Piante di casa

Per ogni pianta d'appartamento la cura è molto importante quindi si diletterà per la sua magnificenza per un tempo molto lungo. Inoltre, la scelta della posizione, l'irrigazione del fiore è necessaria per garantire un buon drenaggio del suolo delle piante domestiche.

Perché abbiamo bisogno di drenaggio per le piante da interno?

Per la vita di qualsiasi organismo, l'ossigeno è essenziale e i fiori interni non fanno eccezione. Durante l'irrigazione, se il terreno è denso d'acqua, alla fine sposta le particelle di ossigeno e questo contribuisce alla carenza di ossigeno del fiore.

Un corretto drenaggio è necessario per il deflusso di acqua in eccesso e consente inoltre alla pianta di respirare. Nel corso del tempo, una tale pianta potrebbe morire. Pertanto, per evitare questo, è necessario fare tutto qualitativamente. Ed è anche necessario, così come la scelta di una buona terra per un fiore.

Per ottenere un buon drenaggio è necessario tenere conto di diversi aspetti importanti che consentiranno alla pianta indoor di crescere in modo confortevole, come ad esempio:

Mattoni rotti usati come opzione di drenaggio

  • prendere in considerazione la dimensione del piatto;
  • che tipo di pianta;
  • quanto spesso ha bisogno di essere trapiantato;
  • quale umidità del suolo preferisce.

Tutti questi piccoli aspetti influenzano la scelta dei componenti per il drenaggio. Oggi, in qualsiasi negozio di fiori è possibile acquistare un prodotto pronto e usarlo durante il trapianto. Esistono molti tipi di questo materiale e puoi scegliere quello necessario. Ma è anche possibile fare tutto da solo usando, ad esempio, materiali improvvisati.

Cosa può sostituire il drenaggio per i colori domestici?

Succede che è necessario trapiantare un fiore di una stanza, ma non c'era un dispositivo speciale a portata di mano, è possibile sostituirlo con prodotti improvvisati, ad esempio frammenti spezzati, mattoni, schegge di mattoni, macerie. Ma vale la pena sapere che è necessario applicarli con attenzione, poiché potrebbero avere lati taglienti. Pertanto, prima di prenderli è necessario pulirli e quindi usarli.

I principali materiali per la produzione di drenaggio:

  • Uno dei materiali più comuni è la pietra frantumata o la ghiaia. Trattengono l'umidità molto bene, e quando il terreno si asciuga è facile riportarlo a terra, ma hanno un inconveniente piuttosto significativo. Tali vasi hanno un peso significativo, quindi questi metodi sono utilizzati al meglio per i fiori di grandi dimensioni.
  • Ciottoli, pietre di fiume per la base, ma prima di usarlo è necessario lavare via tutta la sabbia. Poiché questi piccoli granelli di sabbia possono intasare i fori nella pentola, riducendo così la possibilità di deflusso di acqua in eccesso.
  • Un altro materiale comunemente usato per il trapianto è la schiuma. È molto leggero, poroso, non intrappola l'umidità e può anche fungere da riscaldatore per le radici dei fiori dall'ipotermia.
  • Inoltre, oggi abbastanza spesso i coltivatori di fiori hanno iniziato a utilizzare muschio-sfagno speciale. Lui, oltre al fatto che trattiene bene l'umidità, ha anche un'ottima proprietà disinfettante. Ma per la maggior parte è usato per coltivare orchidee.
  • Oltre ai materiali di base per il drenaggio si può usare la vermiculite. Assorbe molto bene i fertilizzanti liquidi e liquidi e grazie a questo può servire da condimento per diversi mesi.
  • È inoltre possibile utilizzare materiali da costruzione, quali: mattoni rotti, grosse particelle di ceramica o piastrelle rotte. Ma assicurati di pulire gli angoli acuti, in modo che le radici della pianta non possano essere danneggiate.

Come fare un drenaggio con le tue mani da mezzi improvvisati?

Per fare un drenaggio con le proprie mani è necessario raccogliere un vaso di fiori, controllare i fori speciali per il deflusso dell'acqua. Se non ce ne sono, puoi farlo con un trapano e un trapano. Ma vale la pena ricordare che non dovrebbero essere molto grandi in modo che il materiale non possa perdere e non intasare i buchi.

Quindi sul fondo del vaso è necessario stendere un grande materiale selezionato in anticipo, ad esempio argilla espansa, pietrisco, ciottoli di circa 1,5 centimetri. Puoi usare pezzi di mattoni rotti, frammenti di un vaso di terracotta, ma devi tagliare tutti i lati taglienti. Lo strato successivo può essere usato come schiuma, e quindi la grande sabbia fluviale è anche di circa 1,5-2 centimetri e quindi è possibile stendere il terreno nutritivo e piantare la pianta.

Opzione di drenaggio della boscaglia di fragola

A seconda della presenza di fori, lo strato di drenaggio può essere di circa 5 centimetri. Di conseguenza, se i fori sono piccoli o completamente assenti, dovrebbe essere più alto. L'altezza media di questo strato è di circa 3 centimetri.

Il requisito principale per un buon deflusso di acqua dovrebbe essere:

  • la presenza di un corretto drenaggio;
  • fori corrispondenti;
  • la presenza di spazio d'aria tra la pentola e la padella in cui scorre l'acqua in eccesso.

Ciò consentirà all'ossigeno di fluire al sistema radicale del fiore e consentire loro di respirare e, di conseguenza, il fiore crescerà bene. L'assenza di una qualsiasi delle condizioni può portare a malattie e successivamente alla sua morte.

Gli errori principali nella produzione di drenaggio

Abbastanza spesso, nella fabbricazione di errori di drenaggio, vengono utilizzati, ad esempio, sabbia fine, che nel tempo può ostruire i fori. Inoltre, i materiali di drenaggio di grandi dimensioni sono utilizzati dolorosamente, che semplicemente non trattengono l'umidità e scorre nei vassoi dei fiori.

Pentole con diversi tipi di drenaggio per diverse piante

O utilizzare materiali naturali che hanno la proprietà di marcire, per esempio, la corteccia degli alberi, segatura, quindi può causare tutti i tipi di malattie delle piante d'appartamento. È altamente indesiderabile utilizzare trucioli di marmo, poiché interagendo con l'acqua può modificare in modo significativo l'acidità del terreno.

A seconda dell'uso del materiale, il drenaggio può durare a lungo, ad eccezione della plastica espansa. Dovrà essere rimosso e il fiore trapiantato perché le radici possono crescere in esso. In questi casi, la pianta deve essere trapiantata in 1-2 anni. Per quanto riguarda l'argilla espansa, i ciottoli possono essere usati per 5 anni e quindi devono essere sostituiti.

La cura adeguata della pianta è la chiave per la crescita confortevole di qualsiasi pianta. Pertanto, tenendo conto dei piccoli consigli sulla sua organizzazione, la pianta offre l'opportunità di accontentare i suoi colori brillanti per un tempo molto lungo.

Drenaggio per piante da interno

Per rimuovere l'acqua in eccesso dal terreno quando si piantano piante al coperto utilizzare il drenaggio. Questo è fatto in modo che il sistema radicale possa respirare. Il drenaggio è necessario per la maggior parte delle colture indoor, con la rara eccezione delle specie che amano particolarmente l'umidità.

Se l'irrigazione è troppo intensiva, lo scambio d'aria è disturbato, i microrganismi dannosi appaiono nell'ambiente privo di aria, il che è molto negativo per le radici e la crescita dell'intera pianta. In tali condizioni, la pianta svanisce rapidamente e può morire. Pertanto, le aperture speciali vengono fatte nei vasi per il deflusso di acqua in eccesso e uno strato di drenaggio è disposto sul fondo.

Fori di drenaggio

La presenza del drenaggio aiuta a creare condizioni ottimali per la crescita e lo sviluppo di piante da interno, è necessario per loro nella stessa misura di una corretta illuminazione, irrigazione o fertilizzante. La qualità del drenaggio dipende dalle dimensioni, dalla forma e dal materiale del vaso, nonché dal numero di fori di drenaggio e dalle loro dimensioni. Nei vasi di ceramica, spesso c'è solo un foro grande, il che è sufficiente, quelli di plastica sono prodotti completamente senza buchi e il fondo stesso deve essere perforato nella giusta quantità.

Ci sono drenaggi veloci e moderati. Per cactus, orchidee e piante grasse, una piccola pentola con diversi fori, riempita con un substrato con l'aggiunta di sabbia grossolana, mattoni frantumati o altri, che aiuterà a drenare rapidamente l'acqua, è più adatta.

Le piante che preferiscono un terreno umido sono piantate in una pentola con meno fori e un substrato denso.

Indipendentemente dalle dimensioni e dal numero di fori di drenaggio, è necessario assicurarsi che non ostruiscano i processi a terra o alle radici. Per evitare l'intasamento, è possibile stendere pietre di grandi dimensioni sul fondo in un piccolo strato. Se i fori sono ancora intasati, questo può essere visto dal contenuto di acqua nella padella immediatamente dopo l'irrigazione. Se è molto piccolo o per niente - i fori di drenaggio sono ostruiti. Devi mettere la pentola su un lato e pulirli con un bastone. Con il normale intasamento dei fori, è meglio trapiantare la pianta in un altro contenitore per evitare di marcire le radici.

Alcune specie di piante hanno un sistema radicale così sviluppato che riempie l'intero spazio del vaso. In questo caso, lo strato di drenaggio potrebbe non essere richiesto affatto, o deve essere molto sottile. Le radici saranno chiaramente visibili attraverso i fori di drenaggio e la loro condizione può essere facilmente rintracciata. Invece di drenare, puoi usare i ciottoli versati nel vassoio del vaso.

drenaggio

Dopo aver raccolto una pentola con le aperture necessarie, è necessario decidere sul tipo di drenaggio. I requisiti principali per esso - la capacità di passare acqua e aria, bassa attività chimica. Inoltre, non dovrebbe muffare e marcire.

La scelta di tale materiale è piuttosto ampia: argilla espansa, pietrisco, carbone, ciottoli, winterizer sintetico, cocci di ceramica e schiuma. Lo spessore dello strato di drenaggio di qualsiasi tipo per vasi con fori del diametro di 0,5-1 cm, se i fori sono più piccoli o meno, 3-5 cm. La parte superiore viene aggiunta al terreno in cui è piantata la pianta.

Tipi di drenaggio

Drenaggio di argilla espansa

Uno dei materiali comuni utilizzati dai coltivatori è l'argilla espansa. Può essere acquistato in un negozio specializzato dove vengono vendute piante e prodotti correlati. L'argilla espansa è un materiale da costruzione e funge da riscaldatore e attenuatore del suono. È fatto di argilla, ecologico e ha una buona igroscopicità.

In vendita puoi trovare argilla espansa con diverse dimensioni di granuli: sono grandi, medie e piccole. Le grandi dimensioni sono adatte solo per vasche o vasi da fiori di grandi dimensioni, quelli piccoli possono rimanere bloccati nei fori di drenaggio, quindi è ottimale utilizzare granuli di medie dimensioni con un diametro fino a 20 mm. Per vasi molto piccoli, si può prendere sabbia di argilla espansa con un diametro fino a 5 mm, è anche adatto come un disintegrante del terreno.

I vantaggi dell'argilla espansa in floricoltura sono la leggerezza, la capacità di assorbire l'umidità e dare se necessario, senza lasciare asciugare il terreno. Alcuni produttori impregnano l'argilla espansa con piante utili con microelementi usando le sue proprietà. La vita di servizio dell'argilla espansa è di 5-6 anni, dopodiché crolla e il drenaggio deve essere sostituito.

Drenaggio in ceramica

La ceramica rotta può essere usata come scarico, mettendo alcuni frammenti sul fondo del vaso con il lato convesso verso l'alto. Quindi viene aggiunto un piccolo strato di sabbia, per un vaso più grande può arrivare fino a 5 cm, quindi il terreno viene versato e la pianta viene piantata. I frammenti dovrebbero essere presi che non sono troppo grandi in modo che la sabbia non si sbricioli sotto di loro e non intasare i buchi nella parte inferiore.

Drenaggio in polistirolo

Gli imballaggi di schiuma non necessari possono anche fungere da drenaggio. Questo materiale ha tutte le qualità necessarie - leggero, resistente all'umidità, non soggetto a muffe. Ma è necessario usarlo con cautela, poiché le radici delle piante che sono facilmente danneggiate durante il trapianto possono crescere in esso.

Ghiaia o pietrisco

Hanno tutte le proprietà per un buon drenaggio del suolo - durabilità e igroscopicità, ma non si scaldano bene, quindi è consigliabile mettere vasi sul lato sud o est. Lo svantaggio è il loro peso considerevole, che appesantirà i già difficili contenitori di fiori.

Mattoni rotti

Prima di usarlo, si consiglia di macinarlo in modo che gli spigoli vivi non danneggino le radici. Il materiale naturale ha proprietà simili all'argilla espansa.

Cosa non può essere usato come drenaggio?

L'uso di materiali organici come gusci d'uovo, corteccia d'albero e gusci di noci non è raccomandato. Sono suscettibili di muffa e marciscono, hanno un effetto negativo sulla composizione acida del suolo e possono portare a una varietà di malattie delle piante d'appartamento o addirittura alla morte.

È indesiderabile utilizzare come sabbia di drenaggio, sia piccola che grande. Inceppa i fori di drenaggio, causando la decomposizione del sistema radicale. Quando usi i ciottoli di fiume, è necessario lavarli via dalla sabbia.

I granulati di marmo sono particolarmente inadatti, quando interagiscono con l'acqua, il terreno cambia notevolmente la composizione acida e diventa acutamente alcalino.

Cosa può essere usato come drenaggio. Sul mondo delle piante e della vita in campagna. Materiali di base per la produzione di drenaggio

Tutti, anche i fioristi più inesperti sanno che, quando si pianta una pianta d'appartamento in una ciotola, è necessario effettuare un drenaggio. Tuttavia, non tutti sanno che il dispositivo dello strato di drenaggio nella ciotola non è così semplice come sembra a prima vista. Perché le piante da interno necessitano di drenaggio, quale strato di drenaggio deve essere versato e quali materiali usare? Ci sono davvero un sacco di domande. Proviamo a capirlo e iniziare con le basi.

In generale, un piatto da 90 kg dovrebbe avere almeno 4-6 fori. Da parte sua, un contenitore da 130 kg dovrebbe avere almeno otto fori. Puoi mettere pietre o pezzi di ceramica sul fondo della pentola, ma con una miscela di terreno ben areato non sarà necessario e ruberà solo lo spazio prezioso per le radici.

Pentola a terra Mix

Una volta scelto il contenitore giusto, dovresti iniziare a pensare al mix di terre. Il terreno per le piante in vaso dovrebbe essere leggero e sciolto. La miscela per pentole dovrebbe contenere materia organica, così come elementi che forniscono ventilazione e conservazione dell'umidità. Il carbone di legna può essere un altro ingrediente.

Quindi, il drenaggio per le piante d'appartamento è un sistema la cui funzione principale è rimuovere l'umidità in eccesso. Include sia il vaso di fiori stesso, dotato di aperture speciali nella parte inferiore, sia uno speciale strato di materiali permeabili. Inoltre, il suolo con acqua e proprietà traspiranti può anche essere attribuito al sistema di drenaggio.

Il mix del giardino è molto più denso e può causare problemi con malattie e insetti. La maggior parte delle piante coltivate in contenitori sono felici in miscele di muschio di sfagno e vermiculite o perlite con l'aggiunta di compost. È anche facile acquistare combinazioni premiscelate appositamente progettate per le pentole.

Tuttavia, puoi anche preparare le tue combinazioni usando le seguenti ricette. Miscela organica: 20 kg di composto pronto, 5 chilogrammi di sabbia normale, 5 kg di vermiculite o perlite, 1 tazza di fertilizzante organico multiuso. La miscela totale: 4, 5 kg di vermiculite, 4, 5 kg di muschio di sfagno, 8 cucchiai di superfosfato, 8 cucchiai di calcare, 2 tazze di ossa di cibo. Miscela leggera: 20 chilogrammi di muschio di sfagno, 20 chilogrammi di vermiculite o perlite, 10 kg di compost, 1 tazza di concime organico granulato. Qualsiasi miscela di terra sarà compattata nel tempo.

Perché ho bisogno di drenaggio, capisco, forse, tutti gli amanti della flora della stanza. In condizioni naturali, l'acqua piovana scorre liberamente attraverso il terreno, alimentando le piante, ma senza ristagnare. L'eccesso penetra nel terreno formando acque sotterranee. Inoltre, non solo la parte fuori terra della pianta (tronco, rami, foglie), ma anche quella sotterranea (apparato radicale) dovrebbe essere fornita di aria. E se nell'ambiente naturale non ci sono problemi con questo - l'ossigeno e altri gas necessari vanno alle radici con l'acqua e attraverso il suolo, quindi nelle condizioni di coltivazione domestica la respirazione dell'apparato radicale è difficile.

Se le tue piantatrici sembrano pesanti e inondate, dovrai sostituire la miscela con terra fresca all'inizio della nuova stagione di crescita. D'altra parte, è possibile rivitalizzare il terreno con una miscela speciale per ottimizzare la resa, che reintegrerà le sostanze nutritive nel suolo impoverito.

La sabbia fa parte di molte miscele di terreno. Tuttavia, aggiungere sabbia come emendamento del terreno potrebbe non essere una buona idea. Ad esempio, se la sabbia viene aggiunta a un terreno prevalentemente argilloso, questo si tradurrà in una trama simile al cemento che non è adatto per la semina.

Materiali densi di cui sono fatti vasi da fiori moderni, praticamente non passano aria. E dove non c'è il flusso d'aria, l'acqua inizia a ristagnare e diventa acida, i processi di putrefazione si verificano, i parassiti si moltiplicano. Tutto ciò, alla fine, porta alla malattia e alla morte della pianta. Questo è il motivo per cui il corretto dispositivo di drenaggio è una delle fasi più importanti quando si piantano fiori al coperto.

Niente può infastidire quanto un computer che si chiude regolarmente. A volte questi viaggi sono preceduti da una terribile "schermata blu" e in altri casi i computer si spengono semplicemente senza preavviso. La chiave per coltivare meravigliose piante da interno è fornire loro ciò di cui hanno bisogno. Per le piante climatiche tropicali, la massima crescita fornisce un terreno umido e un'umidità elevata. Le condizioni di siccità possono spingere la crescita di altre piante, e alcune - in angoli bui.

Ma a prescindere dal tipo di pianta da interno che hai, avrai successo quando soddisfi i requisiti di base della cura e segui questi suggerimenti per avere piante da interno sane. Le diverse piante da interno necessitano di diversi livelli di luce.

Il drenaggio è davvero necessario? E che dire di quelle piante che crescono in un ambiente umido (per esempio,) o quelle che, al contrario, non hanno bisogno di annaffiature frequenti (cactus e succulente)? È sicuro dire che tutte le piante da interno hanno bisogno di drenaggio, ma il sistema di drenaggio potrebbe essere diverso. Dipende dal tipo di fiore di casa e dalla capacità in cui sarà piantato.

La luce più intensa è rappresentata dalle finestre rivolte a sud e ovest; luce meno intensa, vicino alle finestre rivolte a nord e ad est, o alle stanze interne lontane dalle finestre. Questo descrive un posto in una stanza che riceve il sole per diverse ore al giorno, ma dove la pianta non riceve la luce solare diretta. La luce per la crescita artificiale imita la luce naturale e può integrare la scarsa illuminazione. Molte etichette di piante per interni indicano "luce intensa indiretta".. Quando si acquista una pianta d'appartamento, è molto probabile che sia piantata nel fertilizzante del suolo con vari materiali, come torba, perlite, vermiculite o sabbia.

Drenaggio corretto delle piante domestiche

Quanto bene il fioraio ha organizzato il sistema di drenaggio dipende, in ultima analisi, dalla salute e persino dalla vita dell'animale domestico verde. È importante prestare attenzione sia al serbatoio di atterraggio stesso che all'altezza e alla composizione dello strato di drenaggio. Affrontiamo queste sfumature in modo più dettagliato.

Questo fertilizzante ammorbidisce le radici, trattenendo i nutrienti e l'acqua, permettendo all'acqua di drenare e creare sacche d'aria. Se è necessario sostituire o aggiungere terreno, scegliere il fertilizzante per vasi per piante da interno. Non aggiungere terreno dal giardino alle piante d'appartamento.. Un contenitore per una pianta da interno è più di una semplice decorazione. Assicurati di considerare le esigenze della pianta quando la scegli.

Per i vasi di piante da interno necessitano di fori di drenaggio: l'acqua deve defluire dal terreno e dalle radici. Se non ci sono fori di drenaggio nel vaso decorativo, usalo come vaso decorativo. I contenitori porosi, come i vasi di terracotta non finiti, perdono acqua attraverso la pentola, il che significa che avrete bisogno di annaffiare le piante più spesso.

  • Il materiale del vaso influenza il fabbisogno di acqua.
  • Le piante in vasi di plastica o smaltati richiedono un'irrigazione meno frequente.
Determinare quanto irrigazione è probabilmente la parte più difficile di piante d'appartamento in crescita.

Altezza di drenaggio

L'altezza dello strato, il cui scopo principale è il corretto drenaggio, dipende dalla pianta e dai piatti selezionati per la semina.

Come sai, possono essere di forme molto diverse, da strette e alte a larghe e basse. L'altezza del drenaggio dipende dalla forma del serbatoio. Quindi, in vasi alti e stretti, il terreno si asciuga lentamente, rispettivamente, in vasche di questo tipo, lo strato di drenaggio dovrebbe essere abbastanza voluminoso (4-6 cm). Bocce basse e larghe, al contrario, assumono un'ampia superficie del terreno attraverso la quale avviene lo scambio d'aria. Pertanto, il drenaggio in questo caso potrebbe essere leggermente inferiore (1,5-2 cm). Nei serbatoi standard, l'altezza e il diametro dell'anello superiore di cui sono uguali, la dimensione abituale dello strato di drenaggio è di circa 3 cm.

La domanda d'acqua dipende da diversi fattori, tra cui il livello di una pianta, suolo, aria, temperatura, umidità e livello di luce. Il fogliame influisce anche sull'uso dell'acqua. Spesso, le foglie di cera non perdono acqua così rapidamente come foglie morbide e rigogliose.

  • Prima di irrigare, controlla l'umidità del terreno con un metro o un dito.
  • Se il terreno è di circa 1, 5 pollici secchi, lasciarlo con acqua.
  • Applicare acqua lentamente per saturare il terreno.
  • Svuotare i vassoi decorativi se l'acqua rimane lì per più di un'ora o due.
  • Non lasciare mai pentole sull'acqua.
Le piante tropicali hanno bisogno di aria umida, che può essere un problema in inverno quando l'umidità relativa di una casa è tra il 5 e il 10 percento.

Le dimensioni di cui sopra sono applicabili solo per piatti di medie dimensioni, quindi è necessario apportare una correzione alla capacità dell'impianto di piantare. In generale, l'altezza dello strato di drenaggio in vasi alti e stretti dovrebbe essere 1/3 o 1/4 del volume totale, in basso e largo - 1/8, e nello standard - 1/5 o 1/6.

Anche il materiale di cui sono fatti gli utensili di fiori è importante. È noto che l'argilla non fusa ha una struttura porosa che consente il passaggio dell'aria. In tali vasi, le radici della pianta riceveranno una quantità sufficiente di ossigeno, quindi lo strato di drenaggio potrebbe essere un po 'più basso. Plastica, metallo, vetro, ceramica smaltata sono a tenuta d'aria, che dovrebbe essere presa in considerazione e compensato per questo inconveniente da una notevole altezza di drenaggio.

Come componente della miscela terrestre

  • Aumentare l'umidità intorno alle piante posizionando l'umidificatore circostante.
  • O posizionare le piante su un vassoio di pietra pieno d'acqua.
  • Mantenere il livello dell'acqua appena sotto le pietre.
  • Quando l'acqua evapora, l'umidità intorno alle piante aumenta.
  • È anche possibile far evaporare le piante con acqua a temperatura ambiente.
  • Evitare l'evaporazione di pareti o mobili.
Scopri quali sono le specifiche esigenze di temperatura per le tue piante.

Alcune piante, come il ciclamino o la calceolaria, preferiscono le basse temperature.

  • Altri, come il fico piangente, non tollerano le correnti fredde.
  • Individua tutte le piante lontano dai fori di riscaldamento.
Concimi le tue piante con un concime bilanciato destinato alle piante da interno.

Un altro fattore che richiede attenzione è il numero e il diametro dei fori di drenaggio nella vasca dei fiori. Più sono grandi e hanno il diametro maggiore, più basso dovrebbe essere lo strato di drenaggio. Anche le dimensioni delle frazioni di drenaggio dovrebbero essere prese in considerazione: non dovrebbero svegliarsi attraverso i buchi.

L'opzione migliore sarebbe un dispositivo di drenaggio a due strati: lo strato inferiore è una grande frazione, lo strato superiore è una piccola frazione. Un tale sistema passa perfettamente il liquido in eccesso senza intasare i fori di drenaggio e non svegliandosi.

Se sul terreno appaiono dei sali bianchi di fertilizzante, rimuoverli insieme a circa un quarto del terreno prima della lisciviazione.

  • Seguire sempre le indicazioni sull'etichetta.
  • Nel tempo, i sali dei fertilizzanti si accumulano nel terreno.
  • Utilizzare una quantità d'acqua approssimativamente pari al doppio del volume del piatto.
  • Versare lentamente, lasciando scaricare l'acqua dalla pentola.
Le piante succulente non hanno bisogno di molta acqua, ma quando sono innaffiate, è importante che l'acqua in eccesso possa lasciare il vaso da qualche parte. Tuttavia, le composizioni sono molto di moda in contenitori senza aperture, come vasi di fiori, contenitori di vetro, mangiatoie per uccelli, lebriglie, ecc. Sono molto decorativi e sono ideali per l'interno della casa, poiché l'acqua non si diffonde sui mobili o sul pavimento.

Il volume dello strato di drenaggio dipende dalle piante d'appartamento piantate. La patria di alcuni di loro è tropici piovosi, altri sono deserti secchi, ci sono quelli che sono venuti nelle nostre case da luoghi paludosi bagnati. Ecco perché prima di piantarlo è importante scoprire in quali condizioni naturali cresce l'uno o l'altro rappresentante del regno di Flora.

Le piante succulente non possono sopportare, inondando le radici e dopo un paio di giorni bagnati cominceranno a marcire

Scopri quanto spesso dobbiamo annaffiare le nostre piante grasse, questa è una vera sfida quando la padella si scarica bene, soprattutto se non c'è buco nel contenitore, perché questo tipo di pianta richiede che il substrato si asciughi rapidamente. Per questo motivo, è meglio usare pentole con fori di drenaggio, e questo è quello che dovresti fare se sei nuovo nella coltivazione di queste piante. Il tempo e l'esperienza aiutano a conoscere e migliorare la tecnica, quindi ti puoi chiedere cose più complesse.

Di norma, i residenti nel deserto e in altre regioni con climi caldi e secchi (cactus e piante grasse, alcuni tipi di palme) necessitano di un buon drenaggio. Uno strato di drenaggio basso è adatto per le piante paludose e gli epifiti in caso di utilizzo di uno speciale terreno permeabile all'aria, costituito principalmente da corteccia.

Utilizzare un substrato molto poroso e arioso.

Il substrato idealmente drenante è ideale in qualsiasi circostanza, ma è estremamente importante quando non ci sono fori nella pentola, perché fornisce un maggiore flusso d'aria alle radici della pianta. Sebbene l'acqua non abbia spazio per il flusso, è più facile evaporare se il suolo è poroso e aerato.

Misura l'acqua necessaria per l'irrigazione.

Puoi anche cucinare a casa con gli ingredienti base che avevo, ma con sabbia o pomice più spessa. Uno dei maggiori problemi di un vaso senza drenaggio è sapere quanta acqua è stata versata, solo quelli in vetro o plastica trasparente vengono salvati da questo, in quanto consente di verificare visivamente l'umidità del terreno. In altri, l'ingegno deve essere affinato.

materiale

I principali materiali utilizzati per lo strato di drenaggio del dispositivo sono:

  • argilla espansa
  • mattoni rotti
  • frammenti di argilla, frammenti di stoviglie in ceramica,
  • schiuma di plastica
  • ciottoli, piccole pietre schiacciate, ghiaia,
  • carbone,
  • perlite, vermiculite

L'uso di ognuno di essi ha i suoi vantaggi e svantaggi, a volte trascurato.

Un giorno un amico mi disse che sapeva come farlo pesando la pentola con la mano: notò il peso quando il terreno era asciutto, e anche quando versammo l'acqua, lei sapeva quanta acqua aveva da abbeverare. È meglio usare un bicchiere o una tazza, anche un cucchiaio, se il vaso è molto piccolo. Innaffiare con un grande annaffiatoio o mettere un contenitore sotto il rubinetto è l'opzione peggiore: a cui vuoi dare un account, sei passato!

Quanta acqua versare in ogni irrigazione

Ecco la domanda "quiz": l'obiettivo è quello di bagnare l'intero substrato, che abbiamo lasciato asciugare completamente prima di ri-irrigare. Se c'è un bicchiere di terra nel contenitore, inizia a versare mezzo bicchiere d'acqua. Ora è necessario osservare le piante per vedere come si sviluppano con così tanta acqua e per essere attenti ai sintomi in caso di problemi. Il contenuto di umidità di un substrato dipende da diversi fattori: composizione, temperatura, insolazione, ventilazione, ecc. se il contenitore si trova su una terrazza molto soleggiata, può richiedere l'irrigazione ogni due o tre giorni, se è nell'ombra, può essere necessario solo una volta alla settimana, se il substrato è permeabile, si asciugherà prima che diventi compatto, ecc.. quello che non dovresti mai permettere è che la superficie della terra sia allagata o troppo bagnata per più di due ore, che di solito è un segno che hai passato.

Forse il materiale più popolare per il drenaggio, venduto in tutti i supermercati e negozi specializzati di fiori. Lo scopo previsto di claydite è l'isolamento degli edifici, ma il materiale è così adatto per la progettazione dello strato di drenaggio che è diventato ampiamente utilizzato in floricoltura.

Quanto spesso per annaffiare le piante grasse

Usa questo metodo come punto di partenza e regola la quantità che vedi a seconda dei segnali dati dalla tua pianta nelle settimane successive. Sia la quantità di acqua che usi, sia la frequenza dell'irrigazione influenzano le piante grasse per crescere in salute e bellezza. La frequenza di irrigazione non dipende dal tipo di contenitore in cui si trovano le piante, indipendentemente dal fatto che abbia una presa d'acqua: le succulente devono essere re-irrigate quando il substrato è completamente asciutto.

Come sapere se il substrato è asciutto

Anche quelli che diventano rugosi per disidratazione possono ripristinare il loro aspetto elegante quando sono di nuovo idratati. Ciò che è molto più difficile è il salvataggio di una succulenta che affoga, perché è stata inondata, marcisce e non c'è modo di invertire questa situazione. Questo è quando una tecnica di pesatura della banca può essere utilizzata per sapere se è necessario o meno. Se non sei sicuro di questo sistema, puoi usare una bacchetta di legno: tagliala per mezzo minuto sul terreno, se è bagnata, quando viene rimossa, non hai ancora bisogno di annaffiarla.

L'argilla espansa o la ghiaia in argilla espansa sono particelle di argilla espansa e cotta. Le dimensioni delle frazioni di argille possono essere diverse: da grandi a piccole, quasi sabbiose. In floricoltura, di regola, viene utilizzata argilla espansa srednefraktsionny (da 5 a 20 mm).

Una delle preziose proprietà dell'argilla espansa, così come di altri materiali fatti di argilla, è la capacità di accumulare umidità e, se necessario, darla via. Pertanto, il supporto idrico ottimale viene mantenuto nel substrato.

I vantaggi dell'argilla espansa utilizzata come materiale di drenaggio:

  • disponibilità e prezzo basso
  • peso ridotto
  • la capacità di assorbire l'acqua
  • durata (la durata è di almeno 4-5 anni).

Tuttavia, c'è un lato negativo nell'uso di claydite. Ad esempio, secondo alcuni giardinieri, è in grado di modificare l'equilibrio acido-base del suolo, che influisce negativamente sulla salute dell'animale domestico verde.

[!] A volte è utile versare argilla sulla superficie del substrato, eliminando il surriscaldamento del terreno e l'eccessiva evaporazione dalla sua superficie. Tuttavia, in alcuni casi ciò può comportare una ridotta circolazione dell'aria e muffe.

Mattoni rotti

Il mattone rosso è un materiale da costruzione fatto di argilla, quindi, per le sue proprietà, la mollica di mattoni rossi è molto simile all'argilla espansa. Se, per qualche ragione, non c'è la possibilità di acquistare argilla espansa, si può completamente fare con mattoni rotti, organizzando uno strato di drenaggio di questo materiale.

Frammenti di argilla, frammenti di stoviglie in ceramica

Un altro materiale drenante facilmente accessibile è costituito da frammenti e schegge. Alcuni coltivatori raccolgono tazze e piatti rotti, utilizzandoli successivamente per lo strato di drenaggio del dispositivo.

E questo è abbastanza giustificato: hanno un peso ridotto, non assorbono e non intrappolano l'umidità. L'unico aspetto negativo dei frammenti è rappresentato dagli angoli acuti, che sono facili da ferire, quindi è meglio lavorare con tali materiali di drenaggio in guanti spessi.

Recentemente, tra i floricoltori, è apparsa una nuova moda: usare pezzi di plastica espansa come drenaggio. E, mentre alcuni sono sospettosi di questo materiale sintetico, altri, senza dubbio, addormentano il fondo del vaso di fiori.

Polyfoam è, infatti, espanso, plastica cellulare, ed è usato ovunque, dalla costruzione al confezionamento di vari beni. I vantaggi della plastica espansa, come nel materiale di drenaggio, sono molti:

  • la disponibilità,
  • sterilità (non crea un ambiente favorevole per lo sviluppo di funghi),
  • mancanza di assorbibilità.

La schiuma non assorbe affatto e non rinuncia all'umidità, che, in alcuni casi, è il suo innegabile vantaggio. Se il fioraio ha bisogno di uno strato di drenaggio che trattiene l'acqua, un po 'di idrogel può essere mescolato nei pezzi di schiuma.

Tuttavia, questo materiale presenta alcuni inconvenienti, ad esempio:

  • la capacità delle radici di crescere attraverso la schiuma (rendendo difficile la rimozione durante il trapianto),
  • troppo poco peso.

Quest'ultima proprietà del materiale crea qualche inconveniente quando viene utilizzata in vasi di plastica leggera: i piatti instabili con una base debole possono rotolare sotto il peso della pianta. D'altra parte, la facilità della schiuma - un vantaggio indiscusso quando si riempiono i piatti di ceramica sfusi. Questo materiale non aggiungerà peso a un vaso di fiori già pesante.

Ciottoli, pietrisco, ghiaia

Un altro materiale di drenaggio gratuito utilizzato da molti amanti dei fiori indoor sono le piccole pietre: ciottoli, ghiaia o ghiaia. L'uso di piccoli frammenti di pietre è pienamente giustificato - passa perfettamente l'acqua senza ritardarla o assorbirla.

Tuttavia, ci sono notevoli svantaggi. E ciottoli, pietrisco e ghiaia sono pesanti e la capacità, parzialmente riempita con questi materiali, può diventare semplicemente troppo pesante. Tuttavia, nel caso di usare uno strato di drenaggio da pietre in un vaso di plastica leggero, lo svantaggio si trasforma in una virtù: il contenitore di plastica sarà stabile e non si rigirerà.

Un altro svantaggio delle pietre, notato da molti coltivatori esperti - la loro alta conduttività termica. Pertanto, la pianta, svernando sul davanzale della finestra, può sovraraffreddarsi e, di conseguenza, ammalarsi

Un ottimo materiale di drenaggio naturale è il carbone di legna. Le sue qualità positive:

I funghi patogeni che causano muffe non si sviluppano nel carbone, e quindi le radici della pianta nel substrato con il carbone saranno molto meno suscettibili alla decomposizione. Il carbone non modifica l'equilibrio acido-base del suolo e ha proprietà disinfettanti. E non puoi solo comprare il carbone, ma anche raccoglierlo gratuitamente, che è importante nel caso di una vasta collezione di fiori.

Tuttavia, in ogni barile di miele c'è un unico neo. Se parliamo di carbone, come componente dello strato drenante, è:

  • l'assorbimento dell'umidità è troppo alto
  • eccessiva leggerezza
  • pachkuchest.

Vermiculite e Perlite

Nonostante la diversa origine, la vermiculite e la perlite hanno proprietà comuni: resistenza alle infezioni, sterilità, bassa conduttività termica e, pertanto, possono essere utilizzate come strato di drenaggio. Il terreno, che consiste in questi due componenti, è molto meno acidificato, e funghi e muffe praticamente non si moltiplicano. Di norma, i suddetti materiali sono utilizzati come additivi per il substrato, ma anche il loro uso nella sua forma pura come drenaggio è pienamente giustificato.

L'unico inconveniente di questi materiali è l'alto prezzo e l'inaccessibilità: possono essere acquistati solo in negozi specializzati di fiori.

Errori comuni

Quando il dispositivo di drenaggio, i coltivatori inesperti spesso commettono errori che portano a malattie e persino alla morte delle piante. E il più importante di questi è l'uso di materiali inappropriati. Ce ne sono diversi:

  • la sabbia
  • corteccia d'albero, foglie di tè, noci e gusci d'uovo
  • gettoni di marmo e granito.

Ad esempio, la sabbia sul fondo di un vaso di fiori non solo devia, ma trattiene anche l'acqua, impedendone l'evaporazione. Una violazione del bilancio idrico porterà all'acidificazione del suolo e allo sviluppo di processi putrefattivi, che a loro volta influenzeranno negativamente la salute della pianta. Inoltre, la sabbia può ostruire completamente il foro di scarico.

Corteccia d'albero, foglie di tè, noci e gusci d'uovo sono componenti di origine animale e vegetale, che possono contenere un numero di agenti patogeni. Per questo motivo esiste un'alta probabilità di sviluppare muffe e altre malattie fungine nel substrato.

Drenaggio per piante d'appartamento - una componente molto importante nella cura del fiore. Perché abbiamo bisogno di drenaggio? A causa del drenaggio, non c'è ristagno d'acqua nella pentola, e contribuisce anche al flusso di ossigeno alle radici della pianta.

È necessario ricordare che se non ci sono fori nel vaso, l'efficienza del drenaggio è notevolmente ridotta. Poiché l'effettiva rimozione del liquido in eccesso viene effettuata attraverso di loro, l'aria entra nelle radici del fiore.

  1. Il drenaggio costante è richiesto per giacere sul fondo del serbatoio.
  2. Se lo strato di drenaggio è debole, nella maggior parte dei casi si verifica la carenza di ossigeno e la decomposizione della radice. Quanto è efficace lo strato di drenaggio - tutto dipende dalla scelta del materiale. Inoltre, è necessario considerare la dimensione e la forma del vaso e i fori di drenaggio.
  3. Per tutti i fiori che vengono coltivati ​​in casa è consentito l'uso di serbatoi con fori di drenaggio. Solo l'estensione del terreno drenato per un singolo fiore è personale.
  4. Ad esempio, per cactus utilizzando il metodo di drenaggio rapido. Per fare questo, prendi una piccola pentola per piantare, in cui ci sono molti buchi, e versa la miscela di terra porosa.
  5. I coltivatori esperti raccomandano di usare un drenaggio moderato per i fiori che devono essere annaffiati regolarmente. Il serbatoio è pieno di terreno, che mantiene perfettamente l'umidità. Inoltre, il numero di fori nel piatto dovrebbe essere piccolo.
  6. Durante la posa del drenaggio, è necessario prima mettere la maggior parte del materiale, dopo di che la frazione media e fine in cima, solo non confondere. Si raccomanda di scuotere il vaso 2-3 volte senza fallo, in modo che il materiale riprenda grandi vuoti tra le particelle.
  7. L'irrigazione dei fiori interni viene eseguita individualmente. Tuttavia, i fori ostruiti nel vaso influenzeranno molto gravemente qualsiasi pianta, anche quelli che non hanno bisogno di essere drenati.

Come organizzare correttamente il drenaggio?

Per evitare il blocco dei fori, è necessario posizionare uno strato di pietre immacolato sul fondo del serbatoio, grazie al quale il liquido scorre attraverso i fori. Uno spesso strato di terra e radici è anche in grado di bloccare i fori di drenaggio.

Se l'irrigazione era abbondante e il liquido è scarsamente rimosso, quindi, i fori sono intasati.

Se questo accade con la successiva bagnatura, è necessario trapiantare i fiori in un'altra vasca con una miscela di terreno fresca.

Selezione del materiale

Per quanto riguarda il materiale più adatto per il drenaggio, in questo caso dipende tutto dalla tua immaginazione. Nella maggior parte dei casi, i coltivatori di piante preferiscono argilla espansa, pietrisco, plastica espansa, ciottoli, piccoli mattoni, ghiaia e altri. Fondamentalmente, il drenaggio è alto 3 centimetri dal fondo del vaso. Per i singoli fiori, il vaso è riempito per un terzo. A tali piante appartengono, e altri.

I fioristi quando scelgono il materiale per il drenaggio preferiscono il claydite più di tutti. È venduto in ogni negozio di fiori. L'argilla espansa assorbe facilmente l'umidità e, dopo l'essiccazione, il terreno lo cede. Resti di acqua in eccesso senza troppe difficoltà escono dal vaso, drenando su pietre sferiche.

L'argilla espansa è un materiale abbastanza leggero che non aggrava il serbatoio con un fiore e può fungere da drenaggio per circa 4 anni. Quando viene eseguito un trapianto, è cambiato. Le pietre di argilla possono anche essere usate per pacciamare lo strato superiore della terra. Non consente la formazione di una crosta, l'essiccazione della terra. L'argilla espansa consente il passaggio dell'acqua alle radici e impedisce l'emergere di muschio e muffe.

Puoi fare il drenaggio da solo. Piatti o mattoni in ceramica sono molto simili nelle loro qualità con l'argilla espansa. Sono tutti fatti con argilla cotta. L'argilla espansa è un buon materiale per il drenaggio, che viene schiacciato in piccoli pezzi prima dell'uso.

La ghiaia e la pietrisco hanno una buona resistenza. L'acqua filtra perfettamente attraverso di loro e non c'è distruzione. L'unico svantaggio di questi materiali è che sono pesanti e la terra è troppo fredda. Le pietre non trattengono il calore, quindi i fiori con drenaggio simile sono meglio posizionati sulle finestre a sud.

Altro per il drenaggio con schiuma. Non forma muffa e non c'è marcescenza. La schiuma schiacciata non assorbe il liquido, facendolo passare facilmente nei fori di drenaggio. Inoltre, la schiuma protegge i fiori interni dall'ipotermia. È abbastanza morbido, quindi, le radici giovani spesso vi penetrano profondamente. Con il prossimo trapianto, vengono semplicemente eliminati. Sul fondo della pentola mettete uno strato di schiuma con una dimensione di 3 cm, poi un piccolo strato di sabbia e terra. Quindi puoi piantare piante d'appartamento.

Durante il trapianto e la semina, è imperativo utilizzare il drenaggio per i fiori interni. Questo proteggerà i fiori dall'umidità in eccesso, fornirà l'apparato radicale con l'ossigeno.

In nessun caso si devono usare uova e gusci di noce per il drenaggio. Quando l'umidità colpisce questi materiali, possono marcire, modellare, influenzare l'acidità della terra, che alla fine porta a varie malattie nelle piante d'appartamento. Se non rispondi immediatamente, allora il fiore è completamente in grado di morire.

Non è permesso usare ancora la sabbia. Quando si annaffia, è pieno di particelle di terra e semplicemente ostruisce i fori di drenaggio, il che porta al ristagno di umidità alle radici e alla loro decomposizione. I ciottoli di fiume sono ammessi, basta liberarsi della sabbia.

I professionisti non consigliano di utilizzare granito e graniglia di marmo per il drenaggio. Ciò può essere spiegato dal fatto che i sali, che sono presenti nella composizione di granito e marmo, agiscono con acqua e fortemente acidificano il terreno.

Il drenaggio include non solo un eccellente materiale permeabile ai liquidi, ma anche la capacità di ridurre il flusso di liquido. Se il supporto ristagna regolarmente l'acqua, il drenaggio non è semplicemente necessario. Dopo il successivo inumidimento, è imperativo che tu dreni il liquido in eccesso. Se questa possibilità è esclusa, il serbatoio sul pallet deve essere posizionato su un'alzata in modo che la parte inferiore del serbatoio sia nell'aria e non nell'acqua.

Come realizzare e decorare vasi con fiori interni con le tue stesse mani? Possibili materiali per la produzione Come usare akvagrunt per i fiori