Impianti di trattamento biologico

Per la pulizia dei liquami domestici delle città, gli insediamenti di cottage e cottage di AGK ECOLOGY offrono impianti di trattamento delle acque reflue biologiche.

Gli impianti di trattamento biologico sono utilizzati nella pulizia delle abitazioni e in acque reflue simili nei casi in cui non esiste un sistema centralizzato di trattamento delle acque reflue. Questo si applica a diversi tipi di insediamenti e, in generale, a strutture e complessi separati. Può essere campeggi, edifici amministrativi, case di riposo, case di cura, monumenti storici e architettonici.

I nostri impianti di trattamento biologico delle acque reflue soddisfano pienamente gli standard di sicurezza e igiene. Le attrezzature per la pulizia sono costituite da serbatoi in vetroresina rinforzata estremamente resistente che soddisfano i requisiti sanitari ed epidemiologici. I nostri sistemi biologici assicurano il raggiungimento di standard per lo scarico in mare e per la pesca a fini economici.

I nostri bio-VOC sono caratterizzati da una dimensione minima della zona di esclusione, che libera un'area utilizzabile dall'uso improprio del terreno: la zona di protezione sanitaria (SPZ) non supera i 20 m, che è 5-8 volte più piccola della SPZ standard.

Questa caratteristica del nostro bio-LOS è particolarmente richiesta in aree con ambienti specialmente protetti di aria e acqua, perché oltre ad un efficace trattamento delle acque reflue, caratterizzato da un alto livello di assorbimento degli odori sgradevoli.

Gli impianti di trattamento biologico per edifici amministrativi di imprese industriali sono sviluppati individualmente per ciascun oggetto, tenendo conto di una serie di fattori:

  • caratteristiche della presenza e della miscelazione delle acque reflue;
  • programma di lavoro;
  • specifiche di posizione geografica;
  • regole per il ricevimento di acque reflue industriali, ecc.

I nostri bio-VOC sono utilizzati anche per il trattamento delle acque reflue industriali, equiparate nella composizione ai rifiuti domestici, per la depurazione delle acque reflue,

  • lavorazione della carne,
  • lavorazione del pesce,
  • impianti di lavorazione del latte,
  • impianti di produzione di ortaggi, frutta, celle frigorifere, caseifici, alcool, zuccherifici e molini, officine culinarie.

Tali acque reflue hanno una composizione simile a quella domestica e necessitano di essere pulite con il fango attivo.

Il nostro bio-LOS beneficia di una varietà di posizioni:

  • bassi costi operativi e di capitale
  • 5-8 volte meno della zona di protezione sanitaria (SPZ);
  • odore e rumore bassi
  • efficace sistema di disidratazione dei fanghi
  • apparecchiature elettriche a basso rumore

e altri - caratteristiche progettuali, tecnologiche e tecniche. Quindi, non richiedono supporti aggiuntivi; il flusso gravitazionale delle acque reflue elimina l'uso di costose apparecchiature elettriche, riduce al minimo il consumo di energia e i costi operativi in ​​generale.

La disposizione degli impianti di trattamento su più linee consente di aumentare la loro produttività aggregata e assicura anche la sequenza della loro messa in servizio.

I nostri bio-VOC hanno una durata di servizio di ≈50 anni, che è garantita dall'uso di fibra di vetro rinforzata ad alta resistenza, che non è esposta a sostanze corrosive.

Il breve periodo di installazione e i prezzi accessibili degli impianti di trattamento biologico da noi offerti sono garantiti da un'ampia gamma di soluzioni di progettazione pronte all'uso (senza costi aggiuntivi) e dalla fornitura di impianti di trattamento da parte delle unità di pronto intervento di fabbrica.

Le attrezzature tecnologiche di bio-VOC possono essere collocate sia nei condotti sotterranei in vetroresina sia nel padiglione tecnologico di un edificio prefabbricato.

Bio-LOS può essere controllato direttamente dal quadro di controllo dell'edificio tecnologico o da remoto dalla sala di controllo. La trasmissione dei dati può essere effettuata tramite fili, canali radio o comunicazioni mobili. Il sistema di controllo automatizzato monitora lo stato di sensori, pompe, compressori, reagenti, unità di disinfezione UV, unità di disidratazione dei fanghi e così via. In caso di guasto, viene dato un segnale corrispondente alla sala di controllo con l'inizio delle azioni di emergenza.

Tecnologia del trattamento biologico delle acque reflue

A seconda della capacità e dell'applicazione, gli impianti di trattamento biologico possono includere SPS per alimentazione a pressione e rimozione di liquami, camere di distribuzione, pozzi rotanti, ecc. Il completamento e le dimensioni complessive di bio-LOS sono determinati dal progetto in base alle raccomandazioni dei nostri specialisti.

Ricordiamo inoltre che utilizziamo il letame di pollame bruciando con la produzione di calore, vapore, elettricità, fertilizzanti organici e minerali per le nostre esigenze e per le vendite esterne; Creiamo impianti di trattamento delle acque reflue per il trattamento delle acque reflue di imprese alimentari, scarichi di tempesta, SPS, impianti di trattamento delle acque industriali.

Ricordiamo inoltre che utilizziamo il letame di pollame bruciando con la produzione di calore, vapore, elettricità, fertilizzanti organici e minerali per le nostre esigenze e per la vendita; Creiamo impianti di trattamento delle acque reflue per il trattamento delle acque reflue di imprese alimentari, scarichi di tempesta, SPS, impianti di trattamento delle acque industriali.

Come utilizzare le strutture di trattamento biologico nel paese?

Impianto di trattamento semplice

I villaggi delle vacanze assumono gradualmente un aspetto civile. La loro architettura, il design delle facciate, il design del paesaggio stanno cambiando. I bagni con i loro pozzi neri e l'odore sgradevole sono praticamente scomparsi. Ma se negli appartamenti di città non devi pensare a cosa fare con le acque reflue, allora questa domanda è rilevante per i residenti estivi. E qui puoi usare due opzioni: raccogliere le acque reflue e portarle in luoghi designati o smaltirli con l'aiuto di impianti di trattamento biologico.

La seconda opzione trova sempre più i suoi aderenti. Perché?

  • Innanzitutto, a causa della qualità del riciclaggio. Dopotutto, non è necessario impegnarsi in affari spiacevoli come la rimozione delle scorte.
  • In secondo luogo, a causa della semplicità delle strutture. E tra loro ci sono sia opzioni abbastanza costose che economiche.

Qual è il principio di tali dispositivi?

La base del trattamento biologico

Questo processo si basa sulla capacità dei batteri di distruggere la materia organica. E il liquame e le acque reflue sono al cento per cento organiche.

Ci sono due modi di trattamento biologico:

  • Aerobico: quando la distruzione avviene in presenza di ossigeno.
  • Anaerobico - senza ossigeno.

Notare altre due posizioni che caratterizzano lo schema di purificazione:

  1. Creazione di condizioni naturali.
  2. Creare condizioni artificiali.

Sempre più spesso, il secondo schema viene utilizzato per le case di campagna, in quanto il più efficace. Dopotutto, c'è una quantità talmente grande di impurità che i batteri non riescono a farcela. E questo porta all'inquinamento del suolo e dei corpi idrici.

Impianti di trattamento delle acque reflue artificiali

Strutture di trattamento (locali) autonome "TOPAERO"

Ci sono due tipi qui:

  1. Unità di aerazione - aerotank, reattori.
  2. Fosse settiche di varie modifiche.

Il compito principale delle strutture di trattamento basate sul trattamento biologico è la rimozione della materia organica. Pertanto, l'intero processo si basa su questo principio.

Ma c'è un tale indicatore come efficienza. E qui è necessario calcolare con precisione se l'installazione scelta da voi funzionerà in modo efficiente, se il suo volume è sufficiente per smaltire gli scarichi in entrata.

Va tenuto presente che i batteri possono processare solo una certa quantità di materia organica. E se ci sono pochi microrganismi, allora non c'è bisogno di parlare di efficienza. E il numero di batteri è limitato dal volume di un serbatoio settico o dall'installazione di aerazione.

Esistono prodotti chimici standard per la rimozione dei quali vengono calcolati questi tipi di apparecchiature. È azoto e fosforo. Calcola l'efficienza della loro rimozione può essere in fase di progettazione del sistema fognario di un sito del paese.

Ma nelle fognature c'è un gran numero di altri elementi. Ad esempio, ferro, manganese, prodotti petroliferi, alluminio e così via. Calcolare la loro decomposizione dei batteri è semplicemente impossibile.

Pertanto, una situazione interessante. Per ogni elemento chimico c'è una certa soglia del suo contenuto nell'effluente. E se questa soglia viene superata, allora c'è un'alta probabilità che i microrganismi semplicemente non resisteranno al carico. Moriranno o saranno depressi dall'ambiente, portando a una diminuzione del processo di riciclaggio. Cioè, la percentuale di acque reflue nell'acqua purificata diventerà immediatamente più alta.

E un'altra cosa a cui prestare attenzione. L'efficienza di rimozione di ciascun elemento nelle acque reflue è un valore costante. È impossibile influenzarlo. Non si può costringere i batteri a mangiare più sostanze organiche di quante possano. L'unica via d'uscita è aumentare il numero di microrganismi.

Quindi i batteri devono avere condizioni di esistenza adeguate e allo stesso tempo riprodursi bene. E l'ossigeno aiuta la loro riproduzione.

Attrezzature di depurazione

Attrezzatura domestica delle acque luride

Le attrezzature per gli impianti di trattamento biologico delle acque di scarico sono fosse settiche e impianti di aerazione. La domanda su cosa scegliere, tormenta sempre gli sviluppatori del paese. Quindi capiamo questo.

Iniziamo con le installazioni di aerazione. Spendono quasi il cento per cento delle pulizie. L'acqua dopo questo tipo di attrezzatura può essere utilizzata per l'irrigazione.

In molti casi, si tratta di installazioni volatili. Sono costosi e la loro installazione può essere eseguita solo da uno specialista. Ma su tali dispositivi dicono - imposta e dimentica. Ciò significa che le tue spese sono compensate dalla calma per il tuo tempo libero e dalla qualità dello smaltimento dei prodotti di depurazione.

Ma più settico richiesto. È con il loro aiuto che i sistemi fognari sono installati nelle aree suburbane. Ed è collegato:

  • Innanzitutto, con il prezzo.
  • In secondo luogo, non sono praticamente inferiori in termini di qualità di utilizzo a tipi complessi di apparecchiature di depurazione. Alcuni di questi mostrano risultati fino al 98%.
  • In terzo luogo, con la semplicità della costruzione.

Tali installazioni eseguono quasi il 100% di pulizia.

Esistono tipi di fosse settiche che puoi costruire con le tue mani. Ad esempio, anelli in cemento armato, vari tipi di contenitori e così via. Per costruire una fossa settica per lo smaltimento delle acque reflue, è necessario non solo creare condizioni per l'attività vitale dei batteri, ma anche prendersi cura dello smaltimento delle acque depurate.

L'acqua dalla fossa settica non può essere rimossa in acqua. Pertanto, è necessario costruire dispositivi aggiuntivi come campi di filtraggio o pozzi di filtro. E questo non è solo denaro, ma anche tempo e lavoro.

Tuttavia, le fosse settiche sono molto più economiche delle installazioni fisse. Forse è per questo che sono così popolari. E se sorge la domanda, quali strutture di trattamento biologico utilizzare nelle aree suburbane, allora la maggior parte degli sviluppatori indicherà una fossa settica.

Non criticheremo le installazioni di aerazione per il loro alto prezzo: ne vale la pena. Ma sempre più residenti di campagna che onorano il comfort non risparmiano denaro. Pertanto, è impossibile dire che le unità di aerazione sono meno popolari. Ogni tipo di strutture ha i propri consumatori.

Il principio di funzionamento degli impianti di trattamento delle acque reflue. Tipi di strutture per il trattamento

Contenuto dell'articolo

APPUNTAMENTO, TIPI DI STRUTTURE DI TRATTAMENTO E METODI DI PULIZIA

La persona nel corso della sua vita per vari bisogni usa l'acqua. Con il suo scopo, diventa inquinato, la sua composizione e le sue proprietà fisiche cambiano. Per il benessere sanitario delle persone, questi scarichi sono scaricati dagli insediamenti e per non inquinare l'ambiente, vengono trattati su complessi speciali.

Un impianto di trattamento delle acque reflue è un insieme di attrezzature tecnologiche che consente il trattamento delle acque reflue fino a valori standard, tenendo conto delle esigenze locali e del successivo scarico di acqua chiarificata in un laghetto o di un sistema fognario comunale. È anche possibile il loro riciclaggio e riutilizzo nelle esigenze tecniche di varie imprese.

Le strutture di trattamento sono urbane e locali. Qual è la differenza?

  • Alla città arriva una miscela di famiglie (domestiche e fecali) dalla popolazione, effluenti industriali da imprese e piogge dopo precipitazioni o scioglimento delle nevi. Cioè, il più delle volte il liquame negli impianti di trattamento delle acque reflue urbane di natura mista
  • Quelli locali sono installati, ad esempio, nelle imprese per rimuovere la quantità principale di inquinanti negli effluenti industriali prima di riversarli nel collettore della città o prima di ritornare al processo.

L'acqua è inquinata dai seguenti fattori:

  • Da residenti di località, personale in varie imprese (acque reflue domestiche o domestiche)
  • Se usato per scopi tecnologici (produzione)
  • Precipitazione o scioglimento della neve (pioggia e neve scongelata).

Spesso gli scarichi sono di tipo misto e comprendono diverse varietà. Ad esempio, dagli scarichi di produzione industriale si formano:

  • processo effluente
  • famiglia dal personale
  • atmosferico da scioglimento della neve e pioggia sul sito industriale.

Per progettare correttamente un sistema di drenaggio e la selezione delle attrezzature, è necessario scegliere il giusto metodo di pulizia in base alla composizione qualitativa dell'effluente, che è diversa. Come risultato dell'uso dell'acqua in varie sfere della vita, la composizione dell'effluente cambia.

  • minerale
  • organico
  • biologico
  • origine batterica

Nell'acqua sono presenti in:

  • non disciolto
  • sciolto
  • forma colloidale.

Dal punto di vista sanitario, l'inquinamento organico è il più pericoloso, poiché quando marciscono emettono gas dannosi per l'odore: acido solfidrico, ammoniaca, anidride carbonica e microbi che causano febbre tifoide, dissenteria e così via.

Tipi di inquinamento dipendenti dalla natura dell'effluente:

  • Le acque reflue domestiche (domestiche e fecali) sono inquinate da sostanze minerali, organiche e batteriologiche.
  • La composizione della produzione è suddivisa in condizioni di pulizia e inquinamento. Gli scarichi condizionalmente puliti sono formati da parti di raffreddamento e non sono contaminati da impurità specifiche. Contaminato può contenere sostanze tossiche e radioattive dannose.
  • Pioggia e fusione si contaminano principalmente da impurità minerali, ma da siti industriali possono contenere sostanze organiche e nocive.

Per la rimozione da tutte le fonti di istruzione, per il trasporto e il trattamento delle acque reflue è il sistema fognario, che è:

Fig.1 Sistema fognario della città

  • Rimozione sistema fognario. È applicato in piccoli insediamenti. Questa è la rimozione delle macchine per la raccolta dei rifiuti domestici dai pozzi neri per ulteriori elaborazioni.
  • Lega, in cui le acque reflue attraverso le fognature sotterranee, separatamente o insieme, fluiscono nell'impianto di trattamento.

La rete mobile, a sua volta, è divisa in:

  • Obschesplavnuyu. Quando gli effluenti domestici, le acque piovane e gli scarichi industriali si riuniscono tutti insieme in un unico collettore per gli impianti di trattamento delle acque reflue, tale sistema di acque reflue viene chiamato fogna comune
  • Separatamente. Questo è quando ogni tipo di flusso ha la propria rete.
  • Polurazdelnuyu. In semi-partizione, vengono create contemporaneamente due reti: una per la rete di produzione e l'altra per le reti residenziali e di pioggia.
  • Combinato. Nelle grandi città è possibile utilizzare un sistema fognario combinato, compresi quelli separati e semi-segregati.

Il metodo di trattamento delle acque reflue, a seconda della composizione qualitativa e della natura, si distingue:

  • Meccanico (setaccio, griglia, coloni)
  • Biologico (aerotank, biofiltri)
  • Fisico-chimico (filtri di assorbimento, lampade di disinfezione UV, trattamento reagenti)
  • Misto (compresi alcuni dei precedenti)

Ad esempio, un metodo combinato viene applicato al sistema operativo urbano, inclusa la pulizia meccanica, biologica e fisico-chimica.

STRUTTURE DI TRATTAMENTO DELLE FOGNATURE

Sotto il liquame si riferisce a una miscela di domestici e industriali, che entra negli impianti di trattamento delle acque reflue della città su un sistema fognario separato. Nella sua forma pura, le acque domestiche sono rare. Più spesso contengono inquinamento specifico (prodotti petroliferi, sali, ecc.).

La costruzione di impianti di trattamento delle acque reflue può essere suddivisa in fasi a seconda del grado di purificazione richiesto:

  • Come risultato della pulizia meccanica, il contenuto di sostanze sospese viene ridotto del 40-60%, BOD, che determina il grado di contaminazione da sostanze organiche, del 20-40% mg / l
  • Il metodo biologico (aerotank, biofiltri e chiarificatori secondari) consente di ridurre il contenuto di solidi sospesi e il BOD a 15-20 mg / l

Il metodo fisico-chimico (filtrazione, disinfezione UV, trattamento dei reagenti, ozonizzazione, ecc.) Consente un trattamento aggiuntivo delle acque reflue alle norme di scarico nei corpi idrici di valore della pesca.

Fig.5 Schemi degli impianti di trattamento delle acque reflue

Esaminiamo il principio di funzionamento degli impianti di trattamento delle acque reflue con trattamento biologico in serbatoi di aerazione. Ad esempio, prendere la struttura commissionata nel villaggio. Regione di Sosnovskoye Nizhny Novgorod.

Le acque reflue provenienti dal villaggio sotto pressione entrano nella camera di ricezione, dotate di una griglia per la raccolta di rifiuti di grandi dimensioni e quindi sottoposte a pulizia meccanica nelle trappole di sabbia. Pre-puliti da grandi rifiuti e solidi sospesi, vengono alimentati alla pulizia biologica in serbatoi di aerazione. Aerotank è un serbatoio aperto in cui è presente una miscela di fango attivo e acqua chiarificata.

Le condizioni anaerobico-aerobiche create negli aerotank che utilizzano biomassa attiva ponderata e collegata assicurano la distruzione di inquinanti organici e il regime di nitro-denitrificazione.

Per la normale attività dei microrganismi dei fanghi attivi, l'aria viene immessa nel serbatoio di aerazione. La miscela di acqua depurata e fango attivo dal serbatoio di aerazione viene inviata al serbatoio di decantazione secondario, che in questo schema è combinato con il serbatoio aerodinamico (esiste una zona con moduli a strato sottile sulla periferia). L'eccesso di fango attivo proveniente dal chiarificatore secondario viene inviato al compattatore di fanghi, dove il volume del sedimento viene ridotto di circa 4-6 volte e successivamente alla disidratazione o alle mappe dei fanghi. Le acque chiarificate vengono quindi trasferite a un trattamento fisico-chimico in un miscelatore, dove vengono miscelate con reagenti (coagulanti e flocculanti) per la purificazione dei fosfati e poi nelle unità di purificazione, dove vengono chiarificate dalle particelle coagulate di composti fosfatici insolubili su moduli a strato sottile e filtrate attraverso un carico granulare.

Dalle unità di purificazione vengono inviati all'installazione di disinfezione a raggi ultravioletti e vengono scaricati al problema.

L'uso dello schema anaerobico-aerobico consente, contemporaneamente alla pulizia, di risolvere i problemi di salinità dei precipitati formati nel processo tecnologico.

Il sedimento risultante viene scaricato nell'impianto di disidratazione meccanica e quindi immagazzinato nel sito di compostaggio e trasportato periodicamente in discarica.

IMPIANTI DI TRATTAMENTO DELLE ACQUE REFLUE DOMESTICHE

Le acque reflue domestiche, come già noto, nella sua forma pura sono rare e si formano come risultato dell'attività umana. L'inquinamento che ne deriva è costituito da rifiuti fecali, detriti alimentari, detergenti, rifiuti domestici, sabbia, ecc. Senza impurità di inquinamento industriale. I rifiuti fecali sono identici nella loro composizione qualitativa e la maggior parte dell'inquinamento è materia organica, che è facilmente biodegradabile. Attualmente, molti abitanti delle città stanno partendo per vivere in case di campagna, e gli impianti di trattamento delle acque reflue individuali sotto forma di varie fosse settiche stanno diventando sempre più popolari. Come esempio di acque reflue domestiche pulite è possibile considerare le acque reflue da una casa o da un cottage di campagna. Qui presteremo particolare attenzione al sistema autonomo di pulizia sotto forma di una o più fosse settiche, che vengono installate quando non è possibile collegare un collettore alle montagne.

Fig.6 Serbatoio settico con e senza sistema di drenaggio.

Il volume di fossa settica è determinato dal tasso di consumo di acqua per 1 abitante della casa. Le acque reflue purificate si infiltrano nel terreno.

Esaminiamo il principio di funzionamento degli impianti di trattamento delle acque reflue.

Secondo il sistema fognario, l'acqua di scarico delle famiglie scorre prima nel primo comparto della fossa settica, la fossa settica, dove le impurità meccaniche si depositano meccanicamente. Quindi entrano nella seconda camera della fossa settica, dove subiscono un trattamento biologico con batteri anaerobici, a causa della quale composti organici molecolari complessi si decompongono in elementi che sono più semplici per un'ulteriore ossidazione. Nella fossa settica la ventilazione è necessariamente fornita, poiché il processo di decomposizione è accompagnato dal rilascio di calore e gas. Dopo il trattamento biologico, entrano nel filtro bene, dove vengono filtrati attraverso uno strato di ghiaia e pietrisco, e quindi le acque reflue domestiche trattate vengono assorbite nel terreno.

IMPIANTI DI TRATTAMENTO DELL'ACQUA DEI RIFIUTI INDUSTRIALI

L'acqua utilizzata nell'industria in vari processi tecnologici dovrebbe, secondo la Risoluzione 644 della Federazione Russa, essere pulita secondo i parametri richiesti. L'insieme di attrezzature per il complesso di depurazione varia a seconda della natura della produzione e della presenza di specifici inquinanti inerenti a ciascuna produzione.

Considera diverse industrie.

Impianti di trattamento delle acque reflue

Produzione di alcol

Fig.7 Impianto di trattamento delle acque reflue di Tatspirtprom OJSC. Distilleria di Manor Repubblica del Tatarstan 1500 m3 / giorno

  • meccanico
  • biologico
  • profondo
  • Disinfezione UV dei liquami e ulteriore rilascio nel serbatoio di raccolta, disidratazione e smaltimento dei sedimenti

Produzione di birra, succhi, kvas, bevande varie

Fig.8 Impianto di trattamento delle acque reflue di JSC Vyatich, Kirov, 900 m3 / giorno

  • meccanico
  • biologico e ulteriore rilascio nel collezionista
  • raccolta, disidratazione e smaltimento dei sedimenti

Impianti di lavorazione della carne, imprese di lavorazione della carne

  • pulizia meccanica
  • trattamento biologico e ulteriore rilascio nel collezionista
  • raccolta, disidratazione e smaltimento dei sedimenti

Industria del vetro

  • meccanico
  • fisico e chimico
  • biologico e ulteriore rilascio nel collezionista
  • raccolta, disidratazione e smaltimento dei sedimenti

Anche su questo argomento, leggi l'articolo.

IMPIANTO DI TRATTAMENTO DELLE ACQUE REFLUE

LOS è un serbatoio combinato o diversi serbatoi separati per la pulizia di neve temporalesca e scongelata. La composizione qualitativa del deflusso delle acque piovane è costituita principalmente da prodotti petroliferi e solidi sospesi provenienti da impianti industriali e aree residenziali. Sono obbligati per legge a essere puliti prima dell'IVA.

Il dispositivo di trattamento delle acque reflue viene aggiornato ogni anno a causa dell'aumento del numero di auto, centri commerciali e siti industriali. Un set standard di attrezzature per impianti di trattamento delle acque piovane è una catena di un pozzo di distribuzione, un separatore di sabbia, un separatore di gasolio, un filtro di assorbimento e un pozzetto di campionamento.

Molte aziende stanno attualmente utilizzando un sistema combinato di trattamento delle acque reflue. Single-VOC è un contenitore suddiviso all'interno di partizioni in sezioni del cestino, del separatore dell'olio e del filtro di assorbimento. In questo caso, la catena si presenta così: bene distributore, raccoglitore di sabbia per sabbiatura combinata e campionamento. La differenza nella zona occupata delle attrezzature, nel numero di container e, di conseguenza, nel prezzo. I moduli separati sembrano macchinosi e più costosi di quelli a singolo caso.

Il principio di funzionamento è il seguente:

Dopo la precipitazione o lo scioglimento della neve, l'acqua contenente sospensioni, prodotti petroliferi e altri tipi di inquinamento da siti industriali o residenziali (residenziali) va a far piovere griglie e quindi a raccogliere in media il serbatoio attraverso i collettori o un pozzo di distribuzione immediatamente. servito su impianti di trattamento delle acque reflue.

Il pozzo di distribuzione serve per dirigere il primo deflusso sporco alla pulizia, e già dopo un periodo in cui non c'è inquinamento sulla superficie, il deflusso condizionato attraverso la linea di bypass verrà deviato per scaricare nel sistema fognario o nel serbatoio. Gli scarichi delle tempeste passano il primo stadio di purificazione in un raccoglitore di sabbia, in cui avvengono la sedimentazione gravitazionale di sostanze insolubili e l'ascesa parziale di prodotti petroliferi galleggianti. Quindi attraverso il flusso di separazione nel separatore olio-olio, in cui sono installati moduli a strato sottile, grazie al quale le sostanze sospese si depositano sul fondo su una superficie inclinata, e la maggior parte delle particelle di olio salgono verso l'alto. L'ultimo stadio di purificazione è il filtro di assorbimento con carbone attivo. A causa dell'assorbimento dell'assorbimento, viene catturata la parte rimanente delle particelle di olio e piccole impurità meccaniche. Questa catena consente di fornire un alto grado di purificazione e di smaltire l'acqua depurata nel serbatoio.

Ad esempio, per prodotti petroliferi fino a 0,05 mg / le sostanze sospese fino a 3 mg / l. Questi indicatori sono pienamente coerenti con le attuali normative che regolano lo scarico di acque trattate in corpi idrici di pesca.

STRUTTURE DI TRATTAMENTO PER POPOLAZIONE

Attualmente, un gran numero di villaggi autonomi sono costruiti vicino alle megalopoli, che ti permettono di vivere in condizioni confortevoli "nella natura", senza allontanarti dalla solita vita urbana. Tali insediamenti, di regola, hanno un sistema separato di approvvigionamento idrico e fognario, in quanto non vi è alcuna possibilità di collegarsi al sistema fognario centrale.

La soluzione più razionale sarà l'installazione di strutture di trattamento a blocchi modulari. Rappresentano uno o più contenitori unitari, all'interno dei quali si trova l'equipaggiamento tecnologico.

La compattezza e la mobilità di tali stazioni di pulizia consentono di evitare gli enormi costi di installazione e costruzione. Tuttavia, nonostante le sue ridotte dimensioni, i moduli contengono tutte le attrezzature necessarie per il trattamento biologico completo e la disinfezione delle acque reflue con il raggiungimento degli indicatori di qualità delle acque reflue trattate che soddisfano i requisiti di SanPiN 2.1.5.980-00. Il vantaggio indiscusso è la piena prontezza di fabbrica dei contenitori a blocchi, la semplicità della loro installazione e il loro ulteriore funzionamento.

STRUTTURE DI TRATTAMENTO CITTÀ

La città moderna, come è noto, non può esistere senza un sistema fognario. Chiunque non ci pensi, non sa che il sistema fognario è una complessa rete di reti, nascosta agli occhi dei residenti. Su questo sistema sconcertato la sua testa per diverse generazioni di ingegneri e scienziati. La rete sotterranea di condotte ci rifornisce costantemente di acqua pulita e raccoglie le acque reflue.
Tutte le acque reflue della città cadono nelle strutture di trattamento urbano, che di solito si trovano fuori dalla città a valle.

Nelle acque reflue urbane, le acque reflue vengono trattate in più fasi, passando attraverso la purificazione meccanica, fisico-chimica, biologica e profonda. Considerare il principio di funzionamento degli impianti di trattamento delle acque reflue della città di Nizhny Novgorod. Queste strutture iniziano il loro lavoro nel 1914 e oggi forniscono la raccolta e il trattamento delle acque reflue da 1,26 milioni di residenti, tutte le imprese e le organizzazioni della città. È stato utilizzato un sistema di fognatura separato, che comprende stazioni di pompaggio delle acque reflue per il pompaggio di liquami (225 pezzi) e reti con una lunghezza di 1.414 km.

Il primo stadio è la pulizia meccanica su grigliati con fori da 16 mm e trappole di sabbia. Successivamente, gli effluenti pretrattati entrano nei chiarificatori radiali primari del diametro di 54. I chiarificatori sono costituiti da raschietti di limo e pozzetti per rimuovere i sedimenti. Le pompe del sedimento vengono pompate fino alla guarnizione.

Il secondo stadio è il trattamento biologico in 4 aerotank del corridoio, che vengono fatti saltare attraverso i compressori.
Inoltre, l'acqua di scarico entra nei serbatoi di sedimentazione secondaria di tipo radiale con un diametro di 54 m, in cui l'eccesso di attivo viene rimosso per la compattazione e l'ulteriore disidratazione e il fango attivo viene restituito ai serbatoi di aerazione dal sistema di trasporto aereo.

L'eccesso di fango attivo viene compattato e inviato per la disidratazione nelle filtropresse o nei campi di fanghi. Il fango disidratato è immagazzinato in discarica.
La disinfezione delle acque reflue viene effettuata in vasche di contatto con cloro. Successivamente, l'acqua disinfettata purificata entra negli stagni biologici. La città progetta di modernizzare l'impianto di trattamento delle acque reflue con la sostituzione del sistema di disinfezione delle acque di scarico con quelli sicuri, a differenza degli impianti di disinfezione a ultravioletti ad alta intensità di cloro ed energia.

Impianti di trattamento biologico

Le acque reflue domestiche di solito contengono circa il 50-60% di sostanze organiche e il 40-50% di sostanze minerali. Al fine di depurare le acque reflue domestiche con un contenuto di sostanze inquinanti secondo BODP non superiore a 400 mg / l, è di solito sufficiente applicare metodi meccanici e aerobici biologici per ottenere acqua della qualità richiesta.

Se non ci sono sostanze organiche e elementi biogenici nelle acque reflue o la loro quantità è insignificante, non vengono utilizzate le strutture di trattamento biologico.

Le acque reflue possono passare a strutture di trattamento locali (acque reflue domestiche provenienti da imprese, villaggi, quartieri residenziali). I liquami locali degli insediamenti, i quartieri residenziali sono utilizzati per le acque reflue domestiche, quando gli edifici residenziali a causa della loro posizione non possono essere collegati alle reti fognarie centrali e agli impianti di trattamento delle acque reflue.

Le principali strutture del trattamento biologico aerobico con fango attivo sono gli aerotank. Aerotank di solito funziona in coppia con un serbatoio di sedimentazione secondario, in cui la separazione delle acque reflue trattate avviene all'uscita dell'aerotank e alla sospensione del fango attivo. In questo caso, parte del fango viene rimosso dal sistema di trattamento delle acque reflue e parte (fango restituibile, riciclato) viene restituita al serbatoio di aerazione per ottimizzare le sue prestazioni e ridurre la quantità di fango in eccesso.

Negli aerotank con biofilm prodotti da Flotenk, a differenza degli aerotank con fanghi attivi fluttuanti, il trattamento biologico delle acque reflue viene effettuato sulla superficie di materiali di alimentazione o portatori ricoperti di biofilm da microrganismi e prodotti extracellulari della loro attività vitale. Circa il 70% di tutti gli impianti di trattamento delle acque reflue in Europa sono sistemi di pulizia aerobica con biofilm.

Il biofilm è simile per composizione ai microrganismi con fango attivo libero-fluttuante ed è un fouling mucoso del materiale di carico con uno spessore non superiore a 3 mm. Il biofilm si forma come risultato dell'adesione (attacco) di microrganismi su una superficie solida. L'attacco avviene al contatto tra la superficie di carico solida e l'acqua di scarico. I microrganismi utilizzano sostanze organiche e minerali (inquinanti biogenici tipici dei rifiuti domestici) come fonte di cibo. Con la crescita e la riproduzione di microrganismi, aumenta l'area della superficie solida creata dalla sporcizia stessa. Così, nel tempo, sulla superficie di carico si forma un biofilm con una struttura complessa. Anche una parte del biofilm che viene lavato via dall'aerotank è costantemente in via di estinzione. Si forma gradualmente un biofilm, in cui la morte e la lisciviazione vengono compensate dai processi di crescita.

I bioreattori con biofilm sono particolarmente resistenti alle sostanze tossiche che sopprimono l'attività dei microrganismi. In caso di sovraccarichi di picco, le sostanze tossiche presenti nelle acque reflue, a causa della limitata diffusione, spesso non hanno il tempo di penetrare profondamente nel volume del biofilm e durante il sovraccarico a breve termine dell'impianto di trattamento delle acque reflue non vengono lavate via dall'aeroterra.

Gli impianti di trattamento biologico della produzione Flotenk, basati sul trattamento biologico aerobico, forniscono una pulizia intensiva e quindi sono piuttosto compatti, riducono il contenuto di BOD (COD) nelle acque reflue al MPC richiesto, rimuovono gli elementi biogenici, sono resistenti ai sovraccarichi improvvisi di inquinamento e ai composti che inibiscono l'attività biologica Strutture per il trattamento della biocenosi.

Piano di trattamento delle acque

La rilevanza del trattamento delle acque

L'acqua è sempre stata una componente indispensabile della vita di ogni persona. Grande importanza è attribuita alla qualità dell'acqua dei sistemi di approvvigionamento idrico sia centralizzati che locali. Fondamentalmente, l'acqua viene utilizzata per l'acqua potabile in bacini aperti: fiumi, laghi, stagni. Spesso usato e acqua sotterranea. L'acqua dei corpi idrici superficiali nella maggior parte dei casi non soddisfa gli standard igienici. Secondo la legge sul benessere sanitario ed epidemiologico della popolazione, l'acqua deve essere epidemiologicamente e radiologicamente sicura, innocua nella composizione chimica e deve avere proprietà organolettiche favorevoli.

La depurazione delle acque è il processo di rimozione della sabbia, varie sospensioni e feci, sali e impurità dall'acqua.

L'acqua sotterranea (specialmente artesiana) è più sicura, ma, comunque, deve essere sottoposta a un trattamento speciale prima di entrare nella rete di distribuzione. Lo stesso vale per le acque superficiali. La purificazione non è solo acqua potabile, ma anche acqua di scarico. Sembrerebbe, perché pulirlo? Il fatto è che i requisiti speciali sono imposti anche sulle acque reflue. Se si uniscono fuori dai limiti della città, allora la qualità della loro composizione dovrebbe essere la stessa della qualità dell'acqua nel bacino in cui si uniscono. Le acque reflue possono contenere un gran numero di microrganismi, protozoi, sostanze organiche e tossiche, uova di elminto. Se questi requisiti non sono soddisfatti, l'inquinamento dei corpi idrici, la violazione dei processi di autodepurazione e la successiva violazione della biocenosi sono possibili. Consideriamo più in dettaglio come appare lo schema degli impianti di depurazione, le principali fasi di trattamento, i tipi di impianti di trattamento delle acque reflue, lo schema di trattamento delle acque reflue.

Tipi di strutture per il trattamento

Il compito di un impianto di trattamento delle acque reflue è quello di pulire fognature, acque reflue o acque industriali.

Per il trattamento dell'acqua è stata utilizzata una varietà di servizi. Se si prevede di eseguire questi lavori in relazione alle acque superficiali immediatamente prima della loro sottomissione alla rete di distribuzione della città, vengono utilizzate le seguenti strutture: fosse settiche, filtri. Per le acque reflue, è possibile utilizzare una gamma più ampia di dispositivi: fosse settiche, serbatoi di aerazione, digestori, stagni biologici, campi di irrigazione, campi di filtrazione e così via. Consideriamo più in dettaglio lo schema del trattamento delle acque reflue. Il sistema fognario comprende condutture e impianti di trattamento delle acque reflue. L'acqua di scarico ha una composizione molto diversa, può contenere impurità meccaniche, anche di grandi dimensioni.

Breve descrizione

Schema di impianti di depurazione: 1 - trappole di sabbia; 2 - vasche di sedimentazione primaria; 3 - aerotank; 4 - chiarificatori secondari; 5 - stagni biologici; 6 - chiarimento; 7 - trattamento con reagente; 8 - metathenk; AI - fango attivo.

Una fossa settica è una struttura che è stata progettata per pulire una piccola quantità di acque reflue dai liquami domestici. È necessario per la conservazione dei solidi sospesi. Questa è una fossa settica sotterranea composta da diverse camere attraverso le quali l'acqua scorre dal sistema fognario. Il digestore è uno degli elementi più importanti della linea di impianti di trattamento delle acque reflue. È destinato alla fermentazione anaerobica dei rifiuti liquidi, a seguito della quale si forma il metano. È spesso usato per fermentare il fango. Il prossimo edificio è un serbatoio aerodinamico. È inteso principalmente per la depurazione biologica dell'acqua, cioè per ridurre il contenuto di materia organica in esso. Si tratta di un serbatoio rettangolare, in cui gli scarichi sono miscelati con fanghi attivi contenenti un numero elevato di batteri. Il processo di ossidazione viene accelerato quando viene fornita aria al serbatoio. Nelle vasche di decantazione si verifica la sedimentazione delle sostanze sospese. Per il trattamento biologico possono essere utilizzati campi di irrigazione e campi di filtrazione, il cui lavoro si basa anche sull'azione di batteri e fanghi attivi.

La prima fase del trattamento delle acque reflue

Il sistema di pulizia meccanica comprende: una valvola di protezione, una griglia inclinata e una griglia per fusti fini.

È caratteristico degli impianti di trattamento delle acque reflue che si allineano in una certa sequenza. Tale complesso è chiamato una linea di trattamento delle acque reflue. Il circuito inizia con una pulizia meccanica. Qui ci sono più spesso griglie e trappole di sabbia. Questa è la fase iniziale dell'intero processo di trattamento delle acque. I reticoli sono un tipo di travi metalliche trasversali, la cui distanza è pari a diversi centimetri. In questa fase, le più grandi impurità si attardano. Questi possono essere residui di carta, stracci, cotone, borse e altri rifiuti. Dopo le griglie, le trappole di sabbia entrano in gioco. Sono necessari per ritardare la sabbia, comprese le grandi dimensioni.

Piccole particelle vengono trasportate nella fase successiva dell'elaborazione. Se confrontiamo questo stadio con il solito trattamento dell'acqua per bere, allora in quest'ultimo caso tali strutture non vengono utilizzate, non sono necessarie. Invece, ci sono processi di chiarificazione e sbiancamento dell'acqua. La pulizia meccanica è molto importante, poiché in futuro consentirà un trattamento biologico più efficiente.

L'uso di pozzi

Le acque reflue entrano nella camera di pre-assestamento, dove parte dell'inquinamento si deposita nella coppa. Quindi l'acqua parzialmente purificata sale e passa attraverso il filtro. Anche le impurità ritardate scivolano nel pozzetto.

Le fosse settiche sono un elemento importante di qualsiasi linea di strutture di trattamento. Rilasciano acqua dalle sostanze sospese, comprese le uova elmintiche. Possono essere verticali e orizzontali, single-tier e two-tier. Questi ultimi sono i più ottimali, poiché in questo caso l'acqua del sistema fognario nel primo livello viene pulita e il sedimento (fango) che si forma lì viene scaricato attraverso un'apposita apertura nel livello inferiore. In che modo, allora, il processo di rilascio di acqua dalle acque di scarico da sostanze sospese avviene in tali strutture? Il meccanismo è abbastanza semplice. Le fosse settiche sono grandi serbatoi di forma rotonda o rettangolare, dove la sedimentazione di sostanze avviene sotto l'azione della gravità.

Per accelerare questo processo, è possibile utilizzare additivi speciali - coagulanti o flocculanti. Contribuiscono all'adesione di piccole particelle a causa di cambiamenti nella carica, le sostanze più grandi si depositano più velocemente. Pertanto, le fosse settiche sono strutture indispensabili per la depurazione dell'acqua dal sistema fognario. È importante considerare che sono anche utilizzati attivamente per il semplice trattamento dell'acqua. Il principio di funzionamento si basa sul fatto che l'acqua entra da un'estremità del dispositivo, mentre il diametro del tubo all'uscita diventa più grande e il flusso di fluido rallenta. Tutto ciò contribuisce alla deposizione di particelle.

Digestione dei fanghi

Il digestore: 1 - un tappo di gas per raccogliere metano; 2 - tubo per la rimozione di metano; 3 - tubo per l'alimentazione dei fanghi grezzi; 4 - serbatoio ermetico cilindrico in cemento armato; 5 tubi per rimuovere i sedimenti fermentati; 6 - pompe con elevatori idraulici.

Lo schema di purificazione include la digestione dei fanghi. Dalle strutture di trattamento importante serbatoio di metano. È un serbatoio per la fermentazione dei fanghi, che si forma quando si deposita in vasche di chiarificazione primaria a due livelli. Durante il processo di fermentazione, si forma il metano, che può essere utilizzato in altre operazioni tecnologiche. Il fango formato viene raccolto e trasportato in siti speciali per un'essiccazione completa. I letti dei fanghi e i filtri del vuoto sono ampiamente utilizzati per la disidratazione dei fanghi. Successivamente, può essere smaltito o utilizzato per altre esigenze. La fermentazione avviene sotto l'influenza di batteri attivi, alghe, ossigeno. I biofiltri possono anche essere inclusi nel sistema di depurazione delle acque reflue.

È preferibile posizionarli prima delle vasche di sedimentazione secondaria, in modo che le sostanze che hanno portato via con il flusso d'acqua dai filtri possano essere depositate nelle vasche di sedimentazione. Si consiglia di accelerare la pulizia per applicare i cosiddetti preaerators. Questi sono dispositivi che contribuiscono alla saturazione dell'acqua con l'ossigeno per accelerare i processi aerobici di ossidazione delle sostanze e il trattamento biologico. Va notato che la depurazione delle acque reflue viene suddivisa condizionatamente in 2 fasi: preliminare e finale.

Il preliminare include l'uso di griglie, trappole di sabbia, chiarificatori primari e pre-aeratori, quello finale include aerotank, chiarificatori secondari e i processi di disinfezione dell'acqua, cioè la sua disinfezione.

Depurazione biologica dell'acqua

Il biofiltro comprende: un ingresso per acqua sporca, una piastra filtrante, granulato, il fondo punzonato e un'uscita per l'acqua depurata.

Lo schema degli impianti di trattamento delle acque reflue include il trattamento biologico con l'aiuto di campi di filtrazione e irrigazione. Questo include anche i biofiltri. I biofiltri sono dispositivi in ​​cui l'acqua di scarico viene purificata passando attraverso un filtro contenente batteri attivi. Si compone di solidi, che possono essere utilizzati graniglie di granito, schiuma di poliuretano, schiuma e altre sostanze. Sulla superficie di queste particelle si forma un film biologico costituito da microrganismi. Decompongono la materia organica. Poiché i biofiltri di contaminazione devono essere periodicamente puliti.

Le acque reflue vengono immesse nel filtro dosato, altrimenti una grande pressione può distruggere i batteri buoni. Dopo i biofiltri vengono utilizzate fosse settiche secondarie. Il fango formato in essi entra parzialmente nel serbatoio di aerazione, e il resto va al silt sealer. La scelta dell'uno o dell'altro metodo di trattamento biologico e il tipo di impianto di trattamento dipende in gran parte dal grado richiesto di trattamento delle acque reflue, topografia, tipo di suolo, indicatori economici.

Disinfezione delle acque reflue

L'acqua UVR è il passaggio dell'acqua lungo la lampada UV. I raggi UV penetrano per diversi centimetri nella colonna d'acqua.

La disinfezione, cioè la distruzione di microrganismi, è la fase finale del trattamento delle acque reflue. La disinfezione o disinfezione dell'acqua è un componente importante che garantisce la sua sicurezza per il serbatoio in cui verrà scaricato. Una varietà di metodi può essere utilizzata per la disinfezione: irradiazione ultravioletta, corrente alternata, ultrasuoni, irradiazione gamma, clorazione. UFO è un modo molto efficace per distruggere circa il 99% di tutti i microrganismi, inclusi batteri, virus, protozoi ed uova di elminto. Si basa sulla capacità di distruggere la membrana dei batteri. Ma questo metodo non si applica così ampiamente. Inoltre, la sua efficacia dipende dalla torbidità dell'acqua, il contenuto di sostanze sospese in esso.

Il metodo più comunemente usato dopo gli impianti di trattamento è il metodo di clorurazione. La clorazione è diversa: doppia, superluclorazione, con preammonizzazione. Quest'ultimo è necessario per prevenire gli odori sgradevoli. La superchlorurazione comporta l'esposizione a dosi molto elevate di cloro. Il doppio effetto è che la clorurazione viene effettuata in 2 fasi. Questo è più tipico per il trattamento dell'acqua. Il metodo di clorurazione dell'acqua dal sistema fognario è molto efficace, inoltre, il cloro ha un effetto secondario, che altri metodi di purificazione non possono vantare. Dopo la disinfezione gli scarichi si fondono nel serbatoio.

Conclusione, conclusioni, raccomandazioni

Sulla base di quanto precede, si può concludere che lo schema degli impianti di trattamento delle acque reflue è molto complesso e comprende le varie fasi del trattamento delle acque reflue. Prima di tutto, è necessario sapere che questo schema è utilizzato solo per acque reflue domestiche. Se si verificano scarichi industriali, in questo caso sono inclusi anche metodi speciali che mirano a ridurre la concentrazione di sostanze chimiche pericolose. Nel nostro caso, lo schema di pulizia comprende le seguenti fasi principali: pulizia meccanica e biologica e disinfezione (disinfezione). La pulizia meccanica inizia con l'uso di grate e trappole di sabbia in cui sono intrappolati detriti di grandi dimensioni (stracci, carta, cotone). Sono necessarie trappole di sabbia per far precipitare la sabbia in eccesso, soprattutto sabbia grossa. Questo è di grande importanza per le fasi successive.

Dopo le griglie e le trappole di sabbia, lo schema degli impianti di trattamento delle acque reflue include l'uso di fosse settiche primarie. Le sostanze sospese si depositano sotto di esse per gravità. Per accelerare questo processo, vengono spesso utilizzati i coagulanti. Dopo le vasche di sedimentazione, inizia il processo di filtrazione, che viene effettuato principalmente in biofiltri. Il meccanismo d'azione del biofiltro si basa sull'azione di batteri che distruggono la materia organica. La fase successiva è costituita da serbatoi di sedimentazione secondaria. In essi il limo, che viene portato via con una corrente di liquido, si deposita. Dopo di loro, è consigliabile utilizzare un digestore, è un sedimento fermentato e trasportato nei letti dei fanghi. La fase successiva è il trattamento biologico con l'aiuto dell'aerotank, dei campi di filtrazione o dei campi di irrigazione. La fase finale è la disinfezione.

Impianti di trattamento biologico

Il lavoro dei metodi di trattamento biologico consiste nell'ossidazione di particelle di colloidi e sospensioni, nonché di rifiuti organici disciolti negli effluenti con l'aiuto di microrganismi. Durante il processo di pulizia, i microrganismi utilizzano l'inquinamento organico e inorganico delle acque reflue come mezzo nutritivo.

Nel corso di tale trattamento delle acque reflue, quella parte delle impurità che subiscono l'ossidazione viene utilizzata per la biosintesi. Il resto viene trasformato in prodotti di ossidazione (CO2, acqua, NO2, e altri), sicuro per l'ambiente. Ci sono diversi processi negli edifici, inclusi i seguenti:

  • nitrificazione - ossidazione dell'azoto di ammonio con ossigeno dall'aria circostante, prima verso i nitriti e nella fase successiva verso i nitrati;
  • la denitrificazione è la riduzione di nitrati e nitriti per liberare l'azoto che penetra nell'atmosfera.

Per l'implementazione di questi processi utilizzando impianti di trattamento delle acque reflue biologiche. Ricostruzione di impianti di trattamento delle acque reflue (KOS).

Metodi di pulizia e strutture utilizzate

Per selezionare strutture e metodi di pulizia al loro interno per un oggetto particolare, è necessario determinare la composizione delle acque reflue. Poiché la maggior parte degli effluenti, oltre agli inquinanti organici, contengono particelle sospese, contaminanti inorganici, detriti, sabbia, oltre alla contaminazione biologica, sono sottoposti a pulizia meccanica e fisico-chimica.

Nelle moderne reti fognarie, il trattamento biologico viene effettuato utilizzando due gruppi di strutture:

  • artificiale (biofiltri, serbatoi aerodinamici);
  • strutture vicine alle condizioni naturali (bacini di depurazione, campi di filtrazione e irrigazione, filtrazione sotterranea).

Figura 01 - Campo di filtrazione

I campi di irrigazione sono speciali appezzamenti di terreno assegnati per le strutture di trattamento biologico. Sono anche progettati per scopi agricoli. Campi di filtrazione - aree assegnate esclusivamente per il trattamento delle acque reflue. Negli stagni di bioremediation, i prodotti organici sono ossidati dai batteri aerobici. Durante il processo di pulizia, un film di materia organica con microrganismi viene raccolto sulla superficie del suolo, attraverso il quale avviene il processo di decomposizione.

biofiltri

Una delle strutture in cui le condizioni create artificialmente sono un biofiltro. Sono utilizzati per il trattamento completo o parziale delle acque reflue. Come risultato dell'indicatore di processo BODè pieno raggiunge 15 mg / l.

I biofiltri sono contenitori in cui sono caricati i media filtranti. I microrganismi si sviluppano sulla superficie di questo materiale. Formano il cosiddetto. biofilm. Come contenitore per il materiale filtrante che utilizza materiale resistente. Quando, durante il processo, l'acqua di scarico passa attraverso lo spessore del filtro, i contaminanti vengono assorbiti dal film e si ossidano. Questo processo coinvolge microrganismi e ossigeno. Poiché viene utilizzata la carica di filtraggio:

  • argilla espansa;
  • cemento-amianto, plastica, elementi ceramici;
  • ghiaia;
  • ghiaia;
  • scorie;
  • film sintetici;
  • maglia metallica.

Perché il processo di ossidazione in tali strutture richiede un afflusso di ossigeno. Questo può essere ottenuto sia con l'aerazione forzata che naturale. L'affidabilità della struttura è ottenuta mediante un'irrigazione uniforme della superficie del biofiltro con acque inquinate. A tale scopo vengono utilizzati dispositivi di distribuzione delle acque reflue di vario tipo.

Figura 02 - Biofiltro

Carri armati aerodinamici

Un altro tipo di strutture erette per la pulizia dei metodi biologici sono le vasche di aerazione. Lo stesso processo avviene in loro come nei biofiltri: l'ossidazione dei contaminanti nelle acque di scarico da parte di microrganismi. Gli edifici di questo tipo sono contenitori in cui l'acqua di scarico fluisce costantemente in una miscela con fango attivo, che è una miscela di batteri aerobici che ossidano e assorbono l'inquinamento.

Figura 03 - Principio di funzionamento aerotank

L'aria deve essere continuamente alimentata all'aerotank per continuare il processo di ossidazione. A tale scopo vengono utilizzati sistemi di aerazione e compressori. È necessario assicurarsi che le particelle di fango siano costantemente in sospensione. Questo aumenta il loro contatto con i contaminanti. I sistemi aerotank possono assumere la presenza di diverse strutture in cui le fognature vengono pulite alternativamente. Nella depurazione a tre stadi (sistema di tre colture di fanghi), diversi aerotati sono utilizzati per i processi di aerazione, nitrificazione e denitrificazione.

Il processo di purificazione delle acque di scarico dalle sostanze organiche nell'erotanka procede in tre fasi:

  1. Subito dopo il contatto di acque reflue fresche con fango, si verifica il processo di adsorbimento e ossidazione di sostanze facilmente ossidabili.
  2. Al secondo stadio, gli inquinanti ossidati sono ossidati.
  3. Segue la nitrificazione dei sali di ammonio.

Il livello massimo di consumo di ossigeno è raggiunto nel primo e nel terzo stadio. Dopo il processo di pulizia, una miscela di acqua e fango entra nella vasca di sedimentazione, dove viene separata. Le particelle di fango sedimentate vengono restituite al serbatoio di aerazione e l'acqua scorre ulteriormente.