassiti.

La miscela di drenaggio viene posta in una pentola solo per fornire la ventilazione del sistema radicolare e liberare il terreno dall'umidità in eccesso. A seconda delle piante, è necessario scegliere una frazione della miscela di drenaggio. Oltre alla miscela stessa, i fori di drenaggio cosiddetti sono fatti nel vaso. È attraverso il foro di drenaggio che l'acqua scorre nella padella e non ristagna nel piatto.

Vale la pena notare che se la pianta è già molto umida - il drenaggio non è necessario.

Tipi principali

Naturalmente, ci sono diversi tipi di scarichi per i fiori. Considerali in dettaglio.

  • Argilla espansa. Questo è forse il materiale di drenaggio più popolare. Può essere facilmente trovato in qualsiasi negozio specializzato. È composto di argilla, quindi è ben permeabile all'acqua ed è un materiale ecologico. Ci sono varie frazioni di questo materiale. Le particelle grandi sono ideali per i vasi grandi, ma i granuli fini possono rimanere bloccati nel foro di scarico, quindi tienilo a mente quando scegli un materiale. I vantaggi indiscussi dell'argilla espansa includono il fatto che con una tale miscela di drenaggio il terreno non si asciugherà mai. Ovviamente, il claydite non è eterno - dopo cinque anni deve essere sostituito.
  • Ceramica. Puoi usare pezzi di stoviglie in ceramica, mettendo il lato convesso verso l'alto sul fondo del vaso di fiori. Per un effetto ottimale, è possibile aggiungere uno strato di sabbia (fino a 5 cm). Dopo di ciò, puoi tranquillamente addormentare il terreno e piantare una pianta d'appartamento. Devi scegliere pezzi non troppo grandi, in modo che la sabbia non cada sotto di loro.
  • Perlite e vermiculite. La scelta di questo elemento avrà un buon effetto sulle tue piante. La vermiculite, che può assomigliare esternamente ai trucioli, è un eccellente materiale eco-compatibile che non danneggia affatto il fiore della tua stanza. La perlite è silice, assomiglia a piccoli granuli di colore grigio. Questi elementi assorbono perfettamente l'umidità e, se necessario, li immettono nel terreno. È vero, non tutti saranno accessibili.
  • Muschio di sfagno Buon materiale che ha tutte le proprietà necessarie. È vero, dovrà armeggiare con esso. Prima di posare uno strato di muschio sul fondo della pentola, viene tenuto in acqua per mezz'ora, in modo che sia impregnato di umidità. Dopo di che puoi applicarlo. Mantieni il muschio in un luogo fresco, ricorda che in nessun caso non può avvolgerlo in plastica.
  • Carbone. Può essere utilizzato anche per il drenaggio. Tra le altre cose, ha una buona proprietà antisettica. Assorbe anche l'umidità e, se necessario, la restituisce al suolo.

Quali materiali sono adatti per il drenaggio

In linea di principio, abbiamo elencato sopra gli elementi più popolari da cui è possibile effettuare il drenaggio. Sono perfetti per i fiori. Ci sono anche diversi requisiti generali per i materiali da cui viene realizzato lo strato di drenaggio.

  1. È importante che il drenaggio sia ben perso e non soggetto al processo di decomposizione.
  2. È necessario che i materiali siano chimicamente neutri, altrimenti ci saranno più danni che benefici.
  3. Assicurarsi che i fori di drenaggio non siano ostruiti e che l'acqua possa fluire liberamente nella coppa.

Altri elementi e requisiti di base

Che materiale viene utilizzato se gli elementi necessari non erano a portata di mano? Se non riesci a trovare nessuno dei materiali sopra elencati, non preoccuparti, c'è sempre una via d'uscita. Usa ciò che hai a portata di mano. Quindi, cosa può sostituire il drenaggio?

  • Macerie e ghiaia. Il drenaggio di queste pietre sostituisce perfettamente il tradizionale. L'unico inconveniente è che questi elementi pesano in modo significativo il piatto. Quindi, se prendi un piccolo piatto o uno che non riorganizzi spesso da un posto all'altro, tale materiale si adatta perfettamente.
  • Pietra dell'acquario Tali pietre sono una buona alternativa, ma il prezzo è piuttosto alto. Ma se hai questo materiale, perché non usarlo?
  • Schiuma. Polyfoam sostituisce perfettamente i soliti elementi. Soddisfa i requisiti necessari, inoltre può essere trovato quasi ovunque. Le persone tendono a tenere le scatole sotto gli elettrodomestici o gli elettrodomestici, in modo che non sia possibile trovare la migliore opzione di scarico del budget. È vero, in una pentola non è sbriciolato, ma tagliato a cubetti e fatto uno strato di diversi centimetri. Naturalmente, il danneggiamento del sistema radicale può essere uno svantaggio significativo se le radici della pianta intrecciano la schiuma.
  • Brick. Puoi anche sostituire i materiali tradizionali con mattoni rotti. Questo è un materiale naturale con le proprietà necessarie. Tuttavia, prima di posarlo sul fondo della pentola, affilare i bordi, altrimenti le radici della pianta potrebbero essere danneggiate. Il mattone bianco è migliore per l'uso, non rosso.

Abbiamo anche menzionato i requisiti di base in precedenza. Bisogna fare attenzione per garantire che il drenaggio possiede le proprietà necessarie e non danneggia la pianta. Questo sarà sufficiente per ottenere il risultato desiderato.

Come fare un drenaggio

Sopra, abbiamo già detto di cosa è fatto il drenaggio e con quali elementi è possibile sostituire i soliti materiali acquistati. Non c'è assolutamente niente di difficile da fare il drenaggio da soli.

Ad esempio, la schiuma è abbastanza facile da tagliare in piccoli quadrati; mattone - sbriciolarsi in pezzi relativamente piccoli e affinare i bordi; I piatti in ceramica possono anche essere spezzati in piccoli pezzi. La cosa principale è assicurarsi che il tuo drenaggio non ostruisca i buchi nella pentola, da cui scorre l'acqua.

La creazione di drenaggio non implica alcuna manipolazione particolarmente complicata e inoltre è facile da ottenere da elementi di scarto.

Drenaggio per piante da interno

Il successo della coltivazione di piante da interno e da giardino dipende in gran parte da un buon drenaggio, senza il quale le loro piante preferite possono morire se il loro apparato radicale risiede in un terreno umido.

C'è un drenaggio speciale per i fiori al coperto, che può essere acquistato in qualsiasi negozio di fiori.

Per lo sviluppo normale, le piante hanno bisogno di umidità, ma con un eccesso di umidità, il sistema di radici non respira, perché l'umidità sposta l'aria dal terreno. Di conseguenza, si formano varie putrefazioni delle radici che portano alla morte dell'intera pianta. Le piante grasse, le orchidee, i cactus, come la parodia di cactus, il melocactus, così come la bilbergia, la vriezia, la gusmania e altre bromelie, necessitano in particolare di un buon drenaggio.

Per la coltivazione di piante da interno è importante selezionare pentole con la presenza di fori di drenaggio nella parte inferiore. Il numero di fori dipende dal tipo di pianta. Per la coltivazione di piante senza pretese vaso adatto con un foro di scarico. È possibile utilizzare pentole senza fori di drenaggio, ma in questo caso lo strato di drenaggio dovrebbe occupare ¼ del piatto.

L'uso di vasi con fori di drenaggio comporta l'uso di pallet in cui scorre l'umidità in eccesso. I pallet di solito vengono forniti con una pentola, altrimenti una normale piastra o piattino può servire come pallet. L'acqua in eccesso raccolta sulla pentola viene drenata 30 minuti dopo l'irrigazione.

Al fine di eliminare la possibilità di intasamento dei fori di drenaggio, il materiale di drenaggio viene depositato in modo tale da coprire i fori. In tal modo particelle di terra o sabbia non possono intasare i fori.

Se necessario, i fori di drenaggio in vasi di plastica possono essere realizzati indipendentemente con un trapano.

Cosa usare come drenaggio

Dopo aver selezionato il vaso, è necessario posare uno strato di drenaggio sul fondo, che funge da vari materiali di drenaggio. I comuni materiali di drenaggio includono argilla espansa, ghiaia, piccole pietre frantumate, mattoni rotti, perlite e frammenti di ceramica. La cosa principale è che il materiale di drenaggio non trattiene l'umidità, non è soggetto a muffa e marcisce.

L'argilla espansa è una frazione diversa, ma per le piante non c'è molta differenza. Pertanto, quale tipo di argilla espansa scegliere, piccola o grande, dipende dalle preferenze personali. Tuttavia, è più ragionevole usare argilla espansa piccola o media per riempire piccoli vasi. Ogni 5 anni, il drenaggio di argilla espansa deve essere sostituito, perché col passare del tempo, il materiale viene distrutto.

La vermiculite è una buona alternativa all'argilla espansa. La vermiculite assorbe l'umidità, così come i fertilizzanti liquidi, che gradualmente conferiscono alla pianta.

I frammenti di argilla sono uno dei materiali di drenaggio più comuni. Molto spesso usano diversi cocci di grandi dimensioni con un lato convesso o frammenti frammentati in piccoli frammenti.

I mattoni rotti sono considerati materiali disponibili, ma hanno un difetto. Bordi irregolari e taglienti di mattoni rotti possono danneggiare le radici delle piante. Tuttavia, se la pianta si distingue per un piccolo sistema di morbillo, allora è accettabile usare mattoni rotti senza rischiare la pianta.

La ghiaia e la pietrisco eliminano abbastanza bene l'acqua in eccesso, ma hanno un peso notevole, rendendo il peso del piatto più pesante.

Polyfoam è spesso usato come materiale di drenaggio, ma non è consigliabile utilizzarlo quando si coltivano piante da interno con radici lunghe, dal momento che le radici possono crescere nella schiuma. Di conseguenza, le radici trapiantate nella schiuma possono essere danneggiate durante il trapianto.

Il muschio-sfagno è ideale come materiale di drenaggio per la coltivazione di orchidee, come la vanda, così come alcune altre piante. Il muschio-sfagno trattiene parte dell'umidità, ha una proprietà disinfettante.

Il carbone di legna è un materiale economico, soprattutto per i fioristi, che possiedono la loro casetta estiva. Il carbone vegetale ha proprietà antisettiche, è un buon fertilizzante e rimuove perfettamente l'umidità in eccesso dal terreno.

Come posare il drenaggio (cambiare titolo)

Lo strato di drenaggio dipende dal tipo di pianta e dalla dimensione del vaso. In genere, lo strato di drenaggio è 1-4 cm. Più grande è il volume del vaso, più grande è lo strato di drenaggio. In alcuni casi è accettabile utilizzare diversi materiali di drenaggio contemporaneamente, ad esempio argilla espansa e carbone di legna.

Uno strato di sabbia grossa (2-3 mm) deve essere impilato sopra il materiale di drenaggio. Lo strato di sabbia dipende dalla dimensione della pentola ed è di 1-5 cm. Il terreno nutritivo viene versato sulla sabbia, la composizione del terreno dipende dal particolare tipo di pianta.

Alcune piante possono essere coltivate senza drenaggio, se raccogli terreno sciolto. Ad esempio, geranio, clorofitum, gloxinia crescono bene senza drenaggio.

Drenaggio per piante da interno

Il drenaggio correttamente creato è una sorta di fondamento su cui si basa la futura salute e il benessere di tutte le piante d'appartamento, senza eccezioni. Dipenderà da lui dalla quantità di umidità e aria necessaria per assicurare la normale vita del fiore. La mancanza di drenaggio in combinazione con un'irrigazione inadeguata è la causa più comune della morte di molte piante d'appartamento. Allora, cos'è il drenaggio?

Quasi tutti i coltivatori alle prime armi ritengono che il drenaggio sia la stessa argilla espansa, che viene venduta nei negozi. Basta metterne un po 'sul fondo del piatto, ed è fatto. Questo è un grande equivoco. Buon drenaggio per una pianta d'appartamento, questa è la giusta quantità di materiale di drenaggio e il vaso correttamente selezionato e preparato per la semina. Il materiale del vaso, il numero e il diametro dei fori è parte integrante del drenaggio di alta qualità.

Fori di drenaggio nel vaso di fiori

Con tutta l'abbondanza di vasi da fiori, è impossibile non notare che la maggior parte di essi sono vasi di plastica. Questo è comprensibile, perché sono più facili e facili da gestire e sono molto più economici. Ma ogni coltivatore esperto sa che il miglior stoviglie per una pianta d'appartamento è la pentola di terracotta più semplice e non smaltata. Tale vaso di per sé fa parte del sistema di drenaggio. L'argilla, da cui viene ricavata, rimuove perfettamente l'umidità in eccesso, assorbendola su se stessa, trasmette aria alle radici, consentendo loro di "respirare" completamente. Il foro di drenaggio in tali vasi è solitamente uno, e nella maggior parte dei casi questo è abbastanza. Un'altra situazione con vasi di plastica. Vengono prodotti senza alcun buco, solo con i posti designati per loro, permettendo al fioraio di decidere da sé quale diametro devono essere i fori di drenaggio e quanti dovrebbero essere. E per ogni particolare tipo di pianta d'appartamento, devono essere diversi. Quindi per le piante grasse, cioè le piante che non necessitano di annaffiature frequenti e abbondanti e di terreni costantemente inumiditi (cactus, aloe, kalanchoe, ecc.), Vengono prodotte più sia in quantità che in diametro. Lo stesso vale per le orchidee. Un buon esempio di ciò è la phalaenopsis. I coltivatori esperti durante il trapianto di questa orchidea compiono anche ulteriori tagli di drenaggio sul lato del vaso. Permettono non solo di nutrire meglio il terreno durante l'irrigazione, ma anche di togliere l'umidità in eccesso dalle radici del fiore. La situazione è diversa con le piante che amano l'umidità. Contrariamente alle accuse secondo cui non hanno bisogno di drenaggio, non possono farne a meno. Anche per le piante che amano l'umidità, il terreno dovrebbe essere solo umido, ma non umido, paludoso. La capacità di tali piante di crescere nelle paludi nei loro habitat naturali non significa che possano esistere nel terreno sovrastato di un vaso di fiori. La combinazione di condizioni di crescita naturale e crescita a casa sono significativamente diverse. Il drenaggio di queste piante crea un aspetto più moderato. Di conseguenza, i buchi nel piatto sono resi più piccoli. È impossibile dare un consiglio universale sul numero e la dimensione dei fori di drenaggio. Tutto dovrebbe essere preso in considerazione. E il volume della pentola, l'età della pianta e le sue dimensioni. Ma prima di tutto è necessario acquisire familiarità con le caratteristiche di crescita di ogni specifico tipo di fiore indoor. Nel processo di crescita è necessario monitorare costantemente le condizioni dei fori di drenaggio nel piatto. Non devono essere coperti con materiale di drenaggio o terra. Se ciò accade, dovrebbero essere immediatamente puliti.

Fai attenzione! Spesso in vasi per strutture sospese non sono previsti fori di drenaggio. In caso contrario, l'umidità in eccesso si scaricherà sul pavimento, sui mobili, ecc. Questa non è una violazione flagrante delle regole. Ma lo strato di materiale di drenaggio in questo caso dovrebbe essere molto più spesso del solito. Sì, e monitorare tali impianti deve essere attentamente.

Materiali di drenaggio

Per creare uno strato drenante adatto solo materiali di origine inorganica. Inoltre, devono essere chimicamente neutri, avere una buona resistenza al danno, all'ossidazione. Ad esempio, l'aggregato di marmo non è assolutamente adatto per il drenaggio, poiché con l'interazione prolungata con l'acqua riduce in modo significativo l'acidità del terreno, rendendolo inutilmente alcalino. Anche i materiali a grana fine, come il granotev o la sabbia, non sono particolarmente adatti come drenaggio principale. Nel tempo, sono completamente compattati e fori di drenaggio intasati.

Argilla espansa

È per questo materiale che la parola "Drenaggio" è diventata un nome comune tra i floricoltori dilettanti. È sotto questo nome che è venduto. Qual è la differenza tra la costruzione di argille e drenaggi, l'argilla espansa "a fiore"? Sì, in realtà niente. In ogni caso, in termini di materiale di partenza e tecnologia di produzione. In questo e in un altro caso, si tratta di blocchi di argilla bruciata. Ma la differenza è ancora lì. In primo luogo, viene lavato, pulito da sporco e polvere prima di entrare nel mercato, e in secondo luogo, l'argilla drenante viene calibrata in base alla dimensione della frazione. Pertanto, la vendita può essere trovata in piccole, medie e grandi frazioni di argilla da 5 a 20 millimetri. Viene selezionato in base alle dimensioni del vaso e al diametro dei fori di drenaggio. Palline: i granuli non devono ostruire i fori o svegliarsi attraverso di essi.

Ci sono molte controversie sulla convenienza dell'uso di claydite come materiale di drenaggio tra i fioristi professionisti. Nonostante i suoi innegabili vantaggi, come la compatibilità ambientale, l'alta igroscopicità, la leggerezza, i contro-argomenti possono anche essere trovati. Il principale è aumentare l'acidità della soluzione nutritiva che le radici consumano. Si può essere d'accordo con questa affermazione, ma si può discutere. In ogni caso, il tuo umile servitore ha usato l'argilla espansa come materiale di drenaggio per molti anni e non ha notato alcuna influenza negativa sulle piante. Tuttavia:

Ghiaia, pietrisco, ciottoli di fiume

Questi materiali appartengono al "pascolo" e nel negozio difficilmente possono essere acquistati. Pertanto, la loro calibrazione e pulizia si trovano sulle spalle del coltivatore. Nel suo nucleo, questo è anche materiale di drenaggio piuttosto buono. Il suo principale vantaggio è la durabilità. Quando si utilizzano questi materiali è necessario versare uno strato aggiuntivo di vermiculite o perlite sopra di essi. Questo proteggerà le radici della pianta dal sovraraffreddamento e dal surriscaldamento.

Frammenti di ceramica

Quando si utilizzano frammenti di ceramica, otteniamo una combinazione dei vantaggi di argilla e ciottoli. Ceramica, nonostante la somiglianza della tecnologia di produzione e del materiale, più resistente dell'argilla espansa. Allo stesso tempo, è in grado non solo di deviare l'umidità in eccesso dalle radici delle piante d'appartamento, ma anche di accumularle, non permettendo al terreno di asciugarsi completamente.

Allo stesso tempo, è necessario usare cocci di argilla con molta attenzione. Di solito hanno bordi frastagliati. Pre devi smussarli. Altrimenti, la probabilità di danni alle radici. Per evitare tali lesioni, oltre che per un migliore passaggio dell'umidità, i frammenti di argilla devono essere posati sul lato convesso e cospargere un sottile strato di argilla fine o vermiculite.

Mattoni rotti

Questo materiale viene spesso utilizzato per la coltivazione di piante grasse e piante in vaso senza fori di drenaggio. Puoi usare solo mattoni rossi. Per le sue proprietà è simile alla ceramica. Prima di creare uno strato di drenaggio di mattoni rotti, deve anche essere preparato. Pulire accuratamente da polvere e sporco, maneggiare i bordi taglienti.

Schiuma di plastica

È usato tanto quanto l'argilla. È il materiale di drenaggio più economico e facilmente accessibile. La schiuma non è in grado di assorbire l'umidità e conservarla, ma è abbastanza adatta per la rimozione di acqua in eccesso. Inoltre, a differenza dei mattoni, dei ciottoli e dei cocci, il polistirolo è molto più leggero, il che significa che non rende il piatto più pesante. Inoltre, protegge le radici della pianta dall'ipotermia sui davanzali freddi in inverno. Allo stesso tempo, il suo uso non dovrebbe essere abusato. È perfetto per le piante con un apparato radicale sottosviluppato o per i fiori che vengono trapiantati ogni anno. Come il geranio, il chlorophytum o l'ortensia, se svernano in una pentola e vengono piantati in piena terra per l'estate. Il fatto è che le radici delle piante non solo sono in grado di legare pezzi di schiuma, ma di penetrare attraverso di essi (come in un idrogel). Quindi, al prossimo trapianto, sarà impossibile rimuoverli senza danneggiare le radici.

Ho bisogno di un drenaggio. Cosa può sostituire l'argilla espansa?

Coltivatori di fiori! Potresti dirmi, per favore, è possibile sostituire l'argilla espansa con qualcosa da fare drenare? Inoltre non ho mattoni frantumati. Forse ci sono più opzioni?

Risposte: 8

I commenti hanno vietato la pubblicità e il posizionamento di link ad altre risorse.

Se non trovi la risposta alla tua domanda, crea il tuo tema nel gazebo :)

È possibile sostituire la schiuma, anche in forma di una miscela di sabbia con piccoli ciottoli e gusci piccoli.

Qualsiasi ciottolo che troverai farà. Quando ho avuto un problema con il drenaggio, ho rotto un vaso di terracotta. Questo è stato abbastanza per fare un drennage per dieci piante.

Un buon drenaggio si ottiene dalle piastrelle di ceramica rotte. È inoltre possibile utilizzare piatti in ceramica rotti per questo scopo. La frazione dovrebbe essere di circa 1 cm.

Il drenaggio può anche essere rappresentato da semi rigidi di frutta, o da semi spezzati, o da frutta in scatola. Faccio specificamente questo drenaggio con speranza, ma cosa succede se un tale osso vuole ancora germogliare.

Io uso il polistirolo, il vecchio mattone rosso spezzato in una piccola briciola, i dadi spezzati dalle noci: i gusci di noci sono particolarmente adatti, le nocciole sono peggio.

Io uso per il drenaggio tutto ciò che viene a portata di mano sul sito. Questi sono piccoli ciottoli e particelle di mattoni, ardesia, pietre di albicocca, prugne. Risulta che il drenaggio non è peggiore dell'argilla espansa.

E non compro mai argille, ma uso sempre la schiuma. Molto comodo, soprattutto quando è necessario effettuare un drenaggio elevato. Con l'aiuto della plastica espansa, allento persino il terreno, aggiungo piccole briciole al terreno, e la terra non si allontana e passa bene sia l'acqua che l'aria.

Qualsiasi ciottolo può essere utilizzato come drenaggio, non è necessario andare a fare shopping in cerca di argilla espansa. Forse c'è un vecchio piatto in ceramica - puoi usare i suoi frammenti.

Drenaggio per piante da interno

Tutti, anche i fioristi più inesperti sanno che, quando si pianta una pianta d'appartamento in una ciotola, è necessario effettuare un drenaggio. Tuttavia, non tutti sanno che il dispositivo dello strato di drenaggio nella ciotola non è così semplice come sembra a prima vista. Perché le piante da interno necessitano di drenaggio, quale strato di drenaggio deve essere versato e quali materiali usare? Ci sono davvero un sacco di domande. Proviamo a capirlo e iniziare con le basi.

Quindi, il drenaggio per le piante d'appartamento è un sistema la cui funzione principale è rimuovere l'umidità in eccesso. Include sia il vaso di fiori stesso, dotato di aperture speciali nella parte inferiore, sia uno speciale strato di materiali permeabili. Inoltre, il suolo con acqua e proprietà traspiranti può anche essere attribuito al sistema di drenaggio.

Perché ho bisogno di drenaggio, capisco, forse, tutti gli amanti della flora della stanza. In condizioni naturali, l'acqua piovana scorre liberamente attraverso il terreno, alimentando le piante, ma senza ristagnare. L'eccesso penetra nel terreno formando acque sotterranee. Inoltre, non solo la parte fuori terra della pianta (tronco, rami, foglie), ma anche quella sotterranea (apparato radicale) dovrebbe essere fornita di aria. E se nell'ambiente naturale non ci sono problemi con questo - l'ossigeno e altri gas necessari vanno alle radici con l'acqua e attraverso il suolo, quindi nelle condizioni di coltivazione domestica la respirazione dell'apparato radicale è difficile.

Materiali densi di cui sono fatti vasi da fiori moderni, praticamente non passano aria. E dove non c'è il flusso d'aria, l'acqua inizia a ristagnare e diventa acida, i processi di putrefazione si verificano, i parassiti si moltiplicano. Tutto ciò, alla fine, porta alla malattia e alla morte della pianta. Questo è il motivo per cui il corretto dispositivo di drenaggio è una delle fasi più importanti quando si piantano fiori al coperto.

Il drenaggio è davvero necessario? E che dire di quelle piante che crescono in un ambiente umido (ad esempio, tsiperus) o quelle che, al contrario, non hanno bisogno di annaffiature frequenti (cactus e piante grasse)? È sicuro dire che tutte le piante da interno hanno bisogno di drenaggio, ma il sistema di drenaggio potrebbe essere diverso. Dipende dal tipo di fiore di casa e dalla capacità in cui sarà piantato.

Drenaggio corretto delle piante domestiche

Quanto bene il fioraio ha organizzato il sistema di drenaggio dipende, in ultima analisi, dalla salute e persino dalla vita dell'animale domestico verde. È importante prestare attenzione sia al serbatoio di atterraggio stesso che all'altezza e alla composizione dello strato di drenaggio. Affrontiamo queste sfumature in modo più dettagliato.

Altezza di drenaggio

L'altezza dello strato, il cui scopo principale è il corretto drenaggio, dipende dalla pianta e dai piatti selezionati per la semina.

Come sapete, i piatti piatti per le piante possono essere di forme molto diverse, da strette e alte a larghe e basse. L'altezza del drenaggio dipende dalla forma del serbatoio. Quindi, in vasi alti e stretti, il terreno si asciuga lentamente, rispettivamente, in vasche di questo tipo, lo strato di drenaggio dovrebbe essere abbastanza voluminoso (4-6 cm). Bocce basse e larghe, al contrario, assumono un'ampia superficie del terreno attraverso la quale avviene lo scambio d'aria. Pertanto, il drenaggio in questo caso potrebbe essere leggermente inferiore (1,5-2 cm). Nei serbatoi standard, l'altezza e il diametro dell'anello superiore di cui sono uguali, la dimensione abituale dello strato di drenaggio è di circa 3 cm.

Le dimensioni di cui sopra sono applicabili solo per piatti di medie dimensioni, quindi è necessario apportare una correzione alla capacità dell'impianto di piantare. In generale, l'altezza dello strato di drenaggio in vasi alti e stretti dovrebbe essere 1/3 o 1/4 del volume totale, in basso e largo - 1/8, e nello standard - 1/5 o 1/6.

L'altezza dello strato di drenaggio, a seconda delle dimensioni della pentola

Anche il materiale di cui sono fatti gli utensili di fiori è importante. È noto che l'argilla non fusa ha una struttura porosa che consente il passaggio dell'aria. In tali vasi, le radici della pianta riceveranno una quantità sufficiente di ossigeno, quindi lo strato di drenaggio potrebbe essere un po 'più basso. Plastica, metallo, vetro, ceramica smaltata sono a tenuta d'aria, che dovrebbe essere presa in considerazione e compensato per questo inconveniente da una notevole altezza di drenaggio.

Un altro fattore che richiede attenzione è il numero e il diametro dei fori di drenaggio nella vasca dei fiori. Più sono grandi e hanno il diametro maggiore, più basso dovrebbe essere lo strato di drenaggio. Anche le dimensioni delle frazioni di drenaggio dovrebbero essere prese in considerazione: non dovrebbero svegliarsi attraverso i buchi.

L'opzione migliore sarebbe un dispositivo di drenaggio a due strati: lo strato inferiore è una grande frazione, lo strato superiore è una piccola frazione. Un tale sistema passa perfettamente il liquido in eccesso senza intasare i fori di drenaggio e non svegliandosi.

Il volume dello strato di drenaggio dipende dalle piante d'appartamento piantate. La patria di alcuni di loro è tropici piovosi, altri sono deserti secchi, ci sono quelli che sono venuti nelle nostre case da luoghi paludosi bagnati. Ecco perché prima di piantarlo è importante scoprire in quali condizioni naturali cresce l'uno o l'altro rappresentante del regno di Flora.

Di norma, i residenti nel deserto e in altre regioni con climi caldi e secchi (cactus e piante grasse, alcuni tipi di palme) necessitano di un buon drenaggio. Uno strato di drenaggio basso è adatto per le piante paludose e gli epifiti in caso di utilizzo di uno speciale terreno permeabile all'aria, costituito principalmente da corteccia.

materiale

I principali materiali utilizzati per lo strato di drenaggio del dispositivo sono:

  • argilla espansa
  • mattoni rotti
  • frammenti di argilla, frammenti di stoviglie in ceramica,
  • schiuma di plastica
  • ciottoli, piccole pietre schiacciate, ghiaia,
  • carbone,
  • perlite, vermiculite

L'uso di ognuno di essi ha i suoi vantaggi e svantaggi, a volte trascurato.

Argilla espansa

Forse il materiale più popolare per il drenaggio, venduto in tutti i supermercati e negozi specializzati di fiori. Lo scopo previsto di claydite è l'isolamento degli edifici, ma il materiale è così adatto per la progettazione dello strato di drenaggio che è diventato ampiamente utilizzato in floricoltura.

L'argilla espansa o la ghiaia in argilla espansa sono particelle di argilla espansa e cotta. Le dimensioni delle frazioni di argille possono essere diverse: da grandi a piccole, quasi sabbiose. In floricoltura, di regola, viene utilizzata argilla espansa srednefraktsionny (da 5 a 20 mm).

Una delle preziose proprietà dell'argilla espansa, così come di altri materiali fatti di argilla, è la capacità di accumulare umidità e, se necessario, darla via. Pertanto, il supporto idrico ottimale viene mantenuto nel substrato.

I vantaggi dell'argilla espansa utilizzata come materiale di drenaggio:

  • disponibilità e prezzo basso
  • peso ridotto
  • la capacità di assorbire l'acqua
  • durata (la durata è di almeno 4-5 anni).

Tuttavia, c'è un lato negativo nell'uso di claydite. Ad esempio, secondo alcuni giardinieri, è in grado di modificare l'equilibrio acido-base del suolo, che influisce negativamente sulla salute dell'animale domestico verde.

[!] A volte è utile versare argilla sulla superficie del substrato, eliminando il surriscaldamento del terreno e l'eccessiva evaporazione dalla sua superficie. Tuttavia, in alcuni casi ciò può comportare una ridotta circolazione dell'aria e muffe.

Recentemente, l'argilla espansa arricchita con microelementi è apparsa sul banco dei negozi di fiori. Che cos'è: un prodotto miracoloso o una mossa pubblicitaria per aumentare le vendite è difficile da dire. Puoi solo provarlo nella pratica e condividere i risultati.

Mattoni rotti

Il mattone rosso è un materiale da costruzione fatto di argilla, quindi, per le sue proprietà, la mollica di mattoni rossi è molto simile all'argilla espansa. Se, per qualche ragione, non c'è la possibilità di acquistare argilla espansa, si può completamente fare con mattoni rotti, organizzando uno strato di drenaggio di questo materiale.

Frammenti di argilla, frammenti di stoviglie in ceramica

Un altro materiale drenante facilmente accessibile è costituito da frammenti e schegge. Alcuni coltivatori raccolgono tazze e piatti rotti, utilizzandoli successivamente per lo strato di drenaggio del dispositivo.

E questo è abbastanza giustificato: hanno un peso ridotto, non assorbono e non intrappolano l'umidità. L'unico aspetto negativo dei frammenti è rappresentato dagli angoli acuti, che sono facili da ferire, quindi è meglio lavorare con tali materiali di drenaggio in guanti spessi.

Schiuma di plastica

Recentemente, tra i floricoltori, è apparsa una nuova moda: usare pezzi di plastica espansa come drenaggio. E, mentre alcuni sono sospettosi di questo materiale sintetico, altri, senza dubbio, addormentano il fondo del vaso di fiori.

Polyfoam è, infatti, espanso, plastica cellulare, ed è usato ovunque, dalla costruzione al confezionamento di vari beni. I vantaggi della plastica espansa, come nel materiale di drenaggio, sono molti:

  • la disponibilità,
  • sterilità (non crea un ambiente favorevole per lo sviluppo di funghi),
  • mancanza di assorbibilità.

La schiuma non assorbe affatto e non rinuncia all'umidità, che, in alcuni casi, è il suo innegabile vantaggio. Se il fioraio ha bisogno di uno strato di drenaggio che trattiene l'acqua, un po 'di idrogel può essere mescolato nei pezzi di schiuma.

Tuttavia, questo materiale presenta alcuni inconvenienti, ad esempio:

  • la capacità delle radici di crescere attraverso la schiuma (rendendo difficile la rimozione durante il trapianto),
  • troppo poco peso.

Quest'ultima proprietà del materiale crea qualche inconveniente quando viene utilizzata in vasi di plastica leggera: i piatti instabili con una base debole possono rotolare sotto il peso della pianta. D'altra parte, la facilità della schiuma - un vantaggio indiscusso quando si riempiono i piatti di ceramica sfusi. Questo materiale non aggiungerà peso a un vaso di fiori già pesante.

Ciottoli, pietrisco, ghiaia

Un altro materiale di drenaggio gratuito utilizzato da molti amanti dei fiori indoor sono le piccole pietre: ciottoli, ghiaia o ghiaia. L'uso di piccoli frammenti di pietre è pienamente giustificato - passa perfettamente l'acqua senza ritardarla o assorbirla.

Tuttavia, ci sono notevoli svantaggi. E ciottoli, pietrisco e ghiaia sono pesanti e la capacità, parzialmente riempita con questi materiali, può diventare semplicemente troppo pesante. Tuttavia, nel caso di usare uno strato di drenaggio da pietre in un vaso di plastica leggero, lo svantaggio si trasforma in una virtù: il contenitore di plastica sarà stabile e non si rigirerà.

Un altro svantaggio delle pietre, notato da molti coltivatori esperti - la loro alta conduttività termica. Pertanto, la pianta, svernando sul davanzale della finestra, può sovraraffreddarsi e, di conseguenza, ammalarsi

carbone

Un ottimo materiale di drenaggio naturale è il carbone di legna. Le sue qualità positive:

I funghi patogeni che causano muffe non si sviluppano nel carbone, e quindi le radici della pianta nel substrato con il carbone saranno molto meno suscettibili alla decomposizione. Il carbone non modifica l'equilibrio acido-base del suolo e ha proprietà disinfettanti. E non puoi solo comprare il carbone, ma anche raccoglierlo gratuitamente, che è importante nel caso di una vasta collezione di fiori.

Tuttavia, in ogni barile di miele c'è un unico neo. Se parliamo di carbone, come componente dello strato drenante, è:

  • l'assorbimento dell'umidità è troppo alto
  • eccessiva leggerezza
  • pachkuchest.

Vermiculite e Perlite

Nonostante la diversa origine, la vermiculite e la perlite hanno proprietà comuni: resistenza alle infezioni, sterilità, bassa conduttività termica e, pertanto, possono essere utilizzate come strato di drenaggio. Il terreno, che consiste in questi due componenti, è molto meno acidificato, e funghi e muffe praticamente non si moltiplicano. Di norma, i suddetti materiali sono utilizzati come additivi per il substrato, ma anche il loro uso nella sua forma pura come drenaggio è pienamente giustificato.

L'unico inconveniente di questi materiali è l'alto prezzo e l'inaccessibilità: possono essere acquistati solo in negozi specializzati di fiori.

Errori comuni

Quando il dispositivo di drenaggio, i coltivatori inesperti spesso commettono errori che portano a malattie e persino alla morte delle piante. E il più importante di questi è l'uso di materiali inappropriati. Ce ne sono diversi:

  • la sabbia
  • corteccia d'albero, foglie di tè, noci e gusci d'uovo
  • gettoni di marmo e granito.

Ad esempio, la sabbia sul fondo di un vaso di fiori non solo devia, ma trattiene anche l'acqua, impedendone l'evaporazione. Una violazione del bilancio idrico porterà all'acidificazione del suolo e allo sviluppo di processi putrefattivi, che a loro volta influenzeranno negativamente la salute della pianta. Inoltre, la sabbia può ostruire completamente il foro di scarico.

Corteccia d'albero, foglie di tè, noci e gusci d'uovo sono componenti di origine animale e vegetale, che possono contenere un numero di agenti patogeni. Per questo motivo esiste un'alta probabilità di sviluppare muffe e altre malattie fungine nel substrato.

Le schegge di granito e marmo reagiscono con l'acqua e possono modificare l'equilibrio acido-base del terreno.

Un altro errore comune per i principianti è il ristagno d'acqua in un vassoio di fiori. Il fatto è che se non scarichi l'umidità in eccesso, il sistema di drenaggio semplicemente non funzionerà. Per la maggior parte delle piante, la pentola deve essere liberata dall'acqua in eccesso 30-40 minuti dopo l'irrigazione.

Ecco, forse, tutte le sfumature di un corretto drenaggio in un vaso di fiori.